REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA"

Transcript

1 REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA (per l'attuazine del vigente Pian di rientr dai disavanzi del SSR calabrese, secnd i Prgrammi perativi di cui all'articl 2, cmma 88, della legge 30 dicembre 2009, n. 191, nminat cn Deliberazine del Cnsigli dei Ministri in data ) DCA n. 7 del l Aprile 2015 OGGETTO: Bilanci Preventiv Ecnmic Cnslidat del Servizi Sanitari reginale ann Determinazini. Pubblicat sul Bllettin Ufficiale della Regine Calabria n. del _ 1

2 REGIONE CALABRIA IL COMMISSARIO AD ACTA er l'attuazine del vigente Pian di rientr dai disavanzi del SSR. calabrese, secnd i (p. t'. d' cui all'articl 2 cmma 88 della legge 30 dicembre 2009, n. 191, PrgrammI pera IVl l '.. '. 5) nminat cn Deliberazine del CnsIglI del MIDlstn IDdata ij9.' ~'}If VISTO l'articl 120 della Cstituzine; VISTO l'articl 8, cmma 1, della legge 5 Giugn 2003, n.131; VISTO l'articl 4, cmmi l e 2, del decret legge 10 Ottbre 2007, n. 159, cnvertit cn mdificazini dalla legge 29 Nvembre 2007, n. 222; VISTO l'accrd sul Pian di rientr della Regine Calabria, firmat tra il Ministr della salute, il Ministr dell'ecnmia e delle finanze e il Presidente pr tempre della regine in data 17 dicembre 2009, pi recepit cn DGR N. 97 del 12 febbrai 2010; RICHIAMATA la Deliberazine del 30 Lugli 2010, cn la quale, su prpsta del Ministr dell'ecnmia e delle finanze, di cncert cn il Ministr della salute, sentit il Ministr per i rapprti cn le regini, il Presidente pr tempre della Giunta della Regine Calabria è stat nminat Cmmissari ad acta per la realizzazine del Pian di rientr dai disavanzi del Servizi sanitari di detta Regine e sn stati cntestualmente indicati gli interventi priritari da realizzare; RILEVATO che il spra citat articl 4, cmma 2, del decret legge n. 159/2007, al fine di assicurare la puntuale attuazine del Pian di rientr, attribuisce al Cnsigli dei Ministri - su prpsta del Ministr dell'ecnmia e delle finanze, di cncert cn il Ministr del lavr, della salute e delle plitiche sciali, sentit il Ministr per i rapprti cn le regini - la facltà di nminare, anche dp l'inizi della gestine cmmissariale, un più sub cmmissari di qualificate e cmprvate prfessinalità ed esperienza in materia di gestine sanitaria, cn il cmpit di affiancare il Cmmissari ad acta nella predispsizine dei prvvedimenti da assumere in esecuzine dell'incaric cmmissariale; VISTO l'articl 2, cmma 88, della legge 23 dicembre 2009, n. 191, il quale dispne che per le regini già sttpste ai piani di rientr e già cmmissariate alla data di entrata in vigre della predetta legge restan fermi l'assett della gestine cmmissariale previgente per la prsecuzine del pian di rientr, secnd prgrammi perativi, cerenti cn gli biettivi finanziari prgrammati, predispsti dal Cmmissari ad acta, nnché le relative azini di supprt cntabile e gestinale. VISTI gli esiti delle riunini di verifica dell'attuazine del Pian di rientr, da ultim della riunine del 28 ttbre e del 12 nvembre 2014 cn particlare riferiment all'adzine dei Prgrammi perativi ; VISTO il Patt per la salute di cui all'intesa Stat-Regini dello lugli 2014 (Rep. n. 82/CSR) ed, in particlare l'articl 12 di detta Intesa; VISTA la legge 23 dicembre 2014, n. 190 (in particlare, l'articl 1, cmmi da 569 a 572) che recepisce quant dispst dal Patt per la salute di cui alla citata Intesa Stat-Regini del 10 lugli 2014 (Rep. n. 82/CSR) statuend che la nmina a Cmmissari ad acta per cui è deliberazine è incmpatibile cn qualsiasi incaric istituzinale press la regine sggetta a cmmissariament; VISTA la nta prt. n.298/ucl397 del 20 marz 2015 cn la quale il Minister dell'ecnmia e delle Finanze ha trasmess alla Regine Calabria la Deliberazine del Cnsigli dei Ministri del cn la quale è stat nminat l'ing. Massim Scura quale Cmmissari ad acta per l'attuazine del vigente Pian di rientr dai disavanzi del SSR calabrese, secnd i Prgrammi 2

3 perativi di cui all'articl 2, cmma 88, della legge 23 dicembre 2009, n. 191, e successive mdificazini; VISTA la medesima Deliberazine del Cnsigli dei Ministri in data cn la quale è stat nminat il Dtt. Andrea Urbani sub Cmmissari unic nell'attuazine del Pian di Rientr dai disavanzi del SSR della regine Calabria cn il cmpit di affiancare il Cmmissari ad acta nella predispsizine dei prvvedimenti da assumere in esecuzine dell'incaric cmmissariale; RILEVATO che cn la anzidetta Deliberazine è stat assegnat al Cmmissari ad acta per l'attuazine del Pian di rientr l'incaric priritari di adttare e ed attuare i Prgrammi perativi e gli interventi necessari a garantire, in maniera unifrme sul territri reginale, l'ergazine dei livelli essenziali di assistenza in cndizini di efficienza, apprpriatezza, sicurezza e qualità, nei termini indicati dai Tavli tecnici di verifica, nell'ambit della crnice nrmativa vigente, cn particlare riferiment alle seguenti azini ed interventi priritari: 1) adzine del prvvediment di riassett della rete spedaliera, cerentemente cn il Reglament sugli standard spedalieri di cui all'intesa Stat-Regini del 5 agst 2014 e cn i pareri resi dai Ministeri affiancanti, nnché cn le indicazini frmulate dai Tavli tecnici di verifica; 2) mnitraggi delle prcedure per la realizzazine dei nuvi Ospedali secnd quant previst dalla nrmativa vigente e dalla prgrammazine sanitaria reginale; 3) adzine del prvvediment di riassett della rete dell'emergenza urgenza secnd quant previst dalla nrmativa vigente; 4) adzine del prvvediment di riassett della rete di assistenza territriale, in cerenza cn quant specificatamente previst dal Patt per la salute ; 5) razinalizzazine e cnteniment della spesa per il persnale; 6) razinalizzazine e cnteniment della spesa per l'acquist di beni e servizi; 7) interventi sulla spesa farmaceutica cnvenzinata ed spedaliera al fine di garantire il rispett dei vigenti tetti di spesa previsti dalla nrmativa nazinale; 8) definizine dei cntratti cn gli ergatri privati accreditati e dei tetti di spesa delle relative prestazini, cn l'attivazine, in cas di mancata stipulazine del cntratt, di quant prescritt dall'articl 8-quinquies> cmma 2-quìnquies, del decret legislativ 30 dicembre 1992, n. 502 e ridefinizine delle tariffe delle prestazini sanitarie, nel rispett di quant dispst dall'art. 15, cmma 17, del decret-legge n. 95 del 2012, cnvertit, cn mdificazini, dalla legge n. 135 del 2012; 9) cmpletament del riassett della rete labratristica e di assistenza specialistica ambulatriale; 10) attuazine della nrmativa statale in materia di autrizzazini e accreditamenti istituzinali, mediante adeguament della vigente nrmativa reginale; 11) interventi sulla spesa relativa alla medicina di base; 12) adzine dei prvvedimenti necessari alla reglarizzazine degli interventi di sanità pubblica veterinaria e di sicurezza degli alimenti; 13)rimzine, ai sensi di quant previst dall'art. 2, cmma 80, della legge n. 191 del 2009, dei prvvedimenti, anche legislativi, adttati dagli rgani reginali e i prvvedimenti aziendali che sian di stacl alla piena attuazine del pian di rientr e dei successivi Prgrammi perativi, nnché in cntrast cn la nrmativa vigente e cn i pareri e le valutazini espressi dai Tavli tecnici di verifica e dai Ministeri affiancanti; 14)tempestiv trasferiment delle risrse destinate al SSR da parte del bilanci reginale; 15) cnclusine della prcedura di reglarizzazine delle pste debitrie relative all'asp di Reggi Calabria; 3

4 --16) puntuale ricnduzine dei tempi di pagament dei frnitri ai tempi della direttiva eurpea 2011/7/VE del 2011, recepita cn decret legislativ n. 192 del 2012; PRESO ATTO che la Legge 5 maggi 2009, n. 42, intrduce il generale rirdin della disciplina cntabile in materia di federalism fiscale e detta i principi cntabili ai quali devn attenersi gli enti, al fine di garantire il perseguiment degli biettivi di finanza pubblica, sulla base dei principi di armnizzazini dei sistemi cntabili e dei bilanci, nel cui cntest è stat apprvat il decret legislativ del 23 giugn 2011, n. 118, recante "Dispsizini in materia di armnizzazine dei sistemi cntabili e degli schemi d bilanci delle Regini, degli enti lcali e dei lr rganismi, a nrma degli articli l e 2 della legge 5 maggi 2009, n. 42"; - che l'art. 22, cmma 2 del D.Lgs. 118/2011, individua un respnsabile della Gestine Sanitaria Accentrata press la Regine, deputat all'implementazine ed alla tenuta di una cntabilità di tip ecnmic patrimniale atta a rilevare in maniera sistematica e cntinuativa i rapprti ecnmici, patrimniali e finanziari intercrrenti tra la singla Regine, l Stat, le altre Regini, le Aziende Sanitarie, gli Enti pubblici ed i terzi vari, inerenti le perazini finanziate cn risrse destinate ai rispettivi servizi sanitari reginali; - in attuazine del D.Lgs. 118/2011, cn DDG del Dipartiment 13 "Tutela della Salute e Plitiche sanitarie" del 11 aprile 2012, n. 4702, è stat individuat il dirigente del servizi n. 3 "Gestine FSR, Tavli di Mnitraggi" Dtt. Vincenz Ferrari, quale respnsabile della Gestine Sanitaria Accentrata press la Regine Calabria; cn l stess att sn state affidate al dirigente del Settre n. 2 "Area Ecnmic-Finanziaria" Dtt.ssa Angela Niclace, le funzini inerenti al raccrd ed alla cnciliazine tra cntabilità ecnmicpatrimniale e cntabilità finanziaria delle pste iscritte e cntabilizzate nella Gestine Sanitaria Accentrata cn i dati del bilanci reginale e cn quelli riprtati nei bilanci degli Enti del SSR; cn DGR del 30 lugli 2012, n. 321 è stat designat il respnsabile reginale "Terz Certificatre", per la certificazine della Gestine Sanitaria Accentrata ex art. 22, cmma 3, lettera b) del D.Lgs. 118/2011 nella persna del dirigente pr tempre del Dipartiment reginale n. 15 "Cntrlli"; CONSIDERATO CHE: l'art. 25 del D.Lgs. 118/2011 stabilisce che le Regini, ve ricrran le cndizini di cui all'art. 19, cmma 2, lettera b), punt I), predispngn un bilanci preventiv ecnmic annuale, in cerenza cn la prgrammazine sanitaria e cn la prgrammazine ecnmic-finanziaria della regine che include un cnt ecnmic preventiv dettagliat, secnd l schema CE di cui al decret ministeriale 13 nvembre 2007 e successive mdificazini ed integrazini; ai sensi dell'art. 32 del D.Lgs. 23 giugn 2011, n. 118, i bilanci di previsine delle Regini devn essere adttati entr il 31 dicembre dell' ann precedente a quell cui si riferiscn ed entr sessanta girni dalla data di apprvazine, i bilanci sn pubblicati integralmente sul sit internet reginale; Il prgramma perativ è stat inviat ai Ministeri affiancanti nel mese di febbrai 2014 ed è stat esitat in sede delle riunini del Tavl di verifica cngiunta tenutesi in data 4 aprile, 28 ttbre e 12 nvembre 2014; dai verbali di predette riunini sn emerse sservazini anche riguard alla cnsistenza del Fnd Sanitari reginale e, pertant sn state cnsiderate le cmpensazini/elisini che si ritengn necessarie al fine di rendere cerente il Bilanci Prgrammatic Cnslidat della Sanità cn il Prgramma Operativ e le iscrizini effettuate nel Bilanci Reginale; 4

5 le Aziende del SSR hann adttat il Bilanci Ecnmic Preventiv 2015 nelle mre dell'attribuzine delle risrse finanziarie per l'ann 2015, cnsiderand valide le indicazini cntenute negli ultimi prvvedimenti adttati per l'ann precedente cme di seguit evidenziati: cn DPGR (nella qualità di Cmmissari ad acta per l'attuazine del pian di rientr dai disavanzi del settre sanitari della Regine Calabria) del 21 marz 2014, n. 33, sn state assegnate alle Aziende sanitarie ed spedaliere le risrse per garantire l'ergazine dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) per l'ann 2013; cn DPGR del 1 dicembre 2014, n. 114, sn stati determinati i tetti di spesa per le prestazini di assistenza termale; cn DPGR del 20 ttbre 2014, n. 67 e n. 68, sn stati definiti i tetti di spesa per l'ann 2014, in materia di acquist dei servizi sanitari da terzi sggetti ergatri rispettivamente per le prestazini di assistenza territriale sanitaria e prestazini scisanitarie da privat accreditat, assistenza specialistica ambulatriale da privat; cn DPGR del 20 ttbre 2014, n. 66, sn stati definiti i tetti di spesa per l'ann 2014, per le prestazini spedaliere da privat; cn DPGR del 21 nvembre 2012, n. 182, sn stati indicati gli Indirizzi perativi alle aziende del SSR per l'acquist di beni e servizi e definiti i tetti di spesa per l'ann 2012, ridtti ulterirmente del 5% per l'esercizi 2013, cme richiamat nel DPGR del 21 marz 2014, n. 33; TENUTO CONTO CHE - l'art. 25, cmma 2, del D.Lgs n. 118/2011 dispne che il bilanci preventiv sia cstituit da: un cnt ecnmic preventiv (redatt secnd l schema di cnt ecnmic previst dall'art. 26); un pian dei flussi di cassa prspettici (redatt secnd l schema di rendicnt finanziari previst dali 'art. 26); un cnt ecnmic dettagliat, secnd l schema CE di cui al decret ministeriale 15 giugn 2012; In aggiunta il cmma 3 del citat art. 25 dispne che il bilanci preventiv annuale sia crredat da: la nta illustrativa; il pian degli investimenti; la relazine redatta dal respnsabile della GSA; ecnmic VISTA la Legge reginale 30 dicembre 2013, n. 56, che all'art. l prevede la spesa annua per studi e incarichi di cnsulenza, inclusa quella relativa a studi e incarichi di cnsulenza cnferiti a pubblici dipendenti, ai sensi dell'art. 1, cmma 5, del D.L. 101/2013, mdificat dalla legge di cnversine 125/2013, nn superire per l'ann 2014 all'80 per cent del limite di spesa per l'ann 2013, csì cme determinat dall'applicazine della dispsizine di cui al cmma 7 dell'articl 6 del D.L. 78/2010, cnvertit cn mdificazini dalla L. 122/2010; VISTO il DPGR cmmissariale del 21 marz 2014, n Individuazine delle risrse per garantire i Livelli Essenziali di Assistenza - Ripart del Fnd sanitari Reginale a destinazine indistinta - Ann cn il quale, per il finanziament dei csti relativi all'acquist di beni e servizi, sn stati cnsiderati i tetti già determinati cn DPGR 5

6 cmmissariale del 21 nvembre 2012, n Applicazine dell'art. 15, c. 13, lettere a) e b) del D.L. 6 lugli 2012, n. 95 recante "Dispsizini urgenti per la revisine della spesa pubblica cn invarianza dei servizi ai cittadini" cnvertit cn mdificazini nella L. 7 agst 2012 n Definizine dei tetti di spesa per acquist di beni e servizi per l'ann ( /OOO) ridtt ulterirmente del 5% per l'ann 2013, al fine di raggiungere l'biettiv di risparmi prefissat, in cerenza cn il valre prgrammatic del Pian di Rientr reginale, cnsiderand che all'intern di ciascun tett aziendale il livell di spesa cmplessiv è riferit alla smmatria delle vci CE (allegat 1 al DPGR 182/2012) che cmprende anche la vce di spesa di cui all'art. 6 del D.L. 78/2010: B.2.A.15.3) Cnsulenze, Cllabrazini, Interinale e altre prestazini di lavr sanitarie e scisanitarie da privat; B.2.B.2.3) Cnsulenze, Cllabrazini, Interinale e altre prestazini di lavr nn sanitarie da privat; VISTO il DPGR cmmissariale del 21 marz 2014, n Determinazine tetti di spesa per il persnale dipendente delle Aziende del SSR-Prgramma IO-Obiettiv Prgramma Operativ cn il quale è stat assegnat a ciascuna Azienda del SSR il tett di spesa, cnfrme alla riduzine deil'l,4% cme previst dall'art. 2, cmma 71, della L. n. 191/2009 e s.m.i., relativ al cst del persnale dipendente a temp determinat ed indeterminat (VOCI CE: BA141O+BA 1420+BA 1430+BA 1800+BA 181O+BA 1820+BA2080); VISTO il Prgramma Operativ rifrmulat sulla base delle sservazini cntenute nel verbale della riunine Tavl di verifica cngiunta ministeriale per la verifica degli adempimenti reginali cn il Cmitat Permanente per la verifica dei livelli essenziali di assistenza del 4 aprile 2014 (ai sensi dell 'art. 15, cmma 20, D.L. 6 lugli 2012 n. 95, cnvertit cn mdificazini nella L. 7 agst 2012 n. 135) quale addendum del vigente Pian di Rientr, ai sensi della legge 23 dicembre 2009, n. 191, art. 2, cmma 88; VISTI gli atti deliberativi cn i quali le Aziende del SSR hann adttat il Bilanci Ecnmic Preventiv 2015, di cui si prende att in sede di cnslidament, cme di seguit richiamati: Azienda Sanitaria Prvinciale di Csenza - Delibera n del ; - Azienda Sanitaria Prvinciale di Crtne - Delibera n. 1 del ; - Azienda Sanitaria Prvinciale di Catanzar - Delibera n. 794 del ; - Azienda Sanitaria Prvinciale di Vib Valentia - Delibera n del ; - Azienda Ospedaliera di Csenza - Delibera n. 285 del ; Azienda Ospedaliera di Catanzar - Delibera n. 32 del ; Azienda Ospedaliera "Mater Dmini" - Delibera n. 531 del ; - Azienda Ospedaliera di Reggi Calabria - Delibera n del , n. 1073; DATO ATTO che mlti dei predetti bilanci sn pervenuti al Dipartiment Tutela della Salute e Plitiche sanitarie cn mlt ritard rispett alle date di adzine delle single delibere; DATO ATTO che l'azienda Sanitaria Prvinciale di Reggi Calabria nn ha trasmess il Bilanci Preventiv Ecnmic 2015, ma risulta essere stat inserit il mdell CE Preventiv 2015 sul sistema infrmativ ministeri aie NSIS in data 11/03/2015 i cui dati vengn, pertant, cnsiderati ai fini del cnslidament, anche per nn prcrastinare ulterirmente l'adzine del Bilanci Preventiv Ecnmic reginale; VISTI i dcumenti redatti dalla Gestine Sanitaria Accentrata, di seguit elencati: - Cnt ecnmic preventiv 2015 della GSA (previst dall'art. 26, cmma 3, D.Lgs 118/2011); 6

7 - Cnt ecnmic preventiv 2015 della GSA, secnd l schema CE di cui al decret interministeriale 15 giugn 2012; - Nta illustrativa al Bilanci ecnmic preventiv 2015 della GSA; - Relazine di accmpagnament al Bilanci ecnmic preventiv 2015 della GSA; PRESO ATTO dei predetti dcumenti che si allegan al presente prvvediment quale parte integrante e sstanziale; DECRETA Per le mtivazini di cui in premessa, che qui si intendn riprtate quale parte integrante e sstanziale: DI ADOTTARE il Bilanci Ecnmic Preventiv 2015 cnslidat del Servizi sanitari reginale redatt ai sensi degli artt. 25 e 26 del D.Lgs. 118/2011, allegat al presente prvvediment quale parte integrante e sstanziale, cmpst dai seguenti dcumenti: - Cnt ecnmic cnslidat preventiv 2015 (previst dall'art. 26, cmma 3, D.Lgs 118/2011); - Cnt ecnmic cnslidat preventiv, secnd l schema CE di cui al decret interministeriale 15 giugn 2012; - Pian dei flussi di cassa (redatt secnd l schema di rendicnt finanziari previst dall'art. 26); - Nta illustrativa; - Pian degli Investimenti ; - Relazine redatta dal respnsabile della GSA; DI TRASMETTERE il presente decret, ai sensi dell'art. 3 cmma 1 dell' Accrd del Pian di rientr, ai Ministeri cmpetenti; DI DARE MANDATO alla Struttura Cmmissariale per la trasmissine del presente decret al Dirigente generale del Dipartiment Tutela della Salute ed agli interessati; DI DARE MANDATO al Dirigente generale per la pubblicazine sul BURC telematic e sul sit web del Dipartiment Tutela della Salute della Regine Calabria. Il Dirigente 9i. ',Servizi Dtt. Vin,fIh.'Ferrari Il Dirigente di Settre Dtt.ssa fii&iìta.nfrlace Il Di 1 e Dtt.lt1tullk1tZI (1JC:att:-- Il sub Cmmissari Il Cmmissari ad acta }:f~ura 7

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Determinazine n. 4704 del 24 nvembre 2014 PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Prt. Generale

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Determinazine n. 4821 del 29 ttbre 2013 PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Prt. Generale N.

Dettagli

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA'

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' Allegat parte integrante Allegat n. 2 ALLEGATO N. 2 CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' La quta di risrse riservata alle Cmunità

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA

PROVINCIA DI BOLOGNA 1 I.P. 3213/2009 Tit./Fasc./Ann 14.1.2.0.0.0/5/2009 PROVINCIA DI BOLOGNA Prt. n 245512/2009 del 03/07/2009 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA' DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA N. 17/2009

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE REGIONE CALABRIA DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE (nella qualità di Cmmissari ad acta per l'attuazine del pian di rientr dai disavanzi del settre sanitari della Regine Calabria, nminat cn

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

A. Relazione illustrativa

A. Relazione illustrativa Cntrattintegrativecnmicperl utilizzazinedelfnddelpersnalenn dirigenzialeann2012sttscrittil24settembre2012.relazineillustrativae tecnicfinanziaria(articl 40, cmma 3 sexies, Decret Legislativ n.165/2001;

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012 DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012 Determina a cntrarre cn Atahtels Executive l affidament dirett per l affitt e l utilizz dei servizi necessari alla realizzazine

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 DOCUMENTO FIRMATO DIGITALMENTE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 OGGETTO: PROVVEDIMENTI IN MERITO ALLA DELIBERAZIONE DELL'ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Dettagli

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco COPIA COMUNE DI CIVATE Prvincia di Lecc ZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 628 Reg. Pubblicazini N. 106 Registr Deliberazini del 24-09-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L'ALER DI LECCO PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it Cmune di Splet www.cmune.splet.pg.it 1/6 Unità prpnente: ICSSS - Dirigente ICSSS Oggett: Hme care premium 2012 accertament ed impegn trasferimenti INPS gestine pubblica 176000 Respnsabile del prcediment:

Dettagli

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011 PROVINCIA DI BIELLA Ambiente e Agricltura - DT Impegn n. Dirigente / Resp. P.O.: SARACCO GIORGIO DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011 Oggett: ATTIVITÀ DI STOCCAGGIO DI OLI MINERALI di cui all art.

Dettagli

REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA

REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA (per l'attuazione del vigente Piano di rientro dai disavanzi del SSR calabrese, secondo i Programmi operativi di cui all'articolo 2, comma 88, della legge

Dettagli

n. 39 del 22 Luglio 2013 DECRETO n. 80 del

n. 39 del 22 Luglio 2013 DECRETO n. 80 del Regine Campania Cmmissari ad acta per la prsecuzine del Pian di rientr del settre sanitari (Deliberazine Cnsigli dei Ministri 23/4/2010) DECRETO n. 80 del 05.07.2013 OGGETTO: Attuazine del Decret Ministeriale

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA. TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Ufficio Competente per l operazione

PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA. TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Ufficio Competente per l operazione PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE BASILICATA FSE 2007-2013 CCI N 2007 IT 051 PO 004 Decisine della Cmmissine Eurpea C (2007) 6724 del 18 dicembre 2007 TENUTA DEL FASCICOLO DI OPERAZIONE A cura dell Uffici Cmpetente

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazine n. DD-2015-256 esecutiva dal 16/02/2015 Prtcll Generale n. PG-2015-16136 del 13/02/2015

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE. n del 19/06/2017

DECRETO DEL DIRETTORE GENERALE. n del 19/06/2017 Il Direttre Generale di questa azienda U.L.S.S. dtt. Giuseppe Dal Ben, nminat cn D.P.G.R. n. 193 del 30.12.2015, cadiuvat dai Direttri: Amministrativ Sanitari dei Servizi Sci-Sanitari - F.t: dtt. Fabi

Dettagli

COMUNE DI VERGATO. Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 62 del 19/06/2015

COMUNE DI VERGATO. Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 62 del 19/06/2015 COMUNE DI VERGATO Prvincia di BOLOGNA C O P I A Area3 - Lavri Pubblici, Manutenzine Determinazine n. 62 del 19/06/2015 OGGETTO: SERVIZIO DI MANUTENZIONE IMPIANTI ANTIFURTO E RILEVAZIONE INCENDI PRESSO

Dettagli

REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO

REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA (per l'attuazione del vigente Piano di rientro dai disavanzi del SSR calabrese, secondo i Programmi operativi di cui all'articolo 2, comma 88, della legge

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Prvincia di Csenza REGOLAMENTO CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Settembre 2003 ART. 1 Istituzine e sede 1. E istituita, press la Prvincia di Csenza, la Cnsulta

Dettagli

COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 5

COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 5 C O P I A COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 5 OGGETTO: ACCORDO DI PROGRAMMA PER L ADOZIONE DEL 2 PIANO DI ZONA IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE NAZIONALE

Dettagli

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N.

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. Pag. 1 / 7 cmune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.cmune.trieste.it partita iva 00210240321 SERVIZIO PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. 3927

Dettagli

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT

SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT ALLEGATO B2 SCHEDA TECNICA PIANO EXPORT Situazine di partenza Frnire infrmazini sulle strategie adttate le mdalità rganizzative cn le quali vengn attualmente serviti i mercati esteri cn l indicazine degli

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 170 del 11/03/2015 Registr del Settre N. 30 del 09/03/2015 Oggett: Acquist del servizi di access ai dati del

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER L'INTEGRAZIONE, L'INCLUSIONE, LA CONVIVENZA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER L'INTEGRAZIONE, L'INCLUSIONE, LA CONVIVENZA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE PG N 19198 Titlazine: del 04/06/2014 COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.D. 624 del 26/06/2014 PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER L'INTEGRAZIONE, L'INCLUSIONE, LA CONVIVENZA Dirigente: FANTINI Dr. Luca

Dettagli

Il Commissario Straordinario Matteo Stocco

Il Commissario Straordinario Matteo Stocco Deliberazine no Seduta del 27 D I, C,~,> 7nr...,'..,1,j Indizine di gara aggregata - prcedura aperta per l'affidament del servizi di gestine, manutenzine, infrmatizzazine, magazzinaggi temprane, cnsegna

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE. Determinazione

PROVINCIA DI UDINE. Determinazione C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Determinazine Prpsta nr. 57 del 29/10/2015 Determinazine nr. 748 del 30/10/2015 Servizi Bibliteca, Cultura e Prmzine Sprt OGGETTO:

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 21 aprile 2015 Prt. N. 68/U/2015 Alla Presidenza del Cnsigli dei Ministri Alla c. a. Dtt.ssa Elisa Grande Via Mercede, 9 00187 - Rma AI Cmmissari

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 4/ 23 DEL 22.1.2008

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 4/ 23 DEL 22.1.2008 DELIBERAZIONE N. 4/ 23 Oggett: Interventi a favre delle assciazini di utenti e di familiari che prmuvn l autaiut (L.R. 21.4.2005, n. 7, art. 13, cmma 18). UPB S05.03.007, Cap. SC05.0678. 80.000. L Assessre

Dettagli

I OGGETTO: ASSEGNAZIONE BUDGET DI LAVORO STRAORDINARIO.

I OGGETTO: ASSEGNAZIONE BUDGET DI LAVORO STRAORDINARIO. I. R. C. C.5. ustltut di Ricver e Cura a Carattere Scientific C. R. O. B. CENTRO DI RIFERIMENTO ONCOLOGICO DELLA BASILICATA Riner in Vulture (PZ) REGIONE BASILICATA DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE...

Dettagli

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO

CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO CITTÀ DI MOGLIANO VENETO PROVINCIA DI TREVISO PROPOSTA DI DELIBERAZIONE: Uffici: Urbanistica, Sit Ann: 2014 N. 1 OGGETTO: LEGGE REGIONALE n.11/2004. PIANO DI ASSETTO DEL TERRITORIO P.A.T. - ADOZIONE Premess

Dettagli

COMUNE DI POMPIANO AREA AMMINISTRATIVA - AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 6/2013

COMUNE DI POMPIANO AREA AMMINISTRATIVA - AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 6/2013 COMUNE DI POMPIANO Cpia DETERMINAZIONE REPERTORIO GENERALE N. 18 AREA AMMINISTRATIVA - AFFARI GENERALI DETERMINAZIONE N. 6/2013 OGGETTO: AFFIDAMENTO ALLA COOPERATIVA COLIBRÌ DI BRESCIA DELLA GESTIONE DELLA

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. VISTI: la legge 24 dicembre 1993 n. 537 Interventi correttivi della finanza pubblica con particolare riferimento all art.

LA GIUNTA REGIONALE. VISTI: la legge 24 dicembre 1993 n. 537 Interventi correttivi della finanza pubblica con particolare riferimento all art. OGGETTO : Prima individuazine centri per la prescrizine di farmaci antivirali per epatite C dei medicinali "Inciv" (telaprevir ) e " Victrelis" (bceprevir) DELIBERAZIONE N. 46 IN 25/01/2013 del REGISTRO

Dettagli

DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA

DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA (per l'attuazione del vigente Piano di rientro dai disavanzi del SSR calabrese, secondo i Programmi operativi di cui all'articolo 2, comma 88, della legge

Dettagli

REGIONE TOSCANA AZIENDA USL TOSCANA NORD OVEST DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N. 657 del 22/06/2016

REGIONE TOSCANA AZIENDA USL TOSCANA NORD OVEST DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE. N. 657 del 22/06/2016 REGIONE TOSCANA AZIENDA USL TOSCANA NORD OVEST DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 657 del 22/06/2016 OGGETTO: ADOZIONE DELLO SCHEMA DI STATUTO E DELLA PROPOSTA DI REGOLAMENTO PER L'ORGANIZZAZIONE

Dettagli

Settore Risorse economiche, finanziarie e patrimoniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE

Settore Risorse economiche, finanziarie e patrimoniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE PROVINCIA DI PIACENZA FIN. Settre Risrse ecnmiche, finanziarie e patrimniali. P. O. ECONOMATO-PROVVEDITORATO ********* DETERMINAZIONE Prpsta n. STRISORS 2423/2011 Determ. n. 1978 del 23/09/2011 Oggett:

Dettagli

Presidenza della Regione Dipartimento della Programmaziou Il Dirigente Generale

Presidenza della Regione Dipartimento della Programmaziou Il Dirigente Generale REPUBBLICAITAL~A Regine Siciliana Presidenza della Regine Dipartiment della Prgrammaziu Il Dirigente Generale VISTO l Statut della Regine; VISTO il Test Unic sull'rdinament del Gvern e dell'amministrazine

Dettagli

D.G. Sanità Comunicato regionale 16 agosto 2011 - n. 90

D.G. Sanità Comunicato regionale 16 agosto 2011 - n. 90 Bllettin Ufficiale 25 Serie Ordinaria n. 34 - Lunedì 22 agst 2011 D.G. Sanità Cmunicat reginale 16 agst 2011 - n. 90 Prevenzine del randagism e tutela della salute degli animali dmestici. Regine Lmbardia

Dettagli

Prot. n. 10985/U Prot. n. 59168/DB1507 Torino, 30 ottobre 2009 Circ. Reg. nr. 326

Prot. n. 10985/U Prot. n. 59168/DB1507 Torino, 30 ottobre 2009 Circ. Reg. nr. 326 Minister dell Istruzine dell Università e Uffici Sclastic Reginale per il Piemnte Direzine Generale Assessrat all Istruzine e Frmazine Prfessinale Prt. n. 10985/U Prt. n. 59168/DB1507 Trin, 30 ttbre 2009

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

È in corso di predisposizione un provvedimento di Giunta per il recepimento del PANSM. o

È in corso di predisposizione un provvedimento di Giunta per il recepimento del PANSM. o News Salute Mentale Venet lugli 2013 News Salute Mentale Venet Lugli 2013 www.regine.venet.it/salutementale Per qualsiasi infrmazine, prpsta suggeriment: salutementale@regine.venet.it PROGRAMMAZIONE NAZIONALE

Dettagli

IL DIRETTORE CENTRALE

IL DIRETTORE CENTRALE Decret 3 agst 2010 Mdalità relative alle certificazini cncernenti il rendicnt al bilanci 2009 delle amministrazini prvinciali, dei cmuni unine dei cmuni e delle cmunità mntane. * * * * * I sggetti interessati

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Ecnmic Finanziari Servizi Persnale- Servizi Sclastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 OGGETTO: Riscssine cattiva entrate cmunali.

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Azienda Reginale per il Diritt all Studi Universitari della Tscana Legge Reginale 26 lugli 2002, n. 32 e ss.mm. DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N 28/17 del 31/05/2017 Oggett: APPROVAZIONE

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Gare Lavori Pubblici

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Gare Lavori Pubblici Registr generale n. 1322 del 2012 Determina di liquidazine di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture Servizi Gare Lavri Pubblici Oggett SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 531 del 13/08/2015 Registr del Settre N. 69 del 07/08/2015 Oggett: Acquist del servizi di assistenza e manutenzine

Dettagli

COMUNE DI NOVARA. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale

COMUNE DI NOVARA. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale COMUNE DI NOVARA OGGETTO: I.U.C. ANNO 2014; Aliquta Tributi Servizi Indivisibili -TASI. IL CONSIGLIO COMUNALE Su prpsta della Giunta Cmunale Premess che: l art. 1 della Legge del 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE. 290 / 2016 del 28/10/2016

DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE. 290 / 2016 del 28/10/2016 DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE 290 / 2016 del 28/10/2016 Oggett: APPROVAZIONE PROGRAMMA ACQUISIZIONI BIENNALE 2017-2018 DI BENI E OGGETTO: APPROVAZIONE PROGRAMMA ACQUISIZIONI BIENNALE 2017-2018 DI BENI

Dettagli

CONSORZIO 4 BASSO VALDARNO

CONSORZIO 4 BASSO VALDARNO Cnsrzi di Bnifica ai sensi della L. R. 79/2012 (ente pubblic ecnmic) SEDE DI: PISA STRUTTURA PROPONENTE: Area affari generali DETERMINA DEL DIRETTORE DI N. 62 DEL 04.08.2015 OGGETTO: Prgett LIFE +11 NAT/IT/00094

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO Unine Eurpea Repubblica Italiana Regine Sicilia Istitut Cmprensiv «Santi Bivna» REGIONE SICILIANA-DISTRETTO SCOLASTICO N. 65 ISTITUTO COMPRENSIVO «SANTI BIVONA» Cntrada Sccrs s. n. c. - 92013 Menfi - (AG)

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a.

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE E D APPOLONIA s.p.a. ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a. PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA E PROGETTI PER LO SVILUPPO E LA DIFFUSIONE

Dettagli

DECRETO DEL COMMISSARIO

DECRETO DEL COMMISSARIO REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA (per l'attuazine del vigente Pian di rientr dai disavanzi del SSR calabrese, secnd i Prgrammi perativi di cui all'articl 2, cmma 88, della legge 30 dicembre

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2014 Minister dell'istruzine, dell'università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA CALABRIA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE V. GERACE PIAZZA SAN ROCCO 89022 CITTANOVA (RC) Cdice Fiscale: 82001760808

Dettagli

Ufficio di Staff Provveditorato - Economato ********* DETERMINAZIONE

Ufficio di Staff Provveditorato - Economato ********* DETERMINAZIONE P R OVI N C I A DI PIACE N ZA COPIA FIN. Uffici di Staff Prvveditrat - Ecnmat ********* DETERMINAZIONE Prpsta n. UEC2008/25 Determ. n. 1253 del 27/06/2008 Oggett: SERVIZI DI TELEFONIA FISSA E TRASMISSIONE

Dettagli

ritenuto necessario, al fine di consentire, in analogia con il sistema scolastico, il regolare avvio delle attività:

ritenuto necessario, al fine di consentire, in analogia con il sistema scolastico, il regolare avvio delle attività: REGIONE PIEMONTE BU37S2 14/09/2017 Cdice A1503A D.D. 25 agst 2017, n. 792 POR 2014-2020. Offerta frmativa di IeFP cicl frmativ 2017/2020 di cui alla D.D. n. 576 del 29/06/2017. Apprvazine crsi ed autrizzazine

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER LA MOBILITA' PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER LA MOBILITA' PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE PG N 37924 Titlazine: del 05/11/2014 COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.A.D. 1526 del 07/11/2014 PIANIFICAZIONE STRATEGICA POLITICHE PER LA MOBILITA' Dirigente: MEGGIATO Arch. Alessandr PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 Dipartiment Lavri Pubblici - Uffici Tecnic - Lavri Pubblici Determinazine n. 161 del 13/02/2014 Oggett: CIG. Z940D93ED2

Dettagli

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI SERMONETA (Prvincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Apprvat cn deliberazine di Cnsigli Cmunale n. 43 in data 22/12/2012 Entrat in vigre il 08/01/2012

Dettagli

COMUNE DI VERRAYES. n. 42 del 27/12/2012. OGGETTO: Adozione variante non sostanziale al P.R.G.C.: aggiornamento parziale tab.

COMUNE DI VERRAYES. n. 42 del 27/12/2012. OGGETTO: Adozione variante non sostanziale al P.R.G.C.: aggiornamento parziale tab. Originale REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA RÉGION AUTONOME VALLÉE D AOSTE COMUNE DI VERRAYES Verbale di deliberazine del Cnsigli cmunale n. 42 del 27/12/2012 OGGETTO: Adzine variante nn sstanziale al P.R.G.C.:

Dettagli

COMUNE DI POGGIO TORRIANA Provincia di Rimini

COMUNE DI POGGIO TORRIANA Provincia di Rimini n. 3/AMM del 25/02/2014 SETTORE AMMINISTRAZIONE E SERVIZI Oggett: Determinazine dei cmpensi e del rimbrs spese spettanti al Cmmissari ed al Sub Cmmissari. IL RESPONSABILE DI SETTORE Vist il D.Lgs. 18 agst

Dettagli

Dipartimento Amministrativo e Tecnico centrale Servizio Acquisti e Logistica

Dipartimento Amministrativo e Tecnico centrale Servizio Acquisti e Logistica Dipartiment Amministrativ e Tecnic centrale Servizi Acquisti e Lgistica OGGETTO: Adesine alla cnvenzine denminata Servizi di Tesreria per le Aziende Sanitarie della regine Emilia Rmagna sttscritta da Intercent-Er

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione e Lavoro. Servizio Formazione

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzione, Formazione e Lavoro. Servizio Formazione Registr generale n. 4001 del 2011 Determina senza Impegn di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Istruzine, Frmazine e Lavr Servizi Frmazine Oggett Frmazine e Lavr Nmina Cmmissine desame

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** SERVIZI TERRITORIALI (S) MANUTENZIONI

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** SERVIZI TERRITORIALI (S) MANUTENZIONI COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** SERVIZI TERRITORIALI (S) MANUTENZIONI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1857 / 2014 OGGETTO: CIG 6048522640 - SERVIZIO

Dettagli

REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA

REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA REGIONE CALABRIA DECRETO DEL COMMISSARIO AD ACTA (per l'attuazione del piano di rientro dai disavanzi del SSR Calabrese, secondo i Programmi operativi di cui all' articolo 2, comma 88, della legge 30 dicembre

Dettagli

MANUALE DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVO CONTABILI per le AZIENDE SANITARIE LOCALI e per le AZIENDE OSPEDALIERE

MANUALE DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVO CONTABILI per le AZIENDE SANITARIE LOCALI e per le AZIENDE OSPEDALIERE REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SALUTE, SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA Aggirnament del MANUALE DELLE PROCEDURE AMMINISTRATIVO CONTABILI per le AZIENDE SANITARIE LOCALI

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE COP IA COMUNE DI SANTO STEFANO BELBO Prvincia di Cune DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE Settre LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE N. 33 del 30/05/2012 Il Respnsabile del Servizi: Gem. Luigi BIESTRO

Dettagli

RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO

RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO COMUNICATO STAMPA Milan, 28 gennai 2016 RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO Alba S.p.A. (Alba, la Scietà) infrma che, in data 13 gennai 2016, si

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi

REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi REGIONE EMILIA-ROMAGNA Atti amministrativi GIUNTA REGIONALE Att del Dirigente a firma unica: DETERMINAZIONE n 8265 del 03/07/2015 Prpsta: DPG/2015/8304 del 19/06/2015 Struttura prpnente: Oggett: Autrità

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 311 del 13/05/2015 Registr del Settre N. 44 del 05/05/2015 Oggett: Acquist del certificat di sicurezza SSLMIME

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO

UNIONE DEI COMUNI MONTANI DEL CASENTINO DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1294/A del 30/09/2014 Dirigente: Istruttre: Area: Pal Grifagni Francesc Piantini Amministrativa OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA, SVOLTA IN MODALITÀ TELEMATICA, PER LA PROGETTAZIONE,

Dettagli

DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE. 363 / 2016 del 30/12/2016

DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE. 363 / 2016 del 30/12/2016 DELIBERA DEL DIRETTORE GENERALE 363 / 2016 del 30/12/2016 Oggett: CONVENZIONE PER IL TRASPORTO DI ORGANI, TESSUTI E CAMPIONI BIOLOGICI, TRASFERIMENTO DELLE ÉQUIPE CHIRURGICHE PER LE ATTIVITÀ DI PRELIEVO

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/109/CU18/C7

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/109/CU18/C7 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/109/CU18/C7 PARERE SUL DISEGNO DI LEGGE RECANTE: DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SPERIMENTAZIONE CLINICA DEI MEDICINALI, DI RIORDINO DELLE PROFESSIONI SANITARIE,

Dettagli

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA'

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' 1. Finalità Le ragini del prgett: Il sit internet del Cmune è stat realizzat nel 2002 nella sua attuale

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 203/POC DEL 21/11/2016

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 203/POC DEL 21/11/2016 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. POLITICHE COMUNITARIE E AUTORITA DI GESTIONE FESR E FSE N. 203/POC DEL 21/11/2016 Oggett: POR Marche FSE 2014/20 (Asse 1,PI8.1,RA8.5 e Asse 3,PI10.3,RA10.3) Avvis Pubblic

Dettagli

Decreto Ministeriale 22 ottobre 2012 n. 297 Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 22 novembre 2012 n. 273

Decreto Ministeriale 22 ottobre 2012 n. 297 Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 22 novembre 2012 n. 273 Decret Ministeriale 22 ttbre 2012 n. 297 Pubblicat nella Gazzetta Ufficiale del 22 nvembre 2012 n. 273 Decret criteri e cntingente assunzinale delle Università statali per l ann 2012 VISTA la legge 9 maggi

Dettagli

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O Art. 1 - Finalità Nel quadr delle prprie iniziative istituzinali, la Camera di Cmmerci di Caserta

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 107289/06 ambientale Pag. 1/5 Indice 1 Scp e camp di applicazine...2 2 Riferimenti...2 3 Definizini...2 4 Mdalità perative...2 4.1 Rilevazine dei fabbisgni frmativi...2 4.2 Redazine del Pian di

Dettagli

Atti Parlamentari XVII Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI ATTO DEL GOVERNO SOTTOPOSTO A PARERE PARLAMENTARE

Atti Parlamentari XVII Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI ATTO DEL GOVERNO SOTTOPOSTO A PARERE PARLAMENTARE Atti Parlamentari XVII Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N.251 ATTO DEL GOVERNO SOTTOPOSTO A PARERE PARLAMENTARE Schema di decret del Presidente del Cnsigli dei ministri recante definizine dei criteri

Dettagli

PROVINCIA DI UDINE. Determinazione

PROVINCIA DI UDINE. Determinazione C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Determinazine Prpsta nr. 14 del 03/03/2015 Determinazine nr. 132 del 3.03.2015 Servizi Bibliteca, Cultura e Prmzine Sprt OGGETTO:

Dettagli

PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4

PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4 Prvincia di Csenza Settre Mercat del Lavr PROGETTO LAVORO&SVILUPPO 4 OBIETTIVI E FINALITA Scp del prgett è favrire la frmazine di sggetti inccupati/disccupati residenti nelle Regini dell biettiv Cnvergenza

Dettagli

Regolamento della negoziazione delle azioni, dei diritti d'opzione, delle obbligazioni convertibili e cum warrant di BPAA

Regolamento della negoziazione delle azioni, dei diritti d'opzione, delle obbligazioni convertibili e cum warrant di BPAA Reglament della negziazine delle azini, dei diritti d'pzine, delle bbligazini cnvertibili e cum warrant di BPAA Apprvat dal Cnsigli di amministrazine del 19 settembre 2014 1 Dcument apprvat, nella sua

Dettagli

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale. Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione. Servizio Competitività

Proposta di Deliberazione della Giunta Regionale. Area Politiche per lo Sviluppo, il Lavoro e l Innovazione. Servizio Competitività R E G I O N E P U G L I A Prpsta di Deliberazine della Giunta Reginale Area Plitiche per l Svilupp, il Lavr e l Innvazine Servizi Cmpetitività CODICE CIFRA: CMP/DEL/2013/ OGGETTO: PO FESR 2007-2013. Asse

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Azienda Reginale per il Diritt all Studi Universitari della Tscana Legge Reginale 26 lugli 2002, n. 32 e ss.mm. PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE N 102/17 del 28/02/2017 Oggett: FINANZIAMENTO TIROCINI CURRICULARI

Dettagli

Accordo Stato Regioni sui percorsi di istruzione e formazione professionale

Accordo Stato Regioni sui percorsi di istruzione e formazione professionale Accrd Stat Regini sui percrsi di istruzine e frmazine prfessinale Scheda riassuntiva dei cntenuti principali dell'accrd IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO 1. Nrmativa statale: Il Cap III del D. Lgs. 226/05

Dettagli

ANG Agenzia Nazionale per i Giovani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ

ANG Agenzia Nazionale per i Giovani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ ANG Agenzia Nazinale per i Givani PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITÀ 2013 2015 1) DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI Il Pian Triennale per la trasparenza e l integrità per il perid 2013-2015

Dettagli

ASP OPUS CIVIUM Castelnovo di Sotto

ASP OPUS CIVIUM Castelnovo di Sotto Metd di rilevazine adttati per le previsini ed il Cntrll L ASP Opus Civium utilizza un sistema infrmativ che cntempla la tenuta sia della cntabilità generale che della cntabilità analitica per centri di

Dettagli

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO

ALOT - Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica Società Consortile a Responsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica Scietà Cnsrtile a Respnsabilità Limitata AVVISO PUBBLICO ALOT - Agenzia della Lmbardia Orientale per i Trasprti e la Lgistica è una

Dettagli

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

PROTOCOLLO PER L ISTITUZIONE DELL EQUIPE TERRITORIALE INTEGRATA PER MINORI (ETIM) Tra

PROTOCOLLO PER L ISTITUZIONE DELL EQUIPE TERRITORIALE INTEGRATA PER MINORI (ETIM) Tra PROTOCOLLO PER L ISTITUZIONE DELL EQUIPE TERRITORIALE INTEGRATA PER MINORI (ETIM) Tra Le Amministrazini Cmunali di Barlassina, Giussan, Lentate, Meda, Seregn e Seves, rappresentate dal Cmune di Seregn,

Dettagli

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it INFORMAZIONI PERSONALI Marisa Fabietti +390718063808 marisa.fabietti@regine.marche.it Nata a Jesi (An) il 12/10/1964 POSIZIONE PER LA QUALE SI CONCORRE POSIZIONE RICOPERTA Servizi Attività prduttive, lavr,

Dettagli

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA COMPETITIVITA' E INNOVAZIONE SOCIALE POLITICHE PER LO SVILUPPO ECONOMICO E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE

COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA COMPETITIVITA' E INNOVAZIONE SOCIALE POLITICHE PER LO SVILUPPO ECONOMICO E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE Settre: CI Prpnente: 92.A Prpsta: 2015/398 del 21/10/2015 Classifica: COMUNE DI REGGIO NELL EMILIA R.U.D. 994 del 26/10/2015 COMPETITIVITA' E INNOVAZIONE SOCIALE POLITICHE PER LO SVILUPPO ECONOMICO E L'INTERNAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nme FIAMBERTI CONSUELO E-mail cnsuelfiamberti@yah.it Nazinalità ITALIANA Data di nascita 8 APRILE 1968 ESPERIENZA

Dettagli

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno Determinazine n 259 del 20/08/2012 Oggett: PRESTAZIONE DI SERVIZIO INERENTE L INDAGINE TERMOGRAFICA SU TUTTI GLI INTONACI DELLA SCUOLA PRIMARIA DI DONORATICO - CIG ZDE061589A. -IMPEGNO SPESA; -APPROVAZIONE

Dettagli

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue Prt. n. 3096 Bari, 31 lugli 2014 Oggett: Integrazine cn rettifica e prrga dei termini del Band per la selezine di ESPERTI e TUTOR finalizzat a istituire un ALBO per l attuazine delle azini di FORMAZIONE

Dettagli

Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica

Dipartimento Amministrativo e Tecnico Centrale Servizio Acquisti e Logistica Dipartiment Amministrativ e Tecnic Centrale Servizi Acquisti e Lgistica OGGETTO: Accettazine dal Banc Pplare Scietà Cperativa SGS BP di Verna, della cncessine in us gratuit n. 15 macchine riscutitrici,

Dettagli

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI

AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI AZIENDA SOCIO SANITARIA TERRITORIALE DI LODI Sede: 26900 Ldi Piazza Ospitale, 10 C.F. e Partita I.V.A. 09322180960 PROPOSTA DI DELIBERAZIONE USC/USS/Servizi prpnente Gestine Risrse Ecnmic-Finanziarie Numer

Dettagli

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana

Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana Azienda Reginale per il Diritt all Studi Universitari della Tscana Legge Reginale 26 lugli 2002, n. 32 e ss.mm. DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE N 11/17 del 27/02/2017 Oggett: AGGIORNAMENTO

Dettagli