ALBANIA: MISSIONE ESTIVA O VACANZE ESTIVE?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALBANIA: MISSIONE ESTIVA O VACANZE ESTIVE?"

Transcript

1 In questo tempo terremo fisso lo sguardo su Gesù Cristo, Colui che dà origine alla fede e la porta a compimento (Eb 12, 2): in Lui trova compimento ogni travaglio ed anelito del cuore umano. La gioia dell amore, la risposta al dramma della sofferenza e del dolore, la forza del perdono davanti all offesa ricevuta e la vittoria della vita dinanzi al vuoto della morte, tutto trova compimento nel mistero della Sua Incarnazione, del Suo farsi uomo, del condividere con noi la debolezza umana per trasformarla con la potenza della sua Risurrezione. In Lui, morto e risorto per la nostra salvezza, trovano piena luce gli esempi di fede che hanno segnato questi duemila anni della nostra storia di salvezza. Per fede Maria accolse la Parola dell Angelo e credette all annuncio che sarebbe divenuta Madre di Dio nell obbedienza della Sua dedizione (cfr. Lc 1, 38). Visitando Elisabetta innalzò il Suo canto di lode all Altissimo per le meraviglie che compiva in quanti si affidano a Lui (cfr. Lc 1, 46-55). Con gioia e trepidazione diede alla luce il Suo unico Figlio, mantenendo intatta la verginità (cfr. Lc 2, 6-7). Confidando in Giuseppe Suo sposo, portò Gesù in Egitto per salvarlo dalla persecuzione di Erode (cfr. Mt 2, 13-15). Con la stessa fede seguì il Signore nella Sua predicazione e rimase con Lui fin sul Golgota (cfr. Gv 19, 25-27). Con fede Maria assaporò i frutti della risurrezione di Gesù e, custodendo ogni ricordo nel Suo cuore (cfr. Lc 2, 19.51), lo trasmise ai Dodici riuniti con Lei nel Cenacolo per ricevere lo Spirito Santo (cfr. At 1, 14; 2, 1-4). 1

2 Questo articolo era arrivato appena terminato il precedente numero del nostro giornalino. Vale la pena, però, valorizzarlo: c è dentro tanta ricchezza evangelica, tanto spirito missionario, tanto cammino verso i piccoli, la gente di Gesù ALBANIA: MISSIONE ESTIVA O VACANZE ESTIVE? A pensarci bene, durante l estate, nel pianeta Terra si usa fare le vacanze, brevi magari, ma vacanze!... Per le tre Giuniore di Scutari non è così. Suor Ganxhe è alla sua prima esperienza, ma le altre due, cioè Suor Flora e Suor Denada, lo sanno molto bene che il mese di luglio, con Don Genci, è il mese più duro dell anno. Dopo un andirivieni di due ore circa, tra tornanti in salita e tornanti in discesa, si arriva alla conca di Gjegjani in quel di Puka. Ho detto bene conca, perché tutto il comune copre un serie di strettissime valli (starei per dire gole ) che convergono a Gjegjani dove c è uno slargo che all inizio sembra darti un po di respiro. Dura poco però perché, se ti guardi attorno, ti accorgi che le montagne ti stanno addosso da ogni lato, alte e aspre, direi quasi inaccessibili, lasciandoti intravedere appena la stretta via d uscita dove scorre il Fan con le sue limpide acque chiacchierine. La base della missione per quest anno ancora, non è a Gjegjani, dove la chiesa non possiede un punto d appoggio, è a Kalivar, dove già prima del regime esisteva il centro di una vasta parrocchia e dove i missionari che ci hanno preceduto sono riusciti a recuperare un edificio a ridosso del cimitero, a pianta rettangolare, abbastanza ampio, da potere adibire ¾ come chiesa e un quarto come abitazione e sacrestia. In questo ambiente si cucina, si mangia, si dorme, si cerca di non farsi mancare l acqua per le necessità primordiali della vita, che sono parecchie, visto il caldo soffocante che vi regna. Da qui ogni mattina, dopo la preghiera e la colazione, si parte per le varie frazioni, purtroppo molto distanti fra loro, con un programma già ben definito e i compiti ben distribuiti. In ogni villaggio si incontrano bambini, adolescenti, giovani e adulti. Nei tre villaggi principali l equipe è presente due volte alla settimana, più la domenica, mentre agli altri cinque dove la popolazione è ormai ridottissima, l equipe dedica solo un intera giornata nel mese. La catechesi si svolge, il più delle volte, all aria aperta sotto il sole, o la pioggia, secondo le circostanze. A mezzogiorno si ritorna a Kalivar per preparare il pranzo, rifocillarsi e riposare un poco, poi, alle quattro del pomeriggio si riparte per il secondo giro, sullo stesso stile del mattino, e prima di sera ci si ritira per fare il punto della situazione, ringraziare il Signore e concludere la giornata con la cena. È ora di andare a dormire: un po di chiacchiere e poi il sonno e la stanchezza la vincono anche sull afa di quel sottotetto dove hanno sistemato i loro letti e dove si sentono finalmente libere di... fare le ragazzine. Quest anno però c è una novità, perché abbiamo cercato una casetta a Gjegjani dove alloggeranno Suor Silvia con Suor Marta, una giovane italiana, Suor Ester e una giovane di Vau Dejes. Avremo anche l aiuto di Alda, una delle nostre studenti, che si è messa a nostra disposizione. Un saluto a tutte da Suor Ester 2

3 3

4 Nella lietissima ricorrenza di un compleanno lungo 90 anni, sabato 15 dicembre, nella nostra Cappella, la Comunità, il Gruppo del Rinnovamento nello Spirito (che ogni sabato viene a pregare), tanti amici, alunni, Ex-Alunni e loro famiglie, si sono uniti alla gioia di Suor Angela Dana. La liturgia Eucaristica, celebrata da Padre Paolo, guardiano dei Padri Cappuccini di Oreno, è stata un momento di gratitudine e di lode al Signore che, ha dato alla nostra Famiglia una donna forte e saggia, materna e accogliente. Dopo l Eucarestia la festa, familiare e solenne nello stesso tempo, dove anche concretamente si è visto il grande affetto che tutti nutrono per Suor Angela, per la sua freschezza nonostante l età. Piccola giardiniera di Dio, che ha seminato, raccolto e donato fiori preziosi per la vita di tutti quelli che l hanno conosciuta 4

5 PROGETTO: VOLONTARI NELLA NOSTRA SCUOLA Come ogni anno, la nostra Scuola affronta il discorso delle attività di volontariato presenti nel nostro comune, allo scopo di sviluppare, insieme alle Associazioni del territorio, un percorso di educazione ad una cittadinanza attiva. Quest anno, in collaborazione con EMA, un Associazione di Pronto Intervento ed assistenza di Casalgrande, e ACAT, Associazione Club degli Alcolisti in trattamento, i bambini hanno potuto conoscere alcuni aspetti della vita di un volontario. Il progetto ha coinvolto tutte le classi in diverse attività adatte alle età dei bambini. Obiettivi del progetto: Costruire occasioni di riflessione e di dialogo sui temi dell aiuto gratuito e della solidarietà; Favorire un fare creativo ed espressivo a beneficio di situazioni difficili che potrebbero emergere all interno della classe; Esortare a promuovere in famiglia, nei luoghi di incontro e di relazione sociale, un dibattito sulle tematiche del volontariato. Le classi prime, seconde e terze hanno parlato della figura del volontario e trattato il tema del soccorso stradale attraverso diapositive e prove pratiche. I volontari dell EMA hanno portato nelle classi le loro esperienze spiegando ai bambini le responsabilità di un volontario; poi, utilizzando attrezzature reali, hanno simulato situazioni di pronto soccorso. Gli studenti sono stati coinvolti nella rappresentazione di questi contesti reagendo positivamente e con molta curiosità a tutti gli stimoli proposti dall Associazione. Le classi quarte e quinte invece hanno conosciuto l associazione ACAT che li ha avvicinati alla tematica della prevenzione dell alcolismo attraverso una breve rappresentazione teatrale in cui si narrava di due mondi agli antipodi nell affrontare la vita e il rapporto con l altro: il Paese della luce e il Paese grigio. Le attività sono state poi continuate in classe attraverso momenti di discussione e realizzazione di elaborati grafici. Questo progetto è utile per collegare e promuovere lo scambio fra scuola e associazioni di volontariato, per formare le nuove generazioni, in un ottica di continuità tra educazione formale e non formale. Il bagaglio di esperienze che le Associazioni portano con sé, può essere complementare alla realizzazione di un progetto educativo e formativo per formare i giovani al rispetto per se stessi e per gli altri, all importanza delle relazioni col prossimo, ai valori della solidarietà e dell altruismo, alla responsabilità del vivere civile. La maestra Serena 3 a A e B 5

6 MADONNA DI FATIMA PELLEGRINA A NEPI C è aria di attesa, di festa... Viene a Nepi, dal 12 al 20 ottobre, la Madonna Pellegrina di Fatima. Tanti i preparativi perché Maria sia accolta come una Regina. Il programma è fitto di incontri di preghiera. Giovedì 18 Ottobre 2012 è la Giornata della Famiglia. Nel pomeriggio alle 17:00 è stabilita la visita di tutti i bambini alla Madonna per la benedizione impartita dal Parroco. I bambini della nostra Scuola dell Infanzia Paritaria Paola Frassinetti in Nepi hanno partecipato con immensa gioia. Sul grembiulino della Scuola, hanno indossato una pettorina con l immagine della Madonna di Fatima sul davanti e sul retro quella di S.S. Giovanni Paolo II. La maggior parte delle mamme ha aderito all iniziativa di far confezionare la pettorina e ha seguito la cerimonia religiosa con fede affidando alla Madonna, Mamma dolce e potente, il proprio bambino/a attraverso la particolare benedizione per mano del Parroco, Padre Janusz. Avviso Importante!!! Chiediamo cortesemente di inviare articoli e notizie in tempo utile per il prossimo numero in occasione della Pasqua. 6

7 Da San Calogero Borsa di Studio Adele Benedetti XV Edizione 11 novembre 2012 Giada, la bambina protagonista di quest anno. Le Ex-Alunne di Sant Onofrio, assecondando l intuizione di Adele Benedetti, proprio quindici anni fa, hanno dato inizio ad una bellissima iniziativa: un Premio Bontà da assegnare ad un bambino o ad una bambina che durante l anno si erano particolarmente distinti nel vivere con particolare bontà le loro esperienze di vita quotidiana in famiglia, a scuola, con i compagni. Sono storie bellissime, di bambini provenienti da famiglie umili ma oneste, dove si insegnano ancora i veri valori, e dove i bambini crescono respirando la bellezza dell amore e della generosità. A volte c è anche una storia di sofferenza o di malattia in cui il bambino o la bambina (alternativamente) matura in un senso di responsabilità, di dedizione, di attenzione agli altri senza ombra di dubbio, superiori alla sua età. Quando Adele Benedetti se n è andata, lasciandoci tutte attonite e sgomente, le Ex-Alunne, in sua memoria, hanno voluto chiamare la manifestazione, non più Premio Bontà, ma Borsa di Studio Adele Benedetti. È cambiato il nome, dunque, ma non la sostanza! E il cammino di bontà resta, e cresce, in questi piccoli dal cuore grande. E insegna tanto anche a noi adulti! Giada : dicevo all inizio, la bambina premiata quest anno. Preziosa: come la pietra di cui porta il nome Appena sei anni. Di Prima Elementare. Ha frequentato la Scuola dell Infanzia nella nostra Casa di San Calogero, e si è sempre distinta per un modo tutto suo, semplice e generoso, di rapportarsi agli altri, di prendersi cura delle cose, delle persone, dell ambiente, come pochi riescono a fare. Non c è mai stato bisogno di dirle cosa fare o come comportarsi: perché sempre, spontaneamente, con prontezza, semplicemente guardandosi attorno, Giada agisce cogliendo le urgenze; e così né restano fuori luogo gli oggetti adoperati nel gioco o nelle attività scolastiche; né, tanto meno, restano soli i compagnetti con una difficoltà in più nel rapportarsi agli altri o nell apprendimento. Ha detto la Presidente Maria D Amico, nel suo saluto, richiamando i principi educativi di Santa Paola: Tutti questi spunti noi li consegniamo ad una bambina GIADA che abbiamo individuato per le sue qualità che vanno nella direzione dei valori cui prima accennavo, sicuri che li svilupperà e promuoverà con determinazione, con fierezza cristiana, e con capacità di attrazione, ponendosi come punto di riferimento per i suoi coetanei che potranno così, con gli stessi sentimenti, nutrirsi degli stessi valori. La consegna di questa Borsa di Studio non può essere avulsa dal contesto generale del mondo che ruota attorno a noi, dove l impegno di noi cristiani deve trovare un nuovo impulso per superare le difficoltà del momento; difficoltà che non sono solo economiche, ma anche di natura morale, culturale, sociale. 7

8 Da Roma Via Matera CORSO DI ARTE CULINARIA La cucina è da sempre un luogo dove ci si può sbizzarrire. Potrebbe esserci posto più adatto per bambini che si vogliono divertire? Piccoli Chef in cucina è un attività organizzata dalla mia Scuola e vede come protagonisti gli alunni, dalla Scuola dell Infanzia alla Scuola Secondaria di 1 Grado, che, durante le lezioni tenute dalla Signora Maria, preparano piatti tipici nostrani all insegna del divertimento: tagliatelle, pizza, tartine L ambiente, in cui ha luogo l Accademia di Arte Culinaria, si trova nella cucinetta della ex Infermeria; sono due stanze coloratissime, molto accoglienti, che fanno pensare alla casa della bambola; invece è proprio una Scuola dove si scrivono ricette in bei quaderni, anch essi colorati e sistemati, poi, in uno scaffale perfettamente intonato all arredamento. la preparazione dei cibi avviene in un atmosfera di festa e tutto è pervaso da questa bella sensazione e, tra una risata e l altra, esce fuori un Signor Piatto di Pasta. Proprio ora che Natale è vicino, il clima di gioia ed i preparativi si respirano alla grande e la signora Maria, che ci insegna i segreti culinari, ha voluto farci preparare dolci molto gettonati in questo periodo, come biscotti e casette di pan di zenzero. Non ci si deve scoraggiare se qualcosa si brucia o non è impastata bene, perché dagli errori si impara ed i Piccoli Chef sono pronti a tutto. Comunque vadano le cose, i Genitori, a casa, sono lì per il primo assaggio. Buon divertimento a tutti gli Allievi dell Accademia di Arte Culinaria! 8

9 Mercatino di Natale L Istituto Santa Dorotea è un luogo dove noi bambini e ragazzi veniamo per studiare, per crescere, diventare persone migliori. Non tutti, però, hanno questa possibilità. Nel mondo ci sono anche tanti bambini meno fortunati di noi che, però, hanno le stesse potenzialità. Per questo motivo, l Istituto aiuta ogni anno circa 260 bambini, dai 3 ai 5 anni, che frequentano i 2 Cantinhos de Paula aperti dalle nostre Suore nei quartieri di Liberdade e Bela Vista, a Marabà, una città del Nord del Brasile, un tempo famosa per le sue falegnamerie, ora, purtroppo, per la sua violenza e drammatica miseria. Per rendere migliore il futuro di questi bambini, noi alunni, ogni Natale, organizziamo un mercatino. La Scuola si riempie di mille colori, le mamme e le maestre allestiscono tavoli variopinti sui quali vengono esposti oggetti di ogni tipo: soprammobili, sacchetti profumati, gioie, sciarpe, dolci e tante altre cose. Noi, la mattina, aspettiamo con ansia l intervallo per correre al mercatino ed acquistare il regalo giusto per le persone a cui vogliamo bene. Questo progetto della mia Scuola, oltre ad essere solidale, è anche originale e creativo, perché ci vede impegnati a realizzare molti degli oggetti in vendita. A volte un piccolo gesto di generosità compiuto da ognuno di noi, contribuisce alla felicità di molti. Il Natale è anche questo. Cristiano De Vitis, V elementare di Villa Paola Abbiamo trasformato le aule da tempo abbandonate, con tetti cadenti e infiltrazione d acqua, piene di muffa e abitate dai colombi in ambienti che accolgono: giovani per corsi di chitarra e volontariato corsi di tombolo corso di restauratore ceramista corso di Operatore della ristorazione per minori; (questa è la seconda annualità) Tutto questo a partire dalla fine di Marzo 2012 fino ad oggi, 30 Novembre Giovani volontari, insieme ad una famiglia, vogliono ripristinare il campo da tennis e organizzare gare di calcio, pallavolo e tennis. L arte della produzione del tombolo è curata dalle Ex- Alunne, impegnate anche nella distribuzione degli alimenti del banco alimentare. L Associazione Ex-Alunne, in un pomeriggio di fine novembre ha accolte 20 Signore Giapponesi interessate all apprendimento dell Arte del Tombolo: hanno lavorato assiduamente per ben tre ore, felici di conoscere la nostra arte e la tecnica del nostro merletto. Il ripristino del tetto è stato realizzato con le offerte delle famiglie, la disponibilità e l impegno costante e assiduo di Alessio e Donatella, una coppia di volontari intervenuta anche nel restauro di porte, finestre, bagno, impianto elettrico e quanto necessita di interventi appropriati al risanamento. 9

10 A tutti il nostro Grazie di cuore, unito alla nostra preghiera: il Signore Gesù, ricco di grazia e di misericordia, ricolmi con l infinità dei Suoi beni e di ogni benedizione quanti hanno donato il loro contributo e prestato in ogni modo la loro opera per il raggiungimento di tale obiettivo. Non sono più un sogno o un desiderio lontano Hanno avuto finalmente inizio i corsi di Formazione Professionale di ricamo, tombolo e restauratore ceramista. La maggioranza dei corsisti si compone di giovani da 19 anni in su con alcuni che provengono anche da Piazza Armerina, per un totale di Nel pomeriggio, una volta alla settimana, ospitiamo il gruppo giovani e dei Volontari per un corso di chitarra aperto a tutti: partecipano bambini e ragazzi dai 9 ai 20 anni. Si sta costituendo un bel gruppo di chitarristi. Il gruppo giovani, poi, si ferma per attività teatrali, canto, sport... La nostra Comunità Religiosa, inserita in quella più ampia della Comunità Parrocchiale, vive in questo periodo il forte impegno del cammino verso il Natale attraverso numerose iniziative. Sembrerebbe scontato, perché in prossimità del Natale, un po ovunque, dove si lavora con bambini, adolescenti, giovani si spendono energie e tempo per quelle iniziative che hanno il solo scopo di restituirci il vero significato di questa Festa così aggradita dal consumismo. È bello vedere entusiasmo e grande impegno per preparare momenti particolarmente significativi del mistero che stiamo celebrando. Con i bimbi del Gruppo Shalom è in cantiere un piccolo recital sul Natale Nella Grotta di Gesù. Vi prendono parte circa 70 bambini, tutti protagonisti, che si danno molto da fare perché ognuno ha suo ruolo ben preciso da svolgere, come Zampognaro, Pastore, pecorella e la parte di ciascuno è fondamentale. È molto grazioso e aiuta tutti, grandi e piccoli, a riflettere sul vero significato del Natale. Dà tanta una gioia vederli così impegnati. Anche i genitori sono coinvolti: stanno confezionando i costumi. C è tutto un fermento di vita, di entusiasmo, di impegno e anche di sacrificio, perché per arrivare ben preparati, bisogna provare e tornare a provare e provare ancora Un gruppetto di dieci ragazze di Prima Media sta preparando una danza che invita alla preghiera; otto bambine, più piccole, stanno curando una danza con le candele accese, per aiutare ad entrare in un clima di ascolto e silenzio. Il 19 dicembre è prevista una preghiera sul Natale con genitori e bimbi del Cammino Catecumenale, che si stanno preparando a fare insieme Prima Comunione e Cresima. Non mancano tanti altri momenti particolari di preghiera e condivisione. Abbiamo già vissuto una giornata di ritiro con un gruppo di 30 giovani; ci siamo incontrati a Palmi, un paese vicino... è stata una giornata molto gradita ai giovani che se ne sono tornati a casa entusiasti e pieni di gioia. 10

11 Festa grande nella nostra Famiglia Religiosa, per la Professione Perpetua di Sr. Mariana Demaj, primo dono di Dio in terra albanese. Alla celebrazione, presieduta dal Vescovo di Sapa, Monsignor Luciano Avgustini, e concelebrata da 11 Sacerdoti nella Cattedrale di Vau Dejes, la mattina dell 8 Dicembre, festa di Maria Immacolata, hanno partecipato moltissime persone. È stata una bella e grande gioia, per noi! Erano presenti anche molti giovani delle Parrocchie vicine dove svolgiamo il lavoro pastorale. Il coro della Cattedrale ci ha introdotto nella celebrazione cantando il Veni Creator Spiritus, e colmando di emozione gioiosa il nostro cuore. Per tutta la Santa Messa abbiamo respirato una intensa partecipazione di fede e preghiera da parte del popolo. Motivo di gioia e di consolazione è stata la presenza delle Suore venute dall Italia, con le quali abbiamo fatto un bel coro cantando Voglia di vivere, mentre Mariana firmava la formula sull altare. Bellissima l Omelia in cui il Vescovo, sottolineando alcune parole di Santa Paola, ha onorato la famiglia di Sr. Mariana ricordando che nella famiglia Demaj ha suscitato tre vocazioni; due Sacerdoti: Don Deda, presente alla celebrazione, Padre Vitor, in questi giorni in Italia, e Sr. Mariana. C è anche un nipote di Sr. Mariana, di 20 anni, in formazione nella Famiglia Francescana. Erano presenti la mamma e circa cinquanta parenti di Sr. Mariana. Dopo la Messa eravamo 150 persone a condividere la mensa nella grande sala della Caritas. La festa è proseguita nel pomeriggio con i giovani della Parrocchia: cena, canti, giochi, e tanta allegria. Ringraziamo davvero il Signore per questo dono di grazia e confidiamo in Lui perché ancora ci faccia dono di nuove vocazioni in Albania e nel mondo intero. Le Sorelle dell Albania La sera di Venerdì 7 dicembre, vigilia dell Immacolata, abbiamo avuto l Adorazione preparata da Artur, che sarebbe stato consacrato Diacono il 15 dicembre. Sabato, 8 dicembre, è piovuto tanto, ma è andato tutto bene ugualmente! La Santa Messa celebrata nella Cattedrale di Vau Dejes, la festa a mezzogiorno e la festa in serata con i giovani di Vau Dejes, sono stati momenti intensi e carichi di commozione. Durante la Messa abbiamo vissuto un esperienza molto forte, di quelle che toccano il cuore. Dopo che Sr. Mariana ha letto la formula, il Vescovo ha detto: Se metterai in pratica tutto quanto hai affermato, ti assicuro la Vita Eterna. Al momento dell offertorio Rina, sorella di Sr. Flora che non cammina accompagnata da due giovani, ha portato i fiori all altare: mi ha commosso fino alle lacrime! Primo: perché Rina si sente amata; secondo perché tutte le persone nel mondo possono sentirsi amate dagli altri, e valorizzate, ciascuna secondo le proprie possibilità. Ganxhe 11

12 Carissime, in questo nuovo semestre altre ragazze sono venute ad allietare le nostre giornate: Angela, Maria, Paola (n.r. interessante: i tre nomi di Santa Paola!), Elena, Antonella Anche loro per mettersi in gioco, abitando la nostra casa e attraverso esperienze per raggiungere obiettivi e realizzazioni nella loro vita Chiediamo per loro preghiere perché possiamo essere per queste giovani una luce di speranza. Nell accostarci al Santo Natale le ragazze ci hanno augurato buon Natale scrivendo una preghiera per noi, che troverete scritta qui sotto aggiungendo ad un agape fraterna, preparata da loro, torte comprese, giochi, musica e festa, cui tutta la Comunità ha allegramente partecipato! Annalisa Preghiera di ringraziamento Ti rendiamo grazie Signore per la dolce accoglienza che le nostre care Suore hanno voluto accordarci. Ci sostengono, sanno scoprire il meglio che c è in noi, ci accettano come siamo e si rallegrano per le cose buone che facciamo. Ci aiutano a camminare con forza rinnovata, ci stimolano nella ricerca di nuove mete, ci accompagnano, ci consigliano: sempre attente e disposte all ascolto. Ci ricordano la Tua presenza. Ci vogliono bene, Signore! Preservano la nostra salute dal fumo delle sigarette e dal freddo inverno romano, anche quando siamo in ritardo! Ci fanno dono del loro sorriso, sono premurose. Ci fanno dono del loro affetto. Ci tendono le braccia aperte per l abbraccio dell incontro. Ci correggono, ci aiutano a migliorare e a superare i conflitti e le difficoltà. Su di loro possiamo sempre contare e per questo ti rendiamo grazie. Per le nostre care Suore, che ci accolgono tenendo vivo l insegnamento di Santa Paola, Ti ringraziamo Signore, e auguriamo loro Buon Natale e Felice Anno Nuovo! Nell anno della FEDE la luce della Fede prorompe dal nostro Presepe Il tema della luce anima il nostro presepe, nell'anno della Fede! Tra rocce scure e sfondo notturno, il mistero del Dio Bambino è il centro della scena, in un gioco di luci che prorompe dall'alto, dietro la stella e... affascina! Che Gesù Bambino illumini la nostra vita! Che la Fede in Lui guidi il nostro cammino... verso la SUA LUCE! In attesa della nascita prepariamo il cuore ad accoglierlo nella FEDE! Sr. Gisella 12

13 La Comunità della Casa Provinciale ospita da novembre a gennaio quattro ragazze di diverse nazionalità: una svizzera, una portoghese, e due tedesche. Queste giovani, insieme ad altri ospitati da Istituti e Parrocchie, preparano l incontro europeo Pellegrinaggio di fiducia. Loro mandato è quello di preparare i giovani delle diverse Parrocchie della Diocesi di Roma, con l annuncio diretto di questa buona notizia e con la loro testimonianza di vita e collaborare all organizzazione concreta dell evento. Porta Fidei, il Documento del Papa, ci richiama alla credibilità della nostra Fede: professata, celebrata, vissuta, pregata, condivisa. Con questo spirito di testimonianza abbiamo a- perto le nostre porte. Anche la Comunità di Betania si è resa disponibile mettendo a disposizione la palestra per alloggiare una sessantina di giovani che arriveranno a Roma per vivere il loro Pellegrinaggio di Fiducia. L Avvento del Signore, quest anno, è vissuto nell esperienza concreta dell attesa, dell accoglienza e della gratuità. 13

14 Quando le ragazze, a sera, fanno ritorno, raccontano alcuni particolari della giornata; al mattino, durante la colazione, ci parlano della loro vita, della loro famiglia e dell anno trascorso a Taizé prima di essere animatrici di Raduni Europei. È una bella esperienza di comunione ecumenica; non tutte, infatti, sono cattoliche. Sr. Simona, Sr. Graziella e la nostra novizia Annalisa, con Francesca, una giovane argentina, si sono recate a Rosarno e a Torre di Ruggiero dal 24 al 26 novembre, per animare e invitare i giovani seguiti dalle nostre Suore, a partecipare al Pellegrinaggio di Fiducia a Roma. Santa Maria, Donna gestante, Creatura dolcissima che nel Tuo corpo di Vergine hai offerto all Eterno la pista d atterraggio nel tempo, scrigno di tenerezza entro cui è venuto a rinchiudersi Colui che i cieli non riescono a contenere, noi non potremo mai sapere con quali parole gli rispondevi, mentre Te lo sentivi balzare sotto il cuore, quasi volesse intrecciare anzitempo colloqui d amore con Te. Forse in quei momenti ti sarai posta la domanda se fossi Tu a donargli i battiti, o fosse Lui a prestarti i Suoi. Vigilie trepide di sogni, le Tue. Mentre al telaio, risonante di spole, gli preparavi con mani veloci pannolini di lana, gli tessevi lentamente, nel silenzio del grembo, una tunica di carne. Chi sa quante volte avrai avuto il presentimento che quella tunica, un giorno, gliel avrebbero lacerata. Ti sfiorava allora un fremito di mestizia, ma poi riprendevi a sorridere pensando che tra non molto le donne di Nazaret, venendoti a trovare dopo il parto, avrebbero detto: Rassomiglia tutto a Sua Madre. Santa Maria, Donna gestante, fontana attraverso cui, dalle falde dei colli eterni, è giunta fino a noi l acqua della vita, aiutaci ad accogliere come dono ogni creatura che si affaccia a questo mondo. Non c è ragione che giustifichi il rifiuto. Non c è violenza che legittimi violenza. Non c è programma che non possa saltare di fronte al miracolo di una vita che germoglia. Santa Maria, donna gestante, grazie perché, se Gesù l hai portato nel grembo nove mesi, noi, ci stai portando tutta la vita. Donaci le Tue fattezze. Modellaci sul Tuo volto. Trasfondici i lineamenti del Tuo spirito. Perché, quando giungerà per noi il dies natalis, se le porte del cielo ci si spalancheranno dinanzi senza fatica, sarà solo per questa nostra, sia pur pallida, somiglianza con Te. Don Tonino Bello L augurio che ci facciamo: Essere Dorotee, DONNE DI FEDE CHE GENERANO E SI PRENDONO CURA DELLA VITA, PERCHÉ IL MONDO ABBIA VITA IN ABBONDANZA. La Redazione 14

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali

Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali Parrocchia Sacro Cuore Capua Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali 29 Settembre 2013 Monizione In questa Eucaristia, il nostro parroco consegnerà il mandato a svolgere il servizio nella pastorale

Dettagli

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA A R C I D I O C E S I D I U D I N E Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA CRISTO NOSTRA SPERANZA (1 Tm 1,1) Anno Pastorale

Dettagli

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI Giornata di preghiera per il Bicentenario della Diocesi 1816-2016 Giubileo della Misericordia Domenica 25 ottobre 2015 PREMESSA In vista dell apertura del Bicentenario della

Dettagli

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16

1. Introduzione. 2. Gli obiettivi. 3. Il percorso 2015 16 1. Introduzione Il percorso genitori è il cammino che l AC diocesana ha preparato per valorizzare l esperienza associativa che i ragazzi vivono in ACR e per maggiormente condividere con le famiglie e la

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

Frasi Immacolata Concezione

Frasi Immacolata Concezione Frasi Immacolata Concezione Oggi la città si riempie di luci e colori; è un trionfo di bagliori, nell aria c è già il profumo di festa e la voglia di donare un sorriso, un abbraccio e un augurio di una

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO

IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO IL SIGNORE È VICINO A CHI HA IL CUORE FERITO Come mai chiedi da bere a me? Domenica 9 Novembre 2014 DIOCESI DI MILANO SERVIZIO PER LA FAMIGLIA DECANATO SAN SIRO Centro Rosetum Via Pisanello n. 1 h. 16.30

Dettagli

laici collaborazione Chiesa

laici collaborazione Chiesa Preghiamo insieme Prendi, Signore, e ricevi tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, la mia volontà, tutto quello che possiedo. Tu me lo hai dato; a te, Signore, io lo ridono. Tutto è tuo:

Dettagli

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor!

Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015. R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! Dom. 11à DEL TEMPO ORDINARIO Anno B - n. 36 14 giugno 2015 Canto d'inizio: 1 TERRA TUTTA DÀ LODE A DIO R. Terra tutta, dà lode a Dio, canta il tuo Signor! 1. Servite Dio nell allegrezza, 2. Sì, il Signore

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità

INTRODUZIONE. motivazioni e finalità Un mondo di bellissimi colori: io e l'ambiente. Tanti bambini tutti colorati: io e gli altri. Un bambino dai colori speciali: io e la famiglia. Avvento e Natale. Io e Gesù, una giornata insieme a Gesù.

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013

UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 UNITA DI APPRENDIMENTO n 2 Natale in fiore di Petrillo Roberta (bambini di 4 anni) Anno Scolastico 2013-2014 Dal 2 al 20 dicembre 2013 1. TIPOLOGIA DELL UNITA APPRENDIMENTO Il Natale è una festività molto

Dettagli

INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA. (Nepi Veneto Grugliasco)

INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA. (Nepi Veneto Grugliasco) INCONTRO NAZIONALE DEI LAICI MISSIONARI DELLA CONSOLATA (Nepi Veneto Grugliasco) ASSISI, 3 5 aprile 2009 Dal 3 al 5 aprile 09 ci siamo ritrovati ad Assisi come Laici Missionari della Consolata di Nepi,

Dettagli

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA

Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Sulle ali dello Spirito IL PADRE, I POVERI, UNA COMUNITÀ FRATERNA E MISSIONARIA Orientamenti pastorali per il triennio 2016/2019 Che cosa ci chiede oggi il Signore? Che cosa chiede alla chiesa pistoiese?

Dettagli

La Fontana del villaggio

La Fontana del villaggio La Fontana del villaggio Anch io posso attingere alla sorgente! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Abano Terme PD PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO RELIGIOSO Anno Scolastico 2013/2014 Premessa

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità Unione Europea Fondo Social Europeo Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria Distretto Scolastico N 15 Istituto Comprensivo III V.Negroni Via

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 1 Unità di apprendimento: La creazione del mondo Motivazione Aiutare

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V.

L incontro con i cresimandi. 31 marzo, sabato pomeriggio in San Pio V. Tre giorni di festa, dal 30 marzo al 1 aprile, hanno animato la Parrocchia di San Pio V che ha vissuto intensamente la propria Missione Cittadina. Una missione che, partendo dall interno della comunità

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO CENACOLO DELLE MADRI 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO Dicembre è il mese del compleanno di Gesù: sembra che anche molti cristiani se lo

Dettagli

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Amati figli, mi congratulo con voi per la Festa della gloriosa Natività... Siano con voi le benedizioni del Nascituro della mangiatoia santa,

Dettagli

GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA CURA DEL CREATO

GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA CURA DEL CREATO GIORNATA MONDIALE DI PREGHIERA PER LA CURA DEL CREATO PROPOSTA PER UN ADORAZIONE EUCARISTICA DI UN ORA* 1 SETTEMBRE 2015 * Prepared by Pontifical Council for Justice and Peace, translated by Franca Silvestri

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA.

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA. PREPARAZIONE ALLA PRIMA COMUNIONE LA SANTA MESSA ANNO CATECHISTICO 2008/09 NOME E COGNOME 1 DOMENICA: perché? Tutti i popoli hanno dei giorni di festa. Il popolo ebraico, a cui apparteneva Gesù, aveva

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

DELEGATE DIOCESANE USMI

DELEGATE DIOCESANE USMI DELEGATE DIOCESANE USMI 24-25 GENNAIO 2015 Lo Statuto USMI definisce con la parola animatrice l identità, la fisionomia e il cuore del compito della delegata diocesana. Così recita: la delegata diocesana

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Parrocchia del Crocifisso. In cerca d autore. Incontro con i genitori per presentare le attività 2012/13

Parrocchia del Crocifisso. In cerca d autore. Incontro con i genitori per presentare le attività 2012/13 Parrocchia del Crocifisso In cerca d autore Incontro con i genitori per presentare le attività 2012/13 Dal vangelo di Luca [Cap. 9 ver. 10-17] Nel nome del Padre Al loro ritorno, gli apostoli raccontarono

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Progetto di educazione didattica religiosa IL SOLE ESISTE PER TUTTI! Cammino con Gesù, vera Luce!!!

Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Progetto di educazione didattica religiosa IL SOLE ESISTE PER TUTTI! Cammino con Gesù, vera Luce!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Progetto di educazione didattica religiosa IL SOLE ESISTE PER TUTTI! Cammino con Gesù, vera Luce!!! Anno Scolastico 2011/2012 Progetto Educativo Didattico

Dettagli

CALENDARIO PASTORALE ANNO 2013/2014

CALENDARIO PASTORALE ANNO 2013/2014 CALENDARIO PASTORALE ANNO 2013/2014 Settembre 2013 17 martedì Inizio Catechismo, Inizio preghiera Gesù Risorto 18 mercoledì 19 giovedì Incontro Catechisti Ore 17,30 22 domenica Inaugurazione nuovo anno

Dettagli

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame

COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME. Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame COS È UNA EQUIPES NOTRE DAME Allegato alla Carta delle Equipes Notre-Dame Cos è una Equipe Notre-Dame 1 - Un progetto Vieni e seguimi : questa chiamata, Cristo la rivolge a ciascuno di noi, a ciascuna

Dettagli

BUON ANNO PASTORALE A TUTTA LA COMUNITÀ

BUON ANNO PASTORALE A TUTTA LA COMUNITÀ All inizio del nuovo anno pastorale 2014-2015 viene distribuito alla comunità il Calendario Pastorale, segno del cammino comunitario e strumento utile per la programmazione delle diverse attività della

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

PARROCCHIA MARIA SS. ADDOLORATA OPERA DON GUANELLA - BARI. Incontri di preparazione al MATRIMONIO

PARROCCHIA MARIA SS. ADDOLORATA OPERA DON GUANELLA - BARI. Incontri di preparazione al MATRIMONIO PARROCCHIA MARIA SS. ADDOLORATA OPERA DON GUANELLA - BARI Incontri di preparazione al MATRIMONIO PARROCCHIA MARIA SS. ADDOLORATA OPERA DON GUANELLA - BARI ITINERARIO PER FIDANZATI 2014-2015 DATE DEGLI

Dettagli

NON DI SOLO PANE. Tema generale: TENTAZIONE E MISERICORDIA. Brano biblico: LUCA 4,1-13 PRESENTAZIONE

NON DI SOLO PANE. Tema generale: TENTAZIONE E MISERICORDIA. Brano biblico: LUCA 4,1-13 PRESENTAZIONE NON DI SOLO PANE Tema generale: TENTAZIONE E MISERICORDIA Brano biblico: LUCA 4,1-13 PRESENTAZIONE Questo secondo anno pastorale vuole continuare il cammino iniziato in quello precedente e portato avanti

Dettagli

4. La celebrazione ha inizio presso una chiesa sussidiaria o un luogo adatto.

4. La celebrazione ha inizio presso una chiesa sussidiaria o un luogo adatto. GIUBILEO DELLA MISERICORDIA RITO DI APERTURA NELLE PARROCCHIE _ PREMESSE 1. L Ufficio Liturgico Diocesano in occasione del Giubileo della Misericordia ha predisposto una celebrazione di apertura per le

Dettagli

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri

diocesi di il giorno in cui è iniziato il viaggio data luogo persone significative emozioni pensieri LA VITA SI RACCONTA Primo momento della mattinata: in gruppo il coordinatore spiega brevemente il lavoro da svolgere personalmente, cosa si farà dopo e dà i tempi. Ogni partecipante si allontana, cercando

Dettagli

Hogar San Francisco nostra Hogar San Francisco

Hogar San Francisco nostra Hogar San Francisco Carissimi amici, Hogar San Francisco sarà da oggi uno strumento per sentirci uniti, un semplice foglio informativo della nostra missione in Venezuela. Perché questo nome? Sostanzialmente perché, con i

Dettagli

Consegna del Catechismo

Consegna del Catechismo .II C 1.. L albero dove i piccoli trovano il nido Fase II Consegna del Catechismo Lasciate che i bambini vengano a me Parrocchia..... Domenica. LA TUA PAROLA, SIGNORE, È LUCE AI NOSTRI PASSI Se è possibile,

Dettagli

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone

Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone Parrocchia San Paolo Apostolo Crotone 1 ANNO CATECHISMO 2014-2015 Alla Scoperta di Gesù SUSSIDIO SCHEDE RISCOPERTA DEL BATTESIMO 1 NOME COGNOME Le mie catechiste NOME COGNOME Telefono NOME COGNOME Telefono

Dettagli

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro.

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro. Ci ritroviamo in Cattedrale per celebrare la santa Messa di ringraziamento per il dono di Papa Benedetto XVI ed anche per pregare per la Chiesa chiamata, per la responsabilità dei cardinali, ad eleggere

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

dal 1 dicembre al 10 gennaio

dal 1 dicembre al 10 gennaio DICEMBRE ORARIO SANTE MESSE dal 1 dicembre al 10 gennaio In Basilica: Prefestiva : ore 18.00 Festive : ore 7.30-9.30-11.00-18.00 ore 17.45 Celebrazione dei Vespri Feriali: ore 7.00-9.00 tutti i giorni

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARROCCHIALE Madonna di Fatima Via Don Pietro Cozza GAZZOLO D'ARCOLE (VR) IRC: I DONI DI DIO

SCUOLA DELL INFANZIA PARROCCHIALE Madonna di Fatima Via Don Pietro Cozza GAZZOLO D'ARCOLE (VR) IRC: I DONI DI DIO SCUOLA DELL INFANZIA PARROCCHIALE Madonna di Fatima Via Don Pietro Cozza GAZZOLO D'ARCOLE (VR) IRC: I DONI DI DIO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 L insegnamento della Religione Cattolica, IRC, nella scuola dell

Dettagli

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda

Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda Città di Moroto Regione del Karamoja Stato: Uganda "Andate e fate discepoli tutti i popoli!" Toloto kituruwosi ngitungaangakwapin daadang kgikaswomak kang Venerdì 26 luglio ha preso avvio anche a Moroto

Dettagli

8. LA FESTA TEMPO PER LA FAMIGLIA

8. LA FESTA TEMPO PER LA FAMIGLIA A. Canto e saluto iniziale B. Invocazione dello Spirito Santo C. Lettura dalla parola di Dio 8. LA FESTA TEMPO PER LA FAMIGLIA 1 Così furono portati a compimento il cielo e la terra e tutte le loro schiere.

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Signore Gesù, come vuoi che sia la tua Chiesa? Chiesa intesa come una famiglia, dove ognuno deve sentirsi partecipe e vivo, ricordandosi che ognuno di noi è

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola Primaria

Programmazione Didattica Scuola Primaria DIREZIONE DIDATTICA DI NAPOLI 5 E. MONTALE Viale della Resistenza 11K-80145 NAPOLI tel. e fax 081/5430772 Codice fiscale: 94023840633 Cod. Mecc. : NAEE005006 E-MAIL: naee005006@istruzione.it Web:www.5circolo.it

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte:

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte: Sant Allucio 2015 «Beato l uomo che trova grande gioia nei tuoi comandamenti» perché i comandamenti del Signore sono gioia, perché il comando del Signore è amare e la gioia più grande di ogni cuore è proprio

Dettagli

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28)

Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) Il dono della vita SIATE FECONDI E MOLTIPLICATEVI (Gen 1, 26-28) La mancanza di un figlio da sempre è stata fonte di sofferenza per molte donne, Un tempo, non conoscendo i meccanismi del concepimento,

Dettagli

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI

A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI A DIECI ANNI DALLA NOTA SULL INIZIAZIONE CRISTIANA DEI RAGAZZI PREGHIAMO Siamo qui dinanzi a te, o Spirito Santo: sentiamo il peso delle nostre debolezze, ma siamo tutti riuniti nel tuo nome; vieni a noi,

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

2. [19]Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore.

2. [19]Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore. MARIA DISCEPOLA DELLA PAROLA E MAESTRA DI PREGHIERA + Dal Vangelo secondo Luca 1,26-56 In quel tempo, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazaret, a una vergine, sposa

Dettagli

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa

Parrocchia Santi Pietro e Paolo. Venite alla festa Parrocchia Santi Pietro e Paolo Venite alla festa Questo libretto e di: Foto di gruppo 2 Occhi, naso, bocca, orecchie, mani... per pregare Occhi: se i miei occhi sono attenti, possono cogliere i gesti

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA

PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA PROGETTO CATECHISTICO PARROCCHIALE DI PONTE NUOVO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA Che cos è l iniziazione cristiana? È l introduzione e l accompagnamento di ogni persona all incontro personale con Cristo all

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA 1 QUADRIMESTRE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITÀ 1. L alunno riflette su Dio creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

scuola dell infanzia di Vado

scuola dell infanzia di Vado ISTITUTO COMPRENSIVO DI VADO-MONZUNO (BO) scuola dell infanzia di Vado PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI IRC sezione (5 anni) anno scolastico 2014/2015 ins: Formicola Luigi UNITA DIDATTICA 1 Alla scoperta del

Dettagli

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese RIFERIMENTI LEGISLATIVI DAGLI ORIENTAMENTI PER IL CONTRIBUTO AI PIANI PERSONALIZZATI DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DI INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

Dettagli

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO

DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO DAL CORTILE. IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO IDEE E SCELTE PER L ORATORIO BRESCIANO Struttura in 3 sezioni: 1. Il Cuore dell oratorio Le idee sintetiche che definiscono in termini essenziali e vitali

Dettagli

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Io sono dono di Dio Progetto educativo Di Religione Cattolica Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Anno scolastico 2014 2015 PREMESSA L insegnamento della Religione Cattolica nella

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

Leggete le Beatitudini, vi farà bene.

Leggete le Beatitudini, vi farà bene. Il tema della XXXI Giornata Mondiale della gioventù Cracovia 2016 - è racchiuso nelle parole Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5:7). Il Santo Padre Francesco ha scelto la quinta

Dettagli

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la

La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la La parola ROSARIO deriva dalla lingua latina e significa GIARDINO DI ROSE o MAZZO DI ROSE. Quando noi recitiamo il Rosario, rivolgiamo a Maria, la mamma di Gesù, tante preghiere; ogni preghiera ricorda

Dettagli

"Don Bosco realizza la sua personale santità mediante l'impegno educativo."

Don Bosco realizza la sua personale santità mediante l'impegno educativo. "Don Bosco realizza la sua personale santità mediante l'impegno educativo." (Giovanni Paolo II, Lettera Juvenum Patris, 5) Egli comincia subito a cercare collaborazione a tutti i livelli: educativa, religiosa,

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2014/2015 UN MONDO CREATO PER ME Premessa In riferimento al Progetto Educativo e alle Indicazioni Nazionali, l'insegnamento della Religione

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI

ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI ISTITUTO COMPRENSIVO SEGNI Scuola dell infanzia Programmazione Religione Cattolica Anno scolastico 2013 2014 Insegnante:BINACO MARIA CRISTINA Motivazione dell itinerario annuale Il percorso per l I.R.C.

Dettagli