SMAIL IMPRESE E OCCUPAZIONE IN EMILIA-ROMAGNA. Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro. Aggiornamento al 30 giugno 2011 BOLOGNA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SMAIL IMPRESE E OCCUPAZIONE IN EMILIA-ROMAGNA. Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro. Aggiornamento al 30 giugno 2011 BOLOGNA"

Transcript

1 SMAIL Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro BOLOGNA IMPRESE E OCCUPAZIONE IN EMILIA-ROMAGNA Aggiornamento al 30 giugno maggio 2012

2 Sistema informativosmail Emilia-Romagna Aggiornamento a giugno 2011 Attività svolta da Gruppo CLAS srl per conto di Unioncamere Emilia-Romagna

3 NOTE PER LA LETTURA Il dossier presenta una selezione dei principali risultati regionali e provinciali dell'attività di aggiornamento sino a tutto il giugno 2011 del sistema informativo SMAIL Emilia-Romagna - Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro - realizzato da Gruppo CLAS per conto di Unioncamere Emilia-Romagna. SMAIL integra i dati del Registro imprese delle Camere di Commercio con gli archivi INPS ed è il risultato di un articolato processo di elaborazioni statistiche che trasforma dati di fonte amministrativa in informazioni significative per la conoscenza del sistema economico locale e delle sue dinamiche. L'attuale campo di osservazione di SMAIL Emilia-Romagna comprende tutte le imprese e gli altri soggetti (es. associazioni, fondazioni, enti vari ) iscritti al Registro imprese o al REA delle Camere di Commercio emiliano-romagnole, a cui risulta associato almeno 1 addetto, dipendente o imprenditore. Si considera dipendente qualunque lavoratore presente nell'impresa per almeno un giorno nel mese di riferimento. Si considera imprenditore il titolare o socio dell'impresa o altra persona avente carica operativa nell'impresa (es. amministratore o consigliere delegato, collaboratore familiare). I dati sono tratti dai tre archivi: - imprese attive in regione - imprese attive in provincia - unità locali. Per la spiegazione dettagliata delle variabili in essi contenute si rinvia alla nota metodologica consultabile al sito 1. Archivio delle imprese attive in regione Questo archivio include le imprese attive in regione e i relativi addetti. L impresa attiva in regione è l impresa - o altro ente iscritto al REA - operante con almeno 1 addetto nel territorio regionale, anche se con sede fuori regione. L impresa viene attribuita alla provincia dove si trova la sede e a questa provincia vengono attribuiti tutti gli addetti presenti in regione anche se una parte di essi opera in altre province. Nel caso di impresa plurilocalizzata con sede fuori regione, si considera la sede di più antica iscrizione in regione. Il codice di attività economica dell impresa attiva in regione e dei suoi addetti è quello prevalente: nel caso di imprese con più unità locali che svolgono attività diverse viene considerato come prevalente il codice di attività economica cui è associato il 2. Archivio delle imprese attive in provincia Questo archivio include le imprese attive in provincia e i relativi addetti. L impresa attiva in provincia è l impresa - o altro ente iscritto al REA - operante con almeno 1 addetto nel territorio provinciale, anche se con sede fuori provincia. L impresa viene attribuita al comune dove si trova la sede provinciale e a questo comune vengono attribuiti tutti gli addetti presenti in provincia anche se una parte di essi opera in altri comuni. Il codice di attività economica dell impresa attiva in provincia e dei suoi addetti è quello prevalente: nel caso di imprese con più unità locali che svolgono attività diverse viene considerato come prevalente il codice di attività economica cui è associato il maggior numero di addetti. Attenzione: Un impresa attiva in regione presente in più province dell Emilia-Romagna corrisponde a più imprese attive in provincia 3. Archivio delle unità locali Questo archivio include le unità locali attive in provincia e i relativi addetti. L unità locale è il luogo in cui viene effettuata la produzione di beni o servizi: stabilimento, laboratorio, negozio, ristorante, albergo, bar, ufficio, studio professionale, magazzino, ecc. L unità locale viene attribuita al comune in cui è localizzata, con i suoi addetti. Ciascuna unità locale ha un proprio codice di attività economica, che può non coincidere con il codice di attività prevalente dell'impresa. Si consiglia di utilizzare questo archivio qualora si voglia conoscere l'effettiva consistenza dell'occupazione presente in un comune (o in un gruppo di comuni) e la sua reale articolazione per attività economica. Il dossier è strutturato in due sezioni: la prima riferita a giugno 2011 e alle dinamiche giugno , la seconda presenta un analogo set di tavole riferite ai dati di dicembre 2010 e alle dinamiche dicembre Le "variabili di analisi" sono: - attività economica, secondo i settori più significativi per la regione (si veda in allegato la tavola di corrispondenza con ateco forma giuridica - dimensione d impresa - anzianità d impresa. Sono inoltre disponibili alcune tavole relative alle sole imprese artigiane. (segue)

4 Nella seconda sezione sono proposte anche alcune tavole relative al modulo di approfondimento "Età, genere e nazionalità degli addetti". Dati provinciali più approfonditi sono disponibili in appositi dossier provinciali. Avvertenze Si segnala che i dati riferiti a giugno 2011 sono provvisori a motivo della temporanea assenza di alcuni dati di fonte INPS. Nell'analisi dei dati si tenga presente che il numero dei dipendenti di attività di tipo stagionale (quali agricoltura, commercio al minuto, alloggio e ristorazione e costruzioni), ove normalmente si instaurano rapporti di lavoro a tempo determinato di breve e brevissimo periodo può riflettere oscillazioni anche rilevanti in relazione al variare del numero di giornate lavorate nel mese. Si suggerisce pertanto di adottare opportune cautele nell'analisi di questi settori. Nel caso di tavole in serie storica, si tenga presente che le "variabili di analisi" si riferiscono al periodo in esame. Ciò implica che tra un periodo e il successivo un'impresa (e di conseguenza i relativi addetti) può passare da una classe ad un'altra. Questo può succedere anche per altre variabili, quali ad esempio la forma giuridica: il passaggio di dipendenti da un'impresa a società a responsabilità limitata ad una cooperativa (caso effettivamente accaduto nel nord Italia nei servizi finanziari nel 2010) comporta un apparente aumento di dipendenti delle cooperative ed un'analoga diminuzione nelle srl.

5 INDICE DELLE TAVOLE Sezione 1 - Giugno 2011 Tavola 1 - Imprese attive in regione, unità locali e relativi addetti per provincia Tavola 2 - Imprese attive in regione e addetti per settore di attività economica Tavola 3 - Unità locali e addetti per settore di attività economica Tavola 4 - Unità locali, addetti e dipendenti per settore di attività economica Tavola 5 - Imprese attive in regione per forma giuridica e classe dimensionale Tavola 6 - Imprese attive in regione, unità locali e relativi addetti per periodo Tavola 7 - Unità locali per settore di attività economica e periodo Tavola 8 - Addetti alle unità locali per settore di attività economica e periodo Tavola 9 - Dipendenti delle unità locali per settore di attività economica e periodo Tavola 10 - Imprese attive in regione per anzianità d'impresa e periodo Tavola 11 - Imprese attive in regione, imprese artigiane e loro addetti per periodo Tavola 12 - Unità locali di imprese artigiane per settore di attività economica e periodo Tavola 13 - Addetti alle unità locali di imprese artigiane per settore di attività economica e periodo Dati provinciali Tavola 14 - Unità locali per settore di attività economica e provincia Tavola 15 - Addetti alle unità locali per settore di attività economica e provincia Tavola 16 - Dipendenti delle unità locali per settore di attività economica e provincia Tavola 17 - Unità locali attive in provincia e relativi addetti, dipendenti e imprenditori per provincia e periodo Sezione 2 - Dicembre 2010 Tavola 1 - Imprese attive in regione, unità locali e relativi addetti per provincia Tavola 2 - Imprese attive in regione e addetti per settore di attività economica Tavola 3 - Unità locali e addetti per settore di attività economica Tavola 4 - Unità locali, addetti e dipendenti per settore di attività economica Tavola 5 - Imprese attive in regione per forma giuridica e classe dimensionale Tavola 6 - Imprese attive in regione, unità locali e relativi addetti per periodo Tavola 7 - Unità locali per settore di attività economica e periodo Tavola 8 - Addetti alle unità locali per settore di attività economica e periodo Tavola 9 - Dipendenti delle unità locali per settore di attività economica e periodo Tavola 10 - Imprese attive in regione per anzianità d'impresa e periodo Tavola 11 - Imprese attive in regione, imprese artigiane e loro addetti per periodo Tavola 12 - Unità locali di imprese artigiane per settore di attività economica e periodo Tavola 13 - Addetti alle unità locali di imprese artigiane per settore di attività economica e periodo Dati provinciali Tavola 14 - Unità locali per settore di attività economica e provincia Tavola 15 - Addetti alle unità locali per settore di attività economica e provincia Tavola 16 - Dipendenti delle unità locali per settore di attività economica e provincia Tavola 17 - Unità locali attive in provincia e relativi addetti, dipendenti e imprenditori per provincia e periodo Età, genere e nazionalità degli addetti Tavola 1_EG - Addetti e dipendenti delle imprese attive in regione per classe di età e genere Tavola 2_EG - Addetti, dipendenti e imprenditori delle imprese attive in regione per settore di attività economica e genere Tavola 3_EG - Dipendenti delle imprese attive in regione per settore di attività economica e classe di età Tavola 4_EG - Addetti e dipendenti delle imprese attive in regione per nazionalità, paese di provenienza e genere Appendice - Corrispondenza tra i settori Ateco 2007 e i settori proposti a livello regionale

6 SEZIONE 1 GIUGNO 2011

7 Tavola 1 - Imprese attive in regione, unità locali e relativi addetti per provincia EMILIA ROMAGNA Giugno 2011 TOTALE TOTALE Province BOLOGNA FERRARA FORLI'- CESENA MODENA PARMA PIACENZA RAVENNA REGGIO EMILIA RIMINI Imprese attive in regione Unità locali Addetti Imprenditori Dipendenti Fonte: Archivio SMAIL imprese attive in regione Imprese attive in regione, unità locali e relativi addetti Imprese attive in regione Unità locali Addetti

8 Tavola 2 - Imprese attive in regione e addetti per settore di attività economica EMILIA ROMAGNA Giugno Imprese attive in regione Giugno 2010 Giugno 2011 Var. % Giugno 2010/11 Addetti Imprese attive in Addetti Imprese attive in Addetti regione regione TOTALE ,2 1,2 SETTORI AGRICOLTURA ,2 1,1 INDUSTRIA ,3-0,3 COSTRUZIONI ,0-0,9 COMMERCIO ,8 1,3 ALTRI SERVIZI ,5 2,9 Fonte: Archivio SMAIL imprese attive in regione Imprese attive in regione e relativi addetti per settore di attività economica - Giugno 2011 IMPRESE 30% 16% 13% AGRICOLTURA INDUSTRIA ADDETTI 36% 7% 30% COSTRUZIONI COMMERCIO 24% 17% ALTRI SERVIZI 17% 10%

9 Tavola 3 - Unità locali e addetti per settore di attività economica EMILIA ROMAGNA Giugno UL attive in regione Giugno 2010 Giugno 2011 Var. % Giugno 2010/11 Addetti UL attive in Addetti UL attive in Addetti regione regione TOTALE ,2 1,2 SETTORI AGRICOLTURA ,0 0,8 INDUSTRIA ,6-0,2 COSTRUZIONI ,9-0,9 COMMERCIO ,6 1,5 ALTRI SERVIZI ,2 2,8 Fonte: Archivio SMAIL unità locali Unità locali e relativi addetti per settore di attività economica - Giugno 2011 UNITA' LOCALI ADDETTI 14% 32% 13% AGRICOLTURA INDUSTRIA 35% 7% 30% COSTRUZIONI 16% COMMERCIO 25% ALTRI SERVIZI 18% 10%

10 Tavola 4 - Unità locali, addetti e dipendenti per settore di attività economica EMILIA ROMAGNA Giugno 2011 Unità locali Addetti Dipendenti TOTALE Agricoltura, silvicoltura e pesca Industria Alimentari e bevande Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature Legno e mobili Carta, cartotecnica e stampa Chimica e farmaceutica Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma Lavorazione dei minerali non metalliferi Metallurgia e prodotti in metallo Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche Fabbricazione di macchinari e attrezzature Fabbricazione di mezzi di trasporto Altre industrie Public Utilities Costruzioni Servizi Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli Trasporti e attività connesse Servizi di alloggio Servizi della ristorazione Informatica e telecomunicazioni Servizi finanziari e assicurativi Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese Sanità, assistenza sociale e istruzione Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone Altri servizi Fonte: Archivio SMAIL unità locali Addetti alle unità locali per settore di attività economica - Giugno 2011 INDUSTRIA SERVIZI 19% 8% 4% 5% Alimentari e bevande 12% Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature Legno e mobili 9% Carta, cartotecnica e stampa Chimica e farmaceutica 5% Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma Lavorazione dei minerali non metalliferi 3% Metallurgia e prodotti in metallo 4% Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche 4% Fabbricazione di macchinari e attrezzature Fabbricazione di mezzi di trasporto 8% 19% Altre industrie 6% 7% 5% 6% 4% 7% 13% 3% Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli Trasporti e attività connesse Servizi di alloggio 33% Servizi della ristorazione Informatica e telecomunicazioni Servizi finanziari e assicurativi Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese Sanità, assistenza sociale e istruzione 11% Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone 5% Altri servizi

11 Tavola 5 - Imprese attive in regione per forma giuridica e classe dimensionale EMILIA ROMAGNA Giugno 2011 Totale 1-9 addetti Classe dimensionale* addetti addetti 250 addetti e oltre Imprese attive in regione Ditte individuali Società di persone Società azionarie Società a responsabilità limitata Cooperative Altre forme Fonte: Archivio SMAIL imprese attive in regione * Classe dimensionale calcolata sul totale addetti in regione dell'impresa Imprese attive in regione per forma giuridica - Giugno 2011 Ditte individuali 18% 1% 1% Società di persone Società azionarie 1% Società a responsabilità limitata Cooperative Altre forme 20% 59%

12 Tavola 6 - Imprese attive in regione, unità locali e relativi addetti per periodo EMILIA ROMAGNA Giugno Variazioni % Giu Giu Giu Giu / / / Imprese attive in regione ,1 0,4 1,2 1,6 Unità locali ,1 0,0 1,2 1,3 Addetti ,3-1,2 1,2-1,3 Imprenditori ,2 0,2 1,1 1,5 Dipendenti ,8-1,7 1,2-2,4 Fonte: Archivio SMAIL imprese attive in regione Variazioni % delle imprese attive in regione, delle unità locali e relativi addetti 2,0 1,5 1,0 0,5 0,0-0,5-1,0-1,5 1,6 1,3 1,2 1,2 1,2 0,4 0,1 0,1 0,0-1,3-1,2 2008/ / / ,3 Imprese attive in regione Unità locali Addetti

13 Tavola 7 - Unità locali per settore di attività economica e periodo EMILIA ROMAGNA Giugno Valori assoluti Variazioni % Giu. '08 Giu. '09 Giu. '10 Giu. ' / / / TOTALE ,1 0,0 1,2 1,3 Agricoltura, silvicoltura e pesca ,7-1,3-1,0-4,0 Industria ,9-1,7-0,2-2,9 Alimentari e bevande ,1 0,2 0,9 1,0 Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature ,7-3,8-0,7-6,1 Legno e mobili ,2-1,7-1,3-5,1 Carta, cartotecnica e stampa ,1-1,3-1,4-3,8 Chimica e farmaceutica ,9-0,9 2,8 0,9 Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma ,6-2,4-0,9-2,7 Lavorazione dei minerali non metalliferi ,2-2,0-0,8-4,0 Metallurgia e prodotti in metallo ,2-2,9-0,6-5,6 Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche ,5-1,4-0,7-3,5 Fabbricazione di macchinari e attrezzature ,4-3,0-1,5-5,8 Fabbricazione di mezzi di trasporto ,6-2,7 0,8-3,4 Altre industrie ,0 2,9 2,3 9,4 Public Utilities ,5 10,0 25,0 46,4 Costruzioni ,1-0,8 0,9 0,0 Servizi ,9 0,9 1,9 3,8 Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli ,5 0,4 1,6 2,5 Trasporti e attività connesse ,0-1,3-0,6-2,9 Servizi di alloggio ,0 1,0 1,0 4,0 Servizi della ristorazione ,1 2,8 4,3 10,6 Informatica e telecomunicazioni ,7 1,3 3,4 7,6 Servizi finanziari e assicurativi ,3-1,0-0,9-1,6 Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali ,9 2,1 3,0 7,2 Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese ,9 1,2 3,5 6,7 Sanità, assistenza sociale e istruzione ,1 2,6 3,9 9,9 Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone ,7 1,5 2,5 4,7 Altri servizi ,0 3,0 1,1 4,1 Fonte: Archivio SMAIL unità locali

14 Tavola 8 - Addetti alle unità locali per settore di attività economica e periodo EMILIA ROMAGNA Giugno Valori assoluti Variazioni % Giu. '08 Giu. '09 Giu. '10 Giu. ' / / / TOTALE ,3-1,2 1,2-1,3 Agricoltura, silvicoltura e pesca ,1-1,0 0,8-0,1 Industria ,9-3,4-0,5-7,6 Alimentari e bevande ,3 0,2 0,5 1,1 Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature ,1-5,0 0,1-9,8 Legno e mobili ,7-3,6-3,4-11,3 Carta, cartotecnica e stampa ,5-3,5-2,2-9,9 Chimica e farmaceutica ,8-1,2 0,5-2,4 Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma ,7-3,4 0,6-7,4 Lavorazione dei minerali non metalliferi ,3-6,3-3,7-15,4 Metallurgia e prodotti in metallo ,0-4,5 0,3-11,0 Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche ,1-2,6 0,1-6,6 Fabbricazione di macchinari e attrezzature ,4-3,6-0,7-6,5 Fabbricazione di mezzi di trasporto ,4-2,4-3,5-8,1 Altre industrie ,5-1,6 3,6 0,4 Public Utilities ,5 2,4 5,4 9,5 Costruzioni ,1-2,8-0,9-6,7 Servizi ,5 0,4 2,4 3,3 Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli ,1-0,4 1,5 0,9 Trasporti e attività connesse ,4 0,1 0,4-4,9 Servizi di alloggio ,3-4,4 7,1 3,7 Servizi della ristorazione ,4 3,6 8,1 17,9 Informatica e telecomunicazioni ,0 1,1 0,7 3,0 Servizi finanziari e assicurativi ,7-0,8-1,7-1,9 Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali ,3 1,3 1,8 4,4 Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese ,8 0,9 0,5 2,2 Sanità, assistenza sociale e istruzione ,3 3,2 2,9 10,8 Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone ,8-1,0 4,3 5,1 Altri servizi ,6 2,3 0,7 2,4 Fonte: Archivio SMAIL unità locali

15 Tavola 9 - Dipendenti delle unità locali per settore di attività economica e periodo EMILIA ROMAGNA Giugno Valori assoluti Variazioni % Giu. '08 Giu. '09 Giu. '10 Giu. ' / / / TOTALE ,8-1,7 1,2-2,4 Agricoltura, silvicoltura e pesca ,8-0,9 4,8 7,9 Industria ,4-3,6-0,4-8,2 Alimentari e bevande ,4 0,2 0,6 1,2 Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature ,0-5,3 0,5-10,5 Legno e mobili ,7-4,4-4,2-13,6 Carta, cartotecnica e stampa ,3-3,9-2,3-11,1 Chimica e farmaceutica ,8-1,1 0,5-2,4 Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma ,2-3,6 0,8-7,9 Lavorazione dei minerali non metalliferi ,6-6,6-3,9-16,1 Metallurgia e prodotti in metallo ,0-4,9 0,5-12,0 Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche ,4-2,6 0,2-6,7 Fabbricazione di macchinari e attrezzature ,4-3,7-0,6-6,6 Fabbricazione di mezzi di trasporto ,5-2,4-3,6-8,3 Altre industrie ,4-3,4 4,3-2,6 Public Utilities ,1 1,4 3,1 5,7 Costruzioni ,2-4,9-2,6-13,2 Servizi ,4 0,0 2,5 2,9 Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli ,4-1,0 1,4 0,0 Trasporti e attività connesse ,4 0,5 0,7-5,2 Servizi di alloggio ,2-5,3 8,1 3,6 Servizi della ristorazione ,5 3,8 9,6 21,2 Informatica e telecomunicazioni ,5 1,0 0,0 1,5 Servizi finanziari e assicurativi ,7-0,7-2,1-2,1 Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali ,8 0,4 1,0 2,1 Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese ,4 0,7-0,3 0,9 Sanità, assistenza sociale e istruzione ,5 3,2 2,8 10,8 Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone ,5-2,7 5,8 5,5 Altri servizi ,9-1,7-0,1-4,6 Fonte: Archivio SMAIL unità locali

16 Tavola 10 - Imprese attive in regione per anzianità d'impresa e periodo EMILIA ROMAGNA Giugno Giugno 2011 Valori assoluti Valori % Giu Giu Giu Giu / / / Imprese attive in regione ,1 0,4 1,2 1,6 fino a 2 anni ,0-3,2 3,4-8,0 da 3 a 5 anni ,2-0,1-1,9 0,3 da 6 a 9 anni ,3-0,9 1,4 0,8 da 10 a 20 anni ,6 1,8 1,3 4,8 oltre 20 anni ,5 1,7 1,7 5,1 Imprenditori ,2 0,2 1,1 1,5 fino a 2 anni ,3-4,0 4,2-8,4 da 3 a 5 anni ,7-0,2-1,8 0,6 da 6 a 9 anni ,1-1,3 0,7-0,5 da 10 a 20 anni ,3 1,5 1,0 3,8 oltre 20 anni ,9 1,8 1,9 5,6 Dipendenti ,8-1,7 1,2-2,4 fino a 2 anni ,9-11,0-13,1-8,4 da 3 a 5 anni ,3-3,2 9,3 0,6 da 6 a 9 anni ,3-6,3-2,6-0,5 da 10 a 20 anni ,3-0,2 3,0 3,8 oltre 20 anni ,5 1,1 1,8 5,6 Fonte: Archivio SMAIL imprese attive in regione Imprese attive in regione e relativi dipendenti per anzianità d'impresa - Giugno 2011 IMPRESE DIPENDENTI 27% 13% 16% fino a 2 anni da 3 a 5 anni 43% 7% 11% 12% da 6 a 9 anni da 10 a 20 anni 28% 16% oltre 20 anni 27%

17 Tavola 11 - Imprese attive in regione, imprese artigiane e loro addetti per periodo EMILIA ROMAGNA Giugno Valori assoluti Valori % Giu Giu Giu Giu / / / Imprese attive in regione di cui: ,1 0,4 1,2 1,6 Imprese artigiane attive in regione ,3-1,3-0,2-2,8 % imprese artigiane 34,9% 34,4% 33,8% 33,4% Addetti in complesso di cui: ,3-1,2 1,2-1,3 Addetti artigiani ,2-2,5 0,2-6,4 % addetti artigiani 20,8% 20,1% 19,9% 19,7% Dipendenti di cui: ,8-1,7 1,2-2,4 Dipendenti artigiani ,7-4,0 0,8-10,6 % dipendenti artigiani 14,1% 13,2% 12,9% 12,9% Imprenditori ,2 0,2 1,1 1,5 Imprenditori artigiani ,0-1,2-0,3-2,5 % imprenditori artigiani 37,2% 36,7% 36,2% 35,7% Fonte: Archivio SMAIL imprese attive in regione Variazione % imprese artigiane e loro addetti / / / Imprese artigiane attive in regione Addetti artigiani

18 Tavola 12 - Unità locali di imprese artigiane per settore di attività economica e periodo EMILIA ROMAGNA Giugno Valori assoluti Variazioni % Giu. '08 Giu. '09 Giu. '10 Giu. ' / / / TOTALE ,4-1,4-0,2-2,9 Agricoltura, silvicoltura e pesca ,7-6,8-8,2-19,3 Industria ,3-2,3-0,9-5,5 Alimentari e bevande ,8 0,3 0,3-0,2 Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature ,5-4,8-0,8-7,9 Legno e mobili ,7-1,3-2,0-5,9 Carta, cartotecnica e stampa ,3-2,3-1,6-6,0 Chimica e farmaceutica ,9-4,5 1,1-7,2 Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma ,7-0,8-1,6-5,1 Lavorazione dei minerali non metalliferi ,1-2,3-1,7-6,0 Metallurgia e prodotti in metallo ,9-3,7-1,4-8,8 Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche ,2-3,5-0,4-7,9 Fabbricazione di macchinari e attrezzature ,1-5,2-3,6-13,3 Fabbricazione di mezzi di trasporto ,2-4,2-4,1-10,2 Altre industrie ,7 3,0 1,5 7,4 Public Utilities ,4-1,6 1,0-2,1 Costruzioni ,0-1,6 0,5-2,1 Servizi ,0-0,4-0,3-1,7 Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli ,3-3,0-1,5-7,6 Trasporti e attività connesse ,1-2,9-3,4-9,1 Servizi di alloggio e della ristorazione ,0 3,5 3,9 11,9 Informatica e telecomunicazioni ,4 3,2 4,1 10,0 Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali ,5-0,4-0,5-2,3 Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese ,6 4,5 4,8 14,6 Sanità, assistenza sociale e istruzione ,8 1,9 0,2 3,0 Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone ,2 0,6 0,4 0,8 Altri servizi ,8-2,7-19,2-32,3 Fonte: Archivio SMAIL unità locali

19 Tavola 13 - Addetti alle unità locali di imprese artigiane per settore di attività economica e periodo EMILIA ROMAGNA Giugno Valori assoluti Variazioni % Giu. '08 Giu. '09 Giu. '10 Giu. ' / / / TOTALE ,2-2,5 0,2-6,4 Agricoltura, silvicoltura e pesca ,1-6,8-7,4-15,5 Industria ,3-3,7 0,5-10,3 Alimentari e bevande ,2 1,1 0,9 2,3 Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature ,2-6,8 1,6-11,1 Legno e mobili ,5-2,7-2,2-9,1 Carta, cartotecnica e stampa ,0-3,4-2,7-10,6 Chimica e farmaceutica ,0-2,5 4,1-4,6 Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma ,6-3,2 1,6-12,1 Lavorazione dei minerali non metalliferi ,3-3,7-1,5-12,0 Metallurgia e prodotti in metallo ,5-4,9 1,1-14,9 Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche ,1-2,4 0,2-14,9 Fabbricazione di macchinari e attrezzature ,0-5,1-1,0-13,6 Fabbricazione di mezzi di trasporto ,1-3,0-0,5-14,1 Altre industrie ,0-0,4 2,1-1,4 Public Utilities ,9-2,9 2,7 5,5 Costruzioni ,1-3,5-0,9-8,3 Servizi ,8-0,1 1,1 0,2 Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli ,7-2,3-0,8-5,6 Trasporti e attività connesse ,6-1,9-1,7-7,9 Servizi di alloggio e della ristorazione ,9 4,2 9,2 21,7 Informatica e telecomunicazioni ,1 3,7 3,4 8,4 Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali ,0-1,8-1,9-6,6 Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese ,7 2,7 3,5 9,2 Sanità, assistenza sociale e istruzione ,5-1,3 1,5 3,6 Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone ,5 0,3 1,2 2,1 Altri servizi ,5-3,4-31,5-48,1 Fonte: Archivio SMAIL unità locali

20 Tavola 14 - Unità locali per settore di attività economica e provincia Dati provinciali EMILIA ROMAGNA Giugno 2011 TOTALE Bologna Ferrara Forli'- Cesena Province Modena Parma Piacenza Ravenna Reggio Emilia Rimini TOTALE Agricoltura, silvicoltura e pesca Industria Alimentari e bevande Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature Legno e mobili Carta, cartotecnica e stampa Chimica e farmaceutica Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma Lavorazione dei minerali non metalliferi Metallurgia e prodotti in metallo Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche Fabbricazione di macchinari e attrezzature Fabbricazione di mezzi di trasporto Altre industrie Public Utilities Costruzioni Servizi Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli Trasporti e attività connesse Servizi di alloggio Servizi della ristorazione Informatica e telecomunicazioni Servizi finanziari e assicurativi Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese Sanità, assistenza sociale e istruzione Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone Altri servizi Fonte: Archivio SMAIL unità locali

21 Tavola 15 - Addetti alle unità locali per settore di attività economica e provincia Dati provinciali EMILIA ROMAGNA Giugno 2011 TOTALE Bologna Ferrara Forli'- Cesena Province Modena Parma Piacenza Ravenna Reggio Emilia Rimini TOTALE Agricoltura, silvicoltura e pesca Industria Alimentari e bevande Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature Legno e mobili Carta, cartotecnica e stampa Chimica e farmaceutica Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma Lavorazione dei minerali non metalliferi Metallurgia e prodotti in metallo Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche Fabbricazione di macchinari e attrezzature Fabbricazione di mezzi di trasporto Altre industrie Public Utilities Costruzioni Servizi Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli Trasporti e attività connesse Servizi di alloggio Servizi della ristorazione Informatica e telecomunicazioni Servizi finanziari e assicurativi Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese Sanità, assistenza sociale e istruzione Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone Altri servizi Fonte: Archivio SMAIL unità locali

22 Tavola 16 - Dipendenti delle unità locali per settore di attività economica e provincia Dati provinciali EMILIA ROMAGNA Giugno 2011 TOTALE Bologna Ferrara Forli'- Cesena Province Modena Parma Piacenza Ravenna Reggio Emilia Rimini TOTALE Agricoltura, silvicoltura e pesca Industria Alimentari e bevande Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature Legno e mobili Carta, cartotecnica e stampa Chimica e farmaceutica Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma Lavorazione dei minerali non metalliferi Metallurgia e prodotti in metallo Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche Fabbricazione di macchinari e attrezzature Fabbricazione di mezzi di trasporto Altre industrie Public Utilities Costruzioni Servizi Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli Trasporti e attività connesse Servizi di alloggio Servizi della ristorazione Informatica e telecomunicazioni Servizi finanziari e assicurativi Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese Sanità, assistenza sociale e istruzione Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone Altri servizi Fonte: Archivio SMAIL unità locali

23 Tavola 17 - Unità locali attive in provincia e relativi addetti, dipendenti e imprenditori per provincia e periodo Dati provinciali EMILIA ROMAGNA Giugno Variazioni % Giu Giu Giu Giu / / / Unità locali attive in provincia ,1 0,0 1,2 1,3 BOLOGNA ,3 0,0 1,2 1,6 FERRARA ,2 0,5 0,3 0,6 FORLI'-CESENA ,1 0,1 1,3 1,3 MODENA ,0-0,3 1,1 0,8 PARMA ,2 0,2 1,0 1,5 PIACENZA ,3-0,2 1,4 1,6 RAVENNA ,2 0,0 1,0 1,3 REGGIO EMILIA ,3-0,6 1,1 0,3 RIMINI ,9 0,6 2,0 3,5 Addetti in provincia ,3-1,2 1,2-1,3 BOLOGNA ,7-1,3 0,2-2,7 FERRARA ,7-1,2-0,1-2,9 FORLI'-CESENA ,8-0,9 2,0 0,2 MODENA ,6-1,9 0,8-3,6 PARMA ,1 0,0 0,8 0,8 PIACENZA ,8-1,1 2,0 0,2 RAVENNA ,3-1,2 2,0 1,0 REGGIO EMILIA ,9-1,3 1,1-2,1 RIMINI ,4-0,6 3,6 2,5 Dipendenti ,8-1,7 1,2-2,4 BOLOGNA ,4-1,8-0,2-4,4 FERRARA ,6-2,3-0,2-5,0 FORLI'-CESENA ,2-1,5 2,3-0,4 MODENA ,5-2,5 0,8-5,3 PARMA ,2-0,2 0,8 0,8 PIACENZA ,3-1,6 2,4-0,6 RAVENNA ,3-1,9 2,4 0,9 REGGIO EMILIA ,6-1,7 1,0-3,3 RIMINI ,9-1,4 4,3 1,9 Imprenditori ,2 0,2 1,1 1,5 BOLOGNA ,5 0,2 1,4 2,1 FERRARA ,0 0,7 0,2 0,9 FORLI'-CESENA ,0 0,3 1,2 1,5 MODENA ,0-0,2 0,9 0,8 PARMA ,1 0,3 0,8 1,0 PIACENZA ,2 0,1 1,4 1,7 RAVENNA ,1 0,2 1,0 1,3 REGGIO EMILIA ,2-0,5 1,2 0,5 RIMINI ,9 1,1 2,0 4,0 Fonte: Archivio SMAIL unità locali

24 SEZIONE 2 DICEMBRE 2010

25 Tavola 1 - Imprese attive in regione, unità locali e relativi addetti per provincia EMILIA ROMAGNA Dicembre 2010 TOTALE BOLOGNA FERRARA FORLI'- CESENA Province MODENA PARMA PIACENZA RAVENNA REGGIO EMILIA RIMINI Imprese attive in regione Unità locali Addetti Imprenditori Dipendenti Fonte: Archivio SMAIL imprese attive in regione Imprese attive in regione, unità locali e relativi addetti Imprese attive in regione Unità locali Addetti

26 Tavola 2 - Imprese attive in regione e addetti per settore di attività economica EMILIA ROMAGNA Dicembre Imprese attive in regione Dicembre 2009 Dicembre 2010 Var. % Dicembre 2009/10 Addetti Imprese attive in Addetti Imprese attive in Addetti regione regione TOTALE ,8-0,3 SETTORI AGRICOLTURA ,3-0,1 INDUSTRIA ,4-2,0 COSTRUZIONI ,4-1,7 COMMERCIO ,2 0,3 ALTRI SERVIZI ,5 1,4 Fonte: Archivio SMAIL imprese attive in regione Imprese attive in regione e relativi addetti per settore di attività economica - Dicembre % IMPRESE 16% 13% AGRICOLTURA INDUSTRIA ADDETTI 34% 7% 31% COSTRUZIONI COMMERCIO 24% 17% ALTRI SERVIZI 18% 10%

27 Tavola 3 - Unità locali e addetti per settore di attività economica EMILIA ROMAGNA Dicembre UL attive in regione Dicembre 2009 Dicembre 2010 Var. % Dicembre 2009/10 Addetti UL attive in Addetti UL attive in Addetti regione regione TOTALE ,5-0,3 SETTORI AGRICOLTURA ,2-0,1 INDUSTRIA ,7-1,8 COSTRUZIONI ,1-1,7 COMMERCIO ,8 0,3 ALTRI SERVIZI ,7 1,3 Fonte: Archivio SMAIL unità locali Unità locali e relativi addetti per settore di attività economica - Dicembre 2010 UNITA' LOCALI ADDETTI 14% 32% AGRICOLTURA 13% INDUSTRIA 34% 7% 31% COSTRUZIONI COMMERCIO 25% 16% ALTRI SERVIZI 18% 10%

28 Tavola 4 - Unità locali, addetti e dipendenti per settore di attività economica EMILIA ROMAGNA Dicembre 2010 Unità locali Addetti Dipendenti TOTALE Agricoltura, silvicoltura e pesca Industria Alimentari e bevande Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature Legno e mobili Carta, cartotecnica e stampa Chimica e farmaceutica Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma Lavorazione dei minerali non metalliferi Metallurgia e prodotti in metallo Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche Fabbricazione di macchinari e attrezzature Fabbricazione di mezzi di trasporto Altre industrie Public Utilities Costruzioni Servizi Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli Trasporti e attività connesse Servizi di alloggio Servizi della ristorazione Informatica e telecomunicazioni Servizi finanziari e assicurativi Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese Sanità, assistenza sociale e istruzione Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone Altri servizi Fonte: Archivio SMAIL unità locali Addetti alle unità locali per settore di attività economica - Dicembre 2010 INDUSTRIA SERVIZI 18% 8% 4% 5% Alimentari e bevande 13% Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature Legno e mobili 9% Carta, cartotecnica e stampa Chimica e farmaceutica Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma 5% 3% Lavorazione dei minerali non metalliferi Metallurgia e prodotti in metallo Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche 4% Fabbricazione di macchinari e attrezzature 4% Fabbricazione di mezzi di trasporto 19% 8% Altre industrie 6% 7% 5% 7% 4% 7% 12% 3% Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli 35% Trasporti e attività connesse Servizi di alloggio Servizi della ristorazione Informatica e telecomunicazioni Servizi finanziari e assicurativi Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese Sanità, assistenza sociale e istruzione 2% 12% Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone Altri servizi

29 Tavola 5 - Imprese attive in regione per forma giuridica e classe dimensionale EMILIA ROMAGNA Dicembre 2010 Totale 1-9 addetti Classe dimensionale* addetti addetti 250 addetti e oltre Imprese attive in regione Ditte individuali Società di persone Società azionarie Società a responsabilità limitata Cooperative Altre forme Fonte: Archivio SMAIL imprese attive in regione * Classe dimensionale calcolata sul totale addetti in regione dell'impresa Imprese attive in regione per forma giuridica - Dicembre 2010 Ditte individuali Società di persone 2% 17% 1% 1% Società azionarie Società a responsabilità limitata Cooperative 20% 59% Altre forme

30 Tavola 6 - Imprese attive in regione, unità locali e relativi addetti per periodo EMILIA ROMAGNA Dicembre Variazioni % Dic Dic Dic Dic / / / Imprese attive in regione ,6 0,0 0,8 1,4 Unità locali ,8-0,1 0,5 1,2 Addetti ,7-1,7-0,3-1,3 Imprenditori ,6 0,2 0,6 1,4 Dipendenti ,7-2,5-0,7-2,5 Fonte: Archivio SMAIL imprese attive in regione Variazioni % delle imprese attive in regione, delle unità locali e relativi addetti 1,5 1,0 0,5 0,6 0,8 0,7 0,8 0,5 1,4 1,2 0,0-0,5 0,0-0,1-0,3-1,0-1,5-2,0-1,3-1,7 2007/ / / Imprese attive in regione Unità locali Addetti

31 Tavola 7 - Unità locali per settore di attività economica e periodo EMILIA ROMAGNA Dicembre Valori assoluti Variazioni % Dic. '07 Dic. '08 Dic. '09 Dic. ' / / / TOTALE ,8-0,1 0,5 1,2 Agricoltura, silvicoltura e pesca ,5-1,6-1,2-4,2 Industria ,2-1,6-1,2-2,6 Alimentari e bevande ,3 0,8 0,3 0,8 Tessile, abbigliamento, cuoio-calzature ,9-2,6-3,2-6,6 Legno e mobili ,4-2,5-1,1-5,0 Carta, cartotecnica e stampa ,4-1,3-1,8-2,6 Chimica e farmaceutica ,3-2,1 1,0 0,2 Fabbricazione di articoli in plastica e in gomma ,8-1,9-1,2-2,2 Lavorazione dei minerali non metalliferi ,0-2,4-1,4-3,7 Metallurgia e prodotti in metallo ,8-3,2-2,0-4,4 Macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche ,6-2,3-1,1-3,9 Fabbricazione di macchinari e attrezzature ,4-2,7-2,5-4,7 Fabbricazione di mezzi di trasporto ,2-2,3-0,2-3,7 Altre industrie ,8 3,4 2,6 9,1 Public Utilities ,9 4,8 16,3 35,2 Costruzioni ,7-0,8 0,1 1,0 Servizi ,3 0,8 1,3 3,5 Commercio ingrosso, dettaglio e comm-ripar. autoveicoli ,6 0,5 0,8 1,9 Trasporti e attività connesse ,1-1,2-1,2-3,5 Servizi di alloggio ,7 1,3 0,4 3,4 Servizi della ristorazione ,3 3,0 3,4 10,1 Informatica e telecomunicazioni ,7 1,8 3,2 7,9 Servizi finanziari e assicurativi ,9-0,5-1,4-1,0 Consul. ammin.-gest., studi tecnici, ric.mercato, altre attiv.professionali ,1 1,9 3,0 8,1 Serv.pulizia, manut.verde, vigilanza, noleggio, altri serv.imprese ,6 1,3 1,9 8,1 Sanità, assistenza sociale e istruzione ,5 3,0 3,5 9,2 Attiv.ricreative, sportive, artist., culturali, riparazioni e altri serv.persone ,0 1,2 1,8 4,0 Altri servizi ,1 0,2 3,0 4,4 Fonte: Archivio SMAIL unità locali

IMPRESE E OCCUPAZIONE IN EMILIA ROMAGNA

IMPRESE E OCCUPAZIONE IN EMILIA ROMAGNA SMAIL Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro BOLOGNA IMPRESE E OCCUPAZIONE IN EMILIA ROMAGNA Aggiornamento al 31 dicembre 2011 30 ottobre 2012 Sistema informativo SMAIL Emilia Romagna

Dettagli

SMAIL IMPRESE E OCCUPAZIONE A REGGIO EMILIA. Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro. Aggiornamento al 30 giugno 2011 REGGIO EMILIA

SMAIL IMPRESE E OCCUPAZIONE A REGGIO EMILIA. Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro. Aggiornamento al 30 giugno 2011 REGGIO EMILIA SMAIL Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro REGGIO EMILIA IMPRESE E OCCUPAZIONE A REGGIO EMILIA Aggiornamento al 30 giugno 2011 10 maggio 2012 Sistema informativo SMAIL Emilia-Romagna.

Dettagli

NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA ANNO 2010 3 TRIMESTRE

NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA ANNO 2010 3 TRIMESTRE NOTE CONGIUNTURALI NATALITÀ E MORTALITÀ DELLE IMPRESE IN PROVINCIA DI MODENA ANNO 3 TRIMESTRE Camera di Commercio di Modena Via Ganaceto, 134 41100 Modena Tel. 059 208423 http://www.mo.camcom.it Natalità

Dettagli

Sistema Informativo Excelsior

Sistema Informativo Excelsior Sistema Informativo Excelsior Sintesi dei principali risultati - 2011 SOMMARIO TAVOLE STATISTICHE Appendice 1 Corrispondenza tra la classificazione di attività economica ATECO 2007 e i settori EXCELSIOR

Dettagli

SMAIL. Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro IMPRESE E OCCUPAZIONE IN BASILICATA

SMAIL. Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro IMPRESE E OCCUPAZIONE IN BASILICATA SMAIL Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro IMPRESE E OCCUPAZIONE IN BASILICATA Maggio 2012 AVVERTENZE Il presente report contiene una selezione dei principali risultati dell'attività

Dettagli

I Giovani Imprenditori in cifre

I Giovani Imprenditori in cifre II Semestre 2014 I Giovani Imprenditori in cifre CNA GIOVANI IMPRENDITORI DELL EMILIA ROMAGNA 1 I giovani imprenditori associati alla CNA dell Emilia Romagna considerando titolari, soci e legali rappresentanti

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Provincia autonoma di Bolzano. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Provincia autonoma di Bolzano. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Provincia autonoma di Bolzano Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 30 settembre 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni

Dettagli

L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio. - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica

L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio. - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica RAPPORTO 2010 L economia reale dal punto di osservazione della Camera di commercio - Allegato statistico - A cura dell Ufficio Studi e Statistica La demografia delle imprese Imprese registrate e attive

Dettagli

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE AZIENDE COMMERCIALI. LAZIO Tavole statistiche

INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE AZIENDE COMMERCIALI. LAZIO Tavole statistiche INDAGINE CONGIUNTURALE SULLE AZIENDE COMMERCIALI LAZIO Tavole statistiche Risultati del II trimestre 2015 e previsioni per il III trimestre 2015 Indice delle tavole Tavola 1 Tavola 2 Tavola 3 Tavola 4

Dettagli

Analisi dell andamento congiunturale del mercato del credito in Italia e in Emilia-Romagna

Analisi dell andamento congiunturale del mercato del credito in Italia e in Emilia-Romagna Analisi dell andamento congiunturale del mercato del credito in Italia e in Emilia-Romagna Servizio Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo 15 giugno 2 Italia Marzo 2 ha convalidato il leggero miglioramento

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Piemonte. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Piemonte. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Piemonte Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 30 settembre 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Lombardia. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Lombardia. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Lombardia Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 31 gennaio 2015 Nota metodologica Nelle tabelle mensili le totalizzazioni delle denunce

Dettagli

Capitolo 24. Risultati economici delle imprese

Capitolo 24. Risultati economici delle imprese Capitolo 24 Risultati economici delle imprese 24. Risultati economici delle imprese Per saperne di più... Eurostat. http://europa. eu.int/comm/eurostat. Imf. World economic outlook. Washington: 2012.

Dettagli

C28 Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca 302 258-6 302 258 2 3

C28 Fabbricazione di macchinari ed apparecchiature nca 302 258-6 302 258 2 3 Tav 1.1 Imprese registrate e attive per divisioni di attività economica (ATECO 2007) I e II trimestre 2012. Iscrizioni e cessazioni trimestrali Provincia di CREMONA Fonte: Infocamere, Stockview, 2012 SEZIONE

Dettagli

La demografia delle imprese

La demografia delle imprese La demografia delle imprese Imprese registrate e attive per divisioni di attività economica (ATECO 2007) alla fine dei trimestri 2011. Iscrizioni e cessazioni trimestrali nel 2011 SEZIONE E DIVISIONE DI

Dettagli

CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI

CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI CLASSIFICAZIONE PER SEZIONI E DIVISIONI 51 A AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA 01 COLTIVAZIONI AGRICOLE E PRODUZIONE DI PRODOTTI ANIMALI, CACCIA E SERVIZI CONNESSI

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 23 dicembre 2015 Ottobre 2015 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA A ottobre il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, registra un incremento del 2,0% rispetto a settembre, con variazioni

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI. Calabria REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI. Calabria REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: Dicembre 2015 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI VITERBO REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 3 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI VITERBO REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 3 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 3 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: Settembre 2015 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

Allegato 2 - Individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002_2007

Allegato 2 - Individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002_2007 Allegato 2 - Individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002_2007 Rischio BASSO (Datore di lavoro R.S.P.P. 16 ore - Formazione per i Dipendenti 4 ore modulo generale + 4 ore modulo

Dettagli

ISTRUZIONI PER INDIVIDUARE LA DURATA DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI RSPP

ISTRUZIONI PER INDIVIDUARE LA DURATA DEL CORSO A CUI ISCRIVERE I LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE SVOLGONO IL RUOLO DI RSPP G.QUATTRO SERVIZI S.R.L. via San Rocco, 7 35028 Piove di Sacco (PD) C.F e P.IVA 0348078 02 81 N R.E.A. PD 315121 www.gquattroservizi.it Tel. 049970 127 3 Fax 049 97 117 28 E-mail: info@gquattroservizi.it

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ISERNIA REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 2 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ISERNIA REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 2 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 2 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: Giugno 2015 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI VITERBO REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI VITERBO REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: Marzo 2015 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

Unione europea Fondo sociale europeo. Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI

Unione europea Fondo sociale europeo. Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI Unione europea Fondo sociale europeo Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI SISTEMA INFORMATIVO EXCELSIOR I fabbisogni occupazionali e formativi

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 22 luglio 2015 Maggio 2015 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA Allo scopo di fornire informazioni statistiche integrate, a partire dalla diffusione odierna, il comunicato è arricchito di un paragrafo

Dettagli

NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche. Struttura

NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche. Struttura NOGA 2008 Nomenclatura generale delle attività economiche Struttura Neuchâtel, 2008 La serie «Statistica della Svizzera» pubblicata dall Ufficio federale di statistica (UST) comprende i settori seguenti:

Dettagli

PROGRAMMA CORSO ASPP/RSPP mod. B

PROGRAMMA CORSO ASPP/RSPP mod. B PROGRAMMA CORSO ASPP/RSPP mod. B Essendo un modulo di specializzazione, esso tratta la natura dei rischi presenti nei luoghi di lavoro, correlati alle specifiche attività lavorative. La sua durata varia

Dettagli

PROGETTO EXCELSIOR ANNO 2014

PROGETTO EXCELSIOR ANNO 2014 PROGETTO EXCELSIOR ANNO 2014 Le previsioni occupazionali delle cooperative e delle imprese sociali nella Provincia di Bologna. Dati di consuntivo 2013 A cura di: Alessandro De Felice Ufficio Statistica

Dettagli

CORSI: R.L.S. R.S.P.P.

CORSI: R.L.S. R.S.P.P. Prof. Francesco Di Cosmo info@studiodicosmo.it CORSI: R.L.S. R.S.P.P. 1 Corso R.L.S. (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) Il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza è una persona eletta

Dettagli

Le forze lavoro in Lombardia al 2020

Le forze lavoro in Lombardia al 2020 Le forze lavoro in Lombardia al 2020 Presidente REF Ricerche www.refricerche.it Il mercato del lavoro lombardo nel 2011 Il mercato del lavoro in Lombardia. Alcuni indicatori valori % 2007 2011 Tasso di

Dettagli

LA DOMANDA DI PROFESSIONI E

LA DOMANDA DI PROFESSIONI E SISTEMA INFORMATIVO EXCELSIOR SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI 2015 LA DOMANDA DI PROFESSIONI E DI FORMAZIONE DELLE IMPRESE ITALIANE Indice Sezione 1 Flussi occupazionali complessivi in ingresso e in uscita

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 9 maggio 2014 marzo 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE A marzo 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dello 0,5% rispetto a febbraio. Nella media del trimestre gennaio-marzo

Dettagli

Capitolo 14. Industria

Capitolo 14. Industria Capitolo 14 Industria 14. Industria Questo capitolo raccoglie informazioni sul settore dell industria in senso stretto, escluse cioè le costruzioni per le quali si rinvia all apposito capitolo. Un primo

Dettagli

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA

FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA 23 giugno 2015 Aprile 2015 FATTURATO E ORDINATIVI DELL INDUSTRIA Ad aprile il fatturato dell industria, al netto della stagionalità, registra una diminuzione dello 0,6% rispetto a marzo, con variazioni

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) Il monitoraggio di Unioncamere sui Contratti di rete, su dati Infocamere, mette in luce che al 31 dicembre

Dettagli

Osservatorio Economia e Lavoro in Emilia-Romagna. Marco Sassatelli

Osservatorio Economia e Lavoro in Emilia-Romagna. Marco Sassatelli Osservatorio Economia e Lavoro in Emilia-Romagna Marco Sassatelli Il quadro - Produzione industriale ed export - 60 Produzione Fatturato Ordini 40 20 0-20 2003 - I 2003 - II 2003 - III 2003 - IV 2004 -

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CALTANISSETTA

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CALTANISSETTA CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 2 TRIMESTRE 2014 TAVOLE CONGIUNTURALI Elaborazioni a: Giugno 2014 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità trimestrale Dinamismo

Dettagli

Industria farmaceutica. Istat: a maggio in crescita fatturato (+6,3%) e ordinativi (+9,7%)

Industria farmaceutica. Istat: a maggio in crescita fatturato (+6,3%) e ordinativi (+9,7%) Industria farmaceutica. Istat: a maggio in crescita fatturato (+6,3%) e ordinativi (+9,7%) Pubblicato dall Istituto di Statistica il bollettino di maggio. Crescono su base annua i numeri delle aziende

Dettagli

TAV. A.2.1 - VALORE DELLE IMPORTAZIONI ED ESPORTAZIONI PER MERCE - CLASSIFICAZIONE MERCI PER ATTIVITA' ECONOMICA (CPATECO) - CAGLIARI

TAV. A.2.1 - VALORE DELLE IMPORTAZIONI ED ESPORTAZIONI PER MERCE - CLASSIFICAZIONE MERCI PER ATTIVITA' ECONOMICA (CPATECO) - CAGLIARI TAV. A.1.1 - VALORE DELLE ED PER - CLASSIFICAZIONE MERCI PER ATTIVITA' ECONOMICA (CPATECO) - SARDEGNA 2002 2003 2004 2005 2006 2007 (a) AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA 117.278 120.905 123.364 112.785

Dettagli

I dati statistici di. Imprenditoria Femminile in cifre I semestre 2010

I dati statistici di. Imprenditoria Femminile in cifre I semestre 2010 I dati statistici di Imprenditoria Femminile in cifre I semestre 2010 Le imprenditrici, titolari d impresa, socie, legali rappresentanti, e collaboratrici associate a CNA Emilia Romagna sono 27.818. Analizziamo

Dettagli

AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA

AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA AZIENDE AGRICOLE ATTIVITA MANIFATTURIERA Divisione atmosfera e impianti 1 Inquadramento del tema Per azienda agricola si intende l'unità tecnico-economica costituita da terreni, anche in appezzamenti non

Dettagli

ABC del partecipante. QUANDO: Dal 18 aprile al 13 maggio DOVE: www.borsadellaricerca.it

ABC del partecipante. QUANDO: Dal 18 aprile al 13 maggio DOVE: www.borsadellaricerca.it ABC del partecipante QUANDO: Dal 18 aprile al 13 maggio DOVE: www.borsadellaricerca.it Una fiera virtuale per prepararsi al Forum La Preview è uno degli elementi più innovativi della Borsa della Ricerca.

Dettagli

I dati statistici di. Imprenditoria Femminile in cifre II semestre 2013

I dati statistici di. Imprenditoria Femminile in cifre II semestre 2013 I dati statistici di Imprenditoria Femminile in cifre II semestre 2013 Le imprenditrici, titolari d impresa, socie, legali rappresentanti, e collaboratrici associate a CNA Emilia Romagna sono 26.134. Analizziamo

Dettagli

SCHEDA ANAGRAFICA DEI CANDIDATI ALLA SELEZIONE. (Titolo del progetto) (Attività)

SCHEDA ANAGRAFICA DEI CANDIDATI ALLA SELEZIONE. (Titolo del progetto) (Attività) SCHEDA ANAGRAFICA DEI CANDIDATI ALLA SELEZIONE ALLEGATO H (Informazioni richieste dal MIUR per analisi di realizzazione e di risultato dei progetti ammessi a cofinanziamento FSE a valere sull Avviso 4384/2001

Dettagli

Le imprenditrici, legali rappresentanti, socie, titolari d impresa e collaboratrici associate a CNA Emilia Romagna sono

Le imprenditrici, legali rappresentanti, socie, titolari d impresa e collaboratrici associate a CNA Emilia Romagna sono L IMPRENDITORIA FEMMINILE IN CIFRE CNA DELL EMILIA ROMAGNA Le imprenditrici, legali rappresentanti, socie, titolari d impresa e collaboratrici associate a CNA Emilia Romagna sono 1 27.800. Analizziamo

Dettagli

Analisi e riflessioni sul sistema imprenditoriale provinciale. Annalisa Franceschetti Area Promozione Camera di Commercio di Macerata

Analisi e riflessioni sul sistema imprenditoriale provinciale. Annalisa Franceschetti Area Promozione Camera di Commercio di Macerata Analisi e riflessioni sul sistema imprenditoriale provinciale Annalisa Franceschetti Area Promozione Camera di Commercio di Macerata Andamento delle attività economiche Sedi di imprese e localizzazioni

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ISERNIA

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ISERNIA CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 2 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI Elaborazioni a: Giugno 2015 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità trimestrale Dinamismo

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 2 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI Elaborazioni a: Giugno 2015 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità trimestrale Dinamismo

Dettagli

Filiali di Unifidi Piacenza Parma Reggio Emilia Modena Bologna Ferrara Forlì Cesena Ravenna Rimini Unifidi Emilia Romagna

Filiali di Unifidi Piacenza Parma Reggio Emilia Modena Bologna Ferrara Forlì Cesena Ravenna Rimini Unifidi Emilia Romagna Filiali di Unifidi Piacenza Parma Reggio Emilia Modena Bologna Ferrara Forlì Cesena Ravenna Rimini Unifidi Emilia Romagna Chi può finanziare Unifidi? Tutte le PMI imprese iscritte alla CCIAA Artigianato

Dettagli

Report sugli infortuni professionali in provincia di Ravenna

Report sugli infortuni professionali in provincia di Ravenna Report sugli infortuni professionali in provincia di Ravenna a cura del Dipartimento di Sanità Pubblica: Staff di Epidemiologia e Comunicazione Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro.

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO EXCELSIOR

SISTEMA INFORMATIVO EXCELSIOR MONITORAGGIO TRIMESTRALE DEI FABBISOGNI PROFESSIONALI DELLE IMPRESE ITALIANE A LIVELLO PROVINCIALE Sintesi dei principali risultati SISTEMA INFORMATIVO EXCELSIOR La domanda di lavoro delle imprese nel

Dettagli

Accordi Stato-Regioni per la formazione 21 dicembre 2011

Accordi Stato-Regioni per la formazione 21 dicembre 2011 Lavorat (+ art. 21 comma 1: componenti dell'impresa familiare [ ], i lavoratori autonomi [ ], i coltivatori diretti del fondo, i soci delle società semplici operanti nel sett agricolo, gli artigiani e

Dettagli

La presenza delle imprenditrici CNA in Emilia Romagna è così distribuita:

La presenza delle imprenditrici CNA in Emilia Romagna è così distribuita: L IMPRENDITORIA FEMMINILE IN CIFRE CNA DELL EMILIA ROMAGNA Le imprenditrici, titolari d impresa, socie, legali rappresentanti, e collaboratrici associate a CNA Emilia Romagna sono 27.478. Analizziamo da

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CREMONA

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CREMONA CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI STRUTTURALI ANNO 2014 INSIEME DI IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: Dicembre 2014 Indice delle tavole Dati strutturali a periodicità annuale Imprese 1. Analisi

Dettagli

ESTRATTO Catalogo sicurezza 2012

ESTRATTO Catalogo sicurezza 2012 ESTRATTO Catalogo sicurezza 2012 1 REBIS LA SICUREZZA REBIS si pone al fianco delle Aziende, con due obiettivi fondamentali: Incrementare la cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro per la prevenzione

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI STRUTTURALI 4 TRIMESTRE 2014 START-UP INNOVATIVE Elaborazioni a: 20 gennaio 2015 Principali evidenze A fine dicembre 2014 il numero di startup innovative

Dettagli

LE IMPRESE NEL CIRCONDARIO IMOLESE

LE IMPRESE NEL CIRCONDARIO IMOLESE LE IMPRESE NEL CIRCONDARIO IMOLESE CONSISTENZA E NATI-MORTALITÀ 1 SEMESTRE 2013 UFFICIO STATISTICA A cura di: Alessandro De Felice Ufficio Statistica e Studi Piazza Mercanzia, 4 40125 - Bologna Tel. 051/6093445

Dettagli

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014

UMBRIA Import - Export. caratteri e dinamiche 2008-2014 UMBRIA Import - Export caratteri e dinamiche 2008-2014 ROADSHOW PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE ITALIA PER LE IMPRESE Perugia, 18 dicembre 2014 1 Le imprese esportatrici umbre In questa sezione viene proposto

Dettagli

Esercizio Valutativo. del PIANO DELLE VALUTAZIONI DELLA POLITICA REGIONALE UNITARIA 2007-2013. Presentazione e Sintesi dei risultati

Esercizio Valutativo. del PIANO DELLE VALUTAZIONI DELLA POLITICA REGIONALE UNITARIA 2007-2013. Presentazione e Sintesi dei risultati Esercizio Valutativo del PIANO DELLE VALUTAZIONI DELLA POLITICA REGIONALE UNITARIA 2007-2013 PROGRAMMA NAZIONALE OPERATIVO RICERCA E COMPETITIVITA Presentazione e Sintesi dei risultati Ministero dello

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI TERNI

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI TERNI CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI STRUTTURALI ANNO 2014 INSIEME DELLE IMPRESE REGISTRATE Elaborazioni a: Dicembre 2014 Indice delle tavole Dati strutturali a periodicità annuale Imprese

Dettagli

DEMOGRAFIA DELLE IMPRESE CREMONESI 2 trimestre 2011

DEMOGRAFIA DELLE IMPRESE CREMONESI 2 trimestre 2011 DEMOGRAFIA DELLE IMPRESE CREMONESI 2 trimestre 2011 Imprese nel complesso In Lombardia, nel secondo trimestre del 2011 le anagrafi camerali registrano un saldo positivo di 6.804 unità. Alla fine di giugno

Dettagli

CAPITOLO 5 LE ATTIVITÀ ECONOMICHE

CAPITOLO 5 LE ATTIVITÀ ECONOMICHE CAPITOLO 5 LE ATTIVITÀ ECONOMICHE 5.1 - Imprese dei settori industria e servizi Al Censimento intermedio dell Industria e dei Servizi (31 dicembre1996) sono state rilevate 3.494 imprese 1 di tipo industriale

Dettagli

Allegato A. Allegato statistico. Interruzione di sezione (pagina dispari)

Allegato A. Allegato statistico. Interruzione di sezione (pagina dispari) Allegato A. Allegato statistico Interruzione di sezione (pagina dispari) Tabella 58 Titolari e soci per attività economica, sesso e anno valori assoluti (A) 2001 2000 Attività Titolari Soci Titolari Soci

Dettagli

SMAIL. IMPRESE E OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Aggiornamento al 30 giugno Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro

SMAIL. IMPRESE E OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Aggiornamento al 30 giugno Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro SMAIL Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro REGGIO EMILIA IMPRESE E OCCUPAZIONE IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Aggiornamento al 30 giugno 2012 Il dossier sintetizza i principali risultati

Dettagli

CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE

CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE 19 CONTI ECONOMICI DELLE IMPRESE INDAGINE ANNUALE SUL SISTEMA DEI CONTI DELLE IMPRESE L indagine sul Sistema dei Conti delle Imprese (SCI) condotta dall ISTAT, già indagine sul prodotto lordo, fornisce

Dettagli

ANALISI SULLE RETI D IMPRESA REGIONALI AL 3 ottobre 2015

ANALISI SULLE RETI D IMPRESA REGIONALI AL 3 ottobre 2015 AZIENDA SPECIALE CONCENTRO DELLA CAMERA DI COMMERCIO I.A.A. DI PORDENONE ANALISI SULLE RETI D IMPRESA REGIONALI AL 3 ottobre 2015 Al 3 ottobre 2015 si sono registrati in Italia 2.405 contratti di rete

Dettagli

4 ore (unico modulo didattico)

4 ore (unico modulo didattico) Viale Luca Gaurico 257-00143 ROMA P. IVA e C.F. 05580001005 RI. 188796/1998 REA C.C.I.A.A. n 904271 Capitale Sociale 10.328,00 i.v. Tel. 06.51962114 Fax 06.51965686 commerciale@gruppo-quasar.it amministrazione@gruppo-quasar.it

Dettagli

Le imprese a Bologna nel 2013

Le imprese a Bologna nel 2013 Le imprese a Bologna nel 2013 Aprile 2014 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Stefano Venuti e Paola Ventura Le elaborazioni sono

Dettagli

A cura dell interessato

A cura dell interessato A cura dell interessato DOMANDA DI ISCRIZIONE ALL INTERVENTO...l... sottoscritto/a... nato/a il a... (...) Stato... (Comune) Prov. Codice Fiscale fa domanda di partecipazione all intervento indicato Al

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ANCONA REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2012 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI ANCONA REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2012 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2012 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: gennaio 2013 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

Dalla lettura dei dati pubblicati lo scorso primo

Dalla lettura dei dati pubblicati lo scorso primo LE ESPORTAZIONI ITALIANE A LIVELLO TERRITORIALE Nel corso dei primi nove mesi del 2015, l 80% delle regioni italiane ha conosciuto incrementi su base tendenziale delle proprie esportazioni. % 150 130 110

Dettagli

DEMOGRAFIA DELLE IMPRESE CREMONESI 1 trimestre 2012

DEMOGRAFIA DELLE IMPRESE CREMONESI 1 trimestre 2012 DEMOGRAFIA DELLE IMPRESE CREMONESI 1 trimestre 2012 Imprese nel complesso In Lombardia, nel primo trimestre del 2012 le anagrafi camerali registrano un saldo negativo di 1.675 unità. Alla fine di marzo

Dettagli

l Comuni del Chianti e le attività produttive: struttura e dinamica imprenditoriale dell Area

l Comuni del Chianti e le attività produttive: struttura e dinamica imprenditoriale dell Area l Comuni del Chianti e le attività produttive: struttura e dinamica imprenditoriale dell Area Impruneta, 20 ottobre 2012 Riccardo Perugi Unioncamere Toscana - Ufficio Studi Indice dei contenuti 1. Una

Dettagli

Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp

Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp Il 21 dicembre 2011, la Conferenza Stato Regioni ha approvato gli accordi per la formazione

Dettagli

Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia

Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia Le imprese del farmaco motore della rete dell hi-tech in Italia La farmaceutica è un patrimonio manifatturiero che il Paese non può perdere La farmaceutica e il suo indotto 174 fabbriche 62.300 addetti

Dettagli

Aprile 2008. Analisi dell andamento del mercato del lavoro e dei fabbisogni formativi nella provincia di Livorno

Aprile 2008. Analisi dell andamento del mercato del lavoro e dei fabbisogni formativi nella provincia di Livorno FABBISOGNI FORMATIVI E MERCATO DEL LAVORO Aprile 2008 Analisi dell andamento del mercato del lavoro e dei fabbisogni formativi nella provincia di Livorno L economia provinciale All interno dell economia

Dettagli

Lavoratori dipendenti Italiani Stranieri Totale Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale 2011

Lavoratori dipendenti Italiani Stranieri Totale Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale Maschi Femmine Totale 2011 Tav. 1 - Provincia di Ferrara. Saldo tra i lavoratori dipendenti assunti e quelli licenziati per classe di età, tipologia aziendale, genere e cittadinanza nel biennio 2011/12 Lavoratori dipendenti Italiani

Dettagli

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 1 trimestre 2015 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica

INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI. 1 trimestre 2015 Allegato Statistico. Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica INDAGINE TRIMESTRALE SETTORE SERVIZI 1 trimestre 201 Allegato Statistico Unioncamere Lombardia Funzione Informazione economica Maggio 201 1. Gli indicatori congiunturali Nel primo trimestre 201 le imprese

Dettagli

SMAIL. Note metodologiche e avvertenze per la consultazione dei dati

SMAIL. Note metodologiche e avvertenze per la consultazione dei dati SMAIL (Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro) Note metodologiche e avvertenze per la consultazione dei dati Indice 1. I contenuti di SMAIL... 2 2. Il campo di osservazione di SMAIL...

Dettagli

A cura del Soggetto Attuatore

A cura del Soggetto Attuatore SCHEDA ANAGRAFICA DEI CANDIDATI ALLA SELEZIONE (Informazioni richieste dal MIUR per analisi di realizzazione e di risultato dei progetti ammessi a cofinanziamento FSE a valere sull Avviso 4391/2001nell

Dettagli

Indice dei prezzi alla produzione e all importazione

Indice dei prezzi alla produzione e all importazione 05 Prezzi 983-1100 Indice dei prezzi alla produzione e all importazione Neuchâtel, 2011 Che cos è l indice dei prezzi alla produzione e all importazione? L indice dei prezzi alla produzione (IPP) misura

Dettagli

Note metodologiche AVVIAMENTI DOMANDA/OFFERTA LAVORO FORME GIURIDICHE

Note metodologiche AVVIAMENTI DOMANDA/OFFERTA LAVORO FORME GIURIDICHE Note metodologiche AVVIAMENTI Avviamenti stabili e temporanei Avviamenti stabili: avviamenti avvenuti con contratti a tempo indeterminato oppure a tempo determinato con durata uguale o superiore all anno.

Dettagli

Conferenza programmatica PD Ferrara. Gruppo di lavoro LAVORO E IMPRESE

Conferenza programmatica PD Ferrara. Gruppo di lavoro LAVORO E IMPRESE Conferenza programmatica PD Ferrara Gruppo di lavoro LAVORO E IMPRESE QUADRO SOCIO ECONOMICO DI RIFERIMENTO A cura di Cds Centro ricerche Documentazione e Studi PARTIAMO DALL'OFFERTA DI LAVORO le forze

Dettagli

P R O G R A M M A Z I O N E D I D A T T I C A C A L E N D A R I O 2 0 1 5-2 0 1 6 A R E A F O R M A T I V A S I C U R E Z Z A M O D U L I

P R O G R A M M A Z I O N E D I D A T T I C A C A L E N D A R I O 2 0 1 5-2 0 1 6 A R E A F O R M A T I V A S I C U R E Z Z A M O D U L I P R O G R A M M A Z I O N E D I D A T T I C A C A L E N D A R I O 2 0 1 5-2 0 1 6 AGGIORNATO AL.01.2015 A R E A F O R M A T I V A S I C U R E Z Z A A B3 B4 B5 B6 Modulo formazione base L'approccio alla

Dettagli

Servizi logistici in Emilia-Romagna e la domanda della filiera meccanico-macchine. Antonio Dallara

Servizi logistici in Emilia-Romagna e la domanda della filiera meccanico-macchine. Antonio Dallara Servizi logistici in Emilia-Romagna e la domanda della filiera meccanico-macchine Antonio Dallara 1 Le dimensioni della logistica conto terzi A livello nazionale il fatturato della Contract Logistics è

Dettagli

REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO REGIONE LOMBARDIA

REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO REGIONE LOMBARDIA Allegato A REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO REGIONE LOMBARDIA A PARTIRE DALL ANNO FORMATIVO 2015-2016 Pagina 1 di 9 2 AREA PROFESSIONALE 1 3 4 5 6 1 AGRO-ALIMENTARE

Dettagli

Movimprese IV trimestre e anno 2013. Natalità e mortalità delle imprese registrate presso le Camere di Commercio della Toscana

Movimprese IV trimestre e anno 2013. Natalità e mortalità delle imprese registrate presso le Camere di Commercio della Toscana Movimprese IV trimestre e anno 2013 Natalità e mortalità delle imprese registrate presso le Camere di Commercio della Toscana Firenze, Gennaio 2014 Indice CAPITOLO 1: IL QUADRO GENERALE CAPITOLO 2: TIPOLOGIE

Dettagli

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 17 giugno 2015 Aprile 2015 PREZZI ALL IMPORTAZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di aprile 2015 l indice dei prezzi all importazione dei prodotti industriali aumenta dello 0,5% rispetto al mese precedente

Dettagli

Allegato I. La Formazione via e-learning sulla sicurezza e salute sul lavoro. Premessa

Allegato I. La Formazione via e-learning sulla sicurezza e salute sul lavoro. Premessa Allegato I La Formazione via e-learning sulla sicurezza e salute sul lavoro Premessa La formazione alla sicurezza svolta in aula ha rappresentato tradizionalmente il modello di formazione in grado di garantire

Dettagli

IeFP. Istruzione e Formazione. Professionale. Come conseguire una qualifica professionale triennale

IeFP. Istruzione e Formazione. Professionale. Come conseguire una qualifica professionale triennale IeFP Istruzione e Formazione Professionale Come conseguire una qualifica professionale triennale Istruzione e Formazione Professionale Il sistema regionale di Istruzione e Formazione Professionale L offerta

Dettagli

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Emilia-Romagna. Analisi della numerosità degli infortuni

Tabelle regionali con cadenza mensile. Regione Emilia-Romagna. Analisi della numerosità degli infortuni Tabelle regionali con cadenza mensile Regione Emilia-Romagna Analisi della numerosità degli infortuni Dati rilevati al 30 novembre 2016 Inail - Istituto Nazionale per l'assicurazione contro gli Infortuni

Dettagli

REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO DELLA REGIONE LOMBARDIA

REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO DELLA REGIONE LOMBARDIA Allegato A) REPERTORIO DELL OFFERTA DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE DI SECONDO CICLO DELLA REGIONE LOMBARDIA a partire dall anno formativo 2013-14 Pagina 1 di 7 SECONDO CICLO - DDIF 2 PERCORSI

Dettagli

SMAIL. Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro IMPRESE E OCCUPAZIONE IN EMILIA-ROMAGNA

SMAIL. Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro IMPRESE E OCCUPAZIONE IN EMILIA-ROMAGNA SMAIL Sistema di Monitoraggio Annuale delle Imprese e del Lavoro IMPRESE E OCCUPAZIONE IN EMILIA-ROMAGNA 2007-2013 Il presente dossier riporta i principali risultati dell attività di aggiornamento degli

Dettagli

I SERVIZI A BANDA LARGA in EMILIA-ROMAGNA. giugno 2012 v.1

I SERVIZI A BANDA LARGA in EMILIA-ROMAGNA. giugno 2012 v.1 I SERVIZI A BANDA LARGA in EMILIA-ROMAGNA giugno 2012 v.1 su rete fissa > 2Mb/s Media regionale 89,58% su rete fissa > 2Mb/s, espressa in % della popolazione Situazione stimata a giugno 2012 Fonte: dati

Dettagli

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche

La congiuntura del credito in Emilia-Romagna. Direzione Centrale Studi e Ricerche La congiuntura del credito in Emilia-Romagna Direzione Centrale Studi e Ricerche 1 marzo 2015 Credito in lenta uscita dal ciclo negativo Il minimo del ciclo negativo dei prestiti è chiaramente alle spalle,

Dettagli

INDUSTRIA E SERVIZI NELLA PROVINCIA DI FERRARA

INDUSTRIA E SERVIZI NELLA PROVINCIA DI FERRARA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA CENTRO PER LA MODELLISTICA, IL CALCOLO E LA STATISTICA INDUSTRIA E SERVIZI NELLA PROVINCIA DI FERRARA Analisi statistica su consistenza e variazione degli addetti all

Dettagli

Movimprese III trimestre 2015. Natalità e mortalità delle imprese registrate presso le Camere di Commercio della Toscana

Movimprese III trimestre 2015. Natalità e mortalità delle imprese registrate presso le Camere di Commercio della Toscana Movimprese III trimestre 2015 Natalità e mortalità delle imprese registrate presso le Camere di Commercio della Toscana Firenze, Novembre 2015 Indice CAPITOLO 1: IL QUADRO GENERALE CAPITOLO 2: TIPOLOGIE

Dettagli

MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE ITALIANE REGISTRATE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI BOLOGNA - 2 TRIMESTRE 2015 -

MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE ITALIANE REGISTRATE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI BOLOGNA - 2 TRIMESTRE 2015 - MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE ITALIANE REGISTRATE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI BOLOGNA - 2 TRIMESTRE 2015 - Sono 96.369 le imprese registrate alla Camera di commercio al 30 giugno 2015,

Dettagli

L Umbria tra terziarizzazione e presenza manifatturiera. Elisabetta Tondini

L Umbria tra terziarizzazione e presenza manifatturiera. Elisabetta Tondini L Umbria tra terziarizzazione e presenza manifatturiera Elisabetta Tondini Procede anche in Umbria il processo di terziarizzazione. Dai dati strutturali alcuni segnali di cambiamento Il percorso Sul rapporto

Dettagli