Tecnica di manovra industriale

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tecnica di manovra industriale"

Transcript

1 Tecnica di manovra industriale Tecnica di sicurezza Dispositivo di controllo velocità orientato alla sicurezza SIRIUS 3TK Gerätehandbuch Manuale del prodotto Edizione 05/2014 Answers for industry.

2

3 Dispositivo di controllo velocità orientato alla sicurezza 3TK Tecnica di manovra industriale SIRIUS Dispositivi di sicurezza Dispositivo di controllo velocità orientato alla sicurezza 3TK Manuale del prodotto Premessa 1 Descrizione del prodotto 2 Funzioni 3 Montaggio 4 Collegamento 5 Comando 6 Diagnostica / eliminazione degli errori 7 Dati tecnici 8 Disegni quotati 9 Schemi elettrici 10 A Appendice 05/2014 NEB /RS-AC/005

4 Avvertenze di legge Concetto di segnaletica di avvertimento Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumità personale e per evitare danni materiali. Le indicazioni da rispettare per garantire la sicurezza personale sono evidenziate da un simbolo a forma di triangolo mentre quelle per evitare danni materiali non sono precedute dal triangolo. Gli avvisi di pericolo sono rappresentati come segue e segnalano in ordine descrescente i diversi livelli di rischio. PERICOLO questo simbolo indica che la mancata osservanza delle opportune misure di sicurezza provoca la morte o gravi lesioni fisiche. AVVERTENZA il simbolo indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare la morte o gravi lesioni fisiche. CAUTELA indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare lesioni fisiche non gravi. ATTENZIONE indica che la mancata osservanza delle relative misure di sicurezza può causare danni materiali. Nel caso in cui ci siano più livelli di rischio l'avviso di pericolo segnala sempre quello più elevato. Se in un avviso di pericolo si richiama l'attenzione con il triangolo sul rischio di lesioni alle persone, può anche essere contemporaneamente segnalato il rischio di possibili danni materiali. Personale qualificato Il prodotto/sistema oggetto di questa documentazione può essere adoperato solo da personale qualificato per il rispettivo compito assegnato nel rispetto della documentazione relativa al compito, specialmente delle avvertenze di sicurezza e delle precauzioni in essa contenute. Il personale qualificato, in virtù della sua formazione ed esperienza, è in grado di riconoscere i rischi legati all'impiego di questi prodotti/sistemi e di evitare possibili pericoli. Uso conforme alle prescrizioni di prodotti Siemens Si prega di tener presente quanto segue: AVVERTENZA I prodotti Siemens devono essere utilizzati solo per i casi d impiego previsti nel catalogo e nella rispettiva documentazione tecnica. Qualora vengano impiegati prodotti o componenti di terzi, questi devono essere consigliati oppure approvati da Siemens. Il funzionamento corretto e sicuro dei prodotti presuppone un trasporto, un magazzinaggio, un installazione, un montaggio, una messa in servizio, un utilizzo e una manutenzione appropriati e a regola d arte. Devono essere rispettate le condizioni ambientali consentite. Devono essere osservate le avvertenze contenute nella rispettiva documentazione. Marchio di prodotto Tutti i nomi di prodotto contrassegnati con sono marchi registrati della Siemens AG. Gli altri nomi di prodotto citati in questo manuale possono essere dei marchi il cui utilizzo da parte di terzi per i propri scopi può violare i diritti dei proprietari. Esclusione di responsabilità Abbiamo controllato che il contenuto di questa documentazione corrisponda all'hardware e al software descritti. Non potendo comunque escludere eventuali differenze, non possiamo garantire una concordanza perfetta. Il contenuto di questa documentazione viene tuttavia verificato periodicamente e le eventuali correzioni o modifiche vengono inserite nelle successive edizioni. Siemens AG Industry Sector Postfach NÜRNBERG GERMANIA 3ZX1012-0TK28-0AF0 P 05/2014 Con riserva di modifiche Copyright Siemens AG Tutti i diritti riservati

5 Indice del contenuto 1 Premessa Scopo del manuale Nozioni di base richieste Campo di validità Modulo per correzioni Responsabilità dell'utente per la realizzazione del sistema e la funzione Avvertenze specifiche di prodotto Descrizione del prodotto Panoramica Campo d'impiego Varianti base Accessori Funzioni Morsetti e relative funzioni Diagramma funzionale per il funzionamento di configurazione e automatico Diagramma funzionale per il funzionamento automatico Montaggio Montaggio del dispositivo su una guida profilata Montaggio del dispositivo su una superficie piana Smontaggio del dispositivo Collegamento Dati di collegamento per blocchi di morsetti Collegamento ai blocchi di morsetti Scollegamento Innesto dei blocchi di morsetti Comando Tempi Parametrizzazione / configurazione Messa in servizio Parametrizzazione tramite il display Tracciamento delle modifiche della parametrizzazione Menu di parametrizzazione Parametrizzazione e assegnazione dei pin dell'interfaccia RJ Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005 5

6 Indice del contenuto Copia parametri Configurazione Avvertenze di configurazione Esempi di configurazione Movimento rotatorio, trasduttore rotativo Movimento traslatorio, trasduttore rotativo Movimento traslatorio, trasduttore lineare Diagnostica / eliminazione degli errori Lettura dei valori di impostazione durante il funzionamento: Trattamento degli errori Misure correttive Comportamento in caso di errore Caduta della tensione di alimentazione Errore interno Errore lato sensore Interruttori di posizione per porta di protezione Trasduttori di velocità Errore nel circuito di retroazione I contatti del circuito di retroazione non sono chiusi all'avvio I contatti del circuito di retroazione non si chiudono dopo l'arresto Cortocircuito trasversale / cortocircuito normale Errore nel collegamento con l'adattatore Superamento in positivo/negativo dei limiti del numero di giri parametrizzati Superamento in positivo del numero di giri per il funzionamento automatico Superamento in negativo del numero di giri in modalità automatica Superamento in positivo del numero di giri per la modalità di configurazione Superamento in negativo del numero di giri per la modalità di configurazione Superamento in positivo del numero di giri per lo stato di fermo Superamento in positivo del tempo di bypass avviamento Superamento in positivo/negativo dei tempi di monitoraggio parametrizzati Superamento in negativo del tempo di ritardo all'abilitazione Sostituzione del dispositivo Dati tecnici Dati tecnici Disegni quotati Disegni quotati Schemi elettrici Schema circuitale...75 A Appendice A.1 Modulo per la documentazione dei parametri di impostazione...79 A.2 Modulo per correzioni Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005

7 Premessa Scopo del manuale Nota Manuale di sistema originale Il manuale di sistema di seguito descritto relativo al dispositivo di controllo velocità orientato alla sicurezza 3TK è il manuale di sistema originale. Questo manuale contiene una descrizione dettagliata del dispositivo di controllo velocità orientato alla sicurezza 3TK e dei suoi componenti. Il manuale vi fornisce le informazioni necessarie per la progettazione, la messa in servizio e l'utilizzo del dispositivo di controllo velocità orientato alla sicurezza 3TK Un'introduzione chiara e orientata alla pratica vi è offerta sulla scorta di tipici esempi applicativi. A supporto della progettazione sono riportati nel manuale disegni quotati, schemi circuitali e dati tecnici del dispositivo. 1.2 Nozioni di base richieste La comprensione del manuale presuppone delle nozioni di base nei seguenti settori: Tecnica di manovra in bassa tensione Tecnica circuitale digitale Tecnica di automazione Tecnica di sicurezza 1.3 Campo di validità Il manuale del prodotto è valido per i dispositivi di controllo velocità orientati alla sicurezza 3TK Esso contiene una descrizione dei componenti, che sono validi al momento della pubblicazione. Ci riserviamo il diritto di allegare ad eventuali nuovi componenti e componenti in nuova versione Informazioni sul prodotto con dati aggiornati. Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005 7

8 Premessa 1.4 Modulo per correzioni 1.4 Modulo per correzioni Nell'appendice di questo manuale si trova un modulo per correzioni a scopo di valutazione e feedback. Siete invitati a riportare lì le vostre proposte per miglioramenti, aggiunte e correzioni ed a rispedirci il modulo. Ci aiuterete in questo modo a migliorare la prossima edizione. Grazie. 1.5 Responsabilità dell'utente per la realizzazione del sistema e la funzione I prodotti qui descritti sono stati sviluppati allo scopo di assumere le funzioni orientate alla sicurezza di un intero impianto o di una macchina. Un sistema completo orientato alla sicurezza comprende di regola sensori, unità di controllo, dispositivi di segnalazione e criteri per la disinserzione sicura. Rientra nel campo di responsabilità del costruttore di un impianto o di una macchina, assicurare il corretto funzionamento complessivo. Siemens AG, le sue filiali e società a partecipazione (nel seguito "Siemens") non sono in grado di garantire tutte le caratteristiche di un intero impianto o di una macchina, la cui realizzazione non è stata concepita da Siemens. Siemens non si assume inoltre alcuna responsabilità per le raccomandazioni date o implicite nella descrizione seguente. Dalla descrizione seguente non può derivare alcuna nuova rivendicazione di garanzia o di responsabilità del prodotto che trascenda le condizioni generali di fornitura definite da Siemens. 8 Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005

9 Premessa 1.6 Avvertenze specifiche di prodotto 1.6 Avvertenze specifiche di prodotto Avvertenza importante per il mantenimento della sicurezza di funzionamento dell'impianto AVVERTENZA Tensione pericolosa Pericolo di morte, di gravi lesioni o danni materiali. Attenersi alle nostre informazioni aggiornate. Negli impianti improntati alla sicurezza il gestore è tenuto a rispettare particolari requisiti di sicurezza di funzionamento. Anche il fornitore deve adottare misure speciali riguardo al monitoraggio dei prodotti. Noi informiamo pertanto in una speciale Newsletter sugli sviluppi e sulle caratteristiche dei prodotti, che sono, o possono essere, rilevanti per il funzionamento degli impianti sotto gli aspetti della sicurezza. Per tenersi sempre aggiornati a questo riguardo e poter apportare eventuali modifiche al proprio impianto è quindi necessario abbonarsi alla Newsletter pertinente: Newsletter di SIEMENS (http://www.siemens.com/industrial-controls/newsletter) Registrarsi per la seguente Newsletter, apponendo un segno di spunta nella casella: Controls and Distribution News Avvertenze di sicurezza ATTENZIONE Attenersi alle Direttive ESD Attenersi alle Direttive ESD nella manipolazione e nell'installazione dei dispositivi. Il collegamento è consentito solo con alimentatori da rete disinseriti. Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005 9

10 Premessa 1.6 Avvertenze specifiche di prodotto Direttive ESD Le unità sensibili alle scariche elettrostatiche vengono distrutte da tensioni ed energie, che sono molto inferiori alla soglia di percezione umana. Queste tensioni si verificano quando un componente o una unità entrano in contatto con una persona, che non ha scaricato la propria carica elettrostatica. Nella maggior parte dei casi, le unità ESD esposte a tali sovratensioni non vengono riconosciute subito come difettose, poiché esse manifestano un malfunzionamento solo dopo lungo tempo. ATTENZIONE Danni materiali al dispositivo di controllo velocità causati da carica elettrostatica! Il dispositivo di controllo velocità contiene elementi sensibili all'elettricità statica. Se utilizzati in modo non adeguato, questi componenti possono essere danneggiati o distrutti. Scaricare l'elettricità statica del proprio corpo immediatamente prima di toccare una unità elettronica. A tale scopo toccare un oggetto conduttore collegato a terra, ad es. una parte metallica nuda del quadro elettrico o la tubazione dell'acqua. Afferrare l'unità tenendola solo per la custodia di plastica. Le unità elettroniche non devono venire a contatto con materiale isolante, come ad es. pellicole di plastica, parti di plastica, copritavolo isolanti o abbigliamento in fibra sintetica. Appoggiare l'unità solo su superfici conduttrici. Immagazzinare e trasportare le unità elettroniche e i componenti solo in imballaggi conduttori (ad es. contenitori in plastica metallizzata o in metallo). Lasciare l'unità nel rispettivo imballaggio fino al momento della sua installazione. Nota Con carico capacitivo o induttivo ai contatti di uscita vanno previsti adeguati circuiti di protezione contro il sovraccarico dei contatti. È inoltre necessario inserire a monte un fusibile a protezione dei contatti di sicurezza contro eventuale saldatura (vedi capitolo "Dati tecnici (Pagina 65)"). Nota Posa dei cavi dei sensori Nel caso si prevedano disturbi elettromagnetici EMC, tutti i cavi degli iniziatori / encoder devono essere schermati durante la posa. La schermatura deve essere eseguita su PE da entrambi i lati. 10 Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005

11 Premessa 1.6 Avvertenze specifiche di prodotto Uso conforme alla destinazione AVVERTENZA Uso conforme alla destinazione Pericolo di morte, di gravi lesioni o danni materiali. I dispositivi possono essere utilizzati solo per i casi d'impiego previsti nel catalogo e nella descrizione tecnica (vedi capitolo "Campo d'impiego (Pagina 16)") e solo in combinazione con apparecchi e componenti di altri produttori raccomandati od omologati dalla Siemens. Va pure osservato che vengano impiegati trasduttori adatti e affidabili (vedi capitolo"varianti base (Pagina 17)" e "Configurazione (Pagina 50)"). Per consentire il funzionamento corretto e sicuro del prodotto occorre garantire un trasporto, un immagazzinaggio, un'installazione ed un montaggio eseguiti a regola d'arte nonché provvedere ad un uso ed una manutenzione accurati. Prima di utilizzare programmi di esempio o programmi realizzati in proprio, assicurarsi che negli impianti funzionanti non possa verificarsi alcun danno a persone o a macchine. Avvertenza UE: La messa in servizio è interdetta finché non è stato accertato che la macchina, nella quale devono essere montati i componenti, è conforme alle prescrizioni della direttiva 2006 / 42 / CE. Dinamizzazione Nota In caso di tempi di fermo lunghi (t>= 24 h), prima della rimessa in servizio dell'impianto è necessaria una dinamizzazione forzata (test funzionale dell'applicazione). Eccezione: Se si impiegano sensori NAMUR la dinamizzazione forzata non è necessaria. Collegamento degli iniziatori Nota In caso di collegamento di potenziali comuni dei sensori direttamente agli iniziatori e di linea di ritorno comune all'apparecchio 3TK2810-1, già il primo errore causa una perdita della funzione di sicurezza. Con ciò il SIL massimo raggiungibile è = 1 e il PL è = c. Il collegamento in serie di interruttori di prossimità non è consentito. Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005 11

12 Premessa 1.6 Avvertenze specifiche di prodotto Encoder ATTENZIONE Impiego di encoder Per raggiungere il massimo SIL / PL possibile con l'impiego di encoder, si devono impiegare encoder a 2 canali (4 tracce: A, A/, B, B/) con reazione al guasto definita (uscite ad alta resistenza > 170 kohm). Se queste informazioni non risultano nel foglio dati dell'encoder, la reazione al guasto dell'encoder va richiesta al costruttore dell'encoder. Con il dispositivo di controllo velocità 3TK non si deve impiegare alcun encoder di sicurezza speciale. Impiegando un encoder, è necessario considerare il valore FIT (Failure in Time) dell'encoder nel calcolo della catena di sicurezza. Gli encoder impiegati su un dispositivo di controllo velocità orientato alla sicurezza 3TK devono avere le seguenti proprietà: Encoder TTL / HTL, che mettono a disposizione due tracce di segnali con i rispettivi segnali invertiti. Tutti gli encoder seno/coseno, che forniscono sia la traccia seno che la traccia coseno con i rispettivi segnali invertiti (seno, /seno e coseno, /coseno). Lo spostamento di fase di entrambi i segnali A (o seno) e B (o coseno) deve ammontare a 90 mentre tra A e /A o B e /B deve ammontare a 180. I segnali dell'encoder devono diventare ad alta resistenza in caso di guasto. Questo significa che la traccia corrispondente fornisce una resistenza di min. 170 kohm. Uno spostamento di disturbo della traccia di segnali o il superamento reciproco dei segnali con encoder seno/coseno sono riconosciuti dal dispositivo di controllo velocità 3TK Il riconoscimento dell'errore è indipendente dalla frequenza impostata. Il dispositivo di controllo velocità orientato alla sicurezza 3TK va nello stato sicuro e visualizza una segnalazione di errore. Rientra nella sfera di responsabilità dell'utente verificare se un determinato encoder e la relativa assegnazione dei pin sono compatibili con il dispositivo di controllo velocità orientato alla sicurezza 3TK Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005

13 Premessa 1.6 Avvertenze specifiche di prodotto Circuitazione degli attuatori fino a PL e / Cat 4 secondo ISO o SILCL 3 secondo IEC Figura 1-1 Circuitazione degli attuatori con due morsetti Figura 1-2 Circuitazione degli attuatori con un morsetto Nota Per raggiungere il livello SILCL 2 / 3 secondo EN oppure PL d / e secondo EN ISO è necessario escludere un errore come il cortocircuito su P o M. Questo requisito è soddisfatto, ad esempio, all'interno del quadro elettrico oppure con la posa protetta dei cavi di collegamento. Se ciò non è possibile, si deve eseguire la circuitazione degli attuatori mediante due uscite di sicurezza, vedere la figura "Circuitazione degli attuatori a due canali con due morsetti". A questo scopo si deve eseguire una posa separata dei cavi degli attuatori / contattori. Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005 13

14 Premessa 1.6 Avvertenze specifiche di prodotto 14 Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005

15 Descrizione del prodotto Panoramica Le principali caratteristiche dei prodotti Generalità: Omologazione TÜV / omologazione UL Idoneità all'impiego in applicazioni fino a Level (SIL) 3 secondo IEC Limite di requisito SIL (SIL CL) 3 secondo IEC Performance Level (PL) e secondo EN ISO secondo EN Larghezza costruttiva 45 mm Possono essere utilizzate frequenze da 1 Hz a 400 khz indipendentemente dal sensore impiegato. Sensoristica: Sorveglianza ripari di protezione a 1 o 2 canali Sorveglianza di un magnete di abilitazione (ritenuta a molla) Interruttori di prossimità impostabili come PNP o NPN Possibilità di collegamento di svariati encoder (sen/cos, TTL, HTL) Osservare la forma di segnale nel capitolo "Dati tecnici (Pagina 65)". Possibile collegamento di sensori di prossimità NAMUR (osservare le varianti di dispositivo). Uscite: 2 circuiti di abilitazione con contatti a guida forzata (struttura a 2 canali) 2 uscite statiche di segnalazione Tempi: Tempo di bypass avviamento impostabile ( s) Tempo di ritardo all'abilitazione impostabile ( s) Tempo di controllo disinserzione impostabile (0, s) Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005 15

16 Descrizione del prodotto 2.2 Campo d'impiego Impostazione / diagnostica: Impostazioni del dispositivo tramite display con guida a menu o tramite RJ45 (FCC Western-Modular 8P8C) con cavo di collegamento (funzione di copiatura) Modi operativi impostabili: Funzionamento automatico: Controllo della finestra di velocità nel funzionamento automatico e della velocità per stato di fermo. Funzionamento di messa a punto: Controllo della finestra di velocità nel funzionamento di messa a punto. Lo stato di fermo è continuamente abilitato. Avvio automatico / avvio monitorato Visualizzazioni LED per la diagnostica di stato Display per la diagnostica di stato e la parametrizzazione del dispositivo Condizioni d'installazione: Tenendo conto delle condizioni ambientali, i dispositivi vanno installati in quadri elettrici con grado di protezione minimo IP Campo d'impiego Il dispositivo è previsto per l'impiego su macchine e in impianti, i cui movimenti o le relative parti in movimento possono costituire un pericolo per l'uomo e la macchina Il dispositivo esegue continuamente un controllo di stato di fermo (circuito d'uscita 13/14) e di velocità (circuito d'uscita 23/24). Per quanto riguarda il controllo di velocità si può scegliere tra il funzionamento automatico e il funzionamento di configurazione (messa a punto). Con una corrispondente circuitazione e componenti addizionali adatti (come azionamenti, sensori e organi di disinserzione) è possibile realizzare con il 3TK le funzioni di sicurezza STO (Safe Torque Off: coppia disinserita in sicurezza), SOS (Safe Operating Stop: arresto operativo sicuro), SLS (Safely-Limited Speed: velocità limitata sicura) e SSM (Safe Speed Monitor: sorveglianza sicura della velocità) secondo la norma EN Nota Posa dei cavi dei sensori Nel caso si prevedano disturbi elettromagnetici, tutti i cavi degli iniziatori / encoder devono essere schermati durante la posa. La schermatura deve essere eseguita su PE da entrambi i lati. 16 Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005

17 Descrizione del prodotto 2.3 Varianti base 2.3 Varianti base Dispositivo di controllo velocità 3TK Il dispositivo di controllo velocità è il nucleo centrale del controllo di velocità orientato alla sicurezza ed è necessario in ogni applicazione. L'alimentazione del dispositivo con tensione e segnali nonché le emissioni in uscita avvengono tramite i morsetti e l'interfaccia RJ45. Il dispositivo viene parametrizzato tramite i tasti e il display. I LED e anche il display visualizzano stati operativi, segnalazioni di guasto e dati diagnostici. Il dispositivo può essere configurato tramite il display ed i tasti sulla piastra frontale o tramite RJ45 con un corrispondente cavo di collegamento vedi capitolo "Accessori (Pagina 23)") mediante la funzione di copiatura. Il rilevamento del numero di giri può avvenire tramite i seguenti sensori di misura: Due interruttori di prossimità NPN o PNP (variante dell'apparecchio con sensori NAMUR), che vengono collegati agli ingressi E1 ed E2. L'alimentazione degli interruttori di prossimità (sensori NAMUR su richiesta) è fornita dal dispositivo di controllo velocità con DC 24 V al morsetto U (variante dell'apparecchio NAMUR DC 8,2 V ai morsetti U1 e U2). Encoder (sen/cos, TTL, HTL) collegati tramite adattatore per cavo (fornibile come accessorio) all'interfaccia RJ45. L'alimentazione di tensione all'encoder non viene fornita dal dispositivo di controllo velocità. Va tenuta in considerazione l'assenza di effetti di retroazione. Durante la scelta dell'encoder si deve fare attenzione a che siano presenti le tracce di segnale A, B e le loro tracce invertite. Combinazione di encoder con un interruttore di prossimità (o una variante dell'apparecchio con sensore NAMUR). Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005 17

18 Descrizione del prodotto 2.3 Varianti base Funzionamento del dispositivo di controllo velocità 3TK Il dispositivo di controllo velocità 3TK serve per il riconoscimento e la sorveglianza sicura di uno stato di fermo (uscita 13/14) come pure per la sorveglianza di un intervallo del numero di giri impostato (limite del numero di giri inferiore e superiore) nel funzionamento di messa a punto o automatico (uscita 23/24). Per il riconoscimento dello stato di fermo o del numero di giri del motore viene misurato il numero di giri (frequenza) mediante due interruttori di prossimità NPN o PNP (variante dell'apparecchio con sensori NAMUR) o mediante encoder (sen/cos, TTL, HTL) con due tracce di segnale e con le loro tracce invertite. (vedi Figura "Esempio per andamento del segnale livello HTL") Figura 2-1 Esempio per andamento del segnale livello HTL È pure possibile una combinazione di encoder con un interruttore di prossimità NPN o PNP / sensore NAMUR. L'analisi avviene in due diversi microcontrollori ridondanti sulla base delle serie di impulsi in arrivo. La frequenza misurata viene confrontata con il limite di velocità predefinito per stato di fermo e con i limiti per il funzionamento di messa a punto e automatico (a seconda del modo operativo). I limiti del numero di giri per i singoli modi operativi sono impostabili dall'utente del dispositivo, per consentire l'adattamento ottimale del dispositivo di controllo velocità ai più svariati impieghi e tipi di motori. In caso di riconoscimento dello stato di fermo vengono chiusi i circuiti NO 13/14. Se la velocità si trova entro i relativi limiti predefiniti del funzionamento di messa a punto e automatico, vengono chiusi i circuiti NO 23/24. Avvio / autotest Dopo l'applicazione della tensione di alimentazione il dispositivo esegue un autotest. Durante la fase di autotest si accendono brevemente tutti i LED (prova lampade) e sul display vengono comandati tutti i pixel per ca. 2 secondi. Dopo l'avvio i LED si accendono in funzione dello stato del dispositivo. 18 Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005

19 Descrizione del prodotto 2.3 Varianti base Modalità del funzionamento di messa a punto Se si commuta il dispositivo di controllo velocità 3TK orientato alla sicurezza alla modalità di funzionamento di messa a punto (comando del morsetto EA1), il contatto di uscita 13/14 si chiude automaticamente. Se inoltre il numero di giri della macchina si trova nella finestra di velocità parametrizzata, il contatto di uscita 23/24 si chiude. Se il funzionamento di messa a punto (comando del morsetto EA1) è deselezionato, il controllo dei contatti del riparo di protezione è disattivato (circuiti dei sensori T1/P1 e T2/P2). In questo caso è possibile aprire il riparo di protezione solo con un comando di abilitazione ai magneti di blocco. Varianti e numeri di ordinazione del dispositivo di controllo velocità 3TK MLFB 3TK2810-1BA41 3TK2810-1BA42 3TK2810-1KA41 3TK2810-1KA42 3TK2810-1BA41-0AA0 3TK2810-1BA42-0AA0 3TK2810-1KA41-0AA0 3TK2810-1KA42-0AA0 Denominazione Dispositivo di controllo velocità 24 V DC con morsetti a vite Dispositivo di controllo velocità 24 V DC con morsetti a molla Dispositivo di controllo velocità V AC/DC con morsetti a vite Dispositivo di controllo velocità V AC/DC con morsetti a molla Dispositivo di controllo velocità 24 V DC con morsetti a vite; per l'impiego con sensori NAMUR Dispositivo di controllo velocità 24 V DC con morsetti a molla; per l'impiego con sensori NAMUR Dispositivo di controllo velocità V AC/DC con morsetti a vite; per l'impiego con sensori NAMUR Dispositivo di controllo velocità V AC/DC con morsetti a molla; per l'impiego con sensori NAMUR Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005 19

20 Descrizione del prodotto 2.3 Varianti base Struttura del dispositivo di controllo velocità 3TK Vista frontale N. Significato Blocco di morsetti rimovibile D Blocco di morsetti rimovibile C LED di visualizzazione Display Targhetta di siglatura Tasti per navigazione a menu Blocco di morsetti rimovibile A Blocco di morsetti rimovibile B 20 Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005

21 Descrizione del prodotto 2.3 Varianti base Designazioni dei morsetti del dispositivo di controllo velocità 3TK Morsetto A1 A2 Funzione Tensione di alimentazione DC 24 V o AC/DC V Massa / N 23/24 Uscita orientata alla sicurezza. Chiusa, se la velocità rientra nell'intervallo consentito o sta scorrendo il tempo di bypass avviamento 13/14 Uscita orientata alla sicurezza. Chiusa, se il numero di giri è sotto il limite impostato o è stato scelto il funzionamento di messa a punto (tramite EA1 e EA2) 15 Uscita di segnalazione stato di fermo 25 Uscita di segnalazione velocità T1 Segnale di test canale 1 T2 Segnale di test canale 2 T3 Segnale di test canale 3 T4 Segnale di test canale 4 ST Avvio dell'azionamento RF1 Ingresso circuito di retroazione 1 RF2 Ingresso circuito di retroazione 2 P1 Ingresso per interruttore di posizione canale 1 P2 Ingresso per interruttore di posizione canale 2 MAG Ingresso per la sorveglianza del magnete (contatto chiuso/aperto se il magnete è eccitato/diseccitato) EA1 Commutazione velocità per funzionamento di messa a punto / velocità per funzionamento automatico canale 1 EA2 Commutazione velocità per funzionamento di messa a punto / velocità per funzionamento automatico canale 2 U Connessione interruttore di prossimità canale 1+2 solo 3TK A4.-0AA0: U1 GND Connessione interruttore di prossimità canale 1+2 solo 3TK A4.-0AA0: U2 E1 Ingresso segnale interruttore di prossimità 1 E2 Ingresso segnale interruttore di prossimità 2 Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005 21

22 Descrizione del prodotto 2.3 Varianti base Interfacce del dispositivo di controllo velocità 3TK Interfaccia RJ45 Significato Interfaccia per il collegamento dell'encoder e la funzione di copiatura Elementi di comando del dispositivo di controllo velocità 3TK Elemento Tasti Significato Navigazione nel menu di comando / tacitazione errori Elementi di visualizzazione del dispositivo di controllo velocità 3TK Elemento Visualizzazione Significato DEVICE verde Dispositivo OK lampeggiante Modalità di parametrizzazione verde rosso Errore di parametrizzazione lampeggiante rosso Dispositivo difettoso 13/14 verde Contatto d'uscita 13/14 chiuso lampeggiante Errore nel controllo disinserzione circuito di retroazione 2 verde 23/24 verde Contatto d'uscita 23/24 chiuso lampeggiante Errore nel controllo disinserzione circuito di retroazione 1 verde SF spento Nessun errore rosso Errore (esterno) Display Diagnostica Segnal. errori Segnalazione di funzionamento, eventualmente parametrizzazione 22 Manuale del prodotto, 05/2014, NEB /RS-AC/005

Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) SIMATIC. ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Prefazione. Guida alla documentazione dell'et 200SP

Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) SIMATIC. ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Prefazione. Guida alla documentazione dell'et 200SP Prefazione Guida alla documentazione dell'et 200SP 1 SIMATIC ET 200SP Modulo server (6ES7193-6PA00-0AA0) Manuale del prodotto Panoramica del prodotto 2 Parametri/area di indirizzi 3 Dati tecnici 4 Set

Dettagli

SIMATIC. Sistema di controllo del processo PCS 7 SIMATIC Management Console - Aggiornamento del software. Aggiornamento software 1

SIMATIC. Sistema di controllo del processo PCS 7 SIMATIC Management Console - Aggiornamento del software. Aggiornamento software 1 Aggiornamento software 1 SIMATIC Sistema di controllo del processo PCS 7 SIMATIC Management Console - Aggiornamento del software Manuale di installazione Valido solo per l'aggiornamento del software SIMATIC

Dettagli

Dispositivi di sicurezza 3TK28. Tecnica di manovra industriale. Tecnica di sicurezza Dispositivi di sicurezza 3TK28. Introduzione

Dispositivi di sicurezza 3TK28. Tecnica di manovra industriale. Tecnica di sicurezza Dispositivi di sicurezza 3TK28. Introduzione Introduzione 1 Avvertenze di sicurezza specifiche di prodotto 2 Tecnica di manovra industriale Tecnica di sicurezza Manuale del prodotto Descrizione dei singoli dispositivi di sicurezza 3 Montaggio 4 Collegamento

Dettagli

Istruzioni di servizio per gruppi costruttivi SMX Istruzioni di servizio (versione 1-20.12.2007)

Istruzioni di servizio per gruppi costruttivi SMX Istruzioni di servizio (versione 1-20.12.2007) Istruzioni di servizio per gruppi costruttivi SMX Istruzioni di servizio (versione 1-20.12.2007) TD-37350-810-02-01F- Istruzioni di servizio 04.01.2008 Pag. 1 von 6 Avvertenze importanti Gruppi target

Dettagli

Manuale del prodotto 3TK28. Tecnica di manovra industriale SIRIUS Dispositivi di sicurezza Manuale del prodotto 3TK28.

Manuale del prodotto 3TK28. Tecnica di manovra industriale SIRIUS Dispositivi di sicurezza Manuale del prodotto 3TK28. Introduzione 1 Avvertenze di sicurezza specifiche di prodotto 2 Tecnica di manovra industriale SIRIUS Dispositivi di sicurezza Manuale del prodotto Descrizione dei singoli dispositivi di sicurezza 3 Montaggio

Dettagli

Interruttore magnetotermico 2216-S...

Interruttore magnetotermico 2216-S... Interruttore magnetotermico 226-S... Descrizione Interruttore magnetotermico a uno e due poli in un design compatto con attuatore con guida, meccanismo con scatto libero, diverse caratteristiche di scatto

Dettagli

KNX/EIB Tensione di alimentazione 640 ma a prova di interruzione. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. N.

KNX/EIB Tensione di alimentazione 640 ma a prova di interruzione. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. N. N. ordine : 1079 00 Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono essere eseguiti esclusivamente da elettrotecnici. In caso di inosservanza

Dettagli

Dispositivi per l'arresto di emergenza e per i ripari mobili

Dispositivi per l'arresto di emergenza e per i ripari mobili Caratteristiche del dispositivo ripari mobili Gertebild ][Bildunterschrift Modulo di sicurezza per il controllo dei pulsanti di arresto di emergenza e dei ripari mobili Certificazioni Gertemerkmale Uscite

Dettagli

Istruzioni per l'uso originali Pulsante di emergenza con modulo di sicurezza AS-i integrato AC011S 7390990/00 05/2013

Istruzioni per l'uso originali Pulsante di emergenza con modulo di sicurezza AS-i integrato AC011S 7390990/00 05/2013 Istruzioni per l'uso originali Pulsante di emergenza con modulo di sicurezza AS-i integrato AC011S 7390990/00 05/2013 Indice 1 Premessa3 1.1 Spiegazione dei simboli 3 2 Indicazioni di sicurezza 4 2.1 Requisiti

Dettagli

Tipi di sessione WebEx. SINUMERIK 810D / 840Di / 840D. eps Network Services Tipi di sessione WebEx SC5.0. White Paper 11/2006 --

Tipi di sessione WebEx. SINUMERIK 810D / 840Di / 840D. eps Network Services Tipi di sessione WebEx SC5.0. White Paper 11/2006 -- 1 SINUMERIK 810D / 840Di / 840D eps Network Services White Paper 11/2006 -- Istruzioni di sicurezza Questo manuale contiene delle norme di sicurezza che devono essere rispettate per salvaguardare l'incolumità

Dettagli

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia

Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Regolatore per gruppo compatto di collegamento e gestione energia Serie 2850.. Manuale di installazione e messa in servizio Grazie per aver acquistato questo apparecchio. Leggere attentamente queste istruzioni

Dettagli

Sistemi informatici per impianti solari 485PB-SMC-NR

Sistemi informatici per impianti solari 485PB-SMC-NR Sistemi informatici per impianti solari 485PB-SMC-NR Istruzioni per installazione 485PB-SMC-NR-IIT082310 98-00010410 Versión 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Informazioni relative a queste

Dettagli

MANUALE - PROFIBUS DP

MANUALE - PROFIBUS DP MANUALE - PROFIBUS DP Le valvole Heavy Duty Multimach - Profibus DP consentono il collegamento di isole HDM ad una rete Profibus. Conformi alle specifiche Profibus DP DIN E 19245, offrono funzioni di diagnostica

Dettagli

Manuale. Disinserzione sicura per MOVIAXIS. Condizioni. Edizione 08/2006 11523042 / IT

Manuale. Disinserzione sicura per MOVIAXIS. Condizioni. Edizione 08/2006 11523042 / IT Motoriduttori \ Riduttori industriali \ Azionamenti e convertitori \ Automazione \ Servizi Disinserzione sicura per MOVIAXIS Condizioni Edizione 08/2006 1152302 / IT Manuale SEW-EURODRIVE Driving the world

Dettagli

REOVIB ELEKTRONIK REOVIB SWM 843 AZIONAMENTI PER SISTEMI DI TRASPORTO A VIBRAZIONE. Unità di sorveglianza per canali vibranti.

REOVIB ELEKTRONIK REOVIB SWM 843 AZIONAMENTI PER SISTEMI DI TRASPORTO A VIBRAZIONE. Unità di sorveglianza per canali vibranti. Istruzioni d uso REOVIB SWM 843 Unità di sorveglianza per canali vibranti REO ITALIA S.r.l. Via Treponti, 29 I- 25086 Rezzato (BS) Tel. (030) 2793883 Fax (030) 2490600 http://www.reoitalia.it email : info@reoitalia.it

Dettagli

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio carico, MDRC EM/S 3.16.1

ABB i-bus KNX Modulo di monitoraggio carico, MDRC EM/S 3.16.1 Dati tecnici ABB i-bus KNX Descrizione del prodotto Il modulo di monitoraggio carico è un apparecchio a installazione in serie dal design Pro M da installare nei sistemi di distribuzione. La corrente di

Dettagli

SICUREZZA FUNZIONALE SECONDO LE NORME: EN ISO 13849-1 ed EN IEC 62061

SICUREZZA FUNZIONALE SECONDO LE NORME: EN ISO 13849-1 ed EN IEC 62061 Per_Ind_Valeri_Vanni - PL.doc PAG. 1 DI 8 REV. 00 SAVE DATA: 09/10/12 PRINT DATA: 10/10/12 SICUREZZA FUNZIONALE SECONDO LE NORME: EN ISO 13849-1 ed EN IEC 62061 LA EN 954-1 VA IN PENSIONE A fine 2011,

Dettagli

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIONE EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0571V1.3-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale...

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 Sistemi di installazione intelligente INDICE 1 GENERALE... 4 2 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 2.1 DATI TECNICI... 5 3 MESSA IN SERVIZIO...

Dettagli

PumpDrive. Convertitore di frequenza indipendente dal motore con autoraffreddamento. Guida rapida

PumpDrive. Convertitore di frequenza indipendente dal motore con autoraffreddamento. Guida rapida Guida rapida PumpDrive 4070.801/2--40 Convertitore di frequenza indipendente dal motore con autoraffreddamento Varianti di montaggio: Montaggio su motore (MM) Montaggio a parete (WM) Montaggio in quadro

Dettagli

L equipaggiamento elettrico delle macchine

L equipaggiamento elettrico delle macchine L equipaggiamento elettrico delle macchine Convegno La normativa macchine: obblighi e responsabilità 4 giugno 05 Ing. Emilio Giovannini Per. Ind. Franco Ricci U.F. Prevenzione e Sicurezza Verifiche Periodiche

Dettagli

NOTE CENTRALI ANTIFURTO NOX300/500/900 ISTRUZIONI D'USO. elettronicas.n.c. R R + + + + + + + + + LED LINEE / MEMORIE DISINSERITO INSERITO

NOTE CENTRALI ANTIFURTO NOX300/500/900 ISTRUZIONI D'USO. elettronicas.n.c. R R + + + + + + + + + LED LINEE / MEMORIE DISINSERITO INSERITO LED / MEMORIE ESCLUSIONE / INCLUSIONE LED / MEMORIE ESCLUSIONE / INCLUSIONE LED / MEMORIE ESCLUSIONE / INCLUSIONE NOTE CENTRALI ANTIFURTO NOX300/500/900 ISTRUZIONI D'USO 1 2 3 4 1 2 R R Grazie per aver

Dettagli

Manuale WAGO DALI e morsetti V 0.2

Manuale WAGO DALI e morsetti V 0.2 & Manuale WAGO DALI e morsetti V 0.2 Aprile 2013 Tutti le descrizioni legati al software si riferiscono al software V2021. Si consiglia di aggiornare le vecchie versioni del sistema. Piccole deviazioni

Dettagli

Istruzioni per l uso originali Pulsante di emergenza di sicurezza AS-i AC012S 7390991/00 05/2013

Istruzioni per l uso originali Pulsante di emergenza di sicurezza AS-i AC012S 7390991/00 05/2013 Istruzioni per l uso originali Pulsante di emergenza di sicurezza AS-i AC012S 7390991/00 05/2013 Indice 1 Premessa3 1.1 Spiegazione dei simboli 3 2 Indicazioni di sicurezza 4 2.1 Requisiti tecnici di sicurezza

Dettagli

Centronic SunWindControl SWC411

Centronic SunWindControl SWC411 Centronic SunWindControl SWC411 IT Istruzioni per il montaggio e l impiego del trasmettitore da parete per il controllo della funzione sole/vento Informazioni importanti per: il montatore l elettricista

Dettagli

Istruzioni per l'uso originali Sensore induttivo di sicurezza GF711S 80005280 / 00 05 / 2013

Istruzioni per l'uso originali Sensore induttivo di sicurezza GF711S 80005280 / 00 05 / 2013 Istruzioni per l'uso originali Sensore induttivo di sicurezza GF7S 8528 / 5 / 23 Indice Premessa3. Spiegazione dei simboli 3 2 Indicazioni di sicurezza 4 2. Requisiti tecnici di sicurezza per l'applicazione

Dettagli

1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. Inserto comando motore veneziane Universal AC 230 V ~ N. art. 232 ME. Istruzioni per l uso

1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio. Inserto comando motore veneziane Universal AC 230 V ~ N. art. 232 ME. Istruzioni per l uso Inserto comando motore veneziane Universal AC 230 V ~ N. art. 232 ME Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici devono essere eseguiti esclusivamente

Dettagli

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T.

BOX A3 TEST 3 20-07-2012. REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. BOX A3 TEST 3 20-07-2012 REV. DATA Verifica ed Approvazione R.T. INDICE 1 - PREMESSA...Pag. 3 2 - BOX A3 TEST PER ASCENSORI IDRAULICI...Pag. 3 2.1 FUNZIONAMENTO GENERALE...Pag. 3 2.2 MODALITA DI ESECUZIONE

Dettagli

Descrizione. Caratteristiche tecniche

Descrizione. Caratteristiche tecniche brevettato Descrizione La CMO è un dispositivo atto a garantire la protezione di persone/cose da urti provocati da organi meccanici in movimento quali cancelli o porte a chiusura automatica. L ostacolo

Dettagli

Pericoli della corrente elettrica! 2. Generi degli impianti elettrici! 2. Sistemi di protezione! 2

Pericoli della corrente elettrica! 2. Generi degli impianti elettrici! 2. Sistemi di protezione! 2 Comandi Indice Pericoli della corrente elettrica 2 Generi degli impianti elettrici 2 Sistemi di protezione 2 Interruttore a corrente di difetto (FI o salvavita) 3 Costituzione: 3 Principio di funzionamento

Dettagli

Accessori per Sunny Central COMMUNICATION BOX (COM-B)

Accessori per Sunny Central COMMUNICATION BOX (COM-B) Accessori per Sunny Central COMMUNICATION BOX (COM-B) Descrizione tecnica COM-B-TIT084210 98-4011210 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Dettagli del prodotto..............................

Dettagli

SUNNY CENTRAL. 1 Introduzione. Avvertenze per il funzionamento con messa a terra del generatore FV

SUNNY CENTRAL. 1 Introduzione. Avvertenze per il funzionamento con messa a terra del generatore FV SUNNY CENTRAL Avvertenze per il funzionamento con messa a terra del generatore FV 1 Introduzione Alcuni produttori di moduli raccomandano o richiedono per l impiego di moduli FV a film sottile e con contatto

Dettagli

ACCESSORIES Generatore d Impulsi V2.0-Ex Bollettino Tecnico

ACCESSORIES Generatore d Impulsi V2.0-Ex Bollettino Tecnico 03.22 Caratteristiche: Applicazione: 50 impulsi per rivoluzione del tamburo di misura Per uso con TG05 a TG50, BG4 a BG100 Uni-direzionale Utilizzabile in zone ex-proof 3 Il generatore di impulsi per contatori

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Completamento EA1. Avvertenze sulla sicurezza. per il personale specializzato

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Completamento EA1. Avvertenze sulla sicurezza. per il personale specializzato Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMNN Completamento E1 vvertenze sulla sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente alle avvertenze sulla sicurezza per evitare pericoli e danni

Dettagli

Scheda tecnica online. FX3-XTIO84002 Flexi Soft SISTEMI DI CONTROLLO DELLA SICUREZZA

Scheda tecnica online. FX3-XTIO84002 Flexi Soft SISTEMI DI CONTROLLO DELLA SICUREZZA Scheda tecnica online FX3-XTIO84002 Flexi Soft A B C D E F H I J K L M N O P Q R S T Dati tecnici in dettaglio Caratteristiche Modulo Tipo di configurazione Informazioni per l'ordine Tipo Cod. art. FX3-XTIO84002

Dettagli

Semplicemente logica. La centralina di sicurezza configurabile CES-CB

Semplicemente logica. La centralina di sicurezza configurabile CES-CB Semplicemente logica. La centralina di sicurezza configurabile CES-CB Centralina di sicurezza configurabile CES-CB La centralina CES-B completa la serie delle già note centraline CES-AZ con una versione

Dettagli

Dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK1

Dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK1 Qualità Siemens Made in Germany Dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK1 Realizzazione rapida e semplice della sicurezza sull impianto siemens.com/safety-relays Con i dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK1 si

Dettagli

MANUTENZIONE INVERTER LEONARDO

MANUTENZIONE INVERTER LEONARDO MANUTENZIONE INVERTER LEONARDO Indice 1 REGOLE E AVVERTENZE DI SICUREZZA... 3 2 DATI NOMINALI LEONARDO... 4 3 MANUTENZIONE... 5 3.1 PROGRAMMA DI MANUTENZIONE... 6 3.1.1 Pulizia delle griglie di aerazione

Dettagli

WiCOS L-6. WiCOS Charger. Istruzioni brevi. Am Labor 1, 30900 Wedemark, Germany Publ. 10/09 www.sennheiser.com 535385/A01

WiCOS L-6. WiCOS Charger. Istruzioni brevi. Am Labor 1, 30900 Wedemark, Germany Publ. 10/09 www.sennheiser.com 535385/A01 Istruzioni brevi WiCOS Charger WiCOS L-6 Le istruzioni per l uso dettagliate del sistema per conferenze WiCOS completo sono disponibili: in Internet all indirizzo www.sennheiser.com oppure sul CD-ROM in

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali

MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE. Funzione. Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici. Caratteristiche funzionali 28111.03 www.caleffi.com Regolatore digitale SOLCAL 1 Copyright 2012 Caleffi Serie 257 MANUALE DI INSTALLAZIONE E MESSA IN SERVIZIO INDICE Funzione 1 Dati tecnici Dimensioni Collegamenti elettrici 3 Caratteristiche

Dettagli

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl

< Apparecchiatura di controllo di fiamma > RIVELAZIONE FIAMMA BI ELETTRODO. SAITEK srl Serie CF3q < Apparecchiatura di controllo di fiamma > SAITEK srl www.saitek.it info@saitek.it Casalgrande (RE) ITALY Tel. +39 0522 848211 Fax +39 0522 849070 CONTROLLO DI FIAMMA SERIE C F 3 Q pag. 1 di

Dettagli

Moduli per arresto d'emergenza e ripari mobili

Moduli per arresto d'emergenza e ripari mobili Gertebild ][Bildunterschrift Modulo di sicurezza per il controllo dei pulsanti di arresto di emergenza e dei ripari mobili Certificazioni Caratteristiche del dispositivo Gertemerkmale Uscite a relé a conduzione

Dettagli

2.2.5 Dispositivi di sicurezza

2.2.5 Dispositivi di sicurezza 2. Sicurezza 2. Sicurezza generale delle macchine 2.2.5 Dispositivi di sicurezza I dispositivi di sicurezza hanno la funzione di eliminare o ridurre un rischio autonomamente o in associazione a ripari.

Dettagli

Motore per tende da sole SunTop-868

Motore per tende da sole SunTop-868 Motore per tende da sole SunTop-868 Conservare queste istruzioni! Dopo il montaggio del motore, fissare al cavo le presenti istruzioni di montaggio per l elettricista. Montaggio in tubi profilati A Spingere

Dettagli

Sistema di distribuzione di alimentazione SVS18

Sistema di distribuzione di alimentazione SVS18 Sistema di distribuzione di alimentazione SVS8 Descrizione Il sistema di distribuzione di energia elettrica SVS8 consente di ottimizzare l alimentazione DC a 24 V nelle applicazioni di processo automazione,

Dettagli

Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli

Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli CENTRALE PIANETASOLE BEGHELLI Codici 15307 Sistema per l allacciamento alla rete e il monitoraggio locale degli impianti PianetaSole Beghelli ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L USO Indice Cos è la Centrale

Dettagli

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma.

Alimentazione V CC 12 30 ripple incluso - fusibile esterno 1,0 A. Assorbimento di corrente : ma 100 + potenza consumata dal sensore. V ma. V ma. 89 550/110 ID EWM-PQ-AA SCHEDA DIGITALE PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE / PORTATA IN SISTEMI AD ANELLO CHIUSO MONTAGGIO SU GUIDA TIPO: DIN EN 50022 PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO La scheda EWM-PQ-AA è stata

Dettagli

PA100. Pulsante manuale a riarmo wireless. Manuale Installazione/Uso

PA100. Pulsante manuale a riarmo wireless. Manuale Installazione/Uso I PA100 Pulsante manuale a riarmo wireless DS80SB32001 LBT80856 Manuale Installazione/Uso DESCRIZIONE GENERALE Il pulsante manuale a riarmo wireless PA100 è un dispositivo che consente di generare una

Dettagli

MR-1 Mini-agitatore basculante

MR-1 Mini-agitatore basculante MR-1 Mini-agitatore basculante Manuale d uso Certificato per la versione V.2AW 2 Contenuti 1. Precauzioni di sicurezza 2. Informazioni generali 3. Operazioni preliminari 4. Funzionamento 5. Specifiche

Dettagli

M1600 Ingresso/Uscita parallelo

M1600 Ingresso/Uscita parallelo M1600 Ingresso / uscita parallelo M1600 Ingresso/Uscita parallelo Descrizione tecnica Eiserstraße 5 Telefon 05246/963-0 33415 Verl Telefax 05246/963-149 Data : 12.7.95 Versione : 2.0 Pagina 1 di 14 M1600

Dettagli

18.01. 1 NO 10 A Installazione da interno Particolarmente indicato per il fissaggio a parete 230/230 230/230 2300 2300 350 350 CFL W

18.01. 1 NO 10 A Installazione da interno Particolarmente indicato per il fissaggio a parete 230/230 230/230 2300 2300 350 350 CFL W Serie 18 - Rilevatore di movimento 10 A SERIE 18 Caratteristiche Rilevatore di movimento a infrarossi Dimensioni ridotte Dotato di sensore crepuscolare e tempo di ritardo Utilizzabile in qualsiasi posizione

Dettagli

Dynamic 121-128. Istruzioni per il montaggio e l uso

Dynamic 121-128. Istruzioni per il montaggio e l uso Dynamic 121-128 Istruzioni per il montaggio e l uso 1 Installazione a presa diretta 1.1 Installazione diretta sull albero a molle. Innestare la motorizzazione, da destra o da sinistra a seconda del lato

Dettagli

Relè di protezione elettrica Trifase per potenza attiva Modelli DWB02, PWB02

Relè di protezione elettrica Trifase per potenza attiva Modelli DWB02, PWB02 Relè di protezione elettrica Trifase per potenza attiva Modelli DWB02, WB02 DWB02 Descrizione del prodotto DWB02 e WB02 sono relè TRMS molto precisi per il monitoraggio della potenza attiva adatti per

Dettagli

ACCESSORI Generatore d Impulsi V3.2 Smart PG Bollettino Tecnico

ACCESSORI Generatore d Impulsi V3.2 Smart PG Bollettino Tecnico 03.16 Caratteristiche: 200 impulsi per rotazione del tamburo di misura Per uso con misuratori di gas modello TG05 a TG50, BG4 a BG100 Uni-direzionale Non utilizzabile in aeree ex-proof Applicazione: Componenti:

Dettagli

Documento tecnico - Europa. Messaggi di evento Enphase Enlighten. Messaggi e avvisi Enlighten. Tensione CA media troppo elevata

Documento tecnico - Europa. Messaggi di evento Enphase Enlighten. Messaggi e avvisi Enlighten. Tensione CA media troppo elevata Documento tecnico - Europa Messaggi di evento Enphase Enlighten Messaggi e avvisi Enlighten Di seguito vengono riportati i messaggi che potrebbero essere visualizzati in Enlighten o nell'interfaccia di

Dettagli

RISONIC Ultrasonic Transit Time Sigla: RIMOUSTT Articolo N : 0067751.001. 201309 Ges, Hir Con riserva di modifiche Pagina 1/6

RISONIC Ultrasonic Transit Time Sigla: RIMOUSTT Articolo N : 0067751.001. 201309 Ges, Hir Con riserva di modifiche Pagina 1/6 Sigla: Articolo N : 0067751.001 Disegno quotato Proiezione verticale Proiezione laterale Montaggio Dimensioni in mm 201309 Ges, Hir Con riserva di modifiche Pagina 1/6 Applicazione Il modulo Ultrasonic

Dettagli

Guida rapida. SIPOS 5 Flash ECOTRON. www.sipos.de. Im Erlet 2 D-90518 Altdorf. Tutti i diritti riservati! SIPOS Aktorik GmbH

Guida rapida. SIPOS 5 Flash ECOTRON. www.sipos.de. Im Erlet 2 D-90518 Altdorf. Tutti i diritti riservati! SIPOS Aktorik GmbH 0 Edizione 07.09 Tutti i diritti riservati! SIPS Aktorik GmbH Im Erlet D-9058 Altdorf www.sipos.de Codice di ordinazione: Y070.49/IT Guida rapida SIPS 5 Flash ECTRN 70 70 Informazioni generali Questa guida

Dettagli

elero VarioTec-868 JA VarioTec-868 RM Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso!

elero VarioTec-868 JA VarioTec-868 RM Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso! VarioTec-868 JA VarioTec-868 RM elero Istruzioni d uso Conservare le presenti istruzioni d uso! elero Italia S.r.l. Via A. Volta, 7 20090 Buccinasco (MI) info@elero.it www.elero.com 309025 02 Nr. 18 100.4602/0605

Dettagli

Installazione del quadro di distribuzione

Installazione del quadro di distribuzione 10 Installazione del quadro di distribuzione Dopo aver realizzato l intero impianto, si conosce il numero di circuiti e dei punti di utilizzo. Questo permette di determinare il numero dei dispositivi di

Dettagli

VOLT POT 1K R 220. OPEN FOR 60 Hz STAB. Regolatori R 220. Installazione e manutenzione

VOLT POT 1K R 220. OPEN FOR 60 Hz STAB. Regolatori R 220. Installazione e manutenzione VOLT POT 1K 110 0V E+ E- OPEN FOR 60 Hz STAB Questo è il manuale del regolatore di alternatore che avete appena acquistato. Ora, desideriamo richiamare la vostra attenzione sul contenuto di questo manuale

Dettagli

Mensola per regolazione Vitotronic

Mensola per regolazione Vitotronic Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Mensola per regolazione Vitotronic Generatore a gasolio/gas a bassa pressione Avvertenze sulla sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente

Dettagli

Istruzioni d installazione

Istruzioni d installazione Istruzioni d installazione Modulo funzione xm10 Per i tecnici specializzati Leggere attentamente prima dell installazione. 6 720 642 976 (01/2010) IT/CH Indice Indice 1 Significato dei simboli e avvertenze

Dettagli

1. Introduzione 2. Istruzioni per la sicurezza. 2 Verifica imballo 2. 2. Descrizione. 2. 3. Specifiche... 3. Dati Tecnici 3 Dimensioni...

1. Introduzione 2. Istruzioni per la sicurezza. 2 Verifica imballo 2. 2. Descrizione. 2. 3. Specifiche... 3. Dati Tecnici 3 Dimensioni... e allarme di MIN per sensore di flusso per basse portate ULF MANUALE di ISTRUZIONI IT 10-11 Indice 1. Introduzione 2 Istruzioni per la sicurezza. 2 Verifica imballo 2 2. Descrizione. 2 3. Specifiche...

Dettagli

Safety is a SIRIUS business

Safety is a SIRIUS business Dispositivi di sicurezza SIRIUS 3SK Safety is a SIRIUS business Soluzioni per applicazioni di sicurezza compatte Macchine sicure in modo semplice e rapido siemens.it/safety Sicurezza funzionale delle macchine:

Dettagli

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET

Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET ValveConnectionSystem Sistema di collegamento per elettrovalvole e distributori, compatibile con i bus di campo PROFIBUS-DP, INTERBUS-S, DEVICE-NET P20.IT.R0a IL SISTEMA V.C.S Il VCS è un sistema che assicura

Dettagli

NV780. Manuale d installazione V2.51. (Cod. PXNV780) Rivelatore digitale a doppia visione laterale da esterno con 4x sensori doppi DT02168DI0612R00

NV780. Manuale d installazione V2.51. (Cod. PXNV780) Rivelatore digitale a doppia visione laterale da esterno con 4x sensori doppi DT02168DI0612R00 NV780 (Cod. PXNV780) Rivelatore digitale a doppia visione laterale da esterno con 4x sensori doppi Manuale d installazione V2.51 DT02168DI0612R00 Introduzione Il rivelatore NV780 incorpora due rivelatori

Dettagli

706292 / 00 11 / 2012

706292 / 00 11 / 2012 Istruzioni per l uso (parte rilevante per la protezione antideflagrante) per sensori di temperatura ai sensi della direttiva europea 94/9/CE Appendice VIII (ATEX) gruppo II, categoria di apparecchi 3D/3G

Dettagli

Manuale. MOVITRAC B Disinserzione sicura Condizioni. Edizione 06/2007 11469048 / IT

Manuale. MOVITRAC B Disinserzione sicura Condizioni. Edizione 06/2007 11469048 / IT Motoriduttori \ Riduttori industriali \ Azionamenti e convertitori \ Automazione \ Servizi MOVITRAC B Disinserzione sicura Condizioni Edizione 06/2007 11469048 / IT Manuale SEW-EURODRIVE Driving the world

Dettagli

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000

SIMATIC FM 351. Getting Started Edizione 02/2000 SIATIC F 351 Getting Started Edizione 02/2000 Le presenti informazioni guidano l utente, sulla base di un esempio concreto articolato in cinque fasi, nell esecuzione della messa in servizio fino ad ottenere

Dettagli

ProStar TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO

ProStar TM MANUALE DELL'OPERATORE. e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com REGOLATORE FOTOVOLTAICO ProStar TM REGOLATORE FOTOVOLTAICO MANUALE DELL'OPERATORE e-mail: info@morningstarcorp.com web: www.morningstarcorp.com MANUALE DELL'OPERATORE RIEPILOGO SPECIFICHE PS-15 PS-30 PS-15M-48V Corrente solare

Dettagli

Potenziometro per montaggio nel quadro di comando

Potenziometro per montaggio nel quadro di comando Potenziometro per montaggio nel 8455 Istruzioni per l uso Additional languages www.stahl-ex.com Dati generali Indice 1 Dati generali...2 1.1 Costruttore...2 1.2 Informazioni relative alle istruzioni per

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Forno a vapore a pressione DG 4064 / DG 4164 DG4064L/DG4164 L Leggere attentamente le istruzioni d'uso prima it-it di procedere al posizionamento, all'installazione e alla messa

Dettagli

R35/8G R60/8G R120/3G. Istruzioni per l uso Operatori tubolari a corrente continua. Informazioni importanti per l allacciamento elettrico.

R35/8G R60/8G R120/3G. Istruzioni per l uso Operatori tubolari a corrente continua. Informazioni importanti per l allacciamento elettrico. R35/8G R60/8G R120/3G IT Istruzioni per l uso Operatori tubolari a corrente continua Informazioni importanti per l allacciamento elettrico. Istruzioni per l uso Indice Introduzione... 4 Garanzia... 4 Istruzioni

Dettagli

VAREOSOFT SAG-6 VAREOSOFT SAG-6S. Soft Starter per ascensori idraulici. Istruzioni d uso

VAREOSOFT SAG-6 VAREOSOFT SAG-6S. Soft Starter per ascensori idraulici. Istruzioni d uso S Soft Starter per ascensori idraulici REO ITALIA S.R.L. ANL_IT Via Treponti, 9 01/00 I-508 Rezzato (BS) Tel. (030) 793883 Fax (030) 9000 http://www.reoitalia.it email: info@reoitalia.it Istruzioni tecniche

Dettagli

KERN YKD Version 1.0 1/2007

KERN YKD Version 1.0 1/2007 KERN & Sohn GmbH Ziegelei 1 D-72336 Balingen-Frommern Postfach 40 52 72332 Balingen Tel. 0049 [0]7433-9933-0 Fax. 0049 [0]7433-9933-149 e-mail: info@kern-sohn.com Web: www.kern-sohn.com I Istruzioni d

Dettagli

Istruzioni d uso. Unità elettronica VEGASWING 66. Document ID: 44768

Istruzioni d uso. Unità elettronica VEGASWING 66. Document ID: 44768 Istruzioni d uso Unità elettronica VEGASWING 66 Document ID: 44768 Sommario Sommario 1 Il contenuto di questo documento 1.1 Funzione... 3 1.2 Documento destinato ai tecnici... 3 1.3 Significato dei simboli...

Dettagli

SENSORI DI FLUSSO Indice Tecnologia, Funzionamento Pag 354 Utilizzo, Installazione Pag 355 Montaggio, Regolazione, Visualizzazione Programmazione Pag 356 Pag 357 Descrizione del codice, Termini tecnici

Dettagli

Relè allo Stato Solildo con Fusibile integrato Modello RGC1F

Relè allo Stato Solildo con Fusibile integrato Modello RGC1F Relè allo Stato Solildo con Fusibile integrato Modello RGC1F Relè allo stato solido con fusibile integrato Commutazione per passaggio di zero Tensione nominale: 230 VCA e 600 VCA Larghezza 35 mm Tensione

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R

MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R MANUALE DI ISTRUZIONE ED USO SCHEDE ELETTRONICHE DI FRENATURA PER MOTORI C.A. FRENOMAT-2, FRENOSTAT R Utilizzo: Le schede di frenatura Frenomat2 e Frenostat sono progettate per la frenatura di motori elettrici

Dettagli

Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica. Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI

Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica. Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI Le verifiche negli impianti elettrici: tra teoria e pratica (Seconda parte) Guida all esecuzione delle verifiche negli impianti elettrici utilizzatori a Norme CEI Concluso l esame a vista, secondo quanto

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105. Cod. 523.0000.102

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105. Cod. 523.0000.102 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO LOR-THERM 105 Cod. 523.0000.102 Perché la garanzia sia valida, installare e utilizzare il prodotto secondo le istruzioni contenute nel presente manuale. È perciò di fondamentale

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Barriere ottiche in Classe 4 C4000 Micro/Basic

Barriere ottiche in Classe 4 C4000 Micro/Basic C 4000 Micro/Basic Barriere ottiche in Classe 4 C4000 Micro/Basic Caratteristiche Risoluzione: 14mm, 0-5m 30mm, 0-6m Versione con Restart (Micro) e EDM (Micro e Basic) Facile allineamento e diagnostica

Dettagli

10. Funzionamento dell inverter

10. Funzionamento dell inverter 10. Funzionamento dell inverter 10.1 Controllo prima della messa in servizio Verificare i seguenti punti prima di fornire alimentazione all inverter: 10.2 Diversi metodi di funzionamento Esistono diversi

Dettagli

Caratteristiche tecniche. Circuito di controllo. > 50 ms Tempo di eccitazione t A

Caratteristiche tecniche. Circuito di controllo. > 50 ms Tempo di eccitazione t A Modulo di sicurezza CS AR-91, conforme EN 81 Modulo per le manovre di livellamento al piano degli ascensori conforme EN 81 Caratteristiche principali o start controllato Collegamento dei canali d ingresso

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Unità di azionamento. Avvertenze sulla sicurezza. al personale specializzato. per Vitoligno 300-C

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Unità di azionamento. Avvertenze sulla sicurezza. al personale specializzato. per Vitoligno 300-C Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Unità di azionamento per Vitoligno 300-C Avvertenze sulla sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente alle avvertenze sulla sicurezza

Dettagli

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti

Interfaccia contatti a 2 ingressi indipendenti Il dispositivo è utilizzato per collegare al sistema antintrusione i contatti magnetici di allarme normalmente chiusi, contatti elettromeccanici a fune per la protezione di avvolgibili e tapparelle e sensori

Dettagli

CS FS-1 Caratteristiche tecniche Custodia Generali Modulo temporizzatore di sicurezza con contatti ritardati all eccitazione Alimentazione

CS FS-1 Caratteristiche tecniche Custodia Generali Modulo temporizzatore di sicurezza con contatti ritardati all eccitazione Alimentazione odulo di sicurezza CS S-1 Caratteristiche tecniche Custodia Custodia in poliammide PA 6.6, autoestinguente V0 secondo UL 94 Grado di protezione IP40 (custodia, IP20 (morsettiera Dimensioni vedere pagina

Dettagli

AUTOMAZIONE PER BARRIERE STRADALI

AUTOMAZIONE PER BARRIERE STRADALI AUTOMAZIONE PER BARRIERE STRADALI ATTENZIONE!! Prima di effettuare l'installazione, leggere attentamente questo manuale che è parte integrante di questa confezione. I nostri prodotti se installati da personale

Dettagli

Manuale d'uso Interruttori magnetici a galleggiante Modello RSM e HIF

Manuale d'uso Interruttori magnetici a galleggiante Modello RSM e HIF Manuale d'uso Interruttori magnetici a galleggiante Modello RSM e HIF Interruttore magnetico a galleggiante Fig. a sinistra: modello RSM, Fig. a destra: modello HIF Manuale d'uso interruttori magnetici

Dettagli

Moduli per arresto d'emergenza e ripari mobili

Moduli per arresto d'emergenza e ripari mobili Gertebild ][Bildunterschrift Modulo di sicurezza per il controllo dei pulsanti di arresto di emergenza e dei ripari mobili Certificazioni Caratteristiche del dispositivo Gertemerkmale Uscite a relé a conduzione

Dettagli

KNX/EIB Ingresso binario. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio

KNX/EIB Ingresso binario. 1 Indicazioni di sicurezza. 2 Struttura dell'apparecchio 4 moduli 230 V N. ordine : 1067 00 8 moduli 230 V N. ordine : 1069 00 6 moduli 24 V N. ordine : 1068 00 Istruzioni per l uso 1 Indicazioni di sicurezza L'installazione e il montaggio di apparecchi elettrici

Dettagli

Istruzioni d installazione

Istruzioni d installazione Istruzioni d installazione Regolazione esterna per caldaie a pellet Logano SP161/261 Logamatic 4121 con FM444, Logamatic 4323 con FM444 Particolarità durante il collegamento e l'impostazione Per i tecnici

Dettagli

Caratteristiche tecniche. Alimentazione. Tensioni di alimentazione nominale (Un): 24 Vac/dc; 50...60 Hz

Caratteristiche tecniche. Alimentazione. Tensioni di alimentazione nominale (Un): 24 Vac/dc; 50...60 Hz Modulo di sicurezza CS AR-01 Caratteristiche tecniche Custodia Custodia in poliammide PA 6.6, autoestinguente V0 secondo UL 94 Grado di protezione IP40 (custodia), IP20 (morsettiera) Dimensioni vedere

Dettagli

Dimensioni. Allacciamento elettrico

Dimensioni. Allacciamento elettrico Dimensioni 55 27 Altezza del campo protettivo Lunghezza alloggiamento 85 28 52 Codifica d'ordine Barriera luminosa di sicurezza con 2 uscite semiconduttore separate e a prova di errore Allacciamento elettrico

Dettagli

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIE EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0274V3.2-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale... pag.

Dettagli

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE AUDITGARD Serratura elettronica a combinazione LGA ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE Le serrature AuditGard vengono consegnate da LA GARD con impostazioni predefinite (impostazioni di fabbrica); pertanto non

Dettagli

Safety Speed Monitoring. Considerazioni sui sensori in applicazioni per il controllo della velocità di sicurezza

Safety Speed Monitoring. Considerazioni sui sensori in applicazioni per il controllo della velocità di sicurezza Safety Speed Monitoring Considerazioni sui sensori in applicazioni per il controllo della velocità di sicurezza Safety Speed ESEMPI DI COMBINAZIONE TRA SENSORI E MOSAIC MV Encoder Proximity Modulo MV Livello

Dettagli

DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO

DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO Libretto d istruzioni CLEVER CONTROL & DISPLAY Made in Italy Cod. 31/03/05 DISEGNO E DATI TECNICI SOGGETTI A MODIFICHE SENZA PREAVVISO AVVERTENZE Prima di usare il prodotto leggere attentamente queste

Dettagli

Wlink Extender. Router radio per sistemi WLINK

Wlink Extender. Router radio per sistemi WLINK Doc8wlink Wlink Extender Router radio per sistemi WLINK Tecnologia a microprocessore low-power a 32 bit Elegante involucro in robusto materiale plastico con segnalazioni luminose di attività per i due

Dettagli