RELAZIONE DEL PRESIDENTE 1 Luglio Giugno 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE DEL PRESIDENTE 1 Luglio 2013 30 Giugno 2014"

Transcript

1 ! RELAZIONE DEL PRESIDENTE 1 Luglio Giugno 2014

2 INDICE Introduzione 3 Attività associative 4 Collaborazioni Internazionali 9 Fare Didattica nel web Pubblicazioni 10 Storia dell'informatica 11 Olimpiadi in Informatica 13 Giovani Talenti 14 CIO AICA FORUM 15 Didamatica Congresso Nazionale AICA Il costo dell'ignoranza informatica 18 Programmi di certificazione e servizi relativi alle competenze digitali 19 Certificazioni per utenti ICT 20 Certificazioni per specialisti e professionisti ICT 24 Il prospetto INAIL 25 e-leadership 26 La Qualità 27 Comunicazione 28

3 IntroduzIone L esercizio è stato affollato di eventi (ne sono stati registrati 106) che, nonostante la difficile situazione economica del Paese in generale, e della scuola in particolare, hanno consentito alla Associazione, non solo di chiudere un bilancio economico positivo, ma anche di aprire promettenti prospettive di sviluppo in più direzioni. Di seguito si richiamano le più rilevanti. Sulla ECDL, si è portato a conclusione il ciclo di annunci sulla nuova impostazione del programma che, con profondi cambiamenti sia nei contenuti che nella struttura, ha rivitalizzato e reso attuale una certificazione che si è diffusa in tutto il mondo. Si è trattato di un road-show che ha consentito di incontrare circa 1500 persone tra docenti e dirigenti scolastici in 7 città (Torino, Milano, Firenze, Roma, Pisa, Napoli, Palermo) La nuova ECDL ha anche ottenuto, ad Aprile scorso, il riconoscimento di ACCREDIA, l Ente Nazionale che autorizza la certificazione di competenze delle persone ai sensi della norma ISO17024 e del D.L. 13/2013. In parallelo con il rilancio di ECDL, e in modo ad esso complementare, si è avviato quest anno un percorso di formazione certificata, denominato LOGIC, che, a partire dalla scuola primaria, si propone di sviluppare le capacità di problem-solving dei ragazzi, attraverso il cosiddetto computational thinking. L obiettivo è di estendere questo approccio a tutti i livelli scolastici, anche per agevolare, sul piano dell eccellenza, la partecipazione alle Olimpiadi di Informatica. Sullo stesso percorso ideale di LOGIC, va citato il consolidamento del programma PPS (Problem Posing & Solving), sviluppato in collaborazione con il MIUR, l Università e il Politecnico di Torino, che, nel secondo biennio del Liceo Scientifico, si propone di introdurre, negli insegnamenti di matematica e fisica, la forma mentis necessaria a impostare correttamente e a risolvere problemi con strumenti di calcolo evoluto. pscente livello di consenso da parte degli insegnanti di matematica e di informatica, che partecipano attivamente a una comunità di pratica, ma anche da parte dei loro allievi. Nel corso dell anno corrente, si dovrebbero definire i criteri e le modalità di certificazione, sia dei docenti che degli studenti. Un fronte di importanza strategica per AICA è quello delle competenze professionali di tipo digitale. Il frame europeo di riferimento, l e-cf (e-competencies Framework), è stato assunto come standard da UNI (l Ente Nazionale di Normalizzazione), facendo del nostro Paese il primo in Europa a prendere questa decisione. AICA, nel corso dell esercizio, ha continuato la sua collaborazione con il CEPIS per rendere disponibile ai professionisti digitali europei, a titolo assolutamente gratuito, un self-assessment online delle loro competenze rispetto ad e-cf. Ha inoltre completato l attività di arricchimento di e-cf, condotto sulla base della pluriennale esperienza accumulata con il modello EUCIP, per poterlo utilizzare ai fini della valutazione e della certificazione delle competenze. Il modello che si è così venuto a creare è stato nominato, in sintonia con il CEPIS, e-cf plus. L e-cf plus è attualmente in fase di applicazione concreta in una organizzazione complessa come INAIL (Istituto Nazionale per gli Infortuni sul Lavoro). Sempre su questo tema il Consiglio Direttivo Centrale ha accantonato, in una specifica riunione, la trasformazione di AICA in una Associazione Professionale secondo il D.L. 4 del 2013, ritenendo fondamentale mantenere la connotazione culturale e di indipendenza che la contraddistingue e che potrebbe essere compromessa da una tale evoluzione. In ultimo, è opportuno ricordare il successo di WebTrotter, il giro del mondo in 80 minuti, la competizione a squadre, tenutasi il 4 Aprile 2014, con la quale gli studenti si sono cimentati a trovare sul web risposte a quesiti interdisciplinari di carattere culturale. L iniziativa ha ottenuto la sponsorizzazione del MIUR che ci ha richiesto, per la seconda edizione, nel 2015, di affiancare un programma di formazione in e-learning rivolto ai docenti coinvolti. Le competenze tecniche richieste dalla gara sono quelle tipiche della Nuova ECDL, in particolare dei moduli computer essentials, online essentials e online collaboration. 3

4 AttIvItà AssocIAtIve 1. Situazione Soci La situazione soci nel corso dell esercizio è rimasta sostanzialmente stazionaria con alcune tendenze emergenti che può essere utile sottolineare. Diminuiscono proporzionalmente i soci collettivi e aumentano quelli individuali, in particolare, dei giovani. Come prima accennato, nel corso dell anno, il Consiglio Direttivo Centrale (CDC) si è confrontato sulla opportunità o meno di una trasformazione della nostra associazione, da culturale quale è oggi, a professionale, secondo le indicazioni legislative. La discussione è stata molto vivace e, a conclusione, si è deciso di non procedere nella formalizzazione di uno statuto di associazione professionale, per non compromettere l immagine di indipendenza di cui AICA gode nei riguardi delle Istituzioni e del pubblico. È stato tuttavia concordato che venga spinta nella associazione la creazione di una categoria di soci professionisti, cui indirizzare prioritariamente i servizi di assesment, qualificazione e certificazione secondo il frame europeo e-cf che, approfondito con l esperienza EUCIP, è congiunto in e-cf plus, il modello proprietario di AICA e CEPIS. Una volta coinvolti i soci sul tema delle professioni ICT, operazione in corso di svolgimento, e che si estenderà ai prossimi anni, è presumibile che si verificheranno modifiche strutturali nella partecipazione associativa con un significativo sviluppo della parte specialistica. situazione soci Categoria al 3 luglio 2013 al 25 giugno 2014 Ordinari Studenti Collettivi TOTALE Nuove Sezioni Agli inizi del 2014 si è costituita la sezione Toscana, con Presidente Alessandro Fantechi dell Università di Firenze 3. Attività delle Sezioni AICA Nord-Est L anno 2013/2014 è stato caratterizzato da numerosi seminari, patrocini e attività didattiche, promosse grazie alla collaborazione con Enti e associazioni del territorio triveneto: l Università di Udine, ALSI, AICQ Triveneta, AEIT Trieste, ISACA Venice Chapter e Ordine degli Ingegneri di Udine. Segue un elenco sommario. Ciclo di seminari all'università di Udine, sugli argomenti: Digital Forensics e investigazioni informatiche; 20 maggio 2014, relatore Dott. ing. Nicola Chemello, esperto certificato per le analisi forensi. Disciplina e tutela giuridica dei programmi per elaboratore Il ruolo della SIAE, 13 maggio 2014, relatore Avv. Ramona Zilli - Membro della Commissione Informatica dell Ordine Avvocati di Udine Bitcoin & CryptoCurrency Bitcoin e l Hacking monetario: la nuova frontiera, 6 Maggio 2014 relatore Pietro Brunati, Professionista che da decenni si occupa di Information Security. Diritto alla Privacy e controlli tecnologici sul lavoratore, 29 aprile 2014, relatore Avv. Francesco Ronco. L Informatica FORENSE come vantaggio di tutela e business aziendale, 15 aprile 2014, relatore Pietro Brunati. 4

5 Il ciclo di seminari ha riscosso molto successo con circa 100 persone presenti a ciascuno evento. Per questi seminari sono stati riconosciuti 2 CPE per ISACA Venice e 2 Crediti Formativi Professionali per gli Iscritti all Ordine degli Ingegneri. Altre iniziative analoghe riguardano: Ciclo di 7 seminari sulla qualità Patente Europea per la Qualità: EQDL. Il 1 Aprile 2014 presso l aula 5 del Polo Scientifico dell Università di Udine si è svolto il primo seminario del ciclo organizzato da Aica Nord Est in collaborazione con ISACA e AICQ e finalizzato al conseguimento della certificazione EQDL Start. Vengono riconosciuti crediti formativi (CFU) all interno dell insegnamento di Etica Informatica, diritto e qualità agli studenti delle lauree triennali e magistrali in discipline informatiche. Seminario su L informatica forense come vantaggio di tutela del business aziendale, 27 novembre 2013 Treviso, presso Veneto Formazione, e casi pratici introdotti da Pietro Brunati. Convegno software solido ed usabile: Venerdì 27 Giugno 2014 dalle ore 15:00 alle 19:00 si è svolto il convegno sul software solido ed usabile organizzato dalla nostra Sezione con Confindustria Udine ed altri partner. Per questo convegno sono stati riconosciuti 2 CPE per ISACA Venice e 2 Crediti Formativi Professionali per gli Iscritti all Ordine degli Ingegneri. Sono stati patrocinati numerosi eventi organizzati da ISACA Venice. La collaborazione è tuttora attiva, tanto che abbiamo già dato il nostro patrocinio a eventi dell autunno Verso il governo dei sistemi informativi, meeting sulla governance IT 29 maggio 2014 a Padova COBIT 5 for Governance, Giovedì 28 novembre 2013 Verona, Auditorium Cattolica Assicurazioni Soluzioni e sicurezza per applicazioni mobile e payments, in collaborazione con Università Ca Foscari di Venezia, Venerdì 27 settembre 2013 Corso Consolidamento delle competenze previste per la Certificazione CISA, fine Dicembre insieme a SEC Servizi, KPMG, AICQ Triveneta, ALSI e UNIUD, Presso Università di Udine Novembre Cerimonia di consegna dei diplomi ai primi 23 Tecnici Superiori ITC (Istituto Tecnico Superiore), Venerdì 29 novembre 2013 Pordenone, ITS Kennedy 2 corsi finanziati ITS per esperti Cloud e BIG DATA, che comprendono certificazioni di AICA. E stata sostenuta l associazione Centro regionale FVG per gli IFTS nel comparto dell informatica, e l inserimento di AICA nel Comitato di Pilotaggio e nella compagine sociale della Fondazione ITS Kennedy di Pordenone. Il 17 e 18 Maggio 2014 il presidente Bruno Lamborghini, insieme al Presidente AICA Nord-Est, ha partecipato al Premio Terzani a Udine organizzato da Vicino-Lontano. Presente anche il Rettore dell Università Albreto Felice De Toni. Il 17 settembre 2013 Udine, Futuro del lavoro e lavoro del futuro: da Adriano Olivetti alla società della conoscenza. All iniziativa ha partecipato il presidente Bruno Lamborghini, insieme al Presidente AICA Nord-Est. AICA Nord EST era presente alla fiera dell elettronica informatica e radioamatore a Pordenone prevista nelle giornate del 25, 26 e 27 Aprile La sezione Nord-Est ha avuto modo di presentare le iniziative ed attività di AICA congiuntamente alle certificazioni sulle competenze informatiche; AICA Nord Est era presente nello Stand insieme al Consorzio Universitario, all Istituto Kennedy ed alla Fondazione Kennedy di Pordenone. 11 e 12 aprile 2014 Bassano del Grappa presso Bassano Expo, fiera convegno HItechSCHO- OL Per una scuola tecnologicamente sostenibile. Convegno Nazionale ed evento fieristico sulle tecnologie per la didattica, organizzato da CTSS Bassano Asiago e in collaborazione con AICA Nord-Est, USR Veneto, Comune di Bassano del Grappa, Bassano Expo, BRICKS. Ai convegni ed all esposizione, hanno partecipato centinaia di docenti e dirigenti provenienti non solo da Veneto ma anche dal Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Trentino, Lombardia, Liguria ma anche dal centro Italia e Meridione. Play Music - Giovedì 5 dicembre Teatro Toniolo, Conegliano, Evento organizzato da Vivere la Cittadinanza, in cui sono intervenuti, oltre ad Antonio Piva e Giuliano Grillo di AICA Nord-Est, il dirigente della Polizia Postale e Comunicazioni, il dirigente dell UST e il referente di Sanremo Giovani 2013 (per la musica digitale). 5

6 L informatica è ancora una prospettiva inedita sul mondo, 15 marzo Aula magna dell I- SIS GIORGI-FERMI a Treviso. Convegno sulle iniziative a supporto della innovazione digitale, organizzato dall IC di Maserada sul Piave in collaborazione con AICA Nord-Est. Giornata di studio A scuola con l ipad Giovedì 24 ottobre 2013 San Giorgio di Mantova, Auditorium, rivolta a dirigenti, docenti, genitori; evento in collaborazione con l Istituto Comprensivo San Giorgio di Mantova, AISAM e con il patrocinio dell UST di Mantova. Convegno competenze digitali e certificazioni il valore delle competenze e delle certificazioni digitali Friuli Venezia Giulia. Lunedì 5 Maggio Il convegno è organizzato da AICA, ITS Kennedy di Pordenone e il Comune di Pordenone in collaborazione con la regione Friuli Venezia Giulia e MIUR, USR, patrocinato da Confindustria Digitale e supportato dal DITEDI. Competenze informatiche e certificazioni nel Sistema Scolastico di Nuovo Ordinamento e nel Mondo del Lavoro, 22 Maggio ISIS Arturo Malignani di Udine. Convegno rivolto a Dirigenti Scolastici, Insegnanti della Scuola primaria e secondaria, Referenti informatici delle Scuole, organizzato da AICA Nord Est insieme ad AICQ Triveneta e l Ufficio Scolastico Regionale del Friuli Venezia Giulia nell ambito del progetto GO ON FVG e in collaborazione con DITEDI. Si sono svolti oltre 15 incontri nelle scuole test center AICA che hanno visto la presenza di numerosi studenti (in media, oltre 250 per scuola). Le locandine degli eventi si possono visionare nel sito della sezione. L abilitazione del portale della sezione ha permesso di pubblicare tutti i contenuti degli eventi, facilitare l invio degli inviti e dare maggiore visibilità all attività svolta a livello locale e nazionale. Gli eventi precedenti si possono trovare sul portale di cui è possibile scaricare locandine e foto relative. AICA Lombardia Il 14 genniao 2014, con l insediamento del nuovo direttivo eletto a novembre 2013, la sezione si e ridenominata Sezione Lombardia con l obiettivo di estendere la sua attivita su tutto il territorio della regione. A fronte di questo cambiamento le attivita sono state progettate per abbracciare e coinvolgere maggiormente il territorio attraverso l intensificazione di interventi destinati alle singole province lombarde. Le varie tipoligie di azioni sono richiamate di seguito. Iniziative rivolte al mondo della scuola con una serie di incontri presso i Test Center in tutte le provincie lombarde con l'obbiettivo di ascoltare e raccogliere le esigenze e le proposte dei Test Center; illustrare la nuova ECDL e la novità del "bollino" Accredia; raccontare l'insieme delle proposte AICA e informare su attivita', opportunita', vantaggi. Incontri gia effettuati: 06/06/2014: Provincia di Pavia presso Istituto Bordoni in Via S. Carlo 2 PAVIA 26/09/2014: Provincia di Varese presso ITC Enrico Tosi Viale Stelvio, BUSTO ARSIZIO (VA) 3/10/2014: Provincia di Como presso IIS "Jean Monnet"Via S. Caterina, MARIANO COMENSE (CO) Collaborazione con altre associazioni proseguendo le attivita gia iniziate nel corso dell anno , in particolare con AUSED e ClubTI Milano, attraverso i gruppi di lavoro congiunti. Il Gruppo di lavoro IT Systems Architect: tra giugno 2013 e giugno 2014 ha organizzato 6 eventi a cui ha contribuito e partecipato anche AIPSI; gli eventi sono stati accessibili sia in presenza sia in remoto via web: 14 ottobre 2013: L'identity management nella sfida dell'interoperabilità 26 febbraio 2014: Collaborative Business: fattura ed identità elettronica 18 marzo 2014: Facciamo luce sul Quantum Computing 15 aprile 2014: IT Governance, business e modelli di riferimento 20 maggio 2014: Dalla domotica alla smart cities: l'impatto dell'internet delle cose su architetture e sicurezza ICT 26 giugno 2014: MapReduce e Hadoop eco-system: tecnologie abilitanti per analisi di Big Data 6

7 Il Gruppo di lavoro Sanità: Proseguono i lavori del percorso triennale per un premio denominato ehealth4all con Club TI e Aused, e che si concluderanno a giugno 2015 con la premiazione nell ambito di Expo Il premio ehealth4all si propone di essere un significativo stimolo culturale sui temi dell innovazione che, abilitata dalle tecnologie dell Informazione, può dare un significativo impulso alla gestione del sistema salute e benessere, ponendo il cittadino al centro e non più solo oggetto delle cure del sistema sanitario. Il Gruppo di lavoro Responsabilità Sociale di Impresa: Proseguono gli incontri del Gruppo di Lavoro, sulle tematiche della Responsabilità Sociale di Impresa nel comparto della Information & Communication Tecnology con l obiettivo di pianificare 3 workshop sugli argomeni ambiente, personale e sociale per convergere poi su un evento unico (da effettuarsi nel 2015). Il Gruppo di lavoro Eccellenze e Innovazione: Proseguono gli incontri del Gruppo di Lavoro organizzato con AUSED, AISM e Netconsulting per organizzare l evento su Innovazione nel R. Bellini, nell'ambito del gruppo, ha sviluppato un articolo per Mondo Digitale. Iniziative di orientamento al mercato del lavoro: Per neo-laureati il servizio Costruisci il tuo futuro nell informatica, in collaborazione con Prospera e con CINI, le cui edizioni continuano dal 2011 e si sono estere alle Università di Pavia e Milano Bicocca. L edizione , la cui promozione ha beneficiato anche dell utilizzo dei social network, si è ampliata al coinvolgimento della sede di Crema. Per soci professionali il servizio Ri-progetta il tuo futuro nell informatica, che è un vero e proprio percorso che consente al professionista di acquisire consapevolezza dei suoi punti di forza e di debolezza, riuscendo a valorizzare al meglio le competenze in suo possesso. Il percorso comprende una serie di workshop destinati a supportare l attività di Self Assessment basata sullo standard di competenze e-cf, l interpretazione del Report Personale, le Linee Guida per la stesura del Curriculum Vitae in coerenza con i risultati ottenuti e un colloquio di orientamento individuale. Nel 2013 si e conclusa la seconda edizione del percorso, basata sul nuovo modello EUCIP/ e-cf. La novità dell anno 2014 ha riguardato appunto l adozione del nuovo e-cf plus. Alcuni consiglieri del direttivo della sezione AICA Lombardia sono attivamente coinvolti anche nelle attivita di AICA nazionale, citate in questo rapporto, tra cui Il progetto CEPIS e-competence Benchmark. Da giugno 2013 è operativo, come servizio europeo precompetitivo del CEPIS che dà la possibilità di far produrre a ciascuno specialista ICT europeo il suo Professional Personal Report, basato sul framework Europeo (e-cf). La proposta CEPIS è promossa presso tutti i 28 paesi aderenti alla UE e permetterà di costruire anche report nazionali di benchmark fra i diversi paesi che avranno superato una soglia minima di profili compilati. AICA ha contribuito attivamente sia alla progettazione che alla promozione in Italia e dal 1 di settembre 2013 il questionario per la autoproduzione del Professional Personal Report è accessibile oltre che attraverso il sito anche su il sistema giornalistico on line del Sole-24 ore. AICA Puglia Salerno 18 settembre 2013 Workshop organizzato da AICA-Puglia sul Digital Forensics Bari 7 novembre 2013 La Sezione ospita l incontro su La Nuova ECDL Nasce una Nuova Competenza La tua (Politecnico di Bari) Taranto - 10 dicembre 2013 ECDL Health: un supporto alle professioni sanitarie (presso Istituto LISIDE di Taranto) 7

8 Lecce - 13 dicembre 2013 Presentazione Progetto LOGIC (Università del Salento Scienze della Formazione) Bari 2 aprile 2014 La Sezione incontra studenti e dottorandi in Ingegneria dell Informazione insieme a Confindustria e Distretto Produttivo dell Informatica della Regione Puglia per la Presentazione delle nuove Certificazioni AICA Bari 7 maggio 2014 Partecipazione della Sezione all incontro col Seminario di Storia della Scienza, Università degli Studi Aldo Moro di Bari Bari - 6 giugno 2014 Incontro Sezione AICA Puglia (Politecnico di Bari) sul tema ecf - nuove competenze nel settore ICT e relative certificazioni con la partecipazione di Agenda per l Italia Digitale e Distretto Produttivo dell Informatica della Regione Puglia Premiazione Concorso IT IS MINE III Ed. (USR Puglia AICA) Il lavoro che vorresti svolgere - il ruolo delle tecnologie informatiche necessarie nella scuola. AICA Liguria E' stato di un anno di continuità in cui sono proseguite le azioni in corso nell'anno precedente. In particolare: Si è svolta la terza edizione del corso di alfabetizzazione informatica per i giovani in disagio sociale (abbandono scolastico e problemi giudiziari), sponsorizzato dal Rotary Genova (Distretto 2030) -in collaborazione con ALPIM, Scuola Politecnica dell Università degli studi di Genova, Regione Liguria, Provincia di Genova e Polizia Postale-. A ottobre verrà definita l organizzazione della quarta edizione. E' stato assegnato il Premio Perotto 2013 per l'innovazione digitale destinato a giovani (<30 anni) che è stato organizzato congiuntamente al Premio Zucca con la collaborazione di CTI Liguria e del Club Dirigenti di Torino (vedi anche il capitolo comunicazioni) Alcuni soci della Sezione hanno contribuito alla stesura del libro La città digitale: sistema nervoso della smart city sponsorizzato dal CTI Liguria ed edito dalla Franco Angeli. Per quanto riguarda i convegni in collaborazione con il CTI Liguria, si sono organizzati i seminari: Internet delle cose con la collaborazione del Dipartimento DIBRIS della Scuola Politecnica dell'università; Ri-progetta il tuo futuro con la collaborazione della Sezione Lombardia. Inoltre vi è stata una relazione invitata di AICA nazionale sull'attuale evoluzione delle certificazioni professionali e della relativa normativa. Sono continuati i rapporti con le Istituzioni, le scuole, ed altre associazioni locali per la condivisione di iniziative volte allo sviluppo della cultura informatica e alla promozione delle certificazioni. In particolare con le scuole si è concentrata l'attività sugli Istituti Tecnico-Economici ad articolazione Sistemi Informativi Aziendali per favorirne la partecipazione al progetto EUCIP Core. AICA Lazio Nel periodo Luglio 2013 Giugno 2014 la sezione ha operato su più fronti: nell ambito dei lavori per Agenda Digitale Italiana convogliando tutti i contributi di AICA sui temi delle competenze digitali; nel progetto EUCIP Core negli Istituti Scolastici ad indirizzo economico, in collaborazione con il MIUR, coordinando l azione formativa dei 200 docenti di informatica e di economia coinvolti nell operazione. collaborando alla organizzazione del Convegno Informatics Warfare 2013 centrato sul tema della protezione delle infrastrutture e svoltosi presso l Università Sapienza di Roma (centro CIS: Cyber Intelligence and Information Security). Il convegno è stato l occasione per conferire il Premio EUCIP Champion 2013 al Senatore Generale Luigi Ramponi, Presidente del CESTUDIS (Centro Studi Difesa Sicurezza). 8

9 Svolgendo azioni di sensibilizzazione di docenti di scuole secondarie superiori (Licei, Istituti Tecnici, Istituti Professionali) sulla awareness del potenziale delle tecnologie digitali nel mondo del lavoro. È da queste esperienze che deriva il syllabus ICT4JOB, presso in carico della Regione Toscana nell ambito della iniziativa TRIO, come base per lo sviluppo della figura dell e-leader di cui si parlerà nell'apposito paragrafo di questa relazione. collaborazioni InternAzIonAlI AICA partecipa da tempo a progetti a cofinanziamento comunitario, in particolare nel ambito del Lifelong Learning Programme prima e ora di Erasmus. Ciò permette di prendere parte ad attività di ricerca e di elaborazione a livello europeo, di stabilire rapporti con organizzazioni, centri di ricerca, scuole e università italiane ed europee e di diffondere l esperienza e le proposte di AICA. Consente inoltre ad AICA di aiutare alcuni suoi partner (test center) ad acquisire una visibilità internazionale. Progetti conclusi nel periodo Sloop2desc ( ) Progetto di trasferimento dell innovazione del precedente progetto SLOOP. Promotore l ITD-CNR di Palermo. Partner italiani, irlandesi, rumeni e sloveni. Il progetto ha proposto a 400 docenti italiani e ad altri docenti rumeni e sloveni un corso di formazione in rete sulla didattica delle competenze basata, in particolare, sul framework EUCIP/eCF plus. Il progetto viene citato in questa sede, nonostante, si sia concluso da tempo, in quanto all origine di Fare Didattica sul Web 2.0 (vedi paragrafo successivo) SME 2.0 ( ) Progetto di formazione per personale delle PMI sull utilizzo di strumenti open-source e di ambienti web 2.0 per le attività aziendali. Promotore l organizzazione ungherese PROMPT. Partner ungheresi, irlandesi, italiani e UK (Scozia) Nell ambito di questo progetto, a maggio giugno 2013, è stato erogato con risultati molto positivi a personale di aziende italiane uno dei quattro moduli didattici online sviluppati nel progetto: Gestire l informazione nel web. SPREAD ( ) Progetto di mobilità degli insegnanti promosso dall IS Pagano di Napoli. Oggetto del progetto è l individuazione di linee d azione contro la dispersione scolastica. Il ruolo di AICA è consistito nel fornire (in due incontri: a Napoli e a Siracusa) indicazioni su come il tema competenze/certificazioni possa inserirsi in tali azioni. ITACA ( ) Progetto di trasferimento dell innovazione basato sul framework EUCIP/eCF plus. Promotore l ITIS Giordani di Napoli, coordinatore AICA, partner italiani, ungheresi, spagnoli (ATI e Fundación Eucip España). Il progetto, partito con l idea di proporre agli IT ad indirizzo informatico un percorso formativo basato sul syllabus IT Administrator e la certificazione ITA o ITAF è arrivato alla conclusione che il percorso si debba estendere anche ad EUCIP Core portando gli studenti ad acquisire entrambe le certificazioni Core e ITAF (o ITA per gli studenti migliori). Ad ottobre verrà avviato, in Italia, un percorso di formazione e progettazione collaborativa in rete con il coinvolgimento di un centinaio di insegnanti di informatica. 9

10 Progetti in corso IT-Shape ( ) Questo progetto partirà il 1 ottobre ed è basato su EUCIP core. E promosso anche questo da PROMPT con numerosi partner ungheresi in quanto si tratta di trasferimento in Ungheria, Italia (AICA e l ITC di Pontedera, leader nel progetto EUCIP core nella scuola) e UK (ICS). Elvete AICA è partner di questo network coordinato dall Università inglese di Wolverhampton supportato da 12 Partner di 10 Paesi, che si è posto l obiettivo di rafforzare il dialogo e la collaborazione tra Istruzione, Formazione Professionale e imprese. La rete ELVETE è finanziata dalla Commissione Europea all interno dell'iniziativa per l Apprendimento Permanente- Lifelong Learning Programme nell'ambito Leonardo da Vinci). Come per altri progetti europei in cui AICA è coinvolta, l obiettivo è promuovere la cooperazione tra istituti di istruzione e formazione e le aziende per affrontare una questione centrale per il futuro dei nostri giovani le competenze. Il progetto ELVETE raccoglierà e diffonderà a livello europeo le buone pratiche di collaborazione tra scuola e impresa per allineare il mondo del lavoro e quello della formazione perché possano comunicare reciprocamente le proprie necessità e specificità, così da mettere a punto percorsi formativi efficaci e in grado di evolvere nel tempo. Il diffuso problema della disoccupazione e il disallineamento tra domanda e offerta di competenze professionali coinvolge ancora la maggior parte dei Paesi Europei. I nostri partner in questo progetto sono Università, Istituti Scolastici e aziende provenienti da: Austria, Bulgaria, Grecia, Islanda, Lituania, Portogallo, Regno Unito, Romania e Spagna. OpenQAas ( ) Il progetto - promosso da IT Study (HU), nuovo nome assunto da Prompt - si propone: di sviluppare un attiva comunità online, in un ambiente appositamente sviluppato dal progetto, per lo sviluppo di sistemi di Quality Assurance EQAVET;. di produrre un toolkit open source (Open Qass) per promuovere e facilitare la Gestione dellaqualità nella formazione professionale e nell educazione degli adulti. di proporre un certificato di livello europeo - Institutional Quality Manager (IQAM) - e di farlo approvare da un'autorità nazionale. AppSkills ( ) Il progetto si propone di affrontare gli squilibri di competenze identificate nel settore ICT, metendo insieme gli stakeholder coinvolti nella formazione professionale in modo da formare una ICT Skills Alliance, in particolare fra i produttori di applicazioni per mobile. FAre didattica nel web 2.0 E' un corso di formazione in rete i cui contenuti e la cui metodologia provengono dal progetto europeo Sloop2desc prima citato Fare didattica nel Web 2.0 si propone di aiutare i docenti ad individuare, partendo dalla propria didattica, quando e come i dispositivi mobili e gli strumenti web 2.0 possano facilitare e migliorare l'apprendimento. AICA ha promosso tre edizioni del corso Fare didattica nel web 2.0: Febbraio-Giugno Edizione offerta gratuitamente ai docenti di test center coinvolti nel progetto lombardo Generazione Web (260 partecipanti). 10

11 Novembre 2013-Marzo Edizione a pagamento (30 partecipanti). Aprile-Settembre Edizione a pagamento (82 partecipanti). È in atto una trasformazione da corso a famiglia di corsi, sui seguenti temi: Fare didattica nel web Essentials Strumenti di produzione di risorse didattiche Ambienti di condivisione di risorse didattiche Ambienti per l erogazione di corsi in rete Ambienti social per l interazione didattica Strumenti per la creazione di ebook Strumenti di comunicazione e organizzazione per la didattica Computational thinking Ambienti e strumenti per i BES (Bisogni Educativi Speciali) Tutti i corsi hanno un taglio pratico: imparare ad usare ambienti e strumenti liberamente disponibili in rete per progettare e realizzare attività e risorse didattiche per i propri studenti. In ogni corso verrà proposto un percorso di studio ed esercitazioni, generalmente tramite video-tutorial,e verrà richiesto ai corsisti di preparare risorse didattiche, attività e proposte di lavoro per gli studenti. A conclusione dei corsi, dopo un test conclusivo, saranno rilasciati attestati di partecipazione (in quasi tutti i casi per 100 ore di corso) e Mozilla Open Badge. I vari corsi saranno attivati progressivamente nel prossimo anno scolastico in due modalità. A. In classe virtuale Il corso inizia e termina per tutti a date predefinite, le attività vengono aperte gradualmente (indicativamente i corsi si estondono su 2 mesi). Ognuno potrà accedere al corso con i tempi e gli orari che preferisce, ma è richiesto un accesso regolare, almeno bisettimanale. I tutor svolgono una azione costante di monitoraggio sollecitando la partecipazione ed evitando dispersioni, rispondono alle domande dei corsisti sia su aspetti tecnici di uso degli ambienti e degli strumenti che su quelli metodologici, promuovono il confronto fra i corsisti nei forum e l eventuale collaborazione nella realizzazione dei prodotti, forniscono ai corsisti suggerimenti per il miglioramento dei prodotti, controllano le consegne, rilasciano attestati e badge. B. In autoapprendimento Ognuno inizia il corso quando vuole e lo segue con i tempi che preferisce, I tutor sono disponibili per rispondere ad eventuali domande dei corsisti, controllano le consegne, rilasciano attestati e badge. PubblIcAzIonI Mondo Digitale Anche durante l ultimo anno, la rivista ha svolto il suo ruolo di diffusione della cultura informatica, nonché di veicolo dell immagine di AICA. In questo quadro, si segnalano alcune novità. Il primo è un cambio generazionale. Da inizio 2014, Franco Filippazzi ha passato la direzione della rivista a Viola Schiaffonato, ricercatrice e docente al Politecnico di Milano. Filippazzi, che aveva tenuto tale incarico dall inizio delle pubblicazioni, continua comunque a collaborare attivamente alla pubblicazione come membro del Comitato Scientifico. Altri cambiamenti, peraltro preannunciati nel rapporto 2013, riguardano la tipologia e la frequenza delle uscite. I punti rilevanti si possono riassumere come segue. 11

12 Oltre ai numeri con composizione classica (articoli più rubriche) sono stati pubblicati alcuni numeri monografici utilizzando il materiale di convegni ed eventi AICA di particolare rilevanza culturale. In particolare, sono usciti un numero dedicato a Didamatica e uno sul tema Digital Forensics. Inoltre, si è introdotta la possibilità di numeri completamente in inglese. Sono stati infatti pubblicati in questa lingua un numero su Digital frontiers: from digital divide to smart society e un altro su Computer Ethics: social and ethical aspects of digital revolution. Con questi cambiamenti (e grazie anche al passaggio al digitale), si è potuto aumentare notevolmente la frequenza delle uscite, oltre la storica periodicità trimestrale. Briks Da marzo 2011 AICA produce, insieme a SIe-L (Società Italiana e-learning) una rivista online per la scuola sul tema ICT e didattica - denominata Bricks (mattoncini) perché la rivista intende valorizzare lo scambio dei mattoncini di esperienza provenienti dalle scuole e da singoli docenti. Ad oggi sono stati pubblicati, oltre ad un numero zero (marzo 2011), 14 numeri tematici: Numero 0 - Perché Bricks - Marzo 2011 Numero 1 - Le LIM - Giugno 2011 Numero 2 - Gli ebook - Settembre 2011, Numero 3 - La cartella digitale - Dicembre 2011 Numero 4 - Didattica in rete con Moodle - Marzo 2012 Numero 5 - Imparare giocando - Giugno 2012 Numero 6 - Siti scolastici e servizi web - Settembre 2012 Numero 7 - Didattica della matematica con le TIC - Dicembre 2012 Numero 8 - Didattica delle materie umanistiche con le TIC - Marzo 2013 Numero 9 - Robotica educativa: un metodo per la didattica laboratoriale - Giugno 2013 Numero 10 - La didattica nei mondi virtuali - Settembre 2013 Numero 11 - La didattica delle lingue straniere con le TIC - Dicembre 2013 Numero 12 - Didattica delle materie scientifiche con le TIC - Marzo 2014 Numero 13 Didattica dell Informatica - Giugno 2014 In preparazione: Numero 14 Produrre e condividere risorse digitali - Settembre 2014 Numero 15 Didattica nei socialnetwork - Dicembre 2014 La rivista è accessibile all indirizzo ed è visionabile tramite browser o scaricabile in formato PDF e epub (per ereader). storia dell'informatica Nel Novembre 2013 sono state organizzate visite guidate alla mostra permanente PSIC (Percorsi Storici dell Informatica e del Calcolo ) presso l ITIS Alessandro Volta di Trieste. La mostra si avvale di molto materiale donato da Corrado Bonfanti, responsabile in AICA della storia dell Informatica. Nel corso dell'anno, Corrado ha rassegnato le dimissioni passando il testimone a SIlvio Hénin, già noto ai lettori di Mondo Digitale. Silvio debutterà nel CDC del 14 novembre, presentando il suo libro Come le violette a primavera pubblicato da AICA e dedicato alle idee e ai personaggi che hanno contribuito alla nascita del computer. 12

13 olimpiadi In InFormAtIcA Quest anno, le Olimpiadi Internazionali di Informatica (IOI2014: International Olympiad in Informatics) giunte alla ventiseiesima edizione, si sono tenute a Taipei, in Taiwan dal 13 al 20 luglio. Le nazioni partecipanti erano 81, e gli atleti in gara (al massimo 4 per ogni nazione) 311. L Italia ha schierato la squadra formata da: Gaspare Ferraro Alessio Mazzetto Francesco Milizia Andrea Scotti Sono state assegnate i totale 153 medaglie: 32 ori, 52 argenti e 69 bronzi. Francesco Milizia, 76 nella graduatoria generale, ha dunque conquistato un argento, incrementando ancora una volta il medagliere azzurro. In Italia si è poi svolta per il secondo anno consecutivo nella sede di Fisciano dell Università di Salerno, dal 18 al 20 settembre la finale nazionale delle Olimpiadi Italiane di Informatica (OII 2014): la competizione annuale giunta alla dodicesima edizione che vede impegnati gli atleti che hanno superato le selezioni scolastiche (tenutesi nel novembre 2013) e le selezioni territoriali (svoltesi nell aprile 2014). Erano presenti a Fisciano 92 atleti provenienti da tutta Italia, come mostra la Tabella: i migliori tra i ben atleti che avevano partecipato alle selezioni scolastiche (circa in più rispetto all anno precedente, frutto senz altro dell azione di formazione dei docenti intrapresa dalla Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e per l'autonomia scolastica del MIUR) dei quali avevano superato questo primo scoglio ed erano stati ammessi alle selezioni territoriali. Ecco l'elenco degli atleti partecipanti alle OII 2014 per regione Regione Partecipanti ABRUZZO 3 BASILICATA 3 CALABRIA 1 CAMPANIA 3 EMILIA 9 FRIULI 7 LAZIO 11 LIGURIA 2 LOMBARDIA 18 MARCHE 2 MOLISE 1 PIEMONTE 3 PUGLIA 5 SARDEGNA 1 SICILIA 2 TOSCANA 3 TRENTINO 4 UMBRIA 1 VENETO 13 Totale complessivo 92 13

14 Anche nelle OII 2014, come ormai tradizione, gli atleti si sono cimentati in una competizione della durata di 5 ore, durante la quale dovevano progettare gli algoritmi adatti a risolvere tre difficili problemi, scrivere i relativi programmi (utilizzando a loro scelta il linguaggio C oppure il linguaggio Pascal) e provarli su un certo insieme di dati di ingresso. Per ogni problema, erano in palio 100 punti, che si potevano ottenere progettando una soluzione, non solo corretta, ma anche efficiente del problema proposto. In modo analogo a quanto succede nelle Olimpiadi Internazionali, quasi metà degli atleti partecipanti è stata premiata con una medaglia, sulla base del punteggio totale raggiunto. Più precisamente: i primi 7 atleti (uno in più del solito a causa di un ex aequo) hanno ottenuto una medaglia d oro; i successivi 11 atleti hanno ottenuto una medaglia d argento; i successivi 24 atleti hanno ottenuto una medaglia di bronzo; per un totale di 42 medagliati, distribuiti fra le varie regioni come riportato in Tabella. Ecco l'elenco degli atleti "medagliati" alle OII 2014 per regione Regione Partecipanti ABRUZZO 1 CAMPANIA 1 EMILIA 6 FRIULI 3 LAZIO 6 LOMBARDIA 15 PUGLIA 1 TRENTINO 2 UMBRIA 1 VENETO 6 Totale complessivo 42 Fra gli aspetti degni di nota, possiamo sottolineare: la presenza di un atleta (Baroni Filippo, 1 classificato assoluto) che ha fatto l en plein, totalizzando tutti i 300 punti in palio; la presenza per la prima volta di ben 4 atlete femminili, tre delle quali hanno ottenuto una medaglia (Sara Biavaschi un argento, Flaminia Loreni e Eleonora Rocchi due bronzi); diversi atleti fra i medagliati appena iscritti alla classe terza o addirittura alla seconda, che quindi promettono una lunga carriera olimpionica Arrivederci alle OII 2015 in Emilia!!! GIovAnI talenti Si rinvia, per le attività su questo tema, al paragrafo omonimo, del capitolo Comunicazioni. 14

15 cio AIcA Forum Il CIO AICA Forum, affiliato italiano all'european CIO Association, fondato da AICA nel 2009 è costituito al 30 giugno 2014 da 83 aderenti, tutti CIO in servizio presso organizzazioni medio-grandi della domanda IT. Dopo il successo dell'edizione precedente, si è rinnovata l'iniziativa della Comunità dei futuri IT leader, organizzandone una seconda edizione, caratterizzata da un maggior coinvolgimento attivo dei partecipanti. A loro sono stati affidati gli eventi realizzati tramite webinar, le simulazioni di situazioni aziendali (per esempio la presentazione di un progetto ad un CdA) e a loro è stato chiesto di predisporre un e-book multimediale che raccolga gli elementi dell'attività della Comunità che ritengono di maggior rilievo per la loro crescita professionale. Alla Comunità hanno partecipato 20 futuri IT leader, 19 CIO, il responsabile del progetto, il mentor (coach certificato) per lo sviluppo delle competenze relazionali e la community manager della Fondazione Politecnico. I settori rappresentati da partecipanti e/o CIO sono stati: Alimentare, Assicurazioni, Avionica, Banche, Commercio, Energia, Fiere, Grande distribuzione, Gomma, Moda, Sanità, Servizi, Trasporti. In particolare: sono stati organizzati 4 eventi in aula durante i quali i CIO hanno illustrato le loro esperienze (sul ruolo, sulle competenze manageriali, su quelle tecniche e sulla comunicazione), a ciascuno dei quali ha fatto seguito un corrispondente evento organizzato via webinar dai partecipanti, ai quali i CIO presenti hanno fornito il loro feedback; è stato organizzato un incontro conclusivo presso il green data center Eni con visita del data center stesso, una sessione esperienziale su Aikido, quale metafora per la gestione dei conflitti, presentazioni e discussioni conclusive con alcuni CIO; durante l'intero percorso, ad ogni partecipante è stato associato un CIO tutor, con il quale il partecipante ha potuto avere contatti diretti e una sessione iniziale e una finale di assessment, condotte dal CIO tutor insieme al Mentor della Comunità, al fine di consentirgli elaborare un proprio piano di sviluppo professionale; sono stati messi a disposizione della Comunità sistemi di social metworking (gruppo chiuso Linkedin, Google Drive) per le discussioni, la conservazione delle registrazioni e dei materiali distribuiti/ prodotti. Il percorso 2014 della Comunità dei futuri IT leader è stato sponsorizzato dal gruppo Eni ripreso attivamente dalla stampa specializzata 15

16 didamatica 2014 La 28 edizione di Didamatica è stata organizzata in collaborazione con l Università degli Studi di Napoli Federico II, la partecipazione del MIUR, Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca e di AgID, l Agenzia per l Italia Digitale. Chair di Didamatica è stato il prof. Antonino Mazzeo, ordinario di Calcolatori Elettronici all'università Federico II, eletto proprio (durante Didamatica) Presidente GII - Gruppo Ingegneri Informatici. Si è svolta nei giorni 7, 8 e 9 Maggio 2014 presso il Complesso Universitario di Monte S. Angelo con tema portante Formazione e Ricerca: Nuovo Rinascimento per il Lavoro. Il convegno si è posto l obiettivo di focalizzare l attenzione in particolare sui seguenti cinque assi che, intersecandosi, intercettano il dominio dell'agenda Digitale: MOOCS (Massive Open Online Courses) Nuovi Paradigmi per l Apprendimento Computational Thinking Makers e FabLabs Tecnologie, Strumenti e Applicazioni Le tre giornate sono state dedicate al mondo della scuola e della formazione, alle competenze chiave per tutta la società con la presentazione, come ultimo appuntamento di consultazione pubblica, del Piano Nazionale per la cultura, formazione e competenze digitali delineato da AgID; ed alle esperienze di ibridazione digitale tra mondo del lavoro e della formazione come esempi concreti di strade da percorrere per il rilancio del nostro paese. Oltre 400 delegati hanno preso parte alla manifestazione, che è stata visitata anche da numerose scolaresche. Il programma della manifestazione è stato intensissimo e si è sviluppato in: 5 sessioni plenarie, dedicate ai temi portanti della manifestazione: o Formazione e Ricerca: Nuovo Rinascimento per il Lavoro o Competenze Chiave Europee e Rinascimento Industriale o Programma Nazionale per la Cultura, la Formazione e le Competenze Digitali o Nuove Tecnologie e Processi Formativi o Competenze, Creatività e Imprenditoria Digitale 3 relazioni invitate con o Sorel Reisman, IEEE Computer Society, sul tema The Past, Present and Future of Instructional Technology; o Letizia Melina, MIUR, che ha illustrato il Piano Nazionale Scuola Digitale; o Giuseppe O. Longo, Università di Trieste, con un intervento sul Bit Bang. 16 workshop organizzati da MIUR, dall Agenzia per l Italia Digitale, dagli Stati Generali dell Innovazione e dal Comitato Organizzatore. Tra questi segnaliamo in particolare: o Gli incontri dedicati a PP&S: gli studenti in azione; Istituti Comprensivi: proposte per sviluppare le competenze digitali e di computational thinking degli studenti; Sistema duale formazione lavoro nel quadro dello scenario italiano; o La presentazione di importanti best practice nell ambito: della robotica a scuola a cura di USR Piemonte e COMAU Robotics; dell introduzione della certificazione ECDL Health negli Istituti Socio Sanitari e del progetto EUCIP Core negli istituti tecnici economici ad indirizzo sistemi informativi aziendali; o ed infine, gli incontri su Competenze Digitali per le Smart Cities organizzato da Stati Generali dell Innovazione e sulle esperienze di Learning in Ambienti Smart organizzato dall Università di Trento e dall Università Federico II di Napoli. 10 sessioni scientifiche dove gli Autori hanno presentano gli oltre 120 lavori accettati dal Comitato Scientifico. 16

17 Al termine della sessione plenaria di apertura, si è svolta la premiazione delle squadre vincitrici della prima edizione del concorso WebTrotter: il giro del mondo in 80 minuti promosso da AICA e rivolto al primo biennio delle Scuole Secondarie di Secondo Grado. congresso nazionale AIcA 2013 Il 50 Congresso Nazionale AICA è stato organizzato con l Università degli Studi di Salerno e si è svolto dal 18 al 20 Settembre 2013 presso il campus di Fisciano. Chair del Congresso è stata la Prof.ssa Genoveffa Tortora, ordinario di informatica. Il tema scelto Frontiere Digitali: dal Digital Divide alla Smart Society, aveva l'obiettivo di delineare scenari e priorità per il cammino verso una società che sfrutti pienamente le opportunità del digitale, in accordo con le strategie europee per la ricerca e l innovazione del programma Horizon Il Congresso ha approfondito in particolare alcuni temi che, in modo differente ma altrettanto significativo, mettono in evidenza il potenziale di trasformazione abilitato dalle tecnologie informatiche. i FabLab e stampanti 3D Big Data e Analytics il Sistema Nazionale di Certificazione delle Competenze ed EQF (European Qualification Framework) Salute e ICT e-mobility I lavori hanno messo a confronto esponenti delle Istituzioni, dell Accademia e delle Imprese ed hanno visto la partecipazione di oltre 300 delegati. Il programma si è sviluppato con: 4 Sessioni plenarie dedicate ai temi: o Frontiere Digitali: dal Digital Divide alla Smart Society o Fab Lab: la nuova bottega rinascimentale o Sapere e Saper Fare: il Sistema Nazionale di Certificazione delle Competenze e gli Orientamenti Europei o Big Data, Open Data, Analytics: strumenti e opportunità per la ripresa dello sviluppo 3 Keynote Speech con Francesco Sacco, in rappresentanza della cabina di regia di AgID (Agenzia per l Italia Digitale), Riccardo Luna, giornalista e autore di Cambiamo tutto, la rivoluzione degli innovatori e Robert Laurini, INSA Politecnico di Lione. 21 sessioni scientifiche e 3 sessioni poster dove sono stati presentati dagli autori i circa 100 contributi accettati sui temi del call for paper 8 Workshop sulle tracce: o Informatico dietro le quinte, dedicato agli studenti di informatica o Salute: ICT per la cura e l'assistenza alla persona o ICT come elemento strategico di innovazione - esperienze di Spin-off e Start-up o Sfide didattiche per l'informatica del 2020 o Digital Forensics: il metodo scientifico delle IT nelle indagini investigative o Robotica: il ruolo dell'impresa nella formazione delle competenze o Inspire: prepararsi all'atterraggio. o L'accessibilità digitale come misura di civiltà 1 Tavola Rotonda su Smart Mobility e Social Innovation 17

18 Al convegno di apertura uno spazio è stato dedicato ai giovani talenti con la premiazione dei vincitori dei premi ETIC 2013 assegnati alle migliori tesi sul tema Etica e Tecnologie dell'informazione e della Comunicazione promossi annualmente da AICA e Rotary International e la testimonianza di due giovani studenti campani che si sono distinti alle Olimpiadi Italiane di Informatica Il Congresso ha ospitato come detto sopra, l'assemblea Generale del Gruppo di Ingegneria Informatica (GII). L'evento si è svolto con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico e della Regione Campania. Il costo dell'ignoranza InFormAtIcA Nel 2013 si è concluso il sesto rapporto del progetto Il costo dell ignoranza informatica, avviato dieci anni fa da AICA e SDA Bocconi. Obiettivo del progetto è valutare l impatto economico che ha, sul sistema Paese, il ritardo nello sviluppo delle competenze digitali degli utilizzatori e dei professionisti facenti parte della forza lavoro. L indagine ha già interessato il settore della Sanità, il sistema Bancario, la Pubblica Amministrazione Centrale e Locale. L ultima ricerca si è focalizzata sul sistema industriale italiano che, nonostante la progressiva e significativa caduta del PIL, rappresenta sempre un punto di forza dell economia italiana: copre, infatti, oltre il 70% della spesa per ricerca e sviluppo del settore privato (Dati Banca d Italia 2013) e contribuisce per quasi l 80 % alle esportazioni. Va ricordato che l Italia è il secondo paese manifatturiero, dopo la Germania, e che la crisi economica degli ultimi anni ha comportato una notevole perdita di produzione, con conseguenti riflessi sulla produttività. Uno studio recente della Banca d Italia individua, fra i fattori che hanno contribuito alla crisi del sistema industriale italiano negli ultimi anni, la difficoltà ad adattarsi ai grandi cambiamenti che hanno investito il contesto economico produttivo internazionale negli ultimi due decenni: la globalizzazione del mercato, a livello mondiale; il processo di integrazione europeo, che ha portato all introduzione della moneta unica; e anche il cambiamento del paradigma tecnologico, portato dalle nuove tecnologie dell informazione e della comunicazione. L esigenza di uno sviluppo dell innovazione riporta necessariamente al tema dell investimento in competenze. La ricerca sull Industria Italiana conferma, ancora una volta, l esigenza di forti investimenti in formazione di competenze digitali. Le interviste effettuate ad un campione di utenti e l analisi di altra fonte, ancora più oggettiva, quale la registrazione delle chiamate effettuate all help desk di cinque grandi aziende, nell arco di due mesi, portano a risultati che devono far riflettere: circa il 35% del tempo perso dagli utenti, nell uso di strumenti informatici, è attribuibile a ignoranza informatica, cioè ad una conoscenza non adeguata dell uso di queste tecnologie. Questo comporta un costo annuo, dovuto alla perdita di tempo produttivo, di circa 250 euro per addetto, il che significa, per l intero sistema industriale, un costo complessivo di circa 2miliardi di euro. Pur volendo considerarla come una cifra indicativa è tuttavia una cifra importante, che induce ad una riflessione sull esigenza di effettuare rapidamente un aggiornamento delle competenze mediante processi di formazione. Come nelle indagini precedenti, è stato condotto un esperimento, su un campione di utenti del settore manifatturiero, per verificare il ritorno di un investimento in formazione di base (ECDL like). I risultati dimostrano che la formazione comporta una diminuzione del tempo perso nell utilizzo degli strumenti informatici, e nello svolgimento delle diverse attività, quantificabile, per l aumento di produttività, in un ritorno annuo di 1600 per addetto e, complessivamente, per l intero settore, in circa 3 miliardi e mezzo di euro. E quindi evidente, da questi dati, come la formazione informatica debba essere considerata non un costo ma un investimento, con un ritorno, peraltro, decisamente elevato. Un capitolo della ricerca è dedicato al tema delle competenze degli specialisti del settore. L esame delle chiamate agli help desk ha messo in evidenza come molte problematiche (circa il 20% di tutte le chiamate) siano causate da lacune imputabili agli specialisti informatici. Esistono quindi molti margini di miglioramento per quanto riguarda le competenze di queste figure professionali. In particolare, secondo SDA Bocconi, si nota una certa prevalenza di sviluppo di competenze collegate ad aspetti molto focalizzati su uno specifico problema e quindi non di ampio respiro.. Questa interpretazione è rafforzata dalla minore attenzione rivolta ad aspetti di processo e di metodo di lavoro. In queste aziende, di grandi dimensioni, la formazione è ancora pre- 18

19 valentemente dedicata ad aspetti tecnici, anche se si sta affermando la consapevolezza dell esigenza di competenze manageriali, di competenze, cioè, che portino ad una effettiva innovazione di processi e/o di prodotti. Un ambito d indagine che non ha la pretesa di generalizzare all intero settore industriale in Italia le evidenze riscontrate ha interessato un campione casuale di imprese di piccole dimensioni, che -come è noto- rappresentano numericamente la parte prevalente dell apparato industriale italiano. Pur trattandosi di imprese non piccolissime, in quanto l organico medio è di una ottantina di persone, con una rete di postazioni di lavoro mediamente pari a una sessantina di PC, solo una metà circa di queste aziende dispone di un referente informatico interno; nelle altre è la direzione amministrativa che si fa carico del problema ricorrendo a fornitori esterni secondo il bisogno. Sono dati preoccupanti se si considera come sia ormai essenziale, per la competitività delle piccole e medie imprese italiane, affrontare in maniera decisa l integrazione delle tecnologie digitali nei processi commerciali e nei processi di approvvigionamento e produzione. Ad esempio, l internazionalizzazione rappresenta sicuramente un fattore di sviluppo del sistema industriale e il ritardo italiano nel commercio elettronico contribuisce alla perdita di produttività del nostro paese. Un modello tecnologico innovativo, presente da pochi anni sul mercato, è quello del cloud computing; un modello che sicuramente offre l opportunità di recuperare produttività. Secondo quanto rilevato dalla ricerca dell'osservatorio Cloud & Ict as a service, del Politecnico di Milano, nel 2013, le aziende che dovrebbero avere più vantaggi dai servizi innovativi del Public Cloud, cioè le Pmi, sono molto indietro e molte non conoscono ancora il fenomeno e le opportunità che ne conseguono. La terza rivoluzione industriale, oggi citata anche a sproposito dai media, è rappresentata dall utilizzo crescente di tecnologie digitali nelle attività economiche e, soprattutto, dalla manifattura digitale. La diffusione, grazie anche alla drastica riduzione dei prezzi delle stampanti 3D, che consentono la realizzazione di prodotti materiali, porta ad una trasformazione delle modalità di produzione: chiunque potrebbe diventare produttore di oggetti, con un crollo significativo dei costi di produzione. L evoluzione verso nuove forme della manifattura determina nei processi aziendali profondi cambiamenti, indotti dal nuovo ciclo progettuale/prototipale/ produttivo basato sulle stampanti 3D e su nuove forme di digital fabrication, con una crescente integrazione in rete. Tutto questo potrebbe comportare una mutazione forse radicale nei comportamenti del sistema manifatturiero italiano, in specie di quello artigianale o su piccole serie, ma questo sarà possibile solo sviluppando un insieme adeguato di competenze, in quanto il nuovo ciclo si basa, ancora più di quella tradizionale, sulla qualità degli skills del capitale umano. AICA sta effettuando una approfondita ricerca per esplorare le tendenze in atto nell ambito del digital manufacturing, con l obiettivo di ricavarne indicazioni necessarie per iniziative sulla formazione e certificazione delle competenze tecniche e manageriali del settore necessarie per lo sviluppo. ProGrAmmI di certificazione e servizi relativi Alle competenze digitali Le attività di AICA incentrate sulle competenze, e in particolare sulla valutazione certificazione delle stesse, si sono ulteriormente rafforzate come fonte primaria di diffusion e valorizzazione della cultura digitale ma anche di autofinanziamento dell'associazione. Il bilancio complessivo, in termini di esami svolti nell'anno sociale, supera il mezzo milione (su tutte le certificazioni), in linea con i volumi registrati nell'esercizio precedente. Le novità più significative dell'anno sono senz'altro il lancio della nuovo programma ECDL (benché annunciato già alla fine dell'esercizio precedente) e in aprile 2014 l'accreditamento della certificazione ECDL Full Standard da parte di Accredia, l unico organismo nazionale autorizzato dallo Stato a svolgere attività di accreditamento degli organismi di certificazione delle persone. In particolare, Accredia ho riconosciuto che la gestione di AICA è pienamente conforme alla norma UNI CEI EN ISO/IEC per la certificazione del personale. ECDL Full Standard è oggi l'unica certificazione accreditata nel campo delle competenze digitali, e,,in assoluto, l'unica certificazione trasversale, applicabile a svariate figure professionali. Questo passaggio è di fondamentale importanza nel percorso di attuazione del Dlgs 13/2013 relativo al sistema nazionale di 19

20 certificazione delle competenze all'interno del quale i certificati rilasciati da soggetti accreditati vengono ad assumere un valore legale di atto pubblico. Nel 2013/2014 è stato inoltre messa a punto l'offerta globale di AICA rivolta agli istituti scolastici comprensivi (cfr. in occasione di Didamatica 2014 è stato infatti presentato in modo organico l'insieme di progetti Welcome ECDL / ECDL / Welcome Logic / Logic / PADDI (Patente per la Didattica Digitale) / CertLIM / ecc. Certificazioni per utenti ICT Nuova ECDL / ECDL Core Tra il 1/7/2013 ed il 30/6/2014 gli esami effettivamente svolti da candidati iscritti al programma ECDL Core risultano in calo del 6,3%. Tuttavia, contando gli esami svolti nell'ambito della Nuova ECDL, il totale risulta invece in lieve crescita (+0,3%) rispetto all'anno precedente. Al di là dell'aumento complessivo di entità troppo modesta per meritare ulteriori commenti risulta invece già significativa l'attività sulla nuova ECDL, annunciata nel corso dell'anno, ma con la prospettiva di un'entrata in vigore nell'ultimo trimestre Già dall'esercizio 2014/2015 (in corso) sarà quindi opportuno passare ad una consuntivazione degli esami svolti per singolo modulo, giacché il programma di certificazione Nuova ECDL racchiude tutti i moduli ECDL e non predefinisce uno schema fisso. In questo senso, fra i moduli introdotti con la nuova ECDL spicca IT Security, che fa registrare oltre esami; circa mille di questi sono collegati all'aggiornamento delle graduatorie del MIUR, per le quali viene riconosciuto un punteggio alle nostre certificazioni. ECDL Core Update Il singolo modulo d'esame che permette di aggiornare una certificazione ECDL Core conseguita in un passato troppo remoto, ha visto un notevole incremento di esami svolti; si tratta di una conseguenza del lancio della nuova ECDL, che ha invogliato alcuni candidati a rinnovare la loro certificazione svolgendo l'esame Update e un esame su un nuovo modulo (es. IT Security, Online Collaboration, ). e-citizen Questa certificazione, pur mantenendo standard molto elevati da un punto di vista di contenuti e di fruizione, risulta soffrire di diverse limitazioni. In primo luogo la mancanza di nuovi accordi con le PAL (comuni, regioni), primi potenziali utilizzatori, ma anche la concorrenza di alcuni moduli della stessa Nuova ECDL (Computer Essentials, Online Essentials, IT Security) che si propongono come certificazioni di base coprendo gli stessi contenuti di e-citizen ma offrendo il vantaggio di avviare a una certificazione con maggiore visibilità. I corsi di formazione di e-citizen, in realtà, si svolgono numerosi senza però concludersi con l'esame di certificazione, dato il pubblico cui si rivolgono (anziani, immigrati ecc). ECDL Health E' una certificazione che mantiene un elevata potenzialità. Sono stati intensificati i contatti con Associazioni mediche, Istituti Universitari, Aziende Sanitarie e Istituti Ospedalieri e sta diventando sempre più urgente la necessità di investimenti in formazione ICT per il personale sanitario (medici e infermieri). 20

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015)

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) Si ricorda che le attività di orientamento predisposte per l'anno scolastico 2014/2015 sono state

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY.

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY. Profilo ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI CISCO NETWORKING ACADEMY Educazione e tecnologia sono due dei più grandi equalizzatori sociali. La prima aiuta le persone

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI

COS E CRES: CLIMA RESILIENTI COS E CRES: CLIMA RESILIENTI PROGETTO DI KYOTO CLUB VINCITORE DI UN BANDO DEL MINISTERO DELL AMBIENTE SUI PROGETTI IN MATERIA DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E SVILUPPO SOSTENIBILE OBIETTIVI DEL PROGETTO CRES

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

I trasferimenti ai Comuni in cifre

I trasferimenti ai Comuni in cifre I trasferimenti ai Comuni in cifre Dati quantitativi e parametri finanziari sulle attribuzioni ai Comuni (2012) Nel 2012 sono stati attribuiti ai Comuni sotto forma di trasferimenti, 9.519 milioni di euro,

Dettagli

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1

LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA FORMAZIONE PER LA PA FINANZIATA DAL FSE PARTE II - CAPITOLO 2 LA FORMAZIONE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE FINANZIATA DAL FONDO SOCIALE EUROPEO 1 LA PROGRAMMAZIONE DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO

REPOR DIREZIONE GENERALE UFFICIO M Innovazione Conoscenza RETE REPOR RT ATTIVITA PATENT LIBRARY ITALIA 213 DIREZIONE GENERALE LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E I Sommario Introduzione... 3 I servizi erogati dalla Rete...

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano

Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano N UCLEO DI VALUTAZIONE E VERIFICA DEGLI I NVESTIMENTI PUBBLICI Dagli indicatori alla Governance dello sviluppo del contesto campano Melania Cavelli Sachs NVVIP regione Campania Conferenza AIQUAV, Firenze,

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per l Umbria SCHEDA PROGETTO (ex art. 9 CCNL 2006-2009) Dati identificativi dell'istituto Nome scuola/tipologia Scuola

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014

Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della scuola statale A.S. 2013/2014 Focus Sedi, alunni, classi e dotazioni organiche del personale docente della statale A.S. 2013/2014 Premessa In questo Focus viene fornita un anticipazione dei dati relativi all a.s. 2013/2014 relativamente

Dettagli

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari.

1) Progetti di Servizio civile nazionale da realizzarsi in ambito regionale per l avvio di complessivi 3.516 volontari. Avviso agli enti. Presentazione di progetti di servizio civile nazionale per complessivi 6.426 volontari (parag. 3.3 del Prontuario contenente le caratteristiche e le modalità per la redazione e la presentazione

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA RHO, DAL 25 AL 28 NOVEMBRE 2008 Un quarto di secolo di storia,

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione

10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione 10 parole chiave sul Rapporto di Autovalutazione LA MAPPA Il RAV non è solo prove Invalsi, ci sono molte altre cose da guardare in una scuola: i processi organizzativi, la didattica, le relazioni, ecc.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF

QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF QUEST ANNO POCHE REGIONI HANNO AUMENTATO L IRPEF Finalmente una buona notizia in materia di tasse: nel 2015 la stragrande maggioranza dei Governatori italiani ha deciso di non aumentare l addizionale regionale

Dettagli

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011

Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale. Miriam Tagliavia Marzo 2011 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Marzo 2011 2 Il Dipartimento per le Comunicazioni: uno studio dell età del personale Il Dipartimento per le Comunicazioni, uno dei

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 -

Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Concorso per le scuole primarie e secondarie di I e II grado - LA SCUOLA PER EXPO 2015 - Dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 Milano ospiterà l Esposizione Universale dal tema Nutrire il Pianeta, Energia per

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

5 fondata sul lavoro

5 fondata sul lavoro 5 fondata sul lavoro In Italia abbiamo 700 mila disoccupati tra i 15-24enni, e 4 milioni 355 mila ragazzi che non studiano, non lavorano, non sono in formazione (c.d. NEET), in grossa parte alimentati

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Il contributo di EUCIP per una scuola delle competenze

Il contributo di EUCIP per una scuola delle competenze Il contributo di EUCIP per una scuola delle competenze Roberto Bellini 1, Pierfranco Ravotto 2 AICA Piazzale Rodolfo Morandi 2, 20121 Milano 1 r.bellini@aicanet.it 2 p.ravotto@aicanet.it EUCIP è uno standard

Dettagli

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane

Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Pensionati e pensioni nelle regioni italiane Adam Asmundo POLITICHE PUBBLICHE Attraverso confronti interregionali si presenta una analisi sulle diverse tipologie di trattamenti pensionistici e sul possibile

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli