CRITERI DI MASSIMA PER LA VALUTAZIONE DEL CURRICULUM COMPLESSIVO DEI CANDIDATI E DELLE LORO PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CRITERI DI MASSIMA PER LA VALUTAZIONE DEL CURRICULUM COMPLESSIVO DEI CANDIDATI E DELLE LORO PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE"

Transcript

1 ALLEGATO A CRITERI DI MASSIMA PER LA VALUTAZIONE DEL CURRICULUM COMPLESSIVO DEI CANDIDATI E DELLE LORO PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE La Commissione giudicatrice della procedura di valutazione comparativa per la copertura di n. 1 posto di professore universitario di ruolo di prima fascia per il settore scientifico-disciplinare BIO09 presso la Facoltà di Scienze Motorie dell Università degli Studi di Napoli Parthenope, codice identificativo del bando O/03/2008, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 50 del 27/06/2008, determina i seguenti criteri di massima: Per quanto riguarda la valutazione del curriculum, dei titoli e delle pubblicazioni scientifiche, stabilisce quanto segue: 1) curriculum complessivo del candidato e pubblicazioni scientifiche a) originalità ed innovatività della produzione scientifica e rigore metodologico; b) apporto individuale del candidato, analiticamente determinato nei lavori in collaborazione; c) congruenza della attività del candidato con le discipline ricomprese nel settore scientifico disciplinare BIO/09, ovvero con tematiche interdisciplinari che le comprendono; d) rilevanza scientifica della collocazione editoriale delle pubblicazioni e loro diffusione all'interno della comunità scientifica; e) continuità temporale della produzione scientifica anche in relazione all evoluzione delle conoscenze nello specifico settore disciplinare. Verranno prese in esame solo le pubblicazioni risultanti nell elenco dei titoli sottoposti alla valutazione e allegato al curriculum presentato con la domanda di partecipazione. Al fine di valutare il curriculum scientifico complessivo la commissione farà anche ricorso a parametri bibliometrici riconosciuti in ambito scientifico internazionale. La Commissione, inoltre, stabilisce che riguardo alle pubblicazioni in collaborazione con uno dei Commissari o con terzi si terranno in considerazione elementi di giudizio che permettano di valutare l autonomia scientifica del candidato, quali l ordine dei nomi, la posizione di corresponding author, il documentato ruolo di coordinatore di progetti di ricerca, la titolarietà di fondi per la ricerca assegnati da enti nazionali ed internazionali, nonché la coerenza delle pubblicazioni presentate con il resto della produzione scientifica del candidato. Si terrà inoltre conto delle dichiarazioni di Commissari e di terzi coautori di lavori dei candidati. 2) Costituiscono, in ogni caso, titoli da valutare specificamente quelli di cui all art. 4 comma 4 del regolamento di cui al D.P.R. 23/03/2000 n. 117 ed in particolare: a. L attività didattica svolta anche all estero; b. I servizi prestati negli atenei e negli enti di ricerca italiani e stranieri; c. L attività di ricerca, comunque svolta, presso soggetti pubblici e privati, italiani e stranieri; d. I titoli di dottore di ricerca e la fruizione di borse di studio finalizzate all attività di ricerca; e. Organizzazione, direzione e coordinamento di gruppi di ricerca; f. Il coordinamento di iniziative in campo didattico e scientifico svolte in ambito nazionale ed internazionale; g. Il servizio prestato nei periodi di distacco presso soggetti di cui all art.3 comma 2, del D.Lgs. 27/07/99 n Verranno inoltre valutati: 1) La capacità di saper eseguire autonomamente ricerca scientifica di elevata qualità nell ambito delle discipline comprese nel settore BIO/09; 2) Il riconoscimento delle pubblicazioni prodotte in ambito internazionale; 3) L attribuzione diretta al candidato di finanziamenti per l attività di ricerca; 4) L attività documentata di peer review per giornali scientifici internazionali ed Agenzie di finanziamento della ricerca. Per quanto riguarda la prova didattica, si proporrà a ciascun candidato la scelta di un tema nell ambito dei tre temi estratti a sorte tra cinque predisposti dalla Commissione. Il tema scelto, che riguarderà argomenti

2 fondamentali di Fisiologia, formerà l oggetto di una lezione di 45 minuti da tenersi a distanza di 24 ore dall assegnazione. La prova sarà giudicata in base alla validità, alla completezza e all aderenza del contenuto al tema scelto, nonché alla chiarezza e alla precisione della esposizione.

3 ALLEGATO B CURRICULA CANDIDATO: PROF. ABRESCIA PAOLO Nato a Salerno l 11/7/1948. Laureato in Chimica nel 1972 (Università di Napoli). Contrattista dal 1975 ed in seguito ricercatore confermato dal 1982 presso l Università di Napoli. Professore associato di Fisiologia (settore BIO/09) presso la Facoltà di Scienze MFN dell Università di Napoli Federico II dal 1992, confermato dal Ha svolto attività didattica istituzionale nel Settore BIO/09 presso la Facoltà di Scienze MFN (Corso di Laurea in Scienze Biologiche e Biotecnologie) e di Medicina (CdL di Tecnico di Laboratorio Biomedico). Un periodo di lavoro all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. AICARDI GIORGIO Nato a Bologna il 25/9/1955. Laureato con lode in Farmacia nel 1979 (Università di Bologna). Specialista in Farmacologia Applicata nel Ricercatore in Fisiologia Generale dal 1983 (confermato nel 1986) e successivamente Professore Associato di Fisiologia Generale dal 1992 (confermato nel 1995) presso la Facoltà di Farmacia dell Università di Bologna. Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea in Farmacia e Chimica e Tecnologia Farmaceutiche. Periodo di un anno di ricerca all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. BABILONI FABIO Nato a Roma il 21/2/1961. Laureato con lode in Ingegneria Elettronica nel 1986 (Università di Roma La Sapienza). Tecnico Laureato presso l Istituto di Fisiologia Umana dell Università di Roma La Sapienza dal 1989 al 1999, Ricercatore dal 2000 al 2002 e successivamente Professore Associato di Fisiologia Umana presso il Dipartimento di Fisiologia e Farmacologia dell Università di Roma La Sapienza, confermato nel Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea della Facoltà di Medicina dell Università di Roma. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. BALLERINI LAURA Nata a Firenze il 24/3/1961. Laureata con lode in Medicina e Chirurgia nel 1988 (Università di Firenze). Specialista in Farmacologia nel Ricercatore nel settore E06A Fisiologia Umana nel 1995 presso la SISSA. Professore Associato presso la Facoltà di Psicologia dell Università di Trieste dal Attività didattica istituzionale nel SSD BIO/09 presso la stessa Facoltà. Lungo soggiorno di ricerca all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. BATTAGLIA MAYER ALESSANDRA Nata a Roma il 7/6/1965. Laureata in Matematica nel 1991 (Università di Roma La Sapienza). Dottore di Ricerca in Neurofisiologia nel Ricercatore per il settore BIO/09 presso l Università di Roma La Sapienza dal 2001 e successivamente Professore Associato di Fisiologia dal 2005, confermato nel 2008 presso l Università di Roma La Sapienza. Ha svolto attività didattica istituzionale di Fisiologia nei Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia, nel Corso di Laurea delle Professioni Sanitarie (Infermieristica) e in Scuole di Specializzazione (Psichiatria, Farmacologia, Medicina Aerospaziale). Periodo di due anni di ricerca all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. BIAGINI GIUSEPPE Nato a Sassuolo (MO) il 10/7/1962. Laureato con lode in Medicina e Chirurgia nel 1988 (Università di Modena). Specializzato in Endocrinologia nel Ricercatore per il settore BIO/09 presso l Università di Modena dal 1995, confermato nel Professore Associato di Fisiologia dal 2005 presso l Università di Modena, confermato nel Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie (Dietistica, Tecnico di Laboratorio Biomedico, Igienisti Dentali) e nel Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Lunghi periodi di ricerca all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. BOSCO GIANFRANCO Nato a Militello V.C. (CT) il 16/1/1966. Laureato con lode in Medicina e Chirurgia nel 1990 (Università di Catania). Dottore di Ricerca in Fisiopatologia del sistema nervoso periferico nel Ricercatore presso l Università di Roma Tor Vergata dal 2000 e successivamente Professore Associato nel Ha svolto attività didattica istituzionale di Fisiologia nei Corsi di Laurea in Ingegneria Medica, Medicina e Chirurgia, Logopedia e Scienza e Tecnica dello Sport. Lunghi periodi di lavoro all estero presso l University of Minnesota

4 ( ). Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. BUCHERELLI CORRADO Nato a Firenze il 3/8/1949. Laureato con lode in Farmacia nel 1972 ed in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche nel 1973 (Università di Firenze). Assistente ordinario presso la cattedra di Fisiologia Generale della Facoltà di Farmacia dell Università di Firenze dal 1980 al Professore Associato dal 1987 per l insegnamento di Fisiologia Generale presso la Facoltà di Farmacia dell Università di Firenze. Ha svolto attività didattica istituzionale di Fisiologia Generale nei Corsi di Laurea in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche, Controllo di Qualità nel Settore Industriale Farmaceutico,Tossicologia dell Ambiente. Vari soggiorni di ricerca all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. DE STEFANO MARIA EGLE Nata a Napoli il 23/1/1963. Laureata con lode in Scienze Biologiche nel 1986 (Università di Roma La Sapienza). Dottore di Ricerca in Biologia Evoluzionistica nel Ricercatore per il settore E04A-Fisiologia Generale nel Professore Associato per il settore BIO/09 Fisiologia Generale nel 2006 presso la Facoltà di Scienze MFN dell Università di Roma La Sapienza. Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea in Chimica, in Neurobiologia, in Scienze Biologiche. Lungo periodo di studio all estero dal 1991 al Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. FABBRI ELENA Nata a Varese il 19/4/1958. Laureata con lode in Scienze Biologiche nel 1980 (Università di Ferrara). Diploma post-universitario di perfezionamento in Chimica nel Tecnico Laureato presso l Istituto di Fisiologia Generale dell Università di Ferrara nel Ricercatore della Facoltà di Farmacia nel Professore Associato per il settore E04A - Fisiologia Generale presso l Università di Bologna nel Ha svolto attività didattica istituzionale per il Corso di Laurea in Scienze Ambientali dell Università di Bologna, sede di Ravenna, dall A.A. 1998/99 ad oggi. Periodi di lavoro all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: DOTT.SSA. FABRI MARA Nata a Pisa il 19/12/1957. Laureata con lode in Scienze Biologiche nel 1981 (Università di Pisa). Dottore di Ricerca in Discipline Neurologiche e Neurosensoriali nel Ricercatore della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Ancona nel 1988, confermato nel Ricercatore per il settore BIO/09 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università Politecnica delle Marche dal Ha svolto attività didattica istituzionale per i Diplomi universitari (e poi per i Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie) e per le Scuole di Specializzazione della Facoltà di Medicina per quanto riguarda l insegnamento di Fisiologia presso l Università di Ancona; per il Corso di Laurea specialistica in Scienza degli Alimenti e della Nutrizione per la Facoltà di Agraria. Lungo periodo di lavoro all estero dal 1989 al Presenta 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. FELICI FRANCESCO Nato a Tripoli (Libia) il 4/11/1957. Laureato con lode in Medicina e Chirurgia nel 1982 (Università di Roma La Sapienza). Specializzazione in Medicina dello Sport nel Ricercatore Universitario gruppo di discipline n. 69 nel 1983, confermato nel Professore associato per il settore BIO/09 nel 2002, confermato nel Ha svolto attività didattica istituzionale per i Corsi di Laurea in Scienze Motorie, Medicina e Chirurgia, Scuole di Specializzazione e Scuole dirette a fini speciali presso l Università di Roma La Sapienza. Periodi di lavoro all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. FUCILE SERGIO Nato a Roma il 29/9/1967. Laureato in Fisica nel 1992 (Università di Roma La Sapienza). Dottore di Ricerca in Medicina Sperimentale nel Ricercatore per il settore BIO/09 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Roma La Sapienza nel 2000, confermato nel Professore associato dal 2007 per il settore BIO/09 presso la Prima Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Roma La Sapienza. Ha svolto attività didattica istituzionale per i Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia e delle Professioni Sanitarie, Scuole di Specializzazione. Vari periodi di lavoro all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. GRASSI SILVAROSA Nata a Carrara (Massa-Carrara) il 2/1/1954. Laureata in Scienze Biologiche nel 1977 (Università di Pisa). Ricercatore confermato presso l Istituto di Fisiologia Umana dell Università di Perugia dal 1980 al 2000 e successivamente Professore Associato nel settore BIO/09 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Perugia nel 2000, confermato nel Ha svolto attività didattica istituzionale per i Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, Professioni Sanitarie e Scuole di Specializzazione presso l Ateneo di appartenenza. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini.

5 CANDIDATO: PROF. IMERI LUCA Nato a Monza (Milano) il 28/3/1960. Laureato con lode in Medicina e Chirurgia nel 1986 (Università di Milano). Tecnico Laureato presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Milano dal 1988 al 1994, successivamente Ricercatore nel 1994, confermato nel Professore Associato per il settore BIO/09 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Milano dal 2001, confermato nel Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria, Professioni sanitarie e Scuole di specializzazione medico-chirurgiche. Lungo periodo di lavoro all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. LEANZA GIAMPIERO Nato a Catania il 23/2/1959. Laureato con lode in Scienze Biologiche nel 1983 (Università di Catania). Dottore di Ricerca in Fisiologia e Biochimica Comparata nel Ricercatore presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Catania nel 2000 e successivamente Professore Associato nel SSD BIO/09 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Trieste nel Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia, Biotecnologie Mediche, Scienze della Riabilitazione, Psicologia e Lauree delle professioni sanitarie. Lunghi soggiorni di ricerca all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: DOTT. MELONE MARCELLO Nato a Fano (PS) l 8/1/1970. Laureato con lode in Medicina e Chirurgia nel 1994 (Università di Ancona). Specializzazione in Psichiatria nel Ricercatore presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Ancona nel 1998, confermato nel Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, delle Professioni sanitarie e di Bioingegneria. Periodo di lavoro all estero. Presenta n. 24 pubblicazioni nei termini CANDIDATO: PROF. MONDA MARCELLINO Nato a Napoli il 12/1/1959. Laureato con lode in Medicina e Chirurgia nel 1983 (Università di Napoli). Specializzazione in Medicina Interna nel 1988 ed in Medicina dello Sport nel Tecnico Laureato presso la prima Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Napoli dal 1987 al 2001, successivamente Professore Associato per il settore E04B presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia della Seconda Università di Napoli nel 2001, confermato nel Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea delle Professioni sanitarie ed in Scuole di Specializzazione medico-chirurgiche presso l Università Parthenope di Napoli. Lungo periodo di lavoro all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. MORENO MARIA Nata a Napoli il 27/6/1965. Laureata in Scienze Biologiche nel 1989 (Università di Napoli). Dottore di Ricerca in Fisiologia nel Ricercatore presso la Facoltà di Scienze MFN dell Università del Sannio nel 1996, Professore Associato per il settore BIO/09 nel 2002, confermato nel Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea in Scienze Biologiche presso l Ateneo di appartenenza. Vari periodi di lavoro all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. MULE FLAVIA RITA Nata a Palermo l 1/11/1957. Laureata con lode in Scienze Biologiche nel 1980 (Università di Palermo). Ricercatore presso la Facoltà di Scienze MFN dell Università di Palermo dal Professore associato presso la Facoltà di Farmacia dell Università della Calabria nel 1998 e dal 2001 presso la Facoltà di Scienze MFN dell Università di Palermo. Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea in Scienze Biologiche, Scienze Ambientali, Conservazione e valorizzazione delle biodiversità, Biotecnologie, Farmacia, CTF e Scuola di Specializzazione in Scienza dell Alimentazione nelle Università di appartenenza. Ha svolto un periodo di lavoro all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. NEGRI CESI PAOLA Nata a Milano il 4/3/1954. Laureata in Farmacia nel 1977 (Università di Milano). Specializzata in Endocrinologia Sperimentale nel Ricercatore confermato per il settore BIO/09 presso la Facoltà di Farmacia dell Università di Milano nel 1980, Professore associato nel 2001, confermato nel Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea in Biotecnologie Farmaceutiche, Tecniche Erboristiche, CTF. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. PALMERI AGOSTINO Nato a Misterbianco (CT) il 24/11/1957. Laureato con lode in Medicina e Chirurgia presso l Università di Palermo. Specializzato in Neurologia nel 1987 ed in Medicina dello Sport nel Dottore di Ricerca in

6 Scienze Biomediche Applicate nel Collaboratore Tecnico presso l Università di Catania dal 1990, Ricercatore presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Catania per il settore E04B nel 1996, confermato nel Professore associato nel 2001 per il settore BIO/09 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Catania, confermato nel Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia, Scienze Motorie, Professioni sanitarie, Scuole di specializzazione medicochirurgiche. Periodo di lavoro all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. PESSIA MAURO Nato a Isola del Liri (FR) il 20/4/1961. Laureato in Farmacia nel 1986 (Università di Roma La Sapienza). Specialista in Ricerca Biomedica nel 1993 presso l Istituto Mario Negri. Professore a contratto per il corso di Fisiologia Umana della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Udine dal 2000 al Professore associato presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Perugia dal Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia, Scienze infermieristiche e Biotecnologie mediche. Lungo periodo di lavoro all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. STANZANI STEFANIA Nata a Roma il 5/1/1948. Laureata con lode in Scienze Biologiche nel 1970 (Università di Catania). Professore stabilizzato di Fisiologia Generale nel 1978, professore associato di Fisiologia Generale presso la Facoltà di Scienze MFN dell Università di Catania nel Ha svolto attività didattica istituzionale nei Corsi di Laurea in Scienze Biologiche presso l Ateneo di appartenenza. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini. CANDIDATO: PROF. TANCREDI VIRGINIA Nata a Roma il 23/8/1956. Laureata con lode in Medicina e Chirurgia nel 1980 (Università di Roma La Sapienza). Assegnista CNR dal 1982 al Ricercatore presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Roma Tor Vergata nel 1984, confermato nel Professore associato nel 2001, confermato nel Ha svolto attività didattica istituzionale per i Corsi di Laurea in Odontoiatria, Medicina e Chirurgia, Scienze Motorie, Professioni sanitarie, Ingegneria medica e Scuole di Specializzazione medicochirurgiche. Lungo periodo di lavoro all estero. Presenta n. 25 pubblicazioni nei termini.

7 ALLEGATO C GIUDIZI INDIVIDUALI CANDIDATO: PROF. ABRESCIA PAOLO Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati, tutti in collaborazione, sono quasi sempre attinenti al settore BIO/09. La ricerca riguarda prevalentemente il ruolo della aptoglobina e della apolipoproteina A-1, lo stress ossidativo, l apoptosi, i radicali liberi, gli antiossidanti, il liquido e le proteine dello sperma e il follicolo ovarico. Le metodiche utilizzate sono adeguate e i risultati ottenuti significativi. I lavori sono pubblicati su riviste internazionali con un buon IF. L apporto scientifico del candidato si evince sia dalla continuità dei temi trattati che dalla collocazione del suo nome come primo o ultimo autore nella quasi totalità dei lavori presentati. Dall esame del curriculum e da quanto detto sopra, il candidato dimostra una ampia attività didattica, una personalità scientifica ben delineata, dotata di un buon livello di maturità e autonomia. Prof. Fabio Benfenati L interesse scientifico del Prof. Abrescia si è principalmente concentrato su tematiche di biologia molecolare, chimica biologica e fisiologia veterinaria, come testimoniato da numerose pubblicazioni su riviste internazionali di buon livello ed in un caso di prestigio. Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (25 in riviste internazionali sottoposte a peer review), riguardano, tra l altro, lo studio dei processi di trascrizione e traduzione dei geni codificanti per proteine presenti nel liquido spermatico, del corredo proteico ed antigenico del liquido seminale e dei meccanismi coinvolti nel controllo della fertilità e del danno ossidativo.. Gli argomenti trattati sono solo in parte pertinenti con il SSD BIO/09 Fisiologia. Nelle pubblicazioni presentate, le tematiche di ricerca sono svolte con competenza ed è possibile evidenziare un chiaro contributo del candidato, pur nella molteplicità dei temi affrontati, dalla sua presenza come 1 (in una pubblicazione) e soprattutto come ultimo autore in 23 delle 25 pubblicazioni presentate, dall attribuzione di finanziamenti per attività di ricerca da parte di agenzie nazionali e dall attività di revisore. Nel complesso, dai titoli presentati si deduce che il candidato è un ricercatore serio e preparato, dotato di notevole esperienza ed in grado di affrontare linee di ricerca autonome di buon livello e coordinare un gruppo di ricerca. Giudizio: molto buono, ma con parziale pertinenza al settore. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca ha riguardato i meccanismi di regolazione della sintesi proteica; la struttura funzionale del DNA, in particolare la regolazione della sintesi e il ruolo fisiologico di una proteina (RSV IV) secreta dalle vescichette seminali di ratto; e la relazione tra antigeni tipo-rsv IV e lo stato ormonale androgeno nell uomo. Si è occupato anche dello studio delle difese antiossidanti nei liquidi corporei. Ha prodotto numerose pubblicazioni di rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di prestigio, molto spesso come autore principale. La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata dalla numerosità delle citazioni. La collaborazione con altri gruppi, quasi esclusivamente locali, non è rilevante. Ha coordinato progetti di ricerca locali. Ha ottenuto fondi di ricerca dal CNR, dalla Regione Campania, dal Ministero della salute e da altre agenzie di finanziamento locali. Organizzazione, direzione e coordinamento di gruppi di ricerca, solo locali. Ha svolto attività di valutatore per riviste scientifiche e in commissioni di concorso per ricercatori. Sulla base di questa analisi il candidato è considerato meritevole di considerazione per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca Le ricerche sono incentrate sullo studio del liquido seminale e stato redox. Produzione continua e di discreto livello, quasi sempre rientrante nei canoni del settore BIO/09. Il candidato è spesso posizionato in posizione preminente tra gli autori. Prof. Giovanni Vacca L attività scientifica del candidato riguarda essenzialmente alcuni aspetti della biologia della funzione riproduttiva. Nel sesso maschile sono stati oggetto di studio la regolazione della sintesi ed il ruolo fisiologico

8 della proteina RSV IV e di antigeni ad essa correlati nel plasma seminale e negli spermatozoi sia nell animale da esperimento che nell uomo e il ruolo della proteina gp17, antigene di rivestimento spermatico umano affine ad un antigene secreto da cellule tumorali mammarie. Per quanto riguarda il sesso femminile, sono stati indagati il ruolo e le funzioni della aptoglobina nella sintesi degli steroidi follicolari e nella genesi dell ipercolesterolemia, la sintesi e l utilizzo da parte follicolare di sostanze antiossidanti e la risposta a livello ematico, follicolare e del latte allo stress ossidativo. Oggetto di studio recente, infine, il ruolo dell aptoglobina nei processi di immunosoppressione e neurodegenerativi. L attività scientifica del candidato è di buon livello, omogenea per quanto attiene alle linee di ricerca e di buona collocazione editoriale delle pubblicazioni. La continuità temporale della produzione scientifica, la sua congruità con le discipline del settore e l evidente apporto individuale del candidato permettono di delineare una buona personalità scientifica. CANDIDATO: PROF. AICARDI GIORGIO Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati sono tutti in collaborazione e pertinenti al settore BIO/09. L ambito della sua ricerca è vario e va dalla percezione visiva del movimento alla modulazione dei canali ionici voltaggio-dipendenti, dalla plasticità sinaptica alla formazione della memoria e alla dipendenza da alcool e cocaina. Le metodiche utilizzate sono adeguate e i risultati ottenuti significativi. I lavori sono pubblicati su riviste internazionali, alcune prestigiose e con buon IF totale. Dall esame della carriera scientifica e dal fatto che appare come primo od ultimo nome in un buon numero delle pubblicazioni presentate risulta il contributo individuale del candidato. L attività didattica svolta è molto ben documentata. Dall esame del curriculum e da quanto detto sopra il candidato dimostra di avere una buona personalità scientifica, autonomia di ricerca ed adeguata esperienza didattica. Prof. Fabio Benfenati L interesse scientifico del Prof. Aicardi si è principalmente concentrato su tematiche di neurofisiologia cellulare ed integrativa, ed il candidato ha ottenuto numerose pubblicazioni su riviste internazionali di livello molto buono e talora di prestigio come EMBO J. o PNAS. Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (25 in riviste internazionali sottoposte a peer review) riguardano inizialmente lo studio della percezione visiva e del movimento e, successivamente, la modulazione dei canali ionici voltaggio-dipendenti, i meccanismi della plasticità sinaptica a livello dell ippocampo e la loro modulazione ad opera di segnali extracellulari come le neurotrofine o di diete chetogeniche. Gli argomenti trattati sono pertinenti con il SSD BIO/09 Fisiologia. Nelle pubblicazioni presentate, le tematiche di ricerca, non sempre omogenee, sono tuttavia svolte con competenza ed è possibile evidenziare il contributo autonomo del candidato sia dalla sua presenza come 1 (5 lavori) o ultimo (6 lavori) autore, sia dall attribuzione di diversi finanziamenti da agenzie di ricerca nazionali. Nel complesso, dai titoli presentati si deduce che il candidato è un ricercatore serio e preparato, dotato di notevole esperienza ed in grado di affrontare linee di ricerca autonome di buon livello e coordinare un gruppo di ricerca. Giudizio: molto buono. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca ha riguardato lo studio della percezione visiva del movimento; la modulazione dei canali ionici voltaggio dipendenti; la plasticità sinaptica in relazione alla formazione della memoria e la dipendenza da sostanze d abuso. Ha prodotto numerose pubblicazioni di rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di prestigio, ma raramente come autore principale. La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata dalla numerosità delle citazioni. Ha ottenuto fondi di ricerca nazionali. Ha svolto attività didattica anche all estero. Ha svolto per un anno attività di ricerca in un ateneo straniero. Ha organizzato e diretto gruppi di ricerca locali. Ha svolto attività di revisore per progetti di ricerca, per articoli scientifici e in concorsi di associati e ricercatori. Sulla base di questa analisi, il candidato è considerato meritevole di considerazione per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca

9 Il candidato si è interessato di canali ionici e plasticità sinaptica, La produzione scientifica del candidato è di buon livello, la posizione del candidato tra gli autori in alcune delle pubblicazioni presentate ne dimostra il ruolo spesso trainante. La produzione rientra nei canoni della disciplina per cui concorre. Prof. Giovanni Vacca L attività scientifica del candidato riguarda principalmente, oltre ad alcuni aspetti della percezione visiva del movimento, la modulazione dei canali ionici voltaggio-dipendenti, la plasticità sinaptica, la formazione della memoria e la dipendenza da sostanze di abuso. L attività scientifica del candidato è di buon livello, benché non sempre si evinca in modo evidente l entità del contributo personale. La collocazione editoriale delle pubblicazioni, la congruità con le discipline del settore e la continuità temporale della produzione permettono di delineare una discreta personalità scientifica. CANDIDATO: PROF. BABILONI FABIO Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati, tutti in collaborazione spesso con un elevato numero di altri autori, sono quasi sempre pertinenti al settore BIO/09. Il campo della ricerca è quello della neurofisiologia e della bioingegneria in cui utilizza principalmente tecniche di EEG ad alta risoluzione. Le metodiche utilizzate sono adeguate e i risultati ottenuti significativi. I lavori presentati hanno un IF totale molto buono e sono in parte pubblicati su riviste internazionali prestigiose. Il contributo individuale ai lavori presentati risulta evidente dall esame della carriera scientifica e dal fatto che il suo nome risulta primo o ultimo in un buon numero di essi. L attività didattica svolta è documentata e rivolta principalmente a corsi per master e dottorato. Dall esame del curriculum e da quanto sopra mostrato risulta evidente che il candidato ha acquisito una buona personalità scientifica, una buona autonomia di ricerca ed una adeguata esperienza didattica. Prof. Fabio Benfenati L interesse scientifico del Prof. Babiloni si è principalmente concentrato su tematiche di neurofisiologia corticale, come testimoniato da numerose pubblicazioni su riviste internazionali di livello molto buono e talora di prestigio. Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (25 in riviste internazionali indicizzate) riguardano, tra l altro, lo studio di vari aspetti della fisiologia corticale (functional connectivity, ritmogenesi, memoria, capacità predittiva, motor planning) in condizioni fisiologiche e patologiche (m. di Alzheimer, tetraplegia) utilizzando metodiche innovative volte a migliorare la risoluzione spaziale dei segnali EEGrafici, alla loro fusione multimodale con le informazioni contestuali ottenute con fmri e magnetoencefalografia ed alla creazione di algoritmi per ricostruire relazioni funzionali tra diverse aree cerebrali. Gli argomenti trattati sono pertinenti con il SSD BIO/09 Fisiologia. Nelle pubblicazioni presentate, le tematiche di ricerca e le tecniche utilizzate sono innovative e svolte con competenza e rigore; il contributo del candidato alle ricerche svolte, nonché la sua capacità di condurre progetti autonomi risulta dalla continuità delle tematiche svolte e dal fatto che figura come primo autore in 4 ed ultimo autore in 8 dei 25 lavori presentati anche se sempre in collaborazione con numerosi altri autori. Il candidato è inoltre titolare di finanziamenti nazionali ed internazionali e svolge attività di revisore e di membro di editorial board di riviste internazionali. Nel complesso, dai titoli presentati si deduce che il candidato è un ricercatore molto preparato e conosciuto, in grado di coordinare un gruppo di ricerca. Giudizio: più che buono. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca ha riguardato le tecniche necessarie a fornire le informazioni sull attività cerebrale ottenute con registrazioni EEG; i metodi per l integrazione multimodale dei dati di brain imaging acquisiti con diverse modalità; la valutazione del possibile legame funzionale tra le singole aree corticali in determinati momenti di attività. Si è occupato anche del riconoscimento di attività mentali con l uso di pochi elettrodi per l EEG. Ha prodotto numerose pubblicazioni di grande rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di alto prestigio, talvolta come autore principale. La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata da un numero molto elevato di citazioni. Le relazioni su invito sono state molto numerose, quasi tutte internazionali. Ha coordinato numerosi progetti di ricerca. Ha ottenuto numerosi e abbondanti fondi di ricerca nazionali e internazionali. Ha conseguito un PhD in Finlandia. È associate editor di 4 journal internazionali ed è reviewer di numerose riviste scientifiche e di numerose agenzie di finanziamento.

10 Sulla base di questa analisi il candidato è considerato meritevole di considerazione per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca L attività scientifica, di buon livello, riguarda l attività EEG ad alta risoluzione, l integrazione EEG-risonanza magnetica. Con queste metodiche è stata studiata la connettività e la funzionalità della corteccia cerebrale. Produzione in linea con le declaratorie della disciplina, la sua posizione tra gli autori dimostra un effetto talvolta trainante. Prof. Giovanni Vacca L attività scientifica del candidato riguarda essenzialmente alcuni aspetti dell attività elettrica corticale in rapporto al movimento, l integrazione multimodale tra dati elettroencefalografici ad alta risoluzione e dati di risonanza magnetica cerebrale e, soprattutto, lo studio delle connessioni funzionali tra diverse aree cerebrali. La produzione scientifica presentata si caratterizza per continuità temporale, congruità con le discipline del settore e buona collocazione editoriale delle pubblicazioni. Non sempre evidente l entità del contributo personale. Nel complesso, è possibile delineare una personalità scientifica discreta. CANDIDATO: PROF. BALLERINI LAURA Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati sono tutti in collaborazione e sono pertinenti al settore BIO/09. Si è prevalentemente occupata di studi elettrofisiologici sull attività e la plasticità delle sinapsi a livello del sistema nervoso centrale in fettine di ippocampo e nel midollo spinale durante lo sviluppo o in seguito a lesioni e patologie neurodegenerative. Le tecniche e le metodologie usate sono innovative e adeguate e i risultati ottenuti significativi. I lavori presentati hanno un buon IF totale e sono pubblicati su riviste internazionali prestigiose. Il contributo personale della candidata alla ricerca risulta evidente dall esame della carriera scientifica e dal fatto che il suo nome è primo od ultimo nella maggior parte delle pubblicazioni presentate. L attività didattica è molto ben documentata. Dall esame del curriculum e da quanto sopra mostrato risulta evidente che la candidata ha acquisito una ottima personalità scientifica, una buona autonomia di ricerca ed una adeguata esperienza didattica. Prof. Fabio Benfenati L interesse scientifico della Prof.ssa Ballerini si è principalmente concentrato su tematiche di neurofisiologia dei circuiti spinali e, più di recente, di neurotecnologia, ottenendo numerose pubblicazioni su riviste internazionali di livello molto buono e talora di prestigio. Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (25 in riviste internazionali indicizzate) riguardano, tra l altro lo studio degli effetti dei sistemi glutamatergici e serotonergici nella trasmissione e plasticità sinaptica a livello ippocampale, i meccanismi fisiologici e farmacologici dell attività spontanea nel midollo spinale isolato del ratto neonato o in culture organotipiche di interneuroni spinali, con particolare riferimento ai meccanismi di ritmogenesi spontanea ed al ruolo dei sistemi glutamatergici, GABAergici e glicinergici. Pubblicazioni più recenti riguardano studi innovativi e molto originali su interfacce neuroelettroniche ottenute crescendo neuroni primari su nanotubi di carbonio e la caratterizzazione dell attività elettrica e del trasferimento dei segnali in queste condizioni. Gli argomenti trattati sono pertinenti con il SSD BIO/09 Fisiologia. Nelle pubblicazioni presentate, le tematiche di ricerca sono innovative e svolte con competenza e rigore; il contributo del candidato alle ricerche svolte e la sua capacità di condurre progetti autonomi e di coordinare un gruppo di ricerca risultano evidenti dalla continuità delle tematiche svolte, dal fatto che figura come primo autore in 5 ed ultimo autore in 10 dei 25 lavori presentati e dalla sua notorietà nel campo a livello internazionale. Il candidato è titolare di finanziamenti nazionali ed internazionali, revisore e membro di editorial board di riviste internazionali. Nel complesso, i titoli presentati documentano una personalità scientifica di livello elevato, matura e pienamente autonoma. Giudizio: ottimo. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca ha riguardato la caratterizzazione immunocitochimica di markers caratteristici dello sviluppo (in vitro) del tessuto spinale; l espressione dei canali del potassio ERG negli interneuroni immaturi del midollo spinale; lo sviluppo ontogenetico dell attività elettrica delle reti spinali endogene. Si è anche occupata dei meccanismi funzionali responsabili del potenziamento neuronale. Ha prodotto numerose pubblicazioni di grande rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di alto prestigio

11 e spesso come autore principale. La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata da un numero elevato di citazioni. Ha tenuto relazioni su invito, anche internazionali. Ha ottenuto fondi di ricerca anche internazionali. Ha svolto attività di ricerca in atenei italiani e in uno straniero. Sulla base di questa analisi la candidata è considerata meritevole di alta considerazione per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca L attività scientifica riguarda la plasticità sinaptica, la generazione dell attività ritmica nel midollo e l interazione tra nano-tubi di carbonio e neuroni in coltura. Produzione di livello molto buono rientrante nei canoni del settore BIO/09. La posizione delle candidata tra i coautori indica un ruolo trainante della medesima. Prof. Giovanni Vacca L attività scientifica della candidata riguarda alcuni aspetti dell attività sinaptica dell ippocampo, il ruolo dell uptake del glutammato nelle sinapsi del sistema nervoso centrale e l indagine in vitro dello sviluppo del midollo spinale e dell attività ritmica dei suoi circuiti neuronali. Interessanti gli studi di sviluppo neuronale su griglia di nanotubi di carbonio. La produzione scientifica presentata si caratterizza per continuità temporale, congruità con le discipline del settore e buona collocazione editoriale delle pubblicazioni. Evidente il contributo personale. Nel complesso, la candidata mostra di possedere una personalità scientifica più che buona. CANDIDATO: PROF. BATTAGLIA MAYER ALESSANDRA Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati, pertinenti al settore BIO/09, sono tutti in collaborazione, spesso con ricercatori molto esperti, La sua ricerca è principalmente rivolta allo studio della neurofisiologia della corteccia cerebrale con particolare attenzione al controllo del movimento e delle funzioni cognitive superiori durante l attuazione di compiti motori nei primati. Gli studi sono effettuati con tecniche e metodologie adeguate e con modelli innovativi. I lavori hanno un IF totale molto buono e sono pubblicati su riviste internazionali che occupano un ottima posizione nella tematica di ricerca. Dall esame della carriera scientifica e dal fatto che la candidata è primo od ultimo autore in un discreto numero dei lavori presentati si capisce il suo contributo personale alla ricerca. L attività didattica è ben documentata. Si può quindi concludere che la candidata ha buona personalità scientifica, discreta autonomia e preparazione didattica. Prof. Fabio Benfenati L interesse scientifico della Prof.ssa Battaglia-Mayer si è principalmente concentrato su tematiche di neurofisiologia integrativa, ottenendo numerose pubblicazioni su riviste internazionali di livello molto buono. Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (25 in riviste internazionali sottoposte a peer review), riguardano, tra l altro, lo studio delle trasformazioni visuo-motorie ed i meccanismi della pianificazione dei movimenti di raggiungimento, la coordinazione tra movimenti degli occhi e della mano e come questi movimenti vengono codificati nella corteccia parietale posteriore. Gli argomenti trattati sono pienamente pertinenti al SSD BIO/09 Fisiologia. Nelle pubblicazioni presentate, pubblicate su riviste di livello molto buono ma tutte in collaborazione con ricercatori molto esperti, le tematiche di ricerca sono svolte con competenza e rigore metodologico, anche se il contributo determinante del candidato risulta evidente solo in una parte dei lavori (primo o ultimo autore in 10 dei 25 lavori). La capacità di coordinare un gruppo autonomo di ricerca non è facilmente valutabile, anche se di recente il candidato ha ricevuto un finanziamento nazionale (PRIN). Nel complesso, dai titoli presentati si deduce la figura di una ricercatrice di solida preparazione, con una delineata personalità scientifica ed in grado di condurre linee di ricerca autonome. Giudizio: buono. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca della candidata ha riguardato la neurofisiologia della corteccia cerebrale, in particolare le basi nervose del controllo visivo del movimento e le funzioni cognitive superiori, l analisi dei substrati anatomici delle funzioni corticali. Si è anche occupata dei modelli corticali relativi ai comandi motori. Ha prodotto numerose pubblicazioni di rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di prestigio, ma raramente come autore principale. La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata da un numero elevato di citazioni.

12 Ha collaborato con vari gruppi anche a livello internazionale. Ha tenuto numerose relazioni su invito a livello internazionale. Ha avuto fondi di ricerca di Facoltà e PRIN. Come attività didattica all estero, partecipa a scuole e collabora con enti. Ha svolto attività di ricerca anche all estero come postdoctoral. È Dottore di ricerca. Sulla base di questa analisi la candidata è considerata meritevole di considerazione per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca L attività di ricerca riguarda la neurofisiologia della corteccia cerebrale ed il controllo visivo del movimento. La produzione è di buon livello nei canoni della disciplina a concorso. L apporto della candidata è dimostrato dalla sua posizione talvolta preminente tra gli autori. Prof. Giovanni Vacca L attività scientifica della candidata riguarda essenzialmente lo studio della neurofisiologia della corteccia cerebrale. In particolare, sono stati oggetto di studio nei primati le basi nervose del controllo visivo del movimento e di funzioni cognitive superiori utilizzando come metodica tecniche di registrazione extracellulare dell attività corticale durante lo svolgimento di compiti di tipo cognitivo-motorio. Inoltre, la candidata si è occupata dell analisi dei substrati anatomici delle funzioni corticali per mezzo di tecniche di neuro-anatomia basate sul trasporto assoplasmatico di sostanze traccianti. Infine, allo studio sperimentale delle basi nervose del movimento è stato affiancato un lavoro di modellizzazione dei processi corticali che intervengono nella determinazione di comandi motori. La produzione scientifica della candidata è di buon livello, si caratterizza per l omogeneità delle linee di ricerca, per il rigore metodologico e per l originalità, benché non sempre sia possibile evincere in modo chiaro il contributo personale. La congruità con le discipline del settore, la rilevanza scientifica della collocazione editoriale delle pubblicazioni e la loro continuità temporale permettono di delineare una discreta personalità scientifica. CANDIDATO: PROF. BIAGINI GIUSEPPE Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati, tutti in collaborazione, spesso con ricercatori esperti e noti a livello internazionale, sono in larga misura pertinenti al settore BIO/09. La sua ricerca si occupa della regolazione dei principali sistemi neuroendocrini tra cui l asse ipotalamo-ipofisi-corticosurrene, delle interazioni tra neuroni e cellule gliali nell invecchiamento e in risposta a stimoli lesivi, ha inoltre studiato i meccanismi coinvolti nell epilettogenesi. Le metodiche utilizzate sono adeguate e i risultati ottenuti significativi. I lavori sono pubblicati su riviste di buono e anche ottimo livello, come risulta dal buon IF totale. Il contributo del candidato si evince dalla continuità dei temi trattati, più che dalla posizione del suo nome come primo o ultimo autore nei lavori presentati. L attività didattica svolta è ampia. Dall esame del curriculum e da quanto detto sopra si evince che il candidato ha una personalità scientifica di buon livello tecnico-culturale, discreta autonomia e preparazione didattica. Prof. Fabio Benfenati L interesse scientifico del Prof. Biagini si è principalmente concentrato su tematiche di neurofisiologia, neurochimica e, più di recente di epilessia sperimentale, ottenendo numerose pubblicazioni su riviste internazionali di livello molto buono. Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (di cui 24 in riviste internazionali indicizzate) riguardano, tra l altro, lo studio della regolazione dell asse ipotalamo-ipofisi-surrene in relazione alla risposta allo stress ed alle azioni centrali degli steroidi e lo studio dei meccanismi cellulari e molecolari coinvolti nell epilettogenesi, con particolare riferimento all epilessia del lobo temporale ed alle modificazioni trascrizionali indotte dall epilessia. Gli argomenti trattati sono pertinenti con il SSD BIO/09 Fisiologia. Nelle pubblicazioni presentate, le tematiche di ricerca sono svolte con competenza e rigore; il contributo del candidato risulta sia dalla continuità delle tematiche svolte, soprattutto nel campo dell epilettogenesi, dal fatto che egli figura come primo autore in una parte dei lavori presentati, dai finanziamenti nazionali acquisiti e dall attività di reviewer per riviste scientifici e agenzie di finanziamento nazionali ed internazionali. L unica pubblicazione in cui il prof. Benfenati appare tra gli autori assieme al candidato, è un lavoro di revisione della letteratura multiautore al quale il candidato ha collaborato alla redazione del testo.

13 Nel complesso, dai titoli presentati si deduce che il candidato è un ricercatore molto preparato e conosciuto nel campo dell epilettogenesi ed in grado di condurre linee di ricerca autonome. Giudizio: molto buono. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca ha riguardato l analisi del rapporto tra la disfunzione dei sistemi regolatori rilevanti per l omeostasi del tessuto nervoso e i fenomeni neurodegenerativi o riparativi. Ha prodotto numerose pubblicazioni di rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di prestigio, ma molto raramente come autore principale. La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata da un numero elevato di citazioni. Ha ottenuto fondi di ricerca nazionali, come unità di ricerca. Ha svolto attività di ricerca anche in atenei stranieri come visiting researcher. Ha svolto attività di revisore in commissione per posti di Ricercatore, per riviste scientifiche e per progetti di ricerca. Sulla base di questa analisi il candidato è considerato meritevole di considerazione per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca Produzione scientifica continuativa e di livello quasi buono, concernente la neuro rigenerazione e l epilettogenesi rientrante nel settore BIO/09. Il candidato appare talvolta in posizione trainante tra gli autori. Prof. Giovanni Vacca L attività scientifica del candidato si sviluppa su alcuni temi di fisiologia e fisiopatologia del sistema nervoso quali la regolazione dei principali sistemi neuroendocrini, soprattutto dell asse ipotalamo-ipofisi-surrene, e della risposta allo stress in relazione a fenomeni neurodegenerativi e l interazione fra neuroni e cellule gliali nell invecchiamento cerebrale e in modelli di neurodegenerazione. Buona parte della produzione scientifica presentata, per altro, si riferisce allo studio dei meccanismi cellulari e molecolari coinvolti nell epilettogenesi, con particolare riferimento all epilessia del lobo temporale mesiale. La produzione scientifica del candidato, di buon livello, benché spesso riferita ad aspetti di tipo fisiopatologico, si caratterizza per il rigore metodologico, la continuità temporale e la rilevanza scientifica della collocazione editoriale delle pubblicazioni. Nel complesso, essa permette di delineare una più che discreta personalità scientifica. CANDIDATO: PROF. BOSCO GIANFRANCO Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati, sono tutti in collaborazione e pertinenti al settore BIO/09. L attività di ricerca si è incentrata prima sullo studio delle caratteristiche anatomo-funzionali del cervelletto e successivamente sullo studio delle rappresentazioni neurali dei parametri cinematici coinvolti a livello sensori-motorio. Le tecniche usate, sia di psicofisica che di imaging funzionale sono adeguate e i risultati ottenuti significativi. I lavori hanno un buon IF totale e sono pubblicati su riviste internazionali di buono o ottimo livello. Dall esame della carriera scientifica e dal fatto che il candidato è primo autore in buona parte dei lavori presentati si evince il contributo personale alla ricerca. L attività didattica è ben documentata. Dall esame del curriculum e da quanto sopra mostrato risulta evidente che il candidato ha acquisito una ottima personalità scientifica, una buona autonomia di ricerca ed una adeguata esperienza didattica. Prof. Fabio Benfenati L interesse scientifico del Prof. Bosco si è principalmente concentrato su tematiche di neurofisiologia del sistema motorio, ottenendo numerose pubblicazioni su riviste internazionali di livello buono e molto buono. Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (25 in riviste internazionali indicizzate), riguardano, tra l altro, la fisiologia del sistema spino-cerebellare, la rappresentazione della posizione degli arti a livello cerebellare, i modelli interni e la codificazione di atti motori, gli adattamenti del modello interno di gravità. Si tratta di argomenti pertinenti al SSD BIO/09 Fisiologia. Nelle pubblicazioni presentate, tutte con buona collocazione editoriale, le tematiche di ricerca sono svolte con molta competenza e rigore; il contributo del candidato risulta molto evidente sia dalla continuità ed approfondimento delle tematiche svolte, dal fatto che egli figura come primo o ultimo autore in 14 dei 25 lavori presentati ed anche dalla capacità di reperire finanziamenti nazionali e di stabilire collaborazioni con istituzioni straniere. Nel complesso, dai titoli presentati si deduce che il candidato è un ricercatore brillante e dotato di una seria

14 preparazione scientifica e culturale in grado di condurre linee di ricerca autonome. Giudizio: molto buono. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca ha riguardato la neurofisiologia del controllo motorio mediante l analisi degli aspetti funzionali dei meccanismi di elaborazione del feedback propriocettivo da parte dei nuclei di proiezione cerebellare. Si è anche occupato della problematica della possibile elaborazione da parte del SNC di rappresentazioni interne di invarianti fisiche. Ha prodotto numerose pubblicazioni di grande rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di alto prestigio, talvolta come autore principale La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata dalla numerosità delle citazioni. Ha ottenuto fondi di ricerca nazionali, Prin e Agenzia spaziale. Ha svolto attività didattica e di ricerca all estero, come visiting professor. È Dottore di ricerca. Sulla base di questa analisi il candidato è considerato meritevole di considerazione per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca L attività di ricerca del candidato riguarda il controllo motorio, elaborazione del feed-back propriocettivo. Produzione di buon livello, rientrante nei canoni della disciplina messa a concorso, l apporto del candidato è dimostrato dalla sua posizione tra gli autori, comparendo in buona parte degli articoli come primo o ultimo autore. Prof. Giovanni Vacca L attività scientifica del candidato è incentrata essenzialmente sullo studio della neurofisiologia del controllo motorio. In particolare, sono stati oggetto di indagine alcuni aspetti funzionali dei meccanismi di elaborazione del feedback propriocettivo da parte di nuclei di proiezione cerebellare e l elaborazione da parte del sistema nervoso centrale di rappresentazioni interne di varianti fisiche quali, ad esempio, la forza di gravità. L attività scientifica presentata dal candidato è di buona qualità e si caratterizza per omogeneità delle linee di ricerca, continuità temporale, congruità con le discipline del settore e rilevanza scientifica della collocazione editoriale. Documentato il contributo personale, ancorché non sempre del tutto evidente. Nel complesso è possibile delineare nel candidato una più che discreta personalità scientifica. CANDIDATO: PROF. BUCHERELLI CORRADO Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati, sono tutti in collaborazione e pertinenti al settore BIO/09. L attività di ricerca ha sempre riguardato la neurofisiologia e in particolare la memoria, il comportamento e l apprendimento. Risultati molto importanti sono stati ottenuti per mezzo della tecnica delle inattivazioni neuronali circoscritte e reversibili di sedi cerebrali diverse che ha permesso di definire la topografia funzionale e la partecipazione sequenziale di più gruppi neuronali in questi processi. Le metodiche utilizzate sono adeguate e i risultati ottenuti significativi. L attività didattica è molto ben documentata. Dalla continuità dei temi trattati e dalla posizione che il nome del candidato ha nella quasi totalità dei lavori, pubblicati su riviste internazionali di larga diffusione e di livello buono od ottimo, si evince il suo ruolo di ideatore e capo gruppo della ricerca. Si può quindi affermare che il candidato rivela una personalità scientifica dotata di un ottimo grado di maturità e indipendenza. Prof. Fabio Benfenati L interesse scientifico del Prof. Bucherelli si è principalmente concentrato sullo studio delle basi nervose del comportamento animale, come testimoniato dalle numerose pubblicazioni su riviste internazionali di livello molto buono. Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (25 in riviste internazionali indicizzate), riguardano, tra l altro, il ruolo di varie aree cerebrali quali amigdala, ippocampo, corteccia peririnale, nuclus basalis, substantia nigra nella memorizzazione di risposte condizionate di evitamento e nel consolidamento della memoria a lungo termine ed i sistemi di neurotrasmettitori e recettori coinvolti. Gli argomenti trattati sono pertinenti al SSD BIO/09 Fisiologia. Le pubblicazioni presentate sono tutte in collaborazione e mostrano buona e occasionalmente ottima collocazione editoriale. Le tematiche di ricerca sono svolte con originalità e rigore. L autonomia scientifica e il ruolo direttivo nella ricerca del candidato sono indicati dalla sua molto frequente posizione di ultimo autore (in 15 lavori), dalla titolarità di finanziamenti per la ricerca e dalle collaborazioni con accreditate istituzioni internazionali.

15 Nel complesso, i titoli documentano un ricercatore maturo dotato di una solida preparazione fisiologica e di una delineata personalità scientifica. Giudizio: buono/molto buono. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca ha riguardato il comportamento nel ratto mediante l esame dei riflessi condizionati e delle strutture del sistema nervoso centrale coinvolte nei meccanismi di apprendimento e di memoria. Ha prodotto numerose pubblicazioni di rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di prestigio, spesso come autore principale. La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata da un numero elevato di citazioni. Ha ottenuto fondi di ricerca nazionali, ex-60 e 40%. Sulla base di questa analisi il candidato è considerato meritevole di per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca L attività scientifica del candidato riguarda il condizionamento e le sedi di memorizzazione delle risposte condizionate. Produzione continua e di buon livello, rientrante nei canoni del settore BIO/09, il contributo personale si evince dalla sua posizione preminente tra gli autori. Prof. Giovanni Vacca L attività scientifica del candidato riguarda essenzialmente lo studio nell animale da esperimento dei processi di apprendimento e memoria. Oltre al ruolo del PACAP sulla memoria e alle strategie procedurali nella soluzione di compiti che implicano memoria spaziale, è stata oggetto di indagine approfondita la funzione delle diverse aree cerebrali sulla memorizzazione di risposte condizionate, spesso utilizzando come metodica l inattivazione funzionale per lo studio dei meccanismi neurofisiologici implicati. Interessanti i lavori che analizzano alcuni aspetti della funzionalità dell ippocampo nel processo di apprendimento ed il ruolo dell amigdala basolaterale nel riconsolidamento mnemonico. La produzione scientifica presentata dal candidato si caratterizza per la continuità temporale, l omogeneità delle linee di ricerca e la congruità con le discipline del settore. La rilevanza scientifica della collocazione editoriale delle pubblicazioni e l evidente apporto individuale permettono di delineare nel candidato una buona personalità scientifica. CANDIDATO: PROF. DE STEFANO MARIA EGLE Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati, sono tutti in collaborazione e tutti pertinenti al settore BIO/09. L attività di ricerca ha riguardato e riguarda diverse tematiche di neurobiologia cellulare e molecolare, come ad esempio il rimodellamento sinaptico in condizioni fisiologiche e patologiche, l innervazione della coroide dell occhio degli uccelli e il ruolo della distrofina nell organizzazione delle sinapsi intra-gangliari del ganglio cervicale superiore di roditore. Le tecniche e le metodiche usate sono diverse, raffinate ed adeguate. Alcuni dei risultati ottenuti sono pubblicati su riviste internazionali prestigiose. Le pubblicazioni presentate hanno un buon IF totale. Il contributo individuale alla ricerca si evince dall esame della carriera scientifica e dal fatto che la candidata appare come primo od ultimo nome in un discreto numero delle pubblicazioni presentate. L attività didattica svolta è ben documentata. La candidata, dall esame del curriculum e da quanto sopra riportato, dimostra di avere una buona personalità scientifica, una buona autonomia di ricerca ed una adeguata esperienza didattica. Prof. Fabio Benfenati L attività scientifica della Prof.ssa De Stefano è incentrata sullo studio della fisiologia cellulare del sistema nervoso ed è accompagnata da numerose pubblicazioni su riviste internazionali di buon livello qualitativo. Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (25 in riviste internazionali sottoposte a peer review) riguardano, principalmente l ontogenesi dei sistemi colinergici e peptidergici dei neuroni gangliari, le risposte neuronali all assotomia, la neurobiologia della distrofina in condizioni normali ed in modelli animali di distrofia muscolare. Gli argomenti trattati risultano pertinenti al SSD BIO/09 Fisiologia. Le tecniche e le metodologie utilizzate sono adeguate ai protocolli sperimentali ed i risultati interessanti ed originali. Nei lavori svolti in collaborazione con altri autori, il contributo autonomo della candidata emerge dall ambito omogeneo della ricerca, dalla presenza della candidata come primo o ultimo autore in 10 delle 25 pubblicazioni presentate ai fini del concorso, dai finanziamenti nazionali acquisiti e dall attività di revisore per riviste scientifiche internazionali.

16 Dall esame globale dei titoli scientifici si delinea la figura una ricercatrice attiva e matura con una buona produzione scientifica e ben conosciuta nello specifico settore. Giudizio: più buono. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca ha riguardato la neurobiologia cellulare e molecolare mediante lo studio dei meccanismi che sono alla base della plasticità neuronale e della genesi, della stabilizzazione e della plasticità delle sinapsi interneurali. Si è occupata anche del possibile ruolo che proteasi extracellulari possono avere nelle genesi e nella progressione degli stadi infiammatori associati a patologie neurodegenerative. Ha prodotto numerose pubblicazioni di rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di prestigio, ma raramente come autore principale. La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata da un numero elevato di citazioni. Ha collaborato con vari gruppi nazionali internazionali. Ha tenuto relazioni su invito, in maggioranza all estero. Ha avuto fondi di ricerca nazionali. Ha svolto attività di ricerca in atenei stranieri. È Dottore di ricerca. Ha svolto attività di peer review per riviste scientifiche. Sulla base di questa analisi la candidata è considerata meritevole di considerazione per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca L attività di ricerca della candidata è incentrata sulla neurobiologia cellulare e molecolare. Produzione continua di livello più che discreto nell ambito del settore BIO/09 la posizione della candidata tra gli autori ne dimostra il ruolo trainante. Prof. Giovanni Vacca L attività di ricerca della candidata riguarda essenzialmente lo studio di alcuni aspetti della struttura e dell innervazione dell occhio degli uccelli, lo studio dei fattori che regolano i rapporti neurone-organo bersaglio, influenzando la sopravvivenza ed il differenziamento neuronali, effettuato in modelli patologici sperimentali e genetici e lo studio del ruolo di proteasi extracellulari nella genesi e progressione di stati infiammatori associati a patologie neurodegenerative. La produzione scientifica presentata dalla candidata è continua nel tempo, congrua con le discipline del settore, abbastanza omogenea relativamente alle linee di ricerca e di buona collocazione editoriale delle pubblicazioni. Non sempre evidente il contributo personale. Nel complesso, la candidata mostra di possedere una discreta personalità scientifica. CANDIDATO: PROF. FABBRI ELENA Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati sono tutti in collaborazione e tutti pertinenti al settore BIO/09. Nella sua attività di ricerca ha affrontato diverse tematiche, tra le quali: la trasduzione del segnale di neuromodulatori e ormoni correlati allo stress, l espressione di geni e proteine sensibili ai fattori di stress nei pesci o altri animali acquatici come pure di cellule umane in coltura. Le tecniche impiegate sono moderne ed adeguate, i risultati significativi. I lavori hanno un buon IF totale e sono pubblicati su riviste internazionali di buon prestigio. Dall esame della carriera scientifica e dal fatto che il candidato appare come primo od ultimo nome nella quasi totalità. delle pubblicazioni presentate si evince non soltanto il contributo individuale ma il ruolo di ideatore ed organizzatore della candidata all interno del proprio gruppo di ricerca. L attività didattica svolta è ampia e molto ben documentata. Dall esame del curriculum e da quanto sopra riportato è evidente che la candidata è una ricercatrice molto valida che ha una ottima personalità scientifica, grande autonomia di ricerca ed una più che adeguata esperienza didattica. Prof. Fabio Benfenati L attività scientifica della Prof.ssa Fabbri è incentrata su argomenti di fisiologia comparata ed è accompagnata da numerose pubblicazioni su riviste internazionali di buon livello qualitativo. Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (25 in riviste internazionali sottoposte a peer review) riguardano principalmente l espressione e la funzione di proteine citoprotettive, i processi di trasduzione adrenergica e le risposte cellulari a vari tipi di stress nei pesci e molluschi e gli effetti biologici di rame, mercurio e cadmio.

17 La produzione, pertinente al SSD BIO/09 Fisiologia, è tematicamente coerente e temporalmente continua, con una collocazione editoriale di buon livello nel settore, con risultati interessanti ed originali. Tutte le pubblicazioni presentate sono in collaborazione con altri autori; tuttavia il contributo autonomo e determinante della candidata emerge dall omogeneità e continuità dei temi principali della ricerca, dalla costante presenza della candidata come primo autore in 10 e come ultimo autore in 13 delle 25 pubblicazioni presentate ai fini del concorso, dai finanziamenti ottenuti sia a livello nazionale che europeo e dall attività di referee e componente di editorial board per riviste internazionali. Dal complesso dei titoli presentati emerge una personalità scientifica solida e matura e di buon livello scientifico, completamente autonoma e ben conosciuta nello specifico settore. Giudizio: molto buono. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca ha riguardato i meccanismi di trasduzione del segnale di ormoni, di neurotrasmettitori e di regolatori autocrini/paracrini a livello cellulare di mammiferi, di altri vertebrati e di invertebrati. Si è anche occupata di problematiche di maggior interesse ambientale con lo studio degli effetti cellulari e molecolari di fattori di stress sull espressione genica e sulla trasduzione del segnale in cellule umane in coltura. Ha prodotto numerose pubblicazioni di rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di prestigio, molto spesso come autore principale. La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata da un numero molto elevato di citazioni. Ha ottenuto numerosi fondi di ricerca nazionali e internazionali. Ha svolto attività didattica all estero come relatore di tesi. Ha svolto ripetutamente attività di ricerca in atenei ed enti di ricerca stranieri: per periodi più o meno lungh. Ha svolto attività di peer review per riviste endocrinologiche e biologico-ambientali. Sulla base di questa analisi la candidata è considerata meritevole della più alta considerazione per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca La produzione scientifica della candidata è di buon livello, riguarda principalmente la fisiologia ambientale. Le pubblicazioni sono nell ambito della disciplina BIO/09. La candidata è quasi sempre in posizione preminente rispetto agli altri autori. Prof. Giovanni Vacca L attività scientifica della candidata riguarda soprattutto i meccanismi di trasduzione cellulare del segnale di neurotrasmettitori ed ormoni, quali adrenalina e noradrenalina. In particolare, sono stati presi in considerazione, in vertebrati ed invertebrati acquatici, gli effetti di fattori di stress ambientali fisici e chimici sulla traduzione del segnale neuro-endocrino. L influenza di fattori di stress ambientale è stata analizzata anche in relazione all espressione genica e alla traduzione del segnale in cellule umane. La produzione scientifica presentata dalla candidata si caratterizza per originalità, continuità temporale, rilevanza della collocazione editoriale delle pubblicazioni e congruità con le discipline del settore. Ben documentato il contributo personale. Nel complesso, la candidata dimostra di possedere una buona personalità scientifica. CANDIDATO: DOTT.SSA. FABRI MARA Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati sono tutti in collaborazione e pertinenti al settore BIO/09. La ricerca della candidata è sempre stata nell ambito della Neurofisiologia e in particolare ha riguardato la rappresentazione, l organizzazione e le connessioni del corpo calloso e delle aree corticali sensoriali, per le quali si è avvalsa di tecniche all avanguardia. La sua ricerca, in particolare gli studi sull uomo, le ha inoltre permesso di avviare importanti collaborazioni sia in Italia che all estero e di ottenere risultati significativi. Tutti i lavori presentati sono su riviste internazionali importanti. Dall analisi della carriera scientifica della candidata e dalla posizione del suo nome che è primo o ultimo nella maggior parte delle pubblicazioni presentate risulta evidente l individualità e l importanza del suo contributo nei lavori presentati. L attività didattica svolta è ampia e ben documentata. Dall esame del curriculum e da quanto sopra riportato risulta evidente che la candidata ha una personalità scientifica molto buona, autonomia di ricerca ed esperienza didattica. Prof. Fabio Benfenati L attività scientifica della Dott.ssa Fabri è incentrata sullo studio della neurofisiologia cellulare ed integrativa della corteccia cerebrale ed è accompagnata da numerose pubblicazioni su riviste internazionali di buon livello qualitativo.

18 Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (25 in riviste internazionali sottoposte a peer review) riguardano principalmente il mapping neurochimico della corteccia cerebrale, lo studio delle connessioni intracorticali nella scimmia, ed il ruolo funzionale del corpo calloso nell attivazione della corteccia somatosensoriale, studiando il modello dello split brain ed i processi di integrazione interemisferica. Gli argomenti trattati risultano pertinenti al SSD BIO/09 Fisiologia. La produzione scientifica è tematicamente coerente e temporalmente continua, con una collocazione editoriale di buon livello e risultati interessanti ed originali. Tutte le pubblicazioni presentate sono in collaborazione con altri autori; tuttavia il contributo autonomo della candidata emerge dall omogeneità e continuità dei temi principali della ricerca, dalla presenza della candidata come primo autore in 10 e come ultimo autore in 5 delle 25 pubblicazioni presentate ai fini del concorso, dai finanziamenti ottenuti sia localmente che a livello nazionale (PRIN). Dall esame globale dei titoli scientifici si delinea la figura di una ricercatrice attiva e matura con una buona produzione scientifica e ben conosciuta nello specifico settore. Giudizio: più che buono. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca ha riguardato lo studio delle aree corticali attivate dalla stimolazione tattile e nocicettiva con identificazione dei neurotrasmettitori e dell organizzazione delle connessioni cortico-corticali associative. Ha prodotto numerose pubblicazioni di rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di prestigio, spesso come autore principale. La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata dalla numerosità delle citazioni. Ha avuto collaborazione con alcuni gruppi locali e uno internazionale. Ha svolto attività di ricerca anche all estero come visiting researcher. Ha svolto attività di revisore come componente di commissioni per Ricercatore. Sulla base di questa analisi la candidata è considerata meritevole di considerazione per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca La candidata ha studiato la modulazione sinaptica e le connessioni callosali. La produzione è di buon livello, nell ambito della disciplina BIO/09. Il suo ruolo è trainante, infatti la candidata appare spesso in posizione preminente tra gli autori delle pubblicazioni presentate. Prof. Giovanni Vacca L attività scientifica della candidata riguarda lo studio delle connessioni cortico-corticali associative e callosali tra le aree SI e SII nei primati e nel ratto, indagini elettrofisiologiche, anatomiche e funzionali sulla rappresentazione delle linee mediane del corpo nell area SI e la topografia dei collegamenti callosali nella scimmia e nell uomo, l identificazione dei neurotrasmettitori dei neuroni cortico-corticali delle aree somestesiche del ratto e del gatto, lo studio delle aree corticali attivate dalla stimolazione tattile e nocicettiva della mano nella corteccia cerebrale dell uomo ed il ruolo del corpo calloso nel trasferimento interemisferico delle informazioni sensoriali. La produzione scientifica presentata dalla candidata si caratterizza per congruità con le discipline del settore, omogeneità delle linee di ricerca, continuità temporale e buona collocazione editoriale delle pubblicazioni. Abbastanza evidente il contributo personale. Nel complesso, la candidata dimostra di possedere una personalità scientifica più che discreta. CANDIDATO: PROF. FELICI FRANCESCO Prof.ssa Maria Angela Bagni Dei 25 lavori presentati è unico nome in 2 e primo od ultimo autore in buona parte degli altri, tutti sono pertinenti al settore BIO/09. Si è sempre occupato dello studio del movimento nell uomo nei suoi diversi aspetti: dal controllo neuromuscolare alla biomeccanica di atti motori, alla fisiologia dell esercizio in condizioni e soggetti con caratteristiche diverse. Importanti i risultati ottenuti con la tecnica non invasiva di prelievo del segnale elettromiografico con schiere lineari di elettrodi, da lui consolidata ed adeguatamente utilizzata come dimostrato dai risultati ottenuti e pubblicati in riviste internazionali. I lavori presentati hanno un discreto IF totale. L attività didattica è ampia e ben documentata. Dall esame della carriera scientifica e da quanto sopra riportato si evince il ruolo del candidato all interno dei diversi gruppi di ricerca a cui ha partecipato e il suo contributo individuale. Si può quindi concludere che il candidato presenta nel complesso una personalità scientifica matura e indipendente, una buona autonomia di ricerca ed una più che buona esperienza didattica.

19 Prof. Fabio Benfenati L interesse scientifico del Prof. Felici si è principalmente concentrato su tematiche di fisiologia del movimento e dell esercizio, ottenendo numerose pubblicazioni su riviste internazionali di buon livello nel settore della fisiologia applicata e dello sport. Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (23 in riviste internazionali sottoposte a peer review), riguardano, tra l altro, gli aggiustamenti locomotori durante il cammino, l applicazione di tecniche quali la fonomiografia, ultrasonografia o EMG non lineare di superficie allo studio del lavoro muscolare in varie condizioni sperimentali, studi sulla riabilitazione al cammino di pazienti paraplegici e sulla performance in atleti di tennis o di judo o sugli adattamenti a grandi altezze. Gli argomenti trattati sono pertinenti con la Fisiologia. Nelle pubblicazioni presentate, le tematiche di ricerca sono svolte con competenza e rigore metodologico e con il contributo del candidato evidente in numerosi lavori come dimostrato dal fatto che egli figura come primo o ultimo autore in 10 dei 23 lavori pubblicati su riviste ed unico autore di un articolo di revisione della letteratura, nonché dall attività editoriale e dall attribuzione di finanziamenti a livello locale e nazionale. Nel complesso, dai titoli presentati si deduce che il candidato è un ricercatore preparato e dotato di notevole esperienza nel campo della fisiologia applicata ed in grado di condurre linee di ricerca autonome. Giudizio: buono. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca ha riguardato il controllo neuromuscolare del movimento in soggetti adulti e anziani, esteso alla biomeccanica della deambulazione e alle risposte cardiache e circolatorie nell esercizio fisico. Ha prodotto numerose pubblicazioni di rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di prestigio, talvolta come autore principale. La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata da un numero elevato di citazioni. Ha avuto collaborazione con vari gruppi italiani e stranieri. Ha ottenuto numerosi fondi di ricerca nazionali: la maggior parte dal proprio Istituto. Ha svolto attività di ricerca all estero: come visiting reseacher. Ha svolto attività di peer review per riviste scientifiche. Sulla base di questa analisi il candidato è considerato meritevole di considerazione per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca L attività di ricerca del candidato riguarda il controllo del movimento, la biomeccanica e le risposte circolatorie all esercizio. La produzione è omogenea e di livello discreto, rientrante nei canoni della disciplina Fisiologia. L azione trainante del candidato appare evidente per la sua posizione talora preminente tra gli autori delle pubblicazioni. Prof. Giovanni Vacca L attività scientifica del candidato riguarda soprattutto il controllo neuromuscolare del movimento in soggetti di diverse età, sedentari o sportivi, sani o portatori di patologie e la fisiologia dell esercizio sia in soggetti sani che nel paraplegico. La produzione scientifica presentata dal candidato si caratterizza per continuità temporale, congruità con le discipline del settore, omogeneità delle linee di ricerca. Discreta la collocazione editoriale delle pubblicazioni. Non sempre evidente il contributo personale. Nel complesso il candidato dimostra di possedere una discreta personalità scientifica. CANDIDATO: PROF. FUCILE SERGIO Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati sono tutti in collaborazione tranne uno e tutti pertinenti al settore BIO/09. L attività di ricerca riguarda principalmente il ruolo dei recettori GABAergici e glicinergici, le proprietà dei recettori per l acetilcolina, i flussi di ioni calcio attraverso differenti tipi di recettori per l acetilcolina e la differenziazione di cellule staminali in coltura. Le tecniche impiegate sono di alto livello e i risultati raggiunti sono molto interessanti e sono apparsi su riviste internazionali di livello ottimo e in taluni casi di grande prestigio. I lavori hanno un IF totale molto buono. Il contributo individuale si evince dall esame della carriera scientifica e dal fatto che il candidato appare come primo nome nella maggior parte delle pubblicazioni presentate. L attività didattica svolta è ben documentata. Dall esame del curriculum e da quanto sopra riportato si evince che il candidato ha acquisito una buona personalità scientifica, una buona autonomia di ricerca ed una adeguata esperienza didattica.

20 Prof. Fabio Benfenati L interesse scientifico del Prof. Fucile si è principalmente concentrato su tematiche di neurofisiologia cellulare e biofisica dei canali ionici con numerose pubblicazioni su riviste internazionali di livello molto buono e ottimo come Neuron o PNAS (Track I). Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (25 in riviste internazionali indicizzate) riguardano principalmente le caratteristiche e la modulazione dei canali nicotinici per l acetilcolina centrali e periferici, dei canali AMPA per il glutammato e di quelli associati ai recettori per la glicina. Gli argomenti trattati sono pertinenti con il SSD BIO/09 Fisiologia. Le pubblicazioni presentate hanno un ottima collocazione editoriale e le tematiche di ricerca sono svolte con molta competenza e rigore; il contributo del candidato risulta evidente sia dalla continuità ed approfondimento delle tematiche svolte, e sia dal fatto che egli figura, nei 25 lavori presentati, come primo autore in 16 e singolo autore in 1 review article. Nel complesso, dai titoli presentati si deduce che il candidato è un ricercatore brillante e molto preparato in grado di condurre linee di ricerca autonome. Giudizio: molto buono. Prof. Arnaldo Cassini L attività di ricerca ha riguardato lo studio delle variazioni della concentrazione di calcio intracellulare. Si è anche occupato della caratterizzazione funzionale di recettori nicotinici dell acetilcolina di tipo muscolare e neuronale e dei recettori della glicina, del glutammato e del GABA. Ha prodotto numerose pubblicazioni di grande rilievo, molte delle quali su riviste internazionali di alto prestigio, spesso come autore principale. La rilevanza della produzione scientifica è testimoniata da un numero molto elevato di citazioni. Ha svolto attività di ricerca anche in atenei stranieri. È Dottore di ricerca. Sulla base di questa analisi il candidato è considerato meritevole di considerazione per l idoneità a professore di ruolo di prima fascia in questa valutazione comparativa. Prof. Bruno De Luca La produzione scientifica del candidato riguarda i recettori per: glicina, acetilcolina glutammato e gaba. La produzione è di livello più che buono, nei canoni del settore Fisiologia, l autore è spesso in posizione preminente tra gli altri autori. Prof. Giovanni Vacca L attività scientifica del candidato riguarda lo studio delle variazioni della concentrazione intracellulare di calcio libero e la caratterizzazione funzionale dei recettori nicotinici dell acetilcolina di tipo muscolare e neuronale, del recettore del glutammato di tipo AMPA e del recettore GABAA. La produzione scientifica presentata dal candidato si caratterizza per continuità temporale, congruità con le discipline del settore, omogeneità delle linee di ricerca e buona collocazione editoriale delle pubblicazioni. Evidente il contributo personale. Nel complesso, è possibile delineare una buona personalità scientifica. CANDIDATO: PROF. GRASSI SILVAROSA Prof.ssa Maria Angela Bagni I 25 lavori presentati sono tutti in collaborazione e tutti pertinenti al settore BIO/09. La produzione scientifica riguarda il campo della neurofisiologia. Tra i diversi argomenti trattati si è occupata ad esempio, del ruolo funzionale della contrazione del muscolo stapedio associata alla vocalizzazione degli uccelli, dei meccanismi di plasticità sinaptica dipendenti dai recettori metabotropi del glutammato nel nucleo vestibolare di ratto e del ruolo dei recettori NMDA. I lavori presentati hanno un buon IF totale, sono svolti con metodiche adeguate e i risultati ottenuti sono significativi; alcuni di essi sono pubblicati su importanti riviste internazionali. Dall esame della carriera scientifica e dal fatto che la candidata appare come primo od ultimo nome nella maggior parte delle pubblicazioni presentate risulta chiaro il suo contributo individuale. Buona l attività didattica. Dall esame del curriculum e da quanto sopra riportato si evince che la candidata ha una buona personalità scientifica, autonomia di ricerca ed una adeguata esperienza didattica. Prof. Fabio Benfenati L attività scientifica della Prof.ssa Grassi è incentrata sullo studio della fisiologia dell apparato vestibolare, ottenendo numerose pubblicazioni su riviste internazionali di livello qualitativo buono e talora molto buono. Le pubblicazioni presentate ai fini della valutazione comparativa (24 in riviste internazionali sottoposte a peer

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso

Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA. Premesso Criteri, parametri e indicatori per l abilitazione scientifica nazionale AREA 01 MATEMATICA E INFORMATICA Premesso che l attività scientifica e di ricerca nei settori MAT/01-09 e INF/01 consiste principalmente

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI

EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI EQUIPARAZIONI TRA LAUREE DI VECCHIO ORDINAMENTO, LAUREE SPECIALISTICHE E LAUREE MAGISTRALI Ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi: nei bandi che fanno riferimento all ordinamento previgente

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Anatomia della Memoria - Struttura delle funzioni mnesiche -

Anatomia della Memoria - Struttura delle funzioni mnesiche - UNIVERSITÀ DI ROMA LA SAPIENZA I FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA I SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN NEUROLOGIA Anatomia della Memoria - Struttura delle funzioni mnesiche - TESINA DI ANATOMIA DOCENTE Prof.

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

IL SISTEMA NERVOSO. Organizzazione e struttura

IL SISTEMA NERVOSO. Organizzazione e struttura IL SISTEMA NERVOSO Organizzazione e struttura IL SISTEMA NERVOSO. è costituito due tipi cellulari: il neurone (cellula nervosa vera e propria) e le cellule gliali (di supporto, di riempimento: astrociti,

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO.

PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. ALLEGATO A PARTE SECONDA TITOLI E CRITERI DI VALUTAZIONE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE DI CUI ALL'ART. 21 DELL'ACCORDO. TITOLI ACCADEMICI VOTO DI LAUREA Medici Specialisti ambulatoriali, Odontoiatri,

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA . LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA Gruppo di esperti costituito presso l Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN)

Dettagli

TTORATO. Il Dichiarante. Cognome nubile) Nome nato/a a il (2) provincia ( Codice fiscale residente a. Provincia (1) C.A.P. e-mail. L addetto.

TTORATO. Il Dichiarante. Cognome nubile) Nome nato/a a il (2) provincia ( Codice fiscale residente a. Provincia (1) C.A.P. e-mail. L addetto. BANDO DI SELEZIONE N.. 27/2014 PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 ASSEGNO DI RICERCA POST-DOT TTORATO SCADENZAA BANDO: ore o 12.00 del 29 settembre 2014 DOMANDA DI AMMISSIONE Al Direttore del CIMeCC IL/LA SOTTOSCRITTO/A

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

TTORATO. Il Dichiarante. Cognome nubile) Nome nato/a a il (2) provincia ( Codice fiscale residente a. Provincia (1) C.A.P. e-mail. L addetto.

TTORATO. Il Dichiarante. Cognome nubile) Nome nato/a a il (2) provincia ( Codice fiscale residente a. Provincia (1) C.A.P. e-mail. L addetto. BANDO DI SELEZIONE N.. 35/2014 PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 ASSEGNO DI RICERCA POST-DOT TTORATO SCADENZA BANDO: ore 12.000 del 15 gennaio 2015 DOMANDA DI AMMISSIONE Al Direttore del CIMeCC IL/LA SOTTOSCRITTO/A

Dettagli

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte.

La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. 1. Premessa. La valutazione della ricerca nell area dell Economia Aziendale. Alcune proposte. La comunità dei docenti e ricercatori dell area di Economia Aziendale, rappresentata dalle società scientifiche

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE Prot. n. 21096/II/1 dell 11 giugno 2009 UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE VISTA la Legge 8 luglio 1998, n. 230, recante "Nuove norme in materia di obiezione

Dettagli

scaricato da www.sunhope.it

scaricato da www.sunhope.it SECONDA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI I CLINICA NEUROLOGICA Direttore:Prof. R. Cotrufo Fisiopatologia dei disordini della sensibilità, con particolare riguardo al dolore neuropatico 2009 Organizzazione

Dettagli

Art. 3 Procedura di selezione

Art. 3 Procedura di selezione Regolamento per l'attribuzione a professori e ricercatori dell'incentivo di cui all'articolo 29, comma 19 della legge 240/10 (Emanato con Decreto del Rettore n.110 del 4 aprile 2014) Art. 1 Oggetto 1.

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II;

IL DIRETTORE. VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Napoli Federico II; AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI INCARICHI PER LO SVOLGIMENTO DI ATTIVITÀ DI DOCENZA NELL AMBITO DEL PRECORSO FORMATIVO DAL TITOLO FORMAZIONE DI ESPERTI NELL'IDENTIFICAZIONE E NELLO SVILUPPO DI NUOVI

Dettagli

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza

Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Cambiare corso universitario: la mobilità come riorientamento e second chance Una ricerca su 410.000 studenti della Sapienza Giuseppe Carci La mobilità universitaria tra dispersione e riorientamento Con

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I T O R I N O Il Centro della Innovazione Nato inizialmente per ospitare alcune attività didattiche dell Università di Torino, il complesso polifunzionale di Via

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013

Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI CATANIA Manifesto degli studi Anno Accademico 2012-2013 Immatricolazione e Iscrizione ai Corsi di studio di cui ai DD.MM. 03.11.1999 n.509 (G.U. 04.01.2000), 04.08.2000 (G.U.

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici

Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici Documento di accompagnamento: mediane dei settori non bibliometrici 1. Introduzione Vengono oggi pubblicate sul sito dell ANVUR e 3 tabelle relative alle procedure dell abilitazione scientifica nazionale

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ALLEGATO I parametri e i criteri, definiti mediante indicatori quali-quantitativi (nel seguito denominati Indicatori), per il monitoraggio e la valutazione (ex post) dei risultati dell attuazione dei programmi

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 Regolamento per l'istituzione di borse di studio Art. 1 - Scopi e destinatari

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI

Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI Catalogo dei titoli italiani in vista del Quadro dei titoli italiani - QTI CIMEA di Luca Lantero Settembre 2008 1 Cicli Titoli di studio EHEA 1 2 3 Istruzione superiore universitaria Laurea Laurea Magistrale

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

UNIVERSITA DI PISA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA ANNO ACCADEMICO 2004-2005 TESI DI LAUREA

UNIVERSITA DI PISA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA ANNO ACCADEMICO 2004-2005 TESI DI LAUREA UNIVERSITA DI PISA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRONICA ANNO ACCADEMICO 2004-2005 TESI DI LAUREA SVILUPPO DI METODI DECONVOLUTIVI PER L INDIVIDUAZIONE DI SORGENTI INDIPENDENTI

Dettagli

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA

ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA ORDINE DEGLI STUDI A.A. 2012 2013 A CURA DELLA PRESIDENZA E DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DI FACOLTA Pag 2 INDICE Parte Prima 1. MANIFESTO DEGLI STUDI PER GLI IMMATRICOLATI A.A. 2012-2013 1.1 Laurea Magistrale

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice)

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) All Università degli Studi di Udine Ripartizione del personale Ufficio Concorsi Via Palladio 8 33100 UDINE Il sottoscritto...

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli

\ L v. VERBALE N. l (SedutaPreliminare)

\ L v. VERBALE N. l (SedutaPreliminare) ' PROCEDURA PER IL CONSEGUIMENTO DELL'ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE ALLE FUNZION DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI PRIMA E SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE10/G1GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA INDETTA

Dettagli

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Il Ministro dell Istruzione, dell Università e della Ricerca VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 3 maggio 1957, n. 686, Norme di esecuzione del T.U. delle disposizioni sullo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con decreto del Presidente

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE

D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Pag. 51 D.A.I. NEUROSCIENZE CLINICHE, ANESTESIOLOGIA E FARMACOUTILIZZAZIONE Responsabile: Prof. Lucio SANTORO Sedi: Edifici 17 16-11G - 20 Direzione 4645 Segreteria 2788 Fax 2657 Portineria 2355 U.O.C.

Dettagli

Università di Camerino

Università di Camerino Università di Camerino FONDO DI ATENEO PER LA RICERCA Bando per il finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo Anno 2014-2015 1. Oggetto del bando L Università di Camerino intende sostenere e sviluppare,

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale.

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale. PROCEDUM VALUTATIVA DI CHIAMATA RISERVATA PER I.A COPERTUM DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ORDINARIO AI SENSI DELL',ART. 24 CO. 6 DEL -A LEGGE N.240l2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/G1, SETTORE SCIENTIFICO

Dettagli

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari

Lista dei Settori Concorsuali con i relativi settori scientifico disciplinari Lista dei Settri Cncrsuali cn i relativi settri scientific disciplinari 01/A1 - LOGICA MATEMATICA E MATEMATICHE COMPLEMENTARI MAT/01 MAT/04 01/A2 - GEOMETRIA E ALGEBRA MAT/02 MAT/03 01/A3 - ANALISI MATEMATICA,

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA, IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITA ESTERNE DEI PROFESSORI

Dettagli

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015

Progetto di collaborazione Scuola Elementare di Piangipane con JAJO Sport Associazione Dilettantistica 2014-2015 Con la collaborazione di: EDUCAZIONE ATTRAVERSO IL MOVIMENTO Le abilità di movimento sono conquiste tangibili che contribuiscono alla formazione di un immagine di sé positiva. Progetto di collaborazione

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA

ALLEGATO 2 A) TITOLI ABILITANTI DI ACCESSO ALLA GRADUATORIA ALLEGATO 2 TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI DELLA TERZA FASCIA DELLE GRADUATORIE AD ESAURIMENTO DEL PERSONALE DOCENTE ED EDUCATIVO DELLE SCUOLE ED ISTITUTI DI OGNI ORDINE E GRADO, APPROVATA CON D.M 27

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE FORME DI COLLABORAZIONE DEGLI STUDENTI ALLE ATTIVITA' CONNESSE AI SERVIZI RESI Senato Accademico 27 Aprile 2010 Consiglio di Amministrazione 18 Maggio 2010 Decreto Rettorale Rep. n. 811/2010 Prot. n 13531 del 29 Giugno 2010 Ufficio Competente Ufficio Agevolazioni allo studio e disabilità

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

g"+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014

g+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014 UNIVERSITÀ DI ROMA Consigl io di Amministrazione - 8 APR. 2014 Nell'anno duemilaquattordici, addì 8 aprile alle ore 15.55, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Decreto Direttoriale n. 222 del 20 luglio 2012 PROCEDURA PER IL CONSEGUIMENTO DELL ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE ALLE FUNZIONI DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI PRIMA E SECONDA FASCIA Il Direttore generale

Dettagli

Istituto Comprensivo P.Carrera di Militello in Val di Catania

Istituto Comprensivo P.Carrera di Militello in Val di Catania Istituto Comprensivo P.Carrera di Militello in Val di Catania Programma Operativo Nazionale: Competenze per lo Sviluppo finanziato con il Fondo Sociale Europeo. Avviso Prot. Num. prot. AOODGAI/2373 DEL

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante!

I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport hanno una pagella brillante! I teenagers che fanno sport non solo stanno meglio in salute ma prendono anche voti migliori a scuola! Lo dimostra una ricerca svolta al dipartimento

Dettagli

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015

DIETE E PIANI ALIMENTARI: ELABORAZIONE E GESTIONE Roma, 19-22 novembre 2015 BRAIN HEALTH CENTRE CENTRO STUDI E RICERCHE CLINICHE NEUROPSICOFISIOLOGICHE Anagrafe Nazionale delle Ricerche (D.P.R. 11/7/1980 n.382-artt.63 e 64) n.55643fru Organizzatore di Attività Formativa Sede legale:

Dettagli