COMUNE di MONTEVECCHIA (Lc) LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO TVCC E REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI RICONOSCIMENTO TARGHE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE di MONTEVECCHIA (Lc) LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO TVCC E REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI RICONOSCIMENTO TARGHE"

Transcript

1 COMUNE di MONTEVECCHIA (Lc) LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO TVCC E REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI RICONOSCIMENTO TARGHE RELAZIONE ILLUSTRATIVA con QUADRO ECONOMICO 15 giugno 2015 Pagina 1 di 11

2 Sommario 1) PREMESSA ) DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO... 5 Note sul sistema esistente... 5 Soluzione complessiva di sistema ) DOCUMENTI e QUADRO ECONOMICO DI SPESA Pagina 2 di 11

3 1) PREMESSA Il presente documento sviluppa gli elementi illustrativi generali relativi all intervento che il Comune di Montevecchia intende varare per l ampliamento del sistema di videosorveglianza e per la realizzazione di un sistema di riconoscimento automatico delle targhe. La soluzione prospettata è stata sviluppata con i seguenti obbiettivi: - Implementazione del riconoscimento automatico delle targhe presso i principali ingressi al paese, identificati anche sulla base delle indicazioni ricevute dalle Forze dell ordine (CC) - Implementazione di videosorveglianza pubblica presso i punti ritenuti più sensibili all interno del territorio comunale, selezionati sulla base delle indicazioni ricevute dell Ente - Realizzazione di una postazione sanzionatoria ZTL per il piazzale Agnesi allo scopo di mitigare le violazioni dell accesso soprattutto in periodo non lavorativo (fini settimana) - Registrazione delle immagini e prima postazione di visualizzazione presso gli uffici comunali di Montevecchia - Realizzazione di una postazione per l accesso alle immagini, sia in tempo reale che registrate, presso l ufficio PL in Cernusco Lombardone L elenco specifico dei siti oggetto dell intervento è il seguente 1 - Via Gelsi Lettura targhe in entrata 2 Via Bergamo Lettura targhe in entrata 3- Quattro Strade Lettura targhe in entrata 4 - Via Como Lettura targhe in entrata 5 - Largo Agnesi ZTL ZTL sanzionatorio 6 - Via Fontanile Lettura targhe in entrata 7 - Via Belvedere Videosorveglianza 8 - Largo Agnesi Videosorveglianza 9 - Santuario Centro stella trasmissioni 10 - Scuole parcheggio Videosorveglianza 11 - Scuole Videosorveglianza 12 - Via Valfredda Lettura targhe in entrata 13 Parcheggio Cappelletta Videosorveglianza 14 Parcheggio Agnesi Videosorveglianza 15 Parcheggio Municipio Videosorveglianza Centrale di registrazione e 16 - Municipio Montevecchia visualizzazione e videosorveglianza Da un punto di vista tecnico pertanto si sono adottati i seguenti criteri: - Recupero, nel limite del possibile, dei componenti attualmente installati - Definizione di una soluzione il più possibile modulare che permetta l articolazione dell intervento in lotti - Definizione di una soluzione il più possibile aperta alla gestione di diverse tecnologie di mercato, allo scopo di evitare eccessivi condizionamenti sulla scelta di prodotti attuali e futuri Pagina 3 di 11

4 - Rispetto delle normative in vigore, con particolare riferimento alle trasmissioni ed al codice della privacy - Ricorso a tecnologie che rappresentino lo stato dell arte attuale allo scopo di assicurare sia l allineamento con i migliori standard ma anche l affidabilità nell applicazione In linea generale le postazioni selezionate si appoggiano a strutture di sostegno e a punti di alimentazione pubblici fatte salve le due seguenti situazioni: a) Santuario; la postazione è stata selezionata come punto di ripetizione dei segnali radio dalle postazioni verso il Municipio grazie alla visibilità ottica offerta. Occorrerà pertanto ottenere l assenso del soggetto titolare (Parrocchia) sia per installare gli apparati che per alimentarli tramite la normale tensione di rete b) Largo Agnesi; la telecamera potrebbe essere installata su spigolo di un edificio privato, con la conseguente necessità di autorizzazione per il posizionamento. Per quel che riguarda l alimentazione si farà riferimento al circuito della limitrofa postazione ZTL Pagina 4 di 11

5 2) DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO Note sul sistema esistente L Ente dispone di un impianto esistente realizzato presso l area egli impianti sportivi e collegato agli uffici della PL presso l edificio Municipale. Questa struttura è articolata su 6 (sei) telecamere dome e 1 telecamera fissa centralizzate via radio 5,4 Ghz ad un server basato su SW dedicato (Omnicast) completo di una postazione Client per la visualizzazione. La struttura dell impianto esistente è riportata nell immagine che segue; la soluzione è stata implementata circa 8 (otto) anni fa con qualche aggiornamento successivo. Pagina 5 di 11

6 L intervento prevede la sostituzione di HW e SW centrali (server + client + release Omnicast) e l integrazione delle postazioni video nel nuovo sistema; per questo obiettivo l Ente dovrà mettere a disposizione del soggetto appaltatore le password di accesso a tutti i dispositivi attualmente installati (telecamere, video server, radio, sistema centrale, SW di gestione della rete radio) unitamente agli indirizzi di rete. Sarebbero inoltre consigliabili, anche se non valutate in questa sede: - la sostituzione della telecamera fissa presso lo Chalet, per via della bassissima qualità delle immagini - lo spostamento in miglior posizione del link locale tra Chalet e Palestra allo scopo di evitare gli ostacoli vegetali presenti - l innalzamento dell antenna Ubiquity verso il Comune tramite una prolunga palo palo di 2 3 metri allo scopo di tentare di evitare le interferenze rilevate con altri ostacoli vegetali Pagina 6 di 11

7 Soluzione complessiva di sistema La struttura del sistema completo così come conseguente all elenco delle postazioni identificate è riportata nell immagine che segue. La legenda dei simboli è la seguente: Telecamera per lettura targhe con tecnologia OCR (riconoscimento ottico dei caratteri). La funzione sanzionatoria è prevista solo in Largo Agnesi (ZTL) Telecamera fissa ad alta risoluzione (HD 1080) per riprese di contesto integrative la lettura delle targhe o per videosorveglianza Telecamera dome ad alta risoluzione (1 Megapixel) per videosorveglianza Pagina 7 di 11

8 Il sistema è stato configurato con i seguenti requisiti minimi: a. telecamere di lettura targhe con risoluzione di 1 Megapixel e OCR nativo. Le telecamere pertanto sono in grado di determinare automaticamente il numero di targa, producendo risultati del tipo di quelli esposti nel fotogramma che segue a. telecamere fisse con risoluzione di HDTV 1080 per filmati video contesto o di sicurezza, con tecnologie adatte alla gestione ad alto contrasto (WDR PRO o forense) e a basso illuminamento b. telecamere dome brandeggianti con risoluzione di 2 Megapixel per riprese in postazioni di videosorveglianza c. postazione ZTL con tecnologia e omologazione specifica per funzione sanzionatoria d. radio basata su tecnologia 5,4 Ghz MIMO per ottimizzare prestazioni e sicurezza e. computer centrale con capacità di archivio per 1 settimana (7 giorni) sui flussi video e sui transiti Pagina 8 di 11

9 f. SW video multipiattaforma, multiutente, multiserver e multi sito. La licenza d uso dovrà essere in modalità una tantum e non con canoni ricorrenti g. SW per la gestione della lettura targhe con data base strutturato allo scopo di consentire ricerche per chiavi base quali numero di targa, orario, varco ed in grado di contabilizzare almeno il numero di transiti per varco su base oraria e giornaliera. Il modulo deve permettere, con licenze incluse nella fornitura, la connessione ai DB per le auto rubate / non assicurate / prive di revisione. La licenza d uso dovrà essere in modalità una tantum e non con canoni ricorrenti h. grado di espandibilità del sistema pari almeno al 100% della configurazione attuale al netto di problema di copertura radio; il sistema dovrà pertanto essere in grado di gestire un raddoppio del carico senza degrado di prestazioni nell ipotesi che le postazioni aggiuntive vengano inserite all interno dell area di copertura assicurata dall impianto base, il tutto senza modifiche alla rete radio ed alle postazioni centrali (visualizzazione e registrazione) Nella relazione tecnica vengono esposti i dati e le configurazioni di dettaglio per ciascuna postazione unitamente ai dettagli tecnici per le apparecchiature ed i servizi richiesti. La soluzione comunque prevede una fornitura di tipo chiavi in mano comprensiva anche di alcune opere civili per la formazione di pali di sostegno e di vie cavi nonché la fornitura di un certo numero di cartelli indicatori ai sensi della normativa sulla privacy. Sono stati inclusi anche i servizi per l addestramento base e per la manutenzione / garanzia gratuita per 24 mesi. Pagina 9 di 11

10 3) DOCUMENTI e QUADRO ECONOMICO DI SPESA Costituiscono parte integrante del progetto esecutivo i seguenti documenti: 1 Relazione Illustrativa (presente documento) 2 Relazione Tecnica del 15 giugno Computi metrici estimativi del 15 giugno Elenco prezzi unitari del 15 giugno Bozza contratto d appalto 6 Cronoprogramma del 15 giugno Capitolato Speciale d Appalto 8 Piano di Manutenzione del 15 giugno Capitolato Speciale d Appalto per le opere civili del maggio Computo metrico estimativo ed elenco prezzi unitari delle opere civili del giugno Tavole 1a e 1b per le opere civili 12 Piano sicurezza e coordinamento 13 Schede mansioni specifiche 14 - Schede macchine e attrezzature 15 - Oneri per la sicurezza 16 - Diagramma di Gantt 17 - Tavola 1 allestimento di cantiere e analisi interferenze in ottemperanza al D.Lgs 81/08 Gli importi per le opere da appaltarsi, e pertanto al netto dell IVA, associate a ciascuna delle postazioni individuate sono riportati nella tabella che segue : POSTAZIONI Opere tecnologiche Opere civili Totale 1 - Via Gelsi 6.135, , Via del Pertevano 9.201, , ,48 3- Quattro Strade 5.282,00 911, , Via Como 5.648, , , Piazza Agnesi ZTL , , , Via Fontanile 8.933, , Via Belvedere 4.100, , Largo Agnesi 2.979, , Santuario 8.612, , Scuole parcheggio 4.163, , Scuole 5.246, , Via Valfredda 5.235,00 530, , Parcheggio Cappelletta 4.100,00 843, , Parcheggio via Alta Collina 4.240,00 775, , Parcheggio Municipio 3.025, , Municipio Montevecchia , ,00 Oneri per la sicurezza 2.400, ,00 Pagina 10 di 11

11 TOTALI GENERALI OPERE DA APPALTARE (IVA esclusa) , , ,89 Il quadro economico conseguente risulta infine il seguente QUADRO ECONOMICO OPERE DA APPALTARE Opere da appaltare soggette a ribasso ,89 Oneri di sicurezza 2.400,00 TOTALE OPERE DA APPALTARE ,89 IMPORTI A DISPOSIZIONE DELL'AMMINISTRAZIONE IVA (22%) ,38 Spese tecniche progetto opere civili 2.537,60 Spese tecniche Sicurezza 4.440,80 Spese tecniche progetto e DDLL 9.516,00 Spese accessorie procedimento 4.783,42 Oneri per allacciamenti Enel 2.000,00 Imprevisti 6.690,91 TOTALE IMPORTI A DISPOSIZIONE DELL'AMMINISTRAZIONE ,11 TOTALE QUADRO ECONOMICO ,00 Pagina 11 di 11

DEFINIZIONE PUNTI DI INTERVENTO...

DEFINIZIONE PUNTI DI INTERVENTO... DEFINIZIONE PUNTI DI INTERVENTO... 2 ELENCO SITI ED ATTIVITÀ... 3 POLIZIA LOCALE... 3 VARCO NORD VIALE PORTA ADIGE... 3 VARCO SUD VIALE PORTA PO... 4 VARCO EST VIALE TRE MARTIRI... 4 CARATTERISTICHE TECNICHE

Dettagli

CONTROLLO DEL TERRITORIO

CONTROLLO DEL TERRITORIO PROGETTO Nuvolento VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO Sicurezza Urbana Relazione Tecnica di gara Indice Introduzione:... 3 Analisi delle esigenze:... 4 Architettura generale:... 4 Localizzazione:...

Dettagli

COMUNE di MONTEVECCHIA (Lc) LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO TVCC E REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI RICONOSCIMENTO TARGHE PIANO DI MANUTENZIONE

COMUNE di MONTEVECCHIA (Lc) LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO TVCC E REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI RICONOSCIMENTO TARGHE PIANO DI MANUTENZIONE COMUNE di MONTEVECCHIA (Lc) LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO TVCC E REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA DI RICONOSCIMENTO TARGHE PIANO DI MANUTENZIONE 15 giugno 2015 Pagina 1 di 8 1) OGGETTO DEL PIANO DI MANUTENZIONE

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato. Descrizione tecnico economica del sistema

COMUNE DI ROVIGO Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato. Descrizione tecnico economica del sistema Sistema di controllo accessi per Zone a Traffico Limitato Descrizione tecnico economica del sistema Indice INDICE... 2 1. OBIETTIVI... 3 2. DESCRIZIONE GENERALE DEL SISTEMA DI CONTROLLO ACCESSI... 5 2.1.

Dettagli

DI BAGNARA CALABRA COMUNE PROGETTO ESECUTIVO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO IP / WIRELESS PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA PON.

DI BAGNARA CALABRA COMUNE PROGETTO ESECUTIVO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO IP / WIRELESS PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA PON. COMUNE DI BAGNARA CALABRA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA PON SICUREZZA PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE FESR SICUREZZA PER LO SVILUPPO OBIETTIVO CONVERGENZA 2007/2013 SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA IN TECNOLOGIA

Dettagli

ELABORATO TECNICO - ALLEGATO A

ELABORATO TECNICO - ALLEGATO A COMUNE DI SACILE AREA LAVORI PUB REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA PROVINCIA DI PORDENONE COMUNE DI SACILE * * * * * * Oggetto: Affidamento della fornitura, installazione, manutenzione preventiva

Dettagli

AREA POLIZIA LOCALE Tel. 039 791893 Fax 039 2709306 email: polizia.locale@comune.muggio.mb.it

AREA POLIZIA LOCALE Tel. 039 791893 Fax 039 2709306 email: polizia.locale@comune.muggio.mb.it Procedura negoziata per l'affidamento in cottimo fiduciario della fornitura relativa all'adeguamento tecnologico, all'ampliamento ed alla manutenzione in sede ed a campo del sistema di videosorveglianza

Dettagli

D. Si chiede se e possibile usufruire dell istituto giuridico dell avvalimento.

D. Si chiede se e possibile usufruire dell istituto giuridico dell avvalimento. RISPOSTE AI QUESITI D. Si chiede se e possibile usufruire dell istituto giuridico dell avvalimento. R. Si conferma la possibilità di usufruire di tale istituto si rimanda al punto al punto 11 del bando

Dettagli

Comune di Boscotrecase (prov. di Napoli) - Cap: 80042 - Indirizzo: Via Rio, 2 Tel 081/5373838 - Fax 081/8587201

Comune di Boscotrecase (prov. di Napoli) - Cap: 80042 - Indirizzo: Via Rio, 2 Tel 081/5373838 - Fax 081/8587201 FORNITURA E POSA IN OPERA DI APPARECCHIATURE ELETTRONICHE PER IL RIPRISTINO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO PUBBLICO DI VIDEOSORVEGLIANZA RELAZIONE TECNICA Sul territorio comunale è installato un impianto

Dettagli

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti

La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti La Videosorveglianza e la Salvaguardia degli ambienti 2015 Un sistema di sicurezza evoluto 01 LA VIDEOSORVEGLIANZA 02 A COSA SERVE? 03 PERCHE GLOBAL SISTEMI La videosorveglianza è un evoluto sistema di

Dettagli

PROGETTO PRELIMINARE

PROGETTO PRELIMINARE Comune di Bruino Provincia di Torino OGGETTO: PROGETTO PRELIMINARE Intervento di installazione telecamere per la videosorveglianza presso il centro cittadino, l area ecologica e cimitero comunale.. DESCRIZIONE:

Dettagli

CONVENZIONE TRA I COMUNI DI DUE CARRARE, CARTURA E PERNUMIA Sistema di Videosorveglianza Progetto Esecutivo Relazione Tecnica Illustrativa INDICE

CONVENZIONE TRA I COMUNI DI DUE CARRARE, CARTURA E PERNUMIA Sistema di Videosorveglianza Progetto Esecutivo Relazione Tecnica Illustrativa INDICE INDICE 1 OGGETTO DELLE OPERE E LIMITI DI FORNITURA 2 2 ELABORATI GRAFICI DI PROGETTO 2 3 NORMATIVA DI RIFERIMENTO 2 4 DESCRIZIONE DEI SITI DI RIPRESA 5 4.1 PREMESSA... 5 4.2 SITI DI RIPRESA... 5 4.3 LAYOUT

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI (3) REGIONE CALABRIA

RISPOSTE AI QUESITI (3) REGIONE CALABRIA RISPOSTE AI QUESITI (3) REGIONE CALABRIA E necessario conoscere i requisiti (hardware e software) richiesti dal software di gestione per poter correttamente definire le caratteristiche dei video server

Dettagli

Determinazione n. 291 del 22/06/2012

Determinazione n. 291 del 22/06/2012 REGISTRO DELLE DETERMINAZIONI DEI RESPONSABILI DEI SERVIZI Determinazione n. 291 del 22/06/2012 SERVIZIO DI DIREZIONE O G G E T T O: FORNITURA E POSA IN OPERA PER UPGRADE E CONVERSIONE IMPIANTO VIDEOSORVEGLIANZA

Dettagli

Studio Tecnico Nichele Per. Ind. Tullio

Studio Tecnico Nichele Per. Ind. Tullio 1. Premessa La presente relazione ha lo scopo di indicare in modo generale le principali caratteristiche degli impianti e delle apparecchiature utilizzate per l'installazione dell'impianto di videosorveglianza.

Dettagli

Allegato A CAPITOLATO TECNICO SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA

Allegato A CAPITOLATO TECNICO SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA Allegato A CAPITOLATO TECNICO SISTEMA DI VIDEO SORVEGLIANZA Il sistema di videosorveglianza urbana è un impianto asservito a sorveglianza del territorio costituito da telecamere installate opportunamente

Dettagli

SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA CAPITOLATO SPECIALE

SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA CAPITOLATO SPECIALE SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA URBANA CAPITOLATO SPECIALE 1/11 1. Oggetto del presente capitolato Il, intende dotare l Area cimiteriale comunale, compresa tra via Rimembranza ad Ovest, via della Centuriazione

Dettagli

Città di Rho - Provincia di Milano - Area 3 Servizi a Rete COMUNE DI RHO

Città di Rho - Provincia di Milano - Area 3 Servizi a Rete COMUNE DI RHO COMUNE DI RHO PROVINCIA DI MILANO Area 3 Pianificazione, Gestione, Tutela del Territorio e Lavori Pubblici Servizio Ecologia e Tutela ambientale verde e arredo urbano Strade, Cimiteri Servizi a rete PROGETTO

Dettagli

RISPOSTE AI QUESITI FORMULATI

RISPOSTE AI QUESITI FORMULATI Comune di Padova COD. FISC. 00644060287 SETTORE SERVIZI INFORMATICI E TELEMATICI Via Fra P. Sarpi, 2 35138 Padova Tel. 049/8205300 Fax 049/8205315 e-mail: servizi.informatici@comune.padova.legalmail.it.

Dettagli

L alta definizione. su cavo coassiale

L alta definizione. su cavo coassiale L alta definizione su cavo coassiale Sistemi di Videosorveglianza AHD Fracarro fracarro.com Tutta la qualità del digitale con la semplicità di un impianto analogico. L offerta Fracarro per la videosorveglianza

Dettagli

Servizio Attività amministrative, igiene urbana e verde pubblico, servizi tecnologici, appalti

Servizio Attività amministrative, igiene urbana e verde pubblico, servizi tecnologici, appalti Area 7 Ambiente Servizi Tecnologici Servizio Attività amministrative, igiene urbana e verde pubblico, servizi tecnologici, appalti SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA E ANTINTRUSIONE FINALIZZATO ALLA SICUREZZA

Dettagli

PLATES. Riconoscimento Targhe

PLATES. Riconoscimento Targhe PLATES Riconoscimento Targhe Plates Che cosa è Plates è un prodotto basato su un algoritmo proprietario di lettura automatica delle targhe che transitano nel campo visivo di una telecamera. Plates A che

Dettagli

Versione Data Redatto Verificato

Versione Data Redatto Verificato - 30/04/2012 GL Dro Versione Data Redatto Verificato Lombardi SA Ingénieurs Conseils Via R. Simen 19, C.P. 1535, CH-6648 Minusio Téléphone +41(0)91 735 31 00, Fax +41 (0)91 743 97 37 www.lombardi.ch, info@lombardi.ch

Dettagli

Soluzione per il riconoscimento automatico delle targhe

Soluzione per il riconoscimento automatico delle targhe Soluzione per il riconoscimento automatico delle targhe COME NASCE LA SOLUZIONE L evoluzione tecnologica, l esperienza nell identifi cazione delle migliori soluzioni e l esigenza sempre più forte di potenziare

Dettagli

Accesso veicolare a Zone Pedonali e Zone a Traffico Limitato Controllo accessi automezzi in cantieri o aziende Linee di produzione per gestione

Accesso veicolare a Zone Pedonali e Zone a Traffico Limitato Controllo accessi automezzi in cantieri o aziende Linee di produzione per gestione Accesso veicolare a Zone Pedonali e Zone a Traffico Limitato Controllo accessi automezzi in cantieri o aziende Linee di produzione per gestione processo di identificazione prodotti e persone Sistemi di

Dettagli

Analisi e necessita della sicurezza e del controllo del territorio

Analisi e necessita della sicurezza e del controllo del territorio CBCom Sistemi Integrati di Videosorveglianza HD over WLAN Analisi e necessita della sicurezza e del controllo del territorio Le esigenze dei cittadini e delle aziende soprattutto nei Comuni al di sotto

Dettagli

LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL

LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL Documento tecnico Autore: Giuseppe Storniolo Sommario LA VIDEOSORVEGLIANZA MEGAPIXEL 3 GENERALITÀ 3 CARATTERISTICHE TECNICHE RIASSUNTIVE DEL SISTEMA 4 LE TELECAMERE 5 IL

Dettagli

COMUNE DI BIANCAVILLA Provincia di Catania Cod. Fisc. 80009050875 - P.I. 01826320879 3^ AREA FUNZIONALE

COMUNE DI BIANCAVILLA Provincia di Catania Cod. Fisc. 80009050875 - P.I. 01826320879 3^ AREA FUNZIONALE Oggetto: Fornitura ed installazione di attrezzature informatiche, collegamenti Hiperlan tra le sedi comunali, sistema radio e di videosorveglianza perimetrale. TAV. 1 PREVENTIVO DI SPESA IL RESPONSABILE

Dettagli

Blue-Kom. Siete pronti a Komunicare?

Blue-Kom. Siete pronti a Komunicare? Blue-Kom Siete pronti a Komunicare? Premessa Thekom ha sviluppato un sistema di comunicazione che apre una nuova frontiera nel campo dell informazione e delle attività promozionali. Si tratta del nuovo

Dettagli

PROGETTO TORTOLÌ SICURA

PROGETTO TORTOLÌ SICURA PROGETTO TORTOLÌ SICURA VIDEOSORVEGLIANZA e CONTROLLO DEL TERRITORIO RELAZIONE TECNICA DI GARA Progetto Sicurezza Urbana del territorio Comunale di Tortolì Indice Introduzione:... 3 Analisi delle esigenze:...

Dettagli

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1)

ELABORATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ALLEGATO 1) COMUNE DI MIRA Provincia di Venezia Via Livorno, 4-30034 Mira (Ve) - Tel. 041/56.28.362 - Fax 041/42.47.77 Indirizzo Internet: www.comune.mira.ve.it - PEC: comune.mira.ve@pecveneto.it Settore Servizi al

Dettagli

Città di CASARANO. Integrazione Tecnica Impianto TVCC Comune Casarano. Esempio Tipo Postazione di ripresa Lampione Centro storico:

Città di CASARANO. Integrazione Tecnica Impianto TVCC Comune Casarano. Esempio Tipo Postazione di ripresa Lampione Centro storico: Integrazione Tecnica Impianto TVCC Comune Casarano Esempio Tipo Postazione di ripresa Lampione Centro storico: N 01 PNP3 Armadio di Campo Completo N 01 PNP5 Allacciamento Elettrico Postazione TVCC N 01

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO ---------------------

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO --------------------- COMPUTO METRICO ESTIMATIVO - ELENCO DEI PREZZI UNITARI - 2 RELAZIONE TECNICA - 3 TAVOLE GRAFICHE - 4 ALLEGATI : 1. RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA 2. CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO 3. ANALISI DEI PREZZI

Dettagli

ITS Intelligent Transport Systems

ITS Intelligent Transport Systems corso di Teoria e Tecnica della Circolazione + Trasporti e Territorio a.a. 2013-2014 ITS Intelligent Transport Systems TRAFFIC ENFORCEMENT SYSTEMS (sistemi di accertamento automatico delle infrazioni)

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA COMUNE DI ARENZANO Provincia di Genova REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEGLI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 22 del 26/02/2015 Indice Art. 1 Oggetto e norme

Dettagli

Omnicast Technical Certification

Omnicast Technical Certification Programma Corsi 2012 1 Omnicast Technical Certification - Principi di rete Ethernet/IP - Identificare differenti tipologie di apparati networking - Architettura di sistema Omnicast - Identificare diversi

Dettagli

ALLEGATO TECNICO. Linee guida

ALLEGATO TECNICO. Linee guida ALLEGATO TECNICO Procedura aperta per l appalto del servizio di progettazione, fornitura, posa in opera ed implementazione di un impianto di videosorveglianza urbana ed informazione al cittadino nel Comune

Dettagli

CASE HISTORY GSG International. Ingegneria Prodotti e Servizi per la Videosorveglianza

CASE HISTORY GSG International. Ingegneria Prodotti e Servizi per la Videosorveglianza CASE HISTORY GSG International Ingegneria Prodotti e Servizi per la Videosorveglianza Vers. 06052013 GSG International 2012 TRASPORTI AEROPORTO DI FIUMICINO Sistema di sicurezza integrato tvcc e controllo

Dettagli

Comune di Spilamberto Provincia di Modena. Regolamento per la gestione del sistema di video sorveglianza

Comune di Spilamberto Provincia di Modena. Regolamento per la gestione del sistema di video sorveglianza Comune di Spilamberto Provincia di Modena Regolamento per la gestione del sistema di video sorveglianza approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n 8 del 18 gennaio 2005 INDICE ART. 1: ART. 2:

Dettagli

POSTAZIONI ATTIVABILI:

POSTAZIONI ATTIVABILI: Il canone di utilizzo TimEDition di Progetto INTEGRA è l Iniziativa Exel che consente di utilizzare, per il periodo acquistato, la Versione FULL di Progetto INTEGRA, con o senza i moduli opzionali di MEDIA

Dettagli

Wireless Internet Banda Larga

Wireless Internet Banda Larga Wireless Internet Banda Larga SERVIZI FORNITI DA ROMAGNA RIPETITORI Romagna Ripetitori Srl Via Lasie 10/L - Imola (BO) www.romagnaripetitori.it info@romagnaripetitori.it Tel. 0542.066536 Fax. 051.3764109

Dettagli

COMUNE DI SANTO STEFANO DI CAMASTRA (PROVINCIA DI MESSINA)

COMUNE DI SANTO STEFANO DI CAMASTRA (PROVINCIA DI MESSINA) COMUNE DI SANTO STEFANO DI CAMASTRA (PROVINCIA DI MESSINA) PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE SICILIA 2007-2013 PROGETTO ESECUTIVO PER LA REALIZZAZIONE DI PUNTI DI ACCESSO INFO-TELEMATICI PUBBLICI A SANTO STEFANO

Dettagli

COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza PROGETTO PRELIMINARE

COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza PROGETTO PRELIMINARE COMUNE DI CASTELL ARQUATO Provincia di Piacenza PROGETTO SICUREZZA CASTELL ARQUATO SICURA PROGETTO PRELIMINARE DESCRIZIONE DEL PROGETTO Il Comune di Castell Arquato ha da tempo avviato un percorso volto

Dettagli

MODELLO OFFERTA ECONOMICA E TEMPORALE. (Elementi di valutazione 4 5-6 del Disciplinare di Gara: cfr. art. 3 dell Allegato A) Il sottoscritto

MODELLO OFFERTA ECONOMICA E TEMPORALE. (Elementi di valutazione 4 5-6 del Disciplinare di Gara: cfr. art. 3 dell Allegato A) Il sottoscritto In bollo MODELLO OFFERTA ECONOMICA E TEMPORALE (Elementi di valutazione 4 5-6 del Disciplinare di Gara: cfr. art. 3 dell Allegato A) Al Comune di Monza Il sottoscritto nella sua qualità di dell Impresa

Dettagli

Città di Ugento Provincia di Lecce

Città di Ugento Provincia di Lecce Originale Città di Ugento Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE Settore 5 - Polizia Municipale N. 723 Registro Generale N. 35 Registro del Settore Oggetto : AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RIPARAZIONE

Dettagli

Descrizione del prodotto

Descrizione del prodotto IP video via air IP video via air Descrizione del prodotto CAMIBOX è un sistema professionale con soluzione modulare per il trasferimento wireless di immagini all interno di una banda senza licenza, progettato

Dettagli

Alla Direzione Territoriale del Lavoro.

Alla Direzione Territoriale del Lavoro. FAC-SIMILE ISTANZA VIDEOSORVEGLIANZA In Bollo da 16,00 Alla Direzione Territoriale del Lavoro.. e p.c. alle RSA/RSU (eventualmente costituite in azienda) ISTANZA AI SENSI DELL ARTICOLO 4 LEGGE n 300 del

Dettagli

COMUNE DI VILLABATE. Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali.

COMUNE DI VILLABATE. Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali. COMUNE DI VILLABATE Corpo di Polizia Municipale Via Municipio, 90039 VILLABATE (PA) Tel. 0916141590 Fax 091492036 pm.villabate@tiscali.it Allegato A Elaborato Tecnico relativo alla gara di appalto per

Dettagli

COMMITTENTE: PROGETTAZIONE: E DEGLI INTERVENTI COMPLEMENTARI E/O SECONDARI CONNESS NNESSI ALLEGATO 7.2 VOCI AGGIUNTIVE

COMMITTENTE: PROGETTAZIONE: E DEGLI INTERVENTI COMPLEMENTARI E/O SECONDARI CONNESS NNESSI ALLEGATO 7.2 VOCI AGGIUNTIVE COMMITTENTE: PROGETTAZIONE: CONTRATTO PER L ESECUZIONE DELLA PROGETTAZIONE E DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DEI SISTEMI STEMI DI COMANDO CENTRALIZZATO DEL TRAFFICO DELLE LINEE BARI-LECCE E BARI-TARANTO E

Dettagli

Soluzione di videosorveglianza Guida di installazione

Soluzione di videosorveglianza Guida di installazione Guida di installazione Introduzione Considerando che i video vengono registrati e archiviati per riferimento ormai da diverso tempo, non è più possibile considerare quella di sorveglianza una tecnologia

Dettagli

CCTV Videosorveglianza

CCTV Videosorveglianza 144 Ulteriori informazioni, datasheet e acquisti on-line: www.futurashop.it DVR, la tecnologia digitale per la tua SICUREZZA... Internet DVR CCTV e sistemi Videosorveglianza di registrazione 145 146 Ulteriori

Dettagli

La cauzione definitiva non dovrà essere cointestata, non trattandosi di Ati, ma dovrà essere stipulata dalla sola impresa concorrente;

La cauzione definitiva non dovrà essere cointestata, non trattandosi di Ati, ma dovrà essere stipulata dalla sola impresa concorrente; CHIARIMENTI SUL BANDO DI GARA DI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA PROGETTAZIONE ESECUTIVA ED ESECUZIONE DEI LAVORI DI ESTENDIMENTO E MIGLIORAMENTO DELLE RETE DI VIDEOSORVEGLIANZA DELL'UNIONE TERRE

Dettagli

RIPRISTINO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI LAMEZIA TERME

RIPRISTINO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI LAMEZIA TERME RIPRISTINO DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI LAMEZIA TERME. SOMMARIO Obiettivo del documento... 3 Descrizione... 3 Step 1... 3 Server VDS... 3 Cablaggio telecamere... 3 Nuovo settore radio...

Dettagli

Videosorveglianza Utilizzo e gestione Il sistema del Comune di Bologna

Videosorveglianza Utilizzo e gestione Il sistema del Comune di Bologna Videosorveglianza Utilizzo e gestione Il sistema del Comune di Bologna 25 Giugno 2013 Il sistema del Comune di Bologna: come nasce Il processo che porta alla situazione attuale ha ufficialmente inizio

Dettagli

5^ SEDUTA - data 22 ottobre 2010 (Riservata)

5^ SEDUTA - data 22 ottobre 2010 (Riservata) VERBALE DI GARA PER L APPALTO DEI LAVORI DI FORNITURA E POSA DI SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA IP COMPLETO DI APPARATI DI TRASMISSIONE E DI SUPPORTO, COMPONENTI HARDWARE E SOFTWARE TRAMITE UTILIZZO DI PUNTI

Dettagli

L.R. 7 maggio 2002, art. 3, bando anno 2015

L.R. 7 maggio 2002, art. 3, bando anno 2015 L.R. 7 maggio 2002, art. 3, bando anno 205 PROCEDURA ORDINARIA Schema di progetto approvato con delibera di Ente proponente Denominazione numero/data Capoluoghi di provincia e città metropolitane Comune

Dettagli

1 Sistema integrato videosorveglianza urbana

1 Sistema integrato videosorveglianza urbana 1 Sistema integrato videosorveglianza urbana 2 Scopo del Sistema Controllo Traffico Sicurezza Controllo del traffico Rilevamento veicoli non assicurati Rilevamento veicoli non revisionati Ricerca di veicoli

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO PROVINCIA DI VARESE LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA PER FINALITA DI SICUREZZA URBANA Elaborato 6 Redatto da PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO COMPUTO METRICO ESTIMATIVO E QUADRO

Dettagli

Allegato B) Specifiche di manutenzione ordinaria

Allegato B) Specifiche di manutenzione ordinaria Allegato B) Specifiche di manutenzione ordinaria B)-1 Manutenzione ordinaria programmata dei siti periferici e del centro di controllo 1. La manutenzione programmata da effettuarsi almeno due volte all

Dettagli

Piattaforma di Videosorveglianza

Piattaforma di Videosorveglianza Piattaforma di Videosorveglianza Avigilon Control Center 4.10 Avigilon Control Center Core Avigilon Control Center Standard Avigilon Control Center Enterprise Supporto Streaming in HDSM L architettura

Dettagli

sistema domotico Videocitofonia, videosorveglianza, intrattenimento: By-me cresce in tutte le direzioni.

sistema domotico Videocitofonia, videosorveglianza, intrattenimento: By-me cresce in tutte le direzioni. sistema domotico By-me cresce ancora Il sistema domotico Vimar cresce ancora. Con i nuovi moduli per la centrale By-me dialoga con la videocitofonia Due Fili di Elvox e i sistemi TVCC. E con l interfaccia

Dettagli

Studio Tecnico Associato Zamboni - Celsi Progettazione impianti elettrici e tecnologici

Studio Tecnico Associato Zamboni - Celsi Progettazione impianti elettrici e tecnologici COMUNE DI ZANICA Provincia di Bergamo CONVENZIONE PER PRESTAZIONI PROFESSIONALI PER PROGETTO DEFINITIVO/ESECUTIVO, DIREZIONE LAVORI, CONTABILITA E CRE, PER EFFICIENTAMENTO IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE

Dettagli

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO VIDEOSORVEGLIANZA MOBILE

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO VIDEOSORVEGLIANZA MOBILE INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: MODULO VIDEOSORVEGLIANZA MOBILE INDICE 1. PREMESSA 4 2. TELECAMERE 4 3. UNITA' DI STORAGE

Dettagli

SINER ACCESS. Sistema per il controllo degli accessi

SINER ACCESS. Sistema per il controllo degli accessi SINER ACCESS Sistema per il controllo degli accessi INTRODUZIONE Sia in ambito civile che industriale, è da anni costantemente più avvertita l esigenza di sviluppare forme evolute di controllo di determinate

Dettagli

Città di Potenza Unità di Direzione Polizia Municipale --- * * * * * ---

Città di Potenza Unità di Direzione Polizia Municipale --- * * * * * --- Città di Potenza Unità di Direzione Polizia Municipale --- * * * * * --- REGOLAMENTO PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA NEL TERRITORIO COMUNALE (approvato con Delibera di

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA GENERALE E TECNICA

RELAZIONE DESCRITTIVA GENERALE E TECNICA COMUNE DI MONTEVARCHI Provincia di Arezzo LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE RESTAURO E CONSOLIDAMENTO DELL'EDIFICIO DEL PALAZZO DEL PODESTA' DI MONTEVARCHI APPROVATO CON DEL.G.C. N.182/2008 7 STRALCIO DI ULTIMAZIONE

Dettagli

Relazione illustrativa

Relazione illustrativa Relazione illustrativa Il comune di Casto intende realizzare un impianto fotovoltaico capace di produrre l intera l energia elettrica consumata dalla pubblica amministrazione e dai cittadini residenti,

Dettagli

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA. TITOLO ELABORATO: relazione generale

INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA. TITOLO ELABORATO: relazione generale INTEGRAZIONE ED ESPANSIONE DEL SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA DEL COMUNE DI CASTELLAMMARE DI STABIA TITOLO ELABORATO: relazione generale 1 INDICE 1. PREMESSA 2. ANALISI SPECIFICA DELLE ESIGENZE 3. MODULO

Dettagli

Comune di Campofelice di Roccella REGOLAMENTO COMUNALE SULLA VIDEOSORVEGLIANZA

Comune di Campofelice di Roccella REGOLAMENTO COMUNALE SULLA VIDEOSORVEGLIANZA Comune di Campofelice di Roccella REGOLAMENTO COMUNALE SULLA VIDEOSORVEGLIANZA Indice Art. 1 Premessa Art. 2 Finalità Art. 3 Definizioni Art. 4 Modalità di raccolta dei dati Art. 5 Informativa Art. 6 Finalità

Dettagli

La piattaforma di lettura targhe intelligente ed innovativa in grado di offrire servizi completi e personalizzati

La piattaforma di lettura targhe intelligente ed innovativa in grado di offrire servizi completi e personalizzati La piattaforma di lettura targhe intelligente ed innovativa in grado di offrire servizi completi e personalizzati Affidabilità nel servizio precisione negli strumenti Chanda LPR Chanda LPR è una piattaforma

Dettagli

Provincia di Bari ORIGINALE

Provincia di Bari ORIGINALE N. 1082 del Reg.Gen. C i t t à di M o l f e t t a Provincia di Bari SETTORE SICUREZZA Determinazione Dirigenziale ORIGINALE N 49 in data 24/08/2010 OGGETTO: Pagamento a consuntivo dei preventivi per i

Dettagli

BANDO DI GARA AVVISO DI PRECISAZIONE 26/10/2012

BANDO DI GARA AVVISO DI PRECISAZIONE 26/10/2012 BANDO DI GARA Progettazione, Fornitura e posa in opera, avvio operativo, collaudo e manutenzione in garanzia di un sistema di controllo autorizzato degli accessi al centro della Città di Prato AVVISO DI

Dettagli

COMUNE DI ROVIGO. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. DLG/2015/61 O G G E T T O

COMUNE DI ROVIGO. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. DLG/2015/61 O G G E T T O COMUNE DI ROVIGO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n. DLG/2015/61 O G G E T T O Partecipazione al Bando per l'accesso ai contributi regionali per azioni e progetti di investimento in materia

Dettagli

Su relazione del Dirigente del Settore e proposta dell Assessore prof. Antonio Prencipe

Su relazione del Dirigente del Settore e proposta dell Assessore prof. Antonio Prencipe Su relazione del Dirigente del Settore e proposta dell Assessore prof. Antonio Prencipe Oggetto: Servizio di gestione e telecontrollo dell impianto di pubblica illuminazione nel territorio comunale, previo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CONCESSIONE IN USO ESCLUSIVO IRREVOCABILE (I.R.U.) O, IN ALTERNATIVA, SERVIZIO DI FIBRA SPENTA, ALL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE PER ALMENO 24 MESI DI DUE COPPIE DI FIBRE

Dettagli

FASE A1: INTERVENTO DI FORNITURA E POSA IN OPERA DI FIBRA OTTICA NELLE CONDUTTURE DELL IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE

FASE A1: INTERVENTO DI FORNITURA E POSA IN OPERA DI FIBRA OTTICA NELLE CONDUTTURE DELL IMPIANTO DI PUBBLICA ILLUMINAZIONE OGGETTO: interventi di adeguamento al Piano Regolatore dell illuminazione comunale (P.R.I.C.). Realizzazione di un sistema eco-smart grid, di rete di videosorveglianza di aree critiche, di una rete di

Dettagli

FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO ALBERTO D ADDESE

FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO ALBERTO D ADDESE Assessorato Lavori Pubblici e Infrastrutture - Trasporto e Mobilità - Patrimonio - Sport e Benessere - Personale - Polizia Municipale - Onoranze Funebri FORUM P.A. 23/5/2007 INTERVENTO DELL ASSESSORE CARMELO

Dettagli

IMPIANTI DI SORVEGLIANZA TVCC PER APPLICAZIONI DI SICUREZZA (VIDEOSORVEGLIANZA)

IMPIANTI DI SORVEGLIANZA TVCC PER APPLICAZIONI DI SICUREZZA (VIDEOSORVEGLIANZA) IMPIANTI DI SORVEGLIANZA TVCC PER APPLICAZIONI DI SICUREZZA (VIDEOSORVEGLIANZA) Principali Norme di riferimento CEI EN 50132 Impianti di allarme - Impianti di sorveglianza CCTV da utilizzare nelle applicazioni

Dettagli

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.p.A.

AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.p.A. AZIENDA METROPOLITANA TRASPORTI CATANIA S.p.A. CAPITOLATO PER L'AFFIDAMENTO DELLA MANUTENZIONE FULL-SERVICE DI TUTTE LE APPARECCHIATURE ED I SOFTWARE INSTALLATI PRESSO I PARCHEGGI AZIENDALI E PRESSO LE

Dettagli

DISCIPLINARE PER LA VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO COMUNALE

DISCIPLINARE PER LA VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO COMUNALE DISCIPLINARE PER LA VIDEOSORVEGLIANZA DEL TERRITORIO COMUNALE SOMMARIO Art. 1 - Finalità e definizioni Art. 2 - Ambito di applicazione Art. 3 - Trattamento dei dati personali per le finalità istituzionali

Dettagli

COMUNE DI POGGIBONSI (Provincia di Siena)

COMUNE DI POGGIBONSI (Provincia di Siena) SETTORE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE Servizio proponente SUPPORTO AMMINISTRATIVO L.P. DETERMINAZIONE N. 110/LP DEL 23/07/2014 OGGETTO APPALTO DELLA FORNITURA, POSA IN OPERA

Dettagli

Città di Casarano Provincia di Lecce Settore Lavori Pubblici

Città di Casarano Provincia di Lecce Settore Lavori Pubblici Città di Casarano Provincia di Lecce Settore Lavori Pubblici PON Sicurezza per lo Sviluppo Obiettivo convergenza 2007-2013 Sistema di videosorveglianza del comune di Casarano Sicurezza per la città CIG:559455225C

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA AREA GESTIONE EDILIZIA UFFICIO MANUTENZIONI IMPIANTISTICHE P.le Aldo Moro, 5 00185 Roma OPERE DI RIQUALIFICAZIONE E INTEGRAZIONE DEI SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA PRESSO ALCUNI

Dettagli

SISTEMA DI TELEVIGILANZA MEDIANTE TELECAMERE. Sistema SAFECAM

SISTEMA DI TELEVIGILANZA MEDIANTE TELECAMERE. Sistema SAFECAM SISTEMA DI TELEVIGILANZA MEDIANTE TELECAMERE Sistema SAFECAM Il sistema per video sorveglianza SafeCam consente di effettuare il controllo e la video registrazione, in remoto, costantemente ed in tempo

Dettagli

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione

Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione Allegato 4 elementi inerenti l informatizzazione SOFTWARE PER LA GESTIONE DEL MAGAZZINO DEGLI AUSILI TERAPEUTICI 1. INFRASTRUTTURA... 2 2. CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE... 2 3. ELABORAZIONI... 3 4. TEMPI

Dettagli

Comune di Medicina Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA

Comune di Medicina Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Comune di Medicina Provincia di Bologna REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLA VIDEOSORVEGLIANZA Approvato con Delibera del Consiglio Comunale n.125 del 28/09/2015 1 INDICE Articolo 1 Oggetto pag. 3 Articolo

Dettagli

Descrizione del Pacchetto Software Gestness Pro 5

Descrizione del Pacchetto Software Gestness Pro 5 Descrizione del Pacchetto Software Gestness Pro 5 Il pacchetto Gestness Pro risolve tutte le problematiche funzionali principali di un centro fitness o palestra. Infatti svolge in modo semplice e veloce

Dettagli

Infrastrutture di supporto degli insediamenti produttivi dell area consortile ASI di Taranto.

Infrastrutture di supporto degli insediamenti produttivi dell area consortile ASI di Taranto. INDICE INDICE...1 1. DESCRIZIONE DELL INTERVENTO...2 2. CARATTERISTICHE TECNICHE...6 2.1 Apparati video...6 2.2 Apparati di videoregistrazione...6 2.3 Apparati di rete wireless...7 2.4 Sistema di centralizzazione

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

NUOVE OPERE DI URBANIZZAZIONE PROGETTO DI VIDEOSORVEGLIANZA PROGETTO ESECUTIVO COMUNE DI VEDELAGO E FRAZIONI (Vedelago - Cavasagra - Albaredo)

NUOVE OPERE DI URBANIZZAZIONE PROGETTO DI VIDEOSORVEGLIANZA PROGETTO ESECUTIVO COMUNE DI VEDELAGO E FRAZIONI (Vedelago - Cavasagra - Albaredo) (Vedelago - Cavasagra - Albaredo) e frazioni INDICE ELENCO ELABORATI : E.01 RELAZIONE TECNICO SPECIALISTICA E.02 CALCOLI ESECUTIVI DEGLI IMPIANTI a) schema quadro elettrico incrocio Vedelago b) schema

Dettagli

EA -Elaborati Amministrativi

EA -Elaborati Amministrativi EA -Elaborati Amministrativi CALCOLO SOMMARIO DI SPESA ART. 3 LETTERA A N.RO DESCRIZIONE IMPORTO EURO 1 2 -Intervento di intonaco armato su maschi murari piano terra; -Rinforzo solaio copertura (luci maggiori

Dettagli

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 98 DEL 25/03/2013

REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 98 DEL 25/03/2013 REGIONE DEL VENETO ISTITUTO ONCOLOGICO VENETO I.R.C.C.S. DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 98 DEL 25/03/2013 OGGETTO: Lavori di realizzazione di un sistema di controllo centralizzato degli allarmi

Dettagli

Descrizione sintetica del sistema di videosorveglianza

Descrizione sintetica del sistema di videosorveglianza Premessa Il Comune di Cardito ha aderito al VII bando della regione Campania per l assegnazione di contributi agli enti locali per la realizzazione di progetti di sicurezza urbana integrata presentando

Dettagli

Corso di Progettazione esecutiva degli Impianti Elettrici in media e bassa tensione

Corso di Progettazione esecutiva degli Impianti Elettrici in media e bassa tensione Corso di Progettazione esecutiva degli Impianti Elettrici in media e bassa tensione anno 2016 Programma del Corso Parte 1 - Criteri metodologici (16 ore) Argomenti rif. didattici Sistema elettrico Scheda

Dettagli

COMUNE di GRATTERI Provincia di Gratteri

COMUNE di GRATTERI Provincia di Gratteri COMUNE di GRATTERI Provincia di Gratteri CAPITOLATO D APPALTO PER LA FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI UN SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA A TUTELA DEL CONTESTO AMBIENTALE NEL COMUNE DI GRATTERI (PA). OGGETTO

Dettagli

Allegato Tecnico VideoNet

Allegato Tecnico VideoNet Allegato Tecnico VideoNet Nota di lettura Definizioni ed Acronimi 1 Descrizione del Servizio 1.1 Descrizione generale 1.2 Descrizione dei servizi offerti 1.2.1 Visualizzazione in real time dei flussi video

Dettagli

SOLUZIONI DI SICUREZZA INTEGRATA

SOLUZIONI DI SICUREZZA INTEGRATA Quando un idea creativa genera progresso, allora si parla di innovazione. Se l innovazione si traduce in un agire concreto capace di portare dei risultati tangibili, allora siamo nel raggio dell, oggetto

Dettagli

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Committente : Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Titolo : Manutenzione e Formazione Descrizione : Implementazione del numero delle postazioni dei sistemi

Dettagli

1.0.0. PREMESSA pag. 2. 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3. 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4. 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5. 5.0.0. ALLEGATI pag.

1.0.0. PREMESSA pag. 2. 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3. 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4. 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5. 5.0.0. ALLEGATI pag. 1.0.0. PREMESSA pag. 2 2.0.0. TIPO DI INTERVENTO pag. 3 3.0.0. CRONOPROGRAMMA pag. 4 4.0.0. QUADRO ECONOMICO pag. 5 5.0.0. ALLEGATI pag. 6 1 di 6 1.0.0. PREMESSA L'Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano

Dettagli