Novità in materia assicurativa per gli Enti Locali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Novità in materia assicurativa per gli Enti Locali"

Transcript

1 Novità in materia assicurativa per gli Enti Locali Marsh Spa, Direzione Tecnica Ancitel Lombardia Milano, Palazzo delle Stelline 26 Novembre 2014

2 Novità in materia assicurativa per gli Enti Locali L Assicurazione obbligatoria per le prestazioni sanitarie: riflessi delle previsioni normative sugli oneri in capo alle strutture che erogano prestazioni in ambito sanitario; Rischi e soluzioni assicurative connessi alla firma grafometrica: eventuali perdite patrimoniali cagionate a terzi nella fase di erogazione delle soluzioni di firma grafometrica e nei processi ad essa connessi; Spending review e riduzione dei costi assicurativi: possibili scenari nella rinegoziazione di un contratto in corso di esecuzione. 1

3 Sezione I Assicurazione obbligatoria per le prestazioni sanitarie

4 L assicurazione obbligatoria delle struttureche erogano prestazioni sanitarie Art. 27, comma 1 bis, della legge 11 agosto 2014 n 114, (in vigore dal 19 agosto 2014) A ciascuna Azienda del SSN, A ciascuna struttura o ente privato operante in regime autonomo o accreditato con il SSN, A ciascuna struttura o ente che, a qualunque titolo renda prestazioni sanitarie a favore di terzi, è fatto obbligo di dotarsi di copertura assicurativa o di altre analoghe misure per la responsabilità civile verso terzi e per la responsabilità civile verso prestatori d opera a tutela dei pazienti e del personale. 3

5 L assicurazione obbligatoria delle strutture Art. 27, comma 1 bis, della legge 11 agosto 2014 n 114 Oltre alle ASL, IRCCS, Aziende Ospedaliere, Case di Cura Private o Convenzionate, quali Enti sono soggetti all obbligo? Comuni, Farmacie, Laboratori di analisi, Aziende di servizi alle persone, Inps, Inail, Croce Rossa Italiana, Società di Mutuo Soccorso, Aeroporti, Onlus, Centri Termali, Scuole, Società di Trasporto Sanitario, 4

6 L assicurazione obbligatoria delle strutture Art. 27, comma 1 bis, della legge 11 agosto 2014 n 114 Alla luce di questa disposizione, il Comune dovrà obbligatoriamente estendere la propria copertura assicurativa per ricomprendere le prestazioni di natura sanitaria erogate direttamente o tramite strutture dallo stesso dipendenti. Di norma le prestazioni che hanno almeno una componente sanitaria e che possono essere erogate dal Comune, anche in collaborazione con il SSN sono le seguenti: prestazioni sociali a rilevanza sanitaria, prestazioni socio-sanitarie ad elevata integrazione, prestazioni socio-sanitarie integrate e compartecipate, alcune delle quali rese in sede domiciliare, semiresidenziale e residenziale. Possono essere inoltre presenti consultori e dispensari farmaceutici. Alcuni Comuni dispongono delle Farmacie Comunali, talvolta organizzate quale azienda autonoma. 5

7 Le fonti dell obbligo assicurativo per i professionisti La Direttiva dell UE 2006/123 Art. 23 Assicurazioni e garanzia in caso di responsabilità professionale Gli Stati membri possono provvedere affinché i prestatori i cui servizi presentano un rischio diretto e particolare per la salute o per la sicurezza del destinatario sottoscrivano un assicurazione di responsabilità professionale commisurata alla natura e alla portata del rischio Ai fini del presente articolo, per salute o sicurezza si intende, in relazione a un destinatario o a terzi, la prevenzione del decesso o di gravi danni corporali; 6

8 Le fonti dell obbligo assicurativo Il D. L. 13 agosto 2011, n 138 Art. 3, comma 5, lettera e) A tutela del cliente, il professionista è tenuto a stipulare idonea assicurazione per i rischi derivanti dall esercizio dell attività professionale. Il professionista deve rendere noti al cliente, al momento dell assunzione dell incarico, gli estremi della polizza stipulata per la responsabilità professionale ed il relativo massimale. Le condizioni generali delle polizze assicurative di cui al presente comma possono essere negoziate, in convenzione con i propri iscritti, dai Consigli Nazionali e dagli Enti Previdenziali dei professionisti. 7

9 Le fonti dell obbligo assicurativo L interpretazione del D. L. 13 agosto 2011, n 138 Relazione del Ministero della Giustizia al D.L. 13 agosto 2011, n 138, convertito dalla legge 14 settembre 2011, n 148 L articolo 5 definisce i confini dell obbligo, cui è tenuto il professionista, di stipulare idonea assicurazione per i rischi derivanti dall esercizio dell attività. Viene precisato che il rischio da coprire è quello relativo ai danni derivanti al «cliente», con ciò facendo riferimento all instaurazione di un rapporto di clientela, nel senso tradizionale della prestazione di un servizio professionale diretto al cliente che lo commette. Ne consegue la necessità di non introdurre alcuna eccezione all obbligo assicurativo previsto dalla norma primaria, lasciando all interprete di valutare quando vi sia o no un rapporto di clientela, tale da imporre l obbligo dell assicurazione. 8

10 Le fonti dell obbligo assicurativo L interpretazione del D. L. 13 agosto 2011, n 138 Relazione del Ministero della Giustizia al D.L. 13 agosto 2011, n 138, convertito dalla legge 14 settembre 2011, n 148 Più in generale, la specificazione dell oggetto dell assicurazione riferito alla copertura per i danni cagionati al cliente, consente di escludere, con riferimento alle diverse modalità di configurazione del rapporto professionista-cliente, che l obbligo in questione possa riguardare il professionista che operi nell ambito di un rapporto di lavoro dipendente 9

11 Le fonti dell obbligo assicurativo Le modificazioni apportate al Decreto Balduzzi dal D.L. 24/6/2014 n 90, convertito dalla legge 11/8/2014 n 114 Versione precedente Per i contenuti e le procedure inerenti ai contratti assicurativi per i rischi derivanti dall esercizio dell attività professionale resa nell ambito del SSN o in rapporto di convenzione, il Decreto di cui al comma 2 viene adottato sentita altresì la Conferenza per i rapporti tra lo Stato e le Regioni.. Versione emendata Nel rispetto dell ambito applicativo dell art. 3, comma 5, lettera e) del D.L. 13 agosto 2011 n 138, convertito, con modificazioni, dalla Legge 14 settembre 2011 n 148, per i contenuti e le procedure inerenti ai contratti assicurativi per i rischi derivanti dall esercizio dell attività professionale resa nell ambito del SSN o in rapporto di convenzione, il Decreto di cui al comma 2 viene adottato sentita altresì la Conferenza per i rapporti tra lo Stato e le Regioni.. 10

12 Le fonti dell obbligo assicurativo Le modificazioni apportate al Decreto Balduzzi dal D.L. 24/6/2014 n 90, convertito dalla legge 11/8/2014 n 114 Art. 27, comma 1, Nel rispetto dell ambito applicativo dell art. 3, comma 5, lettera e) del D.L. 13 agosto 2011 n 138, convertito, con modificazioni, dalla Legge 14 settembre 2011 n 148, per i contenuti e le procedure. Commissioni Affari Costituzionali della Camera 30 luglio 2014 «l obbligo di stipulare idonea assicurazione per i rischi derivanti dall esercizio dell attività professionale non trova applicazione nei confronti del professionista sanitario che opera nell ambito di un rapporto di lavoro alle dipendenze del SSN.» Relatori Renzi e Madia DDL n 2486 Camera dei Deputati La novella al comma 4 dell art 3 del DL n 158/2012 ha unicamente lo scopo di chiarire definitivamente tenuto conto della ratio della norma generale di cui all art. 3, comma 5, lettera e) del D.L. 138/2011, in materia di obblighi assicurativi dei professionisti, che tali obblighi non trovano applicazione nei confronti del professionista sanitario che opera nell ambito di un rapporto di lavoro dipendente con il SSN. 11

13 Il Paziente: Cliente o Utente? Come riconoscere quando il paziente è utente e quando è cliente Il paziente ha facoltà di scegliere il professionista o la struttura presso la quale ricevere la prestazione sanitaria? Il paziente sostiene per l intero l onere della controprestazione? Il paziente può decidere quando e che prestazione richiedere? Il paziente rappresenta un interesse economico per il professionista sanitario? 12

14 L assicurazione obbligatoria: sintesi In materia di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile si osserva che il legislatore si pone sempre in un ottica di tutela dei soggetti terzi e, solo secondariamente del patrimonio del danneggiate: in proposito si richiama l attenzione sulle seguenti terminologie: Direttiva dell UE 2006/123 = Destinatario del servizio D. L. 13 agosto 2011, n 138 = Cliente Legge 11 agosto 2014 n 114 = Paziente 13

15 Sezione II Rischi e soluzioni assicurative connessi alla firma grafometrica

16 L obbligo assicurativo per l erogazione di soluzioni di firma grafometrica Art. 57 comma 2 del DPCM 22/3/2013 «Al fine di proteggere i titolari della firma elettronica avanzata e i terzi da eventuali danni cagionati da inadeguate soluzioni tecniche, i soggetti di cui all'art. 55, comma 2, lettera a)***, si dotano di una copertura assicurativa per la responsabilità civile rilasciata da una società di assicurazione abilitata ad esercitare nel campo dei rischi industriali per un ammontare non inferiore ad euro cinquecentomila.» *** I soggetti di cui all'art. 55 co. 2 lettera a) sopra citato, sono quelli che "erogano soluzioni di firma elettronica avanzata al fine di utilizzarle nei rapporti intrattenuti con soggetti terzi per motivi istituzionali, societari o commerciali, realizzandole in proprio o anche avvalendosi di soluzioni realizzate dai soggetti di cui alla lettera b)" 15

17 L obbligo assicurativo per l erogazione di soluzioni di firma grafometrica Art. 57 comma 4 del DPCM 22/3/2013 Il comma 2 del presente articolo non si applica alle persone giuridiche pubbliche che erogano soluzioni di firma elettronica avanzata per conto di pubbliche amministrazioni. 16

18 L obbligo assicurativo per l erogazione di soluzioni di firma grafometrica Cosa è la firma grafometrica? La firma digitale grafometrica è una modalità di firma elettronica avanzata realizzata tramite il movimento di uno stilo su una superficie sensibile (tablet), analogamente a quanto avviene scrivendo con una penna sulla carta. Vengono in tal modo rilevati i dati biometrici della firma dell utente, quali la pressione, il tempo e lo spazio (rilevati con la punta della penna collegata al tablet); Ai sensi dell art. 21 comma 2, del Codice dell Amministrazione Digitale (D. Lgs. 82/2005 come integrato dal D. Lgs. 235/2010) la sottoscrizione di contratti e documenti mediante la firma digitale grafometrica ha valore legale ex art. 2702, comma 2), del codice civile al pari di una firma olografa. 17

19 L obbligo assicurativo per l erogazione di soluzioni di firma grafometrica Autenticazione mediante confronto: i dati della firma acquisita vengono confrontati con uno "specimen" informatico precedentemente raccolto. Se il sistema riconosce una corrispondenza può abilitare una certa funzione (ad esempio un pagamento, una dichiarazione, etc.). Sottoscrizione mediante firma elettronica avanzata grafometrica: i dati della firma acquisita sono associati al documento oggetto di sottoscrizione. La firma associata al documento è poi verificabile, in caso di disconoscimento, da parte di un grafologo che la esamina esattamente come nel caso cartaceo. 18

20 L obbligo assicurativo per l erogazione di soluzioni di firma grafometrica I rischi derivanti dall applicazione della firma elettronica grafometrica: a differenza delle firme digitali qualificate, alla firma grafometrica non si applica la presunzione, fino a prova contraria, che essa sia riconducibile al titolare; il rischio di false sottoscrizioni è elevato e appare risolto con l ausilio della protezione assicurativa; rischio derivante dalla mancanza di univocità nella connessione al documento sottoscritto: identicità, modificazioni successive alla sottoscrizione, etc.; rischio di appropriazione della chiave; rischio di disconoscimento; requisito del possesso esclusivo dello strumento (token, mano etc.); requisiti del sistema di autenticazione (FRR FAR). 19

21 L assicurazione per l erogazione di soluzioni di firma grafometrica E possibile per le P. A. stipulare una polizza basata sul numero delle applicazioni della firma grafometrica. Oggetto della copertura: Erogazione, ai sensi del DPCM , di soluzioni di firma elettronica avanzata al fine di utilizzarle nei rapporti intrattenuti con soggetti terzi, realizzate in proprio o avvalendosi, in tutto o in parte, di soluzioni realizzate da soggetti che, quale oggetto della loro attività di impresa, realizzino soluzioni di firma elettronica avanzata. Massimale: ,00 per sinistro e anno, Franchigia: ,00 per ogni e ciascun sinistro, Retroattività: dalla data di decorrenza della polizza, Premio base: 2.000,00 per circa transazioni. Informazioni necessarie: numero delle transazioni e area di applicazione 20

22 Sezione III Spending review e riduzione dei costi assicurativi

23 La spending review La nuova spending review: Decreto-Legge 24 aprile 2014 n. 66 convertito con L. 23 giugno 2014 n. 89 L art. 8, comma 8, stabilisce che, al fine di ridurre la spesa pubblica per acquisto di beni e servizi, le pubbliche amministrazioni sono autorizzate a ridurre gli importi dei contratti in essere, nonché quelli relativi a procedure di affidamento già aggiudicate, anche in via provvisoria, nella misura del 5% per tutta la durata residua dei contratti. In funzione della suddetta riduzione viene riconosciuta alle parti la facoltà di rinegoziare il contenuto dei contratti ovvero è data facoltà al prestatore di beni e servizi di recedere dal contratto, senza penalità, entro trenta giorni dalla comunicazione dell ente di operare la riduzione. In caso di recesso e nelle more dell espletamento delle procedure per nuovi affidamenti, le pubbliche amministrazioni potranno stipulare nuovi contratti accedendo alle Convenzioni quadro stipulate da Consip, a quelle delle centrali di committenza regionale o tramite affidamento diretto nel rispetto della disciplina dettata dal Codice appalti. Quanto sopra per assicurare all ente pubblico la disponibilità di beni e servizi necessari alla sua attività. 22

24 La spending review del 2012 La precedente spending review in materia di spesa sanitaria: art. 15, comma 13 lettere a e b) della legge 135/2012 i contratti di forniture e servizi delle Aziende Sanitarie sono ridotti del 5% per tutta la durata dei contratti medesimi; Qualora emergano differenze significative dei prezzi unitari le Aziende Sanitarie sono tenute a proporre ai fornitori una rinegoziazione dei contratti che abbia l effetto di ricondurre i prezzi unitari delle forniture ai prezzi di riferimento come sopra individuati e senza che ciò comporti modifica della durata del contratto. per differenze significative dei prezzi si intendono differenze superiori al 20% del prezzo di riferimento. 23

25 La spending review 2014 Criticità sostanziali Dalla formulazione letterale della norma di cui all art. 8, comma 8, lett. a), si evince che la Pubblica Amministrazione nell ambito del contenimento della spesa pubblica è autorizzata ma non obbligata a ridurre l importo dei contratti in essere. Sia l Ania, sia l Aiba hanno, in più riprese, sostenuto l inapplicabilità della norma ai servizi assicurativi, in quanto del tutto peculiari: è stato pertanto evidenziato il potenziale effetto distorsivo della norma poiché a fronte della riduzione del premio avrebbe dovuto corrispondere una proporzionale riduzione delle garanzie o degli indennizzi. Stante la natura aleatoria del contratto assicurativo tale riduzione proporzionale avrebbe però potuto assumere, in termini assoluti, valori economici del tutto differenti; all applicazione della spending review osterebbe inoltre la considerazione che il premio assicurativo è unico e non divisibile ai sensi dell art c.c. 24

26 La spending review 2014 Valutazioni di opportunità Considerazioni da tenere presente: volendo avvalersi della possibilità di rinegoziare i contenuti dei contratti, occorre considerare: la riduzione proporzionale delle prestazioni, la rinuncia ad alcune garanzie, il prolungamento del termine di scadenza; non volendo avvalersi della facoltà di rinegoziare i contratti occorre considerare: il rischio di subire l applicazione del recesso con un preavviso insufficiente (30 giorni), l effettiva disponibilità di un offerta alternativa; la spending review e l intermediazione: cosa accade in caso di accettazione della riduzione del 5% da parte della Compagnia Assicuratrice e cosa invece accade in caso di mancata accettazione. 25

Circolare N.126 del 31 Luglio 2013

Circolare N.126 del 31 Luglio 2013 Circolare N.126 del 31 Luglio 2013 RC professionisti. Dal 15 agosto diventa un obbligo! Gentile cliente, con la presente desideriamo ricordarle che entro il prossimo 15.08.2013, secondo quanto previsto

Dettagli

FIRMA ELETTRONICA AVANZATA IN MODALITÀ GRAFOMETRICA NOTA INFORMATIVA

FIRMA ELETTRONICA AVANZATA IN MODALITÀ GRAFOMETRICA NOTA INFORMATIVA FIRMA ELETTRONICA AVANZATA IN MODALITÀ GRAFOMETRICA NOTA INFORMATIVA Documento predisposto ai sensi del DPCM 22-02-2013 Regole tecniche in materia di generazione, apposizione e verifica delle firme elettroniche

Dettagli

Disegno di Legge di stabilità 2016 A.C. 3444. Emendamenti

Disegno di Legge di stabilità 2016 A.C. 3444. Emendamenti Disegno di Legge di stabilità 2016 A.C. 3444 Emendamenti 26 novembre 2015 BILANCIO AUTORIZZATORIO SOLO ANNUALE 2016 UTILIZZO AVANZO LIBERO E DESTINATO ARTICOLO 1, COMMA 389 Dopo il comma 389 è inserito

Dettagli

Circolare N.120 del 4 Settembre 2012. Professioni regolamentate. Più tempo per la copertura assicurativa

Circolare N.120 del 4 Settembre 2012. Professioni regolamentate. Più tempo per la copertura assicurativa Circolare N.120 del 4 Settembre 2012 Professioni regolamentate. Più tempo per la copertura assicurativa Professioni regolamentate: più tempo per la copertura assicurativa Gentile cliente, con la presente

Dettagli

NOTA INFORMATIVA SULLA FIRMA GRAFOMETRICA

NOTA INFORMATIVA SULLA FIRMA GRAFOMETRICA NOTA INFORMATIVA SULLA FIRMA GRAFOMETRICA Documento predisposto da Reale Mutua Assicurazioni ai sensi dell articolo 57, commi 1 e 3, del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22/02/2013,

Dettagli

Nota informativa sulla Firma Grafometrica.

Nota informativa sulla Firma Grafometrica. Nota informativa sulla Firma Grafometrica. Documento predisposto da Epsilon SGR S.p.A. ai sensi dell articolo 57 commi 1 e 3 del DPCM 22.2.2013, riguardante la firma elettronica avanzata. 1. Premessa Epsilon

Dettagli

Dal D.P.C.M. 22/02/2013 al nuovo regolamento europeo eidas

Dal D.P.C.M. 22/02/2013 al nuovo regolamento europeo eidas Euronovate Innovation company Dal D.P.C.M. 22/02/2013 al nuovo regolamento europeo eidas 20 Novembre 2014 Roadmap evoluzione normativa DPCM Regole tecniche in materia di generazione apposizione e verifica

Dettagli

FIRMA ELETTRONICA AVANZATA

FIRMA ELETTRONICA AVANZATA FIRMA ELETTRONICA AVANZATA Informativa Caratteristiche tecnologiche del servizio di firma elettronica avanzata Documento predisposto dalle Compagnie del Gruppo Assicurativo ERGO Versicherungsgruppe ai

Dettagli

Definizione della tipologia contrattuale

Definizione della tipologia contrattuale LE COLLABORAZIONI AUTONOME CON PARTITA IVA novità della riforma Fornero con particolare riguardo ai riflessi sull attività degli organi di vigilanza del Ministero del Lavoro a cura di Umberto Ranucci,

Dettagli

COMUNE DI MAGIONE. PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041

COMUNE DI MAGIONE. PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041 COMUNE DI MAGIONE PROVINCIA DI PERUGIA - C.F./P.I. 00349480541 - Tel. 075/8477011 - Fax 8477041 CAPITOLATO TECNICO RISCHIO RC PATRIMONIALE AMMINISTRATORI CAPITOLATO POLIZZA RESPONSABILITÀ CIVILE PATRIMONIALE

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018

CAPITOLATO D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. periodo dal 01/03/2016 al 31/12/2018 SEUS SICILIA EMERGENZA-URGENZA SANITARIA SCpA Sede Legale: Via Villagrazia, 46 Edificio B - 90124 Palermo Registro delle Imprese di Palermo Codice Fiscale e Partita Iva. 05871320825 CAPITOLATO D APPALTO

Dettagli

Nota informativa sulla Firma Grafometrica.

Nota informativa sulla Firma Grafometrica. Nota informativa sulla Firma Grafometrica. Documento predisposto da Intesa Sanpaolo Assicura S.p.A. ai sensi dell articolo 57 commi 1 e 3 del DPCM 22.2.2013, riguardante la firma elettronica avanzata.

Dettagli

Nota informativa sulla Firma Grafometrica.

Nota informativa sulla Firma Grafometrica. Nota informativa sulla Firma Grafometrica. Documento predisposto da Eurizon Capital SGR S.p.A. ai sensi dell articolo 57 commi 1 e 3 del DPCM 22.2.2013, riguardante la firma elettronica avanzata. 1. Premessa

Dettagli

Settore Amministrativo. U.O. Provveditorato Economato. Capitolato speciale di appalto per:

Settore Amministrativo. U.O. Provveditorato Economato. Capitolato speciale di appalto per: Settore Amministrativo U.O. Provveditorato Economato Capitolato speciale di appalto per: affidamento del servizio di brokeraggio assicurativo in favore di ARPA Lombardia, per la durata di 36 (trentasei)

Dettagli

CITTA METROPOLITANA DI TORINO - * - Servizio di gestione dei sinistri di importo pari o inferiore alla

CITTA METROPOLITANA DI TORINO - * - Servizio di gestione dei sinistri di importo pari o inferiore alla Atto Rep. n. 89 CITTA METROPOLITANA DI TORINO - * - Servizio di gestione dei sinistri di importo pari o inferiore alla franchigia assicurativa contrattuale di Euro 25.000,00 prevista a carico della Polizza

Dettagli

INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO A PERSONALE ESTERNO ALL ATENEO. a cura dell'ufficio Attività e Collaborazioni Esterne 1

INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO A PERSONALE ESTERNO ALL ATENEO. a cura dell'ufficio Attività e Collaborazioni Esterne 1 INCARICHI DI LAVORO AUTONOMO A PERSONALE ESTERNO ALL ATENEO Collaborazioni Esterne 1 PROCEDURA DI ACCESSO L Università degli Studi di Milano- Bicocca, a seguito di procedura pubblica di selezione, può

Dettagli

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO

AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA CONTRATTO DI APPALTO AZIENDA TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE DELLA PROVINCIA DI VERONA Rep. n. CONTRATTO DI APPALTO del servizio quinquennale di assicurazione globale fabbricati relativamente agli immobili gestiti

Dettagli

tutte le Amministrazioni pubbliche di cui all art. 1, comma 2, del d.lgs. n. 165/2001

tutte le Amministrazioni pubbliche di cui all art. 1, comma 2, del d.lgs. n. 165/2001 UFFICIO PERSONALE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI DFP-0020266-30/04/2008-1.2.3.3 CIRCOLARE N.6/08 A Alle tutte le Amministrazioni pubbliche di cui all art. 1, comma 2, del d.lgs. n. 165/2001 Autorità amministrative

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FORMISANO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato FORMISANO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2155 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato FORMISANO Introduzione dell obbligo di contrarre a carico delle imprese di assicurazione

Dettagli

Art. 1 Rivisitazione tariffario per le prestazioni ospedaliere e specialistiche ambulatoriali

Art. 1 Rivisitazione tariffario per le prestazioni ospedaliere e specialistiche ambulatoriali LEGGE REGIONALE 7 agosto 2002, n. 29 Approvazione disposizioni normative collegate alla legge finanziaria regionale relative al Settore Sanità. (BUR n. 14 dell 1 agosto 2002, supplemento straordinario

Dettagli

COME SMARTSIGN RISPONDE ALLA NORMATIVA

COME SMARTSIGN RISPONDE ALLA NORMATIVA COME SMARTSIGN RISPONDE ALLA NORMATIVA Rev. 29/06/2015 ITWorking S.r.l. Via 23 Settembre 1845, n. 109 47921 Rimini - RN - P.Iva e C.Fisc. 03951070402 Capitale Sociale 100.000,00 I.V. Registro Imprese Rimini

Dettagli

ART. 1 OGGETTO E PRESTAZIONI OGGETTO DELL INCARICO

ART. 1 OGGETTO E PRESTAZIONI OGGETTO DELL INCARICO CAPITOLATO D APPALTO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO DEL CONSIGLIO DELL ORDINE NAZIONALE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI SEDE IN VIA PO, 22

Dettagli

PROVINCIA DI TORINO - * - OGGETTO: Palazzo Cisterna via Maria Vittoria n. 12 Torino.

PROVINCIA DI TORINO - * - OGGETTO: Palazzo Cisterna via Maria Vittoria n. 12 Torino. PROVINCIA DI TORINO - * - N. di Rep. OGGETTO: Palazzo Cisterna via Maria Vittoria n. 12 Torino. Interventi di manutenzione straordinaria ed adeguamento prevenzione incendi. C.U.P. Importo netto: Impresa

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI INTRMEDIAZIONE ASSICURATIVA

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI INTRMEDIAZIONE ASSICURATIVA Settore Affari ed Organi Istituzionali, Consulenza alla struttura organizzativa, Provveditorato ed Economato, Contratto e Concessioni CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI INTRMEDIAZIONE

Dettagli

Circolare n. 32. del 10 ottobre 2013

Circolare n. 32. del 10 ottobre 2013 Circolare n. 32 del 10 ottobre 2013 Responsabilità solidale tra committente, appaltatore e subappaltatore per i debiti retributivi e contributivi - Novità del DL 28.6.2013 n. 76 conv. L. 9.8.2013 n. 99

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO

CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE PER IL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO CIG 50773444D0 OGGETTO DELL'INCARICO L affidamento ha per oggetto lo svolgimento del servizio di brokeraggio assicurativo professionale,

Dettagli

Art. 1: Oggetto dell appalto

Art. 1: Oggetto dell appalto Art. 1: Oggetto dell appalto Il presente capitolato ha per oggetto il servizio di consulenza e brokeraggio assicurativo, ed in particolare: o il servizio di assistenza, consulenza e gestione del programma

Dettagli

ESTRATTI DALLA LEGGE DI CONVERSIONE, CON MODIFICAZIONI, DEL DECRETO- LEGGE 18 2012, 179, RECANTE ULTERIORI MISURE URGENTI PER LA CRESCITA DEL PAESE

ESTRATTI DALLA LEGGE DI CONVERSIONE, CON MODIFICAZIONI, DEL DECRETO- LEGGE 18 2012, 179, RECANTE ULTERIORI MISURE URGENTI PER LA CRESCITA DEL PAESE ESTRATTI DALLA LEGGE DI CONVERSIONE, CON MODIFICAZIONI, DEL DECRETO- LEGGE 18 ottobre 2012, n. 179, RECANTE ULTERIORI MISURE URGENTI PER LA CRESCITA DEL PAESE (Testo approvato in via definitiva dalla Camera

Dettagli

La Polizza assicurativa RC Professionale obbligatoria e il disciplinare d incarico:

La Polizza assicurativa RC Professionale obbligatoria e il disciplinare d incarico: La Polizza assicurativa RC Professionale obbligatoria e il disciplinare d incarico: Analisi delle problematiche, esempi concreti e possibili soluzioni Relatore: Avv. Massimiliano Musi Il contratto di assicurazione

Dettagli

Organizzazione dei Servizi Sociali. La riforma sanitaria. Scienze filosofiche e dell educazione Prof. Mauro Serio

Organizzazione dei Servizi Sociali. La riforma sanitaria. Scienze filosofiche e dell educazione Prof. Mauro Serio Organizzazione dei Servizi Sociali La riforma sanitaria Scienze filosofiche e dell educazione Prof. Mauro Serio 1 2 Premessa alla riforma Legge 132/1968 - Riforma ospedaliera. Istituisce gli Enti Ospedalieri.

Dettagli

CITTA METROPOLITANA DI TORINO - * - Appalto per la stipulazione dei contratti assicurativi per la copertura

CITTA METROPOLITANA DI TORINO - * - Appalto per la stipulazione dei contratti assicurativi per la copertura Atto Rep. n. 90 CITTA METROPOLITANA DI TORINO - * - Appalto per la stipulazione dei contratti assicurativi per la copertura dei rischi diversi della Città Metropolitana di Torino. Anno 2015. Lotto A) Patrimonio

Dettagli

CDR 16 Gioventù e Servizio civile nazionale

CDR 16 Gioventù e Servizio civile nazionale CDR 16 Gioventù e Servizio civile nazionale MISSIONE 001 Organi Costituzionali a rilevanza Costituzionale e Presidenza del Consiglio dei Ministri Programma 003 Presidenza del Consiglio dei ministri MISSIONE

Dettagli

IL LAVORO AUTONOMO CON PARTITA IVA

IL LAVORO AUTONOMO CON PARTITA IVA LAVORO AUTONOMO CON PARTITA IVA Le prestazioni lavorative rese da persona titolare di posizione fiscale ai fini dell'imposta sul valore aggiunto sono considerate, salvo che sia fornita prova contraria

Dettagli

Responsabilità Civile Amministrativa Contabile Colpa Grave

Responsabilità Civile Amministrativa Contabile Colpa Grave Destinatari dell Assicurazione Qualunque persona che abbia assunto, attualmente o nel passato o che assumerà nel futuro, un rapporto di servizio o di lavoro dipendente od autonomo con la Pubblica Amministrazione,

Dettagli

1. Premessa. 2. Valore probatorio

1. Premessa. 2. Valore probatorio Dalla firma digitale alla firma biometrica: quadro giuridico di riferimento per l applicazione dei nuovi dispositivi di firma di Benedetto Santacroce 1 1. Premessa Le modifiche apportate dal D.Lgs. 235/2010

Dettagli

AZIENDA SANITARIA DI NUORO REGIONE AUTONOMA SARDEGNA DEL /2014. dell attività libero professionale intramuraria presso lo studio privato del ***

AZIENDA SANITARIA DI NUORO REGIONE AUTONOMA SARDEGNA DEL /2014. dell attività libero professionale intramuraria presso lo studio privato del *** AZIENDA SANITARIA DI NUORO REGIONE AUTONOMA SARDEGNA REG. N. /ALPI DEL /2014 OGGETTO: Convenzione per la sperimentazione dello svolgimento dell attività libero professionale intramuraria presso lo studio

Dettagli

Gli Approfondimenti della Fondazione Studi

Gli Approfondimenti della Fondazione Studi ANNO 2015 Gli Approfondimenti della Fondazione Studi Approfondimento del 21.01.2015 ESONERO CONTRIBUTIVO TRIENNALE Per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato effettuate dal 1

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA Reg. Gen. n. 351 del 22/07/2015 DETERMINAZIONE N 123 DEL 22.7.2015 CODICE IDENTIFICATIVO GARA (C.I.G.): Z5D1560660 OGGETTO: SERVIZIO DI CONNETTIVITA E SICUREZZA

Dettagli

Guide operative. Le collaborazioni occasionali

Guide operative. Le collaborazioni occasionali Guide operative Schede di sintesi A cura di Stefano Liali - Consulente del lavoro Le collaborazioni occasionali Requisiti principali Differenze con le mini co.co.co. Caratteristiche lavoro autonomo occasionale

Dettagli

CONTRATTO DI APPALTO TRA. l'azienda TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA. E l IMPRESA. per

CONTRATTO DI APPALTO TRA. l'azienda TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA. E l IMPRESA. per CONTRATTO DI APPALTO TRA l'azienda TERRITORIALE PER L EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DEL COMUNE DI ROMA (C.F. 00410700587 P. I.V.A. 00885561001) E l IMPRESA (C.F. e P.I. ) per l affidamento del servizio

Dettagli

BAGAGLI IN PARTENZA E RICONSEGNA BAGAGLI IN ARRIVO, NONCHE DEI SEGUENTI SERVIZI SU RICHIESTA:

BAGAGLI IN PARTENZA E RICONSEGNA BAGAGLI IN ARRIVO, NONCHE DEI SEGUENTI SERVIZI SU RICHIESTA: SCHEMA DI CONTRATTO PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI: (a) PULIZIA AEROMOBILI, (b) SMISTAMENTO BAGAGLI IN PARTENZA E RICONSEGNA BAGAGLI IN ARRIVO, NONCHE DEI SEGUENTI SERVIZI SU RICHIESTA:

Dettagli

I I PRODOTTI ASSICURATIVI MODULO 1 L

I I PRODOTTI ASSICURATIVI MODULO 1 L INDICE Premessa PARTE I I PRODOTTI ASSICURATIVI MODULO 1 L assicurazione vita e l assicurazione danni 1.1. Le Polizze Vita: impignorabilità, insequestrabilità e trattamento successorio 1.1.1 I contrasti

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO DI APPALTO TRA. la società AFC Torino SpA con sede legale in Torino, Corso Peschiera n. 193,

SCHEMA DI CONTRATTO DI APPALTO TRA. la società AFC Torino SpA con sede legale in Torino, Corso Peschiera n. 193, SCHEMA DI CONTRATTO DI APPALTO TRA la società AFC Torino SpA con sede legale in Torino, Corso Peschiera n. 193, codice fiscale e Partita IVA 07019070015, in persona del suo legale rappresentante, nato

Dettagli

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5

Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 SCHEMA CONTATTO D APPALTO - art. 279 D.P.R. 207/2010 CONTRATTO D APPALTO Tra l Agenzia Regionale per lo Sviluppo e i Servizi in Agricoltura Gestione Liquidatoria ex Art. 5 L.R. 11.05.2007 n. 9 - e la Società,

Dettagli

progettazione e realizzazione di un programma di formazione dal titolo Scuola

progettazione e realizzazione di un programma di formazione dal titolo Scuola N. di Raccolta SCRITTURA PRIVATA PER L ESECUZIONE DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI FORMAZIONE DAL TITOLO SCUOLA PER L AUTOIMPRENDITORIALITÀ SIPAVIA TRA La Provincia di Pavia

Dettagli

a) Dott. Mario Lupo, nato a Chivasso (To) il 12 settembre 1967, C.F. LPU MRA67P12C665S, Dirigente del Servizio Programmazione Attività

a) Dott. Mario Lupo, nato a Chivasso (To) il 12 settembre 1967, C.F. LPU MRA67P12C665S, Dirigente del Servizio Programmazione Attività Atto Rep. n. 36 CITTA METROPOLITANA DI TORINO - * - Servizi di accompagnamento e assistenza tecnica a favore dell autoimpiego e della creazione d Impresa. Affidamento del servizio ai sensi dell art. 57,

Dettagli

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA

INDICE SOMMARIO PARTE PRIMA INDICE SOMMARIO Prefazione........................................ 1 PARTE PRIMA TESTO DELLA LEGGE 24 DICEMBRE 1969 N. 990, come modificato dal D.L. 23 dicembre 1976 n. 857, convertito, con modificazioni,

Dettagli

UDA. Assicurazioni e contratto assicurativo: schema riassuntivo. Il concetto di assicurazione e gli eventi assicurabili

UDA. Assicurazioni e contratto assicurativo: schema riassuntivo. Il concetto di assicurazione e gli eventi assicurabili Assicurazioni e contratto assicurativo: schema riassuntivo Il concetto di assicurazione e gli eventi assicurabili La percezione dei rischi e i bisogni assicurativi i principi generali che regolano l assicurazione

Dettagli

Procedure di utilizzo e di descrizione applicativa

Procedure di utilizzo e di descrizione applicativa 1 Procedure di utilizzo e di descrizione applicativa SOMMARIO Descrizione SmartSign Versione Desktop Descrizione applicazione... 3 2 Caratteristiche delle soluzioni di Firma Elettronica Avanzata... 3 Processo

Dettagli

10 anni di firme. Le declinazioni della firma grafometrica. Le declinazioni della firma grafometrica. una riflessione banale 2-1 2-2

10 anni di firme. Le declinazioni della firma grafometrica. Le declinazioni della firma grafometrica. una riflessione banale 2-1 2-2 Le declinazioni della firma grafometrica Le declinazioni della firma grafometrica 1 2-1 10 anni di firme una riflessione banale 2-2 3 Nel mondo analogico è nota la nozione di forma e di pluralità di forme

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA CIG Z170CA13CF

COMUNE DI BRESCIA CIG Z170CA13CF COMUNE DI BRESCIA SETTORE EDIFICI PUBBLICI E MONUMENTALI DISCIPLINARE D INCARICO PROFESSIONALE PER L ATTIVITA DI VERIFICA E ADEGUAMENTO ALLA NORMATIVA PREVENZIONE INCENDI IN DIVERSI EDIFICI PUBBLICI E

Dettagli

REGOLAMENTO N. 8 DEL 3 MARZO 2015

REGOLAMENTO N. 8 DEL 3 MARZO 2015 REGOLAMENTO N. 8 DEL 3 MARZO 2015 REGOLAMENTO CONCERNENTE LA DEFINIZIONE DELLE MISURE DI SEMPLIFICAZIONE DELLE PROCEDURE E DEGLI ADEMPIMENTI NEI RAPPORTI CONTRATTUALI TRA IMPRESE DI ASSICURAZIONI, INTERMEDIARI

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Allegato 3. Indice generale 1. OGGETTO DEL SERVIZIO... 3 2. SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO... 5 3. OBBLIGHI DEL BROKER... 5 4. OBBLIGHI DI ANSF...

Allegato 3. Indice generale 1. OGGETTO DEL SERVIZIO... 3 2. SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO... 5 3. OBBLIGHI DEL BROKER... 5 4. OBBLIGHI DI ANSF... AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DELLE FERROVIE CAPITOLATO SPECIALE Procedura aperta per l affidamento del servizio di brokeraggio assicurativo per le esigenze dell Agenzia Nazionale per la Sicurezza

Dettagli

Direzione Avvocatura Civica

Direzione Avvocatura Civica COMUNE DI PISA TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-07 / 174 del 01/02/2013 Codice identificativo 870934 PROPONENTE Avvocatura Civica - Supporto Giuridico OGGETTO GARA D APPALTO PER LA GESTIONE

Dettagli

NOTA INFORMATIVA CONVENZIONE ASSICURATIVA F.I.A.I.P / ITAS ASSICURAZIONI SPA

NOTA INFORMATIVA CONVENZIONE ASSICURATIVA F.I.A.I.P / ITAS ASSICURAZIONI SPA CONVENZIONE ASSICURATIVA F.I.A.I.P / ITAS ASSICURAZIONI SPA Polizza/Responsabilità Civile Professionale Agenti di Affari in Mediazione e Agenti di Affari in Mediazione Creditizia NOTA INFORMATIVA Polizza

Dettagli

Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario (A.C. 259 e abb.-a)

Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario (A.C. 259 e abb.-a) Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario (A.C. 259 e abb.-a) Articolo 1 (Sicurezza delle cure in sanità) 1. La sicurezza delle cure è parte costitutiva del diritto

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER L UTILIZZO DELLA FIRMA ELETTRONICA AVANZATA FIRMA GRAFOMETRICA AI SENSI DELL ART. 57 COMMI 1 E 3 DEL DPCM DEL 22/02/2013

NOTA INFORMATIVA PER L UTILIZZO DELLA FIRMA ELETTRONICA AVANZATA FIRMA GRAFOMETRICA AI SENSI DELL ART. 57 COMMI 1 E 3 DEL DPCM DEL 22/02/2013 NOTA INFORMATIVA PER L UTILIZZO DELLA FIRMA ELETTRONICA AVANZATA FIRMA GRAFOMETRICA AI SENSI DELL ART. 57 COMMI 1 E 3 DEL DPCM DEL 22/02/2013 1. INFORMAZIONI GENERALI (ART. 57 COMMA 1 LETTERE B), C) DPCM

Dettagli

ORIGINALE. CITTA DI BESANA IN BRIANZA Provincia di Monza e Brianza ATTO DEL 16 APRILE 2013 DEL RESPONSABILE DELL AREA AREA RISORSE E ORGANIZZAZIONE

ORIGINALE. CITTA DI BESANA IN BRIANZA Provincia di Monza e Brianza ATTO DEL 16 APRILE 2013 DEL RESPONSABILE DELL AREA AREA RISORSE E ORGANIZZAZIONE ORIGINALE %_ j v CITTA DI BESANA IN BRIANZA Provincia di Monza e Brianza ATTO DEL 16 APRILE 2013 DEL RESPONSABILE DELL AREA AREA RISORSE E ORGANIZZAZIONE - Servizi Finanziari - n. 267 in data 16 aprile

Dettagli

Ufficio Gare, Contratti e Acquisti CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO

Ufficio Gare, Contratti e Acquisti CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO PER IL BROKERAGGIO ASSICURATIVO Art. 1 Finalità Il presente capitolato ha per oggetto l affidamento, da parte della Bari Multiservizi S.p.a. (in seguito, per semplicità, denominata società),

Dettagli

Documento n. 102/004. Nota informativa sulla Firma Grafometrica.

Documento n. 102/004. Nota informativa sulla Firma Grafometrica. Documento n. 102/004. Nota informativa sulla Firma Grafometrica. Documento predisposto dalle banche del Gruppo Intesa Sanpaolo ai sensi dell articolo 57 commi 1 e 3 del DPCM 22.2.2013, riguardante la firma

Dettagli

IL CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

IL CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA IL CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA (ANCHE NELLA MODALITA A PROGETTO) Concetto di parasubordinazione: perché sia configurabile un rapporto di parasubordinazione ai sensi dell articolo

Dettagli

Responsabilità del committente e dell appaltatore per i debiti fiscali - Novità del DL 21.6.2013 n. 69 conv. L. 9.8.2013 n. 98

Responsabilità del committente e dell appaltatore per i debiti fiscali - Novità del DL 21.6.2013 n. 69 conv. L. 9.8.2013 n. 98 Circolare n. 26 del 13 settembre 2013 Responsabilità del committente e dell appaltatore per i debiti fiscali - Novità del DL 21.6.2013 n. 69 conv. L. 9.8.2013 n. 98 INDICE 1 Responsabilità ai fini fiscali

Dettagli

f} Consiglio Nazionale delle Ricerche DIPARTIMENTO SCIENZE UMANE E SOCIALI, PATRIMONIO CULTURALE

f} Consiglio Nazionale delle Ricerche DIPARTIMENTO SCIENZE UMANE E SOCIALI, PATRIMONIO CULTURALE f} Consiglio Nazionale delle Ricerche DIPARTIMENTO SCIENZE UMANE E SOCIALI, PATRIMONIO CULTURALE CONTRATTO DI PRESTAZIONE D'OPERA IN REGIME DI COLLABORAZIONE OCCASIONALE Artt. dal 2222 al2228 del c.c.

Dettagli

L anno il giorno del mese di, con la presente scrittura privata

L anno il giorno del mese di, con la presente scrittura privata CONTRATTO RELATIVO AL SERVIZIO DI PULIZIA, DI SANIFICAZIONE E SANITIZZAZIONE, DI FACCHINAGGIO, DI LOGISTICA E MOVIMENTAZIONE/DISTRIBUZIONE MERCI PRESSO I MAGAZZINI FARMACEUTICO ED ECONOMALE, DI PORTIERATO

Dettagli

Domande e risposte sul Decreto Legge n. 34/2014 come convertito dalla Legge n. 78/2014. Sommario

Domande e risposte sul Decreto Legge n. 34/2014 come convertito dalla Legge n. 78/2014. Sommario Domande e risposte sul Decreto Legge n. 34/2014 come convertito dalla Legge n. 78/2014 Sommario Contratto a tempo determinato...2 a) Limite percentuale alle assunzioni (art. 1, comma 1 del D. Lgs. n. 368/2001):...2

Dettagli

CREDITO AL CONSUMO. Sommario. Definizione Art. 1

CREDITO AL CONSUMO. Sommario. Definizione Art. 1 T I T O L O VIII Usi negoziali CREDITO AL CONSUMO Sommario A) Prestito finalizzato Modalità di stipulazione del contratto» 2 Rimborso del finanziamento» 3 Divieto di versamenti al venditore» 4 Richiesta

Dettagli

CONTRATTO D APPALTO. Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società., sede in ( ), per

CONTRATTO D APPALTO. Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società., sede in ( ), per CONTRATTO D APPALTO Tra l Agenzia Regionale per la Protezione dell Ambiente e la Società, sede in ( ), per l affidamento del servizio di ritiro trasporto e smaltimento rifiuti speciali non pericolosi e

Dettagli

COMUNE DI BARDONECCHIA

COMUNE DI BARDONECCHIA COMUNE DI BARDONECCHIA PROVINCIA DI TORINO DETERMINAZIONE SERVIZIO AFFARI GENERALI N. 15 DEL 03 MARZO 2015 OGGETTO: SERVIZI ASSICURATIVI DEL COMUNE DI BARDONECCHIA PER LA RESPONSABILITA CIVILE VERSO TERZI

Dettagli

STAZIONE UNICA APPALTANTE DELLA PROVINCIA DI TREVISO

STAZIONE UNICA APPALTANTE DELLA PROVINCIA DI TREVISO STAZIONE UNICA APPALTANTE DELLA PROVINCIA DI TREVISO BOZZA DI CONVENZIONE L anno duemilaquattordici (2014) addì (.) del mese di in Treviso Via Cal di Breda, 116, nella sede della Provincia di Treviso,

Dettagli

CITTA METROPOLITANA DI TORINO INTERVENTI DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI,

CITTA METROPOLITANA DI TORINO INTERVENTI DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI, CITTA METROPOLITANA DI TORINO INTERVENTI DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA E STRAORDINARIA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI, ELETTROMECCANICI, TECNOLOGICI E DI ILLUMINAZIONE DI PROPRIETA DELLA PROVINCIA DI TORINO (ORA

Dettagli

COMUNE DI GRAVINA DI CATANIA PROVINCIA DI CATANIA

COMUNE DI GRAVINA DI CATANIA PROVINCIA DI CATANIA CAPITOLATO SPECIALE SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO ART. 1 - OGGETTO DELL INCARICO L incarico ha per oggetto lo svolgimento del servizio di brokeraggio assicurativo di cui al D. Lgs n.209/2005. Le

Dettagli

Capitolato Speciale LOTTO 5 POLIZZA DI ASSICURAZIONE KASKO DIPENDENTI IN MISSIONE COMUNE DI ACQUI TERME

Capitolato Speciale LOTTO 5 POLIZZA DI ASSICURAZIONE KASKO DIPENDENTI IN MISSIONE COMUNE DI ACQUI TERME Capitolato Speciale LOTTO 5 POLIZZA DI ASSICURAZIONE KASKO DIPENDENTI IN MISSIONE La presente polizza è stipulata tra COMUNE DI ACQUI TERME e Decorrenza ore 24.00 del 31/3/2008 Scadenza ore 24.00 del 31/3/2011

Dettagli

PROGRAMMA PER LA GESTIONE DEI RISCHI DI RESPONSABILITA CIVILE SANITARIA DELLE AZIENDE SANITARIE ED ENTI OSPEDALIERI DELLA REGIONE LIGURIA

PROGRAMMA PER LA GESTIONE DEI RISCHI DI RESPONSABILITA CIVILE SANITARIA DELLE AZIENDE SANITARIE ED ENTI OSPEDALIERI DELLA REGIONE LIGURIA Allegato B) al Disciplinare di Gara PROGRAMMA PER LA GESTIONE DEI RISCHI DI RESPONSABILITA CIVILE SANITARIA DELLE AZIENDE SANITARIE ED ENTI OSPEDALIERI DELLA REGIONE LIGURIA CAPITOLATO SPECIALE SERVIZI

Dettagli

Tesi: Tutela del Professionista e del Cittadino: l assicurazione obbligatoria per la prestazione professionale 1

Tesi: Tutela del Professionista e del Cittadino: l assicurazione obbligatoria per la prestazione professionale 1 Tesi: Tutela del Professionista e del Cittadino: l assicurazione obbligatoria per la prestazione professionale 1 SINTESI Con il DL n. 138/2011 la copertura assicurativa della responsabilità civile professionale

Dettagli

Ministero della Difesa

Ministero della Difesa Ministero della Difesa UFFICIO AUTONOMO LAVORI GENIO MILITARE PER MINISTERO DIFESA BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione e indirizzo dell amministrazione

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA PF ASSISTENZA OSPEDALIERA, EMERGENZA-URGENZA, RICERCA E FORMAZIONE N. 46/RAO DEL 27/11/2013 IL DIRIGENTE DELLA

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA PF ASSISTENZA OSPEDALIERA, EMERGENZA-URGENZA, RICERCA E FORMAZIONE N. 46/RAO DEL 27/11/2013 IL DIRIGENTE DELLA 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA PF ASSISTENZA OSPEDALIERA, EMERGENZA-URGENZA, RICERCA E FORMAZIONE N. 46/RAO DEL 27/11/2013 Oggetto: Progetto Europeo IROHLA - Conferimento incarico di Co.Co.Co. IL DIRIGENTE

Dettagli

I CONTRATTI IN FORMA ELETTRONICA

I CONTRATTI IN FORMA ELETTRONICA I CONTRATTI IN FORMA ELETTRONICA ANCE- Direzione Legislazione Opere Pubbliche CAGLIARI, 27 SETTEMBRE 2013 1 LA FORMA DEI CONTRATTI ART. 11 CODICE, comma 13 - prima Il contratto è stipulato mediante atto

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITÀ ISTITUTO PENALE MINORENNI DI LECCE

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITÀ ISTITUTO PENALE MINORENNI DI LECCE MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO GIUSTIZIA MINORILE E DI COMUNITÀ ISTITUTO PENALE MINORENNI DI LECCE Contratto in forma pubblica amministrativa per l affidamento del Progetto VIVERE IN COMUNITÀ ANNO

Dettagli

Visto l art. 107 del Testo Unico delle Leggi sull Ordinamento degli Enti Locali,

Visto l art. 107 del Testo Unico delle Leggi sull Ordinamento degli Enti Locali, Controllo Strategico e Direzionale 2015 07136/008 Servizio Controllo Utenze e Contabilità Fornitori CITTÀ DI TORINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. Cronologico 689 approvata il 16 dicembre 2015 DETERMINAZIONE:

Dettagli

Il sottoscritto nato il a Provincia Codice Fiscale in qualità di dell impresa con sede legale in con sede amministrativa in

Il sottoscritto nato il a Provincia Codice Fiscale in qualità di dell impresa con sede legale in con sede amministrativa in NP/EUI/REFS/2014/002 DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PROCEDURA PER LA FORNITURA DI SERVIZI DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ISTITUTO UNIVERSITARIO EUROPEO Il sottoscritto nato il a Provincia Codice Fiscale

Dettagli

A l l e g a t o C. C O M U N E D I C I S T E R N A D I L A T I N A P r o v i n c i a d i L a t i n a SETTORE PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO

A l l e g a t o C. C O M U N E D I C I S T E R N A D I L A T I N A P r o v i n c i a d i L a t i n a SETTORE PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO A l l e g a t o C C O M U N E D I C I S T E R N A D I L A T I N A P r o v i n c i a d i L a t i n a SETTORE PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO Capitolato d oneri per l aggiudicazione del servizio di brokeraggio

Dettagli

COMUNE DI MARINA DI GIOIOSA JONICA (89046 Provincia di R.C.)

COMUNE DI MARINA DI GIOIOSA JONICA (89046 Provincia di R.C.) COMUNE DI MARINA DI GIOIOSA JONICA (89046 Provincia di R.C.) Via F.lli Rosselli 17 Tel 0964.415178 fax 0964.416743 UFFICIO LAVORI PUBBLICI DISCIPLINARE PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI PROGETTAZIONE

Dettagli

LA NUOVA ASSICURAZIONE NELL ERA DELLA COMUNICAZIONE DIGITALE: SINTOMI DI UN CAMBIAMENTO EPOCALE

LA NUOVA ASSICURAZIONE NELL ERA DELLA COMUNICAZIONE DIGITALE: SINTOMI DI UN CAMBIAMENTO EPOCALE LA NUOVA ASSICURAZIONE NELL ERA DELLA COMUNICAZIONE DIGITALE: SINTOMI DI UN CAMBIAMENTO EPOCALE IL CAMMINO DEL DIRITTO ASSICURATIVO: DALLA PERIFERIA AL CENTRO DEL NOSTRO ORDINAMENTO a) LA FUNZIONE SOCIALE

Dettagli

C O M U N E D I F E R M O

C O M U N E D I F E R M O C O M U N E D I F E R M O ---==*==--- Repertorio n.. del.. OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI CENTRI SOCIO EDUCATIVI RIABILITATIVI DIURNI PER DISABILI DEL COMUNE DI FERMO. Codice C.I.G. 64128589D3

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Entrate e Affari Generali. Servizio Gare Provveditorato e Acquisti

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Entrate e Affari Generali. Servizio Gare Provveditorato e Acquisti Registro generale n. 1133 del 2011 Determina con Impegno DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Entrate e Affari Generali Servizio Gare Provveditorato e Acquisti Oggetto Servizio di Brokeraggio

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 444 del 2-7-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 444 del 2-7-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 444 del 2-7-2015 O G G E T T O Convenzione passiva con la Fondazione IRCCS Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico

Dettagli

Determinazione SETTORE SEGRETERIA n. 16 del 17.04.2015

Determinazione SETTORE SEGRETERIA n. 16 del 17.04.2015 COMUNE DI BUGUGGIATE Provincia di Varese Area Affari Generali 21020 Buguggiate Piazza Aldo Moro, n. 1 e-mail affarigenerali@comunebuguggiate.it Tel. 0332/459166 fax. 0332/459356 P.IVA 00308120120 ORIGINALE

Dettagli

Numero CIG 59174523DE RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 2

Numero CIG 59174523DE RISPOSTA A RICHIESTA DI INFORMAZIONI COMPLEMENTARI N. 2 Procedura aperta per l affidamento di gas naturale per il periodo 01.01.2015 31.12.2015. Autorizzata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 22.07.2014. Numero CIG 59174523DE RISPOSTA A RICHIESTA

Dettagli

DICHIARAZIONI PER LA PARTECIPAZIONE

DICHIARAZIONI PER LA PARTECIPAZIONE ALLEGATO A DICHIARAZIONI PER LA PARTECIPAZIONE Oggetto: Procedura aperta per il servizio di Tesoreria del Comune di Lezzeno (CO) per il periodo dal 01/01/2010 AL 31/12/2018 Il sottoscritto:.. Nato (luogo

Dettagli

COMUNE DI SANTO STEFANO BELBO Provincia di Cuneo

COMUNE DI SANTO STEFANO BELBO Provincia di Cuneo COPIA COMUNE DI SANTO STEFANO BELBO Provincia di Cuneo DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E FINANZE N. 5 del 26/02/2013 Il Responsabile del Servizio: Rag. Filippo COLOMBARDO OGGETTO : AFFIDAMENTO

Dettagli

Prot. 410/13/cnc/fta Roma, 31 luglio 2013. Oggetto: Assicurazione obbligatoria Responsabilità civile professionale

Prot. 410/13/cnc/fta Roma, 31 luglio 2013. Oggetto: Assicurazione obbligatoria Responsabilità civile professionale Prot. 410/13/cnc/fta Roma, 31 luglio 2013 A Tutti gli Ordini dei Chimici Territoriali A tutti gli iscritti agli Albi dei Chimici Loro Sedi Oggetto: Assicurazione obbligatoria Responsabilità civile professionale

Dettagli

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Comune di Ponte San Pietro Cümü de Pùt San Piero Provincia di Bergamo Bèrghem CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO TRIENNIO 2012-2014 ARTICOLO 1 OGGETTO DELL

Dettagli

FNOMCeO Consiglio di Stato: nessun obbligo di assicurazione professionale fino al decreto (art. 3 del D.L. 158/12)

FNOMCeO Consiglio di Stato: nessun obbligo di assicurazione professionale fino al decreto (art. 3 del D.L. 158/12) FNOMCeO Consiglio di Stato: nessun obbligo di assicurazione professionale fino al decreto (art. 3 del D.L. 158/12) Consiglio di Stato: nessun obbligo degli esercenti le professioni sanitarie di dotarsi

Dettagli

COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO

COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO COMUNE DI LAS PLASSAS Provincia del Medio Campidano UFFICIO TECNICO Via Cagliari, 18-09020 Las Plassas tel. 070/9364006 fax 070/9364606 Email: utc.lasplassas@gmail.com Prot. 1515 Las Plassas, 16 Maggio

Dettagli

PROTOCOLLO DI SPERIMENTAZIONE PER L ADESIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI AL NODO DEI PAGAMENTI-SPC

PROTOCOLLO DI SPERIMENTAZIONE PER L ADESIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI AL NODO DEI PAGAMENTI-SPC PROTOCOLLO DI SPERIMENTAZIONE PER L ADESIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI AL NODO DEI PAGAMENTI-SPC TRA L Agenzia per l Italia Digitale, istituita ai sensi del decreto legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito

Dettagli