2 CONGRESSO NAZIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2 CONGRESSO NAZIONALE"

Transcript

1 2 CONGRESSO NAZIONALE IL LAVORO IN TEAM NELLE AGGREGAZIONI FUNZIONALI DELLE CURE PRIMARIE: DALLO SVILUPPO DI MODELLI AL MODELLO DI SVILUPPO. STANDARD CLINICI ED ORGANIZZATIVI NELLA GESTIONE DELLE MALATTIE ACUTE E CRONICHE ROMA 30 GENNAIO 1 FEBBRAIO 2014 CENTRO CONGRESSI BARCELÒ ARAN MANTEGNA Via Andrea Mantegna, Roma Provider ECM 1127 Segreteria Organizzativa

2 PRESIDENTE DEL CONGRESSO Vincenzo Contursi COMITATO ORGANIZZATORE Francesco Bogliolo, Alassio (SV) Michele Conte, Tito (PZ) Fabrizia Farolfi, Castel Bolognese (RA) Antonio Infantino, Casamassima (BA) Giuseppe Maso, Mira (VE) Ciro Niro, San Severo (FG) Diego Sabbi, Arquata Scrivia (AL) Alfonso Sauro, Caserta Enzo Pirrotta, Roma Augusto Zaninelli, Bergamo COMITATO SCIENTIFICO Domenico Antonelli, Andria (BT) Franco Carnesalli, Milano Giovanni Colucci, Martina Franca (TA) Vincenzo Contursi, Noicattaro (BA) Giovanni Battista D Errico, Foggia Giovanni Di Giacinto, Sant Angelo in Vado (PU) Paolo Evangelista, L Aquila Antonio Infantino, Casamassima (BA) Annarita Lasorella, Noicattaro (BA) Mauro Martini, Peschiera Borromeo (MI) Giuseppe Maso, Mira (VE) Ciro Niro, San Severo (FG) Paola Obbia, Saluzzo (CN) Luciano Orsini, Francavilla a Mare (CH) Antonio Pugliese, Castellaneta (TA) Luigi Santoiemma, Modugno (BA) Alfonso Sauro, Caserta Irma Scarafino, Casamassima (BA) Senia Seno, Imperia Michele Tondo, Maglie (LE) Augusto Zaninelli, Bergamo Filippo Zizzo, Milano

3 RAZIONALE Di fronte alla presa di coscienza di essere al cospetto di una crisi di sistema che, prima ancora di essere economica, è una crisi identitaria e di valori, politica e delle politiche, sociale e culturale dei Paesi occidentali, dobbiamo ripensare il nostro framework valoriale e culturale; concetti quali coesione sociale, appartenenza comunitaria, identità condivisa, governance di sistema, sviluppo sostenibile delle comunità e dei territori, collaborazione pubblico-privato saranno il terreno di sfida culturale ed operativa per i decision-maker e le organizzazioni di settore. La sfida principale, in ambito sanitario, sarà quella di pensare e proporre nuovi modelli organizzativi e gestionali basati su assunti innovativi in grado di rispondere al cambiamento qualitativo e quantitativo della domanda di salute e favorire lo sviluppo sostenibile di un nuovo sistema sanitario, nel quale le Cure Primarie svolgano un ruolo strategico e assistenziale fondamentale. Al medico di famiglia saranno richieste competenze cliniche di alto profilo e standard organizzativi e tecnologici tali da poter attuare la "medicina d iniziativa", attraverso la strutturazione di un vero "Team interdisciplinare delle Cure Primarie" che includa tutte le professionalità indispensabili a rendere efficienti ed efficaci le cure territoriali: assistenti sociali, collaboratori di studio, dietisti, fisioterapisti, infermieri, medici specialisti ambulatoriali, psicologi, senza escludere, in una visione più ampia del team, anche i pediatri, i farmacisti e i medici dell'emergenza territoriale. In questo scenario, resta attuale più che mai il tema della formazione in Medicina Generale e non solo, sia in termini di contenuti che di ambiti giuridico-istituzionali nel cui contesto la stessa debba essere collocata. Il dibattito è più che mai aperto, l esito futuro è più che mai incerto.

4 FACULTY Stefano Alice, Genova Direttore Centro Regionale Ligure per la Formazione Specifica in Medicina Generale Filippo Anelli, Bari Presidente OMCeO Bari; Segretario Regionale FIMMG Puglia Domenico Antonelli, Andria (BT) Responsabile Nazionale Sezione Infermieri SIICP; Comitato Scientifico Area Nursing SIICP; Dirigente Responsabile Professioni Sanitarie ASL BT Luciano Arcari, Roma Presidente Regionale A.R.C.A. Lazio Michele Battaglia, Bari Professore Ordinario di Urologia e Direttore della Clinica Urologica I Università degli Studi di Bari Philipp Barenburg, Berlino Responsabile Servizi Sociali Ospedale Dominikus di Berlino Pierluigi Bartoletti, Roma Segretario Regionale FIMMG Lazio Francesco Bogliolo, Alassio (SV) Vice-Presidente SIICP Area Gestionale; Presidente Consorzio Liguria Salute Franco Carnesalli, Milano Coordinatore Regionale SIICP Lombardia; Comitato Scientifico Area Respiratoria SIICP Francesco Carelli, Milano EURACT Council, Executive Board; BME Committee Chair Antonio Caviglia, Milano Comitato Scientifico Area Respiratoria SIICP; Coordinatore Formazione Specifica in Medicina Generale OMCeO Milano Claudia Centoducati, Bari Dottoressa in Scienze della Nutrizione;

5 Americo Cicchetti, Roma Professore Ordinario di Economia Università Cattolica di Roma; Direttore ALTENS Alta Scuola di Economia e Management di Sistemi Sanitari Rosa Ciccolella, Bari Comitato Scientifico Area Reumatologica SIICP Antonio Cione, Avellino Comitato Scientifico Area Uro-Andrologica SIICP Giovanni Colucci, Martina Franca (TA) Responsabile Nazionale Area Nefrologica SIICP; Coordinatore Formazione Specifica in Medicina Generale OMCeO Taranto Maurizio Congedo, Lecce Direttore U.O. di Dermatologia, Ospedale Vito Fazzi di Lecce Michele Conte, Potenza Consiglio Direttivo SIICP; Coordinatore Regionale SIICP Basilicata Vincenzo Contursi, Noicattaro (BA) Presidente SIICP; Responsabile Nazionale Area Cardiovascolare SIICP; Coordinatore Formazione Specifica in Medicina Generale OMCeO Bari Luigi Cormio, Foggia Professore Associato di Urologia e Direttore del Dipartimento di Urologia e Trapianto Renale Università degli Studi di Foggia; Eleonora Corsalini, Milano Research fellow, CERGAS, Università L. Bocconi, Milano Fiorenzo Corti, Milano Segretario Regionale FIMMG Lombardia Nunzio Costa, Stornarella (FG) Comitato Scientifico Area Oncologica SIICP Alfredo Cuffari, Roma Presidente Sezione Provinciale SNAMID Roma

6 Giovanni Battista D Errico, Foggia Responsabile Nazionale Area Oncologica SIICP; Direttore Corso di Formazione Specifica in Medicina Generale OMCeO Foggia Claudia De Giorgi, Bari Gruppo Asclepio Area Giovani Medici SIICP Giovanni Di Giacinto, Urbino Responsabile Nazionale Area Reumatologica SIICP; Coordinatore Regionale SIICP Marche Fabrizia Farolfi, Castel Bolognese (RA) Consiglio Direttivo SIICP; Delegato SIICP Movimento Giotto Riccardo Fragomeni, Roma Responsabile Settore ICT Ospedale Fatebenefratelli di Roma Francesco Franceschi, Roma Ricercatore e Docente Istituto di Gastroenterologia Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma Loredana Gigli, Roma Responsabile Ufficio Formazione Sezione Regionale AIFI-Associazione Italiana Fisioterapisti Lazio; Responsabile Coordinamento dei Servizi delle Professioni Sanitarie e Sociali ASL RM/D Biagio Giordano, Brindisi Comitato Scientifico Area Gastroenterologica SIICP Antonio Giovanzana, Roma Presidente Sezione Regionale Lazio della SIIA-Società Italiana dell Ipertensione Arteriosa; Dirigente Dipartimento di Medicina Clinica Ospedale Umberto I Policlinico di Roma Pasquale Giuliano, Piossasco (TO) Coordinatore Regionale Sezione Infermieri SIICP Piemonte; Comitato Scientifico Area Nursing SIICP Giovanni Gorgoni, Andria (BT) Direttore Generale ASL BT Walter Grassi, Ancona Professore Ordinario di Reumatologia e Direttore della Scuola di Specializzazione in Reumatologia, Università degli Studi di Ancona; Direttore Clinica Reumatologica Ospedale Murri

7 Riccardo Guglielmi, Bari Direttore U.O.C. di Cardiologia, Azienda Ospedaliera Policlinico di Bari; Consiglio Direttivo Nazionale ANCE-Cardiologia Italiana del Territorio Leonida Iannantuoni, Foggia Comitato Scientifico Area Oncologica SIICP Antonio Infantino, Casamasima (BA) Vice-Presidente SIICP - Area Scientifica; Responsabile Nazionale Area Respiratoria SIICP Veronica Ingravalle, Roma Comitato Scientifico Area Psicologica SIICP; Specialista in Psicologia della Salute Roberto Lala, Roma Presidente OMCeo Roma; Segretario Generale SUMAI Annarita Lasorella, Noicattaro (BA) Gruppo Asclepio Area Giovani Medici SIICP; Delegato SIICP Vasco da Gama Movement Antonella Leto, Roma Professore a contratto Corso di Laurea in Infermieristica Università degli Studi Tor Vergata di Roma; Responsabile Regionale Sezione Infermieri SIICP Lazio; Comitato Scientifico Area Nursing SIICP Giorgio Lodolini, Roma Segretario Provinciale SUMAI Roma Beatrice Lorenzin, Roma Ministro della Salute Massimiliano Lucarelli, Bari Gruppo Asclepio Area Giovani Medici SIICP; Responsabile Provinciale S.I.G.M. Bari Franco Macchia, Conversano (BA) Comitato Scientifico Area Respiratoria SIICP Antonio Mancini, Bari Gruppo Asclepio Area Giovani Medici SIICP; Presidente Regionale S.I.G.M. Puglia Ignazio Marino, Roma Sindaco di Roma

8 Mauro Martini, Peschiera Borromeo (MI) Coordinatore Nazionale Soci Aggregati SIICP; Responsabile Nazionale Area Medicina Generale SUMAI Walter Mazzucco, Roma Presidente Nazionale S.I.G.M. Giuseppe Maso, Venezia Responsabile Nazionale Area Geriatrica SIICP; Responsabile Corso di Insegnamento di Medicina di Famiglia, Università di Udine Luigi Massari, Molfetta (BA) Comitato Scientifico Area Oncologica SIICP; Coordinatore Formazione Specifica in Medicina Generale OMCeO Bari Silvana Melli, Bari Direttore Sanitario ASL Bari Rosario Mete, Roma Presidente CARD (Confederazione Associazioni Regionali di Distretto) Lazio Filomena Teresa Modarelli, Roma Medico di Famiglia; Specialista in Neurologia Aldo Morrone, Roma Direttore Generale dell Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti ed il contrasto delle malattie della Povertà (INMP) Gianfrancesco Mureddu, Roma Co-Chairperson Area Prevenzione Cardiovascolare ANMCO Angelo Naddeo, Monza Comitato Scientifico Area Respiratoria SIICP Marco Nardelli, Roma Vice-Coordinatore Nazionale FIMMG Formazione; Coordinatore FIMMG Formazione Lazio Ciro Niro, San Severo (FG) Consiglio Direttivo SIICP; Responsabile Nazionale Area Uro-Andrologica SIICP; Coordinatore Formazione Specifica in Medicina Generale OMCeO Foggia

9 Nicoletta Oliva, Roma Comitato Scientifico Area Nursing SIICP; Docente Infermieristica Clinica Università degli Studi Tor Vergata di Roma Enrico Pansini, Molfetta (BA) Comitato Scientifico Area Cardiovascolare SIICP Vito Petrara, Matera Coordinatore Regionale Sezione Infermieri SIICP Basilicata; Comitato Scientifico Area Nursing SIICP; Dirigente Responsabile Servizio Assistenza Professioni Sanitarie ASL Matera Adriana Pignatelli, Roma Comitato Scientifico Area Nursing SIICP Donato Pinto, Bari Coordinatore Regionale S.I.G.M. Puglia Enzo Pirrotta, Roma Consiglio Direttivo SIICP; Comitato Scientifico Area Cardiovascolare SIICP; Coordinatore Regionale SIICP Lazio Emanuele Porazzi, Castellanza (VA) Ricercatore del Centro di Ricerca in Economia e Management in Sanità e nel Sociale (CREMS) dell'università Carlo Cattaneo LIUC di Castellanza Piero Portincasa, Bari Professore Associato di Medicina Interna, Clinica Medica I, Università degli Studi di Bari Lupo Giacomo Pulcino, Caserta Segretario Regionale SIMG Campania Ausilia M. Lucia Pulimeno, Roma Vice Presidente IPASVI Roma Antonio Pugliese, Castellaneta (TA) Responsabile Nazionale Area Dermatologica SIICP Diego Sabbi, Arquata Scrivia (AL) Vice Presidente SIICP Area Comunicazione; Coordinatore Regionale SIICP Piemonte

10 Roberto Sanseverino, Nocera (SA) Direttore U.O. di Urologia Ospedale Umberto I di Nocera Inferiore Julita Sansoni, Roma Professore in Infermieristica Generale e Clinica Università La Sapienza di Roma Alfonso Sauro, Caserta Segretario Nazionale SIICP; Coordinatore Regionale SIICP Campania Irma Scarafino, Casamassima (BA) Responsabile Nazionale Gruppo Asclepio Area Giovani Medici SIICP Thomas Schael, Roma Senior Health Care Management Expert at Agenas (Italian National Agency for Regional Healthcare Services) Massimigliano Smeriglio, Roma Vice Presidente ed Assessore alla Formazione e Ricerca Regione Lazio Luigi Solano, Roma Professore Associato di Psicologia Clinica Università degli Studi La Sapienza di Roma; Chairman Area Psicologia Clinica SIICP Angela Sperati, Roma Infermiera Policlinico Universitario Tor Vergata di Roma Roberto Stella, Varese Presidente Nazionale SNAMID; Presidente OMCeO Varese; Consiglio Nazionale FNOMCeO Muzio Stornelli, Capistello (AQ) Coordinatore Regionale Sezione Infermieri SIICP Abruzzo; Comitato Scientifico Area Nursing SIICP Claudio Tantucci, Brescia Professore Straordinario Dipartimento Scienze Cliniche e Sperimentali e Direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie dell'apparato Respiratorio, Università degli Studi di Brescia Daniela Tartaglini, Roma Direttore Servizi Infermieristici, Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma

11 Carlo Trabucchi, Roma Comitato Scientifico Area Reumatologica SIICP Massimo Uguccioni, Roma Direttore U.O.C. Cardiologia 1, Azienda Ospedaliera San Camillo di Roma; Presidente Regionale ANMCO Lazio Nicola Vanacore, Roma Centro Nazionale di Epidemiologia, Promozione e Sorveglianza della Salute - Istituto Superiore di Sanità Addolorata Vassallo, Roma Responsabile della Direzione delle Professioni Sanitarie, Ospedale S. Giovanni Calibita, Isola Tiberina, Roma; Comitato Scientifico Area Nursing SIICP Luigi Visani, Milano Co-Founder GENES Technology The World of Genetics Massimo Volpe, Roma Direttore Dipartimento di Medicina Clinica e Molecolare e Direttore della Scuola di Specializzazione di Malattie Cardiovascolari Università La Sapienza di Roma Vito Vulpis, Bari Responsabile Servizio DH Ipertensione - UOC di Medicina Generale, Azienda Ospedaliera Policlinico di Bari Augusto Zaninelli, Bergamo Presidente Designato SIICP; Direttore Centro Ricerche SIICP; Comitato Scientifico Area Cardiovascolare SIICP; Responsabile Corso di Insegnamento di Medicina di Famiglia, Università di Firenze Nicola Zingaretti, Roma Presidente Regione Lazio Giovanni Zito, Pompei (NA) Presidente Nazionale A.R.C.A. Filippo Zizzo, Milano Responsabile Nazionale Area Psicologia Clinica SIICP

12 GIOVEDÌ 30 GENNAIO - Pomeriggio PROGRAMMA GENERALE PLENARIA - MAIN LECTURE 14:00-15:00 Le Cure Primarie e i modelli di gestione della Medicina Generale nell Europa che cambia PLENARIA - OPENING LECTURE 15:00-15:30 La formazione in Medicina Generale tra vecchi interrogativi e nuove esigenze, alla luce della definizione WONCA della disciplina PLENARIA - WORKSHOP 15:30-18:30 Il lavoro in team nelle aggregazioni funzionali delle Cure Primarie: dall H24 ai modelli organizzativi di presa in carico dei pazienti cronici sul territorio PRIMA PARTE - 15:30-17:00 Esperienze in campo Governance e responsabilità di costo per garantire equità e sostenibilità SECONDA PARTE - 17:00-18:30 Le prospettive future: esisterà ancora la salute per tutti? Il nuovo Distretto Socio Sanitario High-Teach tra piani di rientro e spending review VENERDÌ 31 GENNAIO - Mattina PLENARIA SESSIONE AREA REUMATOLOGICA - ORE 8:30 9:30 La Polimialgia Reumatica: un problema comune in MG. Inquadramento clinico e terapia Iperuricemia sintomatica e gotta: quali novità nelle raccomandazioni delle linee guida, tra evidenze cliniche e pratica medica La terapia del dolore cronico nelle sindromi algiche muscolo-scheletriche: dubbi e certezze del Medico di Famiglia PLENARIA JOINT SEMINAR SIICP-ARCA-ANMCO - ORE 9:30 11:00 La gestione integrata del paziente post-sca: problematiche clinico/gestionali e ruolo delle Cure Primarie Il destino di una SCA dopo le dimissioni: dalle linee guida alla real life. L importanza della aderenza terapeutica territoriale Costruzione di un programma di gestione post-dimissione dopo SCA Le nuove Linee Guida sulla Cardiopatia Ischemica Cronica: quali novità terapeutiche 20 Il possibile ruolo delle Cure Primarie Il Progetto Optima PLENARIA SESSIONE AREA URO-ONCOLOGICA- ore 11:00 13:00 I Disturbi Sessuali nei pazienti con o senza LUTS, con o senza IPB: quali terapie? Ruolo del PSA nel follow-up dei pazienti con IPB in terapia medica: nuove evidenze cliniche I tumori della prostata: le nuove strade da percorrere Il dolore oncologico acuto e cronico: i drivers decisionali nella scelta dei farmaci

13 SESSIONE PARALLELA TEACHING SEMINAR - ore 08:30 10:30 La malattia in una società multietnica: una gestione culturalmente corretta delle diversità, in collaborazione tra MMG e Psicologo della salute SESSIONE PARALLELA JOINT SEMINAR SIICP ISS - SPREAD - ore 10:30 13:30 Il paziente stroke: dalla rete territoriale di prevenzione primaria e secondaria cerebrocardiovascolare all Home Care L aderenza alla terapia e l inerzia terapeutica: l importanza della continuità terapeutica nel paziente ad alto rischio cardiovascolare Come riconoscere il TIA e l Ictus: cosa fare e cosa non fare Come prendere in carico il paziente post-ictale dimesso dall ospedale: dalle strutture di ricovero all Home Care Sistemi e metodi basati sulla tecnologia 2.0 di supporto al Team Interdisciplinare delle Cure Primarie e dell Assistenza Territoriale Il MMG e l infermiere Case-Manager nell assistenza domiciliare del paziente complesso Ruolo del fisioterapista tra tradizione e tecniche riabilitative avanzate VENERDÌ 31 GENNAIO - Pomeriggio PLENARIA SESSIONE AREA CARDIOVASCOLARE - ORE 14:30 16:00 Un approccio ragionato all Ipertensione Arteriosa Resistente: Inquadramento clinico e opzioni terapeutiche Identificazione del paziente elegibile a denervazione delle arterie renali I Nuovi Anticoagulanti Orali: quali dosaggi a quali pazienti. Istruzioni per l uso nella nostra pratica clinica quotidiana PLENARIA SESSIONE AREA DERMATOLOGICA ORE 16:00 17:30 Il trattamento della Psoriasi tra tradizione e innovazione: ruolo della terapia biologica 20 Orticaria cronica e dermatosi allergiche: terapia e strategie di prevenzione 20 PLENARIA SESSIONE AREA GASTROENTEROLOGICA ORE 17:30 19:30 Il microbiota intestinale e il ruolo dei probiotici nella medicina pratica L epatosteatosi: il mito di una condizione benigna. Strumenti e utilità dello screening non invasivo in MG Ultrasonografica epatica con adipometria del grasso addominale, dati antropometrici e stile di vita: studio prospettico in una coorte di pazienti ambulatoriali in sovrappeso corporeo Correlazione tra alimentazione e formazione del grasso addominale e viscerale

14 SESSIONE PARALLELA TEACHING SEMINAR ORE 15:30 17:30 La gestione dei LUTS da IPB nel setting della Medicina Generale - Con il contributo non condizionante di GSK-GlaxoSmithKline - La clinica - QPT: nuovo test nel setting della Medicina Generale PSA e farmaci per la IPB: cosa c è di nuovo? Le funzioni dell Infermiere care manager nella presa in carico del paziente cronico SESSIONE PARALLELA EDUCATIONAL MEETING - ORE 17:30 19:30 L'Audit Clinico come strumento funzionale all appropriatezza e all implementazione delle Linee Guida nelle Malattie Cardiovascolari e Respiratorie Croniche. - Il Progetto PACS - - Con il contributo non condizionante di Malesci - Il Progetto PACS: contenuti ed obiettivi. Il processo di audit clinico: pianificazione, attuazione e valutazione dei risultati Le funzioni dell Infermiere care manager nella presa in carico del paziente cronico L uso dell ABPM nel setting della Medicina Generale L uso dello Spirometro nel setting della Medicina Generale SABATO 1 FEBBRAIO Mattina PLENARIA - MAIN LECTURE - ORE 08:30 09:00 I test genetici e la loro applicazione nella pratica clinica quotidiana 20 PLENARIA - SESSIONE AREA RESPIRATORIA ORE 09:00 10:00 Le Linee Guida per la diagnosi della BPCO: impatto e problemi nel mondo reale 20 Nuove strategie terapeutiche nell approccio al paziente con BPCO 20 Rinite e asma: correlazioni tra vie aeree superiori e inferiori e novità terapeutiche PLENARIA FORUM - ORE 10:00 11:30 Investire nella Formazione per investire sul futuro del Servizio Sanitario Nazionale PRIMA TAVOLA ROTONDA - ORE 10:00 11:30 Core Curriculum, Titolo di specialista e tirocinio pratico all estero per la Formazione Specifica in Medicina Generale: stato dell arte, criticità e prospettive future SECONDA TAVOLA ROTONDA ORE 11:30 13:00 Management Sanitario e Formazione Specialistica dell Infermiere di Famiglia e di Comunità: cosa cambia? PLENARIA - CONSIDERAZIONI DI FINE PERCORSO E TAKE HOME MESSAGES ORE 13:00 14:30

15 PROGRAMMA GIOVEDÌ 30 GENNAIO Pomeriggio SALUTO AUTORITÀ Invitati a partecipare: Presidente OMCeO Roma Dott. Roberto Lala Sindaco Roma Prof. Ignazio Marino Presidente Regione Lazio Prof. Nicola Zingaretti WORKSHOP ore 14:00 20:00 AUDITORIUM MAIN LECTURE 14:00-15:00 Moderatore: Vincenzo Contursi Le Cure Primarie e i modelli di gestione della Medicina Generale nell Europa che cambia Eleonora Corsalini OPENING LECTURE 15:00-15:30 La formazione in Medicina Generale tra vecchi interrogativi e nuove esigenze, alla luce della definizione WONCA della disciplina Fabrizia Farolfi IL LAVORO IN TEAM NELLE AGGREGAZIONI FUNZIONALI DELLE CURE PRIMARIE: DALL H24 AI MODELLI ORGANIZZATIVI DI PRESA IN CARICO DEI PAZIENTI CRONICI SUL TERRITORIO. PRIMA PARTE - 17:00-18:30 Esperienze in campo Governance e responsabilità di costo per garantire equità e sostenibilità Moderatori: Vincenzo Contursi, Pierluigi Bartoletti, Ausilia M. Lucia Pulimeno CReG (Chronic Related Group), Medicina Generale e Nursing territoriale: quale cambiamento per le Cure Primarie. Mauro Martini La medicina d iniziativa: la vera sfida per la Sanità Distrettuale. Ruolo e competenze del care manager Domenico Antonelli Il Patto di Cura con i pazienti per la gestione integrata della BPCO e del Diabete Mellito. Il modello Liguria Salute Francesco Bogliolo Discussione

16 SECONDA PARTE - 18:30-20:00 Le prospettive future: esisterà ancora la salute per tutti? Il nuovo Distretto Socio Sanitario High-Teach tra piani di rientro e spending review - TAVOLA ROTONDA - Pierluigi Bartoletti Segretario Regionale FIMMG Lazio Silvana Melli Direttore Sanitario ASL Bari Antonio Paone Direttore Generale ASL Roma C Giovanni Gorgoni Direttore Generale ASL BAT Moderatori: Fiorenzo Corti, Rosario Mete, Thomas Schael Interventi preordinati: Julita Sansoni Professore in Infermieristica Generale e Clinica, Università La Sapienza di Roma Giorgio Lodolini Segretario Provinciale SUMAI Roma Americo Cicchetti Professore Ordinario di Economia Università Cattolica, Roma - Direttore ALTENS Alta Scuola di Economia e Management di Sistemi Sanitari Invitati a partecipare: Prof. Nicola Zingaretti, Presidente Regione Lazio Ill.ma Beatrice Lorenzin, Ministro della Salute Dott. Massimiliano Smeriglio, Vice-Presidente Regione Lazio Assessore Formazione e Ricerca ASSEMBLEA DEI SOCI ore AUDITORIUM Riepilogo attività SIICP 2013: le Aree Cliniche Programma attività e Piano Formativo SIICP 2014 Approvazione Bilancio Consuntivo 2013

17 VENERDÌ 31 GENNAIO Mattina SESSIONE PLENARIA ore AUDITORIUM SESSIONE AREA REUMATOLOGICA - ORE 8:30 9:30 Moderatori: Rosa Ciccolella, Carlo Trabucchi La Polimialgia Reumatica: un problema comune in MG. Inquadramento clinico e terapia 20 Giovanni Di Giacinto Iperuricemia sintomatica e gotta: quali novità nelle raccomandazioni delle linee guida, tra evidenze cliniche e pratica medica 20 Walter Grassi La terapia del dolore cronico nelle sindromi algiche muscolo-scheletriche: dubbi e certezze del Medico di Famiglia 10 Irma Scarafino Discussione JOINT SEMINAR SIICP-ARCA-ANMCO- ORE 9:30 11:00 La gestione integrata del paziente post-sca: problematiche cliniche/gestionali e ruolo delle Cure Primarie Moderatori: Luciano Arcari, Gianfrancesco Mureddu, Lupo Giacomo Pulcino Il destino di una SCA dopo le dimissioni: dalle linee guida alla real life. L importanza della aderenza terapeutica territoriale 20 Giovanni Zito Costruzione di un programma di gestione post-dimissione dopo SCA 20 Massimo Uguccioni Le nuove Linee Guida sulla Cardiopatia Ischemica Cronica: quali novità terapeutiche 20 Riccardo Guglielmi Il possibile ruolo delle Cure Primarie Il Progetto Optima 20 Enzo Pirrotta Discussione

18 SESSIONE AREA URO-ONCOLOGICA- ore 11:00 13:30 Moderatori: Antonio Cione, Luigi Massari, Giovanni Colucci I Disturbi Sessuali nei pazienti con o senza LUTS, con o senza IPB: quali terapie? 20 Luigi Cormio Ruolo del PSA nel follow-up dei pazienti con IPB in terapia medica: nuove evidenze cliniche 20 Michele Battaglia I tumori della prostata: le nuove strade da percorrere 20 Ciro Niro Il dolore oncologico acuto e cronico: i drivers decisionali nella scelta dei farmaci 20 Giovanni B. D Errico Discussione

19 TEACHING SEMINAR - SESSIONE PARALLELA ore 08:30 10:30 SALA A La malattia in una società multietnica: una gestione culturalmente corretta delle diversità, in collaborazione tra MMG e Psicologo della salute Area Psicologia Clinica Responsabili Scientifici: Filippo Zizzo; Luigi Solano; Veronica Ingravalle Presentazione Desktop Helper La depressione nell adulto. Linee Guida per le Cure Primarie JOINT SEMINAR SIICP- ISTITUTO SUPERIORE SANITÀ - SPREAD / SESSIONE PARALLELA ore 10:30 13:30 SALA B Il paziente stroke: dalla rete territoriale di prevenzione primaria e secondaria cerebro-cardiovascolare all Home Care Moderatori: Luigi Palmieri, Alfredo Cuffari, Nicoletta Oliva L aderenza alla terapia e l inerzia terapeutica: l importanza della continuità terapeutica nel paziente ad alto rischio cardiovascolare 15 Giuseppe Maso Come riconoscere il TIA e l Ictus: cosa fare e cosa non fare 15 Filomena Teresa Modarelli Come prendere in carico il paziente post-ictale dimesso dall ospedale: dalle strutture di ricovero all Home Care 15 Nicola Vanacore Sistemi e metodi basati sulla tecnologia 2.0 di supporto al Team Interdisciplinare delle Cure Primarie e dell Assistenza Territoriale 15 Riccardo Fragomeni Il MMG e l infermiere Case-Manager nell assistenza domiciliare del paziente complesso 30 Claudia De Giorgi; Antonella Leto Ruolo del fisioterapista tra tradizione e tecniche riabilitative avanzate 15 Loredana Gigli Ruolo dello psicologo della salute 15 Veronica Ingravalle Il modello tedesco di integrazione ospedale-territorio Philipp Barenburg Discussione

20 VENERDÌ 31 GENNAIO Pomeriggio SESSIONE PLENARIA ore 14:30 19:30 AUDITORIUM SESSIONE AREA CARDIOVASCOLARE - ORE 14:30 16:00 Moderatori: Vito Vulpis; Enrico Pansini Un approccio ragionato all Ipertensione Arteriosa Resistente: Inquadramento clinico e opzioni terapeutiche 20 Antonio Giovanzana Identificazione del paziente elegibile a denervazione delle arterie renali 20 Massimo Volpe I Nuovi Anticoagulanti: quali dosaggi a quali pazienti: Istruzioni per l uso nella nostra pratica clinica quotidiana 20 Augusto Zaninelli Discussione SESSIONE AREA DERMATOLOGICA ORE 16:00-17:30 Moderatori: Aldo Morrone; Diego Sabbi Il trattamento della Psoriasi tra tradizione e innovazione: ruolo della terapia biologica 20 Maurizio Congedo Orticaria cronica e dermatosi allergiche: terapia e strategie di prevenzione 20 Antonio Pugliese Discussione

21 SESSIONE AREA GASTROENTEROLOGICA ORE 17:30 19:30 Moderatori: Alfonso Sauro; Biagio Giordano Il microbiota intestinale e il ruolo dei probiotici nella medicina pratica 20 Francesco Franceschi L epatosteatosi: il mito di una condizione benigna. Strumenti e utilità dello screening non invasivo in MG 20 Piero Portincasa Ultrasonografica epatica con adipometria del grasso addominale, dati antropometrici e stile di vita: studio prospettico in una coorte di pazienti ambulatoriali in sovrappeso corporeo 15 Annarita Lasorella Correlazione tra alimentazione e formazione del grasso addominale e viscerale 15 Claudia Centoducati Discussione TEACHING SEMINAR SESSIONE PARALLELA ore 15:30 17:30 SALA A La gestione dei LUTS da IPB nel setting della Medicina Generale Con il contributo non condizionante di GSK-GlaxoSmithKline Moderatori: Nunzio Costa; Giovanni B. D Errico La clinica - QPT: nuovo test nel setting della Medicina Generale 20 Ciro Niro PSA e farmaci per la IPB: cosa c è di nuovo? 20 Roberto Sanseverino Le funzioni dell Infermiere care manager nella presa in carico del paziente cronico Adriana Pignatelli Discussione

22 EDUCATIONAL MEETING - SESSIONE PARALLELA ore 17:30 19:30 SALA B L'Audit Clinico come strumento funzionale all appropriatezza e all implementazione delle Linee Guida nelle Malattie Cardiovascolari e Respiratorie Croniche. - Il Progetto PACS - Con il contributo non condizionante di Malesci Responsabili Scientifici: Vincenzo Contursi; Antonio Infantino Il Progetto PACS: contenuti ed obiettivi. Il processo di audit clinico: pianificazione, attuazione e valutazione dei risultati Vincenzo Contursi Le funzioni dell Infermiere care manager nella presa in carico del paziente cronico Pasquale Giuliano L uso dell ABPM nel setting della Medicina Generale 20 Leonida Iannantuoni L uso dello Spirometro nel setting della Medicina Generale 20 Franco Macchia

23 SABATO 1 FEBBRAIO Mattina SESSIONE PLENARIA ore 08:30 14:30 AUDITORIUM MAIN LECTURE - ore (non inserita nel programma ECM) Moderatore: Augusto Zaninelli I test genetici e la loro applicazione nella pratica clinica quotidiana 20 Luigi Visani SESSIONE AREA RESPIRATORIA ORE 09:00 11:00 Moderatori: Antonio Infantino; Angelo Naddeo - Le Linee Guida per la diagnosi della BPCO: impatto e problemi nel mondo reale 20 Franco Carnesalli - Il controllo dei sintomi da BPCO day and night : un passo in avanti con i nuovi trattamenti 20 Claudio Tantucci - Rinite e asma: correlazioni tra vie aeree superiori e inferiori e novità terapeutiche Antonio Caviglia Discussione

24 FORUM INVESTIRE NELLA FORMAZIONE PER INVESTIRE SUL FUTURO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE PRIMA TAVOLA ROTONDA - ORE 11:00 12:30 Core Curriculum, Titolo di specialista e tirocinio pratico all estero per la Formazione Specifica in Medicina Generale: stato dell arte, criticità e prospettive future Chairmen: Vincenzo Contursi; Stefano Alice Moderatori: Massimiliano Lucarelli; Antonio Mancini; Irma Scarafino Filippo Anelli Presidente OMCeO Bari Interventi preordinati: Francesco Carelli EURACT Council, Executive Board, BME Committee Chair Marco Nardelli FIMMG Formazione Walter Mazzucco SIGM Segretariato Italiano Giovani Medici Roberto Stella Comitato Centrale FNOMCeO Donato Pinto Coordinatore SIGM Puglia Invitata a intervenire: Ministro della Salute - Beatrice Lorenzin

25 SECONDA TAVOLA ROTONDA ORE 12:30 14:30 Management Sanitario e Formazione Specialistica dell Infermiere di Famiglia e di Comunità: cosa cambia? Chairman: Emanuele Porazzi Moderatori: Angela Sperati; Daniela Tartaglini; Dora Vassallo Interventi preordinati: Domenico Antonelli Coordinatore Nazionale Sezione Infermieri SIICP; Dirigente Responsabile Professioni Sanitarie ASL BT Julita Sansoni Professore in Infermieristica Generale e Clinica, Università La Sapienza di Roma Philipp Barenburg Responsabile Servizi Sociali Ospedale Dominikus di Berlino Muzio Stornelli Coordinatore Regionale Sezione Infermieri SIICP Abruzzo Vito Petrara Coordinatore Regionale Sezione Infermieri SIICP - Basilicata Antonella Leto Coordinatore Regionale Sezione Infermieri SIICP Lazio Giuliano Pasquale Coordinatore Regionale Sezione Infermieri SIICP - Piemonte

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Indirizzo(i) LO CONTE Maurizio Viale Tigli, 20, I, 83031, Ariano Irpino - (AV) Telefono(i) +390825871118 / +390825824605 Mobile +39335415735

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale

11 Congresso Regionale. 2 Congresso Nazionale SIMG LOMBARDIA SIMG AREA PNEUMOLOGICA. Società Italiana di Medicina Generale MONZA BRIANZA, 6-7 Maggio 2011 Devero Hotel Società Italiana di Medicina Generale 1 11 Congresso Regionale PRESIDENTI DEL CONGRESSO Claudio Cricelli e Aurelio Sessa PRESIDENTE ONORARIO Ovidio Brignoli

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015 BRAIN HEALTH CENTRE CENTRO STUDI E RICERCHE CLINICHE NEUROPSICOFISIOLOGICHE Anagrafe Nazionale delle Ricerche (D.P.R. 11/7/1980 n.382-artt.63 e 64) n.55643fru Organizzatore di Attività Formativa Sede legale:

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15

Si terrà il 29. e 30 giugno. incremento. pediatrica. Diabetico. via Salvatore Puglisi, 15 Si terrà il 29 e 30 giugno 2015, presso la Sala Magna di Palazzo Chiaramonte Steri, il convegno dal titolo La Rete diabetologica pediatrica in Sicilia. Novità Organizzative e assistenziali: le nuove lineee

Dettagli

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management

20 SETTEMBRE - 2 a SESSIONE: Infermiere e Project Management Il unitamente all Università degli Studi di Foggia Facoltà di Medicina e Chirurgia - Master di II livello in Project Manager in Sanità - ed i Collegi di Bari, BAT, Benevento, Bergamo, Campobasso, Caserta,

Dettagli

Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari

Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari LA PROGRAMMAZIONE REGIONALE IN TEMA DI CURE DOMICILIARI E ANALISI DEL DECRETO COMMISSARIALE N. 1/2013 Il sistema di classificazione per profili finalizzati all appropriatezza delle Cure Domiciliari Annalisa

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. Dr.ssa La Seta Concetta. Direttore U.O.C. di Farmacia C U R R I C U L U M V I T A E C U R R I C U L U M V I T A E Dr.ssa La Seta Concetta INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Data di nascita Luogo di nascita Nazionalità Indirizzo Telefono La Seta Concetta 10 Febbraio 1963 Palermo Italiana

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

Lunedì 24 Novembre 2014

Lunedì 24 Novembre 2014 DIREZIONE SCIENTIFICA Ministero della Salute Commissione Nazionale Formazione Continua SEGRETERIA ORGANIZZATIVA Sanità Futura Formazione srl 2 4 / 2 5 N o v e m b r e 2 0 1 4 Pa l a z z o d e i c o n g

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE)

INCONTR-AIOSS 2015 COMPETENZE E ETICA BEST PRACTICE VS. 15-17 Ottobre 2015 AIOSS. Hotel Serena Majestic Montesilvano Lido (PE) Brochure Montesilvano 2015 30/07/15 12: Pagina 1 Associazione Italiana Operatori Sanitari di Stomaterapia INCONTR- 2015 Certificazione EN ISO 9001:2008 IQ-0905-12 per formazione ed aggiornamento COMPETENZE

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

Pronto Soccorso e Sistema 118

Pronto Soccorso e Sistema 118 PROGETTO PRONTO SOCCORSO E SISTEMA 118 Ministero della Salute Progetto Mattoni SSN Pronto Soccorso e Sistema 118 Ricognizione della normativa, delle esperienze, delle sperimentazioni, relativamente a emergenza

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n.

Legge 15 marzo 2010, n. 38. Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. (G.U. 19 marzo 2010, n. Legge 15 marzo 2010, n. 38 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore (G.U. 19 marzo 2010, n. 65) Art. 1. (Finalità) 1. La presente legge tutela il diritto del

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Milano, 8 Maggio 2014 Sala Pirelli Palazzo Pirelli Esperienze di telemedicina in Regione Lombardia e sanità elettronica

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti A.S.L. TO4 Piano della performance ed obiettivi - S.C. Affari Generali Direttore: Dott.ssa Carla CIAMPORCERO FOR Sviluppare le attività di formazione su appropriatez prescrittiva farmaci e prestazioni

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta U.O. Diabetologia, Policlinico Le Scotte Università di Siena GLI INDICATORI: DEFINIZIONE L indicatore è un informazione, quantitativa

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove?

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? Anna Prenestini SDA Bocconi Area Public Policy and Management 09 ottobre 2012 1 Un futuro da scrivere

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 1 0 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 62,39 S.O. OCULISTICA 83,23 U.O. S.O. CHIRURGIE 64,58 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 76,74 U.O. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/201. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari

Dettagli

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati?

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Patrizia Carletti, Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute / ARS Marche Giovanna Valentina De Giacomi, Ares 118 Lazio Norma Barbini,

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015

Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Ble Consulting srl id. 363 BISFOSFONATI E VITAMINA D: RAZIONALI D'USO - 119072 Hotel Cascina Scova Cityspa, Via Vallone, 18-27100 Pavia - 9 maggio 2015 Dr. Gandolini Giorgio Medici chirurghi 8,8 crediti

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 83,22 U.O. S.O. CHIRURGIE 80,29 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 79,44 U.O. ALLERGOLOGIA 95,51 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 0/1. Pag. 1 di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I.

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI 75,36 U.O. S.O. CHIRURGIE 83,52 U.O. AFFARI GENERALI E SEGRET. 78,20 U.O. ALLERGOLOGIA 90,00 U.O. A.L.P.I. MOSCATI Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso Az. Osp. S.G. Moscati - Avellino nel mese 2/. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge,

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE

LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: DISPOSIZIONI PER GARANTIRE L ACCESSO ALLE CURE PALLIATIVE E ALLA TERAPIA DEL DOLORE SOMMARIO pag.4 Sintesi della normativa pag.6 LEGGE 15 Marzo 2010 n. 38: disposizioni per

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

VADEMECUM SUL DOLORE. La Legge 38/2010. Perché NON SOFFRIRE È UN DIRITTO sancito dalla Legge. (terapia del dolore e cure palliative)

VADEMECUM SUL DOLORE. La Legge 38/2010. Perché NON SOFFRIRE È UN DIRITTO sancito dalla Legge. (terapia del dolore e cure palliative) VADEMECUM SUL DOLORE La Legge 38/2010 (terapia del dolore e cure palliative) Perché NON SOFFRIRE È UN DIRITTO sancito dalla Legge con il patrocinio istituzionale del MINISTERO della SALUTE La guida è stata

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

PIANO PER LA FORMAZIONE CONTINUA IN SANITÀ

PIANO PER LA FORMAZIONE CONTINUA IN SANITÀ DIREZIONE REGIONALE SALUTE ED INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA AREA FORMAZIONE PIANO PER LA FORMAZIONE CONTINUA IN SANITÀ conoscenza apprendimento competenza condivisione innovazione Anni 2013-2015 Pagina 2

Dettagli

Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco

Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco (G Ital Cardiol 2006; 7 (6): 387-432) 2006 CEPI Srl Per la corrispondenza: Dr. Andrea Di Lenarda S.C. di Cardiologia Università

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

DECRETO n. 375 del 11/07/2014

DECRETO n. 375 del 11/07/2014 ASL di Brescia Sede Legale: viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.38381 Fax 030.3838233 - www.aslbrescia.it - informa@aslbrescia.it Posta certificata: servizioprotocollo@pec.aslbrescia.it

Dettagli