COLLANA I Quaderni Tecnici di Fibre Net QUADERNO TECNICO SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COLLANA I Quaderni Tecnici di Fibre Net QUADERNO TECNICO SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA"

Transcript

1 COLLANA I Quadern Tecnc d Fbre Net QUADERNO TECNICO SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA

2 La collana I Quadern Tecnc d Fbre Net vuole essere un utle e pratco strumento d lavoro per l mondo professonale e delle mprese che operano nel settore delle costruzon. E l rsultato d nnumerevol esperenze d cantere e d svarat ann d rcerca e spermentazone che hanno portato l azenda Fbre Net ad essere l prncpale rfermento nel campo de materal compost applcat all edlza.

3 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA INTRODUZIONE DESCRIZIONE DELLA TECNICA DI RINFORZO Il patrmono archtettonco talano è rcco d edfc n muratura d petrame o laterzo peno, del tpo facca a vsta. La presenza d parament multpl scarsamente collegat, la bassa qualtà delle malte e la necesstà d mantenere l aspetto archtettonco del manufatto, rchedono delle soluzon d confnamento e, pù n generale, d mgloramento meccanco d dffcle ndvduazone. La rstlatura armata de gunt rappresenta la soluzone per l mgloramento delle caratterstche meccanche delle murature da mantenere a vsta. Fornsce un effcace confnamento senza per questo compromettere l aspetto estetco del manufatto. Il sstema FIBREBUILD-RETICOLA, basato sulla tecnca Retcolatus*, prevede la realzzazone d una rstlatura armata de gunt con trefol e connettor n e malta a base calce. * Retcolatus è un marcho regstrato a lvello europeo MURATURE IN PIETRAME MURATURE IN LATERIZIO SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA Sono dsponbl le seguent soluzon: FIBREBUILD RETICOLA: Rstlatura armata su una facca, d seguto ndcata come Retcola FIBREBUILD RETICOLA TWIN: Rstlatura armata su entrambe le facce, d seguto ndcata come Retcola Twn FIBREBUILD RETICOLA PLUS: Rstlatura armata su una facca pù ntonaco armato sull altra, d seguto ndcata come Retcola Plus Il presente Quaderno Tecnco llustra l effcaca delle tecnche d rnforzo denomnate Retcola, Retcola Twn e Retcola Plus ne confront delle azon taglant agent sulle murature. Tal tecnche prevedono l adozone del sstema Retcolatus TM, consstente nell nsermento ne gunt d malta d una magla contnua d trefol d fbra d accao nossdable che rsultano così nglobat nella muratura senza modfcare l aspetto esterno de parament murar. Retcolatus TM è qund una rstlatura armata de gunt d malta che, come ndcato nella Crcolare 617/C.S.LL. PP. del al punto C.8A.5.6, consente un ncremento della resstenza de masch murar oggetto d ntervento. Retcola prevede l applcazone del sstema Retcolatus TM su una facca della muratura, mentre Retcola Twn ne prevede l applcazone su entrambe le superfc. Infne nel Retcola Plus una delle facce murare vene rnforzata con un ntonaco armato con rete n materale composto fbrornforzato GFRP (fgura 1). La flessbltà de trefol adottat ne consente la dsposzone all nterno de gunt d malta della muratura permettendo l mantenmento della fntura facca a vsta anche per le murature rregolar; è una tecnca partcolarmente ndcata nel caso d ntervento su edfc vncolat per motv d nteresse storco e archtettonco. La scelta d materal come l accao nossdable e malte a base d calce draulca garantsce un ottma compatbltà con la muratura orgnara e la massma durabltà dell ntervento. FIBREBUILD RETICOLA TWIN FIBREBUILD RETICOLA PLUS Fgura 1. Schematzzazone ndcatva degl ntervent d rnforzo sulle murature denomnat Retcola, Retcola Twn e Retcola Plus. 4 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 5

4 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA MODALITÀ DI POSA RETICOLA Il sstema d rnforzo Retcola consste nell nsermento ne gunt d malta della muratura da rnforzare, precedentemente scarnt per una profondtà d crca 6 cm, d una magla contnua realzzata con trefol n accao nossdable, cu nod sono fssat al paramento muraro medante barre trasversal anch esse n accao nossdable. I trefol sono trattenut da connettor senza essere ad ess soldal così che sa possble applcare loro un tensonamento e rendere la magla attva. I trefol metallc devono essere dspost secondo traettore sub-vertcal e sub-orzzontal a formare magle approssmatvamente quadrate le cu dmenson, normalmente comprese fra 300 e 500 mm, dpendono dalla grandezza degl element lapde che costtuscono la muratura e comunque d regola non devono essere superor allo spessore del pannello sul quale s ntervene. I collegament de trefol alla muratura devono essere prevst n ragone d crca 5 al m 2 secondo uno schema a qunconce rregolar che nteress nod della magla n modo alternato (fgura 2). Il rabbocco fnale d malta, che rcopre completamente sa trefol metallc che le teste delle barre trasversal, permette d conservare la fntura "facca a vsta" della muratura. 1. studo della tesstura murara al fne d determnare l andamento secondo cu dsporre trefol n accao n modo da ottenere delle magle quanto pù regolar; 2. scarntura de gunt d malta della muratura per una profondtà d crca 6 cm ed dropulza degl stess, effettuando l operazone alcune ore prma della successva applcazone della malta; dado rostro trefolo n accao nox Fgura 2. Schematzzazone della dsposzone delle connesson trasversal Il rnforzo assumerà caratterstche dverse, n base alle dmenson degl element lapde che costtuscono la muratura. La connessone de trefol alla muratura s esegue con connettor d lunghezza par a crca 2/3 dello spessore muraro (fgura 3). connettore n 3. esecuzone delle perforazon medate trapano a rotazone nelle sed stablte per connettor trasversal e pulza de for per mezzo d getto d ara, nezone delle perforazon con malta a rtro compensato o resna e nsermento delle barre n ; 4. esecuzone d un prmo rabbocco d malta ne gunt e dsposzone de trefol n accao passandol detro l rostro reggcav; trefolo n dado rostro connettore n 5. tensonamento de trefol metallc medante serraggo de dad; 6. esecuzone della rstlatura fnale de gunt, rcoprendo completamente sa trefol che le teste delle barre. Fgura 3. Retcola su muratura d petre e partcolare del connettore trasversale adottato. Le operazon d posa del sstema devono essere condotte da personale esperto e devono rspettare le ndcazon rportate nella scheda tecnca de sngol prodott. 6 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 7

5 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA TWIN MODALITÀ DI POSA RETICOLA TWIN CON CONNESSIONI PASSANTI La tecnca d rnforzo Retcola Twn consste nell nsermento ne gunt d malta della muratura da rnforzare, precedentemente scarnt per una profondtà d crca 6 cm, d una magla contnua realzzata con trefol n accao nossdable, cu nod sono fssat al paramento muraro medante barre trasversal, anch esse n accao nossdable. I trefol sono trattenut da connettor senza essere ad ess soldal così che sa possble applcare loro un tensonamento e rendere la magla attva. I trefol metallc devono essere dspost su entrambe le facce secondo traettore subvertcal e sub-orzzontal a formare magle approssmatvamente quadrate le cu dmenson, normalmente comprese fra 300 e 500 mm, dpendono dalla grandezza degl element lapde che costtuscono la muratura e comunque d regola non devono essere superor allo spessore del pannello sul quale s ntervene. I collegament tra le due facce d rnforzo devono essere prevst n ragone d crca 5 al m 2 secondo uno schema a qunconce rregolar che nteress nod della magla n modo alternato come gà descrtto per l sstema Retcola. Il rabbocco fnale d malta, che rcopre completamente sa trefol metallc che le teste delle barre trasversal, permette d conservare la fntura facca a vsta della muratura. Il rnforzo assumerà caratterstche dverse, per tpologa d connettore trasversale adottato e modaltà operatve, n base alle dmenson degl element lapde che costtuscono la muratura. Quando le petre hanno pccole dmenson è possble adottare connettor trasversal passant l ntero spessore muraro e caratterzzat dall essere costtut da una barra flettata n, tpcamente del dametro d 8 mm, con un estremtà sagomata ad anello (fgura 4). 1. studo della tesstura murara al fne d determnare l andamento secondo cu dsporre trefol n accao n modo da ottenere delle magle quanto pù regolar; 2. scarntura de gunt d malta della muratura per una profondtà d crca 6 cm ed dropulza degl stess effettuando l operazone alcune ore prma della successva applcazone della malta; Nel caso n cu gl element lapde che costtuscono la muratura abbano dmenson mportant, non è possble utlzzare delle barre trasversal passant, pertanto s rcorre all utlzzo d connettor, per cascuna delle facce murare nteressate dall ntervento, che abbano una lunghezza par a crca 2/3 dello spessore muraro (fgura 5). connettore n trefolo n dado trefolo n accao nox 3. esecuzone delle perforazon passant con trapano a rotazone, pulza de for per mezzo d getto d ara e nsermento degl element trasversal d connessone; 4. esecuzone d un prmo rabbocco d malta ne gunt e dsposzone de trefol metallc passandol all nterno dell anello de connettor trasversal; dado rostro rostro dado connettore n connettore n rostro trefolo n Fgura 4. Retcola Twn su muratura d petre d rdotte dmenson e partcolare del connettore trasversale adottato. Fgura 5. Retcola Twn su muratura d petre d grand dmenson e partcolare de connettor trasversal adottat. 5. tro manuale de connettor sul lato opposto a quello sul quale sono state dspost trefol n accao, n modo da applcare una leggera tensone a quest ultm; 6. nsermento del rostro reggcav e del dado sull estremtà lbera del connettore; 8 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 9

6 MODALITÀ DI POSA RETICOLA TWIN CON CONNESSIONI NON PASSANTI rstlatura 1. studo della tesstura murara al fne d determnare 2. scarntura de gunt d malta della muratura per una 7. esecuzone d un prmo rabbocco d malta e dsposzone de trefol n sull altra facca della muratura e loro tensonamento medante serraggo del dado; 8. esecuzone della rstlatura fnale de gunt n modo da rcoprre completamente sa trefol che le teste delle barre trasversal. l andamento secondo cu dsporre trefol n accao n modo da ottenere delle magle quanto pù regolar; profondtà d crca 6 cm ed dropulza degl stess, effettuando l operazone alcune ore prma della successva applcazone della malta; Le operazon d posa del sstema devono essere condotte da personale esperto e devono rspettare le ndcazon rportate nella scheda tecnca de sngol prodott. dado rostro trefolo n connettore n 3. esecuzone delle perforazon medante trapano a rotazone nelle sed stablte per connettor trasversal, pulza de for per mezzo d getto d ara, nezone delle perforazon con malta a rtro compensato o resna e nsermento delle barre n ; 4. esecuzone d un prmo rabbocco d malta ne gunt e dsposzone de trefol n accao passandol detro l rostro reggcav; 5. tensonamento de trefol metallc medante serraggo de dad; 6. esecuzone della rstlatura fnale de gunt, rcoprendo completamente sa trefol che le teste delle barre. Le operazon d posa del sstema devono essere condotte da personale esperto e devono rspettare le ndcazon rportate nella scheda tecnca de sngol prodott. 10 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 11

7 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA PLUS PER MURATURE IN PIETRA Quando la fntura facca a vsta deve essere conservata solo su una facca della muratura s rcorre alla tecnca d rnforzo Retcola Plus che adotta l sstema Retcolatus TM descrtto precedentemente per una facca murara mentre sull altra prevede l applcazone d un ntonaco armato con rete n GFRP. L asmmetra dell ntervento è determnata dalla volontà d conugare l effcaca dell ntonaco armato con l soddsfacmento dell stanza d conservazone del facca a vsta per uno de lat della muratura. Le due facce rnforzate sono fra loro collegate attraverso de connettor trasversal n, prevst n ragone d crca 5 al m 2 e dspost secondo uno schema a qunconce rregolar determnato dalla poszone de nod della magla d trefol n (fgura 2). Attraverso l estremtà sagomata ad anello del connettore vengono fatt passare trefol metallc, così che, serrando l dado posto sull estremtà opposta del connettore, è possble applcare un leggero pre-tensonamento de trefol n (fgura 6). I trefol del sstema Retcolatus TM dovranno essere dspost seguendo prncp gà llustrat precedentemente. PER MURATURE IN LATERIZIO Nonostante l sstema Retcolatus TM sa stato concepto come soluzone d ntervento su murature d conc rregolar con fntura facca a vsta, per le qual le classche tecnche d ntervento rsultavano napplcabl, è possble realzzare sstem d rnforzo Retcola Retcola Twn e Retcola Plus anche su murature d conc regolar per le qual s vogla mantenere la muratura facca a vsta. Gl ntervent dfferscono da quanto descrtto per le murature rregolar solamente nella modaltà d realzzazone della magla d trefol n nserta ne gunt scarnt. Dovranno nfatt essere dspost de trefol orzzontal, tpcamente ogn tre cors d malta, collegat fra loro da coppe d trefol vertcal dsposte a una dstanza d crca 80 cm l una dall altra. Le fas esecutve che caratterzzano l applcazone del Retcola Plus su una muratura d laterzo, pur rcalcando quelle gà llustrate per una muratura rregolare, vengono d seguto rproposte per ragon d completezza (fgura 7). trefolo n ntonaco spessore: 3 cm trefolo n rete n GFRP fazzoletto d rpartzone rosetta dado fazzoletto d rpartzone rete n GFRP rosetta dado rosetta ntonaco spessore: 3 cm connettore n trefolo n rete n GFRP fazzoletto d rpartzone n rete d GFRP connettore n connettore n trefolo n rete n GFRP fazzoletto d rpartzone n rete d GFRP connettore n Fgura 6. Retcola Plus su muratura d petre d grand dmenson e partcolare de connettor trasversal adottat. Fgura 7. Schematzzazone dell ntervento Retcola Plus su murature n laterzo. 12 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 13

8 MODALITÀ DI POSA RETICOLA PLUS APPLICAZIONE SU MURATURA IN PIETRAME fazzoletto d rpartzone FACCIA "A" dado rosetta FACCIA "B" rete n GFRP 1. studo della tesstura murara della facca B al fne d determnare l andamento secondo cu dsporre trefol n accao n modo da ottenere delle magle quanto pù regolar; 2. facca A : rmozone dell ntonaco preesstente e della malta fra gl element d muratura per una profondtà d mm, lavaggo e bagnatura della superfce fno a saturazone ed applcazone d un prmo strato d rnzaffo; facca B : scarntura de gunt d malta per una profondtà d crca 6 cm e loro successvo lavaggo; 5. pretensonamento de trefol medante l serraggo d un dado posto sulla barra flettata sul paramento muraro opposto (facca A ); 6. facca A : applcazone della rete e de fazzolett d rpartzone n GFRP, verfcando che non sano aderent alla parete; ntonaco spessore: 3 cm connettore n trefolo n rstlatura 3. realzzazone, medate trapano a rotazone, delle perforazon trasversal, pulza de for per mezzo d getto d ara ed alloggamento de connettor; 4. facca B : esecuzone d un prmo rabbocco d malta ne gunt scarnt e successva dsposzone de trefol n accao nox, passandol attraverso gl anell termnal de connettor trasversal; 7. facca A : pegatura ad L del connettore trasversale; 8. facca A : applcazone dell ntonaco mantenendo la rete n mezzera allo spessore dell ntonaco facca B : realzzazone della rstlatura fnale Le operazon d posa del sstema devono essere condotte da personale esperto e devono rspettare le ndcazon rportate nella scheda tecnca de sngol prodott. 14 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 15

9 MODALITÀ DI POSA RETICOLA PLUS APPLICAZIONE SU MURATURA IN LATERIZIO fazzoletto d rpartzone FACCIA "A" FACCIA "B" rete n GFRP 1. studo della tesstura murara della facca B al fne d determnare l andamento secondo cu dsporre trefol n accao n modo da ottenere delle magle quanto pù regolar; 2. facca A : rmozone dell ntonaco preesstente e della malta fra gl element d muratura per una profondtà d mm, lavaggo e bagnatura della superfce a saturazone ed applcazone d un prmo strato d rnzaffo; facca B : scarntura de gunt d malta per una profondtà d crca 6 cm e loro successvo lavaggo; 5. pretensonamento de trefol medante l serraggo d un dado posto sulla barra flettata sul paramento muraro opposto; 6. facca A : applcazone della rete e de fazzolett d rpartzone n GFRP, verfcando che non sano aderent alla parete; ntonaco spessore: 3 cm connettore n trefolo n rstlatura 3. realzzazone, medate trapano a rotazone, delle perforazon trasversal, pulza de for per mezzo d getto d ara ed alloggamento de connettor; 4. facca B : esecuzone d un prmo rabbocco d malta ne gunt scarnt e successva dsposzone de trefol n accao nox, passandol attraverso gl anell termnal de connettor trasversal; 7. facca A : pegatura ad L del connettore trasversale; 8. facca A : applcazone dell ntonaco mantenendo la rete n mezzera allo spessore dell ntonaco; facca B : realzzazone della rstlatura fnale Le operazon d posa del sstema devono essere condotte da personale esperto e devono rspettare le ndcazon rportate nella scheda tecnca de sngol prodott. 16 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 17

10 CUCITURA CON BARRE IN GFRP L ammorsatura tra le ntersezon murare può essere mglorata nserendo nella muratura delle barre d armatura n GFRP, d adeguato dametro, nclnate a 45 rspetto la gactura orzzontale de pannell n modo da creare un retcolo armato n grado d assorbre gl sforz d trazone ndott dalle sollectazon esterne. MODALITÀ DI POSA La realzzazone della tecnca llustrata, s artcola nelle seguent fas: 5. Inezone d resna o d boacca d calce; 6. Insermento della barra n GFRP nel foro facendola ruotare attorno al suo asse per consentre una perfetta dstrbuzone della resna o della boacca attorno alla barra; 1. Studo della muratura e ndvduazone della dsposzone de perfor; 2. Rmozone del blocco n corrspondenza del foro; 7. Rposzonamento del blocco precedentemente rmosso. Per l applcazone delle altre barre rpetere le operazon ndcate a punt 2, 3, 4, 5, 6 e 7 3. Esecuzone del foro con uno strumento a rotazone. Il foro può essere nclnato a 45 oppure orzzontale, dsposto lungo gunt su tutto lo spessore; 4. Pultura del foro per mezzo d getto ad ara n pressone e lavaggo con acqua per garantre una mglore aderenza; + 5 mm) mentre nel caso d nezon a base d b Nel caso d Nel nezon caso d a nezon base d a resne base d l dametro resne l dametro del foro del è foro par è al par dametro al della della barra pù 5 mm (( foro = barra + 5 mm) mentre nel caso d nezon a base d boacca d calce l dametro del foro è par al doppo d quello della barra ( foro = 2,0 x barra ). + 5 mm) mentre nel caso d nezon a base d boacca d calce l dametro del foro è par al doppo d quello della barra ( foro = 2,0 x barra ). Nel caso d nezon a base d resne l dametro 18 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 19

11 CARATTERIZZAZIONE DEL SISTEMA COMPATIBILITÀ DELL INTERVENTO DI RINFORZO CON LA MURATURA Il sstema d rnforzo presentato all nterno del presente quaderno tecnco propone l utlzzo d ret performate n GFRP, trefol, connettor, dad, rosette n accao INOX e malte duttl completamente esent da cemento, prodotte con calce draulca o calce draulca naturale NHL. L uso d quest materal rende l sstema qu presentato non nvasvo, compatble con materal orgnar e reversble. La tecnca Retcolatus TM, su cu prncp sono state svluppate le tecnche Retcola, Retcola Twn e Retcola Plus, è stata oggetto d ndagn spermental cu rsultat sono stat presentat n numerose pubblcazon e convegn nazonal ed nternazonal [8-15]. Per valutare n modo sstematco l effcaca strutturale delle tecnche d rnforzo descrtte, Fbre Net ha realzzato, n collaborazone con l Unverstà d Treste, una campagna spermentale volta a verfcare l comportamento delle murature attraverso prove d compressone dagonale e d flessone. REVERSIBILITÀ DELL INTERVENTO DI RINFORZO CON LA MURATURA L utlzzo d materal compatbl con quell orgnar faclta le operazon d rmozone del sstema dal pannello muraro; a rguardo s rporta l esperenza condotta n collaborazone con l Unverstà d Peruga d rmozone d una lastra d ntonaco d malta a base calce e armato con rete n GFRP con magle d dmenson 66x66 mm [16]. La prova è stata eseguta n un edfco n muratura d tufo, stuato nel centro d Napol ne press del Monastero d Santa Chara. Sono stat ndvduat tre pannell murar su qual è stato applcato un ntonaco d malta a base calce d crca 30 mm d spessore, armato con rete n GFRP con magle d dmenson 66x66 mm. I tre campon dffervano fra loro per le caratterstche delle malte utlzzate: malta NHL con resstenza a compressone d 8 MPa; malta NHL con resstenza a compressone d 13 MPa; malta HL con pozzolana con resstenza a compressone d 15 MPa. Ad avvenuta maturazone dell ntonaco, s è proceduto ad effettuarne la rmozone con l auslo d un demoltore meccanco. Rspetto alla rmozone d un tradzonale betoncno armato, l operazone è rsultata veloce ed effcace per tutt e tre pannell preparat. La mnor rgdezza e resstenza della malta hanno nfatt consentto un pù facle dstacco dal supporto muraro senza danneggare n modo sgnfcatvo la muratura. INDICAZIONI DI SICUREZZA La movmentazone, l trasporto e lo stoccaggo del materale devono essere esegut con dovute precauzon al fne d evtare danneggament a seguto d pegature o nopportuna sovrapposzone d materale. I materal devono essere pult da polvere, grass, ol ecc. dovut a un errato stoccaggo del materale stesso prma della sua messa n opera. Durante la movmentazone e l applcazone ndossare cap e guant protettv, occhal e maschere antpolvere. In caso d contatto con la pelle, lavare con acqua e sapone. In caso d contatto con gl occh, lavare con acqua ed eventualmente effettuare un controllo medco se l rrtazone persste. Per nformazon sulla scurezza e per l utlzzo e la conservazone del prodotto, l utlzzatore deve far rfermento alla pù recente Scheda d Scurezza. PROVE DI COMPRESSIONE DIAGONALE Le prove d compressone dagonale sono state esegute su 22 campon d muratura d dmenson d crca 1200x1200 mm. I campon dfferscono fra loro per tpologa d muratura e confgurazone del rnforzo; n partcolare sono stat realzzat 8 campon d muratura n petra grossolanamente squadrata d spessore 400 mm, 6 campon d muratura n matton pen a due teste con tesstura d tutt daton, 8 campon d muratura n cottol d spessore 400 mm. Al fne d verfcare la rpetbltà de rsultat, sono stat prevst due campon per ogn combnazone d tpologa murara - confgurazone d rnforzo. In tabella 1 sono rportate le caratterstche de pannell realzzat. Tpologa muratura Tpo rnforzo Confgurazone rnforzo Malta Malta ntonaco Malta rstlatura allettamento 1-2 Petra - - A_A Petra Retcola Plus Confgurazone B A_A I_P-L R 5-6 Petra Retcola Plus Confgurazone A A_A I_P-L R 7-8 Petra Retcola Twn Confgurazone D A_A - R 9-10 Matton 2 teste - - A_A Matton 2 teste Retcola Plus Confgurazone E A_A I_P-L R Matton 2 teste Retcola Plus Confgurazone F A_A I_P-L R Cottol - - A_B Cottol Retcola Plus Confgurazone A A_B I_C R Cottol Retcola Plus Confgurazone B A_B I_C R Cottol Retcola Twn Confgurazone C A_B - R Tabella 1. Caratterstche de pannell d prova. 20 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 21

12 DI SEGUITO SONO SINTETICAMENTE DESCRITTE LE CONFIGURAZIONI DI RINFORZO ADOTTATE: LATO A LATO B LATO A LATO B Retcola Plus Confgurazone A dametro trefolo : 3 mm; dmenson magle Retcola :300 mm; dmenson magle rete n GFRP : 99x99 mm; 8 connesson passant l ntero spessore muraro; LATO A LATO B LATO A LATO B Retcola Plus Confgurazone A Retcola Twn Confgurazone D Retcola Twn Confgurazone C dametro trefolo : 3 mm; dmenson magle Retcola :300 mm; 8 connesson passant l ntero spessore muraro. dametro trefolo : 3 mm; dmenson magle Retcola :300 mm; 8 connesson non passant soldarzzate alla muratura attraverso malta antrtro. dmenson magle rete n GFRP : 99x99 mm; 8 connesson passant l ntero spessore muraro. dametro trefolo : 3 mm; dmenson magle Retcola :300 mm; 8 connesson passant l ntero spessore muraro; 8 connesson non passant soldarzzate alla muratura attraverso malta antrtro. 22 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 23

13 Retcola Plus Confgurazone E LATO A LATO B I campon n muratura d petrame e n laterzo sono stat costrut con una malta d allettamento denomnata A_A e rnforzat con un ntonaco realzzato, quando prevsto, utlzzando una malta premscelata a base d calce draulca dentfcata dalla sgla I_P-L. Per campon n muratura d cottol nvece sono state utlzzate, sa per l allettamento che per l ntonaco d rnforzo, due dfferent malte mscelate n opera rspettvamente ndcate con le sgle A_B ed I_C. Per tutt campon è stata utlzzata un unca malta da rstlatura premscelata a base d calce draulca chamata R. In tabella 2 sono mostrat l dosaggo delle malte utlzzate e la loro resstenza a compressone valutata secondo le ndcazon della norma UNI EN :2007, Methods of test for mortar for masonry - Determnaton of flexural and compressve strength of hardened mortar, su provn clndrc confezonat all atto della costruzone de campon e della realzzazone de rnforz. dosaggo legante resstenza a sgla calce draulca cemento compressone utlzzo [kg/m 3 ] [kg/m 3 ] [MPa] A_A 260-1,87 malta allettamento campon petra e laterzo A_B 200-0,96 malta allettamento campon cottol I_P-L premscelata 4,71 ntonaco su campon n petra e laterzo dametro trefolo : 3 mm; trefol n su un corso orzzontale ogn tre; trefol n su gunt vertcal ogn 80 cm crca; dmenson magle rete n GFRP 99x99 mm; 10 connesson passant l ntero spessore muraro dsposte ne punt d ntersezone de trefol orzzontal con quell vertcal; I_C 300-4,24 ntonaco campon n cottol R premscelata 8,90 malta per la rstlatura Tabella 2. Caratterstche delle malte utlzzate nella spermentazone. LATO A LATO B Retcola Plus Confgurazone F dametro trefolo : 3 mm; trefol n su un corso orzzontale ogn tre; dmenson magle rete n GFRP 99x99 mm; 10 connesson passant l ntero spessore muraro. 24 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 25

14 Le prove spermental d compressone dagonale sono state esegute presso l laboratoro d Fbre Net da personale del Dpartmento d Ingegnera Cvle e Ambentale dell Unverstà d Treste e con attrezzature della stessa Unverstà. Il dspostvo d applcazone del carco è costtuto da due element metallc appostamente conformat per essere post alle estremtà del pannello e collegat attraverso quattro barre n accao. Durante la prova l carco è applcato medante un martnetto draulco (azonato medante una pompa manuale) alloggato sull angolo superore del campone. Gl spostament relatv subt da campon durante l esecuzone delle prove sono stat msurat applcando due coppe d trasduttor potenzometrc sulle facce posteror e anteror de pannell. pannello n muratura La prova consste nell applcazone d un carco d compressone lungo la dagonale d un pannello muraro quadrato tale da provocarne A partre la rottura dal carco a taglo F per regstrato fessurazone dal trasduttore dagonale. d pressone, nell potes d poter studare l sstema La procedura d carco è caratterzzata da una sequenza d ccl d carco-scarco-rcarco con ampezza d 25 kn fno al valore d pcco A partre della resstenza. dal carco La F veloctà regstrato del carco dal trasduttore è stata regolata d pressone, manualmente nell potes n modo tale d che poter rsultasse studare costante, l sstema sa n fase d carco che n fase d scarco e par a crca 1,2 kn/s. I ccl d carco-scarco, nella maggor parte de cas, rguardano solo l prmo tratto della curva fno al raggungmento del carco massmo e servono per evdenzare se durante lo scarco-rcarco s hanno sgnfcatv A partre ccl dal d steres. carco Indvduato F regstrato l carco dal trasduttore d pcco (carco d pressone, F a cu corrsponde nell potes la massma d poter resstenza studare del pannello), l sstema la prove xx yy,0 56 FF sono state condotte monotonamente fno a quando la contrazone della Adagonale compressa ha raggunto un valore prossmo xx xx yy yy 56,0 56 a 20 A mm. AA F partre dal carco F regstrato dal trasduttore xx yy d pressone,,0 56 F A nell potes d poter studare l l sstema A partre dal carco F regstrato dal trasduttore d pressone, xy nell potes 05,1 FF d poter studare l sstema come un problema elastco A d una lastra carcata nel xy xysuo pano 05 05,1 con due forze F agent su due spgol F F oppost d una dagonale, è possble rcavare lo stato tensonale La resstenza che verfca a trazone nel punto per centrale fessurazone AA del pannello: dagonale xy nel 05,1,0 centro 56 del pannello vene qund assunta par al A partre dal carco F regstrato dal trasdut A A partre dal dal carco F F regstrato dal dal trasduttore d d pressone, nell potes d d poter studare l l sstema come un problema elastco d una lastra carcata come un problema elastco d una lastra carcata nel suo pano con due forze F agent su due spgol oppost come un un problema elastco d d una lastra carcata nel nel suo suo pano con due forze F F agent su su due spgol oppost d una dagonale, è possble rcavare lo stato ten A partre dal carco F regstrato dal trasduttore d pressone, nell potes come d una un dagonale, problema poter studare è elastco possble l d sstema rcavare una lastra lo stato carcata tensonale nel suo pano che s con verfca due nel forze punto F agent centrale su due del spgol pannello: oppost Gl spostament relatv subt da campon durante d d una dagonale, è è possble rcavare lo lo stato tensonale che s s verfca nel nel punto centrale del del pannello: come l esecuzone un problema delle elastco prove d una sono lastra stat carcata msurat nel suo pano con due d forze una F dagonale, agent su è due possble spgol rcavare oppost lo stato tensonale che s verfca nel punto centrale del pannello: xx applcando due coppe d trasduttor potenzometrc sulle d una facce dagonale, posteror è possble e anteror rcavare de pannell. lo stato tensonale che s verfca nel A come partre punto centrale problema dal carco del elastco F pannello: regstrato d una dal lastra trasduttore carcata nel d pressone, suo pano nell potes con due forze d F poter agent studare su due l spgol sstema oppost F d una dagonale, è possble rcavare lo stato tensonale che s verfca nel punto centrale del pannello: xx yy,0 56 come un problema elastco d una lastra carcata nel suo pano con due forze F agent su due spgol oppost A come un problema elastco d una lastra carcata nel suo pano con due forze F agent su due spgol oppost d una dagonale, è possble rcavare lo stato tensonale che s verfca nel punto centrale La resstenza del pannello: a trazone per fessurazone da d una dagonale, è possble rcavare lo stato tensonale xx yy F che s s verfca A nel punto centrale del pannello: A La xy La resstenza 05,1 a a trazone per per fessurazone dagonale nel nel centro del del pannello vene qund F assunta par valore della tensone prncpale massma n corrs A valore La resstenza della tensone a trazone prncpale per massma fessurazone n corrspondenza dagonale nel centro del raggungmento F xx xx yy yy,0 56 F del pannello vene del carco qund ultmo: xx yy,0 56 trasduttor T1 - T3 martnetto draulco assunta par al valore della tensone prncpale massma n n corrspondenza del del raggungmento del del carco A xy 05,1 ultmo: La resstenza a trazone per fessurazone dagonale nel centro del pannello valore della vene tensone qund prncpale assunta par massma al n corrspondenza Fmax A f del raggungmento A del carco ultmo: t 5,0 f t FF F max max valore della tensone prncpale massma n corrspondenza del raggungmento La resstenza del carco ultmo: a f A t ftrazone t 5,0 xy 05,1 per fessurazone dagonale nel F xy xy 05,1 centro del pannello vene qund assunta par al AA Fmax A pannello n muratura f t 5,0 F A valore della tensone prncpale massma n corrspondenza A del raggungmento Il valore del carco d resstenza ultmo: a taglo Il valore d resstenza a taglo 0, n accordo con l crtero d resstenza formulato da Turnsek Cacovc 0, n accordo co max f t 5,0 La resstenza a trazone per fessurazone dagonale nel centro del pannello vene qund assunta par al Il Il valore d d resstenza A a La resstenza La resstenza a trazone a trazone per fessurazone per fessurazone dagonale dagonale nel centro nel del centro pannello del vene pannello qund vene assunta qund par assunta al valore par della al al tensone valore a taglo Fmax Il (1971) della 0, 0, n tensone n accordo prncpale massma n corrspondenza del raggungmento del carco ultmo: valore valore e della d quanto prncpale con l l crtero resstenza prescrtto massma d d tensone prncpale a taglo nella 0 massma, Crcolare n resstenza corrspondenza formulato n accordo n. n corrspondenza con 617/C.S.LL.PP del da raggungmento da Turnsek Cacovc f t l crtero 5,0 A del d del raggungmento resstenza del (1971) formulato al carco e punto ultmo: quanto prescrtto nella Crcolare n. 61 del carco da C , Turnsek può ultmo: Cacovc essere trasduttor T2 - T4 (1971) e e quanto prescrtto nella Crcolare n. n. 617/C.S.LL.PP del del al al punto C , può essere valutato come: Il valore d resstenza a taglo 0, n accordo con l crtero d resstenza (1971) valutato formulato e quanto come: da prescrtto Turnsek nella Cacovc Crcolare n. 617/C.S.LL.PP Fmax f F del al punto C , può essere valutato come: t 5,0 max ff t t A (1971) e quanto prescrtto nella Crcolare n. 617/C.S.LL.PP del ,0 valutato Il valore come: punto d resstenza C , a può taglo essere 0, n accordo con l crtero f A d resstenza formulato da Turnsek Cacovc 0 t banco n legno f t f (1971) l valore e d quanto prescrtto 5,1 a 0 0 t banco n legno valutato come: Il valore d resstenza a taglo 0, 0 nella n Crcolare con l n. crtero 617/C.S.LL.PP d resstenza f t del formulato da Turnsek al punto Cacovc C , (1971) può e quanto essere, 5,1 n accordo con l crtero d resstenza formulato da Turnsek Cacovc prescrtto Il Il nella valore Crcolare d resstenza n. 617/C.S.LL.PP a taglo del 0 0,, n accordo al punto con 0l l Fgura 5. Apparato d prova C , crtero può d resstenza essere valutato formulato come: da Turnsek Cacovc f valutato come: 5,1 La conoscenza del comportamento defor La conoscenza del comportamento deformatvo del panello nel corso della prova è realzzata 0 t (1971) e quanto prescrtto nella Crcolare n. 617/C.S.LL.PP del al punto C , può essere Fgura 8. Apparato d prova (1971) e quanto prescrtto nella Crcolare n. 617/C.S.LL.PP del al al punto C , può essere La La conoscenza 5,1 del del valutato comportamento attraverso come: deformatvo del del panello nel nel corso della f prova è è realzzata attraverso l acquszone delle letture effettuat t valutato La conoscenza l acquszone come: del comportamento delle letture effettuate deformatvo dalle 0 del quattro panello bas nel deformometrche corso della prova dsposte è realzzata lungo le Come specfcato n precedenza, sono stat sottopost a prova d compressone dagonale 64 campon attraverso n l acquszone delle letture effettuate dalle quattro bas deformometrche 5,1 dsposte lungo dagonal le le del campone su cascuna facca. La La conoscenza del comportamento deformatvo del panello nel attraverso dagonal corso della l acquszone campone prova è su delle realzzata cascuna letture facca. effettuate La deformazone f dalle ffquattro della bas -esma deformometrche dagonale dsposte ( ) vene lungo calcolata le 0 t muratura. La procedura d carco è caratterzzata da una sequenza d ccl d caro-scarco-rcarco dagonal con del del campone su su La cascuna conoscenza facca. del La comportamento La deformazone deformatvo della -esma del panello nel t corso della prova è realzzata attraverso l acquszone delle letture 0 dagonale 0 t ( dagonal secondo La conoscenza la del comportamento deformatvo effettuate del relazone: 5,1 ) ( ) vene calcolata secondo la relazone: attraverso l acquszone delle letture effettuate dalle quattro bas deformometrche dalle campone dsposte quattro bas su lungo deformometrche cascuna le facca. dsposte La deformazone lungo le 5,1 del panello nel corso della prova è realzzata dagonal della del campone -esma dagonale su cascuna (facca. ) vene La deformazone calcolata della ampezza d 25 kn fno al valore d pcco della resstenza. La veloctà del carco è stata secondo regolata la la relazone: dagonal del campone su cascuna facca. La deformazone della -esma secondo La attraverso conoscenza dagonale la relazone: l acquszone del () ) vene comportamento delle calcolata letture secondo deformatvo effettuate la relazone: dalle quattro DD, nzale bas deformometrche dsposte lungo le del panello nel corso della prova è realzzata manualmente n modo tale che rsultasse costante, sa n fase d carco che n fase d scarco e para a crca La conoscenza del comportamento DD,, nzale deformatvo D del panello nel corso della prova è realzzata secondo la relazone: dagonal del campone su cascuna facca. La deformazone, nzale attraverso l acquszone delle letture effettuate dalle quattro della -esma dagonale ( ) vene calcolata DD, nzale bas deformometrche dsposte lungo le 1,2 kn/s. I ccl d carco-scarco, nella maggor parte de cas, rguardano solo l prmo tratto della curva fno attraverso l acquszone delle D,, nzale letture effettuate dalle quattro bas deformometrche Il comportamento dsposte complessvo lungo del pannello pu Il secondo comportamento la relazone: complessvo del pannello può essere D valutato medando valor relatv alle dagonal DD, nzale dagonal del campone su cascuna facca. La deformazone, nzale della -esma dagonale ( Il Il comportamento ) vene calcolata al raggungmento del carco massmo e servono per evdenzare se durante lo scarco-rcarco s hanno complessvo dagonal del del pannello del campone può essere su cascuna valutato facca. medando La deformazone valor relatv della alle alle -esma dagonal D tese dagonale e compresse ( Il del pannello può essere valutato medando valor relatv alle dagonal ) ) vene de due calcolata lat ottenendo n tal mo, nzale secondo tese e compresse de Il tese comportamento la e relazone: compresse de complessvo due lat ottenendo del pannello n tal può modo essere le deformazon DD valutato, nzale medando d compressone valor relatv ( c ) e alle trazone dagonal ( t ). sgnfcatv ccl d steres. Indvduato l carco d pcco (carco a cu corrsponde la massma resstenza tese e e del compresse de de due lat lat secondo due ottenendo lat ottenendo la la relazone: n n tal tal n modo tal modo le le deformazon le d d d compressone ((c) (t). La tese La deformazone D calcolata e compresse come: de angolare due lat γ vene ottenendo qund n calcolata tal modo come: c ) c e ) e d d trazone La t t ). deformazone angolare γ vene qund calcolat Il comportamento complessvo del pannello può essere valutato medando valor relatv alle dagonal le deformazon, nzale DD, nzale d compressone ( c ) e d trazone ( t ). pannello), la prove sono state condotte monotonamente e a controllo d spostamento fno a quando La La deformazone la angolare γ γ vene qund calcolata come: DD,, nzale tese e compresse de due lat ottenendo n tal modo le deformazon d La compressone Il deformazone comportamento ( c angolare ) e complessvo d trazone γ vene ( t del ). qund pannello calcolata può come: D essere, nzale valutato medando valor relatv alle dagonal contrazone della dagonale compressa ha raggunto un valore prossmo a 20 mm. D,, nzale tc La deformazone angolare γ vene qund calcolata come: Il comportamento tese e compresse complessvo de due lat del ottenendo n tal modo le deformazon compressone ( c ) e d trazone ( t ). A partre dal carco F regstrato dal trasduttore d pressone, nell potes d poter studare l sstema pannello tc può essere valutato medando valor relatv alle dagonal Il Il comportamento complessvo del pannello può essere valutato medando valor relatv alle dagonal tc tese e La compresse deformazone de due angolare lat ottenendo γ vene qund tal calcolata modo le deformazon come: come un problema elastco d una lastra carcata nel suo pano con due forze F agent su due spgol oppost d compressone ( c ) e d trazone ( t ). tc tese e compresse de due lat ottenendo n tal modo le le deformazon d compressone ( c ) c ) e d trazone ( t ). t ). d una dagonale, è possble rcavare lo stato tensonale che s verfca nel punto centrale del pannello: La deformazone angolare γ vene qund calcolata come: La deformazone angolare γ vene qund calcolata come: tc tc 26 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA tc SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 27

15 MURATURA IN PIETRAME D seguto sono presentat n forma tabellare prncpal rsultat ottenut per campon n muratura d petrame rportando per cascun pannello l carco dagonale massmo, la resstenza a trazone per fessurazone dagonale e la resstenza a taglo. Non rnforzato Retcola Plus Retcola Twn descrzone F max meda F max ncremento f t τ o [kn] [kn] [%] [MPa] [MPa] pannello 1 Non rnforzato 161,58 0,176 0, ,31 - pannello 2 Non rnforzato 107,03 0,121 0,081 pannello 3 Retcola Plus 246,22 0,241 0, ,95 93,6 pannello 4 Retcola Plus 273,68 0,274 0,182 pannello 5 Retcola Plus 233,26 0,234 0,156 pannello 6 Retcola Plus 284,27 258,76 92,7 0,273 0,182 pannello 7 Retcola Twn 162,38 0,175 0,117 pannello 8 Retcola Twn 158,51 160,45 19,5 0,171 0,114 Confgurazone ndeformata prma della prova Tabella 3. Rsultat spermental delle prove d compressone dagonale condotte su campon n muratura d petrame. Dalla tabella s evdenza che la tecnca Retcola Twn consente un ncremento d resstenza del 19%, mentre la tecnca Retcola Plus determna quas l raddoppo della resstenza della muratura orgnara con un ncremento che supera l 90%. Nel grafco 1 è possble osservare le curve nvluppo de dagramm spermental carco-deformazone tangenzale ottenute dalle prove d compressone dagonale. Confgurazone fessurata al termne della prova Grafco 1. Curve spermental carco-deformazone tangenzale relatve alle prove d compressone dagonale esegute su campon n muratura d petrame. Fgura 9. Campon n muratura d petrame. 28 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 29

16 MURATURA IN LATERIZIO In tabella 4 sono mostrat rsultat dalle prove d compressone dagonale su campon n muratura d laterz con tesstura d tutt daton. In partcolare s rporta l carco dagonale massmo, la resstenza a trazone per fessurazone dagonale e la resstenza a taglo. descrzone F max meda F max ncremento f t τ o [kn] [kn] [%] [MPa] [MPa] pannello 9 Non rnforzato 120,60 0,209 0, ,41 - pannello 10 Non rnforzato 108,22 0,187 0,124 pannello 11 Retcola Plus 135,29 0,198 0, ,45 45,5 pannello 12 Retcola Plus 197,61 0,291 0,194 pannello 13 Retcola Plus 192,03 0,281 0,187 pannello 14 Retcola Plus 162,44 177,24 54,9 0,238 0,159 Confgurazone ndeformata prma della prova Non rnforzato Retcola Plus Tabella 4. Rsultat spermental delle prove d compressone dagonale condotte su campon n muratura d laterz. Confgurazone fessurata al termne della prova Grafco 2. Curve spermental carco-deformazone tangenzale relatve alle prove d compressone dagonale esegute su campon n muratura d laterz. Fgura 10. Campon d muratura d laterzo a due teste. 30 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 31

17 MURATURA IN CIOTTOLI Le prove d compressone dagonale su campon d muratura n cottol hanno evdenzato degl ncrement d resstenza, superor a quell osservat sulla muratura n petrame e laterzo, cò a causa delle scarse caratterstche della muratura orgnara. In tabella 5 sono rportat rsultat ottenut n termn d carco dagonale massmo, d resstenza a trazone per fessurazone dagonale e resstenza a taglo. descrzone F max meda F max ncremento f t τ o [kn] [kn] [%] [MPa] [MPa] pannello 15 Non rnforzato 46,66 0,052 0,034 48,22 - pannello 16 Non rnforzato 49,77 0,055 0,037 pannello 17 Retcola Plus 132,49 0,131 0, ,79 150,5 pannello 18 Retcola Plus 109,08 0,110 0,074 pannello 19 Retcola Plus 108,48 0,105 0,070 pannello 20 Retcola Plus 107,54 108,01 124,0 0,104 0,069 pannello 21 Retcola Twn 63,79 0,072 0,048 pannello 22 Retcola Twn 69,73 66,76 38,5 0,077 0,052 Confgurazone ndeformata prma della prova Non rnforzato Retcola Plus Retcola Twn Tabella 5. Rsultat spermental delle prove d compressone dagonale condotte su campon n muratura d cottol. Confgurazone fessurata al termne della prova Grafco 3. Curve spermental carco-deformazone tangenzale relatve alle prove d compressone dagonale esegute su campon n muratura d cottol. Fgura 11. Campon d muratura d cottol al termne della prova d compressone dagonale 32 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 33

18 PROVE DI FLESSIONE SEMPLICE SU 4 PUNTI Le prove d flessone semplce su 4 punt sono state condotte su 3 campon d muratura n cottol d fume (spessore d 400 mm). Per questa specfca tpologa d muratura sono stat confezonat un campone non rnforzato e due rnforzat con la tecnca del Retcola Plus. Tal campon sono stat dentfcat con l codce RP. È mportante sottolneare che l campone BC-C8-RP1 presenta la facca con l Retcolatus n zona tesa mentre quello nomnato BC-C8-RP2 presenta l ntonaco armato con rete n GFRP n zona tesa. Le dmenson de campon sottopost a prova d flesone semplce sono, n prospetto, par a 1000 mm d base e 3000 mm d altezza. I fl d rnforzo della facca armata con l sstema Retcola sono se n drezone orzzontale e quattro n quella vertcale. S è scelto d testare un solo campone non rnforzato, n modo tale da avere una base d confronto per valutare l effcaca e l ncremento delle caratterstche meccanche n presenza d rnforzo. La malta d allettamento de campon ha una resstenza a compressone par a 3 MPa mentre l ntonaco è realzzato n malta bastarda, con resstenza a compressone par a crca 8 MPa. Per l esecuzone delle prove d flessone semplce è stato progettato un apposto apparato d prova, n modo tale da applcare l carco senza dover movmentare l campone. Il dspostvo d applcazone del carco è costtuto da una struttura metallca, composta da profl a doppa T e guntata attraverso collegament bullonat. Due profl, uno poszonato all estremo superore ed uno a quello nferore, conness a due montant lateral, vengono post a contatto con una delle due facce del campone. Sull altra facca, a terz dello svluppo n altezza del campone, vengono poszonat due martnett oleodnamc (carco massmo 142 kn cascuno, pressone massma d eserczo par a 700 bar), opportunamente conness alla struttura n accao, al fne d applcare l carco. Sul campone vengono nfne nsert alcun trasduttor d spostamento, con lo scopo d quantfcare gl spostament e le rotazon fuor dal pano del campone sollectato. La procedura d carco è caratterzzata da una sequenza d ccl d carco-scarco-rcarco con ampezza d 3-5 kn fno al valore d pcco della resstenza per l campone non rnforzato, mentre è stata seguta una procedura con ccl d 10 kn per quell rnforzat. I ccl d carco-scarco, nella maggor parte de cas, rguardano solo l prmo tratto della curva fno al raggungmento del carco massmo e servono per evdenzare se durante lo scarco-rcarco s hanno sgnfcatv ccl d steres. Indvduato l carco d pcco (carco a cu corrsponde la massma resstenza del pannello), le prove sono state condotte n manera monotona e a controllo d spostamento. Le prove spermental d flessone semplce sono state esegute presso l laboratoro d Fbre Net da personale del Dpartmento d Ingegnera Cvle e Ambentale dell Unverstà d Treste e con attrezzature della stessa Unverstà. La prova consste nell applcazone d due carch a terz dello svluppo n altezza d un pannello muraro tal da provocarne la rottura a flessone. Ne dagramm rportat qu d seguto s rportano rsultat ottenut dalle prove spermental a flessone semplce. Tal dagramm rportano, nell asse delle ascsse, la frecca n mezzera del campone, mentre n quello delle ordnate vene rportato l carco totale mpresso al pannello muraro. Vengono anche nserte alcune mmagn de campon al momento dell apertura d fessura n mezzera. Condzone d nnesco Ampe deformazon Comportamento fuor pano della fessura Confgurazone ndeformata prma della prova Fgura 12. Apparato d prova Fgura 13. Campon sottopost a prove d flessone semplce 34 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 35

19 CONFRONTO DEI RISULTATI DELLE PROVE A COMPRESSIONE DIAGONALE Dal confronto de rsultat ottenut dalle prove ne campon rnforzat, rspetto a quell non rnforzat, s nota un mportante ncremento della resstenza d pcco e, all atto della prma fessura dagonale, una dmnuzone graduale della resstenza. Da dagramm precedentemente rportat s nota n generale, che le curve post-pcco hanno un andamento ndcatvo d un elevata duttltà del sstema d rnforzo e della capactà d confnamento d murature con caratterstche meccanche debol. CONFRONTO DEI RISULTATI DELLE PROVE A FLESSIONE SEMPLICE SU QUATTRO PUNTI La tecnca d rnforzo proposta offre sgnfcatv ncrement d resstenza: quando è l sstema Retcola n zona tesa, la resstenza aumenta fno a 2.1 volte, mentre n presenza dell ntonaco armato n zona tesa, l ncremento è par a 5.0 volte. Il collasso de campon non rnforzat avvene n contemporanea all apertura d fessura n mezzera (fessura a svluppo prettamente orzzontale sulla facca tesa) ed è caratterzzato da un brusco calo d resstenza. Nel campone rnforzato con l ntonaco armato n zona tesa nvece, s svluppa un quadro fessuratvo pù dffuso (area d estensone concdente con l terzo medo de pannell) ed l collasso avvene quando, n corrspondenza della fessura pù ampa, fl della rete n GFRP s rompono. Anche n questo caso l collasso gunge n manera fragle, ma con un ramo post - pcco sensblmente pù graduale. Quando l Retcolatus è n zona tesa, l azone s rpartsce n manera consstente su trefol, ed l collasso gunge graduale, ovvero al raggungmento del carco massmo degl stess, subordnato al loro grado d pretensonamento ed alla loro dsposzone sul campone. Il rnforzo contrbusce n manera sensble ad aumentare le prestazon fuor dal pano del pannello muraro, garantendo un ottma resstenza resdua a fronte d elevat valor deformatv. FORMULE DI UTILITÀ PRATICA Nel 2010 Fbre Net e l Unverstà d Treste hanno condotto una campagna spermentale mrata a valutare l effcaca del rnforzo delle murature rnforzate con ntonaco armato con rete n GFRP (su entrambe le facce) e che ha portato alla defnzone d alcune formule d utltà pratca che consentono al progettsta d quantfcare la resstenza a trazone equvalente della muratura rnforzata [7]. La campagna spermentale, llustrata nel precedente paragrafo, ha consentto d modfcare opportunamente la relazone suddetta adattandola alle tecnche d rnforzo Retcola Twn e Retcola Plus nel modo seguente: t nt EAr f t calc,, PLUS ', ff tm,nt t tm m pt EA r nt f t calc,, PLUS ', ff tm,nt t f tm m pt,, T f, mt W I N Sc ' f ',, T f, mt W I N Sc dove: resstenza a trazone della muratura orgnara che può essere ottenuta da prove spermental oppure stmata n f t,m, base alle ndcazon fornte dalle normatve vgent (Crcolare n.617 del C.S.LL.PP. del ) f t,m, f t,nt f t,nt t nt f t,nt f t,nt t m t nt p t tf m t,nt t nt p t m t m EA t p nt r EA r p t EA m r EA r p f t EA E r f t f t E E nt n t, nt n t, n t, nt nt coeffcente amplfcatvo della resstenza a trazone della muratura per l effetto del confnamento che l sstema d rnforzo applca sulla muratura orgnara. I valor d tale coeffcente sono stat defnt n base a rsultat spermental ottenut dalla presente rcerca e sono rportat n tabella 6; resstenza a trazone dell ntonaco, rcavata spermentalmente o, nel caso d malte premscelate, dalle ndcazon del produttore; spessore dell ntonaco; spessore della muratura; passo della magla della rete n GFRP; f t n t, E f t,nt rgdezza assale d un flo della rete n GFRP l cu valore è ndcato nella scheda tecnca della rete utlzzata; deformazone della malta n condzone non fessurata ad una tensone d trazone uguale alla resstenza a trazone della malta stessa t nt t m p f t n t, EA r E nt Muratura n petrame 1,2 Muratura n laterzo d sol f t daton n t, 1 1,0 E Muratura n cottol nt 1,4 Tabella 6. Valor del coeffcente amplfcatvo della resstenza a trazone della muratura per l effetto del confnamento. 1 La campagna spermentale presentata n questo documento non ha prevsto l esecuzone d prove d compressone dagonale su campon d muratura n laterzo d tutt daton rnforzat con la tecnca Retcola Twn, pertanto, per questa tpologa murara, l valore del coeffcente β rportato n tabella 6 può esser utlzzato solo per la stma della resstenza a trazone delle murature rnforzate con Retcola Plus. 36 SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA SISTEMA FIBREBUILD RETICOLA 37

Trigger di Schmitt. e +V t

Trigger di Schmitt. e +V t CORSO DI LABORATORIO DI OTTICA ED ELETTRONICA Scopo dell esperenza è valutare l ampezza dell steres d un trgger d Schmtt al varare della frequenza e dell ampezza del segnale d ngresso e confrontarla con

Dettagli

Verifica termoigrometrica delle pareti

Verifica termoigrometrica delle pareti Unverstà Medterranea d Reggo Calabra Facoltà d Archtettura Corso d Tecnca del Controllo Ambentale A.A. 2009-200 Verfca termogrometrca delle paret Prof. Marna Mstretta ANALISI IGROTERMICA DEGLI ELEMENTI

Dettagli

Condensatori e resistenze

Condensatori e resistenze Condensator e resstenze Lucano attaa Versone del 22 febbrao 2007 Indce In questa nota presento uno schema replogatvo relatvo a condensator e alle resstenze, con partcolare rguardo a collegament n sere

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM)

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM) Identfcazone: SIT/Tec-012/05 Revsone: 0 Data 2005-06-06 Pagna 1 d 7 Annotazon: Il presente documento fornsce comment e lnee guda sull applcazone della ISO 7500-1 COPIA CONTROLLATA N CONSEGNATA A: COPIA

Dettagli

impianti di prima pioggia

impianti di prima pioggia SHUNT ITALIANA TECHNOLOGY S.r.l. dvsone depurazone acque mpant d prma pogga un futuro per l acqua... 0867 CAPONAGO (MB) - Va G. Galle, - Tel. 0.95.96.6 - Fax 0.95.74..54 - dvacque@shunt.t - www.shunt.t

Dettagli

LA COMPATIBILITA tra due misure:

LA COMPATIBILITA tra due misure: LA COMPATIBILITA tra due msure: 0.4 Due msure, supposte affette da error casual, s dcono tra loro compatbl quando la loro dfferenza può essere rcondotta ad una pura fluttuazone statstca attorno al valore

Dettagli

CAPITOLO IV CENNI SULLE MACCHINE SEQUENZIALI

CAPITOLO IV CENNI SULLE MACCHINE SEQUENZIALI Cenn sulle macchne seuenzal CAPITOLO IV CENNI SULLE MACCHINE SEQUENZIALI 4.) La macchna seuenzale. Una macchna seuenzale o macchna a stat fnt M e' un automatsmo deale a n ngress e m uscte defnto da: )

Dettagli

La retroazione negli amplificatori

La retroazione negli amplificatori La retroazone negl amplfcator P etroazonare un amplfcatore () sgnfca sottrarre (o sommare) al segnale d ngresso (S ) l segnale d retroazone (S r ) ottenuto dal segnale d uscta (S u ) medante un quadrpolo

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

7 Verifiche di stabilità

7 Verifiche di stabilità 7 Verfche d stabltà 7.1 Generaltà Note tutte le azon agent sul manufatto, vanno effettuate le verfche d stabltà dell opera d sostegno. Le azon da consderare sono fornte dalla spnta del terrapeno a monte,

Dettagli

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1 APAT Agenza per la Protezone dell Ambente e per Servz Tecnc Dpartmento Dfesa del Suolo / Servzo Geologco D Itala Servzo Tecnologe del sto e St Contamnat * * * Nota nerente l calcolo della concentrazone

Dettagli

Progetto di travi in c.a.p isostatiche Il tracciato del cavi e il cavo risultante

Progetto di travi in c.a.p isostatiche Il tracciato del cavi e il cavo risultante Unverstà degl Stud d Roma Tre - Facoltà d Ingegnera Laurea magstrale n Ingegnera Cvle n Protezone Corso d Cemento Armato Precompresso A/A 2015-16 Progetto d trav n c.a.p sostatche Il traccato del cav e

Dettagli

Macchine. 5 Esercitazione 5

Macchine. 5 Esercitazione 5 ESERCITAZIONE 5 Lavoro nterno d una turbomacchna. Il lavoro nterno massco d una turbomacchna può essere determnato not trangol d veloctà che s realzzano all'ngresso e all'uscta della macchna stessa. Infatt

Dettagli

Distributore di comando della motrice. Istruzione di controllo. Informazioni sulla sicurezza 1/5. con pedale / 3 Interruttori 1/2

Distributore di comando della motrice. Istruzione di controllo. Informazioni sulla sicurezza 1/5. con pedale / 3 Interruttori 1/2 Dstrbutore d comando della motrce con pedale / 3 Interruttor Istruzone d controllo Prma d nzare l controllo s raccomanda d leggere attentamente le nformazon d scurezza. Informazon sulla scurezza Il controllo

Dettagli

Il diagramma PSICROMETRICO

Il diagramma PSICROMETRICO Il dagramma PSICROMETRICO I dagramm pscrometrc vengono molto utlzzat nel dmensonamento degl mpant d condzonamento dell ara, n quanto consentono d determnare n modo facle e rapdo le grandezze d stato dell

Dettagli

Variabili statistiche - Sommario

Variabili statistiche - Sommario Varabl statstche - Sommaro Defnzon prelmnar Statstca descrttva Msure della tendenza centrale e della dspersone d un campone Introduzone La varable statstca rappresenta rsultat d un anals effettuata su

Dettagli

La taratura degli strumenti di misura

La taratura degli strumenti di misura La taratura degl strument d msura L mportanza dell operazone d taratura nasce dall esgenza d rendere l rsultato d una msura rferble a campon nazonal od nternazonal del msurando n questone affnché pù msure

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Compettvtà BANDO PUBBLICO Voucher Startup Incentv per la compettvtà delle Startup nnovatve ALLEGATO 3 PIANO DI UTILIZZO DEL VOUCHER STARTUP INNOVATIVE 2014 3. Pano d

Dettagli

MODELLISTICA DI SISTEMI DINAMICI

MODELLISTICA DI SISTEMI DINAMICI CONTROLLI AUTOMATICI Ingegnera Gestonale http://www.automazone.ngre.unmore.t/pages/cors/controllautomatcgestonale.htm MODELLISTICA DI SISTEMI DINAMICI Ing. Federca Gross Tel. 059 2056333 e-mal: federca.gross@unmore.t

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Opere provvisionali della chiesa di Santa Maria Ad Nives nella frazione di Motta del Comune di Cavezzo (Mo)

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Opere provvisionali della chiesa di Santa Maria Ad Nives nella frazione di Motta del Comune di Cavezzo (Mo) A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Opere provvsonal della chesa d Santa Mara Ad Nves nella frazone d Motta del Comune d Cavezzo (Mo) PRIMA FASE. La prma fase d messa n scurezza rguarda materal dsgregat, le rmozone

Dettagli

Determinazione delle tensioni tangenziali massime di taglio nei bulloni e della pressione specifica nei fori della piastra d attacco alla fusoliera.

Determinazione delle tensioni tangenziali massime di taglio nei bulloni e della pressione specifica nei fori della piastra d attacco alla fusoliera. SCOO DEL ROGETTO Determnazone delle tenson tangenzal massme d taglo ne ullon e della pressone specfca ne for della pastra d attacco alla fusolera. 183 11 R15 35 6 7 1 1 60 5 5 R38 R15 15 5 3 R17 155 30

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ECONOMIA AZIENDALE A.S.: 2015/2016 Prof Pnzzotto Dana classe 5 b afm Obtv educatv OBTV ddattc trasversal Acqusre

Dettagli

I balconi appoggiati su mensole

I balconi appoggiati su mensole 1 I balcon appoggat su mensole Con un sstema costruttvo ogg n dsuso, per l mpego d nuov metod che garantscono una maggore scurezza, nelle costruzon realzzate sno a crca un secolo fa balcon venvano ottenut

Dettagli

Normativa sismica Ponti pagina 1/33 1 CAMPO DI APPLICAZIONE...3 2 OBIETTIVI DEL PROGETTO...3 3 CRITERI GENERALI DI PROGETTAZIONE...

Normativa sismica Ponti pagina 1/33 1 CAMPO DI APPLICAZIONE...3 2 OBIETTIVI DEL PROGETTO...3 3 CRITERI GENERALI DI PROGETTAZIONE... Normatva ssmca Pont pagna 1/33 NORME TECNICHE PER IL PROGETTO SISMICO DEI PONTI 1 CAMPO DI APPLICAZIONE...3 OBIETTIVI DEL PROGETTO...3 3 CRITERI GENERALI DI PROGETTAZIONE...3 4 LIVELLI DI PROTEZIONE ANTISISMICA...3

Dettagli

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida Hansard OnLne Unt Fund Centre Guda Sommaro Pagna Introduzone al Unt Fund Centre (UFC) 3 Uso de fltr per la selezone de fond 4-5 Lavorare con rsultat del fltro 6 Lavorare con rsultat del fltro - Prezz 7

Dettagli

ANALISI DELLA SICUREZZA STRUTTURALE DI UN EDIFICIO DI C.A. SITO IN PERUGIA

ANALISI DELLA SICUREZZA STRUTTURALE DI UN EDIFICIO DI C.A. SITO IN PERUGIA ANALISI DELLA SICUREZZA STRUTTURALE DI UN EDIFICIO DI C.A. SITO IN PERUGIA Annbale Lug MATERAZZI Straordnaro d Progetto d Strutture Dpartmento d Ingegnera Cvle e Ambentale. Unverstà d Peruga Marco BRECCOLOTTI

Dettagli

CONFORMITA DEL PROGETTO

CONFORMITA DEL PROGETTO AMGA - Azenda Multservz S.p.A. - Udne pag. 1 d 6 INDICE 1. PREMESSA...2 2. CALCOLI IDRAULICI...3 3. CONFORMITA DEL PROGETTO...6 R_Idr_Industre_1 Str.doc AMGA - Azenda Multservz S.p.A. - Udne pag. 2 d 6

Dettagli

PROCEDURA INFORMATIZZATA PER LA COMPENSAZIONE DELLE RETI DI LIVELLAZIONE. (Metodo delle Osservazioni Indirette) - 1 -

PROCEDURA INFORMATIZZATA PER LA COMPENSAZIONE DELLE RETI DI LIVELLAZIONE. (Metodo delle Osservazioni Indirette) - 1 - PROCEDURA INFORMATIZZATA PER LA COMPENSAZIONE DELLE RETI DI LIVELLAZIONE (Metodo delle Osservazon Indrette) - - SPECIFICHE DI CALCOLO Procedura software per la compensazone d una rete d lvellazone collegata

Dettagli

Circuiti di ingresso differenziali

Circuiti di ingresso differenziali rcut d ngresso dfferenzal - rcut d ngresso dfferenzal - Il rfermento per potenzal Gl stad sngle-ended e dfferenzal I segnal elettrc prodott da trasduttor, oppure preleat da un crcuto o da un apparato elettrco,

Dettagli

Impatto di tecnologie Cool Roof sulle prestazioni energetiche degli edifici. Caso studio.

Impatto di tecnologie Cool Roof sulle prestazioni energetiche degli edifici. Caso studio. Agenza Nazonale per le Nuove ecnologe, l Energa e lo Svluppo Economco Sostenble RICERCA DI SISEMA ELERICO Impatto d tecnologe Roof sulle prestazon energetche degl edfc. Caso studo. Aldo Fanchott, Emlano

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11 Caso Copyrght 2005 The Companes srl Stma d un area fabbrcable n zona ndustrale nella cttà d Ferrara. La stma è effettuata con crter della comparazone e quello del valore d trasformazone. Indce Confermento

Dettagli

RESISTENZA AL FUOCO PANNELLO IN LECAMIX (REI 120 spessore 8 cm)

RESISTENZA AL FUOCO PANNELLO IN LECAMIX (REI 120 spessore 8 cm) SpA con sede Legale e Ammnstratva Solgnano (PR) - 43045 Rubbano d Fornovo va Vttoro Veneto, 30 Tel. 0525 4198 - Fax 0525 419988 Part. VA e Cod. Fsc. 02193140346 Captale Socale euro 25.000.000,00 nt.vers.

Dettagli

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale Calcolo della caduta d tensone con l metodo vettorale Esempo d rete squlbrata ed effett del neutro nel calcolo. In Ampère le cadute d tensone sono calcolate vettoralmente. Per ogn utenza s calcola la caduta

Dettagli

VERIFICHE DI S.L.U. SECONDO LE NTC 2008 TRAVE IN C.A. PROGETTO E VERIFICA ARMATURA A TAGLIO

VERIFICHE DI S.L.U. SECONDO LE NTC 2008 TRAVE IN C.A. PROGETTO E VERIFICA ARMATURA A TAGLIO VERIFICHE DI S.L.U. SECONDO LE NTC 2008 TRAVE IN C.A. PROGETTO E VERIFICA ARMATURA A TAGLIO In questo esempo eseguremo l progetto e la verfca delle armature trasversal d una trave contnua necessare per

Dettagli

Fotogrammetria. O centro di presa. fig.1 Geometria della presa fotogrammetrica

Fotogrammetria. O centro di presa. fig.1 Geometria della presa fotogrammetrica Fotogrammetra Scopo della fotogrammetra è la determnazone delle poszon d punt nello spazo fsco a partre dalla msura delle poszon de punt corrspondent su un mmagne fotografca. Ovvamente, affnché questo

Dettagli

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model Rcerca Operatva e Logstca Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentl Modell per la Logstca: Sngle Flow One Level Model Mult Flow Two Level Model Modell d localzzazone nel dscreto Modell a Prodotto Sngolo e a Un

Dettagli

STRATIGRAFIE PARTIZIONI VERTICALI

STRATIGRAFIE PARTIZIONI VERTICALI STRATIGRAFI PARTIZIONI VRTICALI 6. L solamento acustco: tecnche, calcol 2 Trasmssone rumor In edlza s possono dstnguere dfferent tp d rumor: rumor aere (vocare de vcn da altre untà abtatve, rumor provenent

Dettagli

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2)

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) Indcazon per l calcolo della prestazone energetca d edfc non dotat d mpanto d clmatzzazone nvernale e/o d produzone d acqua calda santara 1. In assenza d mpant termc,

Dettagli

Risoluzione quesiti I esonero 2011

Risoluzione quesiti I esonero 2011 Rsoluzone quest I esonero 011 1) Compto 1 Q3 Un azenda a a dsposzone due progett d nvestmento tra d loro alternatv. Il prmo prevede l pagamento d un mporto par a 100 all epoca 0 e fluss par a 60 all epoca

Dettagli

Statica delle sezioni in cap (travi isostatiche)

Statica delle sezioni in cap (travi isostatiche) Unverstà degl Stud d Roma Tre - Facoltà d Ingegnera Laurea magstrale n Ingegnera Cvle n Protezone Corso d Cemento Armato Precompresso A/A 2016-17 Statca delle sezon n cap (trav sostatche) . Tra le verfche

Dettagli

PARTE II LA CIRCOLAZIONE IDRICA

PARTE II LA CIRCOLAZIONE IDRICA PARTE II LA CIRCOLAZIONE IDRICA La acque d precptazone atmosferca che gungono al suolo scorrono n superfce o penetrano n profondtà dando orgne alla crcolazone, la quale subsce l nfluenza d molt fattor

Dettagli

Il pendolo di torsione

Il pendolo di torsione Unverstà degl Stud d Catana Facoltà d Scenze MM.FF.NN. Corso d aurea n FISICA esna d ABORAORIO DI FISICA I Il pendolo d torsone (sezone costante) Moreno Bonaventura Anno Accademco 005/06 Introduzone. I

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV)

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV) AVVISO PUBBLICO Costtuzone d short lst: Servzo d pulze presso l Isttuto d Rcerca Camporeale, Arano Irpno (AV) In esecuzone della Determna Presdenzale n. 15/103 del 10/09/2015, la Bogem Scarl ntende procedere

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA:

ISTRUZIONE OPERATIVA: Pagna 1 d 5 legant da Acca da INDICE: 1) Scopo 2) Campo d applcazone 3) Norma d rfermento 4) Defnzon e smbol 5) Responsabltà 6) Apparecchature 7) Modaltà esecutve 8) Esposzone de rsultat calcestruzz aggregat

Dettagli

CAPITOLO 3 Incertezza di misura Pagina 26

CAPITOLO 3 Incertezza di misura Pagina 26 CAPITOLO 3 Incertezza d msura Pagna 6 CAPITOLO 3 INCERTEZZA DI MISURA Le operazon d msurazone sono tutte nevtablmente affette da ncertezza e coè da un grado d ndetermnazone con l quale l processo d msurazone

Dettagli

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 ESERCITAZIONE 2 MERCATO MONETARIO E MODELLO /LM ESERCIZIO 1 A) Un economa sta attraversando un perodo d profonda crs economca. Le banche decdono d aumentare la quota d depost

Dettagli

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia PROT. N 53897 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: CIRCOLARE N. 9 DC Cartografa, Catasto e Pubblctà Immoblare, d ntesa con l Uffco del Consglere Scentfco e la DC Osservatoro del Mercato

Dettagli

Principi di ingegneria elettrica. Lezione 6 a. Analisi delle reti resistive

Principi di ingegneria elettrica. Lezione 6 a. Analisi delle reti resistive Prncp d ngegnera elettrca Lezone 6 a Anals delle ret resste Anals delle ret resste L anals d una rete elettrca (rsoluzone della rete) consste nel determnare tutte le corrent ncognte ne ram e tutt potenzal

Dettagli

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS Captolo 7 1. Il modello IS-LM La «sntes neoclassca» e l modello IS-LM Defnzone: ndvdua tutte le combnazon d reddto e saggo d nteresse per le qual l mercato de ben (curva IS) e l mercato della moneta (curva

Dettagli

Analisi di mercurio in matrici solide mediante spettrometria di assorbimento atomico a vapori freddi

Analisi di mercurio in matrici solide mediante spettrometria di assorbimento atomico a vapori freddi ESEMPIO N. Anals d mercuro n matrc solde medante spettrometra d assorbmento atomco a vapor fredd 0 Introduzone La determnazone del mercuro n matrc solde è effettuata medante trattamento termco del campone

Dettagli

Newsletter "Lean Production" Autore: Dott. Silvio Marzo

Newsletter Lean Production Autore: Dott. Silvio Marzo Il concetto d "Produzone Snella" (Lean Producton) s sta rapdamente mponendo come uno degl strument pù modern ed effcac per garantre alle azende la flessbltà e la compettvtà che l moderno mercato rchede.

Dettagli

POLITECNICO DI BARI - DICATECh Corso di Laurea in Ingegneria Ambientale e del Territorio IDRAULICA AMBIENTALE - A.A. 2015/2016 ESONERO 15/01/2016

POLITECNICO DI BARI - DICATECh Corso di Laurea in Ingegneria Ambientale e del Territorio IDRAULICA AMBIENTALE - A.A. 2015/2016 ESONERO 15/01/2016 POLITECNICO DI BARI - DICATECh Corso d Laurea n Ingegnera Ambentale e del Terrtoro IDRAULICA AMBIENTALE - A.A. 015/016 ESONERO 15/01/016 ESERCIZIO 1 S consder la rete aperta n fgura, nella quale le portate

Dettagli

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz LEZIONE e 3 La teora della selezone d portafoglo d Markowtz Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa () È puttosto frequente osservare come gl nvesttor tendano a non

Dettagli

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione Captolo 6 Rsultat pag. 468 a) Osmannoro b) Case Passern c) Ponte d Maccone Fgura 6.189. Confronto termovalorzzatore-sorgent dffuse per l PM 10. Il contrbuto del termovalorzzatore alle concentrazon d PM

Dettagli

PARTE I EDIFICI IN MURATURA. Analisi dei Meccanismi Locali di Collasso in Edifici Esistenti in Muratura

PARTE I EDIFICI IN MURATURA. Analisi dei Meccanismi Locali di Collasso in Edifici Esistenti in Muratura REGIONE MOLISE IL RESIDENTE DELL REGIONE MOLISE COMMISSRIO DELEGTO (Legge del 7 Dcembre 00 n.86) Decreto n. 76 del 3 agosto 005 rotocollo d rogettazone per la Realzzazone degl Intervent d Rcostruzone ost-ssma

Dettagli

Il modello markoviano per la rappresentazione del Sistema Bonus Malus. Prof. Cerchiara Rocco Roberto. Materiale e Riferimenti

Il modello markoviano per la rappresentazione del Sistema Bonus Malus. Prof. Cerchiara Rocco Roberto. Materiale e Riferimenti Il modello marovano per la rappresentazone del Sstema Bonus Malus rof. Cercara Rocco Roberto Materale e Rferment. Lucd dstrbut n aula. Lemare 995 (pag.6- e pag. 74-78 3. Galatoto G. 4 (tt del VI Congresso

Dettagli

Allegato A. Modello per la stima della produzione di una discarica gestita a bioreattore

Allegato A. Modello per la stima della produzione di una discarica gestita a bioreattore Modello per la stma della produzone d una dscarca gestta a boreattore 1 Produzone d Bogas Nella letteratura tecnca sono stat propost dvers modell per stmare la produzone d bogas sulla base della qualtà

Dettagli

Questo è il secondo di una serie di articoli, di

Questo è il secondo di una serie di articoli, di DENTRO LA SCATOLA Rubrca a cura d Fabo A. Schreber Il Consglo Scentfco della rvsta ha pensato d attuare un nzatva culturalmente utle presentando n ogn numero d Mondo Dgtale un argomento fondante per l

Dettagli

FORMAZIONE ALPHAITALIA

FORMAZIONE ALPHAITALIA ALPHAITALIA PAG. 1 DI 13 FORMAZIONE ALPHAITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Quadro ntroduttvo ALPHAITALIA PAG. 2 DI 13 1. DEFINIZIONI QUALITA Grado n cu un nseme d caratterstche ntrnseche soddsfa

Dettagli

Dai circuiti ai grafi

Dai circuiti ai grafi Da crcut a graf Il grafo è una schematzzazone grafca semplfcata che rappresenta le propretà d nterconnessone del crcuto ad esso assocato Il grafo è costtuto da un nseme d nod e d lat Se lat sono orentat

Dettagli

Esempi di documentazione tecnica completa sottoposta ad accertamento documentale con esito positivo

Esempi di documentazione tecnica completa sottoposta ad accertamento documentale con esito positivo Appendce B (nformatva) Esemp d documentazone tecnca completa sottoposta ad accertamento documentale con esto postvo B.1 Generaltà La presente appendce fornsce alcun esemp d documentazone tecnca, relatv

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

Analisi del moto pre e post urto del veicolo

Analisi del moto pre e post urto del veicolo Captolo Anals del moto pre e post urto del vecolo 3.1 Moto rettlneo p. xx 3.1.1 Accelerazone unforme p. xx 3.1. Dstanza per l arresto del vecolo ed evtabltà p. xx 3.1.3 Dagramm veloctà-tempo e dstanza

Dettagli

Istruzioni di montaggio Montaggio su tetto piano e su facciata Collettore piano FKT-1 per impianti solari Junkers

Istruzioni di montaggio Montaggio su tetto piano e su facciata Collettore piano FKT-1 per impianti solari Junkers Istruzon d montaggo Montaggo su tetto pano e su faccata Collettore pano FKT- per mpant solar Junkers 63043970.0-.SD 6 70 6 595 (006/04) SD Indce Note general...............................................

Dettagli

PARENTELA e CONSANGUINEITÀ di Dario Ravarro

PARENTELA e CONSANGUINEITÀ di Dario Ravarro Introduzone PARENTELA e CONSANGUINEITÀ d Daro Ravarro 1 gennao 2010 Lo studo della genealoga d un ndvduo è necessaro al fne d valutare la consangunetà dell ndvduo stesso e la sua parentela con altr ndvdu

Dettagli

Amplificatori operazionali

Amplificatori operazionali mplfcator operazonal Parte www.e.ng.unbo.t/pers/mastr/attca.htm (ersone el 9-5-0) mplfcatore operazonale L amplfcatore operazonale è un sposto, normalmente realzzato come crcuto ntegrato, otato tre termnal

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE Mnstero dell Ambente e della Tutela del Terrtoro e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. I RIFERIMENTI NORMATIVI 1.2. GLI OBIETTIVI

Dettagli

E. Il campo magnetico

E. Il campo magnetico - 64 - - 65 - E. Il campo magnetco V è un mportante effetto che accompagna sempre la presenza d una corrente elettrca e s manfesta sa all nterno del conduttore sa al suo esterno: alla corrente elettrca

Dettagli

Appendice B Il modello a macroelementi

Appendice B Il modello a macroelementi Appendce B Il modello a macroelement Al fne d una descrzone semplfcata del comportamento delle paret nel propro pano, è stata svluppata una metodologa d anals semplfcata che suddvde la parete murara con

Dettagli

Tutti gli strumenti vanno tarati

Tutti gli strumenti vanno tarati L'INCERTEZZA DI MISURA Anta Calcatell I.N.RI.M S eseguono e producono msure per prendere delle decson sulla base del rsultato ottenuto, come per esempo se bloccare l traffco n funzone d msure d lvello

Dettagli

Calibrazione. Lo strumento idealizzato

Calibrazione. Lo strumento idealizzato Calbrazone Come possamo fdarc d uno strumento? Abbamo bsogno d dentfcare l suo funzonamento n condzon controllate. L dentfcazone deve essere razonalmente organzzata e condvsa n termn procedural: s tratta

Dettagli

TECNICA DELLA SICUREZZA ELETTRICA

TECNICA DELLA SICUREZZA ELETTRICA UNVERST DEGL STUD D PLERMO FCOLT D NGEGNER DSPENS DEL CORSO D TECNC DELL SCUREZZ ELETTRC (ntegratva del lbro d testo) Prof. Stefano Mangone RFERMENT LEGSLTV E NORMTV 1.1 RFERMENT LEGSLTV Legge 1/3/68 n.

Dettagli

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria 2 Modello IS-LM 2. Gl e ett della poltca monetara S consderun modello IS-LM senzastatocon seguent datc = 0:8, I = 00( ), L d = 0:5 500, M s = 00 e P =. ) S calcolno valor d equlbro del reddto e del tasso

Dettagli

Corrente elettrica e circuiti

Corrente elettrica e circuiti Corrente elettrca e crcut Generator d forza elettromotrce Intenstà d corrente Legg d Ohm esstenza e resstvtà esstenze n sere e n parallelo Effetto termco della corrente Legg d Krchhoff Corrente elettrca

Dettagli

MODELLI DI SISTEMI. Principi di modellistica. Considerazioni energetiche. manca

MODELLI DI SISTEMI. Principi di modellistica. Considerazioni energetiche. manca ONTOI UTOMTII Ingegnera della Gestone Industrale e della Integrazone d Impresa http://www.automazone.ngre.unmore.t/pages/cors/ontrollutomatcgestonale.htm MODEI DI SISTEMI Ing. ug Bagott Tel. 05 0939903

Dettagli

TORRI DI RAFFREDDAMENTO PER L ACQUA

TORRI DI RAFFREDDAMENTO PER L ACQUA TORRI DI RAFFREDDAMENTO PER ACQUA Premessa II funzonamento degl mpant chmc rchede generalmente gross quanttatv d acqua: questa, oltre ad essere utlzzata drettamente n alcune lavorazon, come lavagg, dssoluzon,

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ACQUISTO N.2 AUTOCARRI qt 35 CON VASCA RSU DA 5 MC E N.1 SCARRABILE qt 60

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ACQUISTO N.2 AUTOCARRI qt 35 CON VASCA RSU DA 5 MC E N.1 SCARRABILE qt 60 CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ACQUISTO N.2 AUTOCARRI qt 35 CON VASCA RSU DA 5 MC E N.1 SCARRABILE qt 60 Art.1 OGGETTO L'appalto ha per oggetto la forntura d n. 2 autocarr massa q.l 35 cascuno completo

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO CORSO DI IMPIANTI DI TRATTAMENTO SANITARIO-AMBIENTALE FILTRAZIONE

UNIVERSITA DI PALERMO CORSO DI IMPIANTI DI TRATTAMENTO SANITARIO-AMBIENTALE FILTRAZIONE UNIVERSITA DI PALERMO DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA CIVILE AMBIENTALE E AEROSPAZIALE CORSO DI IMPIANTI DI TRATTAMENTO SANITARIO-AMBIENTALE FILTRAZIONE a cura d: Prof. Ing. Gaspare Vvan e Ing. Mchele Torregrossa

Dettagli

Costruzioni in c.a. Metodi di analisi

Costruzioni in c.a. Metodi di analisi Corso d formazone n INGEGNERIA SISICA Verres, 11 Novembre 16 Dcembre, 2011 Costruzon n c.a. etod d anals Alessandro P. Fantll alessandro.fantll@polto.t Verres, 18 Novembre, 2011 Gl argoment trattat 1.

Dettagli

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements Torna al programma Sstema per la garanza della qualtà ne sstem automatc d msura alle emsson: applcazone del progetto d norma pren 14181:2003. Rsultat dell esperenza n campo presso due mpant plota. Cprano

Dettagli

Analisi ammortizzata. Illustriamo il metodo con due esempi. operazioni su di una pila Sia P una pila di interi con le solite operazioni:

Analisi ammortizzata. Illustriamo il metodo con due esempi. operazioni su di una pila Sia P una pila di interi con le solite operazioni: Anals ammortzzata Anals ammortzzata S consdera l tempo rchesto per esegure, nel caso pessmo, una ntera sequenza d operazon. Se le operazon costose sono relatvamente meno frequent allora l costo rchesto

Dettagli

Capitolo 3 Covarianza, correlazione, bestfit lineari e non lineari

Capitolo 3 Covarianza, correlazione, bestfit lineari e non lineari Captolo 3 Covaranza, correlazone, bestft lnear e non lnear ) Covaranza e correlazone Ad un problema s assoca spesso pù d una varable quanttatva (es.: d una persona possamo determnare peso e altezza, oppure

Dettagli

Induzione elettromagnetica

Induzione elettromagnetica Induzone elettromagnetca L esperenza d Faraday L'effetto d produzone d corrente elettrca n un crcuto prvo d generatore d tensone fu scoperto dal fsco nglese Mchael Faraday nel 83. Egl studò la relazone

Dettagli

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica finanziaria aa 2012-2013 lezione 13: 24 aprile 2013

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica finanziaria aa 2012-2013 lezione 13: 24 aprile 2013 Dpartmento d Statstca Unverstà d Bologna Matematca fnanzara aa 2012-2013 lezone 13: 24 aprle 2013 professor Danele Rtell www.unbo.t/docent/danele.rtell 1/23? reammortamento uò accadere che, dopo l erogazone

Dettagli

AMPLIFICAZIONI. LS500B A sub. manuale

AMPLIFICAZIONI. LS500B A sub. manuale AMPLIFICAZIONI manuale AMPLIFICAZIONI ATTENZIONE! rferment del manuale Possono essere provocate stuazon potenzalmente percolose che possono arrecare leson personal. Possono essere provocate stuazon potenzalmente

Dettagli

1. DESCRIZIONE GENERALE

1. DESCRIZIONE GENERALE 1. DESCRIZIONE GENERALE 1.1 Premessa L ntervento oggetto della presente relazone tecnca rguarda l mpanto d rvelazone e segnalazone ncend da realzzare a servzo del locale archvo dell edfco scolastco sto

Dettagli

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006 Smulazone seconda prova Tema assegnato all esame d stato per l'abltazone alla professone d geometra, 006 roposte per lo svolgmento pubblcate sul ollettno SIFET (Socetà Italana d Fotogrammetra e Topografa)

Dettagli

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI MILANO ALLEGATA AL PROGETTO DI LAVORI DI COSTRUZIONE NUOVA PALESTRA SCOLASTICA POLIVALENTE

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI MILANO ALLEGATA AL PROGETTO DI LAVORI DI COSTRUZIONE NUOVA PALESTRA SCOLASTICA POLIVALENTE COMUNE DI SEREGNO PROVINCIA DI MONZA BRIANZA COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI MILANO ALLEGATA AL PROGETTO DI LAVORI DI COSTRUZIONE NUOVA PALESTRA SCOLASTICA POLIVALENTE ATTIVITÀ NORMATA (D.M. 18.03.1996

Dettagli

Introduzione al Machine Learning

Introduzione al Machine Learning Introduzone al Machne Learnng Note dal corso d Machne Learnng Corso d Laurea Magstrale n Informatca aa 2010-2011 Prof Gorgo Gambos Unverstà degl Stud d Roma Tor Vergata 2 Queste note dervano da una selezone

Dettagli

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it Soluzon per lo scarco dat da tachgrafo nnovatv e facl da usare http://dtco.t Downloadkey II Moble Card Reader Card Reader Downloadtermnal DLD Short Range and DLD Wde Range Qual soluzon ho a dsposzone per

Dettagli

Lezione PONTI E GRANDI STRUTTURE. Prof. Pier Paolo Rossi Ing. Eugenio Ferrara Università degli Studi di Catania

Lezione PONTI E GRANDI STRUTTURE. Prof. Pier Paolo Rossi Ing. Eugenio Ferrara Università degli Studi di Catania Lezone PONTI E GRANDI STRUTTURE Prof. Per Paolo Ross Ing. Eugeno Ferrara Unverstà degl Stud d Catana de carch Engesser Guyon Courbon Introduzone L utlzzo d un metodo d rsoluzone rspetto ad un altro dpende

Dettagli

La contabilità analitica nelle aziende agrarie

La contabilità analitica nelle aziende agrarie 2 La contabltà analtca nelle azende agrare Estmo rurale ed element d contabltà (analtca) S. Menghn Corso d Laurea n Scenze e tecnologe agrare Percorso Economa ed Estmo Contabltà generale e cont. ndustrale

Dettagli

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO 4. SCHMI ALTRNATIVI DI FINANZIAMNTO DLLA SPSA PUBBLICA. Se l Governo decde d aumentare la Spesa Pubblca G (o Trasferment TR), allora deve anche reperre fond necessar per fnanzare questa sua maggore spesa.

Dettagli

PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO DI RECUPERO INERTI NON PERICOLOSI PROVENIENTI DA COSTRUZIONI E DEMOLIZIONI IN LOCALITA VAL DI MERSE D C B A EMISSIONE ITALCAVE s.r.l.

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

Fondamenti di Fisica Acustica

Fondamenti di Fisica Acustica Fondament d Fsca Acustca Pro. Paolo Zazzn - DSSARR Archtettura Pescara Anals n requenza de segnal sonor, bande d ottava e terz d ottava. Rumore banco e rumore rosa. Lvello equvalente. Fsologa dell apparato

Dettagli