Linee guida per il bando: CITTA PER LA PACE E LA DEMOCRAZIA IN EUROPA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Linee guida per il bando: CITTA PER LA PACE E LA DEMOCRAZIA IN EUROPA"

Transcript

1 Linee guida per il bando: CITTA PER LA PACE E LA DEMOCRAZIA IN EUROPA Introduzione: L Europa sta vivendo un periodo unico di stabilità e di pace. Sesant anni dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, 25 Stati d Europa, stanno costruendo il loro futuro comune basato su valori come la pace, la democrazia e i diritti umani. Tuttavia, la democrazia é una fragile costruzione, che ha bisogno di essere rafforzata continuamente. Le autorità locali sono molto vicine ai cittadini e hanno un ruolo particolare da svolgere in questo processo. Inoltre, é importante includere i giovani nei dibattiti poiché essi non hanno mai fatto esperienza diretta di che cosa sia la guerra. Il progetto Città per la pace e la democrazia in Europa, intende mettere insieme autorità locali e giovani per valutare e discutere quale sia il loro ruolo nella costruzione della pace e della democrazia in Europa. Gli obiettivi del progetto sono pertanto: - il miglioramento della comprensione del ruolo dei poteri locali come attori nella realizzazione della pace e della democrazia in Europa; - coinvolgere i cittadini, in particolar modo i giovani in questo tipo di esercizio - partecipare al processo di costruzione dell Unione Europea con un ulteriore valore aggiunto condotto dal ruolo attivo dei poteri locali e la partecipazione della loro comunità. Spiegazione del bando: Il richiedente può essere sia un autorità locale che un gruppo facente parte della società civile. Attraverso questo programma, l ALDA cofinanzierà le attività che incentivino la pace e la democrazia in Europa. Se una ONG vuole partecipare, le verrà richiesta una copia della sua registrazione e il suo statuto. Le attività potranno essere: a) conferenze e dibattiti b) workshop c) manifestazioni ed altri eventi culturali d) formazione Le attività dovranno affrontare i seguenti indirizzi: 1) Il ruolo dell Europa nel promuovere la pace e la democrazia 2) Le sfide per i giovani nell essere coinvolti nel processo decisionale locale 3) La comunicazione e l informazione sui diritti umani a livello locale 4) Esperienze e proposte per una migliore cooperazione con i governi locali Tempi e scadenza: Il richiedente, deve inviare la sua proposta di progetto da ora fino al 30 Settembre 2006 all Associazione della Agenzie della Democrazia Locale per mezzo della seguente griglia della proposta di progetto qui allegata. Una commissione esaminatrice composta da rappresentanti dell ALDA e da altri partner del progetto valuteranno i progetti e comunicheranno i risultati della selezione entro venti giorni dopo. I progetti potrebbero anche essere selezionati prima della scadenza finale se le attività si devono svolgere da adesso fino a settembre Tutte le attività dovranno essere completamente realizzate entro il 30 Gennaio 2007.

2 Criteri di selezione dei progetti: - Attinenza del progetto con riguardo al soggetto e agli obiettivi specifici del progetto Città per la pace e la democrazia in Europa (vedi anche il sito - Effetto moltiplicatore e alto numero di persone reggiunte. - Livello di idee innovative su come raggiungere il risultato di Città per la pace e la democrazia in Europa. - Coinvolgere le autorità locali nella cooperazione con la società civile (specialmente giovani). - Soluzioni per raggiungere lo scopo che possono essere replicate e proposte come modello. - Livello di autofinanziamento del richiedente. - Numero dei partner. Procedura di finanziamento: Dopo la selezione, il richiedente, riceverà un contratto dall ALDA (vedi la bozza in allegato). Il richiedente selezionato dovrà informare l ALDA e i partner della realizzazione delle attività e usare chiaramente il logo dell iniziativa. Se possible una partecipazione dei partner può essere prevista ( da non includere nel budget del richiedente); ogni progetto selezionato, riceverà volantini e materiale promozionale del progetto che deve esere distribuito. Solo alla fine dell attività, con un report completo (narrativo e finanziario), insieme alle copie delle fatture (certificate come copied a originali), sarà trasferito il cofinanziamento accordato. I richiedenti selezionati devono inviare il materiale prodotto (volantini, poster, foto, ritagli di giornali, dove la visibilità dell inizaitiva é stata chiaramente messa in luce). Le spese consentite sono soltanto: Costi di alloggio Costi di viaggio (con piena certificazione del biglietto; per la macchina 0,25 Euro per Km) Costi di pubblicazioni e di informazione (volantini, poster etc.) Materiale per l evento Livello di Co-finanziamento L ALDA può finanziare fino ad un massimo di 1000 Euro per ogni progetto. Almeno altri 1000 euro devono essere cofinanziati dal richiedente. Il massimo del cofinanziamento é del 50%. Se il richiedente era stato selezionato con una certa percentuale di cofinanziamento, ogni pagamento finale sarà riferito a questa proporzione (e.g. se un richiedente ha accettato un budget di 3000 euro con un cofinanziamento di 1000 euro, solo 1/3 dei costi sarà rimborsato, non importa se i costi saranno regolari o più bassi di quelli attesi) Contatti: Le application complete, dovranno essere inviate a Stefania Toriello Gentilmente, solo application inviate elettronicamente. Per alter informazioni, consultate il nostro sito web (www.ldaaonline.org).

3 ALLEGATO 1 Per favore, usare le seguenti indicazioni per la proposta di progetto. La proposta di progetto non deve essere più lunga di 5 pagine. PROPOSTA DI PROGETTO 1. Titolo del progetto 2. Nome dell organizzazione 3. Indirizzo 4. Persona di contatto 5. Riassunto del progetto (max 15 linee) 6. Luogo e implementazione del progetto 7. Motivazione ( 10 righe) 8. Obiettivi 9. Programma dell attività (inclusi i tempi indicativi, max 20 righe) 10. Partner del progetto (nomi ed indirizzi) 11. Numero delle persone raggiunte 12. Budget totale 13. Ammontare richiesto dall ALDA 14. Dettagli Bancari (IBAN e BIC) 15. Come verrà data visibilità al progetto Città per la pace e la democrazia in Europa.

4 ALLEGATO 2 Bozza della convenzione tra ALDA e il richiedente selezionato Convenzione tra, rappresentata da.., come rappresentante legale 1 e l Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale rappresentata PREAMBOLO: Poiché: - l Associazione delle Agenzia della Democrazia Locale sta implementando un programma intitolato CITTA PER LA PACE E LA DEMOCRAZIA IN EUROPA, cofinanziato dalla Commissione europea - La commissione valutatrice, ha selezionato il richiedente qui firmatario della convenzione come beneficiario dei fondi per supportare parte del progetto, come descritto nelle linee guida allegate; Articolo 1 - Durata della convenzione Questa convenzione é valida da.. al 30 gennaio 2007 Articolo 2 Oggetto della convenzione Città per la pace e la democrazia in Europa L obiettivo della convenzione é descritto negli Allegati (guidelinea della proposta del progetto e progetto approvato). Ogni cambiamento nel programma e nel budget finanziario (sopra al 10% dello stabilito) deve essere accordato in forma scritta con l Associazione delle ADL. Articolo 3 Compenso L Associazione supporta finanziariamente..con..euro che rappresenta % del costo totale del progetto. L ammontare totale sarà pagato al momento della presentazione del rapporto narrativo e finanziario. Aricolo 4 Termine del contratto I firmatari possono terminare il contratto dando notizia 15 giorni prima. L Associazione può anche sospendere il pagamento del compenso in caso di non adempimento dei suoi obblighi. 1 Il rappresentante legale dell Assocaizione Il legale rappresentante di

5 Articolo 5 Risoluzione delle dispute: Il presente accordo, é stato abozzato in accordo con le regole legali internazionali e la Corte di Strasburgo avrà la giurisdizione in ogni disputa tra le parti.

Finanziamenti per i gemellaggi Lecce, 14 ottobre 2011. Dott.ssa Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point

Finanziamenti per i gemellaggi Lecce, 14 ottobre 2011. Dott.ssa Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point Finanziamenti per i gemellaggi Lecce, 14 ottobre 2011 Dott.ssa Rita Sassu ECP Europe for Citizens Point Come preparare un buon progetto Idoneità dell applicant e dei parnter Validità della rete di partenariato

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

MIDA Ghana/Senegal BANDO 2006

MIDA Ghana/Senegal BANDO 2006 MIDA Ghana/Senegal BANDO 2006 Co-finanziamento per progetti imprenditoriali di co-sviluppo 1 presentati da immigrati senegalesi e ghanesi regolarmente residenti in Italia Codice di riferimento: MIDA- 02-

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale.

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale. DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Dettagli

Il Programma MED 2014-2020

Il Programma MED 2014-2020 Il Programma MED 2014-2020 Obiettivo generale Promuovere una crescita sostenibile nel bacino mediterraneo favorendo pratiche innovative e un utilizzo ragionevole delle risorse (energia, acqua, risorse

Dettagli

Un concorso di idee per creare nuovi intrecci tra giovani e associazioni. Un Concorso di idee per CREARE nuovi intrecci tra GIOVANI e associazioni

Un concorso di idee per creare nuovi intrecci tra giovani e associazioni. Un Concorso di idee per CREARE nuovi intrecci tra GIOVANI e associazioni 2 Un Concorso di idee per CREARE nuovi intrecci tra GIOVANI e associazioni Un concorso di idee per creare nuovi intrecci tra giovani e associazioni www.volontariatotrentino.it 1 1. Premessa L Associazione

Dettagli

nuove sfide per il volontariato

nuove sfide per il volontariato Povertà plurali, povertà invisibili: nuove sfide per il volontariato Un concorso di idee per creare nuovi intrecci tra cittadini e associazioni di volontariato 1. Premessa L Associazione Non Profit Network,

Dettagli

Elementi di progettazione europea L elaborazione di un progetto europeo: modalità di partecipazione

Elementi di progettazione europea L elaborazione di un progetto europeo: modalità di partecipazione Elementi di progettazione europea L elaborazione di un progetto europeo: modalità di partecipazione Antonella Buja Coordinatrice Progetto Europa - Europe Direct - Comune di Modena Il bando di gara La candidatura

Dettagli

Foto di Luca Eula. Bando. Anno 2012

Foto di Luca Eula. Bando. Anno 2012 Foto di Luca Eula Bando A SOSTEGNO DI progetti e ATTIVITÁ IN mirafiori sud Anno 2012 2 Fondazione della Comunità di Mirafiori Onlus Bando - Anno 2012 Budget complessivo 40.000 euro Premessa La Fondazione

Dettagli

Bando per il finanziamento di progetti di comunicazione nell ambito di TERRA DI TUTTI ART FESTIVAL

Bando per il finanziamento di progetti di comunicazione nell ambito di TERRA DI TUTTI ART FESTIVAL Bando per il finanziamento di progetti di comunicazione nell ambito di TERRA DI TUTTI ART FESTIVAL Diritti, comunità e collaborazione tra cinema sociale e arti performative 9a edizione speciale per l Anno

Dettagli

Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca. Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca

Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca. Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca Gli aspetti strategici dei progetti di ricerca Quali aspetti considerare? Management Comunicazio ne Aspetti etici Gender Professionalizzazione della gestione

Dettagli

CALL FOR PAPERS. X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR)

CALL FOR PAPERS. X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR) CALL FOR PAPERS X Conferenza internazionale International Society for Third Sector Research (ISTR) Fondazione Scuola di Alta Formazione per il Terzo Settore (ForTeS) Siena ( Italy) 10 13 luglio 2012 Democratizzazione,

Dettagli

with the support of 15 maggio 2006 DRAFT (12) 47 Posizione ufficiale Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale 2006-2009

with the support of 15 maggio 2006 DRAFT (12) 47 Posizione ufficiale Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale 2006-2009 15 maggio 2006 DRAFT (12) 47 Posizione ufficiale Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale 2006-2009 Il programma delle Agenzie della Democrazia Locale come attore per la Pace e la Democrazia

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DIREZIONE GENERALE PER

Dettagli

FONDAZIONE COMUNITARIA DEL VARESOTTO ONLUS Via Felice Orrigoni, 6 21100 Varese Tel. 0332 287721. Bando n. 1 - Anno 2016. Assistenza Sociale

FONDAZIONE COMUNITARIA DEL VARESOTTO ONLUS Via Felice Orrigoni, 6 21100 Varese Tel. 0332 287721. Bando n. 1 - Anno 2016. Assistenza Sociale FONDAZIONE COMUNITARIA DEL VARESOTTO ONLUS Via Felice Orrigoni, 6 21100 Varese Tel. 0332 287721 Bando n. 1 - Anno 2016 Assistenza Sociale 700.000,00 per l individuazione di progetti di utilità sociale

Dettagli

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO

BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO BANDO 2015.9 ATTIVITÀ CULTURALI TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO STORICO E ARTISTICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI

Dettagli

METTI IN CIRCOLO L ENERGIA

METTI IN CIRCOLO L ENERGIA BANDO 2015 METTI IN CIRCOLO L ENERGIA Diamo energia ai migliori progetti non profit per il sociale La Fondazione di Comunità ONLUS è un ente no profit che nasce per una scelta dei 28 Comuni e dell Azienda

Dettagli

POAT. Europa per i Cittadini. Presentare una proposta di progetto. Comune di Agrigento Giovedì 14 Maggio 2015

POAT. Europa per i Cittadini. Presentare una proposta di progetto. Comune di Agrigento Giovedì 14 Maggio 2015 POAT PROGETTO OPERATIVO DI ASSISTENZA TECNICA ALLE REGIONI DELL OBIETTIVO CONVERGENZA Linea 3 - Ambito 1 Azioni a supporto della partecipazione ai programmi comunitari a gestione diretta e al lavoro in

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI DI RETE PER L'A.S

BANDO DI CONCORSO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI DI RETE PER L'A.S BANDO DI CONCORSO PER IL SOSTEGNO A PROGETTI DI RETE PER L'A.S. 2015/16 DEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI, DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE DI PRIMO GRADO DI TRENTO NELLA CORNICE DEL PROTOCOLLO D'INTESA CITTA'-SCUOLA

Dettagli

bando per progetti che prevedono contenuti culturali e finalità sociali

bando per progetti che prevedono contenuti culturali e finalità sociali bando per progetti che prevedono contenuti culturali e finalità sociali pubblicato il 29 gennaio 2016 budget complessivo: 80.000 euro termine per la presentazione dei progetti: 15 aprile 2016 contenuti:

Dettagli

Seoul Agenda: Goals for Development of Arts Education. Agenda Seoul: obiettivi per lo sviluppo dell educazione all arte

Seoul Agenda: Goals for Development of Arts Education. Agenda Seoul: obiettivi per lo sviluppo dell educazione all arte Seoul Agenda: Goals for Development of Arts Education Agenda Seoul: obiettivi per lo sviluppo dell educazione all arte La Agenda Seoul, obiettivi per lo sviluppo dell educazione all arte è uno dei maggiori

Dettagli

STUDIO ORAZI Dottori Commercialisti Revisori Contabili

STUDIO ORAZI Dottori Commercialisti Revisori Contabili STUDIO ORAZI Dottori Commercialisti Revisori Contabili Dott. Marco Orazi Dott. Michele Archetti Dott.ssa Paola Porcellana Dott.ssa Mara Zanatta Dott.ssa Francesca Lodrini Dott. Massimo Colombo Dott.ssa

Dettagli

Avviso PUBBLICO Promosso dall'associazione Università per la pace finalizzato alla presentazione di proposte progettuali per la

Avviso PUBBLICO Promosso dall'associazione Università per la pace finalizzato alla presentazione di proposte progettuali per la LEGGE REGIONALE n. 9 del 18/06/2002 e successive modificazioni: Attività regionali per la promozione dei diritti umani, della cultura della pace, della cooperazione allo sviluppo e della solidarietà Art.

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Agenzia Erasmus+ Firenze. Partenariati strategici KA2 School to school

Cambiare vita, aprire la mente. Agenzia Erasmus+ Firenze. Partenariati strategici KA2 School to school Cambiare vita, aprire la mente. Agenzia Erasmus+ Firenze Partenariati strategici KA2 School to school Il nostro progetto è stato approvato e ora? Ecco i prossimi step da seguire: 2 Sottoscrizione del Accordo

Dettagli

a cura di Stefania Federici e Chiara Lazzarini coordinamento di Ivana Tamai Ufficio IX sezione Visibilità

a cura di Stefania Federici e Chiara Lazzarini coordinamento di Ivana Tamai Ufficio IX sezione Visibilità a cura di Stefania Federici e Chiara Lazzarini coordinamento di Ivana Tamai Ufficio IX sezione Visibilità Direzione Generale per la Cooperazione allo sviluppo Manuale grafico e di visibilità INTRODUZIONE

Dettagli

Cambiare vita, aprire la mente. Firenze, 26 novembre 2014 Agenzia Erasmus + - Firenze Partenariati strategici KA2

Cambiare vita, aprire la mente. Firenze, 26 novembre 2014 Agenzia Erasmus + - Firenze Partenariati strategici KA2 Cambiare vita, aprire la mente. Firenze, 26 novembre 2014 Agenzia Erasmus + - Firenze Partenariati strategici KA2 Il nostro progetto è stato approvato e ora? Ecco i prossimi step da seguire: 2 Com è composto

Dettagli

Budget e Rendicontazione Finanziaria

Budget e Rendicontazione Finanziaria Budget e Rendicontazione Finanziaria DOTT. GIANLUCA COPPOLA Direttore generale - Responsabile Progetti Europei 1 DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO ALLA REDAZIONE DEL BUDGET 2 1. DALLA STRUTTURA DEL PROGETTO

Dettagli

d intesa con MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA RICERCA ED INNOVAZIONE IN SANITA Ufficio III

d intesa con MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA RICERCA ED INNOVAZIONE IN SANITA Ufficio III DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE Unità per la Cooperazione Scientifica e Tecnologica Bilaterale e Multilaterale d intesa con MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

Commissione Europea Formazione in servizio per il personale impegnato nell educazione degli adulti GRUNDTVIG Programma di apprendimento permanente

Commissione Europea Formazione in servizio per il personale impegnato nell educazione degli adulti GRUNDTVIG Programma di apprendimento permanente Commissione Europea Formazione in servizio per il personale impegnato nell educazione degli adulti GRUNDTVIG Programma di apprendimento permanente Questa azione sostiene la partecipazione del personale

Dettagli

REGIONE TOSCANA Direzione Generale della Presidenza Settore Attività Internazionali

REGIONE TOSCANA Direzione Generale della Presidenza Settore Attività Internazionali All. D REGIONE TOSCANA Direzione Generale della Presidenza Settore Attività Internazionali LEGGE REGIONALE 22 MAGGIO 2009 n. 26 PIANO REGIONALE PER LA PROMOZIONE DI UNA CULTURA DI PACE PERIODO 2007/2010

Dettagli

Approfondimento sui Programmi ENPI CBC MED ENPI Italia Tunisia

Approfondimento sui Programmi ENPI CBC MED ENPI Italia Tunisia DIPARTIMENTO PER LO SVILUPPO E LA COESIONE ECONOMICADIREZIONE GENERALE PER LA POLITICA REGIONALE UNITARIA COMUNITARIA Dipartimento della Qualità Direzione Generale della Programmazione Sanitaria, dei Livelli

Dettagli

BANDO 2016.3 ASSISTENZA SOCIALE

BANDO 2016.3 ASSISTENZA SOCIALE BANDO 2016.3 ASSISTENZA SOCIALE PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI 1. FINALITÀ DEL BANDO La Fondazione della Comunità

Dettagli

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO

CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO CreArt RETE DI CITTÀ PER LA CREATIVITÀ ARTISTICA DESCRIZIONE DEL PROGETTO MOTIVAZIONE... 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO... 5 METODOLOGIA... 6 PIANO DI LAVORO... 8 GRUPPI DI RIFERIMENTO.IMPATTO... 9 2 MOTIVAZIONE

Dettagli

Deliverable 5.10 Comunication & Exploitation Plan Piano di comunicazione dei cluster

Deliverable 5.10 Comunication & Exploitation Plan Piano di comunicazione dei cluster Deliverable 5.10 Comunication & Exploitation Plan Piano di comunicazione dei cluster Introduzione La comunicazione nei progetti finanziati dalla Commissione europea svolge sempre un ruolo rilevante in

Dettagli

Luisa Marconi AOU Meyer - Firenze. Milano - 13 Aprile 2012

Luisa Marconi AOU Meyer - Firenze. Milano - 13 Aprile 2012 Luisa Marconi AOU Meyer - Firenze Milano - 13 Aprile 2012 Le tematiche del progetto Le politiche Sanitarie in ambito europeo ed internazionale partecipazione alla fase ascendente bottom up La partecipazione

Dettagli

L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles

L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles L UE PER LE PMI Notizie da Bruxelles n 4 Marzo/Aprile 2014 in collaborazione con S O M M A R I O A C C E S S O A I F I N A N Z I A M E N T I Horizon 2020 Operativo lo strumento PMI N E W S D A L L E I

Dettagli

1 - Promotore e finalità del bando

1 - Promotore e finalità del bando Fondazione Comunitaria del Ticino Olona Onlus BANDO 2016/1 SOSTEGNO ALLA FRAGILITA 1 - Promotore e finalità del bando La Fondazione Comunitaria del Ticino Olona Onlus (di seguito Fondazione) promuove un

Dettagli

Il deficit fiscale di Venezia insulare: Venezia è ancora un progetto di interesse nazionale?

Il deficit fiscale di Venezia insulare: Venezia è ancora un progetto di interesse nazionale? Il deficit fiscale di Venezia insulare: Venezia è ancora un progetto di interesse nazionale? Pensare globalmente, agire localmente: i nuovi fondi strutturali europei per il periodo 2014-2020 Gian Angelo

Dettagli

Presentazione al. dei progetti LIFE+ 13. LIFE2013 Kick-off Meeting, Roma, 28 ottobre 2014 Chiara Caccamo, Astrale Timesis 1

Presentazione al. dei progetti LIFE+ 13. LIFE2013 Kick-off Meeting, Roma, 28 ottobre 2014 Chiara Caccamo, Astrale Timesis 1 LIFE+ COMUNICAZIONE Presentazione al Kick-off Meeting dei progetti LIFE+ 13 LIFE2013 Kick-off Meeting, Roma, 28 ottobre 2014 Chiara Caccamo, Astrale Timesis 1 Contenuti della presentazione: 1. Gruppo esterno

Dettagli

Le attività di comunicazione e diffusione dei risultati di progetto

Le attività di comunicazione e diffusione dei risultati di progetto Elena Giusta 1 Le attività di comunicazione e diffusione dei risultati di progetto La politica di comunicazione dell Unione Europea La comunicazione dei fondi strutturali Il piano di comunicazione di progetto

Dettagli

LEONARDO DA VINCI Formazione professionale Scheda riassuntiva

LEONARDO DA VINCI Formazione professionale Scheda riassuntiva LEONARDO DA VINCI Formazione professionale Scheda riassuntiva Descrizione generale Il Programma Leonardo da Vinci si propone di collegare le politiche alle pratiche nel campo dell istruzione e formazione

Dettagli

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1

6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 6.2.4 REGOLAMENTO DELL ATTIVITA EROGATIVA SU BANDI 1 Articolo 1 Ambito di applicazione Il presente Regolamento disciplina, in attuazione di quanto previsto all articolo 13, lettera g), dello Statuto della

Dettagli

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE

PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE PROGETTO CULTURALMENTE REGOLAMENTO DI PARTECIPAZIONE 1. PREMESSA La cultura non è tanto un emergenza dimenticata, quanto una scelta di fondo trascurata per lunghissimo tempo Negli ultimi anni in tutta

Dettagli

Ridurre i divari tra il Nord e il Sud del mondo

Ridurre i divari tra il Nord e il Sud del mondo Ridurre i divari Il problema Fino alla fine degli anni sessanta, la cooperazione allo sviluppo si identificava esclusivamente con la cooperazione economica o con l aiuto umanitario di emergenza. Questa

Dettagli

MISSIONE IMPRENDITORIALE A ISTANBUL - TURCHIA

MISSIONE IMPRENDITORIALE A ISTANBUL - TURCHIA Prot. n 1139 del 16/10/2015 Progetto MISSIONE IMPRENDITORIALE A ISTANBUL - TURCHIA 9-12_ dicembre_ 2015 Gentile imprenditore, con la presente ho il piacere di informarla sulla prossima iniziativa promozionale

Dettagli

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali

ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE. PARAGRAFO 1 Disposizioni generali ALLEGATO III DISPOSIZIONI FINANZIARIE PARAGRAFO 1 Disposizioni generali La sovvenzione si basa sul principio del cofinanziamento, in quanto completa il contributo finanziario del beneficiario. L importo

Dettagli

VIIª EDIZIONE DEL CORSO DI FORMAZIONE SULLA PROGETTAZIONE SOCIALE

VIIª EDIZIONE DEL CORSO DI FORMAZIONE SULLA PROGETTAZIONE SOCIALE Centro Orizzonte Lavoro Società Cooperativa Sociale S. r. l. - ONLUS QUALITÀ CERTIFICATA ISO 9001:2008 VIIª EDIZIONE DEL CORSO DI FORMAZIONE SULLA PROGETTAZIONE SOCIALE PREMESSA Le recenti politiche sociali,

Dettagli

FUNZIONE STRUMENTALE PORTALE BOSELLI ECDL Patente Europea del Computer

FUNZIONE STRUMENTALE PORTALE BOSELLI ECDL Patente Europea del Computer Anno scolastico 2014/2015 FUNZIONE STRUMENTALE PORTALE BOSELLI ECDL Patente Europea del Computer Marco Paolini - Anna Tarello Portale Boselli Parametri Descrizione Note 1.1 OBIETTIVI FINALITÀ E OBIETTIVI

Dettagli

CONCORSO DI IDEE. Manuale per la compilazione delle proposte progettuali

CONCORSO DI IDEE. Manuale per la compilazione delle proposte progettuali CONCORSO DI IDEE Manuale per la compilazione delle proposte progettuali Pagina 1 di 13 1. INFORMAZIONI GENERALI Denominazione dell impresa Nome del rappresentante legale Nome dell imprenditore (se diverso

Dettagli

100 GIORNI, 100 PROPOSTE Call per l organizzazione di iniziative culturali in Cascina Triulza

100 GIORNI, 100 PROPOSTE Call per l organizzazione di iniziative culturali in Cascina Triulza 100 GIORNI, 100 PROPOSTE Call per l organizzazione di iniziative culturali in Cascina Triulza 1. PREMESSA Per la prima volta nella storia delle Esposizioni Universali, Milano ha ospitato un padiglione

Dettagli

Piano di Comunicazione Progetto DIVIN

Piano di Comunicazione Progetto DIVIN Piano di Comunicazione Progetto DIVIN 1 3. IL PIANO DI COMUNICAZIONE: UN QUADRO DI RIFERIMENTO 1. 2. Il presente Piano di Comunicazione costituisce uno degli outputs del progetto DIVIN, nello specifico

Dettagli

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari

Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Elementi di progettazione europea La gestione dei progetti europei: aspetti tecnici, amministrativi, di rendicontazione e finanziari Giuseppe Caruso Project Manager Progetto Europa - Europe Direct - Comune

Dettagli

LIFE+ comunicazione. Presentazione al Kick-off meeting dei progetti LIFE+12

LIFE+ comunicazione. Presentazione al Kick-off meeting dei progetti LIFE+12 LIFE+ comunicazione Presentazione al Kick-off meeting dei progetti LIFE+12 LIFE2012 Kick-off Meeting, Roma, 8 novembre 2013 Giulia Carboni, Unità LIFE-ENV CE 1 Contenuti della presentazione Gruppo esterno

Dettagli

BANDO IDEE PER LO SVILUPPO E PROMOZIONE TERRITORIALE DEL VOLONTARIATO

BANDO IDEE PER LO SVILUPPO E PROMOZIONE TERRITORIALE DEL VOLONTARIATO BANDO IDEE PER LO SVILUPPO E PROMOZIONE TERRITORIALE DEL VOLONTARIATO Supporto per sviluppo Eventi Anno 2016 1 ART.1 OBIETTIVI Il Centro Servizi al Volontariato della provincia di Terni nell ambito delle

Dettagli

Mendrisio in Bici Incentivi sull acquisto di biciclette elettriche e batterie per residenti e aziende con sede in Città. Fino al 31 dicembre 2014.

Mendrisio in Bici Incentivi sull acquisto di biciclette elettriche e batterie per residenti e aziende con sede in Città. Fino al 31 dicembre 2014. Cancelleria comunale Via Municipio 13 6850 Mendrisio 058 688 31 10 cancelleria@mendrisio.ch mendrisio.ch Comunicato stampa 20 giugno 2013 Mendrisio in Bici Incentivi sull acquisto di biciclette elettriche

Dettagli

Comenius Regio perché? Le opportunità di un partenariato europeo legato al territorio per il miglioramento delle politiche educative

Comenius Regio perché? Le opportunità di un partenariato europeo legato al territorio per il miglioramento delle politiche educative Comenius Regio perché? Le opportunità di un partenariato europeo legato al territorio per il miglioramento delle politiche educative Elena Bettini Seminario di informazione sulla gestione dei partenariati

Dettagli

4 FESTIVAL DEL LAVORO Fiuggi, 20-22 Giugno 2013. II Edizione Premio STORIE DI LAVORO Concorso video fotografico sul mondo del lavoro.

4 FESTIVAL DEL LAVORO Fiuggi, 20-22 Giugno 2013. II Edizione Premio STORIE DI LAVORO Concorso video fotografico sul mondo del lavoro. 4 FESTIVAL DEL LAVORO Fiuggi, 20-22 Giugno 2013 II Edizione Premio STORIE DI LAVORO Concorso video fotografico sul mondo del lavoro Premessa I giorni 20, 21 e 22 giugno 2013, nella splendida cornice della

Dettagli

Linea di finanziamento per attività di formazione e promozione del volontariato Scadenze: 30 aprile 2016 COME PRESENTARE LE PROPOSTE FORMATIVE

Linea di finanziamento per attività di formazione e promozione del volontariato Scadenze: 30 aprile 2016 COME PRESENTARE LE PROPOSTE FORMATIVE APRILE 2016 Linea di finanziamento per attività di formazione e promozione del volontariato Scadenze: 30 aprile 2016 SOMMARIO COME PRESENTARE LE PROPOSTE FORMATIVE 1. Ruolo della Non Profit Network - CSV

Dettagli

Accademia europea di Firenze. Pro-Actors: attori nello sviluppo di comunità e politiche giovanili Progetto n. 2013-1-IT1-LEO02-03599

Accademia europea di Firenze. Pro-Actors: attori nello sviluppo di comunità e politiche giovanili Progetto n. 2013-1-IT1-LEO02-03599 Accademia europea di Firenze nell ambito del Lifelong Learning Programme - Leonardo da Vinci promuove Pro-Actors: attori nello sviluppo di comunità e politiche giovanili Progetto n. 2013-1-IT1-LEO02-03599

Dettagli

Piano Giovani di Zona di Valle di Cembra piano operativo giovani anno 2012 Sommario. Valorizzazione PGZ (CEM_1_2012)... 1

Piano Giovani di Zona di Valle di Cembra piano operativo giovani anno 2012 Sommario. Valorizzazione PGZ (CEM_1_2012)... 1 Piano Giovani di Zona di Valle di Cembra piano operativo giovani anno 2012 Sommario Valorizzazione PGZ (CEM_1_2012)... 1 13-11-2012 SCHEDA di presentazione progetti 1 Codice progetto 1 CEM_1_2012 2 Titolo

Dettagli

LIFE+ comunicazione. Presentazione al LIFE+07 Kick-off meeting. LIFE07 Kick-off Meeting, Roma, 9 marzo 2010. Remo Savoia, Unità LIFE CE

LIFE+ comunicazione. Presentazione al LIFE+07 Kick-off meeting. LIFE07 Kick-off Meeting, Roma, 9 marzo 2010. Remo Savoia, Unità LIFE CE LIFE+ comunicazione Presentazione al LIFE+07 Kick-off meeting LIFE07 Kick-off Meeting, Roma, 9 marzo 2010 Remo Savoia, Unità LIFE CE Contenuti della presentazione Gruppo esterno di comunicazione (CoT)

Dettagli

L Unione europea: 500 milioni di abitanti, 27 paesi

L Unione europea: 500 milioni di abitanti, 27 paesi L Unione europea: 500 milioni di abitanti, 27 paesi Stati membri dell Unione europea Paesi candidati Dott.ssa Stefania Zanna La ricerca: investire nella società della conoscenza Spesa per ricerca e sviluppo

Dettagli

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015

REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 ALLEGATO A REGIONE UMBRIA Bando per la presentazione di proposte progettuali a favore dei giovani in attuazione dell intesa politiche giovanili anno 2015 Aggregazione, Protagonismo, Creatività PREMESSA

Dettagli

La nuova logica di realizzazione dei progetti. Fabio Girotto Regione Lombardia

La nuova logica di realizzazione dei progetti. Fabio Girotto Regione Lombardia La nuova logica di realizzazione dei progetti Fabio Girotto Regione Lombardia LE SCELTE STRATEGICHE DEL NUOVO PROGRAMMA Obiettivo Tematico 1 Priorità d investimento 1b (rapporti tra imprese e mondo della

Dettagli

Linee guida per le aziende: collaborazione con AVSF

Linee guida per le aziende: collaborazione con AVSF Linee guida per le aziende: collaborazione con AVSF PERCHÉ COLLABORARE CON AVSF Crediamo che le imprese abbiano necessità di certezze e concretezza quando decidono di collaborare nel campo della solidarietà.

Dettagli

BANDO DI IDEE PER LA PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO

BANDO DI IDEE PER LA PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO BANDO DI IDEE PER LA PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO 1 PREMESSA Il Centro di Servizio al Volontariato San Nicola (di seguito indicato con CSVSN) prosegue le iniziative a sostegno delle Organizzazioni di Volontariato

Dettagli

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA.

CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA. CONCLUSIONI CONFERENZA LIBERARE IL POTENZIALE DELL ECONOMIA SOCIALE PER LA CRESCITA EUROPEA: LA STRATEGIA DI ROMA 18 Novembre, 2014 In occasione della Presidenza di turno del Consiglio dell Unione Europea,

Dettagli

PROPOSTA DI MANDATO PER IL GRUPPO DI LAVORO TURISMO SOSTENIBILE per il periodo 2015-2016

PROPOSTA DI MANDATO PER IL GRUPPO DI LAVORO TURISMO SOSTENIBILE per il periodo 2015-2016 PROPOSTA DI MANDATO PER IL GRUPPO DI LAVORO TURISMO SOSTENIBILE per il periodo 2015-2016 1. Istituzione del gruppo di lavoro Decisione della Conferenza delle Alpi in merito all istituzione del Gruppo di

Dettagli

Titolo Bando CSV FVG ANIMAZIONE E PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO GIOVANILE Anno 2014

Titolo Bando CSV FVG ANIMAZIONE E PROMOZIONE DEL VOLONTARIATO GIOVANILE Anno 2014 MODULISTICA - Domanda di contributo (MOD 1) - Scheda progettuale Bando (MOD 2) - Piano dei costi (MOD 3) - Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà a cura delle Odv (MOD 4) - Lettera di partenariato

Dettagli

WWW.CSVROVIGO.IT. Scadenze 15 ottobre e 31 dicembre 2015 CSV ROVIGO - BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI CSV

WWW.CSVROVIGO.IT. Scadenze 15 ottobre e 31 dicembre 2015 CSV ROVIGO - BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI CSV BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI Scadenze 15 ottobre e 31 dicembre 2015 WWW.CSVROVIGO.IT Centro di Servizio per il Volontariato di Rovigo CSV 2 CSV ROVIGO - BANDO 2015 PICCOLI PROGETTI 1. INTRODUZIONE Il Centro

Dettagli

Sono inoltre previste menzioni speciali per i migliori lavori digitali realizzati e per l animazione dell ambiente di innovazione Phyrtual.

Sono inoltre previste menzioni speciali per i migliori lavori digitali realizzati e per l animazione dell ambiente di innovazione Phyrtual. BANDO DI CONCORSO VOLONTARI DELLA CONOSCENZA 4ª edizione, premiazione a maggio 2014 OBIETTIVI Nel passaggio tra l Anno europeo dei cittadini (2013) e l Anno europeo della conciliazione famiglia-lavoro

Dettagli

Convenzione europea sull esercizio dei diritti dei fanciulli

Convenzione europea sull esercizio dei diritti dei fanciulli Convenzione europea sull esercizio dei diritti dei fanciulli Approvata dal Consiglio d Europa a Strasburgo il 25 gennaio 1996 e ratificata dall Italia con la legge 20 marzo 2003 n. 77 Preambolo Gli Stati

Dettagli

FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA ONLUS 1 BANDO ANNO 2016 TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO E STORICO

FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA ONLUS 1 BANDO ANNO 2016 TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO E STORICO FONDAZIONE PROVINCIALE DELLA COMUNITA COMASCA ONLUS 1 BANDO ANNO 2016 TUTELA E VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ARTISTICO E STORICO DA PRESENTARE ON LINE OBIETTIVI DEL BANDO Migliorare la qualità della vita

Dettagli

Preparare un progetto su bandi EuropeAid

Preparare un progetto su bandi EuropeAid Venezia 9 Dicembre 2010 Preparare un progetto su bandi EuropeAid Marco Pasini Regione Veneto Ufficio del Consigliere Diplomatico Sede di Bruxelles Progetto Europeo Progettare = pensare, ideare qualcosa

Dettagli

BANDO 2016.5 SALUTE MENTALE E DISAGIO PSICHICO

BANDO 2016.5 SALUTE MENTALE E DISAGIO PSICHICO BANDO 2016.5 SALUTE MENTALE E DISAGIO PSICHICO PER L INDIVIDUAZIONE DI PROGETTI DI UTILITÀ SOCIALE DA FINANZIARSI DALLA FONDAZIONE CON IL CONCORSO DI ALTRI SOGGETTI 1. FINALITÀ DEL BANDO La Fondazione

Dettagli

UN VENETO PIU DIGITALE GRAZIE ALLO SVILUPPO RURALE DECOLLANO I PROGETTI INTEGRATI D AREA RURALI

UN VENETO PIU DIGITALE GRAZIE ALLO SVILUPPO RURALE DECOLLANO I PROGETTI INTEGRATI D AREA RURALI Numero 4 - Luglio 2010 Newsletter a cura della Direzione Piani e Programmi del Settore Primario della Regione del Veneto Diari della Terra Le foto finaliste Serre Massimo Zorzi, Italia 2009 Fotografia

Dettagli

EXPO BANDO. entaree. per. 1 di 8

EXPO BANDO. entaree. per. 1 di 8 EXPO MILANO 201 5 BANDO Buone Pratiche di Sviluppo Sostenibile per la Sicurezza Alime entaree 1 di 8 1. PREMESSA Lo Sviluppo Sostenibile è un processo di cambiamento tale per cui lo sfruttamento delle

Dettagli

Breve descrizione del sistema di gestione della qualità ISEMOA

Breve descrizione del sistema di gestione della qualità ISEMOA Breve descrizione del sistema di gestione della qualità ISEMOA www.isemoa.eu Il progetto ISEMOA è iniziato nel Maggio 2010 e durerà fino al Maggio 2013. ISEMOA è cofinanziato dall Unione Europea con il

Dettagli

LIFE+ comunicazione. Presentazione al LIFE+11 Kick-off meeting. LIFE2011 Kick-off Meeting, Roma, 7 novembre 2012 Joaquim Capitão, Unità LIFE-ENV CE 1

LIFE+ comunicazione. Presentazione al LIFE+11 Kick-off meeting. LIFE2011 Kick-off Meeting, Roma, 7 novembre 2012 Joaquim Capitão, Unità LIFE-ENV CE 1 LIFE+ comunicazione Presentazione al LIFE+11 Kick-off meeting LIFE2011 Kick-off Meeting, Roma, 7 novembre 2012 Joaquim Capitão, Unità LIFE-ENV CE 1 Contenuti della presentazione Gruppo esterno di comunicazione

Dettagli

Conferenza dei Servizi Sociali Europei. World Forum, L'Aia - 20-22 giugno 2016

Conferenza dei Servizi Sociali Europei. World Forum, L'Aia - 20-22 giugno 2016 Conferenza dei Servizi Sociali Europei World Forum, L'Aia - 20-22 giugno 2016 Il futuro è locale! Responsabilizzare le comunità, combattere la povertà, migliorare i servizi Programma di workshop: chiamata

Dettagli

Il budget può essere visto con gli occhi dell erogatore dei finanziamenti (donatore, agenzia di controllo, stato locale) o con quelli di chi lo deve

Il budget può essere visto con gli occhi dell erogatore dei finanziamenti (donatore, agenzia di controllo, stato locale) o con quelli di chi lo deve Padova 15.11.08 Il budget può essere visto con gli occhi dell erogatore dei finanziamenti (donatore, agenzia di controllo, stato locale) o con quelli di chi lo deve eseguire. Dato il titolo e la conoscenza

Dettagli

BANDO CON RACCOLTA N. 1 ANNO 2016 PER LA REALIZZAZIONE DI EVENTI CULTURALI SETTORI DI INTERVENTO: ARTE E CULTURA

BANDO CON RACCOLTA N. 1 ANNO 2016 PER LA REALIZZAZIONE DI EVENTI CULTURALI SETTORI DI INTERVENTO: ARTE E CULTURA BANDO CON RACCOLTA N. 1 ANNO 2016 PER LA REALIZZAZIONE DI EVENTI CULTURALI SETTORI DI INTERVENTO: ARTE E CULTURA BUDGET COMPLESSIVO : Euro 200.000 messi a disposizione da Fondazione Cariplo per il tramite

Dettagli

Progetto: COMUNICA CoLOMBA

Progetto: COMUNICA CoLOMBA Progetto: COMUNICA CoLOMBA 1. Chi siamo CoLOMBA Cooperazione Lombardia, è l Associazione delle Organizzazioni Non Governative lombarde e raccoglie 105 ONG, dalle più grandi alle più minuscole. Il minimo

Dettagli

Roma 30 novembre 2015. Giorgio Trentin Sezione Agroambiente, Settore Ricerca Innovazione e Diversificazione agricola Regione del Veneto

Roma 30 novembre 2015. Giorgio Trentin Sezione Agroambiente, Settore Ricerca Innovazione e Diversificazione agricola Regione del Veneto Tavola rotonda EIP AGRI Il Partenariato Europeo dell Innovazione: Agricoltura sostenibile e produttività L esperienza delle Regioni italiane nei network tematici e nei gruppi operativi Roma 30 novembre

Dettagli

REGIONE TOSCANA Direzione Generale della Presidenza Settore Attività Internazionali

REGIONE TOSCANA Direzione Generale della Presidenza Settore Attività Internazionali All. D REGIONE TOSCANA Direzione Generale della Presidenza Settore Attività Internazionali LEGGE REGIONALE 22 MAGGIO 2009 n. 26 PIANO REGIONALE PER LA PROMOZIONE DI UNA CULTURA DI PACE PERIODO 2007/2010

Dettagli

FORMULARIO SUSSIDIO PER BICILETTA ELETTRICA O SCOOTER ELETTRICO

FORMULARIO SUSSIDIO PER BICILETTA ELETTRICA O SCOOTER ELETTRICO 6855 Stabio, 4 settembre 2014 FORMULARIO SUSSIDIO PER BICILETTA ELETTRICA O SCOOTER ELETTRICO 1. RICHIEDENTE (È richiesto il domicilio a STABIO) Cognome e nome: oppure nome dell ente/ditta/istituzione:

Dettagli

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020

Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 DATA: 29/8/2013 N. PROT: 475 A tutte le aziende/enti interessati Seminario Europrogettazione - I nuovi programmi comunitari a gestione diretta per il periodo 2014-2020 Roma, 15-16 ottobre 2013 Bruxelles,

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione per gli Affari Internazionali Ufficio IV - Programmazione e gestione dei fondi strutturali europei e nazionali

Dettagli

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE PER LA PROMOZIONE DELLA COOPERAZIONE CON LE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E UNIVERSITARIE, E POTENZIAMENTO DELL ORIENTAMENTO NEI SETTORI TECNICO-SCIENTIFICI

Dettagli

Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea I programmi di cooperazione transnazionale e interregionale 2014-2020. Documento in aggiornamento

Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea I programmi di cooperazione transnazionale e interregionale 2014-2020. Documento in aggiornamento Obiettivo Cooperazione Territoriale Europea I programmi di cooperazione transnazionale e interregionale 2014-2020 Documento in aggiornamento PROGRAMMA ALPINE SPACE Autorità di Gestione: Land Sazburg(A)

Dettagli

POR CALABRIA 2000/2006 Misura 3.7 Alta Formazione Azione 3.7.B Incentivi alle persone POR FSE CALABRIA 2007/2013 ASSE IV Capitale Umano

POR CALABRIA 2000/2006 Misura 3.7 Alta Formazione Azione 3.7.B Incentivi alle persone POR FSE CALABRIA 2007/2013 ASSE IV Capitale Umano POR CALABRIA 2000/2006 Misura 3.7 Alta Formazione Azione 3.7.B Incentivi alle persone POR FSE CALABRIA 2007/2013 ASSE IV Capitale Umano AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI BUONI PREMIO PER I MIGLIORI

Dettagli

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE

INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE INIZIATIVA DI SISTEMA DELLE CAMERE DI COMMERCIO ITALIANE N. 5/2014 SVILUPPARE LE FUNZIONI E ATTUARE GLI ACCORDI DI COOPERAZIONE IN MATERIA DI ALTERNANZA, COMPETENZE E ORIENTAMENTO Regolamento per la selezione

Dettagli

XIIIª EDIZIONE DEL CORSO DI FORMAZIONE SULLA PROGETTAZIONE SOCIALE

XIIIª EDIZIONE DEL CORSO DI FORMAZIONE SULLA PROGETTAZIONE SOCIALE Centro Orizzonte Lavoro Società Cooperativa Sociale S. r. l. - ONLUS QUALITÀ CERTIFICATA ISO 9001:2008 XIIIª EDIZIONE DEL CORSO DI FORMAZIONE SULLA PROGETTAZIONE SOCIALE PREMESSA Le recenti politiche sociali,

Dettagli

LIFE+ comunicazione. Presentazione al LIFE+10 Kick-off meeting. LIFE10 Kick-off Meeting, Roma, 14 novembre 2011. Simona Bacchereti, Unità LIFE CE

LIFE+ comunicazione. Presentazione al LIFE+10 Kick-off meeting. LIFE10 Kick-off Meeting, Roma, 14 novembre 2011. Simona Bacchereti, Unità LIFE CE LIFE+ comunicazione Presentazione al LIFE+10 Kick-off meeting LIFE10 Kick-off Meeting, Roma, 14 novembre 2011 Simona Bacchereti, Unità LIFE CE Contenuti della presentazione Gruppo esterno di comunicazione

Dettagli

PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2013-2014

PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2013-2014 PERCORSI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE 2013-2014 Archivio Antico 6 Marzo 2014 La modernizzazione delle Università in Erasmus+: strumenti progettuali : tipologia di finanziamento e spese ammissibili Sara Pittarello

Dettagli

Promuovere l accesso sicuro e sostenibile all acqua potabile per le popolazioni dei Paesi in Via di Sviluppo PVS (Asia, Africa, America Latina).

Promuovere l accesso sicuro e sostenibile all acqua potabile per le popolazioni dei Paesi in Via di Sviluppo PVS (Asia, Africa, America Latina). MANIFESTAZIONE D INTERESSE PER CONTRIBUTO A PROGETTI DI SOLIDARIETA INTERNAZIONALE ACQUE VICENTINE SpA Viale dell Industria 23 Vicenza - C.F. e P.IVA 03196760247 - telefono 0444/955200, telefax 0444/955299,

Dettagli

Le tipologie di finanziamento UE dal 2014

Le tipologie di finanziamento UE dal 2014 LA NUOVA PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA 2014-2020 2020 Le opportunità di mobilità e cooperazione per l istruzione scolastica e per la mobilità dei giovani Fiorenzuola 07 maggio 2014 Programmi a gestione diretta

Dettagli

Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali

Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali Area Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Relazioni Internazionali Firenze, 18 dicembre 2012 Prot. n. 127477 - Ai Presidi di Facoltà - Ai Direttori di Dipartimento e p.c. Ai Segretari Amministrativi

Dettagli

Il benessere della comunità:

Il benessere della comunità: Il benessere della comunità: Volontariato, Territorio e Relazioni! Linea di finanziamento per favorire la coesione sociale e il benessere delle comunità attraverso processi di progettazione partecipata.

Dettagli