CONFERENZA STATO-REGIONI - Seduta del 22 novembre 2001

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONFERENZA STATO-REGIONI - Seduta del 22 novembre 2001"

Transcript

1 CONFERENZA STATO-REGIONI - Seduta del 22 nvembre 2001 Accrd tra Gvern, Regini e le Prvince Autnme di Trent e Blzan sui Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria ai sensi dell'articl 1 del decret legislativ 30 dicembre 1992, n. 502 e successive mdificazini La Cnferenza permanente per i rapprti tra l Stat, le Regini e le Prvince Autnme di Trent e di Blzan VISTO l'articl 2, cmma 1, lettera b), del decret legislativ 28 agst 1997, n.281 che affida a questa Cnferenza il cmpit di prmuvere e sancire accrdi secnd quant dispst dall'articl 4 del medesim decret; VISTO l'articl 4, cmma 1 del predett decret legislativ, nel quale si prevede che, in questa Cnferenza, Gvern, Regini e prvince Autnme, in attuazine del principi di leale cllabrazine, pssan cncludere accrdi al fine di crdinare l'esercizi di rispettive cmpetenze per svlgere attività di interesse cmune; VISTO l'accrd tra i Ministri del tesr, bilanci e prgrammazine ecnmica, della sanità e le Regini e Prvince Autnme di Trent e di Blzan in materia di spesa sanitaria, sancit da questa Cnferenza il 3 agst 2000 (repertri atti 1004); VISTO l'accrd del 22 marz 2001 (repertri atti n. 1210) sancit tra i Ministri del tesr, bilanci e prgrammazine ecnmica, della sanità e le Regini e Prvince Autnme di Trent e di Blzan, che integra il predett accrd sancit da questa Cnferenza il 3 agst 2000; VISTO l'accrd tra Gvern, Regini e le Prvince Autnme di Trent e Blzan recante integrazini e mdifiche agli accrdi sanciti il 3 agst 2000 (repertri atti 1004) e il 22 marz 2001 (repertri atti 1210) in materia sanitaria, sancit l'8 agst 2001 da questa Cnferenza (repertri atti n. 1285); CONSIDERATO che, cn il predett accrd si è cnvenut, che cn successiv accrd da sancirsi in questa Cnferenza, sarebber stati definiti i Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, prima che gli stessi venisser adttati dal Gvern cn un prvvediment frmale entr il 30 nvembre 2001, d'intesa cn la stessa Cnferenza e che la validità dell stess era subrdinata all adzine dei nuvi Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria; CONSIDERATO che, questa Cnferenza nella seduta del 25 ttbre 2001 (repertri atti n.1314 ) ha valutat psitivamente e apprvat la relazine sull'attivita' del tavl di lavr per la definizine dei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria e dei relativi csti, al fine di pervenire al successiv accrd da sancirsi sui Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, previ cnfrnt preliminare in un tavl tra le Regini e i Ministri dell'ecnmia e delle finanze e della salute; VISTO l'articl 6 della legge 16 nvembre 2001, n. 405 di cnversine, cn mdificazini, del decret legge 18 settembre 2001, n. 347, recante interventi urgenti in materia di spesa sanitaria, che dispne che, cn decret del Presidente del Cnsigli dei Ministri, da adttare entr il 30 nvembre 2001, d'intesa cn questa Cnferenza, sn definiti i Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, ai sensi dell'articl 1 del decret legislativ 30 dicembre 1992, n. 502 e successive mdificazini; VISTA la prpsta di accrd in ggett, elabrata dal tavl tecnic di lavr per la definizine dei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria e dei relativi csti nelle riunini del 30 e 31 ttbre 2001 e trasmessa cn nta del 2 nvembre ai Presidenti delle Regini, nnché ai Ministri della salute e dell'ecnmia e delle finanze ;

2 CONSIDERATO che, nel crs delle riunini del 7 e 13 nvembre del tavl plitic di lavr per la definizine dei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, tenutesi press il Minister dell'ecnmia e delle finanze per l'esame della prpsta di accrd in ggett, nel crs delle quali si è prcedut alla definitiva stesura della stessa e si è cnvenut altresì che, ad avvenuta apprvazine dell'accrd, nnché del relativ Decret del Presidente del Cnsigli dei Ministri, si prvvederà ad elabrare una pubblicazine di carattere esplicativ, che illustri nel dettagli le prestazini e le attività ricmprese nei livelli essenziali di assistenza sanitaria; CONSIDERATO che, nel crs della riunine tecnica Stat-Regini tenutasi in data dierna tra i rappresentanti dei Ministeri della salute, dell ecnmia e finanze, affari reginali nnché delle Regini si è cnvenut di prprre una mdifica all allegat 3 del presente accrd vlt a garantire le specifiche esigenze di assistenza sanitaria delle pplazini delle isle minri e delle altre cmunità islate; CONSIDERATO che, nel crs dell dierna seduta di questa Cnferenza, i Presidenti delle Regini, nell esprimere il lr favrevle avvis sull schema di decret del Presidente del Cnsigli dei Ministri sui Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria hann prpst il seguente emendament: "alla lettera f) dell allegat 2A dell stess, aggiungere la seguente frase: "Su dispsizine reginale la laserterapia antalgica, l elettrterapia antalgica, l ultrasunterapia e la mesterapia pssn essere incluse nell allegat 2B", che si intende apprtat anche al medesim allegat 2A del presente accrd, sul quale il Ministr della salute e il rappresentante del Minister dell ecnmia e delle finanze hann cnvenut; CONSIDERATO altresì che, nel crs dell dierna seduta di questa Cnferenza, i Presidenti delle Regini hann espress il lr favrevle avvis sull accrd in ggett e che il Ministr della salute e il rappresentante del Minister dell ecnmia e delle finanze hann cnfermat il lr psitiv assens; ACQUISITO l'assens del Gvern e dei Presidenti delle Regini e Prvince Autnme, espress ai sensi dell'articl 4, cmma 2, del decret legislativ 28 agst 1997, n. 281; sancisce il seguente accrd tra Gvern e Regini e Prvince Autnme di Trent e di Blzan nei termini sttindicati: PUNTO 1. Il Servizi Sanitari Nazinale garantisce, attravers le risrse finanziarie pubbliche individuate ai sensi del cmma 3 dell art. 1 del decret legislativ 30 dicembre 1992, n. 502 e successive mdificazini, i Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, nel rispett dei principi di cui al cmma 2 del medesim articl. PUNTO I Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria da garantire a tutti i cittadini a decrrere dalla data di entrata in vigre del presente prvvediment sn definiti nell'allegat 1, che frma parte integrante del presente decret Le prestazini e le attività cmprese nei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria sn sggette alle limitazini e cndizini previste dalle dispsizini vigenti.

3 PUNTO Le prestazini cmprese nei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria sn garantite dal Servizi Sanitari Nazinale a titl gratuit cn partecipazine alla spesa Le frme e le mdalità della partecipazine alla spesa sn quelle individuate dalle dispsizini legislative statali, in particlare dall articl 85, cmma 9 della legge 23 dicembre 2001, n. 388, nnché dagli articli 4, cmma 3 e 6, cmmi 1 e 2, della legge 16 nvembre 2001, n. 405 di cnversine, cn mdificazini del decret legge 18 settembre 2001, n. 347, recante interventi urgenti in materia di spesa sanitaria, nnché dalle dispsizini reginali, eventualmente adttate ai sensi dell'articl 13 del d.lgs. 30 dicembre 1992, n.502 e successive mdificazini. PUNTO Si cnviene che: le prestazini ed i servizi, di cui all'allegat 2A, sn escluse dai Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria; le prestazini di cui all'allegat 2B sn da intendersi parzialmente escluse dai Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, in quant ergabili sl secnd specifiche indicazini cliniche; le prestazini di cui all'allegat 2C incluse nei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria sn quelle che presentan un prfil rganizzativ ptenzialmente inapprpriat per le quali ccrre cmunque individuare mdalità più apprpriate di ergazine. Le prestazini spra richiamate sn state inserite nelle specifiche liste di cui agli allegati in quant: a. nn rispndn a necessità assistenziali tutelate in base ai principi ispiratri del Servizi Sanitari Nazinale di cui al cmma 2 dell articl 1 del decret legislativ 30 dicembre 1992, n. 502 e successive mdificazini; b. nn sddisfan il principi dell efficacia e dell apprpriatezza, vver la lr efficacia nn è dimstrabile in base alle evidenze scientifiche dispnibili vver la lr utilizzazine è rivlta a sggetti le cui cndizini cliniche nn crrispndn alle indicazini raccmandate; c. in presenza di altre frme di assistenza vlte a sddisfare le medesime esigenze, nn sddisfan il principi dell ecnmicità nell impieg delle risrse vver nn garantiscn un us efficiente delle risrse quant a mdalità di rganizzazine e di ergazine dell assistenza. 4.2 Si cnviene che vann apprtate, entr il 31 marz 2002, mdifiche al Nmenclatre tariffari delle prestazini di specialistica ambulatriale e diagnstica strumentale, anche in base alle indicazini cntenute nell allegat 2B e ferme restand le esclusini di cui all'allegat 2A, assicurand inltre l'inseriment, in dett nmenclatre, di prestazini attualmente ergabili sl in regime di ricver spedalier, per le quali vi sia evidenza di un più apprpriat regime di ergazine in sede di specialistica ambulatriale.

4 4.3. Le Regini disciplinan i criteri e le mdalità per cntenere il ricrs e l ergazine di prestazini, che nn sddisfan il principi di apprpriatezza rganizzativa e di ecnmicità nella utilizzazine delle risrs e, anche tenend cnt delle indicazini riprtate nell'allegat 2C. In sede di prima applicazine la disciplina è adttata dalle Regini entr il 30 giugn PUNTO Si cnviene di definire criteri specifici di mnitraggi, all intern del sistema di garanzia intrdtt dall art.9 del decret legislativ 18 febbrai 2000, n. 56, per assicurare trasparenza, cnfrntabilità e verifica dell assistenza ergata attravers i Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria cn un sistema di indicatri essenziali, pertinenti e caratterizzati da dinamicità e da aggirnament cntinu. 5.2 Il tavl previst nel punt 15 dell accrd dell 8 agst 2001 fra Gvern, Regini e le Prvince Autnme di Trent e Blzan, effettuerà, sulla base di quant previst al capvers precedente, la verifica dei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria effettivamente ergati, e della crrispndenza ai vlumi di spesa stimati e previsti, evidenziand altresì eventuali prestazini effettivamente ergate nn ricnducibili ai predetti livelli. PUNTO Si cnviene di definire un sistema di manutenzine degli elenchi di prestazini e servizi inseriti nei Livelli Essenziali di Assistenza sanitaria, al fine di garantire la qualità e l'apprpriatezza dell assistenza per i cittadini in relazine alle risrse definite. 6.2 Si cnviene di cstituire, entr il 31 marz 2002, un specific rganism a carattere nazinale, di cui faccian parte un numer adeguat di esperti designati dalle Regini, sul mdell della Cmmissine Unica del Farmac (CUF). 6.3 A tale rganism è affidat il cmpit di valutare, nel temp, i fattri scientifici, tecnlgici ed ecnmici che mtivan il manteniment, l'inclusine l'esclusine delle prestazini dai Livelli Essenziali di Assistenza sanitaria, tenut cnt di nuve tecniche e strumenti terapeutici, riabilitativi diagnstici resi dispnibili dal prgress scientific e tecnlgic, che presentin evidenze scientifiche di un significativ benefici in termini di salute, a livell individuale cllettiv, a frnte delle risrse impiegate, csì cme l esclusine di quelle rmai bslete. 6.4 Resta ferm quant sancit dall'accrd dell'8 agst 2001, al punt 15 dell stess, cn particlare riferiment all'impegn assunt dal Gvern di accmpagnare eventuali variazini in increment dei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, decise a livell centrale, cn le necessarie risrse aggiuntive. PUNTO 7

5 7.1 Si cnviene sulle indicazini particlari per l'applicazine dei livelli in materia di assistenza spedaliera, assistenza farmaceutica, assistenza specialistica e integrazine sci sanitaria, nnché in materia di assistenza sanitaria alle pplazini delle isle minri ed alle altre cmunità islate che vengn frnite nell'allegat 3. PUNTO 8 Si cnviene che i Livelli Essenziali di Assistenza sanitaria sn stati definiti, nel presente accrd, in relazine alle risrse di cui al punt 6 dell'accrd sancit dalla Cnferenza permanente per i rapprti tra l Stat, le Regini e Stat-Regini nel crs della seduta dell'8 agst PUNTO 9 1.Ferm restand quant già previst nei punti precedenti del presente accrd, si cnviene che le Regini nell'applicazine dei Livelli Essenziali di Assistenza sanitaria in sede reginale si attengn alle linee guida cntenute nell'allegat 4. PUNTO 10 Laddve la regine definisca specifiche cndizini di ergabilità delle prestazini ricmprese all'intern dei Livelli Essenziali di Assistenza sanitaria cn particlare riferiment alle prestazini di cui agli allegati 2B e 2C, individui prestazini/servizi aggiuntivi a favre dei prpri residenti, l'addebitament delle stesse in mbilità sanitaria deve avvenire sulla base di: un accrd quadr interreginale, che regli queste specifiche prblematiche di cmpensazine della mbilità entr il 30 giugn 2002; eventuali specifici accrdi bilaterali tra Regini interessate. PUNTO 11 Si cnviene che il tavl di lavr che ha curat la stesura del presente accrd, cn riferiment alle questini, qui di seguit riprtate, cntinuerà ad perare, cn il supprt di gruppi tecnici misti cn rappresentanti ministeriali e reginali per i necessari apprfndimenti, i cui risultati sarann sttpsti alla valutazine della Cnferenza Stat-Regini per gli adempimenti cnseguenti: visite fiscali e accertamenti richiesti dagli Uffici della pubblica Amministrazine e relativi csti; cmpiti affidati agli ufficiali plizia giudiziaria e relativi csti; finanziament delle Agenzie reginali per l'ambiente per le funzini svlte dalle stesse di cmpetenza del Servizi Sanitari Nazinale;

6 Assistenza sanitaria agli stranieri nn reglari. PUNTO 12 Si cnviene, per quant cncerne gli adempimenti cnseguenti al dispst dell'articl 6, cmmi 1 e 2 della legge 16 nvembre 2001, n. 405 di cnversine, cn mdificazini, del decret legge 18 settembre 2001, n. 347 che la Cmmissine Unica del Farmac prvveda ad aggregare in sttgruppi l'elenc dei farmaci di cui al richiamat articl 6, in md da cnsentire alle Regini di reglare l'applicazine della facltà lr attribuita di prevedere frme crescenti di partecipazine alla spesa da parte dell'assistit, fin alla ttale nn rimbrsabilità dei farmaci, in maniera tale da cnfigurare nn più di 3 classi di partecipazine alla spesa: una classe a bassa partecipazine dell assistit, una classe a più elevata partecipazine dell assistit, una classe a ttale caric dell assistit. La frmulazine dell'elenc, di cui all'articl 6, cmma 1 della legge 16 nvembre 2001, n. 405 di cnversine, cn mdificazini, del decret legge 18 settembre 2001, n. 347, da parte della Cmmissine Unica del Farmac (CUF) dvrà essere perata, in md tale da cnsentire una minre spesa rispett a quella registrata nell'ann 2001 per un imprt cerente cn l'bblig del rispett del tett del 13% per la spesa farmaceutica. Il Segretari Il Presidente ALLEGATO 1 1.A CLASSIFICAZIONE DEI LIVELLI Le prestazini di assistenza sanitaria garantite dal servizi sanitari nazinale sn quelle ricnducibili ai seguenti Livelli Essenziali di Assistenza: 1. Assistenza sanitaria cllettiva in ambiente di vita e di lavr

7 A. Prfilassi delle malattie infettive e parassitarie B. Tutela della cllettività e dei singli dai rischi cnnessi cn gli ambienti di vita, anche cn riferiment agli effetti sanitari degli inquinanti ambientali C. Tutela della cllettività e dei singli dai rischi infrtunistici e sanitari cnnessi cn gli ambienti di lavr D. Sanità pubblica veterinaria E. Tutela igienic sanitaria degli alimenti; srveglianza e prevenzine nutrizinale F. Attività di prevenzine rivlte alla persna vaccinazini bbligatrie e raccmandate prgrammi di diagnsi precce G. Servizi medic-legale 2. Assistenza distrettuale A. Assistenza sanitaria di base medicina di base in frma ambulatriale e dmiciliare cntinuità assistenziale ntturna e festiva guardia medica turistica (su determinazine della Regine) B. Attività di emergenza sanitaria territriale C. Assistenza farmaceutica ergata attravers le farmacie territriali frnitura di specialità medicinali e prdtti galenici classificati in classe A (e in classe C a favre degli invalidi di guerra), nnché dei medicinali parzialmente rimbrsabili ai sensi del decret legge 18 settembre 2001, n.347 frnitura di medicinali innvativi nn autrizzati in Italia, ma autrizzati in altri Stati sttpsti a sperimentazine clinica di fase II impiegati per indicazini terapeutiche diverse da quelle autrizzate D. Assistenza integrativa

8 frnitura di prdtti dietetici a categrie particlari frnitura di presidi sanitari ai sggetti affetti da diabete mellit E. Assistenza specialistica ambulatriale prestazini terapeutiche e riabilitative diagnstica strumentale e di labratri F. Assistenza prtesica frnitura di prtesi e ausili a favre di disabili fisici, psichici e sensriali G. Assistenza territriale ambulatriale e dmiciliare assistenza prgrammata a dmicili (assistenza dmiciliare integrata, assistenza prgrammata dmiciliare, cmprese le varie frme di assistenza infermieristica territriale) attività sanitaria e scisanitaria rivlta alle dnne, alle cppie e alle famiglie a tutela della maternità, per la prcreazine respnsabile e l'interruzine della gravidanza attività sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne cn prblemi psichiatrici e alle lr famiglie attività riabilitativa sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne cn disabilità fisica, psichica e sensriale attività sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne dipendenti da sstanze stupefacenti psictrpe da alcl attività sanitaria e scisanitaria rivlta a pazienti nella fase terminale attività sanitaria e scisanitaria riclta alle persne cn infezine da HIV H. Assistenza territriale residenziale e semi-residenziale attività sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne anziane nn autsufficienti attività riabilitativa sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne dipendenti da sstanze stupefacenti psictrpe da alcl attività sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne cn prblemi psichiatrici attività riabilitativa sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne cn disabilità fisica, psichica e sensriale attività sanitaria e scisanitaria rivlta a pazienti nella fase terminale

9 attività sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne cn infezine da HIV I. Assistenza termale cicli di cure idrtermali a sggetti affetti da determinate patlgie 3. Assistenza spedaliera A. prnt sccrs B. degenza rdinaria C. day hspital D. day surgery E. interventi spedalieri a dmicili (in base ai mdelli rganizzativi fissati dalle Regini) F. riabilitazine G. lungdegenza H. racclta, lavrazine, cntrll e distribuzine degli emcmpnenti e servizi trasfusinali I. attività di preliev, cnservazine e distribuzine di tessuti; attività di trapiant di rgani e tessuti Nell'ambit delle tre macraree precedenti, è inclusa l'assistenza specifica rivlta a particlari categrie di cittadini, vver ergata in cndizini particlari: Invalidi prestazini sanitarie previste dai rispettivi rdinamenti alla data di entrata in vigre della legge n.833/1978 Sggetti affetti da fibrsi cistica frnitura gratuita del materiale medic, tecnic e farmaceutic, cmpresi i supplementi nutrizinali Nefrpatici crnici in trattament dialitic rimbrs spese di trasprt al centr dialisi

10 altre prvvidenze a favre dei dializzati (su determinazine reginale) Sggetti affetti da diabete mellit frnitura gratuita di ulteriri presidi diagnstici e terapeutici Sggetti affetti da Mrb di Hansen frnitura gratuita di accertamenti diagnstici e farmaci specifici spese di viaggi per l esecuzine del trattament Sggetti affetti da malattie rare: -assistenza sanitaria prevista dalle nrme vigenti. Cittadini residenti in Italia autrizzati alle cure all ester assistenza sanitaria autrizzata. 1.B RICOGNIZIONE DELLA NORMATIVA VIGENTE, CON L'INDICAZIONE DELLE PRESTAZIONI EROGABILI, DELLE STRUTTURE DI OFFERTA E DELLE FUNZIONI. La ricgnizine della nrmativa vigente, per quant pssibile, è presentata cn appsite schede per gni livell, csì cme precedentemente individuat, in cui accant a ciascuna tiplgia assistenziale sn stati richiamati i riferimenti nrmativi vigenti e, se dispnibili, la lista di prestazini ergabili, i parametri di fferta strutturali eventualmente previsti. Si precisa che per l'area della Prevenzine cllettiva, in ulterire specific allegat, vi è l elencazine delle funzini garantite. Si precisa altresì, cn riferiment all'area medic-legale, che ccrre perare una distinzine tra le prestazini ergate in base ad una cmpetenza istituzinale, e talvlta esclusiva, delle Aziende sanitarie, e le prestazini che rientran nei Livelli Essenziali di Assistenza. Tra le fnti dei LEA sn stati inseriti anche gli Accrdi sanciti in sede di Cnferenza Stat-Regini per il raggiungiment degli biettivi del PSN e secnd quant dispst dall art. 4 del d.lgs. 28 agst 1997, n. 281 che dispne in tal sens: " 1. Gvern, Regini e Prvince autnme di Trent e di Blzan, in attuazine del principi di leale cllabrazine e nel perseguiment degli biettivi di funzinalità, ecnmicità dell'azine amministrativa, pssn cncludere in sede di Cnferenza Stat-Regini, accrdi, al fine di crdinare l'esercizi delle rispettive cmpetenze e svlgere attività di interesse cmune. 2. Gli accrdi si perfezinan cn l'espressine dell'assens del Gvern e dei Presidenti delle Regini e delle Prvince autnme di Trent e di Blzan".

11 Le prestazini individuate dagli Accrdi fann parte dei LEA nei limiti previsti dal grad di cgenza degli Accrdi medesimi, desumibile da quant in essi cnvenut. RICOGNIZIONE DELLA NORMATIVA VIGENTE, CON L'INDICAZIONE DELLE PRESTAZIONI EROGABILI, DELLE STRUTTURE DI OFFERTA E DELLE FUNZIONI LIVELLI DI ASSISTENZA Fnti nrmative Assistenza sanitaria cllettiva in ambienti di vita e di lavr Prevenzine cllettiva Prestazini Fnti Mdalità rganizzative e standard Liste di prestazini Rif. Prfilassi delle malattie infettive e parassitarie; tutela della cllettività e dei singli dai rischi sanitari degli ambienti di vita, anche cn riferiment agli effetti sanitari degli inquinanti ambientali; tutela della cllettività e dei singli dai rischi infrtunistici e sanitari cnnessi agli ambienti di lavr; sanità pubblica veterinaria, tutela igienic sanitaria degli alimenti; srveglianza e prevenzine nutrizinale. D.lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 art. 7-ter "Rirdin della disciplina in materia sanitaria, a nrma dell'articl1 della legge 23 ttbre 1992, n. 421" (S.O. n. 3 alla G.U. n. 4 del 7 gennai 1994) La lista delle prestazini nn è riprtata in atti nrmativi. Cnvenzinalmente può essere cndivisa la lista di cui alle pagine seguenti. 1A 1B 1C 1D 1E In quest settre, parte dell'attività si effettua su richiesta di privati, in base a tariffe reginali. Legenda: La quinta clnna della tabella (Rif.) indica il riferiment alla classificazine dei livelli cntenuta nella Parte prima.

12 PREVENZIONE COLLETTIVA Tutte le funzini previste dalla nrmativa vigente, tra cui: 1. Igiene e sanità pubblica 1. Prfilassi delle malattie infettive e diffusive Cntrll malattie infettive e bnifica fclai Interventi di prfilassi e di educazine per prevenire il diffndersi delle malattie infettive Medicina del viaggiatre Vigilanza igienica sulle attività di disinfezine, disinfestazine e derattizzazine 1. Tutela della cllettività dai rischi sanitari cnnessi all inquinament ambientale Verifica degli effetti sulla salute da inquinament atmsferic e acustic Verifica degli effetti sulla salute da impianti di smaltiment dei rifiuti slidi urbani Verifica degli effetti sulla salute da detenzine e smaltiment dei rifiuti speciali, tssici e ncivi Verifica degli effetti sulla salute dalla qualità delle acque destinate al cnsum uman Verifica degli effetti sulla salute dalla qualità delle piscine pubbliche di us pubblic Verifica degli effetti sulla salute dalla qualità delle acque di balneazine Verifica degli effetti sulla salute da scarichi civili, prduttivi e sanitari 1. Tutela della cllettività e dei singli dai rischi sanitari degli ambienti di vita Valutazine dell impatt sulla salute umana dei fattri di ncività, periclsità e di deterirament negli ambienti di vita e indicazine delle misure idnee alla tutela della saluta umana Determinazine qualitativa e quantitativa dei fattri di rischi di tip bilgic presenti negli ambienti di vita Cntrll e sicurezza di impianti negli ambienti di vita Frmulazine di mappe di rischi ambientale

13 Verifica della cmpatibilità dei piani urbanistici e dei prgetti di insediament industriali e di attività lavrative in genere cn le esigenze di tutela della salute della pplazine Tutela delle cndizini igieniche e di sicurezza degli edifici in relazine alle diverse utilizzazini cn particlare riferiment agli edifici ad us pubblic Tutela igienic sanitaria degli stabilimenti termali Vigilanza e cntrll sui csmetici Cntrll sui farmaci, stupefacenti, sstanze psictrpe, presidi medic chirurgici Cntrll sulla prduzine, detenzine, cmmerci e impieg dei gas tssici Cntrll sull us delle radiazini inizzanti e nn negli ambienti Vigilanza e cntrll delle sstanze e dei preparati periclsi e sulla lr etichettatura Vigilanza sulle industrie insalubri Cntrlli e vigilanza in materia di plizia mrtuaria e medicina necrscpica 1. Igiene degli alimenti e nutrizine Cntrll igienic-sanitari nei settri della prduzine, trasfrmazine, cnservazine, cmmercializzazine, trasprt e depsit, distribuzine e smministrazine degli alimenti e bevande, cmprese le acque minerali Campinament ed esecuzine dei cntrlli analitici secnd la tiplgia degli alimenti e delle bevande Cntrll sul depsit, cmmerci, vendita e impieg di fitfarmaci, additivi e clranti ed altr Cntrll sulla prduzine e sul cmmerci dei prdtti dietetici e degli alimenti per la prima infanzia Cntrll della cntaminazine ambientale sugli alimenti e bevande Prevenzine e cntrll delle tssinfezini alimentari e delle patlgie cllettive di rigine alimentare Infrmazine di prevenzine nei cnfrnti degli addetti alla prduzine, maniplazine, trasprt, smministrazine, depsit e vendita delle sstanze alimentari e delle bevande Prevenzine nella cllettività degli squilibri nutrizinali qualitativi e quantitativi

14 1. Prevenzine e sicurezza degli ambienti di lavr Individuazine, accertament e cntrll dei fattri di ncività, periclsità e deterirament negli ambienti di lavr anche attravers la frmulazine di mappe di rischi Determinazine qualitativa e quantitativa e cntrll dei fattri di rischi di tip chimic, fisic, bilgic ed rganizzativ presenti negli ambienti di lavr Cntrll della sicurezza e delle caratteristiche ergnmiche e di igiene di ambienti, macchine, impianti e prestazini di lavr Srveglianza epidemilgica e cstruzine del sistema infrmativ su rischi e danni di lavr Indicazine delle misure idnee all eliminazine dei fattri di rischi ed al risanament degli ambienti di lavr Verifica della cmpatibilità dei prgetti di insediament industriale e di attività lavrative e in genere cn le esigenze di tutela della salute dei lavratri Attuazine dei cmpiti di vigilanza relativi alle aziende cn rischi di incidenti rilevanti Cntrll della salute dei minri e adlescenti e infrmazine in relazine alla lr cllcazine al lavr Valutazine delle idneità al lavr specific nei casi previsti dalla legge Elabrazine e cnduzine di prgrammi di ricerca per il miglirament delle c ndizini di salute e di igiene e sicurezza del lavr. Indagini per infrtuni e malattie prfessinali Cntrll sull utilizz delle radiazini inizzanti in ambiente di lavr finalizzat alla tutela della salute dei lavratri Infrmazine e frmazine dell utenza in materia di igiene, sicurezza e salute nei lughi di lavr Tutela della salute della lavratrici madri 1. Sanità pubblica veterinaria 1. Sanità animale Srveglianza epidemilgica e prfilassi ai fini della eradicazine della malattie infettive e diffusive degli animali Prevenzine e cntrll delle znsi Interventi di plizia veterinaria

15 Vigilanza sui cncentramenti e spstamenti animali, cmpresa l imprtazine e l esprtazine e sulle strutture ed attrezzature a tal fine utilizzate Igiene urbana e veterinaria Ltta al randagism e cntrll della pplazine canina Cntrll delle pplazini sinantrpe e selvatiche ai fini della tutela della salute umana e dell equilibri fra um, animale e ambiente 1. Igiene degli allevamenti e delle prduzini ztecniche Cntrll e vigilanza sulla distribuzine ed impieg del farmac veterinari in crdinament cn il servizi farmaceutic e prgrammi per la ricerca dei residui di trattamenti illeciti imprpri Cntrll e vigilanza sull alimentazine animale e sulla prduzine e distribuzine dei mangimi Cntrll e vigilanza sulla riprduzine animale Cntrll sul latte e sulle prduzini lattier-casearie Srveglianza sul benessere degli animali da reddit e da affezine Prtezine dell ambiente da rischi bilgici, chimici e fisici cn dcumentazine epidemilgica Vigilanza e cntrll sull impieg di animali nella sperimentazine 1. Tutela igienic-sanitaria degli alimenti di rigine animale Ispezine negli impianti di macellazine Cntrll igienic sanitari nei settri della prduzine, trasfrmazine, cnservazine, cmmercializzazine, trasprt e depsit, distribuzine e smministrazine degli alimenti di rigine animale Vigilanza ed ispezine nelle strutture in cui la nrmativa vigente prevede il veterinari ufficiale Dispsizini di indagini micrbilgiche in tutte le fasi della prduzine e sui prdtti Valutazine degli esiti analitici ed infrmazine dei cnduttri degli stabilimenti, dei risultati, degli esami e degli eventuali accrgimenti da adttare Certificazini sanitarie sui prdtti destinati all esprtazine ad usi particlari Mnitraggi della presenza di residui di farmaci e cntaminanti ambientali negli alimenti di rigine animale

16 Attività di prevenzine rivlta alle persne Prestazini Fnti Mdalità rganizzative e standard Liste di prestazini Rif. Vaccinazini bbligatrie e vaccini per le vaccinazini raccmandate anche a favre dei bambini extracmunitari nn residenti. Legge 23 dicembre 1996, n. 662, art. 1, cmma 34; DPR 23 lugli 1998 "Psn "; Prvvediment Cnferenza Stat-Regini 18 giugn 1999 "Pian nazinale vaccini ". Il Pian nazinale vaccini individua le percentuali di cpertura vaccinale attese, le mdalità perative, i requisiti dei servizi. Il PSN e il Pian nazinale vaccini elencan le vaccinazini bbligatrie e raccmandate. 1F Prgrammi rganizzati di diagnsi precce e prevenzine cllettiva in attuazine del PSN. D.lgs. 29 aprile 1998, n.124, art.1. Prvvediment Cnferenza Stat-Regini 8 marz 2001 (Linee guida per prevenzine, diagnstica e assistenza in nclgia). Le Linee guida individuan gli screening nclgici. Prestazini specialistiche e diagnstiche per la tutela della salute cllettiva bbligatrie per legge dispste lcalmente in situazini epidemiche. Attività medic legale Prestazini Fnti Mdalità rganizzative e standard Liste di prestazini Rif.

17 Certificazini di idneità sanitaria all svlgiment di particlari funzini (attività sprtiva; rilasci rinnv librett di idneità sanitaria; iscrizine elenchi prfessinali; guida di veicli, imbarcazini e navi da diprt; cndtta di mtri; rilasci di prt d'armi; gas tssici, cnduzine di caldaie generatri di vapri, attività di vl da diprt sprtiv); Accertamenti per esenzine us cinture di sicurezza, cncessine cntrassegni libera circlazine e parcheggi per disabili Accertamenti medic legali nei cnfrnti di dipendenti pubblici (sana e rbusta cstituzine fisica, idneità all svlgiment di mansini lavrative, dispensa dal servizi; cessine del quint dell stipendi, ecc.) Certificazini sanitarie ai dipendenti pubblici assenti dal servizi per mtivi di salute Art. 14 della legge 23 dicembre 1978, n. 833 "Istituzine del Servizi sanitari nazinale" (S.O. alla G.U. del 28 dicembre 1978 n. 360) 1G Nta: Si riprta in allegat nelle pagine successive l'elencazine delle funzini garantite ATTIVITÀ MEDICO LEGALE Certificazini idneità sanitaria di Prvvediment g.u. ATTIVITÀ SPORTIVA Legge 29/2/ 1980 n. 33 Cnversine in legge, cn mdificazini del d.l. 30 /12/1969 n. 663 cncernente prvvedimenti per il finanziament del servizi sanitari nazinale. 29 febbrai 1980 n. 59 Legge 23/3/1981 n. 91 Nrme in materia di rapprti tra scietà e sprtivi prfessinisti 27 marz 1981 n. 86 Dm 18/2/1982 Nrme per la tutela sanitaria dell attività sprtiva agnistica 5 marz 1982 n. 63

18 Dm 22/10/1982 Nrme per la tutela sanitaria dei gicatri di calci 6 nvembre 1982 n. 306 Dm 28 /2/1983 Nrme per la tutela dell attività sprtiva nn agnistica 15 marz 1983 n. 72 Dm 16/2/1984 Tutela sanitaria dei pugili prfessinisti 28 febbrai 1984 n. 58 Dm 13/3/1995 Nrme sulla tutela sanitaria degli sprtivi prfessinisti 28 aprile 1995 n. 98 Legge 5/2/1992 n. 104 Legge quadr per l assistenza, l integrazine sciale e i diritti delle persne handicappate 17 febbrai 1992 n. 39 D.m. 4/3/93 Determinazine dei prtclli per la cncessine della idneità alla pratica sprtiva agnistica alle persne handicappate 18 marz 1993 n. 64 Legge 23/3/ 1981 n. 91 Nrme in materia di rapprti tra scietà e sprtivi prfessinisti 27 marz 1981, n. 8 SEGUE ATTIVITÀ MEDICO LEGALE Certificazini idneità sanitaria di Prvvediment g.u. RILASCIO DI PORTO D ARMI Legge 6/3/1987 n.89: Nrme per l accertament medic all idneità al prt delle armi e per l utilizzazine di mezzi di segnalazine luminsi per il sccrs alpin 18 marz 1987 n. 64 D.M. 4/12/1991 Determinazine dei requisiti psicfisici per il rilasci del prt d armi 30 dicembre 1991 n. 304 DM 16/3/1992 Rettifica al decret 4/12/1991 cncernente la determinazine dei requisiti psicfisici per il rilasci del prt d armi 22 aprile 1992 n. 94

19 D.M.5/2/93 Integrazine al decret 4/12/1991 cncernente la determinazine dei requisiti psicfisici per il rilasci del prt d armi 15 febbrai 93 n. 37 D.M. 28/4/1998 Requisiti psicfisici minimi per il rilasci ed il rinnv della autrizzazine al prt di fucile da caccia e al prt d armi per us di difesa persnale 22 giugn 1998 n. 143 D.M. 9/10/1998 Rettifica all allegat 2 del D.M. 28/4/1998 cncernente i requisiti psicfisici minimi per il rilasci ed il rinnv della autrizzazine al prt di fucile da caccia e al prt d armi per us di difesa persnale 3 dicembre 1998 n. 283 SEGUE ATTIVITÀ MEDICO LEGALE Certificazini idneità sanitaria di Prvvediment g.u. GUIDA DI VEICOLI D.M. 8/8/1994 D.M. 29/3/1999 Recepiment della direttiva del cnsigli n. 91/439/cee del 29 lugli 1991 cncernente la patente di guida e succ. mdifiche Mdificazini al d.m. 8/8/1994 che ha recepit la direttiva 91/439 cee cncernente la patente di guida 19 agst 1994 n aprile 1999 n. 86 IMBARCAZIONI E NAVI DA DIPORTO DPR 431 9/120/97 Reglament sulla disciplina delle patenti nautiche 17 dicembre 1997 n. 293 ATTIVITà DI VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO LEGGE 25/3/1985 N. 106 Disciplina del vl da diprt sprtiv 1aprile 1985 n. 78 CONDOTTA DI MOTORI D.M. 16/3/1991 N. 173 Reglament cndtta mtri delle imbarcazini da diprt 7 giugn 1991 n.132 CONDUZIONE CALDAIE GENERATORI VAPORI DI O DI D.M. 1/ Nrme per l abilitazine alla cnduzine di generatri di vapre 16 aprile 1974 n. 99

20 Rilasci rinnv librett di idneità sanitaria DPR 26/3/1980 N. 327 ART. 37 Reglament di esecuzine della legge 30 aprile 1962 n. 283 e succ. mdificazini in materia di disciplina igienica della prduzine e della vendita delle sstanze alimentari e delle bevande 16 lugli 1980 n. 193 Impieg gas tssici R.D. 9/1/1927 N. 147 E SUCCESSIVE MODIFICHE Apprvazine del reglament speciale per l impieg dei gas tssici e succ. mdifiche 1 marz 1927 n. 49 SEGUE ATTIVITÀ MEDICO LEGALE Certificazini varie Prvvediment g.u. esenzine us cinture di sicurezza D.LGS. 30 APRILE 1992 N. 285 E SUCCESSIVE MODIFICHE Nuv cdice della strada 18 maggi 1992 n. 114 s.. cncessine cntrassegni libera circlazine per invalidi\ DPR 15/12/ 92 N. 495 Reglament di esecuzine e di attuazine del nuv cdice della strada 28 dicembre 1992 n sana e rbusta cstituzine LEGGE 25 LUGLIO 1956 N. 837 Rifrma della legislazine vigente per la prfilassi delle malattie veneree- 8 agst 1956 n. 198 dpr 27/10/1962 n Reglament di esecuzine della legge 25 lugli 1956,n. 837, sulla rifrma della legislazine vigente per la prfilassi delle malattie veneree 6 aprile-1963 n. 93 legge 23/12/ 2000 n. 388 Dispsizini per la frmazine del bilanci annuale e pluriennale dell stat ( legge finanziaria 2001) s.. 29 dicembre 2000 n. 302 legge 5/2/1992 n. 104 Legge quadr per l assistenza, l integrazine sciale e i diritti delle persne handicappate 17 febbrai 1992 n. 39 SEGUE ATTIVITÀ MEDICO LEGALE

FAQ - Esenzioni per malattie croniche e rare

FAQ - Esenzioni per malattie croniche e rare Esenziinii dall tiicket Ultim aggirnament: 18 Maggi 2010 FAQ - Esenzini per malattie crniche e rare 1. Csa sn i Livelli Essenziali di Assistenza (LEA)? I Livelli Essenziali di Assistenza sn cstituiti dai

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA Apprvat cn Deliberazine C.C. nr. 48 del 28/11/2013 Smmari Art. 1 Oggett... 3 Art. 2 Stat giuridic dei vlntari...

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Prvincia di Csenza REGOLAMENTO CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Settembre 2003 ART. 1 Istituzine e sede 1. E istituita, press la Prvincia di Csenza, la Cnsulta

Dettagli

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO Unine Eurpea Repubblica Italiana Regine Sicilia Istitut Cmprensiv «Santi Bivna» REGIONE SICILIANA-DISTRETTO SCOLASTICO N. 65 ISTITUTO COMPRENSIVO «SANTI BIVONA» Cntrada Sccrs s. n. c. - 92013 Menfi - (AG)

Dettagli

Prot. n. 10985/U Prot. n. 59168/DB1507 Torino, 30 ottobre 2009 Circ. Reg. nr. 326

Prot. n. 10985/U Prot. n. 59168/DB1507 Torino, 30 ottobre 2009 Circ. Reg. nr. 326 Minister dell Istruzine dell Università e Uffici Sclastic Reginale per il Piemnte Direzine Generale Assessrat all Istruzine e Frmazine Prfessinale Prt. n. 10985/U Prt. n. 59168/DB1507 Trin, 30 ttbre 2009

Dettagli

ASSISTENTE FAMILIARE

ASSISTENTE FAMILIARE ALLEGATO 1 ASSISTENTE FAMILIARE DESCRIZIONE SINTETICA L Assistente familiare è una figura cn caratteristiche pratic-perative, la cui attività è rivlta a garantire assistenza a persne autsufficienti e nn,

Dettagli

MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania

MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania L'Assessra Plitiche Sciali, Plitiche Givanili, Pari pprtunità. Prblemi dell Immigrazine, Demani e Patrimni e l Area Generale Di Crdinament - 17 Istruzine, Musei, Plitiche Givanili, Lavr, Frmazine Prfessinale,

Dettagli

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola

Prot.3350/a10 Del 15/12/2015 Al Personale Docente e A.T.A. della scuola MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ORSA MAGGIORE 00144 Rma Via dell Orsa Maggire, 112 Municipi IX Sede Amministrativa

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità

Servizi di pulizia ed altri servizi per le Scuole ed i Centri di Formazione - Criteri di sostenibilità Servizi di pulizia ed altri servizi per le - Criteri di sstenibilità 1. Oggett dell iniziativa La Cnvenzine prevede la frnitura del servizi di pulizia ed altri servizi tesi al manteniment del decr e della

Dettagli

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it

Comune di Spoleto www.comune.spoleto.pg.it Cmune di Splet www.cmune.splet.pg.it 1/6 Unità prpnente: ICSSS - Dirigente ICSSS Oggett: Hme care premium 2012 accertament ed impegn trasferimenti INPS gestine pubblica 176000 Respnsabile del prcediment:

Dettagli

L Istituto Comprensivo statale Martin Luther King Caltanissetta di

L Istituto Comprensivo statale Martin Luther King Caltanissetta di Reg. cntratti N 225 Prt.n.0005107/C41 del 06 Nvembre 2014 CIG:ZD611CCB7D CONTRATTO DI PRESTAZIONE D'OPERA PROFESSIONALE OCCASIONALE RELATIVO ALLA GESTIONE DELLA SICUREZZA IN QUALITA DI R.S.P.P. ai sensi

Dettagli

Conferenza dei Servizi di Prevenzione della Regione Piemonte

Conferenza dei Servizi di Prevenzione della Regione Piemonte Cnferenza dei Servizi di Prevenzine della Regine Piemnte Villa Gualin, Trin, 9 dicembre 2009 Rbert Ras Daniela Rivetti Pian Reginale di Prevenzine 2010-2012 OBIETTIVI GENERALI di SALUTE SDO 2007 29.772

Dettagli

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VIA COPERNICO VIA COPERNICO 1 00040 POMEZIA (ROMA) TEL. 06 121127550 FAX 0667666356 CODICE

Dettagli

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011

PROVINCIA DI BIELLA. Ambiente e Agricoltura - DT Impegno n. DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011 PROVINCIA DI BIELLA Ambiente e Agricltura - DT Impegn n. Dirigente / Resp. P.O.: SARACCO GIORGIO DETERMINAZIONE N. 1239 IN DATA 13-05-2011 Oggett: ATTIVITÀ DI STOCCAGGIO DI OLI MINERALI di cui all art.

Dettagli

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA

ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA ACCESSO ALLA MISURA DEL REDDITO DI AUTONOMIA PER ANZIANI DGR 4152/2015 REGOLAMENTO DEL DISTRETTO SOCIALE DI MANTOVA OGGETTO Il presente reglament disciplina l ergazine di vucher per finanziare interventi

Dettagli

E.mail: info@dadaconsulting.com www.dadaconsulting.com

E.mail: info@dadaconsulting.com www.dadaconsulting.com Criteri di qualificazine dei frmatri di salute e sicurezza Decret iintermiiniisteriialle 6 marz 2013 E.mail: inf@dadacnsulting.cm www.dadacnsulting.cm e VISTO il decret legislativ 9 aprile 2008, n. 81,

Dettagli

ASP OPUS CIVIUM Castelnovo di Sotto

ASP OPUS CIVIUM Castelnovo di Sotto Metd di rilevazine adttati per le previsini ed il Cntrll L ASP Opus Civium utilizza un sistema infrmativ che cntempla la tenuta sia della cntabilità generale che della cntabilità analitica per centri di

Dettagli

Titolo I Definizioni. ART. 1 (Campo di applicazione e definizione dei soggetti)

Titolo I Definizioni. ART. 1 (Campo di applicazione e definizione dei soggetti) Reglament per la sicurezza e la salute dei lavratri sul lug di lavr della Scula Nrmale Superire emanat cn D.D. n.168 del 29 marz 2006 e affiss all Alb Ufficiale in data 29 marz 2006 Titl I Definizini ART.

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467.

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467. Ntizie Lavr Flash Ntiziari quindicinale a cura dell Uffici Plitiche Cntrattuali e del Lavr Prtcll n. 467.11/15 EM/ac Rma, 6 febbrai 2015 Numer 3/2015 Smmari CIRCOLARE INPS N. 17 DEL 29 GENNAIO 2015 Oggett:

Dettagli

"La figura professionale dell'assistente familiare"

La figura professionale dell'assistente familiare "La figura prfessinale dell'assistente familiare" Art. 1 - Figura prfessinale e prfil. 1. È individuata la figura prfessinale dell assistente familiare. 2. L assistente familiare è l peratre che, a seguit

Dettagli

Accordo Stato Regioni sui percorsi di istruzione e formazione professionale

Accordo Stato Regioni sui percorsi di istruzione e formazione professionale Accrd Stat Regini sui percrsi di istruzine e frmazine prfessinale Scheda riassuntiva dei cntenuti principali dell'accrd IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO 1. Nrmativa statale: Il Cap III del D. Lgs. 226/05

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

SALUTE MENTALE/ DIPENDENZE IN ITALIA

SALUTE MENTALE/ DIPENDENZE IN ITALIA Sn circa 450 milini le persne che in tutt il mnd sffrn di disturbi neurlgici, mentali e cmprtamentali. Persne che sn spess sggette a islament sciale, bassa qualità della vita e alta mrtalità. I disturbi

Dettagli

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE AMBITO TERRITORIALE: MILANO CENTRO-SUD ZONE 1-4-5 ACCORDO DI RETE RETE TERRITORIALE PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI ANNI SCOLASTICI 2012/2013 2013/2014 2014/2015 AMBITO TERRITORIALE:

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 170 del 11/03/2015 Registr del Settre N. 30 del 09/03/2015 Oggett: Acquist del servizi di access ai dati del

Dettagli

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C

SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C SCHEDA SOCIALE ALLEGATO C (In base alla nrmativa vigente qualunque dichiarazine mendace cmprta sanzini penali, nnché l esclusine dal finanziament del prgett e l eventuale rimbrs delle smme indebitamente

Dettagli

A) DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI (art.46, D.P.R. 28/12/2000 n.445) attestanti:

A) DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI (art.46, D.P.R. 28/12/2000 n.445) attestanti: MARCA DA BOLLO DA 16,00 MOD. n.1 Impresa singla Busta A PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE ALL AVVISO PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO DEDICATO ALLA PROMOZIONE

Dettagli

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv pubblicata sul sit www.autrita.energia.it in data 20 marz 2008 Delibera ARG/elt 33/08 Cndizini tecniche per la cnnessine alle reti di distribuzine dell energia elettrica a tensine nminale superire ad 1

Dettagli

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA'

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' Allegat parte integrante Allegat n. 2 ALLEGATO N. 2 CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' La quta di risrse riservata alle Cmunità

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. VISTI: la legge 24 dicembre 1993 n. 537 Interventi correttivi della finanza pubblica con particolare riferimento all art.

LA GIUNTA REGIONALE. VISTI: la legge 24 dicembre 1993 n. 537 Interventi correttivi della finanza pubblica con particolare riferimento all art. OGGETTO : Prima individuazine centri per la prescrizine di farmaci antivirali per epatite C dei medicinali "Inciv" (telaprevir ) e " Victrelis" (bceprevir) DELIBERAZIONE N. 46 IN 25/01/2013 del REGISTRO

Dettagli

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA COMUNE di IMPRUNETA Prvincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA (spazi riservat all uffici Prtcll) (spazi riservat all uffici Edilizia Privata) Al Dirigente

Dettagli

T R A. (in caso di libero professionista) il libero professionista, nato a. il e residente a nella Via. (nato a il ), nella qualità di

T R A. (in caso di libero professionista) il libero professionista, nato a. il e residente a nella Via. (nato a il ), nella qualità di SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA FUNZIONE DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP), PER IL PERIODO 11.04.2011-31.12.2013, ai sensi del D.Lgs. n. 81 del 09/04/2008 e ss.mm.ii.

Dettagli

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro Sistema di Gestine della Salute e della Sicurezza sul Lavr versine 1.0 - settembre 2009 1 REVISIONE Prima stesura Versine 1.0 DATA REVISIONE REDAZIONE APPROVAZIONE DATA APPROVAZIONE Revisine 1 2 PREMESSA

Dettagli

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE]

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445

Dettagli

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO San Nicl Pliti Via dei Diritti del Fanciull, 45 95031 - ADRANO (CT) Tel. 095/7695676 - Fax 095/7602241 Cd. Meccangrafic: CTEE09000V Cdice fiscale 93067380878 email

Dettagli

PROVINCIA DI BOLOGNA

PROVINCIA DI BOLOGNA 1 I.P. 3213/2009 Tit./Fasc./Ann 14.1.2.0.0.0/5/2009 PROVINCIA DI BOLOGNA Prt. n 245512/2009 del 03/07/2009 SETTORE SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA' DETERMINAZIONE SENZA IMPEGNO DI SPESA N. 17/2009

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 07020 AGGIUS Tel. 079 620310 Fax 079 620851 Mail: ssic81500p@istruzione.it P.E.C. ssic82200t@pec.istruzione.

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE 07020 AGGIUS Tel. 079 620310 Fax 079 620851 Mail: ssic81500p@istruzione.it P.E.C. ssic82200t@pec.istruzione. Prt. n Aggius, 07/01/2014 Oggett: CIG: ZF00D3A3B3 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE ai sensi del D.L.v n. 81/2008 mdificat e integrat

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA OGGETTO: AVVISO PER ACQUISIZIONE DISPONIBILITA A SVOLGERE LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PER LE ATTIVITA RELATIVE A LAVORI DI GESTIONE TEMPORANEA DEL CENTRO DI PRESTITO LIBRI ANNESSO AL SERVIZIO

Dettagli

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO

PROGETTO I - CAST Integrazione delle ICT nella catena del valore delle imprese del sistema Tessile Abbigliamento AVVISO PROGETTO I - CAST Integrazine delle ICT nella catena del valre delle imprese del sistema Tessile Abbigliament AVVISO Dispnibilità della piattafrma tecnlgica di scambi dcumentale Pagina 1 di 7 1. PREMESSA

Dettagli

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 107289/06 ambientale Pag. 1/5 Indice 1 Scp e camp di applicazine...2 2 Riferimenti...2 3 Definizini...2 4 Mdalità perative...2 4.1 Rilevazine dei fabbisgni frmativi...2 4.2 Redazine del Pian di

Dettagli

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9

IL DIRETTORE GENERALE dell Azienda U.L.SS. n. 4 Alto Vicentino con sede in Thiene (VI), via Rasa 9 AVVISO PUBBLICO riservat ai sggetti di cui all art. 1 della Legge n. 68/1999 per la selezine mediante chiamata numerica a sensi dell art. 9, cmma 5, della Legge 12 marz 1999, n. 68 di n. 3 COADIUTORI AMMINISTRATIVI

Dettagli

CITTÀ DI MONCALIERI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MONCALIERI E LE SCUOLE DELL INFANZIA

CITTÀ DI MONCALIERI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MONCALIERI E LE SCUOLE DELL INFANZIA CITTÀ DI MONCALIERI REGISTRO SCRITTURE PRIVATE N. 6 1 8 8 CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MONCALIERI E LE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE, GESTITE DA SOGGETTI GIURIDICI SENZA FINI DI LUCRO, ADERENTI FISM TRIENNIO

Dettagli

COMUNE DI NOVARA. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale

COMUNE DI NOVARA. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale COMUNE DI NOVARA OGGETTO: I.U.C. ANNO 2014; Aliquta Tributi Servizi Indivisibili -TASI. IL CONSIGLIO COMUNALE Su prpsta della Giunta Cmunale Premess che: l art. 1 della Legge del 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE COP IA COMUNE DI SANTO STEFANO BELBO Prvincia di Cune DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE Settre LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE N. 33 del 30/05/2012 Il Respnsabile del Servizi: Gem. Luigi BIESTRO

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA OGGETTO: AVVISO PER ACQUISIZIONE DISPONIBILITA A SVOLGERE LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PER LE ATTIVITA RELATIVE A LAVORI DI PULIZIA E GIARDINAGGIO, MANUTENZIONE DI EDIFICI, STRADE, PARCHI E MONUMENTI

Dettagli

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco COPIA COMUNE DI CIVATE Prvincia di Lecc ZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 628 Reg. Pubblicazini N. 106 Registr Deliberazini del 24-09-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L'ALER DI LECCO PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori,

Tale autocertificazione non è comunque consentita, nonostante il numero dei lavoratori, Sede Operativa: Viale Svezia 20 35020 Pnte San Niclò (PD) Tel. 049/8033033 Fax 049/8591204 www.idramanagement.cm inf@idramanagement.cm Oggett: dcument di valutazine dei rischi pubblicate le prcedure standardizzate

Dettagli

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO

OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO OUTSOURCING LOGISTICO E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO La scelta strategica di un azienda di gestire cn una prpria rganizzazine la Supply Chain di affidarla,

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE TANTIQUANTI ANNI 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che riprtan

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 21 aprile 2015 Prt. N. 68/U/2015 Alla Presidenza del Cnsigli dei Ministri Alla c. a. Dtt.ssa Elisa Grande Via Mercede, 9 00187 - Rma AI Cmmissari

Dettagli

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it

Marisa Fabietti. Curriculum Vitae Marisa Fabietti INFORMAZIONI PERSONALI. +390718063808 marisa.fabietti@regione.marche.it INFORMAZIONI PERSONALI Marisa Fabietti +390718063808 marisa.fabietti@regine.marche.it Nata a Jesi (An) il 12/10/1964 POSIZIONE PER LA QUALE SI CONCORRE POSIZIONE RICOPERTA Servizi Attività prduttive, lavr,

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Alta Frmazine Artistica Musicale e Creutica CONSERVATORIO DI MUSICA GIACOMO PUCCINI - LA SPEZIA Via XX Settembre, 34 19121 La Spezia tel. 0187/770333

Dettagli

giusta procura speciale conferita per atto a rogito del Notaio

giusta procura speciale conferita per atto a rogito del Notaio Cnsrzi stabile Spett.le PCC Gichi e Servizi S.p.A. Viale del Camp Bari, 56/d 00154 Rma SCHEMA DI DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Il/la sttscritt/a, nat/a a il e dmiciliat/a agli effetti del presente att in Via

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 49 del 1 marzo 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Martedì, 1 marzo 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 49 del 1 marzo 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Martedì, 1 marzo 2011 Supplement rdinari alla Gazzetta Ufficiale n. 49 del 1 marz 2011 - Serie generale Spediz. abb. pst. 45% - art. - 1, art. cmma 2, cmma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale - Filiale

Dettagli

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI S.S. Centr di Riferiment Reginale per la Prevenzine Onclgica (CRRPO) Direttre Pala Mantellini SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI RAZIONALE E PROCEDURE

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Asl. Ufficio: Assistenza 118. Servizio: Servizio 118

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Asl. Ufficio: Assistenza 118. Servizio: Servizio 118 CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Asl Uffici: Assistenza 118 Servizi: Servizi 118 INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER SATISFACTION... 4 1.2

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative ALLEGATO 1 POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Cmpetitività BANDO PUBBLICO Vucher Startup Incentivi per la cmpetitività delle Startup innvative ALLEGATO 1 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE DATI IMPRESA TRATTAMENTO DEI DATI

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Ecnmic Finanziari Servizi Persnale- Servizi Sclastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 OGGETTO: Riscssine cattiva entrate cmunali.

Dettagli

Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Procedura Organizzativa Amministratori di Sistema

Manuale di Gestione Documentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Procedura Organizzativa Amministratori di Sistema Cmune di Casavatre in cllabrazine cn Manuale di Gestine Dcumentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Prcedura Organizzativa Amministratri di Sistema Cd. MANGEDOC Rev. 1.0 Data: 06-11-2015 Smmari: Nel presente dcument

Dettagli

Prot. A00DRAB 2688 L Aquila, 24.02.2011 REGIONE ABRUZZO AI GESTORI DELLE SCUOLE PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE ABRUZZO

Prot. A00DRAB 2688 L Aquila, 24.02.2011 REGIONE ABRUZZO AI GESTORI DELLE SCUOLE PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE ABRUZZO Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO DIREZIONE GENERALE - L AQUILA Uffici di Vigilanza e Crdinament delle Scule nn Statali, Paritarie e nn

Dettagli

Promoform Ente di Formazione Professionale

Promoform Ente di Formazione Professionale E DELLE POLITICHE Prmfrm Ente di Frmazine Prfessinale CORSO DI QUALIFICA PER TECNICO DELLA PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI CONGRESSUALI, FIERE, CONVEGNI Denminazine crs N. re N. allievi

Dettagli

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti PROMOZIONE E PROTEZIONE DEI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA Incntr cn il Garante dell Emilia-Rmagna Reggi Emilia e Mdena Mdena 11 giugn 2015 Gli interventi dell AUSL in integrazine cn i Servizi

Dettagli

Modello: SCIA DISINFEZIONE DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE L. 82/1994. (Legge 25.1.1994, n.82 D.M. 7.7.1997, N.274 - D.L. 31.01.2007,n.7 art. 10 c.

Modello: SCIA DISINFEZIONE DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE L. 82/1994. (Legge 25.1.1994, n.82 D.M. 7.7.1997, N.274 - D.L. 31.01.2007,n.7 art. 10 c. REGIONE MARCHE ATTIVITA DI DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E SANIFICAZIONE (Legge 25.1.1994, n.82 D.M. 7.7.1997, N.274 - D.L. 31.01.2007,n.7 art. 10 c. 3) SCIA L. 82/94 Segnalazine certificata di inizi

Dettagli

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A

all interno del quale la sottoscritta svolge il ruolo di mandataria o responsabile del consorzio. D I C H I A R A ALLEGATO 1 DICHIARAZIONE ED ISTANZA DI PARTECIPAZIONE PER CONCORRENTI SINGOLI, SOCIETA MANDATARIE (IN CASO DI R.T.I.) O SOCIETA RESPONSABILI DEL CONSORZIO resa ai sensi degli articli 38, 46 e 47 D.P.R.

Dettagli

3. ORGANICO E LUOGO del Cantiere Regionale di Lavoro : 15 operai comuni - Strada Cicero - S. Maria di Licodia

3. ORGANICO E LUOGO del Cantiere Regionale di Lavoro : 15 operai comuni - Strada Cicero - S. Maria di Licodia AVVISO PUBBLICO DI PROCEDURA PER L AFFIDAMENTO DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE. CANTIERE REGIONALE n. 1000565/CT-266 CUP E23D09000700006 1. ENTE APPALTANTE: COMUNE DI SANTA MARIA

Dettagli

LE NUOVE REGOLE IN SINTESI

LE NUOVE REGOLE IN SINTESI INFORMAZIONE FISCALE OTTOBRE 2012 Ai Sig.ri Clienti Lr Sedi OGGETTO: In vigre le nuve regle sulle cessini di prdtti agralimentari Il 24 ttbre 2012 sn entrate in vigre le nuve regle sulla cmmercializzazine

Dettagli

Modello EM-SUB: Dichiarazione di emersione dal lavoro irregolare subordinato ai sensi dell'art. 5 del decreto legislativo n.109 del 16 luglio 2012

Modello EM-SUB: Dichiarazione di emersione dal lavoro irregolare subordinato ai sensi dell'art. 5 del decreto legislativo n.109 del 16 luglio 2012 Mdell EM-SUB: Dichiarazine di emersine dal lavr irreglare subrdinat ai sensi dell'art. 5 del decret legislativ n.109 del 16 lugli 2012 Istruzini di cmpilazine In attuazine della direttiva 2009/52/CE vlta

Dettagli

COMUNE DI VERGATO. Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 62 del 19/06/2015

COMUNE DI VERGATO. Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 62 del 19/06/2015 COMUNE DI VERGATO Prvincia di BOLOGNA C O P I A Area3 - Lavri Pubblici, Manutenzine Determinazine n. 62 del 19/06/2015 OGGETTO: SERVIZIO DI MANUTENZIONE IMPIANTI ANTIFURTO E RILEVAZIONE INCENDI PRESSO

Dettagli

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N.

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. Pag. 1 / 7 cmune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.cmune.trieste.it partita iva 00210240321 SERVIZIO PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. 3927

Dettagli

Prevenzione del disagio scolastico

Prevenzione del disagio scolastico AREA 2 BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E PROCESSI INCLUSIVI DA ATTUARE Prevenzine del disagi sclastic Finalità Intervenire preccemente sulle difficltà, i disturbi dell apprendiment e del cmprtament. Obiettivi

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/109/CU18/C7

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/109/CU18/C7 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/109/CU18/C7 PARERE SUL DISEGNO DI LEGGE RECANTE: DISPOSIZIONI IN MATERIA DI SPERIMENTAZIONE CLINICA DEI MEDICINALI, DI RIORDINO DELLE PROFESSIONI SANITARIE,

Dettagli

Prot. n. A00DRAB 365 L Aquila, 16.01.2013. OGGETTO: Riconoscimento della parità scolastica - Indicazioni operative. Anno scolastico 2013/2014.

Prot. n. A00DRAB 365 L Aquila, 16.01.2013. OGGETTO: Riconoscimento della parità scolastica - Indicazioni operative. Anno scolastico 2013/2014. Respnsabile del prcediment: Agnese Giusti - Tel:. 0862/574220 e-mail: agnese.giusti@istruzine.it Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Uffici Sclastic Reginale per l Abruzz Direzine

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE CALABRIA AVVISO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO REGIONALE DEI FORNITORI DI LAVORI, MANUTENZIONI, BENI E SERVIZI.

DIREZIONE REGIONALE CALABRIA AVVISO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO REGIONALE DEI FORNITORI DI LAVORI, MANUTENZIONI, BENI E SERVIZI. DIREZIONE REGIONALE CALABRIA AVVISO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO REGIONALE DEI FORNITORI DI LAVORI, MANUTENZIONI, BENI E SERVIZI. La Direzine Reginale Inail per la Calabria, cn sede in Catanzar Via V.

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PERO E L ASSOCIAZIONE FOTOCLUB 82 PERO ANNO 2013-2016 RICHIAMATI 1. la delibera di Cnsigli cmunale n. 45 del 25/07/2012 di apprvazine delle linee prgrammatiche 2012-2017, che

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a.

ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE E D APPOLONIA s.p.a. ACCORDO DI COLLABORAZIONE FRA CENTRO REGIONALE DI COMPETENZA "ANALISI E MONITORAGGIO DEL RISCHIO AMBIENTALE" E D APPOLONIA s.p.a. PER LA REALIZZAZIONE DI ATTIVITA E PROGETTI PER LO SVILUPPO E LA DIFFUSIONE

Dettagli

Comunicazione di inizio lavori attività edilizia libera che non necessita di titolo abilitativo

Comunicazione di inizio lavori attività edilizia libera che non necessita di titolo abilitativo AL RESPONSABILE DEL SETTORE III Gestine del territri DEL COMUNE DI BRUSAPORTO Cmunicazine di inizi lavri attività edilizia libera che nn necessita di titl abilitativ ai sensi dell art. 6 cmma 2 del D.P.R.

Dettagli

Impresa Funebre - Segnalazione Certificata di Inizio Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 comma 4 del D.P.G.R. 8 agosto 2012 n.

Impresa Funebre - Segnalazione Certificata di Inizio Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 comma 4 del D.P.G.R. 8 agosto 2012 n. All Sprtell Unic attività Prduttive Della Cmunità Mntana Valli del Mnvis Per il Cmune di Impresa Funebre - Segnalazine Certificata di Inizi Attività per ADEGUAMENTO ATTIVITA ai sensi dell art. 2 cmma 4

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Cmune Uffici: Relazini cn il Pubblic Servizi: Assistenza Dmiciliare INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo.

Codice di autodisciplina e regolamentazione per l adesione al Progetto Qualità dei servizi turistici della Provincia di Palermo. Agriturismo. Cdice di autdisciplina e reglamentazine per l adesine al Prgett Qualità dei servizi turistici della Prvincia di Palerm Agriturism Premess Che l A.A.P.I.T di Palerm in cllabrazine cn l Università di Palerm,

Dettagli

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI

1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI 1. CHE COS È LA CARTA DEI SERVIZI 2. PRESENTAZIONE 3. SERVIZI FORNITI E AREE DI INTERVENTO 4. I PRINCIPI FONDAMENTALI 5. TUTELA E VERIFICA 6. DATI DELLA SEDE 1. CHE COS È LA CARTA DEI

Dettagli

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue

il Dirigente Scolastico dispone quanto segue Prt. n. 3096 Bari, 31 lugli 2014 Oggett: Integrazine cn rettifica e prrga dei termini del Band per la selezine di ESPERTI e TUTOR finalizzat a istituire un ALBO per l attuazine delle azini di FORMAZIONE

Dettagli

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti;

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti; Cpia per l Aderente DOCUMENTO INTEGRATIVO PER EX FUNZIONARI ED EX AGENTI DELLE COMUNITA EUROPEE RELATIVO AL TRASFERIMENTO DELLE SOMME ACCUMULATE NEL REGIME PENSIONISTICO DELLE COMUNITA EUROPEE Premess

Dettagli

Procedura operativa per l'organizzazione del servizio alternativo di fornitura gas mediante carri bombolai

Procedura operativa per l'organizzazione del servizio alternativo di fornitura gas mediante carri bombolai Prcedura perativa per l'rganizzazine del servizi alternativ di frnitura gas mediante carri bmblai La presente prcedura descrive le mdalità di attivazine e di ergazine del servizi alternativ di frnitura

Dettagli

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI SERMONETA (Prvincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Apprvat cn deliberazine di Cnsigli Cmunale n. 43 in data 22/12/2012 Entrat in vigre il 08/01/2012

Dettagli

24.12.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 52 DELIBERAZIONE 9 dicembre 2013, n. 1065

24.12.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 52 DELIBERAZIONE 9 dicembre 2013, n. 1065 24.12.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 52 DELIBERAZIONE 9 dicembre 2013, n. 1065 Linee di indirizz per gli accertamenti sanitari di assenza di alcldipendenza in lavratri addetti a

Dettagli

DICHIARAZIONE ICEF QUADRI C3 e C4

DICHIARAZIONE ICEF QUADRI C3 e C4 DICHIARAZIONE ICEF QUADRI C3 e C4 C3 - REDDITI DA LAVORO AUTONOMO PROFESSIONALE E DA IMPRESA INDIVIDUALE Va espst il reddit calclat sulla base dei parametri e degli studi di settre (valre puntuale) se

Dettagli

PROGETTO TEMPORANEO COOPERATIVA LA CORDATA. Accoglienza di persone in condizioni di fragilità

PROGETTO TEMPORANEO COOPERATIVA LA CORDATA. Accoglienza di persone in condizioni di fragilità PROGETTO TEMPORANEO Accglienza di persne in cndizini di fragilità COOPERATIVA LA CORDATA La Crdata Via G. Rssini 24 25077 ROE VOLCIANO (BS) Tel 0365 63011 e Fax 0365 556126 E-mail: inf@lacrdata.cm sit

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO 29 GENNAIO 2015 COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO SNAMI & CIMO BOLOGNA RELATIVAMENTE AL COMUNICATO AUSL BOLOGNA DELL 8 GENNAIO 2015 In data 28 Gennai 2015 diverse Sigle Sindacali della Medicina Cnvenzinata e

Dettagli

INSTALLAZIONE ED ESERCIZIO DI GIOCHI LECITI (art. 86, comma 1, del R.D. 18/6/1931 n. 773 e ss. mm*)

INSTALLAZIONE ED ESERCIZIO DI GIOCHI LECITI (art. 86, comma 1, del R.D. 18/6/1931 n. 773 e ss. mm*) Al Cmune di CASTELFRANCO EMILIA tit.... prt. n del / / Respnsabile del prcediment Cm.te Plizia Municipale S. C. I. A. INSTALLAZIONE ED ESERCIZIO DI GIOCHI LECITI (art. 86, cmma 1, del R.D. 18/6/1931 n.

Dettagli

piano generale di smaltimento delle acque (PGA)

piano generale di smaltimento delle acque (PGA) Abteilung 29 - Landesagentur für Umwelt Amt 29.4 - Amt für Gewässerschutz Ripartizine 29 - Agenzia prvinciale per l'ambiente Uffici 29.4 - Uffici Tutela acque Linee guida per l elabrazine del pian generale

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Fnd Pensine Nazinale per il Persnale delle Banche di Credit Cperativ / Casse Rurali ed Artigiane Iscritt all Alb tenut dalla Cvip cn il n. 1386 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE PREMESSA Le infrmazini cntenute

Dettagli

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Provincia di Bolzano

Scheda informativa sul programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Provincia di Bolzano Scheda infrmativa sul prgramma di svilupp rurale 2014-2020 per la Prvincia di Blzan Il prgramma di svilupp rurale (PSR) della Prvincia autnma di Blzan è stat ufficialmente adttat dalla Cmmissine eurpea

Dettagli