Carta di Accoglienza CHIRURGIA VASCOLARE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Carta di Accoglienza CHIRURGIA VASCOLARE"

Transcript

1 Ospedale di Legnano AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso Carta di Accoglienza CHIRURGIA VASCOLARE Direttore di Unità Operativa: Dott. Piermarco Locati Coordinatore infermieristico: Maria Grazia Clivio Tel / Fax Ubicazione : 2 piano area A Gentile Signora/e, il personale sanitario desidera fornire a lei e alla sua famiglia alcune utili indicazioni per facilitare la sua degenza presso l Unità Operativa di Chirurgia Vascolare. Tutta l equipe medica e infermieristica sarà al suo fianco affinché possa vivere questo delicato momento nel migliore dei modi. Come è organizzata l Unità Operativa? L Unità Operativa di Chirurgia Vascolare è costituita da 14 posti letto, collocati insieme a quelli delle Cardiochirurgia e della Cardiologia interventistica al 2 piano area A. Quali sono le principali patologie trattate? Stenosi Carotidea, Aneurismi dell Aorta Addominale e delle altre arterie viscerali e degli arti, Arteriopatie degli arti inferiori, Ematomi pulsanti o Pseudoanerismi, confezionamento e gestione delle fistole per emodialisi, Chirurgia Endovasale e Varici arti inferiori Le patologie vengono poi monitorate e i pazienti seguiti nel decorso delle stesse presso gli ambulatori, collocati al 1 piano area A, secondo le diverse patologie. 1

2 IL RICOVERO E L ACCOGLIENZA Come si accede all Unità Operativa? Si accede attraverso le seguenti modalità: Ricovero programmato a cui si accede su prescrizione dei medici della Unità Operativa stessa dopo valutazione ambulatoriale ed eventualmente dopo avere effettuato gli accertamenti necessari per l'intervento chirurgico presso il Prericovero. E previsto anche l accesso alla nostra U.O. da altre strutture ospedaliere convenzionate. Ricovero Urgente a cui si accede tramite accesso al Pronto Soccorso - Dipartimento Emergenza Urgenza (D.E.U.). In caso di mancanza del posto-letto in questo reparto il paziente verrà temporaneamente ricoverato in altre degenze garantendogli la continuità di cura assistenziale specialistica. Attività ambulatoriale a bassa complessità chirurgica (BOCA) per le varici arti inferiori Attività ambulatoriale che si effettua negli ambulatori chirurgici posti al 1 piano ala A: - Diagnostica per immagine mediante ecocolordoppler dei distretti: Sovra-Aortico(carotidi), arti superiori ed inferiori (arterie e vene), addominale - Visite mediche specialistiche di primo accesso e per controlli - Medicazioni: ferite post-operatorie, bendaggi per flebopatie. Il regime di ricovero può avvenire gratuitamente tramite il Servizio Sanitario Nazionale oppure a pagamento in libera professione o differenza alberghiera. Quali documenti devo portare il giorno del ricovero? Per i cittadini Italiani e stranieri iscritti al Servizio Sanitario Regionale o Carta Regionale dei Servizi o codice fiscale. o documento di riconoscimento (pazienti fuori regione) o eventuali documenti riguardanti l esenzione ticket Per i cittadini Stranieri non iscritti al Servizio Sanitario Regionale o documento di riconoscimento o tessera TEAM o il modello STP o CSCS. o permesso di soggiorno valido E necessario che tutti portino la documentazione clinica personale precedente e l elenco dei farmaci assunti. Quali oggetti devo portare il giorno del ricovero? E necessario che tutti portino con sé: il necessario per l'igiene personale (asciugamani, spazzolino da denti, dentifricio, sapone, rasoio, ecc.) l'abbigliamento strettamente necessario: pigiama/camicia da notte, pantofole comode con chiusura a strappo anziché con lacci. Chi mi accoglierà il giorno del ricovero? Entrando nel reparto troverà, dopo un breve corridoio, il banco accoglienza dove un operatore provvederà ad accoglierla, a consegnarle questa Carta di Accoglienza ed accompagnarla in camera. Si dovrà poi recare, appena possibile, all'ufficio accettazione ricoveri per le pratiche relative alla registrazione dello stesso, posto all ingresso ospedaliero e aperto da lunedì a venerdì, dalle 7.30 alle 16. LA CURA E L ASSISTENZA Chi si occuperà della mia assistenza? Il paziente che accede al reparto in regime di ricovero programmato è già stato visitato e preso in carico presso il Prericovero. Il paziente che giunge in reparto in regime di ricovero di urgenza viene visitato dal medico di reparto che imposta il percorso diagnostico-terapeutico. In entrambi i casi all'arrivo in reparto il paziente viene valutato dal personale infermieristico attraverso un colloquio e osservazione volti a determinare i suoi bisogni assistenziali globali e pianificare il processo di assistenza personalizzato, in base alle sue condizioni di salute ed al suo grado di autonomia. In base alla patologia ed al tipo di intervento chirurgico è previsto il supporto di fisioterapisti (casacca blu). 2

3 Si coglie l occasione per evidenziare l importanza di segnalare da parte del paziente la presenza di allergie, intolleranze e prescrizioni dietetiche particolari. Al ricovero viene valutato anche il grado del dolore. Durante il ricovero, il personale medico e infermieristico si attivano per identificare i bisogni di salute del paziente, promuovendone la partecipazione consapevole al proprio percorso di cura; questo processo di assistenza personalizzata tiene conto delle esigenze, della volontà e delle capacità del paziente. L assistenza al paziente ricoverato può richiedere in alcuni casi il coinvolgimento di altre figure professionali, quali dietiste, terapisti della riabilitazione, infermieri esperti, attivate in base ai bisogni assistenziali del singolo. Potrò essere informato in merito ai trattamenti a cui sarò sottoposto? Ogni trattamento sanitario, medico o infermieristico, necessita del preventivo consenso del paziente. La persona ricoverata ha il diritto di ricevere idonee informazioni circa il trattamento sanitario al quale sarà sottoposta e di conoscere i potenziali rischi a cui va incontro, anche con il raffronto di eventuali alternative terapeutiche. Dopo aver ricevuto soddisfacenti risposte a tutte le domande che Lei vorrà rivolgere al medico, potrà così esprimere il proprio consenso informato. Il medico provvederà ad ottenere tale consenso sottoscritto dal paziente per qualsiasi tipo di procedura o indagine a carattere invasivo, consenso che verrà allegato alla documentazione clinica. In ogni momento l utente potrà richiedere chiarimenti e ulteriori notizie o esprimere dubbi o anche, prima del trattamento, revocare il consenso. Come potrò avere informazioni sul mio stato di salute durante il ricovero? Le saranno fornite le informazioni e i chiarimenti da Lei richiesti, direttamente dal medico durante le visite giornaliere. Inoltre è possibile rivolgersi durante gli orari di ricevimento come di seguito. Il direttore di Unità Operativa: da lunedì a venerdì dalle 13 alle 14 (previo appuntamento da prendere con il coordinatore infermieristico) Il medico di reparto : da lunedì a venerdì dalle 17 alle 18 Il coordinatore infermieristico, infine, è disponibile per qualsiasi informazione da lunedì a venerdì dalle ore 8 alle 16. A che ora inizia la giornata? In genere l attività di reparto si avvia intorno alle 6 quando il personale accede alla camera per effettuare se necessario il prelievo venoso, le prime cure igieniche e la somministrazione della terapia e comunque per il rifacimento del letto e la pulizia della stanza. Quando e cosa si mangia in Ospedale? Orario pasti: colazione dalle 8.30, pranzo dalle 12, merenda dalle e cena dalle 19. Il menù, esposto nella bacheca, varia quotidianamente seguendo una programmazione stagionale. Il pranzo e la cena sono serviti in vassoi termici con menù personalizzato sulla base delle scelte di menù da lei effettuate la mattina del giorno precedente e compatibilmente con la dieta stabilita dal medico curante. E prevista inoltre la consulenza della dietista per diete particolari o in caso di intolleranze alimentari. A che ora è prevista la visita medica? La visita medica viene effettuata indicativamente dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 17. Considerata l importanza di questo momento la invitiamo a trattenersi in questa fascia oraria nella sua camera possibilmente facendo allontanare i suoi parenti. A che ora è prevista la somministrazione della terapia programmata? E importante sapere che gli orari di somministrazione della terapia in ospedale possono differire da quelli a domicilio. Cogliamo l occasione di ricordarle che dovrà assumere solo i farmaci forniti dall Ospedale. Quando e dove si effettuano le medicazioni? Compatibilmente con le necessità di reparto, le medicazioni verranno effettuate nella sala di medicazione e quando indicato nella stessa camera di degenza dalle 9 alle 12. A che ora posso ricevere la visita di parenti ed amici? Nel riconoscere quanto la vicinanza di parenti e amici significativi sia di sostegno morale in un momento critico quale è quello di un ricovero ospedaliero, si vuole mettere in evidenza che accessi numerosi e indiscriminati confliggono con l esigenza di riposo e tranquillità dei malati e con lo svolgimento delle attività di assistenza e cura da effettuarsi nel rispetto della privacy di tutti i degenti. Se condivide queste premesse vorrà certamente collaborare nel selezionare le visite, limitandole a quelle per lei più significative, contenendo la durata delle stesse e rispettando gli orari previsti: tutti i giorni dalle alle 15 e dalle alle 19. Le ricordiamo che per i pazienti di età superiore a 65 anni è consentita la presenza di un familiare per 3

4 tutto l'arco della giornata La invitiamo a ricevere preferibilmente le visite presso il soggiorno; nel caso riceva in camera non potranno entrarvi più di due persone per volta. Nel caso non riesca a congedare visitatori inopportuni chieda senz altro aiuto al personale infermieristico. Che servizi di supporto posso trovare? Per quanto attiene l assistenza religiosa, l ospedale offre un luogo di culto nell area C nei pressi dell area ristoro, dove è sempre a disposizione un cappellano fino alle 17 che garantisce visite nelle unità operative ed è sempre reperibile previo contatto telefonico effettuato dal personale infermieristico. Per chi non professa la fede cattolica o è di altre religioni è a disposizione un luogo di silenzio dedicato a coloro che desiderano raccogliersi nella loro fede o nei loro pensieri. Al 1 piano è presente un bar con servizio di ristorazione e uno sportello bancomat. LA DIMISSIONE Cosa succederà al momento della dimissione? Al termine del ricovero le verrà consegnata una lettera di dimissione, da portare al medico curante, nella quale sono riportate le informazioni relative al periodo di ricovero (diagnosi della sua patologia, le terapie mediche e chirurgiche effettuate), le indicazioni e i consigli da seguire a domicilio. Saranno segnalati i controlli da effettuare successivamente e, in alcuni casi, la data e l'ora di esami e visite già programmate. La prima visita di controllo, se prevista nel termine di 10 giorni, non necessita di impegnativa e neppure di prenotazione; le visite successive sono invece erogabili mediante prenotazione recandosi al Centro Unico di Prenotazione (CUP) oppure telefonando al Call Center n. verde , muniti dell impegnativa e della Carta Regionale dei Servizi. Se dovuto Le sarà richiesto il pagamento del ticket. Esistono varie Associazioni di Volontariato a cui è possibile rivolgersi per ascolto, vicinanza, compagnia o altri servizi, i cui elenchi sono consultabili sul sito dell ASL Milano 1(www.aslmi1.mi.it), o contattando il Comune di appartenenza. ALTRE INFO I ritmi della giornata potranno subire variazioni nel caso in cui le condizioni di un ricoverato dovessero richiedere un attenzione particolarmente intensa: se ciò dovesse avvenire contiamo anche sulla sua comprensione, ci aiuterà a dare l assistenza migliore a chi ne ha il bisogno più urgente. Esiste una convenzione di servizio estetico alla persona (acconciatura, manicure,servizi connessi). L accesso al servizio è rivolto alle persone ricoverate che ne fanno richiesta direttamente all erogatore, contattabile attraverso i recapiti telefonici esposti in reparto. All interno del reparto sono disponibili carrozzine per il trasporto del paziente con difficoltà motorie che potranno essere rilevate previa consegna di un documento d identità da presentare al personale d assistenza. Il certificato che attesta il ricovero verrà rilasciato, su richiesta, all atto della dimissione all Ufficio Accettazione dell Ospedale. Per richiedere la copia della cartella clinica, occorre compilare il modulo di richiesta presso il CUP presentando un documento d identità valido e pagare il corrispettivo economico; tale richiesta può essere effettuata anche delegando un altra persona con suo documento di identità; è possibile richiedere anche la copia delle indagini diagnostiche effettuate durante il ricovero il cui il costo varia secondo l esame richiesto. Si può effettuare anche la richiesta via fax alla Direzione medica pagando il dovuto con bollettino alla Posta. Infine le ricordiamo che nella bacheca di reparto si possono trovare info che Le saranno sicuramente utili (es. menù, organigramma con il personale, elenco per il trasporto mediante ambulanza, ecc.) CONSIGLI 4

5 Non chiuda la porta della stanza o la porta del bagno a chiave, in caso di bisogno il personale potrà accedere facilmente. Si consiglia di utilizzare gli appositi sostegni e di non camminare su pavimenti bagnati durante le pulizie giornaliere. In caso di allontanamento dal reparto avvisi il personale di assistenza. Si prega di non tenere in camera, per ragioni igieniche e di spazio, fiori o piante. Si invita a non portare preziosi, oggetti di valore o grosse somme di denaro per evitarne lo smarrimento o il furto; in caso di furto, il paziente o un parente deve avvisare tempestivamente il personale presente in turno, il parente quindi deve recarsi al posto di Polizia per inoltrare regolare denuncia. L utilizzo di telefoni mobili, p.c. portatili, dispositivi elettronici, TV, in ambiente ospedaliero considerando lo sviluppo tecnologico delle apparecchiature elettromedicali, non si presenta più come un rilevante problema di sicurezza. Nonostante ciò l utilizzo dovrebbe essere condizionato dalle regole del vivere comune nel rispetto delle persone (degenti e/o professionisti) con le quali ci si rapporta durante il periodo di ricovero ospedaliero Al momento della dimissione è utile controllare che tutta la propria documentazione consegnata vi sia restituita. STANDARD DI QUALITA : L IMPEGNO DELL UNITA OPERATIVA VERSO IL PAZIENTE Al fine migliorare la qualità del servizio offerto su indicazione della Regione Lombardia, questa Azienda Ospedaliera adotta standard di qualità misurabili con indicatori previsti dalla Joint Commission e dalla Carta Europea dei diritti del malato, riferiti anche agli aspetti del servizio che seguono. Trattamento del dolore: tutto il personale, seguendo indicazioni aziendali, ha l obiettivo di ridurre al minimo il dolore pre e post operatorio delle persone ricoverate. Il dolore è un esperienza soggettiva influenzata anche da numerosi variabili sia psicologiche sia culturali. Poiché la cura del dolore abbia successo è necessario effettuare la sua valutazione mediante la rilevazione da effettuarsi più volte al giorno da parte dell infermiere attraverso l ascolto del paziente chiamato a descrive le caratteristiche e l intensità del proprio dolore con l ausilio di un appropriata scala. Il medico in base a tali parametri prescriverà la terapia più appropriata. Prevenzione delle lesioni da pressione: tutte le persone ricoverate che presentano una ridotta mobilità, oppure un deficit delle percezioni sensoriali o una inadeguata alimentazione vengono valutate dal personale infermieristico sul rischio di contrarre delle lesioni da pressione mediante un apposita scala di valutazione. Valutazione stato nutrizionale: a tutte le persone ricoverate è valutato lo stato di nutrizione per rilevare eventuali disturbi quali malnutrizione o soprappeso. Sicurezza della persona: al fine di migliorare la sicurezza del paziente il personale adotta anche le misure che seguono. Ad ogni paziente viene applicato, non appena giunge in reparto, un braccialetto identificativo allo scopo di assicurarne la corretta esecuzione di tutte le procedure. Al paziente portatore di protesi dentaria rimuovibile viene fornito un apposito contenitore volto a favorire la gestione e la conservazione della propria protesi da parte del paziente stesso La prevenzione della cadute in ospedale si effettua con la rilevazione mediante un apposita scala dei fattori di rischio specifici presentati dal paziente al momento del ricovero e se necessario ripetuta dopo 7 giorni e nel post intervento in prima e terza giornata. Il diritto alla dignità personale alla riservatezza e alla privacy viene assicurata in ogni fase del percorso sanitario assistenziale. Per questo motivo al momento del ricovero verranno chiesti i nominativi delle persone da Lei autorizzate ad avere le informazioni riguardo ai suo stato di salute. Riconoscimento ruoli del personale: il colore diversificato delle divise permette l'identificazione delle figure professionali come di seguito. Camice bianco: medico casacca bordeaux: coordinatore infermieristico casacca bluette: infermiere casacca blu: fisioterapista casacca beige: operatore socio sanitario Spazi e confort: il reparto completamente climatizzato offre gli spazi e i confort come di seguito: la camera di degenza è dotata di bagno interno, TV, letto dotato di comandi elettrici e utilizzabili dal paziente, armadietto e comodino provvisti di chiave, impianto illuminazione e chiamata; la privacy tra i due letti è garantita da una tenda scorrevole 5

6 il soggiorno arredato con poltrone, divanetti e tavolini, TV e una piccola libreria; in quest'area è affissa una bacheca con informazioni che le possono essere utili durante la degenza nel reparto è disponibile un bagno per disabili Continuità assistenziale: l Azienda adotta una particolare attenzione per favorire un rientro del paziente nel suo ambiente di vita, informandolo del percorso diagnostico terapeutico e indirizzandolo correttamente ai servizi territoriali competenti. Come posso partecipare al miglioramento del servizio: per qualsiasi osservazione o reclamo può rivolgersi in qualsiasi momento al coordinatore infermieristico, oppure anche al direttore della unità operativa, che provvederanno a risponderle e ove possibile intervenire tempestivamente. Qualora dopo tale intervento le permangano elementi di insoddisfazione è anche possibile rivolgersi all URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico), aperto da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 12.30, tel o con In ogni caso le chiediamo gentilmente di dedicare qualche minuto alla compilazione del Questionario di gradimento (consegnatole dall accettazione ricovero o disponibile presso il reparto), finalizzato alla rilevazione della soddisfazione dell utente, esprimendo il suo parere (anche anonimamente) sulla qualità del servizio ricevuto durante la degenza APPROFONDIMENTI CLINICI DELLE PATOLOGIE TRATTATE Stenosi carotidea: Endoaterectomia Carotidea (TEA) secondo tecnica chirurgica classica (in anestesia locale con accesso latero-cervicale) o con metodica endovasale (PTA e Stent) Aneurismi arteriosi: Aorta Toracica ed Addominale, arterie Iliache, arterie Poplitee, arterie Viscerali. Approccio chirurgico classico con innesto protesico o mediante metodica endovasale con endoprotesi Arteriopatie degli arti inferiori: rivascolarizzazioni chirurgiche (TEA e bypass), endovasale (PTA e Stent) e metodiche miste (procedure endovasali associata a metodiche chirurgiche). Gestione del Piede Diabetico in collaborazione con l ospedale di Abbiategrasso Ematomi pulsanti o Pseudoanerismi: correzione chirurgica o mediante tecniche mini-invasive Insufficienza Renale Cronica: confezionamento e gestione (chirurgica o endovasale) delle fistole per emodialisi Chirurgia Endovasale: trattamento di Aneurismi con endoprotesi, angioplastiche percutanee con posizionamenti di stent per stenosi Carotide per le Arteriopatia degli arti inferiori Varici arti inferiori 6

Carta di Accoglienza CHIRURGIA GENERALE

Carta di Accoglienza CHIRURGIA GENERALE Ospedale di Legnano AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso Carta di Accoglienza CHIRURGIA GENERALE Direttore di Unità Operativa: Dott. Giovanni

Dettagli

S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza

S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza Dipartimento di Emergenza e Accettazione S.C. PRONTO SOCCORSO Medicina d Urgenza e OSSERVAZIONE BREVE INTENSIVA Direttore Dr Roberto Lerza Ospedale San Paolo di Savona Guida ai Servizi Tel. 019 8404963/964

Dettagli

SERVIZIO PSICHIATRICO DI DIAGNOSI E CURA DIPARTIMENTO SALUTE MENTALE E DIPENDENZE PATOLOGICHE

SERVIZIO PSICHIATRICO DI DIAGNOSI E CURA DIPARTIMENTO SALUTE MENTALE E DIPENDENZE PATOLOGICHE SERVIZIO PSICHIATRICO DI DIAGNOSI E CURA DIPARTIMENTO SALUTE MENTALE E DIPENDENZE PATOLOGICHE 1/6 Premessa Il Dipartimento salute mentale e dipendenze patologiche è la struttura aziendale che ha come finalità

Dettagli

CARTA DI ACCOGLIENZA

CARTA DI ACCOGLIENZA CARTA DI ACCOGLIENZA La ASP 7 porge il benvenuto e desidera offrire alcune informazioni utili per facilitare l accoglienza ed il sereno soggiorno dei suoi ospiti. L organizzazione di tutti i servizi offerti

Dettagli

Unità Operativa di Chirurgia

Unità Operativa di Chirurgia Presidio Ospedaliero di Faenza Dipartimento Chirurgico Unità Operativa di Chirurgia Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Faenza Dipartimento Chirurgico Unità Operativa di Chirurgia Guida ai Servizi

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.)

Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.) Servizio Sanitario Nazionale Regione Calabria AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE RC. OSPEDALE DI L O C R I (R.C.) Dipartimento Materno Infantile Struttura Operativa Complessa di OSTETRICIA E GINECOLOGIA CARTA

Dettagli

Dipartimento Medico Internistico 1

Dipartimento Medico Internistico 1 Dipartimento Medico Internistico 1 Direttore: Dott. G.F. Stefanini Dipartimento Medico Internistico 1 Guida ai Servizi Dipartimento Medico Internistico 1 Direttore: Dott. G.F. Stefanini Dipartimento Medico

Dettagli

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE

SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE SC ONCOLOGIA CHE COSA È UTILE SAPERE DOVE ANDARE PER cominciare un percorso oncologico, prenotare una visita CENTRO ACCOGLIENZA E SERVIZI (CAS): Ospedale U. Parini, blocco D, piano -1 È la struttura dedicata

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Centro Diurno Alzheimer del «Parco del Welfare» Via Baveno, 8 NOVARA. Data aggiornamento: ott 2015 Rev. 0

CARTA DEI SERVIZI. Centro Diurno Alzheimer del «Parco del Welfare» Via Baveno, 8 NOVARA. Data aggiornamento: ott 2015 Rev. 0 CARTA DEI SERVIZI Centro Diurno Alzheimer del «Parco del Welfare» Via Baveno, 8 NOVARA Data aggiornamento: ott 2015 Rev. 0 LA NOSTRA STORIA Una moderna e accogliente struttura residenziale che offre ad

Dettagli

Azienda Ospedaliera Papardo Messina. Guida al ricovero

Azienda Ospedaliera Papardo Messina. Guida al ricovero Azienda Ospedaliera Papardo Messina Guida al ricovero Gentile Signore/a, Il personale sanitario, medico ed infermieristico del Reparto desidera assicurarle una degenza il più possibile confortevole e fornirle

Dettagli

S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO

S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO S. C. di CHIRURGIA GENERALE OSPEDALE SAN BASSIANO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA La Struttura Complessa di Chirurgia fa parte del Dipartimento di Chirurgia Generale e d Urgenza. Comprende la Struttura Semplice

Dettagli

C e n t r o d i u r n o i n t e g r a t o

C e n t r o d i u r n o i n t e g r a t o C e n t r o d i u r n o i n t e g r a t o c a r t a d e i s e r v i z i centro diurno integrato Il CDI è dedicato a persone anziane con vario grado di non autosufficienza che, pur continuando a vivere

Dettagli

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. Guida al ricovero

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. Guida al ricovero Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a Guida al ricovero Gentile Signore/a, Il personale sanitario, medico ed infermieristico del Reparto desidera assicurarle

Dettagli

Unità Operativa di Ginecologia

Unità Operativa di Ginecologia Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Maternità, Infanzia, Età Evolutiva Unità Operativa di Ginecologia Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Maternità, Infanzia, Età Evolutiva

Dettagli

CARDIOLOGIA Centro Regionale di Riabilitazione Cardiologica

CARDIOLOGIA Centro Regionale di Riabilitazione Cardiologica CARDIOLOGIA Centro Regionale di Riabilitazione Cardiologica Ospedale di Sestri Levante Responsabile Dott. Guido GIGLI Capo Sala: I.P. Marisa PAGLIARI DOVE SIAMO Il reparto è situato al QUINTO piano dell

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO U.O.C. UROLOGIA - I N D I C E - - Informazioni generali. - Attività svolta. - Accesso al servizio.

REGOLAMENTO INTERNO U.O.C. UROLOGIA - I N D I C E - - Informazioni generali. - Attività svolta. - Accesso al servizio. REGOLAMENTO INTERNO U.O.C. UROLOGIA - I N D I C E - - Informazioni generali - Attività svolta - Accesso al servizio - Il reparto - Standards di Qualità Informazioni Generali U.O.C. DI UROLOGIA Direttore:

Dettagli

Servizio Specialistico Ambulatoriale

Servizio Specialistico Ambulatoriale Servizio Specialistico Ambulatoriale Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure,

Dettagli

Ricovero. www.cardiologicomonzino.it

Ricovero. www.cardiologicomonzino.it IST300 www.cardiologicomonzino.it Nel sito web sono disponibili tutte le informazioni relative al, comprese quelle riportate nel presente documento; è inoltre possibile prenotare visite ed esami ed iscriversi

Dettagli

Regione del Veneto. Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO CARTA DEI SERVIZI

Regione del Veneto. Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO CARTA DEI SERVIZI Regione del Veneto Azienda Unità Locale S ocio Sanitaria OVEST VICENTINO DISTRETTO SOCIO SANITARIO OSPEDALE DI COMUNITA VALDAGNO CARTA DEI SERVIZI 1 Presentazione dell Ospedale di Comunità: L Ospedale

Dettagli

Carta della qualità della Cartella Clinica

Carta della qualità della Cartella Clinica Carta della qualità della Cartella Clinica La carta della qualità della Cartella Clinica, ovvero la documentazione sanitaria prodotta nel singolo ricovero ospedaliero del paziente, è ispirata alla Carta

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

C A R T A D E I S E R V I Z I CURE DOMICILIARI

C A R T A D E I S E R V I Z I CURE DOMICILIARI C A R T A D E I S E R V I Z I D E L L E CURE DOMICILIARI SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Via Maresciallo Giardino 20 20037 Paderno Dugnano MI tel. 02/99038571 fax 02/9186247 E-mail: curedomiciliari@clinicasancarlo.it

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P I E MO NTE Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

OSTETRICIA E GINECOLOGIA

OSTETRICIA E GINECOLOGIA Accoglienza OSTETRICIA E GINECOLOGIA Direttore di Unità Operativa: Dr. Michele Meschia Coordinatore infermieristico: Miriam Giamboni Tel. 02 9963281 Coordinatore Ostetrico: Flavia Chinaglia Tel. 02 99632

Dettagli

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. ..Tornando a casa

O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte. ..Tornando a casa Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a..tornando a casa Gentile Sig. / Sig.ra, sta per tornare a casa dopo un periodo di ricovero presso la nostra Struttura

Dettagli

Informa. Week Surgery. Cosa sapere Cosa fare DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PIETRO VALDONI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO UMBERTO I

Informa. Week Surgery. Cosa sapere Cosa fare DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PIETRO VALDONI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO UMBERTO I Informa Week Surgery Cosa sapere Cosa fare SISTEMA SANITARIO REGIONALE AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA POLICLINICO UMBERTO I DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA PIETRO VALDONI Cos è la Week Surgery La Week Surgery

Dettagli

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO SETTEMBRE 2010 CUSTOMER SATISFACTION

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO SETTEMBRE 2010 CUSTOMER SATISFACTION 1 FONDAZIONE CASA DI RIPOSO OSPEDALE DEI POVERI DI PANDINO ONLUS Via della Vignola, 3 26025 PANDINO Tel. 0373-970022 Fax 0373-90996 QUESTIONARIO DI GRADIMENTO SETTEMBRE 2010 CUSTOMER SATISFACTION Questionari

Dettagli

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO SETTEMBRE 2006 CUSTOMER SATISFACTION

QUESTIONARIO DI GRADIMENTO SETTEMBRE 2006 CUSTOMER SATISFACTION FONDAZIONE CASA DI RIPOSO OSPEDALE DEI POVERI DI PANDINO ONLUS Via della Vignola, 3 26025 PANDINO Tel. 0373-970022 Fax 0373-90996 QUESTIONARIO DI GRADIMENTO SETTEMBRE 2006 CUSTOMER SATISFACTION Questionari

Dettagli

Recupero e Rieducazione Funzionale (Cardiopneumologica Neurologica Ortopedica)

Recupero e Rieducazione Funzionale (Cardiopneumologica Neurologica Ortopedica) INDICE Ospedale Chiarenzi Zevio Recupero e Rieducazione Funzionale (Cardiopneumologica Neurologica Ortopedica) Carta dei Servizi Edizione Agosto 2012 ATTIVITA DI RICOVERO pag. 3 Prenotazioni pag. 3 Accettazione

Dettagli

GINECOLOGIA. Guida al DAY SURGERY

GINECOLOGIA. Guida al DAY SURGERY GINECOLOGIA Guida al DAY SURGERY Gentile utente, questa guida contiene le informazioni utili per accedere al Day Surgery. Le indicazioni che troverà nella guida la faciliteranno nel percorso pre e post

Dettagli

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute

ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO. Ministero della Salute ESSERE AIUTA IL PRONTO SOCCORSO Ministero della Salute Accordo di collaborazione tra il Ministero della Salute e l Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza-urgenza ESSERE AIUTA

Dettagli

GUIDA AL RICOVERO Direttore Sanitario Dr.ssa Morena Bissolati

GUIDA AL RICOVERO Direttore Sanitario Dr.ssa Morena Bissolati ISTITUTO CLINICO SAN SIRO VIA MONREALE 18 20148 MILANO MI Azienda con Sistema Qualità Certificato UNI EN ISO 9001 GUIDA AL RICOVERO Direttore Sanitario Dr.ssa Morena Bissolati COME RAGGIUNGERCI INDIRIZZI

Dettagli

Unità Operativa Aziendale Malattie Infettive

Unità Operativa Aziendale Malattie Infettive Presidi Ospedalieri di Ravenna, Faenza, Lugo Dipartimento Medico 2 Unità Operativa Aziendale Malattie Infettive Guida ai Servizi Presidi Ospedalieri di Ravenna, Faenza, Lugo Dipartimento Medico 2 Unità

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL.

L Hospice fa parte della Rete Ligure di Cure Palliative ed è integrato con tutti i reparti e i servizi dell ASL. L Hospice è una struttura dell ASL 1 Imperiese che accoglie prevalentemente pazienti con tumore in fase avanzata o terminale che necessitano di cure palliative di livello specialistico o che non possono

Dettagli

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO (FSE)

INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO (FSE) Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 INFORMATIVA AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E SENSIBILI CON DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO (DSE) E/O CON FASCICOLO SANITARIO

Dettagli

guida ai servizi di psichiatria adulti

guida ai servizi di psichiatria adulti Dipartimento di Salute Mentale guida ai servizi di psichiatria adulti del Dipartimento di Salute Mentale Copia Prodotta Internamente dal Servizio Informazione e Comunicazione Ausl Imola Luglio 2005 Suggerimenti,

Dettagli

UNITÁ OPERATIVA DI CHIRURGIA MAXILLO- FACCIALE DIPARTIMENTO CHIRURGICO

UNITÁ OPERATIVA DI CHIRURGIA MAXILLO- FACCIALE DIPARTIMENTO CHIRURGICO UNITÁ OPERATIVA DI CHIRURGIA MAXILLO- FACCIALE DIPARTIMENTO CHIRURGICO 1/6 Attività L unità operativa di Chirurgia Maxillo-Facciale rappresenta un centro di eccellenza nel suo settore e si rivolge ai cittadini

Dettagli

Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI

Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI CARTA INFORMATIVA DEI SERVIZI DEI MEDICI IN GRUPPO Dr. Bruno FRANCHINI Dr.Marina PALEARI Dr.Vincenzo VALESI MEDICINA DI GRUPPO SAN DAMIANO 4 NOVEMBRE 12 - BRUGHERIO IL MEDICO DI MEDICINA GENERALE ha il

Dettagli

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA

Progetto co-finanziato da MINISTERO DELL INTERNO UNIONE EUROPEA. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi L OSPEDALE IN TASCA Progetto co-finanziato da UNIONE EUROPEA MINISTERO DELL INTERNO Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi H L OSPEDALE IN TASCA 1 INDICE Il Pronto Soccorso Il ricovero in ospedale Le

Dettagli

AMBULATORI INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE

AMBULATORI INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA DIPARTIMENTO STRUTTURALE NEUROSCIENZE E ORGANI DI SENSO Prof. Alessandro Martini Unità Operativa Complessa ODONTOIATRIA e STOMATOLOGIA Responsabile: Prof. Edoardo Stellini

Dettagli

S. C. di PRONTO SOCCORSO OSPEDALE SAN BASSIANO

S. C. di PRONTO SOCCORSO OSPEDALE SAN BASSIANO S. C. di PRONTO SOCCORSO OSPEDALE SAN BASSIANO PRESENTAZIONE DELLA STRUTTURA La Struttura Complessa di Pronto Soccorso svolge la sua attività al piano terra dell Ospedale San Bassiano, a sinistra della

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Presidio Ospedaliero di Cremona Dipartimento di Neuroscienze e Osteoarticolare

AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Presidio Ospedaliero di Cremona Dipartimento di Neuroscienze e Osteoarticolare AZIENDA OSPEDALIERA ISTITUTI OSPITALIERI DI CREMONA Presidio Ospedaliero di Cremona Dipartimento di Neuroscienze e Osteoarticolare Unità Operativa di RIABILITAZIONE SPECIALISTICA DI COSA CI OCCUPIAMO La

Dettagli

CASA DI CURA ULIVELLA E GLICINI Standard di qualità ed impegni verso i cittadini

CASA DI CURA ULIVELLA E GLICINI Standard di qualità ed impegni verso i cittadini E VERSO I CITTADINI RICONOSCERE IL PERSONALE ASPETTI RELAZIONALI UMANIZZAZIONE Garantire la riconoscibilità del personale che svolge servizio al pubblico Garantire il miglioramento dei rapporti tra gli

Dettagli

SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO

SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO Rev. 01 del 21.10.2014 1. Presentazione del libretto informativo Dal 1999 ci occupiamo di assistenza domiciliare ed il nostro intento è stato

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Residenza Socio Assistenziale del «Parco del Welfare» Via Baveno, 6 NOVARA. Data aggiornamento: sett 2014 Rev.

CARTA DEI SERVIZI. Residenza Socio Assistenziale del «Parco del Welfare» Via Baveno, 6 NOVARA. Data aggiornamento: sett 2014 Rev. CARTA DEI SERVIZI Residenza Socio Assistenziale del «Parco del Welfare» Via Baveno, 6 NOVARA Data aggiornamento: sett 2014 Rev. 0 LA NOSTRA STORIA Una moderna e accogliente struttura residenziale che offre

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute 118 - SCHEDA N.1 CHE COS È IL NUMERO 1-1-8 1-1-8 è il numero telefonico, unico su tutto il territorio nazionale, di riferimento per tutti i casi di richiesta di soccorso sanitario in una situazione di

Dettagli

Progetto QPCO: Qualità Percepita della Cura in Ospedale

Progetto QPCO: Qualità Percepita della Cura in Ospedale Progetto QPCO: Qualità Percepita della Cura in Ospedale Indagine di soddisfazione rivolta agli utenti dei servizi di degenza INTRODUZIONE L applicazione di strumenti per la rilevazione della soddisfazione

Dettagli

I SERVIZI STANDARD EROGATI IN TUTTE LE RESIDENZE. Inoltre nelle Residenze per anziani non autosufficienti :

I SERVIZI STANDARD EROGATI IN TUTTE LE RESIDENZE. Inoltre nelle Residenze per anziani non autosufficienti : Gli spazi e i servizi standard 18 I SERVIZI STANDARD EROGATI IN TUTTE LE RESIDENZE Assistenza alla sona 24 h su 24 Assistenza medica diurna (secondo necessità) Assistenza infermieristica diurna Assistenza

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI RIABILITAZIONE SAN VINCENZO CENTRO DIURNO IL VELIERO

CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI RIABILITAZIONE SAN VINCENZO CENTRO DIURNO IL VELIERO CARTA DEI SERVIZI CENTRO DI RIABILITAZIONE SAN VINCENZO CENTRO DIURNO IL VELIERO 1. L'Istituto San Vincenzo L'Istituto San Vincenzo è un ente religioso legalmente riconosciuto che dipende dalla Arcidiocesi

Dettagli

Questionario conoscitivo ALSO

Questionario conoscitivo ALSO Questionario conoscitivo ALSO Nello scorso mese di giugno è stata costituita a Gravedona un organizzazione di volontariato denominata : ASSOCIAZIONE LARIANA SOSTEGNO ONCOLOGICO (ALSO) camminiamo insieme.

Dettagli

Dipartimento di Emergenza Urgenza GUIDA AI SERVIZI

Dipartimento di Emergenza Urgenza GUIDA AI SERVIZI Dipartimento di Emergenza Urgenza ON-LINE www.usl3.toscana.it SISTEMA CARTA DEI SERVIZI Gentile Signore, Gentile Signora, Il Dipartimento di Emergenza Urgenza della USL3 di Pistoia considera la Guida ai

Dettagli

ASL CASERTA OSPEDALE DI COMUNITA. Guida ai Servizi SETTEMBRE 2015

ASL CASERTA OSPEDALE DI COMUNITA. Guida ai Servizi SETTEMBRE 2015 Regione Campania ASL CASERTA OSPEDALE DI COMUNITA di TEANO Guida ai Servizi SETTEMBRE 2015 GUIDA AI SERVIZI OSPEDALE DI COMUNITÀ DI TEANO (OdC) Premessa L Ospedale di Comunità di Teano è una struttura

Dettagli

o o o o o o o o o o o o o DIRITTO ALL INFORMAZIONE Ogni Ospite ha il diritto di richiedere e ottenere informazioni puntuali riguardo l'accettazione e l'espletamento delle pratiche

Dettagli

DISTRETTO SOCIO SANITARIO - U.O.S.D. RETE ASSISTENZIALE OSPEDALE DI COMUNITA - RELAZIONE ATTIVITA ANNO 2013

DISTRETTO SOCIO SANITARIO - U.O.S.D. RETE ASSISTENZIALE OSPEDALE DI COMUNITA - RELAZIONE ATTIVITA ANNO 2013 DISTRETTO SOCIO SANITARIO - U.O.S.D. RETE ASSISTENZIALE OSPEDALE DI COMUNITA - RELAZIONE ATTIVITA ANNO 2013 1.1 UNO SGUARDO D INSIEME 1.1.1 Il contesto di riferimento L UOSD Rete Assistenziale comprende

Dettagli

IN OSPEDALE E VIETATO FUMARE

IN OSPEDALE E VIETATO FUMARE Indice PRESENTAZIONE pag. 1 IL RICOVERO IN OSPEDALE pag. 2 LA VITA IN REPARTO pag. 3 LA DIMISSIONE pag. 8 ALTRI SERVIZI OFFERTI DALL OSPEDALE pag. 9 NUMERI UTILI Centralino 0161/593.1 Pronto Soccorso 0161/593.333

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI DELLA RSA

CARTA DEI SERVIZI DELLA RSA CARTA DEI SERVIZI DELLA RSA NOTA DI ACCOGLIENZA Gentile Signora, Gentile Signore, con la presente Le vogliamo fornire una Guida che Le sia di aiuto per orientarsi e conoscere la Struttura Sanitaria alla

Dettagli

REV. 1 del 19/05/2014

REV. 1 del 19/05/2014 CARTA DEI SERVIZI REV. 1 del 19/05/2014 Gentile Signore/ Signora, il documento che Lei sta leggendo è la nostra Carta dei Servizi. Si tratta di un documento importante che Le permette di conoscere la nostra

Dettagli

UNITÀ OPERATIVA RIABILITAZIONE SCLEROSI MULTIPLA DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE

UNITÀ OPERATIVA RIABILITAZIONE SCLEROSI MULTIPLA DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE UNITÀ OPERATIVA RIABILITAZIONE SCLEROSI MULTIPLA DIPARTIMENTO DI NEUROSCIENZE 1/7 Premessa Il Dipartimento di Neuroscienze ha come obiettivo la prevenzione, la diagnosi, la cura, la riabilitazione e la

Dettagli

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio Problema Bisogni Risposta Piano personalizzato

Dettagli

AZIENDA USL 1 IMPERIESE. Informazioni, consigli, suggerimenti per vivere serenamente il soggiorno presso questa struttura

AZIENDA USL 1 IMPERIESE. Informazioni, consigli, suggerimenti per vivere serenamente il soggiorno presso questa struttura AZIENDA USL 1 IMPERIESE Residenzialità Anziani Benvenuti in R S A esidenza anitaria ssistenziale Informazioni, consigli, suggerimenti per vivere serenamente il soggiorno presso questa struttura A cura

Dettagli

Customer satisfaction 2012

Customer satisfaction 2012 Customer satisfaction 2012 Ospedale S. Paolo Presentazione risultati Febbraio 2013 Indice Dati generali Servizi Ambulatoriali Laboratorio Degenze Questionari Analisi in dettaglio ambulatori Criticità ambulatori

Dettagli

C A R T A D E I S E R V I Z I

C A R T A D E I S E R V I Z I Servizio Sanitario Nazionale - Regione Veneto AZIENDA UNITA` LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 C A R T A D E I S E R V I Z I U n i t à O p e r a t i v a d i G e r i a t r i a Presidio Ospedaliero di Dolo Complesso

Dettagli

Azienda Ospedaliero Universitaria Cagliari Alta Specializzazione nell Assistenza Clinica e Chirurgica Sede Legale - Via Ospedale 54 09124 Cagliari

Azienda Ospedaliero Universitaria Cagliari Alta Specializzazione nell Assistenza Clinica e Chirurgica Sede Legale - Via Ospedale 54 09124 Cagliari SERVIZIO DIABETOLOGIA E MALATTIE METABOLICHE P.O. S.Giovanni di Dio tel 070 6092358 CAGLIARI CARTA DI ACCOGLIENZA PER IL PAZIENTE Presentazione Gentile Signora/e Con questo opuscolo desideriamo metterla

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

MA 28. DAI NEUROSCIENZE UOC di PSICHIATRIA du Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE. Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 7. pag.

MA 28. DAI NEUROSCIENZE UOC di PSICHIATRIA du Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE. Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 7. pag. pag. 7 DAI NEUROSCIENZE UOC di PSICHIATRIA du Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 7 Inserire eventuali altri loghi appartenenti all UO (es. Università,

Dettagli

Guida. Urologia II Direttore Dott. Gianluca D ELIA. per il Degente. Dipartimento delle scienze chirurgiche. Unità operativa complessa

Guida. Urologia II Direttore Dott. Gianluca D ELIA. per il Degente. Dipartimento delle scienze chirurgiche. Unità operativa complessa Dipartimento delle scienze chirurgiche Guida per il Degente Unità operativa complessa Urologia II Direttore Dott. Gianluca D ELIA In collaborazione con 2 Gentile Signora / Signore, desideriamo fornirle

Dettagli

WEEK SURGERY INFORMAZIONI

WEEK SURGERY INFORMAZIONI WEEK SURGERY INFORMAZIONI La week surgery La week surgery consente di effettuare interventi chirurgici e/o procedure invasive con degenza limitata a pochi giorni (massimo quattro notti di degenza) e dimissioni

Dettagli

NUMERO ESEMPLARI E SERVIZIO DETENTORE CHI DEVE ARCHIVIARE IL DOCUMENTO AMBULATORIO. - n. 1 originale in possesso dell ambulatorio DIREZIONE SANITARIA

NUMERO ESEMPLARI E SERVIZIO DETENTORE CHI DEVE ARCHIVIARE IL DOCUMENTO AMBULATORIO. - n. 1 originale in possesso dell ambulatorio DIREZIONE SANITARIA S C H E D E S E R V I Z I DENOMINAZIONE DATA Scheda registrazione passaggi ambulatoriali Tracciato C4 Richieste prestazioni interne / tabulati prenotazione interni Scheda affidamento personale del farmaco

Dettagli

Reparto: Pronto Soccorso. Sede: Melzo. Piano: Terra. Responsabile: Dott. Giuseppe Ripoli. Email: giuseppe.ripoli@aomelegnano.it.

Reparto: Pronto Soccorso. Sede: Melzo. Piano: Terra. Responsabile: Dott. Giuseppe Ripoli. Email: giuseppe.ripoli@aomelegnano.it. Reparto: Pronto Soccorso Sede: Melzo Piano: Terra Responsabile: Dott. Giuseppe Ripoli Email: giuseppe.ripoli@aomelegnano.it Medici: A rotazione dai reparti di Chirurgia, Medicina, Ostetricia e Pediatria

Dettagli

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI Modalità da seguire da parte dei Medici Specialisti per il corretto uso del ricettario SSR definite fra ASL Città di Milano e le seguenti strutture di ricovero e cura pubbliche e private accreditate: (versione

Dettagli

www.casadicurasanfeliciano.it

www.casadicurasanfeliciano.it Tutte le informazioni contenute nella Carta dei Servizi Casa di Cura San Feliciano sono reperibili e in costante aggiornamento sul sito Internet www.casadicurasanfeliciano.it Lettera ai Pazienti Gentile

Dettagli

DIPARTIMENTO AREA MEDICA UNITA OPERATIVA

DIPARTIMENTO AREA MEDICA UNITA OPERATIVA DIPARTIMENTO AREA MEDICA A OPERATIVA di PRONTO SOCCORSO DIRETTORE Dr. Antonello Strada DIRIGENTI MEDICI Dr. Vittorio Berruti Dr. Dante Clerici IPAS* Osservazione Breve Intensiva Dr.ssa Francesca Gelli

Dettagli

IMPEGNI E STANDARD CARTA DEI SERVIZI AZIENDA USL 4 PRATO ANNO 2013 ASPETTI RELAZIONALI IMPEGNI (OBIETTIVI DI QUALITA )

IMPEGNI E STANDARD CARTA DEI SERVIZI AZIENDA USL 4 PRATO ANNO 2013 ASPETTI RELAZIONALI IMPEGNI (OBIETTIVI DI QUALITA ) IMPEGNI E STANDARD CARTA DEI SERVIZI AZIENDA USL 4 PRATO ANNO 2013 La tabella riporta gli impegni (o obiettivi di qualità) che l Azienda vuole garantire nella erogazione dei servizi e delle prestazioni.

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDISETTE

CARTA DEI SERVIZI MEDISETTE CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in Rete MEDISETTE (accordi regionali 2009) Medici Associati LODI ASL 306 DOTT. ARAGIUSTO GIUSEPPE Specialista in Malattie dell Apparato Respiratorio Medico

Dettagli

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO ITALIA LAVORO

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO ITALIA LAVORO FONDO SANITARIO INTEGRATIVO ITALIA LAVORO GUIDA OPERATIVA Edizione 01/2014 Questo manuale è stato predisposto in modo da costituire un agile strumento esplicativo; in nessun caso può sostituire il contratto,

Dettagli

Via Messina 829 95126 Catania

Via Messina 829 95126 Catania REGIONE SICILIANA Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Riferimento Regionale di III Livello per l Emergenza Ufficio Relazioni con il Pubblico - e di Pubblica Tutela dell Utente e-mail:urp@ospedale-cannizzaro.it

Dettagli

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali

- 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE. Capo I Finalità e disposizioni generali - 1 - Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia INDICE Capo I Finalità e disposizioni generali Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 (Finalità) (Definizioni) (Pianificazione regionale) (Campagne di informazione)

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Progetto di C.A.P. Distretto di Valenza

Progetto di C.A.P. Distretto di Valenza Struttura: SITRO (ambito territoriale Casale/Valenza) Responsabile: Dott.ssa Maria Elisena FOCATI PISANI Prot. PO Pagina 1 di 7 Progetto di C.A.P. Distretto di Valenza REDAZIONE, EMISSIONE, APPROVAZIONE,

Dettagli

PNEUMOLOGIA. Responsabile Dipartimento: Marco SCUDELETTI Responsabile S.S.D. Pneumologia: Pellegrina MORETTI Coord. Infermieristico Patrizia BONO

PNEUMOLOGIA. Responsabile Dipartimento: Marco SCUDELETTI Responsabile S.S.D. Pneumologia: Pellegrina MORETTI Coord. Infermieristico Patrizia BONO PNEUMOLOGIA i a a d i u G i z i v r se OSPEDALE DI SESTRI LEVANTE DIPARTIMENTO MEDICO Sesto Piano Responsabile Dipartimento: Marco SCUDELETTI Responsabile S.S.D. Pneumologia: Pellegrina MORETTI Coord.

Dettagli

AZIENDA ASL RM/ E OSPEDALE S. SPIRITO IN SASSIA U.O.C. DI ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. DIRETTORE: Prof. Francesco Falez INFORMAZIONI UTILI

AZIENDA ASL RM/ E OSPEDALE S. SPIRITO IN SASSIA U.O.C. DI ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. DIRETTORE: Prof. Francesco Falez INFORMAZIONI UTILI AZIENDA ASL RM/ E OSPEDALE S. SPIRITO IN SASSIA U.O.C. DI ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA DIRETTORE: Prof. Francesco Falez INFORMAZIONI UTILI Gentile Signore/a, da oggi lei è ospite dell Unità Operativa di Ortopedia

Dettagli

Genera Soc. Coop. Soc. Onlus. Centro Diurno Integrato SDB REGOLAMENTO INTERNO

Genera Soc. Coop. Soc. Onlus. Centro Diurno Integrato SDB REGOLAMENTO INTERNO REGOLAMENTO INTERNO Centro Diurno Integrato SDB Edizione Novembre 2015 1 Premessa Il di Via Bicetti de Buttinoni 15 a Milano è una struttura sociosanitaria semiresidenziale che accoglie persone affette

Dettagli

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Dipartimento cure primarie 1/7 Premessa L'Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) è una forma di assistenza rivolta a persone residenti o domiciliate a Bologna e provincia,

Dettagli

Ospedale S. Cuore - Don Calabria Negrar (Verona) Primario: Dr. ClauDio ZorZi GUIDA PER IL DEGENTE

Ospedale S. Cuore - Don Calabria Negrar (Verona) Primario: Dr. ClauDio ZorZi GUIDA PER IL DEGENTE Ospedale S. Cuore - Don Calabria Negrar (Verona) Divisione di Ortopedia e Traumatologia Primario: Dr. ClauDio ZorZi GUIDA PER IL DEGENTE Mod. B/66 Rev. 0 del 04/11/2011 Gentile Signora, gentile Signore,

Dettagli

Regolamento Dell Unità Riabilitativa Domiciliare

Regolamento Dell Unità Riabilitativa Domiciliare Centro Di Riabilitazione Vaclav Vojta Regolamento Dell Unità Riabilitativa Domiciliare Pagina2 VEC Sommario UNITÀ DI RIABILITAZIONE DOMICILIARE 3 Destinatari 4 Capacità ricettiva e Prestazioni 4 Funzionamento

Dettagli

PROCEDURA AZIENDALE REV. 0 Pag. 1 / 8. Rev. Data Causale Approvazione 0 Agosto 2011 Prima emissione Comitato per il Rischio

PROCEDURA AZIENDALE REV. 0 Pag. 1 / 8. Rev. Data Causale Approvazione 0 Agosto 2011 Prima emissione Comitato per il Rischio PROCEDURA AZIENDALE REV. 0 Pag. 1 / 8 Stato delle Modifiche Rev. Data Causale Approvazione 0 Agosto 2011 Prima emissione Comitato per il Rischio 1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE Lo scopo della presente

Dettagli

Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050. Carta dei servizi

Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050. Carta dei servizi Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050 Carta dei servizi INFORMAZIONI GENERALI Scopo di questa Carta dei servizi è quello di offrire le informazioni per

Dettagli

Progetto NOA - Nuova Organizzazione Ambulatoriale Scompenso Cardiaco. Virna Bui Bologna 20 settembre 2012

Progetto NOA - Nuova Organizzazione Ambulatoriale Scompenso Cardiaco. Virna Bui Bologna 20 settembre 2012 Progetto NOA - Nuova Organizzazione Ambulatoriale Scompenso Cardiaco Virna Bui Bologna 20 settembre 2012 Organizzazione del POLIAMBULATORIO ALBERTONI e del CSC dell Azienda Ospedaliero Universitaria S.Orsola-

Dettagli

Carta dei Servizi rev. 1 del 25 luglio 2011. Unità operativa di Medicina Fisica e Riabilitativa Ospedale di Villafranca

Carta dei Servizi rev. 1 del 25 luglio 2011. Unità operativa di Medicina Fisica e Riabilitativa Ospedale di Villafranca Carta dei Servizi rev. 1 del 25 luglio 2011 Unità operativa di Azienda ULSS n. 22 Bussolengo VR Dipartimento di e Riabilitazione Unità operativa di Piano 2 corpo A: telefono reparto 045 6338258-045 6338107

Dettagli

Day Hospital Psichiatrico

Day Hospital Psichiatrico Day Hospital Psichiatrico Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure, attraverso

Dettagli

Semiresidenza psichiatrica il Sole

Semiresidenza psichiatrica il Sole Semiresidenza psichiatrica il Sole Ospedale privato Villa Igea Mission Il nostro impegno è quello di fornire, nel rispetto della persona, servizi e prestazioni sanitarie appropriate, efficaci e sicure,

Dettagli

UNITA OPERATIVA DI PRONTO SOCCORSO PROCEDURA N. 27 FONTE: DOTT. CASAGRANDE TRASPORTO SANITARIO SECONDARIO TRASPORTI SANITARI

UNITA OPERATIVA DI PRONTO SOCCORSO PROCEDURA N. 27 FONTE: DOTT. CASAGRANDE TRASPORTO SANITARIO SECONDARIO TRASPORTI SANITARI UNITA OPERATIVA DI PRONTO SOCCORSO PROCEDURA N. 27 FONTE: DOTT. CASAGRANDE TRASPORTO SANITARIO SECONDARIO TRASPORTI SANITARI TRASPORTO SANITARIO Trasporto primario: trasferimento di un paziente dal luogo

Dettagli

36100 Vicenza Via Capparozzo, 10 Tel. 0444 219200 Fax 0444 506301 www.villaberica.it

36100 Vicenza Via Capparozzo, 10 Tel. 0444 219200 Fax 0444 506301 www.villaberica.it IL RICOVERO IN CASA DI CURA DIECI SUGGERIMENTI PER UNA MAGGIOR SICUREZZA DELLA CURA tratte ed adattate da: Guida per i cittadini è la mia salute e io ci sono e Guida per i familiari prendersi cura insieme

Dettagli

R e s i d e n z a s a n i t a r i a a s s i s t e n z i a l e

R e s i d e n z a s a n i t a r i a a s s i s t e n z i a l e R e s i d e n z a s a n i t a r i a a s s i s t e n z i a l e c a r t a d e i s e r v i z i modalità di ammissione Gli aspiranti ospiti e i loro parenti potranno presentare domanda di ammissione alla Direzione,

Dettagli

UOSD Unità Operativa Semplice Dipartimentale CENTRO SCLEROSI MULTIPLA FIGURE PROFESSIONALI DI RIFERIMENTO L ATTIVITÀ ASSISTENZIALE

UOSD Unità Operativa Semplice Dipartimentale CENTRO SCLEROSI MULTIPLA FIGURE PROFESSIONALI DI RIFERIMENTO L ATTIVITÀ ASSISTENZIALE Centro di riferimento della Regione Lazio per la Sclerosi Multipla [Prof. Diego Centonze] Carta dei Servizi FIGURE PROFESSIONALI DI RIFERIMENTO L ATTIVITÀ ASSISTENZIALE L AMBULATORIO GENERALE L AMBULATORIO

Dettagli

dei Servizi La Carta del Punto Nascita dell Ospedale San Giuseppe

dei Servizi La Carta del Punto Nascita dell Ospedale San Giuseppe PER LA VOSTRA SALUTE GUIDE PRATICHE Centro Unico di Prenotazione (CUP): Servizio Sanitario Nazionale: tel. 02 86 87 88 89 A pagamento, con Fondi e/o Assicurazioni: tel. 02 999 61 999 Per orari e caratteristiche

Dettagli

PROCEDURA AZIENDALE. PA SQ - 32 Rev. 0 del 02/04/2013. Certificato N 9122 AOLS. Data applicazione Redazione Verifica Approvazione

PROCEDURA AZIENDALE. PA SQ - 32 Rev. 0 del 02/04/2013. Certificato N 9122 AOLS. Data applicazione Redazione Verifica Approvazione PA SQ - 32 Rev. 0 del 02/04/2013 Certificato N 9122 AOLS Data applicazione Redazione Verifica Approvazione 02/04/2013 Dr.ssa G. Saporetti Sig.ra Pallone Dr.ssa G. Saporetti Dr.ssa L. Di Palo Dr. M. Agnello

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO U.O.C. UROLOGIA. Informazioni Generali

REGOLAMENTO INTERNO U.O.C. UROLOGIA. Informazioni Generali REGOLAMENTO INTERNO U.O.C. UROLOGIA - I N D I C E - - Informazioni generali - Attività svolta - Accesso al servizio - Il reparto - Standards di Qualità Informazioni Generali U.O.C. DI UROLOGIA Direttore:

Dettagli

UN SOGGIORNO CONFORTEVOLE PER LEI E PER I SUOI FAMILIARI L ASSISTENZA SANITARIA L ASCOLTO DEI CITTADINI UTENTI PER MIGLIORARE IL SERVIZIO

UN SOGGIORNO CONFORTEVOLE PER LEI E PER I SUOI FAMILIARI L ASSISTENZA SANITARIA L ASCOLTO DEI CITTADINI UTENTI PER MIGLIORARE IL SERVIZIO UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA di MALATTIE dell APPARATO RESPIRATORIO Referente: Prof. C. SALTINI Carta dei Servizi UN SOGGIORNO CONFORTEVOLE PER LEI E PER I SUOI FAMILIARI L ASSISTENZA SANITARIA L ASCOLTO

Dettagli