Gestione della Scuola Comunale di Nuoto e di Ginnastica IMPIANTO POLIVALENTE ARBOSTELLA Regolamento

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gestione della Scuola Comunale di Nuoto e di Ginnastica IMPIANTO POLIVALENTE ARBOSTELLA Regolamento"

Transcript

1 Comune di Salerno SETTORE IMPIANTI-MANUTENZIONI Gestione della Scuola Comunale di Nuoto e di Ginnastica IMPIANTO POLIVALENTE ARBOSTELLA Regolamento Allegato f) al Capitolato Speciale per l affidamento in concessione dei servizi di gestione ed uso dell Impianto Polivalente ARBOSTELLA. 1

2 ART. 1) - OGGETTO Il Gestore dovrà assicurare la conduzione tecnica dei seguenti corsi della Scuola Comunale di Nuoto e di Ginnastica da tenersi di norma da ottobre a maggio di ogni annata sportiva ed aperti ai bambini ed adulti. Scuola Comunale di nuoto per bambini: I corsi sono previsti per tutti i giorni della settimana dal lunedì al sabato ed aperti ai bambini compresi in età da 4 a 14 anni. I turni del corso dovranno essere non inferiori a tre per ogni giorno e per tre giorni la settimana, di 50 minuti ciascuno, mediante la presenza di 1 coordinatore tecnico e da un numero istruttori pari al numero delle corsie. La disponibilità totale dei posti da assegnare è pari a n. 417 bambini. Scuola comunale di nuoto per adulti I corsi sono tenuti almeno per tre giorni settimanali dal lunedì al sabato. Si tengono di norma nelle ore mattutine e sono aperti agli adulti. La disponibilità totale dei posti da assegnare è pari a n. 36 adulti. I corsi, per bambini e per adulti, saranno tenuti da istruttori che dovranno essere muniti dei documenti indicati nel successivo art. 4. Scuola comunale di ginnastica per adulti I corsi sono tenuti per sei giorni settimanali dal lunedì al sabato della durata di un ora giornaliera. Si tengono di norma nelle ore mattutine e sono aperti agli adulti. La disponibilità totale dei posti da assegnare è pari a n. 25 adulti per palestra. I corsi per adulti, saranno tenuti da istruttori che dovranno essere muniti dei documenti indicati nel successivo art. 4. ART. 2)- ACCESSO Si accede alla Scuola di Nuoto e di Ginnastica attraverso partecipazione a bando comunale. L Amministrazione Comunale trasmette l elenco degli ammessi ai corsi al Gestore in tempo utile per l inizio dell attività. ART. 3) GESTIONE CORSI Lo svolgimento dei corsi da parte dei conduttori tecnici dovrà dare garanzia tecnica dei 3 livelli previsti, rispettando quello 2

3 che è il rapporto numerico istruttore/allievo nelle corsie, considerando l età degli allievi ed il numero massimo previsto dalla normativa vigente, in particolare l Atto d Intesa Stato- Regioni pubblicato con G.U. n.39 del e il Decreto Ministero Interni 18 marzo 1996 norme di sicurezza per la costruzione e l esercizio degli impianti sportivi. Altresì ove necessita, è indispensabile la presenza dell istruttore in vasca. Il gestore dovrà provvedere all immediata sostituzione del personale istruttore assente dalle lezioni con soggetti in possesso degli stessi requisiti e della stessa qualifica federale come precedentemente citato, comunicandolo prontamente alla Direzione Impianti Sportivi. L Amministrazione Comunale viene esonerata da ogni e qualsiasi responsabilità proveniente dalla non perfetta esecuzione della gestione del servizio, per inerzia o negligenza degli istruttori, fatto salvo la possibilità della stessa di applicare le sanzioni previste dall art. 12). Il gestore, per quanto possibile, farà in modo da evitare la sostituzione degli istruttori nello spirito della continuità didattica sportiva e qualora ciò fosse necessario dovrà munirsi della preventiva autorizzazione della Direzione Impianti Sportivi. ART. 4) ISTRUTTORI FEDERALI E DOCUMENTAZIONE Istruttori di Nuoto: Gli istruttori, abilitati anche per il salvamento e primo soccorso, devono essere muniti dei seguenti documenti: Qualifica di istruttore (brev. I II livello) rilasciato dalla F.I.N.; Abilitazione al servizio di salvataggio e primo soccorso rilasciata dalla sezione salvamento della F.I.N. oppure brevetto di salvataggio in mare rilasciato da società autorizzata dal Ministero dei Trasporti e della Navigazione; Certificazione medica attestante l idoneità fisica; Istruttori di Ginnastica: Gli istruttori di ginnastica, devono essere muniti dei seguenti documenti : Qualifica di istruttore (brev. I II livello) rilasciato dalla Federazione di appartenenza; Certificazione medica attestante l idoneità fisica; I nominativi degli istruttori (compresi gli eventuali sostituti)corredati dai citati documenti dovranno essere presentati alle Direzione degli Impianti Sportivi entro 10 gg. dall inizio dei corsi. La presenza degli Istruttori dovrà essere registrata su apposito brogliaccio, ove gli interessati dovranno apporre la firma in entrata ed in uscita. 3

4 ART. 5) ONERI ACCESSORI GESTORE E fatto obbligo agli istruttori di indossare apposito vestiario costituito da maglietta,tuta ginnica, costume e pantaloncino il tutto nel pieno rispetto della moralità e del decoro personale e praticare il bordo vasca calzando appositi sandali o zoccoli, con divieto di fumare in tutti gli ambienti della piscina e della palestra. Inoltre, sia gli allievi e gli istruttori, se non direttamente impegnati nell espletamento delle lezioni, non potranno trattenersi nelle strutture. Gli istruttori non potranno, altresì, effettuare la doccia nell intervallo di turno e comunque solamente quando lo spogliatoio non è gravato dalla presenza degli allievi. Il gestore dovrà garantire un servizio di vigilanza ed assistenza, effettuato da personale femminile, ai bambini durante il loro periodo di permanenza negli spogliatoi. Tale assistenza dovrà concretizzarsi anche nella pulizia continua dei pavimenti degli spogliatoi durante il loro utilizzo, in quanto la presenza di acqua potrebbe risultare pericolosa per l incolumità dell utenza. ART. 6) ONERI COMUNE DI SALERNO L Amministrazione Comunale da parte sua dovrà fornire tutta la necessaria assistenza tecnica per il perfetto funzionamento della struttura e delle attrezzature da utilizzare per lo svolgimento di detti corsi. Gli uffici comunali della Direzione Impianti Sportivi comunicheranno al gestore, entro non oltre una settimana dall inizio dei corsi di nuoto, i nominativi dei partecipanti a suddetti corsi. ART. 7) TARIFFE Le tariffe dei corsi, determinate dall Amministrazione Comunale, saranno corrisposte al Gestore, che si fa carico dell organizzazione logistica e tecnica dei materiali e del personale necessario allo svolgimento ottimale dei corsi. ART. 8) SOGGETTI SVANTAGGIATI L Amministrazione Comunale potrà inserire nell elenco dei partecipanti ai corsi di nuoto e ginnastica i nominativi di persone svantaggiate o in particolari condizioni economiche su segnalazione del Settore ai Servizi Sociali,il cui numero è riportato nel Capitolato Speciale per l affidamento in concessione dei servizi di gestione ed uso dell impianto sportivo comunale polivalente Arbostella. ART. 9) - CONTROLLI Al fine di verificare il rispetto degli impegni assunti, verranno effettuati i controlli del caso le modalità che l Amministrazione riterrà opportuno adottare in merito. 4

5 ART. 10) - ASSICURAZIONI Il gestore dovrà altresì dotarsi di specifica polizza assicurativa a copertura di danni a persone e cose per l esercizio della propria attività. Al riguardo si fa riferimento a quanto stabilito dal Capitolato Speciale d Appalto in materia. ART. 12) SANZIONI Al gestore saranno imputate sanzioni per i sotto elencati motivi: 1) Sostituzione temporanea di un istruttore, quando nell arco di un mese si sono registrate più di 3 assenze, verrà applicata una penale pari a 250,00. 2) Per una mancata sostituzione di un istruttore nell arco di un singolo turno giornaliero verrà applicata una penale pari a 400,00. Per l applicazione delle disposizioni del presente articolo, l Amministrazione Comunale potrà rivalersi su eventuali crediti del Concessionario, nonché sulla cauzione definitiva a garanzia della perfetta e regolare esecuzione della concessione, senza bisogno di diffide o formalità di sorta. 5

Gestione della Scuola Comunale di Nuoto

Gestione della Scuola Comunale di Nuoto Comune di Salerno SETTORE TRASPORTI-VIABILITÀ-IMPIANTI-MANUTENZIONI Gestione della Scuola Comunale di Nuoto IMPIANTO NATATORIO NICODEMI Regolamento Allegato al Capitolato Speciale dei servizi di gestione

Dettagli

DIREZIONE IMPIANTI SPORTIVI

DIREZIONE IMPIANTI SPORTIVI DIREZIONE IMPIANTI SPORTIVI CRITERI DI PRIORITÀ PER L ACCESSO ALLE SCUOLE COMUNALI DELLO SPORT ANNATA SPORTIVA 2012/2013. ================================================================== ART. 1) - SCUOLE

Dettagli

PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE

PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE PROVINCIA DI ORISTANO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE Approvato con delibera C.P. n. l5 del 25 marzo 2003 ARTICOLO 1 1. ll presente regolamento disciplina l uso, in orario

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO

PROVINCIA DI BENEVENTO PROVINCIA DI BENEVENTO CAPITOLATO SPECIALE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PISTA CICLABILE DI C.DA ACQUAFREDDA ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE La concessione ha per oggetto la gestione della

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI COMUNE DI CASALBUTTANO ED UNITI (Prov. di Cremona) REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 31 del 14.9.2006 INDICE DEGLI

Dettagli

Piano di gestione funzionale Completamento Piscina comunale

Piano di gestione funzionale Completamento Piscina comunale SCHEMA TIPO DI GESTIONE DELL IMPIANTO COMUNALE Premessa La presente relazione illustra in modo sintetico ma esaustivo un modello di gestione applicabile ad una società sportiva che intende prendere in

Dettagli

SETTORE AMMINISTRATIVO SERVIZIO SPORT E SPETTACOLO REGISTRO GENERALE N. 18 DEL 26/01/2010 ORIGINALE/COPIA DI DETERMINA N.

SETTORE AMMINISTRATIVO SERVIZIO SPORT E SPETTACOLO REGISTRO GENERALE N. 18 DEL 26/01/2010 ORIGINALE/COPIA DI DETERMINA N. SETTORE AMMINISTRATIVO SERVIZIO SPORT E SPETTACOLO REGISTRO GENERALE N. 18 DEL 26/01/2010 ORIGINALE/COPIA DI DETERMINA N. 3 DEL 26/01/2010 OGGETTO: PALESTRA G. SCIREA - APPROVAZIONE CONVENZIONE PER LA

Dettagli

BANDO DI GARA AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA DELL ISTITUTO TECNICO DEI TRASPORTI E LOGISTICA NAUTICO SAN GIORGIO CALATA DARSENA - GENOVA

BANDO DI GARA AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA DELL ISTITUTO TECNICO DEI TRASPORTI E LOGISTICA NAUTICO SAN GIORGIO CALATA DARSENA - GENOVA BANDO DI GARA AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA DELL ISTITUTO TECNICO DEI TRASPORTI E LOGISTICA NAUTICO SAN GIORGIO CALATA DARSENA - GENOVA 1. Oggetto e finalità utilizzo palestra scolastica. a)

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO ART. 1 - OGGETTO E FINALITA 1. Il presente Regolamento disciplina l utilizzo

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI PREMESSA

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI PREMESSA REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE DEGLI ISTITUTI SCOLASTICI PREMESSA Scopo del presente regolamento è di favorire e promuovere l apertura delle palestre scolastiche comunali al

Dettagli

RICHIESTA IMPIANTI SPORTIVI A.S. 2014/2015. Il Sottoscritto. (Nome)* (Cognome)* nato il / / (gg/mm/aaaa)* a. * prov. * e residente a * in via

RICHIESTA IMPIANTI SPORTIVI A.S. 2014/2015. Il Sottoscritto. (Nome)* (Cognome)* nato il / / (gg/mm/aaaa)* a. * prov. * e residente a * in via RICHIESTA IMPIANTI SPORTIVI A.S. 2014/2015 Il Sottoscritto (Nome)* (Cognome)* nato il / / (gg/mm/aaaa)* a * prov. * e residente a * in via * CAP * tel. cell. * C.F. * Legale Rappresentante della Società

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE.

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE. COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE. PREMESSA Scopo del presente regolamento è di favorire e promuovere l apertura delle

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE GENTILESCHI Via Nuova Agnano, 30 80125 Napoli Tel/fax 0817624019 sito web: www.istitutosuperioregentileschi.it

ISTITUTO SUPERIORE GENTILESCHI Via Nuova Agnano, 30 80125 Napoli Tel/fax 0817624019 sito web: www.istitutosuperioregentileschi.it Prot. 7193 del 28/10/2014 A TUTTA L UTENZA - AL SITO WEB P.C. ALLA PROVINCIA DI NAPOLI BANDO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA dell ISTITUTO di ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE

Dettagli

Allegato A Regolamento per la concessione e l utilizzo delle palestre scolastiche. PREMESSA

Allegato A Regolamento per la concessione e l utilizzo delle palestre scolastiche. PREMESSA Allegato A Regolamento per la concessione e l utilizzo delle palestre scolastiche. PREMESSA Scopo del presente regolamento è di favorire e promuovere l apertura delle palestre scolastiche comunali al territorio

Dettagli

ORARIO SCOLASTICO Norme generali compiti dell insegnante

ORARIO SCOLASTICO Norme generali compiti dell insegnante REGOLAMENTO PALESTRA La palestra è l'aula più grande e frequentata di ogni scuola ed in essa vi si alternano settimanalmente tutti gli alunni per le attività curricolari ed atleti di società sportive autorizzate

Dettagli

COMUNE DI SALZANO Provincia di Venezia. AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DA CALCIO CON RELATIVI ANNESSI (triennio 2014 2017)

COMUNE DI SALZANO Provincia di Venezia. AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DA CALCIO CON RELATIVI ANNESSI (triennio 2014 2017) COMUNE DI SALZANO Provincia di Venezia AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DA CALCIO CON RELATIVI ANNESSI (triennio 2014 2017) FOGLIO CONDIZIONI ART. 1 - OGGETTO DELLA CONCESSIONE Il Comune

Dettagli

COMUNE DI PORDENONE DIRETTIVA PER IL SERVIZIO ISPETTIVO CONTROLLO IMPIANTI SPORTIVI DI PROPRIETA COMUNALE MODALITA ATTUAZIONE SERVIZIO

COMUNE DI PORDENONE DIRETTIVA PER IL SERVIZIO ISPETTIVO CONTROLLO IMPIANTI SPORTIVI DI PROPRIETA COMUNALE MODALITA ATTUAZIONE SERVIZIO COMUNE DI PORDENONE DIRETTIVA PER IL SERVIZIO ISPETTIVO CONTROLLO IMPIANTI SPORTIVI DI PROPRIETA COMUNALE MODALITA ATTUAZIONE SERVIZIO Direttiva approvata con deliberazione della Giunta comunale n. 381

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT PACETTI

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT PACETTI CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO IN GESTIONE DEL PALAZZETTO DELLO SPORT PACETTI ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha come oggetto l affidamento in gestione del palazzetto dello sport

Dettagli

Comune di Spoleto www.comunespoleto.gov.it Direzione Istruzione, Coesione Sociale, Salute e Sport Ufficio Sport e Verdi Attrezzati (SPO.V.A.

Comune di Spoleto www.comunespoleto.gov.it Direzione Istruzione, Coesione Sociale, Salute e Sport Ufficio Sport e Verdi Attrezzati (SPO.V.A. Allegato A) al Capitolato Prestazionale PROCEDURA APERTA, MEDIANTE IL CRITERIO DELL OFFERTA ECONOMICAMENTE PIU VANTAGGIOSA, PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL'IMPIANTO NATATORIO F. PALLUCCHI DI SPOLETO

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE

DECRETO DEL DIRETTORE DECRETO DEL DIRETTORE N. 198 DEL 28.08.2015 OGGETTO: Approvazione Modalità per l utilizzo dei locali dell ESU di Verona adibiti ad uso palestra. RICHIAMATO l art. 14 comma 5 della Legge Regionale del 07

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI COMUNE DI MEDICINA (Provincia di Bologna) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 46 in data 31/03/2011, dichiarata immediatamente eseguibile

Dettagli

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA CITTÀ DI VERBANIA Provincia del Verbano Cusio Ossola CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO - PISCINA COMUNALE DI SUNA CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEL LIDO PISCINA COMUNALE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 41 DEL 12.05.2005 FINALITA ART. 1 Il presente regolamento viene emanato in esecuzione di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PISCINE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PISCINE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PISCINE COMUNALI Art.1 (Oggetto del Regolamento) 1. L uso degli impianti natatori comunali da parte dell utenza deve essere conforme alle regole di comportamento stabilite nel

Dettagli

CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA

CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA CITTA DI TORRE DEL GRECO 3^ AREA Regolamento per la concessione in uso delle palestre coperte e degli spazi aperti adibiti ad attività sportive annessi alle scuole cittadine di proprietà comunale CITTA

Dettagli

DISCIPLINARE PER L USO IN CONCESSIONE DELLE PALESTRE PROVINCIALI DI PADOVA PER ATTIVITA SPORTIVE IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO ANNO 2014/2015 1 -

DISCIPLINARE PER L USO IN CONCESSIONE DELLE PALESTRE PROVINCIALI DI PADOVA PER ATTIVITA SPORTIVE IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO ANNO 2014/2015 1 - DISCIPLINARE PER L USO IN CONCESSIONE DELLE PALESTRE PROVINCIALI DI PADOVA PER ATTIVITA SPORTIVE IN ORARIO EXTRA SCOLASTICO ANNO 2014/2015 1 - Finalità Scopo del presente disciplinare è quello di regolamentare

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE.

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE. SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA SPORTIVA COMUNALI DI V.LE RIMEMBRANZE. Art. 1 - OGGETTO E DURATA 1. La presente convenzione ha per oggetto la concessione dell uso

Dettagli

Regolamento per l'uso del complesso polivalente Piscina Comunale "Primo Gregori" SOMMARIO

Regolamento per l'uso del complesso polivalente Piscina Comunale Primo Gregori SOMMARIO Regolamento per l'uso del complesso polivalente Piscina Comunale "Primo Gregori" Deliberazione del C.C. n. 94 del 21.08.1999 modificato con Deliberazione del C.C. n. 131 del 30.11.99 modificato con Deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO EXTRASCOLASTICO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI SCOLASTICI PROVINCIALI

REGOLAMENTO PER L USO EXTRASCOLASTICO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI SCOLASTICI PROVINCIALI PROVINCIA DI CAGLIARI SETTORE PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO AMMINISTRATIVO Piazza Galilei, n. 36, Cagliari REGOLAMENTO PER L USO EXTRASCOLASTICO DEGLI IMPIANTI SPORTIVI SCOLASTICI PROVINCIALI VERSIONE AGGIORNATA

Dettagli

INDICE. Capitolo I GLI OPERATORI ECONOMICI AMMESSI ALLA STIPULAZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI

INDICE. Capitolo I GLI OPERATORI ECONOMICI AMMESSI ALLA STIPULAZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI INDICE Capitolo I GLI OPERATORI ECONOMICI AMMESSI ALLA STIPULAZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI 1. L art. 34 del Codice dei contratti pubblici... 2 2. La nozione di operatore economico... 4 3. Gli enti senza

Dettagli

2 - Il carattere della mobilità dell attrezzatura non è escluso dalla circostanza che la medesima sia collegata al suolo in modo non precario.

2 - Il carattere della mobilità dell attrezzatura non è escluso dalla circostanza che la medesima sia collegata al suolo in modo non precario. 1 Regolamento per la concessione delle aree disponibili per l installazione dei Circhi, delle Attività dello spettacolo viaggiante e dei Parchi di divertimento. ART. 1 - SCOPO DEL REGOLAMENTO 1- Il presente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LOCALI COMUNALI DESTINATI AD ATTIVITA SPORTIVE RICREATIVE E CULTURALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LOCALI COMUNALI DESTINATI AD ATTIVITA SPORTIVE RICREATIVE E CULTURALI COMUNE DI BASTIDA PANCARANA (Provincia di Pavia) C.F. 86001910180 Partita IVA 00488500182 Telefono 0383 85002 fax 0383 895700 REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEI LOCALI COMUNALI DESTINATI AD ATTIVITA SPORTIVE

Dettagli

18. L Accesso alla palestra è consentito solo a coloro che devono svolgere l attività sportiva e che sono iscritti alla Società richiedente.

18. L Accesso alla palestra è consentito solo a coloro che devono svolgere l attività sportiva e che sono iscritti alla Società richiedente. Premessa 5(*2/$0(1723(5/ 862'(//(3$/(675(6&2/$67,&+( 1. L Amministrazione Comunale, nel rispetto della legislazione vigente e dei criteri generali, determinati dal Consiglio Scolastico Provinciale con

Dettagli

COMUNE DI ROGENO. Provincia di Lecco

COMUNE DI ROGENO. Provincia di Lecco COMUNE DI ROGENO Provincia di Lecco REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CAMPO DA BEACH VOLLEY/BEACH TENNIS 1 Le presenti norme disciplinano la gestione e l uso del campo da Beach Volley/Beach tennis di Viale

Dettagli

REGOLAMENTO PALESTRA COMUNALE POLIVALENTE VIA BERLINGUER

REGOLAMENTO PALESTRA COMUNALE POLIVALENTE VIA BERLINGUER COMUNE DI S. AGATA SUL SANTERNO Provincia di Ravenna REGOLAMENTO PALESTRA COMUNALE POLIVALENTE VIA BERLINGUER Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 44 del 11 Settembre 1995 Angela\Regolamenti\Palestra

Dettagli

Art. 1 OGGETTO DELL AFFIDAMENTO

Art. 1 OGGETTO DELL AFFIDAMENTO COMUNE DI LARI Provincia di Pisa Piazza Vittorio Emanuele II n.2 tel 0587/687511 fax 0587/687575 http://www.comune.lari.pi.it e-mail U.O. Scuola: scuola@comune.lari.pi.it CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO DELLA

Dettagli

COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO. Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L.

COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO. Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L. COMUNE DI PORTO SANT ELPIDIO Provincia di Fermo CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO ALLA SOC. COOP. A R.L. MARINA SERVICE DI PORTO SAN GIORGIO GESTIONE SERVIZIO DI SALVATAGGIO A MARE NELLE SPIAGGE LIBERE DEL

Dettagli

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DELLA PALESTRA COMUNALE Il Comune di Tarzo, in esecuzione della delibera consiliare n.10 del 18.4.2013,

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNE DI CORDOVADO Provincia di Pordenone Area Segreteria Area Segreteria/Istruzione/Cultura/Sport Tel 0434/68075 Fax 0434/68319 P.zza Cecchini 24 33073 Cordovado C.F. 80005330933 P. IVA 00410680938 www.comune.cordovado.pn.it

Dettagli

C o m u n e d i Q U A R T REGOLAMENTO UTILIZZO PALESTRE COMUNALI

C o m u n e d i Q U A R T REGOLAMENTO UTILIZZO PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO UTILIZZO PALESTRE COMUNALI Approvato con delibera della Giunta comunale n. 100 del 3 dicembre 2010 avente ad oggetto Regolamento per l utilizzo delle palestre comunali: approvazione. SOMMARIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE

REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COMUNALE Art. 1. PRINCIPI GENERALI E FINALITA 1) Il presente regolamento ha lo scopo di salvaguardare le strutture e identificare chiaramente le modalità per l utilizzo

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA E DELLE ATTREZZATURE SPORTIVE

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA E DELLE ATTREZZATURE SPORTIVE REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA E DELLE ATTREZZATURE SPORTIVE 1 INDICE... 2 Premessa... 3 Art. 1 Norme generali e compiti dell insegnante... 3 Art. 2 Norme per gli alunni... 3 Art. 3 Concessione

Dettagli

REGOLAMENTO D USO E TARIFFE DELL IMPIANTO INDOOR DI ATLETICA LEGGERA DI ANCONA

REGOLAMENTO D USO E TARIFFE DELL IMPIANTO INDOOR DI ATLETICA LEGGERA DI ANCONA REGOLAMENTO D USO E TARIFFE DELL IMPIANTO INDOOR DI ATLETICA LEGGERA DI ANCONA 1. Il Comitato Regionale Fidal Marche si impegna a concedere in uso l utilizzo dell impianto indoor di atletica leggera sito

Dettagli

CITTA DI GALLIATE. Provincia di Novara REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLE PALESTRE DI VIA MAZZINI E DI VIA CUSTOZA

CITTA DI GALLIATE. Provincia di Novara REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLE PALESTRE DI VIA MAZZINI E DI VIA CUSTOZA CITTA DI GALLIATE Provincia di Novara REGOLAMENTO PER LA GESTIONE ED IL FUNZIONAMENTO DELLE PALESTRE DI VIA MAZZINI E DI VIA CUSTOZA Approvato con deliberazione C.C. n 4 del 16/02/2010 NORME GENERALI ART.

Dettagli

Comune di Scanzorosciate

Comune di Scanzorosciate Comune di Scanzorosciate Provincia di Bergamo CONVENZIONE CON L'ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA TRIBULINA GAVARNO CALCIO 1973 PER LA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI DI VIA MONTE MISMA REP.N.222

Dettagli

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona

COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona COMUNE DI GAZZO VERONESE Provincia di Verona SETTORE TECNICO SERVIZIO LAVORI PUBBLICI E PATRIMONIO Concessione di area pubblica parco 1 Maggio e per la gestione del chiosco-bar destinato all esercizio

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE E PER UTILIZZO PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE E PER UTILIZZO PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO CRITERI PER L ASSEGNAZIONE E PER UTILIZZO PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO ARTICOLO 1 SCOPO DEI CRITERI Scopo dei presenti criteri è quello di regolare l attività ginnico sportiva

Dettagli

REGOLAMENTO DEI VOLONTARI DEL CANILE E.N.P.A. DI VIA GERMAGNANO, 8

REGOLAMENTO DEI VOLONTARI DEL CANILE E.N.P.A. DI VIA GERMAGNANO, 8 Sezione Provinciale di Torino, Via Germagnano, 8 10156 Torino Tel-Fax: 011/2620397 mail: enpa_torino@yahoo.it REGOLAMENTO DEI VOLONTARI DEL CANILE E.N.P.A. DI VIA GERMAGNANO, 8 QUALIFICA Art. 1) Alla qualifica

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO EXTRASCOLASTICO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE PROVINCIALI

REGOLAMENTO PER L USO EXTRASCOLASTICO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE PROVINCIALI PROVINCIA DI CAGLIARI SETTORE PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO AMMINISTRATIVO Piazza Galilei, n. 36, Cagliari REGOLAMENTO PER L USO EXTRASCOLASTICO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE PROVINCIALI VERSIONE AGGIORNATA

Dettagli

Comune di Comacchio Settore AA.GG. Cultura e Promozione del Territorio - Personale

Comune di Comacchio Settore AA.GG. Cultura e Promozione del Territorio - Personale Comune di Comacchio Settore AA.GG. Cultura e Promozione del Territorio - Personale Prot. n. 2170 del 14-01-2013 TIT. 4 CLAS. 09 File: polispmagnavacca-caiazzo_12-13-det DETERMINAZIONE N. 199/271 del 12-12-2012

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO INFERMI IN EMERGENZA CON AMBULANZA DI TIPO A

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO INFERMI IN EMERGENZA CON AMBULANZA DI TIPO A CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASPORTO INFERMI IN EMERGENZA CON AMBULANZA DI TIPO A Articolo 1 - Oggetto del servizio Il presente appalto ha per oggetto l affidamento del

Dettagli

COMUNE DI TRAVERSETOLO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO BAGNI PUBBLICI. Approvato con delibera C.C. N. 32 del 14/06/1961

COMUNE DI TRAVERSETOLO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO BAGNI PUBBLICI. Approvato con delibera C.C. N. 32 del 14/06/1961 COMUNE DI TRAVERSETOLO REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO BAGNI PUBBLICI Approvato con delibera C.C. N. 32 del 14/06/1961 1 Art. 1...3 Art. 2...3 Art. 3...3 Art. 4...3 Art. 5...3 Art. 6...4 Art. 8...4

Dettagli

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI

COMUNE DI ANZIO. Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI COMUNE DI ANZIO Provincia di Roma c.f. 82005010580 P.IVA 02144071004 SERVIZIO DI PRELIEVO E RECAPITO POSTALE CIG Z511544602 CAPITOLATO D ONERI Art. 1 - OGGETTO L appalto ha per oggetto il servizio di prelievo

Dettagli

12 Settore Politiche sociali

12 Settore Politiche sociali Comune di MONSERRATO 12 Settore Politiche sociali DOMANDA PROCEDURA APERTA - Affidamento dei servizi connessi alla realizzazione del Progetto IMPARA L ARTE E NON METTERLA DA PARTE - CIG 1005741BB7 Spett.le

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI IN ORARIO EXTRASCOLASTICO Allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. 38, dd. 30.11.2015. Il Segretario comunale f.to dott. Mauro Girardi COMUNE DI CAVALESE PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n.

Il giorno del mese di dell anno 2011 nella sede della ASL RM/A, - via Ariosto 3/5, in esecuzione della deliberazione n. C O N V E N Z I O N E PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA NON SANITARIA AGLI OSPITI DELLE STRUTTURE RESIDENZIALI A BASSA INTENSITA ASSISTENZIALE PER PAZIENTI PSICHIATRICI DEL 1 DISTRETTO DELLA

Dettagli

Disposizioni generali per l utilizzo delle palestre scolastiche

Disposizioni generali per l utilizzo delle palestre scolastiche Disposizioni generali per l utilizzo delle palestre scolastiche Il Comune di Giavera del Montello intende incentivare e facilitare un largo accesso alla pratica sportiva da parte dei cittadini, tanto in

Dettagli

Scheda tecnica servizio di accompagnamento al trasporto

Scheda tecnica servizio di accompagnamento al trasporto SCHEDA TECNICA N. 4 SERVIZIO DI ASSISTENZA AL TRASPORTO SCOLASTICO PER GLI ALUNNI DELLE SCUOLE DELL INFANZIA, DELLA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO, NONCHE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI 1 Scheda

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO

AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO REGOLAMENTO DELLE FREQUENZE VOLONTARIE E DEI TIROCINI PRESSO LE STRUTTURE DELL AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO DI POTENZA 1 PREMESSA Ai sensi della Legge 24 giugno 1997, n. 196, del Decreto Ministeriale

Dettagli

Regolamento per l utilizzo temporaneo della Palestra scolastica. Il Consiglio D Istituto

Regolamento per l utilizzo temporaneo della Palestra scolastica. Il Consiglio D Istituto Regolamento per l utilizzo temporaneo della Palestra scolastica Il Consiglio D Istituto Visto l art.50 del Decreto n 44 del 1/2 2001 che attribuisce all Istituzione scolastica la facoltà di concedere a

Dettagli

PROVINCIA DI TARANTO AVVISO PUBBLICO

PROVINCIA DI TARANTO AVVISO PUBBLICO PROVINCIA DI TARANTO AVVISO PUBBLICO Per la concessione della palestra dell IISS P.ssa Maria Pia ubicata nella città di Taranto in via G. Galilei n. 27. IL DIRIGENTE DEL SETTORE APPALTI E CONTRATTI RENDE

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari REGOLAMENTO

COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari REGOLAMENTO COMUNE DI TRIGGIANO Provincia di Bari REGOLAMENTO PER L USO DELLA PALESTRA COPERTA COMUNALE, DEL CAMPO DI CALCIO E DELLA PISTA POLIVALENTE Approvato con delibere consiliari n. 79 dell 11.10.1994 e n. 97

Dettagli

REGOLAMENTO SERVIZIO NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE

REGOLAMENTO SERVIZIO NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE REGOLAMENTO SERVIZIO NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE Art.1 Il presente regolamento disciplina le funzioni amministrative relative agli autoservizi pubblici non di linea, ed in particolare il servizio di

Dettagli

a.s. 2013-2014 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLA PALESTRA SCOLASTICA (approvazione Consiglio d Istituto in data 27 giugno 2013)

a.s. 2013-2014 REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE E L UTILIZZO DELLA PALESTRA SCOLASTICA (approvazione Consiglio d Istituto in data 27 giugno 2013) ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DON MILANI Viale delle Regioni, 62 70132 - Bari Telefono 080-5371951 Fax 080-5375520 e_mail: baic812002@istruzione.it - c.f. 93403070720 PEC baic812002@pec.istruzione.it www.donmilanibari.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNE DI CAPRAIA E LIMITE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNE DI CAPRAIA E LIMITE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO All. A REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNE DI CAPRAIA E LIMITE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO Adottato con delibera di Consiglio Comunale n. 21 del 30-06-2015 INDICE ART.

Dettagli

Capitolato d oneri per l installazione e gestione del punto di ristoro presso il parco La Fontina

Capitolato d oneri per l installazione e gestione del punto di ristoro presso il parco La Fontina Capitolato d oneri per l installazione e gestione del punto di ristoro presso il parco La Fontina Art. 1 Oggetto Oggetto del presente Capitolato è l affidamento in gestione di un punto ristoro da installare

Dettagli

COMUNE DI MARTIGNACCO Provincia di Udine REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA DEL CENTRO SCOLASTICO INTEGRATO DI VIA UDINE

COMUNE DI MARTIGNACCO Provincia di Udine REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA DEL CENTRO SCOLASTICO INTEGRATO DI VIA UDINE COMUNE DI MARTIGNACCO Provincia di Udine REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA DEL CENTRO SCOLASTICO INTEGRATO DI VIA UDINE Approvato dal Consiglio Comunale con deliberazione n. 42 del 30.11.2012 INDICE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI.

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE IN USO DI LOCALI DI PROPRIETA COMUNALE SITI IN VIA MOLINI. ART. 1 - CAMPO DI APPLICAZIONE - Il presente regolamento disciplina l uso dei seguenti immobili di proprietà comunale:

Dettagli

Regolamento per il Servizio di Ispettore Ambientale Volontario

Regolamento per il Servizio di Ispettore Ambientale Volontario Regolamento per il Servizio di Ispettore Ambientale Volontario I n d i c e Articolo 1 Finalità ed Istituzione pagina 3 Articolo 2 Definizione Ispettore Ambientale Volontario pagina 3 Articolo 3 Volontarietà

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI COMUNE DI MARCIGNAGO (Prov. Pavia) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE COMUNALI Approvato con delibera C.C. n. 15 del 28.04.2011 Art. 1 Finalità Scopo del presente regolamento è quello di regolare

Dettagli

In attuazione della determinazione dirigenziale P.G.N.../2014 esecutiva ai sensi di legge F R A

In attuazione della determinazione dirigenziale P.G.N.../2014 esecutiva ai sensi di legge F R A SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE IN GESTIONE ED USO IN ORARIO EXTRASCOLASTICO DEI LOCALI E DELLE ATTREZZATURE DELLE PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI PER L ANNO SPORTIVO 2014/2015. In attuazione della

Dettagli

COMUNE DI MASER PROVINCIA DI TREVISO

COMUNE DI MASER PROVINCIA DI TREVISO COMUNE DI MASER PROVINCIA DI TREVISO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 48 in data 30 settembre 2004 INDICE ART. 1 Oggetto ART. 2 -

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE STATALE A. M A N Z O N I Licei Scienze Umane - Economico Sociale - Linguistico - Musicale

ISTITUTO SUPERIORE STATALE A. M A N Z O N I Licei Scienze Umane - Economico Sociale - Linguistico - Musicale Allegato 1 Capitolato speciale Oneri OGGETTO: Bando Disciplinare di gara per la concessione del servizio di RISTORO/BAR ed erogazione mediante distributori automatici di bevande calde, fredde snack/merende

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DELLE STRUTTURE E PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI PER FINI SPORTIVI E CULTURALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DELLE STRUTTURE E PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI PER FINI SPORTIVI E CULTURALI C i t t à d i B a c o l i (Prov. di Napoli) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO E LA CONCESSIONE IN USO DELLE STRUTTURE E PALESTRE SCOLASTICHE COMUNALI PER FINI SPORTIVI E CULTURALI I N D I C E PREMESSA...3 ART.

Dettagli

Regolamento per l utilizzo delle palestre

Regolamento per l utilizzo delle palestre Allegato A) Regolamento per l utilizzo delle palestre Art. 1 Destinazione d uso palestre scolastiche 1. Le palestre comunali e scolastiche di proprietà od in disponibilità del Comune di Trento o della

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DEI CIRCHI EQUESTRI, DEI PARCHI DI DIVERTIMENTO E DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI (Legge 18 marzo 1968, n.

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DEI CIRCHI EQUESTRI, DEI PARCHI DI DIVERTIMENTO E DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI (Legge 18 marzo 1968, n. COMUNE DI FARA GERA D ADDA Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DELLE ATTIVITA DEI CIRCHI EQUESTRI, DEI PARCHI DI DIVERTIMENTO E DEGLI SPETTACOLI VIAGGIANTI (Legge 18 marzo 1968, n. 337) Approvato

Dettagli

COMUNE DI TORRE SANTA SUSANNA

COMUNE DI TORRE SANTA SUSANNA REGOLAMENTO UTILIZZO STRUTTURE SPORTIVE COMUNALI Approvato con Delibera di Giunta Comunale n 19 del 7.03.2006. 1 SOMMARIO Art. 1 Finalità. Pag.3 Art. 2 Titolari delle concessioni temporanee.. Pag. 3 Art.

Dettagli

CAPITOLATO DI SERVIZIO TRA IL COMUNE DI SELVINO E AGGIUDICATARIO AFFIDAMENTO DI SERVIZIO PUBBLICO EX ARTT. 2 E 3 LR 27 / 2006

CAPITOLATO DI SERVIZIO TRA IL COMUNE DI SELVINO E AGGIUDICATARIO AFFIDAMENTO DI SERVIZIO PUBBLICO EX ARTT. 2 E 3 LR 27 / 2006 CAPITOLATO DI SERVIZIO TRA IL COMUNE DI SELVINO E AGGIUDICATARIO COMUNE DI SELVINO PISCINA AFFIDAMENTO DI SERVIZIO PUBBLICO EX ARTT. 2 E 3 LR 27 / 2006 SOMMARIO Art. 1 Premesse Art. 2 Oggetto del contratto

Dettagli

COMUNE DI MASSA DI SOMMA

COMUNE DI MASSA DI SOMMA COMUNE DI MASSA DI SOMMA REGOLAMENTO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI L.R.C. 19 DEL 25.11.2013 PREMESSA Scopo del presente regolamento è di favorire e promuovere

Dettagli

Comune di Pantelleria Provincia di Trapani

Comune di Pantelleria Provincia di Trapani Comune di Pantelleria Provincia di Trapani AVVISO PUBBLICO Scadenza: 23/04/2013 Per l avvio dell istruttoria finalizzata all affidamento in concessione dell impianto sportivo di Kamma Premesso che: - il

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E IL FUNZIONAMENTO DELLA PISCINA COMUNALE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E IL FUNZIONAMENTO DELLA PISCINA COMUNALE COMUNE DI PORRETTA TERME Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E IL FUNZIONAMENTO DELLA PISCINA COMUNALE Approvato con D.C.C. n. 23 del 03.04.98, esecutiva a seguito esame del CO.RE.CO. senza

Dettagli

Art. 6 Oneri dell affidatario Sono a carico dell affidatario i seguenti oneri:

Art. 6 Oneri dell affidatario Sono a carico dell affidatario i seguenti oneri: CITTA DI SALSOMAGGIORE TERME Provincia di Parma CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI PULIZIA, VIGILANZA E CUSTODIA, IN ORARI EXTRASCOLASTICI, DELLE PALESTRE COMUNALI E. TOTI E D

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO SPERIMENTALE DEL CAMPO SPORTIVO GIROLA SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO SPERIMENTALE DEL CAMPO SPORTIVO GIROLA SELEZIONE PUBBLICA AVVISO PUBBLICO PER L AFFIDAMENTO SPERIMENTALE DEL CAMPO SPORTIVO GIROLA SELEZIONE PUBBLICA ART.1 AFFIDAMENTO -Affidamento in gestione sperimentale del Campo Sportivo Polifunzionale Girola, si tratta di

Dettagli

CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE

CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE CONVENZIONE PER COSTRUZIONE E SUCCESSIVA LOCAZIONE DI IMMOBILE DA ADIBIRE A PALESTRA POLIVALENTE Tra le sottoscritte parti: CASALE SPORTIVA SRL, con sede in Mirandola (MO), Via Giovanni Pico, 51, p. iva

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORI DI NUOTO

CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORI DI NUOTO FEDERAZIONE ITALIANA NUOTO COMITATO PROVINCIALE AUTONOMO ALTO ADIGE PIAZZA VERDI 14 39100 BOLZANO Tel: 0471-97550 Fax: 0471-30400 E-mail: cpaltoadige@federnuoto.it http://www.finbolzano.it CORSO DI FORMAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO COMUNE DI CALCINAIA (Provincia di Pisa) REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLE PALESTRE SCOLASTICHE IN ORARIO EXTRASCOLASTICO Art. 1 Oggetto Art. 2 Gestione diretta degli spazi Art. 3 Individuazione società

Dettagli

il seguente Regolamento contenente le modalità e criteri per la concessione in uso temporaneo e precario delle palestre scolastiche.

il seguente Regolamento contenente le modalità e criteri per la concessione in uso temporaneo e precario delle palestre scolastiche. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 Grado "Pascoli - Giovinazzi " Via Mazzini n. 25 - Tel. 099.849.11.43

Dettagli

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico

Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Regione del Veneto Istituto Oncologico Veneto Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico SERVIZIO DI VIGILANZA E VERIFICA ACCESSI PER L ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO DI PADOVA * * * * * * CAPITOLATO

Dettagli

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso

COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso COMUNE DI TARZO Provincia di Treviso BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELLA GESTIONE DEI CAMPI DA CALCIO (CIG. 5088440984) Il Comune di Tarzo, in esecuzione della delibera consiliare n.11

Dettagli

Allegato A all offerta preventivo

Allegato A all offerta preventivo Allegato A all offerta preventivo Al Comune di Montecchio Emilia piazza Repubblica, 1 42027 Montecchio Emilia (RE) OGGETTO: ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA APERTA PER L ASSEGNAZIONE DEL SERVIZIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE DI FIAVE'

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE DI FIAVE' COMUNE DI FIAVE PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DELLA PALESTRA COMUNALE DI FIAVE' Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 16 dd. 16.10.2014 CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI ART.

Dettagli

MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E ATTO DI NOTORIETA (art. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n.

MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E ATTO DI NOTORIETA (art. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE E ATTO DI NOTORIETA (art. 46 e 47 D.P.R. 28/12/2000 n. 445) OGGETTO: SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE PERIODO 2015 2020 A FAR DATA DALLA SOTTOSCRIZIONE DEL CONTRATTO

Dettagli

Liceo Scientifico di Stato A. Calini

Liceo Scientifico di Stato A. Calini Prot. n. 4782/C14i Brescia, 18 dicembre 2015 Bando di gara per l affidamento del servizio bar-ristoro all interno dell Istituto Codice CIG ZBF1541342 comprensivo di: 1- documenti 1. Bando di Gara 2. Schema

Dettagli

COMUNE DI MONREALE REGOLAMENTO. per la CONCESSIONE e l UTILIZZO delle PALESTRE SCOLASTICHE

COMUNE DI MONREALE REGOLAMENTO. per la CONCESSIONE e l UTILIZZO delle PALESTRE SCOLASTICHE COMUNE DI MONREALE REGOLAMENTO per la CONCESSIONE e l UTILIZZO delle PALESTRE SCOLASTICHE PREMESSA Scopo del presente regolamento è di favorire e promuovere l apertura delle palestre scolastiche comunali

Dettagli

COMUNE DI MASSA DI SOMMA

COMUNE DI MASSA DI SOMMA COMUNE DI MASSA DI SOMMA PREMESSA Scopo del presente regolamento è di favorire e promuovere l apertura delle palestre scolastiche comunali al territorio nello spirito della più ampia collaborazione e cooperazione

Dettagli

C O M U N E D I L U Z Z A R A

C O M U N E D I L U Z Z A R A CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI GESTIONE, MANUTENZIONE E VALORIZZAZIONE DEL PORTO LE GARZAIE E DELL AREA GOLENALE CIRCOSTANTE PERIODO ANNO 2009-2022 CUP J19E08000080004 - CIG 0249871810

Dettagli

REGOLAMENTO DEI CENTRI DI VACANZA PER MINORI DI CUI ALL ARTICOLO 7, COMMA 2 DELLA LEGGE REGIONALE 3 LUGLIO 2000, N. 13 CAPO I

REGOLAMENTO DEI CENTRI DI VACANZA PER MINORI DI CUI ALL ARTICOLO 7, COMMA 2 DELLA LEGGE REGIONALE 3 LUGLIO 2000, N. 13 CAPO I REGOLAMENTO DEI CENTRI DI VACANZA PER MINORI DI CUI ALL ARTICOLO 7, COMMA 2 DELLA LEGGE REGIONALE 3 LUGLIO 2000, N. 13 CAPO I NORME DI CARATTERE GENERALE Art. 1 (Oggetto) 1. Il presente regolamento, emanato

Dettagli