ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N Revoca Ordinanza n

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N. 345-15 Revoca Ordinanza n. 159-15"

Transcript

1 Trieste, 28/05/2015 Area Città, Territorio e Ambiente SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ED EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA MOBILITA E TRAFFICO Direttore del Servizio: Arch. Ave Furlan Prot. gen. n Prot. corr. n /9/15/3-16/1 Scadenza 31/03/2016 ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N Revoca Ordinanza n Indirizzo: Via Trento; Largo Odorico Panfili; Via Nicolo' Machiavelli; Via Valdirivo; Via Guido Corsi; Via Milano; Via Giorgio Galatti Motivazione: lavori di riqualificazione Provvedimento: Divieto di sosta e di fermata; Divieto di transito; Restringimento di carreggiata; e altro Richiedente: Comune di Trieste - Area Lavori Pubblici - Servizio Strade Impresa Esecutrice: ZAGO S.r.L. - via I Maggio, Ceggia (VE) I L D I R E T T O R E premesso che il Comune di Trieste, tramite l Area Lavori Pubblici - Servizio Strade, sta provvedendo ai lavori di riqualificazione in via Trento ed in largo Odorico Panfili, ed ha affidato l esecuzione dei lavori alla ditta: ZAGO S.r.L. - via I Maggio, Ceggia (VE); vista la precedente ordinanza temporanea in linea di viabilità n dd , richiesta dal Comune di Trieste, tramite l Area Lavori Pubblici - Servizio Strade mediante di data e valevole sino al ; vista la richiesta presentata dall Area Lavori Pubblici - Servizio Strade pervenuta via E- Mail in data di variazione della tempistiche previste con l ord. n , visto l andamento complessivo dei lavori conseguente all aggiornamento del cronoprogramma degli stessi; visti gli esiti della riunione operativa tenutasi in data a cui hanno partecipato i rappresentanti dell Area Lavori Pubblici Servizio Strade e dello scrivente Servizio, esplicativa della modalità di esecuzione dell intervento; Orario: lun. e merc ; mar. giov. e ven G:\O0\TRAFFICO\ORD_TEMP_E_OSP\OrdTemp\docs\OT15_345_COM_trpanfili_trento_RIQUALIFICAZIONE_REVOCA.doc

2 visti gli esiti della successiva riunione operativa tenutasi in data a cui hanno partecipato il Sig. Sindaco, i rappresentanti dell Area Lavori Pubblici Servizio Strade e dello scrivente Servizio, esplicativa della modalità di attuazione delle chiusure temporanee della viabilità ordinaria prossima all area di cantiere; visti gli esiti della riunione operativa tenutasi in data a cui hanno partecipato i rappresentanti dell Area Lavori Pubblici Servizio Strade e dello scrivente Servizio, esplicativa della modalità di esecuzione dell intervento; considerato che le operazioni in oggetto, vista la particolarità tecnica, non possono essere eseguite mantenendo l attuale disciplina della circolazione; ravvisata la necessità di adottare i conseguenti provvedimenti in linea di viabilità al fine di assicurare l attuazione di quanto richiesto; visti gli artt. 5, 6 e 7 del D. L.vo n. 285 dd ; visto il Regolamento di Esecuzione e di Attuazione (D.P.R. n. 495 dd ), così come integrato e modificato dal D.P.R. n. 610 dd ; visto l art. 107 del D.Lgs. n. 267 dd. 18/8/2000 Testo Unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali; visto l art. 131 del vigente Statuto del Comune di Trieste; R E V O C A i provvedimenti istituiti con l ordinanza n , prot. gen , prot. corr. n /9/15/3-7/1 dd ed O R D I N A subordinatamente all esecuzione dei lavori in 2 fasi e trascorse almeno quarantott ore dall apposizione della prescritta segnaletica, per il tempo strettamente necessario all esecuzione delle operazioni in premessa, con conclusione dei lavori entro il giorno , per un intervento dalla durata di 200 giorni naturali e consecutivi, con la prescrizione che i lavori previsti dalla fase B) della presente Ordinanza non potranno iniziare prima del mese di luglio 2015: FASE A) lavori lungo il tratto di via Trento compreso tra l intersezione con via Valdirivo e l intersezione con via Milano: 1) l istituzione del divieto di sosta e fermata con rimozione (ore 0,00 24,00) per tutti i veicoli laddove non già esistente, in via Trento, nel tratto di 40 metri circa compreso tra l intersezione con via Valdirivo e l intersezione con via Milano (ambo i lati), in via Valdirivo, nei singoli tratti ciascuno di 15 metri circa prima e dopo l intersezione con via Trento (ambo i lati) nonché in via Milano, nei singoli tratti ciascuno di 15 metri circa prima e dopo l intersezione con via Trento (ambo i lati); 2) l istituzione del divieto di transito (ore 0,00 24,00) per tutti i veicoli nel tratto di via Trento, indicato al punto precedente; 3) l introduzione di una deroga a quanto indicato al punto 2. a favore dei mezzi dei frontisti diretti alle proprietà laterali, con esclusione delle aree fisicamente inaccessibili; 4) l istituzione di un restringimento di carreggiata (ore 0,00 24,00) in via Valdirivo, nel tratto indicato al punto 1., con il mantenimento di almeno 2 corsie di marcia larghe non meno di 3,00 metri ciascuna ed aventi l attuale direzione verso corso Cavour;

3 5) l istituzione di un restringimento di carreggiata (ore 0,00 24,00) in via Milano, nel tratto indicato al punto 1., con il mantenimento di almeno 1 corsia di marcia larga non meno di 3,50 metri ed avente l attuale direzione verso via Giosuè Carducci; FASE B) lavori lungo il tratto di via Trento compreso tra l intersezione con via Milano e l intersezione con via Carlo Ghega: 6) l istituzione del divieto di sosta e fermata con rimozione (ore 0,00 24,00) per tutti i veicoli laddove non già esistente, in via Trento, nel tratto di 180 metri circa compreso tra l intersezione con via Milano e l intersezione con via Carlo Ghega (ambo i lati), in via Milano, nel tratto compreso tra l intersezione con via Guido Corsi e l intersezione con via Trento (ambo i lati) nonché per un tratto di 15 metri circa dopo l intersezione con via Trento (ambo i lati), in via Giorgio Galatti, nel tratto di 15 metri circa prima dell intersezione con via Trento (ambo i lati) nonché nel tratto di 30 metri compreso tra l intersezione con via Trento e l intersezione con via Guido Corsi (ambo i lati), in via Della Geppa, nei singoli tratti ciascuno di 15 metri circa prima e dopo l intersezione con via Trento (ambo i lati) nonchè in via Carlo Ghega, nel tratto di 25 metri circa nei pressi dell intersezione con via Trento (ambo i lati); 7) l istituzione del divieto di transito (ore 0,00 24,00) per tutti i veicoli nel tratto di via Trento, indicato al punto precedente; 8) l introduzione di una deroga a quanto indicato al punto 7. a favore dei mezzi dei frontisti inaccessibili, lungo la via Trento dall intersezione con via Milano fino all area di cantiere e dall intersezione con la via Carlo Ghega fino all area di cantiere; 9) l istituzione dell obbligo di dare la precedenza per i veicoli che provenendo da via Trento si immettono in via Milano (con obbligo di svolta a sinistra); 10) l istituzione dell obbligo di dare la precedenza per i veicoli che provenendo da via Trento si immettono in via Carlo Ghega (con obbligo di svolta a destra); 11) l istituzione del divieto di transito (ore 0,00 24,00) per tutti i veicoli in via Giorgio Galatti, nel tratto di 130 metri circa compreso tra l intersezione con via Roma e l intersezione con via Guido Corsi; 12) l introduzione di una deroga a quanto indicato al punto 11. a favore dei mezzi dei frontisti inaccessibili, lungo la via Giorgio Galatti dall intersezione con via Roma fino all intersezione con la via Guido Corsi; 13) l istituzione dell obbligo di dare la precedenza per i veicoli che provenendo da via Giorgio Galatti si immettono in via Roma (con obbligo di svolta a destra); 14) l istituzione del divieto di transito (ore 0,00 24,00) per tutti i veicoli in via Della Geppa, nel tratto di 200 metri circa compreso tra l intersezione con corso Cavour e l intersezione con via Roma; 15) l introduzione di una deroga a quanto indicato al punto 14. a favore dei mezzi dei frontisti inaccessibili, lungo la via Della Geppa dall intersezione con corso Cavour fino all intersezione con la via Roma;

4 16) l istituzione dell obbligo di dare la precedenza per i veicoli che provenendo da via Della Geppa si immettono in corso Cavour (con obbligo di svolta a destra); 17) l inversione del senso di marcia in via Guido Corsi, nel tratto di 90 metri circa compreso tra l intersezione con via Milano e l intersezione con via Giorgio Galatti con direzione obbligata verso la stessa via Giorgio Galatti; 18) l istituzione di un restringimento di carreggiata (ore 0,00 24,00) in via Milano, nel tratto compreso tra l intersezione con via Giusto Corsi e l intersezione con via Trento, con il mantenimento di almeno 1 corsia di marcia larga non meno di 3,50 metri ed avente l attuale direzione verso via Giosuè Carducci; 19) l istituzione di un restringimento di carreggiata (ore 0,00 24,00) in via Carlo Ghega, nel tratto indicato al punto 6., con il mantenimento di 2 corsie di marcia larghe almeno 3,50 metri ed aventi l attuale direzione verso via Benvenuto Cellini; PER TUTTE LE 2 FASI: 20) l istituzione del divieto di sosta e fermata con rimozione (ore 0,00 24,00) per tutti i per tutti i veicoli laddove non già esistente, in largo Odorico Panfili, nel tratto di 25 per 25 metri circa compreso tra l intersezione con via Trento e l intersezione con via Guido Corsi (ambo i lati); 21) l istituzione del divieto di transito (ore 0,00 24,00) per tutti i veicoli nel tratto di largo Odorico Panfili, indicato al punto precedente; 22) l introduzione di una deroga a quanto indicato al punto 21. a favore dei mezzi dei frontisti diretti alle proprietà laterali, con esclusione delle aree fisicamente inaccessibili; 23) l introduzione di una deroga a quanto indicato al punto 1., 2., 6., 7., 11., 14., 20. e 21. a favore dei mezzi di soccorso in servizio di emergenza, delle forze dell ordine e dei mezzi impegnati nelle operazioni di cui in premessa; 24) che i mezzi in sosta abusiva nelle aree interessate dalla presente ordinanza siano rimossi d autorità; ordina inoltre al richiedente 1. di provvedere almeno quarantotto ore prima, a proprie cure e spese, all installazione, in corrispondenza delle strade interessate dai provvedimenti disposti dalla presente Ordinanza, di tutta la necessaria segnaletica prevista dal Regolamento di Attuazione e di Esecuzione del Nuovo Codice della Strada approvato con D.P.R. n. 495 di data e successive modifiche ed integrazioni, in particolare, i restringimenti della carreggiata, come indicato ai punti 4), 5), 18) e 19) della presente Ordinanza dovranno essere presegnalati almeno 40 metri prima delle aree di cantiere, il divieto di transito nei tratti di via Trento, come indicato ai punti 2) e 7) della presente Ordinanza, dovrà essere presegnalato anche in corrispondenza degli incroci prima e dopo le aree d intervento nonché in prossimità degli incroci: via Valdirivo via Trento e via Milano via Trento e via Carlo Ghega via Trento, il divieto di transito nel tratto di via Giorgio Galatti, come indicato al punto 11) della presente Ordinanza, dovrà essere presegnalato anche in corrispondenza degli incroci prima e dopo le aree d intervento nonché in prossimità dell incrocio: via Roma via Giorgio Galatti, mentre il divieto di transito nel tratto di via Della Geppa, come indicato al punto 14) della presente Ordinanza, dovrà essere presegnalato anche in corrispondenza degli incroci prima e dopo le aree d intervento nonché in prossimità dell incrocio: corso Cavour via Della Geppa;

5 2. di contattare con congruo anticipo l Ufficio Servizi della POLIZIA LOCALE - tel per l accertamento da parte degli Agenti della corretta disposizione della segnaletica, nonché per la collocazione di eventuale ulteriore segnaletica e/o deviazioni del traffico disposte dalla Polizia Locale stessa; 3. di comunicare tramite fax al Servizio Edilizia Privata ed Edilizia Residenziale Pubblica Mobilita e Traffico ( ), le date di apposizione della prescritta segnaletica e dell inizio effettivo dei lavori; 4. di attuare un adeguato servizio di controllo affinché la segnaletica stradale sia sempre in efficienza, in particolare durante le ore notturne dotandola dei prescritti segnali luminosi; 5. di provvedere, ultimato l intervento di cui in premessa, al ripristino della segnaletica orizzontale e verticale preesistente, dandone comunicazione a mezzo fax (n ) al Servizio Edilizia Privata ed Edilizia Residenziale Pubblica Mobilita e Traffico. PRESCRIZIONI 1. qualora nell area oggetto dell intervento non dovesse essere garantito il transito dei mezzi dei servizi di emergenza o di soccorso, il richiedente dovrà avvisare gli Enti erogatori di detti servizi; 2. qualora i dispositivi della presente ordinanza dovessero interessare i percorsi dei mezzi della Trieste Trasporti, il richiedente dovrà informare con almeno 72 ore di anticipo la stessa Società; 3. qualora nell area interessata dai lavori di cui in premessa dovessero ricadere degli stalli riservati ad invalidi e/o ad altre categorie, il richiedente dovrà provvedere al provvisorio spostamento degli stessi nelle immediate vicinanze delle zone operative compatibilmente con la segnaletica presente e secondo quanto prescritto dal Nuovo Codice della Strada dandone comunicazione all Ufficio Servizi della POLIZIA LOCALE - tel ; 4. qualora nell area interessata dai lavori di cui in premessa dovessero ricadere degli stalli a pagamento il richiedente dovrà provvedere con congruo anticipo ad avvisare il gestore del parcheggio; 5. ai sensi del DPRG , n. 071/Pres., qualora gli interventi interessino aree ricadenti nelle circoscrizioni amministrative Altipiano Est, Altipiano Ovest e nella frazione di Longera, le indicazioni sulla segnaletica dovranno essere formulate con l utilizzo anche della lingua slovena; 6. qualora i mezzi utilizzati dovessero superare a pieno carico la portata della strada e/o dovessero essere utilizzati dei bilici, il richiedente dovrà acquisire i necessari permessi di transito. AVVERTENZE La presente ordinanza è pubblicata all Albo Pretorio On Line per 15 gg. consecutivi; E fatto obbligo a chiunque di osservare la disciplina della circolazione stabilita dalla presente ordinanza ed ai funzionari che espletano compiti di polizia stradale di farla rispettare; Nei confronti di eventuali trasgressori si procederà a termine delle vigenti norme in materia; Avverso la presente ordinanza chiunque vi abbia interesse potrà ricorrere, entro 60 giorni dalla pubblicazione, al Tribunale Amministrativo Regionale del Friuli Venezia Giulia o, in alternativa, potrà esprimere ricorso straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni a decorrere dalla predetta data di pubblicazione; In relazione al disposto dell art. 37, comma 3, del D.Lgs. 285/92, sempre nel termine di 60 giorni, può essere proposto ricorso, da chi abbia interesse alla collocazione della segnaletica, in relazione alla sua natura, al Ministero dei Lavori Pubblici, con la procedura di cui all art. 74 del D.P.R. n. 495/92. Ai sensi della legge 241/90 il responsabile del procedimento è il geom. Edoardo COLLINI e l incaricato dell istruttoria è il tecnico geom. Diego CREVATIN IL DIRETTORE DEL SERVIZIO Arch. Ave Furlan (firmato in originale)

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N. 384-14

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N. 384-14 Trieste, 09/07/2014 Area Città, Territorio e Ambiente SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ED EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA MOBILITA E TRAFFICO Direttore del Servizio: Arch. Ave Furlan Prot. gen. n. 111130 Prot.

Dettagli

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE Numero: 2015/M/09036 Del: 26/08/2015 Esecutiva da: 26/08/2015 Proponente: Direzione Nuove Infrastrutture e Mobilità,Posizione Organizzativa (P.O.) Traffico e Provvedimenti viabilita'

Dettagli

AREA CITTA, TERRITORIO E AMBIENTE ORD.PERM. 019/2015

AREA CITTA, TERRITORIO E AMBIENTE ORD.PERM. 019/2015 Trieste, 14 maggio 2015 AREA CITTA, TERRITORIO E AMBIENTE ORD.PERM. 019/2015 SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ED EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA MOBILITÀ E TRAFFICO prot. gen. n. 80573 prot. corr. n. 15-14696/8/15/19-1

Dettagli

COMUNE DI LIVORNO FERRARIS Tel. (0161) 47.358 C.A.P. 13046 Fax (0161) 47.77.70

COMUNE DI LIVORNO FERRARIS Tel. (0161) 47.358 C.A.P. 13046 Fax (0161) 47.77.70 Reg. n. 026/14 REGIONE PIEMONTE ORDINANZA PER LA DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Vista l istanza proposta dal Sig. MONASTERIO Daniel tesa ad ottenere la modificazione

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità ORDINANZA N 2015 80940 / 119 CITTA DI TORINO ORDINANZA N 2015 80940. del 18 marzo 2015 IL DIRIGENTE

Direzione Infrastrutture e Mobilità ORDINANZA N 2015 80940 / 119 CITTA DI TORINO ORDINANZA N 2015 80940. del 18 marzo 2015 IL DIRIGENTE Direzione Infrastrutture e Mobilità ORDINANZA N 2015 80940 / 119 SERVIZIO ESERCIZIO CITTA DI TORINO ORDINANZA N 2015 80940 del 18 marzo 2015 OGGETTO: 5T - C1 - CANTIERI - VIA MILANO IL DIRIGENTE Visti

Dettagli

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N Trieste, 15/06/2016 Area Città, Territorio e Ambiente SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ED EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA MOBILITA E TRAFFICO Direttore del Servizio: Arch. Ave Furlan Prot. gen. n. 114785 Prot.

Dettagli

Ord. n. 73 /2014. OGGETTO: DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE DEL CAPOLUOGO PER LAVORI DI ASFALTAURA VIA L. BENATI E VIA CUSTOZA DEL CAPOLUOGO.

Ord. n. 73 /2014. OGGETTO: DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE DEL CAPOLUOGO PER LAVORI DI ASFALTAURA VIA L. BENATI E VIA CUSTOZA DEL CAPOLUOGO. COMUNE DI ROVERBELLA ----------------------- POLIZIA LOCALE Provincia di Mantova Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 Prot. n. 9747 Ord. n. 73 /2014. OGGETTO:

Dettagli

Luogo residenza prov. c.a.p. Indirizzo n. Tel. Fax e-mail

Luogo residenza prov. c.a.p. Indirizzo n. Tel. Fax e-mail Al dirigente del sesto settore del Comune di Termini Imerese Oggetto: Richiesta modifica temporanea della disciplina vigente di circolazione o di sosta. Cognome nome Luogo di nascita Data di nascita Luogo

Dettagli

Piazza Bracci 40068 San Lazzaro di Savena (BO) fax 051.622.82.23 mail ufficiotraffico@comune.sanlazzaro.bo.it web: www.comune.sanlazzaro.bo.

Piazza Bracci 40068 San Lazzaro di Savena (BO) fax 051.622.82.23 mail ufficiotraffico@comune.sanlazzaro.bo.it web: www.comune.sanlazzaro.bo. Area Programmazione del Territorio Settore Mobilità Piazza Bracci 40068 San Lazzaro di Savena (BO) fax 051.622.82.23 mail ufficiotraffico@comune.sanlazzaro.bo.it web: www.comune.sanlazzaro.bo.it File :

Dettagli

ORDINANZA TEMPORANEA N.483/2013

ORDINANZA TEMPORANEA N.483/2013 DC Settore Opere Pubbliche e Mobilità Servizio Infrastrutture, Mobilità e Traffico U.O. Viabilità e Segnaletica O.S.T. P.G. 69174 del 27/08/13 ORDINANZA TEMPORANEA N.483/2013 OGGETTO: Installazione di

Dettagli

COPIA ORDINANZA SINDACALE n. 48 DEL 09-09-2015

COPIA ORDINANZA SINDACALE n. 48 DEL 09-09-2015 COMUNE DI SAMMICHELE DI BARI Provincia di Bari COPIA ORDINANZA SINDACALE n. 48 DEL 09-09-2015 OGGETTO: ORDINANZA SINDACALE REGOLAMENTAZIONE VEICOLARE Z.T.L. CENTRO STORICO. Premesso che - risulta necessario

Dettagli

CITTA DI VIGEVANO Settore Lavori pubblici e Viabilità Unità di Staff Viabilità etrasporti ORDINANZA N. 289 / 2014 IL DIRIGENTE ORDINA

CITTA DI VIGEVANO Settore Lavori pubblici e Viabilità Unità di Staff Viabilità etrasporti ORDINANZA N. 289 / 2014 IL DIRIGENTE ORDINA COPIA DELL ORIGINALE Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi dell art. 3, comma 2, del D.Lgs. n.39/1993. L originale è agli atti dell Ente. CITTA DI VIGEVANO Settore Lavori pubblici e Viabilità

Dettagli

Servizio Mobilità, Strade, Centro Storico e Cimiteri - Ufficio Ordinanze

Servizio Mobilità, Strade, Centro Storico e Cimiteri - Ufficio Ordinanze Piazza Mercatale 31/33-59100 Prato Telefono: 0574.183.6636/5603 Servizio Mobilità, Strade, Centro Storico e Cimiteri - Ufficio Ordinanze Ordinanza 3529/2013 Lavori di posa cavi telefonici in un tratto

Dettagli

712/2015 I L COMANDANTE

712/2015 I L COMANDANTE Corpo Polizia Municipale Terre Estensi DIVISIONE I COMPARTO ATTIVITÀ INTERNE UFFICIO ORDINANZE E MANIFESTAZIONI O.P/lm Prot.Gen. 93174/2015 712/2015 I L COMANDANTE Premesso che dal 2 al 4 Ottobre 2015

Dettagli

Dovrà essere consentito il transito ai veicoli di pronto soccorso, di Polizia ed in servizio d emergenza;

Dovrà essere consentito il transito ai veicoli di pronto soccorso, di Polizia ed in servizio d emergenza; Cremona 26 Aprile 2016 Prot. Gen. prec. n. Oggetto: Ordinanza sulla circolazione stradale inerente lo svolgimento della manifestazione denominata Invasioni Botaniche nei giorni 30 Aprile 2016 e 01 Maggio

Dettagli

O.P/lm Prot.Gen.98717 748/2015 IL COMANDANTE

O.P/lm Prot.Gen.98717 748/2015 IL COMANDANTE Corpo Polizia Municipale Terre Estensi DIVISIONE I COMPARTO ATTIVITÀ INTERNE UFFICIO ORDINANZE E MANIFESTAZIONI O.P/lm Prot.Gen.98717 748/2015 IL COMANDANTE Rilevato che nel periodo dal 2 al 24 Ottobre

Dettagli

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N Trieste, 23/06/2017 Area Città, Territorio e Ambiente SERVIZIO PIANIFICAZIONE TERRITORIALE VALORIZZAZIONE PORTO VECCHIO MOBILITA E TRAFFICO Direttore del Servizio: dott. ing. Giulio Bernetti Prot. gen.

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità ORDINANZA N 2015 82406 / 119 CITTA DI TORINO ORDINANZA N 2015 82406. del 19 giugno 2015

Direzione Infrastrutture e Mobilità ORDINANZA N 2015 82406 / 119 CITTA DI TORINO ORDINANZA N 2015 82406. del 19 giugno 2015 Direzione Infrastrutture e Mobilità ORDINANZA N 82406 / 119 Inserire qui la descrizione del settore CITTA DI TORINO ORDINANZA N 82406 del 19 giugno OGGETTO: CORSO UMBRIA - FILM COMMISSION, CASA DI PRODUZIONE

Dettagli

COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA. Ordinanza del Dirigente n. 260 del 10/09/2015

COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA. Ordinanza del Dirigente n. 260 del 10/09/2015 COMUNE DI CENTO PROVINCIA DI FERRARA Via Marcello Provenzali, 15-44042 Cento (FE) www.com une.cento.fe.it - comune.cento@cert.comune.cento.fe.it Originale SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Ordinanza del Dirigente

Dettagli

Direzione Infrastrutture e Mobilità ORDINANZA N 2016 82399 / 119 CITTA DI TORINO ORDINANZA N 2016 82399. del 10 giugno 2016

Direzione Infrastrutture e Mobilità ORDINANZA N 2016 82399 / 119 CITTA DI TORINO ORDINANZA N 2016 82399. del 10 giugno 2016 Direzione Infrastrutture e Mobilità ORDINANZA N 2016 82399 / 119 SERVIZIO ESERCIZIO - ap CITTA DI TORINO ORDINANZA N 2016 82399 del 10 giugno 2016 OGGETTO: ULYSSES _ A DARK ODYSSEY - FILM COMMISSION -

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA

COMUNE DI CIVITAVECCHIA COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma CORPO DELLA POLIZIA LOCALE Via C. Braccianese n.44 - Tel.800633444 Prot.Int. 14/53 2015 R.G. A.C.d.S. Ord. n. 158 del 09 Maggio 2015 Prot. n. 32003 IL COMANDANTE

Dettagli

Comune di Marciana Provincia di Livorno

Comune di Marciana Provincia di Livorno Comune di Marciana Provincia di Livorno ORDINANZA DIRIGENZIALE N. 141 DEL 03/12/2015 Assunto il giorno TRE del mese di DICEMBRE dell'anno DUEMILAQUINDICI dal Setore 3 - Corpo Di Polizia - Protezione Civile

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI. (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione)

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI. (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione) REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI (Artt. 22, 26 e 27 del Codice della Strada Art. 46 del relativo Regolamento di esecuzione) Testo Approvato con Deliberazione C.C. n. 151 del 18/12/2004 Modificato

Dettagli

Regione Lombardia Direzione Generale Trasporti e Mobilità Servizio Opere di Viabilità Palazzo Lombardia piazza Città di Lombardia, 1 20124 Milano

Regione Lombardia Direzione Generale Trasporti e Mobilità Servizio Opere di Viabilità Palazzo Lombardia piazza Città di Lombardia, 1 20124 Milano 9/3/2015 59625 Regione Lombardia Direzione Generale Trasporti e Mobilità Servizio Opere di Viabilità Palazzo Lombardia piazza Città di Lombardia, 1 20124 Milano Prefettura di Milano C.so Monforte 31-20122

Dettagli

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno

Comune di Castagneto Carducci Provincia di Livorno Ordinanza del Funzionario n 106 del 21/07/2010 Oggetto: DISCIPLINA TEMPORANEA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE A MARINA DI ] Responsabile di Area: NOVELLI ROBERTO Proponente: NOVELLI ROBERTO CERTIFICATO DI

Dettagli

COMUNE DI FIANO ROMANO

COMUNE DI FIANO ROMANO Allegati N 4 Fiano Romano, lì 20.11.2014 OGGETTO: DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE E SOSTA DEI VEICOLI NELLA Z.T.L. ISTITUITA ALL INTERNO DEL CENTRO STORICO COMUNE DI FIANO ROMANO ---------------------------------------

Dettagli

ALLEGATO "D" Modulistica. Pagina 1 di 15

ALLEGATO D Modulistica. Pagina 1 di 15 ALLEGATO "D" Modulistica Mod.1: Richiesta di concessione per lo scavo su suolo pubblico, Mod.2: Comunicazione di inizio lavori, Mod.3: Comunicazione di fine lavori, Mod.4: Comunicazione di inizio lavori

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O P I A Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: MODIFICHE ALLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE N. 198 DEL 03/12/2009 E N. 207 DEL 14/12/2009 RELATIVE ALLA NUOVA DELIMITAZIONE DELLA

Dettagli

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N Trieste, 22/06/2009 Area Pianificazione Territoriale SERVIZIO MOBILITA E TRAFFICO Direttore: dott. ing. Giulio Bernetti Prot. gen. n. 107576 Prot. corr. n. 09-25091/9/09/3 Scadenza 27/06/2009 ORDINANZA

Dettagli

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N Trieste, 23/09/2016 Area Città, Territorio e Ambiente SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ED EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA MOBILITA E TRAFFICO Direttore del Servizio: Arch. Ave Furlan Prot. gen. n. 175882 Prot.

Dettagli

Comune di San Michele al Tagliamento

Comune di San Michele al Tagliamento Comune di San Michele al Tagliamento PROVINCIA DI VENEZIA DETERMINAZIONE N 244 del 03/04/2014 Si attesta la regolarità dell'istruttoria svolta e la correttezza del seguente schema di determinazione per

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO

COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO COMUNE DI SAN GIOVANNI VALDARNO Provincia di Arezzo Registro degli Atti del Sindaco N. 22 del 01/09/2014 OGGETTO: REGOLAMENTAZIONE DEL DIVIETO DI SOSTA PER CONSENTIRE LO SPAZZAMENTO MECCANIZZATO DELLE

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O P I A Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: MODIFICHE ALLA DELIBERAZIONE G.C. N. 265 DEL 12/12/2003 RELATIVA ALLA ISTITUZIONE DELLA ZTL DEL CENTRO STORICO E SUCCESSIVE MODIFICHE Oggi

Dettagli

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N Trieste, 28/04/2016 Area Città, Territorio e Ambiente SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ED EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA MOBILITA E TRAFFICO Direttore del Servizio: Arch. Ave Furlan Prot. gen. n. 81017 Prot.

Dettagli

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà ` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà UFFICIO CIRCONDARIALE MARITTIMO DI SANTA MARGHERITA LIGURE O R D I N A N Z A N. 196 / 2004 Il Capo del Circondario Marittimo di Santa Margherita Ligure; VISTA

Dettagli

Punto 2 Accesso al centro storico ai veicoli degli operatori merceologici della rassegna

Punto 2 Accesso al centro storico ai veicoli degli operatori merceologici della rassegna Cremona 29 Giugno 2015 Prot. Gen. prec. n. 00.../15 Oggetto: Ordinanza sulla circolazione stradale inerente lo svolgimento dei restanti appuntamenti stagionali dell iniziativa denominata Giovedì d Estate

Dettagli

O R D I N A N Z A n 18/1785/11. che ai fini delle operazioni di prevenzione e contrasto alla formazione

O R D I N A N Z A n 18/1785/11. che ai fini delle operazioni di prevenzione e contrasto alla formazione AUTOSTRADA TORINO-SAVONA S.p.A. C.so Trieste 170 - MONCALIERI (TO) O R D I N A N Z A n 18/1785/11 Il sottoscritto GASTALDI Ing. Carlo Direttore di Esercizio PREMESSO che ai fini delle operazioni di prevenzione

Dettagli

OGGETTO: DISCIPLINA TEMPORANEA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE IN OCCASIONE DELLA MANIFESTAZIONE FIERA DI SAN MICHELE EDIZIONE 2015.

OGGETTO: DISCIPLINA TEMPORANEA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE IN OCCASIONE DELLA MANIFESTAZIONE FIERA DI SAN MICHELE EDIZIONE 2015. ORDINANZA N. 3 DEL 2-05-2015 OGGETTO: DISCIPLINA TEMPORANEA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE IN OCCASIONE DELLA MANIFESTAZIONE FIERA DI SAN MICHELE EDIZIONE 2015. Considerato la necessità di disciplinare la

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Settore Tecnico Manutentivo Determinazione N. 426 del 31/12/2014 Oggetto : ACQUISTO MATERIALE PER LA PULIZIA (CIG Z2D1291A44) E AFFIDAMENTO PULIZIA VETRI NUOVI

Dettagli

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N

ORDINANZA TEMPORANEA IN LINEA DI VIABILITA N Trieste, 28/04/2015 Area Città, Territorio e Ambiente SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA ED EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA MOBILITA E TRAFFICO Direttore del Servizio: Arch. Ave Furlan Prot. gen. n. 69872 Prot.

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O P I A Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: MODIFICHE ALLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE N.265 DEL 12/12/2003, N.36 DEL 04/03/2004 E N.244 DEL 15/10/2004 RELATIVE ALLA ISTITUZIONE

Dettagli

COMUNE DI MASCALUCIA (PROVINCIA DI CATANIA)

COMUNE DI MASCALUCIA (PROVINCIA DI CATANIA) COMUNE DI MASCALUCIA (PROVINCIA DI CATANIA) Piazza L. Da Vinci n. 1 cap. 95030 Tel. 095754211 fax 0957542219 Numero verde: 800253352 AREA SERVIZI TECNICO OPERATIVI E PRODUTTIVI Prot. n. 30011 del 06/11/2015

Dettagli

CORPO POLIZIA MUNICIPALE

CORPO POLIZIA MUNICIPALE C I T T À D I P R O V I N C I A D I C A R I N I P A L E R M O CORPO POLIZIA MUNICIPALE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEL CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER INVALIDI E PER L ISTITUZIONE DEI PARCHEGGI

Dettagli

COMUNE DI BORGHETTO SANTO SPIRITO (Provincia di Savona)

COMUNE DI BORGHETTO SANTO SPIRITO (Provincia di Savona) COMUNE DI BORGHETTO SANTO SPIRITO (Provincia di Savona) ORDINANZA n 138 DEL 13/11/2013 OGGETTO:Integrazione segnaletica.- IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI POLIZIA LOCALE RILEVATO RITENUTO RILEVATO di dover

Dettagli

Direzione Polizia Municipale U.O. Comando Ufficio Autorizzazioni N.O.

Direzione Polizia Municipale U.O. Comando Ufficio Autorizzazioni N.O. Comune di Rimini Direzione Polizia Municipale U.O. Comando Ufficio Autorizzazioni N.O. Via Euterpe n. 12-47923 Rimini tel. 0541 704405 - fax 0541 704123 ufficioautorizzazioni.pm@comune.rimini.it c.f.-p.iva

Dettagli

AREA ORGANIZZAZIONE E SERVIZI AMMINISTRATIVI U.O. SERVIZI AMMINISTRATIVI

AREA ORGANIZZAZIONE E SERVIZI AMMINISTRATIVI U.O. SERVIZI AMMINISTRATIVI AREA ORGANIZZAZIONE E SERVIZI AMMINISTRATIVI U.O. SERVIZI AMMINISTRATIVI Determinazione nr. 527 Trieste 28/02/2013 Proposta nr. 117 Del 25/02/2013 Oggetto: Affido del servizio di traduzione simultanea

Dettagli

COMUNE DI PISA TIPO ATTO ORDINANZE DIRIGENTE. N. atto PISAMO / 530 del 15/10/2015 Codice identificativo 1196727 PROPONENTE PISA MOBILITA OGGETTO

COMUNE DI PISA TIPO ATTO ORDINANZE DIRIGENTE. N. atto PISAMO / 530 del 15/10/2015 Codice identificativo 1196727 PROPONENTE PISA MOBILITA OGGETTO COMUNE DI PISA TIPO ATTO ORDINANZE DIRIGENTE N. atto PISAMO / 530 del 15/10/2015 Codice identificativo 1196727 PROPONENTE PISA MOBILITA AGGIORNAMENTO ELENCO STAZIONI DI BIKE-SHARING SU SUOLO PUBBLICO OGGETTO

Dettagli

COMUNE CAMPI BISENIO. Ordinanza per l istituzione e la disciplina della zona a traffico limitato e del centro storico di Capalle

COMUNE CAMPI BISENIO. Ordinanza per l istituzione e la disciplina della zona a traffico limitato e del centro storico di Capalle COMUNE CAMPI BISENIO Ordinanza per l istituzione e la disciplina della zona a traffico limitato e del centro storico di Capalle Ordinanza del Responsabile del Servizio Mobilità e Traffico n. 262/2005 IL

Dettagli

Determinazione n. 1692 del 19/05/2008

Determinazione n. 1692 del 19/05/2008 COPIA dell ORIGINALE Prot. N. 35851/ 2008 Determinazione n. 1692 del 19/05/2008 OGGETTO: GARA DI MTB AUTORIZZAZIONE DENOMINATA "EL GIR DLE POSION (EX I QUATTRO PAESI) A FENILE DI FANO IL GIORNO 25 MAGGIO

Dettagli

Prot. Gen. n. 468953 Venezia, 03/11/2008

Prot. Gen. n. 468953 Venezia, 03/11/2008 Prot. Gen. n. 468953 Venezia, 03/11/2008 Oggetto: D.P.R. n. 753/1980 art. 5 comma 7 - criteri per il riconoscimento dell idoneità e della sicurezza delle fermate dei servizi pubblici di trasporto urbano

Dettagli

Provincia Regionale di Caltanissetta

Provincia Regionale di Caltanissetta N. P.134 dell 22.06.2015 Provincia Regionale di Caltanissetta ora Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta (l.r. 8/2014) Codice Fiscale e Partita IVA : 00115070856 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 567

Dettagli

Il sottoscritto. nato a il. residente in Via/P.zza C.F: Denominazione: con sede nel Comune di: Prov. Via, Piazza C.F. o P.

Il sottoscritto. nato a il. residente in Via/P.zza C.F: Denominazione: con sede nel Comune di: Prov. Via, Piazza C.F. o P. Marca da Bollo da. 14,62 Al Sig. Sindaco del Comune di: Gioi Comando Polizia Municipale Oggetto: Richiesta chiusura strada temporanea per lavori vari. Il sottoscritto nato a il residente in Via/P.zza C.F:

Dettagli

Chiede l autorizzazione ad installare

Chiede l autorizzazione ad installare marca da bollo euro 14,62: Al sig. Sindaco Comune di Barlassina Richiesta di autorizzazione all installazione di insegne, cartelli pubblicitari, targhe e tende Io sottoscritto/a_ nato/a a _ il C.F. residente

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DI STALLI DI SOSTA PER IL CARICO E SCARICO MERCI I N D I C E

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DI STALLI DI SOSTA PER IL CARICO E SCARICO MERCI I N D I C E REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DI STALLI DI SOSTA PER IL CARICO E SCARICO MERCI I N D I C E - Art.1 OggettO ed ambito di applicazione - Art.2 Definizioni - Art.3 OrariO e sosta dei veicoli riservata al

Dettagli

schemi segnaletici di possibile attuazione per il fermo temporaneo in carreggiata dei veicoli con massa a pieno carico superiore alle 7,5 t

schemi segnaletici di possibile attuazione per il fermo temporaneo in carreggiata dei veicoli con massa a pieno carico superiore alle 7,5 t schemi segnaletici di possibile attuazione per il fermo temporaneo in carreggiata dei veicoli con massa a pieno carico superiore alle,5 t 1 PREMESSA Il presente documento integra il testo del Protocollo

Dettagli

AREA POLITICHE ATTIVE E MERCATO DEL LAVORO DIREZIONE

AREA POLITICHE ATTIVE E MERCATO DEL LAVORO DIREZIONE AREA POLITICHE ATTIVE E MERCATO DEL LAVORO DIREZIONE Determinazione nr. 1239 Trieste 23/04/2012 Proposta nr. 398 Del 19/04/2012 Oggetto: Incentivi per l'assunzione di soggetti disabili ai sensi dell'art.

Dettagli

COMUNE DI ROSÀ Provincia di Vicenza

COMUNE DI ROSÀ Provincia di Vicenza COMUNE DI ROSÀ Provincia di Vicenza Prot. Corpo di Polizia Locale * la compilazione dei campi contrassegnati con l asterisco è OBBLIGATORIA 1/A DATI ANAGRAFICI Compili gli spazi Il/la Sottoscritto/a, *Cognome

Dettagli

Determinazione n. 3117 del 02/10/2007

Determinazione n. 3117 del 02/10/2007 COPIA dell ORIGINALE Prot. N. 67457/ 2007 Determinazione n. 3117 del 02/10/2007 OGGETTO: GARA CICLISTICA DENOMINATA "1 ENEKO DAY" IL GIORNO 07 OTTOBRE 2007. AUTORIZZAZIONE ALLO SVOLGIMENTO DELLA GARA CICLISTICA

Dettagli

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE

COMANDO POLIZIA MUNICIPALE COMUNE DI COMUNE ALL IONIO ( Provincia di COSENZA ) COMANDO POLIZIA MUNICIPALE REGOLAMENTO DEI PASSI CARRABILI proposta elaborata da : Ten. Pietro Atene : Responsabile del Corpo di P.M. 1 INDICE Art. 1

Dettagli

La SEGNALETICA nelle ROTATORIE: la corretta installazione, efficace, corretta, giusta e senza spreco di denaro

La SEGNALETICA nelle ROTATORIE: la corretta installazione, efficace, corretta, giusta e senza spreco di denaro La SEGNALETICA nelle ROTATORIE: la corretta installazione, efficace, corretta, giusta e senza spreco di denaro Pagine stralciate dal nostra dispensa sul corso di formazione sullo studio e progettazione

Dettagli

Ordinanza n 769 del 31/07/2014 Il Comandante Territoriale OGGETTO: ISTITUZIONE DELLA Z.T.L. ESTIVA A CASCIANA TERME

Ordinanza n 769 del 31/07/2014 Il Comandante Territoriale OGGETTO: ISTITUZIONE DELLA Z.T.L. ESTIVA A CASCIANA TERME Unione dei Comuni di Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme Lari, Chianni, Lajatico, Palaia, Peccioli, Ponsacco, Pontedera, Santa Maria a Monte e Terricciola Zona Valdera - Provincia di Pisa

Dettagli

CORNATE D'ADDA. OGGETTO: Istituzione di provvedimenti viabilistici temporanei su Via Mazzini.

CORNATE D'ADDA. OGGETTO: Istituzione di provvedimenti viabilistici temporanei su Via Mazzini. ORDINANZA N. 50 Comune di CORPO DI POLIZIA LOCALE OGGETTO: Istituzione di provvedimenti viabilistici temporanei su Via Mazzini. IL RESPONSABILE DEL SETTORE POLIZIA LOCALE E PROTEZIONE CIVILE del Comune

Dettagli

j via Trento, 8 20081 Abbiategrasso (MI) te\. 02 94692.422/403 fax 02 94692.432

j via Trento, 8 20081 Abbiategrasso (MI) te\. 02 94692.422/403 fax 02 94692.432 ------------------- --- COMUNE di ABBIATEGRASSO Comando Polizia Locale ORDINANZA DI VIABILITA' E DI CANTIERE NR. 9l2) /2013 o\~ ~~ ~,.u\ ~ \3 AUTORIZZAZIONE N. 51: /2013 cad~ f'

Dettagli

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI Lecco, 21 Maggio 2009 Ufficio Viabilita N 129 R.O. SR.gf

COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI Lecco, 21 Maggio 2009 Ufficio Viabilita N 129 R.O. SR.gf COMUNE DI LECCO SETTORE LAVORI PUBBLICI Lecco, 21 Maggio 2009 Ufficio Viabilita N 129 R.O. SR.gf OGGETTO: Strade classificate Zone a Traffico Limitato e relativa organizzazione. IL SINDACO Premesso che

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI

REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI REGOLAMENTO COMUNALE DEI PASSI CARRABILI Approvato con delibera di consiglio del Commissario Straordinario n. 17 del 18.03.2004 1 INDICE Art. 1 - Contenuto del Regolamento. Art. 2 - Definizione di passo

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (ZTL) E DELL AREA PEDONALE (AP) ZONA A TRANSITO LIMITATO

REGOLAMENTO DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (ZTL) E DELL AREA PEDONALE (AP) ZONA A TRANSITO LIMITATO REGOLAMENTO DELLA ZONA A TRAFFICO LIMITATO (ZTL) E DELL AREA PEDONALE (AP) (approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 153 del 31/10/2012) ZONA A TRANSITO LIMITATO ART. 1 INDIVIDUAZIONE DELLA ZONA A

Dettagli

COMUNE DI FORMI A. (Provincia di Latina)

COMUNE DI FORMI A. (Provincia di Latina) COMUNE di FORMIA Provincia di Latina COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 462 del 31.12.2014 OGGETTO: DISCIPLINA DI GESTIONE DEL PARCHEGGIO PUBBLICO A PAGAMEN TO SENZA CUSTODIA UBICATO NEL TERRITORIO

Dettagli

INFORMATIVA ALL'UTENZA RIMOZIONE VEICOLI. Si comunica che a partire dal giorno 17 settembre 2013 i veicoli:

INFORMATIVA ALL'UTENZA RIMOZIONE VEICOLI. Si comunica che a partire dal giorno 17 settembre 2013 i veicoli: INFORMATIVA ALL'UTENZA RIMOZIONE VEICOLI Si comunica che a partire dal giorno 17 settembre 2013 i veicoli: parcheggiati al di fuori degli appositi stalli indicati dalla segnaletica o parcheggiati in aree

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE VIABILITA' STRADALE Espropriazione I L D I R I G E N T E

REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone. SETTORE VIABILITA' STRADALE Espropriazione I L D I R I G E N T E REPUBBLICA ITALIANA Provincia di Pordenone SETTORE VIABILITA' STRADALE Espropriazione Proposta nr. 25 del 25/02/2014 - Determinazione nr. 501 del 26/02/2014 OGGETTO: Riqualificazione ed allargamento della

Dettagli

AUTOSTRADA DEI FIORI S.p.A. Direzione d Esercizio. Autostrada Savona-Ventimiglia-Confine Francese ORDINANZA N.26/2015

AUTOSTRADA DEI FIORI S.p.A. Direzione d Esercizio. Autostrada Savona-Ventimiglia-Confine Francese ORDINANZA N.26/2015 1/6 AUTOSTRADA DEI FIORI S.p.A Direzione d Esercizio Autostrada Savona-Ventimiglia-Confine Francese ORDINANZA N.26/2015 Il sottoscritto Dott. Ing. Pietro Bettaglio, Direttore d Esercizio dell'autostrada

Dettagli

SETTORE TECNICO SERVIZIO LL.PP.

SETTORE TECNICO SERVIZIO LL.PP. ORIGINALE COPIA COMUNE DI ROTA D IMAGNA P R O V I N C I A D I B E R G A M O SETTORE TECNICO SERVIZIO LL.PP. DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO N. 15 DEL 30.03.2015 OGGETTO: PRESTAZIONI ATTINENTI

Dettagli

Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta già Provincia Regionale di Caltanissetta Codice Fiscale e Partita I.V.A.: 00115070856

Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta già Provincia Regionale di Caltanissetta Codice Fiscale e Partita I.V.A.: 00115070856 N. P. _245_del 13/11/2015_ Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta già Provincia Regionale di Caltanissetta Codice Fiscale e Partita I.V.A.: 00115070856 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE n. 959_ del _13/11/2015_

Dettagli

ORDINANZA N. 16 /2016

ORDINANZA N. 16 /2016 Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Ufficio Circondariale Marittimo di Otranto TEL.(+39) 0836/801073 - FAX (+39) 0836/805405 - Email: ucotranto@mit.gov.it ORDINANZA N. 16 /2016 LAVORI DI ADEGUAMENTO

Dettagli

MARCA DA BOLLO DA EURO 14,62 Associazioni/Enti ONLUS esenti

MARCA DA BOLLO DA EURO 14,62 Associazioni/Enti ONLUS esenti MARCA DA BOLLO DA EURO 14,62 Associazioni/Enti ONLUS esenti 19 occupazione suolo pubblico RICHIESTA DI AUTORIZZAZIONE PER OCCUPAZIONE TEMPORANEA DEL SUOLO PUBBLICO COMUNALE - CANTIERI EDILI, STRADALI E

Dettagli

Violazioni al Codice della Strada e/o al relativo Regolamento di esecuzione e di attuazione

Violazioni al Codice della Strada e/o al relativo Regolamento di esecuzione e di attuazione Ai sensi dell articolo 82, comma 1, Regolamento di esecuzione e di attuazione del Codice della Strada: I sostegni ed i supporti dei segnali stradali devono essere generalmente di metallo con le caratteristiche

Dettagli

Richiesta di autorizzazione all installazione di insegne, cartelli pubblicitari, targhe e tende. Chiede l autorizzazione ad installare

Richiesta di autorizzazione all installazione di insegne, cartelli pubblicitari, targhe e tende. Chiede l autorizzazione ad installare PROTOCOLLO COMUNALE AL COMUNE DI CESANO MADERNO SETTORE TERRITORIO E AMBIENTE SERVIZIO EDILIZIA SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Piazza Arese, n. 12 20031 Cesano Maderno (Mi) marca da bollo 14,62 Pratica

Dettagli

SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA E FORNITURA DELLA SEGNALETICA STRADALE ORIZZONTALE E VERTICALE

SERVIZIO DI MANUTENZIONE ORDINARIA E FORNITURA DELLA SEGNALETICA STRADALE ORIZZONTALE E VERTICALE COMUNE DI CAMPI BISENZIO - Città Metropolitana di Firenze - WWW.Comune.Campi-Bisenzio.Fi.it via P. Pasolini 18-0558959200 - telefax 0558959242 - email: viabilita@comune.campi-bisenzio.fi.it SERVIZIO DI

Dettagli

A Autorità Portuale '-' Livorno

A Autorità Portuale '-' Livorno A Autorità Portuale '-' Livorno AUTORITA' PORTUALE DI LIVORNO ORDINANZA N. :t\ DATO ATTO che il Porto Mediceo, nella zona dei moli Elba e Capitaneria, è stato oggetto di intervento di riorganizzazione

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL PARCHEGGIO UNIVERSITARIO A CONA

Università degli Studi di Ferrara REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL PARCHEGGIO UNIVERSITARIO A CONA Università degli Studi di Ferrara REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL PARCHEGGIO UNIVERSITARIO A CONA STRUTTURA COMPETENTE RIPARTIZIONE EDILIZIA SENATO ACCADEMICO 25/01/2016 CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 29/01/2016

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE COMUNE DI LAMPORECCHIO Piazza Berni, n. 1 51035 LAMPORECCHIO (PT) C.F. 00300620473 Fax 0573/81427 @mail info@comune.lamporecchio.pt.it Area Tecnica Lavori Pubblici REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLE STRADE

Dettagli

Modelli documentazione per istruttoria e autorizzazioni

Modelli documentazione per istruttoria e autorizzazioni legato B Modelli documentazione per istruttoria e autorizzazioni Modello A Domanda di autorizzazione per la manomissione del suolo pubblico Modello B Domanda di autorizzazione, in sanatoria, per la manomissione

Dettagli

Art. 3 Carta di localizzazione dei probabili rischi da valanga

Art. 3 Carta di localizzazione dei probabili rischi da valanga Banca Dati delle Leggi Regionali nel testo coordinato LEGGE REGIONALE 20/05/1988, N. 034 Norme per la prevenzione dei rischi da valanga. da Art. 1 ad Art. 22 Art. 1 Finalita' della legge 1. La presente

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO ORIGINALE VERBALE N. 135 DEL 03.08.2010 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ISTITUZIONE DEL DIVIETO DI ACCESSO ECCETTO I RESIDENTI IN TERNO

Dettagli

O.P/lm Prot.Gen. 37151/2015 264/2015 I L COMANDANTE

O.P/lm Prot.Gen. 37151/2015 264/2015 I L COMANDANTE Corpo Polizia Municipale Terre Estensi DIVISIONE I COMPARTO ATTIVITÀ INTERNE UFFICIO ORDINANZE E MANIFESTAZIONI O.P/lm Prot.Gen. 37151/2015 264/2015 I L COMANDANTE Rilevato che nei giorni 3 9 10 16 29-30

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

PROVINCIA DI GENOVA PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE Prot. Generale N. 0098330 / 2014 Atto N. 4249 PROVINCIA DI GENOVA PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE DIREZIONE LAVORI PUBBLICI E MANUTENZIONI AREA EDILIZIA - PROGETTAZIONE E MANUTENZIONE OGGETTO: AUTORIZZAZIONE

Dettagli

DECRETO PRESIDENTE REPUBBLICA N. 495 DEL 16/12/1992 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE E DI ATTUAZIONE DEL NUOVO CODICE DELLA STRADA

DECRETO PRESIDENTE REPUBBLICA N. 495 DEL 16/12/1992 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE E DI ATTUAZIONE DEL NUOVO CODICE DELLA STRADA DECRETO PRESIDENTE REPUBBLICA N. 495 DEL 16/12/1992 REGOLAMENTO DI ESECUZIONE E DI ATTUAZIONE DEL NUOVO CODICE DELLA STRADA articolo 180: Dissuasori di sosta (Art. 42 C.d.S.) 1. I dissuasori di sosta sono

Dettagli

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00

GENNAIO Articoli e Comma Tipo N. Violaz. Tot.. 7 Circolava in c.a. in senso contrario a quello consentito dalla segnaletica verticale Verbali 1 41,00 GENNAIO 7 Alla guida del veicolo non rispettava le prescrizioni imposte dalla segnaletica verticale indicante il senso rotatorio. Verbali 2 82,00 7 In c.a. lasciava in sosta il veicolo nonostante il divieto

Dettagli

Allegato 4 DOCUMENTAZIONE PRESENTE IN CANTIERE

Allegato 4 DOCUMENTAZIONE PRESENTE IN CANTIERE Allegato 4 DOCUMENTAZIONE PRESENTE IN CANTIERE Una copia dei seguenti documenti deve sempre essere presente in cantiere. DOCUMENTO Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC) Piano Operativo di Sicurezza

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O P I A Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: SPOSTAMENTO AREA STAZIONAMENTO MEZZI ATV NEL PARCHEGGIO RITA ROSANI, LINEE DI INDIRIZZO. Oggi ventiquattro del mese di Luglio anno 2014;

Dettagli

Direzione Polizia Municipale Ufficio Autorizzazioni N.O.

Direzione Polizia Municipale Ufficio Autorizzazioni N.O. Comune di Rimini Direzione Polizia Municipale Ufficio Autorizzazioni N.O. Via Della Gazzella 27 47900 Rimini tel. 0541 704405 - fax 0541 704123 www.comune.rimini.it c.f.-p.iva 00304260409 Prot. Rimini,

Dettagli

COMUNE DI DOLEGNA DEL COLLIO PROVINCIA DI GORIZIA

COMUNE DI DOLEGNA DEL COLLIO PROVINCIA DI GORIZIA COMUNE DI DOLEGNA DEL COLLIO PROVINCIA DI GORIZIA D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E n. 7 d.d. 12 GENNAIO 2010 OGGETTO: Imposta comunale sugli immobili (ICI) determinazone

Dettagli

BANDO RICONOSCIMENTO DI INCENTIVI ECONOMICI PER INTERVENTI EDILIZI IN CENTRO STORICO

BANDO RICONOSCIMENTO DI INCENTIVI ECONOMICI PER INTERVENTI EDILIZI IN CENTRO STORICO ASSESSORATO ALL URBANISTICA, EDILIZIA PRIVATA, AMBIENTE E GESTIONE DEL TERRITORIO BANDO RICONOSCIMENTO DI INCENTIVI ECONOMICI PER INTERVENTI EDILIZI IN CENTRO STORICO Il Vice Sindaco Bendotti Doriano L

Dettagli

COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina)

COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina) COMUNE DI ROCCAGORGA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CONCESSIONE DEL CONTRASSEGNO DI PARCHEGGIO PER INVALIDI E PER L ISTITUZIONE DEI PARCHEGGI RISERVATI (Simbolo e contrassegno redatto

Dettagli

Comune di Trescore Cremasco Provincia di Cremona

Comune di Trescore Cremasco Provincia di Cremona COPIA Comune di Trescore Cremasco Provincia di Cremona DETERMINAZIONE del 21.02.2012 N Generale : 37 N Settoriale : 7 AREA TECNICA UFFICIO TECNICO OGGETTO: OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA DEL P.L. RESIDENZIALE

Dettagli

Comune di COLONNA Ufficio Polizia Locale 00030 COLONNA (RM) Il sottoscritto nato a ( )il / / e residente a Colonna (RM) in via n. recapito telefonico

Comune di COLONNA Ufficio Polizia Locale 00030 COLONNA (RM) Il sottoscritto nato a ( )il / / e residente a Colonna (RM) in via n. recapito telefonico Protocollo Al Comune di COLONNA Ufficio Polizia Locale 00030 COLONNA (RM) Oggetto: Richiesta/o Rinnovo contrassegno di parcheggio per disabili. Il sottoscritto nato a ( )il / / e residente a Colonna (RM)

Dettagli

Città di Novi Ligure. ORDINANZA DIRIGENZIALE N. 104 del 15/10/2010

Città di Novi Ligure. ORDINANZA DIRIGENZIALE N. 104 del 15/10/2010 Sett. 7 - Polizia Municipale Ufficio proponente: Viabilità Proposta n. 153 del 15/10/2010 Città di Novi Ligure ORDINANZA DIRIGENZIALE N. 104 del 15/10/2010 Oggetto: CENTRO STORICO NORME VIABILI SPERIMENTALI

Dettagli

ALLEGATO (obbligatorio per periodi superiori a giorni 3)

ALLEGATO (obbligatorio per periodi superiori a giorni 3) SETTORE ATTIVITA PRODUTTIVE E SVILUPPO ECONOMICO Via Gandolfo 11 46100 Mantova T. +39 0376 338666 http://sportellounico.comune.mantova.it MODULO DA INVIARE ESCLUSIVAMENTE ON-LINE suap@pec.comune.mantova.it

Dettagli

COMUNE DI RIGNANO SULL'ARNO Provincia di Firenze

COMUNE DI RIGNANO SULL'ARNO Provincia di Firenze COMUNE DI RIGNANO SULL'ARNO Provincia di Firenze ORDINANZA N.84 del 23/07/2015 OGGETTO PULIZIA STRADE - DISPOSIZIONI PER LA DISCIPLINA DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE Il Responsabile di Comando Territoriale

Dettagli

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI PREDAIA PROVINCIA DI TRENTO Via Simone Barbacovi, 4-38012 Frazione Taio Tel. 0463-468114 Fax 0463-468521 e-mail comune@comune.predaia.tn.it pec: comune@pec.comune.predaia.tn.it Decreto n. 136

Dettagli

ORDINANZA N. 21 DEL 28.04.2014

ORDINANZA N. 21 DEL 28.04.2014 (Provincia di Genova) Prot. n. Albo n. 548-28.04.2014 COPIA UFFICIO DEMANIO MARITTIMO ORDINANZA N. 21 DEL 28.04.2014 Oggetto: Individuazione di ulteriore area oggetto di interdizione temporanea del transito

Dettagli