MANUALE PER VETRATE ISOLANTI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE PER VETRATE ISOLANTI"

Transcript

1 MANUALE PER VETRATE ISOLANTI

2 INFORMAZIONI Le informazioni contenute nel presente documento sono presentate in buona fede in base alle ricerche e alle osservazioni della Dow Corning, che le considera accurate. Le condizioni e i metodi di uso dei prodotti sono tuttavia al di fuori del controllo di Dow Corning. Per tale ragione, queste informazioni non potranno sostituire le verifiche da eseguirsi a cura del cliente per garantire che i prodotti in questione siano completamente soddisfacenti per le specifiche applicazioni. Dow Corning garantisce esclusivamente che il prodotto soddisfa le correnti specifiche di vendita. In caso di violazione della presente garanzia, l unica rivalsa sarà limitata al rimborso del prezzo di acquisto o alla sostituzione dei prodotti che si fossero dimostrati diversi rispetto a quanto garantito. DOW CORNING ESCLUDE ESPLICITAMENTE QUALSIASI ALTRA GARANZIA ESPLICITA O IMPLICITA DI IDONEITÀ A USI PARTICOLARI O ALLA COMMERCIALIZZAZIONE. A MENO CHE DOW CORNING NON ABBIA CONSEGNATO UNA DICHIARAZIONE DI IDONEITÀ ALL USO DEBITAMENTE FIRMATA, SI ESCLUDE QUALSIASI RESPONSABILITÀ PER DANNI INCIDENTALI O CONSEQUENZIALI. I SUGGERIMENTI ALL USO NON DOVRANNO ESSERE CONSIDERATI COME INVITI A INFRANGERE EVENTUALI BREVETTI.

3 Sommario Introduzione Offerta di prodotti Dow Corning... 4 Sigillanti siliconici per vetrate isolanti Dow Corning 3362 Sigillante per vetrate isolanti Dow Corning 3362 HD Sigillante per vetrate isolanti Dow Corning 3793 Sigillante per vetrate isolanti Dow Corning 3540 Sigillante per vetrate isolanti Dow Corning Sigillante per vetrate isolanti Sigillanti siliconici per vetrate strutturali Sigillante siliconico Dow Corning 993 per vetrate strutturali Sigillante siliconico Dow Corning 895 per vetrate strutturali Sigillanti di protezione dagli agenti atmosferici. 5 Sigillante per edilizia. Dow Corning 756 SMS Sigillante siliconico Dow Corning 791 per la protezione dagli agenti atmosferici.. 6 Sigillante siliconico Dow Corning 797 per la protezione dagli agenti atmosferici.. 6 Prodotti per la pulizia e primer Prodotto per la pulizia Dow Corning R Solvente concentrato per la pulizia Dow Corning Primer Dow Corning 1200 OS Primer Dow Corning C Primer Dow Corning P Assistenza clienti Dow Corning Assistenza Dow Corning sui progetti Revisione dei progetti di vetrazione ad incollaggio strutturale Test per progetti di vetrazione a incollaggio strutturale Assistenza per produttori di vetrate isolanti.. 8 Considerazioni su progettazione e materiali Componenti delle vetrate isolanti Tipi di vetrate isolanti Vetrate isolanti con sistema di ritenuta della lastra Vetrate isolanti con sigillatura di seconda barriera non intelaiata Vetrate isolanti con profilo ad U Dimensionamento dei giunti delle vetrate isolanti Linee guida per il dimensionamento dei giunti delle vetrate isolanti Terminologia relativa alle vetrate isolanti.. 13 Spessore del sigillante Larghezza del sigillante Calcolo dello spessore del sigillante per vetrate isolanti in rapporto al carico dinamico totale (pressione del vento, sollecitazione climatica).. 14 Calcolo dello spessore del sigillante per vetrate isolanti in rapporto al carico permanente Considerazioni sui componenti e materiali nella produzione di vetrate isolanti Rivestimenti per vetro Tipi di rivestimento Vetri smaltati Rivestimenti in metallo e in ossido metallico Rivestimenti polimerici Rimozione dei rivestimenti per vetro.. 17 Sbordatura meccanica Rimozione con agenti chimici Rimozione termica Componenti dell intercapedine Tipi di profili Profili in alluminio Profili in acciaio zincato o galvanizzato. 18 Profili in acciaio inossidabile Profilo in polimeri organici Profilo in gomma con superficie autoadesiva Distanziatore termoplastico

4 Sommario Setaccio molecolare Sigillatura di tenuta prima barriera.. 19 Vetrate isolanti con riempimento a gas.. 20 Uso di sigillanti siliconici in vetrate isolanti con riempimento a gas Considerazioni relative alla progettazione Considerazioni sulla qualità di esecuzione Vetrate isolanti con tecnologia Warm Edge Qualità dei prodotti Considerazioni generali Conservazione e manipolazione dei materiali Data di utilizzo Preparazione dei giunti e applicazione del sigillante Controllo della qualità Sigillanti monocomponenti Condizioni e temperatura di conservazione Test del tempo di fuori impronta/test elastomerico Sigillanti bicomponenti Condizioni e temperatura di conservazione Linee guida per estrusori di sigillanti bicomponenti Preparazione delle superfici e applicazione del sigillante Procedura di pulitura del substrato Substrati non porosi Considerazione sui solventi Mascheratura Metodo di pulitura a doppio panno Applicazione del primer sul substrato Applicazione del sigillante e controllo della qualità Procedura di applicazione del sigillante. 31 Requisiti di polimerizzazione del sigillante. 31 Requisiti di polimerizzazione Procedure di verifica per il controllo della qualità Considerazioni generali Controllo della qualità per la produzione di sigillanti Test del vetro Test a farfalla Test del tempo di inizio reticolazione.. 36 Test del rapporto di miscelazione.. 37 Test di controllo della qualità di adesione e polimerizzazione Test di adesione mediante pelatura ( Peel test ) Test su campioni ad H Test di adesione a farfalla Documentazione Audit di produzione e controllo della qualità Sicurezza e procedure nello stabilimento di produzione Controllo della qualità Registro di controllo della qualità per la produzione di sigillanti Controllo della qualità di adesione dei sigillanti egistro (Test di adesione mediante pelatura) Registro di controllo della qualità per la polimerizzazione del sigillante Test su campioni ad H, Test di adesione a farfalla Test elastomerico Uffici vendite per l edilizia Dow Corning

5 Introduzione Le vetrate isolanti costituiscono un componente chiave nella costruzione di facciate moderne e offrono numerosi vantaggi alla struttura dell edificio. Considerando gli elevati costi energetici attuali, le prestazioni termiche delle facciate degli edifici hanno assunto una grande importanza. L uso di vetrate isolanti nella costruzione di facciate consente al progettista di realizzare edifici con ampie aree visive esteticamente interessanti nonché efficienti sul piano termico. Le vetrate isolanti sono costituite da due o più pannelli di vetro separati lungo il perimetro da un intercapedine e sigillante. L intercapedine tra i pannelli di vetro può essere riempita con aria o gas inerte. È possibile utilizzare numerosi tipi di vetro tra cui vetro laminato, vetro rivestito o vetro Spandrel. Questi componenti vengono selezionati per soddisfare le caratteristiche di colorazione, riflettività, trasmissione della luce e del suono richieste dalle vetrate isolanti. Le vetrate isolanti trovano impiego anche nella sigillatura con incollaggio strutturale, che consiste nell utilizzo di un sigillante siliconico per incollare il vetro alla struttura di un edificio. Le prestazioni delle vetrate isolanti nelle applicazioni ad incollaggio strutturale sono determinanti a causa dei carichi, delle sollecitazioni e dei fattori ambientali estremi a cui la facciata e soggetta. Affinché questi requisiti vengano soddisfatti, sia la costruzione delle vetrate isolanti sia la produzione dei singoli componenti devono rispondere a standard qualitativi molto elevati. Dalla produzione del vetro, all applicazione del rivestimento e alla realizzazione dei distanziatori e sigillanti, fino all assemblaggio finale delle vetrate isolanti, occorre garantire una qualità costante attraverso l implementazione di speciali procedure applicative e di controllo della qualità. La selezione dei materiali idonei costituisce un elemento chiave sul piano delle prestazioni delle vetrate isolanti. Dow Corning offre sigillanti siliconici ad alte prestazioni specificatamente progettati per la produzione di vetrate isolanti. Il Manuale Dow Corning per vetrate isolanti ha lo scopo di fornire linee guida e considerazioni per i produttori di vetrate isolanti, non solo per l uso di sigillanti Dow Corning per vetrate isolanti, ma anche come fonte di ulteriori informazioni sulla produzione delle vetrate stesse. Si declina qualunque responsabilità relativamente alla completezza o accuratezza dei contenuti di questo Manuale. Il Manuale è stato redatto da Dow Corning sulla base delle proprie attuali conoscenze ed esperienze riguardo alla produzione di sigillanti e vetrate strutturali. Dow Corning declina qualunque responsabilità relativamente alle prestazioni delle vetrate isolanti basate sulle informazioni fornite in questo documento. 3

6 Offerta di prodotti Dow Corning Dow Corning offre una gamma completa di sigillanti siliconici ad alte prestazioni. Ogni sigillante è sviluppato e testato per una specifica applicazione e deve essere usato esclusivamente per gli scopi previsti, salvo specifica approvazione di Dow Corning. Le informazioni specifiche sui prodotti sono disponibili sul sito Sigillanti siliconici per vetrate isolanti Di seguito sono descritti i sigillanti siliconici Dow Corning disponibili per le vetrate isolanti. Questi prodotti sono destinati esclusivamente alla produzione di vetrate isolanti e non sono approvati per l uso come sigillanti per incollaggio strutturali. Una tipica applicazione di vetrazione ad incollaggio strutturale è il fissaggio del vetro ad una struttura metallica. Sigillante Dow Corning 3362 per vetrate isolanti Il sigillante siliconico Dow Corning 3362 per vetrate isolanti è un prodotto siliconico neutro bicomponente a polimerizzazione rapida da utilizzare come sigillante secondario nelle vetrate a doppia sigillatura. Dow Corning 3362 ha ricevuto l Approvazione tecnica europea (ETA) in base a test effettuati da enti di certificazione indipendenti eseguiti secondo le attuali linee guida per vetrate strutturali ETAG-002. Dow Corning 3362 trova impiego nelle vetrate isolanti utilizzate nelle applicazioni di vetrazione ad incollaggio strutturale. A seguito di tale certificazione, il prodotto ha anche ricevuto il marchio CE. Il sigillante è disponibile in tre diversi tipi di viscosità per il catalizzatore: standard, HV e HV/GER. Per ulteriori informazioni, consultare la scheda tecnica del prodotto. Sigillante Dow Corning 3362 HD per vetrate isolanti Il sigillante siliconico Dow Corning 3362 HD per vetrate isolanti è un sigillante speciale ad alto modulo specificatamente progettato per le vetrate isolanti. Le caratteristiche di alto modulo riducono il movimento della sigillatura primaria, aumentando la probabilità che la vetrata isolante superi il test relativo alla perdita del gas (ex. EN 1279/3). Questo prodotto è disponibile nella stessa confezione e con gli stessi catalizzatori del sigillante Dow Corning 3362 per vetrate isolanti. Sigillante Dow Corning 3793 per vetrate isolanti Il sigillante Dow Corning 3793 per vetrate isolanti è un sigillante siliconico monocomponente a polimerizzazione neutra, utilizzato come sigillante secondario nelle vetrate isolanti. Dow Corning 3793 trova impiego nelle vetrate isolanti utilizzate nelle applicazioni ad incollaggio strutturale. Sigillante Dow Corning 3540 per vetrate isolanti Il sigillante Dow Corning 3540 per vetrate isolante è un sigillante siliconico monocomponente neutro e a polimerizzazione rapida, utilizzato come sigillante secondario nelle vetrate isolanti. Dow Corning 3540 non è idoneo per le vetrate isolanti utilizzate nelle applicazioni ad incollaggio strutturale, ma trova impiego nelle vetrate isolanti residenziali. Il prodotto ha un ottima resistenza ai raggi UV. Sigillante Dow Corning per vetrate isolanti Il sigillante Dow Corning per vetrate isolanti è un sigillante siliconico monocomponente a polimerizzazione neutra utilizzato come sigillante secondario nelle vetrate isolanti. Dow Corning trova impiego nelle vetrate isolanti utilizzate nelle applicazioni ad incollaggio strutturale. 4

7 Offerta di prodotti Dow Corning Sigillanti siliconici per vetrate strutturali Di seguito sono riportati i sigillanti siliconici Dow Corning disponibili per l incollaggio strutturale delle vetrazioni. Solo i sigillanti siliconici Dow Corning per vetrate strutturali descritti di seguito possono essere utilizzati per l incollaggio delle vetrate strutturali. Per maggiori informazioni sull uso corretto dei sigillanti siliconici nelle applicazioni di vetrazione ad incollaggio strutturale, consultare il Manuale Dow Corning per facciate con incollaggio strutturale delle vetrazioni, disponibile sul sito www. dowcorning.com. I sigillanti per vetrate strutturali possono essere utilizzati anche come sigillanti per vetrate isolanti. Per maggiori informazioni contattare l assistenza tecnica Dow Corning. Sigillante siliconico Dow Corning 993 per vetrate strutturali Il sigillante siliconico Dow Corning 993 per vetrate ad incollaggio strutturale è un prodotto bicomponente neutro, a polimerizzazione rapida, utilizzato per l incollaggio strutturale di lastre di vetro, metallo e altri materiali. Rispetto ai sigillanti monocomponenti tradizionali, il Dow Corning 993 permette una maggiore produzione di unita / giorno. Dow Corning 993 è un sigillante ad alto modulo dotato di eccellenti proprietà adesive su un ampia gamma di materiali. Dow Corning 993 ha ricevuto l Approvazione tecnica europea (ETA) in base a test effettuati da enti di certificazione indipendenti eseguiti secondo le attuali linee guida per vetrate strutturali ETAG-002. A seguito di tale certificazione il prodotto ha ricevuto il marchio CE. Sigillante siliconico Dow Corning 895 per vetrate strutturali Il sigillante siliconico Dow Corning 895 per vetrate strutturali è un sigillante monocomponente neutro a polimerizzazione rapida, utilizzato per l incollaggio strutturale di vetro, metallo e altri materiali. Dow Corning 895 è un sigillante ad alto modulo dotato di eccellenti proprietà adesive su un ampia gamma di materiali. Dow Corning 895 ha ricevuto l Approvazione tecnica europea (ETA) in base a test effettuati da enti di certificazione indipendenti eseguiti secondo le attuali linee guida per vetrate strutturali ETAG-002. A seguito di questa approvazione il prodotto ha ricevuto il marchio CE. Sigillanti di protezione dagli agenti atmosferici Dow Corning offre una linea completa di sigillanti siliconici ad alte prestazioni per la protezione dagli agenti atmosferici. Di seguito è riportata una breve descrizione dei sigillanti di protezione dagli agenti atmosferici Dow Corning. Questi sigillanti sono studiati e destinati alla sigillatura dei giunti degli edifici ed alla loro protezione contro gli agenti atmosferici e non devono mai essere utilizzati come sigillanti per le vetrate strutturali o isolanti. Per maggiori informazioni sull uso corretto dei sigillanti siliconici nelle applicazioni di protezione dagli agenti atmosferici, consultare il Manuale Europeo Dow Corning per la protezione contro gli agenti atmosferici nell edilizia, disponibile sul sito 5

8 Offerta di prodotti Dow Corning Sigillante per edilizia Dow Corning 756 SMS Il sigillante per l edilizia Dow Corning 756 SMS è un sigillante siliconico monocomponente, a basso modulo e polimerizzazione neutra appositamente progettato per l isolamento e la protezione dagli agenti atmosferici di substrati particolarmente sensibili, come i sistemi di pannelli in pietra naturale o in alluminio, dove la resa estetica del sigillante è fondamentale. Rispetto ai sigillanti siliconici per edilizia tradizionali, questo sigillante è studiato per non macchiare la pietra naturale e per attirare una minore quantità di sporco e di agenti contaminanti presenti nell atmosfera. Sigillante siliconico Dow Corning 791 per la protezione dagli agenti atmosferici Il sigillante siliconico Dow Corning 791 per la protezione da agenti atmosferici è un sigillante siliconico monocomponente, a basso modulo e a polimerizzazione neutra, caratterizzato dall avere un basso tempo di fuori impronta per applicazioni generiche di isolamento e protezione dagli agenti atmosferici. Sigillante siliconico Dow Corning 797 per la protezione da agenti atmosferici Il sigillante siliconico Dow Corning 797 per la protezione dagli agenti atmosferici è un sigillante siliconico monocomponente, a basso modulo e a polimerizzazione neutra, caratterizzato da un maggiore tempo di lavorabilità per applicazioni generiche di isolamento e protezione dagli agenti atmosferici. Prodotti per la pulizia e primer Dow Corning offre una linea di prodotti per la pulizia e di primer specificatamente sviluppata per l utilizzo con i sigillanti Dow Corning. In alcuni casi è necessario utilizzare un prodotto per la pulizia o un primer specifico al fine di garantire un adesione ottimale del sigillante siliconico su uno specifico substrato. Per consigli generali sulla pulizia e sull uso del primer sui vari substrati, consultare la Guida Europea di adesione/compatibilità Dow Corning, disponibile sul sito www. dowcorning.com. Prodotto per la pulizia Dow Corning R-40 Il prodotto per la pulizia Dow Corning R-40 è una miscela di solventi a formulazione specifica per la pulizia di vetri e profili metallici utilizzati nelle vetrate strutturali. Solvente concentrato per la pulizia Dow Corning 3522 Il solvente concentrato per la pulizia Dow Corning 3522 è un prodotto studiato per la pulizia delle attrezzature di miscelazione dei prodotti bicomponente utilizzati nella produzione di vetrate strutturali e di vetrate isolanti. Il prodotto non contiene solventi alogenati ed è stato specificamente sviluppato per dissolvere il sigillante siliconico polimerizzato presente nelle tubazioni delle attrezzature e nei miscelatori. Primer Dow Corning 1200 OS Il primer Dow Corning 1200 OS è un primer monocomponente per il trattamento chimico studiato per l uso con i sigillanti siliconici Dow Corning in varie applicazioni. Primer Dow Corning C Il primer Dow Corning C è un primer monocomponente per il trattamento chimico di superfici plastiche e verniciate, che agevola l adesione del sigillante. Primer Dow Corning P Il primer Dow Corning P è un primer monocomponente, che forma una pellicola ed è destinato ai substrati porosi nelle applicazioni di isolamento e protezione dagli agenti atmosferici. 6

9 Assistenza clienti Dow Corning Dow Corning offre un ampia gamma di prodotti e servizi destinati a offrire assistenza ai produttori di vetrate isolanti. Dow Corning è in grado di assistere i produttori di vetrate isolanti nella progettazione del dimensionamento dei giunti secondari. L assistenza tecnica Dow Corning offre servizi di progettazione, valutazione e selezione dei componenti del sistema di vetrate isolanti, tenendo conto dei requisiti specifici correlati alla permeabilità ai gas. Dow Corning è in grado di fornire assistenza al produttore di vetrate isolanti nello sviluppo di un programma completo di controllo della qualità che contribuisce a garantire la corretta applicazione del sigillante e il controllo della qualità. Un ulteriore descrizione di questi servizi di assistenza ai clienti è fornita nelle sezioni successive del Manuale Dow Corning per vetrate isolanti. Assistenza Dow Corning sui progetti Tutti i progetti di vetrazione ad incollaggio strutturale che utilizzano i sigillanti per vetrate strutturali Dow Corning devono essere rivisti e approvati da Dow Corning. Nel Manuale Dow Corning per facciate strutturali siliconiche è disponibile una descrizione delle linee guida da seguire. A supporto dei propri prodotti per vetrate strutturali, Dow Corning esegue la verifica del dimensionamento dei giunti per vetrate isolanti alla scopo di garantire la conformità con gli standard di settore europei. Dow Corning rilascia una lettera di raccomandazioni per l uso dei sigillanti per vetrate isolanti Dow Corning nell ambito dei progetti specifici. L approvazione si basa sulla produzione conformemente alle linee guida fornite da Dow Corning in questo Manuale. Il sigillante siliconico secondario delle vetrate isolanti è solo uno degli elementi che contribuiscono alla realizzazione del prodotto finale, pertanto non può determinare in via esclusiva le corrette prestazioni delle vetrate isolanti. Il tipo di intercalare, il tipo e l applicazione della sigillatura butilica primaria, il tipo di vetro, il rendimento dei materiali, l applicazione dei prodotti e la qualità di esecuzione, sono solo alcuni dei numerosi fattori che incidono sulle prestazioni complessive delle vetrate isolanti. La responsabilità della scelta dei materiali appropriati e della produzione delle vetrate isolanti è del produttore di vetrate isolanti. Il produttore di vetrate isolanti si assume la responsabilità finale delle prestazioni complessive delle vetrate isolanti prodotte Revisione di progetti di vetrazione ad incollaggio strutturale Tutti i singoli progetti di vetrazione ad incollaggio strutturale devono essere rivisti e approvati da Dow Corning. Nel Manuale Dow Corning per facciate con incollaggio strutturale delle vetrazioni sono disponibili le linee guida per la progettazione corretta delle vetrate strutturali. Per i progetti che utilizzano vetrate isolanti con incollaggio strutturale, la sigillatura siliconica secondaria della vetrata isolante deve essere eseguita con un sigillante siliconico approvato. Se per queste applicazioni si utilizzano sigillanti per vetrate isolanti Dow Corning, l azienda offre assistenza per il dimensionamento dei giunti delle vetrate allo scopo di garantire la conformità con i propri standard e con quelli di settore. Inviare le informazioni sul progetto o la Project Checklist (lista di controllo per progetti) attenendosi alle procedure descritte nel Manuale per facciate strutturali siliconiche Dow Corning. Includere informazioni quali le dimensioni delle vetrate, le dimensioni dei giunti sigillanti, i carichi dinamici totali e una sezione trasversale del progetto del profilo della vetrata. 7

10 Assistenza clienti Dow Corning Test per progetti di vetrazione ad incollaggio strutturale Per tutti i progetti di vetrazione ad incollaggio strutturale, i materiali che vengono a contatto con il sigillante siliconico Dow Corning per vetrate strutturali devono essere testati da Dow Corning per verificarne compatibilità e adesione. Nel Manuale Dow Corning per facciate con incollaggio strutturale delle vetrazioni sono disponibili le linee guida per la verifica e la selezione dei materiali. Quando si utilizzano sigillanti siliconici Dow Corning per vetrate isolanti, Dow Corning raccomanda che qualsiasi materiale non precedentemente testato e approvato da Dow Corning per verificarne adesione e compatibilità venga sottoposto a test di idoneità da Dow Corning prima dell utilizzo. Per consigli sugli standard correnti, consultare la Guida Europea di adesione/compatibilità Dow Corning. Nel caso in cui sia necessario testare un materiale, nel Manuale Dow Corning per facciate strutturali siliconiche sono disponibili informazioni su come inviare campioni a Dow Corning da sottoporre a test di idoneità all uso. Assistenza per i produttori di vetrate isolanti I professionisti Dow Corning offrono la propria esperienza e competenza a tutti i produttori di vetrate isolanti che decidono di scegliere i sigillanti Dow Corning per vetrate isolanti. L assistenza tecnica Dow Corning fornisce suggerimenti sulla selezione dei materiali, sulle procedure di produzione e qualità di esecuzione, documentazione e procedure relative al controllo della qualità. Dow Corning è inoltre in grado di fornire consigli ai produttori di vetrate isolanti che desiderano ottenere la certificazione CE o soddisfare eventuali altre normative locali. In modo specifico, Dow Corning può fornire assistenza per il superamento della norma EN-1279 parte 3 relativo alle vetrate isolanti con gas. Molti clienti Dow Corning hanno superato con successo il test relativo alla perdita del gas (EN ) utilizzando i sigillanti Dow Corning per vetrate isolanti. Anche voi potrete ottenere risultati analoghi. Un ulteriore descrizione di questi servizi di assistenza ai clienti è fornita nelle sezioni successive del Manuale Dow Corning per vetrate isolanti. 8

11 Considerazioni su progettazione e materiali Molti elementi contribuiscono a determinare la riuscita ottimale delle prestazione di una vetrata isolante. In questa sezione verranno illustrati i vari tipi di vetrata isolante, il dimensionamento dei giunti delle vetrate e i componenti di una vetrata isolante, e sarà inoltre descritto il modo in cui tali componenti influenzano le prestazioni complessive di una vetrata isolante. Sarà altresì valutato come tali elementi sono in grado di soddisfare i requisiti relativi agli standard europei. Componenti delle vetrate isolanti Scopo di una vetrata isolante, sia essa utilizzata in un sistema di vetrazione strutturale o in un sistema a ritegno meccanico o inserita in una struttura metallica, è offrire a chi risiede all interno di un edificio una facciata esteticamente interessante oltre che efficiente sul piano termico e che richieda una minima manutenzione nell arco di vita previsto per la vetrata isolante. Le classiche vetrate isolanti sono in genere costituite da due (talvolta tre) pannelli di vetro separati da un intercapedine. I pannelli di vetro vengono sigillati lungo il perimetro da un cordone di butile sull intercalare e da un sigillante che garantisce la tenuta meccanica fra le lastre. La seconda sigillatura assicura che le vetrate siano sigillate ermeticamente e risultino sufficientemente stabili per sopportare le sollecitazioni termiche e quelle legate al carico del vento. Nel caso di una tipica vetrata isolante con doppia sigillatura, l impiego di una sigillatura butilica primaria o a base di poliisobutilene (PIB) tra il vetro e l intercalare metallico ha il compito di garantire una bassa permeabilità al vapore, mentre la sigillatura siliconica secondaria consente di mantenere l integrità strutturale dei pannelli di vetro. Per un isolamento ottimale, lo spazio tra i pannelli di vetro viene riempito con aria o più comunemente con un gas inerte che offre migliori prestazioni a livello termico. Per conservare le prestazioni termo-isolanti a lungo termine della vetrata, il perimetro della vetrata isolante deve avere una bassa permeabilità al vapore, allo scopo di impedire l entrata di umidità e condensa che potrebbero fare appannare il vetro. Per assorbire l umidità che potrebbe infiltrarsi negli spazi vuoti, viene comunemente posizionato del setaccio molecolare all interno dell intercalare. Affinché le prestazioni della vetrata isolante risultino ottimali, tutti questi elementi devono operare in modo sinergico. La figura illustrata di seguito mostra i dettagli e materiali utilizzati nella progettazione di una tipica vetrata isolante. Poliisobutilene Polyisobutylene (Sigillatura (Primary Seal) primaria) Setaccio Desiccant Molecolare Glass Vetro Air Intercapedine Space Spacer Intercalare IG Sigillante Sealantper vetrate isolanti Typical Dual Sealed Insulating Glass Unit Tipica vetrata isolante con doppia sigillatura 9

12 Considerazioni su progettazione e materiali Tipi di vetrate isolanti In base al tipo di assemblaggio / montaggio della facciata, le vetrate isolanti possono essere classificate in tre diverse tipologie, descritte qui di seguito. Vetrate isolanti con sistema di ritenuta della lastra Questo tipo di vetrata isolante montata su una struttura viene supportata su tutti e quattro i lati da una struttura o intelaiatura che copre completamente la sigillatura del profilo della vetrata. La vetrata isolante può essere collocata all interno di una struttura già fissata oppure può essere montata sulla struttura e quindi ritenuta in modo continuo grazie ad un pressore. Le tipiche applicazioni includono facciate continue o finestre realizzate in legno, plastica o alluminio. In queste tipologie di progettazioni non vi sono limitazioni al tipo di intercalare o di sigillante utilizzato. I sigillanti siliconici per vetrate isolanti, raccomandati sia per applicazioni strutturali che non, possono trovarvi un impiego efficace per la loro durabilita nel tempo. Vetrate isolanti con sigillatura di seconda barriera non intelaiata Per questo tipo di vetrate isolanti è necessario soddisfare requisiti aggiuntivi per quanto riguarda la sigillatura primaria e secondaria della vetrata. I raggi ultravioletti (UV) del sole filtrano facilmente attraverso il vetro e possono quindi danneggiare la sigillatura della vetrata isolante. I sigillanti selezionati per questo tipo di vetrate isolanti devono essere testati in conformità con i requisiti EN Solo i sigillanti siliconici mantengono inalterate le loro proprieta dopo una lunga esposizione ai raggi ultravioletti. Gli attuali standard europei per la realizzazione di vetrate strutturali, come l ETAG 002 (Linee guida per l approvazione tecnica europea di sistemi di vetrazione ad incollaggio strutturale (SSGS) Parte 1), accettano esclusivamente sigillanti siliconici per le applicazioni di vetrazione ad incollaggio strutturale. I sigillanti organici come polisolfuro e poliuretano non offrono infatti resistenza a lungo termine ai raggi UV e non sono quindi consigliati per questo tipo di applicazione. Poliisobutilene Polyisobutylene (Sigillatura (Primary primaria) Seal) Glass Vetro Air Space Intercapedine Poliisobutilene Polyisobutylene (Sigillatura (Primary Seal) primaria) Vetro Glass Nastro Doublebiadesivo Side Adhesive Tape Desiccant Setaccio molecolare Struttura/ Frame Intelaiatura Spacer Sigillante IG Sealant per vetrate isolanti Sigillatura Secondary secondaria Seal Dow Corning Dow Dow Corning Corning Sigillante Structural siliconico Glazing per Silicone vetrate strutturali Dow Dow Corning Corning Dow Dow Corning Corning Metal Sezione Profile del profilo Section, metallico, i.e. ad es. Anodised alluminio Aluminium, anodizzato, Stainless Steel acciaio inossidabile Vetrata isolante intelaiata Frame Mounted Insulating Glass Unit 10 Standard SG Detail with IG Unit Dettaglio di una vetrata strutturale realizzata con vetrocamera

13 Considerazioni su progettazione e materiali Esempi di vetrate isolanti con sigillatura del profilo scoperta includono: Sigillatura siliconica per vetrate isolanti strutturali simmetriche in cui la vetrata isolante viene incollata strutturalmente al telaio in faccia quattro. In questo tipo di progettazioni la sigillatura secondaria della vetrata isolante è rivolta strutturalmente all esterno del pannello di vetro. Una progettazione è considerata con vetrazione ad incollaggio strutturale se 1, 2, 3 o 4 lati del pannello di vetro sono supportati da un sigillante siliconico ad incollaggio strutturale e se il vetro non è fissato lungo il profilo. È necessario impiegare un sigillante siliconico per vetrate isolanti per applicazioni di vetrazione ad incollaggio strutturale. In base agli standard europei, non è consentito l uso di sigillanti organici. In questo tipo di progettazione la sigillatura secondaria della vetrata isolante non agisce solitamente a livello strutturale. Tuttavia, a causa dell elevata esposizione ai raggi UV della sigillatura della vetrata isolante, solo sigillanti siliconici per vetrate isolanti devono essere utilizzati per questa applicazione. Vedere schema riportato sotto. Sistemi di vetrate appese, spesso chiamati sistemi bullonati o a ragno. Questi sistemi, pur avendo spesso l aspetto di una facciata realizzata con incollaggio strutturale delle vetrazioni, in realtà non lo sono, a meno che il fissaggio delle vetrate non venga effettuato esclusivamente sul pannello di vetro interno. In genere, in questo tipo di progettazione il la sigillatura della vetrata isolante completamente esposta ai raggi UV. Sigillatura siliconica per vetrate isolanti strutturali sfalsate, in cui la vetrata isolante viene incollata per mezzo di un sigillante strutturale in faccia due. Vetro Glass Sigillatura Secondary secondaria Seal Dow Corning Dow Corning Dow Corning Dow Corning Sezione Silicone del profilo in Profile siliconesection Polyisobutylene Poliisobutilene (Primary (Sigillatura Seal) primaria) Double-Side Nastro biadesivo Adhesive Tape Structural Sigillante siliconico Glazing Silicone per vetrate strutturali Dow Corning Dow Corning Sezione profilo di metallo, ad Metal es. alluminio Profile anodizzato, Section, acciaio i.e. Anodised inossidabile Aluminium, Stainless Steel Vetrata isolante sfalsata Stepped Glass Insulating 11 Glass Unit

14 Considerazioni su progettazione e materiali Vetrate isolanti con Profilo ad U Sono stati introdotti numerosi sistemi brevettati in cui la lastra interna di una vetrata isolante viene fissata meccanicamente alla struttura. Queste progettazioni utilizzano di norma un profilo a U che viene applicato all interno della sigillatura siliconica secondaria delle vetrate isolanti. La vetrata isolante viene quindi fissata alla struttura dell edificio mediante un ritegno meccanico lungo l intercapedine della scanalatura a U. Alcune progettazioni prevedono l impiego di una scanalatura a U continua, mentre in altre la scanalatura viene posizionata a intervalli di distanza lungo l intero perimetro della vetrata. Alcune progettazioni impiegano in un unica estrusione una combinazione tra l intercalare e scanalatura a U e sono considerate vetrate strutturali dal momento che il pannello di vetro esterno è fissato strutturalmente al profilo e non al pannello di vetro interno. Poiché tali progettazioni sono di proprietà del progettista del sistema, Dow Corning ne effettua la revisione e procede all approvazione solo sulla base del singolo sistema preso in esame. Sebbene l aspetto delle progettazioni possa essere molto simile, sarà la variazione progettuale a determinare se Dow Corning considererà una data progettazione come vetrazione ad incollaggio strutturale o applicazione di vetrate isolanti. Tutti i sistemi con vetrate isolanti a ritegno meccanico devono essere rivisti ed approvati dall assistenza tecnica Dow Corning. Una volta ultimata tale revisione, Dow Corning determinerà se una data progettazione può essere considerata come vetrata isolante a ritegno meccanico o vetrazione con incollaggio strutturale con profilo a U. Dimensionamento dei giunti delle vetrate isolanti Il corretto dimensionamento della sigillatura secondaria di una vetrata isolante è fondamentale per le prestazioni finali della vetrata stessa. Numerosi fattori influenzano le prestazioni delle vetrate isolanti, tra cui vento, carichi permanenti e sollecitazioni climatiche. Dow Corning mette a disposizione i propri professionisti per la revisione del dimensionamento della sigillatura secondaria e propone una serie di consigli e raccomandazioni basati sulle linee guida indicate di seguito. Il produttore di vetrate isolanti si assume comunque la responsabilità finale del dimensionamento dei giunti e delle prestazioni delle vetrate isolanti prodotte. Linee guida per il dimensionamento dei giunti delle vetrate isolanti Di seguito sono riportate le linee guida applicabili per l utilizzo di sigillanti Dow Corning per vetrate isolanti. Se la sigillatura della vetrata isolante riveste una qualsiasi funzione strutturale, come nel caso di sistemi ad incollaggio strutturale delle vetrazioni, il giunto deve avere uno spessore minimo di 6 mm. Se impiegata con funzione strutturale, la sigillatura secondaria della vetrata isolante deve essere determinata in rapporto al carico dinamico totale (pressione del vento, sollecitazione climatica). Se impiegata con funzione strutturale e se la vetrata isolante è soggetta ad un carico permanente di tensione a taglio, la sigillatura secondaria della vetrata isolante deve essere determinata in rapporto al carico continuo. Le linee guida sopra riportate costituiscono requisiti minimi ed escludono eventuali tolleranze di applicazione. 12

15 Considerazioni su progettazione e materiali Terminologia relativa alle vetrate isolanti Spessore del sigillante Lo spessore del sigillante è la dimensione minima tra il dorso dell intercapedine e la fine della sigillatura siliconica secondaria. È possibile riferirsi a questa dimensione anche come presa o altezza del sigillante per vetrate isolanti. Larghezza del sigillante La larghezza del sigillante è la dimensione tra i pannelli di vetro. È possibile riferirsi a questa dimensione anche come intercapedine o spazio d aria della vetrata isolante. Guarnizione Silicone in silicone Gasket Tassello Silicone di supporto Setting in silicone Block Closed Fondogiunto Cell Polyetylene in polietilene Backer a cellule Material chiuse Aluminium Profilo in Profile alluminio Pannelli Glass di vetro Stepped Insulating Glass Unit Intercalare Spacer con setaccio With Desiccant molecolare Sigillatura Polyisobutylene primaria in Primary poliisobutilene Seal Silicone Sigillatura secondaria Secondary in silicone Seal Nastro Double-Sided biadesivo in schiuma Adhesive Foam Tape Sigillante siliconico per Silicone la protezione dagli agenti Weatherseal atmosferici Sealant Sigillante Structuralsiliconico per vetrate Siliconestrutturali Sealant Sealant Spessore Depth del sigillante Sealant Larghezza Width del sigillante Glass Vetro Vetrata isolante realizzata con incollaggio strutturale Vetrata Conventional isolante tradizionale Insulating Glass Unit 13

16 Considerazioni su progettazione e materiali Calcolo dello spessore del sigillante per vetrate isolanti in rapporto al carico dinamico totale (pressione del vento, sollecitazione climatica) Il requisito relativo allo spessore del sigillante si basa sui carichi dinamici totali applicati alla vetrata isolante. Tali carichi possono essere imputabili al vento, alle condizioni climatiche o alle forze d urto. Pressioni di vento elevati richiedono un maggiore spessore del sigillante. Le sollecitazioni climatiche sono determinate dai cambiamenti nella temperatura e nella pressione della vetrata isolante. Nella maggior parte dei casi, i carichi climatici che gravano sulla sigillatura secondaria risultano maggiori quando si tratta di vetrate di piccole dimensioni. Dow Corning prende in considerazione l effetto dei carichi climatici nel dimensionamento dei giunti di una vetrata isolante. Calcolo dello spessore del sigillante per vetrate isolanti in rapporto al carico dinamico totale Spessore minimo del sigillante (m) = Dim. lato corto vetrata (m) x Carico dinamico totale (Pa) x 0, Pa La dimensione del lato corto del vetro (SSD) corrisponde alla minore tra le due dimensioni del pannello di vetro rettangolare. Ad esempio, in un pannello di vetro che misura 1,5 X 2,5 m, la dimensione del lato corto è pari a 1,5 m. Il carico dinamico totale è la differenza tra la pressione nell intercapedine della vetrata isolante e la somma del carico del vento e della pressione atmosferica. La pressione nell intercapedine viene influenzata dalla temperatura, dall altitudine e dalla pressione atmosferica nel corso della produzione di una vetrata isolante. Carichi dovuti alla neve possono essere presi in considerazione nel calcolo del carico dinamico totale. Anche la rigidità dei pannelli di vetro incide sul carico dinamico totale. In base alle normative EUROCODES e locali, il carico massimo del vento in Pascal viene calcolato su un periodo di ritorno di 10 anni. Questo valore viene fornito dal progettista professionista a Dow Corning. 1 Pa = 1 N/m Pa (0,14 MPa) è la massima sollecitazione progettuale consentita sia per il Dow Corning 3362 sia per il Dow Corning La massima sollecitazione progettuale consentita si basa sul valore Ru,5 con un coefficiente di sicurezza di 6. Il valore Ru,5 corrisponde alla probabilità del 75% che il grado di resistenza alla rottura del 95% dei componenti sia superiore a tale valore. 14

17 Considerazioni su progettazione e materiali Calcolo dello spessore del sigillante per vetrate isolanti in rapporto al carico permanente La sigillazione secondaria di una vetrata isolante è soggetta a carico continuo se il pannello di vetro esterno non è supportato da elementi dell intelaiatura orizzontali o tasselli di supporto, oppure se viene utilizzata nella vetrazione di tetti o nella vetrazione con pendenza positiva. Nel dimensionamento dei giunti della vetrata isolante è necessario prendere in considerazione il peso proprio della lastra del vetro. Pannelli di vetro più spessi richiedono una maggiore profondita di sigillatura. Carichi aggiuntivi come quelli dovuti alla neve incidono sul carico permanente esercitato su una vetrata isolante e devono pertanto essere presi in debita considerazione. Calcolo dello spessore del sigillante per vetrate isolanti in rapporto al carico permanente Spessore minimo (m) = 2500 kg/m³ x 9,81 m/s² x spessore del vetro (m) x dim. del vetro (m²) 2 x [altezza (m) + larghezza (m)] x ttensione massima consentita del sigillante 2500 kg/m 3 è la massa specifica del vetro float corrispondente a circa N/m 3 di peso specifico. 9,81 m/s 2 è un fattore relativo alla gravità. Lo spessore e la dimensione del vetro vengono determinati solo per il pannello esterno della vetrata isolante La sollecitazione progettuale consentita per carico continuo per Dow Corning 3362 e Dow Corning 3793 è di 7000 Pa. 15

18 Considerazioni su progettazione e materiali Considerazioni sui componenti e materiali nella produzione di vetrate isolanti La selezione di materiali idonei costituisce un elemento importante per le prestazioni delle vetrate isolanti. La scelta può essere effettuata tra molti diversi tipi di vetro, rivestimenti per vetro, tipi di intercalari, setacci molecolari, sigillature primarie, e così via. Questi prodotti devono tuttavia essere testati e risultare compatibili gli uni con gli altri. Per un elenco di consigli e indicazioni specifici, fare riferimento alla Guida Europea di adesione/compatibilità Dow Corning. Vi sono considerazioni specifiche quando si utilizzano componenti particolari di una vetrata isolante. Nelle sezioni che seguono verranno fornite indicazioni per aiutare il produttore di vetrate isolanti a selezionare e a gestire correttamente i componenti di una vetrata isolante. La decisione finale in merito alla scelta dei materiali per la realizzazione di vetrate isolanti spetta comunque al produttore. Rivestimenti per vetro Grazie alle continue innovazioni nella tecnologia dei rivestimenti per vetro, la gamma di prodotti disponibili per la finitura del vetro è molto ampia. Tutti i rivestimenti per vetro devono dare prova di sufficiente resistenza agli agenti chimici, mantenere adesione al vetro e rimanere integri. Inoltre, il sigillante Dow Corning per vetrate isolanti dovrebbe essere testato con i vari rivestimenti per valutarne l adesione a lungo termine. I rivestimenti che non soddisfano i requisiti indicati devono essere rimossi dalle superfici delle vetrate da incollare. Tipi di rivestimento Vetri Smaltati Il vetro smaltato e ottenuto da uno strato di ceramica che si applica con varie tecniche, ad esempio a spruzzo, a rullo, con stampa serigrafica, con stampa transfer o con rivestimento ad immersione. Il rivestimento inorganico viene fuso sulla superficie del vetro riscaldando quest ultimo ad elevate temperature (>550ºC). Per prestazioni ottimali, lo smalto ceramico deve dare prova di resistenza ai graffi, resistenza agli agenti chimici, e deve avere un coefficiente termico di dilatazione simile a quello del vetro. Nella maggior parte dei casi, i sigillanti Dow Corning per vetrate isolanti offrono un eccellente adesione ai vetri smaltati, che spesso richiedono l impiego di un primer. Rivestimenti in metallo e in ossido metallico I rivestimenti in metallo o in ossido metallico vengono applicati sulla superficie del vetro mediante deposito pirolitico o magnetronico. Con il metodo pirolitico, il metallo fuso o l ossido metallico viene applicato sul vetro ad alte temperature per immersione o spray. Il deposito magnetronico viene posizionato su una delle facce del vetro mediante polverizzazione catodica sotto vuoto. In questo modo, il vetro acquista un elevata riflettenza e trasmissione della luce, riflessione dei raggi infrarossi e colorazione della superficie di vetro. Questo tipo di deposito consente inoltre l applicazione per strati sovrapposti di una combinazione di rivestimenti che proteggono la superficie dal calore e dai raggi solari. I rivestimenti definiti hard coating sono in genere composti da elementi di nickel e cromo, particolarmente adatti per la protezione dai raggi solari. I rivestimenti che offrono protezione dai raggi solari possono essere applicati alla 16

19 Considerazioni su progettazione e materiali superficie del vetro mediante pirolisi o con l ausilio di un magnetron. I rivestimenti definiti soft coating contengono in genere argento, che possiede elevate proprietà riflettenti e si rivela particolarmente efficace nella protezione dalle radiazioni termiche. Di norma, i rivestimenti che hanno proprietà riflettenti termiche vengono applicati con l ausilio di un magnetron, in modo che il rivestimento d argento, soft e facile alla corrosione, possa essere inserito tra gli strati di ossido metallico come lo stagno o l ossido di bismuto. In base al tipo di rivestimento, può essere necessario rimuovere il rivestimento dalla superficie che deve essere sigillata. Ogni singolo tipo di rivestimento dovrebbe essere testato da Dow Corning. Per i consigli e i suggerimenti più aggiornati, consultare la Guida Europea di adesione/compatibilità Dow Corning. In genere, i sigillanti per vetrate isolanti possono essere applicati su tutti i rivestimenti ottenuti mediante pirolisi e sulla maggior parte dei rivestimenti duri ottenuti con magnetron senza l ausilio di un primer, mentre i rivestimenti con proprietà di riflessione del calore che contengono uno strato d argento soft devono essere completamente rimossi. Rivestimenti polimerici Sono disponibili svariati rivestimenti polimerici per la verniciatura del vetro Spandrel. Questi rivestimenti possono essere a componente singolo o multicomponente. I rivestimenti polimerici che si basano su polimeri organici come poliuretano, acrilico, poliestere o resina epossidica non sono in genere considerati accettabili per le applicazioni di vetrazione a incollaggio strutturale. Per tale tipo di applicazioni risultano invece più indicati i rivestimenti polimerici inorganici con base siliconica, disponibili per il vetro Spandrel. Il produttore del rivestimento deve verificare che il prodotto verniciante polimerico sia durevole e offra un adesione a lungo termine al vetro. Rivestimenti polimerici specifici devono essere testati per verificarne compatibilità e adesione a lungo termine nei confronti del sigillante Dow Corning per vetrate isolanti. Per i consigli e i suggerimenti più aggiornati, consultare la Guida Europea di adesione/compatibilità Dow Corning. Rimozione dei rivestimenti per vetro I sigillanti Dow Corning per vetrate isolanti dovrebbero essere applicati esclusivamente a rivestimenti per vetro che diano prova di sufficiente resistenza agli agenti chimici, adesione a lungo termine al vetro e prestazioni ottimali relative a durata e integrità. Se un rivestimento per vetro non offre tali caratteristiche o se è incompatibile con il sigillante per vetrate isolanti, deve essere necessariamente rimosso. Inoltre, se il sigillante Dow Corning per vetrate isolanti non aderisce in modo corretto al rivestimento per vetro, deve essere completamente rimosso dalle superfici di vetro che devono essere incollate. La rimozione del rivestimento deve essere completa e non deve lasciare alcuna traccia o residuo sulla superficie del vetro. Nel caso in cui sulla superficie del vetro rimanessero comunque dei residui, è necessario effettuare appositi test per verificare che i residui ancora presenti non compromettano l adesione ottimale del sigillante Dow Corning per vetrate isolanti. Di seguito sono indicati alcuni procedimenti comunemente impiegati per la rimozione dei rivestimenti di superfici di vetro. 17

20 Considerazioni su progettazione e materiali Sbordatura meccanica Si tratta del metodo più comune per rimuovere il rivestimento di un vetro: speciali mole vengono impiegate per rimuovere i rivestimenti solo sulle superfici che devono essere incollate. La sbordatura può essere effettuata manualmente oppure essere integrata nella linea di produzione. La qualità della rimozione del rivestimento dipende dalla natura del rivestimento stesso, dalla qualità e dalle condizioni della sbordatrice, oltre che da altre variabili di produzione quali velocità di avanzamento, velocità e pressione della mola. Per la rimozione di un rivestimento da una superficie in vetro anche la molatura a umido può rivelarsi efficace. Per alcuni tipi di rivestimenti non è possibile ottenere una completa rimozione dei residui del prodotto rivestito attraverso la sbordatura meccanica. In tal senso, la verifica della capacità di adesione del sigillante alle superfici di vetro trattate con tale metodo è particolarmente importante per garantire un adeguata adesione. Rimozione con agenti chimici Questo metodo impiega un adeguata concentrazione di acido per la rimozione di un rivestimento soft dalla superficie di vetro. Si tratta di una tecnica particolarmente efficace per rimuovere completamente un rivestimento dal vetro. A causa dei rischi associati alla manipolazione di queste sostanze chimiche, tale tecnica viene raramente utilizzata al giorno d oggi. Rimozione termica Questo metodo impiega una pistola termica per eliminare chimicamente il rivestimento dalla superficie di vetro. Una volta che il prodotto rivestito viene ossidato, può essere facilmente rimosso dal vetro. A causa della difficoltà nel controllo della pistola termica, tale tecnica viene raramente utilizzata al giorno d oggi. Componenti nell intercapedine I materiali all interno dell intercapedine hanno diverse funzioni mirate a garantire la prestazione ottimale della vetrata isolante. Gli intercalari mantengono le dimensioni dell intercapedine della vetrata isolante. L intercalare contiene al suo interno del setaccio molecolare che ha la funzione di assorbire l umidita. La sigillatura primaria costituisce una barriera che protegge l intercapedine della vetrata isolante dall ingresso del vapore atmosferico. Attualmente è disponibile un ampia gamma di intercalari e componenti vari per la realizzazione di vetrate isolanti. Tutti questi materiali presentano vantaggi e svantaggi: di seguito vengono presentati i diversi componenti disponibili sul mercato. Tipi di intercalari Profili in alluminio I profili in alluminio possono essere ossidati o anodizzati in svariati colori. I distanziali in alluminio sono molto diffusi per il loro costo contenuto e la loro facilità di manipolazione e piegatura. Profili in acciaio zincato o galvanizzato I profili in acciaio zincato o galvanizzato offrono un costo contenuto e sono semplici da manipolare. L acciaio ha un minore coefficiente di dilatazione termica e di trasmissione del calore rispetto all alluminio, che spesso migliora la durata e le prestazioni di una vetrata isolante. Profili in acciaio inossidabile I profili in acciaio inossidabile presentano spesso costi più elevati e sono più difficili da manipolare. La manipolazione dipende dalla dimensione del profilo. L acciaio inossidabile ha una durata elevata e un minore coefficiente di trasmissione del calore rispetto all alluminio, offrendo così una maggiore 18

INDICAZIONI PER LA PROGETTAZIONE ED ELEMENTI PER IL CAPITOLATO dei prodotti vetrari per l edilizia

INDICAZIONI PER LA PROGETTAZIONE ED ELEMENTI PER IL CAPITOLATO dei prodotti vetrari per l edilizia INDICAZIONI PER LA PROGETTAZIONE ED ELEMENTI PER IL CAPITOLATO dei prodotti vetrari per l edilizia EDIZIONE SETTEMBRE 2014 PREFAZIONE La collaborazione avviata da alcuni anni tra Assovetro ed Anci ha

Dettagli

Aquapanel é anche Facciata Ventilata

Aquapanel é anche Facciata Ventilata Aquapanel é anche Facciata Ventilata 1FACCIATA VENTILATA AQUAPANEL 01/2014 Facciata Ventilata AQUAPANEL : Sistema Knauf AQUAPANEL e Sistema SmartAir - INTRODUZIONE Tagliati per le costruzioni. Sistemi

Dettagli

Dow Building Solutions. Soluzioni per l isolamento termico ed il risparmio energetico Adesivi e sigillanti

Dow Building Solutions. Soluzioni per l isolamento termico ed il risparmio energetico Adesivi e sigillanti Dow Building Solutions Soluzioni per l isolamento termico ed il risparmio energetico Adesivi e sigillanti Versione aggiornata Febbraio 2015 Indice Parte 1 01 The Dow Chemical Company... 3 02 Nuovo Regolamento

Dettagli

I prodotti da ancoraggio e fissaggio. secondo le norme europee UNI EN 15o4-6 ed ETA (European Technical Approval)

I prodotti da ancoraggio e fissaggio. secondo le norme europee UNI EN 15o4-6 ed ETA (European Technical Approval) I prodotti da ancoraggio secondo le norme europee UNI EN 15o4-6 I prodotti da ancoraggio C.P. MK 685410 (I) 09/11 Mapei, nell ambito della norma UNI EN 1504, edita un fascicolo dedicato ai prodotti da

Dettagli

sistema raugeo per lo sfruttamento del calore terrestre

sistema raugeo per lo sfruttamento del calore terrestre sistema raugeo per lo sfruttamento del calore terrestre Informazione tecnica 827600 Valido da marzo 2008 Salvo modifiche tecniche www.rehau.com Edilizia Automotive Industria INDICE Pag. 1......Campo di

Dettagli

L EPS : I RAPPORTI TRA λ E ρ

L EPS : I RAPPORTI TRA λ E ρ L EPS : I RAPPORTI TRA λ E ρ INDICE 1. Introduzione.....3 2. Obiettivi...6 3. Riferimenti normativi...8 3.1. UNI EN 13163......8 3.2. Conduttività termica secondo UNI EN 13163...9 3.3. UNI 10351...12 4.

Dettagli

Guida alla protezione passiva dal fuoco. Le soluzioni Gyproc Saint-Gobain

Guida alla protezione passiva dal fuoco. Le soluzioni Gyproc Saint-Gobain Guida alla protezione passiva dal fuoco Le soluzioni Gyproc Saint-Gobain ED. FEBBRAIO 2012 Guida alla protezione passiva dal fuoco Le soluzioni Gyproc Saint-Gobain Nell ambito edile, la protezione dal

Dettagli

Facciate Protezione Termica Integrale. Tecniche di lavorazione StoTherm Wood. Sistema di Protezione Termica Integrale con lastra in fibra di legno

Facciate Protezione Termica Integrale. Tecniche di lavorazione StoTherm Wood. Sistema di Protezione Termica Integrale con lastra in fibra di legno Facciate Protezione Termica Integrale Tecniche di lavorazione StoTherm Wood Sistema di Protezione Termica Integrale con lastra in fibra di legno Le informazioni, le immagini, i disegni, gli schemi e le

Dettagli

Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma

Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma Anno XVIII - Supplemento al numero 44-21 luglio 2006 Spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 46/2004) art. 1, comma 2, DCB Roma Energia dal sole Pannelli solari e sistemi fotovoltaici

Dettagli

Manuale di progettazione per strutture in acciaio inossidabile. (Terza Edizione)

Manuale di progettazione per strutture in acciaio inossidabile. (Terza Edizione) Manuale di progettazione per strutture in acciaio inossidabile (Terza Edizione) 006 Euro Inox e The Steel Construction Institute -87997-06-X -87997-039-3 (Prima Edizione) Euro Inox e The Steel Construction

Dettagli

Sistemi digitali inkjet per la decorazione su vetro

Sistemi digitali inkjet per la decorazione su vetro Sistemi digitali inkjet per la decorazione su vetro Durst, lo specialista nei sistemi di stampa inkjet industriali per la decorazione su vetro. Durst è specializzata nella fornitura di soluzioni per la

Dettagli

Acciai speciali e al carbonio

Acciai speciali e al carbonio Acciai speciali e al carbonio Special and carbon steels Sonder- und Kohlenstoffstähle On CD-ROM Domenico Surpi INDICE INTRODUZIONE...5 NOZIONI DI BASE...6 Lavorazione a CALdo dell acciaio...8 Lavorazione

Dettagli

COMPORTAMENTO AL FUOCO IL PVC IN EDILIZIA

COMPORTAMENTO AL FUOCO IL PVC IN EDILIZIA COMPORTAMENTO AL FUOCO IL PVC IN EDILIZIA Centro di Informazione sul PVC Via M. U. Traiano, 7-20149 Milano www.pvcforum.it infopvc@tin.it 1. Gli edifici ed i comportamento al fuoco: progettazione, prevenzione

Dettagli

DuPont Krytox Lubrificanti ad alte prestazioni PRESENTAZIONE DEL PRODOTTO

DuPont Krytox Lubrificanti ad alte prestazioni PRESENTAZIONE DEL PRODOTTO DuPont Krytox Lubrificanti ad alte prestazioni PRESENTAZIONE DEL PRODOTTO Indice Page DuPont Krytox : una marcia in più... 1 I lubrificanti Krytox... 1 Principali vantaggi... 1 Olio Base Krytox : i vantaggi

Dettagli

SISTEMI PER L ISOLAMENTO ACUSTICO CONTRO I RUMORI DA CALPESTIO NEGLI EDIFICI

SISTEMI PER L ISOLAMENTO ACUSTICO CONTRO I RUMORI DA CALPESTIO NEGLI EDIFICI Quaderno Tecnico SISTEMI PER L ISOLAMENTO ACUSTICO Quaderno Tecnico SISTEMI PER L ISOLAMENTO ACUSTICO CONTRO I RUMORI DA CALPESTIO NEGLI EDIFICI www.mapei.com ADESIVI SIGILLANTI PRODOTTI CHIMICI PER L

Dettagli

Commissione europea. DG Occupazione, affari sociali e pari opportunità. Unità F.4. Redazione completata nel giugno 2005

Commissione europea. DG Occupazione, affari sociali e pari opportunità. Unità F.4. Redazione completata nel giugno 2005 LINEE DIRETTRICI PRATICHE DI CARATTERE NON OBBLIGATORIO SULLA PROTEZIONE DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA DEI LAVORATORI CONTRO I RISCHI CONNESSI CON GLI AGENTI CHIMICI SUL LAVORO (Articoli 3, 4, 5, 6 e

Dettagli

Isolamento termico dall interno senza barriera al vapore

Isolamento termico dall interno senza barriera al vapore Versione 1 settembre 2013 Isolamento termico dall interno senza barriera al vapore via Savona 1/B, 20144 Milano - tel 02 89415126 - fax 02 58104378 - info@anit.it Tutti i diritti sono riservati. Nessuna

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

Istruzioni di Posa. Edizione 11/04. Le Contropareti

Istruzioni di Posa. Edizione 11/04. Le Contropareti Istruzioni di Posa Edizione 11/04 Le Contropareti LA SCUOLA DI POSA LA SCUOLA DI POSA KNAUF Knauf mette a disposizione di tutti gli operatori, nelle proprie Scuole di Posa, la propria esperienza tecnica

Dettagli

Gli impianti fotovoltaici. Descrizione, tecnologie, rischi e aspetti assicurativi

Gli impianti fotovoltaici. Descrizione, tecnologie, rischi e aspetti assicurativi Gli impianti fotovoltaici Descrizione, tecnologie, rischi e aspetti assicurativi Indice Pagina Introduzione 1 Celle fotovoltaiche 2 Pannelli fotovoltaici 4 Stringhe, campo, impianto fotovoltaico 4 Tipologie

Dettagli

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori

Risparmio ed efficienza energetica negli edifici GUIDA PRATICA PER I CONSUMATORI. Test noi consumatori Test noi consumatori Test noi consumatori - Periodico settimanale di informazione e studi su consumi,servizi, ambiente - anno XXIII n. 6 del 4 febbraio 2011 - sped. in abb. post. DL 353/2003 ( conv. in

Dettagli

L impatto ambientale degli inchiostri da stampa

L impatto ambientale degli inchiostri da stampa FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA AVISA Gruppo inchiostri da stampa e serigrafici L impatto ambientale degli inchiostri da stampa Marzo 2013 Questa nota informativa è stata preparata da EuPIA basandosi su di

Dettagli

LINEA GUIDA. Per la scelta, l uso e la manutenzione di dispositivi di protezione individuale contro le CADUTE DALL ALTO SISTEMI DI ARRESTO CADUTA

LINEA GUIDA. Per la scelta, l uso e la manutenzione di dispositivi di protezione individuale contro le CADUTE DALL ALTO SISTEMI DI ARRESTO CADUTA LINEA GUIDA Per la scelta, l uso e la manutenzione di dispositivi di protezione individuale contro le CADUTE DALL ALTO SISTEMI DI ARRESTO CADUTA LINEA GUIDA Per la scelta, l uso e la manutenzione di dispositivi

Dettagli

I PANNELLI SOLARI AUTOCOSTRUITI LA PROGETTAZIONE DELL IMPIANTO

I PANNELLI SOLARI AUTOCOSTRUITI LA PROGETTAZIONE DELL IMPIANTO ACQUA CALDA DAL S LE LA PROGETTAZIONE DELL IMPIANTO MANUALE N 1 A cura dell Ing. Natale Sartori KOSMÒS scarl Versione 1 del 28 febbraio 2004 KOSMÒS scarl Via Feldi, 7 38030 Roverè della Luna (TN) Tel.

Dettagli

Guida agli Oblo e Osteriggi

Guida agli Oblo e Osteriggi Guida agli Oblo e Osteriggi www.lewmar.com Introduzione L installazione o la sostituzione di un boccaporto o oblò può rivelarsi una procedura semplice e gratificante. Seguendo queste chiare istruzioni,

Dettagli

SPECIALE TECNICO. Riscaldarsi con il pellet e con la legna. Autori vari

SPECIALE TECNICO. Riscaldarsi con il pellet e con la legna. Autori vari SPECIALE TECNICO Riscaldarsi con il pellet e con la legna Autori vari OTTOBRE 2014 Questo Speciale è stato realizzato grazie al contributo di: QUALENERGIA.IT SPECIALE TECNICO / OTT 2014 ABSTRACT Riscaldarsi

Dettagli

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio. Finestre, porte scorrevoli, pareti vetrate e portoncini

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio. Finestre, porte scorrevoli, pareti vetrate e portoncini FIN-Project L innovativa gamma di serramenti in alluminio Finestre, porte scorrevoli, pareti vetrate e portoncini 2 Indice 3 Sistema di finestre FIN-Project FIN-Project: serramenti in alluminio ad alte

Dettagli

Pump Division. Tipo: CPX, CPXR e CPXN POMPE PER PRODOTTI CHIMICI CON INTELAIATURA PORTANTE MANUALE D'USO: INSTALLAZIONE, FUNZIONAMENTO E MANUTENZIONE

Pump Division. Tipo: CPX, CPXR e CPXN POMPE PER PRODOTTI CHIMICI CON INTELAIATURA PORTANTE MANUALE D'USO: INSTALLAZIONE, FUNZIONAMENTO E MANUTENZIONE Pump Division Tipo: CPX, CPXR e CPXN POMPE PER PRODOTTI CHIMICI CON INTELAIATURA PORTANTE MANUALE D'USO: INSTALLAZIONE, FUNZIONAMENTO E MANUTENZIONE PCN=71569124 02-05 (I) (ingloba C937KH019 e C937KH060)

Dettagli

Ha inoltre collaborato: Maria Riefolo (Regione Emilia-Romagna - Assessorato Politiche per la Salute) Editing: Massimo Saretta (NuovaQuasco - Bologna)

Ha inoltre collaborato: Maria Riefolo (Regione Emilia-Romagna - Assessorato Politiche per la Salute) Editing: Massimo Saretta (NuovaQuasco - Bologna) !" # # $# Responsabili iniziativa regionale: Susi Realti ed Erminia Malferrari (Regione Emilia-Romagna - Ass.to Scuola, Formazione Professionale, Università, Lavoro e Pari Opportunità) Progettazione e

Dettagli

Strategia per la pianificazione generale della capacità di intervento

Strategia per la pianificazione generale della capacità di intervento COMMISSIONE EUROPEA DIREZIONE GENERALE PER LA SALUTE E I CONSUMATORI Salute pubblica e valutazione dei rischi Minacce per la salute Strategia per la pianificazione generale della capacità di intervento

Dettagli