I.C. NOLE SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSI TERZE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I.C. NOLE SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSI TERZE"

Transcript

1 I.C. NOLE SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSI TERZE INSEGNANTI: Nle: Bertett Vincenzina, Cirianni Dmenic, Fabris Sabrina, Fardella Maria Cncetta, Finamre Angilina, Genta Daniela, Marrcc Raffaella, Pzzbn Pal. Villanva: Frecchiami Guglielmina, Magnetti Maria Rsa, Patrizi Marzia, Reineri Anna Rita. 1

2 Disciplina: ITALIANO Classe : TERZA NUCLEI TEMATICI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI SPECIFICI Asclt e parlat Prendere la parla negli scambi cmunicativi rispettand i turni di parla. Cmprendere le infrmazini principali degli argmenti trattati. Ascltare testi narrativi ed espsitivi mstrand di saperne cgliere il sens e riesprli in md cmprensibile. Cmprendere e dare semplici istruzini su un gic un attività cnsciuta. Interagire nell scambi cmunicativ in md adeguat alla situazine rispettand le regle stabilite e i tempi d intervent. Ascltare una lettura, una spiegazine mantenend per il temp necessari cncentrazine e interesse. Cgliere il significat glbale e le infrmazini essenziali di un discrs, di una stria narrata letta. Cmprendere il significat di semplici testi rali e scritti ricnscendne la tiplgia (descrittiva, narrativa, petica ). Cmprendere dmande relative ad argmenti di studi letti e/ ascltati e dare rispste adeguate. Raccntare strie persnali fantastiche in Esprimersi in md cmprensibile e chiar usand crretti nessi md chiar rispettand l rdine crnlgic lgici e crnlgici. degli avvenimenti. Adattare il prpri linguaggi all interlcutre e alle diverse situazini cmunicative. Lettura Padrneggiare la lettura strumentale sia nella mdalità ad alta vce, curandne l espressine, sia in quella silenzisa. Prevedere il cntenut di un test semplice in base ad alcuni elementi cme il titl e le immagini; cmprendere il significat di Leggere scrrevlmente ad alta vce autnmamente, usand in md adeguat pause ed intnazini. Avvalersi di tutte le anticipazini del test (cntest, titl, argment, immagini ) per anticiparne e facilitarne la cmprensine. 2

3 parle nn nte in base al test. Leggere testi (narrativi, descrittivi, infrmativi ) cgliend l argment di cui si parla e individuand le infrmazini principali. Leggere semplici e brevi testi letterari, sia petici sia narrativi, mstrand di saperne cgliere il sens glbale. Dedurre dal cntest il significat di una parla scnsciuta e / ricercarla sul dizinari. Leggere per ricavare infrmazini. Leggere e cmprendere descrizini individuandne le caratteristiche essenziali. Leggere e cmprendere brevi testi narrativi, realistici e/ fantastici individuandne gli elementi cstitutivi e la struttura. Cmprendere le sequenze infrmative dei testi reglativi. Leggere alcuni testi petici individuandne i semplici aspetti frmali. 3

4 Scrivere in md rtgraficamente crrett. Prduzine scritta Acquisizine ed espansine del lessic. Ortgrafia Scrivere stt dettatura curand in md particlare l rtgrafia. Cmunicare cn frasi cmpiute e strutturate in brevi testi che rispettin le cnvenzini rtgrafiche e la punteggiatura. Rielabrare testi ( riassumere, cmpletare, trasfrmare). Prdurre semplici testi, narrativi e descrittivi. Cmprendere in brevi testi il significat di parle nn nte basandsi sia sul cntest sia sulla cnscenza intuitiva delle famiglie di parle. Ampliare il patrimni lessicale attravers esperienze sclastiche ed utilizzarl in md apprpriat. Rispettare le cnvenzini rtgrafiche. Utilizzare adeguatamente la punteggiatura : punt, virgla, due punti, punt esclamativ e interrgativ. Ricavare un raccnt da una sequenza di immagini e parle. Organizzare un test rispettand le frme di cerenza e cesine fra le idee. Descrivere eventi, ambienti, immagini,ggetti, persne, utilizzand i dati sensriali. Cmpletare strie inventandne la parte iniziale, centrale e finale. Prdurre testi narrativi : fiaba, favla, miti... Attivarsi per cnscere il significat delle parle scnsciute, ricercandl dal cntest, dall esperienza, chiedend ad altri cnsultand il dizinari e saperle utilizzare. Cnscere e utilizzare sinnimi, mnimi e cntrari. Cnscere l rdine alfabetic. Saper utilizzare il dizinari. Rispettare le regle rtgrafiche. Utilizzare strategie di autcrrezine. 4

5 Mrflgia Ricnscere le principali parti del discrs. Individuare in frasi la funzine di articl, nme, aggettiv e verb. Cnscere il md indicativ del verb essere ed avere. Cnscere il md indicativ delle tre cniugazini. Sintassi Ricnscere le parti della frase. Ricnscere la frase cme sequenza rdinata di parle. Individuare nell enunciat sggett e predicat (frase minima ). Sapere espandere una frase. Ricnscere in frasi cmplesse sggett (anche sttintes), predicat, espansini e saper perare mdifiche e riduzini. 5

6 Disciplina: STORIA Classe: TERZA NUCLEI TEMATICI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI SPECIFICI La stria e l stric Capire il sens stric e Capire il cncett di stria e fnti striche. Le fnti della stria cnscere il lavr degli Cnscere il lavr degli studisi del passat. Il lavr dell archelg, del gelg, dell stric e del esperti palentlg La Terra prima dell Um Cnscere l rigine e la stria della Terra. Cnscere il prcess di frmazine dei fssili. Distinguere le ere gelgiche che hann precedut la cmparsa dell um sulla Terra. L rigine della Terra Le prime frme di vita e la lr evluzine L era dei dinsauri I mammiferi I fssili L rigine dell um e i nstri antenati L Hm habilis L evluzine dell um Cnscere l evluzine del genere uman. L Hm erectus L Hm sapiens L antica età della pietra Cmprendere i peridi della preistria : il Palelitic. L Hm sapiens-sapiens La scperta del fuc Le prime pitture rupestri 6

7 Vivere nel Palelitic. La migrazine dell Hm erectus e dell Hm sapiens La nuva età della pietra Cmprendere i peridi della preistria : il Nelitic Vivere nel Nelitic La scperta dell agricltura e dell allevament Gli artigiani e la ceramica Il villaggi e l rganizzazine sciale nel nelitic L rigine dell arte La misurazine del temp La nascita della scietà 7

8 Disciplina: MUSICA Classe: TERZA NUCLEI TEMATICI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI SPECIFICI Ricnscere l stat di silenzi. Percepire e distinguere fenmeni snri Cmprendere ed utilizzare linguaggi snri e musicali diversi Saper discriminare situazini di presenza di assenza di realtà snre. Saper discriminare la distanza e la prvenienza dei suni. Saper classificare i suni distinguendli in base alla fnte snra. Saper ricnscere vci nmatpeiche. Ricnscere alcune caratteristiche del sun. Saper ricercare le pssibilità snre del crp uman. Saper eseguire azini mtrie al sun di semplici strumenti. Sapersi muvere in md spntane ma adeguat, ascltand brani musicali. Saper ripetere sequenze snre prdtte cn la vce, il crp, gli ggetti. Individuare situazini snre evidenti. Percepire situazini snre cn diversa intensità. Individuare suni lntani e vicini. Individuare da dve prviene un sun (dx, sx, davanti, dietr). Ricnscere suni prvenienti da persne, da animali e da ggetti. Ascltare riprduzini di vci rumri. Abbinare suni nmatpeici alla fnte di prvenienza. Ascltare e cnfrntare suni per identificarne: la durata, l altezza e l intensità. Scprire i suni/rumri che il crp può prdurre. Camminare rispettand pulsazini e pause. Saper eseguire azini mtrie al sun di semplici strumenti. Crdinare i mvimenti del crp alla musica. Ripetere una serie di suni reglari prdtti cn la vce, cn il crp, cn gli ggetti. 8

9 Espressine vcale e prduzine snra e strumentale Simblizzazine dei suni, registrazine grafica e ntazine musicale Saper riprdurre suni spntanei cn la vce. Sapersi intnare al cant Saper prdurre situazini snre cn parti del crp. Saper riprdurre suni cn mezzi imprpri. Saper prdurre suni utilizzand strumenti a percussine. Saper rappresentare graficamente sun e silenzi. Saper tradurre graficamente alcune caratteristiche del sun. Imitare suni umani, animali, naturali, artificiali. Prdurre cn la vce suni di diversa intensità, altezza e durata. Ascltare un cant e saperl memrizzare. Cantare all unisn in cr. Prdurre suni cn le mani, cn i piedi, ecc. Prdurre suni cn ggetti di varia natura. Eseguire gichi musicali utilizzand triangli, tamburelli, piastre e blcchi snri, maracas, ecc. Stabilire cdici cmuni per la rappresentazine del sun e del silenzi. Rappresentare i suni ascltati cn segni e simbli. Rappresentare graficamente l intensità, l altezza e la durata di un sun. Decdificare la simblgia e utilizzarla nella prduzine dei suni. 9

10 Disciplina: ARTE E IMMAGINE Classe: TERZA NUCLEI TEMATICI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI SPECIFICI Utilizzare tecniche grafiche e pittriche. Esprimersi e cmunicare Osservare e leggere le immagini Elabrare creativamente prduzini persnali e autentiche per esprimere sensazini ed emzini; rappresentare e cmunicare la realtà percepita. Sperimentare strumenti e tecniche diverse per realizzare prdtti pittrici. Guardare e sservare cn cnsapevlezza un immagine e gli ggetti presenti nell ambiente e saperli riprdurre. Ricnscere in un immagine linee, clri, frme, vlume, spazi individuand il lr significat espressiv. Ricnscere e usare gli elementi del linguaggi visiv, il segn, la linea, il clre, l spazi. Cnscere ed utilizzare i clri primari, secndari, cmplementari e la scala crmatica. Usare e distinguere i clri caldi e freddi per esprimere stati d anim e sensazini. Cnscere il valre cmunicativ dell immagine. Cmpletare un disegn partend da un element-stiml. Cllcare in md adeguat più elementi in un spazi tenend cnt dei diversi piani. Ideare brevi sequenze di vignette. Saper identificare gli elementi che cmpngn un immagine: clre, frma, figure, dimensini. Saper interpretare immagini individuand i primi elementi dell rganizzazine spaziale: vicin/lntan, prim pian/sfnd... Descrivere ciò che si vede in un'pera d'arte esprimend le prprie sensazini, emzini e riflessini. 10

11 Disciplina: EDUCAZIONE FISICA Classe: TERZA NUCLEI TEMATICI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI SPECIFICI Ricnscere e rinfrzare la prpria lateralità. Crdinare e utilizzare diversi schemi mtri Acquisire una miglire crdinazine dinamica generale, cmbinati tra lr inizialmente in frma sviluppand maggiri capacità di destrezza, sciltezza e successiva e pi in frma simultanea disinvltura. (crrere/saltare, afferrare/lanciare, ecc). Il crp e la sua Cnslidare gli schemi psturali statici. relazine cn l spazi e Ricnscere e valutare traiettrie, distanze, il temp ritmi esecutivi e successini temprali delle azini mtrie, sapend rganizzare il prpri mviment nell spazi in relazine a sé, agli ggetti, agli altri. Fare esperienze di equilibri static e dinamic. Camminare cn diverse andature. Perfezinare la crsa e il salt. Saper lanciare e afferrare cn precisine ggetti diversi. Il linguaggi del crp cme mdalità cmunicativ-espressiva Il gic, l sprt, le regle e il fair play Utilizzare in frma riginale e creativa mdalità espressive e crpree anche attravers frme di drammatizzazine e danza, sapend trasmettere nel cntemp cntenuti emzinali. Elabrare ed eseguire semplici sequenze di mviment semplici cregrafie individuali e cllettive. Cnscere e applicare crrettamente mdalità esecutive di diverse prpste di gicsprt. Saper riprdurre ritmi. Saper variare le diverse andature in base al ritm alla musica. Saper crdinare più mvimenti ritmici in situazini espressive. Saper cmunicare attravers il gest e il mviment. Cmprendere e rispettare le regle del gic. Memrizzare ed eseguire percrsi sempre più cmplessi. 11

12 Salute e benessere, prevenzine e sicurezza. Saper utilizzare numersi gichi derivanti dalla tradizine pplare applicandne indicazini e regle. Partecipare attivamente alle varie frme di gic, rganizzate anche in frma di gara, cllabrand cn gli altri. Rispettare le regle nella cmpetizine sprtiva; saper accettare la scnfitta cn equilibri, e vivere la vittria esprimend rispett nei cnfrnti dei perdenti, accettand le diversità, manifestand sens di respnsabilità. Assumere cmprtamenti adeguati per la prevenzine degli infrtuni e per la sicurezza nei vari ambienti di vita. Ricnscere il rapprt tra alimentazine, ed esercizi fisic in relazine a sani stili di vita. Gicare a cppie ricnscend e accettand il prpri cmpagn. Gicare a gruppi variand i cmpagni di gic secnd quant stabilit. Partecipare ai primi gichi di squadra cercand di rganizzare il grupp e di rispettare il turn di gic e le prestazini dei cmpagni. Acquisire atteggiamenti di cperazine nel grupp. Interagire psitivamente cn gli altri valrizzand le diversità. Essere crretti cn gli avversari. Accettare eventuali eliminazini. Curare l igiene persnale Utilizzare in md crrett e sicur per sé e per i cmpagni spazi e attrezzature. Ampliare e variare la prpria alimentazine e le prprie preferenze. Cnscere le regle di un san stile di vita. 12

13 Disciplina: TECNOLOGIA Classe: TERZA NUCLEI TEMATICI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI SPECIFICI Individuare e nminare le parti esterne che cmpngn il cmputer. Cnscere il cmputer e le sue periferiche Cnscere i principali cmpnenti del cmputer. Cnscere alcune periferiche del PC. Esplicitare la funzine delle varie parti esterne del cmputer. Individuare e nminare le principali periferiche del cmputer. Esplicitare la funzine di ciascuna periferica. Cnscere i fssili Cnscere che cs è un fssile e alcuni prcessi di fssilizzazine. Cnscere che cs è un fssile. Individuare le cndizini che permettn la frmazine di un fssile. Simulare la frmazine di un fssile. 13

14 Disciplina: CITTADINANZA E COSTITUZIONE Classe: TERZA NUCLEI TEMATICI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI SPECIFICI Cmprendere la funzine della regla nei diversi ambienti di vita qutidiana. Mettere in att cmprtamenti di autnmia, autcntrll, fiducia in sé. Educazine alla cittadinanza Educazine stradale Accettare, rispettare, aiutare gli altri e i diversi da sé, cmprendend le ragini dei lr cmprtamenti. Mantenere cmprtamenti crretti, in qualità di pedne, ciclista, passegger, su veicli privati e pubblici. Interagire, utilizzand bune maniere, cn persne cnsciute e nn, cn scpi diversi. Analizzare reglamenti (di un gic) e cmprenderne il valre. Suddividere incarichi e svlgere cmpiti per lavrare insieme. Manifestare il prpri punt di vista e la esigenze persnali in frma crretta. Accettare, rispettare e aiutare gli altri e i diversi da sé, cmprendend le ragini dei lr cmprtamenti. Cnscere e capire i segnali e le regle stradali per camminare in sicurezza e nel rispett della natura e delle cse. Cmprendere la tiplgia della segnaletica stradale cn particlare attenzine a quella relativa al pedne e al ciclista (frme, clri, simbli). Eseguire crrettamente e descrivere un percrs stradale in situazine reale simulata. Nel prpri ambiente di vita individuare lughi periclsi per il pedne e il ciclista, che richiedn cmprtamenti particlarmente attenti. 14

15 Rispettare le bellezze naturali e artistiche. Cnscere gli equilibri eclgici tipici del prpri ambiente di vita. Cmprendere la relazine um-ambiente. Cmprendere cme l ambiente rispnda a bisgni specifici dell um. Educazine ambientale Educazine alla salute Rispettare l ambiente naturale e artificiale in cui viviam. Assumere abitudini e cmprtamenti adeguati alle varie situazini e ambienti. Cmprendere l imprtanza dell intervent dell um sul prpri ambiente di vita. Esaminare i vantaggi e gli svantaggi che la mdifica di un cert ambiente ha recat all um che l abita. Usare in md crrett le risrse, evitand sprechi d acqua e di energia. Praticare frme di riciclaggi dei materiali. Cmprendere le regle principali che sttendn l igiene della persna, dei cmprtamenti e dell ambiente cme prevenzine delle malattie persnali e sciali e cme agenti dell integrazine sciale. Cmprendere le principali nrme di cmprtament per la sicurezza nei vari ambienti. Elabrare tecniche di sservazine e di asclt del prpri crp per distinguere i mmenti di benessere da quelli di malessere. Esercitare prcedure di evacuazine dell edifici sclastic, avvalendsi anche della lettura delle piantine dei lcali e dei percrsi di fuga. Redigere i reglamenti necessari per la sicurezza, utilizzand le nrme imparate. 15

16 Il sé, le prprie capacità, i prpri interessi, i cambiamenti persnali nel temp. Educazine all affettività Educazine alimentare Saper cmunicare i prpri stati e vissuti. Ricnscere le esigenze del prpri crp e individuare l alimentazine più adeguata alla sua crescita. Attivare atteggiamenti di asclt/cnscenza di sé e di relazine psitiva nei cnfrnti degli altri. Cmunicare la percezine di sé e del prpri rul nella classe, nella famiglia, nel grupp di pari in genere. In situazine di gic, di lavr, di rips, esprimere la prpria emtività, rispettand gli altri. Ampliare e variare la prpria alimentazine e le prprie preferenze. Mantenere cmprtamenti crretti a tavla (tempi distesi, masticazine adeguata ) Cmprendere la distinzine tra nutrizine e alimentazine. 16

17 Disciplina: MATEMATICA Classe: TERZA OBIETTIVI FORMATIVI OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CON RELATIVI SOTTOBIETTIVI COMPETENZE IL NUMERO A. PADRONEGGIARE ABILITA DI CALCOLO ORALE SCRITTO A.1 Ricnscere nella scrittura in base 10 dei numeri il valre psizinale delle cifre. A.1.1 Leggere, scrivere, cnfrntare e rdinare i numeri naturali entr il A.1.2 Cmprre e scmprre i numeri naturali entr il 9999 in base al valre psizinale delle cifre. 1. APPROFONDIRE IL CONCETTO DI NUMERO. A.1.3 Cnfrntare numeri naturali impiegand i simbli >, < e =. A.1.4 Disprre in rdine crescente e/ decrescente una serie di numeri naturali. A.1.5 Leggere e scrivere i numeri naturali in ntazine decimale. A.2 Eseguire le quattr perazini tra numeri naturali cn metdi, strumenti e tecniche diverse. A.2.1 Eseguire in tempi richiesti calcli rali. A.2.2 Eseguire addizini in clnna cn il cambi. A.2.3 Eseguire sttrazini in clnna cn il cambi. 2. OPERARE NELLO AMBITO DEI NUMERI NATURALI. A.2.4 Eseguire mltiplicazini in clnna cn mltiplicatre di nn più di due cifre. A.2.5 Eseguire per iscritt divisini cn divisre di una cifra. A.2.6 Mltiplicare e dividere per 10, 100, A.2.7 Applicare alcune prprietà delle 4 perazini. A.2.8 Intuire e rappresentare semplici frazini A.2.9 Eseguire semplici addizini e sttrazini cn i numeri decimali. 17

18 OBIETTIVI FORMATIVI OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CON RELATIVI SOTTOBIETTIVI COMPETENZE B. RICONOSCERE, RAPPRESENTARE E RISOLVERE PROBLEMI. B.1 Esplrare, rappresentare e rislvere situazini prblematiche. B1.1 Ricnscere prblemi matematici in differenti situazini di esperienze e di apprendiment. B1.2 Individuare e analizzare i dati essenziali. B1.3 Individuare l incgnita. 3. INDIVIDUARE E UTILIZZARE GLI ELEMENTI DI UNA SITUAZIONE PROBLEMATICA. B1.4 Ricercare i dati svrabbndanti. B1.5 Inserire i dati mancanti. B.2 Verbalizzare le perazini cmpiute e usare simbli dell aritmetica per rappresentarle. B.2.1 Rappresentare graficamente situazini prblematiche mediante pprtune strategie rislutive. 4. INDIVIDUARE E APPLICARE STRATEGIE RISOLUTIVE. B.2.2 Ricavare da tabelle, diagrammi, grafici una situazine prblematica. SPAZIO E FIGURE A. ACQUISIRE LE CONOSCENZE FONDAMENTALI DELLA GEOMETRIA PIANA E SOLIDA. A.1 Operare cn le principali figure gemetriche. A.1.1 Ricnscere le principali figure slide e piane. A.1.2 Ricnscere e rappresentare simmetrie assiali. A.1.3 Classificare linee. A.1.4 Definire il cncett di angl. A.1.5 Acquisire il cncett di plign. 1. IDENTIFICARE E OPERARE CON ALCUNE FONDAMENTALI FIGURE GEOMETRICHE DEL PIANO E DELLO SPAZIO. A.1.6 Intuire i cncetti di perimetr e area. A. OPERARE CON LE MISURE. A.1 Utilizzare i sistemi di misura. A.1.1 Scegliere e cnfrntare misure di grandezza arbitrarie. A.1.2 Cnscere le unità di misura cnvenzinali. A.1.3 Rislvere semplici prblemi cn le mis 1. EFFETTUARE MISURAZIONI CON UNITA DI MISURA APPROPRIATE, UFFICIALI E NON. 18

19 OBIETTIVI FORMATIVI OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CON RELATIVI SOTTOBIETTIVI COMPETENZE RELAZIONI, DATI E PREVISIONI A. UTILIZZARE SEMPLICI LINGUAGGI LOGICI. A.1 Acquisire la cnsapevlezza della diversità di significat fra termini usati nel linguaggi cmune e quelli del linguaggi specific. A.1.1 Ricnscere cme vere false prpsizini semplici. A.1.2 Frmulare prpsizini vere e prpsizini false che cntengan cnnettivi lgici. 1. ACQUISIRE FACILI TERMINI PROPRI DEL LINGUAGGIO LOGICO. A.2 In cntesti vari individuare, descrivere e cstruire relazini significative, ricnscere analgie e differenze. A.2.1 Impiegare rappresentazini per perare classificazini ( diagrammi di Venn, di Carrll, ad alber ). A.2.2 Individuare e rappresentare relazini. 2. EFFETTUARE RAGGRUPPAMENTI, CLASSIFICAZIONI, RELAZIONI. A. COMPRENDERE E INTERPRETARE DATI E PREVISIONI. A.1 Raccgliere, classificare e rappresentare dati. A.1.1 Prsi dmande su situazini cncrete. A.1.2 Raccgliere dati relativi ad un cert carattere. A.1.3 Classificare tali dati secnd adatte mdalità. 1. RACCOGLIERE E ORGANIZZARE DATI E INFORMAZIONI. A.2 Ricnscere e classificare situazini aleatrie. A.2.1 Ricnscere in base alle infrmazini in prpri pssess, se una situazine è certa incerta. 2. UTILIZZARE TERMINI PROBABILISTICI. 19

20 Disciplina: SCIENZE Classe: TERZA OBIETTIVI FORMATIVI OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CON RELATIVI SOTTOBIETTIVI COMPETENZE A. INIZIARE A PORRE IPOTESI ESPLICATIVE RELATIVE A FENOMENI E TRASFORMAZIONI. A.1 Assumere atteggiamenti inerenti al metd scientific. A.1.1 Osservare i fenmeni,utilizzand i cinque sensi,cllegandne le principali fasi. A.1.2 Acquisire abilità a frmulare iptesi. A.1.3 Eseguire un esperiment sia in grupp sia autnmamente e saperl descrivere. 1. OSSERVARE, PORRE DOMANDE, FARE IPOTESI E VERIFICARLE ATTRAVERSO ESPERIENZE CONCRETE ED OPERATIVE. B. ORGANIZZARE E COMUNICARE CON LINGUAGGI APPROPRIATI ASPETTI E FENOMENI DELLA REALTÀ CIRCOSTANTE. B.1 Nminare, sservare, individuare e descrivere, anche cn l us di schemi e disegni, esseri viventi e crpi nn viventi, il mnd dei vegetali, il mnd degli animali. B.1.1 Scprire le caratteristiche principali degli esseri viventi. B.1.2 Cnscere i cncetti di ecsistema ed eclgia. B.1.3 Cnscere e valutare i prblemi cllegati alla prtezine dell ambiente. B.1.4 Ricnscere le relazini tra esseri viventi e ambiente. 2. RICONOSCERE E DESCRIVERE FENOMENI FONDAMENTALI DEL MONDO FISICO, BIOLOGICO E TECNOLOGICO B.1.5 Scprire l imprtanza di alcuni elementi indispensabili per i viventi : l acqua. 20

21 Disciplina: GEOGRAFIA Classe: TERZA NUCLEI TEMATICI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI SPECIFICI Il gegraf e gli esperti della gegrafia Cnscere il lavr del Cnscere il lavr del gegraf. gegraf e i vari paesaggi Paesaggi nel mnd I vari tipi di paesaggi e le lr mdifiche. del mnd Paesaggi naturali e/ antrpizzati L rigine delle clline Individuare le caratteristiche dei paesaggi Individuare le caratteristiche della vita nei diversi ambienti Cnscere le attività lavrative Cnscere i diversi paesaggi. Cnscere i paesaggi delle acque. Cnscere le attività e la vita nei diversi ambienti. La suddivisine dei lavri L rigine delle mntagne L rigine delle pianure Il paesaggi fluviale Il paesaggi lacustre e le sue risrse Il paesaggi marin La vita in pianura La città Le attività e le risrse della mntagna Le attività e le risrse della cllina Le risrse e le attività dell ambiente marin Il settre primari Il settre secndari Il settre terziari 21

22 Orientarsi nell ambiente Cnscere i punti cardinali e altri strumenti di rientament. Strumenti per rientarsi Riduzine in scala Piante e carte Le carte gegrafiche 22

23 Disciplina: LINGUA INGLESE Classe: TERZA NUCLEI TEMATICI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI SPECIFICI Cmprensine rale A1. Cmprendere vcabli, istruzini, espressini e frasi di us qutidian. A2. Capire ed eseguire semplici cmandi e istruzini. A3. Cmprendere il sens generale dei canti, delle filastrcche, delle strie prpste. A4. Svlgere un gic di cmunicazine. A5. Seguire una stria a fumetti. Saper identificare e nminare alcuni sggetti riguardanti le quattr stagini Saper identificare e nminare alcune espressini del temp atmsferic (windy, snwy ) Nminare ggetti legati alla sicurezza stradale Saper identificare e nminare alcuni lughi ed edifici cittadini (library, plice statin ) I numeri da 11 a 20 Saper identificare e nminare alcuni sggetti legati alla città (plice fficer, pstman ) Saper identificare e nminare alcuni cibi (fish, bread, chicken ) Saper identificare e nminare alcuni gicattli e ggetti (a cmic, a ball, a key ) Saper identificare e nminare arredi dmestici (a desk, a bed, a lamp, ) Saper identificare e nminare ggetti legati ai gichi all apert (a racket, a frisbee ) Saper identificare e nminare alcuni capi d abbigliament (skirt, tracksuit, trainers ) Saper identificare e nminare alcune attività sprtive (play ftball, run, ride a bike ) Le decine da 20 a

24 NUCLEI TEMATICI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO OBIETTIVI SPECIFICI Prduzine ed interazine rale Prduzine scritta Elementi culturali B1. Riprdurre i canti e le filastrcche apprese. B2. Saper nminare cse, animali, persne. B3. Prdurre brevi e semplici frasi per dare infrmazini su se stessi rispndere a semplici dmande. B4. Saper sstenere una facile cnversazine utilizzand un lessic prgressivamente più ampi. C1. Scrivere semplici parle frasi. D1. Cnscere alcuni aspetti della cultura e delle tradizini inglesi. Descrivere un centr abitat: This is / There s a / There are Chiedere e dire l età : Hw ld are yu? I m. Presentarsi e chiedere il nme delle persne: What s yur name? I m /My name is Dire da dve si prviene: Where are yu frm? I m frm Dire frasi che esprimn i prpri gusti: I like / I dn t like Prre dmande sui gusti, e rispndere: D yu like? Yes, I d./ N, I dn t Offrire aiut: Can I help yu? Prre dmande per chiedere qualcsa e rispndere: Can I have a, please? Here yu are. Thanks Lcalizzare ggetti nell spazi: There is a / There are in/n/under the Prre dmande sul pssess: Have yu gt a? Indicare il pssess di ggetti prpri altrui: I ve/she s/he s gt a Dire frasi che descrivn il prpri abbigliament: I m wearing a Indicare capacità e incapacità: I can / I can t Prre dmande sulle capacità e rispndere: Can yu? Yes, I can/ N, I can t. Prre dmande per chiedere i prezzi e rispndere: Hw much is it? It s D1.1 Acquisire infrmazini sui festeggiamenti del Natale in Gran Bretagna. D1.2 Acquisire infrmazini sui festeggiamenti della Pasqua in Gran Bretagna. 24

25 Disciplina: RELIGIONE CATTOLICA Classe: TERZA OBIETTIVI FORMATIVI CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE L alunn cmprende che la religine rispnde ad una serie di dmande che tutti gli umini si pngn: le dmande sul sens della vita. DIO E L UOMO Cmprendere attravers i raccnti delle rigini che il mnd è pera di Di affidat alla respnsabilità dell um. Verificare se l alunn sa che Di per i cristiani è clui che ha dat rigine al mnd. L alunn distingue il divers md di trattare l rigine del mnd da parte della scienza e della religine. L alunn cglie la singlarità della religine Ebraica: mnteista e rivelata. L alunn capisce che in Gesù si realizzan le prmesse di Di fatte nell Antic Testament. L alunn apprezza la ricchezza spirituale cntenuta nelle preghiere delle religini del mnd LA BIBBIA E LE SUE FONTI Ricstruire le principali tappe della stria della salvezza, anche attravers figure significative. Si verifica se l alunn cnsce le principali figure dell Antic Testament e se ricnsce la nascita di Gesù cme mment fndamentale per la stria della salvezza L alunn cnsce la differenza tra le caratteristiche della Pasqua degli Ebrei e dei Cristiani. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO Identificare tra le espressini delle religini la preghiera. Si verifica se l alunn ricnsce la preghiera cme mezz per cmunicare cn Di. L alunn ricnsce che la mrale cristiana si fnda sul mister della resurrezine. I VALORI ETICI E RELIGIOSI Rivelare la cntinuità e la nvità della Pasqua cristiana rispett a quella ebraica.. Si verifica se l alunn cnsce le principali differenze tra Pasqua Ebraica e Pasqua Cristiana. 25

CURRICOLO DI MATEMATICA della scuola primaria

CURRICOLO DI MATEMATICA della scuola primaria ISTITUTO COMPRENSIVO CASALPUSTERLENGO (Ldi) CURRICOLO DI MATEMATICA della scula primaria CURRICOLO DI MATEMATICA al termine della classe prima della scula primaria...2 CURRICOLO DI MATEMATICA al termine

Dettagli

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE STORIA SCUOLA PRIMARIA

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE STORIA SCUOLA PRIMARIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE STORIA SCUOLA PRIMARIA I CICLO L alunn usa la linea del temp per cllcare un fatt un perid stric. L alunn cnsce elementi significativi del passat del su ambiente

Dettagli

o o o ASCOLTO E PARLATO Classi 2ª o o

o o o ASCOLTO E PARLATO Classi 2ª o o A. S. 2014 15 CLASSE 2 1 BIMESTRE: OTTOBRE NOVEMBRE 2014 RISULTATI ATTESI L ALUNNO INDICATORI ITALIANO Risultati cme cntenuti e cme prcessi: Dalla frase al test. ASCOLTO E PARLATO LETTURA Ascltare gli

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO I. NIEVO DI CAPRI

ISTITUTO COMPRENSIVO I. NIEVO DI CAPRI ISTITUTO COMPRENSIVO I. NIEVO DI CAPRI DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANERE: INGLESE TEDESCO p.2 DIPARTIMENTO MATERIE ESPRESSIVE: ARTE E IMMAGINE MUSICA SCIENZE MOTORIE RELIGIONE p.6 DIPARTIMENTO MATERIE SCIENTIFICHE:

Dettagli

CURRICOLO DI ITALIANO Classe seconda Scuola Secondaria di primo grado

CURRICOLO DI ITALIANO Classe seconda Scuola Secondaria di primo grado A S C O L T A R E padrneggiare le abilità di ascltare; sfruttare tali abilità per acquisire una piena cmpetenza testuale e cmunicativa CURRICOLO DI ITALIANO Classe secnda Scula Secndaria di prim grad INDICATORI

Dettagli

MATEMATICA - CLASSE I. Obiettivi minimi di apprendimento matematica I. Competenze

MATEMATICA - CLASSE I. Obiettivi minimi di apprendimento matematica I. Competenze - CLASSE I Cmpetenze MATEMATICA Nucle tematic: il numer Utilizzare le tecniche e le prcedure del calcl aritmetic in N, rappresentandle anche in frma grafica. Rislvere i prblemi facend us delle perazini

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE Bambini di 5 anni Destinatari Campi d esperienza Il sé e l altr, il crp e il mviment, la cnscenza del mnd Le cmpetenze Cmpetenza 3 Cmpetenza 4 Gicare e cnfrntarsi in md

Dettagli

LOGO DELL'ISTITUTO. QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggio di informazioni da Scuola a Scuola. Scuola di Provenienza Classe. Scuola Accogliente Classe

LOGO DELL'ISTITUTO. QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggio di informazioni da Scuola a Scuola. Scuola di Provenienza Classe. Scuola Accogliente Classe LOGO DELL'ISTITUTO QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggi di infrmazini da Scula a Scula Scula di Prvenienza Classe Scula Accgliente Classe ALUNNO/A _ A.s. / (Da cmpilare a cura delle insegnanti di classe

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015-2016 SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE 5^

ANNO SCOLASTICO 2015-2016 SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE 5^ \ ISTITUTO COMPRENSIVO VERBICARO SCUOLA INFANZIA-PRIMARIA-SECONDARIA I GRADO Via Mlinelli, 27-87020 - Verbicar (CS) - Tel.0985 6114-60365 Fax.0985 6114 pec: csic834009@pec.istruzine.it e-mail: csic834009@istruzine.it

Dettagli

N. Alunno: VALUTAZIONE INIZIALE/INTERMEDIA/FINALE- ved. Descrittori

N. Alunno: VALUTAZIONE INIZIALE/INTERMEDIA/FINALE- ved. Descrittori DESCRITTORI/INDICATORI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA GRIGLIA DI RILEVAZIONE iniziale, intermedia e finale. N. Alunn: VALUTAZIONE INIZIALE/INTERMEDIA/FINALE- ved. Descrittri COMPETENZE Cmunicazine verbale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CROCE MOZZILLLO

ISTITUTO COMPRENSIVO CROCE MOZZILLLO ISTITUTO COMPRENSIVO CROCE MOZZILLLO PROGRAMMAZIONE ANNULE CLASSI TERZE SEZ. A/B/C/D SCUOLA PRIMARIA 1 PREMESSA Per l'ann sclastic 2014/2015, in riferiment alle nuve Indicazini Nazinali, per le classi

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli

COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA

COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA Istitut Cmprensiv Enric Fermi Scula Secndaria di prim grad G.B. Rubini Rman di Lmbardia Rman di Lmbardia - BG! COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA LE INDICAZIONI DELLA SCUOLA PER

Dettagli

Griglia di valutazione della scuola secondaria

Griglia di valutazione della scuola secondaria Griglia di valutazine della scula secndaria Criteri CONOSCENZE COMPETENZE e indicatri desunti dal frmat SAPERE F. Cmunicare G. Individuare cllegamenti e relazini Cnsce i cntenuti in riferiment alle discipline

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA PRIMARIA MOVIMENTO E GUSTO CON L EQUILIBRIO GIUSTO! Comprendente:

UNITÀ DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA PRIMARIA MOVIMENTO E GUSTO CON L EQUILIBRIO GIUSTO! Comprendente: UNITÀ DI APPRENDIMENTO PER LA SCUOLA PRIMARIA MOVIMENTO E GUSTO CON L EQUILIBRIO GIUSTO! Cmprendente: UDA PIANO DI LAVORO SCHEMA RELAZIONE INDIVIDUALE GRIGLIA DI VALUTAZIONE IC Rvig 3 - Insegnanti: Osti

Dettagli

SCUOLE SLOVENE 2 SCUOLE COINVOLTE 2 SEZIONI ŽIGA ZOIS - TRIESTE

SCUOLE SLOVENE 2 SCUOLE COINVOLTE 2 SEZIONI ŽIGA ZOIS - TRIESTE SCUOLE SLOVENE 2 SCUOLE COINVOLTE 2 SEZIONI ŽIGA ZOIS - TRIESTE Ban Jana - inglese Bizijak Magda - lettere slvene e stria Krizmancic Viviana - lettere italiane Samec Nevenka - matematica applicata Rebula

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. SOLARI LORETO http://www.istitutocomprensivosolari.it/ INDICATORI DI APPRENDIMENTO DELLA SCUOLA PRIMARIA anno scolastico 2013 2014 1 CLASSE PRIMA ITALIANO - Ascoltare, comprendere

Dettagli

Programmazione annuale A.S: 2015/2016. Insegnanti: Muscio Maria Caglia Cristiana Guglielmucci Pasqualina ISTITUTO COMPRENSIVO C. GESUALDO CLASSE II A

Programmazione annuale A.S: 2015/2016. Insegnanti: Muscio Maria Caglia Cristiana Guglielmucci Pasqualina ISTITUTO COMPRENSIVO C. GESUALDO CLASSE II A ISTITUTO COMPRENSIVO C. GESUALDO CLASSE II A SCUOLA PRIMARIA L. LAVISTA VENOSA (PZ) Prgrammazine annuale A.S: 2015/2016 Insegnanti: Musci Maria Caglia Cristiana Guglielmucci Pasqualina 1 ISTITUTO COMPRENSIVO

Dettagli

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda

Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda Pubblichiamo il documento contenente gli indicatori approvati dal Collegio dei Docenti del nostro Istituto Comprensivo che sarà allegato alla scheda di valutazione delle classi di Scuola Primaria C. Goldoni

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA

CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA 1 CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA DIREZIONE DIDATTICA DI SAN DANIELE DEL FRIULI Mdell di matrice adttata per la cstruzine del curricl Camp di esperienza/area disciplinare Perid di riferiment Traguardi

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA

CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA 1 CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA DIREZIONE DIDATTICA DI SAN DANIELE DEL FRIULI Mdell di matrice adttata per la cstruzine del curricl Camp di esperienza/area disciplinare Perid di riferiment Traguardi

Dettagli

a partire dal lessico già in suo possesso comprende nuovi significati e usa nuove parole ed espressioni.

a partire dal lessico già in suo possesso comprende nuovi significati e usa nuove parole ed espressioni. CLASSE I ITALIANO partecipa a scambi linguistici con compagni e docenti attraverso messaggi semplici, chiari e pertinenti; si esprime verbalmente su vissuti ed esperienze personali con ordine logico/cronologico,

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per alunno con Disturbo Specifico dell Apprendimento (DSA)

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per alunno con Disturbo Specifico dell Apprendimento (DSA) Minister dell'istruzine, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENVO RITA LEVI-MONTALCINI Via Pusterla,1 25049 Ise (Bs) C.F.80052640176 www.icise.gv.it e-mail: BC80300R@ISTRUZIONE.IT e-mail: BC80300R@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO

PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO PRIMO BIENNIO CLASSE SECONDA - ITALIANO OBIETTIVI MINIMI 1. ASCOLTARE/PARLARE: Ascoltare e comprendere testi orali di diverso tipo. Esprimersi oralmente in modo corretto (e pertinente), producendo testi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014. Scuola Primaria Classe 3 - sez. A - 27 ore

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014. Scuola Primaria Classe 3 - sez. A - 27 ore PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Ann Sclastic 2013-2014 Scula Primaria Classe 3 - sez. A - 27 re Disciplina/e matematica e Tecnlgia, lingua inglese Ins. Sara Mntanari N di alunni 18, di

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE E DELLE MONOENNIO ITALIANO monoennio 1. saper ascoltare interlocutori in contesti diversi 2. saper comunicare oralmente 3. acquisire la tecnica della lettura 4. acquisire la tecnica della scrittura a)

Dettagli

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^

OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ OBIETTIVI DISCIPLINARI CLASSE 1^ MOTORIE E SPORTIVE Narrare esperienze personali ed i contenuti di brevi racconti rispettando l'ordine logico e cronologico. Acquisire le prime regole di lettura e scrittura.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA TRAGUARDI 1 ASCOLTARE, COMPRENDERE, COMUNICARE ORALMENTE ED ESPRIMERE GIUDIZI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE SCUOLA PRIMARIA IST. COMP. DON MILANI - CERNUSCO S/N CLASSE TERZA LINGUA ITALIANA 2 LEGGERE,

Dettagli

ASSISTENTE FAMILIARE

ASSISTENTE FAMILIARE ALLEGATO 1 ASSISTENTE FAMILIARE DESCRIZIONE SINTETICA L Assistente familiare è una figura cn caratteristiche pratic-perative, la cui attività è rivlta a garantire assistenza a persne autsufficienti e nn,

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari Scienze Umane - Scienze Umane Economico Sociale Musicale

LICEO STATALE Carlo Montanari Scienze Umane - Scienze Umane Economico Sociale Musicale LICEO STATALE Carl Mntanari Scienze Umane - Scienze Umane Ecnmic Sciale Musicale Vicl Stimate n. 4 Tel. 045/8007311 Fax 045/8030091 37122 VERONA E-mail: inf@licemntanari.it C.F. 80011840230 Sit web: www.licemntanari.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE TERZA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO A. S. 2013-2014 CARATTERISTICHE DEL PROGETTO 1. Titl del prgett PROGETTO SALUTE Belli Dentr e Belli

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014. Scuola Primaria Classe 3^- sez. B - 27 ore

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013-2014. Scuola Primaria Classe 3^- sez. B - 27 ore PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Ann Sclastic 2013-2014 Scula Primaria Classe 3^- sez. B - 27 re Disciplina/e matematica, Gegrafia, Scienze e Tecnlgia, Musica Ins. PIERINI FRANCA N di alunni

Dettagli

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO INDICATORI PER LA VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Comunicare oralmente in modo adeguato. Leggere e comprendere parole, frasi e semplici brani. Produrre semplici testi scritti. Svolgere attività esplicite

Dettagli

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015

VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 ITALIANO VIII ISTITUTO Comprensivo E: Vittorini SR Indicatori di Apprendimento SCUOLA PRIMARIA Anno scolastico 2014 2015 - Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente in modo significativo. - Leggere

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA

PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA A.I.D ASSOCIAZIONE ITALIANA DISLESSIA Piazza dei Martiri 1/2-40121 Blgna tel. 051242919 Fax 0516393194 c.f. 04344650371 sit: www.dislessia.it e-mail: inf@dislessia.it PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE

SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE SCUOLA PRIMARIA ORGANIZZAZIONE CURRICOLARE ITALIANO termine della classe L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e adulti. Legge e comprende brevi testi con correttezza e rapidità; dimostra

Dettagli

Prot. N. Ai responsabili di plesso di Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di primo grado A tutti i docenti

Prot. N. Ai responsabili di plesso di Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di primo grado A tutti i docenti ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Giuseppe GARIBALDI Via delle Rimembranze n. 72 81058 VAIRANO PATENORA (CE) 0823 985250 D.S. 0823 643210 /0823 643907 - Fax 0823/985250 C.F. 95003860616 < ceic885003@istruzine.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2015/2016 AREA SOVRADISCIPLINARE LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA LINGUA ITALIANA Obiettivi

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI. DOCENTI Pimazzoni, Conchetto, Dall Agnola, Facchini

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI. DOCENTI Pimazzoni, Conchetto, Dall Agnola, Facchini PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1. SECONDO BIENNIO DISCIPLINA Lettere TERZA E QUARTA DOCENTI Pimazzni, Cnchett, Dall

Dettagli

Scuola secondaria di 1 grado F. Malaguti Valsamoggia Anno scolastico 2014/2015 Programmazione per competenze Curricolo classi prime -tecnologia

Scuola secondaria di 1 grado F. Malaguti Valsamoggia Anno scolastico 2014/2015 Programmazione per competenze Curricolo classi prime -tecnologia Scula secndaria di 1 grad F. Malaguti Valsamggia Ann sclastic 2014/2015 Prgrammazine per cmpetenze Curricl classi prime -tecnlgia Traguardi per l svilupp delle cmpetenze al termine della scula secndaria

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1

ISTITUTO COMPRENSIVO G. PASCOLI TRAMONTI (SA) ARTE E IMMAGINE Classe 1 ARTE E IMMAGINE - Decodificare una sequenza d immagini; - Discriminare uguaglianze e differenze; - Percepire la figura-sfondo; - Eseguire riproduzioni di figure rispettando le relazioni spaziali; - Discriminare

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE A.S. 2013\2014. Scuola dell Infanzia Sant Efisio. Scuola Paritaria Madre Teresa Quaranta.

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE A.S. 2013\2014. Scuola dell Infanzia Sant Efisio. Scuola Paritaria Madre Teresa Quaranta. PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE A.S. 2013\2014 Scula dell Infanzia Sant Efisi Scula Paritaria Madre Teresa Quaranta La Strada Maestra..vita è cme andare in bicicletta: se vui stare in equilibri devi muverti.

Dettagli

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA

DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA DESCRITTORI DELLA SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA Scuola Primaria G. Sordini Istituto Comprensivo Spoleto 2 Indicatori per la scheda di valutazione della classe I ITALIANO: Narrare brevi esperienze

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari LICEO STATALE Carl Mntanari Scienze Umane - Scienze Umane Ecnmic Sciale Musicale Vicl Stimate n. 4 37122 VERONA C.F. 80011840230 Tel. 045/8007311 Fax 045/8030091 E-mail: inf@licemntanari.it Sit web: www.licemntanari.it

Dettagli

decoratore con fiori/decoratrice con fiori

decoratore con fiori/decoratrice con fiori rdinament frmativ per la prfessine ggett d apprendistat decratre cn firi/decratrice cn firi 1. Prfil prfessinale 2. Durata dell apprendistat e titl cnseguibile 3. Referenziazini della figura 4. Pian frmativ

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO G. MORANDI

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO G. MORANDI Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO PIAZZA COSTA Piazza Andrea Csta 23-20092 Cinisell Balsam (MI) MIIC8AP009 C.F. 85007630156 e-mail: miic8ap009@istruzine.it PEC:

Dettagli

Muse in OrchestranDO ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO MCIC83600N ANNO SCOLASTICO 2012/2013. 1.1 Denominazione Progetto

Muse in OrchestranDO ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO MCIC83600N ANNO SCOLASTICO 2012/2013. 1.1 Denominazione Progetto ISTITUTO SCOLASTICO COMPRENSIVO VIA UGO BASSI Via U. Bassi n 30-62012 CIVITANOVA MARCHE Tel. 0733 772163- Fax 0733 778446 mcic83600n@istruzine.it, MCIC83600N@PEC.ISTRUZIONE.IT www.circlugbassi.gv.it -

Dettagli

PIANIFICAZIONE TRIENNALE. a.s. 2011/12, 2012/13, 2013/14

PIANIFICAZIONE TRIENNALE. a.s. 2011/12, 2012/13, 2013/14 PIANIFICAZIONE TRIENNALE a.s. 2011/12, 2012/13, 2013/14 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO Ogni scula è chiamata a predisprre il CURRICOLO cn libertà ed autnmia in rispett alle indicazini nazinali che fungn

Dettagli

Elaborazione dei contenuti del programma d istituto per l educazione fisica - Linee guida per l'attuazione 2

Elaborazione dei contenuti del programma d istituto per l educazione fisica - Linee guida per l'attuazione 2 Dipartiment federale dell'ecnmia, della frmazine e della ricerca DEFR Segreteria di Stat per la frmazine, la ricerca e l innvazine SEFRI 12 settembre 2014 Elabrazine dei cntenuti del prgramma d istitut

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA Ann Sclastic 2013-2014 PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA PERCORSO DIDATTICO SCUOLA PRIMARIA FINALITA : Acquisire una miglire cnscenza del territri e dei rischi presenti in ess, al fine di predisprre

Dettagli

ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI

ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI L Asil Nid La Crte dei Bambini ffre ai genitri e bambini accglienza e asclt cn una particlare attenzine ai bisgni persnali di crescita e di svilupp individuali. Pensa al

Dettagli

SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA

SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA SCUOLA ELEMENTARE VIA MASSAUA 5 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE CLASSE QUINTA ANNO SCOLASTICO 2009-2010 LINGUA ITALIANA 1. ASCOLTARE, COMPRENDERE E COMUNICARE ORALMENTE o Intervenire nelle conversazioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI

PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE SCUOLA DELL INFANZIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3, 4, 5 ANNI 3 anni IL SÉ E L ALTRO Supera il distacco dalla famiglia Prende coscienza di sé Sviluppa

Dettagli

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI

ALLEGATO 4. Scuola Primaria. Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI ALLEGATO 4 Scuola Primaria Parametri di valutazione per la scuola primaria DESCRITTORI-INDICATORI VOTO Eccellenti competenze e pieno controllo degli aspetti tecnici e formali. Rivela creatività, logica

Dettagli

Progetto di Istituto LEGALITA

Progetto di Istituto LEGALITA Prgett di Istitut LEGALITA Il seguente prgett investe tutti e tre gli rdini sclastici (infanzia, primaria e secndaria di I grad),in quant l Istitut, pne al centr del Pian dell Offerta Frmativa l educazine

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO GOZZI-OLIVETTI Via Bardassano, 5-10132 TORINO - tel. 011/4438780 - fax 011/4438744 C.F. 97602450013 - C.M.

ISTITUTO COMPRENSIVO GOZZI-OLIVETTI Via Bardassano, 5-10132 TORINO - tel. 011/4438780 - fax 011/4438744 C.F. 97602450013 - C.M. 1. COMPETENZE E CONOSCENZE ATTESE: TRAGUARDO DELL ANNO SCOLASTICO IN CORSO DI ITALIANO 1.1 COMPETENZE SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA Obiettivi didattici a) ascltare: - ascltare cn attenzine e saper prendere

Dettagli

VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO L.PILLA VENAFRO (IS) VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO A.S. 2012/2013 Funzine Strumentale N 1 Prf.ssa Annamaria Scire Prf.ssa M.Gabriella

Dettagli

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V

Anno Scolastico 2014 2015 Classi I II III IV V Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Stoppani Scuole primarie Cadorna e Stoppani Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale Don Milani Via Carroccio,

Dettagli

Piano di Lavoro di ITALIANO CLASSE 4 AM

Piano di Lavoro di ITALIANO CLASSE 4 AM Lice Scientific Istitut Tecnic Industriale ALDO MORO Via Gall Pecca n. 4/6 10086 RIVAROLO CANAVESE Tel 0124 454511 Fax 0124 454545 Cd. Fiscale 85502120018 E-mail: segreteria@istitutmr.it Url: www.istitutmr.it

Dettagli

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA

INDICATORI SCUOLA PRIMARIA INDICATORI SCUOLA PRIMARIA Classe 1ª ITALIANO Narrare brevi esperienze personali rispettando le regole dell ascolto Ascoltare e cogliere il senso globale di semplici testi e informazioni Acquisire prime

Dettagli

I.C. "L.DA VINCI" LIMBIATE CURRICOLO IN VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 STORIA. localizzare e collocare se stesso, oggetti e persone nello spazio

I.C. L.DA VINCI LIMBIATE CURRICOLO IN VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 STORIA. localizzare e collocare se stesso, oggetti e persone nello spazio Il bambin Sa cllcare le azini qutidiane nel temp della girnata e della settimana Riferisce crrettamente eventi del passat recente Osserva cn attenzine gli rganismi viventi, i fenmeni naturali e si accrge

Dettagli

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO QUINQUENNALE SCUOLA PRIMARIA Traguardi di sviluppo e obiettivi di apprendimento per la classe SECONDA desunti dalle Indicazioni per il Curricolo Disciplina OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Italiano

Dettagli

Apprendimenti minimi. Classe Prima

Apprendimenti minimi. Classe Prima Apprendimenti minimi Classe Prima Ascoltare semplici consegne e comandi ed adeguarvi il proprio comportamento Comprendere e riferire, attraverso domande-guida, i contenuti essenziali relativi a semplici

Dettagli

1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI. Allegato al POF

1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI. Allegato al POF 1 CIRCOLO DIDATTICO - Pontecagnano Faiano (SA) PROFILI FORMATIVI Allegato al POF a.s. 2013/2014 Profilo formativo della classe prima competenze riferite agli strumenti culturali Comunicare per iscritto

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO DELLA CLASSE II B

CONTRATTO FORMATIVO DELLA CLASSE II B ISTITUTO PLURICOMPRENSIVO-LAIVES (BZ) Scula elementare in lingua italiana M. Gandhi CONTRATTO FORMATIVO DELLA CLASSE II B LAIVES Ann sclastic 2013/2014 In cmune abbiam i vstri figli: i vstri figli sn i

Dettagli

Liceo Classico Liceo Artistico Liceo Scientifico I.P.S.I.A.

Liceo Classico Liceo Artistico Liceo Scientifico I.P.S.I.A. I.I.S.S. "V. IGNAZIO CAPIZZI" BRONTE Lice Classic Lice Artistic Lice Scientific I.P.S.I.A. Obiettivi del dipartiment: L biettiv principale che si vule perseguire è quell di sviluppare nell studente un

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA Scula dell Infanzia Primaria Secndaria 1 Grad Via San Bernard, 10 29017 Firenzula d Arda www.istitutcmprensivfirenzula.gv.it Email: pcic818008@istruzine.it Pec.:pcic818008@pec.istruzine.it PIANO DIDATTICO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE IN BASE ALLE NUOVE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2013/2014 AREA SOVRADISCIPLINARE LINGUISTICO-ARTISTICO-ESPRESSIVA LINGUA ITALIANA Obiettivi

Dettagli

MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE:

MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE: MATEMATICA COMPETENZE CHIAVE: Competenza matematica, Comunicazione nella madrelingua, Imparare ad imparare, Competenze sociali e civiche, Spirito d iniziativa e imprenditorialità. Traguardi per lo sviluppo

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO Ascolto e parlato Prendere la parola negli scambi comunicativi (dialogo, conversazione, discussione) rispettando

Dettagli

Programmazione del Dipartimento di Lingua Inglese

Programmazione del Dipartimento di Lingua Inglese I.I.S.S. "V. IGNAZIO CAPIZZI" BRONTE Lice Classic - Lice Artistic - Lice Scientific - I.P.S.I.A. CM: CTIS00900X Prgrammazine del Dipartiment di Lingua Inglese Ann Sclastic: 2014/2015 I.I.S.S. "V. IGNAZIO

Dettagli

Turismo. Chi è? Cosa studia? Biennio. Triennio. Le lingue straniere

Turismo. Chi è? Cosa studia? Biennio. Triennio. Le lingue straniere ITS S. Bandini Siena Indirizz Turism pag. 1/5 Turism Chi è? Eredita il vecchi crs per Perit Turistic Il Diplmat nel Turism ha cmpetenze specifiche nel cmpart delle imprese del settre turistic e cmpetenze

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE PRIMA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

COME ACCOSTARSI ALLA BIBBIA

COME ACCOSTARSI ALLA BIBBIA COME ACCOSTARSI ALLA BIBBIA 1. Leggere, studiare e meditare la Bibbia Prima di intraprendere un studi sul cme interpretare la Bibbia, è imprtante cgliere le differenze che intercrrn fra i diversi mdi di

Dettagli

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa prgetti 1.1 Denminazine prgett ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE 1.2 Respnsabile prgett Prf.ssa Marr Anna Elisabetta Indicare l ambit disciplinare: Ambit linguistic/stric gegrafic-ambientale

Dettagli

INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA

INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA INDICATORI REGISTRO DI LINGUA ITALIANA -Saper ascoltare e comprendere messaggi, testi e consegne -Sapersi esprimere oralmente in modo chiaro e corretto -Saper leggere e comprendere vari tipi di testo -Saper

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO RETE DSA PINEROLESE RETE DSA Ist. superiri di Pinerl I.I.S. Buniva Pinerl L.S. Curie Pinerl L.G. Prprat Pinerl I.I.S. Prr Pinerl I.I.S. Prever - Pinerl I.I.S. Prever sezine agrari Osasc PIANO DIDATTICO

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 2 ITI A.S. 2014-15

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 2 ITI A.S. 2014-15 Impssibile visualizzare l'immagine. La memria del cmputer ptrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine ppure l'immagine ptrebbe essere danneggiata. Riavviare il cmputer e aprire di nuv il file. Se

Dettagli

SCHEDA DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO MUSICA MAESTRO Scuola secondaria di I grado ANNO SCOLASTICO 2015/2016

SCHEDA DI PRESENTAZIONE DEL PROGETTO MUSICA MAESTRO Scuola secondaria di I grado ANNO SCOLASTICO 2015/2016 ALLEGATO 1 (scheda prgett aggiuntiv) Ann sclastic 2015/2016 Scula secndaria di I grad G. Mazzini ISTITUTO COMPRENSIVO CAMPAGNA CAPOLUOGO Scula Infanzia - Primaria e Secndaria di 1 grad Via Prvinciale per

Dettagli

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE

PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE PROGRAMMAZIONE CLASSE SECONDA: LINGUA ITALIANA, MATEMATICA, INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere un messaggio e un testo Conoscere le regole comportamentali della

Dettagli

GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA

GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA GRIGLIA PER L ACCERTAMENTO DEI PREREQUISITI SCUOLA PRIMARIA Alunno CLASSI PRIME Valutazione Competenze trasversali Sì In parte NO Riconosce i colori fondamentali Riconosce le forme Riconosce le varie grandezze

Dettagli

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization

WAS Monitoring Valutazione rischio Work organization Mnitring Valutazine rischi Wrk rganizatin Premessa In base ai dcumenti dell WHO(OMS), alle linee guida eurpee, all Accrd Eurpe del 2004 sull stress lavr crrelat e in base al dcument ICF dell OMS 2001 che

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 1 ITI A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 1 ITI A.S. 2014-2015 Impssibile visualizzare l'immagine. La memria del cmputer ptrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine ppure l'immagine ptrebbe essere danneggiata. Riavviare il cmputer e aprire di nuv il file. Se

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE IV REVERE INS. ROTA FRANCESCA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE IV REVERE INS. ROTA FRANCESCA PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE IV REVERE INS. ROTA FRANCESCA STORIA NUCLEI TEMATICI. Individuare la successione temporale di avvenimenti (anteriorità contemporaneità- posteriorità) Esporre, rispettando

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

Obiettivo. Dal problema al risultato Algoritmo. Imparare a PROGRAMMARE

Obiettivo. Dal problema al risultato Algoritmo. Imparare a PROGRAMMARE Obiettiv Imparare a PROGRAMMARE LA PROGRAMMAZIONE: Algritmi e prgrammi Imparare a cstruire PROGRAMMI che permettan, tramite l us di cmputer, di rislvere prblemi di divers tip. Prblema Dal prblema al risultat

Dettagli

3. Economia e società

3. Economia e società Guida mdell Prfil B Catalg degli biettivi di frmazine 3. Ecnmia e scietà Cmpetenze chiave 3.1 Capire i presuppsti dell ecnmia mndiale e cnscere le interazini fra aziende e mnd circstante 3.2 Avere un quadr

Dettagli

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME

CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME CURRICOLO FORMATIVO CLASSI PRIME Disciplina Indicatori Descrittori Ascoltare, comprendere e comunicare oralmente Esprimere oralmente le proprie emozioni ed esperienze mediante linguaggi diversi verbali

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale d istituto CLASSI SECONDE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale d istituto CLASSI SECONDE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ISTITUTO COMPRENSIVO ING. CARLO STRADI MARANELLO ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale d istituto CLASSI SECONDE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO LINGUA ITALIANA 1. Ascolto e parlato

Dettagli

Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014

Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Progettazione annuale classe 1^ anno scolastico 2013/2014 ITALIANO Ascolto e conversazione: l alunno comprende e organizza gli elementi principali della comunicazione orale Intervenire

Dettagli

Liceo Scientifico E. Mattei. Viale delle Querce 87012 Castrovillari

Liceo Scientifico E. Mattei. Viale delle Querce 87012 Castrovillari Lice Scientific E. Mattei Viale delle Querce 87012 Castrvillari PROGRAMMAZIONE PER ASSI CULTURALI II BIENNIO CLASSE III SCIENZE APPLICATE Crdinatre: Prf.ssa Maria Grec Ann Sclastic 2014-2015 a. PROFILO

Dettagli

PDP/BES. Indirizzo O Classico O Scientifico

PDP/BES. Indirizzo O Classico O Scientifico MINISTERO DELL ISTRUZIONE, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Pl Liceale SOCRATE Via P. Reginald Giuliani, 15-00154 ROMA PDP/BES Allievi cn altri Bisgni Educativi

Dettagli

MUSICA. COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare

MUSICA. COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare MUSICA COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno : Osserva, esplora, descrive

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: Via Mranti, 4 Castelnv né mnti INDIRIZZO: Servizi sci sanitari DOCENTE: Liguri Tiziana CLASSE: 2^E MATERIA DI INSEGNAMENTO: Metdlgie perative LIVELLI DI PARTENZA

Dettagli

ITALIANO LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO BIENNIO

ITALIANO LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO BIENNIO ITALIANO LICEO CLASSICO E LICEO LINGUISTICO BIENNIO PRIMO ANNO I T A L I A N O Cmpetenze disciplinari Padrneggiare gli strumenti espressivi ed argmentativi indispensabili per gestire la cmunicazine in

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE P.ALDI - GROSSETO SEZIONE LICEO SCIENTIFICO

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE P.ALDI - GROSSETO SEZIONE LICEO SCIENTIFICO ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE P.ALDI - GROSSETO SEZIONE LICEO SCIENTIFICO PROGRAMMAZIONE CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2013/2014 MATERIA: MATEMATICA ED INFORMATICA Test: MATEMATICA.BLU vl.1 Autri :BERGAMINI-TRIFONE-BAROZZI

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO. Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015

PROGETTAZIONE DIDATTICA DI ITALIANO. Scuola Primaria Anno Scolastico 2014-2015 Maria Ausiliatrice - Luino DI ITALIANO Si fa riferimento al PROFILO IN USCITA della classe. Ascolto e parlato Interagire in modo collaborativo negli scambi comunicativi rispettando i turni di intervento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO ALESSANDRO MANZONI SAMARATE SCUOLA DELL INFANZIA BRUNO MUNARI

ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO ALESSANDRO MANZONI SAMARATE SCUOLA DELL INFANZIA BRUNO MUNARI ISTITUTO COMPRENSIVO COMPLETO ALESSANDRO MANZONI SAMARATE SCUOLA DELL INFANZIA BRUNO MUNARI PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE CURRICOLO delle ATTIVITA EDUCATIVE Della SCUOLA DELL INFANZIA Anno Scolastico 2012.13

Dettagli

CURRICOLO DI MATEMATICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO DI MATEMATICA CLASSE PRIMA CURRICOLO DI MATEMATICA CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA NUCLEI FONDANTI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCITIVA IL NUMERO CARATTERISTICHE Quantità entro il numero 20 Cardinalità Posizionalità RELAZIONI

Dettagli