Le domande devono riguardare esclusivamente aspetti della rendicontazione delle spese, non della gestione finanziaria del progetto.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le domande devono riguardare esclusivamente aspetti della rendicontazione delle spese, non della gestione finanziaria del progetto."

Transcript

1 3,&,QWHUUHJ,,,%³$OSLQH6SDFH 5HQGLFRQWD]LRQHGHOOHVSHVH )UHTXHQWO\$VNHG4XHVWLRQV $JJLRUQDWHDGLFHPEUH 3UHPHVVD Nel presente documento sono riportati i quesiti più frequenti sulle modalità di rendicontazione delle spese nell ambito dei progetti finanziati dal PIC Interreg IIIB Alpine Space pervenuti dai beneficiari finali, e le relative risposte del Ministero Infrastrutture e Trasporti. Le risposte sono state elaborate ad integrazione di quanto già indicato nel Manuale per la rendicontazione vigente, e dopo aver consultato l organismo di Controllo di Primo Livello. Le domande devono riguardare esclusivamente aspetti della rendicontazione delle spese, non della gestione finanziaria del progetto. Le risposte sono da considerarsi come indicazioni generali, e non presuppongono in alcun modo un approvazione H[ DQWH di una spesa che deve essere ancora rendicontata all organismo di Controllo di Primo Livello. Le risposte non possono contraddire il principio generale descritto nel Manuale. Le domande sono classificate per categorie di costo secondo l ordine presentato nel manuale di rendicontazione. L ultimo paragrafo comprende le domande a carattere generale, inerenti cioè tematiche trasversali della rendicontazione.,1',&( 1. Staff 2. External experts and Consultants 3. Travel and accommodation 4. Conferences and seminars 5. Infrastructure investments 6. Office Equipment 7. General expenses 8. Other Costs 9. Aspetti generali 1

2 6WDII 9L q OD SRVVLELOLWj GL LQFOXGHUH QHO SURJHWWR DWWLYLWj LQWUDPRHQLD SUHVWD]LRQL DJJLXQWLYH GD SDUWH GL SHUVRQDOH LQWHUQR H VRWWR TXDOH YRFH GL VSHVD GHYRQR HVVHUHUHQGLFRQWDWLLFRVWL" 5LVSRVWD: sì, è possibile. La voce di spesa a cui imputare tali compensi dipende dal tipo di contratto che il beneficiario finale ha stipulato con il personale di cui si parla. Per esempio, se si tratta di una collaborazione a progetto è da iscriversi tra le spese della voce "6WDII"; se si tratta di una collaborazione occasionale la rendicontazione delle spese è da iscriversi nella voce "External experts and Consultants"." 6RWWRTXDOHYRFHVLSRVVRQRLPSXWDUHOHVSHVHUHODWLYHDOSHUVRQDOHFRLQYROWRLQDWWLYLWj GLVSHULPHQWD]LRQHSROLPXOWLPHGLDOLODERUDWRUL" 5LVSRVWD Le spese per il personale devono essere rendicontate, come previsto dal piano finanziario di Programma: a) nella voce di spesa Staff se si tratta di dipendente o assimilato b) nella voce di spesa External Experts se si tratta di prestazioni d opera occasionale o professionale. *OL (QWL SXEEOLFL SRVVRQR JLXVWLILFDUH LO SDJDPHQWR GHJOL VWLSHQGL FRQ XQD DXWRGLFKLDUD]LRQHDQ]LFKpFRQXQPDQGDWRTXLHWDQ]DWRGDOODEDQFD" 5LVSRVWD: No. Il pagamento deve essere dimostrato con un mandato quietanzato. Nel caso tale mandato sia collettivo, va allegata una dichiarazione dell ufficio stipendi con la quale si specifica che nell ambito di quel mandato è incluso l importo erogato a favore del beneficiario di cui si rendiconta lo stipendio.,o FRVWR GHOO,5$3 SXz HVVHUH LQVHULWR QHOOD YRFH GL VSHVD FKH OD JHQHUD TXLQGL QHOOD YRFH 6WDII LQ DQDORJLD D TXDQWR DFFDGH FRQ O,9$ QHOOD OD YRFH GL VSHVD ([WHUQDO ([SHUWV" 5LVSRVWD: Sì, solo nel caso in cui i beneficiari finali siano enti pubblici. Nel caso in cui i beneficiari finali siano società private, il metodo di rendicontazione proposto risulta difficile applicazione, in quanto questi non avranno un valore dell'irap per singolo prestatore d'opera e quindi saranno impossibilitati a rendicontare l'irap legata alla singola prestazione. In questo caso la rendicontazione dell IRAP può essere inserita nella voce di spesa Other (Imposte e Tasse) come valore complessivo. 1HOFDOFRORGHOODUHWULEX]LRQHGHOSHUVRQDOHDWHPSRLQGHWHUPLQDWRVLSDUODQHO0DQXDOH GL5HQGLFRQWD]LRQHGL³HVFOXVLRQHGHJOLHOHPHQWLPRELOLGHOODUHWULEX]LRQHGLIIHULWD FKH VLJQLILFD"6LGHYHHVFOXGHUHLO7)5HODPDPHQVLOLWj" 5LVSRVWD: La quote di TFR, di 13ma e di 14ma mensilità maturate possono essere incluse nel calcolo del costo del personale, non rappresentando elementi mobili. Per elementi mobili, infatti, deve intendersi, ad esempio, costo per lavoro straordinario, premi di produttività, bonus, ecc. 2

3 &RQ ULIHULPHQWR DL FROODERUDWRUL D SURJHWWR SXz LO FRQWUDWWR FKH FRQWLHQH VLD OLPSRUWR ORUGRSUHYLVWRSHUODSUHVWD]LRQHFKHLWHUPLQLGLSDJDPHQWRIXQJHUHGDGRFXPHQWRGL VSHVDFXPXODWLYRDIURQWHQDWXUDOPHQWHGHLUHODWLYLPDQGDWLGLSDJDPHQWRVHQ]DGRYHU LQYLDUHWXWWHOHULFKLHVWHGLSDJDPHQWRVLQJROHTXDOLGRFXPHQWLGLVSHVD" 5LVSRVWDNo,Il contratto non può costituire documento di spesa, nello specifico si richiedono i cedolini paga individuali mensili, debitamente timbrati per l'importo imputabile al progetto. 1HOO DPELWRGHLFRQWUDWWLDSURJHWWRqQHFHVVDULRSUHVHQWDUHGRFXPHQWD]LRQHDJJLXQWLYD TXDOLLO³WLPHVKHHW " 5LVSRVWD per quanto riguarda i contratti a progetto non è necessario presentare la documentazione aggiuntiva. 6RQR DPPLVVLELOL OH VSHVH UHODWLYH DO ODYRUR VWUDRUGLQDULR GHO SHUVRQDOH GLSHQGHQWH LPSLHJDWRDWHPSRSDU]LDOHVXOSURJHWWR" 5LVSRVWDin generale queste spese non sono ammissibili, tuttavia possono essere considerate tali solo attraverso la presentazione di un documento sottoscritto dal responsabile con cui si dichiara che le ore di lavoro straordinario sono state svolte per la realizzazione delle attività del progetto. Il numero di ore di straordinario deve essere imputato in percentuale non superiore a quella che il dipendente ha sul progetto. ( SRVVLELOH DL VHQVL GHOO DUW GHO'/ Q GHO DJRVWR FRQYHUWLWR LQ OHJJH GDOOD/GHORWWREUHSURYDUHLOSDJDPHQWRGHJOLRQHULSUHYLGHQ]LDOLDIDYRUH GHL VLQJROL EHQHILFLDUL DWWUDYHUVR LO VHPSOLFH LQYLR GHL PDQGDWL FXPXODWLYL HR LQGLYLGXDOLGHOOHUHWULEX]LRQLHGHLFRPSHQVL" 5LVSRVWD,Q DSSOLFD]LRQH D TXDQWR GLVSRVWR GDO UHJRODPHQWR&(,Q OLQHD JHQHUDOHL SDJDPHQWL HIIHWWXDWL GDL EHQHILFLDUL ILQDOL D WLWROR GL SDJDPHQWL LQWHUPHGL H SDJDPHQWL GHO VDOGR GHYRQR HVVHUH FRPSURYDWL GD IDWWXUH TXLHWDQ]DWH 2YH FLz QRQ ULVXOWL SRVVLELOH WDOL SDJDPHQWL GHYRQR HVVHUH FRPSURYDWL GD GRFXPHQWL FRQWDELOL DYHQWL IRU]D SUREDWRULD HTXLYDOHQWH VL ID SUHVHQWH FKH LO GRFXPHQWR SUREDWRULR DWWHVWDQWH O DYYHQXWR H GHILQLWLYR SDJDPHQWR GHOOH VSHVH VRVWHQXWH q LO PDQGDWR GL SDJDPHQWR TXLHWDQ]DWR GDOO LVWLWXWR 7HVRULHUH /D QRUPDWLYD QD]LRQDOH PHQ]LRQDWD OLPLWDQGRVL D SUHYHGHUH O REEOLJR GL HIIHWWXDUH LO SDJDPHQWR GD SDUWH GHOO,VWLWXWR 7HVRULHUHQRQQHDVVLFXUDOHIIHWWLYRHGHILQLWLYRSDJDPHQWR,Q FDVL HFFH]LRQDOL TXDORUD LO 33 VLD LPSRVVLELOLWDWR D SURGXUUH LO PDQGDWR GL SDJDPHQWR TXLHWDQ]DWRWDOHGRFXPHQWRSXzHVVHUHVRVWLWXLWRGDXQDOLEHUDWRULDHPHVVDGDOO,VWLWXWR7HVRULHUH FRQVLVWHQWHQHOODGLFKLDUD]LRQHGLDYYHQXWRSDJDPHQWRGHJOLRQHULVRFLDOLSUHYLGHQ]LDOLHILVFDOL ([WHUQDOH[SHUWVDQG&RQVXOWDQWV 6RQR DPPLVVLELOL OH VSHVH UHODWLYH DOOD VWDPSD GL PDWHULDOH GLYXOJDWLYR HG LQIRUPDWLYR UHODWLYRDOSURJHWWR" 3

4 5LVSRVWD: come indicato nel Manuale per la rendicontazione, la stampa di materiale informativo deve essere rendicontata sotto la voce "External Experts" se tale stampa viene affidata a una ditta esterna; mentre se viene realizzata "in economia", cioè con risorse interne, va scomposta in staff (per le ore impiegate) e general expenses (per la carta, toner, etc. utilizzati). 3HU SUHVWD]LRQL DIILGDWH DG XQ 8QLYHUVLWj q QHFHVVDULD OD SURFHGXUD GL HYLGHQ]D SXEEOLFD" 5LVSRVWD Sì, sempre. In particolare nel caso la convenzione/contratto prevedesse la rendicontazione delle ore lavorate dall Università e il rimborso a piè di lista delle spese sostenute, tali documenti dovranno essere inseriti nella rendicontazione prodotta dal beneficiario finale. Nel caso in cui, invece, la convenzione/contratto prevedesse una prestazione a corpo, il documento giustificativo può essere rappresentato dalla fattura/nota di debito quietanzata emessa dall Università nei confronti del beneficiario finale. 1HOFDVRGLVXEDSSDOWRDGXQHQWHQRQVWUXPHQWDOHHTXLQGLFRQHYLGHQ]DSXEEOLFDOD FRQYHQ]LRQHIUDO (QWH3XEEOLFRSDUWQHUGLSURJHWWRHGLOIRUQLWRUHGHOODSUHVWD]LRQHFRVD GHYHFRQWHQHUH" 5LVSRVWD La convenzione dovrà contenere tutti gli elementi identificativi della prestazione oggetto dell appalto: la durata, l oggetto della prestazione, le modalità di svolgimento (utilizzazione di professionalità specifiche, ecc.), l importo (con evidenziazione del metodo di determinazione del costo: mensile, giornaliero, orario, ecc ), le modalità di pagamento. &RPHGHYRQRHVVHUHUHQGLFRQWDWHOHVSHVHSHUSUHVWD]LRQLIRUQLWHGD8QLYHUVLWj" 5LVSRVWD Le spese per prestazioni fornite dall università dovranno essere rendicontate allegando la documentazione riguardante la procedura di affidamento dell incarico, il contratto (o convenzione) che lega il beneficiario finale all Università e le relative fatture quietanzate. Le Università possono anche non essere obbligate ad emettere fattura: in quest ultimo caso le spese sostenute dall Università verranno rendicontate dalla stessa al beneficiario finale (nel rispetto delle regole di rendicontazione), riportando i costi sostenuti supportati con i relativi documenti giustificativi di spesa e di pagamento; tali documenti dovranno essere inseriti nella rendicontazione prodotta dal beneficiario finale. ( SRVVLELOHDIILGDUHDWWUDYHUVRJDUDDGHYLGHQ]DSXEEOLFDFRQWUDWWLDFRUSR" 5LVSRVWD Sì, purché nel contratto siano sempre specificare le attività svolte, la durata, il costo e i criteri di determinazione del costo, anche con evidenziazione del personale utilizzato dal prestatore. ( SRVVLELOHIDUJUDYDUHLOFRVWRGLXQDERUVDGLVWXGLRVXSURJHWWL,QWHUUHJ" 5LVSRVWD: è possibile, purché nel contratto stipulato con il borsista sia chiaramente indicato il lavoro svolto o che svolgerà per il progetto. 4

5 7UDYHODQGDFFRPPRGDWLRQ, FRVWL VRVWHQXWL GDL SDUWHFLSDQWL DG HYHQWL GL VFDPELR LQWHUFXOWXUDOH SUHYLVWL GDO SURJHWWRUHODWLYLDYLWWRDOORJJLRWUDVSRUWRLQORFRSRVVRQRHVVHUHUHQGLFRQWDWL" 5LVSRVWD: Sì, possono essere rendicontati sotto la voce 7UDYHODQGDFFRPRGDWLRQ. Nel caso in cui i partecipanti appartengano all ente che organizza l evento, i costi dovranno essere rendicontati sotto la voce Conference and Seminars. 3RVVRQRHVVHUHUHQGLFRQWDWHOHVSHVHUHODWLYHDOODSDUWHFLSD]LRQHDVHPLQDULRFRQYHJQL VXWHPDWLFKHLQHUHQWLLOSURJHWWR" 5LVSRVWD: Si possono rendicontare tali spese, previa dimostrazione dell attinenza del seminario o convegno alle attività di progetto. Tali spese sono rendicontabili sotto la voce 7UDYHO DQG DFFRPRGDWLRQ. &RPHUHQGLFRQWDUHOHVSHVHVRVWHQXWHFRQO DXWRD]LHQGDOH" 5LVSRVWD: il costo dell auto di servizio affidata per una trasferta ad un dipendente allocato su un progetto dovrà essere rendicontato nella voce 7UDYHO DQG DFFRPRGDWLRQ Il costo dovrà essere determinato in base a quanto predisposto dal regolamento di contabilità interna dell Ente (tariffa, modulistica, diaria, Km..) e dovrà essere supportato con gli opportuni documenti di spesa ( vedi Manuale di Rendicontazione ). 7UDLGRFXPHQWLJLXVWLILFDWLYLGLSDJDPHQWRUHODWLYLDGXQDPLVVLRQHRFFRUUHDOOHJDUHOD EXVWDSDJD" 5LVSRVWD QRQ RFFRUUH SL DOOHJDUH OD EXVWD SDJD PD SHU SRWHU UHQGLFRQWDUH XQD PLVVLRQH RFFRUURQRVRSUDWWXWWRO DXWRUL]]D]LRQHDOODPLVVLRQHLOWLWRORGLYLDJJLRHOHYDULHIDWWXUH &RQIHUHQFHVDQGVHPLQDUV &RPHYDQQRUHQGLFRQWDWHOHVSHVHSHUO RUJDQL]]D]LRQHGLXQVHPLQDULRFKHSUHYHGDOH VSHVHGLSUDQ]LQROHJJLRVDODHFHQDILQDOH" 5LVSRVWD: Tali spese dovranno essere rendicontate allegando i seguenti documenti giustificativi: se l organizzazione del seminario è stata affidata ad una società di FDWHULQJ dovrà essere rendicontata la fattura della società, altrimenti i documenti giustificativi delle singole spese (fattura del pranzo e della cena, fattura del noleggio della sala ecc.). 5

6 ,QIUDVWUXFWXUH,QYHVWPHQW 4XDOLVRQRJOLHOHPHQWLFKHGHYHFRQWHQHUHODGLFKLDUD]LRQHGHO/3SHUVSLHJDUH O LPSRUWDQ]DGHOO LQIUDVWUXWWXUDLQUHOD]LRQHDOSURJHWWR" 5LVSRVWDODGLFKLDUD]LRQHGHO/3GRYUjHVVHUHUHGDWWDLQLWDOLDQRRLQLQJOHVHHGRYUjFRQWHQHUH XQDSUHFLVDGHVFUL]LRQHGHOWLSRGLLQIUDVWUXWWXUDUHDOL]]DWDHGHOOHDWWLYLWjQHFHVVDULHSHUODVXD UHDOL]]D]LRQH,QROWUHGHYHHVVHUHSUHFLVDWDODVXDFRUUHOD]LRQHFRQLOSURJHWWRLQSDUWLFRODUHOD SHUWLQHQ]DGHOO RSHUDFRQLOSURJHWWRDOILQHGLJDUDQWLUQHLOUDJJLXQJLPHQWRGHJOLREELHWWLYL 2IILFH(TXLSPHQW,FRVWLUHODWLYLDOO DFTXLVWRGLDWWUH]]DWXUHLQIRUPDWLFKH3&VRIWZDUH«SRVVRQRHVVHUH UHQGLFRQWDWLVRWWRODYRFH2IILFH(TXLSPHQW" 5LVSRVWD: Le spese di attrezzature devono essere imputate sotto la voce di spesa Office Equipment quando il bene viene utilizzato esclusivamente per il progetto e in questo caso sono ammissibili le sole quote di ammortamento rapportate al periodo di rendicontazione. Le quote di ammortamento dovranno invece essere imputate pro-quota nella voce di spesa general expenses, secondo la procedura prevista dal Manuale di Rendicontazione, quando il beneficiario finale non è in grado di dimostrare l utilizzo esclusivo per il progetto dell attrezzatura informatica acquistata. &RPHGHYRQRHVVHUHUHQGLFRQWDWHOHVSHVHUHODWLYHDJOLHTXLSPHQW" 5LVSRVWD La regola generale relativa alla rendicontazione delle spese in immobilizzazioni materiali e immateriali è quella dell ammortamento. Nella sostanza il costo del bene non potrà essere rendicontato interamente ma dovrà essere applicato al costo totale il coefficiente di ammortamento (in applicazione delle aliquote definite dal DM e successive modifiche ) pro - quota. *HQHUDOH[SHQVHV ( SRVVLELOHDFTXLVWDUHXQWHOHIRQRFHOOXODUHHGLPSXWDUHVXOSURJHWWROHVSHVHGLULFDULFD RGLDEERQDPHQWRQHOFDVRGLXQDOLQHDWHOHIRQLFDGHGLFDWD" 5LVSRVWD: E possibile solo quando si può dimostrare (attraverso tabulati delle telefonate) l'utilizzo esclusivo del telefono per lo svolgimento delle attività del progetto (e conseguentemente rendicontare tutta la spesa). 6

7 In caso contrario tali costi possono essere eventualmente rendicontati come spese generali indirette e quindi imputabili pro-quota secondo quando indicato nel manuale di rendicontazione. 6RWWRTXDOHYRFHGLVSHVDqSRVVLELOHLPSXWDUHOHXWHQ]HHOHVSHVHGLIXQ]LRQDPHQWRGL XQ ORFDOH DIILWWDWR SHU LO SURJHWWR",Q TXDOH SHUFHQWXDOH q SRVVLELOH UHQGLFRQWDUH WDOL VSHVH" 5LVSRVWD: Le spese di affitto e funzionamento di un locale devono essere imputate come spese generali. Se i locali sono utilizzati esclusivamente per l espletamento delle attività di progetto è possibile rendicontarle nella loro totalità. Altrimenti si deve calcolare il valore pro-quota, secondo quanto stabilito dal manuale. 6RQRUHQGLFRQWDELOLLFG³SUHOLHYLGL$WHQHR " 5LVSRVWD: No, i cd. prelievi di Ateneo non sono rendicontabili né ammissibili in quanto voci forfetarie e non giustificate da appropriati documenti giustificativi di spesa e di pagamento. Essi non sono direttamente rapportabili a spese effettivamente e definitivamente sostenute per acquisti di beni o servizi. 2WKHU&RVWV 6LSRVVRQRUHQGLFRQWDUHLFRVWLUHODWLYHDOOHDWWLYLWjGLVWDPSDVRWWRODYRFH³RWKHU FRVWV "³ 5LVSRVWD: come indicato nel Manuale per la rendicontazione, la stampa di un materiale informativo deve essere rendicontata sotto la voce "([WHUQDO([SHUWV" se tale stampa viene affidata a una ditta esterna; In "RWKHUVFRVWV" vanno le spese che non sono attribuibili alle categorie esistenti. $VSHWWLJHQHUDOL ÊSRVVLELOHLQVHULUHLQXQUHQGLFRQWRGHOOHVSHVHUHODWLYHDGXQSHULRGRSUHFHGHQWHJLj RJJHWWRGLSUHFHGHQWHUHQGLFRQWD]LRQHPDFKHQRQVLDVWDWRDVXRWHPSRSRVVLELOH LPSXWDUH 5LVSRVWD: È possibile; bisogna però evidenziare tali spese nella lettera di trasmissione e dare spiegazione dell impossibilità di averle rendicontate nel rendiconto precedente. Si richiede inoltre una dichiarazione del Responsabile di progetto in cui si attesti che le spese non sono state precedentemente rendicontate, o finanziate da altri fondi comunitari/nazionali. *OLDFFRQWLFKHVWLDPRSDJDQGRSRVVRQRHVVHUHUHQGLFRQWDWL" 5LVSRVWD: No, gli acconti non possono essere rendicontati, in quanto il Programma Interreg Spazio Alpino prevede il rimborso di spese sostenute per attività effettivamente realizzate. I singoli pagamenti, pertanto, possono essere rendicontati secondo due diverse modalità: nel caso di prestazioni a corpo, comprovate da fatture quietanzate rilasciate secondo le disposizioni dei contratti sottoscritti, deve essere prodotto un report sulle attività svolte dal consulente/appaltatore; nel caso di prestazioni a rendiconto, all importo pagato al soggetto attuatore deve corrispondere 7

8 una rendicontazione da parte del soggetto stesso per uguale importo, comprensiva dei documenti giustificativi di spesa quietanzati. ( VWDWDVWLSXODWDXQDDSSRVLWD&RQYHQ]LRQHFRQXQ&RPXQH1HOODVXGGHWWDVL VWDWXLVFH FKH OD 5HJLRQH WUDVIHULVFH DQQXDOPHQWH DO &RPXQH O LPSRUWR UHODWLYR DOOH VSHVHSUHYLVWHSHUWDOHDQQXDOLWj3RLFKpOHVSHVHHIIHWWXDWHGDO&RPXQHVRQRGLVWULEXLWH VX XQ DUFR GL WHPSR FKH DIIHULVFH D GXH GLVWLQWL SHULRGL GL UHQGLFRQWD]LRQH OH UHODWLYH QRWHVSHVDIDUDQQR ULIHULPHQWR SHU TXRWD SDUWH DO PHGHVLPR PDQGDWR UHJLRQDOH&RPH ELVRJQDUHQGLFRQWDUH" 5LVSRVWD: deve essere rendicontata solo la quota parte delle note spese corrispondente al periodo a cui la rendicontazione si riferisce. Si evidenzia, comunque, che i succitati trasferimenti dalla Regione al Comune non possono essere erogati a titolo di anticipo, versati, cioè, sulla base di una previsione di spesa; bensì deve trattarsi di rimborsi, versati a fronte di spese già sostenute e rendicontate dal Comune al beneficiario finale. La documentazione riguardante le spese sostenute dal Comune dovrà essere inserita nella rendicontazione prodotta dal beneficiario finale. 8

3URFXUHPHQW7UDLQLQJ3URJUDP $QDOLVL(FRQRPLFDGHL0HUFDWL $UHDHFRQRPLFD

3URFXUHPHQW7UDLQLQJ3URJUDP $QDOLVL(FRQRPLFDGHL0HUFDWL $UHDHFRQRPLFD 3URFXUHPHQW7UDLQLQJ3URJUDP $QDOLVL(FRQRPLFDGHL0HUFDWL $UHDHFRQRPLFD 3HUFKp IRUPDUVLVXO3URFXUHPHQW", VLVWHPL GL 3URFXUHPHQW VWDQQR VXEHQGR SURIRQGH PRGLILFD]LRQL QHOOD 3XEEOLFD $PPLQLVWUD]LRQH DOOD OXFH

Dettagli

Art. 24. Gare informatiche e supporto ai programmi informatici delle pubbliche amministrazioni.

Art. 24. Gare informatiche e supporto ai programmi informatici delle pubbliche amministrazioni. /Q Disposizioni per la delegificazione di norme e per la semplificazione di procedimenti amministrativi - Legge di semplificazione 1999. Pubblicata nella Gazz. Uff. 24 novembre 2000, n. 275. Art. 24. Gare

Dettagli

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE PARAGRAFO 1 Disposizioni generali La sovvenzione si basa sul principio del cofinanziamento, in quanto completa il contributo finanziario del beneficiario. L importo

Dettagli

/DSURGX]LRQHFRPSOHVVLYDGLULILXWLVROLGLXUEDQL

/DSURGX]LRQHFRPSOHVVLYDGLULILXWLVROLGLXUEDQL */,2%,(77,9,,&217(187,(/()$6,',/$9252 6L ULDVVXPRQR TXL GL VHJXLWR OH IDVL VHJXLWH SHU OR VYLOXSSR GHO VXSSRUWR WHFQLFR VFLHQWLILFRSHUODUHGD]LRQHGHO3LDQR3URYLQFLDOHSHUOHUDFFROWHGLIIHUHQ]LDWHGHLULILXWL,OODYRURVLqDUWLFRODWRSULQFLSDOPHQWHLQWUHIDVLHSUHFLVDPHQWH

Dettagli

3ULQFLSDOL QRYLWj LQ PDWHULD GL,PSRVWD VXO 9DORUH $JJLXQWR LQWURGRWWH QHO FRUVR GHO

3ULQFLSDOL QRYLWj LQ PDWHULD GL,PSRVWD VXO 9DORUH $JJLXQWR LQWURGRWWH QHO FRUVR GHO 3ULQFLSDOL QRYLWj LQ PDWHULD GL,PSRVWD VXO 9DORUH $JJLXQWR LQWURGRWWH QHO FRUVR GHO 81,1'8675,$± 5RDGVKRZ³1RYLWjILVFDOL 5RPDJHQQDLR 'RWWVVD0RQLFD9DOHQWLQR ZZZSLURODSHQQXWR]HLLW ZZZSLURODSHQQXWR]HLLW 3ULQFLSDOL

Dettagli

> I l partner per la distribuzione. Present azione SelfCard

> I l partner per la distribuzione. Present azione SelfCard > I l partner per la distribuzione Present azione SelfCard Gli obiettivi.. SelfCard q XQ SURJHWWR QDWR SHU OH D]LHQGH HR HQWL HR DPPLQLVWUD]LRQL SXEEOLFKH FKH JHVWLVFRQR XQD FDUWD D SDJDPHQWR ILQDOL]]DWD

Dettagli

C.C.N.L. Area Comparto 20.09.2001 &$3 Mobilità interna art. 18 C.C.N.L. Area Comparto 20.09.01: 4

C.C.N.L. Area Comparto 20.09.2001 &$3 Mobilità interna art. 18 C.C.N.L. Area Comparto 20.09.01: 4 $FFRUGRGHO)(%%5$,2 5HJRODPHQWR$]LHQGDOHVXOO,VWLWXWRGHOOD02%,/,7$ 6200$5,2 3$* Quadro normativo di riferimento 1 Quadro riassuntivo delle Forme di Assegnazione 2 Premessa 2 &$3 Passaggio diretto ad altre

Dettagli

,QFHQWLYLDOOH30,SHUODVLFXUH]]D

,QFHQWLYLDOOH30,SHUODVLFXUH]]D &$0(5$',&200(5&,2,1'8675,$$57,*,$1$72$*5,&2/785$ 9(521$,QFHQWLYLDOOH30,SHUODVLFXUH]]D $QQR 5(*2/$0(172 $57,&2/20,685$'(/&2175,%872 La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Verona destina

Dettagli

*OLRUJDQLVPLSHUO $OERGHJOLDXWRWUDVSRUWDWRULGLFRVHSHUFRQWRGLWHU]LVRQRDUWLFRODWL LQ

*OLRUJDQLVPLSHUO $OERGHJOLDXWRWUDVSRUWDWRULGLFRVHSHUFRQWRGLWHU]LVRQRDUWLFRODWL LQ %75$6325720(5&, / $OERGHJOLDXWRWUDVSRUWDWRULGLFRVHSHUFRQWRGLWHU]Lq a) l elenco dei veicoli adibiti al trasporto di cose per conto di terzi b) l Albo dove vengono iscritti coloro che hanno superato l esame

Dettagli

Dipartimento per il coordinamento dello sviluppo del territorio, il personale ed i servizi generali MANUALE PER LA RENDICONTAZIONE DELLE SPESE ITALIA

Dipartimento per il coordinamento dello sviluppo del territorio, il personale ed i servizi generali MANUALE PER LA RENDICONTAZIONE DELLE SPESE ITALIA Dipartimento per il coordinamento dello sviluppo del territorio, il personale ed i servizi generali Direzione Generale per la Programmazione ed i Programmi Europei PIC Interreg IIIB ALPINE SPACE MANUALE

Dettagli

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO

Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO Allegato A - ELENCO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA PROGETTI DI RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO PRECOMPETITIVO 1) SPESE RENDICONTATE IN A) Personale Per le spese A.1 Personale dipendente i documenti richiesti

Dettagli

VTWIN. Manuale software 5HOGHO9DOLGRSHU97:,19HU[[

VTWIN. Manuale software 5HOGHO9DOLGRSHU97:,19HU[[ VTWIN Manuale software /HLQIRUPD]LRQLFRQWHQXWHLQTXHVWRGRFXPHQWRVRQR VRJJHWWH D PRGLILFD VHQ]D SUHDYYLVR H QRQ UDSSUH VHQWDQRXQREEOLJRSHUOD(6$HOHWWURQLFD63$ 7XWWL L SURGRWWL VRQR PDUFKL FRPPHUFLDOL R UHJLVWUDWL

Dettagli

5(*,0(),6&$/($872$=,(1'$/,/ '('8&,%,/,7$,5(6,53()'(//,5$368/&2672 'RWW&ODXGLR6FKHWWLQL

5(*,0(),6&$/($872$=,(1'$/,/ '('8&,%,/,7$,5(6,53()'(//,5$368/&2672 'RWW&ODXGLR6FKHWWLQL &5(',72',03267$ 5 6 / 5(*,0(),6&$/($872$=,(1'$/,/ '('8&,%,/,7$,5(6,53()'(//,5$368/&2672 '(//$9252'/ 'RWW&ODXGLR6FKHWWLQL www.pirolapennutozei.it 7HPLDIIURQWDWL 1. Il nuovo credito d imposta per la Ricerca

Dettagli

software cartografico per la pianificazione di emergenza e la gestione della Sala Operativa

software cartografico per la pianificazione di emergenza e la gestione della Sala Operativa =(52JLV$8*86786 software cartografico per la pianificazione di emergenza e la gestione della Sala Operativa Zerobyte Sistemi Srl Via Chimenti, 1 50142 Firenze www.zerobyte.it Tel. 055 707451 / 055 708161

Dettagli

PROSPETTO INFORMATIVO

PROSPETTO INFORMATIVO Pirelli & C. - Società per Azioni - Sede legale in Milano - Via Gaetano Negri n. 10 Capitale Sociale Euro 339.422.773,56 interamente versato Registro delle Imprese di Milano e Codice fiscale n. 00860340157

Dettagli

5(*,21($872120$ )5,8/,9(1(=,$*,8/,$ /HJJHUHJLRQDOHIHEEUDLRQ 5,)250$'(// 85%$1,67,&$(',6&,3/,1$ '(// $77,9,7 (',/,=,$('(/3$(6$**,2 %85IHEEUDLRQ

5(*,21($872120$ )5,8/,9(1(=,$*,8/,$ /HJJHUHJLRQDOHIHEEUDLRQ 5,)250$'(// 85%$1,67,&$(',6&,3/,1$ '(// $77,9,7 (',/,=,$('(/3$(6$**,2 %85IHEEUDLRQ 5(*,21($872120$ )5,8/,9(1(=,$*,8/,$ /HJJHUHJLRQDOHIHEEUDLRQ 5,)250$'(// 85%$1,67,&$(',6&,3/,1$ '(// $77,9,7 (',/,=,$('(/3$(6$**,2 %85IHEEUDLRQ 7(672&225',1$72 0RGLILFKHHLQWHJUD]LRQLDLVHQVLGHOOD /5DJRVWR1%85DJRVWRƒVXSSORUGQDOQ

Dettagli

%$1'2',*$5$$352&('85$$3(57$ dei servizi assicurativi del Comune di Casale Monferrato relativi ai

%$1'2',*$5$$352&('85$$3(57$ dei servizi assicurativi del Comune di Casale Monferrato relativi ai $33$/721 %$1'2',*$5$$352&('85$$3(57$ (QWHDSSDOWDQWHComune di Casale Monferrato (AL), via Mameli, n. 10 - Telefono n. 0142 444411, Telefax n. 0142 444312. &DWHJRULD GL VHUYL]LR H 'HVFUL]LRQH appalto per

Dettagli

Immagini dei prodotti Beghelli nelle loro diverse applicazioni: illuminazione d emergenza e linea commerciale (Salvalavista Computer).

Immagini dei prodotti Beghelli nelle loro diverse applicazioni: illuminazione d emergenza e linea commerciale (Salvalavista Computer). %(*(//, ),/0$72,67,78=,21$/(3(5/$4827$=,21(,1%256$ $8',2 9,'(2 5LFHUFD LQQRYD]LRQH FRPXQLFD]LRQHLSULQFLSDOL Formazione marchio Beghelli in grafica 3D. IDWWRUL GHO VXFFHVVR GHO *UXSSR %HJKHOOL OHDGHU LWDOLDQRQHOVHWWRUHGHOO

Dettagli

FRQWUDHQWH LO SRWHUH GL FRQFOXGHUH FRQWUDWWL LQ QRPH GHOO LPSUHVD VL SXz FRQVLGHUDUH

FRQWUDHQWH LO SRWHUH GL FRQFOXGHUH FRQWUDWWL LQ QRPH GHOO LPSUHVD VL SXz FRQVLGHUDUH 3,$1,),&$=,21(),6&$/(352%/(0$7,&+(&21&(51(17,/,62/$ ',0$/7$ 6&(/7$'(/3$(6( In relazione alle problematiche per l implementazione della sua attività estera con specifico riferimento al traffico con la Cina

Dettagli

P.O.R. Sardegna 2000 2006. Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio. Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE

P.O.R. Sardegna 2000 2006. Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio. Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE P.O.R. Sardegna 2000 2006 Misura 3.13 Ricerca e sviluppo tecnologico nelle imprese e territorio Azione CREAZIONE IMPRESE INNOVATIVE CRITERI DI AMMISSIBILITÀ DEI COSTI Piano di sviluppo aziendale VRT 02/08-00

Dettagli

2. SOGGETTI BENEFICIARI

2. SOGGETTI BENEFICIARI ALLEGATO A CRITERI E MODALITÀ PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOGGETTI PUBBLICI E PRIVATI, PER PROGETTI INERENTI LE TEMATICHE DEFINITE DAL PIANO REGIONALE ANNUALE DEL DIRITTO ALLO STUDIO 1. CRITERI

Dettagli

La gestione finanziaria dei progetti

La gestione finanziaria dei progetti Progettazione sociale ed europea per le Associazioni Culturali La gestione finanziaria dei progetti Torino 18 Marzo 2014 1 Pianificazione economico finanziaria Uno dei momenti della pianificazione è la

Dettagli

,OUDFFRUGRWUDELODQFLRHGLFKLDUD]LRQHGHLUHGGLWL± /HLPSRVWHDQWLFLSDWHHGLIIHULWH

,OUDFFRUGRWUDELODQFLRHGLFKLDUD]LRQHGHLUHGGLWL± /HLPSRVWHDQWLFLSDWHHGLIIHULWH Università degli Studi di Verona Corso di Perfezionamento per la preparazione alla professione di Dottore commercialista e alla funzione di Revisore contabile,oudffrugrwudelodqflrhglfkldud]lrqhghluhgglwl±

Dettagli

SETTIMA LEGISLATURA ',6326,=,21,68//(7(5$3,(&203/(0(17$5,7(5$3,$'(/6255,62( 3(77+(5$3<

SETTIMA LEGISLATURA ',6326,=,21,68//(7(5$3,(&203/(0(17$5,7(5$3,$'(/6255,62( 3(77+(5$3< &216,*/,25(*,21$/('(/9(1(72 SETTIMA LEGISLATURA 7(67281,),&$72'(,352*(77,',/(**(11± ',6326,=,21,68//(7(5$3,(&203/(0(17$5,7(5$3,$'(/6255,62( 3(77+(5$3< 7(672/,&(1=,$72'$//$9 &200,66,21(1(//$6('87$'(// 8/11/2004

Dettagli

/DERUDWRULRGL 'LGDWWLFDGHOOD0DWHPDWLFD

/DERUDWRULRGL 'LGDWWLFDGHOOD0DWHPDWLFD 6SHFLDOL]]DQGL *UXSSR $QWRQLHWWL6WHIDQR %HWWDOH$QQD 'DOOD9HFFKLD)DELR 'D9LOOD0DGGDOHQD /D]]DULV*LXOLDQD 7HVLQD GL /DERUDWRULRGL 'LGDWWLFDGHOOD0DWHPDWLFD 3URIVVD/RUHGDQDOHWWD 9LVRQRWUHWLSLGLPHQ]RJQH OHPHQ]RJQH

Dettagli

0DQXDOHRSHUDWLYRSHULQWHJUDUHOHULVXOWDQ]HGHO UHJLVWURGHOOHLPSUHVHFRQTXHOOHGHOOLEURGHLVRFL DUWFRPPDXQGHFLHV/JHQQDLRQ

0DQXDOHRSHUDWLYRSHULQWHJUDUHOHULVXOWDQ]HGHO UHJLVWURGHOOHLPSUHVHFRQTXHOOHGHOOLEURGHLVRFL DUWFRPPDXQGHFLHV/JHQQDLRQ 0DQXDOHRSHUDWLYRSHULQWHJUDUHOHULVXOWDQ]HGHO UHJLVWURGHOOHLPSUHVHFRQTXHOOHGHOOLEURGHLVRFL DUWFRPPDXQGHFLHV/JHQQDLRQ QEYHUVLRQHDJJLRUQDWDDO 4XDGURQRUPDWLYR La legge 28 gennaio 2009 n. 2 Conversione in legge,

Dettagli

SETTIMA LEGISLATURA. PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa dei Consiglieri Padrin, Sernagiotto, Bazzoni, Trento, Miotto, Cerioni, Rossi, Fiorin e Rizzato

SETTIMA LEGISLATURA. PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa dei Consiglieri Padrin, Sernagiotto, Bazzoni, Trento, Miotto, Cerioni, Rossi, Fiorin e Rizzato &216,*/,25(*,21$/('(/9(1(72 SETTIMA LEGISLATURA 352*(772',/(**(1 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa dei Consiglieri Padrin, Sernagiotto, Bazzoni, Trento, Miotto, Cerioni, Rossi, Fiorin e Rizzato 7(672/,&(1=,$72'$//$9&200,66,21(

Dettagli

1. Ulteriori requisiti di partecipazione del partner italiano:

1. Ulteriori requisiti di partecipazione del partner italiano: NORME INTEGRATIVE PER LA PARTECIPAZIONE ITALIANA AL BANDO PER LA RACCOLTA DI PROGETTI CONGIUNTI DI RICERCA PER L ANNO 2012 E PER LA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI - LEGGE 154/2002 1. Ulteriori requisiti

Dettagli

&RVD VL LQWHQGH SHU SHUIHWWD PRELOLWj GHL FDSLWDOL H SHUIHWWD VRVWLWXLELOLWj IUD DWWLYLWj ILQDQ]LDULH"S

&RVD VL LQWHQGH SHU SHUIHWWD PRELOLWj GHL FDSLWDOL H SHUIHWWD VRVWLWXLELOLWj IUD DWWLYLWj ILQDQ]LDULHS (621(52',(&2120,$,17(51$=,21$/(± $ƒ3$57(sxqwlshufldvfxqdulvsrvwdhvdwwd 6H LO WDVVR GL FDPELR ¼ SDVVD GD D GROODUL SHU HXUR TXDOH GHOOH VHJXHQWL DIIHUPD]LRQLqYHUD" a. il dollaro si sta deprezzando rispetto

Dettagli

352%/(0,&21/()5$=,21,

352%/(0,&21/()5$=,21, %/(0,&1/()$=,1, UREOHPLGLUHWWL,&(&$'(//$$7()$=,1$,$',81180(,OQRQQRGL/XLVDKDLQFDQWLQDWUD ELDQFR H URVVR OLWUL GL YLQR, VRQRGLYLQRURVVR4XDQWLOLWUL GL YLQR URVVR KD LO QRQQR" 4XDQWL VRQRLOLWULGLYLQRELDQFR",O

Dettagli

Modalità di Rendicontazione INTERREG III C FAQ (30/01/2006)

Modalità di Rendicontazione INTERREG III C FAQ (30/01/2006) Modalità di Rendicontazione INTERREG III C FAQ (30/01/2006) ARGOMENTO N QUESITO 1 2 3 4 Le spese di affitto degli uffici in cui lavorano le persone dedicate al progetto, vanno considerate come spese amministrative

Dettagli

PROGRAMMA IPA ADRIATICO CBC 2007-2013

PROGRAMMA IPA ADRIATICO CBC 2007-2013 PROGRAMMA IPA ADRIATICO CBC 2007-2013 GIORNATA INFORMATIVA SULLE TECNICHE DI RENDICONTAZIONE DI SUPPORTO AI BENEFICIARI REGIONALI Regione Emilia Romagna-via A.Moro, 50-Sala A del Consiglio Bologna, 04

Dettagli

TRATTAMENTO FISCALE DI MISSIONI E RIMBORSI SPESE

TRATTAMENTO FISCALE DI MISSIONI E RIMBORSI SPESE TRATTAMENTO FISCALE DI MISSIONI E RIMBORSI SPESE Si riporta di seguito una sintesi delle principali disposizioni normative riguardanti il trattamento di missione e i rimborsi spese. Per maggiori dettagli

Dettagli

SPESE AMMISSIBILI DOCUMENTAZIONE DI SPESA

SPESE AMMISSIBILI DOCUMENTAZIONE DI SPESA SPESE AMMISSIBILI DOCUMENTAZIONE DI SPESA Sono ammissibili a contributo le spese sostenute a decorrere dalla data di adesione ufficiale al Patto dei Sindaci e riferibili alle seguenti attività: - preparazione

Dettagli

MANUALE PER LA RENDICONTAZIONE DELLE SPESE ITALIA

MANUALE PER LA RENDICONTAZIONE DELLE SPESE ITALIA DG per la Programmazione e i Programmi Europei Divisione INTERREG MANUALE PER LA RENDICONTAZIONE DELLE SPESE ITALIA PIC Interreg IIIC NORTH EAST SUD WEST Gennaio 2006 1 Indice 1. Introduzione 3 2. Quadro

Dettagli

DD.418 dell 11 marzo 2013 CONTRIBUTI ANNUALI. Guida per la rendicontazione finale ai fini dell erogazione del saldo

DD.418 dell 11 marzo 2013 CONTRIBUTI ANNUALI. Guida per la rendicontazione finale ai fini dell erogazione del saldo DD.418 dell 11 marzo 2013 CONTRIBUTI ANNUALI Guida per la rendicontazione finale ai fini dell erogazione del saldo Aspetti generali di Rendicontazione finanziaria L importo che deve essere rendicontato

Dettagli

¾ Processo di presentazione dell istanza e stipula della convenzione

¾ Processo di presentazione dell istanza e stipula della convenzione M e c c a n i s m i d i i n c e n t i v a zi o n e p e r l u s o d e l l e f o n t i e n e r g e t i c h e r i n n o v a b i l i e i s i s t e m i d i c o g e n e r a zi o n e /( 1829( 5(*2/( 3(5,/ 6(59,=,2

Dettagli

VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA

VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA REGIONE BASILICATA Dipartimento Presidenza della Giunta BANDO DI CONCORSO NUOVI FERMENTI PROGETTI PER LA REALIZZAZIONE DI NUOVE IDEE CREATIVE ALLEGATO D VADEMECUM PER L AMMISSIBILITA DELLA SPESA 1 Principi

Dettagli

PRINCIPI ATTIVI 2012

PRINCIPI ATTIVI 2012 REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l'innovazione Servizio Politiche Giovanili e Cittadinanza Sociale PRINCIPI ATTIVI 2012 Giovani idee per una Puglia migliore Allegato n. 2 Vademecum

Dettagli

L articolo è disponibile nell area download ICI del sito web: h t t p : / / w w w. e n t r a t e l. c o m

L articolo è disponibile nell area download ICI del sito web: h t t p : / / w w w. e n t r a t e l. c o m Software ICI Laser: Come configurare il programma al primo utilizzo codici DEMO L articolo è disponibile nell area download ICI del sito web: h t t p : / / w w w. e n t r a t e l. c o m dopo aver scaricato

Dettagli

5DFFRPDQGD]LRQH VXOOH OLQHH DIILWWDWH OD &RPPLVVLRQH VFHQGH LQ FDPSR SHU ULGXUUH L FRVWL GHOOHFRPXQLFD]LRQLLQ(XURSD

5DFFRPDQGD]LRQH VXOOH OLQHH DIILWWDWH OD &RPPLVVLRQH VFHQGH LQ FDPSR SHU ULGXUUH L FRVWL GHOOHFRPXQLFD]LRQLLQ(XURSD ,3 Bruxelles, 24 Novembre 1999 5DFFRPDQGD]LRQH VXOOH OLQHH DIILWWDWH OD &RPPLVVLRQH VFHQGH LQ FDPSR SHU ULGXUUH L FRVWL GHOOHFRPXQLFD]LRQLLQ(XURSD /D &RPPLVVLRQH HXURSHD KD DGRWWDWR XQD UDFFRPDQGD]LRQH

Dettagli

Istruzioni per la gestione e rendicontazione dei progetti Bandi 2010

Istruzioni per la gestione e rendicontazione dei progetti Bandi 2010 Istruzioni per la gestione e rendicontazione dei progetti Bandi 2010 I riferimenti degli sportelli del CSV per richieste di chiarimento e per la consegna dei documenti sono i seguenti: Luogo Indirizzo

Dettagli

BOOM POLMONI URBANI VADEMECUM

BOOM POLMONI URBANI VADEMECUM Movimento 5 Stelle Boom Polmoni Urbani BOOM POLMONI URBANI VADEMECUM Questo Vademecum fornisce indicazioni riguardo l ammissibilità delle spese e le modalità di rendicontazione relative ai progetti ammessi

Dettagli

SETTIMA LEGISLATURA. PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa dei Consiglieri Braghetto e Scaravelli

SETTIMA LEGISLATURA. PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa dei Consiglieri Braghetto e Scaravelli &216,*/,25(*,21$/('(/9(1(72 SETTIMA LEGISLATURA 352*(772',/(**(1 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa dei Consiglieri Braghetto e Scaravelli 1250( 5(*,21$/,,1 0$7(5,$ ', ³3(7 7+(5$3< 2 7(5$3,$ $66,67,7$'$*/,$1,0$/,

Dettagli

Servizio responsabile: Servizio Gare e Contratti. Stato: Italia. Telefax: 0039 / 040.6732406. Indirizzo Internet (URL): www.porto.trieste.

Servizio responsabile: Servizio Gare e Contratti. Stato: Italia. Telefax: 0039 / 040.6732406. Indirizzo Internet (URL): www.porto.trieste. $8725,7 32578$/(',75,(67( %$1'2',*$5$' $33$/72 Lavori ; Forniture Servizi Riservato all Ufficio delle pubblicazioni Data di ricevimento dell avviso N. di identificazione / DSSDOWRULHQWUDQHOFDPSRGLDSSOLFD]LRQHGHOO

Dettagli

NISSAN NAVARA. 64414_NAVP112011_IT.indd 1 07/11/11 15:19

NISSAN NAVARA. 64414_NAVP112011_IT.indd 1 07/11/11 15:19 NISSAN NAVARA 64414_NAVP112011_IT.indd 1 07/11/11 15:19 DESIGN TECNOLOGIA E PERFORMANCE STILE & ACCESSORI DESIGN ESTERNO 4 DESIGN INTERNO 10 NISSAN CONNECT 14 SPAZI INTERNI 16 DETTAGLI 18 PROTEZIONE E

Dettagli

INTERREG IV ITALIA-AUSTRIA

INTERREG IV ITALIA-AUSTRIA INTERREG IV ITALIA-AUSTRIA AUSTRIA Seminario tecnico Note operative per la rendicontazione della spesa Venezia, 15.02.2013 Elisa Bertoni - Direzione Programmazione Katia Bellio - Direzione Industria e

Dettagli

GHFUHWROHJJHPDJJLRQ*8PDJJLRQFRQYHUWLWRFRQ PRGLILFD]LRQLQHOODOHJJHJLXJQRQ*8OXJOLRQ

GHFUHWROHJJHPDJJLRQ*8PDJJLRQFRQYHUWLWRFRQ PRGLILFD]LRQLQHOODOHJJHJLXJQRQ*8OXJOLRQ /HJJHRWWREUHQ 352*5$000, ( &225',1$0(172 '(//(',/,=,$ 5(6,'(1=,$/( 38%%/,&$ 1250( 68//(635235,$=,21( 3(5 38%%/,&$ 87,/,7 02',),&+((',17(*5$=,21,$//(/(**,$*26721 $35,/(16(77(0%5(1('$8725,==$=,21( ',63(6$3(5,17(59(17,675$25',1$5,1(/6(7725('(//(',/,=,$

Dettagli

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15

Codice fiscale 97219890155. Bilancio 2014. Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 Bilancio 2014 Bilancio di esercizio al 31/12/2014 Pagina 1 di 15 AITR ASSOCIAZIONE ITALIANA TURISMO RESPONSABILE Codice fiscale 97219890155 Partita iva 08693820964 VIA TOMMASO DA CAZZANIGA SNC - 20144

Dettagli

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE Allegato 9 BANDO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI FORMATIVI SPECIFICATAMENTE DEDICATI ALLE PICCOLE, MEDIE E MICRO IMPRESE in attuazione dell articolo 11, comma 1, lettera b) del d.lgs. 81/2008 e s.m.i.

Dettagli

REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSI SPESE IN ITALIA E ALL ESTERO

REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSI SPESE IN ITALIA E ALL ESTERO REGOLAMENTO MISSIONI E RIMBORSI SPESE IN ITALIA E ALL ESTERO Personale dipendente Personale comandato (incluso il personale ex IRRE) Collaboratori con contratto di collaborazione coordinata e continuativa

Dettagli

POR FESR 2007/2013 IoD Internet of Data

POR FESR 2007/2013 IoD Internet of Data POR FESR 2007/2013 IoD Internet of Data Attività di Finpiemonte 2 Attività di Finpiemonte Le verifiche documentali effettuate da Finpiemonte riguardano tutte le domande di rimborso presentate dai beneficiari

Dettagli

Dr. Ing. Giorgio ALOCCI, Dr. Ing. Tarquinia MASTROIANNI, Dr. Ing. Natalia RESTUCCIA C.N.V.V.F.

Dr. Ing. Giorgio ALOCCI, Dr. Ing. Tarquinia MASTROIANNI, Dr. Ing. Natalia RESTUCCIA C.N.V.V.F. Dr. Ing. Giorgio ALOCCI, Dr. Ing. Tarquinia MASTROIANNI, Dr. Ing. Natalia RESTUCCIA C.N.V.V.F. GESTIONE DELLE EMERGENZE IN CASO DI EVENTI INCIDENTALI NELLE GALLERIE. Gli ultimi disastri avvenuti in occasione

Dettagli

Contratto.. ALLEGATO 3 - LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE

Contratto.. ALLEGATO 3 - LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE Contratto.. ALLEGATO 3 - LINEE GUIDA PER LA RENDICONTAZIONE 1. COSTI AMMISSIBILI Sono ammissibili esclusivamente i costi strettamente connessi all attuazione del progetto per attività di ricerca industriale

Dettagli

Fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua. Linee guida sui costi ammissibili in applicazione della Circolare n. 36 del 18.11.

Fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua. Linee guida sui costi ammissibili in applicazione della Circolare n. 36 del 18.11. Ufficio Centrale Orientamento e Formazione Professionale dei Lavoratori Fondi paritetici interprofessionali per la formazione continua Linee guida sui costi ammissibili in applicazione della Circolare

Dettagli

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Giuseppe Caruso Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune

Dettagli

www.laboratoriodomotica.it

www.laboratoriodomotica.it 5 H D O L ] ] D W R G D &HQWUR6HUYL]LSHUO,QQRYD]LRQH &RQLOFRQWULEXWRGL&RQODFROODERUD]LRQHGL &DPHUDGL&RPPHUFLR &RPXQHGL0RGHQD 3UR0R www.laboratoriodomotica.it P r o vin cia d i Mo d en a P r o m o s s o

Dettagli

DI SPENSA PER STUDENTI CLASSI PRI ME

DI SPENSA PER STUDENTI CLASSI PRI ME DI SPENSA PER STUDENTI CLASSI PRI ME ',5,772 (&2120,$ ,1',&( NORME SOCIALI E NORME GIURIDICHE... p.1 La società. Perché le norme.. Le norme sociali.. Le norme giuridiche e lo Stato.. p.2 Differenze tra

Dettagli

RIMBORSI E TRASFERTE

RIMBORSI E TRASFERTE Studio Associato Diana di Mauro Sottili e Angelo Pizzocri Consulenza del lavoro Crema, Gennaio 2014 RIMBORSI E TRASFERTE DIPENDENTI - COLLABORATORI - AMMINISTRATORI Caratteristiche rimborsi e trasferte

Dettagli

Regole Nazionali di rendicontazione: Info day Controllori Bologna 7 Giugno 2010 Antonella Liberatore - Regione Emilia-Romagna

Regole Nazionali di rendicontazione: Info day Controllori Bologna 7 Giugno 2010 Antonella Liberatore - Regione Emilia-Romagna Regole Nazionali di rendicontazione: Focus su costi di personale, servizi esterni, costi generali, costi comuni, flessibilità 10% FESR Info day Controllori Bologna 7 Giugno 2010 Antonella Liberatore -

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture Dipartimento per la programmazione ed il coordinamento dello sviluppo del territorio, per il personale ed i servizi

Ministero delle Infrastrutture Dipartimento per la programmazione ed il coordinamento dello sviluppo del territorio, per il personale ed i servizi Ministero delle Infrastrutture Dipartimento per la programmazione ed il coordinamento dello sviluppo del territorio, per il personale ed i servizi generali Direzione Generale per la Programmazione ed i

Dettagli

'LVFRUVRGHO3UHVLGHQWH

'LVFRUVRGHO3UHVLGHQWH 5266(//$=$'52$66(6625($// $0%,(17('(/&2081(',)(55$5$ Ê/$1829$35(6,'(17('(/&225',1$0(172'(//($*(1'(/2&$/,,7$/,$1(,OQXRYRFRQVLJOLRGLUHWWLYRVDUjFRPSRVWRGDO3DVW3UHVLGHQWH(PDQXHOH%XUJLQGDOOD'LUHWWULFH'DQLHOD

Dettagli

6RIWZDUHGL3DUFHOOD]LRQHSHULO3URIHVVLRQLVWD

6RIWZDUHGL3DUFHOOD]LRQHSHULO3URIHVVLRQLVWD /DSDUFHOOD]LRQHGHJOLRQRUDULqGLYHQXWDQHJOLVWXGLSURIHVVLRQDOLXQ DWWLYLWjPROWR LPSHJQDWLYDDQFKHSHULPROWHSOLFLDGHPSLPHQWLFKHQHVFDWXULVFRQR 5D]LRQDOL]]DUH q FHUWDPHQWH XWLOH H VHUYH DQFKH DO UHFXSHUR GL SUH]LRVH

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 15/2015. OGGETTO: I rimborsi e le indennità di trasferta erogati dalle imprese ai dipendenti.

NOTA OPERATIVA N. 15/2015. OGGETTO: I rimborsi e le indennità di trasferta erogati dalle imprese ai dipendenti. NOTA OPERATIVA N. 15/2015 OGGETTO: I rimborsi e le indennità di trasferta erogati dalle imprese ai dipendenti. - Introduzione. È prassi comune quella di riconoscere rimborsi spese ai dipendenti che svolgono

Dettagli

Regole per la gestione amministrativa dei Progetti di cui all art. 5 dell Accordo Quadro DPC INGV 2012-2021

Regole per la gestione amministrativa dei Progetti di cui all art. 5 dell Accordo Quadro DPC INGV 2012-2021 Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia CONVENZIONE C DPC-INGV 2012 ISTRUZIONI PER LA GESTIONE E LA RENDICONTAZIONE Regole per la gestione amministrativa dei Progetti di cui all art. 5 dell Accordo

Dettagli

Allegato 6 - Vademecum per la determinazione e rendicontazione dei costi

Allegato 6 - Vademecum per la determinazione e rendicontazione dei costi INNOVA.RE INNOVAzione in REte C.U.P. J85G09000350002 Il presente Vademecum illustra le procedure a cui i soggetti attuatori dei progetti di sviluppo, finanziati a valere sull Avviso interno in intestazione

Dettagli

Costi di personale e. Controlli di primo livello e certificazione delle spese Programma Sud Est Europa. Seminario

Costi di personale e. Controlli di primo livello e certificazione delle spese Programma Sud Est Europa. Seminario Costi di personale e Regole di flessibilità 10% e 20% nel Manuale di rendicontazione nazionale Seminario Controlli di primo livello e certificazione delle spese Programma Sud Est Europa Bologna 21 Settembre

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE

MANUALE DI RENDICONTAZIONE MANUALE DI RENDICONTAZIONE Sommario 1 INTRODUZIONE... 2 2 REGOLE GENERALI... 2 3 FORME DI COFINANZIAMENTO... 2 4 SPESE DI GESTIONE E AFFITTI... 3 4.1 AFFITTO... 3 4.2 ILLUMINAZIONE, RISCALDAMENTO E CONDIZIONAMENTO...

Dettagli

Statuto della Associazione Pro Loco di Pescara

Statuto della Associazione Pro Loco di Pescara Statuto della Associazione Pro Loco di Pescara Art. 1 Costituzione, denominazione e sede 1.1 ( FRVWLWXLWD O $VVRFLD]LRQH 3UR /RFR GL 3HVFDUD LQ EUHYH 3UR /RFR 3HVFDUD FRQ VHGH legale nel Comune di Pescara.

Dettagli

LA POLITICA MONETARIA UNICA NELLA TERZA FASE. Caratteristiche generali degli strumenti e delle procedure di politica monetaria del SEBC

LA POLITICA MONETARIA UNICA NELLA TERZA FASE. Caratteristiche generali degli strumenti e delle procedure di politica monetaria del SEBC B ANCA C ENTRALE E UROPEA LA POLITICA MONETARIA UNICA NELLA TERZA FASE Caratteristiche generali degli strumenti e delle procedure di politica monetaria del SEBC Settembre 1998 . Banca Centrale Europea,

Dettagli

,FKLDULPHQWLGHOODJDUDVRQRYLVLELOLDQFKHVXOVLWRZZZPHIJRYLWVRWWRODGLFLWXUD&RQFRUVL H%DQGL*DUHLQ&RUVRVXOVLWRZZZFRQVLSLWHVXOVLWRZZZDFTXLVWLQUHWHSDLW

,FKLDULPHQWLGHOODJDUDVRQRYLVLELOLDQFKHVXOVLWRZZZPHIJRYLWVRWWRODGLFLWXUD&RQFRUVL H%DQGL*DUHLQ&RUVRVXOVLWRZZZFRQVLSLWHVXOVLWRZZZDFTXLVWLQUHWHSDLW 2JJHWWR*DUD D SURFHGXUD DSHUWDSHU ODIRUQLWXUD GL DSSDUHFFKLDWXUH GLUDGLRORJLD VHUYL]L FRQQHVVLGLVSRVLWLYLHVHUYL]LDFFHVVRULSHUOH3XEEOLFKH$PPLQLVWUD]LRQL,FKLDULPHQWLGHOODJDUDVRQRYLVLELOLDQFKHVXOVLWRZZZPHIJRYLWVRWWRODGLFLWXUD&RQFRUVL

Dettagli

GUIDA DI SUPPORTO ALLA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI FINANZIATI SUL

GUIDA DI SUPPORTO ALLA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI FINANZIATI SUL Unione Europea GUIDA DI SUPPORTO ALLA RENDICONTAZIONE DEI PROGETTI FINANZIATI SUL BANDO PER LA CREAZIONE E LO SVILUPPO DI UNITÁ DI RICERCA 1^ scadenza e 2^ scadenza: DGR n. 1988/2011 e successive modificazioni

Dettagli

Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei progetti di ricerca di base finanziati dalla RAS nell ambito della L.R. 7.8.2007, n. 7.

Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei progetti di ricerca di base finanziati dalla RAS nell ambito della L.R. 7.8.2007, n. 7. 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei

Dettagli

NOTE ESPLICATIVE PER LA REDAZIONE DEL MODELLO DI RENDICONTO SPESE RELATIVO ALL UTILIZZO DELLE RISORSE DI START UP

NOTE ESPLICATIVE PER LA REDAZIONE DEL MODELLO DI RENDICONTO SPESE RELATIVO ALL UTILIZZO DELLE RISORSE DI START UP DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE PER L ORIENTAMENTO E LA FORMAZIONE FONDI PARITETICI INTERPROFESSIONALI PER LA FORMAZIONE CONTINUA NOTE ESPLICATIVE PER LA REDAZIONE DEL MODELLO DI RENDICONTO SPESE RELATIVO

Dettagli

$OOHJDWR$ &5,7(5,',6(/(=,21( '(6&5,=,21( &5,7(5, *(1(5$/, 3817(**,2 0$;

$OOHJDWR$ &5,7(5,',6(/(=,21( '(6&5,=,21( &5,7(5, *(1(5$/, 3817(**,2 0$; $OOHJDWR$ &5,7(5,',6(/(=,21( '(6&5,=,21( 1 &5,7(5, *(1(5$/, 1 (OHPHQWL LVWLWXWL EDQFDUL 2 6HUYL]L DJJLXQWLYL '(6&5,=,21( esperienza nello svolgimento del servizio di tesoreria e capacità tecnico-organizzativa

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Dipartimento di Studi di Impresa Governo Filosofia. RICHIESTA LIQUIDAZIONE TRASFERTA* (data..

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Dipartimento di Studi di Impresa Governo Filosofia. RICHIESTA LIQUIDAZIONE TRASFERTA* (data.. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA Dipartimento di Studi di Impresa Governo Filosofia 1 RICHIESTA LIQUIDAZIONE TRASFERTA* (data..) Parte riservata al Dipartimento - Trasferta n... Data.... Prot...

Dettagli

ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DIPARTIMENTO DEGLI INTERVENTI PER LA PESCA

ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DIPARTIMENTO DEGLI INTERVENTI PER LA PESCA ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI DIPARTIMENTO DEGLI INTERVENTI PER LA PESCA Linee guida per la rendicontazione degli interventi a sostegno della pesca e dell'acquacoltura

Dettagli

DOMANDE DAI BENEFICIARI E RISPOSTE DAI DESK OFFICER DELLE UNITA' LIFE DELLA COMMISSIONE EUROPEA

DOMANDE DAI BENEFICIARI E RISPOSTE DAI DESK OFFICER DELLE UNITA' LIFE DELLA COMMISSIONE EUROPEA DAI BENEFICIARI E DAI DESK OFFICER DELLE UNITA' LIFE DELLA COMMISSIONE EUROPEA (KICK-OFF MEETING PER I PROGETTI LIFE+ 2013 ROMA, 28 OTTOBRE 2014) Generale / Gestione DOMANDE 1. Il prefinanziamento deve

Dettagli

',/38%%/,&25(*,6752$87202%,/,67,&2

',/38%%/,&25(*,6752$87202%,/,67,&2 ',/38%%/,&25(*,6752$87202%,/,67,&2 /DGLFKLDUD]LRQHGLYHQGLWDGLXQYHLFRORQXRYRGHYHHVVHUH a) Sottoscritta solo davanti al concessionario b) Sottoscritta da entrambi le parti e autenticata al P.R.A. c) Sottoscritta

Dettagli

BNP Paribas ( %133 o la %DQFD e, unitamente alle sue società rientranti nel suo perimetro di consolidamento, il *UXSSR ) BNP Paribas

BNP Paribas ( %133 o la %DQFD e, unitamente alle sue società rientranti nel suo perimetro di consolidamento, il *UXSSR ) BNP Paribas NOTA DI SINTESI /DSUHVHQWHQRWDGLVLQWHVLGHYHHVVHUHOHWWDFRPHLQWURGX]LRQHDOSUHVHQWH3URVSHWWRGL%DVH2JQLHYHQWXDOHGHFLVLRQH GLLQYHVWLUHQHL7LWROLGRYUHEEHEDVDUVLVXXQ DQDOLVLGHOSUHVHQWH3URVSHWWRGL%DVHQHOVXRLQVLHPHLQFOXVLLGRFXPHQWL

Dettagli

IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI. Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02.

IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI. Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02. IL BUDGET E GLI ASPETTI AMMINISTRATIVI Serena Borgna - APRE BIO NMP - ERC National Contact Point Borgna@apre.it Venezia, 17.02.2014 Costi* (principali novità) IVA (se non recuperabile) diventa eleggibile

Dettagli

COMUNE DI TOIRANO. Provincia di Savona REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO

COMUNE DI TOIRANO. Provincia di Savona REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO COMUNE DI TOIRANO Provincia di Savona REGOLAMENTO DEL SERVIZIO ECONOMATO TITOLO I Disposizioni generali Art. 1 Oggetto e scopo del regolamento 1. Il presente regolamento disciplina le procedure di acquisto,

Dettagli

7LSRORJLHGLLGUDQWLDQWLQFHQGLR. Idrante a muro Idrante a colonna soprasuolo Idrante sottosuolo Naspo

7LSRORJLHGLLGUDQWLDQWLQFHQGLR. Idrante a muro Idrante a colonna soprasuolo Idrante sottosuolo Naspo 7LSRORJLHGLLGUDQWLDQWLQFHQGLR Idrante a muro Idrante a colonna soprasuolo Idrante sottosuolo Naspo 7LSRORJLHGLLGUDQWLDQWLQFHQGLR,GUDQWHDPXUR Ê FRVWLWXLWR GD XQ VHPSOLFH UXELQHWWRGLWLSRXQLILFDWR Ê QRUPDOPHQWH

Dettagli

Alla Finpiemonte S.p.a Galleria S. Federico, 54 10121 Torino CONTRIBUTI PER LE SOCIETA SPORTIVE STORICHE PROGETTI DI PROMOZIONE SPORTIVA ANNO 2009

Alla Finpiemonte S.p.a Galleria S. Federico, 54 10121 Torino CONTRIBUTI PER LE SOCIETA SPORTIVE STORICHE PROGETTI DI PROMOZIONE SPORTIVA ANNO 2009 L.R. 32/2002 (Società sportive storiche) Alla Finpiemonte S.p.a Galleria S. Federico, 54 10121 Torino SPEDIRE A MEZZO RACCOMANDATA A.R. ENTRO IL 15/3/2010 CONTRIBUTI PER LE SOCIETA SPORTIVE STORICHE PROGETTI

Dettagli

MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione BANDO "DAI DISTRETTI PRODUTTIVI AI DISTRETTI TECNOLOGICI -2" Distretto 9.2 - Elettronica e Meccanica di Precisione MANUALE DI RENDICONTAZIONE Criteri di ammissibilità dei costi e modalità di rendicontazione

Dettagli

Introduzione alla progettazione europea!!! - Elementi e strumenti di pianificazione e gestione economica finanziaria!!!!!

Introduzione alla progettazione europea!!! - Elementi e strumenti di pianificazione e gestione economica finanziaria!!!!! 1 Introduzione alla progettazione europea - Elementi e strumenti di pianificazione e gestione economica finanziaria Struttura tipo di un budget europeo Voce di costo Spesa stimata A Staff 100.000,00 B

Dettagli

Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei progetti di ricerca di base finanziati dalla RAS nell ambito della L.R. 7/2007 Bandi 2010 e 2011

Linee guida per la gestione e la rendicontazione dei progetti di ricerca di base finanziati dalla RAS nell ambito della L.R. 7/2007 Bandi 2010 e 2011 potrà UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI CAGLIARI ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI SASSARI Linee guida per la gestione e la rendicontazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE E PER L UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE E PER L UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO 2011 REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE E PER L UTILIZZO DELLE CARTE DI CREDITO PARTE I - DISPOSIZIONI GENERALI ART. 1 OGGETTO 1. Il presente regolamento disciplina la gestione del Fondo economale

Dettagli

,FKLDULPHQWLGHOODJDUDVRQRYLVLELOLDQFKHVXOVLWRZZZPHIJRYLWVRWWRODGLFLWXUD&RQFRUVLH%DQGL *DUHLQ&RUVRHVXOVLWRZZZ&RQVLSLW

,FKLDULPHQWLGHOODJDUDVRQRYLVLELOLDQFKHVXOVLWRZZZPHIJRYLWVRWWRODGLFLWXUD&RQFRUVLH%DQGL *DUHLQ&RUVRHVXOVLWRZZZ&RQVLSLW 2JJHWWR JDUD D SURFHGXUD DSHUWD LQGHWWD DL VHQVL GHO 'OJV Q H VXFFHVVLYH PRGLILFKH SHU O DFTXLVL]LRQHGLXQVLVWHPDGLVLFXUH]]DSHULOFHQWURFRPXQLFDWLYRGHOPLQLVWHURGHOO HFRQRPLDHGHOOH ILQDQ]H DLFKLDULPHQWL,FKLDULPHQWLGHOODJDUDVRQRYLVLELOLDQFKHVXOVLWRZZZPHIJRYLWVRWWRODGLFLWXUD&RQFRUVLH%DQGL

Dettagli

MODULO CONSUNTIVO 2011

MODULO CONSUNTIVO 2011 Spedire a mezzo RACCOMAN A/R (fa fede il timbro postale) entro il 14/09/2012 Alla Regione Piemonte Direzione Cultura Turismo e Sport Settore Sport Via Avogadro, 30 10121 Torino CODICE CUP: J68J11000360009

Dettagli

Budget e Rendicontazione Finanziaria

Budget e Rendicontazione Finanziaria Budget e Rendicontazione Finanziaria DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO ALLA REDAZIONE DEL BUDGET 2 1. DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO

Dettagli

RIMBORSI E TRASFERTE

RIMBORSI E TRASFERTE Studio Associato Diana di Mauro Sottili e Angelo Pizzocri Consulenza del lavoro Crema, Giugno 2008 RIMBORSI E TRASFERTE DIPENDENTI - COLLABORATORI - AMMINISTRATORI Caratteristiche rimborsi e trasferte

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE DELLA SCUOLA NORMALE SUPERIORE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE DELLA SCUOLA NORMALE SUPERIORE Art.1 Oggetto REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL FONDO ECONOMALE DELLA SCUOLA NORMALE SUPERIORE (emanato con Decreto del Direttore n. 237 del 05.06.2014, pubblicato in pari data all Albo Ufficiale on-line

Dettagli

Infoday. Programma Spazio Alpino 2014-2020. Call II Elementi sull ammissibilità dei costi. Carlo Palazzoli Italian Contact Point. Torino 07 marzo 2016

Infoday. Programma Spazio Alpino 2014-2020. Call II Elementi sull ammissibilità dei costi. Carlo Palazzoli Italian Contact Point. Torino 07 marzo 2016 Infoday Programma Spazio Alpino 2014-2020 Torino 07 marzo 2016 Call II Elementi sull ammissibilità dei costi Carlo Palazzoli Italian Contact Point This programme is co- f i nanced by t he European Regional

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Coordinamento per l Educazione Motoria, Fisica e Sportiva

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Coordinamento per l Educazione Motoria, Fisica e Sportiva Bari, 05.12.2006 Prot. 5090/MP/ CONI Progetto Barilla Coordinatore regionale Prof. Marino Pellic E.mail: marino.pellico.ba@istruzione.it Al Presidente C.O.N.I. Ing. Raffaele Sannicandro Ai Dirigenti Scuola

Dettagli

Procedure per la presentazione del Rendiconto

Procedure per la presentazione del Rendiconto Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua nelle Imprese Cooperative Procedure per la presentazione del Rendiconto - Gennaio 2013 - FON.COOP 0 Documenti per la presentazione

Dettagli

Oggetto: Istruzioni per la gestione amministrativa del grant assegnato ai progetti per l annualità 2016 deliberata da AIRC nel 2015.

Oggetto: Istruzioni per la gestione amministrativa del grant assegnato ai progetti per l annualità 2016 deliberata da AIRC nel 2015. Milano, 19/11/2015 Oggetto: Istruzioni per la gestione amministrativa del grant assegnato ai progetti per l annualità 2016 deliberata da AIRC nel 2015. Il presente documento ha lo scopo di illustrare le

Dettagli

INDENNITA DI TRASFERTA RIMBORSI SPESE - DIARIE. Cervignano - 13 novembre 2013 Dott. Giorgio Zerio

INDENNITA DI TRASFERTA RIMBORSI SPESE - DIARIE. Cervignano - 13 novembre 2013 Dott. Giorgio Zerio INDENNITA DI TRASFERTA RIMBORSI SPESE - DIARIE Cervignano - 13 novembre 2013 Dott. Giorgio Zerio Normativa e prassi Art.51 e 95 D.P.R. 22.12.1986 n. 917; Circ. Ag. Entrate 18.06.2011, n. 57; Circ. Ag.

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO FINANZIARIO

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO FINANZIARIO ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO FINANZIARIO Modalità di classificazione 1 Quote associative 2 Contributi per progetti e attività Analisi delle entrate Le macrovoci le entrate vanno classificate

Dettagli