Stefano Neri CURRICULUM VITAE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stefano Neri CURRICULUM VITAE"

Transcript

1 ALLEGATO B UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Procedura di valutazione per la chiamata a professore II fascia da ricoprire ai sensi dell art. 24, comma 6, della Legge n. 240/2010 per il settore concorsuale 14/D1 SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI, DEL LAVORO, DELL AMBIENTE E DEL TERRITORIO (SETTORE SCIENTIFICO-DISCIPLINARE SPS/09 SOCIOLOGIA DEI PROCESSI ECONOMICI E DEL LAVORO) presso il DIPARTIMENTO DI SCIENZE SOCIALI E POLITICHE, Codice concorso 2966 Stefano Neri CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME NERI NOME STEFANO DATA DI NASCITA 14/10/1971 POSIZIONE ATTUALE Ricercatore confermato a tempo indeterminato in Sociologia dei Processi Economici e del Lavoro (settore disciplinare SPS/09), in servizio dal 1/12/2008, presso il Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche (ex Dipartimento Studi del Lavoro e del Welfare), Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali (ex Facoltà di Scienze Politiche), Università degli Studi di Milano. Abilitazione scientifica nazionale per Professore di II fascia nel settore concorsuale 14/D1 Sociologia dei Processi Economici, del Lavoro, dell Ambiente e del Territorio, valida dal 18/12/2013 al 18/12/2017 (tornata 2012). Professore aggregato di Sociologia dell Organizzazione, corso di laurea in Management Pubblico, presso la Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, Università degli Studi di Milano. Professore aggregato di Sociologia Economica, corso di laurea in Economia Europea, presso la Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, Università degli Studi di Milano (fino all a.a incluso). Dall a.a , professore aggregato di Sociologia dell Organizzazione, corso di laurea in Scienze Politiche, presso la Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, Università degli Studi di Milano. Docente di Management Professionale, modulo di Sociologia dei Processi Economici e del Lavoro, corso di laurea magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Milano. Docente di Sociologia dell Ambiente e delle Popolazioni, modulo di Sociologia dei Processi Economici e del Lavoro, corso di laurea magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Milano.

2 ATTIVITÀ DI RICERCA E PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE ATTIVITÀ DI RICERCA Collaborazioni ad attività di ricerca di ambito universitario (a.a , , , ) Collaborazione ad attività di ricerca (assegno di ricerca di durata biennale, rinnovato, per il periodo , a novembre 2006), presso il Dipartimento di Studi del Lavoro e del Welfare dell Università degli Studi di Milano, nell ambito del programma di ricerca dal titolo Innovazione istituzionale, trasformazioni organizzative e gestionali e flessibilità del lavoro nei servizi sanitari. L esperienza delle public-private partnership in Italia e in Europa (responsabile prof. Lorenzo Bordogna). Partecipazione a progetti di ricerca internazionali e nazionali ammessi al finanziamento sulla base di bandi competitivi, come membro di unità di ricerca universitaria (a.a , ) Membro dell Unità di Ricerca del Dipartimento di Studi del Lavoro e del Welfare, Università degli Studi di Milano, che coordina (responsabile Prof. Lorenzo Bordogna) il Programma di Ricerca Scientifica di Rilevante Interesse Nazionale, di durata biennale e cofinanziato dal MIUR (Prin 2004), dal titolo Privatizzazione e liberalizzazione dei servizi pubblici in Italia e in Europa. Problemi di governance ed effetti sulla regolazione del lavoro. Il programma è stato svolto assieme ad Unità di Ricerca dell Università degli Studi di Bari e dell Università Politecnica delle Marche. Nell ambito del programma di ricerca ha trascorso un periodo di studi, nell autunno 2005, presso il Centre of Management, King s College, London (a.a , ) Membro dell Unità di Ricerca del Dipartimento di Studi del Lavoro e del Welfare, Università degli Studi di Milano (responsabile Prof. Lorenzo Bordogna), che collabora al Programma di Ricerca Scientifica di Rilevante Interesse Nazionale, di durata biennale e cofinanziato dal MIUR (Prin 2006), dal titolo Organizzazione della produzione e lavori flessibili: effettività e funzionalità delle nuove tipologie contrattuali. Il programma è stato svolto assieme alle Unità di Ricerca dell Università degli Studi di Bari (coordinatrice del progetto) e dell Università di Foggia Membro dell Unità di Ricerca del Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche, Università degli Studi di Milano (responsabile Prof. Lorenzo Bordogna), referente per l Italia del progetto di ricerca EU Commission-DG Employment, Social Affairs and Inclusion, Call for proposal VP/2011/001 - Industrial Relations and Social Dialogue, Project Social dialogue and the public services in the aftermath of the economic crisis: strengthening partnership in an era of austerity. Il responsabile scientifico del progetto è il Prof. Stephen Bach (King's College, London) Membro dell Unità di Ricerca del Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche, Università degli Studi di Milano (responsabile Prof. Lorenzo Bordogna), referente per l Italia del progetto di ricerca EU Commission-DG Employment, Social Affairs and Inclusion, Call for proposal VP/2013/ Industrial Relations and Social Dialogue, Project New challenges for public services social dialogue: Integrating service user and workforce involvement to support the adaptation of social dialogue. Il responsabile scientifico del progetto è il Prof. Stephen Bach (King's College, London). 2

3 Attività di ricerca condotta presso i seguenti soggetti pubblici e privati, con la partecipazione, per ciascuno dei progetti, alla redazione dei relativi rapporti di ricerca Nell ambito del Servizio sostitutivo civile, partecipazione all elaborazione del Rapporto di Gestione 1997 presso il Servizio Programmazione e Innovazione del Comune di Modena, occupandosi dell analisi e della valutazione delle politiche di contribuzione economica alle famiglie in stato di indigenza Società Apotema Srl e Irer Lombardia - Istituto di ricerca regionale, Milano, progetto di ricerca Verifica dell efficienza delle procedure di spesa e applicazione di tecniche previste per la programmazione finanziaria della Regione Lombardia Fondazione regionale Pietro Seveso, Milano, progetto di ricerca Flexcot - Flexible work practices and communication technology (Commissione Europea DG XII). Nell ambito della ricerca si è occupato della ricostruzione delle politiche nazionali e dell analisi di casi studio relativi al settore della sanità e dell editoria Fondazione regionale Pietro Seveso, Milano, progetto di ricerca Tepracon - Telework practices in corporate network (Unione Europea Iniziativa ADAPT), dedicata all analisi dei cambiamenti provocati dall introduzione delle tecnologie dell informazione nell organizzazione e nel contenuto del lavoro in alcuni settori, tra i quali, specificatamente, quello editoriale Ires Piemonte - Istituto ricerche economico sociali, Torino: progetto di ricerca La gestione della conflittualità urbana, relativa all analisi delle politiche sulla sicurezza urbana del Comune di Torino. La ricerca ha portato alla pubblicazione, con E. Allasino e L. Bobbio, di un Working Paper e di un saggio sulla rivista Polis (vedi pubblicazioni) Società Apotema Srl e IReR - Istituto Regionale di Ricerca della Lombardia, Milano, progetto di ricerca La messa in opera degli accordi di programma della Regione Lombardia, in cui è stata svolta un analisi dell implementazione degli accordi di programma promossi o stipulati dalla Regione Lombardia Società Apotema Srl e Fps Cisl, progetto di ricerca Refipar - Riduzione degli orari di lavoro, efficacia dell ospedale e partecipazione dei lavoratori (Commissione Europea DG XII). Nell ambito della ricerca ha svolto l analisi dell organizzazione e della gestione del personale adottata all interno di due Aziende ospedaliere scelte come casi studio (l Azienda Ospedaliera Careggi di Firenze e Civico di Palermo). Tale analisi è riportata all interno del volume: Bordogna L., Ponzellini A.M. (a cura di), Qualità del lavoro e qualità del servizio negli ospedali (vedi pubblicazioni) Attività di consulenza presso il Consiglio regionale della Toscana, Firenze, nell ambito del progetto Sperimentare metodi di valutazione ex post degli interventi legislativi, condotto dal Consiglio assieme a Progetto Valutazione, Torino (responsabili Prof. Alberto Martini e Dott. Marco Sisti), finalizzato alla sperimentazione di metodologie quantitative e qualitative per la valutazione successiva di interventi legislativi della Regione Toscana. Redazione dei report La valutazione di una politica regionale di aiuto all imprenditoria giovanile: la legge 27/93 della Regione Toscana, L analisi dell implementazione dei nuovi servizi per l impiego: la legge regionale 52/98, La valutazione nel processo legislativo regionale: aspetti istituzionali ed organizzativi. 3

4 Irs - Istituto di ricerca sociale, Milano, progetti di ricerca: - Monitoraggio e valutazione dei progetti Fortis-Ifts per la Regione Emilia- Romagna, relativi all analisi e valutazione di una politica nel campo scolastico e della formazione professionale - Consulenza e assistenza tecnica per la valutazione del piano provinciale per l infanzia e l adolescenza l. 285 del 1997 Provincia di Modena. - I rapporti tra politiche comunali ed economia locale. Un assessment su alcune attività del Comune di Roma. - Osservatorio sull economia montana delle Province di Parma e Piacenza. Problemi delle imprese e ruolo di associazioni, consulenti e amministrazioni pubbliche nelle aree montane 2002 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca, progetto di ricerca La formazione degli insegnanti nella scuola dell autonomia, riguardante l analisi delle politiche di formazione continua dei docenti in Italia. Il rapporto di ricerca ha dato origine ad una pubblicazione per la quale si rimanda alla sezione apposita Irre E.R.- Istituto regionale di ricerca educativa per l Emilia-Romagna, progetto di ricerca Dioscuri - Dirigenza, organizzazione della scuola, ricerca e innovazione. Il progetto ha riguardato l analisi e la valutazione delle politiche relative alla dirigenza scolastica in Emilia-Romagna, con lo svolgimento di un indagine questionaria sui dirigenti scolastici degli istituti scolastici regionali, e l analisi dei relativi dati CeVEAS Centro per la Valutazione dell Efficacia dell Assistenza Sanitaria dell Azienda USL di Modena, partecipazione al programma Cure primarie finalizzato alla ricostruzione e all analisi dell organizzazione dell assistenza sanitaria primaria nella Provincia di Modena, nonché all elaborazione di un documento di indirizzo per gli sviluppi futuri delle Cure primarie a Modena e nella Regione Emilia- Romagna IReR - Istituto Regionale di Ricerca della Lombardia e Apotema Srl, Milano, progetto Studi per la predisposizione di documentazione sulla Lombardia e sulle politiche regionali. Dossier sanità, con redazione di un rapporto di ricerca dedicato all analisi delle politiche sanitarie e socio-sanitarie della Regione Lombardia Dipartimento di Architettura e Pianificazione del Politecnico di Milano, Università degli Studi di Milano e Università degli Studi di Brescia, progetto di ricerca finanziato dalla Fondazione Cariplo Analisi e valutazione dei sistemi locali di assistenza per la non autosufficienza e indicazioni per le iniziative della Fondazione Cariplo. All interno del progetto, coordinato dal Prof. Costanzo Ranci, il candidato si è occupato dell analisi del mercato del lavoro e dell utilizzo di tipologie contrattuali cosiddette atipiche per i lavoratori impiegati nei servizi per anziani non autosufficienti Agenzia Sanitaria Regionale dell Emilia-Romagna, Università degli Studi di Torino e Università degli Studi di Modena e Reggio, progetto di ricerca Il sistema sanitario in Italia. Differenze interregionali e fattori di spiegazione (coordinatori Prof. ssa Nerina Dirindin, Prof. Gilberto Turati e Prof. Paolo Bosi), occupandosi in particolare della ricostruzione storica e analisi delle politiche di programmazione della rete ospedaliera adottate in Emilia-Romagna (vedi pubblicazioni) Regione Toscana e Avventura Urbana, Torino, attività di consulenza, in qualità di esperto di sanità, per la preparazione di un evento di partecipazione pubblica (Town Meeting) sul tema dei ticket sanitari, tenutosi a Marina di Massa il 17 novembre

5 2010 Fondazione Res - Istituto di Ricerca su Economia e Società in Sicilia, Palermo, progetto di ricerca Il sistema sanitario siciliano in trasformazione. Un analisi comparata (coordinatore Prof. Emmanuele Pavolini), dove si è occupato in particolare dell analisi e valutazione delle politiche sanitarie della Regione Lombardia, con redazione del capitolo a questo dedicato nel rapporto di ricerca (ora pubblicato in un volume, per il quale si vedano le pubblicazioni) Ires Istituto di Ricerche Economiche e Sociali, Roma, progetto di ricerca sulle nuove forme di welfare aziendale, inclusi i fondi sanitari integrativi (coordinatori Prof. Ugo Ascoli e Prof. Emmanuele Pavolini), effettuato con l utilizzo di metodologie quantitative e qualitative. La ricerca ha dato origine alla pubblicazione di un saggio sulla Rivista delle Politiche Sociali e di saggi all interno di una monografia (vedi pubblicazioni) Ires Istituto di Ricerche Economiche e Sociali, Roma, progetto di ricerca Nuove fenomenologie sociali e welfare territoriale (coordinatore D.ssa Francesca Carrera), in cui si è occupato delle politiche per l infanzia e di alcune politiche sociali della Regione Lombardia Consiglio regionale della Lombardia, Prova - Associazione per l Analisi e lo Sviluppo delle Politiche Pubbliche, Torino, progetto Valutare le politiche sanitarie regionali (coordinatore Dott. Marco Sisti), collaborazione alla valutazione di una politica sanitaria della Regione Lombardia, vale a dire l utilizzo dei finanziamenti per funzione Comune di Modena, collaborazione alla valutazione della Fondazione (struttura che gestisce scuole dell infanzia ex-comunali), presentata in Consiglio Comunale nel giugno 2013 e alla costruzione di strumenti di valutazione della produttività del personale docente della Fondazione Invalsi - Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e Formazione, Frascati, collaborazione in qualità di esperto di valutazione per l analisi dell efficacia del progetto PON PQM. Partecipazione a congressi, convegni e seminari in qualità di relatore La valutazione di una politica regionale di aiuto all imprenditoria giovanile: la legge 27/93 della Regione Toscana; L analisi dell implementazione dei Servizi per l Impiego: la legge regionale 52/98. Seminario La valutazione degli interventi legislativi, Consiglio regionale della Toscana, Firenze, 25 maggio Ruolo del sindacato e partecipazione dei lavoratori nei processi di aziendalizzazione: i casi delle Aziende Ospedaliere Careggi di Firenze e Civico di Palermo, Convegno internazionale annuale The Ferrara Health Policy Forum, Ferrara, 22 novembre Crisi urbane: che cosa succede dopo?, presentazione della ricerca Ires Piemonte e del Working Paper Ires Piemonte, n. 135, 2000, scritto dal candidato con E. Allasino, E. Bobbio, Ires Piemonte, Torino, 30 maggio Le politiche di concorrenza amministrata in sanità: il caso inglese, Dipartimento di Studi Sociali, Università degli Studi di Brescia, Brescia, 28 maggio

6 Il modello sanitario lombardo e la sua evoluzione, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Milano Bicocca, Milano, 19 gennaio From gatekeeper to coordinator. La riforma dell assistenza primaria e della Medicina Generale in Italia, Dipartimento di Studi Sociali, Università degli Studi di Brescia, Brescia, 25 maggio Le trasformazioni della politica sanitaria in Italia: , seminario Prin 2004 Riforma dei servizi pubblici in Italia e in Europa. Problemi di governance ed effetti sulla regolazione del lavoro, Milano, 30 novembre Processi di privatizzazione dei servizi di cura e disuguaglianze nel lavoro. Il caso delle publicprivate partnerships, Convegno Nazionale AIS-ELO Le disuguaglianze oggi: territori, società, lavoro, Napoli, maggio La regolazione del lavoro in sanità. Il caso delle public-private partnerships, seminario Prin 2004 Riforma dei servizi pubblici in Italia e in Europa. Problemi di governance ed effetti sulla regolazione del lavoro, Bari, 26 ottobre L organizzazione del National Health Service dagli anni novanta ad oggi, convegno finale Prin 2005 L aziendalizzazione del servizio sanitario. Un banco di prova per l autonomia imprenditoriale delle organizzazioni pubbliche, Pescara, maggio Il governo locale della politica sanitaria. La ristrutturazione dei servizi ospedalieri in Italia negli anni ottanta e novanta, Convegno Internazionale AIS-Sociologia della Salute e della Medicina Il futuro dei sistemi sanitari fra governance e cittadinanza attiva, Pisa, ottobre Convergenza e divergenza nell evoluzione recente dei servizi sanitari nazionali. Un confronto tra Regno Unito e Italia, Conferenza Annuale ESPAnet Italia Le politiche sociali in Italia nello scenario europeo, Ancona, 6-8 novembre Convergence and Divergence in the Recent Evolution of the European National Health Services. A Comparison between Italy and England, The European Health Policy Group 18 th meeting Governance of Healthcare Systems, Bologna, aprile The evolution of Regional Health Services and the new governance of the NHS in Italy, 8 th International Conference on Health Economics, Management & Policy, Atene, Grecia, giugno 2009 e 1-2 luglio The Development of Health Care Policy and the New Governance of the NHS in Italy, 7 th ESPAnet The future of the welfare state: paths of social policy innovation between constraints and opportunities, Urbino, settembre Convergenza e divergenza nell evoluzione recente dei servizi sanitari nazionali. Un confronto tra Regno Unito e Italia, Facoltà di Sociologia, Università di Roma La Sapienza, seminario SemPer, Roma,16 dicembre Le politiche di riorganizzazione dell assistenza ospedaliera in Italia, seminario di presentazione della missione valutativa del Comitato per la Legislazione, il Controllo e la Valutazione del Consiglio regionale del Friuli-Venezia Giulia Le politiche di riorganizzazione della rete ospedaliera in Friuli-Venezia Giulia, Consiglio regionale del Friuli-Venezia Giulia, Trieste, 18 febbraio

7 Il mercato preso sul serio? Nascita ed evoluzione dei quasi-mercati dei servizi sanitari in Lombardia, XXIV Convegno SISP, Venezia, 18 settembre Evaluating institutional change: the case of Lombard health care system in Italy, Workshop Evaluating Health Care System Performance. Theoretical and Methodological Considerations", University of Bremen, Brema, 2 dicembre Una ricerca sul welfare aziendale in Italia, intervento svolto con Sabrina Colombo, convegno Il welfare aziendale in Italia: esperienze e prospettive, Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano, Milano, 31 maggio Public-Private Partnerships in a decentralised NHS: the case of Italy, Workshop Healthcare systems: change and outcomes. Ideas, institutions, actors and reforms, Centre for Global Health and Inequality, University of Amsterdam, Amsterdam, novembre Il welfare aziendale e contrattuale. I risultati di una ricerca nazionale, Seminario Risposte alla crisi: il welfare aziendale, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Centro Studi Lavoro & Società, Osmesa, Università di Milano Bicocca, Milano, 18 dicembre Social dialogue and the public services in the aftermath of the economic crisis: strengthening partnership in an era of austerity. National report: Italy, EU Commission-DG Employment, Social Affairs and Inclusion, project Social dialogue and the public services in the aftermath of the economic crisis: strengthening partnership in an era of austerity, Bruxelles, 21 febbraio La sanità tra nord e sud. E possibile il cambiamento?, Dipartimento Scienze Sociali e Politiche, Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, Università degli Studi di Milano, Milano, 5 marzo Lo sviluppo del welfare contrattuale in Italia fra relazioni industriali e riforma del sistema di welfare, VI Conferenza ESPAnet Italia, Italia, Europa: integrazione sociale e politica, Rende-Cosenza, settembre Le forme istituzionali di partecipazione collettiva degli utenti nella sanità italiana, intervento di presentazione del relativo paper (vedi pubblicazioni), che si svolgerà nella VII Conferenza ESPAnet Italia Sfide alla cittadinanza e trasformazione dei corsi di vita: precarietà, invecchiamento e migrazioni, Torino, settembre Partecipazione a congressi, convegni, seminari in qualità di discussant XXII Convegno annuale della Società Italiana di Scienza della Politica (SISP), panel Le riforme del welfare: cambiamento di policy, dinamiche di politics e implicazioni teoriche, sezione Amministrazione e Politiche Pubbliche, Pavia, 4-6 settembre Seminario Icona - Centro interdipartimentale dell Università degli Studi di Milano per l innovazione e il cambiamento organizzativo nell amministrazione pubblica, seminario Il cambiamento nella sanità: l esperienza della Regione Lombardia. Incontro con Roberto Giordano, responsabile Sviluppo Strategie Lombardia Informatica, Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano, Milano,13 maggio Seminario Icona - Centro interdipartimentale dell Università degli Studi di Milano per l innovazione e il cambiamento organizzativo nell amministrazione pubblica, seminario Il 7

8 governo locale della sanità. Istituzioni, partiti e cittadini nella programmazione sanitaria in Emilia-Romagna, Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano, Milano,15 marzo Seminario di presentazione del volume L'anomalia americana. Perché è tanto difficile, se non impossibile, riformare la sanità statunitense, di Giorgio Freddi (presente al seminario), Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano, Milano,16 ottobre VI Conferenza ESPAnet Italia, Italia, Europa: integrazione sociale e politica, presentazione del volume di Vittorio Mapelli, Il sistema sanitario italiano, Università della Calabria, Rende-Cosenza (Campus di Arcacavata), settembre PUBBLICAZIONI Monografie 1) Neri S. (2006), La regolazione dei sistemi sanitari in Italia e Gran Bretagna. Concorrenza, cooperazione, programmazione, Milano, Franco Angeli. Articoli su riviste specializzate 1) Neri S. (2014), Garantire l equità e l universalità del SSN in epoca di crisi: il Patto per la Salute , in Politiche Sociali, n.3, in corso di pubblicazione (vedi dichiarazione allegata). 2) Neri S. (2014), I servizi comunali per l infanzia al tempo della crisi. L sperienza della fondazione di Modena, in Autonomie Locali e Servizi Sociali, n. 2, in corso di pubblicazione (vedi dichiarazione allegata). 3) Bordogna L., Neri S. (2014), Austerity policies, social dialogue and public services in Italian local government, in Transfer: European Review of Labour and Research, vol. 20, n. 3, pp ) Neri S. (2013), Salute e sanità nell Unione europea Difficoltà e progressi nella costruzione di una politica comune, in La Rivista delle Politiche Sociali, vol. 3-4, pp ) Neri S. (2012), I fondi previdenziali e sanitari nel welfare aziendale, in La Rivista delle Politiche Sociali, vol. 3, pp ) Maino F., Neri S. (2011), Explaining Welfare Reforms in Italy between Economy and Politics: External Constraints and Endogenous Dynamics, in Social Policy & Administration, n. 4, pp ) Bordogna L., Neri S. (2011), Convergence towards an NPM programme or different models? Public service employment relations in Italy and France, in International journal of human resource management, n. 22:11, pp ) Neri S. (2010), La régionalisation de la santé et la nouvelle gouvernance du Service National de Santé, in Sociologie santé, n. 32, pp

9 9) Neri S. (2010), La regionalizzazione del sistema sanitario e la nuova governance del Servizio Sanitario Nazionale, in Sociologie santé (numero in lingua italiana), n. 32, pp ) Bordogna L., Neri S. (2010), La regolazione del lavoro pubblico in Italia e in Francia: convergenze e divergenze, in Giornale di Diritto del Lavoro e di Relazioni Industriali, n. 127, 3, pp ) Neri S. (2009), Convergenza e divergenza nell evoluzione recente dei servizi sanitari nazionali. Un confronto tra Regno Unito e Italia, in Stato e Mercato, n. 87, pp ) Neri S. (2008), Processi di privatizzazione dei servizi di cura e disuguaglianze nel lavoro. Il caso delle collaborazioni pubblico-privato, in Sociologia del Lavoro, n. 110, pp ) Neri S. (2008), La costruzione dei Servizi Sanitari Regionali e la governance del sistema sanitario, in La Rivista delle Politiche Sociali, n. 3, pp ) Maino F., Neri S. (2006) La politica sanitaria ai tempi della devolution, in il Mulino, n. 1, pp ) Neri S. (2005), La concorrenza in sanità? L evoluzione dei quasi-mercati in Inghilterra, in Rivista Italiana di Politiche Pubbliche, n. 2, pp ) Allasino E., Bobbio L., Neri S. (2000), Crisi urbane: che cosa succede dopo? Le politiche per la gestione della conflittualità legata all immigrazione, in Polis, n. 3,pp ) Neri S., Sisti M. (1998), La politica dei trasporti rapidi di massa: la difficile attuazione della legge 211/92, in Il Nuovo Governo Locale, n. 2, pp ) Neri S. (1999), Oltre il P.E.I., verso il P.O.F., in L Educatore, n. 24, pp ) Neri S. (1999), Vent anni di programmazione, in L Educatore, n. 22, pp ) Neri S. (1999), Il contratto formativo, in L Educatore, n. 21, pp ) Neri S. (1998), Le cifre della scuola dell infanzia, in L Educatore, n. 23, pp Saggi all interno di volumi 1) Neri S., Ornaghi A. (2014), Health care costs, in Michalos AC (ed.), Encyclopedia of Quality of Life and Well-Being Research, Dordrecht (Netherlands), Springer, pp ) Neri S. (2013), Le politiche sanitarie nell era della riforma permanente, in Vicarelli G. (a cura di), Cura e salute. Prospettive sociologiche, Roma, Carocci, pp ) Pavolini E., Neri S., Cecconi S., Fioretti I. (2013), Verso un sistema multi-pilastro in sanità? Luci e ombre nell'esperienza dei fondi sanitari, in Pavolini E., Ascoli U., Mirabile M.L. (a cura di), Tempi moderni. Il welfare nelle aziende in Italia, Bologna, Il Mulino, pp

10 4) Pavolini E., Colombo S., Neri S. (2013), Interventi di welfare dentro e fra le aziende: alcuni studi di caso, in Pavolini E., Ascoli U., Mirabile M.L. (a cura di), Tempi moderni. Il welfare nelle aziende in Italia, Bologna, Il Mulino, pp ) Neri S. (2013), Fondazioni di partecipazione e servizi per l'infanzia: il caso di Modena, in Maino F., Ferrera M. (a cura di), Primo rapporto sul secondo welfare in Italia, Torino, Centro di documentazione e ricerca Luigi Einaudi, pp ) Maino F., Neri S. (2012), Explaining Welfare Reforms in Italy between Economy and Politics: External Constraints and Endogenous Dynamics, in Greve B. (ed.), The times they are changing? Crisis and the welfare state, Oxford, Wiley-Blackwell, pp ) Neri S. (2011), The Evolution of Regional Health Services and the New Governance of the NHS in Italy, in Angus D., Boutsioli Z. (eds.), Health Studies: Economic, Management and Policy, Athens, Athens Institute for Education and Research (Atiner), pp ) Neri S. (2011), Mercato, devolution e culture, Il New Labour e la modernizzazione del National Health Service, in Vicarelli G. (a cura di), Regolazione e governance nei sistemi sanitari europei, Bologna, Il Mulino, pp ) Neri S. (2011), La sanità lombarda tra centralizzazione e privatizzazione, in Pavolini E. (a cura di), Il cambiamento possibile. La sanità italiana fra Nord e Sud., Bari, Donzelli, pp ) Neri S., Turati G. (2009), Processi di riorganizzazione della rete ospedaliera: ragioni teoriche, evidenze empiriche e fattori di successo. Il caso della riconversione dei piccoli ospedali in Emilia-Romagna, in Bosi P., Dirindin N., Turati G. (a cura di), Decentramento fiscale, riorganizzazione interna ed integrazione sociosanitaria: le nuove sfide dei sistemi sanitari regionali, Milano, Vita & Pensiero, pp ) Neri S. (2009), L innovazione nel lavoro. Quale ruolo per le public-private partnership?, in Brunetti M., Cicchetti A. (a cura di), Innovazione e organizzazione nel sistema sanitario, Roma, Il Pensiero scientifico Editore, pp ) Neri S. (2007), Il mercato del lavoro nei servizi di cura per gli anziani non autosufficienti, in Costa G. (a cura di), Politiche per la non autosufficienza in età anziana. Attori, risorse e logiche a partire dal caso lombardo, Roma, Carocci, pp ) Neri S. (2006), Dalla gestione alla committenza: le ASL Lombarde alla ricerca di una nuova identità istituzionale, in AA.VV., I Piani di Zona come strumenti di integrazione. Le sfide per il Terzo Settore, AuserBiblioteca, Milano, pp ) Neri S. (2004), Il servizio sanitario nazionale italiano dal 1992 ad oggi, in Bordogna L., Ponzellini A.M. (a cura di), Qualità del lavoro e qualità del servizio negli ospedali, Roma, Carocci, pp ) Neri S. (2004), Le riforme tra collaborazione e conflitto. Il caso dell Azienda ospedaliera Careggi di Firenze, in Bordogna L., Ponzellini A.M. (a cura di), Qualità del lavoro e qualità del servizio negli ospedali, Roma, Carocci, pp ; 16) Neri S. (2004), Un tentativo di modernizzazione attraverso il consenso. Il caso dell Azienda Ospedale civico di Palermo, in Bordogna L., Ponzellini A.M. (a cura di), Qualità del lavoro e qualità del servizio negli ospedali, Roma, Carocci, pp

11 17) Neri S. (2004), La formazione degli insegnanti verso la scuola dell autonomia, in Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca, Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio (a cura di), Formazione, valutazione, carriera degli insegnanti in Italia e in Europa, Roma, Casa Editrice Risa, parte prima, pp ) Moretti L., Neri S., Pozza F., Sisti M. (2001), La valutazione e l analisi di attuazione delle leggi, in Carli M. (a cura di), Il ruolo delle assemblee elettive, Torino, Giappichelli, vol. II, A, 8, pp Altre pubblicazioni 1) Neri S. (2013), Garantire i servizi alla persona nella crisi. La fondazione di Modena, in Percorsi di Secondo Welfare, 3 settembre 2013, 2) Bordogna L., Neri S. (2012), Social Dialogue and the public services in the aftermath of the economic crisis: strengthening partnership in an era of austerity in Italy. National Report, novembre 2012, Austerity-EU.aspx 3) Neri S. (2012), La fondazione del Comune di Modena, in Percorsi di Secondo Welfare, 17 settembre 2012, 4) Neri S. (2012), L innovazione istituzionale al tempo della crisi: la fondazione per le scuole dell infanzia di Modena, 6 aprile 2012, la-fondazione-per-le-scuole-dellinfanzia-di-modena.html 5) Neri S. (2012), Italy: Employment and industrial relations in the railway sector, Eiro-online, 23 May 2012, 6) Neri S. (2010), Italy: Industrial Relations in the Health Care Sector, Eiro-online, 14 febbraio 2011, https://eurofound.europa.eu/eiro/studies/tn s/it q.htm 7) Neri S. (2010), Il medico di famiglia e le sfide dell'aggregazione, in Nel Merito, 28 maggio 2010, pp. 1-2, Recensioni dei seguenti volumi 1) Nuti S. (a cura di) (2008), La valutazione della performance in sanità, Il Mulino, in Polis, 24, 2, 2010, pp ) Nuvolati G., Tognetti Bordogna M. (a cura di) (2008), Salute, ambiente e qualità della vita nel contesto urbano, Franco Angeli, in Polis, 24, 1, 2010, pp ) Toth F. (2009), Le politiche sanitarie. Modelli a confronto, Laterza, in Polis, 23, 3, 2009, pp

12 Paper 1) Neri S. (2014), Le forme istituzionali di partecipazione collettiva degli utenti nella sanità italiana. Una ricostruzione del quadro nazionale e l analisi di un esperienza regionale, sarà presentato alla VII Conferenza ESPAnet Italia Sfide alla cittadinanza e trasformazione dei corsi di vita: precarietà, invecchiamento e migrazioni, Torino, settembre ) Pavolini E., Neri S., U. Ascoli (2013), Lo sviluppo del welfare contrattuale in Italia fra relazioni industriali e riforma del sistema di welfare, VI Conferenza ESPAnet Italia, Italia, Europa: integrazione sociale e politica, Rende-Cosenza, settembre ) Ascoli U., Colombo S., Neri S. Pavolini E. (2013), Welfare interventions within and among companies in Italy, SASE Annual Conference, Milano, giugno ) Bordogna L., Neri S. (2013), Social dialogue and the public services in the aftermath of the economic crisis: strengthening partnership in an era of austerity. National report: Italy, EU Commission-DG Employment, Social Affairs and Inclusion, project Social dialogue and the public services in the aftermath of the economic crisis: strengthening partnership in an era of austerity, Bruxelles, 21 febbraio 2013, Bruxelles. 5) Pavolini E., Ascoli U., Colombo S., Neri S.(2012), Il Giano bi-fronte: la diffusione di forme di welfare contrattuale in Italia, Convegno nazionale AIS-ELO Cause e impatto della crisi. Individui, territori, istituzioni, Rende-Cosenza, Settembre ) Pavolini E., Neri S., Cecconi S., Fioretti I. (2012), L esperienza dei fondi sanitari in Italia tra luci e ombre, V Conferenza ESPAnet Italia, Risposte alla crisi. Esperienze, proposte e politiche di welfare in Italia e in Europa, Roma, Settembre ) France G., Gabriele S., Neri S. (2012), Public Debt-Induced Retrenchment in Italian Health Care, European Health Policy Group, spring meeting, Copenaghen, aprile ) Neri S. (2011), Public-Private Partnerships in a decentralised NHS: the case of Italy, Centre for Global Health and Inequality, University of Amsterdam, Workshop Healthcare systems: change and outcomes. Ideas, institutions, actors and reforms, Amsterdam, Novembre ) Pavolini E., Neri S., Cecconi S., Fioretti I. (2011), I fondi sanitari e le trasformazioni del welfare italiano, IV Conferenza Annuale ESPAnet Italia Innovare il welfare. Percorsi di trasformazione in Italia e in Europa, Milano, 29 settembre- 1 ottobre ) Neri S. (2010), Il mercato preso sul serio? Nascita ed evoluzione dei quasi-mercati dei servizi sanitari in Lombardia, XXIV Convegno SISP, Venezia, settembre ) Vicarelli G., Neri S., Pavolini E.(2010), Is decentralisation good for your health? Lessons from the Italian NHS institutional transformations, 17 th World Congress of ISA, Sociology on the Move, Goteborg, luglio ) Bordogna L., Neri S.(2009), Public service employment relations in Italy and France since the 1990s: Convergence towards a NPM programme or different models?, 15 th World Congress of IIRA Sydney, Agosto

13 13) Neri S. (2009), The Development of Health Care Policy and the New Governance of the NHS in Italy, 7 th Espanet Conference The future of the welfare state: paths of social policy innovation between constraints and opportunities, Urbino, settembre ) Neri S. (2009), The evolution of Regional Health Services and the new governance of the NHS in Italy, 8 th International Conference on Health Economics, Management & Policy, Atene, Grecia, giugno e 1-2 luglio ) Neri S. (2009), Convergence and Divergence in the Recent Evolution of the European National Health Services. A Comparison between Italy and England, The European Health Policy Group 18 th meeting Governance of Healthcare Systems, Bologna, aprile ) Vicarelli G., Neri S., Pavolini E, (2008), Changes in the Italian health care system between regionalization and privatization processes, 4 th Transatlantic Dialogue on The Status of Intergovernmental and Multilevel Governance in Europe and US, Milan, June ) Vicarelli G., Neri S., E. Pavolini (2007), Changes in the Italian Health Care System: the Role of Private Providers, Espanet Conference 2007, Vienna, settembre ) Neri S. (2008), Il governo locale della politica sanitaria.. La ristrutturazione dei servizi ospedalieri in Italia negli anni ottanta e novanta, Convegno Internazionale AIS-Sociologia della Salute e della Medicina Il futuro dei sistemi sanitari fra governance e cittadinanza attiva, Pisa, ottobre ) Neri S. (2008), Convergenza e divergenza nell evoluzione recente dei servizi sanitari nazionali. Un confronto tra Regno Unito e Italia, I Conferenza Annuale ESPAnet Italia Le politiche sociali in Italia nello scenario europeo, Ancona, 6-8 novembre ) Neri S. (2008), Processi di privatizzazione dei servizi di cura e disuguaglianze nel lavoro. Il caso delle public-private partnerships, Convegno Nazionale AIS-ELO Le disuguaglianze oggi: territori, società, lavoro, Napoli, maggio ) Neri S., Turati G. (2007), Processi di riorganizzazione della rete ospedaliera: ragioni teoriche, evidenze empiriche e fattori di successo. Il caso della riconversione dei piccoli ospedali in Emilia-Romagna, Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche (CAPP), Dipartimento di Economia Politica- Università degli Studi di Modena e Reggio, luglio ) Neri S. (2005), From gatekeeper to coordinator. La riforma dell assistenza primaria e della Medicina Generale in Italia, Dipartimento di Studi Sociali dell Università di Brescia, DSS Papers Soc ) Allasino E., Bobbio L., Neri S. (2000), Crisi urbane: che cosa succede dopo?, Working Paper Ires Piemonte, n ) Vicarelli G., con la collaborazione di Neri S., Pavolini E. (2006), Le trasformazioni della politica sanitaria in Italia: , versione preliminare, presentato al seminario Prin 2004 Riforma dei servizi pubblici in Italia e in Europa. Problemi di governance ed effetti sulla regolazione del lavoro, Milano, Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano, 30 novembre-1 dicembre

14 ATTIVITÀ DI REFEREE PER RIVISTE INTERNAZIONALI DEI SEGUENTI ARTICOLI 1) Hämeen-Anttila K., Luhtanen S., Airaksinen M., Pohjanoksa-Mäntylä M. (2013), Developing a national medicines information strategy in Finland A stakeholders perspective on the strengths, challenges and opportunities in medicines information, vol. 111, n. 2, pp ) Brenna E. (2011), Quasi-market and cost-containment in Beveridge systems: The Lombardy model of Italy, in Health Policy, vol. 103, n. 2-3, pp ) Price D., Pollock A., Brhlikova P. (2011), Classification problems and the dividing line between government and the market: an examination of NHS Foundation Trust classification in the UK, in Annals of Public and Cooperative Economics, vol. 82, n. 4, pp ATTIVITÀ DI DIDATTICA, DI DIDATTICA INTEGRATIVA E DI SERVIZIO AGLI STUDENTI ATTIVITÀ DI INSEGNAMENTO Attività di insegnamento in corsi universitari (a.a ; ) Docente a contratto di Politiche Sanitarie Comparate (corso di 24 ore), corso di laurea triennale in Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Milano Bicocca (a.a ; ; ; ) Docente di Sociologia Economica (corso di 40 ore), corso di laurea triennale in Economia Europea, Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, Università degli Studi di Milano (a.a ; ; ; ; ; ; ) Docente di Sociologia dell Organizzazione (modulo di 20 ore, corso di 60 ore complessive tenuto con il prof. Lorenzo Bordogna), corso di laurea triennale in Management Pubblico, Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, Università degli Studi di Milano. Il corso dedica un apposito spazio all approfondimento di tematiche relative al management pubblico e all organizzazione sanitaria (a.a ). Docente di Sociologia dell Organizzazione (corso di 40 ore) corso di laurea triennale in Scienze Politiche, Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, Università degli Studi di Milano (a.a ; ; ; ; ; ; ) Affidamento del modulo di Sociologia dei Processi Economici e del Lavoro (10 ore nel , 8 ore negli a.a ; ; , 16 ore negli a.a , , ) del corso di Management Professionale, corso di laurea magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Diagnostiche, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Milano. Il corso è dedicato a tematiche di management, organizzazione e gestione del personale sanitario, affrontate dal punto di vista della sociologia del lavoro e della sociologia delle professioni sanitarie (a.a ; ; ; ; ; ) Affidamento del modulo di Sociologia dei Processi Economici e del Lavoro (16 ore) del corso di Sociologia 14

15 dell Ambiente e delle Popolazioni, corso di laurea magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Milano. Il corso è dedicato alla ricostruzione e analisi delle principali caratteristiche dei sistemi di welfare a livello internazionale. Seminari svolti in qualità di relatore all interno di insegnamenti e laboratori attivati nell ambito di corsi di laurea La regionalizzazione del servizio sanitario nazionale, corso di laurea magistrale in Programmazione e gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Milano Bicocca, Milano, 2 dicembre Decentramento e politiche di concorrenza nel servizio sanitario nazionale, corso di laurea magistrale in Programmazione e gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Milano Bicocca, Milano, 16 febbraio I modelli di organizzazione dei sistemi sanitari. Il caso della Lombardia, corso di laurea magistrale in Programmazione e gestione delle Politiche e dei Servizi Sociali, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Milano Bicocca, Milano, 18 novembre Le misure restrittive della spesa e l impatto sugli enti locali: un confronto europeo, relazione magistrale per il seminario formativo per i supervisori di tirocinio (tenuto assieme al Prof. Enzo Mingione) Povertà, riduzione delle risorse e impatto sul welfare, Corso di laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Milano Bicocca, Milano, 25 febbraio Le politiche sanitarie, Laboratorio di bioetica e Biodiritto, corso di laurea in Scienze Politiche, Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, Università degli Studi di Milano, Milano, 21 marzo Attività di insegnamento svolta presso Istituti di ricerca e Master universitari 2001 Docente del Master in Relazioni Internazionali Europa-America Latina, Università degli Studi di Bologna, all interno del corso L Analisi Organizzativa: Concetti e Problemi. Le lezioni sono state dedicate ai processi di riforma della pubblica amministrazione a livello internazionale (a.a ) Docente del MaPES, corso di perfezionamento in Management dei Processi di Esternalizzazione in Sanità, Università Politecnica delle Marche,Ancona, con lezione dal titolo dal titolo Il mercato in sanità? La concorrenza amministrata in Italia e in Gran Bretagna (a.a ; ) Docente delle Winter School organizzate a febbraio-marzo 2008, novembre 2008 e novembre 2009, dall Istituto per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI), dal titolo L Europa sociale: le politiche dell UE. Le lezioni sono state dedicate all analisi dell evoluzione delle politiche sanitarie dell Unione Europea. 15

16 (a.a ; ; ; ) Docente del Master universitario di II livello in Sistemi Sanitari, Medicine Tradizionali e non Convenzionali (I, II, III, IV edizione), Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Milano Bicocca. Le lezioni sono state e, per l a.a , saranno dedicate all analisi dei modelli regionali di organizzazione e regolazione del sistema sanitario (a.a ) Docente del Master universitario di II livello in Scienze della Prevenzione MSP-APP (attività seminariale nel modulo Expertise, Partecipazione e Decisioni Pubbliche ), Dipartimento di Medicina Traslazionale, Università degli Studi del Piemonte Orientale. Le lezioni sono state dedicate all analisi delle politiche sanitarie a livello internazionale, con particolare riferimento alle politiche di prevenzione e sanità pubblica e all Unione europea. ATTIVITÀ DIDATTICA INTEGRATIVA E DI SERVIZIO AGLI STUDENTI Attività di relatore di tesi di laurea e di dottorato Per il Ph.D. programme in Economic Sociology and Labour Studies (ex Ph.D. programme in Labour Studies) della Graduate School in Social and Political Sciences dell Università degli Studi di Milano, sta seguendo 1 tesi del Ph.D. programme come co-supervisor. A partire dal 2009, per i corsi di laurea della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali dell Università degli Studi di Milano, il candidato ha seguito come relatore 64 elaborati di laurea triennale, 2 tesi di laurea magistrale e 1 tesi di laurea quadriennale. Sempre per i corsi di laurea della stessa Facoltà è stato correlatore di 1 tesi di laurea quadriennale e di 5 tesi di laurea magistrale. Nel periodo , in qualità di docente del corso di laurea in Servizio Sociale della Facoltà di Sociologia dell Università degli Studi di Milano Bicocca (vedi insegnamenti nel curriculum), per questo corso di laurea ha seguito come relatore 4 elaborati di laurea triennale. A partire dal 2008, per i corsi di laurea della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università degli Studi di Milano, il candidato ha seguito come correlatore 4 tesi di laurea magistrale. Attività di tutorato e altra attività didattica integrativa e di servizio agli studenti (a.a ; ; ; ; ) Attività di tutorato degli studenti per il corso di laurea in Management Pubblico (a.a ; ; ) Attività di supporto agli studenti per i soggiorni Erasmus per il corso di laurea in Management Pubblico (a.a ) Cultore della Materia in Teoria delle Organizzazioni Complesse I (docente Prof. Piero Romei) presso la Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Bologna. Nell ambito dell incarico, oltre ad attività di supporto alla didattica e di assistenza alle sessioni di esame, sono state svolte alcune lezioni e seminari all interno del corso. 16

17 (a.a ) Cultore della Materia in Relazioni Industriali (docente Prof. ssa Anna Maria Ponzellini) presso l Università degli Studi di Bergamo (a.a ; ; ; ; ) Cultore della Materia in Sociologia dell Organizzazione (docente Prof. Lorenzo Bordogna, corso di laurea triennale in Scienze dell Amministrazione) e in Sociologia Economica e dell Organizzazione (per gli anni accademici , , , docenti Prof. Lorenzo Bordogna e Prof. Gabriele Ballarino, per gli a.a , docenti Prof. Lorenzo Bordogna e Prof. ssa Renata Semenza, corso di laurea triennale in Organizzazione e Risorse Umane) presso la Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano. Nell ambito dell incarico, oltre ad attività di supporto ai corsi e di assistenza alle sessioni di esame, sono stati svolti interventi nel corso delle lezioni relativi alle tematiche affrontate nei corsi (in particolare nel III modulo del corso di Sociologia dell Organizzazione) (a.a ; ; ; ; ) Incarico per lo svolgimento di attività didattiche integrative e compiti didattici extra-curricolari in Sociologia dell Organizzazione e in Sociologia Economica e dell Organizzazione, presso la Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano. Oltre ad attività di supporto alla didattica, di assistenza alle sessioni di esame e di tutoraggio degli studenti, sono stati tenuti cicli di lezioni (due ore per ogni lezione), nel numero di tre lezioni per il , otto per il , nove nel , sette per il e nove per il , finalizzate alla preparazione agli esami per gli studenti lavoratori non frequentanti (ma aperte a tutti gli studenti) (a.a ; ) Svolgimento di un ciclo di lezioni serali (nove lezioni nel , sei lezioni nel , due ore per lezione) per il corso di Sociologia dell Organizzazione, corso di laurea triennale in Management Pubblico, Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano, finalizzate alla preparazione agli esami per gli studenti lavoratori non frequentanti (ma aperte a tutti gli studenti). ATTIVITÀ ISTITUZIONALI, ORGANIZZATIVE E DI SERVIZIO Dal (a.a , , ; ; ; 2014; ), membro del Collegio dei docenti del Ph.D. programme in Economic Sociology and Labour Studies (ex Ph.D. programme in Labour Studies) della Graduate School in Social and Political Sciences, Università degli studi di Milano. Dal (a.a , , ; ; ; 2014; ), membro della Commissione pratiche studenti per i corsi di laurea in Management Pubblico e Amministrazioni e Politiche Pubbliche, Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, Università degli Studi di Milano. Dal (a.a ; ; ), membro della Commissione paritetica docenti-studenti per il corso di laurea in Management Pubblico, Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, Università degli Studi di Milano. Dal (a.a ; ), responsabile TEC per il corso di laurea in Management Pubblico, Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, Università degli Studi di Milano. 17

18 Per gli a.a e , responsabile della collana dei working paper del Dipartimento Studi del Lavoro e del Welfare, Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano. Membro della Commissione di concorso per l ammissione al Ph.D. programme in Labour Studies (xxvii ciclo, a.a ) della Graduate School in Social and Political Sciences, Università degli Studi di Milano. Membro della Commissione di concorso per la selezione di due studenti tutor, per gli studenti dei corsi di laurea in Management Pubblico e Amministrazioni e Politiche Pubbliche, Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali, Università degli Studi di Milano (a.a ; ). Membro del Comitato di redazione della rivista Autonomie locali e servizi sociali (da giugno Vedi documentazione allegata). Membro del Comitato organizzatore del IX convegno nazionale dell AIS-Associazione Italiana di Sociologia Stati, nazioni, società globale: sociologicamente, Milano, settembre Membro dei seguenti centri di ricerca interdipartimentali della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali dell Università degli Studi di Milano: - WTW (Work, Training, Welfare); - Icona (Centro interdipartimentale per l innovazione e il cambiamento organizzativo nell amministrazione pubblica); - Osservatorio sulla criminalità organizzata (da giugno 2014). Membro delle seguenti associazioni scientifiche: AIS Associazione Italiana di Sociologia, in cui è iscritto alla sezione ELO (Economia, Lavoro, Organizzazioni) e alla sezione di Sezione di Sociologia della Salute e della Medicina; ESPAnet (The European Network for Social Policy Analysis) Italia; SASE (The Society for the Advancement of Socio-Economics); EHPG (European Health Policy Group); SACS (Salute-Cura-Società). ALTRE INFORMAZIONI Formazione 1997 Laurea in Scienze Politiche, indirizzo politico-amministrativo, conseguita in data 11 luglio 1997 presso la Facoltà di Scienze Politiche dell Università degli Studi di Bologna, con votazione 110/110 e lode. Tesi in Teoria delle Organizzazioni Complesse I, dal titolo La carta dei servizi della scuola tra adempimento formale e svolta gestionale, relatore Prof. Piero Romei Diploma di Master con lode in Analisi delle Politiche Pubbliche (direttore Prof. Luigi Bobbio), conseguito presso il Corep, Torino, in data 15 gennaio Nell ambito del Master ha svolto attività di consulenza, nel periodo luglio-dicembre 1997, presso la Corte dei conti, Sezione Relazioni al Parlamento, Roma, con tesi finale, redatta assieme al Dott. Marco Sisti, dal titolo Verso un sistema di monitoraggio delle politiche pubbliche per la Corte dei conti: il caso dei trasporti rapidi di massa, relatore Prof. Pier Vincenzo Bondonio. 18

19 7004 Dottorato di ricerca in Sociologia Economica (XVl cicto, ), conseguito in data 30 marzo zooa presso t'u-niversità degti studi di Brescia, con tesi dat titoto,,concorrenza, cooperazione e programmazio-ne. I quasi-mercati dei servizi sanitari in Itatia e Gran Bretagnu", retatori Érof. Lorenzo Bordogna e Prof. ssa Maria Giovanna vìiàietri. Nett,amblto det, dottorato, da febbraio a maggio ha.trascorso un p"rloaò di studi in Gran Bretagna presso ta Pubtic Heatth Poticy Unit, Schoot of Pubtic F"ii.V, U.iversity CotLege Lonaon,'e p-resso il Department of Politics, School of Social and Éotiticat Studies,The University of Edinburgh' Conoscenza de[[e linque straniere : ingtese, francese' Le dichiarazioni rese nel presente curricutum sono da 445t2000. ritenersi rilasciate ai sensi degti artt. 46 e 47 det DPR n' It presente curricutum, non contiene dati sensibiti e dati giudiziari di cui att'art.4, comma 1, tettere d) ed e) det D.Lgs n It sottoscritto dichiara di essere consapevote che nel rispetto dette regote di trasparenza. previste datta tegge e come stabitito dat bando di concorso, i curricuta di tutti candidati saranno pubbticati sut sito web dett'università degti studi di Mitano entro 30 giorni datta scadenza det termine di presentazione dette domande' Data 10 settembre 2014 Luogo Stefano Neri 19

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione

Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione 1 di 11 ID_Candidato 19 Nome Cognome Candidato a Direttore Amministativo Dati anagrafici e Domanda di Iscrizione fabrizio di bella Data_Nascita 31/01/1962 Luogo_Nascita Provincia_Nascita Residenza_Comune

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma

84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Franco Leccese 84, via Angelica Balabanoff,00155, Roma Telefono 3461722196 Fax Email Nazionalità

Dettagli

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.

QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana. ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05. QUEST La certificazione per le politiche di mobilità urbana ISIS Istituto di Studi per l Integrazione dei Sistemi MobyDixit Bologna 23.05.2013 Il progetto QUEST Gli obiettivi Offrire supporto alle città

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO

STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO STUDIO DELLA DIFFUSIONE DI INTERNET IN ITALIA ATTRAVERSO L USO DEI NOMI A DOMINIO di Maurizio Martinelli Responsabile dell Unità sistemi del Registro del cctld.it e Michela Serrecchia assegnista di ricerca

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

I laureati magistrali in Scienze Statistiche

I laureati magistrali in Scienze Statistiche http://www.safs.unifi.it I laureati magistrali in Scienze Statistiche I nostri testimonial Nota: la Laurea Magistrale in Statistica, Scienze Attuariali e Finanziarie è stata attivata nell a.a. 2012/2013

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

Dr. Maurizio Apicella

Dr. Maurizio Apicella Dr. Maurizio Apicella Nato a Campagna (SA) il 2.2.1962 Residente in Roma Coniugato con 2 figli FORMAZIONE 1985 Laurea in Giurisprudenza, Università di Salerno 1987 Master Formez per Consulenti di Direzione

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD)

LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) LINEE GUIDA per la compilazione della Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) Indice 1. Le basi normative e aspetti generali 2. Parte I: obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO )

UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE FACOLTÀ DI ECONOMIA ESTRATTO DA REGOLAMENTO SUI REQUISITI E SULLA PROCEDURA DI RECLUTAMENTO DI RICERCATORI E DOCENTI (IL REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO ) 1 Requisiti

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1

SUA-RD. Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara. 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 SUA-RD Presidio Qualità Ateneo Università di Ferrara 8 Gennaio 2015 Presidio Qualità Ateneo 1 Finalità della presentazione Questa presentazione ha lo scopo di esaminare le modalità di compilazione della

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano GO FAR! Comenius Regio Project La matematica ci fa andare lontano MA QUALE DISTANZA? IL PARTERNARIATO ITALIANO USR-EMILIA ROMAGNA DS Rosanna Rossi Coordinator Prof. Annalisa Martini Collaborator Dr. Monica

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome MONTU DOMENICO Data di nascita 26-03-1956 Amministrazione ASL CN1 Incarico attuale DIRETTORE SISP AMBITO FOSSANO-SALUZZO SAVIGLIANO Numero telefonico ufficio

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli