STORIA DELLA TECNOLOGIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "STORIA DELLA TECNOLOGIA"

Transcript

1 STORIA DELLA TECNOLOGIA LEZIONE 24 Massimo Guarnieri Dipartimento di Ingegneria Elettrica - Università di Padova Teoria dell informazione Stati Uniti A mathematical theory of communication Claude E. Shannon ( ) - Bell Labs Bit, entropia, trasmissione efficiente dei dati, velocità massima di trasmissione 1937: A symbolic Analysis of Relay and Switching Circuits tesi di master al MIT, sulle macchine di Vannenar Bush modello dei circuiti logici basati sull algebra booleana e sull aritmetica binaria 2 Cibernetica Stati Uniti Cybernetics Norbert Wiener ( ) Anticipazioni di Pavel Florenskij nel Stati Uniti Elaboratore elettrico-elettronico digitale - SSEC IBM Principi di Babbage + architettura di von Neumann Capace di calcoli scientifici e contabili Usato a fini pubblicitari (in una vetrina di New York) L informatica entra nel mondo commerciale Induce un nuovo modo di progettare hardware e software e un nuovo modo di riflettere su un ampia gamma di problemi (scienza del comportamento,.) 1949: Filtro di Wiener Riduzione ottimale del rumore (eliminazione dei disturbi dai segnali) 3 4

2 Gran Bretagna Elaboratore elettronico digitale - EDSAC Maurice Wilkes (1913) Prima macchina elettronica con architettura di von Neumann: Unica memoria per dati e programma 1948: Baby, macchina dimostrativa di Williams e Kilburn (UK) Stati Uniti Primo elaboratore elettronico commerciale - UNIVAC John W. Mauchly ( ) e John P. Eckert ( ) Architettura di von Neumann 5 6 Orologio atomico Stati Uniti Harold Lyons ( ) - NBS - USA Modello perfezionato del 1955: Louis Essen ( ) - NPL - UK Drastico miglioramento della precisione (10-9 s/dì) Utilizzo non immediato: missioni spaziali, sistemi di controllo dei voli, GPS, esperienze di laboratorio (verifica della relatività einsteiniana) Stati Uniti, Giappone, Europa, INFORMAZIONE E AUTOMAZIONE Avvento dell automazione nei processi produttivi Macchine che governano altre macchine Capaci di sostituire l uomo nella gestione delle informazioni necessarie ai processi produttivi Le macchine sono esecutori ideali di attività di routine che richiedono precisione, affidabilità, velocità, potenza, ubbidienza assoluta. Spostamento dell occupazione dal secondario (industria) al terziario (servizi) 7 8

3 Stati Uniti, Giappone, Europa, INFORMAZIONE E AUTOMAZIONE Le macchine prendono completamente il posto che nei tempi antichi (talvolta non molto antichi ) fu degli schiavi (anche nell effettuare scelte nei processi produttivi) Ma c è anche il rovescio della medaglia.... l abuso, anche inconsapevole, delle enormi possibilità che la tecnologia è ora in grado di offrire, il suo uso miope.. TECNOLOGIA E SOCIETA` CONSAPEVOLE C è chi già percepisce l importanza di assumere un atteggiamento critico sull uso poco consapevole di una tecnologia tanto potente I nostri nuovi schiavi chiedono moltissimo alla nostra onestà ed intelligenza. Il mondo del futuro sarà una battaglia sempre più impegnativa contro le limitazioni alla nostra intelligenza, non un amaca confortevole su cui stenderci serviti dai nostri schiavi meccanici Norbert Wiener ( ), God & Golem Inc TECNOLOGIA E SOCIETA` CONSAPEVOLE Va emergendo un atteggiamento critico sull uso poco consapevole della tecnologia. l errore consiste nel credere che il comfort, le grandi possibilità materiali siano i soli vantaggi della civiltà Ma il benessere e la sicurezza possono danneggiare la vita quanto i disagi e la mancanza di sicurezza. G. Elgozy, Automation and Humanisme, Finlandia Fusione del rame a flash (flash smeltimg) Outokumpu Uno dei primissimi esempi di tecnologia etica e sostenibile Processo di fusione autogeno a bassissime emissioni Sfrutta l ossidazione dei minerali, usando aria surriscaldata ed arricchita di ossigeno evita il ricorso a combustibile addizionale Recupera i gas liberati dalla reazione (elimina il 99% delle emissioni di composti solforosi) Produzione secondaria di acido solforico 11 12

4 Austria Altoforno basico ad ossigeno (convertitore) per la produzione dell acciaio (BOF: Basic Oxygen Furnace) Voest-Alpine Insufflazione di ossigeno per ossidare le impurità carbone, silicio, zolfo e fosforo Cariche da 400 t Drastica riduzione dei tempi di produzione (da 10 ore a 45 minuti e meno), dell energia necessaria e dei costi Ferro nel XX secolo Nel XX secolo la produzione mondiale dell acciaio continua ad aumentare vertiginosamente: 1900: 40 milioni di tonnellate 2005: 1100 milioni di tonnellate I principali paesi produttori di minerali sono (Mt 2004): Cina (280), Australia (220), Brasile (220), India (110), Russia (95), Ucraina (66), Stati Uniti (54), Sud Africa (40), Canada (31), Svezia (22) I due processi produttivi attualmente più usati sono altoforno basico (convertitore) ad ossigeno altoforno ad arco elettrico (ac e cc) ~1950 Processi di cracking per ottenere i polimeri dal petrolio (invece che dal carbone) Passaggio definitivo dal carbone al petrolio Affermazione degli Stati Uniti come massima potenza industriale Esaltazione delle economie di scala Produzione di massa delle materie plastiche ~1950 Piena affermazione delle materie sintetiche, sostitutive di quelle naturali: Fibre sintetiche al posto di cotone e lana Plastica al posto di cuoio, legno, metalli non ferrosi, e altro Gomma sintetica al posto di quella naturale Detergenti sintetici al posto degli oli vegetali Pesanti conseguenze sui mercati di produzione dei paesi meno avanzati, storici fornitori delle materie prime naturali 15 16

5 Germania, Italia 1953: Propilene Karl Ziegler ( ) 1954: Polipropilene Guilio Natta ( ) Polimero destinato ad un enorme diffusione: Casalinghi, giocattoli, bottiglie, rivestimenti, tubazioni, imballaggi, isolamenti elettrici, Innovazioni in chimica L innovazione chimica è dominata da concentrazione e specializzazione Le innovazioni fondamentali fino al 1955 sono in Germania (30 in IG Farben) 43 negli Stati Uniti (12 in Du Pont) 15 in Gran Bretagna (7 in ICI - Imperial Chimical Industries) 8 negli altri paesi Stati Uniti Aviazione civile a reazione Lungo dominio americano del mercato mondiale Dal 1945 l industria dell aviazione americana gode di fondamentali investimenti in R&S, finanziati in gran parte dal governo federale Adozione del know how britannico (turboreattore di Frank Whittle - in seguito agli accordi di collaborazione bellica) Aumento della spinta del 50% Riduzione del consumo del 33% Riduzione dei costi (del 90% rispetto a quelli degli anni 20) Grazie a varie innovazioni (turboreattore a doppio flusso, turboreattore a doppio flusso con elevato rapporto di bypass) N.b.: I trattati di pace proibiscono alla Germania di sviluppare i suoi motori a reazione, ideati durante la Seconda Guerra Mondiale e lasciano libero il mercato per l industria statunitense 19 ~ Stati Uniti Elettronica dello stato solido Supporto del Department of Defence (governo federale) alle ricerche nel settore dei semiconduttori In particolare a quelle sul transistor L industria dei semiconduttori rappresenta forse la storia di successo più rilevante di tutto il dopoguerra, per gli Stati Uniti, in termini di politiche governative atte a stimolare il progresso tecnico, oltre che la crescita della produzione e dell occupazione Nathan Rosenberg (Stanford University), Dentro la scatola nera,

6 Stati Uniti URSS Prima centrale elettrica operativa a fissione nucleare AM-1 (Atom Mirny, ossia atomo pacifico) a Obninsk 5 MW - tipo RBMK (lo stesso della centrale di Chernobyl) 1951: EBR-1 a Arco (ID) USA Stanford Industrial Park University of Stanford (California), Frederick E.Terman ( ) e Wallace Sterling Promozione della collaborazione tra industria e ricerca universitaria primo nucleo della Silicon Valley 100 kw, primo reattore elettronucleare sperimentale 1959: Calder Hall (Gran Bretagna) 90 MW, prima centrale elettronucleare operativa occidentale 1955: Nautilus (USA), primo sottomarino atomico 1 kg di uranio arricchito fornisce tanta energia quanto cinque milioni di litri di benzina Stati Uniti Videoregistratore magnetico a nastro G. L. Ginsburg ( ), Ampex Corporation Apparecchio molto complesso e costoso Trasmissioni televisive in differita Stati Uniti, Giappone Inizia l uso industriale del transistor 1954: Stati Uniti - radiolina portatile a transistor e pile - Regency TR-1 I.D.E.A. (da un prototipo non commerciale di Texas Instruments) 1955: Giappone - radiolina portatile a transistor e piletr-55 Akio Morita ( ) Tokio Tsushin Kogyo (Sony) I transistor richiedono materiali altamente puri e promuovono lo sviluppo di tale industria 23 24

7 Giappone Nuovo protagonista dei mercati industriali internazionali Automazione dei processi produttivi Elettronica e meccanica di largo consumo Siderurgia Strategia industriale pianificata a livello governativo: Sfruttamento di innovazioni tecnologiche sviluppate in altri paesi, producendole a basso costo e introducendovi (col tempo) sostanziali miglioramenti di processo e di prodotto India, Gran Bretagna Fibra ottica Narinder S. Kapany Hopkins Van Hell Vari altri lavori pionieristici Uso iniziale in campo medico (endoscopi) Trovano piena applicazione pochi anni dopo, con lo sviluppo del laser URSS 4/10/1957: Primo satellite artificiale - Sputnik I 1952: inizio del programma Primato assoluto sovietico mantenuto nei primi anni dell esplorazione dello spazio STATI UNITI Satellite artificiale - Explorer 1 Prima satellite USA, dopo precedenti tentativi falliti e ulteriori altri insuccessi (ma falliscono anche molti lanci sovietici) 12/04/1961: primo cosmonauta con la navicella Vostok 1 Yuri Gagarin ( ) Volo orbitale Motivazioni propagandistiche e strategiche In piena guerra fredda, è iniziata la gara per la conquista dello spazio tra le due superpotenze 27 28

8 Stati Uniti 1958: Circuito integrato Jack S. Kilby (1923), Texas Instruments 1 transistor, 3 resistori, 1 condensatore a base germanio Nobel nel : modello planare, industrializzabile Robert Noyce ( ) Stati Uniti, Germania Elaboratori di seconda generazione 1946: prima generazione Tubi elettronici, memoria a tamburi magnetici, 1958: seconda generazione Transistor, memoria a matrici di nuclei di ferrite, linguaggi di alto livello Siemens & Halske con 2002 (erede dei modelli di K.Zuse), IBM con 7070 e Sperry Rand, Digital Equipment con Pdp-1 (nel 1960) 1964: terza generazione Circuiti integrati, memoria a semiconduttori (ci), sistemi operativi, time sharing IBM 360, Digital PDP-8,. 1971:. Microprocessori Stati Uniti, Germania Elaboratori di seconda generazione 1946: prima generazione Prestazioni di riferimento (=1) 1958: seconda generazione memoria x10, velocità x10, affidabilità x10, dimensioni x1/100, costo x1/ : terza generazione memoria x1000, velocità x100, affidabilità x1000, dimensioni x1/1000, consumo x1/1000, costo x1/ :. Microprocessori Germania Pacemaker cardiaco artificiale interno Siemens & Halske Primo modello interno (a transistor) Ideato da Rune Elmquist ( , S) Impiantato da Ake Senning ( , S) Precedente: 1950: apparecchio esterno rudimentale (a valvole termoelettroniche) - John Hopps (CAN) 31 32

9 Stati Uniti Fotocopiatrice a secco commerciale Xeros 914 Derivata dall archetipo di Carlson del 1938 L innovazione tecnologica si rivolge sempre più anche al terziario, ove si sta spostando la forza lavoro URSS Prima sonda spaziale - Luna 1 2 gennaio 1959 Transita a 5995 km dalla superficie lunare Primo oggetto artificiale a raggiungere la velocità di fuga e ad abbandonare la Terra Dopo gli insuccessi americani di Pioneer 0 e Pioneer 1 (1958) Laser al rubino Stati Uniti Theodore H. Maiman (1927) Primo laser di successo commerciale Precedenti: 1953 maser di Townes, e di Basov e Prochorov Robot industriale Stati Uniti George Charles Devol (1912), Joseph Engleberger (1925) Primi utilizzi alla General Motors, che nel 1951 aveva introdotto la prima linea di produzione automatizzata (per motori) Sviluppi: 1962 laser a semiconduttore di Robert Hall (1919) molto più economico Impieghi: ricerca di base, comunicazioni, fibre ottiche, processi industriali. lettori per dischi ottici, stampanti laser, 35 36

10 Italia 1960 Olivetti Programma 101 Pier Giorgio Perotto ( ) Calcolatrice elettronica programmabile da tavolo Precorre il personal computer che sarà sviluppato circa 10 anni dopo Riscuote un clamoroso successo, specialmente negli Stati Uniti, essendo molto più economica dei calcolatori concorrenti (3.200 $, contro i circa $ di un elaboratore Digital) Sopravvento dell aeroplano sulla nave nei collegamenti passeggeri transatlantici (e rapida sostituzione) Andrea Doria ( ) Stati Uniti 1976 Francia, Gran Bretagna Lockheed SR-71 Constellation - TWA (Hughes) Nasa Ricognitore strategico Concord Messo fuori servizio nel 1989 (alla fine della guerra fredda), per i costi di esercizio eccessivi aereo supersonico per passeggeri (Mach 2, km/h) sofisticatissimo, ma carissimo non competitivo rispetto ad aerei più lenti, capienti e economici, (come il Boeing 747 Jumbo), ritirato dal servizio nel 2003 Velocità di crociera: Mach 3,2 (3.300 km/h); quota di tangenza: m, autonomia: km a 60 anni dal volo del Flyer dei Wright 39 40

11 Stati Uniti Stati Uniti Satellite per telecomunicazioni - Telstar Satellite per telecomunicazioni geosincroni / geostazionari Bell Labs Ø = ~1 m, ~100 kg, ~1000 transistor 600 comunicazioni telefoniche intercontinentali o 1 televisiva Nasa 36000km di quota 1963: geosincrono Syncom-1 posizionamento fallito 1964: geostazionario Syncom-3 posizionamento corretto usato per le Olimpiadi di Tokyo : satelliti geostazionari Syncom 1965: Early Bird (Intelsat-1), satellite commerciale per telecomunicazioni 1972: Landsat-1, satellite per rilevamento 1991: Ers-1, satellite europeo per rilevamento 1945 concezione dell idea, inizialmente accolta con diffidenza Arthur C. Clark (1917) Astronomo, futurologo e scrittore (2001 Odissea nello Spazio) SONDE SPAZIALI Stati Uniti Sbarco sulla luna - Apollo 11 Nasa Programma Apollo lanciato da J. F. Kennedy nel 1961 Motivazioni propagandistiche e strategiche vettore Saturn V, realizzato dal gruppo di von Braun Iniziano vari programmi (URSS, NASA, ESA, CAN, J) di esplorazione spaziale con sonde interplanetarie come Nuova prova delle capacità scientifico -tecnico-gestionali americane (linee transcontinentali, progetto Manhattan, ENIAC, radar,.) 43 Mariner 10 (NASA 1972) con tre passaggi su Mercurio, grazie a Bepi Colombo (PD) Giotto (ESA 1986) che avvicina la cometa di Halley 44

12 SONDE SPAZIALI Esplorazione spaziale dei pianeti esterni, con sonde interstellari, come Stati Uniti ARPANET - prima rete di calcolatori prima rete informatica sperimentale, nata in campo militare Pioneer 10 (1972) nel 2001, dopo 29 anni di viaggio, sono stati captati segnali della sonda, oramai lontana dal sistema solare Pioneer 11 (1973) Voyager 1 (1977) Stati Uniti Microprocessore - chip - Intel 4004 Ted Hoff (1937), Federico Faggin (1941), INTEL Circuito integrato miniaturizzato: 2300 transistor in 13 mm 2 Unità logica di elaboratore: più potente di ENIAC, ed enormemente più piccolo, affidabile ed economico Stati Uniti Evoluzione della microelettronica: Bell Labs: Shockley (transistor con Bardeen e Brittain) Shockley Semiconductor lab: Noyce, Moore Fairchild Semiconductor Intel: Hoff, Faggin Zilog Una buona parte della microelettronica scaturisce da un manipolo di uomini collegati tra loro INIZIA LA MICROELETTRONICA 47 48

13 Sviluppo della microelettronica Buona parte è frutto delle interazioni di pochi uomini - una scuola di eccellenza non strutturata Bell Labs: Shockley transistor Fairchild Semiconductor - Noyce, Moore circuito integrato industriale Zilog - Z80 Cygnet Technology, Synaptic Inc. Shockley Semiconductor Lab Noyce, Moore Intel Hoff, Faggin Intel Stati Uniti Sviluppo della Microelettronica 1970: Intel 4004 (4 bit, 2300 transistor, 740 khz, 13 mm 2 ) 1972: Intel 8008 (8 bit, 3300 transistor, 14 mm 2 ) 1974: Intel 8080 (16 bit, 4800 transistor, 4,47 MHz, 14 mm 2 ) 1978: Digital VAX 11/78 (32 bit, LSI) 1982: Intel ( transistor, 12 MHz) 1993: Pentium I (64 bit, 3,3 milioni di transistor, 75 MHz, VLSI) 1994: Pentium III (28 milioni di transistor, 133 MHz) 2000: Pentium IV (42 milioni di transistor, 400 MHz, ULSI) Uso sempre più vasto e generalizzato, Non solo verso l alto ma anche verso il basso Computer, elettrodomestici, apparecchi professionali, automobili, telefoni, giochi,.. Anche in oggetti semplici ed economici 50

ORGANIZZAZIONE DEI CALCOLATORI INTRODUZIONE

ORGANIZZAZIONE DEI CALCOLATORI INTRODUZIONE ORGANIZZAZIONE DEI CALCOLATORI INTRODUZIONE Mariagiovanna Sami 1 08-2 - UN PO DI STORIA L idea di calcolatore programmabile risale alla prima metà dell Ottocento - la macchina analitica di Charles Babbage

Dettagli

Evoluzione del calcolatore e fondamenti della programmazione

Evoluzione del calcolatore e fondamenti della programmazione Informatica e fondamenti della programmazione Disciplina che si occupa dell informazione e del suo trattamento in modo automatico Mezzi fisici: i computer Mezzi logici: procedimenti di elaborazione, algoritmi

Dettagli

A parte alcuni dispositivi rudimentali dell'antichità classica, non vi furono progressi tecnologici rilevanti fino a circa il 1650 Per tre secoli,

A parte alcuni dispositivi rudimentali dell'antichità classica, non vi furono progressi tecnologici rilevanti fino a circa il 1650 Per tre secoli, Storia del Calcolatore A parte alcuni dispositivi rudimentali dell'antichità classica, non vi furono progressi tecnologici rilevanti fino a circa il 1650 Per tre secoli, vennero ideati dispositivi meccanici

Dettagli

STORIA DELLA TECNOLOGIA

STORIA DELLA TECNOLOGIA STORIA DELLA TECNOLOGIA 1956 - Stati Uniti Videoregistratore magnetico a nastro VRX-1000 G. L. Ginsburg (1920-1992), Ampex Corporation Apparecchio molto complesso e costoso (50.000 $) Impiego professionale:

Dettagli

1924 - Stati Uniti, Ungheria. 1927 - Stati Uniti. 1926 - Gran Bretagna FONDAMENTI STORICO-EPISTEMOLOGICI DELLO SVILUPPO TECNOLOGICO LEZIONE 11

1924 - Stati Uniti, Ungheria. 1927 - Stati Uniti. 1926 - Gran Bretagna FONDAMENTI STORICO-EPISTEMOLOGICI DELLO SVILUPPO TECNOLOGICO LEZIONE 11 FONDAMENTI STORICO-EPISTEMOLOGICI DELLO SVILUPPO TECNOLOGICO MASSIMO GUARNIERI LEZIONE 11 1924 - Stati Uniti, Ungheria Fase pionieristica della teoria dell informazione 1924: definizione di telegraph speed,

Dettagli

Breve storia del calcolo automatico

Breve storia del calcolo automatico Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Approfondimenti 01 Breve storia del calcolo automatico Marzo 2010 L architettura del calcolatore 1 Approfondimenti: Storia del calcolo automatico

Dettagli

Parte I. Evoluzione dei Sistemi di Elaborazione (a.a. 2008-2009)

Parte I. Evoluzione dei Sistemi di Elaborazione (a.a. 2008-2009) Parte I Evoluzione dei Sistemi di Elaborazione (a.a. 2008-2009) I.1 Evoluzione degli Elaboratori N.B. Quasi tutto è successo negli ultimi 50 anni I.2 Generazione 0 (1600-1945) Pascal (1623-1662) Pascaline:

Dettagli

L evoluzione dei calcolatori

L evoluzione dei calcolatori L evoluzione dei calcolatori Cosa ha influito sull evoluzione dei calcolatori! Processori sempre più veloci! Componenti sempre più piccoli " più vicini " elaborazione più veloce # Ma la velocità è derivata

Dettagli

Gli assetti a popolazione

Gli assetti a popolazione Gli assetti a popolazione Lo strategic network (mercato auto) L industrial network (filiera, distretto) I business network (eterarchia-relazione) Il policy network (politica pubblica) Le filiere IL SETTORE

Dettagli

Breve storia dei sistemi di calcolo

Breve storia dei sistemi di calcolo FONDAMENTI DI INFORMATICA Ing. Davide PIERATTONI Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Udine Breve storia dei sistemi di calcolo 1 Nota di Copyright Questo insieme di trasparenze (detto nel seguito

Dettagli

Hardware e Software. 09/10/01 Introduzione all'informatica 1. Il Computer. Il computer è un elaboratore elettronico digitale:

Hardware e Software. 09/10/01 Introduzione all'informatica 1. Il Computer. Il computer è un elaboratore elettronico digitale: Hardware e Software Il termine Hardware (HW) indica la struttura fisica del computer costituita dai componenti elettronici interni ed esterni. Il software è l insieme dei programmi che consentono all HW

Dettagli

Elementi di informatica

Elementi di informatica Elementi di informatica Lerina Aversano Anno Accademico 2006/ 2007 Informazioni preliminari 6 crediti (circa 52 ore di lezione) 36 ore di lezione 8 ore di esercitazione 8 ore di laboratorio 1 Orario delle

Dettagli

Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria

Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria Università di Napoli Parthenope Facoltà di Ingegneria Corso di Comunicazioni Elettriche docente: Prof. Vito Pascazio 1 a Lezione: 11/03/2003 Sommario Informazioni sul corso Cenni storici I Sistemi di Telecomunicazione

Dettagli

Vari tipi di computer

Vari tipi di computer Hardware Cos è un computer? Un computer è un elaboratore di informazione. Un computer: riceve informazione in ingresso (input) elabora questa informazione Può memorizzare (in modo temporaneo o permanente)

Dettagli

Programma Conversione delle armi nucleari in Progetti di sviluppo nei Paesi Poveri

Programma Conversione delle armi nucleari in Progetti di sviluppo nei Paesi Poveri Programma Conversione delle armi nucleari in Progetti di sviluppo nei Paesi Poveri AGGIORNAMENTO Comitato per una Civiltà dell Amore ENRICO CERRAI GPNP Energia e risorse per un uso Razionale Nell era di

Dettagli

Storia dell informatica

Storia dell informatica Storia dell informatica INFORMATICA INFORMATICA INTRODUZIONE PERCHE' I COMPUTER? LIMITI DELLE CAPACITA' ELABORATIVE UMANE. VELOCITA' LIMITATA 2. PESANTI LIMITI ALLA COMPLESSITA DEI PROBLEMI AFFRONTABILI

Dettagli

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO FRANCAVILLA FONTANA (Br) Scuola Secondaria di I grado P. Virgilio Marone

PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO FRANCAVILLA FONTANA (Br) Scuola Secondaria di I grado P. Virgilio Marone PRIMO ISTITUTO COMPRENSIVO FRANCAVILLA FONTANA (Br) Scuola Secondaria di I grado P. Virgilio Marone PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI EDUCAZIONE ECNICA Centro Territoriale Permanente per l Istruzione e la Formazione

Dettagli

INTRODUZIONE ALL INFORMATICA

INTRODUZIONE ALL INFORMATICA INTRODUZIONE ALL INFORMATICA Cosa è l Informatica? Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science) Scienza dell informazione Scienza della rappresentazione, memorizzazione, elaborazione e trasmissione

Dettagli

idrogeno Laboratorio Sensori e Semiconduttori Dr. Marco Stefancich Gruppo Sensori e Semiconduttori Dipartimento di Fisica/CNR Università di Ferrara

idrogeno Laboratorio Sensori e Semiconduttori Dr. Marco Stefancich Gruppo Sensori e Semiconduttori Dipartimento di Fisica/CNR Università di Ferrara Dipartimento di Fisica Università di Ferrara INFM/CNR UdR di Ferrara L energia solare per la produzione di idrogeno Dr. Marco Stefancich Gruppo Sensori e Semiconduttori Dipartimento di Fisica/CNR Università

Dettagli

Obiettivi del corso: Fornire le nozioni di base sull architettura dei sistemi di calcolo Fornire i primi strumenti di descrizione e di analisi dei sistemi digitali Descrivere in modo verticale il funzionamento

Dettagli

INTRODUZIONE ALL INFORMATICA

INTRODUZIONE ALL INFORMATICA INTRODUZIONE ALL INFORMATICA Cosa è l Informatica? Scienza degli elaboratori elettronici (Computer Science) Scienza dell informazione Scienza della rappresentazione, memorizzazione, elaborazione e trasmissione

Dettagli

La chimica e i suoi prodotti per la qualità della vita. Federchimica

La chimica e i suoi prodotti per la qualità della vita. Federchimica La chimica e i suoi prodotti per la qualità della vita Federchimica Due problemi da superare? Una chimica lontana Una chimica non sostenibile Chimica per la qualità della vita Scienza chimica Prodotti

Dettagli

invenzionii i La 2^ Rivoluzione industriale scoperte

invenzionii i La 2^ Rivoluzione industriale scoperte telefono Telegrafo senza fili automobile invenzionii i 1800 Sviluppo Industriale elettricità aereo cinema La 2^ Rivoluzione industriale Italia e altri paesi medicina ferro scoperte progressi petrolio coloranti

Dettagli

LE VIE DI APPROVIGGIONEMENTO DEL ROTTAME DAL DOPOGUERRA

LE VIE DI APPROVIGGIONEMENTO DEL ROTTAME DAL DOPOGUERRA STEELMASTER Special Edition 2013 LE VIE DI APPROVIGGIONEMENTO DEL ROTTAME DAL DOPOGUERRA AUTORE Rosa Civita RELATORE Dott. Ruggero Ranieri Terni, 21 marzo 2014 Definizione Per Siderurgia si intende un

Dettagli

Un energia per il futuro

Un energia per il futuro Dipartimento di Fisica Università di Ferrara CNR-INFM UdR di Ferrara Un energia per il futuro Dr. Marco Stefancich Consiglio Nazionale delle Ricerca presso Università di Ferrara Laboratorio Sensori e Semiconduttori

Dettagli

Le tecnologie dell estremamente piccolo

Le tecnologie dell estremamente piccolo md Le tecnologie dell estremamente piccolo Le persone di una certa età ricordano le radio a cinque valvole ed il loro utilizzo durante la seconda guerra mondiale per informazione e per intrattenimento.

Dettagli

STORIA DEI CIRCUITI CIRCUITO CABLATO CIRCUITO STAMPATO

STORIA DEI CIRCUITI CIRCUITO CABLATO CIRCUITO STAMPATO STORIA DEI CIRCUITI CIRCUITO CABLATO è uno dei primi che nasce, si tratta di un circuito realizzato collegando con dei fili i vari componenti. I contatti vengono realizzati uno ad uno. Pregi: Grande facilità

Dettagli

Informatica giuridica (corso propedeutico) 1

Informatica giuridica (corso propedeutico) 1 STORIA DELL ELABORAZIONE ELETTRONICA 1 PREISTORIA Abaco a pallottoliere (2000 a.c.) Calcolatrici meccaniche progettate da matematici (Nepero, Pascal, Liebnitz) nel 17 e 18 secolo Charles Babbage (Università

Dettagli

LE NUOVE FRONTIERE DELLA ROBOTICA E DELL AUTOMAZIONE: MINACCIA O OPPORTUNITA? IX Forum Economico Italo-Tedesco 22 aprile 2015

LE NUOVE FRONTIERE DELLA ROBOTICA E DELL AUTOMAZIONE: MINACCIA O OPPORTUNITA? IX Forum Economico Italo-Tedesco 22 aprile 2015 LE NUOVE FRONTIERE DELLA ROBOTICA E DELL AUTOMAZIONE: MINACCIA O OPPORTUNITA? IX Forum Economico Italo-Tedesco 22 aprile 2015 Fondata nel 1945, UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE è associazione costruttori italiani

Dettagli

La Guerra Fredda. La Guerra Fredda

La Guerra Fredda. La Guerra Fredda La Guerra Fredda Alla fine della 2 Guerra Mondiale due potenze spiccano nel mondo: USA Democrazia Capitalismo concorrenziale Libertà di impresa Vasto apparato tecn.-milit. Vasta rete di relazioni internazionali

Dettagli

Fondamenti di Informatica 2. Storia dei sistemi di calcolo

Fondamenti di Informatica 2. Storia dei sistemi di calcolo Corso di per il corso di Laurea di Ingegneria Gestionale Storia dei sistemi di calcolo Università degli Studi di Udine - A.A. 2010-2011 Docente Ing. Sandro Di Giusto Ph.D. Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA. Docente: Erick Baldi Classi: 1AP, 1BP, 2AP, 3AP Sito del corso: www.infoisicast.netsons.org

CORSO DI INFORMATICA. Docente: Erick Baldi Classi: 1AP, 1BP, 2AP, 3AP Sito del corso: www.infoisicast.netsons.org CORSO DI INFORMATICA Docente: Erick Baldi Classi: 1AP, 1BP, 2AP, 3AP Sito del corso: www.infoisicast.netsons.org Perchè insegnare informatica? L'informatica è una attività che copre molti campi applicativi

Dettagli

La disumanità del computer sta nel fatto che una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta.

La disumanità del computer sta nel fatto che una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta. La disumanità del computer sta nel fatto che una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta.(isaac Asimov) I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi.

Dettagli

Contatti 2. Testo. Contatti. Maria Chiara Laghi, Ph.D Dip. Ingegneria dell Informazione. tel. 0521 905712 e-mail laghi@ce.unipr.it

Contatti 2. Testo. Contatti. Maria Chiara Laghi, Ph.D Dip. Ingegneria dell Informazione. tel. 0521 905712 e-mail laghi@ce.unipr.it Contatti 2 Maria Chiara Laghi, Ph.D Dip. Ingegneria dell Informazione tel. 0521 905712 e-mail laghi@ce.unipr.it Pagina web del corso http://www.ce.unipr.it/people/laghi/informaticasg2012 a.a. 2011/2012

Dettagli

Appunti di informatica - calcolatori elettromeccanici

Appunti di informatica - calcolatori elettromeccanici Appunti di informatica - calcolatori elettromeccanici Negli anni 30 vengono effettuate parecchie installazioni di macchine tabulatrici a schede presso tutte le principali società. Nasce una vera rivoluzione

Dettagli

Programma di Informatica. AS 2014-2015 Classe 1C

Programma di Informatica. AS 2014-2015 Classe 1C ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE I.T.C.G. L. EINAUDI LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO MURAVERA Programma di Informatica. AS 2014-2015 Classe 1C Docente: Profssa. Cannas Enrichetta Libro di Testo Titolo:

Dettagli

L Unità Centrale di Elaborazione

L Unità Centrale di Elaborazione L Unità Centrale di Elaborazione ed il Microprocessore Prof. Vincenzo Auletta 1 L Unità Centrale di Elaborazione L Unità Centrale di Elaborazione (Central Processing Unit) è il cuore di computer e notebook

Dettagli

CALCOLATORI ELETTRONICI A cura di Luca Orrù

CALCOLATORI ELETTRONICI A cura di Luca Orrù Lezione 1 Obiettivi del corso Il corso si propone di descrivere i principi generali delle architetture di calcolo (collegamento tra l hardware e il software). Sommario 1. Tecniche di descrizione (necessarie

Dettagli

La Fotonica Integrata: una risorsa strategica per i settori industriali ad alto tasso di innovazione tecnologica

La Fotonica Integrata: una risorsa strategica per i settori industriali ad alto tasso di innovazione tecnologica La Fotonica Integrata: una risorsa strategica per i settori industriali ad alto tasso di innovazione tecnologica Fotonica integrata è il termine con il quale ci si riferisce genericamente a circuiti integrati

Dettagli

Sistemi di Elaborazione dell'informazione Introduzione. Sistemi di Elaborazione dell'informazione - Introduzione 1

Sistemi di Elaborazione dell'informazione Introduzione. Sistemi di Elaborazione dell'informazione - Introduzione 1 Sistemi di Elaborazione dell'informazione Introduzione Sistemi di Elaborazione dell'informazione - Introduzione 1 Che cos è l Informatica? L insieme dei processi e delle tecnologie che rende possibile

Dettagli

Hackerando la Macchina Ridotta

Hackerando la Macchina Ridotta Hackerando la Macchina Ridotta Giovanni A. Cignoni Francesco Monaci Diego Ceccarelli Claudio Imbrenda Dipartimento di Informatica Università di Pisa Novembre 2008 Contenuti Storia e memoria della Macchina

Dettagli

Corso di Fondamenti di Telecomunicazioni

Corso di Fondamenti di Telecomunicazioni Corso di Fondamenti di Telecomunicazioni 1 - INTRODUZIONE Prof. Mario Barbera 1 Argomenti della lezione Cenni storici Definizioni: Sorgente di informazione Sistema di comunicazione Segnali trasmissivi

Dettagli

Informatica per la Storia dell Arte. Anno Accademico 2014/2015

Informatica per la Storia dell Arte. Anno Accademico 2014/2015 Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Chimica, Gestionale, Informatica, Meccanica Informatica per la Storia dell Arte Anno Accademico 2014/2015 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura

Dettagli

Quarta lezione Le telecomunicazioni parte II

Quarta lezione Le telecomunicazioni parte II Università Roma Tre Corso di laurea magistrale CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE Corso Media digitali: Televisione, video, Internet Docente: Enrico Menduni Quarta lezione Le telecomunicazioni

Dettagli

Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA

Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA Presentazione di ArcelorMittal e dell interesse del Gruppo per ILVA Gennaio 2015 confidenziale Anthony Old 0 Sommario Presentazione del Gruppo ArcelorMittal Il nostro progetto per ILVA Il principale produttore

Dettagli

Fondamenti di Informatica. Allievi Automatici A.A. 2014-15 Nozioni di Base

Fondamenti di Informatica. Allievi Automatici A.A. 2014-15 Nozioni di Base Fondamenti di Informatica Allievi Automatici A.A. 2014-15 Nozioni di Base Perché studiare informatica? Perché l informatica è uno dei maggiori settori industriali, e ha importanza strategica Perché, oltre

Dettagli

Calcolatori Elettronici

Calcolatori Elettronici Calcolatori Elettronici (5 crediti) A.Marchetti Spaccamela a.a. 2006/2007 Informazione generali sul corso Obiettivo del corso: Conoscenza del funzionamento di un calcolatore elettronico Verifica Prova

Dettagli

Le rinnovabili in cifre

Le rinnovabili in cifre Le rinnovabili in cifre (Febbraio 2004) Le energie rinnovabili - il vento, l acqua, la biomassa, il sole e l energia geotermica costituiscono un enorme potenziale per la tutela del clima. Il nuovo Jahrbuch

Dettagli

1.3 Concetti base dell Informatica: Elaboratore

1.3 Concetti base dell Informatica: Elaboratore 1.3 Concetti base dell Informatica: Elaboratore Insegnamento di Informatica Elisabetta Ronchieri Corso di Laurea di Economia, Universitá di Ferrara I semestre, anno 2014-2015 Elisabetta Ronchieri (Universitá)

Dettagli

Corso di Studio in Ingegneria dell Automazione. Open Day 15 Febbraio 2014

Corso di Studio in Ingegneria dell Automazione. Open Day 15 Febbraio 2014 Corso di Studio in Ingegneria dell Automazione Open Day 15 Febbraio 2014 L Ingegneria dell Automazione E la scienza, la tecnica, la professione che si prefigge di progettare sistemi di controllo automatici,

Dettagli

La FIBERTECH GmbH di Berlino è una società specializzata nella produzione

La FIBERTECH GmbH di Berlino è una società specializzata nella produzione Profilo aziendale La FIBERTECH GmbH di Berlino è una società specializzata nella produzione di fibre speciali facente parte del gruppo Leoni Fiber Optics. Il gruppo Leoni è leader mondiale nella produzione

Dettagli

Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. L informatica oggi Una Panoramica

Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. L informatica oggi Una Panoramica Sistemi di Elaborazione delle Informazioni L informatica oggi Una Panoramica 1 Che cos è l Informatica? L'informatica è la scienza che si occupa della creazione, la raccolta, l elaborazione, l immagazzinamento

Dettagli

Fondamenti di informatica: un po di storia

Fondamenti di informatica: un po di storia Fondamenti di informatica: un po di storia L idea di utilizzare dispositivi meccanici per effettuare in modo automatico calcoli risale al 600 (Pascal, Leibniz) Nell ottocento vengono realizzati i primi

Dettagli

GESTIONE KNOW HOW E MANAGEMENT DELLE TECNOLOGIE LEZIONE 4. Angelo BONOMI

GESTIONE KNOW HOW E MANAGEMENT DELLE TECNOLOGIE LEZIONE 4. Angelo BONOMI GESTIONE KNOW HOW E MANAGEMENT DELLE TECNOLOGIE LEZIONE 4 Angelo BONOMI TECNOLOGIA E STRATEGIE INDUSTRIALI La tecnologia è da sempre un fattore importante delle strategie industriali In linea generale

Dettagli

GLI INTERVENTI PER LA DIFFUSIONE E LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE

GLI INTERVENTI PER LA DIFFUSIONE E LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE 118 GLI INTERVENTI PER LA DIFFUSIONE E LO SVILUPPO DELL INNOVAZIONE IL PROGETTO DIADI La diffusione dell innovazione presso le piccole e medie imprese è una costante delle politiche dei Fondi Strutturali

Dettagli

RICICLO ECO EFFICIENTE

RICICLO ECO EFFICIENTE RICICLO ECO EFFICIENTE L industria italiana del riciclo tra globalizzazione e sfide della crisi Duccio Bianchi Istituto di ricerche Ambiente Italia I temi del rapporto L industria del riciclo e la green

Dettagli

Campi Elettromagnetici in Alta Frequenza. Sorgenti, Misure, Effetti, Normativa

Campi Elettromagnetici in Alta Frequenza. Sorgenti, Misure, Effetti, Normativa Campi Elettromagnetici in Alta Frequenza Sorgenti, Misure, Effetti, Normativa Campi elettromagnetici ad alta frequenza I campi elettromagnetici non ionizzanti (sorgenti NIR) hanno una banda compresa tra

Dettagli

Silicon Valley. Informatica giuridica (corso propedeutico) 1

Silicon Valley. Informatica giuridica (corso propedeutico) 1 Silicon Valley 1 Il suo nome dipende dal fatto che qui si ha la massima concentrazione di silicio al mondo. Con il silicio sono realizzate i chip dei miliardi di calcolatori in funzione nella valle. Il

Dettagli

Componenti di base di un computer

Componenti di base di un computer Componenti di base di un computer Architettura Von Neumann, 1952 Unità di INPUT UNITA CENTRALE DI ELABORAZIONE (CPU) MEMORIA CENTRALE Unità di OUTPUT MEMORIE DI MASSA PERIFERICHE DI INPUT/OUTPUT (I/O)

Dettagli

MIX ENERGETICO DI ALCUNI PAESI EUROPEI PRODUZIONE SPECIFICA DEL MIX ENERGETICO. x fr gas. x fr olio. x fr carbone. P s. (mix) = (P s carbone

MIX ENERGETICO DI ALCUNI PAESI EUROPEI PRODUZIONE SPECIFICA DEL MIX ENERGETICO. x fr gas. x fr olio. x fr carbone. P s. (mix) = (P s carbone Produzione di CO2 da fonti energetiche fossili e non fossili Produzione specifica di CO 2 da centrali a combustibili fossili Produzione specifica di CO 2 da diversi mix energetici Ruolo dell energia nucleare

Dettagli

Prof. Luigi Puccinelli IMPIANTI E SISTEMI AEROSPAZIALI VEICOLI SPAZIALI

Prof. Luigi Puccinelli IMPIANTI E SISTEMI AEROSPAZIALI VEICOLI SPAZIALI Prof. Luigi Puccinelli IMPIANTI E SISTEMI AEROSPAZIALI VEICOLI SPAZIALI IMPIANTO ELETTRICO Potenza elettrica 2 La potenza installata varia con la complessità del veicolo Primi satelliti 1W Satellite per

Dettagli

L ENERGIA. Il calore di un termosifone non si vede, ma provate a metterci una mano sopra!

L ENERGIA. Il calore di un termosifone non si vede, ma provate a metterci una mano sopra! L ENERGIA 1 COS E L ENERGIA? L energia è una cosa astratta, non si tocca e non si vede, ma se ne conoscono gli aspetti e gli effetti. Il calore di un termosifone non si vede, ma provate a metterci una

Dettagli

Trasporti. Con il termine trasporto si indica il movimento di persone e di merci da un luogo ad un altro.

Trasporti. Con il termine trasporto si indica il movimento di persone e di merci da un luogo ad un altro. Trasporti Con il termine trasporto si indica il movimento di persone e di merci da un luogo ad un altro. I consumi energetici dei trasporti in Italia sono originati dalle diverse modalità (auto, aereo,

Dettagli

La globalizzazione e l economia

La globalizzazione e l economia La globalizzazione e l economia La globalizzazione Oggi nel mondo sono scomparse sia le distanze fisiche sia le distanze culturali. La cultura è diventata di massa: ovunque nel mondo abbiamo stili di vita

Dettagli

FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013

FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013 ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013 e pubblicati a Maggio 2013 A cura dell Ufficio Studi Euler Hermes Italia FLASH SETTORI ORDINATIVI E FATTURATI Dati Istat aggiornati a Marzo 2013

Dettagli

Elementi di informatica e web di Guido Fusco

Elementi di informatica e web di Guido Fusco Presentazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II Facoltà di Sociologia Corso di laurea in culture digitali e della comunicazione http://www.corso-informatica-web.com/ Obiettivi del corso 1 ELEMENTI

Dettagli

LE SOSTANZE INCENDIARIE

LE SOSTANZE INCENDIARIE LE SOSTANZE INCENDIARIE Le sostanze incendiarie generano una reazione fortemente esotermica e, per alcune di esse, la reazione può avvenire anche in assenza di ossigeno (metalli incendiari). Per i lanciafiamme

Dettagli

Robotica. La robotica

Robotica. La robotica Robotica 1/20 La robotica Il termine robot deriva dal ceco "ROBOTA" (lavoratore), introdotto per la prima volta nel 1920 dal commediografo Karel Capek. Secondo il R.I.A. (Robot Institute of America) il

Dettagli

Storia ed evoluzione dell Informatica

Storia ed evoluzione dell Informatica Storia ed evoluzione dell Informatica 1. Che cosa è l Informatica (1) Il termine informatica fu introdotto nei primi anni 60 ed è un acronimo di INFORmazione automatica, ovvero trattamento automatico delle

Dettagli

più s p e c i a l i z z a z i o n i, Ma t e r i a l i

più s p e c i a l i z z a z i o n i, Ma t e r i a l i Mersen più s p e c i a l i z z a z i o n i, un unica energia Elettricità Ma t e r i a l i Una strategia di prossimità Con 60 sedi a livello globale in 40 paesi, Mersen è vicina alle principali realtà industriali

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica CdLS in Odontoiatria e Protesi Dentarie Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo crescenzio.gallo@unifg.it Il Computer!2 Differenti significati (da Wikipedia) elaboratore: in italiano, sottintende un

Dettagli

GLI STATI UNITI. LA COBELLIGERANZA STATUNITENSE NELLA 1a GUERRA MONDIALE

GLI STATI UNITI. LA COBELLIGERANZA STATUNITENSE NELLA 1a GUERRA MONDIALE GLI STATI UNITI tra riconversione post-1a guerra mondiale, Wall Street e Grande Crisi, e secondo dopoguerra slides lezione 12.05.2010 LA COBELLIGERANZA STATUNITENSE NELLA 1a GUERRA MONDIALE GLI USA: sono

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

sommario l approccio nebri-tech l innovazione

sommario l approccio nebri-tech l innovazione RFID SYSTEMS sommario 4 OUR company 6 8 l approccio nebri-tech 10 12 14 RFID: cos è LA TRACCIABiLITà L ANTICONTRAFFAZIONE SETTORI DI APPLICAZIONE 16 PRODOTTI e servizi 18 l innovazione 4 5 OUR COMPANY

Dettagli

Perché si compra nei paesi a basso costo

Perché si compra nei paesi a basso costo Perché si compra nei paesi a basso costo I grafici seguenti sono basati su una ricerca condotta da Accenture presso 3 responsabili degli acquisti in una vasta gamma di settori industriali in Europa e Stati

Dettagli

L Istituto Galileo GALILEI di Crema

L Istituto Galileo GALILEI di Crema L Istituto Galileo GALILEI di Crema in continuità con la sua proposta formativa propone, a partire dall a.s. 2010/11, corsi quinquennali di: - ISTITUTO TECNOLOGICO, diurni e serali (ex ITIS) - LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

Informatica - A.A. 2010/11

Informatica - A.A. 2010/11 Ripasso lezione precedente Facoltà di Medicina Veterinaria Corso di laurea in Tutela e benessere animale Corso Integrato: Matematica, Statistica e Informatica Modulo: Informatica Esercizio: Convertire

Dettagli

Videoconferenza tra le Istituzioni superiori di controllo dei Paesi membri del G8. Government Accountability Office Stati Uniti d America

Videoconferenza tra le Istituzioni superiori di controllo dei Paesi membri del G8. Government Accountability Office Stati Uniti d America Videoconferenza tra le Istituzioni superiori di controllo dei Paesi membri del G8 7 giugno 2006 Government Accountability Office Stati Uniti d America Sicurezza energetica Per decenni gli Stati Uniti e

Dettagli

1a. LA PRODUZIONE INDUSTRIALE: GENERALITA

1a. LA PRODUZIONE INDUSTRIALE: GENERALITA Tecnologie di Recupero e Riciclo dei Materiali Alberto Simboli A.a.2014/2015 1a. LA PRODUZIONE INDUSTRIALE: GENERALITA Produzione Ogni forma di acquisizione di aggregazione di impiego di determinate risorse

Dettagli

Agenda. Energia nel Mondo. La storia del Petrolio. Il Petrolio sta per finire? E il Gas?

Agenda. Energia nel Mondo. La storia del Petrolio. Il Petrolio sta per finire? E il Gas? ENERGIA.. Agenda Energia nel Mondo La storia del Petrolio Il Petrolio sta per finire? E il Gas? 2 Energia nel Mondo La storia del Petrolio Il Petrolio sta per finire? E il Gas? 3 Quanta energia consumiamo

Dettagli

CAPITOLO IX L Ingresso sui mercati esteri e la produzione internazionale

CAPITOLO IX L Ingresso sui mercati esteri e la produzione internazionale CAPITOLO IX L Ingresso sui mercati esteri e la produzione internazionale Valutare le differenti forme di ingresso sui mercati esteri, individuando le diverse motivazioni dietro ciascuna di esse Capitolo

Dettagli

STEELMASTER Special Edition 2013

STEELMASTER Special Edition 2013 STEELMASTER Special Edition 2013 Confronto tecnico-economico economico tra ciclo integrale e ciclo elettrico in relazione al mix di prodotti siderurgici Autore: Alessio Saccocci Relatore: Andrea Mazzarano

Dettagli

Le aree di Innovazione per la crescita

Le aree di Innovazione per la crescita Le aree di Innovazione per la crescita I Sistemi nazionali di Innovazione vengono caratterizzati dal grado di specializzazione tecnologica dei diversi settori produttivi: la capacità di sviluppare innovazione

Dettagli

Organizzazione scientifica del lavoro

Organizzazione scientifica del lavoro Organizzazione scientifica del lavoro 1 Organizzazione scientifica del lavoro Organizzazione scientifica del lavoro è la teoria fondata da Frederick WindsdowTaylor (1865-1915) ingegnere minerario americano

Dettagli

2012 Scenari Energetici al 2040

2012 Scenari Energetici al 2040 212 Scenari Energetici al Sommario Fondamentali a livello globale 2 Settore residenziale e commerciale 3 Settore dei trasporti 4 Settore industriale 5 Produzione di energia elettrica 6 Emissioni 7 Offerta

Dettagli

GESTIONE DELLE TECNOLOGIE AMBIENTALI PER SCARICHI INDUSTRIALI ED EMISSIONI NOCIVE LEZIONE 4. Angelo Bonomi

GESTIONE DELLE TECNOLOGIE AMBIENTALI PER SCARICHI INDUSTRIALI ED EMISSIONI NOCIVE LEZIONE 4. Angelo Bonomi GESTIONE DELLE TECNOLOGIE AMBIENTALI PER SCARICHI INDUSTRIALI ED EMISSIONI NOCIVE LEZIONE 4 Angelo Bonomi LA COMPLESSITA DELLE TECNOLOGIE Uno dei problemi riguardanti la valutazione delle tecnologie risiede

Dettagli

Automotive: CF3000 Engineering & Electronics

Automotive: CF3000 Engineering & Electronics Automotive: evoluzione costante Flavio Corradini CF3000 Engineering & Electronics La nascita Ingegneria elettronica nel 1982: Programmazione con schede perforate Output cartacei con stampe (non erano disponibili

Dettagli

Software e Algoritmi. Lezione n. 3

Software e Algoritmi. Lezione n. 3 Software e Algoritmi Lezione n. 3 Software definizione informatica Istruzioni che eseguite da un computer svolgono una funzione prestabilita con prestazioni prestabilite - (programma di alto livello ed

Dettagli

Energia e ambiente: sviluppo sostenibile. Prof. Ing. Sergio Rapagnà Facoltà di Agraria Università degli Studi di Teramo

Energia e ambiente: sviluppo sostenibile. Prof. Ing. Sergio Rapagnà Facoltà di Agraria Università degli Studi di Teramo Energia e ambiente: sviluppo sostenibile Prof. Ing. Sergio Rapagnà Facoltà di Agraria Università degli Studi di Teramo La quantità di energia consumata dipende dal grado di sviluppo dell economia Tempo:

Dettagli

su misura AUTOMAZIONE

su misura AUTOMAZIONE SPECIALe AUTOMAZIONE su misura Specializzata nella distribuzione sul territorio nazionale di componenti per l automazione industriale ad ampio spettro, Sinta s.r.l. è anche un vero e proprio consulente

Dettagli

Tecniche di Ripresa 1. Docente: Francesco Lenzi ziofrank@me.com

Tecniche di Ripresa 1. Docente: Francesco Lenzi ziofrank@me.com Tecniche di Ripresa 1 Docente: Francesco Lenzi ziofrank@me.com Francesco Lenzi Nato a Milano Formazione tra l Italia e gli USA Produttore artistico, recording/mixing/mastering Chitarrista, MIDI programmer,

Dettagli

Il nostro obiettivo è connettervi al mondo COMUNICARE OVUNQUE

Il nostro obiettivo è connettervi al mondo COMUNICARE OVUNQUE Il nostro obiettivo è connettervi al mondo COMUNICARE OVUNQUE [ ] Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. Arthur Charles Clarke Digitaria nel mondo Specializzata in telecomunicazioni

Dettagli

02 Febbraio 2015 Anno XXXVII

02 Febbraio 2015 Anno XXXVII DISTRIBUZIONE AFTERMARKET 02 Febbraio 2015 Anno XXXVII www.partsweb.it 4 chiacchiere con: Italo Baruffaldi / Legale: Clausola di riparazione Indagine MMAS: Panoramica 2014 ricambisti Italia / Fiere: Autopromotec

Dettagli

Introduzione all automazione industriale

Introduzione all automazione industriale Introduzione all automazione industriale 6/10/2015 Alessandro De Luca Cosa è l automazione industriale? Macchine automatiche: Tetra Pak (confezionamento latte) video 2 Cosa è l automazione industriale?

Dettagli

Con il termine trasporto si indica il movimento di persone e di merci da un luogo ad un altro Questo termine viene anche usato per individuare tutto

Con il termine trasporto si indica il movimento di persone e di merci da un luogo ad un altro Questo termine viene anche usato per individuare tutto Con il termine trasporto si indica il movimento di persone e di merci da un luogo ad un altro Questo termine viene anche usato per individuare tutto ciò che riguarda la circolazione tramite diverse sistemi

Dettagli

SCHEDA PERFORATA SMARTPHONE. Dalla. allo. ( Una veloce sintesi di un secolo di INFORMATICA) Dalla Scheda Perforata allo Smartphone 2013

SCHEDA PERFORATA SMARTPHONE. Dalla. allo. ( Una veloce sintesi di un secolo di INFORMATICA) Dalla Scheda Perforata allo Smartphone 2013 Dalla SCHEDA PERFORATA allo SMARTPHONE ( Una veloce sintesi di un secolo di INFORMATICA) domenico salandra Pagina 1 INFORMATICA: 100 anni di evoluzione 1890 1970 1990 Negli Stati Uniti i calcoli per il

Dettagli

Relatività,, Energia ed Ambiente

Relatività,, Energia ed Ambiente Relatività,, Energia ed Ambiente Vincenzo Vagnoni Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e Fondazione Giuseppe Occhialini Pesaro - Fossombrone, 20 Marzo -5 Giugno 2009 1 http://www.fondazioneocchialini.it

Dettagli

Struttura del Corso. Corso Integrato di Informatica e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni.

Struttura del Corso. Corso Integrato di Informatica e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. Corso Integrato di Informatica e Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Marco Falda Dipartimento di Ingegneria dell Informazione tel. 049 827 7918 marco.falda@unipd.it Corso di 35 ore: Struttura del

Dettagli

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia)

L Italia. in Russia. I numeri della presenza italiana in Russia. Esportazioni (2008): 10,5 miliardi (3% del totale export Italia) L Italia in Russia I numeri della presenza italiana in Russia Esportazioni (2008): 10, miliardi (3% del totale export Italia) La Russia è il 7 paese cliente dell Italia (dopo Germania, Francia, Spagna,

Dettagli

Eaton Industria manifatturiera discreta. Affidati alla qualità superiore Eaton per mantenere efficiente la tua produzione.

Eaton Industria manifatturiera discreta. Affidati alla qualità superiore Eaton per mantenere efficiente la tua produzione. Eaton Industria manifatturiera discreta Affidati alla qualità superiore Eaton per mantenere efficiente la tua produzione. Prestazioni. Produttività. Redditività. In un mondo sempre più dominato dall imperativo

Dettagli