C O M U N E D I B O V O L O N E

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "C O M U N E D I B O V O L O N E"

Transcript

1 ORIGINALE C O M U N E D I B O V O L O N E rovincia di Verona VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO Deliberazione n. 48 del ELEZIONI REGIONALI DEL 31 MAGGIO ROAGANDA ELETTORALE - DISOSIZIONI L anno duemilaquindici addi ventinove del mese di aprile ( ) alle ore 09:15 in seguito a regolari inviti si e riunita la GIUNTA COMUNALE presso la Sede Municipale. res./ass. Mirandola Emilietto Buratto Enzo Casagrande Claudio Bernardini Florindo Cortiana Nadia Turrini Costantino Assiste all adunanza il SEGRETARIO GENERALE, De ascali Alessandro. Constatato legale il numero degli intervenuti il Signor Mirandola Emilietto, nella sua qualità di Sindaco assume la presidenza, dichiara aperta la seduta ed invita l adunanza a discutere e deliberare sull oggetto sopra indicato, il cui testo e riportato nel foglio allegato

2 LA GIUNTA COMUNALE reso atto che sul BUR Veneto n. 30 del 27/03/2015 è stato pubblicato il Decreto del residente della Giunta Regionale n. 44 di indizione delle elezioni del Consiglio regionale e del residente della Giunta regionale del Veneto per domenica 31 maggio 2015, tenuto conto che con Decreto del Ministero dell Interno del 24/03/2015 è stato fissato per tale data lo svolgimento delle elezioni amministrative ( Election day ai sensi dell art. 7, comma 1, del D.L. n. 98/2011 convertito in L. n. 111/2011); Viste la legge 4 aprile 1956, n. 212 e la legge 24/04/1975, n. 130 sulla disciplina della propaganda elettorale; Vista la circolare del Ministero dell Interno n. 1943/V del 08/04/1980; Vista la circolare del Ministero dell Interno n. 14/2015 del 20/04/2015 pervenuta al prot. n del 21/04/2015; Ritenuto, nel richiamare alcune norme ed adempimenti in materia di propaganda elettorale, di impartire le disposizioni e dare le indicazioni di competenza relative al territorio comunale; Visti i pareri di cui all art. 49 del D.Lgs. n. 267/2000 in ordine alla sola regolarità tecnica, non comportando il presente provvedimento riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico-finanziaria o sul patrimonio dell ente; Con voti favorevoli unanimi, espressi nelle forme di legge, per quanto in premessa espresso: D E L I B E R A 1. di dare atto che ai sensi della legge 4 aprile 1956, n. 212, art. 6, dal 30 giorno antecedente quello della votazione, e quindi da venerdì 1 maggio 2015, sono vietati: ogni forma di propaganda elettorale luminosa o figurativa, a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne delle sedi dei partiti; il lancio o il getto di volantini in luogo pubblico o aperto al pubblico; ogni forma di propaganda luminosa mobile; la propaganda figurativa non luminosa mobile deve ritenersi ammessa anche su mezzi adibiti a trasporto di persone purché resti itinerante. Tali mezzi soggiaciono al medesimo divieto anche se in sosta in aree private ancorchè di pertinenza e siano comunque visibili dalla pubblica strada. 2. di dare atto che nel medesimo periodo l uso di altoparlanti su mezzi mobili è consentito solo nei termini e nei limiti di cui all art. 7, comma 2, della legge 24 aprile 1975, n. 130 ossia per il preannuncio dell'ora e del luogo in cui si terranno i comizi e le riunioni di propaganda elettorale e solamente dalle ore 9 alle ore 21,30 del giorno della manifestazione e di quello precedente, In forza del vigente art. 59, comma 4, del D..R. 16 dicembre 1992, n regolamento di esecuzione al Codice della strada - tale forma di propaganda elettorale è subordinata alla preventiva autorizzazione del Sindaco o, nel caso in cui si svolga sul territorio di più comuni, del refetto della provincia in cui ricadono i comuni stessi. 3. di mettere a disposizione i seguenti locali di proprietà comunale per conferenze e dibattiti: sala civica comunale; auditorium della biblioteca civica; palazzetto Le Muse.

3 er l autorizzazione all uso si applica il Regolamento per la concessione in prestito di spazi, locali ed attrezzature di proprietà comunale approvato con deliberazione di C.C. n. 37 del 28/05/2010. Sono in ogni caso esclusi oneri a carico del Comune. 4. di individuare le seguenti piazze per l allestimento di postazioni per la campagna elettorale: iazza Vittorio Emanuele via Garibaldi; iazza centro Villafontana; iazzale A.Moro (in occasione del mercato settimanale del martedì) come evidenziato nelle planimetrie allegate Le postazioni, aventi una superficie complessiva non superiore a mq. 9, dove possono essere collocati gazebo e/banchetti sono individuate ed assegnate dalla olizia Locale come segue: N. 1 (una) postazione per ogni candidato residente, da utilizzare dalla lista del candidato e dalle eventuali liste collegate. Assegnazione della postazione ad ogni candidato residente secondo la numerazione riportata nei manifesti elettorali e la corrispondente numerazione riportata nelle allegate planimetrie. 5. Di dare atto che su tali spazi possono essere installati gazebo o banchetti aventi le seguenti caratteristiche: non devono essere presentare raffigurazioni, fotografie, simboli, diciture o colori che direttamente o indirettamente richiamino formazioni politiche o candidati; all interno o all esterno di tali strutture non devono essere esposte bandiere e affissi drappi, striscioni, manifesti e quant altro sia riconducibile a forme di propaganda elettorale a carattere fisso in violazione alla L. 212/56; in merito alla possibilità di fare uso di bandiere nelle sistemazioni dei gazebo, si ritiene, interpretando la ratio dell art. 6 della Legge 4 aprile 1956, n. 212, che le bandiere dei partiti e dei movimenti politici non possono essere riconducibili a forma di propaganda elettorale a carattere fisso quando le stesse servono esclusivamente ad identificare la titolarità del gazebo medesimo. Ferma restando la disciplina sull occupazione degli spazi pubblici, tali strutture possono essere utilizzate per un più agevole esercizio delle forme di propaganda consentite dalla legge quali, ad esempio, la distribuzione di volantini o altro materiale di propaganda. 6. di stabilire che durante il suddetto periodo: sono sospese tutte le autorizzazioni all occupazione rilasciate a partiti e movimenti politici; il mercatino dell hobbista di domenica 10 maggio 2015 potrà svolgersi ma lasciando libere le postazioni destinate ai gazebo di cui al precedente punto 4; 7. di individuare nella iazza Scipioni l area pubblica o aperta al pubblico utilizzabile per i comizi elettorali che, per posizione di centralità e quindi di maggiore interesse, va qualificata come piazza principale. Di ogni comizio indetto, gli organizzatori dovranno presentare al protocollo comunale specifica comunicazione di volta in volta ed almeno 24 ore prima. Il Comune, curati gli eventuali necessari coordinamenti, informerà la competente Stazione Carabinieri e il Servizio Intercomunale di olizia Locale circa le determinazioni assunte. 8. di dare atto che nelle riunioni di propaganda elettorale, qualificando come tali le riunioni che si tengono nel periodo dal 1 maggio 2015 alle ore 24:00 del 29 maggio 2015, è consentito l uso di apparecchi amplificatori o altoparlanti. Gli altoparlanti, nei luoghi dei comizi, saranno impiegati con tonalità e volume proporzionati all ampiezza dei luoghi nei quali si svolgono i comizi stessi, al fine di tutelare il riposo e la quiete dei cittadini. L uso di altoparlanti da mezzi mobili in movimento è consentito soltanto per l annuncio dell ora e del luogo in cui si terranno i comizi e solamente dalle ore 9,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle ore 21,00 del giorno della manifestazione e del giorno precedente. er altoparlante su mezzo mobile si può annunciare, nei limiti dell art. 7 della legge 130/1975, anche il nome dell oratore.

4 In ogni caso la pubblicità fonica non deve superare i limiti massimi di esposizione al rumore fissati dal DCM 1 marzo La predetta propaganda è consentita solo se la stessa si svolga a distanza tale da evitare disturbo ad eventuali comizi in atto. In concomitanza con la durata del comizio è consentito nella piazza l utilizzazione di materiale propagandistico mobile da rimuovere subito, appena concluso il comizio stesso. Gli striscioni, i cartelli e le bandiere devono essere sorretti da listarelle di legno o di plastica di dimensioni strettamente proporzionate all oggetto sorretto, perché in diversa ipotesi possono anche considerarsi armi improprie. 9. di stabilire che i comizi all aperto possono svolgersi dalle ore 9,30 alle ore 13,30 e dalle ore 15,30 alle ore 23,00. Nell ultimo giorno utile, venerdì 29 maggio 2015, l orario è prolungato sino alle ore 24,00 ai sensi dell art. 9 L. 212/56. Ogni comizio avrà una durata non superiore ad un ora. Tra un comizio e l altro, nel medesimo luogo, dovrà essere assicurato un congruo intervallo, comunque non inferiore ai 30 minuti, per consentire il normale deflusso e afflusso al pubblico. Nei comizi all aperto non sono ammessi contraddittori se non siano stati espressamente previsti dagli organizzatori e notificati all Autorità di.s. Nella stessa piazza ciascun partito, od eventuali movimenti che lo fiancheggiano, non potrà tenere, nel medesimo giorno, più di un comizio. Nell ultima settimana che precede le votazioni, la durata massima di ciascun comizio non può superare i 50 minuti. E vietata, nel corso di un comizio, la distribuzione di volantini e stampati ai partecipanti al comizio stesso da parte dei rappresentanti politici di partiti diversi da quello da cui è stato indetto il comizio. Sono vietati i cortei organizzati in prossimità di piazze, strade, o locali dove sono in corso altre riunioni elettorali. 10. di dare atto che qualora pervengano richieste di utilizzo dei locali di cui al punto 3. e di area pubblica per lo svolgimento di comizi, da parte di partiti e/o movimenti diversi riferite ai medesimi giorni e orari, l ufficio comunale competente procederà all autorizzazione in rigoroso ordine cronologico, sulla base del numero di protocollo di arrivo; 11. di dare atto che è vietato dalla legge: fare propaganda mediante scritte sui muri, sugli argini, fondi stradali, palizzate, recinzioni, ecc.ai sensi dell art. 1 della L. 212/56; in particolare, non è ammissibile l affissione dei manifesti murali fuori dagli appositi spazi, in quanto contraria alla esigenza di salvaguardia del decoro e del patrimonio urbanistico, architettonico ed artistico; l affissione o l esposizione di stampati, giornali murali od altri e di manifesti inerenti, direttamente o indirettamente alla propaganda elettorale in qualsiasi altro luogo pubblico o esposto al pubblico, nelle vetrine dei negozi, nelle porte, sui portoni, sulle saracinesche, sui chioschi, sui capanni, sulle palizzate, sugli infissi delle finestre o dei balconi, sugli alberi o sui pali, ovvero su palloni o aerostati ancorati al suolo. 12. di specificare che: sono consentite le feste di partito da tenersi sempre in piazze diverse da quelle individuate per lo svolgimento dei comizi, a condizione che ogni forma di propaganda consentita si svolga esclusivamente all interno dell area in cui si tiene la festa. er tali manifestazioni non sono previste deroghe alle norme contenute nella L. 212/1956 e 130/1975. le manifestazioni per la ricorrenza della Festa dei Lavoratori (1 maggio) non costituiscono forme di propaganda elettorale, purché attinenti esclusivamente a tale ricorrenza. Conseguentemente i relativi manifesti non dovranno riportare simboli di partiti o gruppi politici e potranno essere affissi in spazi diversi da quelli destinati alla propaganda elettorale. le sedi dei comitati elettorali, sostenitori dei partiti o gruppi politici presenti nella campagna elettorale, sono equiparate alle sedi dei partiti.

5 i manifesti di propaganda elettorale possono essere affissi solo all interno delle sedi dei partiti e dei comitati; pertanto, per la violazione della norma di cui all art. 8 comma 3 della L. 212/1956, requisito essenziale è che il manifesto sia affisso in luogo pubblico cioè in modo tale che si offra alla visione pubblica; l illecito quindi non ricorre quando il manifesto sia visibile al passante che si fermi dinanzi ad un locale che, fornito di vetrine, consenta la visione all interno (per semplificare, costituisce illecito il manifesto affisso sulla vetrina verso l esterno, non costituisce illecito il manifesto affisso all interno del locale, ancorché visibile all esterno attraverso la vetrina). 13. disporre che alla presente deliberazione venga data la più ampia diffusione con la pubblicazione della stessa sul sito internet del Comune e informandone per ogni attenzione i partiti e le organizzazioni politiche locali interessati alle consultazioni in argomento. 14. per quanto non espressamente previsto nella presente delibera si fa rinvio alle disposizioni normative in materia di propaganda elettorale. Inoltre con separata votazione, unanime favorevole, espressa nelle forme di legge, DELIBERA di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, del D.Lgs. 267/2000.

6 Letto, confermato e sottoscritto. IL RESIDENTE Mirandola Emilietto IL SEGRETARIO GENERALE De ascali Alessandro ubblicazione N Copia della presente deliberazione, viene pubblicata all Albo retorio per la durata di 15 giorni, da oggi, ai sensi di legge e comunicata ai Capigruppo Consiliari ai sensi dell art. 125 D. Lgs. n.267/2000. Bovolone, lì IL RESONSABILE UFFICIO SEGRETERIA Menato Monica Visti gli atti d ufficio si attesta che la presente deliberazione: E divenuta esecutiva ai sensi dell art. 134 comma 3 D. Lgs. n.267/2000 il Bovolone, lì IL SEGRETARIO GENERALE De ascali Alessandro

ELEZIONI REGIONALI ED AMMINISTRATIVE DEL 28 E 29 MARZO 2010

ELEZIONI REGIONALI ED AMMINISTRATIVE DEL 28 E 29 MARZO 2010 ELEZIONI REGIONALI ED AMMINISTRATIVE DEL 28 E 29 MARZO 2010 DISCIPLINA DELLA PROPAGANDA ELETTORALE (Legge 4 aprile 1956, n. 212, come modificata dalla Legge 24 aprile 1975, n. 130) RIUNIONE DEL 23 FEBBRAIO

Dettagli

COMUNE DI CASALNUOVO DI NAPOLI Provincia di Napoli -------------------- SERVIZI ELETTORALI

COMUNE DI CASALNUOVO DI NAPOLI Provincia di Napoli -------------------- SERVIZI ELETTORALI COMUNE DI CASALNUOVO DI NAPOLI Provincia di Napoli -------------------- SERVIZI ELETTORALI Prot. n. 302 del 25.03.2015 DIRETTIVA PER LA DISCIPLINA DELLA PROPAGANDA ELETTORALE E DELL USO DI SPAZI, AREE

Dettagli

Prefettura -Ufficio Territoriale del Governo di Novara

Prefettura -Ufficio Territoriale del Governo di Novara Prefettura -Ufficio Territoriale del Governo di Novara Elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013 Modalità della propaganda elettorale. Dal trentesimo giorno antecedente le votazioni inizia il regime

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO VERBALE RELATIVO AGLI ACCORDI PER LA PROPAGANDA ELETTORALE IN OCCASIONE DELLE ELEZIONI REGIONALI DEL 31 MAGGIO 2015.

COMUNE DI TRIGGIANO VERBALE RELATIVO AGLI ACCORDI PER LA PROPAGANDA ELETTORALE IN OCCASIONE DELLE ELEZIONI REGIONALI DEL 31 MAGGIO 2015. COMUNE DI TRIGGIANO VERBALE RELATIVO AGLI ACCORDI PER LA PROPAGANDA ELETTORALE IN OCCASIONE DELLE ELEZIONI REGIONALI DEL 31 MAGGIO 2015. L anno duemilaquindici il giorno tredici del mese di maggio alle

Dettagli

C O M U N E D I N E M I PROVINCIA DI ROMA

C O M U N E D I N E M I PROVINCIA DI ROMA ORDINANZA N. 7 DEL 10.04.2012 LA PROPAGANDA ELETTORALE A MEZZO AFFISSIONE DI STAMPATI Elezioni Amministrative del 06 e 07 MAGGIO 2012 Premesso che dal momento della assegnazione degli appositi spazi per

Dettagli

COMUNE DI POIRINO. Provincia di Torino Tel. 011-945.01.14 - Fax 011-945.02.35 P.IVA 02007520014 www.comune.poirino.to.it

COMUNE DI POIRINO. Provincia di Torino Tel. 011-945.01.14 - Fax 011-945.02.35 P.IVA 02007520014 www.comune.poirino.to.it COMUNE DI POIRINO Provincia di Torino Tel. 011-945.01.14 - Fax 011-945.02.35 P.IVA 02007520014 www.comune.poirino.to.it REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PROPAGANDA ELETTORALE E DELL'USO DI SPAZI E LOCALI/AREE

Dettagli

Prefettura di Vicenza Ufficio Territoriale del Governo UFFICIO ELETTORALE PROVINCIALE

Prefettura di Vicenza Ufficio Territoriale del Governo UFFICIO ELETTORALE PROVINCIALE Fasc. n. 532/2014 S.E. Vicenza, 18 aprile 2014 Prot. n. 19721/2014 S.E. CIRCOLARE N. 1/37 AI SIGG. SINDACI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA LORO SEDI AL SIG. COMMISSARIO PREFETTIZIO DEL COMUNE DI FOZA AI PARTITI

Dettagli

Prot. n. 11255/2009 Area II Prefettura di Varese Varese, 17 aprile 2009 Circolare n. 53 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni della provincia LORO SEDI Al Sig. Commissario del Comune di UBOLDO Al Sig. Commissario

Dettagli

Prefettura di Macerata

Prefettura di Macerata Elezioni comunali del 06 e 07 maggio 2012 DISCIPLINA DELLA PROPAGANDA ELETTORALE Si è tenuta in data odierna, presso questa Prefettura, la riunione per la disciplina della propaganda elettorale in occasione

Dettagli

Prot. n. 13881/2016 Area II Prefettura di Varese Varese, 2 maggio 2016 Ai Sigg. Segretari dei partiti e movimenti politici della provincia LORO SEDI OGGETTO: Elezioni comunali di domenica 5 giugno 2016

Dettagli

Città di Cologno Monzese VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Città di Cologno Monzese VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Città di Cologno Monzese VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Copia N. 32 del 06/03/2008 OGGETTO : DIRETTIVA PER L UTILIZZO DELLE SALE COMUNALI E PER L ASSEGNAZIONE DI PIAZZE ED AREE PUBBLICHE

Dettagli

Prefettura -Ufficio Territoriale del Governo di Crotone

Prefettura -Ufficio Territoriale del Governo di Crotone ELEZIONI REGIONALI ED AMMINISTRATIVE DI DOMENICA 28 E LUNEDÌ 29 MARZO 2010 DISCIPLINA DELLA PROPAGANDA ELETTORALE La disciplina della propaganda elettorale è stabilita dalle seguenti norme: Legge 4 aprile

Dettagli

Prefettura di Modena Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Modena Ufficio Territoriale del Governo Prot. n. 16555 /2014/SE Modena, 8.4.2014 SINDACI COMUNI PROVINCIA LORO SEDI SEGRETARI COMUNI PROVINCIA LORO SEDI QUESTORE MODENA COMANDANTE PROVINCIALE CARABINIERI MODENA COMANDANTE PROVINCIALE GUARDIA

Dettagli

Prot. n. 12275/2015 Area II Varese, 21 aprile 2015 Ai Sigg. Segretari dei partiti e movimenti politici della provincia LORO SEDI OGGETTO: Elezioni comunali di domenica 31 maggio 2015 ed eventuale turno

Dettagli

CRITERI PER IL PERIODO DI PRE CAMPAGNA LETTORALE

CRITERI PER IL PERIODO DI PRE CAMPAGNA LETTORALE INDIVIDUAZIONE DI CRITERI E MODALITA DA UTILIZZARSI PER AGEVOLARE LA PROPAGANDA ELETTORALE NEI TRENTA GIORNI PRECEDENTI LE DATE DI SVOLGIMENTO DELLE CONSULTAZIONI ELETTORALI NEL PERIODO ANTECEDENTE DI

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA Prot. n. 343 Cagliari, 09/01/2014 trasmissione via PEC Ai Signori Sindaci dei Comuni della Sardegna Ai responsabili degli Uffici Elettorali dei Comuni della Sardegna e,p.c. Ai Dirigenti dei Servizi Elettorali

Dettagli

Prot. 2014004149 Area II/Elett. Torino, 11 aprile 2014. Al Sig. Presidente dell Ufficio Centrale Regionale presso la Corte d Appello di TORINO

Prot. 2014004149 Area II/Elett. Torino, 11 aprile 2014. Al Sig. Presidente dell Ufficio Centrale Regionale presso la Corte d Appello di TORINO Prot. 2014004149 Area II/Elett. Torino, 11 aprile 2014 Al Sig. Presidente dell Ufficio Centrale Regionale presso la Corte d Appello di Al Sig. Presidente dell Ufficio Centrale Circoscrizionale presso il

Dettagli

Prefettura di Salerno Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Salerno Ufficio Territoriale del Governo ELEZIONI REGIONALI ed AMMINISTRATIVE di DOMENICA 31 MAGGIO 2015. In data 5 maggio 2015 alle ore 11,00 presso questa Prefettura/Ufficio Territoriale del Governo, si è tenuta una riunione presieduta dalla

Dettagli

Prefettura di Ferrara Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Ferrara Ufficio Territoriale del Governo Prefettura di Ferrara Ufficio Territoriale del Governo AREA II RACCORDO CON GLI ENTI LOCALI E CONSULTAZIONI ELETTORALI Prot. n. 9329/2014 Ferrara, 9 aprile 2014 Ai Signori Sindaci, Segretari comunali e

Dettagli

Prefettura di Pistoia Ufficio territoriale del Governo di Pistoia

Prefettura di Pistoia Ufficio territoriale del Governo di Pistoia Prefettura di Pistoia Ufficio territoriale del Governo di Pistoia AREA II raccordo con gli enti locali, consultazioni elettorali Pistoia 7 aprile 2014 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni della provincia LORO SEDE

Dettagli

PREFETTURA DI MILANO Ufficio Elettorale

PREFETTURA DI MILANO Ufficio Elettorale PROT. N. 532/2008 AREA II BIS ELETTORALE 18 febbraio 2008 AI SIGG.RI SINDACI dei Comuni della provincia di MILANO AI SIGG.RI SINDACI dei Comuni della provincia di MONZA E DELLA BRIANZA ALLA SIG. QUESTORE

Dettagli

Prefettura di Cagliari Ufficio territoriale del Governo

Prefettura di Cagliari Ufficio territoriale del Governo Area II - Raccordo con gli enti locali e consultazioni elettorali Ufficio Elettorale Provinciale Prot. n. 13187/Area II - C.E. Cagliari, 18 febbraio 2008 Circ 3 - CE ex Min. 9/08 Ai Sigg. Sindaci e Segretari

Dettagli

Prefettura - Ufficio territoriale del Governo di Sondrio Prot. n. 575 /2013/EL Sondrio, 8 gennaio 2013

Prefettura - Ufficio territoriale del Governo di Sondrio Prot. n. 575 /2013/EL Sondrio, 8 gennaio 2013 Prot. n. 575 /2013/EL Sondrio, 8 gennaio 2013 Pubblicata sull area riservata SIGNORI SINDACI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA LORO SEDI SIGNORI SEGRETARI COMUNALI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA LORO SEDI OGGETTO:

Dettagli

Prefettura di Perugia

Prefettura di Perugia Rispondere a: elettorale.prefpg@pec.interno.it Perugia, 8 aprile 2014 - Ai Signori Sindaci dei Comuni della provincia LORO SEDI - Al Signor Commissario Straordinario del Comune di CANNARA GUALDO TADINO

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI CIRCOLARE N. 17 / 2014 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA Al COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA SERVIZI DI PREFETTURA LORO SEDI TRENTO E BOLZANO

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE DEI SERVIZI ELETTORALI CIRCOLARE URGENTISSIMA N. 2 / 2013 Roma, 04/01/2012 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

Dettagli

Prefettura di Perugia Ufficio territoriale del Governo

Prefettura di Perugia Ufficio territoriale del Governo Prefettura Perugiia Prot Uscita del 23104!.2015 Numero: 0024540 Classifica: 033.10 f.lf( IIJ JIJI II ~IIHI!I Jlt l J ~ Perugia 23 aprile 2015 - Ai Signori Sindaci dei Comuni della provincia LORO SEDI -

Dettagli

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale dei Servizi Elettorali

DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale dei Servizi Elettorali Roma, 9 ottobre 2014 AI PREFETTI DELLE PROVINCE DI BOLOGNA FERRARA FORLI -CESENA MODENA PARMA PIACENZA RAVENNA REGGIO EMILIA RIMINI CATANZARO COSENZA CROTONE REGGIO DI CALABRIA VIBO VALENTIA e, per conoscenza,

Dettagli

AREA II RACCORDO ENTI LOCALI E CONSULTAZIONI ELETTORALI PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROPAGANDA ELETTORALE

AREA II RACCORDO ENTI LOCALI E CONSULTAZIONI ELETTORALI PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROPAGANDA ELETTORALE PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROPAGANDA ELETTORALE In vista dello svolgimento del Referendum popolare ex art. 75 della Costituzione di domenica 17 aprile 2016 si forniscono di seguito le intese raggiunte

Dettagli

Prot. n. 10027/2011 Area II Prefettura di Varese Varese, 28 marzo 2011 Circolare n. 32 Ai Sigg. Sindaci dei Comuni della provincia LORO SEDI Al Sig. Commissario Straordinario del Comune di MALNATE e, p.c.

Dettagli

COMUNE DI GRAFFIGNANO

COMUNE DI GRAFFIGNANO COMUNE DI GRAFFIGNANO ADEMPIMENTI IN MATERIA DI PROPAGANDA ELETTORALE In vista delle consultazioni elettorali indicate in oggetto, si richiamano di seguito i principali adempimenti prescritti dalla normativa

Dettagli

A lista d inoltro. Circolare n. 6/EL. Udine, 10 aprile 2014

A lista d inoltro. Circolare n. 6/EL. Udine, 10 aprile 2014 Circolare n. 6/EL A lista d inoltro Udine, 10 aprile 2014 TRASMESSA VIA PEC E E-MAIL oggetto: elezioni comunali 2014. Disciplina della propaganda elettorale. Utilizzo dei locali comunali per i partiti

Dettagli

PREFETTURA Ufficio territoriale del Governo di Milano Ufficio Elettorale

PREFETTURA Ufficio territoriale del Governo di Milano Ufficio Elettorale AREA II bis Consultazioni elettorali Trasmissione via pec Milano, data del protocollo Ufficio elettorale circoscrizionale c/o la Corte d Appello di Ufficio elettorale provinciale c/o il Tribunale di MONZA

Dettagli

COMUNE DI TORITTO Provincia di Bari SETTORE DEMOGRAFICO CULTURALE

COMUNE DI TORITTO Provincia di Bari SETTORE DEMOGRAFICO CULTURALE COMUNE DI TORITTO Provincia di Bari SETTORE DEMOGRAFICO CULTURALE TESTO INTEGRALE DELL ACCORDO Addì 13 del mese di maggio dell anno 2015, alle ore 10:00, si è tenuta, presso l Ufficio del Sindaco, la riunione

Dettagli

Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Potenza -Ufficio di Gabinetto

Prefettura Ufficio territoriale del Governo di Potenza -Ufficio di Gabinetto ELEZIONI REGIONALI DI DOMENICA 17 E LUNEDI 18 NOVEMBRE 2013 RESOCONTO DELLA RIUNIONE PER DISCIPLINARE LA PROPAGANDA ELETTORALE Oggi 19 ottobre 2013, sono riuniti in Prefettura i rappresentanti dei partiti

Dettagli

Sanremo, 9 aprile 2014 Al Sindaco Agli Assessori Al Presidente del Consiglio Ai Consiglieri Comunali Ai Dirigenti All Ufficio Elettorale

Sanremo, 9 aprile 2014 Al Sindaco Agli Assessori Al Presidente del Consiglio Ai Consiglieri Comunali Ai Dirigenti All Ufficio Elettorale SEGRETERIA GENERALE Cod. Fisc. 00253750087 Sanremo, 9 aprile 2014 Al Sindaco Agli Assessori Al Presidente del Consiglio Ai Consiglieri Comunali Ai Dirigenti All Ufficio Elettorale Oggetto: Elezioni amministrative.

Dettagli

PROPAGANDA ELETTORALE

PROPAGANDA ELETTORALE Comune di Rosignano Marittimo Provincia di Livorno ELEZIONI REGIONALI 2015 PROPAGANDA ELETTORALE a cura del Settore Supporto Istituzionale e Comunicazione PREMESSA Le presenti istruzioni costituiscono

Dettagli

Prefettura di Venezia Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Venezia Ufficio Territoriale del Governo Prefettura di Venezia Ufficio Territoriale del Governo Ufficio Elettorale Provinciale INDICAZIONI OPERATIVE SULLA PROPAGANDA ELETTORALE 11 APRILE 2011 1 In vista delle consultazioni amministrative del

Dettagli

Circolare n. 14 / 2015 Roma, 20 aprile 2015

Circolare n. 14 / 2015 Roma, 20 aprile 2015 Circolare n. 14 / 2015 Roma, 20 aprile 2015 AI PREFETTI DELLA REPUBBLICA LORO SEDI e, per conoscenza: AI COMMISSARI DEL GOVERNO NELLE PROVINCE AUTONOME DI AL PRESIDENTE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA

Dettagli

CITTÁ DI ANGUILLARA SABAZIA

CITTÁ DI ANGUILLARA SABAZIA CITTÁ DI ANGUILLARA SABAZIA PROVI NCI A DI ROMA U F F I C I O S E G R E T E R I A CRITERI E MODALITA DI SVOLGIMENTO DELLA PROPAGANDA ELETTORALE REFERENDUM DEL 17/4/2016 (approvato con determina dirigenziale

Dettagli

A lista d inoltro. Udine, 29 aprile 2016

A lista d inoltro. Udine, 29 aprile 2016 Circolare n. 06/EL A lista d inoltro Udine, 29 aprile 2016 TRASMISSIONE VIA P.E.C. ED E-MAIL oggetto: Elezioni comunali 2016. Disciplina della propaganda elettorale. PREMESSA In vista delle prossime elezioni

Dettagli

Prefettura dell Aquila - Ufficio Territoriale del Governo Area 2 - Raccordo Enti Locali e Consultazioni Elettorali

Prefettura dell Aquila - Ufficio Territoriale del Governo Area 2 - Raccordo Enti Locali e Consultazioni Elettorali Prefettura dell Aquila - Ufficio Territoriale del Governo Area 2 - Raccordo Enti Locali e Consultazioni Elettorali email: entilocali.pref_laquila@interno.it V E R B A L E Il giorno 6 maggio 2014, alle

Dettagli

Prefettura di Roma PROTOCOLLO D INTESA

Prefettura di Roma PROTOCOLLO D INTESA Prefettura di Roma ELEZIONI EUROPEE ED AMMINISTRATIVE DEL 25 MAGGIO 2014 PROTOCOLLO D INTESA In data 30 aprile 2014, alle ore 11,00, presso questa Prefettura, si è tenuta una riunione per la disciplina

Dettagli

AREA II RACCORDO ENTI LOCALI E CONSULTAZIONI ELETTORALI PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROPAGANDA ELETTORALE ELEZIONI EUROPEE DEL 25 MAGGIO 2014

AREA II RACCORDO ENTI LOCALI E CONSULTAZIONI ELETTORALI PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROPAGANDA ELETTORALE ELEZIONI EUROPEE DEL 25 MAGGIO 2014 PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROPAGANDA ELETTORALE ELEZIONI EUROPEE DEL 25 MAGGIO 2014 INDICE PREMESSA 1 COMIZI E RIUNIONI IN LUOGO PUBBLICO 4 1-Svolgimento dei comizi e relative comunicazioni 4 2-Modalità

Dettagli

Lecce AREA II RACCORDO ENTI LOCALI E CONSULTAZIONI ELETTORALI PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROPAGANDA ELETTORALE ELEZIONI EUROPEE DEL 25 MAGGIO 2014

Lecce AREA II RACCORDO ENTI LOCALI E CONSULTAZIONI ELETTORALI PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROPAGANDA ELETTORALE ELEZIONI EUROPEE DEL 25 MAGGIO 2014 PROTOCOLLO D INTESA PER LA PROPAGANDA ELETTORALE ELEZIONI EUROPEE DEL 25 MAGGIO 2014 INDICE PREMESSA 2 COMIZI E RIUNIONI IN LUOGO PUBBLICO 6 1-Svolgimento dei comizi e relative comunicazioni 7 2-Modalità

Dettagli

Disciplinare di propaganda elettorale

Disciplinare di propaganda elettorale ELEZIONI del Presidente della Giunta Regionale e dell'assemblea legislativa dell'umbria del 31 MAGGIO 2015 Disciplinare di propaganda elettorale Art. 1. Utilizzo locali di proprietà comunale (art.19 comma

Dettagli

COMUNE DI LAVENA PONTE TRESA. Ufficio Elettorale

COMUNE DI LAVENA PONTE TRESA. Ufficio Elettorale COMUNE DI LAVENA PONTE TRESA Provincia di Varese Ufficio Elettorale REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA PROPAGANDA ELETTORALE E DELL'USO DI SPAZI E LOCALI COMUNALI DA PARTE DI PARTITI E MOVIMENTI PRESENTI

Dettagli

Prefettura di Firenze

Prefettura di Firenze Verbale della riunione per la disciplina della propaganda elettorale L anno 2014, il giorno 30 aprile, alle ore 12.00, presso la Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo di Firenze, alla presenza del

Dettagli

Prefettura di Agrigento Ufficio Territoriale del Governo

Prefettura di Agrigento Ufficio Territoriale del Governo ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015 DISCIPLINA DELLA PROPAGANDA ELETTORALE In vista dello svolgimento delle prossime consultazioni elettorali (amministrative nei Comuni di Agrigento, Cammarata, Licata, Raffadali,

Dettagli

COMUNE DI CANDA (RO)

COMUNE DI CANDA (RO) COMUNE DI CANDA (RO) COPIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale n. 31 del 31.05.2016 L anno duemilasedici addì trentuno del mese di maggio alle ore 19.00 nella sala delle adunanze del Comune

Dettagli

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA

CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA CITTÀ DI SPINEA PROVINCIA DI VENEZIA ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 31/2010 del 25/02/2010 Oggetto: PROPAGANDA ELETTORALE - DESIGNAZIONE E DELIMITAZIONE DEGLI SPAZI RISERVATI ALLA PROPAGANDA

Dettagli

AREA II BIS RACCORDO ENTI LOCALI E CONSULTAZIONI ELETTORALI. TELEFAX URGENTISSIMO Roma, 10 febbraio 2010

AREA II BIS RACCORDO ENTI LOCALI E CONSULTAZIONI ELETTORALI. TELEFAX URGENTISSIMO Roma, 10 febbraio 2010 TELEFAX URGENTISSIMO Roma, 10 febbraio 2010 AL SIG. PRESIDENTE DELL UFFICIO CENTRALE ELETTORALE CIRCOSCRIZIONALE presso IL TRIBUNALE DI AL SIG. PRESIDENTE DELL UFFICIO CENTRALE REGIONALE presso LA CORTE

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 65 OGGETTO : PATROCINIO ARCISATE. 6 CONCORSO FOTOGRAFICO DI ARCISATE ORGANIZZATO DAL CIRCOLO ACLI DI L anno duemilaquindici, addì sedici, del mese

Dettagli

Area Il bis" Raccordo con gli Enti Locali e Consultazioni Elettorali" Prot.n.32922/2015 Salerno, 20 aprile 2015

Area Il bis Raccordo con gli Enti Locali e Consultazioni Elettorali Prot.n.32922/2015 Salerno, 20 aprile 2015 Area Il bis" Raccordo con gli Enti Locali e Consultazioni Elettorali" Prot.n.32922/2015 Salerno, 20 aprile 2015 Ai Sigg. Sindaci e Commissari Straordinari Ai Sigg. Segretari Comunali Ai Responsabili degli

Dettagli

INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI ELEZIONI COMUNALI DEL 26 E 27 MAGGIO 2013 PRINCIPALI SCADENZE ED ADEMPIMENTI

INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI ELEZIONI COMUNALI DEL 26 E 27 MAGGIO 2013 PRINCIPALI SCADENZE ED ADEMPIMENTI INFORMAZIONI AMMINISTRATIVE ED APPROFONDIMENTI Anno 1 - Supplemento al n. 17 mese di Aprile 2013. Reg. Tribunale di Milano n. 51 del 1 marzo 2013 Editore : Co.Nord - Piazzale Risorgimento, n 14-24128 BERGAMO

Dettagli

PRONTUARIO SANZIONI ELETTORALI ad uso della Polizia Locale.

PRONTUARIO SANZIONI ELETTORALI ad uso della Polizia Locale. (aggiornamento di gennaio 2005) PRONTUARIO SANZIONI ELETTORALI ad uso della Polizia Locale. VIOLAZIONE A) perché effettuava propaganda elettorale luminosa o figurativa, a carattere fisso in luogo pubblico

Dettagli

Elezioni Regionali 23 novembre 2014

Elezioni Regionali 23 novembre 2014 Comune di Medicina SERVIZI AL CITTADINO Servizi Demografici e Servizi di Statistica tel. 051 6979288; fax. 051 6979255 elettorale@comune.medicina.bo.it Comune di Medicina - Via Libertà 103 40059 Medicina

Dettagli

DELLA GIUNTA COMUNALE

DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE Comune di Fauglia Provincia di Pisa ============= VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.76 30.05.2009 OGGETTO: DESTINAZIONE DI AREA SITA IN PIAZZA S. LORENZO ALLE ATTIVITÀ COMMERCIALI/ARTIGIANALI

Dettagli

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 DEL 27/02/2015

Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 DEL 27/02/2015 Comune di Sclafani Bagni Provincia di Palermo Affissa il / / Defissa il / / Il Messo comunale COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 DEL 27/02/2015 Oggetto: conferma tariffe relative alle iniziative

Dettagli

COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento

COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 13 Adunanza del 22/01/2015 OGGETTO: INDIVIDUAZIONE REFERENTE FATTURAZIONE ELETTRONICA. L anno

Dettagli

C O M U N E D I B R U I N O PROVINCIA DI TORINO - C. A. P. 10090 POLIZIA LOCALE

C O M U N E D I B R U I N O PROVINCIA DI TORINO - C. A. P. 10090 POLIZIA LOCALE C O M U N E D I B R U I N O PROVINCIA DI TORINO - C. A. P. 10090 POLIZIA LOCALE Tel. 011 9084060 Fax 011 9048763 E-mail: poliziamunicipale@comune.bruino.to.it OGGETTO: VERBALE ASSEMBLEA Il giorno 26 aprile

Dettagli

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 87

CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 87 COPIA CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 87 OGGETTO: Concessione Collaborazione, Patrocinio ed uso dello Stemma del Comune di Carmagnola all associazione

Dettagli

Verbale della Deliberazione di Giunta Comunale

Verbale della Deliberazione di Giunta Comunale C O P I A Verbale della Deliberazione di Giunta Comunale N 11 del 24-01-2012 Oggetto: IMPOSTA SULLA PUBBLICITA E DIRITTI PUBBLICHE AFFISSIONI - DETERMINAZIONE TARIFFE ANNO 2012 L'anno 2012 addì 24 del

Dettagli

CITTA DI TERMINI IMERESE Provincia Regionale di Palermo REGOLAMENTO PER L EFFETTUAZIONE DI PROPAGANDA POLITICO/ELETTORALE

CITTA DI TERMINI IMERESE Provincia Regionale di Palermo REGOLAMENTO PER L EFFETTUAZIONE DI PROPAGANDA POLITICO/ELETTORALE CITTA DI TERMINI IMERESE Provincia Regionale di Palermo REGOLAMENTO PER L EFFETTUAZIONE DI PROPAGANDA POLITICO/ELETTORALE Art. 1 OGGETTO Il presente regolamento disciplina le modalità e i termini di richiesta

Dettagli

COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento

COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COMUNE DI TORRECUSO Provincia di Benevento COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Delibera n. 25 Adunanza del 26/02/2015 OGGETTO: MANIFESTAZIONE COLLATERALE ALLA 40 EDIZIONE DI VINESTATE.

Dettagli

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE

COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE CODICE ENTE 012022 COPIA ALBO ON LINE COMUNE DI BRISSAGO VALTRAVAGLIA PROVINCIA DI VARESE Via Bernardino Luini n. 6; C.A.P. 21030; TEL.: 0332 575103 -FAX: 0332576443 E-MAIL: ragioneria@comune.brissago-valtravaglia.va.it

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 149 IN DATA 26/03/2012 PROTOCOLLO N 0013208 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 30/03/12 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Concessione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 107 DEL 19 OTTOBRE 2015 O G G E T T O

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 107 DEL 19 OTTOBRE 2015 O G G E T T O DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 107 DEL 19 OTTOBRE 2015 O G G E T T O 7-8 NOVEMBRE 2015 BACCO NELLE GNOSTRE: VINO NOVELLO E CALDARROSTE IN SAGRA XVI EDIZIONE A CURA DELL ASSOCIAZIOZE CULTURALE ACUTO.

Dettagli

COMUNE DI GASSINO TORINESE Provincia di Torino DIRETTIVE, NORME E CRITERI PER LO SVOLGIMENTO DELLE CAMPAGNE ELETTORALI

COMUNE DI GASSINO TORINESE Provincia di Torino DIRETTIVE, NORME E CRITERI PER LO SVOLGIMENTO DELLE CAMPAGNE ELETTORALI COMUNE DI GASSINO TORINESE Provincia di Torino DIRETTIVE, NORME E CRITERI PER LO SVOLGIMENTO DELLE CAMPAGNE ELETTORALI - approvato con deliberazione G.C. N. 33 del 29 marzo 2001 - modificato con deliberazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) - COPIA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 80 del 04/06/2013 OGGETTO: TARIFFE

Dettagli

~w t6m~~"t"othdah/' ~VeMZÒ

~w t6m~~tothdah/' ~VeMZÒ ~~,(aza - ~w t6m~~"t"othdah/' ~VeMZÒ cd~ Prot. n. 2084/s.E. lì, 21.aprile 2015 Ai Sigg. Sindaci, Commissari Straordinari e Prefettizi e Segretari comunali della provincia Loro Sedi Al Presidente dell'ufficio

Dettagli

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì - Cesena

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì - Cesena COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì - Cesena ---ooo--- VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA G I U N T A C O M U N A L E Numero Data 64 21/05/2013 COPIA OGGETTO: DELIBERAZIONE G.C. N. 125 DEL 31/08/2012

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO. REGOLAMENTO ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE POPOLARE (Approvato con Delibera n. 68 del Consiglio Comunale del 29/11/2012)

COMUNE DI ROVIGO. REGOLAMENTO ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE POPOLARE (Approvato con Delibera n. 68 del Consiglio Comunale del 29/11/2012) COMUNE DI ROVIGO REGOLAMENTO ISTITUTI DI PARTECIPAZIONE POPOLARE (Approvato con Delibera n. 68 del Consiglio Comunale del 29/11/2012) TITOLO I CONSULTAZIONE POPOLARE CAPO I NORME GENERALI Art. 1 Iniziativa

Dettagli

Comune di San Pietro Vernotico Provincia di Brindisi

Comune di San Pietro Vernotico Provincia di Brindisi Comune di San Pietro Vernotico Provincia di Brindisi VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 216 del 04/11/2013 OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI.

Dettagli

COMUNE DI PESCOROCCHIANO PROVINCIA DI RIETI

COMUNE DI PESCOROCCHIANO PROVINCIA DI RIETI COMUNE DI PESCOROCCHIANO PROVINCIA DI RIETI deliberazione della Giunta Comunale su proposta del Delibera n.10 del 23/02/2015 Sindaco elaborata dall Area Affari Generali OGGETTO: Integrazione deliberazione

Dettagli

RELAZIONE ISTRUTTORIA E PROPOSTA DI DELIBERAZIONE

RELAZIONE ISTRUTTORIA E PROPOSTA DI DELIBERAZIONE COMUNE DI POTENZA SEGRETERIA GENERALE Servizio Elettorale OGGETTO: Elezione dei membri del Parlamento Europeo di domenica 25 maggio 2014 e del Sindaco e del Consiglio Comunale di Potenza di domenica 25

Dettagli

VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE

VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE COMUNE di CAVENAGO di BRIANZA SERVIZIO SEGRETERIA E DIREZIONE GENERALE VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE N. 77 del 30/06/2010 Cod. Ente: 10956 COPIA OGGETTO: ATTO DI INDIRIZZO PER PROROGA

Dettagli

Comune di Sciolze PROVINCIA DI TO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64

Comune di Sciolze PROVINCIA DI TO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 Comune di Sciolze Copia PROVINCIA DI TO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 64 OGGETTO: ACCETTAZIONE DONAZIONE MOBILI DA UFFICIO DA PARTE DELLA SOCIETA' RICREA SAS DI PENNAZIO DAVIDE & C.

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MOLTENO Provincia di Lecco ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 56 Reg. Delib. Oggetto: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA' E DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI - TARIFFE PER L'ANNO

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 36 del 09/03/2015 OGGETTO: Lavori per il recupero e la messa in sicurezza della Scuola Materna ed Elementare

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 2 IN DATA 19/01/2009 PROTOCOLLO N 0001101 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 29/01/2009 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: Movimento

Dettagli

Prefettura di Grosseto Ufficio Territoriale del Governo Area II Raccordo Enti Locali ed Ufficio Elettorale

Prefettura di Grosseto Ufficio Territoriale del Governo Area II Raccordo Enti Locali ed Ufficio Elettorale Prot. U. 14054 del 10.1.2014 Prefettura di, data del protocollo Presidente dell Ufficio Elettorale Circoscrizionale presso la Corte d Appello di Roma Presidente dell Amministrazione Provinciale di Sindaci

Dettagli

COMUNE DI LOCERI Provincia dell' Ogliastra

COMUNE DI LOCERI Provincia dell' Ogliastra COPIA COMUNE DI LOCERI Provincia dell' Ogliastra DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 49 del 21/07/2015 OGGETTO: BANDO GAL MISURA 322 SVILUPPO E RINNOVAZIONE DEI VILLAGGI AZIONE 1 INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

COMUNE DI GODEGA DI SANT URBANO PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI GODEGA DI SANT URBANO PROVINCIA DI TREVISO COPIA DELIBERAZIONE N. 67 In data 16/04/2015 COMUNE DI GODEGA DI SANT URBANO PROVINCIA DI TREVISO *************** Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITA'

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 48 del 20/03/2015 OGGETTO: Lavori per il recupero e la messa in sicurezza della Scuola Materna ed Elementare

Dettagli

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina

COMUNE DI GAETA Provincia di Latina COMUNE DI GAETA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DI GIUNTA N 253 del 29/09/2015 OGGETTO Partecipazione all Avviso pubblico regionale per la concessione e l erogazione di un finanziamento per il

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 3 del 08/01/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. Numero 3 del 08/01/2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Numero 3 del 08/01/2015 Codice Ente: 10039 ORIGINALE Oggetto : INDIRIZZI ORGANIZZATIVI IN MERITO ALLA DIREZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI. VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

COMUNE DI BOTRUGNO Provincia di Lecce

COMUNE DI BOTRUGNO Provincia di Lecce COMUNE DI BOTRUGNO rovincia di Lecce COIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE NUMERO 5 del Registro Seduta del: 29.01.2015 OGGETTO: REGOLAMENTO COMUNALE ER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI. AROVAZIONE.

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 69 del 08/05/2015 OGGETTO: Decreto Sblocca cantieri. Approvazione della richiesta di finanziamento. L

Dettagli

Provincia di Alessandria COPIA Deliberazione n.44 del 08.09.2010 ore 15.00

Provincia di Alessandria COPIA Deliberazione n.44 del 08.09.2010 ore 15.00 rovincia di Alessandria COIA Deliberazione n.44 del 08.09.2010 ore 15.00 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: DISOSIZIONI ER LE CELEBRAZIONI DEI MATRIMONI CIVILI Nella solita sala delle

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE O G G E T T O

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE O G G E T T O C O P I A Comune di Bovolenta Provincia di Padova Deliberazione n. 24 in data 29-03-2012 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE O G G E T T O APPROVAZIONE PROGETTO PRELIMINARE "RECUPERO E RISTRUTTURAZIONE

Dettagli

COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO

COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ZIANO DI FIEMME TRENTO C O P I A Affissa all'albo Pretorio il 10/04/2015 PROPAGANDA ELETTORALE. DESIGNAZIONE E DELIMITAZIONE DEGLI SPAZI RISERVATI ALLA PROPAGANDA

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 151 del 03.12.2015 Oggetto: ACCESSO AL FONDO DI LIQUIDITA PER ASSICURARE IL PAGAMENTO DEI DEBITI DEGLI ENTI LOCALI

Dettagli

COMUNE DI PRAIANO Provincia di Salerno

COMUNE DI PRAIANO Provincia di Salerno COMUNE DI PRAIANO Provincia di Salerno COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 6 del Reg Data 22/01/2014 OGGETTO: ART.27 LEGGE 448/98 : FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI TESTO PER L A.S.

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 68 IN DATA 23/02/2009 PROTOCOLLO N 0004817 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 03/03/2009 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 96 DEL 14 SETTEMBRE 2015 O G G E T T O

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 96 DEL 14 SETTEMBRE 2015 O G G E T T O DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 96 DEL 14 SETTEMBRE 2015 O G G E T T O SENTENZA DI ASSOLUZIONE CORTE APPELLO - 1^ SEZIONE PENALE RIMBORSO SPESE LEGALI ATTO DI INDIRIZZO. L anno duemilaquindici il

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE Registrato Impegno N in data COMUNE DI NORMA ROVINCIA DI LATINA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIALE Il Responsabile COIA CONFORME ALL'ORIGINALE N. 6 del 14/02/2014 OGGETTO: AFFIDAMENTO INCARICO LEGALE

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 493 IN DATA 29/09/2008 PROTOCOLLO N 0048235 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL 09/10/2008 DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 46 DATA 05.08.2014 OGGETTO: Richiesta autorizzazione occupazione suolo pubblico

Dettagli

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N 29 IN DATA 26/01/2009 PROTOCOLLO N 0001390 COMUNICATA AI CAPIGRUPPO CONSILIARI IL DELIB. IMM. ESEGUIBILE ESTRATTO DEL VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: International

Dettagli