La Corporate Responsibility in Vodafone Italia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La Corporate Responsibility in Vodafone Italia"

Transcript

1 La Corporate Responsibility in Vodafone Italia Integrità nella catena di fornitura Serena Ceccarelli Responsible for CSR Reporting & Studies Federico Faccia Procurement Systems and Process Management

2 Agenda Il Gruppo Vodafone e Vodafone Italia La CR in Vodafone Il dialogo con gli stakeholder Il Bilancio di Responsabilità Integrità nella catena di fornitura 2

3 Il Gruppo Vodafone nel mondo 27 Paesi 33 Partner Network 179,3 milioni di clienti (di cui in Italia) dipendenti (di cui in Italia) dati al

4 Vodafone Italia persone Donne 56,3% Uomini 43,7% Pari opportunità: 31% di donne fra i quadri 19% di donne fra i dirigenti Il 98,5% del personale ha un contratto a tempo indeterminato Età media 34 anni dati al

5 Visione e Valori di Gruppo (2000) Vision Essere leader mondiali nelle comunicazioni mobili per migliorare la vita dei nostri clienti e aiutare persone, imprese e comunità a essere sempre piu in contatto tra loro in un mondo mobile Values Passion for our Customers Passion for our People Passion for Results Passion for the World Around Us Business Principles 5

6 Business Principles I principi del nostro business (2001) Fondazione Vodafone Italia (2002) Policy Pubblica Si tratta di una traduzione delle Passion in veri e propri principi di comportamento, che definiscono gli impegni dell intero Gruppo a condurre una corretta politica imprenditoriale. Comunicazione Comportamento Salute e sicurezza Clienti Creazione di valore Ambiente Dipendenti Comunità e società Definiscono le linee guida alla base delle relazioni con tutti i nostri stakeholder: oltre a rappresentare una guida in merito alle decisioni commerciali che hanno un impatto sulla società e l ambiente. Partners Commerciali e Fornitori 6

7 Obiettivi strategici di Gruppo (2004) Prendersi cura dei propri clienti Costruire il miglior team di lavoro Utilizzare al meglio le proprie dimensioni Allargare i confini del mercato Assicurare agli azionisti il miglior ritorno degli investimenti Essere un azienda responsabile 7

8 Policies Vodafone Group Social Investment Policy Manuale di Corporate Governance Vodafone Group Health & Safety Policy Vodafone Group Equal Opportunities Policy Vodafone Group Code of Ethical Purchasing Vodafone Group Tax Code of Conduct Vodafone Group Responsible Network Deployment Policy Modello Organizzativo (ex d.leg 231) e Codice Etico (2005) e guidelines CR Reporting Guidelines Responsible Marketing Guidelines Stakeholder Engagement Guidelines Responsible Network Deployment Guidelines 8

9 CR Goal & Strategy by VF Group GOAL Trust BEING A RESPONSIBLE BUSINESS Understanding stakeholder expectations Sector leadership Differentiating Vodafone INFORMS DELIVERS Highest ethical standards / Repn. Mgt. Flagship Theme The public face of CR. A high profile stance for the Group / CEO on concept of access. Delivering on Promises Focus on 3 high profile issues, develop targets, and support with high profile communications: Customers / phone recycling / energy efficiency Consistent Operational Standards Continue building sector-leading performance on issues of concern to stakeholders. This includes EMF, Content and ethical supply chain mgt. 9

10 Agenda Il Gruppo Vodafone e Vodafone Italia La CR in Vodafone Il dialogo con gli stakeholder Il Bilancio di Responsabilità Integrità nella catena di fornitura 10

11 Mappa degli stakeholder Vodafone Italia Divisione per rilevanza nel processo produttivo Dipendenti Azionisti Clienti Fornitori Vodafone Italia Opinion Leader & Media Comunità e ambiente Stato e Istituzioni Diverse le modalità di coinvolgimento e dialogo dei nostri stakehdoler 11

12 Verso l interno: Vodafone Employee Survey % Tasso di risposta in Italia 88% dei dipendenti italiani considerano Vodafone un azienda responsabile 650 dipendenti coinvolti nei focus group accessi al Forum on line 107 proposte di miglioramento 12

13 Vodafone Italia: Actions Upward feedback feedback ai responsabili da parte dei collaboratori Individual Development Review creazione di un piano di lavoro condiviso tra capo e collaboratore, con definizione di obiettivi, aree di miglioramento e azioni per lo sviluppo della persona Job Posting Review revisione e miglioramento del sistema Make it simple iniziative per semplificare il nostro lavoro quotidiano 13

14 Verso l esterno: focus group mono-stakeholder Vodafone Italy 2005 Fornitori Clienti Consumer Clienti Business ONGs Media Accoglienza: CR team e del direttore di area Focus group condotti da un moderatore esterno (circa) 15 partecipanti per ogni focus group 14

15 Alcune citazioni Vodafone Italy 2005 Apprezzamento per l impegno di Vodafone Italia nell intraprendere un percorso di costruzione e consolidamento di un dialogo produttivo e trasparente con i propri interlocutori chiave (ONG) Se vuoi essere cittadino del mondo, devi restituire qualcosa del tuo successo al mondo (Cliente Business) Vorrei che il 190 mi telefonasse per consigliarmi qual è il piano tariffario migliore per me in base al traffico da me generato. (Cliente) Riflettere e valutare insieme se sia un valore aggiunto fornire un impresa socialmente responsabile e capire se e quanto quest ultima può aiutare i fornitori a fare altrettanto (Fornitore) Vodafone e un azienda che evoca un idea di giovinezza, libertà, indipendenza e grande spirito di avventura (Media) 15

16 Matrice dei temi rilevanti emersi dal dialogo con gli stakeholder Integrazione dei processi di Responsabilità nella Governance dell Azienda Attenzione alle risorse umane: sviluppo professionale Integrazione delle categorie deboli (diversamente abili) Prodotti e servizi per categorie svantaggiate Partnership nelle attività e nei progetti di responsabilità Code of Ethical Purchasing Innovazione, rapporto qualità/prezzo-personalizzazione dei servizi, relazioni Semplificazione dei processi aziendali, qualità del lavoro Prevenzione verso l accesso ai minori di contenuti inappropriati Marketing responsabile: chiarezza e trasparenza nei messaggi pubblicitari Maggiori informazioni sulle iniziative di responsabilità e sui risultati ottenuti rispetto alla comunicazione di prodotto SMS solidale iniziativa di solidarietà Risparmio energetico: emissioni CO2 Riciclo rifiuti Ricerca e comunicazione sul legame fra antenne, telefono e salute Collaborazione con le comunità locali per l installazione delle antenne. New issues Current issues Dipendenti Clienti 1 Fornitori Media ONG Opinione pubblica Opinion Leader 16

17 World Around Us. being a responsible business l ascolto il dialogo il racconto l ascolto l integrazione 17

18 Il Bilancio rappresenta l integrazione della CR nel business di Vodafone partendo dai temi rilevanti per gli stakeholder Strategia Aziendale CR Report Targets for 2006/07 and onwards & Temi rilevanti per gli stakeholder 18

19 Vodafone Management Masterclass Temi emersi dal contronto interno Comunicare in modo chiaro e trasparente per promuovere una scelta d acquisto consapevole Stimolare il dialogo interno e i percorsi di sviluppo individuali significa favorire la crescita del capitale intellettuale E necessario continuare a ricercare soluzioni innovative per garantire la tutela dei minori Comunicare le nostre iniziative di Responsabilità contribuisce a diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile 19

20 Agenda Il Gruppo Vodafone e Vodafone Italia La CR in Vodafone Il dialogo con gli stakeholder Il Bilancio di Responsabilità Integrità nella catena di fornitura 20

21 Organizzazione degli acquisti Vodafone Italia Industrial Purchasing Network IT Services & Consultancy Civil Works & Buildings Regions Commercial Purchasing Events & Services Communic. & Advertising Handsets & SIM Planning & Inventory Mgmt 21

22 Composizione degli acquisti Nel corso dell esercizio fiscale gli acquisti complessivi sono ammontati a milioni di euro a fronte di un valore di spesa complessivo di milioni di euro. Top 20 suppliers Value (ML ) Category Value (ML ) Total Spend Network % Terminals % Services % Information Technology % Other external spend 34 2 % Service Platforms 20 1 % Total % Nokia % Samsung % WPP Group (Mindshare) % Motorola % Nortel Networks 68 3 % Hewlett-Packard 62 3 % Matsushita (Panasonic) 51 2 % Siemens 50 2 % Sun Microsystems 49 2 % Sony Ericsson 49 2 % IT Services NTW EMC 41 2 % Lucent Technologies 41 2 % Siae Microelettronica 31 1 % Elettromontaggi 26 1 % FE.R. Carpenteria 25 1 % Terminals Source: Emptoris ExpenseMap Reply 24 1 % Marconi Communications 22 1 % Etnoteam 20 1 % COS Communication Services 19 1 % 22

23 Le relazioni con i fornitori La catena di fornitura è determinante per assicurare un servizio di elevata qualità e valore aggiunto. La politica di Vodafone Italia è quella di rafforzare le relazioni con i propri fornitori, in modo da poter proporre il migliore servizio sul mercato. In un quadro di reciproca trasparenza e correttezza Vodafone Italia sceglie i propri partner valutandone competenza, competitività, ma anche capacità di gestire le tematiche sociali e ambientali. Anche con riferimento e in conseguenza dei principi di trasparenza e di correttezza nei rapporti di fornitura, Vodafone Italia in questi ultimi anni ha introdotto due strumenti a tutela e garanzia del valori sopra citati: Codice Etico Codice Etico Acquisti (o Vodafone Code of Ethical Purchasing) 23

24 Supplier Performance Management Programme Supplier qualification Supplier qualification Supplier Registration - Supplier Information/Profile Supplier Self Assessment (CR and economical & financial assessment) Assessment & Audit Vendor Approval process Alignment of order placement and supplier approval status outlook on possible IT solutions Supplier optimisation Global optimisation paths including on-site optimisation of critical suppliers Tracking and controlling of supplier development actions Supplier optimisation Sourcing strategy Development of category strategy Development of supplier strategy Sourcing strategy Supplier evaluation Supplier evaluation Evaluation of all relevant suppliers: across OpCos across functions across product life cycles with consistent and uniform criteria Company wide reporting on supplier performance Definition of company wide Supplier performance classes based upon: Rating results Business criticality Source: SPM Team Vodafone 24

25 Codice Etico: nozioni Il Codice Etico raccoglie i principi etici ed i valori che ispirano la condotta ed i comportamenti di coloro che operano nell interesse di Vodafone sia all interno sia all esterno dell organizzazione aziendale. Raccomanda e promuove un elevato standard di professionalità e vieta i comportamenti in contrasto con disposizioni di legge e con i valori che contraddistinguono Vodafone. Destinatari: Amministratori Dirigenti Dipendenti Consulenti Fornitori Sindaci Clienti Rapporti con i Fornitori Vodafone Italia impronta la propria condotta nei rapporti con i fornitori ai principi di trasparenza, eguaglianza, lealtà e concorrenza Scelta del Fornitore I processi di acquisto sono improntati alla ricerca del massimo vantaggio competitivo per Vodafone Italia e alla tutela dell immagine di Vodafone Italia stessa Integrità e dipendenza nei rapporti con i Fornitori Le relazioni con i fornitori sono regolate da principi comuni e sono oggetto di un costante monitoraggio da parte di Vodafone Italia 25

26 Codice Etico: sviluppo Speak Up (Ombudsman): 1) è un programma sviluppato dal Gruppo in collaborazione con le Supply Chain delle Operating Company locali; 2) consente ai fornitori di denunciare eventuali episodi di corruzione, comportamenti non etici o comunque in contrasto con i Business Principles di Vodafone e con le linee guida contenute all interno del Codice Etico; 3) entro il 31 marzo 2006 Vodafone Italia comunicherà l iniziativa ai top fornitori locali e ai fornitori globali con una presenza locale. 26

27 Codice Etico Acquisti: nozioni Il Vodafone Code of Ethical Purchasing (CEP) stabilisce gli standard richiesti ai nostri fornitori in tema di responsabilità sociale e ambientale con l obiettivo di: Promuovere CR best practice presso i nostri fornitori Assicurare ai dipendenti dei nostri fornitori adeguate ed eque condizioni di lavoro Assicurare una gestione responsabile dell ambiente Proteggere e valorizzare il marchio e la reputazione di Vodafone Ci assumiamo seriamente le nostre Responsabilità. Il nostro Code of Ethical Purchasing definisce gli standard a cui si devono attenere i nostri fornitori Detlef Schultz Global Supply Chain Management Director, Vodafone Group Plc, maggio

28 Codice Etico Acquisti: sviluppo Comunicazione, condivisione e richiesta di adesione al Vodafone Code of Ethical Purchasing Adeguamento degli strumenti contrattuali (accordi quadro, terms & conditions, ) Adeguamento delle procedure di qualificazione fornitori interne. Risk Analysis sul portafoglio fornitori al fine di identifcare aree di potenziale rischio. Richiesta di self-assessment tramite questionario Vodafone ai fornitori identificati piu a a rischio. Successivo Assessment di Vodafone per ratificare, modificare o invalidare i risultati del precedente self-assessment. Eventuale audit e follow-up con i fornitori per suggerire, concordare e pianificare raccomandazioni e azioni di miglioramento. 28

29 Suppliers CR Review 29

30 Risk Analysis 30

31 31

Presentazione Generale

Presentazione Generale Presentazione Generale Milano, Maggio 2015 info@svreporting.com Servizi Se vuoi cambiare il modo di pensare di qualcuno, lascia perdere; non puoi cambiare come pensano gli altri. Dai loro uno strumento,

Dettagli

L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In

L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In L IMPRESA SOSTENIBILE Il valore della sostenibilità per il Made In Francesca Rulli 25 marzo 2015 - Dossobuono di Villafranca (Vr) DALLA DECISIONE STRATEGICA ALLA PIANIFICAZIONE OPERATIVA L impresa SOSTENIBILE

Dettagli

La Gestionale Ambientale in Enel

La Gestionale Ambientale in Enel La Gestionale Ambientale in Enel Il contesto della Gestione Ambientale Politiche, Regolazione e principi internazionali Corporations Impatti sugli ecosistemi locali Impatti sull ecosistema globale Movimenti

Dettagli

SOSTENIBILE S.r.l. CONSULENZA STRATEGICA PER LA SOSTENIBILITA

SOSTENIBILE S.r.l. CONSULENZA STRATEGICA PER LA SOSTENIBILITA SOSTENIBILE S.r.l. CONSULENZA STRATEGICA PER LA SOSTENIBILITA CHI SIAMO Un team formato da professionisti esperti di marketing, comunicazione e CSR, che ha scelto di mettere al servizio della sostenibilità

Dettagli

Risultati 2012 e obiettivi futuri

Risultati 2012 e obiettivi futuri Strategia Risultati 2012 e obiettivi futuri Lo scenario economico mondiale vive ancora in un clima di incertezza. Ciò nonostante, nel 2012, il Gruppo Enel ha conseguito gli obiettivi indicati al mercato,

Dettagli

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Consulting Leader - IBM Italia 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen Il contesto di riferimento: le aziende devono far fronte ad un

Dettagli

Corporate Social Responsibility lungo la Supply Chain. Concretezza, misurabilità e valore. Improving performance, reducing risk

Corporate Social Responsibility lungo la Supply Chain. Concretezza, misurabilità e valore. Improving performance, reducing risk Corporate Social Responsibility lungo la Supply Chain Concretezza, misurabilità e valore Improving performance, reducing risk La CSR secondo LRQA La CSR è una modalità di gestione dell azienda attraverso

Dettagli

L'attuazione di politiche ambientali ed il monitoraggio dei processi in un grande gruppo industriale

L'attuazione di politiche ambientali ed il monitoraggio dei processi in un grande gruppo industriale L'attuazione di politiche ambientali ed il monitoraggio dei processi in un grande gruppo industriale Simone Cencetti Environment, Health and Safety Fiat Group Automobiles 20 Novembre, 2010 Il Gruppo Fiat

Dettagli

CSR INFORMATION DAYS. Napoli, 27 aprile 2005

CSR INFORMATION DAYS. Napoli, 27 aprile 2005 CSR INFORMATION DAYS Napoli, 27 aprile 2005 LA SFIDA DEL GLOBAL COMPACT ALLE IMPRESE: la creazione di Business Sostenibile Scegliamo di unire il potere dei mercati all autorevolezza degli ideali universalmente

Dettagli

2006 IBM Corporation

2006 IBM Corporation La polarizzazione del mercato Polarizzazione del mercato consumer Bell Curves Crescita e valore percepito Well Curves Mass Competitive Spectrum Targeted Gli specialisti di settore devono possedere value

Dettagli

Lavorare per progetti investendo nelle risorse umane

Lavorare per progetti investendo nelle risorse umane Lavorare per progetti investendo nelle risorse umane 27 settembre 2002 Agenda Accenture Chi siamo Cosa facciamo Come siamo organizzati I nostri ruoli La complessità dei progetti L organizzazione di un

Dettagli

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice OUR PHILOSOPHY PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT POLICY ERM MISSION manage risks in terms of prevention and mitigation proactively seize the

Dettagli

Eventi su misura. Un servizio offerto da Assosvezia il partner ideale nell organizzazione dei vostri eventi aziendali

Eventi su misura. Un servizio offerto da Assosvezia il partner ideale nell organizzazione dei vostri eventi aziendali Eventi su misura Un servizio offerto da Assosvezia il partner ideale nell organizzazione dei vostri eventi aziendali Evento vertical in collaborazione con Assosvezia Assosvezia offre alle aziende associate

Dettagli

Il Network di Business International

Il Network di Business International Il Network di Business International 2014 Il network di Business International Business International ha attivato dal 1998 un network riservato ai manager di Imprese nazionali e multinazionali con l obiettivo

Dettagli

1 Vodafone Italia: in cui si illustra lo Scenario, l Identità e la struttura di Governance dell Azienda;

1 Vodafone Italia: in cui si illustra lo Scenario, l Identità e la struttura di Governance dell Azienda; Vodafone Italia Bilancio di Responsabilità 2004-2005 Premessa metodologica L edizione 2004-2005 del Bilancio di Responsabilità di Vodafone Italia presenta alcuni cambiamenti nella struttura: la rilevanza

Dettagli

Incontro OO.SS Funzioni di Staff

Incontro OO.SS Funzioni di Staff GRUPPO TELECOM ITALIA Incontro OO.SS Funzioni di Staff 14 gennaio 2015 People Value Agenda Contesto Interventi organizzativi Administration, Finance and Control Business Support Office Interventi gestionali

Dettagli

Il ruolo dei Project Manager per la Sostenibilità in Saipem Marco Stampa Corporate Sustainability Manager Saipem Spa

Il ruolo dei Project Manager per la Sostenibilità in Saipem Marco Stampa Corporate Sustainability Manager Saipem Spa Il ruolo dei Project Manager per la Sostenibilità in Saipem Marco Stampa Corporate Sustainability Manager Saipem Spa Animp/IPMA, Auditorium Technip Italy, Roma 24 ottobre 2014 INTRODURRE LA SOSTENIBILITA

Dettagli

Perchè la Sostenibilità è un imperativo di business

Perchè la Sostenibilità è un imperativo di business Supply Chain e Sostenibilità Nando Brioschi, Manager of Technology Products Sourcing - EMEA Pisa, 23 Marzo 2010 Perchè la Sostenibilità è un imperativo di business Perchè agire all interno di una agenda

Dettagli

LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI. Carta d identità al 31 dicembre 2010. Italia 5.502 Regno Unito 1.534 Stati Uniti 2.276 Altri Paesi 2.874 Totale 12.

LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI. Carta d identità al 31 dicembre 2010. Italia 5.502 Regno Unito 1.534 Stati Uniti 2.276 Altri Paesi 2.874 Totale 12. LA GESTIONE DEGLI ACQUISTI Trasferiamo valore economico nella catena di fornitura acquistando volumi consistenti di beni e servizi. Promuoviamo la collaborazione e l efficienza nella catena della fornitura;

Dettagli

BSI Group Italia. Viviana Rosa Marketing & PR Manager BSI Group Italia

BSI Group Italia. Viviana Rosa Marketing & PR Manager BSI Group Italia BSI Group Italia Viviana Rosa Marketing & PR Manager BSI Group Italia Chi è BSI BSI nasce nel 1901 in Inghilterra come primo ente di normazione al mondo, riconosciuto dalla corona britannica e oggi, a

Dettagli

HP e il Progetto SPC. Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector. 12 Maggio 2008. Technology for better business outcomes

HP e il Progetto SPC. Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector. 12 Maggio 2008. Technology for better business outcomes HP e il Progetto SPC Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector 12 Maggio 2008 Technology for better business outcomes 2007 Hewlett-Packard Development Company, L.P. The information contained

Dettagli

Contributo al Multi-Stakeholder Forum europeo sulla CSR

Contributo al Multi-Stakeholder Forum europeo sulla CSR Contributo al Multi-Stakeholder Forum europeo sulla CSR ABI partecipa alla discussione a Bruxelles il 29 e il 30 novembre 2010 Il Multi-Stakeholder Forum europeo sulla CSR Il Multi-Stakeholder Forum europeo

Dettagli

ROSSANA REVELLO CHIAPPE REVELLO RELATORE AGENZIA GENOVA, 16 SETTEMBRE 2014

ROSSANA REVELLO CHIAPPE REVELLO RELATORE AGENZIA GENOVA, 16 SETTEMBRE 2014 COMUNICARE LA SOSTENIBILITÀ STRUMENTI, STANDARD E MODELLI PER RENDICONTARE E VALORIZZARE L IMPEGNO DI UN ORGANIZZAZIONE IN MATERIA DI RESPONSABILITÀ AMBIENTALE, SOCIALE ED ECONOMICA. GENOVA, 16 SETTEMBRE

Dettagli

Fornitori. www.pirelli.com > Sostenibilità > Stakeholders > Fornitori

Fornitori. www.pirelli.com > Sostenibilità > Stakeholders > Fornitori Fornitori Le politiche di gruppo La politica Salute, Sicurezza sul lavoro, Ambiente, Responsabilità Sociale esprime l impegno dell azienda nello stabilire e mantenere attive le procedure necessarie a valutare

Dettagli

Vodafone Italia Bilancio di Responsabilità 2005-2006

Vodafone Italia Bilancio di Responsabilità 2005-2006 Vodafone Italia Bilancio di Responsabilità 2005-2006 Vodafone Italia Bilancio di Responsabilità 2005-2006 Le aziende guidate dal principio di responsabilità raggiungono i propri obiettivi di business

Dettagli

lavoratore e così via.

lavoratore e così via. Dal Dire al Fare Sesto Salone delle Responsabilità Sociale d Impresa Milano, 28 settembre 2009 Fondazione Marco Vigorelli La Corporate Family Responsibilitycome vantaggio competitivo nella gestione delle

Dettagli

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007 La struttura della ISO 26000 Antonio Astone 26 giugno 2007 Description of operational principles (1/2) Operational principles guide how organizations act. They include: Accountability an organization should

Dettagli

L outsourcing nei processi di Marketing & Sales

L outsourcing nei processi di Marketing & Sales L outsourcing nei processi di Marketing & Sales Eventi & Congressi Milano 18 novembre 2010 Copyright 2010 CWT CWT nel settore Healthcare Con un esperienza più che trentennale, CWT affianca alle attività

Dettagli

"CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI"

CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI "CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI" Marco Beltrami COMPA, Novembre 2004 COMPA Bologna 2004 IBM oggi non solo Information Technology! L ottava società mondiale per dimensione 45%

Dettagli

1. Il Network in sintesi 2. La governance 3. Le attività 4. Il programma per le piccole imprese

1. Il Network in sintesi 2. La governance 3. Le attività 4. Il programma per le piccole imprese 1 INDICE 1. Il Network in sintesi 2. La governance 3. Le attività 4. Il programma per le piccole imprese 2 Il Network dei professionisti della CSR Il CSR Manager Network Italia è l associazione nazionale

Dettagli

Qualità e sostenibilità: un binomio inscindibile

Qualità e sostenibilità: un binomio inscindibile 17-12-2013 Udine Qualità e sostenibilità: un binomio inscindibile Un prodotto eccellente per essere tale non può che essere sostenibile. La ricerca della qualità origina un circuito virtuoso che crea

Dettagli

Proteggere il proprio Business con BSI.

Proteggere il proprio Business con BSI. Proteggere il proprio Business con BSI. Siamo i maggiori esperti nello standard ISO/IEC 27001, nato dalla nostra norma BS 7799: è per questo che CSA ci ha coinvolto nello sviluppo della Certificazione

Dettagli

GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ

GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ GLI IMPEGNI E LE AZIONI PER LA SOSTENIBILITÀ Contributo allo sviluppo sostenibile Finmeccanica interpreta il concetto di sostenibilità come capacità di un organizzazione di generare valore nel tempo. Il

Dettagli

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management

Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management Services Portfolio «Energy Management» Servizi per l implementazione dell Energy Management 2015 Summary Chi siamo Il modello operativo di Quality Solutions Contesto di riferimento Framework Lo standard

Dettagli

Business Innovation Services. Dall innovazione di prodotto all innovazione di mercato Executive Summary

Business Innovation Services. Dall innovazione di prodotto all innovazione di mercato Executive Summary Dall innovazione di prodotto all innovazione di mercato Executive Summary Missione Passione per l innovazione di mercato coinvolgimento, imprenditorialità, ricerca della genesi dei problemi e approfondimento

Dettagli

Il Bilancio socio-ambientale come veicolo di dialogo coi portatori di interessi (stakeholder)) e di progetti aziendali di Responsabilità Sociale

Il Bilancio socio-ambientale come veicolo di dialogo coi portatori di interessi (stakeholder)) e di progetti aziendali di Responsabilità Sociale Il Bilancio socio-ambientale come veicolo di dialogo coi portatori di interessi (stakeholder)) e di progetti aziendali di Responsabilità Sociale Assolombarda Milano, 19 luglio 2005 Parte Prima Tendenze

Dettagli

LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE

LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE LA SOSTENIBILITÀ: VERSO UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA RESPONSABILITA SOCIALE Marina Migliorato Responsabile CSR e Rapporti con le Associazioni Relazioni Esterne Enel Roma, 21 giugno 2011 LUISS Business School

Dettagli

HR e CSR: Una sinergia con significativi impatti sulla sostenibilità dell organizzazione. Matteo Barone Livia Piermattei

HR e CSR: Una sinergia con significativi impatti sulla sostenibilità dell organizzazione. Matteo Barone Livia Piermattei HR e CSR: Una sinergia con significativi impatti sulla sostenibilità dell organizzazione Matteo Barone Livia Piermattei CSR Management Network Milano, 10 novembre 2009 Economica Corporate Governance 6.0%

Dettagli

La sezione riconduce i temi trattati all interno del rapporto all esperienza internazionale del GRI G4 e del UN Global Compact.

La sezione riconduce i temi trattati all interno del rapporto all esperienza internazionale del GRI G4 e del UN Global Compact. Tavole riassuntive TAVOLE RIASSUNTIVE La sezione riconduce i temi trattati all interno del rapporto all esperienza internazionale del GRI G4 e del UN Global. ELEMENTI DI REPORTING Il Bilancio di Sostenibilità

Dettagli

XXVII Corso Viceprefetti Stage

XXVII Corso Viceprefetti Stage XXVII Corso Viceprefetti Stage Governare le complessità: analisi comparativa di realtà pubblica e realtà privata Roma, 11-15 novembre 2013 A cura di Enel University Contesto del progetto Il progetto Stage

Dettagli

Requisito imprescindibile di ogni processo

Requisito imprescindibile di ogni processo La Qualità è LA QUALITA E Requisito imprescindibile di ogni processo Prodotti di Qualità sono generati da Macroprocessi (Innovation e Supply Chain) di Qualità Gestiti da Aziende Eccellenti Quality Management

Dettagli

CSR e Supply Chain, alla luce della ISO 26000

CSR e Supply Chain, alla luce della ISO 26000 CSR e Supply Chain, alla luce della ISO 26000 Claudia Strasserra, CSR Market Developer Bureau Veritas Italia Spa ore 11.00 11.45 I rischi della supply chain: globalizzazione In molti settori industriali

Dettagli

L evoluzione del Processo di Enterprise Risk Management nel Gruppo Telecom Italia

L evoluzione del Processo di Enterprise Risk Management nel Gruppo Telecom Italia GRUPPO TELECOM ITALIA Roma, 17 giugno 2014 L evoluzione del Processo di Enterprise Risk Management nel Gruppo Telecom Italia Dirigente Preposto ex L. 262/05 Premessa Fattori Esogeni nagement - Contesto

Dettagli

CREATING A NEW WAY OF WORKING

CREATING A NEW WAY OF WORKING 2014 IBM Corporation CREATING A NEW WAY OF WORKING L intelligenza collaborativa nella social organization Alessandro Chinnici Digital Enterprise Social Business Consultant IBM alessandro_chinnici@it.ibm.com

Dettagli

Organizzazione Informatica in Alstom Sergio Assandri Punta Ala, 27/09/2012

Organizzazione Informatica in Alstom Sergio Assandri Punta Ala, 27/09/2012 Organizzazione Informatica in Alstom Sergio Assandri Punta Ala, 27/09/2012 POWER Indice Motivazioni di questa organizzazione Alstom - Organizzazione IS&T Governance Organizzazione ITSSC ITSSC Modalità

Dettagli

To The Board Short master per diventare Board Member

To The Board Short master per diventare Board Member Sistema di qualità conforme allo standard ISO 9001:2008 certificato n 9175.AMB3 Autorizzazione Ministero del Lavoro n 13/I/0015692/03.04 per Ricerca e Selezione del Personale Autorizzazione Ministero del

Dettagli

D = Day-by-Day R = R&D E = Education A = Awareness M = Marketing

D = Day-by-Day R = R&D E = Education A = Awareness M = Marketing Environment and Us Crediamo profondamente nella responsabilità ambientale e vogliamo essere parte attiva per un futuro sostenibile. Grazie a questa filosofia all inizio 2014 - anno del nostro 40 anniversario

Dettagli

Sostenibilità nella Supply Chain end-to-end: innovazione e competitività

Sostenibilità nella Supply Chain end-to-end: innovazione e competitività Sostenibilità nella Supply Chain end-to-end: innovazione e competitività Davide Barbato, A&S Board Provincia di Milano, 12 Luglio 2011 1 Chi è e cosa propone Acquisti & Sostenibilità è una organizzazione

Dettagli

Profilo Huawei Corporate

Profilo Huawei Corporate Profilo Huawei Corporate Huawei Corporate Fondata nel 1987 a Shenzhen in Cina, nella Provincia di Guangdong Huawei è leader a livello mondiale nello sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti

Dettagli

Principali funzionalità delle soluzioni Microsoft nei processi di project & portfolio management

Principali funzionalità delle soluzioni Microsoft nei processi di project & portfolio management ROMA 12-15 Maggio 2008 Master Diffuso sul Project Management Principali funzionalità delle soluzioni Microsoft nei processi di project & portfolio management KP.Net - SOCIETA E COMPETENZE Kelyan Project.Net

Dettagli

INDICE Pag. Lettera del Presidente e dell Amministratore Delegato 3 Premessa metodologica 4 Parere del Comitato di Esperti 6

INDICE Pag. Lettera del Presidente e dell Amministratore Delegato 3 Premessa metodologica 4 Parere del Comitato di Esperti 6 Bilancio di Responsabilità 2007-2008 INDICE Pag. Lettera del Presidente e dell Amministratore Delegato 3 Premessa metodologica 4 Parere del Comitato di Esperti 6 1. Chi siamo, dove operiamo 7 Vodafone

Dettagli

a cura di Carmen Ragno SPORTELLO CSR FORMAPER - CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO

a cura di Carmen Ragno SPORTELLO CSR FORMAPER - CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO Responsabilità Sociale in azienda APPROCCI, STRUMENTI, ESPERIENZE a cura di Carmen Ragno SPORTELLO CSR FORMAPER - CAMERA DI COMMERCIO DI MILANO STRUTTURA CONCETTO DELLA RESPONSABILITÀ SOCIALE (CSR) CONTESTO

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Bilancio Sociale per un imprenditorialità socialmente ed eticamente responsabile

Bilancio Sociale per un imprenditorialità socialmente ed eticamente responsabile ANA-ANAP, Associazione Nazionale Audioprotesisti e Associazione Nazionale Audioprotesisti Professionali Bilancio Sociale per un imprenditorialità socialmente ed eticamente responsabile Milano, 21/10/2014

Dettagli

Company Profile. www.irtop.com

Company Profile. www.irtop.com Company Profile www.irtop.com 2 > Valori > Mission > Profilo > Obiettivi > Servizi di consulenza > Track record > Pubblicazioni > Contatti 3 VALORI Passione Crediamo nelle storie imprenditoriali dei nostri

Dettagli

Comer Academy. La sede

Comer Academy. La sede Comer Academy Nata nel 2008 per sostenere il processo di cambiamento dell azienda, Comer Academy è il centro per la diffusione della cultura dell eccellenza alla base del modello di business di Comer Industries.

Dettagli

2 - Vodafone Italia - Bilancio di Sostenibilità - 2010/2011 - Impegni per il futuro

2 - Vodafone Italia - Bilancio di Sostenibilità - 2010/2011 - Impegni per il futuro 2 - Vodafone Italia - Bilancio di Sostenibilità - 2010/2011 - Impegni per il futuro Impegni per il futuro Impegni per il futuro Il contributo di Vodafone Italia al Paese Progetto 1.000 Comuni Vodafone

Dettagli

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it ADVISORY People & Change Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane kpmg.com/it La Soluzione P&C in Italia In contesti di mercato fortemente competitivi e

Dettagli

La responsabilità sociale d impresa come strumento per l innovazione e lo sviluppo territoriale

La responsabilità sociale d impresa come strumento per l innovazione e lo sviluppo territoriale Sostenibilità e Territorio. Quale ruolo per istituzioni, banche e imprese? Martedì 10 Giugno 2008 Loggia dei Mercanti Ancona La responsabilità sociale d impresa come strumento per l innovazione e lo sviluppo

Dettagli

IS Governance in action: l esperienza di eni

IS Governance in action: l esperienza di eni IS Governance in action: l esperienza di eni eni.com Giancarlo Cimmino Resp. ICT Compliance & Risk Management Contenuti L ICT eni: mission e principali grandezze IS Governance: il modello organizzativo

Dettagli

Come redigere un bilancio integrato

Come redigere un bilancio integrato Come redigere un bilancio integrato Matteo Brusatori Partner EY DAL BILANCIO ALL INTEGRATED REPORTING UNA PROSPETTIVA POSSIBILE? Studio Mercanti Dorio e Associati - Verona, 26 marzo 2015 Come redigere

Dettagli

Il Working Partnership

Il Working Partnership Il Working Partnership Il Working Partnership è uno strumento/risorsa per tutti coloro che sono interessati allo sviluppo e al miglioramento del lavoro di partnership. Lo strumento deriva da un precedente

Dettagli

STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY 2014

STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY 2014 STATI GENERALI DELLA GREEN ECONOMY 2014 Sessione tematica di approfondimento e consultazione DALLA CARBON FOOTPRINT ALL ENVIRONMENTAL FOOTPRINT : stato dell arte, indirizzi europei e prospettive future

Dettagli

Il Network di Business International. www.businessinternational.it

Il Network di Business International. www.businessinternational.it Il Network di Business International www.businessinternational.it The illiterate of the 21st century will not be those who cannot read and write, but those who cannot learn, unlearn, and relearn. Alvin

Dettagli

Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security

Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security Informazioni aziendali: il punto di vista del Chief Information Security Officer ed il supporto di COBIT 5 for Information Security Jonathan Brera Venezia Mestre, 26 Ottobre 2012 1 Agenda Introduzione

Dettagli

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme

This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme This project is co-- financed by the European Regional Development Fund and made possible by the INTERREG IVC programme Obiettivi dell incontro Il percorso Cosa è stato fatto Opportunità di visibilità

Dettagli

Incontro con le Organizzazioni Sindacali

Incontro con le Organizzazioni Sindacali GRUPPO TELECOM ITALIA Incontro con le Organizzazioni Sindacali Roma, 4 luglio 014 People Value Organizational Effectiveness Agenda Il macro assetto organizzativo Le funzioni di Staff La recente evoluzione

Dettagli

IBC INSURANCE BROKING AND CONSULTING SA

IBC INSURANCE BROKING AND CONSULTING SA March 5th, 2013 AGENDA IBC Keys IBC worldwide Risk Management Supply Chain Risks Political Risks Financial Risks Special Risks and Employee Benefits Our Team & Services / Your Benefits Case studies Q&A

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

BUSINESS ASSURANCE DNV GL SAFER, SMARTER, GREENER. 15 October, 2014 DNV GL 2013

BUSINESS ASSURANCE DNV GL SAFER, SMARTER, GREENER. 15 October, 2014 DNV GL 2013 BUSINESS ASSURANCE DNV GL 1 15 October, 2014 SAFER, SMARTER, GREENER Chi siamo SUSTAINABLE BUSINESS PERFORMANCE Tra i principali Enti di certificazione a livello mondiale, DNV GL - Business Assurance supporta

Dettagli

Politica per la Qualità e per l Ambiente di Fujitsu Technology Solutions Italia

Politica per la Qualità e per l Ambiente di Fujitsu Technology Solutions Italia Politica per la Qualità e per l Ambiente di Fujitsu Technology Solutions Italia Marzo 2012 Indice Premessa 2 Il Sistema di gestione di Fujitsu Technology Solutions 3 Politica per la qualità e per l ambiente

Dettagli

CORPORATE RESPONSIBILITY

CORPORATE RESPONSIBILITY CORPORATE RESPONSIBILITY Mario Molteni Alta Scuola Impresa e Società Milano, 21 giugno 2005 1. CSR: DIMENSIONE DELLA STRATEGIA AZIENDALE Natura della CSR l integrazione volontaria delle preoccupazioni

Dettagli

IPMA OCB, le Competenze organizzative per le aziende Project Based

IPMA OCB, le Competenze organizzative per le aziende Project Based Organizzazione e Soluzioni per il Project Management Aziendale Milano 8 ottobre 2015 IPMA OCB, le Competenze organizzative per le aziende Project Based Giuseppe Pugliese Direttore della Certificazione

Dettagli

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT 1 Sviluppare competenze nel Singolo e nel Gruppo 2 Creare Sistemi per la gestione delle attività del Singolo nel Gruppo 3 Innescare dinamiche

Dettagli

La Certificazione ELA in Italia con AILOG

La Certificazione ELA in Italia con AILOG La Certificazione ELA in Italia con AILOG 1 La Certificazione ELA è un attestato delle capacità professionali riconosciuto a livello europeo è basata su STANDARD DI COMPETENZA stabiliti centralmente dall

Dettagli

Il vantaggio degli investimenti sostenibili e responsabili

Il vantaggio degli investimenti sostenibili e responsabili Il vantaggio degli investimenti sostenibili e responsabili Alessandra Viscovi 5 ottobre 2015 Etica Sgr in numeri 2.000 1.800 1.600 1.400 1.200 1.000 800 600 400 200 0 Patrimonio Gestito (mln ) 2008 2009

Dettagli

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business

Consulenza Direzionale www.kvalue.net. Presentazione Società. Key Value for high performance business Key Value for high performance business Consulenza Direzionale www.kvalue.net KValue Srl Via E. Fermi 11-36100 Vicenza Tel/Fax 0444 149 67 11 info@kvalue.net Presentazione Società L approccio KValue KValue

Dettagli

Supply Chain Management

Supply Chain Management Supply Chain Management Cosa è la Supply chain "il Supply Chain Management è un approccio integrato, orientato al processo per l'approvvigionamento, la produzione e la consegna di prodotti e servizi ai

Dettagli

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività

2 PRINCIPI E VALORI CAP. 2.0 PRINCIPI E VALORI 2.1 SCOPO 2.2 PRINCIPI. 2.2.1 Inclusività Pag. 24 / 69 2 2.1 SCOPO Formalizzare e rendere noti a tutte le parti interessate, i valori ed i principi che ispirano il modello EcoFesta Puglia a partire dalla sua ideazione. 2.2 PRINCIPI Il sistema

Dettagli

Technology Consulting and Engineering IMPOSTAZIONE STRATEGICA E GOVERNANCE DELLE ATTIVITÀ DI TEST

Technology Consulting and Engineering IMPOSTAZIONE STRATEGICA E GOVERNANCE DELLE ATTIVITÀ DI TEST Technology Consulting and Engineering IMPOSTAZIONE STRATEGICA E GOVERNANCE DELLE ATTIVITÀ DI TEST AGENDA ALTEN Italia Quanto è importante il testing? Testing Governance: processi e strategia Dal Risk Management

Dettagli

Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena?

Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena? Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena? Relatori: Paolo SFERLAZZA Alberto PERRONE Relatori Paolo Sferlazza Security Advisor CISA,LA27001,LA22301,OPST, COBIT 5, ITIL,LA9001,ISFS, ITSM,ISMA

Dettagli

Lo stato della CSR in Europa e in Italia. Le iniziative della Fondazione I-CSR

Lo stato della CSR in Europa e in Italia. Le iniziative della Fondazione I-CSR Fondazione per la Diffusione della Responsabilità Sociale delle Imprese Lo stato della CSR in Europa e in Italia Le iniziative della Fondazione I-CSR Venezia, 29 gennaio 2010 Luciano Polazzo luciano.polazzo@i-csr.it

Dettagli

Strumenti di RSI:dallo scenario internazionale alle iniziative territoriali

Strumenti di RSI:dallo scenario internazionale alle iniziative territoriali Imprese e sviluppo sostenibile: quale ruolo per le Autonomie Locali? Salone dal Dire al Fare Milano, 24 Settembre 2008 Strumenti di RSI:dallo scenario internazionale alle iniziative territoriali Rossella

Dettagli

BSI Group Italia 8901 Sostenibilità degli eventi

BSI Group Italia 8901 Sostenibilità degli eventi BSI Group Italia 8901 Sostenibilità degli eventi 1 Chi è BSI 2 BSI nasce nel 1901 in Inghilterra come primo ente di normazione al mondo, riconosciuto dalla corona britannica e oggi, a più di 100 anni dalla

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

www.osservatori.net - CHI SIAMO

www.osservatori.net - CHI SIAMO Virtual Workspace ed Enterprise 2.0: prospettive e barriere di una rivoluzione annunciata Mariano Corso Politecnico di Milano www.osservatori.net - CHI SIAMO Nati nel 1998, gli Osservatori ICT della School

Dettagli

ecommerce, istruzioni per l uso

ecommerce, istruzioni per l uso ecommerce, istruzioni per l uso Novembre 2013 Come aprire la propria offerta, sia B2C sia B2B, verso nuovi mercati e nuovi clienti Un mercato in crescita e il consumatore al centro del cambiamento, ma

Dettagli

La responsabilità sociale d impresa in pillole

La responsabilità sociale d impresa in pillole La responsabilità sociale d impresa in pillole Contenuti - RSI: definizione ed evoluzione storica - RSI: da teoria a prassi d impresa - RSI: i benefici e gli strumenti 2 La definizione UE di RSI La responsabilità

Dettagli

Novità e implicazioni della nuova ISO 14001: l'analisi e le riflessioni del Gruppo di Lavoro Qualità Ambientale

Novità e implicazioni della nuova ISO 14001: l'analisi e le riflessioni del Gruppo di Lavoro Qualità Ambientale Novità e implicazioni della nuova ISO 14001: l'analisi e le riflessioni del Gruppo di Lavoro Qualità Ambientale Michela Melis - IEFE Università Bocconi Alberto Riva - Gdl Qualità Ambientale, Assolombarda

Dettagli

Programma Network Scuola-Impresa. Valorizzare l avventura educativa negli Istituti di scuola secondaria

Programma Network Scuola-Impresa. Valorizzare l avventura educativa negli Istituti di scuola secondaria Programma Network Scuola-Impresa Valorizzare l avventura educativa negli Istituti di scuola secondaria L Associazione Centro ELIS L Associazione Centro ELIS promuove attività formative e di solidarietà

Dettagli

IL MIGLIOR MODO PER ANTICIPARE IL FUTURO È CREARLO. Company Pofile

IL MIGLIOR MODO PER ANTICIPARE IL FUTURO È CREARLO. Company Pofile IL MIGLIOR MODO PER ANTICIPARE IL FUTURO È CREARLO Company Pofile 004 Company Profile Propositiv Communication 005 SPECIALISTI DEL MARKETING CREATIVO Propositiv Communication è una società di comunicazione

Dettagli

FINALITA DEL PROGRAMMA DI COACHING

FINALITA DEL PROGRAMMA DI COACHING MANAGERS DEVELOPMENT ACTIONS Consulman PL On the job training for Managers Personal coaching for managers Focused workshop business game (based on focused scope) Plant assessment business game (based on

Dettagli

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005 Information Systems Governance e analisi dei rischi con ITIL e COBIT Marco Salvato, KPMG Sessione di studio AIEA, Verona 25 Novembre 2005 1 Information Systems Governance L'Information Systems Governance

Dettagli

www.fire-italia.org Valentina Bini, FIRE INFODAY Regione Marche 18 febbraio 2013, Ancona

www.fire-italia.org Valentina Bini, FIRE INFODAY Regione Marche 18 febbraio 2013, Ancona La norma ISO 50001 Valentina Bini, FIRE INFODAY Regione Marche 18 febbraio 2013, Ancona I problemi dell energy management Fondamentalmente l EM è richiesto per risparmiare sui costi aziendali. Costi sempre

Dettagli

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT

SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Esperienza e Innovazione SUPPLY CHAIN MANAGEMENT L approccio proposto da M&IT per il miglioramento degli Acquisti e per l integrazione dei Fornitori Consulenza di Direzione Risorse Umane Sistemi Normati

Dettagli

ZeroUno Executive Dinner

ZeroUno Executive Dinner L ICT per il business nelle aziende italiane: mito o realtà? 30 settembre 2008 Milano, 30 settembre 2008 Slide 0 I principali obiettivi strategici delle aziende Quali sono i primi 3 obiettivi di business

Dettagli

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy.

Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Rinnova la tua Energia. Renew your Energy. Dai vita ad un nuovo Futuro. Create a New Future. Tampieri Alfredo - 1934 Dal 1928 sosteniamo l ambiente con passione. Amore e rispetto per il territorio. Una

Dettagli

CODICE ETICO GRUPPO ESPRESSO

CODICE ETICO GRUPPO ESPRESSO CODICE ETICO GRUPPO ESPRESSO 1 1. PREMESSA 3 2. MISSIONE E VISIONE ETICA 3 3. AMBITO DI APPLICAZIONE DEL CODICE 3 4. PRINCIPI E NORME DI RIFERIMENTO 5 4.1 Rispetto della Legge 5 4.2 Onestà e correttezza

Dettagli

Comune di Ferrara. Progetto PRO-EE. Work Package 3 Joint Procurement Schemes

Comune di Ferrara. Progetto PRO-EE. Work Package 3 Joint Procurement Schemes Comune di Ferrara Progetto PRO-EE Work Package 3 Joint Procurement Schemes Sintesi delle principali tipologie di joint procurement e delle possibili forme di finanziamento Cremona, 10 ottobre 2008 Forum

Dettagli