Illustrazione delle novità sulla nuova versione di Pregeo 10 - APAG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Illustrazione delle novità sulla nuova versione di Pregeo 10 - APAG"

Transcript

1 Illustrazione delle novità sulla nuova versione di Pregeo 10 - APAG Roma, 16 Febbraio 2012 Direzione centrale Catasto e Cartografia Area Servizi cartografici Ufficio Sistemi cartografici e metodologie operative

2 NOVITÀ DELLA PROCEDURA PREGEO 10 APAG: NUOVE FUNZIONALITÀ NUOVI CONTROLLI CORREZIONI DI ERRORI DELLE VERSIONI PRECEDENTI

3 NUOVE FUNZIONALITA EMANAZIONE DI UNA CIRCOLARE

4 CIRCOLARE INTEGRATIVA Introduzione della scheda esplicativa circa le modalità di redazione degli atti di aggiornamento relativi alla nuova tipologia 14b - Tipo mappale con stralcio di corte, con attribuzione di un numero di particella al nuovo fabbricato

5 CIRCOLARE INTEGRATIVA Nuova modalità di redazione degli atti di aggiornamento relativi a: TIPOLOGIA 1 - Passaggio all Urbano di Fabbricato Rurale, senza subalterni, già censito al Catasto Edilizio Urbano, oppure passaggio all Urbano di un fabbricato presente sulla mappa e già censito al Catasto Edilizio Urbano con lo stesso numero, ma non censito con qualità Ente Urbano al Catasto Terreni. TIPOLOGIA 21 - Passaggio all'urbano di tutte le porzioni di fabbricato rurale e variazione dell intero in Ente Urbano. Introdotto un nuovo campo per l indicazione dell identificativo della u.i.u. accatastata al NCEU, insistente sulla particella, e relativo controllo

6 CIRCOLARE INTEGRATIVA Nuova modalità di redazione degli atti di aggiornamento relativi a: TIPOLOGIA 2 - Passaggio all'urbano di un Fabbricato Rurale, senza subalterni, non censito al Catasto Edilizio Urbano oppure di un fabbricato presente sulla mappa e già censito al Catasto Edilizio Urbano con diverso numero. TIPOLOGIA 22 - Passaggio all'urbano di tutte le porzioni di fabbricato rurale e variazione dell intero in Ente Urbano. Eliminato l utilizzo dell estratto di mappa autoallestito

7 CIRCOLARE INTEGRATIVA Nuova modalità di redazione degli atti di aggiornamento relativi alle provincie in cui vige il Catasto Tavolare: possibilità di trattazione delle particelle in presenza di identificativi con denominatore

8 CIRCOLARE INTEGRATIVA Modifica della normativa vigente in merito all inserimento delle annotazioni FM e DE: Norma attuale: l Ufficio Provinciale deve inserire le annotazioni a valle dell approvazione Novità normativa: l Ufficio non avrà più tale onere, le annotazioni saranno inserite automaticamente dalla nuova procedura

9 CIRCOLARE INTEGRATIVA Descrizione della funzionalità che permette il riconoscimento della tipologia da adottare per la specifica variazione catastale, a partire dalla proposta di aggiornamento redatta dal professionista.

10 CIRCOLARE INTEGRATIVA Nuova modalità di redazione degli atti di aggiornamento che trattano variazioni per ampliamento e demolizione contestuali: l attuale normativa non prevede questa eventualità (non esiste una apposita tipologia) alcune tipologie sono, comunque, già adeguate allo scopo

11 NOVITÀ DELLA PROCEDURA PREGEO 10 APAG: NUOVE FUNZIONALITÀ NUOVI CONTROLLI CORREZIONI DI ERRORI DELLE VERSIONI PRECEDENTI

12 NUOVE FUNZIONALITÀ Determinazione della tipologia dell atto di aggiornamento. o Dopo aver redatto la proposta di aggiornamento è possibile richiamare una funzione che determina, sulla base della sola proposta, la tipologia dell atto. La tipologia determinata può essere attribuita all atto senza la necessità di rieseguire la redazione della proposta di aggiornamento

13

14 Cambia la tipologia sulla riga 9 senza dover rieseguire la proposta di aggiornamento.

15 La scelta di queste tipologie èstata data al tecnico redattore in quanto possono essere simili da un punto di vista cartografico ma differenti per gli effetti del codice civile Atti che non possono essere codificati su nessuna tipologia per l approvazione automatica

16 Introduzione della nuova tipologia 14b tipo mappale con stralcio di corte, con attribuzione di un numero di particella al nuovo fabbricato

17 Gestione automatica dell annotazione di firma mancante senza la necessità di compilare un modello censuario ausiliario

18 Gestione automatica dell annotazione di mancato deposito di cui all art 30 comma 10 DPR 380/2001

19 Esclusione della necessita della redazione della proposta di aggiornamento per la tipologia 2 (conferma di mappa con variazione dell identificativo) e 22 (passaggio all urbano di tutte le pozioni di fabbricato rurale e variazione dell identificativo

20 Inserito controllo di esistenza di u.i.u accatastate all NCEU, nel caso delle tipologie 1, 21

21 Inserimento dei dati corrispondenti della particella al N.C.E.U.

22 I dati inseriti vengono riportati sul file pdf da inviare/portare all AgT

23 NUOVE FUNZIONALITÀ Introduzione della tipologia 19 (atto a rettifica) che consente la rettifica razionale, nel rispetto delle condizioni specificate, di una o più misure errate in un atto di aggiornamento approvato: è in fase di adeguamento la procedura lato Ufficio per la gestione delle attività di cassa per il pagamento dei relativi tributi

24 NUOVE FUNZIONALITÀ Implementazione delle tipologie e delle relative transazioni anche per le zone nelle quali vige il catasto tavolare

25 Compilazione della proposta

26 Dematerializzazione degli atti di aggiornamento nel formato conforme allo standard PdFA richiesto per la conservazione sostitutiva a norma

27 CONTROLLI INSERITI / CORRETTI Inseriti controlli specifici per la tipologia 11: o Controllo che la particella originale abbia superficie reale o Controllo protocollo di origine e coordinate dei punti dichiarati nelle righe 8 fino alla seconda cifra decimale

28 CONTROLLI INSERITI / CORRETTI Nel caso di tipologia 15, inserito un controllo che la qualità della particella originale sia 282. Nel caso di fusioni, inserito un controllo per verificare che le particelle da fondere abbiano la stessa classe oltre che la stessa qualità e la stessa ditta Gestione degli atti che trattano particelle demaniali 6 DITTA 2770 DEMANIO DELLO STATO Proprieta` per 1000/1000 DEMANIO

29

Oppure passaggio all Urbano di un fabbricato rurale senza subalterni,

Oppure passaggio all Urbano di un fabbricato rurale senza subalterni, Schede esemplificative delle Tipologie di atti di aggiornamento attualmente trattate dalla procedura Pregeo 10 APAG Nella Tabella seguente sono riportate sinteticamente le tipologie di atti di aggiornamento

Dettagli

ALLEGATO 2 alla Circolare n. 1. Prot. n. 32542 del 28 giugno 2012

ALLEGATO 2 alla Circolare n. 1. Prot. n. 32542 del 28 giugno 2012 ALLEGATO 2 alla Circolare n. 1 Nuove schede esemplificative delle Tipologie di atti di aggiornamento dalla procedura Pregeo 10 Pag. 1 di 16 Nella Tabella seguente sono riportate sinteticamente le schede

Dettagli

Pregeo 10 Prontuario delle Tipologie d'aggiornamento estratto dall'allegato 2 Circolare n.3 del 16.10.2009 aggiornato alla Circolare n.

Pregeo 10 Prontuario delle Tipologie d'aggiornamento estratto dall'allegato 2 Circolare n.3 del 16.10.2009 aggiornato alla Circolare n. Pregeo 10 Prontuario delle Tipologie d'aggiornamento estratto dall'allegato 2 Circolare n.3 del 16.10.2009 aggiornato alla Circolare n.1 del 28.05.2010 Commissione Catasto e Topografia 2009 2013 Questo

Dettagli

Modalità operative per la redazione degli atti di aggiornamento con la nuova procedura Pregeo 10 ver. 10.6.0, durante il periodo della

Modalità operative per la redazione degli atti di aggiornamento con la nuova procedura Pregeo 10 ver. 10.6.0, durante il periodo della Modalità operative per la redazione degli atti di aggiornamento con la nuova procedura Pregeo 10 ver. 10.6.0, durante il periodo della sperimentazione Premessa Come è noto, l attuale procedura Pregeo 10

Dettagli

Terreni con contestuale aggiornamento della mappa e dell archivio censuario. Circolare di accompagnamento alla procedura Pregeo 10 versione 10.6.0..

Terreni con contestuale aggiornamento della mappa e dell archivio censuario. Circolare di accompagnamento alla procedura Pregeo 10 versione 10.6.0.. CIRCOLARE N. 30/E Direzione Centrale Catasto e Cartografia Roma, 29 dicembre 2014 Allegati: 1 OGGETTO: Approvazione automatica degli atti di aggiornamento del Catasto Terreni con contestuale aggiornamento

Dettagli

Tipologia di accatastamento

Tipologia di accatastamento Dichiarazione di Nuova Costruzione Dichiarazione ordinaria Va utilizzata quando si iscrive per la prima volta una unità immobiliare urbana al catasto fabbricati ad eccezione dei casi sotto elencati; Dichiarazione

Dettagli

PREGEO vers. 10.00 APAG

PREGEO vers. 10.00 APAG PREGEO (PREtrattamento atti GEOmetrici) è un programma informatico di ausilio ai tecnici professionisti quali geometri, architetti, ingegneri, etc., per la predisposizione su supporto informatico e la

Dettagli

Procedura Pregeo 10. Approvazione automatica degli atti di aggiornamento e contestuale aggiornamento degli archivi

Procedura Pregeo 10. Approvazione automatica degli atti di aggiornamento e contestuale aggiornamento degli archivi Procedura Pregeo 10 Approvazione automatica degli atti di aggiornamento e contestuale aggiornamento degli archivi Direzione Centrale Cartografia, Catasto e P. I. Area Servizi Cartografici Argomenti Presentazione

Dettagli

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità Direzione Centrale Catasto e Cartografia Modalità di aggiornamento relative alle intestazioni catastali presenti nelle dichiarazioni di DOCFA e nelle Domande di Volture Prima iscrizione degli immobili

Dettagli

APPUNTI LEZIONE DOCFA 10/10/2014

APPUNTI LEZIONE DOCFA 10/10/2014 APPUNTI LEZIONE DOCFA 10/10/2014 DOCENTE: DOTT. ING. PAOLO FARENGA ESEMPIO N 1 ACCATASTAMENTO DI UNITA IMMOBILIARE COMPOSTE DA DUE O PIU PORZIONI, SULLE QUALI GRAVANO DIRITTI REALI NON OMOGENEI L esempio

Dettagli

CIRCOLARE N. 2. N pagine complessive:10 L originale cartaceo firmato è archiviato presso l Ente emittente

CIRCOLARE N. 2. N pagine complessive:10 L originale cartaceo firmato è archiviato presso l Ente emittente CIRCOLARE N. 2 PROT. N 3135 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: Direzione Centrale Cartografia, Catasto e Pubblicità Immobiliare Attivazione del servizio di trasmissione telematica del modello unico

Dettagli

MARIO IOVINE SALVATORE SPINA

MARIO IOVINE SALVATORE SPINA CATASTO, CARTOGRAFIA ED EDILIZIA catasto terreni collana a cura di ANTONIO IOVINE AI16 MARIO IOVINE SALVATORE SPINA GUIDA PRATICA ALLA NUOVA VERSIONE DI PREGEO da utilizzarsi obbligatoriamente dal 2/1/2015

Dettagli

Gestione del protocollo per i servizi catastali piattaforma web

Gestione del protocollo per i servizi catastali piattaforma web PROT. N 75271 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: 01 ottobre 2003 DC Organizzazione e Sistemi Informativi, d'intesa con DC Cartografia, Catasto e Pubblicità Immobiliare Gestione del

Dettagli

ALLEGATO 1. Modello 69 e relative istruzioni

ALLEGATO 1. Modello 69 e relative istruzioni ALLEGATO 1 Modello 69 e relative istruzioni genzia AGENZIA DELLE ENTRATE ntrate RICHIESTA DI REGISTRAZIONE MOD. 69 MODULARIO ENTRATE-007 PARTE RISERVATA ALL UFFICIO SERIE NUMERO DATA TRIBUTI IMPORTI RETTIFICHE

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione generale per i porti S.I.D. SISTEMA INFORMATIVO DEMANIO MARITTIMO Guida alla compilazione del Modello Domanda D3 (Parte Tecnica: cartelloni, insegne

Dettagli

INDICE. Quadro generale delle categorie del gruppo "A" 4. Ex fabbricati rurali ad uso abitativo 5. Calcolo della consistenza 6

INDICE. Quadro generale delle categorie del gruppo A 4. Ex fabbricati rurali ad uso abitativo 5. Calcolo della consistenza 6 INDICE MANUALE pagina Attribuzione della categoria e classe alle unità a destinazione ordinaria Unità immobiliari censibili nel gruppo "A" Quadro generale delle categorie del gruppo "A" 4 Ex fabbricati

Dettagli

MAPPALI DI MODESTE ENTITA E MAPPALI IN DEROGA

MAPPALI DI MODESTE ENTITA E MAPPALI IN DEROGA MAPPALI DI MODESTE ENTITA E MAPPALI IN DEROGA Costruzioni di scarsa rilevanza cartografica o censuaria Le costruzioni realizzate in aderenza a fabbricati già inseriti in mappa e comportanti un incremento

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI (Modello 69)

ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI (Modello 69) ISTRUZIONI PER LA RICHIESTA DI REGISTRAZIONE E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI (Modello 69) Premessa Questo modello serve per: richiedere la registrazione degli atti, ad eccezione di quelli emessi dagli organi

Dettagli

Do.C.Fa.4 Circolare n. 4 del 29/10/2009 Novara, 14 aprile 2010

Do.C.Fa.4 Circolare n. 4 del 29/10/2009 Novara, 14 aprile 2010 UFFICIO PROVINCIALE DI NOVARA SEMINARIO TECNICO SUL TEMA NUOVE VERSIONI DEI PROCESSI DI LINE CATASTALI Do.C.Fa.4 Circolare n. 4 del 29/10/2009 Novara, 14 aprile 2010 Relatori: Salvatore DISPENZA, Stefano

Dettagli

1. Scopo 2 2. Applicabilità 2 3. Riferimenti 2 4. Responsabilità 4 5. Generalità 4 6. Modalità operative 6

1. Scopo 2 2. Applicabilità 2 3. Riferimenti 2 4. Responsabilità 4 5. Generalità 4 6. Modalità operative 6 PROCEDURA OPERATIVA N. 83 PROT. N 63201 /2004 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DC Cartografia, Catasto e Pubblicità Immobiliare, d'intesa con DC Organizzazione e Sistemi Informativi Aggiornamento del catasto urbano

Dettagli

Guida Operativa alla. compilazione dei modelli Censuari del Catasto Terreni per la nuova versione di Pregeo 8

Guida Operativa alla. compilazione dei modelli Censuari del Catasto Terreni per la nuova versione di Pregeo 8 Geom. Emilio Tassini Guida Operativa alla Fondazione Geometri Provincia di Latina compilazione dei modelli Censuari del Catasto Terreni per la nuova versione di Pregeo 8 SIAE contrassegno N. 0500673 di

Dettagli

INDICE. Introduzione 2 Esempio accorpamento preventivo 3. Corso Accorpamento Preventivo Pag. 1

INDICE. Introduzione 2 Esempio accorpamento preventivo 3. Corso Accorpamento Preventivo Pag. 1 Prodotto da INDICE Introduzione 2 Esempio accorpamento preventivo 3 Corso Accorpamento Preventivo Pag. 1 Capitolo VII Accorpamento Preventivo Introduzione La procedura Genera proposta di aggiornamento

Dettagli

I FABBRICATI RURALI E LA NUOVA VERSIONE DOCFA 4.00.1. Circolare n. 2 del 7 agosto 2012. Modena 14 novembre 2012

I FABBRICATI RURALI E LA NUOVA VERSIONE DOCFA 4.00.1. Circolare n. 2 del 7 agosto 2012. Modena 14 novembre 2012 I FABBRICATI RURALI E LA NUOVA VERSIONE DOCFA 4.00.1 Circolare n. 2 del 7 agosto 2012 Modena 14 novembre 2012 Silverio Bianchini Ufficio Provinciale di Modena. Rua Pioppa 22, Modena Sostituzione della

Dettagli

Quadro AC COMUNICAZIONE DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO

Quadro AC COMUNICAZIONE DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO Quadro AC COMUNICAZIONE DELL AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO ADEMPIMENTO NOVITÀ 2015 SOGGETTI INTERESSATI COME SI COMPILA CASI PARTICOLARI Il Quadro AC deve essere utilizzato per comunicare i dati identificativi

Dettagli

COMUNE DI SAN PIERO A SIEVE I.C.I. - IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA COMUNICAZIONE DI VARIAZIONE

COMUNE DI SAN PIERO A SIEVE I.C.I. - IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA COMUNICAZIONE DI VARIAZIONE COMUNE DI SAN PIERO A SIEVE I.C.I. - IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA COMUNICAZIONE DI VARIAZIONE FRONTESPIZIO Il frontespizio è rimasto sostanzialmente invariato rispetto

Dettagli

Denuncia al catasto fabbricati

Denuncia al catasto fabbricati Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica T04 Geomatica e attività catastali Denuncia al catasto fabbricati Sommario Il presente documento specifica

Dettagli

MODELLO UNICO ISTANZA/AUTOTUTELA Ufficio Provinciale di Como Il/La sottoscritto/a...

MODELLO UNICO ISTANZA/AUTOTUTELA Ufficio Provinciale di Como Il/La sottoscritto/a... Prot. n. -------------------- del ------------------------- Marca da bollo 3) MODELLO UNICO ISTANZA/AUTOTUTELA Ufficio Provinciale di Como Il/La sottoscritto/a... nato/a... il / /. C.F. residente in...

Dettagli

Alle. e, p. c. Alla. OGGETTO: Casi particolari di intestazioni catastali e disposizioni inerenti le categorie fittizie F/3 e F/4.

Alle. e, p. c. Alla. OGGETTO: Casi particolari di intestazioni catastali e disposizioni inerenti le categorie fittizie F/3 e F/4. Direzione Centrale Cartografia,Catasto e Pubblicità Immobiliare Area Servizi catastali Ufficio metodologie operative catastali Prot. N 15232 Alle Roma, 21 febbraio 2002 Direzioni Compartimentali Allegati

Dettagli

NUOVE PROCEDURE CATASTALI PER LA DICHIARAZIONE DELLE COSTRUZIONI E DI ESECUZIONE DELLE VOLTURE

NUOVE PROCEDURE CATASTALI PER LA DICHIARAZIONE DELLE COSTRUZIONI E DI ESECUZIONE DELLE VOLTURE CATASTO CARTOGRAFIA ED EDILIZIA collana a cura di Antonio Iovine AI13 NICOLA CINO SALVATORE SPINA NUOVE PROCEDURE CATASTALI PER LA DICHIARAZIONE DELLE COSTRUZIONI E DI ESECUZIONE DELLE VOLTURE La creazione

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti UNITÀ DI GESTIONE DELLE INFRASTRUTTURE PER LA NAVIGAZIONE ED IL DEMANIO MARITTIMO S.I.D. SISTEMA INFORMATIVO DEMANIO MARITTIMO GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI TIPI D AGGIORNAMENTO CON IL PACCHETTO APPLICATIVO DOCFA

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI TIPI D AGGIORNAMENTO CON IL PACCHETTO APPLICATIVO DOCFA linee guida DOCFA versione 1 Latina.doc Pagina 1 di 32 AGENZIA DEL TERRITORIO DI LATINA con la collaborazione del Collegio dei Geometri e dei Geometri laureati di Latina Ordine degli Ingegneri Ordine degli

Dettagli

PREGEO 10 APPROVAZIONE AUTOMATICA DEGLI ATTI DI AGGIORNAMENTO

PREGEO 10 APPROVAZIONE AUTOMATICA DEGLI ATTI DI AGGIORNAMENTO COMITATO REGIONALE TOSCANO GEOMETRI COMMISSIONE CATASTO PREGEO 10 APPROVAZIONE AUTOMATICA DEGLI ATTI DI AGGIORNAMENTO PREGEO 10 LE PRINCIPALI NOVITA' Pag. 2 di 127 PRINCIPALI NOVITA' nella compilazione

Dettagli

Cenni all utilizzo del programma PREGEO 8.00

Cenni all utilizzo del programma PREGEO 8.00 Cenni all utilizzo del programma PREGEO 8.00 Introduzione (PREtrattamento atti GEOmetrici) è uno strumento di supporto per i tecnici professionisti quali geometri, ingegneri, architetti, periti agrari

Dettagli

CIRCOLARE N. 3/2006. Direzioni Centrali, Consiglieri, Direzioni Regionali e Uffici Provinciali. Roma, 11 aprile 2006 Firmato: Mario Picardi

CIRCOLARE N. 3/2006. Direzioni Centrali, Consiglieri, Direzioni Regionali e Uffici Provinciali. Roma, 11 aprile 2006 Firmato: Mario Picardi CIRCOLARE N. 3/2006 PROT. N. 28334 ENTE EMITTENTE: Direzione dell Agenzia OGGETTO: Nuovi termini per l accatastamento delle unità immobiliari urbane, ai sensi dell art. 34-quinquies, comma 2, del decreto

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI TIPI D AGGIORNAMENTO CON IL PACCHETTO APPLICATIVO DOCFA

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI TIPI D AGGIORNAMENTO CON IL PACCHETTO APPLICATIVO DOCFA DOCFA versione 1.0 direzione Pagina 1 di 35 AGENZIA DEL TERRITORIO Direzione regionale della Toscana LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI TIPI D AGGIORNAMENTO CON IL PACCHETTO APPLICATIVO DOCFA Versione 1.0

Dettagli

Abstract tratto da www.darioflaccovio.it - Tutti i diritti riservati

Abstract tratto da www.darioflaccovio.it - Tutti i diritti riservati Benito Polizzi Il catasto dei fabbricati Guida pratica corredata da esempi pratici compilati con procedura DOCFA DECIMA EDIZIONE AGGIORNATA ALLA RECENTE NORMATIVA E PRASSI CATASTALE CUI FA RIFERIMENTO

Dettagli

Convegno Tecnico. Il catasto e i fabbricati nascosti

Convegno Tecnico. Il catasto e i fabbricati nascosti Convegno Tecnico Il catasto e i fabbricati nascosti Giornata di studio sulle attività in corso per il censimento dei fabbricati non dichiarati e di quelli che hanno perso i requisiti di ruralità ai fini

Dettagli

Visure catastali per immobile ed estratto di mappa catastale

Visure catastali per immobile ed estratto di mappa catastale PROVINCIA DI FERRARA Settore Tecnico U.O.C. Patrimonio Allegato 2 Visure catastali per immobile ed estratto di mappa catastale RELAZIONE TECNICA relativa all immobile denominato RISTORANTE CA ROMANINA

Dettagli

TERRITORIO.AGTUPPR.REGISTRO UFFICIALE.0000846.05-02-2013-U

TERRITORIO.AGTUPPR.REGISTRO UFFICIALE.0000846.05-02-2013-U TERRITORIO.AGTUPPR.REGISTRO UFFICIALE.0000846.05-02-2013-U INTESTAZIONE IMMOBILE ESTREMI DEI DOCUMENTI CHE GIUSTIFICANO LA CORREZIONE O L AGGIORNAMENTO Estremi titolo di provenienza o dichiarazione di

Dettagli

VOLTURA AUTOMATICA DOCUMENTO ILLUSTRATIVO. Pagina 1 di 21

VOLTURA AUTOMATICA DOCUMENTO ILLUSTRATIVO. Pagina 1 di 21 VOLTURA AUTOMATICA DOCUMENTO ILLUSTRATIVO Pagina 1 di 21 INDICE 1. LE DOMANDE DI VOLTURA...3 1.1 VOLTURE DA PROCEDURA INFORMATICA NOTA...4 1.2 VOLTURE DA ADEMPIMENTO UNICO IMMOBILIARE...4 2. CRITICITÀ

Dettagli

CATASTO FABBRICATI I TIPI D AGGIORNAMENTO CON IL PACCHETTO APPLICATIVO DOCFA VERSIONE 4.0 ED IN CONFORMITA ALLA CIRCOLARE 4/2009

CATASTO FABBRICATI I TIPI D AGGIORNAMENTO CON IL PACCHETTO APPLICATIVO DOCFA VERSIONE 4.0 ED IN CONFORMITA ALLA CIRCOLARE 4/2009 Manuale pratico DOCFA Livorno.doc Pagina 1 di 36 COLLEGIO DEI GEOMETRI E DEI GEOMETRI LAUREATI DELLA PROVINCIA DI LIVORNO CATASTO FABBRICATI I TIPI D AGGIORNAMENTO CON IL PACCHETTO APPLICATIVO DOCFA VERSIONE

Dettagli

Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri

Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica T05 Geomatica e attività catastali Voltura catastale Sommario Il presente documento specifica i requisiti

Dettagli

Giornata di approfondimento sugli aspetti operativi degli aggiornamenti del catasto urbano con procedura Docfa

Giornata di approfondimento sugli aspetti operativi degli aggiornamenti del catasto urbano con procedura Docfa Ufficio provinciale di Grosseto - Territorio Giornata di approfondimento sugli aspetti operativi degli aggiornamenti del catasto urbano con procedura Docfa Grosseto, 17 maggio 2013 Programma della giornata

Dettagli

Salvatore Sandro Viscomi GLOSSARIO. per la redazione degli atti geometrici di aggiornamento del CATASTO TERRENI

Salvatore Sandro Viscomi GLOSSARIO. per la redazione degli atti geometrici di aggiornamento del CATASTO TERRENI Salvatore Sandro Viscomi GLOSSARIO per la redazione degli atti geometrici di aggiornamento del CATASTO TERRENI 2 Salvatore Sandro Viscomi 2007 Salvatore Sandro Viscomi GLOSSARIO per la redazione degli

Dettagli

2 - Stesura della Proposta di Aggiornamento partendo da un rilievo misto GPS.

2 - Stesura della Proposta di Aggiornamento partendo da un rilievo misto GPS. 2 - Stesura della Proposta di Aggiornamento partendo da un rilievo misto GPS. In questo esempio vengono illustrati tutti i passaggi per importare un rilievo misto tacheometrico e GPS in PFCAD CATASTO e

Dettagli

Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia - Territorio

Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia - Territorio Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia - Territorio Aggiornato alla Versione Docfa 4.00.2 - Trieste, 18.03.2014 Agenzia delle Entrate - D.R. del Friuli Venezia Giulia - Territorio Pag. 1 Nel corso

Dettagli

ALLEGATO 2 Direzione Centrale Cartografia, Catasto e Pubblicità Immobiliare CIRCOLARE n. 3 del Prot. n

ALLEGATO 2 Direzione Centrale Cartografia, Catasto e Pubblicità Immobiliare CIRCOLARE n. 3 del Prot. n codice identificativo DESCRIZIONE TIPOLOGIA Dimostrazione Grafica Tipo Mappale per passaggio all'urbano di tutte le porzioni di fabbricato rurale e variazione dell intero in Ente Urbano 21 Passaggio all'urbano

Dettagli

rr~ COLLEGIO DEI GEOMETRI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA

rr~ COLLEGIO DEI GEOMETRI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA rr~ COLLEGIO DEI GEOMETRI DELLA PROVINCIA DI RAVENNA.' Ravenna, 21 dicembre 2006 Prol746. A tutti gli iscritti all'albo Loro sedi Con la presente si trasmettono le nuove indicazioiri pervenute dall'agenzia

Dettagli

Un opportunità di sviluppo delle autonomie locali. Milano, 21 gennaio 2003. Stefano Manini, Giorgio Ricotti

Un opportunità di sviluppo delle autonomie locali. Milano, 21 gennaio 2003. Stefano Manini, Giorgio Ricotti PROGETTO CATASTO Un opportunità di sviluppo delle autonomie locali. Milano, 21 gennaio 2003 Stefano Manini, Giorgio Ricotti www.tecter.it PROGETTO CATASTO Il quadro normativo. Gli obiettivi generali. Gli

Dettagli

Ufficio provinciale di Bologna. COMMISSIONE Interprofessionale Catasto di Bologna

Ufficio provinciale di Bologna. COMMISSIONE Interprofessionale Catasto di Bologna Ufficio provinciale di Bologna COMMISSIONE Interprofessionale Catasto di Bologna Dicembre 2002 PRESENTAZIONE Agenzia del Territorio di Bologna * * * Il presente Vademecum rappresenta una sorta di manuale

Dettagli

E stato analizzata la situazione relativa alle pratiche Docfa rifiutate nell anno 2010.

E stato analizzata la situazione relativa alle pratiche Docfa rifiutate nell anno 2010. Ufficio Provinciale di Varese Settore Gestione Banche Dati e Servizi Tecnici PRINCIPALI CAUSE DI RIFIUTO DELLE PRATICHE DOCFA E CORRETTA PRESENTAZIONE DELLE STESSE CENNI SULLE SANZIONI AMMINISTRATIVE D.Leg.

Dettagli

L onorario comprende tutte le prestazioni necessarie allo svolgimento delle pratiche presso il Catasto terreni e fabbricati.

L onorario comprende tutte le prestazioni necessarie allo svolgimento delle pratiche presso il Catasto terreni e fabbricati. Titolo: LINEE GUIDA PER LA PARCELLAZIONE DELLE PRATICHE CATASTALI Delibera del Consiglio: 09.07.2007 In vigore dal: 09.07.07 Sostituisce: 15.05.01 Revisione: Ing. Francesco Zigiotto 1. PREMESSA La presente

Dettagli

Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia - Territorio

Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia - Territorio Direzione Regionale del Friuli Venezia Giulia - Territorio Aggiornato alla versione 4.00.2 30/09/2013 Agenzia delle Entrate - D.R. del Friuli Venezia Giulia - Territorio Pag. 1 Agenzia delle Entrate -

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti UNITÀ DI GESTIONE DELLE INFRASTRUTTURE PER LA NAVIGAZIONE ED IL DEMANIO MARITTIMO S.I.D. SISTEMA INFORMATIVO DEMANIO MARITTIMO GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0035265.12-03-2015-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0035265.12-03-2015-U AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0035265.12-03-2015-U N. prot. 2015/35112 Obbligatorietà della trasmissione telematica, con modello unico informatico catastale, per la presentazione degli atti di aggiornamento.

Dettagli

3 Workshop del Catasto Centro Congressi Interbrennero 10 giugno 2011

3 Workshop del Catasto Centro Congressi Interbrennero 10 giugno 2011 Immobili non dichiarati al CATASTO FABBRICATI 3 Workshop del Catasto Centro Congressi Interbrennero 10 giugno 2011 La ricerca degli edifici e unità non dichiarate al Catasto è stata prevista, a livello

Dettagli

Il Decreto Salva Italia: nuove disposizioni per l accatastamento dei fabbricati rurali Modalità, adempimenti e varie in materia catastale

Il Decreto Salva Italia: nuove disposizioni per l accatastamento dei fabbricati rurali Modalità, adempimenti e varie in materia catastale Il Decreto Salva Italia: nuove disposizioni per l accatastamento dei fabbricati rurali Modalità, adempimenti e varie in materia catastale Piacenza, 19 aprile 2012 Salvatore Scarpino Direzione regionale

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI TIPI D AGGIORNAMENTO CON IL PACCHETTO APPLICATIVO PREGEO

LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI TIPI D AGGIORNAMENTO CON IL PACCHETTO APPLICATIVO PREGEO Pagina 1 di 29 AGENZIA DEL TERRITORIO DI GROSSETO COLLEGIO DEI GEOMETRI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO LINEE GUIDA PER LA REDAZIONE DEI TIPI D AGGIORNAMENTO CON IL PACCHETTO APPLICATIVO PREGEO Grosseto, febbraio

Dettagli

COMUNICATO STAMPA FABBRICATI RURALI: DOMANDE DI VARIAZIONE DELLA CATEGORIA CATASTALE ENTRO IL 30

COMUNICATO STAMPA FABBRICATI RURALI: DOMANDE DI VARIAZIONE DELLA CATEGORIA CATASTALE ENTRO IL 30 COMUNICATO STAMPA FABBRICATI RURALI: DOMANDE DI VARIAZIONE DELLA CATEGORIA CATASTALE ENTRO IL 30 SETTEMBRE 2011 Il decreto del Ministro dell Economia e delle Finanze 14 settembre 2011, pubblicato in data

Dettagli

Seminario catastale di approfondimento e aggiornamento. 3 seminario: Strumenti della conservazione del catasto dei fabbricati Giovedì 06 giugno 2013

Seminario catastale di approfondimento e aggiornamento. 3 seminario: Strumenti della conservazione del catasto dei fabbricati Giovedì 06 giugno 2013 Seminario catastale di approfondimento e aggiornamento 3 seminario: Strumenti della conservazione del catasto dei fabbricati Giovedì 06 giugno 2013 1 Argomenti trattati - Dichiarazione di fabbricato urbano

Dettagli

TRIBUTI SPECIALI CATASTALI

TRIBUTI SPECIALI CATASTALI (tabella modifi cata dal D.L. 02/03/2012 n. 16 art. 6, in vigore dal 01/10/2012) TRIBUTI SPECIALI CATASTALI N. ORD. OPERAZIONI TARIFFA IN EURO NOTE 1 CERTIFICATI, COPIE ED ESTRATTI DELLE RISULTANZE DEGLI

Dettagli

I servizi offerti dall Agenzia del Territorio attraverso il Portale dei Comuni

I servizi offerti dall Agenzia del Territorio attraverso il Portale dei Comuni I servizi offerti dall Agenzia del Territorio attraverso il Portale dei Comuni Relatore: Dott.Ing. Guglielmo Piscione Responsabile del Settore Gestione Banche Dati e Servizi Tecnici dell Ufficio Provinciale

Dettagli

Il catasto italiano può essere definito come catasto non probatorio, geometrico, basato su classi e tariffe e particellare

Il catasto italiano può essere definito come catasto non probatorio, geometrico, basato su classi e tariffe e particellare COSA E IL CATASTO Il catasto unico italiano ha origine con la Legge n. 3682 del 1886 e nello stesso anno cominciano tutte le operazioni indispensabili alla sua formazione. La funzione del catasto è quella

Dettagli

TIPO FRAZIONAMENTO E MAPPALE Atto di Aggiornamento

TIPO FRAZIONAMENTO E MAPPALE Atto di Aggiornamento Atto di Aggiornamento Informazioni Generali Pag. 1 di 14 Particelle Particelle: 687,AAA,AAB,AAC,AAD,AAE,.. Firma delle parti o loro delegati Il/I sottoscritto/i dichiara/no di essere a conoscenza del contenuto

Dettagli

Ufficio provinciale di Modena Banca Dati Integrata

Ufficio provinciale di Modena Banca Dati Integrata Ufficio provinciale di Modena Banca Dati Integrata Attività 2009-2010 Modena, 7 aprile 2010 Pasquale Carafa Agenzia del Territorio - Ufficio provinciale di Modena I temi della presentazione I processi

Dettagli

Comunicato. Informiamo tutti i Colleghi che il documento che segue ha il carattere di bozza perché, pur

Comunicato. Informiamo tutti i Colleghi che il documento che segue ha il carattere di bozza perché, pur Comunicato Informiamo tutti i Colleghi che il documento che segue ha il carattere di bozza perché, pur provvisoriamente approvato dalla sede Provinciale di Pordenone dell'agenzia delle Entrate Territorio,

Dettagli

Incontri operativi sui procedimenti dell Alta Valenza Fiscale

Incontri operativi sui procedimenti dell Alta Valenza Fiscale Roma 28 30 aprile 2009 Incontri operativi sui procedimenti dell Alta Valenza Fiscale Tipologie edilizie suscettibili di accatastamento A cura di Direzione Centrale Cartografia Catasto e Pubblicità Immobiliare

Dettagli

Guida alle funzionalità presenti nell area riservata del sito web CENED

Guida alle funzionalità presenti nell area riservata del sito web CENED Guida alle funzionalità presenti nell area riservata del sito web CENED Versione del 24/02/2009 INDICE INTRODUZIONE 3 1 ACCESSO ALL AREA RISERVATA 4 2 NUOVA PRATICA 5 3 GESTIONE PRATICHE 7 4 INFORMAZIONI

Dettagli

CIRCOLARE N. 12. Dipartimento per le Politiche Fiscali.

CIRCOLARE N. 12. Dipartimento per le Politiche Fiscali. PROT. n UDA/2890 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: CIRCOLARE N. 12 Direzione Agenzia del Territorio. Introduzione dell euro nelle procedure gestite dall Agenzia del Territorio. DESTINATARI: Agenzia del Territorio:

Dettagli

NOTE ESPLICATIVE PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI COMUNICAZIONE DI MUTAMENTO DI CONDUZIONE AZIENDA

NOTE ESPLICATIVE PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI COMUNICAZIONE DI MUTAMENTO DI CONDUZIONE AZIENDA NOTE ESPLICATIVE PER LA COMPILAZIONE DEL MODULO DI COMUNICAZIONE DI MUTAMENTO DI CONDUZIONE AZIENDA I produttori contraenti devono compilare il modulo in ogni parte, in stampatello, allegando la relativa

Dettagli

per la redazione delle denunce di Catasto Fabbricati con il pacchetto applicativo Do.C.Fa.

per la redazione delle denunce di Catasto Fabbricati con il pacchetto applicativo Do.C.Fa. per la redazione delle denunce di Catasto Fabbricati con il pacchetto applicativo Do.C.Fa. Agenzia del Territorio Direzione Regionale Emilia Romagna (ver. 1.2) Bologna, 24 marzo 2011 Pagina 1 di 51 Il

Dettagli

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI)

I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) I SERVIZI GIT PER IL TERRITORIO (ENTI LOCALI E CITTADINI/OPERATORI) Servizi per gli uffici del comune Gestione accertamento edilizia privata con catasto storico Supporto alla attività amministrativa per

Dettagli

Nota illustrativa sulla procedura di Voltura Automatica

Nota illustrativa sulla procedura di Voltura Automatica Nota illustrativa sulla procedura di Voltura Automatica Premessa In questa breve nota vengono illustrati i criteri che vengono applicati nella elaborazione automatica delle note di trascrizione ai fini

Dettagli

Integrazione della Tariffa Professionale per prestazioni inerenti all aggiornamento del Catasto Terreni tramite Tipi di Aggiornamento

Integrazione della Tariffa Professionale per prestazioni inerenti all aggiornamento del Catasto Terreni tramite Tipi di Aggiornamento Integrazione della Tariffa Professionale per prestazioni inerenti all aggiornamento del Catasto Terreni tramite Tipi di Aggiornamento I OPERAZIONI PRELIMINARI a) operazioni preliminari presso l Agenzia

Dettagli

Valutazione immobiliare.

Valutazione immobiliare. VALUTAZIONE IMMOBILIARE Valutazione immobiliare. Valutazione del 03.04.2014 DATI IMMOBILE Tipologia immobile A/2 Indirizzo immobile Superficie Via XXXXXXXXX n. 12 - Torino 125 mq. appartamento 15 mq. box

Dettagli

D1 11 PROGETTO PRELIMINARE DOCUMENTAZIONE CATASTALE ED ATTO DI COMPRAVENDITA

D1 11 PROGETTO PRELIMINARE DOCUMENTAZIONE CATASTALE ED ATTO DI COMPRAVENDITA 5 4 3 2 1 AGG. DATA AGGIORNAMENTO PROVINCIA DI BELLUNO COMUNE DI LIMANA PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA demolizione e ricostruzione in sito per la realizzazione di un complesso residenziale PROGETTO

Dettagli

Milano, 18 settembre 2010

Milano, 18 settembre 2010 !!" " # " " # # # Milano, 18 settembre 2010 A tutti i Clienti, Loro sedi Circolare n. 24/2010: Manovra correttiva Novità in materia di immobili e fondi immobiliari $%&$&" '!( )*+',( %+-.+//%0/-,12304%$.0/++/512304%$.06&&-#

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici è una procedura di valutazione prevista dalle direttive europee 2002/91/CE e 2006/32/CE.

La certificazione energetica degli edifici è una procedura di valutazione prevista dalle direttive europee 2002/91/CE e 2006/32/CE. La certificazione energetica degli edifici La certificazione energetica degli edifici è una procedura di valutazione prevista dalle direttive europee 2002/91/CE e 2006/32/CE. Nel panorama italiano, con

Dettagli

Scadenze e Sanzioni catastali

Scadenze e Sanzioni catastali Mario Cinà Scadenze e Sanzioni catastali vecchi, nuovi ed ex fabbricati rurali, il mitico condono edilizio e quello più recente, le categorie E, la nuova scadenza dei trenta giorni per la dichiarazione

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE 1 febbraio 2016 Modifiche apportate alla procedura Docfa Versione 4.00.3.

ISTRUZIONI OPERATIVE 1 febbraio 2016 Modifiche apportate alla procedura Docfa Versione 4.00.3. Direzione Centrale Catasto, Cartografia e Pubblicità Immobiliare ISTRUZIONI OPERATIVE 1 febbraio 2016 Modifiche apportate alla procedura Docfa Versione 4.00.3. INDICE 1 Premessa... 3 2 Modifiche apportate

Dettagli

I Fabbricati rurali: dal catasto terreni al catasto fabbricati

I Fabbricati rurali: dal catasto terreni al catasto fabbricati Collegio Notarile della Provincia di Cuneo e Collegio dei Geometri e Geometri Laurati della Provincia di Cuneo Convegno sulla disciplina dei fabbricati rurali in relazione al dettato del DL 201/2011 I

Dettagli

Pratiche edilizie on line PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE VIRTUAL BACK-OFFICE FEBBRAIO 2005. PIM-MUT-RUPAR-2005-02-03.

Pratiche edilizie on line PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE VIRTUAL BACK-OFFICE FEBBRAIO 2005. PIM-MUT-RUPAR-2005-02-03. PRATICHE EDILIZIE ON LINE MANUALE UTENTE VIRTUAL BACK-OFFICE FEBBRAIO 2005 PIM-MUT-RUPAR-2005-02-03.DOC Pagina 1 di 30 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 1.2 RIFERIMENTI NORMATIVI...

Dettagli

Conservazione del C.d.F.

Conservazione del C.d.F. Conservazione del C.d.F. La conservazione è l aggiornamento tecnico e giuridico degli atti. Per il C.d.F. le operazioni che lo permettono sono: 1) l accertamento delle nuove UIU urbane (dichiarazione di

Dettagli

BERGAMO BRESCIA COMO CREMONA LECCO LODI MANTOVA MILANO PAVIA SONDRIO VARESE

BERGAMO BRESCIA COMO CREMONA LECCO LODI MANTOVA MILANO PAVIA SONDRIO VARESE Direzione Regionale della Lombardia Area Supporto e Coordinamento Operativo Milano, 18/11/2004 Prot. n 20247 Agli Uffici Provinciali di BERGAMO BRESCIA COMO CREMONA LECCO LODI MANTOVA MILANO PAVIA SONDRIO

Dettagli

Comitato dei Collegi dei Geometri della Regione Emilia-Romagna

Comitato dei Collegi dei Geometri della Regione Emilia-Romagna Comitato dei Collegi dei Geometri della Regione Emilia-Romagna Tariffa per prestazioni Topografiche e Catastali Predisposta dalla Commissione Regionale Topografia e Catasto Adottata dal Collegio dei Geometri

Dettagli

Sistema di Interscambio dell Agenzia del Territorio

Sistema di Interscambio dell Agenzia del Territorio PAG. 1 DI 26 Sistema di Interscambio Descrizione dei Servizi Sistema di Interscambio dell Agenzia del Territorio Descrizione dei servizi 26 ottobre 2007 DOC. ES-23-IS-08 PAG. 2 DI 26 Sistema di Interscambio

Dettagli

Redazione tipo mappale

Redazione tipo mappale Standard di qualità ai fini della qualificazione professionale della categoria dei geometri Specifica T02 Geomatica e attività catastali Redazione tipo mappale Sommario Il presente documento specifica

Dettagli

Nuova automazione dei servizi di pubblicità immobiliare degli Uffici provinciali dell Agenzia del territorio e approvazione dei nuovi modelli di nota.

Nuova automazione dei servizi di pubblicità immobiliare degli Uffici provinciali dell Agenzia del territorio e approvazione dei nuovi modelli di nota. Decreto interdirigenziale 14 giugno 2007 Nuova automazione dei servizi di pubblicità immobiliare degli Uffici provinciali dell Agenzia del territorio e approvazione dei nuovi modelli di nota. IL DIRETTORE

Dettagli

Correzioni per Regole di VillaGrande e VillaPiccola, Comune di Auronzo di Cad. (BL)

Correzioni per Regole di VillaGrande e VillaPiccola, Comune di Auronzo di Cad. (BL) Correzioni per Regole di VillaGrande e VillaPiccola, Comune di Auronzo di Cad. (BL) Foglio 28 mappale 17 di mq 2350: mancante in quanto non presente nel catastale del BIM, dove è presente invece solo il

Dettagli

Responsabile del Settore III Servizio DO.C.FA. Aggiornata al 12/12/2002

Responsabile del Settore III Servizio DO.C.FA. Aggiornata al 12/12/2002 UFFICIO PROVINCIALE DI TORINO Il Direttore il Capo Reparto III Ing. G. G. GALLETTO Ing. S. TRAPANI GUIDA OPERATIVA 2003 A cura del Geom. Gerlando ALAIMO Responsabile del Settore III Servizio DO.C.FA. Aggiornata

Dettagli

Gestione delle richieste pervenute al Contact Center dell Agenzia

Gestione delle richieste pervenute al Contact Center dell Agenzia PROT. N 62926 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DC Cartografia, Catasto e Pubblicità Immobiliare, d'intesa con DC Organizzazione e stemi Informativi Gestione delle richieste pervenute al Contact Center dell Agenzia

Dettagli

Gestione del Territorio

Gestione del Territorio Il Sistema Informativo Territoriale Halley (SITH) Consultazione immediata delle informazioni collegate ai residenti, ai tributi pagati (Tares, Imu, ecc.), alle pratiche edilizie rilasciate e alle attività

Dettagli

Il Catasto Fabbricati vigente

Il Catasto Fabbricati vigente Consiglio di Presidenza della Giustizia Tributaria ** Seminario di aggiornamento professionale per i magistrati delle Commissioni Tributarie delle Regioni Piemonte e Valle d Aosta 16-17 gennaio 2015 in

Dettagli

Popolazione residente n. 81.207 Unità immobiliari urbane n. 80.801

Popolazione residente n. 81.207 Unità immobiliari urbane n. 80.801 Catasto e Comuni: novità e buone pratiche Milano, 18 Novembre 2009 Popolazione residente n. 81.207 Unità immobiliari urbane n. 80.801 Il Comune di Sesto San Giovanni per popolazione residente, numero di

Dettagli

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA AL FINE DELL ISTRUTTORIA DELLA PRATICA : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INZIO ATTIVITA

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA AL FINE DELL ISTRUTTORIA DELLA PRATICA : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INZIO ATTIVITA DOCUMENTAZIONE NECESSARIA AL FINE DELL ISTRUTTORIA DELLA PRATICA : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INZIO ATTIVITA DOCUMENTAZIONE PER PROCEDURA ORDINARIA PRESENTAZIONE DEL MODELLO COMUNALE, COMPITATO IN TUTTE

Dettagli

Oggetto: Avvertenze per la redazione dei documenti DOCFA e PREGEO e per l uso del del conto nazionale.

Oggetto: Avvertenze per la redazione dei documenti DOCFA e PREGEO e per l uso del del conto nazionale. Ufficio provinciale Modena Modena, 18 Marzo 2008 Prot. n 2549 Allegati 1 Rif. nota del Prot. n Agli Ordini e Collegi Professionali della Provincia di Modena LORO SEDI Oggetto: Avvertenze per la redazione

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA N. 105

PROCEDURA OPERATIVA N. 105 PROT. N 42877 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: PROCEDURA OPERATIVA N. 105 DC Cartografia, Catasto e Pubblicità Immobiliare, d intesa con DC Organizzazione e Sistemi Informativi Gestione

Dettagli

AGENZIA DEL TERRITORIO E MONDO PROFESSIONALE: UN PERCORSO CONDIVISO L

AGENZIA DEL TERRITORIO E MONDO PROFESSIONALE: UN PERCORSO CONDIVISO L DIREZIONE REGIONALE TOSCANA AGENZIA DEL TERRITORIO E MONDO PROFESSIONALE: UN PERCORSO CONDIVISO L attribuzione della rendita catastale presunta ai fabbricati mai dichiarati Ing. Benedetto Pratesi Agenzia

Dettagli

per la redazione delle dichiarazioni di Catasto Fabbricati con il pacchetto applicativo Do.C.Fa.

per la redazione delle dichiarazioni di Catasto Fabbricati con il pacchetto applicativo Do.C.Fa. Territorio per la redazione delle dichiarazioni di Catasto Fabbricati con il pacchetto applicativo Do.C.Fa. Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Lazio - Territorio Roma, 25 Luglio 2013 Pagina 1 di

Dettagli

Il catasto 13.XII.2005. Corso di Estimo CLA - Prof. E. Micelli - Aa 2005.06. Cos è il Catasto

Il catasto 13.XII.2005. Corso di Estimo CLA - Prof. E. Micelli - Aa 2005.06. Cos è il Catasto Il catasto 13.XII.2005 Cos è il Catasto Il Catasto rappresenta l inventario dei beni immobili esistenti sul territorio nazionale; è la base per le imposizioni fiscali; conserva le informazioni relative

Dettagli