Elementi base realizzazione piattaforma e-learning (FAD)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Elementi base realizzazione piattaforma e-learning (FAD)"

Transcript

1 Allegato 5 SPECIFICHE TECNICHE Specifiche tecniche minime per servizio di realizzazione e gestione di Piattaforma Internet Portale digitale FORMAZIONE A DISTANZA (FAD) - FORMAZIONE HAND - OSSERVATORIO GIOVANI del Progetto F.S.E. MERLINO IL PORTALE DIGITALE DELLA PROVINCIA DI VITERBO POR Ob2 Pet ASSE: Asse I ADATTABILITA / Asse II OCCUPABILITA / Asse III INCLUSIONE SOCIALE. Elementi base realizzazione piattaforma e-learning (FAD) La procedura di e-learnig da realizzare dovrà configura una formazione di tipo integrato, evidenziando i momenti di apprendimento collaborativo affiancando momenti di apprendimento individuale. Questo elemento differenzia la terza generazione di FAD della due precedenti, in cui si da privilegio agli aspetti contenutistici. Quindi l apprendimento collaborativo determinerà nella realizzazione della piattaforma FAD un forte grado di comunicazione ed interazione tra studenti, tra docenti e tutor, tra studenti e docenti/tutor. La piattaforma tecnologica per la formazione a distanza dovrà essere in grado di: 1 gestire gli utenti, registrandoli e riconoscendoli nel momento che effettuano l accesso ai corsi, consentendo il controllo e l accesso ai report dei testi; 2 gestire i contenuti, archiviandoli e permettendo l utilizzazione degli strumenti di collaborazione, la strutturazione dei corsi e organizzando anche i contenuti non strettamente didattici (newsletter, casi studio, ecc.); 1

2 3 - amministrare il processo, gestendo il catalogo dei corsi e tracciando le attività degli studenti. Il tracciamento delle attività dovrà rappresentare uno strumento fondamentale di monitoraggio a disposizione del tutor e dei docenti per verificare il grado di apprendimento degli studenti. Questo sistema potrà permettere di ripercorrere, in qualsiasi momento, il cammino seguito in rete da un utente, grazie all univoca identificazione dello studente, attraverso il suo nome utente e la password, al momento dell accesso all ambiente di apprendimento (la piattaforma). I corsi di formazione a distanza della piattaforma devono consentire un ambiente di apprendimento integrato, cioè una combinazione tra differenti tipologie di formazione: 1. l apprendimento asincrono, senza vincoli di tempo e spazio, che può servirsi di pagine web, posta elettronica, contributi editoriali; 2. l apprendimento sincrono, con vincoli di tempo, ma non di spazio, che può sfruttare strumenti come le chat, le videoconferenze, le aule virtuali; 3. l apprendimento collaborativo, che utilizza lo strumento del forum, delle comunità virtuali, ecc. 4. l applicazione deve esse multipiattaforma, non deve essere vincolata ad un particolare sistema operativo o web server 5. l applicazione deve essere gestita interamente lato server, senza richiedere alcun software sul pc degli utenti; dovrà inoltre essere garantita la fruibilità (lato client) con diversi sistemi operativi e diversi browser; 6. l applicazione deve essere fornita a codice aperto e libera da ogni forma di copyright (la Provincia di Viterbo deve avere la possibilità di modificarla autonomamente e di cederla gratuita ad altri Enti nella logica del riuso, come previsto dalla normativa vigente. La piattaforma FAD dovrà avere la caratteristica della interoperabilità, in relazione ai seguenti tre aspetti fondamentali: 2

3 1. Una stessa lezione deve essere in grado di essere erogata su piattaforme di e-learning diverse e la stessa piattaforma deve poter presentare lezioni diversi; 2. Un corso intero deve poter essere strasferito da una piattaforma ad un altra senza modificare la sua struttura e i suoi contenuti; 3. I dati relativi dell attività didattica degli allievi devono essere gestiti non soltanto dalla piattaforma, ma anche da software di elaborazione statistica. Per i motivi sopraindicati, la realizzazione della Piattaforma FAD dovrà seguire dei standard comuni (AICC, ADL SCORM, IEEE, IMS) che consentano una reale interoperabilità delle risorse. In breve la piattaforma e-learning dovrà garantire le seguenti azioni: - un catalogo di prodotti formativi, anche aggiornabili direttamente dall Ente, organizzati e consultabili per area tematica; - un servizio di tutoraggio on line; - aule virtuali sincrone e asincrone, per supportare l'apprendimento collaborativo; - un servizio di help-desk, a cui si accede attraverso dedicati; - l eventuale possibilità di accesso al sistema di Web Learning attraverso Poli di teleformazione situati all'interno di alcune strutture penitenziarie regionali; - servizi di supporto ai Poli di teleformazione distribuiti sul territorio e gestiti direttamente dalle Province e Circondari; - servizi per l'attivazione e lo sviluppo di Web Learning Group, che consentono l'accesso al sistema da parte di Enti Pubblici, Imprese, Organismi formativi, Associazioni, etc... - servizi di supporto alla rete dei PAAS, una rete di Punti per l'accesso Assistito ai Servizi on-line 3

4 Deve essere inoltre prevista la navigazione da tastiera (senza mouse) e garantita la fruibilità con tecnologie assitive (per esempio lo screen reader per i non vedenti o la tecnologia LIS per i non udenti). Alla fine di ogni percorso formativo, l utente avrà la possibilità di verificare il livello delle conoscenze acquisite attraverso un test finale (random) e una volta superato il test potrà richiedere l'attestato di frequenza. L attestato di frequenza dovrà essere generato in automatico al superamento del test di verifica. L impresa dovrà inserire nel portale e-learning un catalogo formativo iniziale, realizzando a propria cura i contenuti didattici dei corsi di seguito elencati: Corso Inglese per principianti. modulo 1 base A LINGUA SOTTOTITOLO DESCRIZIONE OBIETTIVI Inglese Inglese per principianti. I corsi permettono di apprendere i fondamenti della lingua inglese e di acquisire sicurezza nelle quattro abilità fondamentali (ascoltare, leggere, parlare e scrivere) attraverso un ricco repertorio di attività differenziate per obiettivo, contesto applicativo e media utilizzato. Questo modulo consentirà di arricchire ulteriormente il proprio vocabolario con nuovi termini e le regole basi della lingua inglese. DURATA CORSO Durata prevista (in ore): 10:00 DESTINATARI Principianti. PREREQUISITI Non si presuppone nessuna conoscenza pregressa. REQUISITI Piattaforma Windows: 98, NT, ME, 2000, XP - Internet Explorer 5.0 e superiore - Netscape Navigator 6 e superiore MACROAREA TEMATICA LINGUE AREA TEMATICA Inglese base TIPOLOGIA Corso online 4

5 Corso Inglese per principianti. modulo 2 base B LINGUA SOTTOTITOLO DESCRIZIONE OBIETTIVI Inglese Inglese per principianti. I corsi permettono di apprendere i fondamenti della lingua inglese e di acquisire sicurezza nelle quattro abilità fondamentali (ascoltare, leggere, parlare e scrivere) attraverso un ricco repertorio di attività differenziate per obiettivo, contesto applicativo e media utilizzato. Questo modulo descrive le espressioni più usate per riuscire a sostenere una semplice conversazione in vari ambienti e situazioni. DURATA CORSO Durata prevista (in ore): 10:00 DESTINATARI Principianti. PREREQUISITI si presuppone la frequenza al corso Inglese per principianti modulo 1 base A.. REQUISITI Piattaforma Windows: 98, NT, ME, 2000, XP - Internet Explorer 5.0 e superiore - Netscape Navigator 6 e superiore MACROAREA TEMATICA LINGUE AREA TEMATICA Inglese base TIPOLOGIA Corso online Corso base Elaborazione testi LINGUA DESCRIZIONE OBIETTIVI Italiano Lezione 01 Redazione, Lezione 02 Composizione, Lezione 03 Organizzazione di un documento, Lezione 04 Elementi di un documento, Lezione 05 Strumenti particolari, Lezione 06 Stampa. Obiettivo del modulo è l'acquisizione delle competenze necessarie per generare un documento Word versione XP Professional di tipo avanzato. DURATA CORSO Durata prevista (in ore): 18:00 DESTINATARI PREREQUISITI Studenti di scuole medie superiori, studenti universitari e tutti coloro che sono interessati a conseguire la conoscenza dell uso di un programma di elaborazione testi Non si presuppone nessuna conoscenza pregressa. 5

6 REQUISITI Piattaforma Windows: 98, NT, ME, 2000, XP - Internet Explorer 5.0 e superiore - Netscape Navigator 6 e superiore MACROAREA TEMATICA INFORMATICA AREA TEMATICA Microsoft Office TIPOLOGIA Corso online Corso base - Foglio elettronico LINGUA Italiano Il modulo è articolato in 5 lezioni: lezione 1) Redazione; lezione 2) DESCRIZIONE Gestione di dati; lezione 3) Funzioni; lezione 4) Analisi; lezione 5) Strumenti particolari. OBIETTIVI Fornire le nozioni fondamentali relative al programma Microsoft Excel versione XP Professional DURATA CORSO Durata prevista (in ore): 18:00 Studenti di scuole medie superiori, studenti universitari e tutti coloro che DESTINATARI sono interessati a conseguire la conoscenza dell uso di un programma di elaborazione testi PREREQUISITI Non si presuppone nessuna conoscenza pregressa. REQUISITI Piattaforma Windows: 98, NT, ME, 2000, XP - Internet Explorer 5.0 e superiore - Netscape Navigator 6 e superiore MACROAREA TEMATICA INFORMATICA AREA TEMATICA Microsoft Office - ECDL TIPOLOGIA Corso online Corso Diritti e doveri dei cittadini stranieri LINGUA Italiano In questo modulo gli utenti apprenderanno elementi e pratiche quotidiane che riguardano diritti e doveri dei cittadini stranieri presenti nel nostro Paese. Affronteremo innanzitutto le norme relative al permesso di soggiorno e al ricongiungimento familiare. Saranno fornite informazioni utili DESCRIZIONE di carattere generale, ricordando che ogni caso specifico deve essere sottoposto ai servizi istituzionali, come ad esempio Questura e Comune. Saranno inoltre descritti gli strumenti di partecipazione politica utili per aver accesso agli organismi istituzionali. In questo modulo saranno illurstrati i diritti e i doveri dei cittadini immigrati. In particolare saranno fornite informazioni e indicazioni sulle OBIETTIVI modalità di soggiorno, i diritti civili, le sanzioni amministrative e penali e le opportunità di partecipazione civile. DURATA CORSO Durata prevista (in ore): 06:30 DESTINATARI Cittadini stranieri, operatori nel sociale a vario titolo PREREQUISITI Conoscenze informatiche di base per l utilizzo corretto della piattaforma. Piattaforma Windows: 98, NT, ME, 2000, XP - Internet Explorer 5.0 e REQUISITI superiore - Netscape Navigator 6 e superiore 6

7 MACROAREA ORIENTAMENTO E LAVORO TEMATICA AREA TEMATICA Consulenza orientativa TIPOLOGIA Corso online Corso base decreto 81/2008 Sicurezza sul lavoro LINGUA DESCRIZIONE Italiano In questo modulo gli utenti apprenderanno elementi base DECRETO LEGISLATIVO 9 aprile 2008, n. 81 OBIETTIVI In questo modulo saranno illustrati i principali diritti / doveri del Testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. DURATA CORSO Durata prevista (in ore): 12:00 DESTINATARI tutti PREREQUISITI Conoscenze informatiche di base per l utilizzo corretto della piattaforma. REQUISITI Piattaforma Windows: 98, NT, ME, 2000, XP - Internet Explorer 5.0 e superiore - Netscape Navigator 6 e superiore MACROAREA TEMATICA ORIENTAMENTO E LAVORO AREA TEMATICA Sicurezza TIPOLOGIA Corso online Elementi di base per lo sviluppo portale (sito web) FORMAZIONE HAND e OSSERVATORIO GIOVANI Caratteristiche tecniche comuni richieste: Portale Formazione Hand e Osservatorio Giovani CMS completamente ed integralmente realizzato in casa, in lingua italiana e lingua inglese, strutturato a portale, con numerose funzioni attraverso le quali sarà possibile creare e gestire direttamente ed in modo autonomo i contenuti e le pagine del sito, senza che siano richieste conoscenze specifiche particolari anche dal punto di vista tecnico. Un CMS (Content Management System) è un sistema web che permette, con estrema semplicità e flessibilità, la creazione e la pubblicazione di documenti da parte di più utenti ( o team di utenti ) non tecnici mettendoli di fatto in condizione di realizzare con sforzi ridotti progetti internet anche complessi. Nel caso specifico, il fatto di essere stato completamente realizzato in casa rende ovviamente possibile anche 7

8 eventuali successivi sviluppi, integrazioni, personalizzazioni * ( in alternativa molto esose o addirittura non attuabili ) e l assistenza più rapida ed efficace. Dovrà avere la possibilità di gestire i contenuti anche direttamente ed autonomamente da personale interno, adeguatamente istruito dall impresa aggiudicataria, tramite un pannello di controllo specifico e di semplice utilizzo. L accesso a detto pannello sarà consentito solo ed esclusivamente ai soggetti in possesso di specifiche passwords. Il supervisore dovrà avere abilitate le funzionalità complete tra cui quella di creare amministratori di secondo livello ai quali potrà a sua discrezione assegnare/precludere una o più funzioni specifiche in relazione ai seguenti argomenti: Gestione contenuti Gestione news Gestione mailing list Gestione area download Nelle fasi di progettazione e di realizzazione del sito dovranno essere rispettate le caratteristiche di accessibilità e di usabilità, affinché le pagine siano conformi ai requisiti della Verifica Tecnica (D.M. 8/7/2005 ) della Legge 4/ Disposizioni per favorire l'accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici ( detta Legge Stanca). Il Portale dovrà essere fruito da dispositivi mobili (visualizzazione solo testo per telefoni cellulari, palmari o similari)e gli utenti devono avere la possibilità di personalizzare le impostazioni di visualizzazione (Cfr. cambio dei colori, dimensione dei caratteri, ecc. Deve essere inoltre prevista la navigazione da tastiera (senza mouse) e garantita la fruibilità con tecnologie assitive (per esempio lo screen reader per i non vedenti o la tecnologia LIS per i non udenti). L applicazione dovrà essere fornita a codice aperto e libera da ogni forma di copyright, la Provincia di Viterbo dovrà avere la possibilità di modificarla autonomamente e di cederla gratuitamente ad altri Enti nella logica del riuso come previsto dalle normative vigenti. 8

9 Nello specifico dovrà rispettare le seguenti caratteristiche: utilizzare un codice semanticamente corretto, logico e validato secondo i parametri del W3C (minimo richiesto attualmente XHTLM 1.0 STREET preferibile XHTLM 1.1) utilizzare testi chiari, fluenti e facilmente comprensibili utilizzare testo alternativo per ogni tipo di contenuto multimediale sfruttare titoli e link che siano sensati anche al di fuori del loro contesto (evitando, ad esempio, link su locuzioni come "clicca qui") avere una disposizione coerente e lineare dei contenuti e dell'interfaccia grafica essere compatibile col maggior numero di browser e PC utilizzare colorazioni standard e ad alto contrasto. Struttura generale Il sito web dovrà essere strutturato a portale contenente il menu di navigazione ( generabile e modificabile direttamente dall amministratore del sito dal pannello di controllo ) e i contenuti. Uno spazio apposito dovrà essere destinato alla visualizzazione di news/comunicati stampa. Con la possibilità di inserirli anche autonomamente dall amministratore del sito tramite il pannello di controllo. Dovrà essere prevista la possibilità di registrazione dell utente con identificazione attraverso password, per l accesso ai vari servizi del portale Progetto grafico Dovrà essere realizzato il progetto grafico, in accordo con i responsabili indicati dalla Provincia di Viterbo, integrato e compatibile con i requisiti previsti dalla normativa sull accessibilità dei siti web istituzionali Funzionalità generali: 9

10 Controllo aspetto pagine sito Gestione colore caratteri Gestione colore separatore paragrafi Gestione colore collegamenti Gestione colore collegamenti hover Gestione colore collegamenti visitati Gestione colore titoli Gestione e creazione pagine Creazione categorie ( visibili nel menu ) Creazione voci a menu ed associazione alla categoria ( visibili nel menu ) Modifica ordine di visualizzazione categorie ( e voci collegate ) nel menu Modifica nome categorie Modifica nome voci a menu Gestione e modifica contenuti voci a menu con possibilità di scelta del tipo di paragrafo ( 100% / 50% ) e relativo ordine di visualizzazione nel menu Associazione immagini ( tramite funzione di upload, ridimensionamento ed ottimizzazione automatica delle immagini con creazione anteprima ed ingrandimento e relativo collegamento tra di loro ) ed indicazione dei relativi titoli Eliminazione categorie e voci a menu Assegnazione di password a Enti pubblici e non /associazioni/ ecc. per creazione loro pagina dedicata e gestita direttamente Inserimento di questionari/sondaggi somministrati agli utenti, suddivisi per categoria e tipologia, con rintracciabilità e possibilità di risposta da parte dell Ente News e comunicati stampa Creazione Modifica Eliminazione Assegnazione limiti di validità e visibilità ( da data a data ) 10

11 Visibilità in home page ( ) Associazione immagini ( tramite funzione di upload, ridimensionamento ed ottimizzazione automatica delle immagini con creazione anteprima ed ingrandimento e relativo collegamento tra di loro ) ed indicazione dei relativi titoli Associazione files nei formati doc, pdf, rtf, txt, xls, zip ed indicazione dei relativi nomi Gestione aspetto news in home page Mailing list / newsletter Creazione categorie / sottocategorie di utenza Visualizzazione elenco utenti iscritti ( divisi in categorie/sottocategorie gestibili ) con relativi recapiti e data iscrizione Eliminazione utenti Creazione ed invio newsletter con possibilità di selezione di una o più categorie di utenti a cui recapitare il messaggio Gestione storico invii e modelli newsletter Amministratori Il supervisore ( al quale verranno forniti parametri di accesso di default ) avrà abilitate le funzionalità complete tra cui quella di creare amministratori di secondo livello ai quali potrà a sua discrezione assegnare/precludere una o più funzioni specifiche in relazione ai seguenti argomenti: Gestione contenuti Gestione news Gestione mailing list Gestione area download se prevista Motore di ricerca interno Digitando l'argomento di interesse sarà possibile ricercare, tra tutti i 11

12 contenuti del sito, le informazioni inerenti detto argomento diverse per sezioni di appartenenza I contenuti iniziali da inserire, l aspetto grafico, e ulteriori dettagli specifici tecnici saranno definiti in fase di realizzazione tra l impresa aggiudicataria e gli incaricati dell Ente GESTIONE PORTALE MERLINO La Ditta aggiudicataria, dopo la realizzazione della piattaforma, dovrà garantire: Garantire il corretto funzionamento delle procedure con tempi di intervento entro 24 ore dalla segnalazione del malfunzionamento l aggiornamento dei contenuti del portale presso l Ente attraverso un esperto, dalla stessa individuato, a suo completo carico con regolare contratto, con un disponibilità settimanale di 4 ore / mensile 20 ore; l aggiornamento dei contenuti del portale in remoto attraverso un esperto, dalla stessa individuato, a suo completo carico, entro 24 ore dall invio dei contenuti da pubblicare; Corso rivolto al personale interno indicato dall Ente per l utilizzo del Portale Merlino (aggiornamento contenuti/pubblicazione notizie/ecc.) SERVIZIO CONNETTIVITA E FRUIZIONE ON LINE DEL PORTALE MERLINO** Per quanto concerne la fruibilità del Portale Merlino la Ditta aggiudicataria dovrà garantire tutto quanto necessita per il corretto utilizzo; in particolare l Ente ha individuato due possibili soluzioni, la Ditta dovrà indicare nell allegato 7 B2 Offerta tecnica la soluzione scelta dettagliando ulteriormente le modalità proposte. 12

13 Soluzione A: Servizio connettività e fruizione on line del portale Merlino attraverso gestione Housing. Qualora la Ditta aggiudicataria scelga tale soluzione dovrà fornire alla Provincia di Viterbo, per tutta la durata del progetto, sia l Hardware che il Software necessario dedicato per il Portale Merlino; con i seguenti servizi: Noleggio e manutenzione di un server: o Server correttamente dimensionato o Sistema operativo e qualsiasi altro software necessario o Alimentazione con UPS ridondante o Controllo e manutenzione periodica degli apparati HW e Sw forniti o Intervento per guasti entro 24 ore o Manutenzione del sistema operativo o Backup dei dati (supporto server NAS per la memorizzazione dei backup ed eventuale ripristino del sistema entro 24 ore) o Servizio di housing dimensionato per una corretta fruizione da parte degli utenti del portale Merlino (vengono previsti un minimo di n. 50 utenti collegati contemporaneamente) La Ditta aggiudicataria dovrà inoltre prevedere, alla fine del progetto, la possibilità di riscatto da parte dell Ente dell Hw e Sw fornito (la percentuale e il valore potrà essere indicata nell offerta economica) Soluzione B: Servizio connettività e fruizione on line del portale Merlino attraverso l utilizzo del DATA SERVER interno della Provincia di Viterbo, con l utilizzo di macchina virtuale o fisica nell infrastruttura Blade. Qualora la Ditta aggiudicataria scelga tale soluzione dovrà fornire alla Provincia di Viterbo, per tutta la durata del progetto una linea dati con 13

14 indirizzo IP pubblico dimensionata per una corretta fruizione da parte degli utenti del Portale Merlino (vengono previsti un minimo di n. 50 utenti collegati contemporaneamente) ** Per qualsiasi ulteriore informazione tecnica in merito alla fruizione del Portale la Ditta potrà rivolgersi al Servizio CED della Provincia di Viterbo. A parità di qualità dell offerta tecnica proposta dalle Ditte concorrenti, l Ente darà priorità alla Ditta che ha proposto, per il servizio di connettività e fruizione on line del Portale Merlino, la Soluzione B. Data Timbro e Firma per accettazione 14

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY

TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY TELESKILL ITALIA DESCRIZIONE SINTETICA DELLA LEARNING COMMUNITY Giugno 2010 Teleskill Learning Community Teleskill Learning Community è un portale on-line che consente al cliente di gestire

Dettagli

Strumenti E learning. Presentazione tecnica

Strumenti E learning. Presentazione tecnica Strumenti E learning Presentazione tecnica Luglio 2008 Grazie all esperienza del proprio management e alla propria struttura tecnologica, InterAteneo è riuscito a creare un sistema di integrazione, tra

Dettagli

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl

Piattaforma FaD Formazione a distanza. Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di. formazione a distanza di EFA srl Piattaforma FaD Formazione a distanza Manuale di consultazione rapida per l utilizzo della piattaforma di formazione a distanza di EFA srl 1 Indice generale 1. Scopo del documento 2. Definizioni e abbreviazioni

Dettagli

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN

ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125, COMMI 10 E 11, DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DELLA PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PORTALE WEB NELL AMBITO DELLA MISURA 2.6. DEL POI ENERGIA FESR 2007 2013

Dettagli

SOMMARIO. www.trustonline.org. 1. Introduzione 3. 2. Caratteristiche generali della piattaforma 3. 2.1. Amministrazione degli utenti 5

SOMMARIO. www.trustonline.org. 1. Introduzione 3. 2. Caratteristiche generali della piattaforma 3. 2.1. Amministrazione degli utenti 5 www.trustonline.org SOMMARIO 1. Introduzione 3 2. Caratteristiche generali della piattaforma 3 2.1. Amministrazione degli utenti 5 2.2. Caricamento dei corsi 5 2.3. Publishing 6 2.4. Navigazione del corso

Dettagli

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn

Piattaforma ilearn di Hiteco. Presentazione Piattaforma ilearn Presentazione Piattaforma ilearn 1 Sommario 1. Introduzione alla Piattaforma Hiteco ilearn...3 1.1. Che cos è...3 1.2. A chi è rivolta...4 1.3. Vantaggi nell utilizzo...4 2. Caratteristiche della Piattaforma

Dettagli

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO

TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO TELESKILL PROGETTO E-LEARNING 2.0 PER LA FORMAZIONE E L'AGGIORNAMENTO CONTINUO CARATTERISTICHE FUNZIONALI DELLA SOLUZIONE TECNOLOGICA DEDICATA ALLA FORMAZIONE E ALL'AGGIORNAMENTO A DISTANZA

Dettagli

E-learning con Docebo

E-learning con Docebo E-learning con Docebo Introduzione La suite Doceboè un progetto open source completamentegratuito che mette a disposizione: LMS (Learning Management System) CMS(Content Management System) Mydocebo( la

Dettagli

SISTEMA DI MONITORAGGIO DEI CONTRATTI PUBBLICI

SISTEMA DI MONITORAGGIO DEI CONTRATTI PUBBLICI SISTEMA DI MONITORAGGIO DEI CONTRATTI PUBBLICI Programmi Triennali ed Annuali (PROG) Redazione e pubblicazione del programma triennale, dei suoi aggiornamenti annuali e dell'elenco annuale dei lavori pubblici

Dettagli

La piattaforma e-learning dello IAL

La piattaforma e-learning dello IAL La piattaforma e-learning dello IAL Lo IAL - Innovazione Apprendimento Lavoro della Campania è da sempre attento alle richieste formative e di aggiornamento che arrivano dai giovani e dal mercato del lavoro.

Dettagli

ABEL (AccessiBle E-Learning)

ABEL (AccessiBle E-Learning) ABEL (AccessiBle E-Learning) Target: non vedenti e ipovedenti Metodologia: Apprendimento tramite materiali online Keywords: Vantaggi e svantaggi dell online learning per non vedenti e ipovedenti Accessibilità

Dettagli

LMS ERUDIO. E-learning Formazione a distanza. www.sgslweb.it SISTEMI. 20 febbraio 2014 Autore: L.albanese. powered by

LMS ERUDIO. E-learning Formazione a distanza. www.sgslweb.it SISTEMI. 20 febbraio 2014 Autore: L.albanese. powered by LMS ERUDIO E-learning Formazione a distanza powered by SISTEMI 0 febbraio 01 Autore: L.albanese www.sgslweb.it Che cos è l E- Learning? L' e-learning sfrutta le potenzialità rese disponibili da Internet

Dettagli

Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE...

Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE... Direzione Formazione Guida utilizzo e-care Pagina 1 di 13 E-CARE GUIDA UTENTE INDICE 1. INTRODUZIONE... 2 2. PREREQUISITI TECNICI... 2 3. COME ACCEDERE A E-CARE... 3 4. LA STRUTTURA DELL AREA DI LAVORO

Dettagli

porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com

porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com porte aperte sull e-learning di Gianluca Affinito gianluca.affinito@gmail.com Cos è Moodle Moodle è un software per la gestione di corsi a distanza utilizzato a livello mondiale nelle Università, nelle

Dettagli

Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari. Guida all utilizzo di moodle per docenti

Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari. Guida all utilizzo di moodle per docenti Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari Indice Come collegarsi p. 02 Come effettuare il login p. 03 LaHome del docente p. 04 Header e Funzionalità p. 05 Preferenze del Profilo Utente p. 07 Il Calendario

Dettagli

Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica

Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica Sommario Strumenti per il supporto alla formazione a distanza e la didattica Introduzione al portale SSIS infofactory - Laboratorio di Intelligenza Artificiale - Univ. degli Studi di Udine 3-4 Dicembre

Dettagli

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti

GIOVANNI CALABRESE. Sito E-learning Istituto Tridente. Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti GIOVANNI CALABRESE Sito E-learning Istituto Tridente Guida all utilizzo di Moodle per gli studenti Sommario 1. COS È MOODLE... 1 1.1 Requisiti necessari...1 1.2 Configurazione del browser...1 Impostazione

Dettagli

VADEMECUM PIATTAFORMA DOCEBO Operazioni del Docente Esperto

VADEMECUM PIATTAFORMA DOCEBO Operazioni del Docente Esperto VADEMECUM PIATTAFORMA DOCEBO Operazioni del Docente Esperto Indice Premessa Accesso alla piattaforma di gestione dei corsi I miei corsi Finestra di inizio lavoro Il menù di selezione Gestione sessioni

Dettagli

Guida Ariel Studenti

Guida Ariel Studenti TECNOLOGIE E LA DIDATTICA UNIVERSITARIA MULTIMEDIALE E A DISTANZA Guida Ariel Studenti La logica della piattaforma e i suoi strumenti Anno Accademico 2013/2014 CTU -CENTRO DI SERVIZIO PER LE Struttura

Dettagli

L E-LEARNING ENTRA NELLA PA : IL CASO ARPA PUGLIA

L E-LEARNING ENTRA NELLA PA : IL CASO ARPA PUGLIA Luigi Barberini Studiodelta S.r.l. Bari /Italia l.barberini@studiodelta.it FULL PAPER Obiettivo principale del progetto è stato la formazione informatica di base per un numero di circa 0 dipendenti dell

Dettagli

Guida Ariel Studenti

Guida Ariel Studenti TECNOLOGIE E LA DIDATTICA UNIVERSITARIA MULTIMEDIALE E A DISTANZA Guida Ariel Studenti La logica della piattaforma e i suoi strumenti 9 agosto 2012 CTU -CENTRO DI SERVIZIO PER LE Struttura ad albero Ogni

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB UFFICIALE DELLA ARECHI MULTISERVICE SPA

CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB UFFICIALE DELLA ARECHI MULTISERVICE SPA Prot. n 11123 del 19/12/2012 INDAGINE PRELIMINARE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DI OPERATORI ECONOMICI CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DEL SITO WEB UFFICIALE

Dettagli

formazione professionale continua a distanza

formazione professionale continua a distanza formazione professionale continua a distanza Piattaforma formativainnovaforma.com Moodle 2.7 Moodle (acronimo di Modular Object-Oriented Dynamic Learning Environment, ambiente per l apprendimento modulare,

Dettagli

AREA STUDENTI. Manuale d'uso. Rielaborazione del. Claroline 1.3 - Manuale per gli Studenti

AREA STUDENTI. Manuale d'uso. Rielaborazione del. Claroline 1.3 - Manuale per gli Studenti AREA STUDENTI Manuale d'uso Rielaborazione del Claroline 1.3 - Manuale per gli Studenti Edizione: 01 Revisione: 00 Release software: 1.8.3 Data: 30/03/2007 ELEARNING SYSTEM ITIS A. Einstein - MANUALE STUDENTI

Dettagli

ICT Solution. E-Learning. E-Learning. E-Learning

ICT Solution. E-Learning. E-Learning. E-Learning ICT Solution ICT Solution WeTech Srl è un'azienda italiana operante nel campo dell'information & Communication Technology che, grazie alla sua offerta di prodotti e servizi ad alto valore aggiunto, è in

Dettagli

ERUDIO Sistema Web Integrato per Erogazione e Gestione delle Attività Formative

ERUDIO Sistema Web Integrato per Erogazione e Gestione delle Attività Formative ERUDIO Sistema Web Integrato per Erogazione e Gestione delle Attività Formative Sommario INDICE Lo strumento ideale per erogazione e gestione dei C.F.P. (Crediti formativi permanenti) Punti di Forza Sistema

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE.

CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. CAPITOLATO TECNICO PER LA COSTRUZIONE, GESTIONE E MANUTENZIONE SITO WEB ISTITUZIONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELL APPENNINO BOLOGNESE. Articolo 1 Oggetto dell appalto 1. L appalto ha per oggetto la progettazione,

Dettagli

La formazione cresce con te. Trio è il sistema di web learning della Regione Toscana

La formazione cresce con te. Trio è il sistema di web learning della Regione Toscana La formazione cresce con te Trio è il sistema di web learning della Regione Toscana 01 TRIO, web learning a portata di click TRIO è la risposta alle crescenti esigenze di formazione, una risorsa a disposizione

Dettagli

INTRODUZIONE: ALL INCLUSIVE

INTRODUZIONE: ALL INCLUSIVE INTRODUZIONE: ALL INCLUSIVE è l insieme di servizi, strumenti e tecniche che rendono un sito web accessibile e ottimizzato per assicurare che venga rinvenuto nelle prime posizioni sui motori di ricerca.

Dettagli

Premessa. Prot.n. AOODGAI / 3655 Roma, 09/05/2008

Premessa. Prot.n. AOODGAI / 3655 Roma, 09/05/2008 Dipartimento per la Programmazione Direzione Generale per gli Affari Internazionali Ufficio IV - Programmazione e gestione dei fondi strutturali europei e nazionali per lo sviluppo e la coesione sociale

Dettagli

COMPLETA SICUREZZA GRAZIE ALL ACCESSO PROTETTO E AI LIVELLI AUTORIZZATIVI

COMPLETA SICUREZZA GRAZIE ALL ACCESSO PROTETTO E AI LIVELLI AUTORIZZATIVI Consultazione prodotti e gestione ordini via internet SAM r-evolution La rivoluzione non è cambiare il software! SAM OW - Open Web Open-Web è l applicazione web per la consultazione online degli articoli

Dettagli

Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti

Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti Guida rapida all uso di Moodle per gli studenti Introduzione La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi on-line. Per chi accede come studente, essa

Dettagli

Mattone 3 - Evoluzione del sistema DRG nazionale

Mattone 3 - Evoluzione del sistema DRG nazionale Mattone 3 - Evoluzione del sistema DRG nazionale Portale web e Corso FAD Roma 25 ottobre 2006 MATTONI SSN Nolan, Norton Italia Attività Portale web predisposto nell ambito delle Attività di Manutenzione

Dettagli

Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari. Guida all utilizzo di moodle per studenti

Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari. Guida all utilizzo di moodle per studenti Guida all utilizzo a cura di Francesco Lattari Indice Introduzione p. 01 Come collegarsi p. 02 Come registrarsi p. 03 Come effettuare il login p. 04 La Home dello studente p. 05 Header e Funzionalità p.

Dettagli

HELP ON-LINE. Help on-line. Pagina 1 di 50. Università Telematica Leonardo Da Vinci. Help on-line

HELP ON-LINE. Help on-line. Pagina 1 di 50. Università Telematica Leonardo Da Vinci. Help on-line Pagina 1 di 50 1 Benvenuti in ateneo 1.1 Alta Accessibilità [ A ] 1.2 L iscrizione 1.3 Prima di collegarsi 1.4 Plug-in scaricabili 1.5 Login INDICE ANALITICO 2 L Area Didattica Privata 2.1 CATALOGO corsi

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 COMUNE DI MONTEVARCHI Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 27/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

Introduzione...2. 1. Requisiti di sistema.. 4. 2. Accesso alla piattaforma...5. 3. Come registrarsi e navigare nella piattaforma...

Introduzione...2. 1. Requisiti di sistema.. 4. 2. Accesso alla piattaforma...5. 3. Come registrarsi e navigare nella piattaforma... Piattaforma @pprendo Manuale Tutor aziendale INDICE Introduzione...2 1. Requisiti di sistema.. 4 2. Accesso alla piattaforma.....5 3. Come registrarsi e navigare nella piattaforma..... 6 3.1 Iscriversi

Dettagli

Sviluppo Web Portal. martedì 4 agosto 2009. Preventivo. Preventivo per la creazione del software di CMS

Sviluppo Web Portal. martedì 4 agosto 2009. Preventivo. Preventivo per la creazione del software di CMS martedì 4 agosto 2009 E-SPRING s.n.c P.IVA/C.F. 03053660548 Via Val di Rocco, 50 06134 - Ponte Felcino (PG) Tel. +39 075 7829358 E-mail: info@e-springconsulting.com Sviluppo Web Portal per la creazione

Dettagli

DidActive Box. Strumenti per una didattica aperta, condivisa e interattiva

DidActive Box. Strumenti per una didattica aperta, condivisa e interattiva DidActive Box Strumenti per una didattica aperta, condivisa e interattiva Laboratorio aperto Ogni classe, un laboratorio: questa prospettiva è possibile con DidActive Box, che unisce l ultima versione

Dettagli

Il sistema di web learning della Regione Toscana

Il sistema di web learning della Regione Toscana Il sistema di web learning della Regione Toscana 1di34 Origini e sviluppo TRIO (Tecnologia, Ricerca, Innovazione, Orientamento) nasce alla fine del 1998 come programma di interventi sperimentali e innovativi

Dettagli

Piattaforma Moodle I.S.S.M. Tchaikovsky. Guida rapida per gli studenti

Piattaforma Moodle I.S.S.M. Tchaikovsky. Guida rapida per gli studenti Piattaforma Moodle I.S.S.M. Tchaikovsky (www.orientamusa.it/fad) Guida rapida per gli studenti Cos'è Moodle? In questa guida vengono esposte le conoscenze di base per poter navigare in una classe virtuale

Dettagli

INFORMATICA WEB MARKETING WORDPRESS

INFORMATICA WEB MARKETING WORDPRESS Segreteria di Stato per il Lavoro, la Cooperazione e le Poste CENTRO FORMAZIONE PROFESSIONALE CORSI SETTEMBRE - DICEMBRE 2011 Repubblica di San Marino INFORMATICA WEB MARKETING WORDPRESS Patente Europea

Dettagli

IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO

IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO IL SISTEMA DI HELP DESK UNA APPLICAZIONE WEB PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ASSISTENZA E SUPPORTO INDICE INTRODUZIONE...3 GLOSSARIO...4 PARTE PRIMA...6 1. GUIDA UTENTE PER L USO DEL SISTEMA DI HELP DESK...6

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2013

Obiettivi di accessibilità per l anno 2013 Comune di Brunate Obiettivi di accessibilità per l anno 2013 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto il 31/03/2014 1 SOMMARIO Obiettivi di accessibilità

Dettagli

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2

SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 SISTEMA EDITORIALE WEBMAGAZINE V.2.2 1 - Il funzionamento di Web Magazine Web Magazine è un applicativo pensato appositamente per la pubblicazione online di un giornale, una rivista o un periodico. E'

Dettagli

PON 2009-2011 Innovazione e Crescita a Supporto dell Efficienza dei Servizi per il Lavoro

PON 2009-2011 Innovazione e Crescita a Supporto dell Efficienza dei Servizi per il Lavoro PON 2009-2011 Innovazione e Crescita a Supporto dell Efficienza dei Servizi per il Lavoro Requisiti tecnici per la produzione di moduli formativi destinati all offerta didattica del progetto INCREASE Allegato

Dettagli

Affidabilità dei servizi informatici aziendali

Affidabilità dei servizi informatici aziendali Progetto Speciale Multiasse La Società della Conoscenza in Abruzzo PO FSE Abruzzo 2007-2013 Piano degli interventi 2011-2012-2013 INTERVENTO B) Formazione online per le aziende SYLLABUS Affidabilità dei

Dettagli

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014

Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 COMUNE DI BRUSAPORTO PROV. DI BG Obiettivi di accessibilità per l anno 2014 Redatto ai sensi dell articolo 9, comma 7 del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179. Redatto A MARZO 2014 Sommario Obiettivi

Dettagli

Gianluca Cicognani. La piattaforma FAD Chronos: demo e metodologia formativa

Gianluca Cicognani. La piattaforma FAD Chronos: demo e metodologia formativa Gianluca Cicognani La piattaforma FAD Chronos: demo e metodologia formativa Il progetto Osservatorio RRHH Spin-Off Formazione a distanza Evoluzione FAD Prima generazione: materiale cartaceo inviato per

Dettagli

La Piattaforma Moodle

La Piattaforma Moodle 5 Luglio 2006 Moodle: Modular Object-Oriented Dinamic Learning Environment LCMS (Learning Content Management System): prodotto software per produrre e gestire corsi distribuiti via Internet Gestire l utente:

Dettagli

Formazione a distanza. La piattaforma Directio

Formazione a distanza. La piattaforma Directio Formazione a distanza La piattaforma Directio Formazione a distanza il modello Directio Personalizzazione, semplicità, efficacia I corsi di Formazione a distanza (FAD) Directio sono la soluzione multimediale

Dettagli

EFFICIENZA E RIDUZIONE DEI COSTTI

EFFICIENZA E RIDUZIONE DEI COSTTI SCHEDA PRODOTTO TiOne Technology srl Via F. Rosselli, 27 Tel. 081-0108029 Startup innovativa Qualiano (NA), 80019 Fax 081-0107180 www.t1srl.it www.docincloud.it email: info@docincloud.it DocinCloud è la

Dettagli

GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE

GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE GUIDA DOCENTE PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLE Università degli Studi di Bergamo Centro per le Tecnologie Didattiche e la Comunicazione GUIDA ANALITICA PER ARGOMENTI ACCESSO...2 RISORSE e ATTIVITA - Introduzione...5

Dettagli

Una piattaforma LMS open-source: Claroline a cura di G.Cagni (Irre Piemonte) http://www.claroline.net

Una piattaforma LMS open-source: Claroline a cura di G.Cagni (Irre Piemonte) http://www.claroline.net Una piattaforma LMS open-source: a cura di G.Cagni (Irre Piemonte) http://www.claroline.net I modelli di formazione in modalità e-learning richiedono necessariamente l utilizzo di una tecnologia per la

Dettagli

General english cartoon based Corso online curriculare di lingua inglese

General english cartoon based Corso online curriculare di lingua inglese General english cartoon based Corso online curriculare di lingua inglese Overview Corso multimediale pensato per utenti che, indipendentemente dal livello iniziale di padronanza della lingua, vogliano

Dettagli

GLOSSARIO INTERNET. Barra degli indirizzi (address bar) barra del browser nella quale va digitato l'indirizzo Web o URL.

GLOSSARIO INTERNET. Barra degli indirizzi (address bar) barra del browser nella quale va digitato l'indirizzo Web o URL. GLOSSARIO INTERNET A Ambiente di apprendimento Sistema di apprendimento centrato sullo sviluppo continuo delle conoscenze e delle competenze e basato sul metodo dell imparare facendo. Gli utenti possono

Dettagli

Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it. Moodle-manuale. manuale per il docente. Generazione Web 2013-14 - G9

Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it. Moodle-manuale. manuale per il docente. Generazione Web 2013-14 - G9 Albano Squizzato ingsquizzato@libero.it Moodle-manuale manuale per il docente Generazione Web 2013-14 - G9 Come utilizzare Moodle La versatilità di Moodle consente la totale personalizzazione dell interfaccia,

Dettagli

Formazione sistema editoriale CMS

Formazione sistema editoriale CMS Ufficio Società dell'informazione Nome del Progetto Acronimo del Progetto Formazione sistema editoriale CMS Documento Data di stesura Maggio 2010 Versione 1.2 Sommario 1 Scopo... 3 2 Campo di applicazione...

Dettagli

E-learning Guida pratica all utilizzo

E-learning Guida pratica all utilizzo E-learning Guida pratica all utilizzo Riccardo Picen 2014-2015 Sommario Cos è MOODLE?... 2 Come collegarsi alla pagina dei servizi... 2 PIATTAFORMA E-LEARNING... 3 1. Effettuare la registrazione (valida

Dettagli

FONDAZIONE ANGELO COLOCCI [AREA RISERVATA - STUDENTI]

FONDAZIONE ANGELO COLOCCI [AREA RISERVATA - STUDENTI] 2014 FONDAZIONE ANGELO COLOCCI [AREA RISERVATA - STUDENTI] Cosa è. Il portale Docebo è una piattaforma E-Learning e un Content Management System Open Source che La Fondazione Angelo Colocci ha deciso di

Dettagli

Indice. 01. Presentazione generale. 02. Team. 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community

Indice. 01. Presentazione generale. 02. Team. 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community Indice 01. Presentazione generale 02. Team 03. Presenza in rete 1. Siti Web dinamici 2. Web writing e SEO copywriting 3. Business Community 04. E-learning 1. Learning Object 2. Piattaforme LMS 3. Business

Dettagli

GUIDA ALL USO DELLA PIATTAFORMA E-Learning DOCEBO

GUIDA ALL USO DELLA PIATTAFORMA E-Learning DOCEBO GUIDA ALL USO DELLA PIATTAFORMA E-Learning DOCEBO GUIDA A DOCEBO ACCESSO A DOCEBO L indirizzo di DOCEBO dell IPSSAR è il seguente: www.ipssarvieste.info/docebo. C è un apposito link nella parte bassa della

Dettagli

Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno

Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno Allegato B Specifiche richieste per il Portale Web del Comune di Modugno Articolo 1 - Oggetto della fornitura 1. La fornitura ha per oggetto la progettazione, realizzazione e manutenzione del sito web

Dettagli

PIATTAFORMA ecol per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica OnLine. MANUALE STUDENTE v. 3.0 del 12/09/2008 INDICE

PIATTAFORMA ecol per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica OnLine. MANUALE STUDENTE v. 3.0 del 12/09/2008 INDICE PIATTAFORMA ecol per il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica OnLine MANUALE STUDENTE v. 3.0 del 12/09/2008 INDICE Introduzione 1. Requisiti di sistema 2. Accesso alla piattaforma didattica 2.1. Informazioni

Dettagli

Manuale Piattaforma Didattica

Manuale Piattaforma Didattica Manuale Piattaforma Didattica Ver. 1.2 Sommario Introduzione... 1 Accesso alla piattaforma... 1 Il profilo personale... 3 Struttura dei singoli insegnamenti... 4 I Forum... 5 I Messaggi... 7 I contenuti

Dettagli

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO

ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO EDISU PIEMONTE COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE, INSTALLAZIONE E GESTIONE DEL SITO WEB ISTITUZIONALE DELL EDISU PIEMONTE CIG [3650361530] CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

L offerta formativa della Scuola Master F.lli Pesenti per l A.A.2013/2014. Il Rinnovamento della Tradizione didattica

L offerta formativa della Scuola Master F.lli Pesenti per l A.A.2013/2014. Il Rinnovamento della Tradizione didattica Presidente Prof. Ing. Antonio Migliacci Direttore Prof.ssa Arch. Ing. Paola Ronca L offerta formativa della Scuola Master F.lli Pesenti per l A.A.2013/2014 Il Rinnovamento della Tradizione didattica Scuola

Dettagli

PROGRAMMA COMPLETO DI INFORMATIZZAZIONE. Partire da Zero. Usare il PC

PROGRAMMA COMPLETO DI INFORMATIZZAZIONE. Partire da Zero. Usare il PC PROGRAMMA COMPLETO DI INFORMATIZZAZIONE Hardware e Software Partire da Zero Conoscere l'hardware (i componenti interni, le porte,[ ]) Tipi di computer e dispositivi digitali in commercio (PC Desktop e

Dettagli

Presentazione funzionale. (utente redattore) Portale SPORVIC

Presentazione funzionale. (utente redattore) Portale SPORVIC TD Group S.p.A. www.tdgroup.it Presentazione funzionale (utente redattore) Portale SPORVIC TD Group S.p.A. Via del Fischione, 19 56019 Vecchiano - Migliarino P. (PI) Tel. (+39) 050.8971 Fax (+39) 050.897

Dettagli

STANDARD. Descrizione

STANDARD. Descrizione STANDARD Caratteristiche Prerequisiti Di seguito sono descritte le caratteristiche, le modalità d erogazione, d attivazione e d uso dei servizi oggetto della Convenzione. Tutti i servizi oggetto della

Dettagli

REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AFFARI GENERALI UFFICIO CONTRATTI APPALTI

REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AFFARI GENERALI UFFICIO CONTRATTI APPALTI REGIONE PUGLIA ASSESSORATO AFFARI GENERALI UFFICIO CONTRATTI APPALTI Documento di Programmazione INFEA della Regione Puglia 2003/2004 (ex deliberazione di G.R. 860/02) - Definizione della strategia complessiva

Dettagli

Progetto LearnIT PL/08/LLP-LdV/TOI/140001

Progetto LearnIT PL/08/LLP-LdV/TOI/140001 Progetto LearnIT PL/08/LLP-LdV/TOI/140001 Caro Lettore, Siamo lieti di presentare il secondo numero della newsletter LearnIT. In questo numero vorremmo spiegare di più su Learning Management Systems (LMS)

Dettagli

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015

Carta dei Servizi per lo Studente. a.a. 2014/2015 Carta dei Servizi per lo Studente a.a. 2014/2015 INDICE ART. 1 PRINCIPI GENERALI E FINALITÀ... 3 ART. 2 CONTRATTO CON GLI STUDENTI... 3 ART. 3 TUTELA DEI DATI PERSONALI... 3 ART. 4 MATERIALE DIDATTICO...

Dettagli

STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti

STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti STUDIUM.UniCT Tutorial per gli studenti Studium.UniCT Tutorial Studenti v. 6 06/03/2014 Pagina 1 Sommario 1. COS È STUDIUM.UniCT... 3 2. COME ACCEDERE A STUDIUM.UniCT... 3 3. COME PERSONALIZZARE IL PROFILO...

Dettagli

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09 Piattaforma e-learning Moodle Manuale ad uso dello studente Vers. 1 Luglio 09 Sommario 1. Introduzione...2 1.1 L ambiente...2 1.2 Requisiti di sistema...4 2. Come accedere alla piattaforma...4 2.1 Cosa

Dettagli

SISTEMA DI VIDEOCONFERENZA IFOAP

SISTEMA DI VIDEOCONFERENZA IFOAP SISTEMA DI VIDEOCONFERENZA IFOAP MANUALE UTENTE Prerequisiti La piattaforma IFOAP è in grado di fornire un sistema di videoconferenza full active: uno strumento interattivo di comunicazione audio-video

Dettagli

CLAROLINE. Manuale d'uso. Area Docenti

CLAROLINE. Manuale d'uso. Area Docenti CLAROLINE Manuale d'uso Area Docenti ELEARNING SYSTEM 2 Introduzione Claroline è un sistema Web di gestione di percorsi formativi a distanza. Permette a docenti, relatori, ecc. di generare ed amministrare

Dettagli

www.sgslweb.it LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO E LO STRUMENTO SOFTWARE PER LA SUA APPLICAZIONE Novembre 2015

www.sgslweb.it LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO E LO STRUMENTO SOFTWARE PER LA SUA APPLICAZIONE Novembre 2015 LA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO E LO STRUMENTO SOFTWARE PER LA SUA APPLICAZIONE Novembre 2015 VANTAGGI di un Sistema di gestione della sicurezza sul lavoro (SGSL) Efficacia giuridica alla luce dell art.30

Dettagli

Manuale utente Piattaforma e-learning UNICUSANO

Manuale utente Piattaforma e-learning UNICUSANO Manuale utente Piattaforma e-learning UNICUSANO Gentile studente, questo manuale è volto a fornirle indicazioni utili per l utilizzo della piattaforma e-learnig in modo da poter facilmente accedere alle

Dettagli

Piattaforma e-learning Unifi Guida rapida per gli studenti

Piattaforma e-learning Unifi Guida rapida per gli studenti Piattaforma e-learning Unifi Guida rapida per gli studenti Premessa: La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi online. Dal punto di vista dello

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 /MOS http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 Descrizione sintetica IC 3 è un Programma di Formazione e Certificazione Informatica di base e fornisce

Dettagli

Sistema di erogazione didattica Organizzata attraverso Piattaforme L.C.M.S. (Learning Content Management System)

Sistema di erogazione didattica Organizzata attraverso Piattaforme L.C.M.S. (Learning Content Management System) Learning and Management System Sistema di erogazione didattica Organizzata attraverso Piattaforme L.C.M.S. (Learning Content Management System) Linee guida: 1. StartUp sistema videoconferenza in piattaforma

Dettagli

KPMG e-learning Solution La nostra offerta

KPMG e-learning Solution La nostra offerta KPMG e-learning Solution La nostra offerta BUSINESS PERFORMANCE SERVICES Aprile 2011 ADVISORY Agenda 1. Introduzione Il ruolo della tecnologia nella formazione Le opportunità offerte dall e-learning 2.

Dettagli

INDICE. Ver.141110 - A cura di Segreteria Produzione CLIOedu (www.clioedu.it)

INDICE. Ver.141110 - A cura di Segreteria Produzione CLIOedu (www.clioedu.it) INDICE 1. Il progetto... 2 2. Accesso e navigazione in piattaforma... 5 3. Iscrizione ai corsi... 7 4. Fruizione del Mediabook CLIOedu... 9 5. Test di autovalutazione dell apprendimento... 12 6. Report

Dettagli

Modello per la progettazione di un percorso formativo. A cura di Novella Caterina

Modello per la progettazione di un percorso formativo. A cura di Novella Caterina A cura di Novella Caterina 1 RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI 1.1 Premessa di scenario 1.2 Finalità 1.3 Destinatari del corso 1.4 Obiettivi 1.5 Target di riferimento 1.6 Referenti di progetto manager (Pm) si

Dettagli

Piattaforma di e-learning I.R.Fo.M

Piattaforma di e-learning I.R.Fo.M Piattaforma di e-learning I.R.Fo.M Manuale d'uso per l'utente Ver. 1.0 Maggio 2014 I.R.Fo.M. - Istituto di Ricerca e Formazione per il Mezzogiorno 1 Sommario 1. Introduzione...3 1.1 L'ambiente...3 1.2

Dettagli

Portale ScuolaMia. Guida all utilizzo del Portale. Il Portale ScuolaMia Guida all utilizzo del Portale Progetto Servizi Scuola-Famiglia via web

Portale ScuolaMia. Guida all utilizzo del Portale. Il Portale ScuolaMia Guida all utilizzo del Portale Progetto Servizi Scuola-Famiglia via web Portale ScuolaMia Guida all utilizzo del Portale Il Portale ScuolaMia Guida all utilizzo del Portale Progetto Servizi Scuola-Famiglia via web VERSIONE 1.0 DEL 17 FEBBRAIO 2010 INDICE IL PORTALE SCUOLAMIA...

Dettagli

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1.

Ingegneria del Software Interattivo. - I siti web - Un breve glossario. Un breve glossario (cont.) Parte sesta: I siti web. 1. Parte sesta: I siti web Ingegneria del Software Interattivo - I siti web - Docente: Daniela Fogli 1. I siti web Nel Contesto Riferimenti: Brajnik, Umano G., Toppano, E. Creare siti web multimediali, Pearson,

Dettagli

FORMAZIONE DEL PERSONALE PROPOSTA DI ATTIVAZIONE DI UN CORSO DI FORMAZIONE

FORMAZIONE DEL PERSONALE PROPOSTA DI ATTIVAZIONE DI UN CORSO DI FORMAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA RIPARTIZIONE RISORSE UMANE UFFICIO FORMAZIONE E RAPPORTI SINDACALI FORMAZIONE DEL PERSONALE PROPOSTA DI ATTIVAZIONE DI UN CORSO DI FORMAZIONE PER L ACQUISIZIONE

Dettagli

Oggetto: richiesta di accreditamento di programma di formazione di gruppo via Internet

Oggetto: richiesta di accreditamento di programma di formazione di gruppo via Internet Oggetto: richiesta di accreditamento di programma di formazione di gruppo via Internet secondo le Norme di attuazione sull applicazione delle tecnologie di e-learning alle attività formative, emanate dal

Dettagli

UPS... 1. 2 2. 3 2.1. 4 2.2. RS : 5 3. UPS

UPS... 1. 2 2. 3 2.1. 4 2.2. RS : 5 3. UPS Sommario 1. Che cosa è UPS Communicator?... 2 2. Installazione di UPS Communicator... 3 2.1. Server UPS... 4 2.2. RS System : Remote Shell System... 5 3. UPS Diag Monitor... 6 3.1. Connessione e disconnessione

Dettagli

PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD

PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD PROFILO DELL ANIMATORE DEL PNSD FORMAZIONE INTERNA: stimolare la formazione interna alla scuola negli ambiti del PNSD, attraverso l organizzazione di laboratori formativi (senza essere necessariamente

Dettagli

WebRoom Quick User Guide Conference Manager

WebRoom Quick User Guide Conference Manager WebRoom Quick User Guide Conference Manager Marzo 2009 Indice 1. Introduzione...3 2. Accesso al servizio...3 2.1. Caratteristiche tecnologiche distintive e requisiti minimi del servizio...3

Dettagli

SETTORE G2: COMUNICAZIONE, UFFICIO STAMPA, RETE CIVICA

SETTORE G2: COMUNICAZIONE, UFFICIO STAMPA, RETE CIVICA SETTORE G2: COMUNICAZIONE, UFFICIO STAMPA, RETE CIVICA Servizio grafica STAMPERIA Le tariffe per l anno 2007, oltre ad IVA, sono determinate come segue: ESERCIZIO 2007 Materiale di consumo Addebito dei

Dettagli

GUIDA UTENTE... 2 Come si accede alla piattaforma del FORMAS?... 2 Quali sono i Browser da utilizzare?... 2 Quali sono le modalità di iscrizione?...

GUIDA UTENTE... 2 Come si accede alla piattaforma del FORMAS?... 2 Quali sono i Browser da utilizzare?... 2 Quali sono le modalità di iscrizione?... GUIDA UTENTE... 2 Come si accede alla piattaforma del FORMAS?... 2 Quali sono i Browser da utilizzare?... 2 Quali sono le modalità di iscrizione?... 2 Iscrizione da parte del FORMAS... 2 Quando devono

Dettagli

La piattaforma Moodle dell' ISFOL

La piattaforma Moodle dell' ISFOL La piattaforma Moodle dell' ISFOL Un CMS per la condivisione della conoscenza nei Gruppi di Lavoro e di Ricerca dell'istituto Franco Cesari - ISFOL Gruppi di Lavoro e di Ricerca come Comunità di Pratica

Dettagli

Tutorial Piattaforma InfoCert e-learning Academy. Gennaio 2015

Tutorial Piattaforma InfoCert e-learning Academy. Gennaio 2015 Tutorial Piattaforma InfoCert e-learning Academy Gennaio 2015 Contenuti 1. La piattaforma 1.1 Login e personalizzazione della password 1.2 Home page personale 2. Il corso 2.1 Struttura 2.2 Lezione e-learning

Dettagli

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo

Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo Il blended learning nel Master Part Time di formazione imprenditoriale in agricoltura: impianto metodologico, buone pratiche, prospettive di sviluppo 1. Elementi generali Le attività didattiche del Master

Dettagli

Guida rapida per i corsisti

Guida rapida per i corsisti Guida rapida per i corsisti Premessa La piattaforma utilizzata per le attività a distanza è Moodle, un software per la gestione di corsi online. Dal punto di vista dello studente, si presenta come un sito

Dettagli