EXECUTIVE MASTER MANAGEMENT DELLE PMI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "EXECUTIVE MASTER MANAGEMENT DELLE PMI"

Transcript

1 EXECUTIVE MASTER MANAGEMENT DELLE PMI «Alta Formazione per il Management della PMI» Empower Your PMI «Alta Formazione per il Management della PMI» 1

2 PREMESSA Dall esperienza quadriennale del Master Universitario di I livello in Management Sanitario per le Funzioni di Coordinamento MASA e dall esperienza della Faculty dell Istituto FDE e dell Università IULM di Milano, nasce l Executive Master in Management delle PMI - EMAP. L assunzione del ruolo di imprenditori e/o di manager aziendali comporta per il professionista della PMI la necessità di riflettere in modo consapevole sulla trasformazione della propria identità professionale e di investire sullo sviluppo delle proprie competenze. Il passaggio da un ruolo tecnico-specialistico a un ruolo gestionale implica infatti l assunzione di nuove responsabilità e richiede la capacità di mettersi in gioco e sperimentarsi su versanti in larga parte inesplorati. Gestire una struttura, delle persone e un gruppo di lavoro significa dover affiancare agli strumenti del mestiere già consolidati un ricco ventaglio di nuove competenze: coordinamento e integrazione dei processi, gestione delle dinamiche di leadership nei gruppi, negoziazione, attivazione del cambiamento, problem-setting e problem-solving, comunicazione efficace, gestione dei conflitti e mediazione, ma anche acquisire nuovi strumenti per lo sviluppo intrinseco dell impresa sui mercati tradizionali e su quelli nuovi. Il corso si propone di arricchire il bagaglio formativo dei partecipanti attorno alle problematiche più rilevanti connesse all'avvio di una nuova iniziativa imprenditoriale, al governo strategico delle imprese di piccole e medie dimensioni e all'avvio di progetti per il loro sviluppo. Come avviare una nuova iniziativa imprenditoriale? Come gestire i problemi organizzativi e finanziari? Come cogliere le opportunità commerciali, ma anche di approvvigionamento e di produzione, offerte dai mercati esteri? Come le nuove tecnologie informatiche possono supportare i processi di impresa e rafforzare il suo vantaggio competitivo? Come avviare ed affrontare l'internazionalizzazione di una PMI? Come mantenere un radicamento locale diventando un'impresa globale? Come crescere per linee esterne in forma di rete? Come affrontare i possibili percorsi di crisi di una PMI? Come programmare un processo di passaggio generazionale? Questi ed altri interrogativi saranno al centro delle tematiche affrontate dal Master, attraverso una metodologia formativa basata sulle evidenze sulle esperienze. La finalità del percorso qui proposto è di accompagnare i partecipanti in questo delicato processo, favorendo in modo parallelo la maturazione progressiva della propria nuova identità professionale con l acquisizione concreta di tecniche gestionali operative. «Alta Formazione per il Management della PMI» 2

3 METODI DIDATTICI Metodo: le metodologie didattiche utilizzate intendono favorire il contributo personale di ciascun partecipante attraverso lezioni frontali, discussione di casi aziendali o personali raccolti inizialmente con il coinvolgimento di ogni singolo partecipante e delle loro proprie esperienze soggettive, simulazione di piani di azione, seminari, testimonianze, attività di progettazione. Il percorso è concepito utilizzando metodi differenziati in base a obiettivi didattici e finalità formative. Accanto al più tradizionale modello cognitivo, utilizzato per trasmettere conoscenze, varrà utilizzato il metodo riflessivo dell apprendere dall esperienza, che consente di realizzare in aula sperimentazioni guidate, su cui i partecipanti sono invitati in gruppo e con il supporto del docente a elaborare prime concettualizzazioni, da sottoporre alla verifica del campo una volta rientrati nei luoghi di lavoro. La metodologia didattica è pensata per consentire: una trasmissione di conoscenze e know-how; la messa in pratica di insegnamenti appresi; l analisi di comportamenti agiti; la possibilità di evidenziare modelli di comportamento che possano costituire riferimenti ed effettuare il confronto con i propri stili individuali, aumentando la consapevolezza circa le determinanti dei propri comportamenti; la realizzazione di simulazioni che consentano di far propri gli insegnamenti. In termini metodologici, il lavoro d aula utilizzerà: casi didattici; esercitazioni di lavoro di gruppo; lavori in sottogruppi come stimolo al confronto e all approfondimento di esperienze e idee; videoregistrazioni; spezzoni di film; griglie e strumenti di diagnosi; possibilità di tutti i partecipanti di sperimentarsi direttamente nella situazione di lavoro di gruppo «Alta Formazione per il Management della PMI» 3

4 PANEL DOCENTI PIERLUIGI BASCHIERI Economista, Docente di Diritto Amministrativo e Economia Sanitaria, Università IULM di Milano. MASSIMO BELLOTTO, Ph.D. Professore Ordinario di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni, Università degli Studi di Verona. MASSIMO BUSTREO, PhD Psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni formatore e docente Università IULM; MAURO FERRARESI, Ph.D. Ricercatore Istituto dei Consumi, Comportamento e Comunicazione di Impresa, Università IULM di Milano. ILARIA GALUSI Psicologa del Lavoro e delle Organizzazioni, Istituto FDE Mantova. ALESSIA LOMAGLIO Avvocato aziendalista, Docente di Diritto del Lavoro, Università IULM di Milano e Istituto FDE. PAOLO MODERATO Direttore Istituto dei Consumi, Comportamento di Impresa e Comunicazione, Università IULM di Milano. FRANCESCO POZZI, PhD Psicologo del Lavoro e delle Organizzazioni formatore e docente Università IULM; ANNA BIANCA PREVEDINI, PhD Psicologa clinica Ricercatrice e docente Università IULM; ANGELO PUCCIA Coordinatore generale del Master Universitario di I livello in Management Sanitario per le Funzioni di Coordinamento, Università IULM Milano. Coordinatore didattico, Istituto FDE Mantova. LUCA QUARATINO, PhD Ricercatore all Università IULM e docente senior di Organizzazione e Risorse Umane della Fondazione ISTUD; VINCENZO RUSSO, PhD Professore associato di Psicologia del Lavoro e delle Organizzazioni all Università IULM Direttore Scientifico del Master MASA. FRANCESCA SAVAZZI Direttore generale dell Istituto FDE Mantova. «Alta Formazione per il Management della PMI» 4

5 MANAGEMENT SKILLS In particolare, vista la provenienza scientifica del progetto e le influenze ricevute dai diversi attori partecipanti, il Master si propone di sviluppare nei partecipanti: Attitudini imprenditoriali e manageriali; Competenze chiave per la creazione e la gestione di una PMI; Competenze in ambito di check-up organizzativo per una PMI; Competenze nella costruzione di un business plan; Competenze nell elaborazione di un progetto di sviluppo e/o di internazionalizzazione; Competenze di analisi strategica, strutturale e operativa di una PMI; Competenze nell ambito della gestione delle risorse umane; Capacità di problem-solving e decision-making; Competenze specialistiche nella comunicazione interpersonale; Competenze di marketing e sviluppo promozionale; Conoscenza dei canali di fundraising e project management. SBOCCHI PROFESSIONALI Gli sbocchi professionali che il Master apre ai partecipanti sono: Attività imprenditoriale autonoma; Successione alla guida di una PMI familiare; Affiancamento di un imprenditore alla guida di una PMI; Carriera manageriale all'interno delle PMI; Attività di consulenza strategico-organizzativa rivolta alle PMI. LE MODALITÀ DI ACCERTAMENTO DEL PROFITTO Per questioni squisitamente didattiche, i moduli potranno seguire una programmazione miscelata di aspetti economico-giuridici e gestionali-comunicativi, ecc. Alla fine di ogni corso sono previste prove d'esame per verificare l'apprendimento individuale. Il conseguimento del Master Executive è subordinato al superamento di tutti gli esami. Eventuali esami residui potranno essere recuperati in apposite sessioni. Si prevede inoltre un esame finale consistente nella discussione di un project work, preparato durante il master, che verta su: un business plan per l'avvio di una nuova iniziativa imprenditoriale; un piano di sviluppo di una PMI esistente; un check-up organizzativo. Gli elaborati verranno realizzati sotto la supervisione di uno o più docenti, membri del collegio docenti del Master. In caso di valutazione positiva della commissione verrà rilasciato ai partecipanti il Diploma di Master Executive in Management delle PMI. Il Master prevede una programmazione didattica di 80 ore d aula, all interno delle quali saranno tenute lezioni magistrali e workshop pratici. «Alta Formazione per il Management della PMI» 5

6 MODULO 1 Pianificazione e controllo della PMI [20 ORE] Comprendere le peculiarità di governance e governo societario delle PMI, con particolare riferimento alle specificità delle imprese famigliari, diventa oggi un compito peculiare dell imprenditore, il quale non può più basare le sue scelte senza una base pianificatoria. Più in particolare, una prima parte del corso sarà dedicata alla introduzione alle problematiche di governo societario delle PMI e alle principali tendenze in atto anche a fronte della Riforma del Diritto Societario. La seconda parte del corso si focalizzerà, invece, sulla governance delle imprese famigliari, in cui la sovrapposizione di due istituti (azienda e famiglia) pone alcune problematiche e conduce allo sviluppo di strumenti e politiche di gestione delle stesse. Obiettivi: Il corso si propone di trasferire una metodologia per analizzare i vari settori, cogliere le opportunità imprenditoriali, sviluppare i progetti e valutare la fattibilità degli stessi. Si propone inoltre di: fornire elementi di conoscenza di strumenti quali il business plan e il checkup organizzativo, sensibilizzare sul tema critico della scelta oculata dei propri soci per evitare situazioni conflittuali e sviluppare capacità di valutazione del rischio imprenditoriale. Inoltre è finalità del corso sviluppare capacità di calcolo dei costi e valutazione della convenienza per una corretta allocazione delle risorse in una PMI. In particolare, il corso si propone di: identificare quali informazioni sono necessarie per una corretta interpretazione delle performance aziendali; sviluppare capacità di calcolo dei costi e di valutazione economica di percorsi alternativi di azione. Il corso si declinerà in modo diverso a seconda delle diverse specificità di una PMI nella sua fase di creazione, sviluppo, consolidamento ed espansione internazionale, affrontando di volta in volta le principali problematiche di controllo di gestione e le informazioni necessarie per prendere decisioni in azienda. 1. Basi economico-giuridiche per il check-up organizzativo; 2. Le fonti del business plan; 3. La costruzione del business plan; 4. Gestione delle risorse e pianificazione strategica: la governance; 5. La preventivazione; 6. Gare di appalto e bandi; 7. Gli istituti e i ruoli all interno della PMI; 8. Il controllo di gestione; 9. L assunzione del rischio imprenditoriale. partecipante: lezioni frontali, discussione di casi personali, simulazione e giochi d aula, testimonianze. «Alta Formazione per il Management della PMI» 6

7 MODULO 2 Marketing e Comunicazione [10 ORE] Secondo la ricerca Il SocialMediAbility delle Aziende Italiane: un anno dopo promossa dal Master in Social Media Marketing & Web Communication della Scuola di Comunicazione IULM, si osserva un sensibile aumento dell uso del social per attività di marketing e comunicazione anche da parte delle PMI. La percentuale di aziende attive nell utilizzo dei portali sociali è passata infatti dal 9,8% del 2010 al 43%; una crescita non indifferente che ben evidenzia l importanza del social 2.0 nel marketing e nella comunicazione anche nelle aziende piccole e medie. Facebook si conferma ancora una volta lo strumento sociale più utilizzato dalle aziende, con una crescita del 100% rispetto alla precedente ricerca. Anche Twitter, LinkedIn e YouTube mostrano segnali di crescita come strumento di marketing e comunicazione, segnando un +20% rispetto ai risultati del E importante tuttavia considerare come alla crescente partecipazione delle aziende nel mondo dei social media non corrisponda sempre una effettiva qualità della presenza; in molti casi prevale infatti il semplice desiderio di esserci, privo alla base di scelte consapevoli e non supportato da competenze adeguate. Obiettivi: Il corso ha come obiettivi principali far comprendere il funzionamento delle principali leve di marketing e adeguare i principali strumenti di marketing alla realtà delle PMI (classici e attraverso l uso del web 2.0). Una prima parte del corso si occuperà di generare consapevolezza dell'interrelazione esistente tra gli elementi del sistema "domanda-offertaintermediazione" e quelli interni al sistema azienda; trasferire i concetti e i modelli di base per definire e impostare correttamente politiche e strumenti di marketing; sviluppare la comprensione del funzionamento e degli effetti che le leve operative di marketing hanno sulla competitività aziendale. Una seconda parte del corso declinerà le tecniche e gli strumenti del marketing sulle specificità delle PMI, mentre una terza parte del corso si focalizzerà sulle scelte di approccio ai mercati internazionali. 10. La comunicazione e l informazione; 11. Brand, mission aziendale e responsabilità sociale; 12. La creazione del valore sostenibile: benefici in termini di business e patrimonio del brand; 13. Gli strumenti classici della comunicazione integrata d impresa: dalla gestione dell immagine alla cura della reputazione dell impresa; 14. Strategie di marketing responsabile; 15. La comunicazione responsabile - Campagne a sostegno del cambiamento comportamentale; 16. La componente digitale all interno della strategia di comunicazione integrata 17. Mappatura delle nuove realtà di comunicazione web 2.0: blog, social network, mobile, web media; 18. La pianificazione di una strategia di comunicazione digitale e l integrazione tra off-line e on-line. partecipante: lezioni frontali, discussione di casi personali, simulazione e giochi d aula, testimonianze. «Alta Formazione per il Management della PMI» 7

8 MODULO 3 Gruppi di lavoro e lavori di gruppo: la gestione dei collaboratori [10 ORE] Lavorare in gruppo significa pensare e sentire in gruppo. Per coloro che si trovano a operare in situazioni di interrelazione con gli altri, è indispensabile conoscere e saper gestire gli strumenti di ricerca applicata ai gruppi come fattore di cambiamento nei contesti socio-organizzativi. Non è più sufficiente sapere della cultura di gruppo, bensì saper agire tale cultura in un quadro di riferimento contestualizzato in un mondo professionale che sempre più si trasforma in processo di analisi e soluzione di problemi nuovi. Obiettivi: presentare le condizioni fenomenologiche del pensare di gruppo e le sue possibili applicazioni, attraverso l analisi delle dinamiche proprie dell azione di gestione del gruppo stesso, in funzione di specifiche azioni d influenzamento e di sviluppo. Sottolineare la dimensione dei ruoli, delle responsabilità e dei relativi contenuti di lavoro attraverso la centratura sulla tipologia dei diversi gruppi e un attività di formazione e di action learning per una cultura del lavoro di gruppo, delle relazioni interpersonali e della comunicazione complessa. 1. agire e pensare di gruppo 2. le condizioni fenomenologiche del pensare di gruppo 3. cultura di gruppo: coesione, interazione, cambiamento, ruoli e leadership 4. i diversi tipi di gruppo e loro interrelazioni 5. le caratteristiche del setting 6. il contesto ambientale di lavoro 7. il gruppo come soggetto-oggetto e la ricerca-azione 8. gli strumenti di verifica 9. la conduzione del gruppo con azioni strutturate 10. i monitoraggi: processo di lavoro del gruppo, risultato conseguito, protagonisti 11. la scena nascosta: studio dell inespresso e del linguaggio nei gruppi partecipante: lezioni frontali, discussione di casi personali, simulazione e giochi d aula, testimonianze. «Alta Formazione per il Management della PMI» 8

9 MODULO 4 La gestione dei collaboratori [10 ore] La gestione delle persone è un compito complesso e sfidante, specie per chi si appresti ad affrontarlo provenendo da un ruolo professionale di natura prevalentemente individuale, in quanto richiede la capacità di promuove orientamento al risultato, efficacia e cooperazione nelle persone, sostenendone al contempo la motivazione e lo sviluppo professionale. Gli imprenditori/manager efficaci sono in grado di gestire le persone, sia individualmente sia come squadra, attraverso l organizzazione e il controllo del lavoro, la restituzione del feedback sulle prestazioni, la ricomposizione dei conflitti, il riconoscimento dell impegno e la responsabilizzazione delle persone sui risultati. Obiettivi: imparare a leggere e interpretare il proprio ruolo rispetto alle richieste organizzative di gestione e sviluppo delle persone; sviluppare la capacità di organizzare e controllare il lavoro dei collaboratori; acquisire maggiore consapevolezza circa il proprio personale stile di gestione delle persone, in termini di azioni e risultati prodotti; progettare e realizzare azioni di gestione, motivazione crescita dei collaboratori 1. Evoluzione del ruolo di gestore nelle organizzazioni 2. Le competenze e le leve per la gestione delle persone 3. Comunicazione e condivisine di obiettivi e compiti 4. Motivazione e valorizzazione delle persone 5. Analisi e gestione dei conflitti 6. Delega e responsabilizzazione delle persone 7. Feedback e sviluppo delle persone 8. Analisi e gestione delle situazioni critiche partecipante: brevi lezioni frontali, discussione di casi personali, simulazione e giochi d aula, esercitazioni. «Alta Formazione per il Management della PMI» 9

10 MODULO 5 Negoziazione [5 ore] Un corso pratico, ricco di esercizi e di simulazioni personalizzate, per acquisire abilità e competenze utili a padroneggiare le più efficaci strategie della negoziazione e di relazione interpersonale e interculturale. La maggior parte delle trattative tanto formali quanto informali si conclude con un accordo peggiore di quello che si sarebbe potuto raggiungere, a causa soprattutto degli errori che minano la condotta dei negoziatori, nei contesti familiari come in quelli professionali, organizzativi e sociali, sia tra colleghi come tra capo e collaboratori. Negoziare non significa solo ingentilire le imposizioni, ma significa principalmente collaborare con l interlocutore al fine di generare risorse e rafforzare la relazione, migliorare il rapporto interpersonale e creare cultura, la cultura del conflitto positivo, nel rispetto dell altro, delle sue qualità e caratteristiche e in un contesto di riferimento condiviso. Obiettivi: chiarire cosa s intende per cultura d appartenenza e per conflitto e quali sono le sue possibili declinazioni interpersonali; illustrare i meccanismi e le trappole dei processi negoziali; approfondire le modalità per massimizzare il rendimento personale e comune degli accordi negoziali ovvero della comunicazione interculturale; imparare a comunicare con efficacia; imparare a trasformare ogni conflitto in opportunità di sviluppo personale, organizzativo e sociale. 1. apertura e patto formativo 2. il conflitto: cosa evitare, cosa volere 3. le tre componenti presenti in ogni conflitto 4. superare il conflitto con il dialogo 5. la negoziazione 6. struttura della negoziazione 7. anatomia della negoziazione 8. gli errori da evitare 9. esercitazioni 10. le parti della negoziazione 11. i rendimenti della negoziazione 12. lo spazio dell utilità individuale 13. richieste, obiettivi, limiti 14. negoziare per comprendere 15. negoziare per vincere 16. negoziare per crescere 17. esercitazioni partecipante: lezioni frontali, discussione di casi personali, simulazione e giochi d aula, testimonianze. «Alta Formazione per il Management della PMI» 10

11 MODULO 6 Problem setting e problem solving [10 ore] Laboratorio sul miglioramento delle abilità a riconoscere le problematiche nel proprio settore professionale e interpersonale, sulle capacità di ristrutturazione dei problemi alla luce delle risorse disponibili (umane, economiche e strutturali/strumentali), delle disponibilità oggettive e umane, del rispetto degli obiettivi e dei ruoli per lo sviluppo di una strategia efficace nei processi di cambiamento, di sviluppo organizzativo e di miglioramento, finalizzato alla realizzazione o all incremento del successo per sé e per la propria azienda. Obiettivi: Prendere consapevolezza dell ambiente di lavoro, delle problematicità presenti o latenti, della capacità di lettura delle relazioni professionali attraverso gli strumenti del problem setting. 1. l organizzazione come luogo di risorse e minacce 2. strumenti per il problem-setting 3. le aree di sviluppo delle competenze 4. la gestione della responsabilità 5. la gestione delle risorse umane come risorsa strategica 6. la lettura dei segnali deboli 7. analisi dei punti di forza e dei punti di sviluppo del gruppo di lavoro 8. strumenti per il problem-solving 9. la valutazione degli scenari possibili 10. criticità e piani di miglioramento 11. progettare il miglioramento partecipante: lezioni frontali, discussione di casi aziendali o personali, simulazione di piani di azione, seminari, testimonianze, attività di progetto. «Alta Formazione per il Management della PMI» 11

12 MODULO 7 Self management: oltre il potere [5 ore] Pur essendo un argomento oggi molto battuto, la leadership esige una sempre maggior consapevolezza del suo nascere, del suo evolversi e declinarsi, finanche alla comprensione del suo declino e della possibile caduta. La leadership è un processo che si sviluppa all interno dei rapporti tra gli esseri umani: nella coppia, nei piccoli gruppi, nei grandi gruppi, nelle comunità, nelle istituzioni. Non meraviglia dunque che l argomento abbia dato luogo a dibattiti anche aspri e feroci, non privi di equivoci, di contraddizioni, di contributi talora deludenti altrimenti profondi, forniti a proposito e a sproposito. Obiettivi: chiarire i confini dei molti aspetti correlati e collegati al discorso sulla leadership. Precisare la relazione tra potere e leadership. Descrivere i tre possibili grandi orientamenti teoretici (personologico, interattivo e funzionalista). Verificare la genesi della relazione sociale, il discorso sul gruppo e le sue funzioni interne. Distinguere l esistenza di una scena manifesta da una scena nascosta. Imparare a muoversi tra il razionale e l affettivo, tra il giuridico e il sociale, tra il fattuale e l emozionale, tra il reale ed il simbolico. Riconoscere e collegare il discorso sulla leadership autentica a quello della leadership imposta dall esterno (headship), quella formale da quella informale. 1. apertura e patto formativo 2. gli orientamenti teoretici di base: personologico, interattivo e funzionalista 3. leadership e headship 4. i livelli di funzionamento dell individuo nel sociale 5. gruppo e leadership 6. prospettiva psicologistica e prospettiva sociologistica 7. codici affettivi nel funzionamento di gruppo: codice paterno e codice materno 8. i modelli della leadership: adimensionale, monodimensionale, bidimensionale, tridimensionale 9. le funzioni della leadership 10. leadership formale e leadership informale 11. la psico-sociologia delle relazioni di potere (esercitazione psicometrica) 12. leadership e potere 13. le fonti di legittimazione 14. autorità, potere, libertà 15. una comunicazione efficace «Alta Formazione per il Management della PMI» 12

13 MODULO 8 L architettura delle parole. Workshop di comunicazione efficace [5 ore] La competenza specifica in comunicazione è oggi un esigenza imprescindibile per lo svolgimento di un attività professionale che consideri uno stretto contatto con gli altri clienti, committenti, colleghi o collaboratori a ogni livello di management e al di là delle dimensioni dell attività professionale stessa. L azienda è spesso costretta a misurarsi con un onere di comunicazione sia esterna sia interna in costante aumento. Per acquisire la competenza necessaria a una gestione efficace ed efficiente della comunicazione è indispensabile una formazione orientata all acquisizione del mestiere e dell arte del comunicare che fornisca strumenti pratici, efficienti ed efficaci immediatamente utilizzabili. Per rispondere alla necessità di ampliare e di approfondire le competenze dei partecipanti nel settore di specializzazione della comunicazione esterna e interna, verranno approfonditi i diversi ambiti di applicazione della comunicazione interna e in particolare la comunicazione funzionale per la diffusione delle informazioni; la comunicazione strategica per sviluppare il coinvolgimento organizzativo dei collaboratori; la comunicazione pubblica per la valorizzazione del ruolo professionale e imprenditoriale nel mercato globalizzato. Obiettivi: Il corso si prefigge di informare, formare e aggiornare imprenditori e loro stretti collaboratori che sappiano comunicare integrando strategicamente le diverse metodologie e le tecniche di comunicazione interna ed esterna, privata e pubblica e che vogliano estendere le proprie competenze in un settore che può rappresentare un ambito di evoluzione professionale. 1. il ruolo della comunicazione nella professione e nella costruzione della reputazione 2. strategie di marketing: la relazione tra dimensione aziendale e dimensione etica 3. percezione di sé e del proprio ruolo all interno del mercato: un miglioramento possibile 4. introduzione alla teoria e alla pratica della comunicazione interpersonale 5. public speaking 6. la comprensione e gestione delle esigenze del cliente 7. dalla comunicazione alla relazione, un processo interattivo 8. le strategie, le finalità, i metodi, i contenuti della comunicazione 9. le competenze che contano: lavorare per sé, lavorare per gli altri partecipante: lezioni frontali, discussione di casi aziendali o personali, simulazione di piani di azione, seminari, testimonianze, attività di progetto. «Alta Formazione per il Management della PMI» 13

14 MODULO 9 Docenti non-docenti: gli imprenditori formatori [5 ore] Come si diventa bravi educatori? Come si gestisce un aula? Come si risolve il problema dei porcospini di Schopenhauer, ovvero come si può mantenere l opportuno equilibrio tra distanza e prossimità che consente di scaldare il cuore e la mente, senza ferirsi? Come si fa a valorizzare gli aspetti cognitivi, comportamentali, emotivi, ludici e valoriali coinvolti nella dinamica della conduzione d aula? Come si fa a utilizzare gli interventi dei partecipanti ai fini dell apprendimento? Obiettivi: facilitare la creazione di quell ambiente di intimità ed empatia utile per facilitare l ascolto, la comprensione e l apprendimento. Fondare un solido contratto collaborativo. Superare i momenti di conflitto e di tensione e trasformarli in risorse costruttive. Creare metafore formative e giochi d aula. Fornire e rafforzare i metodi per migliorare l apprendimento e la partecipazione attiva dei partecipanti. Valorizzare le risorse e le potenzialità, motivare allo sviluppo, al confronto e al cambiamento. Essere docenti non-docenti, con testa, cuore e pancia. 1. la missione di un formatore 2. prepararsi all incontro 3. il conduttore regista: il dominio del copione 4. il conduttore attore: il dominio del corpo 5. il conduttore osservatore anticipato 6. presentiamoci: chi siamo e cosa vogliamo 7. regole, diritti e permessi d aula: diritto di non fare, di non dire, di chiedere 8. aforismi, metafore, fantasie guidate 9. giochi d aula 10. la gestione di momenti particolari: emozioni e obiezioni 11. emozioni, conflitti e obiezioni 12. la fine dei lavori: esercizi di potenziamento individuale 13. la valigia del formatore: la bottega dei regali partecipante: lezioni frontali, discussione di casi personali, simulazione e giochi d aula, testimonianze. «Alta Formazione per il Management della PMI» 14

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita

L obiettivo dei percorsi formativi inseriti in questo Catalogo è quello di fornire iter di apprendimento che rispondano alle esigenze di crescita PRESENTAZIONE Bluform, società affermata nell ambito della Consulenza e della Formazione aziendale, realizza percorsi formativi rivolti ai dirigenti ed ai dipendenti delle aziende che vogliono far crescere

Dettagli

Formazione Manageriale e Comportamentale

Formazione Manageriale e Comportamentale Formazione Manageriale e Comportamentale La proposta formativa IAMA Consulting si suddivide in differenti aree: Formazione Manageriale e Comportamentale 1 Formazione Manageriale e Comportamentale IAMA

Dettagli

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione

Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta. Quadri sulla gestione 6 Il catalogo MANAGEMENT Si rivolge a: Imprenditori con responsabilità diretta Quadri sulla gestione Impiegati con responsabilità direttive Dirigenti di imprese private e organizzazioni pubbliche, interessati

Dettagli

LO SVILUPPO DEI DIRIGENTI: COMPETENZE PER LO SCENARIO ATTUALE

LO SVILUPPO DEI DIRIGENTI: COMPETENZE PER LO SCENARIO ATTUALE FORMAZIONE PER I DIRIGENTI CORSI GRATUITI 2011 Piano Formativo LO SVILUPPO DEI DIRIGENTI: COMPETENZE PER LO SCENARIO ATTUALE (FDIR 3136) QUALE FORMAZIONE PER I DIRIGENTI NEL CONTESTO ATTUALE? E risaputo

Dettagli

Caratteristiche del percorso formativo

Caratteristiche del percorso formativo Caratteristiche del percorso formativo La Negoziazione per la gestione dei conflitti e delle divergenze e la mediazione in ambito familiare Descrizione sintetica del programma formativo La Mediazione Familiare,

Dettagli

IAMA Consulting. Costruiamo insieme a te percorsi di crescita per i tuoi Manager e i tuoi Collaboratori People Empowerment. Via Hugo, 4 20123 Milano

IAMA Consulting. Costruiamo insieme a te percorsi di crescita per i tuoi Manager e i tuoi Collaboratori People Empowerment. Via Hugo, 4 20123 Milano Costruiamo insieme a te percorsi di crescita per i tuoi Manager e i tuoi Collaboratori People Empowerment IAMA Consulting Via Hugo, 4 20123 Milano tel +39 02 72.25.31 Fax +39 02 86.46.38.09 info@iama.it

Dettagli

FORMAZIONE PER I DIRIGENTI (imprese fino a 20 dirigenti)

FORMAZIONE PER I DIRIGENTI (imprese fino a 20 dirigenti) FORMAZIONE PER I DIRIGENTI (imprese fino a 20 dirigenti) Le piccole e medie imprese svolgono un ruolo molto importante nell economia italiana e ne costituiscono una ricchezza fondamentale. Spesso il rapporto

Dettagli

Master Universitario di I livello in. Comunicazione e Marketing

Master Universitario di I livello in. Comunicazione e Marketing Master Universitario di I livello in Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti del master in Marketing e Comunicazione gli strumenti manageriali indispensabili

Dettagli

Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione. Master. Management e Sanità.

Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione. Master. Management e Sanità. Scuola Superiore Sant Anna di Studi Universitari e di Perfezionamento Divisione Alta Formazione Master Management e Sanità III edizione La Scuola Quattro sono le fonti dell apprendimento Un quarto colui

Dettagli

S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F.

S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F. FORMAZIONE MANAGERIALE S&A Change Srl www.sa-change.it E-mail: info@sa-change.it Via Cesare Boldrini, 24 40121 Bologna Tel. 051.240180 Fax 051.240420 Via F. Baracca, 235/E 50127 Firenze Tel. 055.3436516

Dettagli

Sessione I - La Professione del Formatore e le metodologie didattiche (4 ore)

Sessione I - La Professione del Formatore e le metodologie didattiche (4 ore) PERCORSO DI ALTA FORMAZIONE: OUTDOOR E TECNICHE TEATRALI: FORMARE OLTRE I CONFINI PREMESSA Negli ultimi tempi si sono sviluppati nuovi metodi didattici che si rifanno spesso agli aspetti di concretezza

Dettagli

Master in marketing e comunicazione

Master in marketing e comunicazione Master in marketing e comunicazione Il Master intende fornire i fondamenti metodologici per operare in un settore in continua evoluzione come quello del marketing. Oggi la saturazione dei mercati impone

Dettagli

La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza

La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza La Scuola di Formazione del Gruppo Galgano è attiva dal 1962 con formatori di notevole esperienza Percorso per Responsabili di Unità Organizzative. Da capo a leader: imparare a valorizzare e sviluppare

Dettagli

Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.

Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA. Impiegato Commerciale e Marketing Corso di Specializzazione gratuito rivolto a disoccupati e inoccupati Finanziato dal fondo FORMA.TEMP Artioli & Sala s.a.s Via Taglio 105 41121 Modena - P.IVA 02721270367

Dettagli

LA GESTIONE EFFICACE DEI COLLABORATORI

LA GESTIONE EFFICACE DEI COLLABORATORI LA GESTIONE EFFICACE DEI COLLABORATORI La qualità organizzativa passa attraverso la qualità delle persone 1. Le ragioni del corso Nella situazione attuale, assume una rilevanza sempre maggiore la capacità

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRETTORE SANITARIO ED AMMINISTRATIVO DI AZIENDA SANITARIA ai sensi del D.D.G. n. 3245/09 e s.m.i.

CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRETTORE SANITARIO ED AMMINISTRATIVO DI AZIENDA SANITARIA ai sensi del D.D.G. n. 3245/09 e s.m.i. Via Padre Rosario da Partanna, 22 90146 PALERMO Tel. 0916710220 Fax. 0916710401 www.cfssicilia.it email: segreteria@cfssicilia.it CORSO DI FORMAZIONE MANAGERIALE PER DIRETTORE SANITARIO ED AMMINISTRATIVO

Dettagli

Scuola per Coach Aziendale

Scuola per Coach Aziendale 1 Chi è il Coach Il Coach aiuta i propri clienti a costruire il futuro che desiderano, attivando le risorse necessarie affinché quel futuro diventi realtà. Coloro che richiedono il suo supporto, vengono

Dettagli

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA)

ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) ECONOMIA E DIREZIONE AZIENDALE (MEDA) Coorte: 2008/2009 Il Corso di laurea magistrale in Economia e Direzione Aziendale si propone di fornire una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività

Dettagli

Master Bancario in Area Commerciale

Master Bancario in Area Commerciale Master Bancario in Area Commerciale Premessa Il mondo del credito è in costante evoluzione e le innovazioni si susseguono con sempre maggior frequenza nel campo legislativo, gestionale, organizzativo e

Dettagli

Catalogo FORMAZIONE BLENDED. Aula + Pillole Formative. Finanziabile con Fondi Interprofessionali

Catalogo FORMAZIONE BLENDED. Aula + Pillole Formative. Finanziabile con Fondi Interprofessionali Catalogo FORMAZIONE BLENDED Aula + Pillole Formative Finanziabile con Fondi Interprofessionali 2 Indice CORSO DI SVILUPPO MANAGERIALE Pag. 3 REVERSE MENTORING Pag. 5 STRUMENTI E METODI PER LA GESTIONE

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE

Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE Piano Formativo 2011 PROGRAMMA DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE manageriali f o r m a z i o n e IL CONTESTO Le trasformazioni organizzative e culturali che stanno avvenendo nelle amministrazioni comunali,

Dettagli

FORMARE I FORMATORI AL TEMPO DELLA CRISI. INTERVISTA A GIUSI MICCOLI 1

FORMARE I FORMATORI AL TEMPO DELLA CRISI. INTERVISTA A GIUSI MICCOLI 1 FORMARE I FORMATORI AL TEMPO DELLA CRISI. INTERVISTA A GIUSI MICCOLI 1 (A CURA DI PAOLO VIEL 2 ) QUALE È LA SITUAZIONE DELLA FORMAZIONE OGGI IN ITALIA? La crisi economica e finanziaria che da alcuni anni

Dettagli

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT Introdurre nuove competenze e applicarle rapidamente al ruolo per ottenere risultati rapidi e tangibili sul business:

Dettagli

Formare i formatori al tempo della crisi

Formare i formatori al tempo della crisi Settembre 2013, anno VII N. 8 Formare i formatori al tempo della crisi di Giusi Miccoli 1 La situazione della formazione e confronto con l Europa La crisi economica e finanziaria che da alcuni anni colpisce

Dettagli

Percorso di alta formazione

Percorso di alta formazione Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Padova CREDITI FORMATIVI Il percorso formativo è valido ai fini della FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA dei Dottori Commercialisti e degli

Dettagli

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali

Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per la classe quinta Discipline turistiche e aziendali Grazia Batarra, Carla Sabatini Turismo: prodotti, imprese e professioni per il quinto anno Edizione mista Tramontana Istituti tecnici settore economico indirizzo turismo Programmazione per competenze per

Dettagli

Master in Marketing, Comunicazione di Impresa & Sales Management

Master in Marketing, Comunicazione di Impresa & Sales Management Master in Marketing, Comunicazione di Impresa & Sales Management La Scuola PFORM, Scuola di Alta Formazione Manageriale e Consulenza Professionale, nasce dall idea di un gruppo di professionisti che nell

Dettagli

Newsletter Aprile 2012

Newsletter Aprile 2012 Newsletter Aprile 2012 Lo IAL - Innovazione Apprendimento Lavoro della Campania, da sempre attento alle richieste formative e di aggiornamento che arrivano dai giovani e dal mercato del lavoro, con questa

Dettagli

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo B. Munari inside INSIDE è specializzata nella trasformazione organizzativa, nello sviluppo e nella valorizzazione del capitale umano

Dettagli

Il curricolo per competenze e la didattica disciplinare. Obiettivi e metodologia

Il curricolo per competenze e la didattica disciplinare. Obiettivi e metodologia Il curricolo per competenze e la didattica disciplinare Obiettivi e metodologia Presentazione e premessa Breve presentazione personale Il tema Curricolo per competenze e didattica disciplinare sarà trattato

Dettagli

E-LEARNING 24 IMPARARE È SEMPLICE. OVUNQUE.

E-LEARNING 24 IMPARARE È SEMPLICE. OVUNQUE. E-LEARNING 24 IMPARARE È SEMPLICE. OVUNQUE. Oltre 5.000 partecipanti hanno scelto E-Learning24! DEMO WWW.ELEARNING24.ILSOLE24ORE.COM NOVITÀ 2014 MULTI-DEVICE E MULTI-BROWSER PC SMARTPHONE TABLET 02 IL

Dettagli

RICAMBIO GENERAZIONALE

RICAMBIO GENERAZIONALE CAMERA DI COMMERCIO DI SASSARI - NORD SARDEGNA RICAMBIO GENERAZIONALE SDA Bocconi School of Management per Promocamera FORMAZIONE E TUTORSHIP PER GARANTIRE CONTINUITÀ ALL AZIENDA 17-18 giugno Lo sviluppo

Dettagli

NSM Nexus Scuola di Management

NSM Nexus Scuola di Management NSM Nexus Scuola di Management NSM è la Scuola di Management della Nexus Srl, agenzia di formazione accreditata presso la Regione Abruzzo per la Formazione continua e superiore, che opera dal 1991 fornendo

Dettagli

TITOLO DURATA LUOGO DATE

TITOLO DURATA LUOGO DATE -ACCADEMIA FEDERSERVIZI- Calendario Attività Formativa 2013 CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE CON RILASCIO ATTESTAZIONE EX LEGGE 14 Gennaio 2013, n. 4 C/O CONFCOMMERCIO Via Giacomo Trevis 88, 00147 TITOLO

Dettagli

Essere Manager per creare valore

Essere Manager per creare valore FORMAZIONE E SERVIZI INNOVATIVI - RAVENNA CATALOGO CORSI www.ecipar.ra.it/som Essere Manager per creare valore Ecipar di Ravenna School of Management La School Of Management (SOM) realizzata da Ecipar

Dettagli

Master Universitario di I livello in Gestione dei Processi di Vendita

Master Universitario di I livello in Gestione dei Processi di Vendita Master Universitario di I livello in Gestione dei Processi di Vendita Gestione dei processi di vendita Master di I livello L Università degli Studi di Torino Dipartimento di Management, attraverso il Bando

Dettagli

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M.

Temporary Manager Short master per il ruolo di T.M. Sistema di qualità conforme allo standard ISO 9001:2008 certificato n 9175.AMB3 Autorizzazione Ministero del Lavoro n 13/I/0015692/03.04 per Ricerca e Selezione del Personale Autorizzazione Ministero del

Dettagli

WhiteDoveBiz * Via Vannucci 1/16 Genova * www.whitedove.biz * 010.8683343 * info@whitedove.biz

WhiteDoveBiz * Via Vannucci 1/16 Genova * www.whitedove.biz * 010.8683343 * info@whitedove.biz MASTER IN COACHING RELAZIONALE PER I SERVIZI AL LAVORO OBIETTIVI DESTINATARI Il coaching è uno strumento altamente efficace che aiuta le persone a far quadrare il bilancio della propria vita privata o

Dettagli

SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore. Il progetto in breve

SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore. Il progetto in breve SOCIAL MANAGER: esperto nella gestione delle organizzazioni No Profit e del Terzo Settore Il progetto in breve Questo percorso formativo si propone di formare 25 persone in modo da aumentarne la capacità

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER SEGRETARIE

CORSO DI AGGIORNAMENTO PER SEGRETARIE CORSO DI AGGIORNAMENTO PER SEGRETARIE DI DIREZIONE: ASSISTANT MANAGER 2ªedizione Al termine del percorso di sviluppo delle competenze, ogni partecipante sarà in grado di allenare le qualità manageriali

Dettagli

Team development program

Team development program Industrial Management School Percorso Team development program Crescere lavorando in gruppo Percorsi area Human Resources & Skills Percorso Team development program La mappa Lavorare in gruppo 1 Valorizzare

Dettagli

FORMAZIONE COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO TORINO IVREA. Corso di alta formazione CORSO GRATUITO

FORMAZIONE COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO TORINO IVREA. Corso di alta formazione CORSO GRATUITO COME VENDERE E COMUNICARE UN SERVIZIO TECNOLOGICAMENTE INNOVATIVO Corso di alta formazione FORMULA INTENSIVA 7 venerdì non consecutivi di lezione in aula DOPPIA EDIZIONE: TORINO 1 EDIZIONE DAL 31 GENNAIO

Dettagli

TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI

TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI TEAM LEADERSHIP: GESTIRE E VALORIZZARE PERSONE E PROFESSIONALITÀ NELLE PMI Corso di Alta Formazione - Innovazione, Finanza e Management per le PMI Premessa La LUM School of Management crede fermamente

Dettagli

SOFT SKILLS COMPETENZE PROFESSIONALI PER LA DIFFERENZA

SOFT SKILLS COMPETENZE PROFESSIONALI PER LA DIFFERENZA SOFT SKILLS COMPETENZE PROFESSIONALI PER LA DIFFERENZA I seminari sono rivolti a Periti che desiderano migliorare e potenziare le proprie competenze trasversali. L attenzione è infatti rivolta non alle

Dettagli

FORMAZIONE AVANZATA. Laboratorio sulla negoziazione

FORMAZIONE AVANZATA. Laboratorio sulla negoziazione FORMAZIONE AVANZATA Laboratorio sulla negoziazione 1. Scenario di riferimento Il ruolo manageriale nella Pubblica Amministrazione è notevolmente mutato negli ultimi anni, sia per l inserimento di sistemi

Dettagli

Non Profit: competenze e risposte ai bisogni della comunità

Non Profit: competenze e risposte ai bisogni della comunità Non Profit: competenze e risposte ai bisogni della comunità Proposta formativa per le Organizzazioni non profit della Provincia Autonoma di Bolzano Premessa Con grande piacere presentiamo questo nuovo

Dettagli

I MODULO PASSIONE E VISIONE: ORIENTARSI IN UN MONDO CHE EVOLVE

I MODULO PASSIONE E VISIONE: ORIENTARSI IN UN MONDO CHE EVOLVE PERCORSO DEGLI STRUMENTI E DEI METODI FORMARE I FORMATORI PER RINNOVARE LE ORGANIZZAZIONI E LA SOCIETÀ CORSO AVANZATO SULLA COSTRUZIONE DEI PROCESSI FORMATIVI Ciò che manca al nostro sistema educativo

Dettagli

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE

Scegliere l abito. Laboratori gratuiti formativi ed informativi per la creazione d impresa 4 ORE Scegliere l abito Distinguere le forme giuridiche per svolgere l attività imprenditoriale e individuare la forma più idonea in funzione dell idea d impresa Spesso le persone che intendono orientarsi all

Dettagli

UN PERCORSO PER CHI VUOLE

UN PERCORSO PER CHI VUOLE UN PERCORSO PER CHI VUOLE APPROFONDIRE LO STUDIO E LA PRATICA DELLA NEGOZIAZIONE NELL AMBITO DEI SERVIZI PUBBLICI NEGOZIARE NEL MERCATO DEI SERVIZI PUBBLICI I negoziatori più esperti sanno che molte volte

Dettagli

5 Congresso Annuale delle Assistenti di Direzione Flessibilità, comunicazione e leadership: i nuovi asset vincenti dell Assistente di Direzione

5 Congresso Annuale delle Assistenti di Direzione Flessibilità, comunicazione e leadership: i nuovi asset vincenti dell Assistente di Direzione www.formazione.ilsole24ore.com 5 Congresso Annuale delle Assistenti di Direzione Flessibilità, comunicazione e leadership: i nuovi asset vincenti dell Assistente di Direzione Milano, 20 giugno 2007 Atahotel

Dettagli

Formazione per le Vendite il Servizio Clienti il Management la Leadership il Cambiamento il Team Work le Relazioni Interpersonali

Formazione per le Vendite il Servizio Clienti il Management la Leadership il Cambiamento il Team Work le Relazioni Interpersonali Formazione per le Vendite il Servizio Clienti il Management la Leadership il Cambiamento il Team Work le Relazioni Interpersonali FORTIA La formazione aziendale davvero World Class Le aziende camminano

Dettagli

Team Building e Volontariato d impresa

Team Building e Volontariato d impresa Team Building e Volontariato d impresa LE MALATTIE RARE OGNI MINUT0 NEL MONDO NASCONO 10 BAMBINI COME TOMMASO, AFFETTI DA UNA MALATTIA GENETICA RARA. La Formazione di Valore produce VALORE Rebis e Zeta

Dettagli

FORMARE I FORMATORI II a edizione

FORMARE I FORMATORI II a edizione FORMARE I FORMATORI II a edizione Corso avanzato sulla costruzione dei processi formativi Percorso degli strumenti e dei metodi STRUTTURA Il percorso proposto, della durata complessiva di 24 giornate,

Dettagli

Experiential Training Activity

Experiential Training Activity Experiential Training Activity L EXPERIENTIAL TRAINING ACTIVITY È un modo di fare formazione che va da semplici tecniche all'aperto fino a progetti molto complessi. L Experiential Training Activity è una

Dettagli

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA FINALITA L educazione all affettività rappresenta per l alunno un percorso di crescita psicologica e di consapevolezza della propria identità personale

Dettagli

Acquisire una metodologia strutturata ed efficace nello sviluppo della capacità comunicativa e commerciale nel ruolo di consulente commerciale

Acquisire una metodologia strutturata ed efficace nello sviluppo della capacità comunicativa e commerciale nel ruolo di consulente commerciale La gestione creativa dei conflitti L ARTE STRATEGICA DI GESTIRE I CONFLITTI (L autodifesa conversazionale) Potenziare la capacità di gestione delle dinamiche conflittuali e di trarre occasioni di crescita

Dettagli

PRESENTAZIONE DELL AZIENDA LA FORMAZIONE GRUEMP PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE TRASVERSALI

PRESENTAZIONE DELL AZIENDA LA FORMAZIONE GRUEMP PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE TRASVERSALI PRESENTAZIONE DELL AZIENDA GRUEMP nasce nel 1993 come conseguenza di un percorso di formazione personale e professionale dei titolari e ispiratori del progetto, Claudio e Damiano Frasson, che hanno saputo

Dettagli

LABORATORI DI FORMAZIONE D IMPRESA 2015

LABORATORI DI FORMAZIONE D IMPRESA 2015 LABORATORI DI FORMAZIONE D IMPRESA 2015 Il Comitato per la promozione dell imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Catanzaro prosegue l attività formativa intrapresa nel 2014 con i laboratori

Dettagli

Formazione manageriale in Trentino

Formazione manageriale in Trentino Formazione manageriale in Trentino Linee strategiche Dal 2002 il sistema istituzionale trentino ha avviato una serie di esperienze di alta formazione nel settore turistico che, seppure in mutati assetti

Dettagli

Master universitario di II livello in Master Universitario Nazionale per la Dirigenza degli Istituti Scolastici MUNDIS

Master universitario di II livello in Master Universitario Nazionale per la Dirigenza degli Istituti Scolastici MUNDIS UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE SCHEDA DI PRESENTAZIONE Parte integrante del Bando di attivazione dei Master universitari a.a. 2008/2009 Master universitario di II livello in Master Universitario Nazionale

Dettagli

Destinatari. Coordinamento scientifico. Struttura. Docenti

Destinatari. Coordinamento scientifico. Struttura. Docenti 2009/ 2010 Scuola d Impresa La formazione continua è una condizione imprescindibile per la vita sociale ed economica, una questione che può decidere del futuro del nostro Paese e dell Europa nel suo insieme.

Dettagli

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE

EDUCATION EXECUTIVE. Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale. Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE EXECUTIVE EDUCATION Enterprise 2.0: il nuovo modello aziendale Comprendere le opportunità e analizzare i rischi CORSO EXECUTIVE fondazione cuoa business school dal 1957 Il punto di riferimento qualificato

Dettagli

Comer Academy. La sede

Comer Academy. La sede Comer Academy Nata nel 2008 per sostenere il processo di cambiamento dell azienda, Comer Academy è il centro per la diffusione della cultura dell eccellenza alla base del modello di business di Comer Industries.

Dettagli

LO PSICOLOGO IN AZIENDA L analisi e la promozione di un buon clima aziendale

LO PSICOLOGO IN AZIENDA L analisi e la promozione di un buon clima aziendale LO PSICOLOGO IN AZIENDA L analisi e la promozione di un buon clima aziendale Associazione DAGUS www.associazionedagus.it associazione.dagus@gmail.com. 1 Lo psicologo in azienda L analisi e la promozione

Dettagli

Competizione? No, Collaborazione! Come educatori e insegnanti possono rispondere, insieme, alla complessità del sistema Scuola

Competizione? No, Collaborazione! Come educatori e insegnanti possono rispondere, insieme, alla complessità del sistema Scuola Competizione? No, Collaborazione! Come educatori e insegnanti possono rispondere, insieme, alla complessità del sistema Scuola Obiettivi del workshop Fornire stimoli di riflessione e suscitare domande

Dettagli

Ricerca di personale qualificato Ricerca di management e consulenti Formazione del personale e coaching Sviluppo Organizzativo

Ricerca di personale qualificato Ricerca di management e consulenti Formazione del personale e coaching Sviluppo Organizzativo Ricerca di personale qualificato Ricerca di management e consulenti Formazione del personale e coaching Sviluppo Organizzativo SPACE WORK offre a imprese private, enti, organizzazioni, liberi professionisti

Dettagli

EDUCATION EXECUTIVE. Energy Management. Corso executive

EDUCATION EXECUTIVE. Energy Management. Corso executive EXECUTIVE EDUCATION Energy Management Corso executive NOVEMBRE 2010 - APRILE 2011 Il sistema Jobleader: un metodo evoluto per potenziare le competenze delle figure chiave aziendali Jobleader è il nuovo

Dettagli

Master in Private Banking

Master in Private Banking Master in Private Banking 2 Premessa Di fronte ai cambiamenti e alle evoluzioni del mercato che si susseguono con sempre maggiore forza, il private banker riveste un ruolo insostituibile fondato su una

Dettagli

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane.

CHI SIAMO. BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione in ambito di valutazione, sviluppo e formazione delle risorse umane. www.beon-dp.com Operiamo in ambito di: Sviluppo Assessment e development Center Valutazione e feedback a 360 Formazione Coaching CHI SIAMO BeOn è una società di consulenza italiana ad alta specializzazione

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI

CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI CORSO DI ALTA FORMAZIONE PER IMPRENDITORI EDILI SETTEMBRE 2013 GENNAIO 2014 Fondazione CUOA Da oltre 50 anni Fondazione CUOA forma la nuova classe manageriale e imprenditoriale.è la prima business school

Dettagli

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato

Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato Il progetto Educare alla solidarietà, scoprire il volontariato è nato in seguito ad un progetto pilota avviato durante l anno scolastico 1999/2000 e presentato

Dettagli

Divisione di ADR Center S.p.A. Il vantaggio di negoziare

Divisione di ADR Center S.p.A. Il vantaggio di negoziare Divisione di ADR Center S.p.A. Il vantaggio di negoziare Il vantaggio di negoziare Indice Introduzione: Saper negoziare: indispensabile per avere successo nel dinamico mondo degli affari Perchè Negotiate.it?

Dettagli

Master Specialistico. La comunicazione in ambito medico-sanitario. Teoria e pratica per una gestione efficiente del conflitti

Master Specialistico. La comunicazione in ambito medico-sanitario. Teoria e pratica per una gestione efficiente del conflitti Master Specialistico La comunicazione in ambito medico-sanitario Teoria e pratica per una gestione efficiente del conflitti Presentazione: Il master è frutto del lavoro di un gruppo eterogeneo e interdisciplinare

Dettagli

High Impact Programs. Performance Technology Solutions 2014 Tutti i diritti riservati

High Impact Programs. Performance Technology Solutions 2014 Tutti i diritti riservati High Impact Programs 1 Chi siamo Performance Technology Solutions (PTS) è una società di consulenza organizzativa e formazione manageriale Il nostro nome deriva dalla metodologia di origine statunitense

Dettagli

SCHOOL OF COACHING. think out of the box

SCHOOL OF COACHING. think out of the box SCHOOL OF COACHING think out of the box 1 Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nel vedere con nuovi occhi (Marcel Proust) 2 SCHOOL OF COACHING LEADER FAI DA TE? Come si può

Dettagli

M.U.N.D.I.S. Master Universitario Nazionale per la Dirigenza delle Istituzioni Scolastiche II livello

M.U.N.D.I.S. Master Universitario Nazionale per la Dirigenza delle Istituzioni Scolastiche II livello M.U.N.D.I.S. Master Universitario Nazionale per la Dirigenza delle Istituzioni Scolastiche II livello Il Master MUNDIS è un titolo preferenziale per l accesso ai prossimi concorsi per la dirigenza delle

Dettagli

Sviluppare competenze per creare valore

Sviluppare competenze per creare valore Sviluppare competenze per creare valore QUADIR È La Scuola di Alta Formazione Cooperativa INCONTRO Quadir è la Scuola di Alta Formazione Cooperativa di Legacoop. Organizza master, seminari e corsi ed è

Dettagli

Pagine di soluzioni. Catalizzare l innovazione con il Coaching Creativo Massimo Del Monte

Pagine di soluzioni. Catalizzare l innovazione con il Coaching Creativo Massimo Del Monte Pagine di soluzioni Catalizzare l innovazione con il Coaching Creativo Massimo Del Monte 1 1. Introduzione Negli ultimi anni si è molto parlato della crisi economica che si è abbattuta sul mondo aziendale,

Dettagli

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM Master di I Livello - IX EDIZIONE - A.A. 2015-2016 Premessa Il MIGEM è dedicato a tutti coloro che sentono l esigenza di un programma formativo completo e

Dettagli

COME SVILUPPARE IL PIANO E LE STRATEGIE DI MARKETING E MIGLIORARE I RISULTATI DI VENDITA

COME SVILUPPARE IL PIANO E LE STRATEGIE DI MARKETING E MIGLIORARE I RISULTATI DI VENDITA MARKETING E VENDITE COME SVILUPPARE IL PIANO E LE STRATEGIE DI MARKETING E MIGLIORARE I RISULTATI DI VENDITA PREMESSA Per sviluppare un piano di marketing bisogna tenere in considerazione alcuni fattori

Dettagli

Programma Formativo del Piano. In-formazione per lo sviluppo - Bis

Programma Formativo del Piano. In-formazione per lo sviluppo - Bis Programma Formativo del Piano In-formazione per lo sviluppo - Bis Ente Finanziatore: Fondimpresa ID Progetto AVT/15/08II Il Progetto è promosso da: Assolombarda, Confindustria Alto Milanese, Organizzazioni

Dettagli

FORMAZIONE AVANZATA. Laboratorio sull orario di lavoro e time-management

FORMAZIONE AVANZATA. Laboratorio sull orario di lavoro e time-management FORMAZIONE AVANZATA Laboratorio sull orario di lavoro e time-management 1.Scenario di riferimento Il ruolo manageriale nella Pubblica Amministrazione è notevolmente mutato negli ultimi anni, sia per l

Dettagli

Milano - Roma - Torino - Napoli

Milano - Roma - Torino - Napoli Milano - Roma - Torino - Napoli Gennaio 2011 Ogni realtà imprenditoriale necessita di input formativi coerentemente pensati e concretamente realizzati per rispondere a specifiche esigenze; partendo dall

Dettagli

AREA COMUNICAZIONE. 1. La Comunicazione Efficace 2. Comunicazione in Rete 3. Parlare in pubblico 4. Presentazioni Efficaci

AREA COMUNICAZIONE. 1. La Comunicazione Efficace 2. Comunicazione in Rete 3. Parlare in pubblico 4. Presentazioni Efficaci AREA COMUNICAZIONE 1. La Comunicazione Efficace 2. Comunicazione in Rete 3. Parlare in pubblico 4. Presentazioni Efficaci La Comunicazione Efficace 1 giorno Conoscere il funzionamento del processo comunicativo

Dettagli

Safety experience. Strumenti, metodologie ed esperienze innovative per la formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Safety experience. Strumenti, metodologie ed esperienze innovative per la formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Formare per aprire le porte Safety experience. Strumenti, metodologie ed esperienze innovative per la formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Safety experience nasce dal lavoro di un team di professionisti

Dettagli

Eduteam Srl Tel. 02.36576780 Partita IVA e Codice Fiscale 04399510967. Via Alfredo Soffredini, 39 Fax 02.36576784 Cap. soc. 50.000 I.V.

Eduteam Srl Tel. 02.36576780 Partita IVA e Codice Fiscale 04399510967. Via Alfredo Soffredini, 39 Fax 02.36576784 Cap. soc. 50.000 I.V. Management Your knowledge, our passion requisiti richiesti agli entri di formazione accreditati presso la Regione Lombardia. Eduteam è un Microsoft Certified Partner. Dal 2003 si posiziona come Partner

Dettagli

SCUOLA DI ECONOMIA. REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE Classe LM-77

SCUOLA DI ECONOMIA. REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE Classe LM-77 ALLEGATO N. 3 AL VERBALE N. 2 DEL CONSIGLIO DELLA SCUOLA DI ECONOMIA DEL 18 APRILE 2013 SCUOLA DI ECONOMIA REGOLAMENTO DIDATTICO del CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN MARKETING E COMUNICAZIONE PER LE AZIENDE

Dettagli

EXECUTIVE MASTER IN BUSINESS DEVELOPMENT

EXECUTIVE MASTER IN BUSINESS DEVELOPMENT EXECUTIVE MASTER IN BUSINESS DEVELOPMENT per Piccole & Medie Imprese Edizione 2007 Un Master per imprenditori e manager di piccole e medie imprese. Per imparare a guidare i processi di internazionalizzazione

Dettagli

Master in Selezione, Gestione e Sviluppo delle Risorse umane

Master in Selezione, Gestione e Sviluppo delle Risorse umane Master in Selezione, Gestione e Sviluppo delle Risorse umane Titolo e presentazione del progetto La trasformazione strutturale delle organizzazioni, la necessità di incrementare la competitività attraverso

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE ISTITUTO ANNO SCOLASTICO INDIRIZZO CLASSE PRIMA SEZIONE DISCIPLINA DOCENTE QUADRO ORARIO (N. ore settimanali nella classe) 1. FINALITA DELLA DISCIPLINA L asse

Dettagli

IL COACHING OLISTICO

IL COACHING OLISTICO Libera Università del Volontariato e dell'impresa Sociale Corso di formazione IL COACHING OLISTICO Docente: Anna Fata Sito internet: uniluvis.it E-mail: luvis@erbasacra.com Indirizzo: Piazza San Giovanni

Dettagli

Coach Sistemico Evolutivo

Coach Sistemico Evolutivo La scuola di coaching Apprendere le competenze dei coach eccellenti Terza riga intro Coach Sistemico Evolutivo Programma di formazione e certificazione Il programma di formazione per Coach Sistemico Evolutivo

Dettagli

Professione: MANAGER. Laboratorio Negoziazione Edizioni - 2015

Professione: MANAGER. Laboratorio Negoziazione Edizioni - 2015 Professione: MANAGER Laboratorio Negoziazione Edizioni - 2015 Perché un laboratorio sulla negoziazione? Molti sono i fenomeni socio-economici che mettono in evidenza come la negoziazione sia diventata

Dettagli

Percorsi di formazione per l eccellenza commerciale

Percorsi di formazione per l eccellenza commerciale Percorsi di formazione per l eccellenza commerciale Introduzione La performance commerciale è il risultato dell unione di diversi fattori legati all azienda proponente (mission, strategie, know-how, mix

Dettagli

Servizi per il turismo e la cultura

Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Il meglio dell Italia cresce ogni giorno insieme a noi. Marketing del territorio Siamo un network di professionisti che integrano

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ANTROPOLOGIA, CRISTIANESIMO E RELIGIONI NELL IeFP

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ANTROPOLOGIA, CRISTIANESIMO E RELIGIONI NELL IeFP L Università degli Studi di Verona, in cooperazione con la Facoltà Teologica del Triveneto, in particolare con l Istituto Superiore di Scienze Religiose San Pietro Martire di Verona, nell ambito del Progetto

Dettagli

Contrasto all abbandono scolastico in contesto interculturale

Contrasto all abbandono scolastico in contesto interculturale Contrasto all abbandono scolastico in contesto interculturale Il metodo QPA - Questionario sui Processi di Apprendimento - Il metodo QPA INDICE Premessa... 2 I. QPA: quadro teorico... 4 II. Modello di

Dettagli

Percorso IDI Verona IL BILANCIO PER I NON SPECIALISTI: ELEMENTI FORMALI E INDICAZIONI STRATEGICHE

Percorso IDI Verona IL BILANCIO PER I NON SPECIALISTI: ELEMENTI FORMALI E INDICAZIONI STRATEGICHE IL BILANCIO PER I NON SPECIALISTI: ELEMENTI FORMALI E INDICAZIONI STRATEGICHE LEADER@WORK: MIGLIORARE IL CLIMA AZIENDALE E LE PRESTAZIONI DEI TEAM INTERNAZIONALIZZAZIONE: SCEGLIERE, VALUTARE E CONQUISTARE

Dettagli