Navigazione e meteorologia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Navigazione e meteorologia"

Transcript

1 Navigazione e meteorologia M. Vultaggio (Responsabile), Prof. di Navigazione - IUN, Napoli A. Greco, Assistente tecnico( informatico) - IUN, Napoli G. Testa, Collaboratore Tecnico - IUN, Napoli Relazione finale Nella XI Spedizione italiana in Antartide, il laboratorio di navigazione e meteorologia. ha assicurato la disponibilità dei dati di posizione, profondità, dati meteorologici ed assistenza alla navigazione durante tutte le varie attività in mare espletate da tutte le UUOO a bordo della M/n Italica. In questa spedizione è stato adottato un nuovo sistema di navigazione in rete locale denominato NET-NAV che consente, tra l altro, di tenere conto delle esigenze differenziate di ciascun laboratorio: acquisizione in continuo in tempo reale, collegamenti in digitale tramite linee seriali, informazioni visive e grafiche, dati su monitor, data reports, restituzioni grafiche, ausilio alla manovra per il comando di bordo e distribuzione di dati meteo. Servizi attivati. Prima di descrivere le attività svolte, ma anche per dare una visione organica del ruolo svolto dal laboratorio di navigazione, è utile analizzare brevemente i servizi resi. A bordo della M/N Italica hanno lavorato contemporaneamente numerose unità operative, ognuna con necessità diverse a seconda dell attività scientifica in corso. Tale varietà di esigenze può essere, a titolo esemplificativo, individuata in: possibilità di fornire la posizione ad apparecchiature automatiche secondo le modalità (tipicamente RS-232) e i formati necessari (tipicamente NMEA-183); necessità di disporre in tempo reale dei dati di posizione, di fondale e meteorologici; possibilità di ottenere, in post processing, dati vari in riferimento a eventi occorsi o a determinati periodi; monitoraggio continuo della posizione della nave durante lo svolgimento di determinate attività o eventi; monitoraggio continuo dei fondali, con particolare attenzione a determinate attività per le quali una errata valutazione avrebbe messe seriamente in pericolo l attrezzatura utilizzata (ad es. PHN); supporto grafico/numerico alla condotta della nave, a favore del comando; distribuzione di informazioni relative alle attività in corso, o al tempo necessario al raggiungimento di una particolare posizione; calcolo di posizioni e registrazione degli eventi di bordo; produzione di elaborati in forma testuale e grafica/cartografica relativi all attività del giorno, o al più, del giorno precedente. Detti servizi sono stati tutti resi dal laboratorio ad ogni unità operativa che ne ha fatto richiesta. Al fine di consentire una maggiore circolazione delle informazioni e di garantire la fornitura dei dati automatici anche in zone della nave fisicamente troppo lontane dal laboratorio, è stato adottato NET-NAV. Tale scelta ha consentito, inoltre, di automatizzare, anche se parzialmente, la stesura degli elaborati. Tra i servizi attivi vanno ricordati anche il supporto cartografico in generale e la stesura delle carte finali riassuntive delle singole attività. Poiché il laboratorio si è preso cura della gestione della rete, è diventato, di necessità, il punto di riferimento anche informatico a bordo della nave.

2 Sono stati, infatti, numerosi i problemi di natura software che è stato necessario affrontare, e quasi sempre risolvere, nel corso della spedizione. Si rimanda al rapporto tecnico per una discussione in proposito e la conseguente formulazione di proposte e suggerimenti. Un ultimo servizio vale la pena di evidenziare, anche se di base e pertanto non visibile all esterno del laboratorio: il controllo di qualità effettuato sui dati all atto della distribuzione. Ancora molto è il lavoro da fare per assicurare una continuità e una stabilità quasi ideali, ma riteniamo, comunque, di aver garantito, mediamente, una adeguata qualità insieme con la copertura pressoché continua. (Anche qui si rimanda al rapporto tecnico). Attività di supporto Il laboratorio ha iniziato la sua attività sin dalla partenza della M/N ITALICA dal porto di Ravenna fornendo in modalità completamente automatica dati di navigazione e dati meteo e tempo UTC all unità Raggi Cosmici mediante il sistema NET-NAV. Alla partenza da Lyttelton questa unità ha assistito l attività del gruppo di idrologia con il lancio di XBT, il recupero di sei Moorings e nel posizionamento di cinque; misure con Ctd+rosetta, Fotosonda, Pesca con PHN, Carotaggi, Sub-Bottom Profiler, Idrografia e Rilievi Ondametrici in tutta l area di ricerca nel Mar di Ross. Attività di supporto, inoltre, è stata fornita al MALIPPO nell installazione del sistema di navigazione e nella gestione del sistema differenziale GPS. Di tutta questa attività, al termine di ogni giornata, i dati acquisiti sono stati elaborati e trasmessi ad ogni Unità Operativa, al Coordinatore Scientifico e al Capo Spedizione; per alcune attività sono state richieste ed elaborate delle restituzioni cartografiche. Tutti i dati delle attività di ricerca sono riportati nella tabella I e II; maggiori dettagli sulle singole attività si possono ottenere dalle tabelle allegate che riportano tutte le attività svolte durante la spedizione.in questa Spedizione sono state percorse dalla M/N ITALICA 7140 miglia. tabella I - Coordinate geografiche WGS84 dei moorings posizionati nella XI spedizione Mooring latitudine longitudine profondità (m) A S E 827 B S E 586 D S E 996 F S W 602 K S E 554 Tabella II - Riepilogo delle attività scientifiche Attività n. operazioni Recupero Moorings 6 Pos. Moorings 5 CTD+Rosetta 38 Fotosonda 27 Carotaggi 17 Pescate (PHN) 25 Rilievi Idrografici 110 Rilievi Ondametrici 125 Sub Bottom Profiles 43 Benne 28 XBT Campionamenti Biomassa 105 Campionamenti BioSilice 26 Ricerca boa Idromar 2

3 Durante l esecuzione delle linee di scandagliamento nell area della WOOD BAY è stata individuata una area di bassi fondali di estensione non ben definita; la posizione del punto di impatto della M/N ITALICA con la predetta secca è risultato essere: ϕ = S, λ = E profondità ~ 5.5 m Nella tabella III e nel grafico di figura 3 sono riportati i dati registrati dal sistema NET-NAV nella fase iniziale e finale dell impatto della nave con il basso fondale citato. Maggiori particolari sull episodio possono essere ricavati dal data report elaborato. Tabella III - Coordinate geografiche WGS84 ora(utc) latitudine longitudine prof. m rotta vel(kns) 04:38:33 74ø ' S 165ø ' E :38:39 74ø ' S 165ø ' E :38:43 74ø ' S 165ø ' E :38:49 74ø ' S 165ø ' E :38:53 74ø ' S 165ø ' E :38:59 74ø ' S 165ø ' E :39:03 74ø ' S 165ø ' E :39:09 74ø ' S 165ø ' E Profilo della traiettoria della M/N ITALICA nella fase iniziale e finale dell incontro della secca nella Wood Bay Data: 1/2/1996, ora locale 17:39 (UTC = 04:39, 1/2/1996) Rappresentazione cartografica: Piano nautico Figura 3 - Traiettoria della M/N ITALICA. La crocetta indica la posizione della secca. Restituzione cartografica. Per alcune attività sono state richieste ed elaborate dalle unità di ricerca delle restituzioni cartografiche dei percorsi della nave durante l esecuzione degli eventi.

4 Per questo tipo di elaborazione i tracciati della nave sono stati restituiti su supporto cartografico carta di Mercatore e carta centrografica orizzontale (piano nautico) utilizzando i parametri dell ellissoide internazionale WGS84. Per la carta di Mercatore sono state utilizzate le ben note relazioni di corrispondenza: π ϕ 1 esenϕ 2 y = Klog tan esenϕ x = Kλ con e eccentricità dell ellissoide e K coefficiente di scala che dipende dal semiasse dell ellissoide rappresentativo e dalla scala della carta rappresentata. Le coordinate dei punti delle traiettorie rappresentate possono facilmente essere determinate dal reticolato tracciato sulle carte stesse. Per la carta centrografica orizzontale relativa ad una area limitatissima attorno al centro della proiezione (piano nautico) sono invece state utilizzate le seguenti relazioni di corrispondenza valide solo per un area fino a 60 miglia dal centro della carta: y = KΔϕ x = KΔλcosϕ con K coefficiente di scala legato anch esso al semiasse maggiore dell ellissoide rappresentativo. In queste carte per determinare le coordinate geografiche di un punto occorre tener presente le seguenti relazioni di trasformazione: Y ϕ = ϕ X λ= λ0 + sec ϕ con X,Y le coordinate in metri di un punto riferite ad un sistema di assi cartesiani con origine al centro della carta. Al fine di calcolare le coordinate in metri, su ogni carta sono riportate le ampiezze degli assi rappresentati. Queste carte sono state utilizzate per rappresentare tutti gli eventi relativi alle pescate, ai rilievi ondametrici, ai rilievi idrografici ed ai profili Sub Bottom. Alcune di queste rappresentazioni qui di seguito riportate si riferiscono alle Pescate (PHN) figura 5, alle linee di scandagliamento figura 6 e al rilievo ondametrico figura 7. Tracciato PHN_1 del 12/01/1996 Tracciato PHN_2 del 13/01/1996 e Figura 5 - Tracciato delle PHN n.1 e 2

5 profili idrografici del 31/1-1/2-96 profili idrografici del 5/ figura 6 - linee di scandagliamento tracciato del 8/1/96 tracciato del 8/1/96 figura 7 - tracciati di rilievi ondametrici In appendice sono riportate tutte le restituzioni prodotte in tempo reale nel corso della spedizione. La restituzione finale di tutte le attività svolte durante la spedizione nel Mar di ROSS è stata possibile mediante il software VEDI già utilizzato nella X spedizione. Sono state, per le differenti unità operative, realizzate le seguenti carte in formato A4, utilizzando la rappresentazione di Mercatore: 1) Carta delle pescate PHN (scala 1: ) 2) Carta degli XBT rotta New Zealand - Mar di Ross (scala 1: ) 3) Carta dei rilievi idrografici (scala 1: ) 4) Carta dei moorings (scala 1: ) 5) Carta dei carotaggi Mar di ROSS (scala 1: ) 6) Carta dei carotaggi Pacifico meridionale (scala 1: ) 7) Carta delle stazioni Fotosonda (scala 1: ) 8) Carta dei drifter (scala 1: ) 9) Carta delle stazioni CTD+rosetta (scala 1: ) 10) Carta delle benne Mar di Ross (scala 1: ) 11) Carta delle benne Baia Terranova (scala 1: ) 12) Carta delle stazioni CTD+rosetta Baia di Terranova (scala 1: ) 13) Carta della navigazione Gennaio 1996 (scala 1: ) 14) Carta degli XBT rotta Mar di Ross - New Zealand (scala 1: ) 15) Carta della navigazione Febbraio 1996 (scala 1: ). 16) Carta dei profili eseguiti con SubBottom Profiler (scala 1: ) Non è stato possibile usare scale di rappresentazione omogenee data la diversità delle aree coinvolte e la limitata ampiezza del foglio a disposizione.

6 Allestimento sistemi di navigazione a) NET-NAV Nel porto di Napoli (8-12 Novembre 95) e durante la traversata Napoli - Ravenna (17-25 Novembre 95) l unità è stata impegnata nell assemblaggio e nella verifica della funzionalità del sistema di navigazione Net-Nav (acronimo di NETwork per la NAVigazione). Net-Nav è stato sviluppato presso l Istituto di Navigazione «G. Simeon» dell I.U.N. di Napoli, sulla base delle esigenze ed esperienze acquisite nella X Spedizione e rielaborando programmi di navigazione già utilizzati in precedenti attività di sviluppo e ricerca nell ambito della progettazione e realizzazione di sistemi integrati per la navigazione. Net-Nav acquisisce i dati di posizione da due differenti ricevitori (Magnavox MX 1105 e Trimble 4000DL) che sono in grado di fornire dati di posizione da quattro differenti sistemi di posizionamento (GPS, Omega, NNSS-Transit e Dead Reckoning). Le coordinate geografiche fornite da NET-NAV sono riferite al datum internazionale ( World Geographical System 84). Net-Nav è basato su due server che, controllandosi reciprocamente, definiscono un unica posizione standard che, mediante un sofisticato algoritmo attivo a livello di rete, viene distribuita ad un numero illimitato di PC dislocati nei differenti laboratori della nave. Tali server gestiscono, inoltre, anche i dati provenienti dall ecoscandaglio ELAC LAZ 4700 e quelli meteorologici provenienti dalla centralina meteo IDROMAR METEO, fornendo alla stessa, i dati di posizione e navigazione. I PC in rete gestiscono, con software autonomo, le infomazioni e permettono mediante carta elettronica, di gestire in proprio gli eventi relativi ad ogni unità operativa. Come illustrato dallo schema di figura 1, ogni PC riporta i dati di navigazione e meteo su monitor. E possibile disporre, sulle due porte seriali, dei dati di posizione, profondità, rotta, velocità, dati meteorologici, tutti nel formato standard NMEA 183. Su alcune linee dedicate sono stati approntati formati particolari per rispondere ad esigenze differenziate di alcune unità operative. Figura 1 - Configurazione del sistema integrato NET-NAV Net-Nav, dopo diversi test di affidabilità effettuati sia nel porto di Napoli che durante la traversata Napoli - Ravenna, è stato reso completamente automatico ed ha lavorato senza sorveglianza per tutta la navigazione della nave da Ravenna a Lyttelton. Successivamente NET-

7 NAV è stato integrato da un software grafico per la guida a specifici waypoints forniti al sistema da qualunque unità periferica. La figura 2 riporta un esempio tipico delle caratteristiche di NET-NAV. Sono chiaramente visibili i dati di posizione, i dati meteorologici, i dati cinematici relativi al raggiungimento di un predefinito wayoint, gli eventi effettuati dalle unità operative. Ogni schermo ha la possibilità di essere utilizzato, scegliendo l opportuna opzione, sia da monitor che da carta elettronica utilizzando idonee rappresentazione cartografiche (proiezione centrografica orizzontale o piano nautico e rappresentazione di Mercatore). Uno degli obiettivi di NET-NAV è la sicurezza e continuità dei dati; una delle tecniche utilizzati a tale scopo è la ridondanza dei dati. Ogni server, infatti, registra i dati elebarati localmente e quelli pervenuti dall altro server. E inoltre possibile attivare la registrazione dei dati di posizione,definiti standard, sul disco locale da qualunque degli utilizzatori. In questo modo NET- NAV garantisce una banca dati sicura ed efficiente per tutte le possibili elaborazioni successive. NET-NAV, tra l altro, mette a disposizione di tutti gli eventi anche un efficiente sistema di comunicazione mediante messaggi. Tale sistema di distribuzione dell informazione è la base su cui poggia la gestione degli eventi di rete. La gestione degli eventi è personalizzabile indipendentemente da ogni utente al fine di adattarla alle specifiche esigenze. b) NAV - Sistema di navigazione per il MALIPPO Durante la traversata Lyttelton - Mare di Ross è stato adattato il programma di navigazione Nav alle esigenze specifiche del mezzo navale che opera presso la Baia di Terranova. Esso supporta la navigazione su carta elettronica e la guida ad un punto prefissato. BTN Cape Washington Drygalski Figura 2 - Navigazione della M/N Italica nella Baia di Terranova nel periodo 27-28/1/1996 Il sistema di navigazione NAV è costituito da un ricevitore satellitare GPS Trimble 4000DL, da un PC con il programma NAV e da un ecoscandaglio. E in grado di visualizzare la navigazione utilizzando lo schermo video come una carta nautica. La traiettoria della nave è rappresentata su un piano nautico (carta gnomonica orizzontale) o su carta di Mercatore. Sono riportati sul monitor i dati di navigazione come: la posizione, la rotta e la velocità, la profondità attuali oltre alla rotta, distanza e tempo di arrivo su waypoint eventualmente selezionato.

8 E in grado di gestire una banca dati di waypoint e memorizza i dati di navigazione su file. E dotato della banda dati cartografica della zona di Baia Terranova. NAV dispone di alcuni comandi per la gestione della visualizzazione, per la condotta ad un punto (waypoint), per l acquisizione dei dati. Utilizza un file di configurazione nel quale possono essere definiti alcuni parametri operativi tra cui, ad esempio, il nome del file di dati da utilizzare alla partenza, il nome del file di definizione dei waypoint, il nome dell archivio carta e le porte cui sono collegati gli strumenti. Il sistema consente, comunque, di cambiare in runtime i file dei waypoint e di archivio dati. Le due modalità di lavoro sono: navigazione libera e inseguimento waypoint. In caso di navigazione libera l operatore è responsabile della scelta della zona da visualizzare e della scala di rappresentazione, al punto tale che il programma non segue la nave se questa esce fuori quadro. Nel caso di inseguimento di waypoint, il programma, oltre a fornire i parametri cinematici utili per il raggiungimento della posizione, provvederà a mantenere sempre visibili sia il punto di arrivo, posto al centro dello schermo, che la nave, gestendo perciò in modo automatico sia la scala che la zona di rappresentazione. In tale modalità sono, di conseguenza, disattivati tutti i comandi che agiscono sulla dimensione e posizione dell area visualizzata. NAV può essere utilizzato anche per analizzare i dati di navigazione precedentemente registrati. c) GPS Differenziale All arrivo della nave ITALICA alla base di BTN il gruppo di navigazione e di idrografia ha installato una stazione di riferimento GPS per il calcolo e la trasmissione delle correzioni differenziali. E stata scelta come area di posizionamento il punto geodetico di Campo Icaro; la strumentazione è stata alimentata con batterie e pannelli solari. Nella prima parte la Reference Station (RS) ha trasmesso le correzioni differenziali in modo errato tale da inibire il funzionamento del ricevitore Trimble 4000 DL a bordo del MALIPPO. Ciò a causa di una frettolosa installazione della stazione stessa dovuta al poco tempo a disposizione. Non è stato infatti possibile procedere ai necessari controlli sulla funzionalità ed efficienza della RS. L inconveniente è stato risolto al rientro della M/N ITALICA a BTN dopo una attenta analisi sul comportamento anomalo del sistema differenziale GPS. Il sistema differenziale, perciò, è stato utilizzato soltanto negli ultimi giorni dal MALIPPO e con la nave ITALICA presente a BTN. Queste difficoltà nella gestione, del resto molto semplice, suggeriscono la necessità di affidare il controllo e la manutenzione della RS a personale distaccato presso la BTN. Resta, comunque, la validità del sistema che assicura la posizione dell unità mobile con una precisione di 1-2 metri nel raggio di miglia dalla stazione di riferimento (RS). Stazione meteorologica. I dati della stazione meteorologica sono stati acquisiti in file giornalieri e trasferiti su supporto magnetico di massa per poterli elaborare, visto che IDROMAR METEO non è stato inserito in rete. Tali dati sono stati resi disponibili a tutte le unità operative che hanno fatto richiesta. Si rimanda al rapporto tecnico per ulteriori considerazioni.

9 Rapporto tecnico. Segue un elenco, il più conciso possibile, dei problemi e suggerimenti organizzati per argomento. La rete ethernet. La stesura e la messa in funzione della rete ethernet, asse portante delle informazioni a bordo, non può essere demandata semplicemente al personale di bordo, ancorché serio e di provata competenza. Deve, a nostro avviso, essere almeno controllata, con attrezzature idonee, da personale di fiducia ENEA e/o degli istituti (universitari o CNR) coinvolti, o responsabilizzati all uopo. Continuità e qualità della posizione. Va condotto uno studio accurato per la messa a punto e lo sviluppo di un filtro efficace che dia, insieme, pulizia e attendibilità dei dati, oltre alla continuità, adatto in particolare alle esigenze della zona di operazioni (Antartide); hardware: si è notata una incompatibilità elettromagnetica evidente tra alcune tastiere (o PC) e la presenza di una radio trasmittente in attività nelle vicinanze. Si ritiene necessario: 1) predisporre, nel laboratorio di navigazione, una radio con antenna esterna; 2) adoperare calcolatori e tastiere muniti di adeguato isolamento, sia meccanico e elettromagnetico; 3) le tastiere dovrebbero essere dotate, inoltre, tra i cappucci dei tasti e gli interruttori sottostanti, di una membrana di protezione in plastica conduttiva collegata a massa, al fine di evitare la possibilità che liquidi caduti accidentalmente vengano a contatto con il circuito elettronico. Si contrasterebbe efficacemente anche l effetto dell eccessiva elettricità statica che si accumula a causa, anche, della scarsa umidità in Antartide; 4) dotare ogni ambiente di lavoro della nave di uno schema dell impianto elettrico, con indicazione delle prese stabilizzate e non, e dell impianto di rete ethernet con indicazione della posizione dei punti di collegamento e indicazione relativa dei locali a monte e a valle. Tali indicazione si rivelerebbero estremamente utili, sia per una migliore gestione delle risorse energetiche, sia per questioni di sicurezza, sia nella ricerca di problemi e guasti; 5) è necessario disporre di attrezzi idonei per la realizzazione di cavi, con particolare riferimento alla spellacavi e pinza crimpatrice per cavi RG-58. Non tanto per la rapidità di intervento quanto per la pulizia e affidabilità del risultato. Software. Sono dimostrate ormai la necessità e l utilità della rete di calcolatori attualmente a bordo della M/N Italica. Dobbiamo, però, notare alcuni problemi e carenze, in particolare non è pensabile che le singole unità operative debbano portare al seguito software da considerare di base. La nave andrebbe dotata quindi di: Microsoft Windows 95 su ogni PC che già non l abbia, al fine di unificare le piattaforme software. Microsoft Office Pro in multi licenza per dotarne ogni PC. Surfer x Windows, almeno 1 o 2 licenze, oltre a una licenza di Grapher. un antivirus da aggiornare ogni anno, visto che è praticamente impossibile evitare almeno un contagio ogni anno. un pacchetto di utilities per la riparazione e gestione dei dischi come Rescue o Norton Utilities. utilissimo a bordo è risultato essere un prodotto tipo PC-Anywhere o Carbon Copy, di cui si consiglia caldamente l acquisto di 1 licenza. MALIPPO. La situazione a bordo del MALIPPO va resa stabile, nel senso che è auspicabile la possibilità di non rimuovere sia il PC di bordo che il GPS, con modem e radio annessi. Ciò per garantire una continuità senza dover, peraltro, reinventare ogni anno le stesse soluzioni, ma capitalizzare il lavoro svolto diligentemente e con successo. A tale scopo va notato inoltre che le unità operative che sfrutteranno il MALIPPO, con ogni probabilità, saranno dotati di PC portatili con programmi già installati e certamente funzionanti. Questo perché in tal modo si ha la massima garanzia di funzionamento ottimale, oltre alla certezza di conservazione dei dati.

10 L atteggiamento descritto non va, quindi, scoraggiato ma sostenuto qualora si presentasse. Tale atteggiamento ha, però, un aspetto negativo: la visibilità dello schermo dei PC portatili, in condizioni di luce ambiente esasperata come nell estate antartica, è quasi nulla. Ciò ha comportato la necessità di collegare un monitor tradizionale al PC portatile recuperandolo dal sistema di navigazione di stanza a bordo. In conclusione riteniamo utile, se non indispensabile, dotare il MALIPPO di un video display in pianta stabile, al fine di consentire l utilizzo di un portatile in condizioni di luce sfavorevole, senza però disattivare il sistema di supporto alla navigazione. Stazione differenziale. La scoperta della secca da parte della M/N Italica, ma anche il tipo di lavoro effettuato a bordo del MALIPPO, hanno dimostrato, qualora vi fosse ancora qualche dubbio, la necessità di disporre di una stazione di riferimento per il GPS differenziale. Anche in questo caso andrebbe resa definitiva, con una accurata scelta del sito, dei sistemi di alimentazione (batterie, celle solari, generatore eolico), predisposizione dei parametri operativi. Andrebbe inoltre scelto un responsabile di stanza presso la base a BTN che ne dovrebbe curare la manutenzione in caso di problemi. Stazione meteorologica. Nel porto di Ravenna è stata installata una centralina meteo nel laboratorio di Navigazione. L assemblaggio dei sensori e il software di gestione sono stati realizzati dalla IDROMAR di Genova. Per l acquisizione e l esecuzione del programma è stato utilizzato un PC della DIAMAR perchè il software è sembrato incompatibile con il sistema operativo Windows 95, installato sul PC Olidata acquistato per l occasione. Sin dalle prime fasi di installazione la centralina meteo ha presentato problemi sia sulla misura dei parametri che sulla loro stabilità. All arrivo della nave al porto di Lyttelton e al relativo imbarco dell unità di navigazione si è potuto procedere ad una analisi più attenta sulla funzionalità globale della centralina. Sono risultate approssimative le misure della direzione apparente del vento, dell umidità relativa. Qualche evidente anomala variazione si è riscontrata anche per le misure di temperatura e pressione. C è, inoltre, un probabile problema di calibrazione del sensore di radiazione solare. Durante la campagna si è inoltre verificato un breve ed incomprensibile periodo di assenza di misure (dalle 12 alle 17 circa del 19/1/96). Non sempre, almeno nel primo periodo, in assenza quindi di un controllo assiduo da parte di un operatore, sono stati generati i file giornalieri, diversamente da quanto assicurato dalla ditta produttrice. Ecoscandaglio. L intervento richiesto alla fine della X spedizione sull ecoscandaglio ELAC LAZ 4700, e realizzato con la sistemazione della piastra acustica a prora della nave, ha notevolmente migliorato le prestazioni dello strumento. E stato, infatti, possibile registrare i fondali anche in condizioni di mare non favorevoli. Ringraziamenti. E doveroso ringraziare il comando della M/N ITALICA per la disponibilità 24 ore su 24 e la collaborazione attenta con il laboratorio. Un ringraziamento particolare va all unità idrografica grazie alla quale è stato possibile sostenere periodi di attività veramente molto intensa. Il Responsabile prof. Mariio Vultaggio

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis

Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis Sempre attenti ad ogni dettaglio Bosch Intelligent Video Analysis 2 Intervento immediato con Bosch Intelligent Video Analysis Indipendentemente da quante telecamere il sistema utilizza, la sorveglianza

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

CNC. Linguaggio ProGTL3. (Ref. 1308)

CNC. Linguaggio ProGTL3. (Ref. 1308) CNC 8065 Linguaggio ProGTL3 (Ref. 1308) SICUREZZA DELLA MACCHINA È responsabilità del costruttore della macchina che le sicurezze della stessa siano abilitate, allo scopo di evitare infortuni alle persone

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale

TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO. Sistema di controllo centrale IMMS 3.0 TURBINE MP ROTATOR STATICI VALVOLE PROGRAMMATORI SENSORI SISTEMI CENTRALIZZATI MICRO Sistema di controllo centrale Aprite la finestra sul vostro mondo Il software di monitoraggio e gestione dell

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Bus di sistema. Bus di sistema

Bus di sistema. Bus di sistema Bus di sistema Permette la comunicazione (scambio di dati) tra i diversi dispositivi che costituiscono il calcolatore E costituito da un insieme di fili metallici che danno luogo ad un collegamento aperto

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

SOFTWARE PV*SOL. Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici

SOFTWARE PV*SOL. Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici SOFTWARE PV*SOL Programma di simulazione dinamica per calcolare dimensionamento e rendimento di impianti fotovoltaici Introduzione PV*SOL è un software per il dimensionamento e la simulazione dinamica,

Dettagli

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar:

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Doppio radar Doppia scala Controlli Radar 4G -Separazione - obiettivi -- Eliminazione

Dettagli

(accuratezza) ovvero (esattezza)

(accuratezza) ovvero (esattezza) Capitolo n 2 2.1 - Misure ed errori In un analisi chimica si misurano dei valori chimico-fisici di svariate grandezze; tuttavia ogni misura comporta sempre una incertezza, dovuta alla presenza non eliminabile

Dettagli

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148

MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 MODULO TERMOSTATO A PANNELLO VM148 Modulo termostato a pannello 4 COLLEGAMENTO 9-12V DC/ 500mA L1 L2 ~ Riscaldatore/Aria condizionata Max. 3A Max. 2m Sensore di temperatura Per prolungare il sensore, utilizzare

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione.

ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. ALLEGATO al verbale della riunione del 3 Settembre 2010, del Dipartimento di Elettrotecnica e Automazione. COMPETENZE MINIME- INDIRIZZO : ELETTROTECNICA ED AUTOMAZIONE 1) CORSO ORDINARIO Disciplina: ELETTROTECNICA

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PROPOSTA TECNICA Genova, Giugno 2009 SOMMARIO 1 PREMESSA... 3 2 QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO...4 2.1 LE NORME CONTRATTUALI... 4 2.2 LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

elettrotecnico/elettrotecnica

elettrotecnico/elettrotecnica Delibera n. 748 del 24.06.2014 ordinamento formativo per la professione oggetto di apprendistato di elettrotecnico/elettrotecnica 1. Il profilo professionale 2. Durata e titolo conseguibile 3. Referenziazioni

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan

Forerunner. 10 Manuale Utente. Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Forerunner 10 Manuale Utente Luglio 2013 190-01472-31_0C Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente il presente

Dettagli

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 www.pce-italia.it Istruzioni d uso Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 1 Istruzioni d uso www.pce-italia.it Indice dei contenuti Titolo 1. Visione generale... 3 2. Contenuto della spedizione... 3 3. Informazione

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro

Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Soluzioni multifunzionali, ideali per gestire ogni flusso di lavoro Sistemi digitali per l ufficio sempre più efficienti e facili da usare Ottenere massima efficienza ed elevata professionalità, pur mantenendo

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente

Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Garmin Dash Cam 10/20 Manuale Utente Dicembre 2013 190-01711-31_0A Stampato a Taiwan Tutti i diritti riservati. Ai sensi delle norme sul copyright, non è consentito copiare integralmente o parzialmente

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta

Meetecho s.r.l. Web Conferencing and Collaboration tools. Guida all installazione e all uso di Meetecho beta Web Conferencing and Collaboration tools Passo 1: registrazione presso il sito Accedere al sito www.meetecho.com e registrarsi tramite l apposito form presente nella sezione Reserved Area. In fase di registrazione

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra

Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Gestire le informazioni con un sorriso sulle labbra Enterprise Content Management vi semplifica la vita Enterprise-Content-Management Gestione dei documenti Archiviazione Workflow www.elo.com Karl Heinz

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento

Invio della domanda on line ai sensi dell art. 12 dell avviso pubblico quadro 2013. Regole tecniche e modalità di svolgimento INCENTIVI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO art. 11, comma 1 lett. a) e comma 5 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. Invio della domanda on line ai sensi

Dettagli

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014

www.leasys.com Marketing & Comunicazione Servizio di infomobilità e telediagnosi - 23/01/2014 Servizio di Infomobilità e Telediagnosi Indice 3 Leasys I Care: i Vantaggi dell Infomobilità I Servizi Report di Crash Recupero del veicolo rubato Blocco di avviamento del motore Crash management Piattaforma

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

The Future Starts Now. Termometri portatili

The Future Starts Now. Termometri portatili Termometri portatili Temp 70 RTD Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD 0,01 C da -99,99 a +99,99 C 0,1 C da -200,0 a +999,9 C Temp 7 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD 0,1 C da -99,9 a +199,9 C 1 C da

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Perché un software gestionale?

Perché un software gestionale? Gestionale per stabilimenti balneari Perché un software gestionale? Organizzazione efficiente, aumento della produttività, risparmio di tempo. Basato sulle più avanzate tecnologie del web, può essere installato

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Manuale d istruzioni Termometro PCE-TH 5

Manuale d istruzioni Termometro PCE-TH 5 PCE Italia s.r.l. Via Pesciatina 878 / B-Interno 6 55010 LOC. GRAGNANO - CAPANNORI (LUCCA) Italia Telefono: +39 0583 975 114 Fax: +39 0583 974 824 info@pce-italia.it www.pce-instruments.com/italiano Manuale

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

etrex 10 manuale di avvio rapido

etrex 10 manuale di avvio rapido etrex 10 manuale di avvio rapido Operazioni preliminari Panoramica del dispositivo attenzione Per avvisi sul prodotto e altre informazioni importanti, consultare la guida Informazioni importanti sulla

Dettagli

TECNOLOGIA LCD e CRT:

TECNOLOGIA LCD e CRT: TECNOLOGIA LCD e CRT: Domande più Frequenti FAQ_Screen Technology_ita.doc Page 1 / 6 MARPOSS, il logo Marposs ed i nomi dei prodotti Marposs indicati o rappresentati in questa pubblicazione sono marchi

Dettagli

L Astrofisica su Mediterranea

L Astrofisica su Mediterranea Is tuto Nazionale di Astrofisica Consorzio Interuniversitario per la Fisica Spaziale Proge o Mediterranea L Astrofisica su Mediterranea L Astrofisica su Mediterranea è un progetto d introduzione all Astrofisica

Dettagli

LA REGISTRAZIONE DEI FILE AUDIO.WAV IN CONTEMPORANEA CON LE MISURE FONOMETRICHE.

LA REGISTRAZIONE DEI FILE AUDIO.WAV IN CONTEMPORANEA CON LE MISURE FONOMETRICHE. Pagina 1 di 5 LA REGISTRAZIONE DEI FILE AUDIO.WAV IN CONTEMPORANEA CON LE MISURE FONOMETRICHE. A. Armani G. Poletti Spectra s.r.l. Via Magellano 40 Brugherio (Mi) SOMMARIO. L'impiego sempre più diffuso

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

Mister Horeca 6.0 Rel.. 2008.11.12

Mister Horeca 6.0 Rel.. 2008.11.12 Mister Horeca 6.0 Rel.. 2008.11.12 PREMESSA L AGGIORNAMENTO PUO ESSERE EFFETTUATO SOLO SU SUPER MISTER HORECA 5.0 L INSTALLAZIONE RICHIEDE L ATTIVAZIONE TELEFONICA TRAMITE KEY CODE PRIMA DI EFFETTUARE

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second life" Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191

Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di second life Francesco D'Annibale, Francesco Vellucci. Report RdS/PAR2013/191 Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l energia e lo sviluppo economico sostenibile MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Analisi termografica su celle litio-ione sottoposte ad esperienze di "second

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco

domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m Ogni goccia conta! domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m - contatori sopraintonaco domaqua m ista rappresenta l'alternativa economica per molte possibilità applicative. Essendo un contatore

Dettagli

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE TELECOMUNICAZIONI (TLC) Tele (lontano) Comunicare (inviare informazioni) Comunicare a distanza Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Segnale non elettrico Segnale elettrico TRASMESSO s x (t) Sorgente

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE

OO.PP. Puglia 2008. Unità Misura. Prezzo DESCRIZIONE IG 01.001 IG 01.002 IG 01.003a Approntamento dell' attrezzatura di perforazione a rotazione compreso il carico e lo scarico e la revisione a fine lavori. Per ogni approntamento dellattrezzatura cad 667,35

Dettagli

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2)

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) MANUALE UTENTE FT607M /FT607M2 MICROSPIA GSM PROFESSIONALE 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) FT607M /FT607M2 MANUALE UTENTE INDICE 1. Informazioni importanti.......................................4

Dettagli

etrex manuale utente Modelli: 10, 20, 30

etrex manuale utente Modelli: 10, 20, 30 etrex manuale utente Modelli: 10, 20, 30 2011 Garmin Ltd. o società affiliate Tutti i diritti riservati. Conformemente alle leggi sul copyright, il presente manuale non può essere copiato, interamente

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli