DICHIARAZIONI E ISTANZE ESCLUSIVAMENTE TELEMATICHE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DICHIARAZIONI E ISTANZE ESCLUSIVAMENTE TELEMATICHE"

Transcript

1 RECAPITI DELLE SEDI DI PESARO E FANO PEC Sede di Pesaro: PEC Sede di Fano: NETFAX POSTA ELETTRONICA Fano Fano premi Fano prestazioni Pesaro Pesaro avvocatura Pesaro CED Pesaro premi Pesaro prestazioni DICHIARAZIONI E ISTANZE ESCLUSIVAMENTE TELEMATICHE 1. dichiarazione delle retribuzioni per l'autoliquidazione annuale entro il 16/05/2014; 2. comunicazione di volersi avvalere della facoltà di rateizzare il pagamento del premio annuale di autoliquidazione entro il 16/05/2014; 3. domanda di riduzione dei premi assicurativi da parte delle aziende artigiane entro il 16/05/2014 (L. 296/96); 4. comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte entro il 16/05/2014; 5. domanda per la riduzione del tasso medio di tariffa nei primi due anni di attività (art. 20 MAT)

2 AUTOLIQUIDAZIONE 2013/2014 Riduzioni contributive Riduzione premio per il settore EDILE La misura della riduzione, da applicare esclusivamente al premio per il personale dipendente (NON al premio speciale unitario artigiani) per l anno 2013 è 11,50%. Nessuna riduzione contributiva è prevista in rata Possono fruire dell agevolazione i datori di lavoro che occupano operai con orario di lavoro di 40 ore settimanali e le società cooperative di produzione e lavoro per i soci lavoratori, esercenti attività edili, che non hanno riportato condanne passate in giudicato per la violazione della normativa in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro nel quinquennio antecedente alla data di fruizione dell'agevolazione e che siano in possesso dei requisiti per la regolarità contributiva nei confronti di INAIL, INPS e Casse Edili. I datori di lavoro che intendono avvalersi della riduzione in parola devono presentare alla Sede INAIL competente, entro il , l apposito modello autocertificazione sconto edile riguardante l assenza delle suddette condanne, pubblicato in Se la richiesta del beneficio è effettuata per la prima volta, i datori di lavoro, entro la stessa data, devono anche presentare alla Direzione Territoriale del Lavoro competente l autocertificazione circa l'inesistenza di provvedimenti definitivi in ordine alla commissione di violazioni in materia di tutela delle condizioni di lavoro ovvero il decorso del periodo relativo a ciascun illecito. Nel caso in cui il datore di lavoro abbia già fruito in passato dell'agevolazione in parola ed abbia già presentato il modulo alla DTL, questo dovrà essere ripresentato solo se sono intervenute modifiche rispetto a quanto precedentemente dichiarato. Lo sconto edile è cumulabile con la riduzione art. 24 MAT. Riduzione dei Premi Speciali Unitari per le imprese artigiane del settore AUTOTRASPORTO L agevolazione è applicabile alle voci 9121 e 9123; in particolare: - ARTIGIANI: riduzione Premio Speciale Unitario regolazione 2013 del 11,70% La riduzione si applica alla sola regolazione 2013 in quanto per il 2014 non sono stati ancora emanati i relativi decreti attuativi. Riduzione del premio per il settore della PESCA La riduzione contributiva si applica alle imprese, con o senza dipendenti, che esercitano la pesca costiera, nonché a quelle che esercitano la pesca nelle acque interne e lagunari nelle misure di seguito indicate - Regolazione 2013: 63,20% - Rata 2014 : 63,20% BENEFICI CONTRIBUTIVI Decreto Ministero del Lavoro 24/10/2007

3 Requisiti: La fruizione di benefici normativi e contributivi previsti dalla normativa in materia di lavoro e di legislazione sociale è subordinata al possesso della regolarità contribuiva INAIL INPS e, ove prevista, anche delle CASSE EDILI. Più precisamente le agevolazioni per maternità ed edili potranno essere concessi unicamente a coloro che risultano in regola con il Durc. I DURC e l autocertificazione già prodotta alla DTL, verranno verificati direttamente dall INAIL. Riduzione del premio per le imprese ARTIGIANE - Cod. 127 (art. 1, commi 780 e 781, L. n. 296/2006 e art. 1, c. 23, L. n. 247/2007) Riduzione per l autoliquidazione regolazione 2013 Con decreto interministeriale del 30/10/2013 è stata fissata nella misura del 7,08% la riduzione per le imprese artigiane per l anno 2013 da applicare alla sola regolazione. Possono fruire dell agevolazione le imprese iscritte alla gestione Artigianato in regola con tutti gli obblighi previsti dal decreto legislativo , n. 81 e dalle specifiche normative di settore, che non abbiano registrato infortuni nel biennio e che abbiano presentato la preventiva richiesta di ammissione al beneficio barrando la casella Certifico di essere in possesso dei requisiti ex lege 296/2006, art. 1, commi 780 e 781 nella dichiarazione delle retribuzioni 2012, inviata entro il 18 marzo Riduzione per l autoliquidazione regolazione 2014 L applicazione della riduzione per l autoliquidazione , è subordinata alla presentazione della domanda di ammissione al beneficio da effettuare barrando l apposita casella presente sul modulo per la dichiarazione delle retribuzioni 2013 da presentare entro il 16 maggio 2014 (autoliquidazione 2013/2014). La domanda si considera presentata se l impresa artigiana certifica di essere in possesso dei requisiti previsti dalla legge. In tale caso, la riduzione avrà effetto per la sola regolazione 2014.per gli infortuni si considera il biennio 2012/2013 Gli artigiani senza dipendenti né assimilati che non hanno obbligo di presentazione dichiarazione retribuzioni possono comunicare la certificazione del possesso dei requisiti anche tramite il Contact Center Multicanale al numero verde gratuito da telefono fisso ed a pagamento in base al piano tariffario del gestore telefonico del chiamante al 06/ da telefonia mobile o con la procedura ALPI on line

4 Fondo vittime dell amianto L addizionale a carico delle imprese per l anno 2013 è fissata nella misura dell 1,17%, da applicare sia al premio di regolazione 2013 sia al premio di rata Si ricorda che l addizionale per il Fondo amianto si applica solo ai premi ordinari dovuti sulle retribuzioni afferenti le voci di tariffa indicate nelle basi di calcolo del premio, evidenziate nell apposito campo Addizionale amianto L. 244/2007 con il valore SI. Es. calcolo del premio Regolazione / Rata + retribuzioni complessive - quote di retribuzione parzialmente esenti = retribuzioni utili al calcolo del premio X tasso indicato nelle Basi di calcolo = premio infortuni e M/P - importo della riduzione artigiani - importo degli altri sconti = importo di premio cui applicare l addizionale amianto X addizionale 1,17% = importo totale del premio netto NB al premio netto va aggiunta l addizionale ANMIL 1% ISTANZA DI RATEAZIONE IN 4 RATE - L. 449/97 e L. 144/99 - Il datore di lavoro che intenda avvalersi per la prima volta della rateazione, deve barrare l'apposita casella SI nel modello 1031 telematico; - Il datore di lavoro che intenda modificare la modalità di pagamento rateale, versando il premio in unica soluzione, deve esprimere tale volontà barrando NO nell apposita casella. - Il datore di lavoro che abbia dichiarato nell anno precedente di avvalersi della modalità di pagamento rateale ma abbia effettuato il pagamento in un unica soluzione ovvero abbia richiesto ed ottenuto la rateazione ordinaria del premio (in rate mensili) dovrà barrare comunque l apposita casella SI nel modello della dichiarazione delle retribuzioni. Gli artigiani senza dipendenti né assimilati possono comunicare la volontà di versare il premio in quattro rate, oltre che utilizzando autonomamente i citati servizi di Punto Cliente, anche tramite il Contact Center Multicanale al numero verde gratuito da telefono fisso ed a pagamento in base al piano tariffario del gestore telefonico del chiamante al 06/ da telefonia mobile. Per accedere al servizio, l artigiano deve essere in possesso delle credenziali per la necessaria identificazione (PIN 1 e PIN 2) e di un indirizzo . N.B. LA CONCESSIONE DI UNA RATEAZIONE ORDINARIA PER IL VERSAMENTO DELLA RICHIESTA HA DETERMINATO LA REVOCA D UFFICIO DEL FLAG PER L ANNO PERTANTO IN TAL CASO LA PROROGA NON PUÒ OPERARE ED È NECESSARIO BARRARE LA CASELLA SI Si suggerisce comunque a tutti coloro che intendono avvalersi della rateazione in 4 rate di valorizzare il flag nel mod

5 ISTANZA DI RATEAZIONE IN 4 RATE Per il corrente anno il pagamento delle prime due rate dovrà essere effettuato entro il 16 di maggio 2014 versando il 50% dell importo del premio senza aggravio di interessi. Per le successive rate - ognuna pari al 25% del premio annuale - il datore di lavoro dovrà calcolare gli interessi al tasso del 2,08% applicando i coefficienti presenti nella tabella sottostante. coefficienti da moltiplicare per gli importi della terza e quarta rata 20 agosto , novembre ,

6 PREMI SPECIALI UNITARI NUCLEO ARTIGIANO Anno 2013 Euro Retribuzione giornaliera 47,07 minima Annuale 47,07 x 300 = ,00 Premi minimi annuali Classi di rischio a persona Euro 1 80, , , , , , , , ,90 A differenza del passato le attuali basi di calcolo, riportano gli importi dei premi speciali annuali da utilizzare per il 2014 Anno 2014 Euro Retribuzione giornaliera 47,58 minima Annuale 47,58 x 300 = ,00 Premi minimi annuali Classi di rischio a persona Euro 1 80, , , , , , , , ,50

7 RETRIBUZIONE IMPONIBILE PER I LAVORATORI PART TIME (Art. 9 commi 1 e 3 D. Lgs. 61/2000; Art. 2 comma 10 D.L. 510/96 conv. in L. 608/96) Raffrontare la retribuzione tabellare oraria, prevista dalla contrattazione collettiva nazionale, con i limiti minimi di legge calcolati come segue: 47,58 x 6 (n. giornate di lavoro settimanale) Minimale orario = n. ore settimanali da contr. lavoro full time Si deve scegliere la retribuzione oraria più elevata tra la minimale e la tabellare e moltiplicare tale importo per le ore complessive da retribuire in forza di legge o di contratto (in particolare l art. 3 del D. Lgs. 61/2000 include quelle da retribuire a titolo di lavoro supplementare o straordinario, nonché quelle a titolo di integrazione di prestazioni mutualistiche e previdenziali). RETRIBUZIONE CONVENZIONALE ANNUA PER SOCI E COLLABORATORI FAMILIARI DI DITTE NON ARTIGIANE ,80 (dal 01/01/2013) ,10 (dal 01/07/2013) Media annuale CO.CO.PRO. Il premio si Calcola Sulle Retribuzioni Effettive che non possono essere inferiori al minimale di rendita ne superiori al massimale. MINIMALE DI RENDITA: ,80 (dal 01/01/2013) ,10 (dal 01/07/2013) MASSIMALE DI RENDITA: ,20 (dal 01/01/2013) ,90 (dal 01/07/2013) MASSIMALE PER I DIRIGENTI ,20 (dal 01/01/2013) ,90 (dal 01/07/2013) Media annuale RETRIBUZIONE GIORNALIERA PREVISTA PER: - ALLIEVI CORSI DI FORMAZIONE - LAVORI SOCIALMENTE UTILI

8 51,72 (dal 01/01//2013) 53,28 (dal 01/07/2013) SCONTO DEL 14,17% (L. 147/2013 Art. 1 Comma 128) Viene applicato per tutte le tipologie di premi e contributi dovuti dalle ditte appartenenti ai quattro settori, nonché per le polizze Rx, facchini, etc. Lo Sconto viene legato all andamento infortunistico aziendale rilevato dall istituto nel modo di seguito indicato. Per le ditte attive da oltre un biennio : Dipendenti : Viene concesso se il Tasso Applicabile (TA) </= al Tasso Medio di tariffa(tm) Artigiani: Viene concesso se l Indice di Gravità Aziendale (IGA) </= all Indice di Gravità Medio (IGM) Nelle nuove basi di calcolo, già inviate alle ditte, nella colonna Riduzione Legge 147/2013 è presente l eventuale sconto applicabile. Per le ditte che non hanno ancora maturato il biennio: Non essendo ancora presente l oscillazione per ottenere lo sconto, le ditte devono dimostrare l osservanza delle norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro presentando in modalità telematica il Modello OT20.

9 Se già presentato, lo sconto opera in automatico; Nel caso contrario è possibile presentarlo in qualsiasi momento purché entro il biennio. Per gli artigiani: Con dipendenti: se già prodotto l OT 20 per i dipendenti, lo stesso modello consente anche ai componenti del nucleo artigiano di fruire del beneficio; Senza dipendenti: dovrà essere presentato il predetto modello, valorizzando la casella di nuova istituzione presente nel frontespizio e, ovviamente, gli interventi effettuati, previsti e indicati nella seconda pagina. In sintesi

10 Lo sconto è utilizzabile unicamente in rata e sarà applicato al premio ordinario (Imponibile Retribuzioni soggette a sconto Sconti vari). Al risultato finale andranno poi aggiunte: 1) l eventuale addizionale amianto e 2) l 1% per l Anmil. SERVIZI EROGATI DAL CONTACT CENTER MULTICANALE E ASSISTENZA TECNICA Sono stati messi a disposizione degli utenti nuovi ed ulteriori canali di accesso: Il servizio INAIL RISPONDE (disponibile nel Portale per richiedere informazioni o chiarimenti sull utilizzo dei servizi online ed approfondimenti normativi e procedurali; Il servizio "CHAT, un sistema di messaggistica istantanea, attivabile durante l'utilizzo dei servizi on line di Punto Cliente, per ricevere in modalità interattiva assistenza dagli operatori del CCM; Il servizio di WEB COLLABORATION che consente di condividere il proprio desktop con gli operatori del CCM per una più efficace assistenza nell'utilizzo dei servizi on line; Il servizio SKYPE che consente agli utenti di utilizzare la connessione internet per attivare una conversazione telefonica con gli operatori del CCM.

GUIDA ALL'AUTOLIQUIDAZIONE DEL PREMIO INAIL 2012-2013 : analisi dei punti principali

GUIDA ALL'AUTOLIQUIDAZIONE DEL PREMIO INAIL 2012-2013 : analisi dei punti principali GUIDA ALL'AUTOLIQUIDAZIONE DEL PREMIO INAIL 2012-2013 : analisi dei punti principali Come previsto dal D.P.R. 1124/1965 sono obbligati all assicurazione Inail i datori di lavoro che, nell esercizio delle

Dettagli

GUIDA ALL'AUTOLIQUIDAZIONE DEL PREMIO INAIL 2013-2014 : scadenza al 16 maggio 2014

GUIDA ALL'AUTOLIQUIDAZIONE DEL PREMIO INAIL 2013-2014 : scadenza al 16 maggio 2014 GUIDA ALL'AUTOLIQUIDAZIONE DEL PREMIO INAIL 2013-2014 : scadenza al 16 maggio 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto con le istruzioni operative del 3 febbraio 2014 l Inail ha fornito

Dettagli

Prot.n. 85. CIRC.n. 26 del 23.01.2013 A TUTTE LE IMPRESE ASSOCIATE

Prot.n. 85. CIRC.n. 26 del 23.01.2013 A TUTTE LE IMPRESE ASSOCIATE Prot.n. 85 CIRC.n. 26 del 23.01.2013 A TUTTE LE IMPRESE ASSOCIATE INAIL Autoliquidazione 2012/2013 Regolazione premio anno 2012 ed anticipo rata 2013 con pagamento entro il 18 febbraio 2013 Comunicazione

Dettagli

Circolare 14 settembre 2012, n. 43

Circolare 14 settembre 2012, n. 43 Circolare 14 settembre, n. 43 Utilizzo esclusivo dei servizi telematici dell Inail per le comunicazioni con le imprese - Programma di informatizzazione delle comunicazioni con le imprese ai sensi dell

Dettagli

AUTOLIQUIDAZIONE 2012/2013 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI

AUTOLIQUIDAZIONE 2012/2013 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI AUTOLIQUIDAZIONE 2012/2013 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI Edizione del 14.1.2013 Aggiornamento del 16.1.2013 (vedi pag. 8 e 33) Aggiornamento del 30.1.2013 (vedi pag. 9 24 e 30) Aggiornamento del 12.2.2013

Dettagli

ALLE STRUTTURE CENTRALI E TERRITORIALI

ALLE STRUTTURE CENTRALI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE RISCHI Ufficio Entrate Contributive Processo: Aziende Macroattività: Indirizzi normativi/operativi Entrate Attività: Indirizzi normativi operativi Entrate Tipologia: Note di istruzioni

Dettagli

AGENS Agenzia confederale dei Trasporti e Servizi

AGENS Agenzia confederale dei Trasporti e Servizi Roma, 11 aprile 2014 Prot. n. 025/14/D.11. Alle Aziende associate L o r o S e d i OGGETTO: Autoliquidazione del Premio Assicurativo INAIL 2013/2014. Riduzioni ex L. n. 147/2013 e differimento al 16.05.2014

Dettagli

2 InformaImpresa Venerdì 25 gennaio 2013 SOMMARIO

2 InformaImpresa Venerdì 25 gennaio 2013 SOMMARIO 2 InformaImpresa Venerdì 25 gennaio 2013 SOMMARIO 1 - Appuntamento entro il 18 febbraio e il 18 marzo 2013 (perché il 16 cade di sabato) 2 - Riduzione Premi Speciali Unitari per il settore dell Autotrasporto

Dettagli

ALLE STRUTTURE CENTRALI E TERRITORIALI

ALLE STRUTTURE CENTRALI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE RAPPORTO ASSICURATIVO Ufficio Gestione Rapporti Assicurativi Processo: Aziende Macroattività: Indirizzi normativi/operativi Entrate Attività: Indirizzi normativi operativi Entrate Tipologia:

Dettagli

AUTOLIQUIDAZIONE 2014/2015 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI

AUTOLIQUIDAZIONE 2014/2015 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI AUTOLIQUIDAZIONE 2014/2015 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI Versione del 13/01/2015 con aggiornamento del 26/01/2015 (sostituzione pagine 33 e 36) AUTOLIQUIDAZIONE 2014/2015 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI

Dettagli

AL.P.I. on line. Manuale Aziende

AL.P.I. on line. Manuale Aziende AL.P.I. on line Manuale Aziende Edizione 9.4.2014 Sommario INTRODUZIONE... 1 1 ACCESSO AL SERVIZIO... 3 2 DATORI DI LAVORO, IMPRESE E ALTRI SOGGETTI NON ARTIGIANI... 5 2.1 RETRIBUZIONI REGOLAZIONE... 6

Dettagli

AL.P.I. on line. Manuale Aziende

AL.P.I. on line. Manuale Aziende AL.P.I. on line Manuale Aziende Edizione 13.1.2015 Sommario INTRODUZIONE... 1 1 ACCESSO AL SERVIZIO... 3 2 DATORI DI LAVORO, IMPRESE E ALTRI SOGGETTI NON ARTIGIANI... 5 2.1 RETRIBUZIONI REGOLAZIONE...

Dettagli

AUTOLIQUIDAZIONE 2013/2014 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI

AUTOLIQUIDAZIONE 2013/2014 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI AUTOLIQUIDAZIONE 2013/2014 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI Versione del 4.4.2014 1 AUTOLIQUIDAZIONE 2013/2014 PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI NOVITA Riduzione legge 147/2013 e differimento al 16 maggio 2014

Dettagli

Si informa che sono in corso di spedizione le basi di calcolo per l autoliquidazione 2014/2015, con il relativo prospetto aggiornato.

Si informa che sono in corso di spedizione le basi di calcolo per l autoliquidazione 2014/2015, con il relativo prospetto aggiornato. DIREZIONE CENTRALE RISCHI Ufficio Entrate Contributive Processo: Aziende Macroattività: Indirizzi normativi/operativi entrate Attività: Indirizzi normativi/operativi entrate Tipologia: Note di istruzioni

Dettagli

INAIL L autoliquidazione 2014 e Lo sconto per prevenzione

INAIL L autoliquidazione 2014 e Lo sconto per prevenzione INAIL L autoliquidazione 2014 e Lo sconto per prevenzione Milano, gennaio/febbraio 2014 1 P R E M E S S A L art. 1, c. 128, della legge n. 147/2013 Legge di stabilità 2014 ha previsto una riduzione del

Dettagli

Oggetto: Autoliquidazione del premio 2014/2015 del settore Navigazione. Istruzioni.

Oggetto: Autoliquidazione del premio 2014/2015 del settore Navigazione. Istruzioni. DIREZIONE CENTRALE RISCHI Ufficio Entrate Contributive Processo: Aziende Macroattività: Indirizzi normativi/operativi entrate Attività: Indirizzi normativi/operativi entrate Tipologia: Note di istruzioni

Dettagli

AUTOLIQUIDAZIONE PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI

AUTOLIQUIDAZIONE PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI AUTOLIQUIDAZIONE PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI Edizione del 12 gennaio 2011 1 GUIDA ALL AUTOLIQUIDAZIONE PAG. Autoliquidazione premi e contributi associativi 2 Informazioni generali 3 Riduzioni contributive

Dettagli

INAIL. Autoliquidazione 2014-2015

INAIL. Autoliquidazione 2014-2015 Periodico informativo n. 23/2015 INAIL. Autoliquidazione 2014-2015 Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo metterla al corrente che, lunedì 16 febbraio p.v,. scade

Dettagli

Riduzione premi INAIL delle aziende di autotrasporti: lo sconto per il 2012

Riduzione premi INAIL delle aziende di autotrasporti: lo sconto per il 2012 CIRCOLARE A.F. N. 150 del 26 Ottobre 2012 Ai gentili clienti Loro sedi Riduzione premi INAIL delle aziende di autotrasporti: lo sconto per il 2012 Premessa Con la deliberazione n. 123/2012 l INAIL ha stabilito

Dettagli

Autoliquidazione INAIL 2014/2015

Autoliquidazione INAIL 2014/2015 Manuale Operativo Autoliquidazione INAIL 2014/2015 UR1501150200 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

Il punto di pratica professionale. Limiti retributivi per il calcolo Inail per l anno 2012

Il punto di pratica professionale. Limiti retributivi per il calcolo Inail per l anno 2012 Il punto di pratica professionale Limiti retributivi per il calcolo Inail per l anno 2012 a cura di Monica Livella Funzionario Inail * Il premio Inail viene calcolato dal datore di lavoro facendo riferimento

Dettagli

Gecom Paghe. Autoliquidazione INAIL 2014. ( Rif. rilascio vers. PAGHE 2014.00.00 del 10.01.2014 )

Gecom Paghe. Autoliquidazione INAIL 2014. ( Rif. rilascio vers. PAGHE 2014.00.00 del 10.01.2014 ) Gecom Paghe Autoliquidazione INAIL 2014 ( Rif. rilascio vers. PAGHE 2014.00.00 del 10.01.2014 ) Autoliquidazione INAIL 2014 2 / 57 INDICE Novità 2014... 3 Cooperative agricole e loro consorzi Legge 240/1984...

Dettagli

LA PREMIALITA PER PREVENZIONE A FAVORE DELLE IMPRESE. Belluno 23 Novembre 2012. Dott. Antonio Salvati Direttore Reggente Sede INAIL Belluno

LA PREMIALITA PER PREVENZIONE A FAVORE DELLE IMPRESE. Belluno 23 Novembre 2012. Dott. Antonio Salvati Direttore Reggente Sede INAIL Belluno LA PREMIALITA PER PREVENZIONE A FAVORE DELLE IMPRESE Belluno 23 Novembre 2012 Dott. Antonio Salvati Direttore Reggente Sede INAIL Belluno 1 La prima norma di prevenzione in una norma assicurativa è Legge

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/04/2015 Circolare n. 75 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

VideoLavoro 22 gennaio 2015. Legge di Stabilità 2015: le novità in area lavoro; Novità dell autoliquidazione Inail

VideoLavoro 22 gennaio 2015. Legge di Stabilità 2015: le novità in area lavoro; Novità dell autoliquidazione Inail VideoLavoro 22 gennaio 2015 Legge di Stabilità 2015: le novità in area lavoro; Novità dell autoliquidazione Inail A cura di Luca Vannoni e Monica Livella L autoliquidazione dei premi INAIL 2014/2015 A

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi INAIL: sconto sui premi 2013/2014 al 14,17% Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che l INAIL, con la determina del 11.03.2014

Dettagli

Circolare N.13 del 27 Gennaio 2014

Circolare N.13 del 27 Gennaio 2014 Circolare N.13 del 27 Gennaio 2014 Autoliquidazione INAIL. Arriva la proroga dei termini di pagamento al 16.05.2014 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che il Ministero dell Economia

Dettagli

Quadro Normativo. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione. Circolare n.

Quadro Normativo. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione. Circolare n. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione Circolare n. 25 Roma, 7 maggio 2014 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 18/02/2013

Direzione Centrale Entrate. Roma, 18/02/2013 Direzione Centrale Entrate Roma, 18/02/2013 Circolare n. 28 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 10/04/2015 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/04/2015 Circolare n. 75 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Circolare n. 81. Quadro normativo. Premessa

Circolare n. 81. Quadro normativo. Premessa Direzione generale Direzione centrale organizzazione digitale Direzione centrale prestazioni economiche Direzione centrale prevenzione Direzione centrale rischi Circolare n. 81 Roma, 30 novembre 2015 Al

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 27 10.02.2014 Contributi: gli effetti per il 2014 Riepilogate le disposizioni aventi riflesso sulla contribuzione dovuta dai

Dettagli

Mamme lavoratrici, le istruzioni per ottenere il contributo di 600 euro

Mamme lavoratrici, le istruzioni per ottenere il contributo di 600 euro Inps: Mamme lavoratrici, le istruzioni per ottenere il contributo di 600 euro Dopo il decreto arrivano le istruzioni. A chi spetta, a chi non spetta, le modalità di utilizzo, la domanda e tutto quello

Dettagli

AUTOLIQUIDAZIONE PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI

AUTOLIQUIDAZIONE PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI AUTOLIQUIDAZIONE PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI Edizione 2009 GUIDA ALL AUTOLIQUIDAZIONE PAG. AUTOLIQUIDAZIONE PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI 1 INFORMAZIONI GENERALI 2 AGEVOLAZIONI CONTRIBUTIVE 3 REGIME

Dettagli

LA LETTRE FISCALE. Notiziario mensile N E W S

LA LETTRE FISCALE. Notiziario mensile N E W S LA LETTRE FISCALE Notiziario mensile N E W S CIRCOLARE INFORMATIVA Gennaio 2011 1. COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA L articolo 21 del D.L. n.78 datato 31 maggio 2010 (convertito con

Dettagli

Oggetto: Istruzioni per l autoliquidazione del premio 2013/2014 Settore Navigazione

Oggetto: Istruzioni per l autoliquidazione del premio 2013/2014 Settore Navigazione DIREZIONE CENTRALE RISCHI DIREZIONE CENTRALE SERVIZI ISTITUZIONALI SETTORE NAVIGAZIONE PROT.DCSIN/228/2014 Roma, 30 aprile 2014 A tutte le imprese di armamento Ep.c. Sedi INAIL Settore Navigazione Loro

Dettagli

Circolare N.61 del 9 Aprile 2013

Circolare N.61 del 9 Aprile 2013 Circolare N.61 del 9 Aprile 2013 Rientro al lavoro delle madri lavoratrici. I chiarimenti dell INPS sull erogazione del voucher Gentile cliente con la presente intendiamo informarla è stato pubblicato

Dettagli

GIORNATA DI FORMAZIONE PER L ODCEC DI TORINO LEGGE DI STABILITÀ 2015 E AUTOLIQUIDAZIONE INAIL 21/01/2015. Relatore:

GIORNATA DI FORMAZIONE PER L ODCEC DI TORINO LEGGE DI STABILITÀ 2015 E AUTOLIQUIDAZIONE INAIL 21/01/2015. Relatore: GIORNATA DI FORMAZIONE PER L ODCEC DI TORINO LEGGE DI STABILITÀ 2015 E AUTOLIQUIDAZIONE INAIL 21/01/2015 Relatore: Alessandro Dott. TODESCHELLI Dott. Comm.sta materia «Lavoro» Servizio: Nome servizio Pag.

Dettagli

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza Informativa - ONB Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza INDICE 1 Premessa... 2 2 Sintesi delle principali novità in materia di lavoro e previdenza...

Dettagli

ADEMPIMENTI. Casse Edili e Rilascio DURC: i Requisiti

ADEMPIMENTI. Casse Edili e Rilascio DURC: i Requisiti CIRCOLARE MENSILE GIUGNO 2012 LAVORO - NOVITA DEL MESE NEWS DI GIUGNO ADEMPIMENTI Casse Edili e Rilascio DURC: i Requisiti Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con nota n.8367 del 2 maggio,

Dettagli

INAIL L autoliquidazione 2015 e Lo sconto per prevenzione

INAIL L autoliquidazione 2015 e Lo sconto per prevenzione INAIL L autoliquidazione 2015 e Lo sconto per prevenzione Milano, 3 febbraio 2015 a cura di E. Murolo 1 L autoliquidazione di premi INAIL 2015 a cura di E. Murolo 2 Anche quest anno, entro il 31 dicembre

Dettagli

AUTOLIQUIDAZIONE PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI

AUTOLIQUIDAZIONE PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI AUTOLIQUIDAZIONE PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI Edizione 2005 GUIDA ALL AUTOLIQUIDAZIONE PAG. AUTOLIQUIDAZIONE PREMI E CONTRIBUTI ASSOCIATIVI 1 AVVERTENZE 2 DISPOSIZIONI NORMATIVE IN TEMA DI AGEVOLAZIONI

Dettagli

IMPRESE COMMERCIALI I DATORI DI LAVORO E L INAIL

IMPRESE COMMERCIALI I DATORI DI LAVORO E L INAIL IMPRESE COMMERCIALI I DATORI DI LAVORO E L INAIL L INAIL tutela il lavoratore contro i danni fisici ed economici derivanti da infortuni o malattie causati dall attività lavorativa, ed esonera il datore

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE CON ANNESSA AUTOCERTIFICAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 46 e 47 D.P.R. N.445/2000 s.m.i.

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE CON ANNESSA AUTOCERTIFICAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 46 e 47 D.P.R. N.445/2000 s.m.i. CON ANNESSA AUTOCERTIFICAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 46 e 47 D.P.R. N.445/2000 s.m.i.) COMUNE DI SCIACCA SETTORE 6 - VIA ROMA, 13 92019 SCIACCA AG. Oggetto: AFFIDAMENTO

Dettagli

ALLE STRUTTURE CENTRALI E TERRITORIALI

ALLE STRUTTURE CENTRALI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE RAPPORTO ASSICURATIVO Ufficio Gestione Rapporti Assicurativi Ufficio Politiche Assicurative, Tariffe e Contenzioso Processo: Aziende Macroattività: Indirizzi normativi/operativi entrate

Dettagli

LA BUSTA PAGA DELL OPERAIO EDILE

LA BUSTA PAGA DELL OPERAIO EDILE LA BUSTA PAGA DELL OPERAIO EDILE A cura del GRUPPO SULLE PROBLEMATICHE DEL LAVORO dell Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Torino, Ivrea e Pinerolo Relatore dottoressa Luisella

Dettagli

Quadro Normativo. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione. Circolare n.

Quadro Normativo. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione. Circolare n. Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione Circolare n. 25 Roma, 7 maggio 2014 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture

Dettagli

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO GLI INCENTIVI PER L OCCUPAZIONE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO GLI INCENTIVI PER L OCCUPAZIONE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO GLI INCENTIVI PER L OCCUPAZIONE A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 INCENTIVI PER I LAVORATORI IN CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA

Dettagli

PROVINCIA DI BENEVENTO Settore Avvocatura-Organizzazione del Personale e Politiche del Lavoro

PROVINCIA DI BENEVENTO Settore Avvocatura-Organizzazione del Personale e Politiche del Lavoro ASPI (Assicurazione Sociale per l Impiego) COSA E E una prestazione economica istituita per gli eventi di disoccupazione che si verificano a partire dal 1 gennaio 2013 e che sostituisce l indennità di

Dettagli

Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013

Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013 Circolare N.33 del 21 Febbraio 2013 Telematizzata la domanda delle aziende per l intervento diretto di pagamento ai lavoratori del TFR dal Fondo di garanzia Telematizzata la domanda delle aziende per l

Dettagli

Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 20 MAT e domanda di riduzione del premio ai sensi della Legge 147/2013.

Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 20 MAT e domanda di riduzione del premio ai sensi della Legge 147/2013. Nota 9 maggio 2014, n. 3266 Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 20 MAT e domanda di riduzione del premio ai sensi della Legge 147/2013. Modulo di domanda Come noto (NOTA

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE CON ANNESSA AUTOCERTIFICAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 46 e 47 Legge 445/2000)

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE CON ANNESSA AUTOCERTIFICAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 46 e 47 Legge 445/2000) ISTANZA DI PARTECIPAZIONE CON ANNESSA AUTOCERTIFICAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (Art. 46 e 47 Legge 445/2000) Al COMUNE DI MOGLIANO VENETO PIAZZA CADUTI N.8 31021 MOGLIANO VENETO

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MOD. OT/20

GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MOD. OT/20 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MOD. OT/20 Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 20 delle Modalità di Applicazione delle Tariffe dei Premi (D.M. 12.12.2000) nei primi due anni

Dettagli

per far fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l infanzia o dei servizi privati accreditati.

per far fronte agli oneri della rete pubblica dei servizi per l infanzia o dei servizi privati accreditati. Istruzioni per l erogazione dei contributi per l acquisto dei servizi per l infanzia di cui all art. 4, comma 24, lettera b) della legge 28 giugno 2012, n. 92 1. OGGETTO L articolo 4, comma 24, lettera

Dettagli

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza

Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza CIRCOLARE Febbraio 2014 Legge di stabilità 2014 (L. 27.12.2013 n. 147) - Principali novità in materia di lavoro e previdenza Gentili clienti! Con la presente circolare vorremmo portarla a conoscenza delle

Dettagli

[CIRCOLARE MENSILE ] [Febbraio 2012]

[CIRCOLARE MENSILE ] [Febbraio 2012] A tutti i clienti loro indirizzi [CIRCOLARE MENSILE ] [Febbraio 2012] AGGIORNAMENTO DEI VALORI CONTRIBUTIVI E RETRIBUTIVI PER L ANNO 2012 (Ministero del Lavoro, Decreto 24.01.2012 - INPS, circolari nn.

Dettagli

Periodico informativo n. 70/2016 Donne vittime di violenze di genere: richiesta congedo

Periodico informativo n. 70/2016 Donne vittime di violenze di genere: richiesta congedo Periodico informativo n. 70/2016 Donne vittime di violenze di genere: richiesta congedo Gentile Cliente, con la stesura del presente documento informativo intendiamo fornirle il Mod. Ind_cong:viol_gen

Dettagli

INAIL. L'Autoliquidazione dei premi 2013/2014. Aprile 2014. Associazione Industriale Bresciana

INAIL. L'Autoliquidazione dei premi 2013/2014. Aprile 2014. Associazione Industriale Bresciana INAIL L'Autoliquidazione dei premi 2013/2014 Aprile 2014 Associazione Industriale Bresciana A cura dell Ufficio Lavoro, Previdenza, Assistenza Legale e Sburocratizzazione 1 Sommario INAIL Autoliquidazione

Dettagli

Circolare N. 169 del 19 Dicembre 2014

Circolare N. 169 del 19 Dicembre 2014 Circolare N. 169 del 19 Dicembre 2014 Servizi per l infanzia - aperte le iscrizioni per il biennio 2014-2015 e precisate le modalità per accedere al bonus Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Comune di MISANO DI GERA D ADDA. Provincia di Bergamo Regione Lombardia

Comune di MISANO DI GERA D ADDA. Provincia di Bergamo Regione Lombardia VOUCHER PER ACQUISTO SERVIZI BABY-SITTING: contributo per il pagamento del servizio di baby sitting ovvero per il pagamento di strutture eroganti servizi per l infanzia La legge 92/2012 ha introdotto,

Dettagli

Il lavoratore Mario Rossi ha percepito nel corso dell anno 2.020 1 netti di voucher dalla Alfa S.r.l., 2.020 1 netti

Il lavoratore Mario Rossi ha percepito nel corso dell anno 2.020 1 netti di voucher dalla Alfa S.r.l., 2.020 1 netti Prospetto riepilogativo sull utilizzo dei voucher Valore Minimo di ogni Voucher 10,00 Valore Incassato dal lavoratore 7,50 Somma totale erogabile in un anno solare (quindi dal 01/01 al 31/12) ad ogni lavoratore

Dettagli

COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO: ESCLUSIONE AZIENDE CON TASSO INAIL MAGGIORE DEL 60 X 1000

COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO: ESCLUSIONE AZIENDE CON TASSO INAIL MAGGIORE DEL 60 X 1000 Viale Berlinguer, 8 48124 Ravenna RA - Tel. 0544.516111 Fax 0544.407733 Reg. Imprese/RA, C.F. e P. IVA 00431550391 Albo Società Cooperative Sez. Mutualità prevalente n. A116117 Sito web: www.confartigianato.ra.it

Dettagli

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici

Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici Lavoro & Previdenza La circolare su temi previdenziali e giurislavoristici N. 63 01.04.2014 Intermittenti: chiarimenti sui versamenti volontari Tempo fino al 20 settembre 2014 per le richieste di versamenti

Dettagli

Oggetto Documento Unico di Regolarità Contributiva. Decreto del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale del 24 ottobre 2007.

Oggetto Documento Unico di Regolarità Contributiva. Decreto del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale del 24 ottobre 2007. DIREZIONE GENERALE DIREZIONE CENTRALE RISCHI Circolare n. 7 Roma, 5 febbraio 2008 Al Ai Dirigente Generale Vicario Responsabili di tutte le Strutture Centrali e Territoriali e p.c. a: Organi Istituzionali

Dettagli

Data news: 18/12/2012 Titolo: Indennità di disoccupazione mini ASpI 2012

Data news: 18/12/2012 Titolo: Indennità di disoccupazione mini ASpI 2012 Data news: 18/12/2012 Titolo: Indennità di disoccupazione mini ASpI 2012 Dal 1 gennaio 2013, l indennità di disoccupazione ordinaria con requisiti ridotti non sarà più erogata. Per coloro che nel 2012

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi

Le Circolari della Fondazione Studi Le Circolari della Fondazione Studi ANNO 2016 CIRCOLARE NUMERO 7 PART TIME E PREPENSIONAMENTO Premessa L art. 1 comma 284 della legge 208/2015 introduce uno strumento di flessibilità per lavoratori prossimi

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 01/07/2014

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 01/07/2014 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 01/07/2014 Circolare n. 83 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

Oggetto Riduzione dei premi e contributi per l'assicurazione contro gli infortuni sul

Oggetto Riduzione dei premi e contributi per l'assicurazione contro gli infortuni sul Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali settore navigazione Circolare n. 25 Roma, 7 maggio 2014 Al Ai Direttore generale vicario Responsabili di tutte le Strutture

Dettagli

Quadro Normativo. Inps Direzione generale Direzione centrale entrate. Inail Direzione generale Direzione centrale rischi

Quadro Normativo. Inps Direzione generale Direzione centrale entrate. Inail Direzione generale Direzione centrale rischi Inps Direzione generale Direzione centrale entrate Inail Direzione generale Direzione centrale rischi Circolare Inps n. 83 Circolare Inail n. 32 Roma, 1 luglio 2014 Al Ai Direttore generale vicario (Inps

Dettagli

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori

ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori ASpI, Mini ASpI, Una Tantum per cocopro Tutte le novità sul sostegno al reddito dei lavoratori Giugno 2014 La legge di riforma del mercato del lavoro approvata il 28 Giugno 2012 (L.92/2012) ha introdotto

Dettagli

Contributi 2013 per lavoratori agricoli, concedenti e compartecipanti familiari. (Circolare INPS n. 95 e n. 96 del 11.06.2013)

Contributi 2013 per lavoratori agricoli, concedenti e compartecipanti familiari. (Circolare INPS n. 95 e n. 96 del 11.06.2013) N.284 del 27.06.2013 La Memory A cura di Riccardo Malvestiti Contributi 2013 per lavoratori agricoli, concedenti e compartecipanti familiari (Circolare INPS n. 95 e n. 96 del 11.06.2013) L INPS con due

Dettagli

Direzione Centrale Entrate. Roma, 20/03/2014

Direzione Centrale Entrate. Roma, 20/03/2014 Direzione Centrale Entrate Roma, 20/03/2014 Circolare n. 33 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Circolare n. 34. Roma, 27 giugno 2013

Circolare n. 34. Roma, 27 giugno 2013 Direzione generale Direzione centrale prestazioni Direzione centrale rischi Direzione centrale servizi istituzionali - settore Navigazione Direzione centrale programmazione organizzazione e controllo Direzione

Dettagli

CIRCOLARE DI STUDIO 5/2015. Parma, 22 gennaio 2015

CIRCOLARE DI STUDIO 5/2015. Parma, 22 gennaio 2015 OGGETTO: Legge di stabilità Parte III CIRCOLARE DI STUDIO 5/2015 Parma, 22 gennaio 2015 Si fornisce di seguito una breve scheda di sintesi delle principali novità introdotte per il 2015 dalla L n. 190

Dettagli

ALLE STRUTTURE CENTRALI E TERRITORIALI

ALLE STRUTTURE CENTRALI E TERRITORIALI DIREZIONE CENTRALE RISCHI Ufficio Entrate Contributive Ufficio Politiche Assicurative e Tariffe Processo: Aziende Macroattività: Indirizzi normativi/operativi entrate Attività: Indirizzi normativi/operativi

Dettagli

Circolare N.168 del 15 dicembre 2011. Premi assicurativi 2011-2012. E in corso l invio delle comunicazioni sulla classificazione ai fini tariffari

Circolare N.168 del 15 dicembre 2011. Premi assicurativi 2011-2012. E in corso l invio delle comunicazioni sulla classificazione ai fini tariffari Circolare N.168 del 15 dicembre 2011 Premi assicurativi 2011-2012. E in corso l invio delle comunicazioni sulla classificazione ai fini tariffari Premi assicurativi 2011/2012: è in corso l invio delle

Dettagli

1. Precisazioni e istruzioni operative sull assegno di natalità di cui all articolo 1, commi da 125 a 129 della Legge 23 dicembre 2014, n. 190.

1. Precisazioni e istruzioni operative sull assegno di natalità di cui all articolo 1, commi da 125 a 129 della Legge 23 dicembre 2014, n. 190. Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 17-07-2015 Messaggio n. 4845 Allegati n.2 OGGETTO: Rilascio della procedura di gestione

Dettagli

Roma, 27 marzo 2015. Legge 266 dell 11 agosto 1991 Legge-quadro sul volontariato (GU. 196 del 22 agosto 1991);

Roma, 27 marzo 2015. Legge 266 dell 11 agosto 1991 Legge-quadro sul volontariato (GU. 196 del 22 agosto 1991); Direzione generale Direzione centrale rischi Direzione centrale prestazioni economiche Circolare n. 45 Roma, 27 marzo 2015 Al Direttore generale vicario Ai Responsabili di tutte le Strutture centrali e

Dettagli

DOMANDA DI ISCRIZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA' ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.

DOMANDA DI ISCRIZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA' ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. DOMANDA DI ISCRIZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA' ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 Il sottoscritto,... nato a... e residente a... in via... codice fiscale...

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Gestione Dipendenti Pubblici. Roma, 17-07-2013. Messaggio n.

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Gestione Dipendenti Pubblici. Roma, 17-07-2013. Messaggio n. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Gestione Dipendenti Pubblici Roma, 17-07-2013 Messaggio n. 11532 Allegati n.2 OGGETTO: Modalità di presentazione della domanda

Dettagli

Almeno due anni di assicurazione Requisito Contributivo LA DOMANDA esclusivamente in via telematica

Almeno due anni di assicurazione Requisito Contributivo LA DOMANDA esclusivamente in via telematica INDENNITA DI DISOCCUPAZIONE AL PERSONALE DELLA SCUOLA La legge di riforma del lavoro (la n. 92 del 28 giugno 2012 - riforma Fornero) ha introdotto a partire dal 1.1.2013 il nuovo sussidio di disoccupazione

Dettagli

La NASpI è riconosciuta ai lavoratori che hanno perduto involontariamente l occupazione e che presentano congiuntamente i seguenti requisiti:

La NASpI è riconosciuta ai lavoratori che hanno perduto involontariamente l occupazione e che presentano congiuntamente i seguenti requisiti: Schema di decreto legislativo recante Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in caso di disoccupazione involontaria e di ricollocazione dei lavoratori disoccupati

Dettagli

ASPI e mini-aspi: presentazione telematica delle domande

ASPI e mini-aspi: presentazione telematica delle domande CIRCOLARE A.F. N. 18 del 29 Gennaio 2013 Ai gentili clienti Loro sedi ASPI e mini-aspi: presentazione telematica delle domande Premessa L INPS, con il messaggio n. 760 del 14.01.2013 ha reso note le modalità

Dettagli

OGGETTO: disegno di legge in materia di riforma del mercato del lavoro

OGGETTO: disegno di legge in materia di riforma del mercato del lavoro LINEA DI PRODOTTO PREVIDENZA PA OGGETTO: disegno di legge in materia di riforma del mercato del lavoro Nei giorni scorsi è stato varato dal Governo il disegno di legge recante disposizioni in materia di

Dettagli

SCUOLE PUBBLICHE E SERVIZI ON LINE. INAIL -Direzione Territoriale di Bergamo

SCUOLE PUBBLICHE E SERVIZI ON LINE. INAIL -Direzione Territoriale di Bergamo INAIL -Direzione Territoriale di Bergamo PERCHÉ REGISTRARSI ALL INAIL La registrazione ai servizi on line dell Inail consente ai Dirigenti delle scuole pubbliche di adempiere ai principali obblighi in

Dettagli

Circolare N.18 del 29 Gennaio 2013. ASPI e mini-aspi. Presentazione telematica delle domande

Circolare N.18 del 29 Gennaio 2013. ASPI e mini-aspi. Presentazione telematica delle domande Circolare N.18 del 29 Gennaio 2013 ASPI e mini-aspi. Presentazione telematica delle domande ASPI e mini-aspi: presentazione telematica delle domande Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla

Dettagli

Circolare N.98 del 13 Giugno 2013

Circolare N.98 del 13 Giugno 2013 Circolare N.98 del 13 Giugno 2013 Asili nido. Scade il 20 giugno 2013 l'accreditamento per ricevere l importo del bonus bebè spettante alle lavoratrici madri Gentile cliente, con la presente desideriamo

Dettagli

INDICE PREFAZIONE... 15 CAPITOLO I - LINEAMENTI GENERALI DELL ASSICURAZIONE... 17. Pag.

INDICE PREFAZIONE... 15 CAPITOLO I - LINEAMENTI GENERALI DELL ASSICURAZIONE... 17. Pag. INDICE PREFAZIONE... 15 CAPITOLO I - LINEAMENTI GENERALI DELL ASSICURAZIONE... 17 1.1. L INAIL - CENNI STORICI E NORMATIVI... 17 1.2. IL RAPPORTO ASSICURATIVO... 18 1.3. IL REQUISITO OGGETTIVO... 19 1.4.

Dettagli

CIRCOLARE L.114 ISTRUZIONI OPERATIVE DELLA NUOVA NASPI.

CIRCOLARE L.114 ISTRUZIONI OPERATIVE DELLA NUOVA NASPI. CIRCOLARE L.114 ISTRUZIONI OPERATIVE DELLA NUOVA NASPI. Con la Circolare 94/2015, pubblicata lo scorso 12 Maggio 2015, l INPS, dopo una lunga attesa ha reso note le istruzioni definitive per la presentazione

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio N. 41 del 18 Marzo 2015 Ai gentili clienti Loro sedi Bando ISI: fino al 7 maggio 2015 inserimento del progetto per ottenere gli incentivi Gentile cliente, con la presente

Dettagli

Roma, 27-06-2014. Messaggio n. 5661

Roma, 27-06-2014. Messaggio n. 5661 Direzione Centrale Prestazioni a Sostegno del Reddito Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Risorse Umane Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Organizzazione Direzione

Dettagli

Finanziamenti alle imprese Avviso 2014 (art. 11 comma 5 D. Lgs n. 81/2008 e s.m.i.)

Finanziamenti alle imprese Avviso 2014 (art. 11 comma 5 D. Lgs n. 81/2008 e s.m.i.) (allegato) Finanziamenti alle imprese Avviso 2014 (art. 11 comma 5 D. Lgs n. 81/2008 e s.m.i.) OGGETTO Attraverso la pubblicazione di un Avviso quadro nazionale, nella cui cornice si inseriscono i singoli

Dettagli

LA RIFORMA DEL LAVORO. GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI A cura di Provincia di Torino Servizio Coordinamento Centri per l Impiego 21/01/2013

LA RIFORMA DEL LAVORO. GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI A cura di Provincia di Torino Servizio Coordinamento Centri per l Impiego 21/01/2013 LA RIFORMA DEL LAVORO GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI A cura di Provincia di Torino Servizio Coordinamento Centri per l Impiego 21/01/2013 Fonti normative: RIFORMA DEL LAVORO: AMMORTIZZATORI SOCIALI Legge 28

Dettagli

[CIRCOLARE MENSILE ] [Aprile 2009]

[CIRCOLARE MENSILE ] [Aprile 2009] A tutti i clienti in indirizzo [CIRCOLARE MENSILE ] [Aprile 2009] NOVITA IN TEMA DI CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI (INPS, messaggi nn. 6990/2009 e 7526/2009) Vista l attuale situazione economica e, soprattutto,

Dettagli

Rateazione per il pagamento dei debiti contributivi. Criteri e modalità di applicazione Circolare INAIL 23.07.2004 n. 44

Rateazione per il pagamento dei debiti contributivi. Criteri e modalità di applicazione Circolare INAIL 23.07.2004 n. 44 Rateazione per il pagamento dei debiti contributivi. Criteri e modalità di applicazione Circolare INAIL 23.07.2004 n. 44 Organo: INAIL - DIREZIONE GENERALE - DIREZIONE CENTRALE RISCHI Documento: Circolare

Dettagli

JOBS ACT I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI E IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI

JOBS ACT I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI E IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI NEWSLETTER n. 21 16 marzo 2015 JOBS ACT I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI E IL CONTRATTO A TUTELE CRESCENTI RIFERIMENTI: Legge 10 dicembre 2014 n.183 Decreto Legislativo 4 marzo 2015 n. 22 Decreto Legislativo

Dettagli

ASpI e Mini ASpI cooperative: contributi in allineamento fino al 2017

ASpI e Mini ASpI cooperative: contributi in allineamento fino al 2017 ASpI e Mini ASpI cooperative: contributi in allineamento fino al 2017 Per gli anni 2014 2017 confermato il percorso di allineamento graduale dell aliquota contributiva ordinaria ASpI e Mini ASpI dovuta

Dettagli

Nel rimanere a Vostra disposizione per eventuali chiarimenti, porgiamo i più distinti saluti.

Nel rimanere a Vostra disposizione per eventuali chiarimenti, porgiamo i più distinti saluti. DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 28 febbraio 2013 Oggetto: Circolare n. 5/2013 del 28 febbraio

Dettagli

e, per conoscenza, Importo dei contributi. Coefficienti di ripartizione.

e, per conoscenza, Importo dei contributi. Coefficienti di ripartizione. Direzione Centrale Entrate Roma, 08/02/2013 Circolare n. 25 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

coop. servizi scuole materne - Brescia

coop. servizi scuole materne - Brescia EROGAZIONE CONTRIBUTI PER SERVIZI ALL'INFANZIA L Inps, con il messaggio n. 9524 del 10 dicembre 2014, rende noto che le strutture eroganti servizi per l infanzia appartenenti alla rete pubblica o privata

Dettagli