MANIFESTO DEGLI STUDI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANIFESTO DEGLI STUDI"

Transcript

1 Alta Formazione Artistica e Musicale ACCADEMIA LIGUSTICA DI BELLE ARTI DI GENOVA NORMATIVA MANIFESTO DEGLI STUDI TRIENNIO 1 Iscrizioni 1.1 Test d ingresso 1.2 Valutazione del test d ingresso 1.3 Calendario dei test d ingresso ANNO ACCADEMICO Immatricolazioni 2.1 Incompatibilità Iscrizione studenti stranieri 2.2 Iscrizioni al primo anno 2.3 Iscrizione agli anni successivi al primo 2.4 Trasferimenti 2.5 Presentazione del Piano degli Studi istituzionale Variazione del Piano degli Studi Valutazione Crediti Formativi 1

2 2.6 Frequenza 2.7 Passaggio interno ad altro corso di studi 2.8 Sospensione, interruzione, rinuncia agli studi 2.9 Scadenza pagamenti 2.10 Tesi 2.11 Iscrizione con riserva per esame di diploma BIENNIO 1 Iscrizioni 1.1 Test d ingresso 1.2 Valutazione del test d ingresso 2 Immatricolazioni 2.1 Incompatibilità Iscrizione studenti stranieri 2.2 Iscrizioni al primo anno 2.3 Iscrizione agli anni successivi al primo 2.4 Presentazione del Piano degli Studi istituzionale 2.5. Variazione del Piano degli Studi Valutazione Crediti Formativi 2.6 Frequenza 2.7 Sospensione, interruzione, rinuncia agli studi 2.8 Scadenza pagamenti 2.9 Tesi 3 Retta di Frequenza e Contributi 3.1 Domanda di ammissione ai test di ingresso del triennio 3.2 Domanda di iscrizione e disposizioni relative alle immatricolazioni per l anno accademico 2012/ Contribuzione Triennio 3.4 Contribuzione Biennio 3.5 Contribuzione fuori corso 3.6 Diritto allo studio Esoneri per fascia contributiva 3.7 Indennità per ritardato pagamento 3.8 Contribuzione diplomandi per rinvio tesi 3.9 Tassa ritiro diploma 3.10 Tassa ricognizione 4 Corsi Singoli 5 Corsi Liberi 2

3 OFFERTA FORMATIVA Corsi istituzionali equiparati a Laurea di primo livello DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO (TRIENNALE /180 CF) 1. Dipartimento Arti Visive Indirizzi PITTURA, SCULTURA, DECORAZIONE, GRAFICA D ARTE 2. Dipartimento Progettazione e Arti Applicate Indirizzi SCENOGRAFIA, PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA 3. Dipartimento Comunicazione e Didattica dell Arte Indirizzo DIDATTICA DELL ARTE Corsi sperimentali di Secondo Livello equiparati a Laurea di secondo livello DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO (BIENNALE/120 CF) 1.Dipartimento Arti Visive Indirizzi PITTURA, DECORAZIONE, SCULTURA 2. Dipartimento Progettazione e Arti Applicate Indirizzo SCENOGRAFIA 3

4 NORMATIVA Per essere ammessi al corso di diploma di primo livello occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all estero, riconosciuto idoneo dall Accademia nel rispetto degli accordi internazionali. Per essere ammessi al corso di diploma di secondo livello occorre essere in possesso di diploma accademico di primo livello, di diploma accademico di vecchio ordinamento o di laurea rispondente ai requisiti richiesti dal corso di Diploma di secondo livello ovvero di altro titolo di studio conseguito all estero, riconosciuto idoneo dall Accademia nel rispetto degli accordi internazionali. Le attivazioni dei corsi per anno accademico sono stabilite dal Consiglio di Amministrazione, che stabilisce anche il numero minimo di iscritti per corso. Per l anno accademico 2012/13 il numero minimo di iscritti è: Triennio : 10 unità per corso (fatto salvo casi straordinari per il quale il CdA può stabilire e deliberare un numero inferiore di unità). Biennio : 15 unità per corso. TRIENNIO 1 Iscrizioni Dal 16 luglio al 17 settembre 2012 sono aperte le iscrizioni ON LINE (www.accademialigustica.it Iscrizioni e ammissioni on line ) ai test d ingresso. La tassa di iscrizione per essere ammessi ai test di ingresso è di 50,00 euro da pagarsi sul c/c bancario Carige 1962/90. Il pagamento dà diritto a sostenere le prove grafiche di 3 indirizzi. La ricevuta dell effettuato pagamento va consegnata in Segreteria al momento dell iscrizione. 1.1 Test d ingresso Il test d ingresso è obbligatorio per tutti gli aspiranti iscritti e consiste in : a) un test, comune a tutti i corsi, a risposta multipla composto da 50 domande (di cui 20 di cultura generale e 30 in storia dell arte) con 3 risposte tra le quali individuare quella esatta; b) una prova pratica attitudinale diversificata a seconda delle specificità delle discipline c) un colloquio attitudinale L esecuzione sarà di assoluta libertà (copia intera, particolari, ecc..) e dovrà essere eseguita su carta-spolvero (fornita dalla scuola con un numero libero di fogli). Le tecniche d uso relative al disegno sono a libera scelta. 4

5 INDIRIZZO PITTURA La prova consiste in un disegno dal vero, con modello vivente (figura, nudo), o natura morta approntata allo scopo; l esaminando potrà scegliere a piacere uno dei due soggetti e comunque potrà sostenere più prove nell arco delle ore consentite. Criteri di valutazione: Figura: rapporto col taglio e sensibilità del tratto senso delle proporzioni e giustezza della forme senso della gradazione chiaroscurale e dei volumi Natura Morta: senso della composizione (relazione fra le parti sia spaziale che oggettuale) in rapporto con il foglio, proporzione degli oggetti o cose (la loro giustezza formale) espressa con sensibilità del tratto senso dei valori chiaroscurali (la luce ed i volumi) INDIRIZZO SCENOGRAFIA L esame di ammissione al corso triennale di scenografia prevede una prova ex tempore di disegno inerente ad un breve testo teatrale o letterario. Al candidato verrà richiesto di raccontare per immagini, tramite veloci bozzetti a matita, lo spazio, l atmosfera ed i personaggi del testo. Criteri di valutazione: la capacità nel disegno il proprio rapporto con lo spazio la capacità nel rendere atmosfera dei luoghi e carattere dei personaggi. La prova ex tempore di disegno dovrà essere accompagnata da una breve relazione scritta in cui il candidato riassumerà le idee, i criteri utilizzati nell esecuzione della prova (mezzo utilizzato, modello scelto, l impaginazione, ecc ) ed eventuali altre considerazioni personali. INDIRIZZO SCULTURA La prova prevede: composizione della figura dentro un parallelepipedo che ne mostri altezza larghezza e profondità esecuzione di almeno 3 sezioni della figura proporzione della composizione della figura alla grandezza del foglio Criteri di valutazione: 5

6 qualità del disegno le proporzioni tra le nuove parti della composizione l adeguata capacità di gestire le sezioni della figura richiesta INDIRIZZO DECORAZIONE Per la prova si proporranno 4 temi da sviluppare, a scelta, con mezzi grafici, su uno o più fogli. Si forniscono alcuni esempi indicativi: idee per la decorazione di un pavimento idee per la decorazione di un tessuto o di un vestito progetto per una panchina, per un teatro di burattini, per una fontana ecc Criteri di valutazione: Si terrà conto in particolare: dell idea, che deve stare al centro della prova della chiarezza con cui essa viene raccontata e visualizzata (con qualsiasi strumento) della qualità della presentazione e dell impaginazione. (Meno importante al fine della valutazione la qualità del disegno in gran parte legata alla provenienza scolastica dello studente). INDIRIZZO GRAFICA D ARTE La prova consiste nell esecuzione di un elaborato in bianco e nero, realizzato con tecnica a piacere al tratto o a pennello, utilizzando matite, inchiostri e quant altro sia opportuno per il disegno realizzato a linea, con tratteggio o chiaroscurato con la tecnica dello sfumato e con tutte le altre possibilità del mezzo, con l eventuale utilizzo del colore a tempera o acquarello. I modelli proposti saranno costituiti da fotocopie di fotografie di interni, di paesaggio o di figura. A questi ne saranno affiancati altri costituiti da incisioni, grafiche e disegni, differenti per tecnica, segno, epoca e stile, e da disegni scientifici. Il candidato dovrà realizzare un disegno partendo da uno di questi modelli, con la libertà di eseguirne una copia o un interpretazione. Il candidato dovrà accompagnare la prova d esame con una breve relazione scritta (poche righe) in cui riassumerà le sue intenzioni sull utilizzo del mezzo grafico prescelto, dichiarando altresì il motivo della scelta del modello. Criteri di valutazione: qualità del disegno nelle sue caratteristiche formali qualità del segno e dell impaginazione pulizia dell esecuzione 6

7 INDIRIZZO PROGETTAZIONE ARTISTICA PER L IMPRESA Prove a scelta dello studente 1) Interpretazione personale, da realizzare con qualunque mezzo di espressione grafica ed illustrativa (dalla matita al computer), di un tema dato. L interpretazione può anche essere di carattere strettamente grafico, ovvero la progettazione di un marchio relativo al tema. 2) Copia e reinterpretazione di uno o più elementi presenti nell aula d esame. Gessi, figure o oggetti. Anche in questo caso le tecniche potranno essere a scelta dei candidati. I candidati potranno portare un portfolio relativo a lavori grafici illustrativi, scolastici e/o personali, per comprendere meglio il loro percorso personale, che verrà visionato in sede dell esame. Criteri di valutazione: le idee che sostengono i lavori compiuti. la chiarezza e l incisività con cui i lavori sono realizzati la qualità della presentazione e dell impaginazione INDIRIZZO DIDATTICA DELL ARTE L esame di ammissione al corso triennale di Comunicazione e Didattica dell arte prevede una prova grafica. Il candidato eseguirà una serie di disegni/schizzi riferiti direttamente al modello fornito dalla scuola. Il candidato dovrà accompagnare la prova d esame con una breve relazione scritta in cui contestualizzerà culturalmente l elaborazione eseguita. Criteri di valutazione: qualità didattica della prova grafica chiarezza di esposizione del percorso progettuale capacità di individuare dei collegamenti interdisciplinari Tutti i candidati all esame di ammissione dovranno sostenere un test di INGLESE per valutare il livello di accesso della lingua. Chi supererà la prova avrà automaticamente l idoneità maturando 4 crediti formativi. Coloro che non riusciranno a superarla dovranno frequentare obbligatoriamente la materia per poi sostenere l esame durante il corso di studio. Chi fosse in possesso di un attestato di conoscenza di una lingua europea dovrà presentare in segreteria il documento in originale al momento della richiesta dell esame di ammissione. 7

8 1.2 Valutazione del test d ingresso La valutazione del test d ingresso sarà effettuata da un apposita Commissione nominata dal Direttore. I candidati che abbiano superato complessivamente le due prove, potrebbero dover sostenere un colloquio attitudinale finalizzato a verificare la corrispondenza tra le aspettative del candidato e l'articolazione dell'offerta didattico-formativa in rapporto sia ai piani di studio che alla collocazione nel mondo del lavoro e/o nel sistema dell'arte. In alcuni casi la commissione potrà suggerire l iscrizione ad un altro indirizzo più consono alle caratteristiche e alla formazione del candidato. Se la verifica non è pienamente positiva, la struttura didattica competente può indicare specifici obblighi formativi aggiuntivi da soddisfare entro il I anno di corso. 1.3 Calendario dei test d ingresso Il candidato si deve presentare il giorno della prima prova del test di ingresso munito di un documento valido di riconoscimento e della fotocopia attestante il pagamento della tassa d esame. In mancanza di uno dei suddetti documenti non sarà possibile sostenere il test. Dal 1 ottobre 2012 si svolgeranno gli esami di ammissione per l immatricolazione ai corsi di diploma di primo livello. 2. Immatricolazioni 2.1 Incompatibilità L iscrizione ai Corsi dell Accademia è incompatibile con l iscrizione a qualsiasi altro corso di diploma di laurea Iscrizione studenti stranieri Gli studenti di nazionalità straniera, in possesso di titolo di studio riconosciuto idoneo all iscrizione, dovranno superare un colloquio teso a verificare la conoscenza della lingua italiana e/o portare un certificato che ne attesti l idoneità. Dovranno superare la prova grafica comune prevista per il corso scelto e dovranno sostenere un colloquio attitudinale, come da calendario al punto Iscrizioni al primo anno Possono iscriversi solo gli studenti che abbiano precedentemente superato le prove d ammissione. Le iscrizioni al primo anno per gli studenti che hanno sostenuto le prove d ammissione sono aperte dalla data di pubblicazione dei risultati sino ai 5 giorni successivi. 8

9 Non possono iscriversi gli studenti che abbiano superato il test d ingresso presso altro istituto. Lo studente che si iscrive per la prima volta ad un corso dell Accademia Ligustica di Belle Arti riceve un numero di matricola e il libretto di iscrizione, validi per tutta la durata della sua permanenza nell Accademia in qualità di studente. Il libretto di iscrizione è valido altresì come: - documento di riconoscimento interno e nei rapporti con le strutture e gli uffici del diritto allo studio; - documento contenente i principali dati relativi alla carriera dello studente da utilizzare nei rapporti con le strutture didattiche e gli uffici dell Accademia. La domanda di immatricolazione va effettuata con procedura on-line (www.accademialigustica.it Iscrizioni e ammissioni on line ) e stampata; successivamente deve essere consegnata brevi manu agli Uffici di Segreteria dell Accademia completa degli allegati e dei versamenti previsti. Si ricorda allo studente che entro il termine previsto dall ARSSU (Azienda regionale per i servizi scolastici e universitari) deve improrogabilmente consegnare la certificazione del reddito (MODELLO ISEEU 2011 vedi punto 3.6). La domanda d'iscrizione verrà ritirata e ritenuta valida soltanto se completa del documento sopra indicato. 2.3 Iscrizione agli anni successivi al primo La domanda di iscrizione agli anni successivi, ad esame di indirizzo superato, va effettuata tramite procedura on-line (www.accademialigustica.it Iscrizioni e ammissioni on line ) e stampata; successivamente deve essere consegnata brevi manu agli Uffici di Segreteria dell Accademia di Belle Arti di Genova completa degli allegati e dei versamenti previsti entro il 17 ottobre Lo studente deve aver effettuato il pagamento della prima rata della tassa d iscrizione prevista e della tassa regionale per il diritto allo studio universitario e consegnare la certificazione del reddito (MODELLO ISEEU 2011 vedi punto 3.6). La mancata iscrizione all anno successivo, con il relativo mancato pagamento delle tasse e dei contributi, previsti per l anno accademico in questione, comporta l impossibilità di iscrizione alla frequenza ai corsi disciplinari e alle relative sessioni di esami e comporta inoltre il ritiro d ufficio. 2.4 Trasferimenti La scadenza delle domande di trasferimento, con allegato il foglio di congedo/nullaosta da altra Accademia di Belle Arti o da altro Ateneo, è fissata entro il 30 ottobre di ogni anno accademico. Non sono consentiti passaggi durante l anno accademico. Per la ricomposizione della carriera di studi svolta occorre allegare alla domanda di passaggio il certificato degli esami sostenuti e dei crediti conseguiti. Il Consiglio Accademico valuterà relativi crediti corrispondenti al nuovo Piano degli Studi e/o gli eventuali debiti da recuperare per il corso su cui chiede il trasferimento. 9

10 Nel caso di studenti stranieri il Consiglio Accademico valuterà viste le disposizioni ministeriali. 2.5 Presentazione del Piano degli Studi istituzionale La presentazione del piano di studi individuale avviene entro fine novembre di ciascun anno accademico. Senza la presentazione del piano di studi lo studente non è abilitato all iscrizione alla sessione di esami dei corsi disciplinari previsti per il percorso formativo. Il Piano degli Studi viene confermato ogni anno di norma entro il mese di giugno del precedente anno accademico. Il Consiglio Accademico, sentite le Scuole e i Dipartimenti, può proporre variazioni in linea con il D.M N.89 sui Settori Disciplinari e le norme in vigore Variazioni del Piano degli Studi Sono possibili variazioni al piano di studi solo nei seguenti casi : studenti lavoratori, carriere universitarie precedenti e situazioni straordinarie, anche derivanti dall attivazione delle materie inserite nel piano di studi. Il piano di studi può essere variato dal secondo anno di ogni corso di studi relativamente alle discipline comprese nell area delle materie affini od integrative e/o a scelta dello studente per un massimo di tre discipline nel Triennio (Primo Livello) e due nel Biennio (Secondo Livello). Norme specifiche per la modifica sono inserite nel Regolamento Didattico generale. La domanda con allegate le modifiche straordinarie ed eccedenti le modifiche consentite, va indirizzata al Direttore e solo dopo formale approvazione lo studente è abilitato a seguire le discipline modificate del proprio piano di studi Valutazione crediti formativi Possono essere inclusi nel Piano di studi Crediti Formativi derivanti da attività formative ulteriori concordate preventivamente con il Responsabile d istituto o con i Docenti. Lo studente può concordare in tutte le discipline attività di ricerca laboratoriale aggiuntive al normale percorso didattico, con un limite massimo di 6 Crediti Formativi nei 3 anni. Le attività svolte in autonomia dovranno essere sottoposte al Responsabile d Istituto per l eventuale riconoscimento. In ogni caso va debitamente compilato il foglio di riconoscimento Crediti Formativi reperibile in Segreteria. 2.6 Frequenza Ai sensi delle direttive ministeriali vigenti lo studente ha l obbligo di frequenza dei 2/3 delle lezioni frontali previste per ogni tipologia di attività didattica disciplinare (teorica, teorico-pratica, laboratoriale). Pertanto lo studente è tenuto a firmare la presenza e il docente a segnalare allo studente l eventuale superamento del carico di 10

11 assenze individuali nei modi e nei tempi opportuni per consentire allo studente stesso il recupero delle lezioni ovvero altre modalità di recupero (come lo studio e/o l applicazione pratica personale autonoma) al fine di portare a compimento l attività didattica intrapresa e maturare i crediti relativi con il superamento dell esame nei termini e nei tempi dell anno accademico di corso. Il docente consegnerà in Segreteria entro il 20 gennaio le firme di frequenza del primo semestre ed entro il 30 aprile le firme di frequenza del secondo semestre. 2.7 Passaggio interno ad altro corso di studi È consentito il passaggio ad altro corso di studi attivo presso l Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova. La domanda di passaggio indirizzata al Direttore va consegnata entro il 20 novembre di ogni anno accademico a cui seguirà il piano di studi della nuova disciplina nei termini previsti dal Manifesto previo superamento esame di ammissione del corso nel quale si vuole accedere. Non sono consentiti passaggi successivamente a tale data. Nel caso in cui la domanda di passaggio venga formulata a conclusione del primo anno, tale richiesta verrà accolta con l iscrizione al primo anno della nuova disciplina l anno successivo e saranno validati i corsi superati anche se non presenti nel Piano di Studi della Scuola in cui avviene il trasferimento, fino ad un massimo di 10 CFA per le materie non presenti nel nuovo piano di studi. Per la ricomposizione della carriera di studi svolta occorre allegare alla domanda di passaggio il certificato degli esami sostenuti e dei crediti conseguiti. Il Consiglio Accademico valuterà gli esami sostenuti ed i relativi crediti corrispondenti al nuovo Piano degli Studi. L iter procedurale di passaggio si conclude con la consegna allo studente del nuovo piano di studi individuale per il corso per il quale ha inoltrato la domanda, che lo abilita alla frequenza dei corsi disciplinari sul corso di passaggio. Da quando è stata inoltrata la domanda non possono più essere sostenuti gli esami del piano di studi del percorso di studi di provenienza. 2.8 Sospensione, interruzione, rinuncia agli studi a) Sospensione degli studi Il corso di studi intrapreso può essere sospeso e ripreso senza decadenza del credito formativo, purché lo studente lo richieda con atto formale. La sospensione degli studi può essere chiesta per uno o più anni, per iscriversi e frequentare corsi di studio presso istituzioni italiane o estere di pari livello. La facoltà di sospendere gli studi è altresì applicabile per motivazioni sostanziali di carattere personale, in questo caso negli anni di sospensione lo studente non può compiere alcun atto di carriera senza oneri di tasse o contributi. La domanda di sospensione dovrà essere inoltrata entro il 30 dicembre. La ripresa degli studi segue le normali procedure di iscrizione. 11

12 b) Interruzione temporanea degli studi Al di fuori delle fattispecie precedente, che prevede l atto formale di richiesta, lo studente può comunque interrompere gli studi, e ricade in questa categoria lo studente che non si è iscritto e non ha versato le relative somme dovute. In questo caso, qualora lo studente intenda successivamente esercitare i diritti derivanti dalla condizione di studente, chiedendo l iscrizione, deve presentare al Direttore istanza diretta ad ottenere la ricognizione di tale status. La domanda di ricognizione richiede il versamento delle tasse stabilite oltre chiaramente a tutte le tasse e i contributi dovuti per l'anno accademico in cui si presenta la domanda con assoggettamento allo stesso trattamento previsto per la generalità degli studenti. Per ogni anno di interruzione lo studente è tenuto al pagamento di euro 150,00. Il pagamento massimo di ricongiungimento non può superare la cifra dovuta per 5 anni. Nel caso in cui lo studente abbia sospeso le iscrizioni ad esami completati e gli manchi soltanto la discussione della tesi finale, oltre al ricongiungimento per ogni anno di interruzione, sarà tenuto a versare la sola tassa di rinvio tesi -400 euro- valida per le tre sessioni dell anno accademico in corso. c) Rinuncia agli studi Lo studente può rinunciare in qualsiasi momento agli studi intrapresi per immatricolarsi ex novo ad altro corso di studi senza alcun obbligo di pagare le tasse arretrate per gli anni in cui non si sia iscritto, fatto salvo quanto eventualmente dovuto per l ultimo anno di iscrizione. La rinuncia è irrevocabile e deve essere manifestata con atto scritto in modo chiaro ed esplicito senza l'apposizione sulla medesima di condizioni, termini e clausole che ne restringano l'efficacia. Lo studente che abbia rinunciato agli studi può ottenere i certificati relativi alla carriera percorsa, integrati da una opportuna annotazione attestante che quest'ultima è priva di efficacia per effetto della rinuncia stessa. La domanda di interruzione va inoltrata al Direttore dell Accademia. 2.9 Scadenza pagamenti La scadenza di pagamento dei contributi a carico degli studenti per immatricolazione/iscrizione, gestione laboratori/segreteria, funzionamento, previsti per ogni tipologia di corso coincide con la scadenza della data di iscrizione ai corsi accademici e non oltre l inizio delle lezioni dell anno accademico. Soltanto per gli studenti che devono sostenere l esame di ammissione la scadenza di pagamento è subordinata al superamento dell esame stesso e viene indicata nei cinque giorni successivi alla data di pubblicazione dei risultati. Gli studenti che non hanno versato i contributi di cui sopra, entro le date sopraindicate, incorrono nelle sanzioni di mora nella misura di euro 10,00 per ogni mese di ritardo. Lo studente moroso non potrà iscriversi agli esami delle sessioni che intercorrono fino alla data della regolarizzazione contributiva. 12

13 2.10 Tesi Per la domanda di tesi si rimanda all apposita normativa, allegata al presente Manifesto. Nel caso in cui le scadenze previste dalla suddetta normativa non siano state rispettate, il candidato dovrà rifare l iter per la sessione di tesi successiva, con le relative date di scadenza Iscrizione con riserva per esame di diploma Gli studenti che intendano iscriversi al Biennio ma hanno programmato la discussione della tesi nella sessione di Febbraio, ed avendo sostenuto tutti gli esami, possono essere ammessi con riserva al primo anno del Secondo Livello, formalizzando l iscrizione al momento del Diploma. Qualora lo studente non superi o non sostenga la discussione tesi nella sessione di Febbraio è tenuto a formalizzare il rinvio della tesi alla sessione seguente (Giugno). In questo caso l iscrizione al biennio automaticamente decade. BIENNIO 1 Iscrizioni Dal 16 luglio al 30 settembre 2012 sono aperte le iscrizioni ON LINE (www.accademialigustica.it Iscrizioni e ammissioni on line ) ai colloqui attitudinali. Occorre compilare il modulo di preiscrizione ed effettuare il versamento di 50,00 che verranno detratti dalla retta di iscrizione al momento della stessa. Il passaggio dal 1 al 2 livello della stessa scuola, all'interno dei corsi svolti presso l'accademia avviene in forma diretta. Per gli studenti provenienti da altra scuola e per gli studenti provenienti da altra Accademia o Università, e comunque in possesso di diploma di 1 livello, il passaggio avviene tramite un colloquio attitudinale, secondo quanto previsto dalla scuola per la quale si richiede l'iscrizione. Per la ricomposizione della carriera di studi svolta occorre allegare il Diploma Accademico o il Diploma di Laurea di Primo Livello con l elenco degli esami sostenuti e dei relativi crediti conseguiti. Il Consiglio Accademico valuterà gli esami ed i relativi crediti corrispondenti al Piano degli Studi del Corso per assegnare eventuali debiti/crediti per il corso a cui chiede il passaggio. Nel caso di studenti stranieri il Consiglio Accademico valuterà viste le disposizioni ministeriali. 1.1 Test d ingresso Il test d ingresso consiste in un colloquio attitudinale finalizzato alla comprensione delle motivazioni e alla verifica delle attitudini ad intraprendere il corso di studi scelto, secondo quanto previsto dalla scuola per la quale si richiede l'iscrizione. Il candidato dovrà presentare un portfolio comprensivo di tavole (dipinti, disegni sculture o altro); lavori a computer; fotografie; ricerche/tesi su argomenti 13

14 pertinenti l'area artistico-visiva; lavori presentati a concorso; documentazione varia. Il candidato si deve presentare al colloquio munito di un documento valido di riconoscimento. 1.2 Valutazione del test d ingresso La valutazione del colloquio attitudinale sarà effettuata da un apposita Commissione nominata dal Direttore. Se il colloquio attitudinale non è pienamente positivo, la struttura didattica competente può indicare specifici obblighi formativi aggiuntivi da soddisfare entro il I anno di corso. 2. Immatricolazioni 2.1 Incompatibilità L iscrizione ai Corsi dell Accademia è incompatibile con l iscrizione a qualsiasi altro corso di diploma di laurea Iscrizione studenti stranieri Gli studenti di nazionalità straniera, in possesso di titolo di studio riconosciuto idoneo all iscrizione, dovranno superare un colloquio teso a verificare la conoscenza della lingua italiana e/o portare un certificato che ne attesti l idoneità. Il candidato dovrà presentare un portfolio comprensivo di tavole (dipinti, disegni sculture o altro); lavori a computer; fotografie; ricerche/tesi su argomenti pertinenti l'area artistico-visiva; lavori presentati a concorso; documentazione varia e sostenere un colloquio attitudinale. Il candidato si deve presentare al colloquio munito di un documento valido di riconoscimento. 2.2 Iscrizioni al primo anno Le iscrizioni al primo anno sono aperte sino al 31 ottobre Possono iscriversi solo gli studenti che abbiano superato il colloquio attitudinale di ammissione presso l' Accademia di Belle Arti di Genova. La domanda di iscrizione va effettuata tramite procedura (www.accademialigustica.it Iscrizioni e ammissioni on line ) e stampata; successivamente deve essere consegnata brevi manu agli Uffici di Segreteria dell Accademia Ligustica di Belle Arti completa degli allegati e dei versamenti previsti. Si ricorda allo studente che deve improrogabilmente consegnare la certificazione del reddito (MODELLO ISEEU 2011 vedi punto 3.6). La domanda d'iscrizione verrà ritirata e ritenuta valida soltanto se completa del documento sopra indicato. 14

15 2.3 Iscrizione agli anni successivi al primo La domanda di iscrizione agli anni successivi, ad esame di indirizzo superato, va effettuata tramite procedura on-line(www.accademialigustica.it Iscrizioni e ammissioni on line ) e stampata; successivamente deve essere consegnata brevi manu agli Uffici di Segreteria dell Accademia di Belle Arti di Genova completa degli allegati e dei versamenti previsti entro il 30 ottobre Lo studente deve aver effettuato il pagamento della prima rata della tassa d iscrizione prevista e della tassa regionale per il diritto allo studio universitario e consegnare la certificazione del reddito (MODELLO ISEEU 2011 vedi punto 3.6). La mancata iscrizione all anno successivo, con il relativo mancato pagamento delle tasse e dei contributi, previsti per l anno accademico in questione, comporta l impossibilità di iscrizione alla frequenza ai corsi disciplinari e alle relative sessioni di esami e comporta inoltre il ritiro d ufficio. 2.4 Presentazione del Piano degli Studi istituzionale La presentazione del piano di studi individuale avviene entro fine novembre di ciascun anno accademico. Senza la presentazione del piano di studi lo studente non è abilitato all iscrizione alla sessione di esami dei corsi disciplinari previsti per il percorso formativo. Il Piano degli Studi viene confermato ogni anno di norma entro il mese di giugno del precedente anno accademico. Il Consiglio Accademico, sentite le Scuole e i Dipartimenti, può proporre variazioni in linea con il D.M N.89 sui Settori Disciplinari e le norme in vigore. 2.5 Variazioni del Piano degli Studi Sono possibili variazioni al piano di studi solo nei seguenti casi : studenti lavoratori, carriere universitarie precedenti e situazioni straordinarie, anche derivanti dall attivazione delle materie inserite nel piano di studi. Il piano di studi può essere variato dal secondo anno di ogni corso di studi relativamente alle discipline comprese nell area delle materie affini od integrative e/o a scelta dello studente per un massimo di 2 discipline. Norme specifiche per la modifica sono inserite nel Regolamento Didattico generale. La domanda con allegate le modifiche straordinarie ed eccedenti le modifiche consentite, va indirizzata al Direttore e solo dopo formale approvazione lo studente è abilitato a seguire le discipline modificate del proprio piano di studi Valutazione crediti formativi Possono essere inclusi nel Piano di studi Crediti Formativi derivanti da attività formative ulteriori concordate preventivamente con il Responsabile d Istituto o con i Docenti. Lo studente può concordare in tutte le discipline attività di ricerca laboratoriale aggiuntive al normale percorso didattico, con un limite massimo di 4 Crediti Formativi nei 2 anni. 15

16 Le attività svolte in autonomia dovranno essere sottoposte al Responsabile d Istituto per l eventuale riconoscimento. In ogni caso va debitamente compilato il foglio di riconoscimento Crediti Formativi reperibile in Segreteria. 2.6 Frequenza Ai sensi delle direttive ministeriali vigenti lo studente ha l obbligo di frequenza dei 2/3 delle lezioni frontali previste per ogni tipologia di attività didattica disciplinare (teorica, teorico-pratica, laboratoriale). Pertanto lo studente è tenuto a firmare la presenza e il docente a segnalare allo studente l eventuale superamento del carico di assenze individuali nei modi e nei tempi opportuni per consentire allo studente stesso il recupero delle lezioni ovvero altre modalità di recupero (come lo studio e/o l applicazione pratica personale autonoma) al fine di portare a compimento l attività didattica intrapresa e maturare i crediti relativi con il superamento dell esame nei termini e nei tempi dell anno accademico di corso. Il docente consegnerà in Segreteria entro il 20 gennaio le firme di frequenza del primo semestre ed entro il 30 aprile le firme di frequenza del secondo semestre. 2.7 Sospensione, interruzione, rinuncia agli studi a) Sospensione degli studi Il corso di studi intrapreso può essere sospeso e ripreso senza decadenza del credito formativo, purché lo studente lo richieda con atto formale. La sospensione degli studi può essere chiesta per uno o più anni, per iscriversi e frequentare corsi di studio presso istituzioni italiane o estere di pari livello, ovvero, nel caso di ammissione a corso speciale e/o abilitante, a corso di dottorato di ricerca, a master, attivati presso Istituzioni di livello terziario. La facoltà di sospendere gli studi è altresì applicabile per motivazioni sostanziali di carattere personale, in questo caso negli anni di sospensione lo studente non può compiere alcun atto di carriera senza oneri di tasse o contributi. La domanda di sospensione dovrà essere inoltrata entro il 30 dicembre. La ripresa degli studi segue le normali procedure di iscrizione. b) Interruzione temporanea degli studi Al di fuori delle fattispecie precedente, che prevede l atto formale di richiesta, lo studente può comunque interrompere gli studi, e ricade in questa categoria lo studente che non si è iscritto e non ha versato le relative somme dovute. In questo caso, qualora lo studente intenda successivamente esercitare i diritti derivanti dalla condizione di studente, chiedendo l iscrizione, deve presentare al Direttore istanza diretta ad ottenere la ricognizione di tale status. La domanda di ricognizione richiede il versamento delle tasse stabilite oltre chiaramente a tutte le tasse e i contributi dovuti per l'anno accademico in cui si presenta la domanda con assoggettamento allo stesso trattamento previsto per la generalità degli studenti. 16

17 Per ogni anno di interruzione lo studente è tenuto al pagamento di euro 150,00. Il pagamento massimo di ricongiungimento non può superare la cifra dovuta per 5 anni. Nel caso in cui lo studente abbia sospeso le iscrizioni ad esami completati e gli manchi soltanto la discussione della tesi finale, oltre al ricongiungimento per ogni anno di interruzione, sarà tenuto a versare la sola tassa di rinvio tesi -400 euro- valida per le tre sessioni dell anno accademico in corso. c) Rinuncia agli studi Lo studente può rinunciare in qualsiasi momento agli studi intrapresi per immatricolarsi ex novo ad altro corso di studi senza alcun obbligo di pagare le tasse arretrate per gli anni in cui non si sia iscritto, fatto salvo quanto eventualmente dovuto per l ultimo anno di iscrizione. La rinuncia è irrevocabile e deve essere manifestata con atto scritto in modo chiaro ed esplicito senza l'apposizione sulla medesima di condizioni, termini e clausole che ne restringano l'efficacia. Lo studente che abbia rinunciato agli studi può ottenere i certificati relativi alla carriera percorsa, integrati da una opportuna annotazione attestante che quest'ultima è priva di efficacia per effetto della rinuncia stessa. La domanda di interruzione va inoltrata al Direttore dell Accademia. 2.8 Scadenza pagamenti La scadenza di pagamento dei contributi a carico degli studenti per immatricolazione/iscrizione, gestione laboratori/segreteria, funzionamento, previsti per ogni tipologia di corso coincide con la scadenza della data di iscrizione ai corsi accademici e non oltre l inizio delle lezioni dell anno accademico. Gli studenti che non hanno versato i contributi di cui sopra, entro le date sopraindicate, incorrono nelle sanzioni di mora nella misura di euro 10,00 per ogni mese di ritardo. Lo studente moroso non potrà iscriversi agli esami delle sessioni che intercorrono fino alla data della regolarizzazione contributiva. 2.9 Tesi Per la domanda di tesi si rimanda all apposita normativa, allegata al presente Manifesto. Nel caso in cui le scadenze previste dalla suddetta normativa non siano state rispettate, il candidato dovrà rifare l iter per la sessione di tesi successiva, con le relative date di scadenza. 3 Retta di frequenza e contributi 3.1 Domanda di ammissione ai test di ingresso del triennio La domanda di ammissione ai test di ingresso del triennio effettuata tramite procedura on-line (www.accademialigustica.it Iscrizioni e ammissioni on line ) e successivamente consegnata brevi manu agli Uffici di Segreteria dell Accademia di Belle Arti di Genova, va corredata dalla ricevuta di versamento dell importo 17

18 previsto di 50 euro sul c/c intestato all Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova presso la Banca Carige codice IBAN IT77W Il pagamento dà diritto a sostenere le prove grafiche di 3 indirizzi. 3.2 Domanda di iscrizione e disposizioni relative alle immatricolazioni per l anno accademico 2012/2013 La domanda di immatricolazione, effettuata tramite procedura on-line (www.accademialigustica.it Iscrizioni e ammissioni on line ) e successivamente consegnata brevi manu agli Uffici di Segreteria dell Accademia di Belle Arti di Genova, va corredata dalla ricevuta di versamento dell importo previsto sul c/c bancario intestato all Accademia Ligustica di Belle Arti presso la Banca Carige Banca CARIGE IBAN IT77W Lo studente che non sia in regola con l iscrizione o con il pagamento delle tasse e dei contributi non può essere ammesso agli esami, né può ottenere alcun certificato relativo alla propria carriera accademica. Il Consiglio di Amministrazione nella seduta del 07/06/2012 ha deliberato l importo dei contributi per l a.a. 2012/2013 come nella tabella sotto indicata Contribuzione per il triennio Sarà possibile iscriversi entro cinque giorni dalla pubblicazione dell esito degli esami di ammissione e l importo delle tasse è suddiviso come di seguito: Iscrizione al Primo anno del Triennio di Pittura - Scultura - Grafica D Arte - Didattica dell Arte - Decorazione: Diritti di Segreteria e tassa di frequenza all atto dell iscrizione 700,00 Acquisto tessera CTS (facoltativo) 10,00 Tassa di frequenza entro il 15/12/ ,00 Iscrizione al Primo anno del Triennio di Scenografia - Progettazione Artistica per l Impresa: Diritti di Segreteria e tassa di frequenza all atto dell iscrizione 800,00 Acquisto tessera CTS (facoltativo) 10,00 Tassa di frequenza entro il 15/12/ ,00 Iscrizione al Secondo anno del Triennio di Pittura - Scultura - Grafica D Arte - Didattica dell Arte - Decorazione: Diritti di Segreteria e tassa di frequenza all atto dell iscrizione 600,00 Acquisto tessera CTS (facoltativo) 10,00 Tassa di frequenza entro il 15/12/ ,00 18

19 Iscrizione al Secondo anno del Triennio di Scenografia - Progettazione Artistica per l Impresa: Diritti di Segreteria e tassa di frequenza all atto dell iscrizione 700,00 Acquisto tessera CTS (facoltativo) 10,00 Tassa di frequenza entro il 15/12/ ,00 Iscrizione al Terzo anno del Triennio di Pittura - Scultura - Grafica D Arte - Didattica dell Arte - Decorazione: Diritti di Segreteria e tassa di frequenza all atto dell iscrizione 600,00 Acquisto tessera CTS (facoltativo) 10,00 Tassa di frequenza entro il 15/12/ ,00 Iscrizione al Terzo anno del Triennio di Scenografia - Progettazione Artistica per l Impresa: Diritti di Segreteria e tassa di frequenza all atto dell iscrizione 700,00 Acquisto tessera CTS (facoltativo) 10,00 Tassa di frequenza entro il 15/12/ , Contribuzione per il Biennio Preiscrizione Occorre compilare il modulo di preiscrizione ed effettuare il versamento di 50,00 che verranno detratti dalla retta di iscrizione al momento della stessa. Iscrizione al Primo anno del Biennio Diritti di Segreteria e tassa di frequenza all atto dell iscrizione 900,00 Acquisto tessera CTS (facoltativo) 10,00 Tassa di frequenza entro il 31/03/ ,00 Iscrizione al Secondo anno del Biennio Diritti di Segreteria e tassa di frequenza all atto dell iscrizione 800,00 Acquisto tessera CTS (facoltativo) 10,00 Tassa di frequenza entro il 31/03/ ,00 19

20 3.5 Contribuzione per il fuori corso Tassa di iscrizione al 1 anno fuori corso Triennio all atto dell iscrizione 950,00 Tassa di iscrizione al 1 anno fuori corso Biennio all atto dell iscrizione 950,00 Le tasse devono essere effettuate all Accademia Ligustica di Belle Arti con bonifico bancario Banca CARIGE IBAN IT77W indicando il nome e cognome dello studente, il corso e l anno di frequenza, nel caso della tassa di ammissione si indicherà il corso o i corsi d esame. L iscrizione comporta il pagamento di tutto l importo anche in caso di ritiro dal corso durante l anno accademico. 3.6 Diritto allo studio Lo studente è tenuto a presentare al momento dell iscrizione il modello ISEEU. In base ai parametri ARSSU lo studente dovrà versare la relativa tassa di diritto allo studio sul c.c. postale n e presentare attestazione dell avvenuto pagamento alla Segreteria dell Accademia Esoneri per fascia contributiva Viene esonerata dal pagamento esclusivamente la seconda rata agli studenti beneficiari della borsa di studio Arssu. Lo studente borsista, per riceverla, deve essere in regola con gli esami e i relativi crediti entro gli appelli della prima sessione dell anno in cui gli è stata concessa. Per tutte le indicazioni, si rimanda al bando che l ufficio Regionale Arssu pubblica sul sito o che distribuisce in cartaceo. 3.7 Ritardato pagamento I versamenti effettuati dopo le date di scadenza comportano l addebito di un contributo di 10 Euro per ogni mese di ritardo. 3.8 Rinvio tesi (1 e 2 livello) Lo studente che abbia sostenuto tutti gli esami previsti nel proprio piano di studi e non riesca a diplomarsi entro l ultima sessione dell anno in corso può rinviare la discussione tesi all accademico successivo pagando 400,00 euro per rinvio tesi. 3.9 Tassa ritiro diploma Il diplomando deve provvedere a presentare alla Segreteria dell Accademia, entro la data di discussione della tesi : 20

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI Alta Formazione Artistica e Musicale ACCADEMIA LIGUSTICA DI BELLE ARTI DI GENOVA NORMATIVA MANIFESTO DEGLI STUDI TRIENNIO 1 Iscrizioni 1.1 Test d ingresso 1.2 Valutazione del test d ingresso 1.3 Calendario

Dettagli

ACCADEMIA LIGUSTICA DI BELLE ARTI DI GENOVA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA. Palazzo dell Accademia - Largo Pertini 4 16121 Genova

ACCADEMIA LIGUSTICA DI BELLE ARTI DI GENOVA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA. Palazzo dell Accademia - Largo Pertini 4 16121 Genova ACCADEMIA LIGUSTICA DI BELLE ARTI DI GENOVA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA Palazzo dell Accademia - Largo Pertini 4 16121 Genova Per informazioni: www.accademialigustica.it Segreteria Tel. 010-560131 Fax 010-587810

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI FIDIA MANIFESTO DEGLI STUDI

ACCADEMIA DI BELLE ARTI FIDIA MANIFESTO DEGLI STUDI ACCADEMIA DI BELLE ARTI FIDIA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2013-2014 INDICE 1 Test d ingresso 1.1 Domanda di immatricolazione. 1.2 Il test d'ingresso consiste in: 1.3 Valutazione ammissione 1.4

Dettagli

Articolo 1 Riferimento normativo e obiettivi formativi

Articolo 1 Riferimento normativo e obiettivi formativi Prot. n. 1002 /D1 Bando per l ammissione al corso biennale di Diploma Accademico di secondo livello in DESIGN DEI SISTEMI Anno Accademico 2011/2012 (Delibera n. 217 del Consiglio Accademico del 30.06.11)

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI FIDIA MANIFESTO DEGLI STUDI

ACCADEMIA DI BELLE ARTI FIDIA MANIFESTO DEGLI STUDI ACCADEMIA DI BELLE ARTI MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2015-2016 INDICE 1 Test d ingresso 1.1 Domanda di immatricolazione. 1.2 Il test d'ingresso consiste in: 1.3 Valutazione ammissione 1.4 Calendario

Dettagli

I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE)

I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE) I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE) MINISTERO ISTRUZIONE, UNIVERSITA E RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE piazza della Maddalena, 53 00186 Roma tel.

Dettagli

Corsi di diploma accademico di secondo livello indirizzo Design del prodotto e Design della comunicazione

Corsi di diploma accademico di secondo livello indirizzo Design del prodotto e Design della comunicazione Corsi di diploma accademico di secondo livello indirizzo Design del prodotto e Design della comunicazione Procedure di ammissione e iscrizione Firenze, luglio 2010 Informazioni generali L iscrizione al

Dettagli

Sezione 17 - ALTRE CONTRIBUZIONI UNIVERSITARIE

Sezione 17 - ALTRE CONTRIBUZIONI UNIVERSITARIE Sezione 17 - ALTRE CONTRIBUZIONI UNIVERSITARIE STUDENTI CHE SI LAUREANO IN MENO ANNI In base all art. 10 del Regolamento studenti dell Università di Ferrara, lo studente può laurearsi anche in meno tempo

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI LECCE Via Libertini, 3-73100 Lecce - Tel. 0832/258611-0832/258636

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI LECCE Via Libertini, 3-73100 Lecce - Tel. 0832/258611-0832/258636 Alta Formazione Artistica e Musicale ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI LECCE Via Libertini, 3-73100 Lecce - Tel. 0832/258611-0832/258636 protocollo@accademialecce.it - accademiabelleartilecce@pec.it Prot. n.

Dettagli

Procedure e termini per iscrizioni, immatricolazioni, passaggi, trasferimenti e sospensioni delle carriere di specializzandi e dottorandi 1

Procedure e termini per iscrizioni, immatricolazioni, passaggi, trasferimenti e sospensioni delle carriere di specializzandi e dottorandi 1 Procedure e termini per iscrizioni, immatricolazioni, passaggi, trasferimenti e sospensioni delle carriere di specializzandi e dottorandi 1 Procedure e termini per immatricolazioni, iscrizioni, sospensioni,

Dettagli

Procedure e termini relativi alle carriere degli iscritti ai corsi di dottorato, specializzazione 1 e per la formazione insegnanti

Procedure e termini relativi alle carriere degli iscritti ai corsi di dottorato, specializzazione 1 e per la formazione insegnanti Procedure e termini relativi alle carriere degli iscritti ai corsi di dottorato, specializzazione 1 e per la formazione insegnanti Anno accademico 2015/2016 1 L anno accademico di riferimento per le scuole

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Scadenze amministrative per l anno accademico 2012-2013 Per l anno accademico 2012-2013 le scadenze amministrative di seguito riportate che devono essere osservate necessariamente per tutti i corsi di

Dettagli

Regolamento e Procedure di immatricolazione e di iscrizione per l A.A. 2014-15

Regolamento e Procedure di immatricolazione e di iscrizione per l A.A. 2014-15 Regolamento e Procedure di immatricolazione e di iscrizione per l A.A. 2014-15 Informazioni generali Tutti gli studenti sono tenuti ad effettuare i pagamenti delle tasse e dei contributi accademici dovuti,

Dettagli

Corso Triennale in Disegno industriale. Procedure di ammissione

Corso Triennale in Disegno industriale. Procedure di ammissione Corso Triennale in Disegno industriale Procedure di ammissione A.A. 2014-2015 Informazioni generali L iscrizione al primo anno del corso di Disegno Industriale dell ISIA di Firenze è concessa a un massimo

Dettagli

Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE

Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE Corso di laurea in SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE A.A. 2014/2015 Anno Accademico 2014/2015 I ANNO II ANNO III ANNO E2401P - Scienze e tecniche psicologiche (Classe L-24 D.M. 270/2004) Attivato Attivato

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDIO ACCADEMICI DI I e II LIVELLO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDIO ACCADEMICI DI I e II LIVELLO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDIO ACCADEMICI DI I e II LIVELLO AI SENSI DEL REGOLAMENTO DIDATTICO Indice Art. 1. (Generalità) Art. 2. (Titoli di accesso) Art. 3. (Competenze di accesso e loro verifica) Art.

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15

MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 Edizione II/14 L Accademia di Moda di Napoli è un istituzione privata di alta cultura. Essa ha personalità giuridica propria e gode di autonomia didattica, artistica,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEL SALENTO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE

UNIVERSITÀ DEL SALENTO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE UNIVERSITÀ DEL SALENTO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE Corso di Laurea Magistrale Interclasse FILOSOFIA E SCIENZE DELL EDUCAZIONE Bando di ammissione A.A. 2009/2010 Art. 1 Premessa E attivato presso

Dettagli

REPUBBLICA DI SAN MARINO

REPUBBLICA DI SAN MARINO REPUBBLICA DI SAN MARINO REGOLAMENTO 3 agosto 2015 n.11 Noi Capitani Reggenti la Serenissima Repubblica di San Marino Visto l articolo 7, comma 4, della Legge 25 aprile 2014 n.67; Vista la deliberazione

Dettagli

Regolamenti ISIA Firenze

Regolamenti ISIA Firenze Regolamenti ISIA Firenze Regolamento di transizione dei corsi accademici di secondo livello di indirizzo specialistico Il Consiglio Accademico dell ISIA di Firenze VISTA la legge 21 dicembre 1999, n. 508,

Dettagli

di Belle Arti Bologna

di Belle Arti Bologna Accademia di Belle Arti Bologna AMMISSIONI 2015 2016 Istruzioni per l uso 1 Norme generali Per accedere agli esami di ammissione ai corsi di primo livello (Triennio) o a ciclo unico (Quinquennio) è necessario

Dettagli

Corsi Specialistici in Design della Comunicazione e Design del Prodotto. Procedure di ammissione

Corsi Specialistici in Design della Comunicazione e Design del Prodotto. Procedure di ammissione Corsi Specialistici in Design della Comunicazione e Design del Prodotto Procedure di ammissione A.A. 2014-2015 Informazioni generali L ammissione al primo anno dei corsi specialistici dell ISIA di Firenze

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE Di STUDI MUSICALI CONSERVATORIO GUIDO CANTELLI

ISTITUTO SUPERIORE Di STUDI MUSICALI CONSERVATORIO GUIDO CANTELLI ISTITUTO SUPERIORE Di STUDI MUSICALI CONSERVATORIO GUIDO CANTELLI Via Collegio Gallarini, 1 28100 NOVARA (tel. 0321-31252 / 392629) Fax 0321 640556 E-Mail: segreteriaamministrativa@conservatorionovara.it

Dettagli

Università degli Studi della Repubblica di San Marino ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI PER IMMATRICOLAZIONI E ISCRIZIONI

Università degli Studi della Repubblica di San Marino ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI PER IMMATRICOLAZIONI E ISCRIZIONI Università degli Studi della Repubblica di San Marino ADEMPIMENTI AMMINISTRATIVI PER IMMATRICOLAZIONI E ISCRIZIONI 1.Quote di contribuzione universitaria Le quote di contribuzione universitaria per i corsi

Dettagli

CALENDARIO ACCADEMICO 2014/2015

CALENDARIO ACCADEMICO 2014/2015 CALENDARIO ACCADEMICO 2014/2015 Date e scadenze comuni Inizio dell Anno Accademico: 1 ottobre 2014 (mercoledì). Inizio delle attività didattiche: 1 ottobre 2014 (mercoledì). Nel rispetto delle scadenze

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

CALENDARIO ACCADEMICO 2015/2016

CALENDARIO ACCADEMICO 2015/2016 CALENDARIO ACCADEMICO 2015/2016 Date e scadenze comuni Inizio dell Anno Accademico: 1 ottobre 2015. Inizio delle attività didattiche: 1 ottobre 2015. Per motivi di organizzazione ed efficacia della didattica,

Dettagli

DURANTE LA CARRIERA DELLO STUDENTE

DURANTE LA CARRIERA DELLO STUDENTE 5 DURANTE LA CARRIERA DELLO STUDENTE INTERRUZIONE DECADENZA RINUNCIA SOSPENSIONE ISCRIZIONE A SINGOLI CORSI D INSEGNAMENTO PASSAGGI TRASFERIMENTI DOMANDA CAUTELATIVA Di seguito, illustriamo i presumibili

Dettagli

Anno accademico 2013/2014

Anno accademico 2013/2014 Anno accademico 2013/2014 Procedure e termini per iscrizioni, immatricolazioni, passaggi, trasferimenti e ricongiunzioni delle carriere di studenti dei corsi di laurea e laurea magistrale (Delibera del

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento

MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento 2 CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA JACOPO TOMADINI UDINE MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento anno accademico 2013/2014 emanato con decreto del direttore n. 131 del 16/10/2013

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento

Dettagli

Accademia di Belle Arti di Bari. Modalità di Iscrizione 2015/2016

Accademia di Belle Arti di Bari. Modalità di Iscrizione 2015/2016 Accademia di Belle Arti di Bari Modalità di Iscrizione 2015/2016 1 / 25 I. OFFERTA FORMATIVA 3 Art. 1 Ambito di applicazione 4 Art. 2 Corsi di studio A.A. 2015/2016 4 II. ESAMI DI AMMISSIONE, IMMATRICOLAZIONI

Dettagli

Corsi Specialistici in Design della Comunicazione e Design del Prodotto. Procedure di ammissione

Corsi Specialistici in Design della Comunicazione e Design del Prodotto. Procedure di ammissione Corsi Specialistici in Design della Comunicazione e Design del Prodotto Procedure di ammissione A.A. 2013-2014 Informazioni generali L ammissione al primo anno dei corsi specialistici dell ISIA di Firenze

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: DAMS - DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO Testo: LAUREA IN DAMS Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo CLASSE L- 3 REGOLAMENTO

Dettagli

Modena e Reggio Emilia 2014/2015

Modena e Reggio Emilia 2014/2015 SEDE TERRITORIALE DI Modena e Reggio Emilia 2014/2015 Bando per la concessione di: Borse di studio Servizi residenziali Servizi ristorativi Contributi di mobilità internazionale Interventi straordinari

Dettagli

Università per Stranieri di Siena I L R E T T O R E

Università per Stranieri di Siena I L R E T T O R E Università per Stranieri di Siena Decreto n.454.12 Prot. 11753 I L R E T T O R E - Viste Leggi sull Istruzione Superiore; - Vista la Legge n. 204 del 17/02/1992; - Visto il D.M. n. 509 del 03/11/1999;

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA Tor Vergata MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN ECONOMIA INTERNAZIONALE (MIE) anno accademico 2007/2008 Direttore del Master: Prof. Pasquale Scaramozzino Il Master di II livello in Economia Internazionale è un corso

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Testo: LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE - CLASSE L- 20 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti

Dettagli

MODULO DI IMMATRICOLAZIONE 1 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA - A.A. 2015/2016 Sede di GORIZIA

MODULO DI IMMATRICOLAZIONE 1 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA - A.A. 2015/2016 Sede di GORIZIA MODULO DI IMMATRICOLAZIONE 1 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA - A.A. 2015/2016 Sede di GORIZIA Marca da bollo 16,00 Il/La sottoscritt_....... nat_ a... Provincia... il.../.../...

Dettagli

Procedure e termini relativi alle carriere degli iscritti ai corsi di laurea e laurea magistrale. Anno accademico 2015/2016

Procedure e termini relativi alle carriere degli iscritti ai corsi di laurea e laurea magistrale. Anno accademico 2015/2016 Procedure e termini relativi alle carriere degli iscritti ai corsi di laurea e laurea magistrale Anno accademico 2015/2016 Delibera Senato Accademico n. 122 del 24 giugno 2015 Procedure e termini relativi

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDI ACCADEMICI TRIENNALI E BIENNALI DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI AD ARCO E A CORDA

REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDI ACCADEMICI TRIENNALI E BIENNALI DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI AD ARCO E A CORDA REGOLAMENTO DEI CORSI DI STUDI ACCADEMICI TRIENNALI E BIENNALI DIPARTIMENTO DEGLI STRUMENTI AD ARCO E A CORDA Art. 1 - Fonti normative Legge n. 508 del 21 dicembre 1999 Riforma delle Accademie di Belle

Dettagli

Le lezioni sono a ciclo continuo. Gli esami sono programmati, in linea di massima, nelle seguenti sessioni:

Le lezioni sono a ciclo continuo. Gli esami sono programmati, in linea di massima, nelle seguenti sessioni: Rev. 3 del 15.07.2014 Bando d iscrizione L Università Telematica Leonardo da Vinci eroga i propri servizi esclusivamente on-line. I titoli acquisiti hanno lo stesso valore legale di quelli rilasciati dalle

Dettagli

Procedure e termini per iscrizioni, immatricolazioni, passaggi, trasferimenti e ricongiunzioni delle carriere universitarie (Delibera del S.A. n.

Procedure e termini per iscrizioni, immatricolazioni, passaggi, trasferimenti e ricongiunzioni delle carriere universitarie (Delibera del S.A. n. Procedure e termini per iscrizioni, immatricolazioni, passaggi, trasferimenti e ricongiunzioni delle carriere universitarie (Delibera del S.A. n. 163 del 3 maggio 2006) Procedure e termini per iscrizioni,

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE 2-3 ANNO 1 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA - A.A. 2015/2016 Sede di MILANO

MODULO DI ISCRIZIONE 2-3 ANNO 1 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA - A.A. 2015/2016 Sede di MILANO Marca da bollo 16,00 MODULO DI ISCRIZIONE 2-3 ANNO 1 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA MEDIAZIONE LINGUISTICA - A.A. 2015/2016 Sede di MILANO Il/La sottoscritt_.... nat_ a... Provincia... il.../.../...

Dettagli

I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE)

I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE) I.S.I.A. - ISTITUTO SUPERIORE PER LE INDUSTRIE ARTISTICHE (DISEGNO INDUSTRIALE) MINISTERO ISTRUZIONE, UNIVERSITA E RICERCA ALTA FORMAZIONE ARTISTICA E MUSICALE piazza della Maddalena, 53 00186 Roma tel.

Dettagli

REGOLAMENTO PER I CREDITI FORMATIVI DEI CORSI SPERIMENTALI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO

REGOLAMENTO PER I CREDITI FORMATIVI DEI CORSI SPERIMENTALI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO REGOLAMENTO PER I CREDITI FORMATIVI DEI CORSI SPERIMENTALI DI PRIMO E SECONDO LIVELLO Approvato dal Consiglio Accademico in data 4 maggio 2005. Modificato in data 3 dicembre 2009 I. Norme generali Art.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN ECONOMIA AZIENDALE E MANAGEMENT L - 18

REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN ECONOMIA AZIENDALE E MANAGEMENT L - 18 REGOLAMENTO DEL CORSO DI STUDI IN ECONOMIA AZIENDALE E MANAGEMENT L - 18 TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 - Premesse e finalità 1. Il Corso di Laurea in Economia aziendale e management

Dettagli

2013/2014. Bando per la concessione di: Modena e Reggio Emilia SEDE TERRITORIALE DI

2013/2014. Bando per la concessione di: Modena e Reggio Emilia SEDE TERRITORIALE DI SEDE TERRITORIALE DI Modena e Reggio Emilia 2013/2014 Bando per la concessione di: Bando di concorso per esonero totale e/o parziale tasse e contributi universitari Università degli Studi di Modena e reggio

Dettagli

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE E/O PARZIALE TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI SOMMARIO

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE E/O PARZIALE TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI SOMMARIO Art. 1 Esonero Totale - definizione Art. 2 Esonero Parziale - definizione Art. 3 Esonero totale durata Art. 4 Requisiti Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FIRENZE (Informativa parte integrante della domanda di ammissione) (BIENNIO/TRIENNIO/SCUOLA LIBERA DEL NUDO)

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FIRENZE (Informativa parte integrante della domanda di ammissione) (BIENNIO/TRIENNIO/SCUOLA LIBERA DEL NUDO) LEGGERE ATTENTAMENTE LA SEGUENTE INFORMATIVA ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FIRENZE (Informativa parte integrante della domanda di ammissione) (BIENNIO/TRIENNIO/SCUOLA LIBERA DEL NUDO) DOMANDA DI AMMISSIONE

Dettagli

Domanda di reiscrizione ai CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI II LIVELLO A.A. 2015 / 2016

Domanda di reiscrizione ai CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI II LIVELLO A.A. 2015 / 2016 Prot. n del Marca da bollo 16.00 Al Sig. Direttore dell'i.s.s.m. "P. Mascagni" - Livorno Domanda di reiscrizione ai CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI II LIVELLO A.A. 2015 / 2016 cognome nome Il/la sottoscritto/a

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA (LM41)

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA (LM41) Page 1 of 5 Facoltà: MEDICINA E CHIRURGIA Corso: 8415 - MEDICINA E CHIRURGIA (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: MEDICINA E CHIRURGIA Testo: Scuola di Medicina e Chirurgia REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN. Tecnologie Farmaceutiche ed Attività Regolatorie

BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN. Tecnologie Farmaceutiche ed Attività Regolatorie BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN Tecnologie Farmaceutiche ed Attività Regolatorie Istituito ai sensi del D.M. 22/10/2004 n. 270, realizzato

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN

BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN Tutela e valorizzazione del patrimonio culturale italiano all estero Istituito ai sensi del DM 22.10.2004

Dettagli

Dipartimento di Lingue, Letterature straniere e Comunicazione CALENDARIO DIDATTICO a.a. 2015/2016

Dipartimento di Lingue, Letterature straniere e Comunicazione CALENDARIO DIDATTICO a.a. 2015/2016 Dipartimento di Lingue, Letterature straniere e Comunicazione CALENDARIO DIDATTICO a.a. 2015/2016 Immatricolazioni per tutti i corsi che non prevedono pre-iscrizione Dal 13 Luglio al 8 Settembre 2015 In

Dettagli

Master Post Laurea Auditing e Controllo Interno Formazione Avanzata Economia BANDO DI CONCORSO

Master Post Laurea Auditing e Controllo Interno Formazione Avanzata Economia BANDO DI CONCORSO BANDO DI CONCORSO Ottobre 2009 Ottobre 2010 Art. 1 Istituzione master Presso la Facoltà di Economia dell Università di Pisa è istituito, ai sensi dell art. 4 dello Statuto, e attivato per l anno accademico

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/2016 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2015/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

REGOLAMENTO RICONOSCIMENTO CREDITI E DEBITI Istituto Superiore di Studi Musicali L.Boccherini (approvato dal Consiglio Accademico in data 30/05/2011)

REGOLAMENTO RICONOSCIMENTO CREDITI E DEBITI Istituto Superiore di Studi Musicali L.Boccherini (approvato dal Consiglio Accademico in data 30/05/2011) REGOLAMENTO RICONOSCIMENTO CREDITI E DEBITI Istituto Superiore di Studi Musicali L.Boccherini (approvato dal Consiglio Accademico in data 30/05/2011) Riconoscimento crediti per attività formative e artistiche

Dettagli

Articolo 1 Il Master. Articolo 2 Organizzazione didattica del Master

Articolo 1 Il Master. Articolo 2 Organizzazione didattica del Master BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 2 LIVELLO IN ASSICURAZIONI, GESTIONE E FINANZA DELLA PREVIDENZA OBBLIGATORIA E COMPLEMENTARE, ASSISTENZA SANITARIA PUBBLICA E INTEGRATIVA M.A.P.A. 13^ Edizione Anno Accademico

Dettagli

Depliant informativo

Depliant informativo UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SEGRETERIA GENERALE Corso di Laurea Telematico in FUNZIONARIO GIUDIZIARIO E AMMINISTRATIVO ANNO ACCADEMICO 2007/2008

Dettagli

Università degli Studi di Sassari. REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446

Università degli Studi di Sassari. REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446 REGOLAMENTO DIDATTICO Tirocinio Formativo Attivo (TFA) classi A445 e A446 Art. 1 Attivazione Presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali per l A.A. 2014/2015 è attivato, in conformità a quanto

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN MARKETING E ORGANIZZAZIONE D IMPRESA (CLASSE L-18 Scienze dell economia e della gestione aziendale) Art. 1 Premesse e finalità 1. Il presente Regolamento disciplina

Dettagli

REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016

REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016 REGOLAMENTO PROVA FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI 1 LIVELLO ANNO ACCADEMICO 2015 2016 CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO ART. 1 PRINCIPI GENERALI DI RIFERIMENTO 1. Il titolo

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN IMPLANTOLOGIA

BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN IMPLANTOLOGIA BANDO DI AMMISSIONE CONCORSO PER L AMMISSIONE AL CORSO PER MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN IMPLANTOLOGIA Istituito ai sensi del D.M. 22/10/2004 n. 270, realizzato ai sensi dell art. 7 del Regolamento

Dettagli

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE

IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE FACOLTA DI INGEGNERIA BANDO PER L AMMISSIONE AL MASTER DI II LIVELLO IL TECNICO DIRIGENTE DEL NUOVO ENTE LOCALE Anno Accademico 2007 2008 Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

Articolo 1 Definizioni e finalità. Articolo 2 Attività formative

Articolo 1 Definizioni e finalità. Articolo 2 Attività formative Università di Cassino Facoltà di Ingegneria Regolamento didattico dei corsi di laurea in L7 - Classe delle Lauree in INGEGNERIA CIVILE ED AMBIENTALE Ingegneria Civile ed Ambientale L8 - Classe delle Lauree

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento

MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA JACOPO TOMADINI UDINE MANIFESTO DEGLI STUDI seconda parte - iscrizioni e funzionamento anno accademico 2014/2015 emanato con decreto del direttore n. 1 del 7/11/2014 corsi

Dettagli

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO

Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO Scuola ARCHITETTURA E DESIGN Eduardo Vittoria REGOLAMENTO del Corso di Laurea in SCIENZE DELL ARCHITETTURA (Classe L - 17 ) Anno Accademico di istituzione: 2008-2009 Art. 1. Organizzazione del corso di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI Medicina e Chirurgia

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA. FACOLTÀ DI Medicina e Chirurgia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA FACOLTÀ DI Medicina e Chirurgia REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INFERMIERISTICHE ED OSTETRICHE (CLASSE LM/SNT1 - SCIENZE

Dettagli

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO.

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. Master universitario di I livello in INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. Corso afferente al Tirocinio Formativo Attivo per le

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica

Corso di Laurea in Informatica Università degli Studi di Parma Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica Laurea di primo livello Classe L-31 Scienze e Tecnologie Informatiche (studenti immatricolati negli

Dettagli

CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA BRUNO MADERNA CESENA REGOLAMENTO RICONOSCIMENTO CREDITI

CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA BRUNO MADERNA CESENA REGOLAMENTO RICONOSCIMENTO CREDITI Decreto n. 719 del 05.02.2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Alta Formazione Artistica e Musicale CONSERVATORIO STATALE DI MUSICA BRUNO MADERNA CESENA ISTITUTO SUPERIORE DI

Dettagli

I L R E T T O R E. d e c r e t a

I L R E T T O R E. d e c r e t a D. R. n. 3861 REG. XVS I L R E T T O R E VISTO il "Regolamento Recante Norme Concernenti l'autonomia Didattica degli Atenei" approvato con Decreto dal Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Scuola di Ingegneria e Architettura. Regolamento di INGEGNERIA BIOMEDICA

Scuola di Ingegneria e Architettura. Regolamento di INGEGNERIA BIOMEDICA Scuola di Ingegneria e Architettura Regolamento di INGEGNERIA BIOMEDICA Art. 1 Requisiti per l'accesso al Corso Per essere ammessi al Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica è necessario il possesso di

Dettagli

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA ISTITUITA CON D.M. 8/05/2006. Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale

UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA ISTITUITA CON D.M. 8/05/2006. Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale UNIVERSITA' TELEMATICA SAN RAFFAELE ROMA ISTITUITA CON D.M. 8/05/2006 In convenzione con Corso di Perfezionamento e Aggiornamento Professionale in STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO E L INTEGRAZIONE

Dettagli

IN COLLABORAZIONE CON UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA E FEDERAZIONE NAZIONALE COLLEGI PROFESSIONALI TECNICI SANITARI DI RADIOLOGIA MEDICA

IN COLLABORAZIONE CON UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA E FEDERAZIONE NAZIONALE COLLEGI PROFESSIONALI TECNICI SANITARI DI RADIOLOGIA MEDICA BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO TECNICHE E GESTIONE DI RISONANZA MAGNETICA (TSRM con esperienza avanzata in Risonanza Magnetica) 1^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 IN COLLABORAZIONE CON

Dettagli

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE E/O PARZIALE TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI SOMMARIO

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE E/O PARZIALE TASSE E CONTRIBUTI UNIVERSITARI SOMMARIO Art. 1 Esonero Totale - definizione Art. 2 Esonero Parziale - definizione Art. 3 Esonero totale durata Art. 4 Requisiti Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI CONCORSO PER ESONERO TOTALE

Dettagli

Università degli Studi di Pavia

Università degli Studi di Pavia Università degli Studi di Pavia SERVIZIO SEGRETERIE STUDENTI CONTRIBUZIONE UNIVERSITARIA A.A. 2011/2012 PRESSO L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PAVIA LA CONTRIBUZIONE UNIVERSITARIA E COSTITUITA DA UNA PARTE

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI SCIENZE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI SCIENZE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI SCIENZE MODALITA DI ACCESSO AI CORSI DI LAUREA MAGISTRALE AD ACCESSO LIBERO A.A. 2014/2015 Gli studenti che per l anno accademico 2014/2015 intendono iscriversi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO. Servizio per il Diritto allo Studio Gestione Tasse e Contributi

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO. Servizio per il Diritto allo Studio Gestione Tasse e Contributi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BERGAMO Servizio per il Diritto allo Studio Gestione Tasse e Contributi GUIDA AL PAGAMENTO DI TASSE E CONTRIBUTI A.A. 2015/2016 INDICE GUIDA AL PAGAMENTO DI TASSE E CONTRIBUTI

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Scuola di Giurisprudenza

Scuola di Giurisprudenza Scuola di Giurisprudenza PARTE NORMATIVA DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA - sede di Bologna ART. 1 REQUISITI PER L'ACCESSO AL CORSO Per essere ammesso

Dettagli

NOTE INFORMATIVE. 5 ottobre 2012, per gli studenti che si iscrivono in corso;

NOTE INFORMATIVE. 5 ottobre 2012, per gli studenti che si iscrivono in corso; AMMISSIONE ALL UNIVERSITA Ai sensi dell art. 13 del Regolamento Didattico di Ateneo emanato con D.R. n. 216 del 21 maggio 2008, possono immatricolarsi a qualsiasi Corso di laurea i diplomati di scuola

Dettagli

TASSE E CONTRIBUTI ISCRIZIONE ISIA FAENZA A.A. 2015/2016

TASSE E CONTRIBUTI ISCRIZIONE ISIA FAENZA A.A. 2015/2016 Prot. n. 1789/C27 Faenza, 16/07/2015 TASSE E CONTRIBUTI ISCRIZIONE ISIA FAENZA A.A. 2015/2016 Per l a.a. 2015/2016, vista la delibera del Consiglio di Amministrazione n. 36 del 26/06/2014, sono stabiliti

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2015/2016

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2015/2016 MANIFESTODEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2015/2016 (Approvato dal Consiglio Accademico nella seduta del 31 agosto 2015) A.A. 201 OFF-OOOREGGIO CALAB FFERTA RIA DIPLOMA ACCADEMICO OFFERTA FORMATIVA 2015/2016

Dettagli

Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale

Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale Condizioni generali del contratto (allegato 2) Art. 1 - Domanda Possono iscriversi alla Scuola di Formazione in Psicoterapia Transpersonale (di seguito

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA IN CULTURE E TECNICHE DELLA MODA CLASSE L- 3 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso Requisiti di accesso

Dettagli

TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (AB. ALLA PROF. SANITARIA DI TECNICO DELLA PREV. NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO)

TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (AB. ALLA PROF. SANITARIA DI TECNICO DELLA PREV. NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO) Page 1 of 5 Facoltà: Corso: Ordinamento: DM270 MEDICINA E CHIRURGIA 8487 - TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DELLA PREVENZIONE

Dettagli

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO.

INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. Master universitario di I livello in INTEGRAZIONE SCOLASTICA E STRATEGIE DIDATTICHE PER IL SOSTEGNO NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO E SECONDO GRADO. (Corso afferente al Tirocinio Formativo Attivo per

Dettagli

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Master di II livello Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Obiettivi formativi Il Master si propone come un percorso altamente specializzato, finalizzato a formare professionisti

Dettagli

Regolamento del Biennio sperimentale di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo

Regolamento del Biennio sperimentale di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo Regolamento del Biennio sperimentale di II livello ad indirizzo interpretativo-compositivo Il seguente regolamento, redatto a suo tempo per il biennio dell a.a. 2004-2005, non ha a tutt oggi subito modifiche.

Dettagli

Modalità di Iscrizione

Modalità di Iscrizione Modalità di Iscrizione a.a. 2014/2015 1/28 OFFERTA FORMATIVA Art. 1 Ambito di applicazione Art. 2 Corsi di studio A.A. 2014/2015 ESAMI DI AMMISSIONE IMMATRICOLAZIONI ED ISCRIZIONI Art. 3 Esami di Ammissione

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI SCIENZE STORICHE, FILOSOFICO-SOCIALI, DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SONIC ARTS (in modalità didattica

Dettagli

AL DIRETTORE DEL CONSERVATORIO DI MUSICA DI PERUGIA

AL DIRETTORE DEL CONSERVATORIO DI MUSICA DI PERUGIA AL DIRETTORE DEL CONSERVATORIO DI MUSICA DI PERUGIA Domanda di Iscrizione al Biennio di II Livello per la formazione dei Docenti nella classe di concorso di Strumento Musicale (A77) a.a. 2012/2013 (Termine

Dettagli

3.2 Titoli di studio necessari Per l ammissione al Master è indispensabile il possesso di una laurea di 1 livello.

3.2 Titoli di studio necessari Per l ammissione al Master è indispensabile il possesso di una laurea di 1 livello. BANDO DEL MASTER UNIVERSITARIO DI 1 LIVELLO TECNICHE E GESTIONE DI SENOLOGIA - Masen (TSRM con esperienza avanzata in Senologia) 1^ Edizione Anno Accademico 2015/2016 Articolo 1 Il Master L Università

Dettagli

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FROSINONE

ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FROSINONE ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI FROSINONE Regolamento della Prova Finale per il conseguimento del Diploma Accademico di Primo Livello e Diploma Accademico di Secondo Livello Art. 1 Principi generali di riferimento

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2015 2016

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2015 2016 MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2015 2016 CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO Design Graphic Design Applicazioni Digitali per le Arti Visive Progettazione Multimediale OFFERTA FORMATIVA

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea magistrale in Servizio Sociale e Politiche Sociali Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento disciplina,

Dettagli

MODALITÀ DI AMMISSIONE E ISCRIZIONE AL MASTER DI 1 LIVELLO IN CULTURA DEL VINO ITALIANO ANNO ACCADEMICO 2015/2016

MODALITÀ DI AMMISSIONE E ISCRIZIONE AL MASTER DI 1 LIVELLO IN CULTURA DEL VINO ITALIANO ANNO ACCADEMICO 2015/2016 MODALITÀ DI AMMISSIONE E ISCRIZIONE AL MASTER DI 1 LIVELLO IN CULTURA DEL VINO ITALIANO ANNO ACCADEMICO 2015/2016 Art. 1 Indicazioni di carattere generale L Università degli Studi di Scienze Gastronomiche,

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA FORMULAZIONE DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO

LINEE GUIDA PER LA FORMULAZIONE DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO ISTITUZIONI MUSICALI AFAM LINEE GUIDA PER LA FORMULAZIONE DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEI CORSI DI DIPLOMA ACCADEMICO DI PRIMO LIVELLO (Generalità) Il presente regolamento disciplina, ai sensi delle leggi

Dettagli