2) Il depositario può servirsi della cosa depositata? A) Sempre. B) Mai. C) Solo nel deposito irregolare.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2) Il depositario può servirsi della cosa depositata? A) Sempre. B) Mai. C) Solo nel deposito irregolare."

Transcript

1 Questionario n. 3 Comodato, deposito, Assicurazione, franchising Leasing, factoring e altri contratti 1) Il deposito è: A) Il contratto con il quale una parte si obbliga a far godere all altra una cosa mobile o immobile per un dato tempo, verso un determinato corrispettivo. B) Il contratto col quale una parte riceve dall altra una cosa mobile con l obbligo di custodirla e restituirla in natura. C) Il contratto con il quale una parte consegna all altra una cosa mobile o immobile, affinché se ne serva per un tempo o per un uso determinato, con l obbligo di restituire la stessa cosa ricevuta. 2) Il depositario può servirsi della cosa depositata? A) Sempre. B) Mai. C) Solo nel deposito irregolare. 3) Con la consegna della cosa oggetto di deposito, il depositario ne acquista: A) La detenzione. B) Il possesso. C) La proprietà. 4) Che cosa è il comodato? A) Il prestito di una cosa mobile o immobile, di regola inconsumabile e infungibile da restituire nella sua individualità. B) Il prestito di cose consumabili e fungibili con l obbligo di restituirne altrettante dello stesso genere e qualità. C) Un contratto per il quale è previsto un corrispettivo per l uso della cosa.

2 158 Parte I - Libro V: Il contratto 5) Il comodato ha per oggetto: A) L attribuzione di un diritto personale di godimento. B) Il trasferimento del diritto di proprietà. C) La successione nel possesso. 6) Può il comodatario cedere ad altri il godimento del bene oggetto del comodato? A) No, in nessun caso. B) Sì, ma con il consenso del comodante. C) Sì, sempre. 7) Quale fra le seguenti non costituisce una caratteristica del franchising? A) L affiliante concede all altra parte (affiliato), dietro corrispettivo, la facoltà di utilizzare la propria formula commerciale e il proprio know how. B) Le parti sono soggetti giuridici economicamente e giuridicamente indipendenti. C) L affiliato può divulgare il contenuto dell attività oggetto dell affiliazione commerciale. 8) Se l affiliato vende determinati prodotti in un punto vendita che reca l insegna e l immagine dell affiliante, di quale tipo di franchising si tratta? A) Franchising di servizi. B) Franchising di distribuzione. C) Franchising di produzione. 9) Qual è la forma del contratto di franchising? A) La legge prevede la forma scritta a pena di nullità. B) Vale il principio generale della libertà della forma. C) L accordo verbale. 10) La clausola del «patto di esclusiva»: A) È un elemento naturale del contratto di franchising. B) Deve essere espressamente prevista. C) Di regola è posta per una sola parte, di solito il franchisee.

3 Questionario n. 3: Comodato, deposito e altri contratti ) Come può configurarsi il leasing? A) Leasing di godimento o leasing finanziario. B) Soltanto leasing finanziario. C) Leasing unilaterale o plurilaterale. 12) Il contratto di assicurazione: A) Deve essere redatto in forma scritta ai fini della sua validità. B) Deve essere redatto in forma scritta ai soli fini di prova. C) È concluso in forma orale. 13) Il contratto di somministrazione è un contratto: A) Ad esecuzione istantanea. B) Unico con pluralità di prestazioni di dare. C) Unico con pluralità di prestazioni di fare. 14) Il contratto di appalto può avere ad oggetto il compimento di un servizio? A) Sì. B) No. C) Sì, solo se vi è il consenso dell appaltatore. 15) Quali sono le funzioni del contratto di factoring? A) Funzioni di gestione dei crediti e di finanziamento. B) Funzioni di finanziamento e, in alcuni casi, di gestione dei crediti. C) Funzioni di gestione dei crediti, di finanziamento e di assicurazione.

4 Risposte commentate al questionario n. 3 1) Risposta esatta: B (Punti 2) È la nozione di deposito che si rinviene nell art c.c. Il depositario è obbligato ad assicurare la custodia della cosa; egli non acquista né la proprietà né il possesso della cosa depositata, la detiene soltanto nell interesse del depositante e non può disporne, né servirsene senza il suo consenso (art c.c.). 2) Risposta esatta: C (Punti 2) Il deposito irregolare ha per oggetto una quantità di danaro o di altre cose fungibili delle quali il depositario ha la facoltà di servirsi. Egli acquista la proprietà delle cose e quindi ne può disporre liberamente, dovendo restituire solo altrettante cose della stessa specie e qualità. La disciplina del deposito irregolare si ritrova nelle norme relative al mutuo, in quanto compatibili (art c.c.). 3) Risposta esatta: A (Punti 2) Il deposito è un contratto reale che si conclude con l accordo seguito dalla consegna della cosa al depositario. Con la consegna della cosa, cioè con il passaggio materiale del bene oggetto del deposito, il depositario ne acquista la detenzione. In alcuni casi la consegna può mancare, trovandosi la cosa già nelle mani del depositario. 4) Risposta esatta: A (Punti 2) La nozione di comodato si trova nell art c.c.: è il contratto con cui una parte (comodante) consegna all altra (comodatario) una cosa mobile o immobile affinché se ne serva per un tempo o per un uso determinato, con l obbligo di restituire la stessa cosa ricevuta. 5) Risposta esatta: A (Punti 2) L oggetto del contratto di comodato è l attribuzione di un diritto personale di godimento su di un bene mobile o immobile. Il godimento attribuito può essere esercitato in maniera diretta o indiretta, anche se è necessaria l autorizzazione del comodante per il godimento indiretto concesso a terzi. Il bene concesso in comodato deve essere un bene restituibile nella sua individualità; inoltre deve trattarsi di un bene non consumabile. 6) Risposta esatta: B (Punti 2) Dal contratto di comodato nascono degli obblighi, per il comodante e per il comodatario.

5 Risposte commentate al questionario n Tra le obbligazioni del comodatario, individuiamo le seguenti: non può cedere a terzi il godimento del bene, senza il consenso del comodante; ha l obbligo di usare la cosa per l uso previsto; deve custodire e conservare con la diligenza del buon padre di famiglia il bene ricevuto in godimento; è tenuto a restituire il bene al termine della scadenza. 7) Risposta esatta: C (Punti 2) Il franchising, disciplinato dalla L. n. 129/2004, che lo definisce affiliazione commerciale è un contratto tra imprese che consente al produttore di beni e servizi di commercializzare i propri prodotti con i propri segni distintivi mediante una rete di imprese affiliate. L affiliato deve impegnarsi ad osservare e a far osservare ai propri collaboratori, anche dopo lo scioglimento del contratto, la massima riservatezza in ordine al contenuto dell attività oggetto dell affiliazione commerciale. 8) Risposta esatta: B (Punti 1) Anche se la legge ne sancisce la concezione unitaria, nella pratica si individuano tre tipi di contratto di franchising: franchising di produzione o industriale, in cui il franchisee (affiliato) produce secondo le indicazioni del franchisor (affiliante) i beni che vende con il marchio di quest ultimo; franchising di distribuzione, in cui il franchisee si limita a vendere determinati prodotti in un punto vendita che reca l insegna e l immagine del franchisor; franchising di servizi, in cui il franchisee presta un servizio utilizzando l insegna, la ditta o il marchio del franchisor. 9) Risposta esatta: A (Punti 2) In deroga al principio generale della libertà della forma, la legge prevede tassativamente che il contratto di franchising sia redatto in forma scritta a pena di nullità, cioè la forma è richiesta per la stessa validità del contratto (ad substantiam). La forma deve riguardare tutti i requisiti essenziali del contratto, che dovranno risultare per iscritto. Dunque per la validità del contratto non vale il rinvio ad un pregresso accordo verbale delle parti, ma è necessario che la manifestazione di volontà risulti dal documento stesso. 10) Risposta esatta: B (Punti 2) Il patto di esclusiva circoscrive le zone riservate alla commercializzazione; questa clausola non è un elemento naturale del contratto di franchising, cioè non è connaturata alla causa contrattuale, ma deve essere espressamente prevista. L esclusiva può essere a favore di una o di entrambe le parti; di norma è posta per entrambe le parti, cioè vincola il concessionario a non vendere beni che siano in concorrenza con quelli del concedente, il quale non potrà servirsi di altri franchisees nella stessa zona; è prevista, comunque, la possibilità per le parti di disporre diversamente.

6 162 Parte I - Libro V: Il contratto 11) Risposta esatta: A (Punti 3) Con il contratto di leasing di godimento (od operativo) il produttore o distributore di impianti o macchinari li concede in godimento, dietro corrispettivo. Il concedente conserva la proprietà della cosa concessa all utilizatore; quest ultimo ne paga i canoni al concedente e, al termine del contratto, deve riconsegnargli la cosa (anche se può convenirsi che l utilizzatore, al termine del contratto, abbia un opzione sull acquisto del bene); in tale schema contrattuale vi sono due soggetti, cioè il produttore e l utilizzatore. Con il leasing finanziario, invece, chi vuole utilizzare un certo bene (di solito si tratta di macchinari costosi) lo fa acquistare da un impesa di leasing, per poi farselo concedere in godimento, secondo lo schema contrattuale esposto, avendo anche qui l opzione fra la restituzione del bene e l acquisto dello stesso al termine del rapporto; nel leasing finanziario intervengono tre soggetti, cioè il produttore, l impresa di leasing che acquista il bene e l utilizzatore. 12) Risposta esatta: B (Punti 2) L assicurazione è il contratto con il quale una parte (assicuratore), verso il pagamento di una somma di danaro (premio), si obbliga a rivalere l assicurato, entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro (assicurazione contro danni), ovvero a pagare un capitale o una rendita al verificarsi di un evento attinente alla vita umana (assicurazione sulla vita), ovvero a tenere indenne l assicurato da quanto questi deve pagare ad un terzo per avergli procurato un danno (assicurazione della responsabilità civile: art c.c.). Il contratto di assicurazione, in genere, non richiede una particolare forma per la sua regolare conclusione, mentre richiede la forma scritta per la sua prova (ad probationem). Da ciò deriva l obbligo per l assicuratore di rilasciare la polizza che costituisce il documento probatorio tipico del contratto di assicurazione e la sua funzione è quella di provare l esistenza del contratto. 13) Risposta esatta: B (Punti 2) La somministrazione è il «contratto con il quale una parte si obbliga dietro corrispettivo di un prezzo ad eseguire, a favore dell altra, prestazioni periodiche o continuative di cose» (art c.c.). La prestazione deve aver per oggetto «cose» (in proprietà o in uso), non servizi: in questo ultimo caso, infatti, ricorre l istituto dell appalto o contratto d opera. In particolare: prestazioni periodiche: sono quelle che si ripetono a distanza di tempo, a scadenze determinate (es.: somministrazione settimanale di foraggio per una scuderia); prestazioni continuative: sono quelle che si prolungano ininterrottamente per tutta la durata del contratto (es.: erogazione di gas o di energia elettrica). La somministrazione, inoltre, è un contratto unitario (le singole prestazioni non danno luogo ad una pluralità di obbligazioni), consensuale, commutativo e non formale. 14) Risposta esatta: A (Punti 1) L appalto è il «contratto con il quale una parte assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, il compimento di un opera o di un servizio verso un corrispettivo in danaro» (art c.c.).

7 Risposte commentate al questionario n L organizzazione di mezzi e la gestione a proprio rischio sono, dunque, gli elementi caratteristici dell appalto e sottolineano il nesso di interdipendenza che sussiste tra appalto e impresa: l appaltatore è, infatti, imprenditore, in quanto organizza i mezzi per la realizzazione di un risultato e per mettere a disposizione di altri il risultato stesso in cambio di un corrispettivo; «gestione a proprio rischio», poi, significa che l appaltatore risponde verso il committente degli eventuali difetti, vizi o difformità dell opera, e non può imputare gli stessi ai suoi ausiliari. Esso rientra in quella categoria dei contratti di lavoro in senso lato che ha per oggetto la prestazione di un risultato dell attività lavorativa (perciò si parla anche, al riguardo, di contratto di risultato). 15) Risposta esatta: C (Punti 2) Il factoring è il contratto in forza del quale il factor (cessionario), solitamente un impresa, si impegna ad acquistare, per un certo periodo, da un imprenditore, (cedente o fornitore) a titolo oneroso, tutti i crediti presenti e futuri che costui ha nei confronti dei propri clienti (debitori ceduti). Nell ambito del rapporto di factoring, pertanto, il factor acquista i crediti commerciali dell imprenditore cedente ed eroga, dietro corrispettivo, servizi amministrativi, finanziari ed assicurativi. Il contratto di factoring svolge diverse funzioni: di gestione dei crediti, quando il factor si occupa di riscuotere i crediti e di perseguire gli eventuali debitori inadempienti; di finanziamento, in quanto consente all imprenditore di ottenere denaro liquido attraverso la cessione dei crediti di impresa che non sono ancora scaduti e, dunque, esigibili; di assicurazione, quando il factor acquista i crediti pro-soluto (valutando e facendosi compensare il rischio dell eventuale inadempimento). Normalmente, la cessione dei crediti è fatta pro-soluto senza rivalsa, vale a dire con il rischio dell insolvenza del debitore ceduto a carico del factor, ma è prevista anche la cessione pro-solvendo che prevede la rivalsa da parte del factor, e quindi una garanzia da parte del cedente della solvenza del debitore ceduto. Schema di valutazione Oltre 26 punti: ottimo Tra 20 e 26 punti: buono Tra 12 e 19 punti: sufficiente Meno di 12 punti: insufficiente

8 164 Parte I - Libro V: Il contratto Comodato Il comodato è il contratto con il quale una parte (comodante) consegna all altra (comodatario) una cosa mobile o immobile, affinché se ne serva per un tempo o per un uso determinato, con l obbligo di restituire la stessa cosa ricevuta (art c.c.). Oggetto del comodato è l attribuzione di un diritto personale di godimento. Natura giuridica Contratto traslativo di uso o di godimento. Contratto reale. Contratto ad efficacia meramente obbligatoria. Contratto essenzialmente gratuito Contratto con prestazioni a carico di una sola parte. Contratto personale. Contratto non formale (nessuna forma è richiesta, né sostanziale, né probatoria). Disciplina La consegna della cosa La cosa deve essere consegnata È elemento costitutivo della fattispecie negoziale. Determina il trasferimento della cosa nella detenzione e non nel possesso del comodatario. Diritti del comodatario Con le pertinenze e i documenti necessari a permetterne l uso. In buono stato di manutenzione (non avrebbe alcuno scopo pratico, invero, la consegna di una cosa non idonea all uso cui va destinata). Esente da vizi (ed il comodante deve avvertire il comodatario dei difetti che possono arrecare danno a chi se ne serve: art c.c.). Servirsi della cosa per l uso convenuto. Ottenere il rimborso delle spese straordinarie, necessarie ed urgenti, sostenute per la conservazione della cosa. Ottenere il risarcimento dei danni eventualmente derivatigli da vizi della cosa comodata di cui il comodante era a conoscenza e che non gli aveva comunicato. Obblighi del comodatario La custodia e la conservazione della cosa con la diligenza del buon padre di famiglia. L uso normale secondo la natura della cosa stessa. Il divieto di sub-comodato. La restituzione del bene ricevuto.

9 Questionario n. 3: Comodato, deposito e altri contratti - Schemi riepilogativi 165 franchising Il franchising è il contratto tra due soggetti giuridici, economicamente e giuridicamente indipendenti, con il quale un impresa (l affiliante o franchisor) concede ad un altra (l affiliato o franchisee), dietro corrispettivo finanziario diretto o indiretto, il diritto di sfruttare un franchising, ossia un insieme di diritti relativi a marchi, denominazioni commerciali, insegne, know-how, diritti d autore e brevetti, allo scopo di commercializzare determinati tipi di beni e/o servizi. È questa la definizione del contratto di affiliazione commerciale o franchising che, consolidatasi nella prassi, è stata normativizzata dalla L , n. 129, che ha espressamente disciplinato l istituto, tipizzandolo nell ambito del nostro ordinamento. Tipi di franchising Franchising di distribuzione: il concessionario affiliato si limita a vendere determinate merci in un negozio recante l insegna del concedente affiliante. Franchising di servizi: il franchisee offre un servizio sotto l insegna, la ditta oppure il marchio del franchisor. Franchising di produzione: il franchisee fabbrica direttamente, in base alle indicazioni del concedente, prodotti che vende con il marchio di quest ultimo. Natura giuridica Contratto d impresa. Contratto a prestazioni corrispettive. Contratto di durata. Contratto caratterizzato generalmente dall intuitus personae. Disciplina Il contratto deve essere redatto per iscritto a pena nullità. Il contratto può essere utilizzato in ogni settore di attività. Il contratto può essere a tempo indeterminato, ovvero a tempo determinato, ma non inferiore a 3 anni. L affiliato (o franchisee) non può, a sua volta, cedere il contratto, se non a determinate condizioni o con il consenso scritto dell affiliante (o franchisor). Indicazioni contenute nel contratto L ammontare degli investimenti e delle eventuali spese d ingresso che l affiliato deve sostenere. Le modalità di calcolo e di pagamento delle royalties. Le caratteristiche dei servizi offerti dall affiliante (assistenza tecnica e commerciale, progettazione, allestimento e formazione). Il know-how fornito. L ambito di eventuale esclusiva territoriale. Le condizioni di rinnovo, risoluzione o eventuale cessione del contratto. (Segue)

10 166 Parte I - Libro V: Il contratto Obblighi dell affiliante Rifornire l affiliato dei beni previsti nel contratto. Concedergli la licenza d uso dei propri segni distintivi. Fornire assistenza tecnica e commerciale per avviare l impresa. Fornire consulenza commerciale, promozionale e di marketing. Non effettuare discriminazioni tra un unità di vendita e un altra. Obblighi dell affiliato Non trasferire la propria sede di attività, se indicata nel contratto, a prescindere dal preventivo consenso dell affiliante, salvo che ricorra una causa di forza maggiore. Osservare e far osservare ai propri collaboratori e dipendenti, anche dopo lo scioglimento del contratto, la massima riservatezza sull attività oggetto dell affiliazione. Allestire un unità di vendita o comunque attrezzarsi per promuovere la vendita dei beni e l erogazione dei servizi. Acquistare una quantità minima di prodotti del franchisor. Rispettare le direttive dell affiliante. Utilizzare i segni distintivi, dell affiliante nei limiti della licenza. Proteggere i segreti industriali e commerciali acquisiti. Prestare un corrispettivo in danaro normalmente composto sia di una quota fissa (diritto di entrata: front money, entry free) che di una quota variabile proporzionale al giro d affari realizzato (canoni o royalties). Obblighi delle parti Entrambi hanno obblighi precontrattuali di comportamento: Osservare un comportamento ispirato ai principi di corretteza, lealtà e buona fede. Non tacere informazioni rilevanti sul rapporto che andranno a costituire; l affiliante deve perciò motivare all aspirante affiliato l eventuale mancata comunicazione di informazioni e dati dallo stesso richiesti.

11 Questionario n. 3: Comodato, deposito e altri contratti - Schemi riepilogativi 167 deposito Il deposito è il contratto con il quale una parte (depositario) riceve dall altra (depositante) una cosa mobile con l obbligo di custodirla e di restituirla (art c.c.). La causa consiste nell assicurare la custodia della cosa e provvedere alla conservazione materiale di essa, preservandola dai pericoli di sottrazione, distruzione e danneggiamento. Natura giuridica È un contratto reale, di durata, non formale e presumibilmente gratuito: tale presunzione non sussiste quando il depositario eserciti professionalmente l attività dedotta in contratto. Obbligazioni del depositario Usare, nel custodire la cosa, la diligenza del buon padre di famiglia: in caso di deposito gratuito l eventuale responsabilità per colpa è valutata con minor rigore. Non utilizzare la cosa senza il consenso del depositante. Restituire la cosa in ogni momento in cui il depositante la richieda. Restituire al depositante i frutti della cosa. Obbligazioni del depositante Pagare l eventuale compenso. Rimborsare le spese fatte per conservare la cosa. Pagare le spese necessarie per la restituzione della cosa. Il deposito irregolare È il deposito avente ad oggetto una quantità di danaro o di altre cose fungibili delle quali viene concessa al depositario la facoltà di servirsi (art c.c.). Il depositario acquista la proprietà delle cose e può disporne; deve restituirne altrettante della stessa specie e qualità. Si applicano, per quanto compatibili, le norme relative al mutuo.

LEZIONE 30 ottobre 2013

LEZIONE 30 ottobre 2013 1 LEZIONE 30 ottobre 2013 FACTORING NOZIONE > è il contratto in forza del quale il factor (cessionario), solitamente un impresa, si impegna ad acquistare da un imprenditore, per un certo periodo (cedente

Dettagli

Cos è il franchising. La proposta di franchising On Delivery

Cos è il franchising. La proposta di franchising On Delivery Cos è il franchising Il franchising è un sistema di collaborazione commerciale tra due imprese indipendenti: da una parte c è il produttore o un offerente di servizi, detto affiliante o Franchisor, e dall

Dettagli

A P P R O F O N D I M E N T O

A P P R O F O N D I M E N T O A P P R O F O N D I M E N T O IL CONTRATTO DI COMODATO NOZIONE Il legislatore definisce il comodato come il contratto con cui una parte (c.d. comodante) consegna all altra (c.d. comodatario) una cosa mobile

Dettagli

http://www.studiodicarlo.org

http://www.studiodicarlo.org Contratto di affiliazione commerciale Tra le Parti: A s.p.a. , con sede in (provincia di ) in via al civico numero (), capitale sociale deliberato euro (/00),

Dettagli

LA LEGGE SUL FRANCHISING. Confronto tra la raccolta di usi e la nuova legge

LA LEGGE SUL FRANCHISING. Confronto tra la raccolta di usi e la nuova legge LA LEGGE SUL FRANCHISING Confronto tra la raccolta di usi e la nuova legge Art.1 (Definizione) Con il contratto di franchising un impresa, detta affiliante, concede ad un altra, detta affiliata, contro

Dettagli

I contratti d impresa

I contratti d impresa Nome e Cognome... Classe... Data... (contratti di distribuzione di beni e servizi, contratti di produzione di beni e servizi, contratti bancari e assicurativi, contratti commerciali atipici) autore MARIA

Dettagli

VENEZIA 2012. Matteo A. Pollaroli Diritto Privato. 5 luglio 2011

VENEZIA 2012. Matteo A. Pollaroli Diritto Privato. 5 luglio 2011 5 luglio 2011 I contratti di utilizzazione di beni -locazione (affitto) -comodato Art. 1571 Codice civile Contratto di locazione La locazione è il contratto con il quale una parte si obbliga a far godere

Dettagli

CORSO INTEGRATIVO Parte 3 Il contratto di affiliazione commerciale. Franchising

CORSO INTEGRATIVO Parte 3 Il contratto di affiliazione commerciale. Franchising UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA Diritto per il marketing anno accademico 2013/2014 primo semestre - seconda parte CORSO INTEGRATIVO Parte 3 Il contratto di affiliazione commerciale.

Dettagli

CORSO DI DIRITTO PRIVATO Docente: Sara D Urso

CORSO DI DIRITTO PRIVATO Docente: Sara D Urso CORSO DI DIRITTO PRIVATO Docente: Sara D Urso I CONTRATTI IL DEPOSITO Fonte: Diritto Privato Vincenzo Franceschelli terza edizione Contratti TIPICI IV LIBRO TITOLO III IL DEPOSITO Capo XII (art.1766-1797

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA. DIRITTO PER IL MARKETING anno accademico 2015/2016 primo semestre - seconda parte

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA. DIRITTO PER IL MARKETING anno accademico 2015/2016 primo semestre - seconda parte UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA DIRITTO PER IL MARKETING anno accademico 2015/2016 primo semestre - seconda parte CORSO INTEGRATIVO Il contratto di affiliazione commerciale o «Franchising»

Dettagli

Contratto tipo di Affiliazione Commerciale (Franchising)

Contratto tipo di Affiliazione Commerciale (Franchising) Contratto tipo di Affiliazione Commerciale (Franchising) Con la presente scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge, TRA l impresa, con sede legale in, C.F., partita I.V.A., iscritta al

Dettagli

Contratti di distribuzione Disciplina sui ritardi di pagamento

Contratti di distribuzione Disciplina sui ritardi di pagamento Contratti di distribuzione Disciplina sui ritardi di pagamento Corso di Diritto civile, A.A. 2014-2015 Prof. Giuseppe Vettori 7 ottobre 2014 Mario Mauro I contratti di distribuzione I contratti di distribuzione

Dettagli

I CONTRATTI DI DISTRIBUZIONE (SPUNTI INTERPRETATIVI)

I CONTRATTI DI DISTRIBUZIONE (SPUNTI INTERPRETATIVI) I CONTRATTI DI DISTRIBUZIONE (SPUNTI INTERPRETATIVI) Matteo Bignami 25/05/2010 L unica ragionevole certezza è che ci si vuole riferire ad ipotesi in qualche modo attinenti al processo di distribuzione

Dettagli

Ricerchiamo nuovi affiliati in tutta Italia

Ricerchiamo nuovi affiliati in tutta Italia Ricerchiamo nuovi affiliati in tutta Italia Se sei pronto ad entrare nel mondo dell'imprenditoria, siamo lieti di accoglierti nella nostra rete in Franchising. Minimo investimento ed innumerevoli vantaggi

Dettagli

ALCUNI CONTRATTI ATIPICI

ALCUNI CONTRATTI ATIPICI ALCUNI CONTRATTI ATIPICI E da notare che diverse sono le opinioni e le teorie sulle caratteristiche dei contratti atipici. Ma io concordo con quanto espresso da Ernesto Napolillo (vedasi il suo lavoro:

Dettagli

LEASING NOZIONE > TIPOLOGIE > Leasing operativo:

LEASING NOZIONE > TIPOLOGIE > Leasing operativo: LEASING - NOZIONE > è il contratto con il quale una parte (concedente) concede all altra (utilizzatore) il godimento di un bene mobile o immobile, per un tempo determinato, verso corrispettivo rateale

Dettagli

L Aquila, 6 ottobre 2011 Relatore: Emanuele Montelione. Lexico, 2011 1

L Aquila, 6 ottobre 2011 Relatore: Emanuele Montelione. Lexico, 2011 1 Come sfruttare la proprietà industriale L Aquila, 6 ottobre 2011 Relatore: Emanuele Montelione Lexico, 2011 1 Come si acquisisce la tecnologia Tramite contratto (cessione, licenza, contratto d opera) Tramite

Dettagli

PARTE PRIMA LA COMPRAVENDITA. Capitolo I La compravendita in generale

PARTE PRIMA LA COMPRAVENDITA. Capitolo I La compravendita in generale Indice sommario Prefazione alla prima edizione............................... Prefazione alla seconda edizione.............................. VII IX PARTE PRIMA LA COMPRAVENDITA Capitolo I La compravendita

Dettagli

I LEASING MOBILIARE FINANZIARIO

I LEASING MOBILIARE FINANZIARIO LEASING Sommario Capo I LEASING MOBILIARE FINANZIARIO Definizione Art. 1 Scelta del fornitore e del bene» 2 Forma del contratto» 3 Ordine al fornitore» 4 Consegna» 5 Pagamento del corrispettivo» 6 Assicurazione»

Dettagli

Corso accordi e reti Lezione III Ricevimento venerdì ore 12:00 via Acton michele.simoni@uniparthenope.it. Corso Accordi e Reti Prof.

Corso accordi e reti Lezione III Ricevimento venerdì ore 12:00 via Acton michele.simoni@uniparthenope.it. Corso Accordi e Reti Prof. Corso accordi e reti Lezione III Ricevimento venerdì ore 12:00 via Acton michele.simoni@uniparthenope.it Le reti burocratiche e le reti proprietarie RETI BUROCRATICHE Reti regolate da contratti di scambio

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE LABATE, CARLI, CAMOIRANO, RIZZA, DI ROSA, PENNA, MIGLIA- VACCA, ALVETI, RAFFAELLI, FAGGIANO, RABBITO, BUGLIO

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE LABATE, CARLI, CAMOIRANO, RIZZA, DI ROSA, PENNA, MIGLIA- VACCA, ALVETI, RAFFAELLI, FAGGIANO, RABBITO, BUGLIO Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5464 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI LABATE, CARLI, CAMOIRANO, RIZZA, DI ROSA, PENNA, MIGLIA- VACCA, ALVETI, RAFFAELLI, FAGGIANO,

Dettagli

Il comodato di beni immobili

Il comodato di beni immobili Il contratto di comodato Con il contratto di comodato una parte (comodante) consegna all altra (comodatario) una cosa mobile o immobile, affinché questi se ne serva per un periodo o per un uso determinato,

Dettagli

CONTRATTO DI LEASING. Con la presente scrittura privata da valere ad ogni. effetto di legge, tra: la... S.p.A. con sede in...

CONTRATTO DI LEASING. Con la presente scrittura privata da valere ad ogni. effetto di legge, tra: la... S.p.A. con sede in... CONTRATTO DI LEASING Con la presente scrittura privata da valere ad ogni effetto di legge, tra: la... S.p.A. con sede in... iscritta presso l Ufficio del registro delle imprese di... al n...., cod. fisc....,

Dettagli

SOTTOTIPI: LEASING DI GODIMENTO E LEASING TRASLATIVO

SOTTOTIPI: LEASING DI GODIMENTO E LEASING TRASLATIVO NOZIONE DI LEASING Il Leasing o locazione finanziaria è una nuova tecnica contrattuale nata per soddisfare una specifica esigenza dell'impresa: quella di disporre dei beni strumentali necessari per l'attività

Dettagli

CESSIONE D AZIENDA ASPETTI CIVILISTICI. La nozione di azienda

CESSIONE D AZIENDA ASPETTI CIVILISTICI. La nozione di azienda CESSIONE D AZIENDA ASPETTI CIVILISTICI La nozione di azienda Art. 2555: complesso di beni organizzati dall'imprenditore per l'esercizio dell'impresa (Art. 2082: è imprenditore colui che esercita in forma

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA N. 103 DISEGNO DI LEGGE d'iniziativa dei senatori MARINO, MUZIO e PAGLIARULO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 6 GIUGNO 2001 Disciplina generale del contratto di franchising

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO operazioni di locazione finanziaria (LEASING)

FOGLIO INFORMATIVO operazioni di locazione finanziaria (LEASING) FOGLIO INFORMATIVO operazioni di locazione finanziaria (LEASING) GARANZIE Informazioni sulla società di leasing HYPO VORARLBERG LEASING S.p.A. è un intermediario finanziario con sede in: 39100 Bolzano

Dettagli

Studio Campana e Associati Dottori Commercialisti

Studio Campana e Associati Dottori Commercialisti STATUTO Art. 1. - Denominazione Lo Studio Associato come sopra costituito (in appresso indicato per brevità come lo Studio ) viene denominato: Studio Associato di Consulenza e Assistenza Societaria, Tributaria,

Dettagli

ESERCITAZIONI DI DIRITTO PRIVATO. Applicazione delle regole in materia di contratti: casi e materiali

ESERCITAZIONI DI DIRITTO PRIVATO. Applicazione delle regole in materia di contratti: casi e materiali ESERCITAZIONI DI DIRITTO PRIVATO Applicazione delle regole in materia di contratti: casi e materiali INTRODUZIONE Le esercitazioni affiancano alla descrizione generica di alcuni istituti contrattuali (contratti

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Disciplina del franchising N. 768. d iniziativa del deputato CARLUCCI. Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Disciplina del franchising N. 768. d iniziativa del deputato CARLUCCI. Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 768 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CARLUCCI Disciplina del franchising Presentata il 6 maggio 2008 ONOREVOLI COLLEGHI! Ilfranchising,

Dettagli

Il master franchising

Il master franchising Il master franchising Il master franchising è un contratto in base al quale un soggetto (cd. affiliato principale, o master franchisee) acquista da un altro soggetto (master franchisor), il diritto esclusivo

Dettagli

Indice sistematico. Parte I Il contratto di leasing. Introduzione

Indice sistematico. Parte I Il contratto di leasing. Introduzione Introduzione Parte I Il contratto di leasing 1 Premessa... 15 2 Il leasing nelle sue diverse forme... 16 3 Il leasing operativo e le sue principali caratteristiche... 17 4 Limiti soggettivi per le società

Dettagli

C. Singoli Contratti.

C. Singoli Contratti. C. Singoli Contratti. 77. Premessa. Esistono moltissimi tipi di contratti, ciascuno dotato di un peculiare regolamento; bisogna fare la differenza tra contratti tipici e contratti atipici: per i contratti

Dettagli

Introduzione LA LEGGE SUL FRANCHISING: OTTO ANNI DOPO!... 1

Introduzione LA LEGGE SUL FRANCHISING: OTTO ANNI DOPO!... 1 INDICE Introduzione LA LEGGE SUL FRANCHISING: OTTO ANNI DOPO!........... 1 Capitolo I NOZIONE DI FRANCHISING E SUE VARIE TIPOLOGIE 1.1. Prima della legge................................ 11 1.2. La definizione

Dettagli

TITOLO VI CREDITO, ASSICURAZIONI, BORSE VALORI CAPITOLO I. Usi bancari

TITOLO VI CREDITO, ASSICURAZIONI, BORSE VALORI CAPITOLO I. Usi bancari TITOLO VI CREDITO, ASSICURAZIONI, BORSE VALORI CAPITOLO I Usi bancari 1) MODALITA CONTABILI PER IL CALCOLO E MISURA DEGLI INTERESSI I rapporti di dare e avere relativi al conto, con saldo debitore o creditore,

Dettagli

ALCUNE NOTE AI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA TASSAZIONE DEL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE DI IMMOBILI

ALCUNE NOTE AI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA TASSAZIONE DEL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE DI IMMOBILI Segnalazioni Novità Prassi Interpretative ALCUNE NOTE AI CHIARIMENTI DELL AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA TASSAZIONE DEL CONTRATTO DI GODIMENTO IN FUNZIONE DELLA SUCCESSIVA ALIENAZIONE DI IMMOBILI La circolare

Dettagli

MODIFICAZIONI SOGGETTIVE DEL RAPPORTO OBBLIGATORIO.

MODIFICAZIONI SOGGETTIVE DEL RAPPORTO OBBLIGATORIO. 1 MODIFICAZIONI SOGGETTIVE DEL RAPPORTO OBBLIGATORIO. Fenomeni di mutamento della titolarità delle situazioni giuridiche soggettive facenti capo al rapporto obbligatorio: sub-ingresso di un soggetto nell

Dettagli

Giovedì 13 marzo 2014. Chiesa di Santa Maria Incoronata, Corso Garibaldi 116

Giovedì 13 marzo 2014. Chiesa di Santa Maria Incoronata, Corso Garibaldi 116 Un esame comparato tra le possibili alternative per organizzare le vendite: distribuzione, agenzia, procacciamento d affari. Giovedì 13 marzo 2014. Chiesa di Santa Maria Incoronata, Corso Garibaldi 116

Dettagli

Pertanto, con la presente scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge tra le Parti,

Pertanto, con la presente scrittura privata, da valere a tutti gli effetti di legge tra le Parti, Contratto di Affiliazione Commerciale Franchising Documento redatto ai sensi: Regolamento (UE) N. 330/2010 della Commissione del 20 aprile 2010: relativo all applicazione dell art. 101, paragrafo 3, del

Dettagli

UNIDROIT CONVENZIONE UNIDROIT. sul LEASING FINANZIARIO INTERNAZIONALE. (Ottawa, 26 maggio 1988)

UNIDROIT CONVENZIONE UNIDROIT. sul LEASING FINANZIARIO INTERNAZIONALE. (Ottawa, 26 maggio 1988) UNIDROIT ISTITUTO INTERNAZIONALE PER L UNIFICAZIONE DEL DIRITTO PRIVATO ============================================================= CONVENZIONE UNIDROIT sul LEASING FINANZIARIO INTERNAZIONALE (Ottawa,

Dettagli

PROVINCIA DI CASERTA SCHEMA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL CINEMA TEATRO COMUNALE

PROVINCIA DI CASERTA SCHEMA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL CINEMA TEATRO COMUNALE PROVINCIA DI CASERTA Comune di San Prisco SCHEMA DI CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL CINEMA TEATRO COMUNALE L anno il giorno...del mese di..nel Comune di San Prisco. Con la presente scrittura

Dettagli

Capitolo 4 - LEASING. Sommario

Capitolo 4 - LEASING. Sommario Capitolo 4 - LEASING Sommario Sezione I Leasing mobiliare Definizione Art. 1 Scelta del fornitore 2 Forma del contratto 3 Ordinazione del bene 4 Consegna del bene 5 Legittimazione attiva dell utilizzatore

Dettagli

ASSUME STABILMENTE L INCARICO DI PROMUOVERE, PER CONTO DELL ALTRA

ASSUME STABILMENTE L INCARICO DI PROMUOVERE, PER CONTO DELL ALTRA Nozione: COL CONTRATTO DI AGENZIA UNA PARTE (detta AGENTE), ASSUME STABILMENTE L INCARICO DI PROMUOVERE, PER CONTO DELL ALTRA (detta PREPONENTE), E VERSO RETRIBUZIONE (detta PROVVIGIONE), LA CONCLUSIONE

Dettagli

La negoziazione del contratto di franchising

La negoziazione del contratto di franchising AGAT La negoziazione del contratto di franchising Avv. Fabrizio Benintendi Avv. Davide Guardamagna Torino 29 maggio 2012 Indice dell intervento Le fasi della negoziazione Pre-contrattuale Contrattuale

Dettagli

USI NEGOZIALI IN MATERIA DI LEASING

USI NEGOZIALI IN MATERIA DI LEASING Capitolo 3 USI NEGOZIALI IN MATERIA DI LEASING Sommario Sezione 1^ - Leasing mobiliare Definizione Art. 1 Scelta del fornitore e del bene» 2 Forma del contratto» 3 Ordine al fornitore» 4 Consegna» 5 Versamento

Dettagli

I contratti del software

I contratti del software I contratti del software Massimo Farina massimo@massimofarina.it http://www.massimofarina.it http://www.diricto.it PRINCIPALI TIPOLOGIE NEGOZIALI I CONTRATTI DEL SOFTWARE Circolazione dei diritti patrimoniali

Dettagli

Corso di Intermediari Finanziari e Microcredito

Corso di Intermediari Finanziari e Microcredito I servizi di finanziamento Corso di Intermediari Finanziari e Microcredito I servizi di finanziamento e di hedging I prestiti sono concessi nell ambito di un predefinito rapporto di fido o di affidamento

Dettagli

Il contratto di licenza d'uso per la distribuzione del software

Il contratto di licenza d'uso per la distribuzione del software Il contratto di licenza d'uso per la distribuzione del software La circolazione dei diritti patrimoniali sul software La Compravendita Il Leasing Il contratto di sviluppo del software Il contratto di Licenza

Dettagli

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari

Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Corso di Economia degli Intermediari Finanziari Attività e passività finanziarie I prestiti bancari e altre operazioni di finanziamento I prestiti bancari - aspetti generali I prestiti bancari: sono eterogenei

Dettagli

CONTRATTO DI GESTIONE LOGISTICA. con sede legale in p.i. qui di seguito denominata, in persona del suo Legale Rappresentante sig.,

CONTRATTO DI GESTIONE LOGISTICA. con sede legale in p.i. qui di seguito denominata, in persona del suo Legale Rappresentante sig., CONTRATTO DI GESTIONE LOGISTICA Tra: con sede legale in p.i. qui di seguito denominata, in persona del suo Legale Rappresentante sig., e, con sede in p.i., qui di seguito denominata M&F, in persona del

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI GARA PER LA FORNITURA DI GAS NATURALE PER AUTOTRAZIONE PRESSO L AUTORIMESSA DI MARINO DEL TRONTO ANNO 2015 Gara per fornitura di gas metano Anno 2015_ Capitolato speciale D

Dettagli

Condizioni internazionali di vendita e fornitura

Condizioni internazionali di vendita e fornitura Condizioni internazionali di vendita e fornitura 1. Generalità a) Le Condizioni Generali di Contratto (di seguito denominate CGC ) disciplinano la collaborazione fra la Warendorfer Küchen GmbH e l acquirente

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA SENATO DELLA REPUBBLICA XIV LEGISLATURA BOZZA N. 25 DISEGNO DI LEGGE d'iniziativa del senatore ASCIUTTI COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 30 MAGGIO 2001 Norme per la disciplina del franchising TIPOGRAFIA DEL

Dettagli

CONTRATTO DI DISTRIBUZIONE E CONCESSIONE DI VENDITA

CONTRATTO DI DISTRIBUZIONE E CONCESSIONE DI VENDITA CONTRATTO DI DISTRIBUZIONE E CONCESSIONE DI VENDITA Reggio Emilia, ART. 1. IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI Il presente contratto e' concluso tra le parti qui di seguito identificate: Il Concedente: NEWLAT

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. ART. 1 - CAMPO DI APPLICAZIONE - Il presente regolamento disciplina l uso dei seguenti immobili di proprietà comunale:

Dettagli

dei beni Capitolo 3 I contratti per il godimento Parte seconda I contratti commerciali

dei beni Capitolo 3 I contratti per il godimento Parte seconda I contratti commerciali 1. La locazione Parte seconda I contratti commerciali A) Nozione e caratteri (art. 1571) Capitolo 3 I contratti per il godimento dei beni Sommario 1. La locazione. - 2. La locazione commerciale. - 3. L

Dettagli

Condizioni generali di Acquisto Tower Automotive Italia

Condizioni generali di Acquisto Tower Automotive Italia I rapporti contrattuali tra il Fornitore e l impresa committente Tower Automotive (di seguito denominata Committente ) sono regolati dalle seguenti CONDIZIONI DI ACQUISTO, salvo quanto eventualmente diversamente

Dettagli

Pagina 1 di 5. Codice fiscale 04334860485 > Partita IVA 02926170230 > C.C.I.A.A. VR-1999-04334860485 > R.E.A. 296199 > Cap. Soc. 10.

Pagina 1 di 5. Codice fiscale 04334860485 > Partita IVA 02926170230 > C.C.I.A.A. VR-1999-04334860485 > R.E.A. 296199 > Cap. Soc. 10. CONTRATTO DI LICENZA D USO DI SOFTWARE ddaattaa Hyphen-Italia srl sede legale ed amministrativa: Verona > Via Marconi, 14 > 37010 Affi > Tel. +39 045.62.03.200 > Fax +39 045 62.03.250 Codice fiscale 04334860485

Dettagli

premesso si conviene e si stipula quanto segue:

premesso si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI FRANCHISING Con la presente scrittura privata, redatta in tre originali, tra le sottoscritte parti: - società , con sede in , capitale sociale di euro () interamente versato,

Dettagli

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI

Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI ACQUISTI MICHELIN ITALIA Agosto 2015 EUR/A/IM CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1 CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. Premessa... 3 2. Principi etici... 3 3. Prezzi... 3 4. Consegna della fornitura... 3 5.

Dettagli

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA

SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA PRINCIPALI GARANZIE PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO ALLE IMPRESE LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO SEZIONE 1 - INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione: Iccrea

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo

CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO. Art.1 Oggetto dell accordo CONDIZIONI GENERALI E TERMINI DI UTILIZZO Art.1 Oggetto dell accordo a- Le parti stipulano alle condizioni descritte un contratto della durata di un anno per i servizi espressamente scelti dal CLIENTE,

Dettagli

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE

APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE APPALTO PER IL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 - OGGETTO DELL APPALTO Il presente capitolato ha per oggetto l appalto del servizio professionale di consulenza

Dettagli

Il leasing e il Factoring

Il leasing e il Factoring Il leasing e il Factoring Il leasing Il leasing è giuridicamente un contratto atipico perché non ricade nelle tipologie previste dalla legislazione. Con il contratto di leasing tradizionale, l azienda

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE DESTINATO AD USO DIVERSO DALL ABITAZIONE (USO COMMERCIALE)E RELATIVA PERTINENZA TRA L ASP(Azienda Pubblica di Servizi alla Persona) RETE - Reggio Emilia Terza Età con

Dettagli

COMUNE DI ISOLA D'ASTI PROVINCIA DI ASTI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCALI E IMMOBILI DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI E ASSOCIAZIONI

COMUNE DI ISOLA D'ASTI PROVINCIA DI ASTI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCALI E IMMOBILI DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI E ASSOCIAZIONI COMUNE DI ISOLA D'ASTI PROVINCIA DI ASTI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCALI E IMMOBILI DI PROPRIETA DEL COMUNE AD ENTI E ASSOCIAZIONI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 38 DEL

Dettagli

IL CONTRATTO DI RETE E ALTRE FATTISPECIE CONTRATTUALI NEL PROCESSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA

IL CONTRATTO DI RETE E ALTRE FATTISPECIE CONTRATTUALI NEL PROCESSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA IL CONTRATTO DI RETE E ALTRE FATTISPECIE CONTRATTUALI NEL PROCESSO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA AVV. ALESSANDRO ALBICINI Avv. Alessandro Albicini Studio Legale Albicini Via Marconi,, 3 40122

Dettagli

Il contratto di franchising secondo la legislazione italiana ed internazionale: il problema di una corretta scelta della legge applicabile

Il contratto di franchising secondo la legislazione italiana ed internazionale: il problema di una corretta scelta della legge applicabile Il contratto di franchising secondo la legislazione italiana ed internazionale: il problema di una corretta scelta della legge applicabile 1. Premessa In via generale, con il termine franchising (o affiliazione

Dettagli

Contratto di locazione di immobile ad uso Cantina / Soffitta / Magazzino 1

Contratto di locazione di immobile ad uso Cantina / Soffitta / Magazzino 1 Contratto di locazione di immobile ad uso Cantina / Soffitta / Magazzino 1 L anno a questo giorno del mese di, in - il Sig./la Sig.ra 2, nato/a a, il, residente in via, C.F./ Partita IVA, in proprio quale

Dettagli

CODICE CIVILE E LE ALTRE FONTI DEL DIRITTO PRIVATO

CODICE CIVILE E LE ALTRE FONTI DEL DIRITTO PRIVATO INDICE-SOMMARIO XI PREFAZIONE Capitolo Primo IL CODICE CIVILE E LE ALTRE FONTI DEL DIRITTO PRIVATO 1 Presentazione 2 1.1. Diritto privato e diritto pubblico 5 1.2. Fonti del diritto privato 6 1.3. La Costituzione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI COMUNE DI ISOLA D'ASTI Provincia di Asti P.zza Merlino, 1 - C.a.p. 14057 - Tel. 0141-958134 Fax 0141-958866 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO con deliberazione

Dettagli

La negoziazione del contratto di Franchising

La negoziazione del contratto di Franchising La negoziazione del contratto di Franchising AGAT Associazione Giovani Avvocati Torino 15 maggio 2014 La negoziazione del contratto di franchising: inquadramento giuridico e clausole contrattuali Prof.

Dettagli

30/09/2009. Dott.ssa Francesca Picciaia Università di Perugia Facoltà di Economia

30/09/2009. Dott.ssa Francesca Picciaia Università di Perugia Facoltà di Economia Dott.ssa Francesca Picciaia Università di Perugia Facoltà di Economia 2 Caratteristiche: Stipula di un contratto formale in grado di fornire maggiore stabilità al rapporto collaborativo Mantenimento di

Dettagli

Comparazione Codice Deontologico / Legge n. 129/04 LEGGE N. 129/04

Comparazione Codice Deontologico / Legge n. 129/04 LEGGE N. 129/04 Comparazione Codice Deontologico / Legge n. 129/04 CODICE DEONTOLOGICO AIF Dell' Associazione Italiana del Franchising (1/1/1995; rev. in data 3/10/2003) LEGGE N. 129/04 COMMENTI Premessa Il presente Codice

Dettagli

ACCORDO DI RISERVATEZZA

ACCORDO DI RISERVATEZZA ATTENZIONE Il presente modello contrattuale ha valore di mero esempio e viene reso disponibile a solo scopo informativo. Non rappresenta in alcun modo consulenza legale. L autore non garantisce in alcun

Dettagli

Prefazione... 1.1 Introduzione al contratto di vendita... 3

Prefazione... 1.1 Introduzione al contratto di vendita... 3 INDICE Prefazione... XVII I LA VENDITA 1 La vendita... 3 1.1 Introduzione al contratto di vendita... 3 2 Obbligazioni del compratore... 7 2.1 Il prezzo: aspetti generali e modalità di adempimento... 7

Dettagli

RISOLUZIONE N.278/E. Con istanza di interpello presentata ai sensi dell articolo 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212, è stato esposto il seguente

RISOLUZIONE N.278/E. Con istanza di interpello presentata ai sensi dell articolo 11 della legge 27 luglio 2000, n. 212, è stato esposto il seguente RISOLUZIONE N.278/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,04 luglio 2008 OGGETTO: Istanza di interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - trattamento fiscale del contratto

Dettagli

SCRITTURA PRIVATA PREMESSO CHE

SCRITTURA PRIVATA PREMESSO CHE COMUNE DI CREMONA CONTRATTO DI COMODATO TRA IL COMUNE DI CREMONA E L AZIENDA AGRICOLA BASSINI TERESINA (C.F. BSS TSN 34L43 B914C) CON SEDE IN VIA RUGGERI LUIGI N. 63 POZZAGLIO (CR) ALL USO DI AREE PER

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1.- INTERPRETAZIONE Ai fini del presente contratto si intende: a.- per COMPRATORE - colui il cui ordine di acquisto viene accettato dal venditore. b.- per BENI i prodotti

Dettagli

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco.

Sede legale: Località Torrevecchia 87100 Cosenza - tel. 0984/308011 fax 0984/482332 aziendatrasporticosenza@tin.it web: www.amaco. GARA PER LA FORNITURA DI GAS METANO PER AUTOTRAZIONE C.I.G. 60347701BF CAPITOLATO SPECIALE Responsabile Unico del Procedimento Ing. Gianfranco Marcelli 1 INDICE Art. 1 Glossario Art. 2 Oggetto dell Appalto

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

Datio in solutum. di Leonardo Cipriano

Datio in solutum. di Leonardo Cipriano Datio in solutum di Leonardo Cipriano La datio in solutum (dazione in pagamento o prestazione in luogo dell'adempimento ex art. 1197, co. 1 c.c.) indica la "prestazione in luogo di adempimento", cioè la

Dettagli

IL CONTRATTO DI LEASING IMMOBILIARE

IL CONTRATTO DI LEASING IMMOBILIARE IL CONTRATTO DI LEASING IMMOBILIARE 1. Introduzione Il contratto di leasing costituisce un negozio a titolo oneroso concluso con la presenza di tre soggetti ognuno con un diverso interesse economico, ossia

Dettagli

LEASING, LEASE-BACK E FACTORING

LEASING, LEASE-BACK E FACTORING ESERCIZIO 1 MAXICANONE DI LEASING LEASING, LEASE-BACK E FACTORING Il contratto di leasing può prevedere, oltre ai canoni mensili, il pagamento di un maxicanone iniziale. In tale ipotesi la quota del canone

Dettagli

(eventuale) L ENEA è titolare del brevetto n.. dal titolo.. (di seguito, per

(eventuale) L ENEA è titolare del brevetto n.. dal titolo.. (di seguito, per CONTRATTO DI RICERCA IN COLLABORAZIONE i TRA XXX (nel seguito denominato..), con sede in. via., cap. 00195 Cod. Fisc... e P. IVA rappresentato da., in qualità di.. domiciliato per la carica presso la sede

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431)

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431) CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO (stipulato ai sensi dell art.2, comma 1, L.9 dicembre 1998, n.431) TRA: la Signora ROSSI MARIA nata a ROMA (RM) il 03/08/1966 domiciliata in ROMA (RM), VIA DELLE

Dettagli

BENICOMUNI SRL CONCESSIONE COMMERCIALE. - con atto notaio Federico Tassinari n. 51415/2012 il Comune di Imola ha conferito

BENICOMUNI SRL CONCESSIONE COMMERCIALE. - con atto notaio Federico Tassinari n. 51415/2012 il Comune di Imola ha conferito BENICOMUNI SRL Società soggetta all'attività di direzione e coordinamento da parte del Comune di Imola CONCESSIONE COMMERCIALE Atto n. del Premesso che: - con atto notaio Federico Tassinari n. 51415/2012

Dettagli

CORSO INTEGRATIVO Parte 2 La concessione di vendita

CORSO INTEGRATIVO Parte 2 La concessione di vendita UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA Diritto per il marketing anno accademico 2013/2014 primo semestre - seconda parte CORSO INTEGRATIVO Parte 2 La concessione di vendita SINONIMI:

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI BREVETTI E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

REGOLAMENTO IN MATERIA DI BREVETTI E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO FONDAZIONE IRCCS OSPEDALE MAGGIORE POLICLINICO, MANGIAGALLI E REGINA ELENA DI MILANO REGOLAMENTO IN MATERIA DI BREVETTI E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO TITOLO I FINALITÀ E NORME GENERALI ARTICOLO 1 - AMBITO

Dettagli

Schede operative. Obbligazioni & Contratti. Il contratto di comodato: aspetti civilistici. La gratuità della prestazione

Schede operative. Obbligazioni & Contratti. Il contratto di comodato: aspetti civilistici. La gratuità della prestazione Obbligazioni & Contratti Gli aspetti fiscali del contratto di comodato Il comodato è un contratto essenzialmente gratuito e la sua conclusione non richiede la forma scritta, anche se ha ad oggetto beni

Dettagli

Indice. 1 Il contratto di deposito ---------------------------------------------------------------------------------- 3

Indice. 1 Il contratto di deposito ---------------------------------------------------------------------------------- 3 INSEGNAMENTO DI DIRITTO COMMERCIALE LEZIONE VIII I CONTRATTI (PARTE II) PROF. VALENTINA SCOGNAMIGLIO Indice 1 Il contratto di deposito ----------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

esprime un favor conciliationis (art. 7); vii) quanto ai rimedi, spicca nel testo di legge la possibilità di chiedere l annullamento del contratto

esprime un favor conciliationis (art. 7); vii) quanto ai rimedi, spicca nel testo di legge la possibilità di chiedere l annullamento del contratto La disciplina dell «affiliazione commerciale»: definizioni e campo di applicazione Con la legge n. 129/04, rubricata «Norme per la disciplina dell affiliazione commerciale», ha trovato cittadinanza nel

Dettagli

INDICE SOMMARIO DEL VOLUME

INDICE SOMMARIO DEL VOLUME INDICE SOMMARIO DEL VOLUME Indice per articoli... pag. IX Indice bibliografico...» XV ANTONIO ALBANESE LIBRO QUARTO DELLE OBBLIGAZIONI CAPO VIII DELLA CESSIONE DEL CONTRATTO...» 1 Indice analitico delle

Dettagli

CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE

CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE Tra le sottoscritte parti: CASALE SPORTIVA SRL, con sede in Mirandola (MO), Via Giovanni Pico, 51, p. iva

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER GARANZIE RELATIVE A CONTRATTI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) In vigore dal 15.03.2013

FOGLIO INFORMATIVO PER GARANZIE RELATIVE A CONTRATTI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) In vigore dal 15.03.2013 FOGLIO INFORMATIVO PER GARANZIE RELATIVE A CONTRATTI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) In vigore dal 15.03.2013 LE CONDIZIONI DI SEGUITO PUBBLICIZZATE NON COSTITUISCONO OFFERTA AL PUBBLICO Sezione 1-INFORMAZIONI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) GARANZIE

FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) GARANZIE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA (LEASING) GARANZIE Informazioni sulla società di leasing HYPO VORARLBERG LEASING S.p.A. è un intermediario finanziario. Sede legale: 39100 Bolzano

Dettagli

GLI IMMOBILI PARROCCHIALI CONCESSI

GLI IMMOBILI PARROCCHIALI CONCESSI GLI IMMOBILI PARROCCHIALI CONCESSI IN USO A TERZI I Venerdì dell Avvocatura 10-11 aprile 2014 Curia Arcivescovile Piazza Fontana, 2 - Milano Elisabetta Mapelli IMMOBILI: USO DIRETTO E CESSIONE A TERZI

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CUSTODIA DEGLI EDIFICI

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CUSTODIA DEGLI EDIFICI REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI CUSTODIA DEGLI EDIFICI Art. 1 Finalità 1. Il presente atto ha lo scopo di regolamentare le modalità operative per la custodia degli edifici in uso a vario titolo all Università

Dettagli

Indice. 1 La compravendita ---------------------------------------------------------------------------------------- 4

Indice. 1 La compravendita ---------------------------------------------------------------------------------------- 4 INSEGNAMENTO DI DIRITTO COMMERCIALE LEZIONE VII I CONTRATTI (PARTE I) PROF. VALENTINA SCOGNAMIGLIO Indice 1 La compravendita ----------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli