CONFERENZA STATO-REGIONI - Seduta del 22 novembre 2001

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONFERENZA STATO-REGIONI - Seduta del 22 novembre 2001"

Transcript

1 CONFERENZA STATO-REGIONI - Seduta del 22 nvembre 2001 Accrd tra Gvern, Regini e le Prvince Autnme di Trent e Blzan sui Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria ai sensi dell'articl 1 del decret legislativ 30 dicembre 1992, n. 502 e successive mdificazini La Cnferenza permanente per i rapprti tra l Stat, le Regini e le Prvince Autnme di Trent e di Blzan VISTO l'articl 2, cmma 1, lettera b), del decret legislativ 28 agst 1997, n.281 che affida a questa Cnferenza il cmpit di prmuvere e sancire accrdi secnd quant dispst dall'articl 4 del medesim decret; VISTO l'articl 4, cmma 1 del predett decret legislativ, nel quale si prevede che, in questa Cnferenza, Gvern, Regini e prvince Autnme, in attuazine del principi di leale cllabrazine, pssan cncludere accrdi al fine di crdinare l'esercizi di rispettive cmpetenze per svlgere attività di interesse cmune; VISTO l'accrd tra i Ministri del tesr, bilanci e prgrammazine ecnmica, della sanità e le Regini e Prvince Autnme di Trent e di Blzan in materia di spesa sanitaria, sancit da questa Cnferenza il 3 agst 2000 (repertri atti 1004); VISTO l'accrd del 22 marz 2001 (repertri atti n. 1210) sancit tra i Ministri del tesr, bilanci e prgrammazine ecnmica, della sanità e le Regini e Prvince Autnme di Trent e di Blzan, che integra il predett accrd sancit da questa Cnferenza il 3 agst 2000; VISTO l'accrd tra Gvern, Regini e le Prvince Autnme di Trent e Blzan recante integrazini e mdifiche agli accrdi sanciti il 3 agst 2000 (repertri atti 1004) e il 22 marz 2001 (repertri atti 1210) in materia sanitaria, sancit l'8 agst 2001 da questa Cnferenza (repertri atti n. 1285); CONSIDERATO che, cn il predett accrd si è cnvenut, che cn successiv accrd da sancirsi in questa Cnferenza, sarebber stati definiti i Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, prima che gli stessi venisser adttati dal Gvern cn un prvvediment frmale entr il 30 nvembre 2001, d'intesa cn la stessa Cnferenza e che la validità dell stess era subrdinata all adzine dei nuvi Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria; CONSIDERATO che, questa Cnferenza nella seduta del 25 ttbre 2001 (repertri atti n.1314 ) ha valutat psitivamente e apprvat la relazine sull'attivita' del tavl di lavr per la definizine dei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria e dei relativi csti, al fine di pervenire al successiv accrd da sancirsi sui Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, previ cnfrnt preliminare in un tavl tra le Regini e i Ministri dell'ecnmia e delle finanze e della salute; VISTO l'articl 6 della legge 16 nvembre 2001, n. 405 di cnversine, cn mdificazini, del decret legge 18 settembre 2001, n. 347, recante interventi urgenti in materia di spesa sanitaria, che dispne che, cn decret del Presidente del Cnsigli dei Ministri, da adttare entr il 30 nvembre 2001, d'intesa cn questa Cnferenza, sn definiti i Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, ai sensi dell'articl 1 del decret legislativ 30 dicembre 1992, n. 502 e successive mdificazini; VISTA la prpsta di accrd in ggett, elabrata dal tavl tecnic di lavr per la definizine dei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria e dei relativi csti nelle riunini del 30 e 31 ttbre 2001 e trasmessa cn nta del 2 nvembre ai Presidenti delle Regini, nnché ai Ministri della salute e dell'ecnmia e delle finanze ;

2 CONSIDERATO che, nel crs delle riunini del 7 e 13 nvembre del tavl plitic di lavr per la definizine dei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, tenutesi press il Minister dell'ecnmia e delle finanze per l'esame della prpsta di accrd in ggett, nel crs delle quali si è prcedut alla definitiva stesura della stessa e si è cnvenut altresì che, ad avvenuta apprvazine dell'accrd, nnché del relativ Decret del Presidente del Cnsigli dei Ministri, si prvvederà ad elabrare una pubblicazine di carattere esplicativ, che illustri nel dettagli le prestazini e le attività ricmprese nei livelli essenziali di assistenza sanitaria; CONSIDERATO che, nel crs della riunine tecnica Stat-Regini tenutasi in data dierna tra i rappresentanti dei Ministeri della salute, dell ecnmia e finanze, affari reginali nnché delle Regini si è cnvenut di prprre una mdifica all allegat 3 del presente accrd vlt a garantire le specifiche esigenze di assistenza sanitaria delle pplazini delle isle minri e delle altre cmunità islate; CONSIDERATO che, nel crs dell dierna seduta di questa Cnferenza, i Presidenti delle Regini, nell esprimere il lr favrevle avvis sull schema di decret del Presidente del Cnsigli dei Ministri sui Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria hann prpst il seguente emendament: "alla lettera f) dell allegat 2A dell stess, aggiungere la seguente frase: "Su dispsizine reginale la laserterapia antalgica, l elettrterapia antalgica, l ultrasunterapia e la mesterapia pssn essere incluse nell allegat 2B", che si intende apprtat anche al medesim allegat 2A del presente accrd, sul quale il Ministr della salute e il rappresentante del Minister dell ecnmia e delle finanze hann cnvenut; CONSIDERATO altresì che, nel crs dell dierna seduta di questa Cnferenza, i Presidenti delle Regini hann espress il lr favrevle avvis sull accrd in ggett e che il Ministr della salute e il rappresentante del Minister dell ecnmia e delle finanze hann cnfermat il lr psitiv assens; ACQUISITO l'assens del Gvern e dei Presidenti delle Regini e Prvince Autnme, espress ai sensi dell'articl 4, cmma 2, del decret legislativ 28 agst 1997, n. 281; sancisce il seguente accrd tra Gvern e Regini e Prvince Autnme di Trent e di Blzan nei termini sttindicati: PUNTO 1. Il Servizi Sanitari Nazinale garantisce, attravers le risrse finanziarie pubbliche individuate ai sensi del cmma 3 dell art. 1 del decret legislativ 30 dicembre 1992, n. 502 e successive mdificazini, i Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, nel rispett dei principi di cui al cmma 2 del medesim articl. PUNTO I Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria da garantire a tutti i cittadini a decrrere dalla data di entrata in vigre del presente prvvediment sn definiti nell'allegat 1, che frma parte integrante del presente decret Le prestazini e le attività cmprese nei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria sn sggette alle limitazini e cndizini previste dalle dispsizini vigenti.

3 PUNTO Le prestazini cmprese nei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria sn garantite dal Servizi Sanitari Nazinale a titl gratuit cn partecipazine alla spesa Le frme e le mdalità della partecipazine alla spesa sn quelle individuate dalle dispsizini legislative statali, in particlare dall articl 85, cmma 9 della legge 23 dicembre 2001, n. 388, nnché dagli articli 4, cmma 3 e 6, cmmi 1 e 2, della legge 16 nvembre 2001, n. 405 di cnversine, cn mdificazini del decret legge 18 settembre 2001, n. 347, recante interventi urgenti in materia di spesa sanitaria, nnché dalle dispsizini reginali, eventualmente adttate ai sensi dell'articl 13 del d.lgs. 30 dicembre 1992, n.502 e successive mdificazini. PUNTO Si cnviene che: le prestazini ed i servizi, di cui all'allegat 2A, sn escluse dai Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria; le prestazini di cui all'allegat 2B sn da intendersi parzialmente escluse dai Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, in quant ergabili sl secnd specifiche indicazini cliniche; le prestazini di cui all'allegat 2C incluse nei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria sn quelle che presentan un prfil rganizzativ ptenzialmente inapprpriat per le quali ccrre cmunque individuare mdalità più apprpriate di ergazine. Le prestazini spra richiamate sn state inserite nelle specifiche liste di cui agli allegati in quant: a. nn rispndn a necessità assistenziali tutelate in base ai principi ispiratri del Servizi Sanitari Nazinale di cui al cmma 2 dell articl 1 del decret legislativ 30 dicembre 1992, n. 502 e successive mdificazini; b. nn sddisfan il principi dell efficacia e dell apprpriatezza, vver la lr efficacia nn è dimstrabile in base alle evidenze scientifiche dispnibili vver la lr utilizzazine è rivlta a sggetti le cui cndizini cliniche nn crrispndn alle indicazini raccmandate; c. in presenza di altre frme di assistenza vlte a sddisfare le medesime esigenze, nn sddisfan il principi dell ecnmicità nell impieg delle risrse vver nn garantiscn un us efficiente delle risrse quant a mdalità di rganizzazine e di ergazine dell assistenza. 4.2 Si cnviene che vann apprtate, entr il 31 marz 2002, mdifiche al Nmenclatre tariffari delle prestazini di specialistica ambulatriale e diagnstica strumentale, anche in base alle indicazini cntenute nell allegat 2B e ferme restand le esclusini di cui all'allegat 2A, assicurand inltre l'inseriment, in dett nmenclatre, di prestazini attualmente ergabili sl in regime di ricver spedalier, per le quali vi sia evidenza di un più apprpriat regime di ergazine in sede di specialistica ambulatriale.

4 4.3. Le Regini disciplinan i criteri e le mdalità per cntenere il ricrs e l ergazine di prestazini, che nn sddisfan il principi di apprpriatezza rganizzativa e di ecnmicità nella utilizzazine delle risrs e, anche tenend cnt delle indicazini riprtate nell'allegat 2C. In sede di prima applicazine la disciplina è adttata dalle Regini entr il 30 giugn PUNTO Si cnviene di definire criteri specifici di mnitraggi, all intern del sistema di garanzia intrdtt dall art.9 del decret legislativ 18 febbrai 2000, n. 56, per assicurare trasparenza, cnfrntabilità e verifica dell assistenza ergata attravers i Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria cn un sistema di indicatri essenziali, pertinenti e caratterizzati da dinamicità e da aggirnament cntinu. 5.2 Il tavl previst nel punt 15 dell accrd dell 8 agst 2001 fra Gvern, Regini e le Prvince Autnme di Trent e Blzan, effettuerà, sulla base di quant previst al capvers precedente, la verifica dei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria effettivamente ergati, e della crrispndenza ai vlumi di spesa stimati e previsti, evidenziand altresì eventuali prestazini effettivamente ergate nn ricnducibili ai predetti livelli. PUNTO Si cnviene di definire un sistema di manutenzine degli elenchi di prestazini e servizi inseriti nei Livelli Essenziali di Assistenza sanitaria, al fine di garantire la qualità e l'apprpriatezza dell assistenza per i cittadini in relazine alle risrse definite. 6.2 Si cnviene di cstituire, entr il 31 marz 2002, un specific rganism a carattere nazinale, di cui faccian parte un numer adeguat di esperti designati dalle Regini, sul mdell della Cmmissine Unica del Farmac (CUF). 6.3 A tale rganism è affidat il cmpit di valutare, nel temp, i fattri scientifici, tecnlgici ed ecnmici che mtivan il manteniment, l'inclusine l'esclusine delle prestazini dai Livelli Essenziali di Assistenza sanitaria, tenut cnt di nuve tecniche e strumenti terapeutici, riabilitativi diagnstici resi dispnibili dal prgress scientific e tecnlgic, che presentin evidenze scientifiche di un significativ benefici in termini di salute, a livell individuale cllettiv, a frnte delle risrse impiegate, csì cme l esclusine di quelle rmai bslete. 6.4 Resta ferm quant sancit dall'accrd dell'8 agst 2001, al punt 15 dell stess, cn particlare riferiment all'impegn assunt dal Gvern di accmpagnare eventuali variazini in increment dei Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria, decise a livell centrale, cn le necessarie risrse aggiuntive. PUNTO 7

5 7.1 Si cnviene sulle indicazini particlari per l'applicazine dei livelli in materia di assistenza spedaliera, assistenza farmaceutica, assistenza specialistica e integrazine sci sanitaria, nnché in materia di assistenza sanitaria alle pplazini delle isle minri ed alle altre cmunità islate che vengn frnite nell'allegat 3. PUNTO 8 Si cnviene che i Livelli Essenziali di Assistenza sanitaria sn stati definiti, nel presente accrd, in relazine alle risrse di cui al punt 6 dell'accrd sancit dalla Cnferenza permanente per i rapprti tra l Stat, le Regini e Stat-Regini nel crs della seduta dell'8 agst PUNTO 9 1.Ferm restand quant già previst nei punti precedenti del presente accrd, si cnviene che le Regini nell'applicazine dei Livelli Essenziali di Assistenza sanitaria in sede reginale si attengn alle linee guida cntenute nell'allegat 4. PUNTO 10 Laddve la regine definisca specifiche cndizini di ergabilità delle prestazini ricmprese all'intern dei Livelli Essenziali di Assistenza sanitaria cn particlare riferiment alle prestazini di cui agli allegati 2B e 2C, individui prestazini/servizi aggiuntivi a favre dei prpri residenti, l'addebitament delle stesse in mbilità sanitaria deve avvenire sulla base di: un accrd quadr interreginale, che regli queste specifiche prblematiche di cmpensazine della mbilità entr il 30 giugn 2002; eventuali specifici accrdi bilaterali tra Regini interessate. PUNTO 11 Si cnviene che il tavl di lavr che ha curat la stesura del presente accrd, cn riferiment alle questini, qui di seguit riprtate, cntinuerà ad perare, cn il supprt di gruppi tecnici misti cn rappresentanti ministeriali e reginali per i necessari apprfndimenti, i cui risultati sarann sttpsti alla valutazine della Cnferenza Stat-Regini per gli adempimenti cnseguenti: visite fiscali e accertamenti richiesti dagli Uffici della pubblica Amministrazine e relativi csti; cmpiti affidati agli ufficiali plizia giudiziaria e relativi csti; finanziament delle Agenzie reginali per l'ambiente per le funzini svlte dalle stesse di cmpetenza del Servizi Sanitari Nazinale;

6 Assistenza sanitaria agli stranieri nn reglari. PUNTO 12 Si cnviene, per quant cncerne gli adempimenti cnseguenti al dispst dell'articl 6, cmmi 1 e 2 della legge 16 nvembre 2001, n. 405 di cnversine, cn mdificazini, del decret legge 18 settembre 2001, n. 347 che la Cmmissine Unica del Farmac prvveda ad aggregare in sttgruppi l'elenc dei farmaci di cui al richiamat articl 6, in md da cnsentire alle Regini di reglare l'applicazine della facltà lr attribuita di prevedere frme crescenti di partecipazine alla spesa da parte dell'assistit, fin alla ttale nn rimbrsabilità dei farmaci, in maniera tale da cnfigurare nn più di 3 classi di partecipazine alla spesa: una classe a bassa partecipazine dell assistit, una classe a più elevata partecipazine dell assistit, una classe a ttale caric dell assistit. La frmulazine dell'elenc, di cui all'articl 6, cmma 1 della legge 16 nvembre 2001, n. 405 di cnversine, cn mdificazini, del decret legge 18 settembre 2001, n. 347, da parte della Cmmissine Unica del Farmac (CUF) dvrà essere perata, in md tale da cnsentire una minre spesa rispett a quella registrata nell'ann 2001 per un imprt cerente cn l'bblig del rispett del tett del 13% per la spesa farmaceutica. Il Segretari Il Presidente ALLEGATO 1 1.A CLASSIFICAZIONE DEI LIVELLI Le prestazini di assistenza sanitaria garantite dal servizi sanitari nazinale sn quelle ricnducibili ai seguenti Livelli Essenziali di Assistenza: 1. Assistenza sanitaria cllettiva in ambiente di vita e di lavr

7 A. Prfilassi delle malattie infettive e parassitarie B. Tutela della cllettività e dei singli dai rischi cnnessi cn gli ambienti di vita, anche cn riferiment agli effetti sanitari degli inquinanti ambientali C. Tutela della cllettività e dei singli dai rischi infrtunistici e sanitari cnnessi cn gli ambienti di lavr D. Sanità pubblica veterinaria E. Tutela igienic sanitaria degli alimenti; srveglianza e prevenzine nutrizinale F. Attività di prevenzine rivlte alla persna vaccinazini bbligatrie e raccmandate prgrammi di diagnsi precce G. Servizi medic-legale 2. Assistenza distrettuale A. Assistenza sanitaria di base medicina di base in frma ambulatriale e dmiciliare cntinuità assistenziale ntturna e festiva guardia medica turistica (su determinazine della Regine) B. Attività di emergenza sanitaria territriale C. Assistenza farmaceutica ergata attravers le farmacie territriali frnitura di specialità medicinali e prdtti galenici classificati in classe A (e in classe C a favre degli invalidi di guerra), nnché dei medicinali parzialmente rimbrsabili ai sensi del decret legge 18 settembre 2001, n.347 frnitura di medicinali innvativi nn autrizzati in Italia, ma autrizzati in altri Stati sttpsti a sperimentazine clinica di fase II impiegati per indicazini terapeutiche diverse da quelle autrizzate D. Assistenza integrativa

8 frnitura di prdtti dietetici a categrie particlari frnitura di presidi sanitari ai sggetti affetti da diabete mellit E. Assistenza specialistica ambulatriale prestazini terapeutiche e riabilitative diagnstica strumentale e di labratri F. Assistenza prtesica frnitura di prtesi e ausili a favre di disabili fisici, psichici e sensriali G. Assistenza territriale ambulatriale e dmiciliare assistenza prgrammata a dmicili (assistenza dmiciliare integrata, assistenza prgrammata dmiciliare, cmprese le varie frme di assistenza infermieristica territriale) attività sanitaria e scisanitaria rivlta alle dnne, alle cppie e alle famiglie a tutela della maternità, per la prcreazine respnsabile e l'interruzine della gravidanza attività sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne cn prblemi psichiatrici e alle lr famiglie attività riabilitativa sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne cn disabilità fisica, psichica e sensriale attività sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne dipendenti da sstanze stupefacenti psictrpe da alcl attività sanitaria e scisanitaria rivlta a pazienti nella fase terminale attività sanitaria e scisanitaria riclta alle persne cn infezine da HIV H. Assistenza territriale residenziale e semi-residenziale attività sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne anziane nn autsufficienti attività riabilitativa sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne dipendenti da sstanze stupefacenti psictrpe da alcl attività sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne cn prblemi psichiatrici attività riabilitativa sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne cn disabilità fisica, psichica e sensriale attività sanitaria e scisanitaria rivlta a pazienti nella fase terminale

9 attività sanitaria e scisanitaria rivlta alle persne cn infezine da HIV I. Assistenza termale cicli di cure idrtermali a sggetti affetti da determinate patlgie 3. Assistenza spedaliera A. prnt sccrs B. degenza rdinaria C. day hspital D. day surgery E. interventi spedalieri a dmicili (in base ai mdelli rganizzativi fissati dalle Regini) F. riabilitazine G. lungdegenza H. racclta, lavrazine, cntrll e distribuzine degli emcmpnenti e servizi trasfusinali I. attività di preliev, cnservazine e distribuzine di tessuti; attività di trapiant di rgani e tessuti Nell'ambit delle tre macraree precedenti, è inclusa l'assistenza specifica rivlta a particlari categrie di cittadini, vver ergata in cndizini particlari: Invalidi prestazini sanitarie previste dai rispettivi rdinamenti alla data di entrata in vigre della legge n.833/1978 Sggetti affetti da fibrsi cistica frnitura gratuita del materiale medic, tecnic e farmaceutic, cmpresi i supplementi nutrizinali Nefrpatici crnici in trattament dialitic rimbrs spese di trasprt al centr dialisi

10 altre prvvidenze a favre dei dializzati (su determinazine reginale) Sggetti affetti da diabete mellit frnitura gratuita di ulteriri presidi diagnstici e terapeutici Sggetti affetti da Mrb di Hansen frnitura gratuita di accertamenti diagnstici e farmaci specifici spese di viaggi per l esecuzine del trattament Sggetti affetti da malattie rare: -assistenza sanitaria prevista dalle nrme vigenti. Cittadini residenti in Italia autrizzati alle cure all ester assistenza sanitaria autrizzata. 1.B RICOGNIZIONE DELLA NORMATIVA VIGENTE, CON L'INDICAZIONE DELLE PRESTAZIONI EROGABILI, DELLE STRUTTURE DI OFFERTA E DELLE FUNZIONI. La ricgnizine della nrmativa vigente, per quant pssibile, è presentata cn appsite schede per gni livell, csì cme precedentemente individuat, in cui accant a ciascuna tiplgia assistenziale sn stati richiamati i riferimenti nrmativi vigenti e, se dispnibili, la lista di prestazini ergabili, i parametri di fferta strutturali eventualmente previsti. Si precisa che per l'area della Prevenzine cllettiva, in ulterire specific allegat, vi è l elencazine delle funzini garantite. Si precisa altresì, cn riferiment all'area medic-legale, che ccrre perare una distinzine tra le prestazini ergate in base ad una cmpetenza istituzinale, e talvlta esclusiva, delle Aziende sanitarie, e le prestazini che rientran nei Livelli Essenziali di Assistenza. Tra le fnti dei LEA sn stati inseriti anche gli Accrdi sanciti in sede di Cnferenza Stat-Regini per il raggiungiment degli biettivi del PSN e secnd quant dispst dall art. 4 del d.lgs. 28 agst 1997, n. 281 che dispne in tal sens: " 1. Gvern, Regini e Prvince autnme di Trent e di Blzan, in attuazine del principi di leale cllabrazine e nel perseguiment degli biettivi di funzinalità, ecnmicità dell'azine amministrativa, pssn cncludere in sede di Cnferenza Stat-Regini, accrdi, al fine di crdinare l'esercizi delle rispettive cmpetenze e svlgere attività di interesse cmune. 2. Gli accrdi si perfezinan cn l'espressine dell'assens del Gvern e dei Presidenti delle Regini e delle Prvince autnme di Trent e di Blzan".

11 Le prestazini individuate dagli Accrdi fann parte dei LEA nei limiti previsti dal grad di cgenza degli Accrdi medesimi, desumibile da quant in essi cnvenut. RICOGNIZIONE DELLA NORMATIVA VIGENTE, CON L'INDICAZIONE DELLE PRESTAZIONI EROGABILI, DELLE STRUTTURE DI OFFERTA E DELLE FUNZIONI LIVELLI DI ASSISTENZA Fnti nrmative Assistenza sanitaria cllettiva in ambienti di vita e di lavr Prevenzine cllettiva Prestazini Fnti Mdalità rganizzative e standard Liste di prestazini Rif. Prfilassi delle malattie infettive e parassitarie; tutela della cllettività e dei singli dai rischi sanitari degli ambienti di vita, anche cn riferiment agli effetti sanitari degli inquinanti ambientali; tutela della cllettività e dei singli dai rischi infrtunistici e sanitari cnnessi agli ambienti di lavr; sanità pubblica veterinaria, tutela igienic sanitaria degli alimenti; srveglianza e prevenzine nutrizinale. D.lgs. 30 dicembre 1992, n. 502 art. 7-ter "Rirdin della disciplina in materia sanitaria, a nrma dell'articl1 della legge 23 ttbre 1992, n. 421" (S.O. n. 3 alla G.U. n. 4 del 7 gennai 1994) La lista delle prestazini nn è riprtata in atti nrmativi. Cnvenzinalmente può essere cndivisa la lista di cui alle pagine seguenti. 1A 1B 1C 1D 1E In quest settre, parte dell'attività si effettua su richiesta di privati, in base a tariffe reginali. Legenda: La quinta clnna della tabella (Rif.) indica il riferiment alla classificazine dei livelli cntenuta nella Parte prima.

12 PREVENZIONE COLLETTIVA Tutte le funzini previste dalla nrmativa vigente, tra cui: 1. Igiene e sanità pubblica 1. Prfilassi delle malattie infettive e diffusive Cntrll malattie infettive e bnifica fclai Interventi di prfilassi e di educazine per prevenire il diffndersi delle malattie infettive Medicina del viaggiatre Vigilanza igienica sulle attività di disinfezine, disinfestazine e derattizzazine 1. Tutela della cllettività dai rischi sanitari cnnessi all inquinament ambientale Verifica degli effetti sulla salute da inquinament atmsferic e acustic Verifica degli effetti sulla salute da impianti di smaltiment dei rifiuti slidi urbani Verifica degli effetti sulla salute da detenzine e smaltiment dei rifiuti speciali, tssici e ncivi Verifica degli effetti sulla salute dalla qualità delle acque destinate al cnsum uman Verifica degli effetti sulla salute dalla qualità delle piscine pubbliche di us pubblic Verifica degli effetti sulla salute dalla qualità delle acque di balneazine Verifica degli effetti sulla salute da scarichi civili, prduttivi e sanitari 1. Tutela della cllettività e dei singli dai rischi sanitari degli ambienti di vita Valutazine dell impatt sulla salute umana dei fattri di ncività, periclsità e di deterirament negli ambienti di vita e indicazine delle misure idnee alla tutela della saluta umana Determinazine qualitativa e quantitativa dei fattri di rischi di tip bilgic presenti negli ambienti di vita Cntrll e sicurezza di impianti negli ambienti di vita Frmulazine di mappe di rischi ambientale

13 Verifica della cmpatibilità dei piani urbanistici e dei prgetti di insediament industriali e di attività lavrative in genere cn le esigenze di tutela della salute della pplazine Tutela delle cndizini igieniche e di sicurezza degli edifici in relazine alle diverse utilizzazini cn particlare riferiment agli edifici ad us pubblic Tutela igienic sanitaria degli stabilimenti termali Vigilanza e cntrll sui csmetici Cntrll sui farmaci, stupefacenti, sstanze psictrpe, presidi medic chirurgici Cntrll sulla prduzine, detenzine, cmmerci e impieg dei gas tssici Cntrll sull us delle radiazini inizzanti e nn negli ambienti Vigilanza e cntrll delle sstanze e dei preparati periclsi e sulla lr etichettatura Vigilanza sulle industrie insalubri Cntrlli e vigilanza in materia di plizia mrtuaria e medicina necrscpica 1. Igiene degli alimenti e nutrizine Cntrll igienic-sanitari nei settri della prduzine, trasfrmazine, cnservazine, cmmercializzazine, trasprt e depsit, distribuzine e smministrazine degli alimenti e bevande, cmprese le acque minerali Campinament ed esecuzine dei cntrlli analitici secnd la tiplgia degli alimenti e delle bevande Cntrll sul depsit, cmmerci, vendita e impieg di fitfarmaci, additivi e clranti ed altr Cntrll sulla prduzine e sul cmmerci dei prdtti dietetici e degli alimenti per la prima infanzia Cntrll della cntaminazine ambientale sugli alimenti e bevande Prevenzine e cntrll delle tssinfezini alimentari e delle patlgie cllettive di rigine alimentare Infrmazine di prevenzine nei cnfrnti degli addetti alla prduzine, maniplazine, trasprt, smministrazine, depsit e vendita delle sstanze alimentari e delle bevande Prevenzine nella cllettività degli squilibri nutrizinali qualitativi e quantitativi

14 1. Prevenzine e sicurezza degli ambienti di lavr Individuazine, accertament e cntrll dei fattri di ncività, periclsità e deterirament negli ambienti di lavr anche attravers la frmulazine di mappe di rischi Determinazine qualitativa e quantitativa e cntrll dei fattri di rischi di tip chimic, fisic, bilgic ed rganizzativ presenti negli ambienti di lavr Cntrll della sicurezza e delle caratteristiche ergnmiche e di igiene di ambienti, macchine, impianti e prestazini di lavr Srveglianza epidemilgica e cstruzine del sistema infrmativ su rischi e danni di lavr Indicazine delle misure idnee all eliminazine dei fattri di rischi ed al risanament degli ambienti di lavr Verifica della cmpatibilità dei prgetti di insediament industriale e di attività lavrative e in genere cn le esigenze di tutela della salute dei lavratri Attuazine dei cmpiti di vigilanza relativi alle aziende cn rischi di incidenti rilevanti Cntrll della salute dei minri e adlescenti e infrmazine in relazine alla lr cllcazine al lavr Valutazine delle idneità al lavr specific nei casi previsti dalla legge Elabrazine e cnduzine di prgrammi di ricerca per il miglirament delle c ndizini di salute e di igiene e sicurezza del lavr. Indagini per infrtuni e malattie prfessinali Cntrll sull utilizz delle radiazini inizzanti in ambiente di lavr finalizzat alla tutela della salute dei lavratri Infrmazine e frmazine dell utenza in materia di igiene, sicurezza e salute nei lughi di lavr Tutela della salute della lavratrici madri 1. Sanità pubblica veterinaria 1. Sanità animale Srveglianza epidemilgica e prfilassi ai fini della eradicazine della malattie infettive e diffusive degli animali Prevenzine e cntrll delle znsi Interventi di plizia veterinaria

15 Vigilanza sui cncentramenti e spstamenti animali, cmpresa l imprtazine e l esprtazine e sulle strutture ed attrezzature a tal fine utilizzate Igiene urbana e veterinaria Ltta al randagism e cntrll della pplazine canina Cntrll delle pplazini sinantrpe e selvatiche ai fini della tutela della salute umana e dell equilibri fra um, animale e ambiente 1. Igiene degli allevamenti e delle prduzini ztecniche Cntrll e vigilanza sulla distribuzine ed impieg del farmac veterinari in crdinament cn il servizi farmaceutic e prgrammi per la ricerca dei residui di trattamenti illeciti imprpri Cntrll e vigilanza sull alimentazine animale e sulla prduzine e distribuzine dei mangimi Cntrll e vigilanza sulla riprduzine animale Cntrll sul latte e sulle prduzini lattier-casearie Srveglianza sul benessere degli animali da reddit e da affezine Prtezine dell ambiente da rischi bilgici, chimici e fisici cn dcumentazine epidemilgica Vigilanza e cntrll sull impieg di animali nella sperimentazine 1. Tutela igienic-sanitaria degli alimenti di rigine animale Ispezine negli impianti di macellazine Cntrll igienic sanitari nei settri della prduzine, trasfrmazine, cnservazine, cmmercializzazine, trasprt e depsit, distribuzine e smministrazine degli alimenti di rigine animale Vigilanza ed ispezine nelle strutture in cui la nrmativa vigente prevede il veterinari ufficiale Dispsizini di indagini micrbilgiche in tutte le fasi della prduzine e sui prdtti Valutazine degli esiti analitici ed infrmazine dei cnduttri degli stabilimenti, dei risultati, degli esami e degli eventuali accrgimenti da adttare Certificazini sanitarie sui prdtti destinati all esprtazine ad usi particlari Mnitraggi della presenza di residui di farmaci e cntaminanti ambientali negli alimenti di rigine animale

16 Attività di prevenzine rivlta alle persne Prestazini Fnti Mdalità rganizzative e standard Liste di prestazini Rif. Vaccinazini bbligatrie e vaccini per le vaccinazini raccmandate anche a favre dei bambini extracmunitari nn residenti. Legge 23 dicembre 1996, n. 662, art. 1, cmma 34; DPR 23 lugli 1998 "Psn "; Prvvediment Cnferenza Stat-Regini 18 giugn 1999 "Pian nazinale vaccini ". Il Pian nazinale vaccini individua le percentuali di cpertura vaccinale attese, le mdalità perative, i requisiti dei servizi. Il PSN e il Pian nazinale vaccini elencan le vaccinazini bbligatrie e raccmandate. 1F Prgrammi rganizzati di diagnsi precce e prevenzine cllettiva in attuazine del PSN. D.lgs. 29 aprile 1998, n.124, art.1. Prvvediment Cnferenza Stat-Regini 8 marz 2001 (Linee guida per prevenzine, diagnstica e assistenza in nclgia). Le Linee guida individuan gli screening nclgici. Prestazini specialistiche e diagnstiche per la tutela della salute cllettiva bbligatrie per legge dispste lcalmente in situazini epidemiche. Attività medic legale Prestazini Fnti Mdalità rganizzative e standard Liste di prestazini Rif.

17 Certificazini di idneità sanitaria all svlgiment di particlari funzini (attività sprtiva; rilasci rinnv librett di idneità sanitaria; iscrizine elenchi prfessinali; guida di veicli, imbarcazini e navi da diprt; cndtta di mtri; rilasci di prt d'armi; gas tssici, cnduzine di caldaie generatri di vapri, attività di vl da diprt sprtiv); Accertamenti per esenzine us cinture di sicurezza, cncessine cntrassegni libera circlazine e parcheggi per disabili Accertamenti medic legali nei cnfrnti di dipendenti pubblici (sana e rbusta cstituzine fisica, idneità all svlgiment di mansini lavrative, dispensa dal servizi; cessine del quint dell stipendi, ecc.) Certificazini sanitarie ai dipendenti pubblici assenti dal servizi per mtivi di salute Art. 14 della legge 23 dicembre 1978, n. 833 "Istituzine del Servizi sanitari nazinale" (S.O. alla G.U. del 28 dicembre 1978 n. 360) 1G Nta: Si riprta in allegat nelle pagine successive l'elencazine delle funzini garantite ATTIVITÀ MEDICO LEGALE Certificazini idneità sanitaria di Prvvediment g.u. ATTIVITÀ SPORTIVA Legge 29/2/ 1980 n. 33 Cnversine in legge, cn mdificazini del d.l. 30 /12/1969 n. 663 cncernente prvvedimenti per il finanziament del servizi sanitari nazinale. 29 febbrai 1980 n. 59 Legge 23/3/1981 n. 91 Nrme in materia di rapprti tra scietà e sprtivi prfessinisti 27 marz 1981 n. 86 Dm 18/2/1982 Nrme per la tutela sanitaria dell attività sprtiva agnistica 5 marz 1982 n. 63

18 Dm 22/10/1982 Nrme per la tutela sanitaria dei gicatri di calci 6 nvembre 1982 n. 306 Dm 28 /2/1983 Nrme per la tutela dell attività sprtiva nn agnistica 15 marz 1983 n. 72 Dm 16/2/1984 Tutela sanitaria dei pugili prfessinisti 28 febbrai 1984 n. 58 Dm 13/3/1995 Nrme sulla tutela sanitaria degli sprtivi prfessinisti 28 aprile 1995 n. 98 Legge 5/2/1992 n. 104 Legge quadr per l assistenza, l integrazine sciale e i diritti delle persne handicappate 17 febbrai 1992 n. 39 D.m. 4/3/93 Determinazine dei prtclli per la cncessine della idneità alla pratica sprtiva agnistica alle persne handicappate 18 marz 1993 n. 64 Legge 23/3/ 1981 n. 91 Nrme in materia di rapprti tra scietà e sprtivi prfessinisti 27 marz 1981, n. 8 SEGUE ATTIVITÀ MEDICO LEGALE Certificazini idneità sanitaria di Prvvediment g.u. RILASCIO DI PORTO D ARMI Legge 6/3/1987 n.89: Nrme per l accertament medic all idneità al prt delle armi e per l utilizzazine di mezzi di segnalazine luminsi per il sccrs alpin 18 marz 1987 n. 64 D.M. 4/12/1991 Determinazine dei requisiti psicfisici per il rilasci del prt d armi 30 dicembre 1991 n. 304 DM 16/3/1992 Rettifica al decret 4/12/1991 cncernente la determinazine dei requisiti psicfisici per il rilasci del prt d armi 22 aprile 1992 n. 94

19 D.M.5/2/93 Integrazine al decret 4/12/1991 cncernente la determinazine dei requisiti psicfisici per il rilasci del prt d armi 15 febbrai 93 n. 37 D.M. 28/4/1998 Requisiti psicfisici minimi per il rilasci ed il rinnv della autrizzazine al prt di fucile da caccia e al prt d armi per us di difesa persnale 22 giugn 1998 n. 143 D.M. 9/10/1998 Rettifica all allegat 2 del D.M. 28/4/1998 cncernente i requisiti psicfisici minimi per il rilasci ed il rinnv della autrizzazine al prt di fucile da caccia e al prt d armi per us di difesa persnale 3 dicembre 1998 n. 283 SEGUE ATTIVITÀ MEDICO LEGALE Certificazini idneità sanitaria di Prvvediment g.u. GUIDA DI VEICOLI D.M. 8/8/1994 D.M. 29/3/1999 Recepiment della direttiva del cnsigli n. 91/439/cee del 29 lugli 1991 cncernente la patente di guida e succ. mdifiche Mdificazini al d.m. 8/8/1994 che ha recepit la direttiva 91/439 cee cncernente la patente di guida 19 agst 1994 n aprile 1999 n. 86 IMBARCAZIONI E NAVI DA DIPORTO DPR 431 9/120/97 Reglament sulla disciplina delle patenti nautiche 17 dicembre 1997 n. 293 ATTIVITà DI VOLO DA DIPORTO O SPORTIVO LEGGE 25/3/1985 N. 106 Disciplina del vl da diprt sprtiv 1aprile 1985 n. 78 CONDOTTA DI MOTORI D.M. 16/3/1991 N. 173 Reglament cndtta mtri delle imbarcazini da diprt 7 giugn 1991 n.132 CONDUZIONE CALDAIE GENERATORI VAPORI DI O DI D.M. 1/ Nrme per l abilitazine alla cnduzine di generatri di vapre 16 aprile 1974 n. 99

20 Rilasci rinnv librett di idneità sanitaria DPR 26/3/1980 N. 327 ART. 37 Reglament di esecuzine della legge 30 aprile 1962 n. 283 e succ. mdificazini in materia di disciplina igienica della prduzine e della vendita delle sstanze alimentari e delle bevande 16 lugli 1980 n. 193 Impieg gas tssici R.D. 9/1/1927 N. 147 E SUCCESSIVE MODIFICHE Apprvazine del reglament speciale per l impieg dei gas tssici e succ. mdifiche 1 marz 1927 n. 49 SEGUE ATTIVITÀ MEDICO LEGALE Certificazini varie Prvvediment g.u. esenzine us cinture di sicurezza D.LGS. 30 APRILE 1992 N. 285 E SUCCESSIVE MODIFICHE Nuv cdice della strada 18 maggi 1992 n. 114 s.. cncessine cntrassegni libera circlazine per invalidi\ DPR 15/12/ 92 N. 495 Reglament di esecuzine e di attuazine del nuv cdice della strada 28 dicembre 1992 n sana e rbusta cstituzine LEGGE 25 LUGLIO 1956 N. 837 Rifrma della legislazine vigente per la prfilassi delle malattie veneree- 8 agst 1956 n. 198 dpr 27/10/1962 n Reglament di esecuzine della legge 25 lugli 1956,n. 837, sulla rifrma della legislazine vigente per la prfilassi delle malattie veneree 6 aprile-1963 n. 93 legge 23/12/ 2000 n. 388 Dispsizini per la frmazine del bilanci annuale e pluriennale dell stat ( legge finanziaria 2001) s.. 29 dicembre 2000 n. 302 legge 5/2/1992 n. 104 Legge quadr per l assistenza, l integrazine sciale e i diritti delle persne handicappate 17 febbrai 1992 n. 39 SEGUE ATTIVITÀ MEDICO LEGALE

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 22 febbraio 2001 Repertorio Atti n. 1161 del 22 febbraio 2001 Oggetto: Accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le Regioni e Province

Dettagli

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti

b) dati di base: dati elementari utilizzati in forma aggregata per la costruzione degli indicatori. Comprendono dati correnti già parte dei vigenti D.M. 12-12-2001 Sistema di garanzie per il monitoraggio dell'assistenza sanitaria. Pubblicato nella Gazz. Uff. 9 febbraio 2002, n. 34, S.O. IL MINISTRO DELLA SALUTE di concerto con IL MINISTRO DELL'ECONOMIA

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano

La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano La Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano VISTO gli articoli 2, comma 2, lett. b) e 4, comma 1 del decreto legislativo 28 agosto 1997,

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO

COMMISSIONE AZIENDALE DEL FARMACO PROCEDURA SULLA PRESCRIZIONE DI FARMACI PER INDICAZIONI NON AUTORIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FARMACO COMMISONE AZIENDALE DEL FAMACO POCEDUA SULLA PESCIZIONE DI FAMACI PE INDICAZIONI N AUTOIZZATE DALL AGENZIA ITALIANA DEL FAMACO 1. SCOPO/OBIETTIVO Informare il Personale Medico dell Aziende Sanitarie della

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO Avvis pubblic per la cncessine di cntributi ecnmici a sstegn di prgetti da attuare nelle Scule del Lazi - Presentazine n demand delle prpste prgettuali ALLEGATO A - Prgetti Esclusi - Scadenza 27 febbrai

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t 1

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t 1 1 LEGGE REGIONALE Norme in materia sanitaria 2 LEGGE REGIONALE Norme in materia sanitaria Il Consiglio regionale ha approvato la seguente legge: Art. 1 (Integrazione del comma 40 dell articolo 3 della

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano

Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano Regolamento per gli interventi e servizi sociali del Comune di Milano approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 19 del 6 febbraio 2006 e rettificato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA UFFICIO VI Adempimento mantenimento dell erogazione dei LEA attraverso gli indicatori della Griglia Lea Metodologia e Risultati

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

.. QUANDO?.. DOVE?... COME?

.. QUANDO?.. DOVE?... COME? S.S.V.D. ASSISTENZA INTEGRATIVA E PROTESCA CHI?.. QUANDO?.. DOVE?... COME? Rag. Coll. Amm. Rita Papagna Dott.ssa Laura Signorotti PRESIDI EROGABILI DAL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE D.M. n.332 del 27 agosto

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

A relazione dell'assessore Monferino:

A relazione dell'assessore Monferino: REGIONE PIEMONTE BU32 09/08/2012 Deliberazione della Giunta Regionale 30 luglio 2012, n. 45-4248 Il nuovo modello integrato di assistenza residenziale e semiresidenziale socio-sanitaria a favore delle

Dettagli

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18)

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) STAFF RISRSE UMANE Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENT DEL PERSNALE E CNFERIMENT DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) NTA METDLGICA SCREENING Servizio Gestione Risorse 1 PREMESSA

Dettagli

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI

GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI GUIDA ALLA DETRAZIONE DELLA SPESA PER I FARMACI Come si detraggono le spese per l acquisto dei farmaci? Cosa deve contenere lo scontrino fiscale emesso dalla farmacia? A cosa serve la tessera sanitaria?

Dettagli

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014

Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Conferenza Stampa Dipartimento di Sanità Pubblica: i dati di attività del 2014 Lunedì 6/07/2015 ore 11.00 Sala Riunioni - Direzione Generale AUSL Strada del Quartiere 2/A - Parma Alla Conferenza Stampa

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l.

LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO. Viste le proprie deliberazioni assunte nelle sedute del 25 gennaio 2000 e 7 giugno 2000; Dispone: Art. l. PROVVEDIMENTO 20 luglio 2000. Istituzione dell'elenco delle specialità medicinali erogabili a totale carico del Servizio sanitario nazionale ai sensi della legge 648/96. LA COMMISSIONE UNICA DEL FARMACO

Dettagli

Al SUAP. Denominazione società/ditta

Al SUAP. Denominazione società/ditta COMUNICAZIONE SUBINGRESSO DI COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SU POSTEGGIO L.R. 28/2005 e s.m.i. Codice del Commercio art.74 e D.P. G.R. n. 15/R del 1 aprile 2009 Regolamento di attuazione della legge n. 28/2005

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

IL MINISTRO DELLA SALUTE

IL MINISTRO DELLA SALUTE Testo aggiornato al 20 settembre 2013 Decreto ministeriale 26 marzo 2013 Gazzetta Ufficiale 8 agosto 2013, n. 185 Contributo alle spese dovuto dai soggetti pubblici e privati e dalle società scientifiche

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli