DIREZIONE DELLE PROFESSIONI SANITARIE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIREZIONE DELLE PROFESSIONI SANITARIE"

Transcript

1 DIREZIONE DELLE PROFESSIONI SANITARIE 3 PROGETTO/EVENTO FORMATIVO AZIENDALE MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ NEI PERCORSI ASSISTENZIALI 1. TIPOLOGIA DI CORSO Corso pratico finalizzato allo sviluppo continuo professionale 2. PREMESSA L intervento si pone la finalità di sviluppare nei partecipanti la capacità di individuare un metodo e gli strumenti per il miglioramento continuo dell attività assistenziale a partire da una logica collaborativa e di integrazione tra varie professionalità e sulla base di problemi identificati in gruppo. Competenze da acquisire: 3. OBIETTIVO FORMATIVO NAZIONALE Principi, procedure e strumenti per il governo clinico delle attività sanitarie 4. OBIETTIVI DIDATTICI OB1 - Fare acquisire conoscenze teoriche ed aggiornamenti OB4 Far acquisire competenze per l analisi e la risoluzione dei problemi nei vari contesti 5. METODOLOGIA DIDATTICA A2 Serie di relazioni su tema preordinato 1.45 ore B2 Presentazione di problemi o di casi clinici in seduta plenaria (non a piccoli gruppi) 1.30 ore C2 Lavoro a piccoli gruppi su problemi e casi clinici con produzione di rapporto finale 3 ore da discutere con esperto TOTALE 6.15 ore 6. MATERIALE DIDATTICO - Copia cartacea o su CD con delle diapositive delle relazioni - Dispensa con testi di approfondimento sugli argomenti del corso e bibliografia cartacea o su CD, o testi sull argomento trattato. 7. DESTINATARI L evento è riservato ai soli dipendenti dell Azienda Sanitaria U.L.S.S. n.3 Progetto accreditato per le professioni: tutte le professioni sanitarie E previsto il numero massimo di 50 partecipanti per edizione 8. SEDE E TEMPI SEDE: Sala Riunioni 50 posti al piano meno 1 ospedale di rete Bassano Del Grappa Data Orario Edizione 1 20/05/ Edizione 2 30/09/ Edizione 3 29/10/

2 DIREZIONE DELLE PROFESSIONI SANITARIE 3 9. RESPONSABILE SCIENTIFICO, DOCENTI/SUPPLENTI Responsabile scientifico: Nome:APOLLONI Cognome: ENZO Codice Fiscale PLLNZE56S06L157H Qualifica e funzione: Dirigente Medico Direttore Sanitario Azienda ULSS n. 3, Bassano del Grappa (VI) Relatori e docenti Docenti con titolo ufficiale: COGNOME DOCENTE NOME DOCENTE TIPOLOGIA DOCENTE BONAMINI ELENA Formazione e sviluppo organizzativo per i servizi socio-sanitari Nome: LILIANA Cognome: RIZZARDO Codice Fiscale RZZLLN65D45Z700P Telefono: Fax SEGRETERIA ORGANIZZATIVA 11. MODALITA PER LA VERIFICA DELLA PRESENZA Firma all ingresso ed all uscita + Sistema elettronico a badges 12. PRE-TEST E STRUMENTI FINALI PER LA VERIFICA DELL APPRENDIMENTO Domande aperte ai partecipanti e relazione su quanto emerso nella discussione. 13. STRUMENTI FINALI PER LA VERIFICA DELL APPRENDIMENTO La modalità di verifica dell apprendimento prevede al termine del corso una prova scritta Nessuna 14. ATTIVITA DI SUPPORTO AL PROCESSO DI APPRENDIMENTO SUCCESSIVA ALL EVENTO Non sono previsti costi a carico dei partecipanti. 15. COSTI

3 DIREZIONE DELLE PROFESSIONI SANITARIE 16. PROGRAMMA Data Orario Edizione 1 20/05/ Edizione 2 30/09/ Edizione 3 29/10/ SESSIONE 1: IL PRIMO PROBLEMA CONSISTE NEL SAPERE DI AVERE PROBLEMI 3 Obiettivi educativi della sessione: Riconoscere gli aspetti e le dimensioni che definiscono la qualità del proprio e dei risultati dell assistenza Individuare ambiti di miglioramento e compiere un analisi qualitativa del problema transitando dalla sua percezione alla sua oggettivazione Accoglienza dei partecipanti, pre test e presentazione del corso. ORARIO TITOLO DELL INTERVENTO DEL DOCENTE Che cos è per noi la qualità nel nostro Elena Bonamini Migliorare la qualità dell assistenza: L approccio problem solving e il ciclo di miglioramento continuo Elena Bonamini Come migliorare la qualità: il punto di partenza Brainstorming su problemi Elena Bonamini Pausa (Coffee break) L analisi del problema Elena Bonamini L analisi del problema e l identificazione delle priorità tra problemi Elena Bonamini SESSIONE 2: PROGETTARE SOLUZIONI A PROBLEMI Obiettivi educativi della sessione: Riconoscere una metodologia per progettare e monitorare soluzioni a problemi e interventi di miglioramento Riconoscere le principali resistenze che rallentano/ostacolano i processi di miglioramento ORARIO TITOLO DELL INTERVENTO DEL DOCENTE Migliorare la qualità dei risultati dell assistenza e del proprio : progettare e monitorare le soluzioni ai problemi Elena Bonamini Dal dire al fare Perché è così difficile cambiare Le resistenze al cambiamento Elena Bonamini Pausa Definire obiettivi e identificare azioni di miglioramento tempi Elena Bonamini Verifica dell apprendimento dei partecipanti: Prova scritta: Scegliere un obiettivo di miglioramento e individuare gli aspetti che devono essere monitorati in vista del miglioramento pianificato Compilazione della schede di gradimento Elena Bonamini

4 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ESPERIENZA LAVORATIVA Date (dal a tutt oggi) Date (dal al ) Date (dal al ) Date (dal ) Enzo Apolloni Dal ricopre l incarico di Direttore Sanitario dell Ulss 3 di Bassano del Grappa; dal al è Responsabile del Servizio di Riabilitazione Cardiovascolare presso il Presidio Ospedaliero di Asiago; dal al svolge la funzione di referente per le problematiche gestionali sanitarie del Presidio Ospedaliero di Asiago a supporto della Direzione Medica Aziendale; dal al ricopre l incarico di Direttore della Struttura Complessa di Medicina Interna del Presidio Ospedaliero di Asiago; Date (dal al ) dal al in comando presso la Struttura Complessa di Medicina Interna del Presidio Ospedaliero di Asiago; Date (dal al ) dal al ricopre l incarico di Responsabile di Struttura Semplice di base presso la Riabilitazione Cardiologica dell Azienda Ulss 4 di Thiene; Date (dal al ) dal al ricopre un incarico di natura professionale con valenza di servizio Diagnostica vascolare non invasiva in ambito cardioangiologico in Azienda Ulss 4 di Thiene; Date (dal al ) Date (dal al ) Date (da sett al ) Date (dal a sett. 1986) Nome e indirizzo del datore di Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità ISTRUZIONE E FORMAZIONE dal al è stato assistente medico disciplina cardiologia di ruolo e quindi dirigente medico I livello ex assistente medico disciplina cardiologia di ruolo con rapporto di tempo unico in Azienda Ulss 4 di Thiene; dal al ha prestato servizio continuativo presso la Cardiologia dell Azienda Ulss 4 di Thiene non di ruolo con rapporto di a tempo pieno; da settembre 1986 al come titolare di convenzione per la medicina di base nel Comune di Carrè Azienda Ulss 6 Alto Vicentina; dal a settembre 1986 ha prestato servizi come medico di guardia medica presso le Aziende Ulss n. 6 Alto Vicentino l Ulss 35 di Asiago. Azienda Sanitaria Ulss 3 Bassano del Grappa Via dei Lotti, 40 Sanità 1) Impiego di Direzione dal a tutt oggi 2) Impiego di Responsabile di Struttura Ospedaliera dal al ) attività di Medico dal al Punti precedenti 1 e 2 Mansioni e responsabilità di direzione Punto precedente 3 Mansione Medico professionale 1

5 Anno Diploma di corso di primo livello della Società Italiana di Diagnostica Vascolare presso l Ambulatorio della patologia chirurgica dell Università di Verona; Diploma di perfezionamento in Cardiologia Preventiva presso l Università di Padova; Diploma di specializzazione in Cardiologia presso l Università di Padova con tesi I Potenziali Tardivi Ventricolari nell ECG del paziente infartuato (iperteso e non) ; Diploma di specializzazione in Medicina Interna presso L università di Verona con tesi Trombolisi con streptokinasi endovenosa nell infarto miocardico acuto. Analisi della casistica di un cento partecipante al G.I.S.S.I. ; Laurea in Medicina e Chirurgia con valutazione 110/110 presso l Università di Medicina di Padova con tesi: Deficit acquisiti della fagocitosi e corrispettivi clinici ; 1974 Nome e tipo di istituto di istruzione Principali materie / abilità Qualifica conseguita Livello nella classificazione nazionale (se pertinente) CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI. MADRELINGUA ALTRE LINGUA Capacità di lettura Capacità di scrittura Capacità di espressione orale Maturità Classica presso Liceo Classico F. Corradini di Thiene. Università degli studi di Padova e Verona Medico chirurgo specialista in Medicina Interna e Cardiologia ITALIANO INGLESE Buono Buono Buono 2

6 CAPACITÀ E COMPETENZE RELAZIONALI E ORGANIZZATIVE E stato investigatore responsabile per la S.C. di Cardiologia di Thiene dello studio A.NM.C.O. Heart Survey coordinato dal Prof. Verdecchia attualmente partecipa come referente della S.C. Medicina dell ospedale di Asiago al Registro Nazionale dell Embolia Polmonare A.N.M.C.O. Ha fatto parte come membro eletto nel Consiglio dei Sanitari dell ASL n. 4, membro nominato dalla Direzione Generale nella Commissione del farmaco e membro del Comitato Etico dell ULSS n.4; responsabile CIMO dell ospedale di Thiene e per due trienni ( e ) eletto nel Consiglio dell Ordine dei Medici della Provincia di Vicenza come revisore dei conti; attualmente è membro del comitato etico dell ASL 3 Bassano del Grappa. a) Tipologia qualitativa e quantitativa delle prestazioni effettuate dal candidato: Il dott. FERRUCCIO DAL PRA primario della Divisione di Cardiologia dell ULSS n. 4 Alto Vicentino dichiara che il dott. Enzo Apolloni operante presso questa U.O. ha svolto, relativamente al periodo dal 5 ottobre 1991 al 5 ottobre 1996 le seguenti attività: 1. Attività diagnostico-terapeutica in collaborazione e/o alternanza con i colleghi di reparto anche con ambito decisionale autonomo durante i turni di servizio diurni e le guardie attive verso i pazienti ricoverati nella Divisione di Cardiologia e nella Unità di Terapia Intensiva Coronarica con utilizzo delle varie metodiche diagnostiche strumentali e delle procedure anche di tipo invasivo ( es. elettrostimolazione cardiaca temporanea per via venosa femorale); 2. Attività di diagnosi e cura verso i pazienti esterni afferenti al Servizio di Cardiologia presso i Presidi Ospedalieri di Thiene e Schio: 1. lettura ECG: visite cardiologiche: diagnostica ecocardiografica: monodimensionale, doppler, colordoppler: 2400 esami 4. ecocardiografia transesofagea: 30 esami 5. ecocardiografia da stress farmacologico :10 esami 6. lettura ECG Dinamico sec. Holter: 1300 esami 7. monitoraggio PAO 24 ore : 130 esami 8. Elettrostimolazione transesofagea: 10 esami Il dott. BORTOLO MARTINI direttore della Struttura Complessa di Cardiologia dell ULSS n.4 Alto Vicentino dichiara che il dott. Enzo Apolloni operante presso codesta Unità Operativa ha svolto nel periodo dal 6 ottobre 1996 al 19 aprile 2006 le seguenti attività: 1) Attività diagnostico-terapeutica in collaborazione e/o alternanza con i colleghi di reparto anche con ambito decisionale autonomo durante i turni di servizio diurni e le guardie attive verso i pazienti ricoverati della Struttura Complessa di Cardiologia ( compresa l Unità di Cura Intensiva Coronarica) con utilizzo delle varie metodiche diagnostiche strumentali (ECG, Holter, ergometria, ecocardiografia monobidimensionale doppler colordoppler, ecodoppler TSA, ecodoppler venoso arti inferiori) e delle procedure anche di tipo invasivo ( es. elettrostimolazione cardiaca temporanea per via venosa femorale-n.36 interventi a partire dal 1994, elettrostimolazione transesofagea, cardioversione elettrica e defibrillazione). 3

7 Dal 2003 attività di cardiologo responsabile operativo del team multidisciplinare dell ospedale di intervento per il progetto della Società Europea di Cardiologia denominato EUROACTION (i cui risultati sono stati pubblicati al congresso della Società Europea di Cardiologia di Barcellona 2006) e dal maggio 2005 responsabile dell attività di prevenzione riabilitazione cardiovascolare Cardioaction. 2) Attività di diagnosi e cura verso i pazienti esterni afferenti al Servizio di Cardiologia della Struttura Complessa di Cardiologia presso i Presidi Ospedalieri di Thiene e Schio: 1. Lettura e refertazione ECG ca l anno 2. Esecuzione di visite cardiologiche ca. 957 l anno 3. Lettura e refertazione Holter ca. 250 esami l anno 4. Esecuzione e refertazione test da sforzo al cicloergometro ca 100 esami l anno 5. Esecuzione e refertazione Ecocardiografia m-mode, B-mode, color-doppler ca. 500 esami sia durante attività ambulatoriale sia in diagnostica d urgenza 6. Esecuzione e refertazione di Ecodoppler TSA per pazienti ricoverati ca. 80 esami l anno ( dal 2001) 7. Esecuzione e refertazione di Ecodoppler venoso artiinferiori per diagnostica urgente in corso di quadri clinici sospetti per embolia polmonare ca. 10 esami l anno ( dal 2001) 8. Esecuzione e refertazione Head-up-tilt-test ca. 20 esami all anno 9. Esecuzione e refertazione di elettrostimolazioni transesofagee ca. 10 esami l anno 10. Controllo pacemaker ( in collaborazione con infermiere) ca. 80 l anno. Il dott. ENZO APOLLONI direttore della Struttura Complessa di Medicina dell ospedale di Asiago dichiara che il dott. Enzo Apolloni operante presso codesta Unità Operativa ha svolto nel periodo dal 20 aprile 2006 al 31 gennaio 2013 le seguenti attività: 1) Attività gestionale di direzione di struttura complessa raggiungendo riduzione dei ricoveri totali, riduzione della durata media del ricovero, aumento del peso medio DRG e significativo aumento dell attività erogata dall ambulatorio della Cardiologia della Struttura Complessa di Medicina dell ospedale di Asiago (confronto dati 2007 vs 2005 pur in presenza di una riduzione di 1 unità del personale medico) con apertura di una nuova attività di riabilitazione cardiovascolare come responsabile a partire dal 24 novembre 2008, inaugurata il 14 maggio 2010 e inserita nelle schede regionali (109 pazienti trattati nel 2010 e 141 nel 2011); 2) Attività di diagnosi e cura rivolta ai pazienti ricoverati presso la Struttura Complessa di Medicina dell ospedale di Asiago e esterni afferenti all ambulatorio di Cardiologia della Struttura Complessa di Medicina dell ospedale di Asiago: 1. Lettura e refertazione ECG ca l anno; 2. Esecuzione di visite cardiologiche ca. 300 l anno; 3. Lettura e refertazione Holter ca. 200 esami l anno; 4. Esecuzione e refertazione test da sforzo al cicloergometro ca 50 esami l anno; 5. Esecuzione e refertazione Ecocardiografia m-mode, B-mode, color-doppler ca. 500 esami l anno sia durante attività ambulatoriale sia in diagnostica d urgenza su pazienti ricoverati o del Pronto Soccorso; 4

8 6. Esecuzione e refertazione di Ecodoppler TSA per pazienti ricoverati ca. 35 esami l anno; 7. Esecuzione e refertazione di Ecodoppler venoso arti inferiori per diagnostica urgente in corso di quadri clinici sospetti per embolia polmonare ca esami l anno. b) ha insegnato secondo il Programma Ministeriale D.P.R. n. 867 del 13/0/75 presso la Scuola per Infermieri Professionali dell Unità Locale Socio Sanitaria N.4 ALTO VICENTINO P.O. Schio le seguenti materie: 1) PATOLOGIA GENERALE al 1 anno di corso per Infermieri Professionali nell anno scolastico 1990/1991 per un totale di 62 ore e nell anno scolastico 1992/1993 per un totale di ore 60; 2) PATOLOGA MEDICA al 2 anno di corso per Infermieri Professionali nell anno scolastico 1991/1992 per un totale di ore 50, nell anno scolastico 1992/1993 per un totale di ore 50 e nell anno scolastico 1993/1994 per un totale di ore 47; Ha tenuto presso la Scuola di Formazione Specifica in Medicina Generale Regione del Veneto (Classe di Bassano) il seminario Le procedure di rianimazione cardiopolmonare e il MMG in data 21 settembre 1998 e (Classe di Vicenza) i seminari Procedure di rianimazione cardiopolmonare per il Medico di Medicina Generale in data 24 marzo 1998 e Le urgenze in Medicina Generale: costruzione di linee guida di buona pratica clinica per il paziente con scompenso cardiaco in data 10 giugno 1998 Ha ottenuto per l anno accademico 2011/2012 l incarico come docente per il corso Cardiologia e Riabilitazione Cardiologica per il corso di Laurea in Fisioterapia presso l Università di Studi di Padova (sede di Santorso) PATENTE O PATENTI Patente B 5

9 ULTERIORI INFORMAZIONI Formazione e aggiornamento Corsi di aggiornamento: Ha partecipato ai seguenti corsi, congressi, convegni e seminari: 1. al corso ECM B.L.S.D. tenuto a Vicenza in data 20 maggio 2004 conseguendo 9 crediti formativi per l anno 2004; 2. al corso ECM A.C.L.S. tenuto a Vicenza in data 8-9 novembre 2004 conseguendo 20 crediti formativi per l anno 2004; 3. al corso PBLS-D- esecutore tenuto a Bassano del Grappa in data 13 dicembre 2006; 4. al corso ECM CARDIOATENEO preso la Clinica Cardiologica dell Università degli Studi di Brescia tenuto a Brescia dal 8 aprile 2002 al 7 giugno 2002 conseguendo 50 crediti formativi per l anno 2002; 5. al convegno PREVENIRE LE MALATTIE CARDIOVASCOLARI NELLA REGIONE VENETO: UN IMPEGNO CONDIVISO Medicina,società e politica verso un programma di intervento tenuto a Venezia in data 1 dicembre 2001; 6. al convegno NUOVI ORIZZONTI NELLA PREVENZIONE DEGLI EVENTI CARDIOVASCOLARI Protezione vascolare nel paziente ad alto rischio tenuto a Padova in data 6 aprile 2002; 7. al convegno Il rischio cardiovascolare nel terzo millennio: attualità e prospettive tenuto a Perugia in data 1 giugno 2002; 8. al convegno-meeting ECM per formatori nell ambito della Campagna Nazionale di Prevenzione del Rischio Cardiovascolare Globale tenuto a Bologna in data aprile 2003 venendo certificato come FORMATORE conseguendo 9 crediti formativi per l anno 2003; 9. al corso ECM A.N.M.C.O. Le priorità in Prevenzione Cardiovascolare come docente tenuto a San Vito di Leguzzano in data 13 marzo 2003 conseguendo 2 crediti formativi per l anno 2003; 10. al corso ECM La gestione del paziente a rischio cardiovascolare tenuto a Schio in data 23 aprile 2004 conseguendo 2 crediti formativi per l anno 2004; 11. al corso ECM La prevenzione delle malattie cardiovascolari tenuto a Thiene in data 21 gennaio e il 25 febbraio 2004 conseguendo 6 crediti formativi per l anno 2004; 12. al corso ECM organizzato da Associazione.Nazionale.Medici.Cardiologi.Ospedalieri.( A.N.M.C.O.), Heart Care Foundation e dal Gruppo Italiano di Cardiologia Riabilitativa La Prevenzione Cardiovascolare nella pratica clinica tenuto a Lecce in data ottobre 2004 conseguendo 5 crediti formativi per l anno 2004 conseguendo 5 crediti formativi per l anno 2004; 13. al corso di formazione per Istruttori Identificazione precoce e gestione diagnostico terapeutica dei pazienti a alto rischio cardiovascolare tenuto a Milano in data 23 marzo 2006; 6

10 14. al corso Forum sui fattori di rischio cardiovascolare tenuto a Roma in data marzo 2006; 15. al congresso ECM Prevenzione e riabilitazione cardiovascolare tenuto a Cortina d Ampezzo in data 9-11 giugno 2005 conseguendo 8 crediti formativi per l anno 2005; 16. al corso ECM Nuovi approcci terapeutici per il controllo del rischio cardiovascolare: opinioni a confronto come relatore tenuto a Trieste in data maggio 2005; 17. Al corso della Regione del Veneto-ULSS n.4 Alto Vicentino Le malattie cardiovascolari nell anziano tenuto a Montecchio Precalcino come docente in data 2 febbraio e 2 marzo 2005; 18. Al corso di aggiornamento ANMCO La prevenzione cardiovascolare nella pratica clinica come docente tenuto a Vicenza in data 30 settembre 2006; 19. Al corso ECM della Regione del Veneto-ULSS n.4 Alto Vicentino Trattamento farmacologico dei fattori di rischio cardiovascolari tenuto a Montecchio Precalcino in data 1 febbraio 2006 come docente conseguendo 16 crediti formativi per l anno 2006; 20. Al corso ECM La prevenzione nel paziente a rischio cardiovascolare: implicazioni diagnostiche e prognostiche come docente sul tema: Linee guida, target terapeutici e nota 13 nel paziente a rischio tenuto a Montecchio Precalcino in data 27 maggio 2006 conseguendo 3 crediti formativi per l anno 2006; 21. al convegno ECM Obesità e malattia cardiovascolare: problemi clinici e nuove proposte terapeutiche tenuto a Padova in data 23 settembre 2005 conseguendo 4 crediti formativi per l anno 2005; 22. al convegno ECM Gestione globale del rischio cardiometabolico e ruolo dei nuovi fattori di rischio tenuto a Roma in data 3-4 novembre 2006; 23. Al convegno Cuore e salute globale tenuto a Forli in data 7 novembre 2006 come relatore su What is EuroAction ; 24. al convegno ECM Cardiologia riabilitativa: un approccio globale al paziente cardiopatico tenuto a Cittadella in data 15 novembre 2003 conseguendo 4 crediti formativi per l anno 2003; 25. al VII congresso nazionale ECM del Gruppo Italiano di Cardiologa Preventiva e Riabilitativa tenuto a Torino in data 7-9 ottobre 2004 presentando il poster Euroaction: nuova opportunità per la riabilitazione e la prevenzione cardiovascolare nei pazienti coronaropatici e nei loro familiari conseguendo 12 crediti formativi per l anno 2004; 26. al corso ECM Urgenze ed emergenze in cardiologia tenuto dalla Clinica Cardiologica all Università di Studi di Padova in data 5-7 ottobre 2005 conseguendo 14 crediti formativi per l anno 2005; 27. Al corso ECM A.N.M.C.O. Il test cardiopolmonare nella valutazione del soggetto con insufficienza cardiaca tenuto a Cittadella in data 5 maggio 2006 conseguendo 6 crediti formativi per l anno 2006; 28. al VIII congresso nazionale del Gruppo Italiano di Cardiologia Riabilitativa e Preventiva tenuto a Palermo in data 5-7 ottobre 2006; 29. Al corso teorico-pratico di Aggiornamento in Cardiologia tenuto a Milano Medicina in novembre 1991; 30. al XXI congresso nazionale ANMCO tenuto a Firenze in data maggio 1990; 31. Al XVII Congresso della Società Europea di Cardiologia tenuto a Amsterdam in data agosto 1995; 32. Al 56 congresso nazionale della Società Italiana di Cardiologia tenuto a Roma in data dicembre 1995; 7

11 33. Al 69 congresso dell American Heart Association tenuto a New Orleans in data novembre 1996; 34. Al congresso Conoscere e Curare il Cuore 2000 tenuto a Firenze in data 3-5 marzo 2000; 35. Al congresso Conoscere e Curare il Cuore 2002 tenuto a Firenze in data 8-10 marzo 2002; 36. Al congresso ECM Conoscere e Curare il Cuore 2005 tenuto a Firenze in data febbraio 2005 conseguendo 16 crediti formativi per l anno 2005; 37. Al congresso ECM Conoscere e Curare il cuore 2008 tenuto a Firenze in data 7-8 marzo 2008 conseguendo 12 crediti formativi per l anno 2008; 38. Al congresso ECM Conoscere e Curare il cuore 2010 tenuto a Firenze in data marzo 2010; 39. Al congresso ECM Conoscere e Curare il cuore 2011 tenuto a Firenze in data 4-5 marzo 2011; conseguendo 3.5 crediti formativi per l anno 2011; 40. Alla riunione preliminare per discutere Il protocollo sull impiego della trombolisi sistemica nell angina instabile refrattaria tenuta a Treviso in data 10 aprile 1991; 41. Al convegno La Rivascolarizzazione Miocardica mediante Angioplastica Coronarica Transluminale Percutanea: possibilità e limiti tenuto a Thiene in data 29 ottobre 1992; 42. Al convegno International symposium on cardiological intensive care 95 tenuto a Venezia in data maggio 1995; 43. Al convegno internazionale dell American College of Cardiology Detection and treatment of myocardial viability and inducible ischemia in the infarcted patient tenuto a Verona in data 31 maggio 1996; 44. Al corso Le sindromi ischemiche acute tenuto a Venezia in data ottobre 1997; 45. Al convegno della Sezione Triveneta di Cardiologa Insufficienza coronarica: quando ricoverare, quando dimettere, quando trasferire tenuto a Monselice in data 5 ottobre 2001; 46. Al corso Monitoraggio ambulatoriale della pressione arteriosa tenuto a Padova in data 7 novembre 1992; 47. Al convegno Monitoraggio della pressione arteriosa: impiego clinico tenuto a Padova in data 22 gennaio 1993; 48. Al convegno Il monitoraggio della pressione arteriosa: aspetti diagnostici e terapeutici tenuto a Padova in data 4 marzo1993; 49. Al corso Monitoraggio ambulatoriale della pressione arteriosa tenuto a Verona in data 15 ottobre 2004; 50. Al Corso teorico-pratico di standardizzazione del monitoraggio della pressione arteriosa tenuto a Vicenza in data 28 aprile 1995; 51. Al convegno Le giornate valdostane dell ipertensione tenuto a Courmayer in data marzo 1992; 52. Al convegno della Lega Italiana contro l Ipertensione Arteriosa Ipertensione, nutrizione, prevenzione tenuto a Padova in data maggio 1992; 53. Al convegno First HOT Study Investigators meeting tenuto a Montecarlo in data 9-11 ottobre 1992; 54. Al 14 congresso della International Society of Hypertension tenuto a Madrid in data giugno 1992; 55. Al convegno Recenti acquisizioni nella diagnosi e terapia dell ipertensione arteriosa (come relatore sul tema Ruolo dell ecocardiografia nella identificazione dell ipertrofia ventricolare sinistra del paziente iperteso e come organizzatore ) tenuto a Thiene in data 12 dicembre 1992; 8

12 56. Al convegno Ipertensione: fattore di rischio cardiovascolare. Problemi aperti. tenuto a Padova in data 16 novembre 1993; 57. Al Convegno di aggiornamento su le Ipertensioni Arteriose Secondarie tenuto a Valdagno in data 11/12/1993; 58. Al convegno della Lega Italiana contro l Ipertensione Arteriosa Ipertensione lieve: cosa fare? tenuto a Padova in data 12 Novembre 1994; 59. Al convegno A.N.M.C.O. Ipertensione arteriosa e danno cardiaco nell anziano tenuto a Rovigo in data 21 aprile 1994; 60. Al convegno dell Università degli Studi di Genova Gli antagonisti recettoriali dell angiotensina II: l impatto della ricerca di base sulla pratica clinica tenuto a Genova in data settembre 1995; 61. Al convegno interregionale Ruolo degli antagonisti dei recettori dell angiotensina II nella terapia dell ipertensione arteriosa tenuto a Padova in data 17 aprile 1997; 62. Al convegno Aggiornamenti sull ipertensione arteriosa come segreteria scientifica tenuto a Thiene in data 20 maggio 1998; 63. Al corso Nuove prospettive diagnostiche per l ipertensione arteriosa tenuto a Padova in data 30 maggio 1998; 64. Al convegno interattivo Dall Ipertensione al Paziente Iperteso tenuto a Napoli in data giugno 1998; 65. Al corso A.N.M.C.O. La Gestione Ambulatoriale dei Pazienti Ipertesi tenuto a Firenze presso il Learning Center A.N.M.C.O. in data ottobre 1998; 66. Al congresso Ipertensione arteriosa e linee guida tenuto a Bassano del Grappa in data novembre 1999; 67. Al congresso Evidence-based management del paziente iperteso tenuto a Bassano del Grappa in data novembre 2000; 68. Al congresso Approccio multidisciplinare al paziente iperteso tenuto a Roma in data 3-5 maggio 2001; 69. Al 3 seminario interattivo del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale Clinica Medica IV dell Università degli Studi di Padova Nuovi spunti di discussione in tema di ipertensione arteriosa tenuto a Padova in data 23 novembre 2001; 70. All incontro di aggiornamento E possibile contrastare il processo aterosclerotico e il danno d organo come relatore sul tema Nuove evidenze nel cardiopatico tenuto a Sarcedo in data 31 maggio 2001; 71. Allo stage dell Università degli Studi di Padova Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale Clinica Medica IV La gestione clinica del paziente iperteso tenuto a Padova in data marzo 2002; 72. Al corso di aggiornamento Nuove evidenze nel trattamento del paziente iperteso ad alto rischi cardiovascolare come relatore tenuto a Vicenza in data 15 marzo 2003; 73. Al corso di aggiornamento ECM Dalla identificazione della popolazione a rischio alla gestione del singolo individuo come relatore sui temi Inquadramento del paziente iperteso e Cosa cambia nella pratica clinica con la nuova definizione del paziente iperteso a rischio cardiovascolare tenuto a Altavilla Vicentina in data 25 ottobre 2003 conseguendo 5 crediti formativi per l anno 2003; 9

13 74. Al corso di aggiornamento ECM Un approccio globale al paziente cardiovascolare: il ruolo degli antagonisti dell angiotensina II come relatore tenuto a Vicenza in data 4 dicembre 2004; 75. Al convegno ECM La gestione metabolica del soggetto anziano come relatore sul tema L ipertensione nel soggetto anziano tenuto a Schio in data 12 novembre 2005; 76. Al IX Congresso Nazionale della Società Italiana dell Ipertensione Arteriosa tenuto a Roma in data 1-2 ottobre 1992; 77. Al X Congresso Nazionale della Società Italiana dell Ipertensione tenuto a Venezia in data settembre 1993; 78. Al XIII Congresso Nazionale della Società Italiana dell Ipertensione Arteriosa tenuto a Perugia in data 2-5 ottobre 1996; 79. Al XIV Congresso Nazionale della Società Italiana dell Ipertensione Arteriosa tenuto a Firenze dal 30 settembre al 3 ottobre 1997; 80. Al XV Congresso Nazionale della Società Italiana dell Ipertensione Arteriosa tenuto a Roma in data 6-9 ottobre 1998; 81. Alla riunione della Sezione Triveneta di Cardiologia Recenti Acquisizioni sulla Funzione Diastolica tenuto a Bassano del Grappa in data 6 aprile 1991; 82. Al corso teorico di Ecografia Vascolare della Società Italiana di Ecografia Vascolare tenuto a Mogliano Veneto in data 11 ottobre 1997; 83. Al corso STRESS ECHO TOUR Eugenio 1999 della Scuola Eco Stress tenuto a Arcugnano il giugno 1999; 84. Al convegno del Simposio Triveneto di Ecocardiografia Echo-stress,non solo ischemia miocardica tenuto a Venezia-Mestre in data 19 ottobre 2000; 85. Al convegno Ecocardiogafia, risonanza magnetica, medicina nucleare, genetica molecolare: tecniche a confronto nella pratica clinica tenuto a Camposampiero in data 18 maggio 2001; 86. Al corso ECM di aggiornamento della Clnica Cardiologica dell Università degli Studi di Padova Ecocontrastografia cardiaca tenuto a Padova in data marzo 2003 conseguendo 12 crediti formativi per l anno 2003; 87. Al Corso ECM Teorico-Pratico Avanzato di EcoColorDoppler Carotideo e Vertebrale tenuto a Gargnano sul Garda ( BS) in data settembre 2003 conseguendo 20 crediti formativi per l anno 2003; 88. Al corso ECM Imaging cardiaco 2003:RM e TC tenuto a Abano Terme in data 19 dicembre 2003 conseguendo 5 crediti formativi per l anno 2004; 89. Al convegno regionale ECM Analisi della fase diastolica nelle patologie cardiache:dall ecocardiografia alle nuove metodiche strumentali tenuto a Bassano del Grappa in data 25 novembre 2006; 90. Al corso Formarsi alla nuova sanità: economia, etica e management- 1 fase: conoscere il cambiamento tenuto a Thiene nel periodo aprile-giugno 1996; 91. Al convegno interregionale Sicurezza e qualità nell azienda sanitaria: antitesi o sinergia tenuto a Thiene in data 14 aprile 1999; 10

14 92. Al corso Budgeting delle unità operative ospedaliere tenuto a Thiene in data 9 e 15 aprile 2002; 93. Al corso ECM dell ULSS n. 4 Alto Vicentino Il comitato di etica come luogo di dialogo tenuto a Thiene in data 19 ottobre 2004 conseguendo 4 crediti formativi per l anno 2004; 94. Al corso ECM Responsabilità condivise e professioni sanitarie tenuto a Thiene in data 24 febbraio 2006 conseguendo 4 crediti formativi per l anno 2006; 95. Al corso dell ULSS n.4 Alto Vicentino Incontro di formazione per Incaricati al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi Dlgs 196/2003 tenuto a Thiene in data 24 marzo 2006; 96. Al corso ECM della Regione Veneto ULSS 3 Bassano del Grappa Dalla Evidence Based Medicine ( EBM) all Evidence Based Health Care ( EBHC): come tradurre in organizzazione le innovazioni della ricerca tenuto a Bassano del Grappa in data 19 ottobre 2006 conseguendo 8 crediti formativi per l anno 2006; 97. Al corso Attualità in tema di cardiomiopatie tenuto a Bormio in data 4-7 aprile 1995; 98. Al corso interattivo A.N.M.C.O., FADOI, SIC Scompenso cardiaco dai dati epidemiologici alla selezione di appropriati percorsi diagnostico-terapeutici tenuto a Padova in data 1-2 ottobre 1999; 99. Al corso Piastrine e cardiopatia ischemica tenuto a Padova in data 16 novembre 1990; 100. Al corso dell Università degli Studi di Verona Prevenzione e Trattamento della Tromboembolia Polmonare tenuto a Verona in data 16 maggio 2000; 101. Al IV Congresso Internazionale di Clinica e Terapia delle Aritmie tenuto a Bologna in data marzo 1993; 102. Al corso Aritmie ventricolari maligne. Alternative terapeutiche non convenzionali tenuto a Thiene in data 18/12/1991; 103. Al corso di Aggiornamento in Cardiostimolazione tenuto a Thiene in data 26 novembre 1997; 104. Alla riunione La sincope: recenti acquisizioni e linee guida diagnostico-terapeutiche tenuto a Thiene in data 25 novembre 1998; 105. Al XII Corso di Aggiornamento in Cardiologia Pediatrica tenuto a Padova in data 2-4 marzo 1992; 106. Al XIII Corso di Aggiornamento in Cardiologia Pediatrica tenuto a Padova in data 1-3 marzo 1993; 107. Al corso Morte improvvisa giovanile: dall autopsia alla prevenzione tenuto a Padova in data maggio 1993; 108. Alla riunione della Sezione Veneta dell A.N.M.C.O.-Discussione dei casi clinici tenuta a Thiene in data 11 marzo 1988; 109. Alla Riunione Veneta di Cardiologia A.N.M.C.O. Casi clinici presentando il caso clinico Morte improvvisa giovanile abortita da infarto miocardio acuto. Policitemia latente quale possibile causa tenuta a Camposampiero in data 31 ottobre 1997; 110. Al convegno della Società Italiana di Medicina Interna Sezione Regionale Triveneta tenuto a Padova in data 22 aprile 1994; 111. Alla riunione A.N.M.C.O. e S.I.C. Linee Guida Cliniche tenuto a Padova in data 16 gennaio 1998; 11

15 112. Al convegno Verona Endocrinologia & Metabolismo ( II e III sessione) tenuto a Verona in data 28 settembre 2006; 113. Al congresso ECM V Congresso Regionale di Medicina Interna FADOI Veneto tenuto a Padova nei giorni ottobre 2006 conseguendo 9 crediti formativi per l anno 2006; 114. Al congresso ECM VI Congresso Regionale di Medicina Interna FADOI Veneto tenuto a Padova nei giorni ottobre 2007 conseguendo 9 crediti formativi per l anno 2007; 115. Al Convegno Profilassi del tromboembolismo venoso: FADOI nelle realtà ospedaliere del Triveneto tenuto a Castelfranco Veneto in data 29 settembre 2007 conseguendo 6 crediti formativi per l anno 2007; 116. Al convegno ECM A.N.M.C.O. e Heart Care Foundation A tu per tu con l emergenza medica: saper affrontare i primi minuti tenuto a Firenze in data 31 maggio 2006 conseguendo 6 crediti formativi per l anno 2006; 117. Al convegno ECM Il trattamento delle sindromi coronarie nell area vasta come relatore sul tema Problematiche organizzative in area montana tenuto a Bassano del Grappa in data 2 dicembre 2006; 118. Al convegno Sport senza barriere tenuto a Asiago in data 24 marzo 2007 come relatore sul tema Cuore e montagna ; 119. Al convegno ECM La prevenzione cardiovascolare tenuto a Preganziol il maggio 2007 come relatore sul tema Il ruolo dell ipertensione e del diabete nella stratificazione del rischio delle malattie cardiovascolari conseguendo 2 crediti formativi per l anno 2007; 120. Al corso ECM Corso teorico pratico di Diagnostica Vascolare tenuto presso U.O. di Riabilitazione Cardiovascolare di Valeggio sul Mincio ( VR) il 25 maggio 2007 conseguendo 6 crediti formativi per l anno 2007; 121. Al convegno ECM Le gastropatie indotte: opinioni a confronto tenuto a Schio il 16 giugno 2007 come relatore sul tema Terapia antiaggregante e gastrolesività nel paziente cardiopatico conseguendo 5 crediti formativi per l anno 2007; 122. Al corso ECM Prevenzione del rischio cardiovascolare e appropriatezza terapeutica tenuto a Schiavon in data 23 giugno 2007 come relatore sui temi L epidemiologia delle malattie cardiovascolari, Sindrome metabolica e malattie cardiovascolari e Prevenzione secondaria: gestione del paziente e appropriatezza terapeutica ; 123. Al corso ECM tenuto a Asiago il 20 ottobre 2007 Il paziente con diabete tipo 2: una opportunità per la gestione integrata tra medico di medicina generale e specialista come segreteria scientifica e come relatore sul tema Ipertensione e nefropatia diabetica ; 124. Al corso ECM Dispnea: Cuore o Polmone tenuto a Mestre in data novembre 2007 come relatore sul tema La dispnea nello scompenso cardiaco cronico ; 125. Al corso ECM Novità in tema di patogenesi, diagnosi e trattamento dell aterosclerosi tenuto a Bassano del Grappa in data 1 dicembre 2007 come relatore sul tema Le manifestazioni cliniche dell aterosclerosi conseguendo 5 crediti formativi per l anno 2007; 12

16 126. Al corso ECM Stratificazione prognostica nel post-ima e strategie di prevenzione secondaria tenuto a Milano in data gennaio 2008 conseguendo 7 crediti formativi per l anno 2008; 127. Al corso ECM Il management clinico della trombosi venosa profonda ( TVP): inquadramento, diagnostica e terapia tenuto a Bassano del Grappa in data 13 marzo 2008 conseguendo 9 crediti formativi per l anno 2008; 128. Al Corso teorico pratico di elettrocardiografia organizzato da ASL 3 Bassano del Grappa come docente tenuto a Asiago dal 26 febbraio al 25 marzo 2008 conseguendo 10 crediti formativi per l anno 2008; 129. Al corso ECM A.M.N.C.O e G.I.C.R Incontro veneziano di cardiologia riabilitativa tenuto a Venezia in data 29 marzo 2008 conseguendo 3 crediti formativi per l anno 2008; 130. Al corso A.N.M.C.O. Corso clinico pratico di cardiologia preventiva e riabilitativa tenuto a Verona in data aprile 2008 conseguendo 9 crediti formativi per l anno 2008; 131. Al corso ECM Le demenze di grado avanzato tenuto a Bassano in data 18 aprile 2008 conseguendo 4 crediti formativi per l anno 2008; 132. Al corso ECM Discovery clinic, l aggiornamento si avvicina allo specialista tenutosi a Montecchio Precalcino in data 19 maggio 2008 conseguendo 6 crediti formativi ECM per l anno 2008; 133. Al corso ECM Dall ipertensione arteriosa al paziente iperteso per il raggiungimento del controllo pressorio come relatore tenuto a Asiago in data 24 maggio 2008 conseguendo 6 crediti formativi per l anno 2008; 134. Al corso ECM L ipertensione endocrina in medicina interna tenuto a Bassano del Grappa in data 6 giugno 2008 conseguendo 3 crediti formativi per l anno 2008; 135. Al corso ECM Advances in echocardiography: il ruolo dell ecocardiografia nella gestione della funzione ventricolare sinistra tenuto a Thiene in data 17 settembre 2008 conseguendo 8 crediti formativi per l anno 2008; 136. Al corso ECM Campagna regionale di formazione per medici di medicina generale e operatori di sanità pubblica- Promozione dell attività fisica per la prevenzione e la cura delle malattie croniche come relatore tenuto a Marostica in data 27 settembre 2008 conseguendo 2 crediti formativi per l anno 2008; 137. Al Congresso triveneto di medicina interna della FADOI tenuto a Belluno in data ottobre 2008 conseguendo 8 crediti formativi per l anno 2008; 138. Al corso ECM L approccio multidisciplinare in medicina: le sfide di oggi come relatore sul tema L approccio multidisciplinare nella gestione del paziente con scompenso cardiaco tenuto a Gallio in data 17 ottobre 2008; 139. Al convegno nazionale SIMFIR La riabilitazione della persona cardiopatica tenuto a Montegrotto Terme in data 27 ottobre 2008 conseguendo 4 crediti formativi per l anno 2008; 140. Al corso ECM Attualità in tema di scompenso cardiaco come segreteria scientifica e relatore sul tema La terapia nello scompenso di cuore (niente di nuovo?) tenuto a Asiago in data 8 novembre 2008; 141. Al congresso Regionale ARCA Veneto Lo stadio B dello scompenso cardiaco tenuto a Creazzo in data 22 novembre 2008; 142. Al IX convegno regionale Nuove Tecnologie Cardiologiche La Terapia Resincronizzante tenuto a Bassano del Grappa in data 6 dicembre 2008 conseguendo 3 crediti formativi per l anno 2008; 13

17 143. Al corso ECM Programma formativo per il personale coinvolto nella gestione in acuto dei pazienti affetti da ictus tenuto a Bassano del Grappa in data 12 dicembre 2008 conseguendo 4 crediti formativi per l anno 2008; 144. Al congresso Risk management in Cardiologia Riabilitativa tenuto a Venezia in data gennaio 2009 conseguendo 7 crediti formativi per l anno 2009; 145. Al convegno ECM FADOI Progetto Rondine- Profilassi del tromboembolismo venoso: FADOI nelle realtà ospedaliere del triveneto come moderatore tenuto a Bassano del Grappa in data 14 marzo 2009; 146. Al corso Il management clinico della trombosi venosa profonda, inquadramento, diagnostica ecografia e terapia tenuto a Asiago in data 27 marzo 2009 conseguendo 9 crediti formativi per l anno 2009; 147. Al corso 2 corso di aggiornamento in Medicina Interna dell ULSS 4 Alto Vicentino Scompenso cardiaco- Pneumologia tenuto a Lugo di Vicenza in data 3-4 aprile 2009; 148. Al convegno FIASO Le reti cliniche tenuto a Bardolino in data maggio 2009; 149. Al corso ANMCO La gestione del paziente cardiopatico complesso con comorbidità. Specialisti a confronto. tenuto a Bologna in data maggio 2009 conseguendo 9 crediti formativi per l anno 2009; 150. Al corso ECM Discover the new target: gestire il rischio cardiovascolare attraverso uno screening evoluto come relatore tenuto a Longa di Schiavon ( VI) in data 23 maggio 2009; 151. Alla 1 conferenza aziendale sugli screening oncologici tenuta a Bassano del Grappa in data 10 giugno 2009 conseguendo 2 crediti formativi per l anno 2009; 152. Al convegno ECM La sindrome cardiorenale: attualità e prospettive tenuto a Siena in data 3-4 settembre 2009 conseguendo 6 crediti formativi per l anno 2009; 153. Al convegno Nefropatie come docente con relazione sul tema Compendio cardiorenale tenuto a Bassano del Grappa in data 3 ottobre 2009; 154. Al convegno ECM L anemia dell anziano: percorsi diagnostici e terapeutici tenuto a Padova in data 25 settembre 2009 conseguendo 5 crediti formativi per l anno 2009; 155. Al corso ECM Aggiornamenti in tema di sindromi coronariche acute tenuto a Padova in data 29 e 30 ottobre 2009 conseguendo 7 crediti formativi per l anno 2009; 156. Al convegno ECM Attualità in tema di BPCO come relatore tenuto a Asiago in data 21 novembre 2009 conseguendo 2 crediti formativi per l anno 2009; 157. Al corso ANMCO Aggiornamenti in Cardiologia autunno 2009 tenuto a Treviso in data 1 ottobre-3 dicembre 2009 conseguendo 11 crediti formativi per l anno 2009; 158. Al corso ECM Appropriatezza clinica nel paziente ad alto rischio cardiovascolare tenuto a Venezia in data gennaio 2010 conseguendo 7 crediti formativi per l anno 2010; 159. Al convegno ANMCO e Istituto Superiore di Sanità IV conferenza nazionale sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari tenuto a Roma in data aprile 2010 conseguendo 11 crediti formativi per l anno 2010; 14

18 160. Al corso ECM Discover the new target: dalla conoscenza del target alla pratica clinica quotidiana come relatore tenuto a Longa di Schiavon ( VI) in data 8 maggio 2010; 161. Al convegno Attualità in tema di ictus come segreteria scientifica e come relatore sul tema Ipertensione e ictus tenuto a Asiago in data 22 maggio 2010; 162. Al convegno Il controllo della glicemia nel diabete tipo 2 tenuto a Bassano del Grappa in data 27 maggio 2010; 163. Alla II conferenza aziendale sugli screening oncologici tenuta a Bassano del Grappa in data 23 giugno 2010 conseguendo 2 crediti formativi per l anno 2010; 164. Al corso Valutazione ecocardiografica delle protesi valvolari tenuto a Camposampiero ( PD) in data 24 settembre 2010; 165. Al Congresso Triveneto FADOI tenuto a Garda ( VR) dal 7 al 9 ottobre 2010 conseguendo 11 crediti formativi per l anno 2010; 166. Al X congresso della Associazione Italiana di Cardiologia Preventiva e Riabilitativa tenuto a Genova in data ottobre 2010 conseguendo 12 crediti formativi per l anno 2010; 167. Al convegno Attualità in tema di terapia anticoagulante come segreteria scientifica e come relatore tenuto a Asiago in data 19 novembre 2010 conseguendo 7 crediti formativi per l anno 2010; 168. Al corso FAD SICURE SICUREZZA DEI PAZIENTI E LA GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO conseguendo 20 crediti formativi per l anno 2008; 169. Al corso ECM Strumenti del Rischio Clinico e loro modalità di gestione tenuto a Bassano del Grappa in data 21 e 22 dicembre 2009 conseguendo 21 crediti formativi per l anno 2009; 170. Al corso ECM Evidence based medicine per lo sviluppo della Qualità organizzato da CUOA sanità in collaborazione con ULSS 3 di Bassano tenuto a Bassano in data 11,18,25 settembre 2007 conseguendo 23 crediti formativi per l anno 2007; 171. Al corso Sicurezza delle apparecchiature biomediche per gli operatori sanitari tenuto a Bassano del Grappa in data 15 ottobre 2009 conseguendo 3 crediti formativi per l anno 2009; 172. Al corso Formazione dei dirigenti e dei preposti ai fini della prevenzione degli infortuni e della sicurezza sul tenuto a Bassano del Grappa in data 12 ottobre 2010; 173. Al corso Ottimizzazione del sistema di valutazione dei Dirigenti tenuto a Bassano del Grappa dal 24 ottobre 2009 al 20 gennaio 2010 conseguendo 38 crediti formativi per l anno 2010; 174. Al corso Tangram leadership: le competenze per lo sviluppo delle risorse umane tenuto a Bassano del Grappa dal 24 maggio al 9 settembre 2010 conseguendo 28 crediti formativi per l anno 2010; 175. Al corso Supporto all implementazione del sistema di valutazione annuale dei Dirigenti tenuto a Bassano del Grappa dal 19 aprile 2010 al 30 dicembre 2010 conseguendo 32 crediti formativi per l anno 2010; 176. Al corso Progettazione di un sistema di valorizzazione e valutazione del dirigente professionale tenuto a Bassano del Grappa dal 31 maggio 2011 al 30 dicembre 2011 conseguendo 31 crediti formativi per l anno 2011; 15

19 177. Al corso ECM Cardiologia riabilitativa: Verona 2011 tenutosi a Verona in data gennaio 2011 conseguendo 6 crediti formativi per l anno 2011; 178. Al corso ECM I incontro di Medicina Interna di area vasta:dal mondo dei trials al mondo reale come moderatore tenutosi a Valdagno in data 8 aprile 2011; 179. Al corso ECM BRIDGE benefici terapeutici e risposte cliniche nelle dislipidemia: gestione e esperienze sul territorio come docente tenuto a Trieste in data 9-10 aprile 2011; 180. Al corso ECM Accesso alla biblioteca virtuale.consultazione dei periodici elettronici, delle banche dati e ricerca dei contenuti online tenutosi a Bassano del Grappa in data 2 maggio 2011 conseguendo 5 crediti formativi per l anno 2011; 181. Al corso di aggiornamento Le patologie della valvola mitralica: attualità nell approccio diagnostico e terapeutico tenutosi a Camposampiero in data 6 maggio 2011 conseguendo 10 crediti formativi per l anno 2011; 182. Al convegno Aggiornamenti in tema di sindromi coronariche acute tenutosi a Padova in data 10 giugno 2011; 183. Al corso ECM Il monitoraggio elettrocardiografico in Medicina Asiago. Gestione delle telemetrie e riconoscimento delle aritmie pericolose come docente tenutosi a Asiago dal 15 aprile 2010 al 30 gennaio 2011 conseguendo 31 crediti formativi per l anno 2011; 184. Al corso ECM La riabilitazione del paziente cardiopatico: dalla fase acuta al ritorno a casa come segreteria scientifica e moderatore tenuto a Bassano del Grappa in data 17 settembre 2011 conseguendo 4 crediti formativi per l anno 2011; 185. Al congresso regionale FADOI Veneto tenutosi a Vicenza in data ottobre 2011; 186. Al convegno La cardiomiopatia diabetica: alterazioni perfusionali, meccaniche e aritmiche tenutosi a Vicenza in data 10 novembre 2011 conseguendo 4 crediti formativi per l anno 2011; 187. All evento formativo Formazione dei dirigenti e dei preposti ai fini della prevenzione degli infortuni e della sicurezza sul tenutosi a Bassano del Grappa conseguendo 3 crediti formativi per l anno 2012; 188. All evento formativo Accesso alle immagini radiologiche mediante il sistema digitale PACS I-SITE tenutosi a Bassano del Grappa in data 31 gennaio 2012 conseguendo 5 crediti formativi per l anno 2012; 189. Al corso di aggiornamento Incontri con l esperto 2012: Il rischio trombo embolico nella fibrillazione atriale: nuovi sviluppi della terapia anticoagulante orale nella prevenzione del rischio dell ictus ischemico e imaging ecocardiografico tenutosi a Camposampiero in data 30 marzo 2012; 190. Al corso di aggiornamento Cuore Diabete e Sport tenutosi a Sarcedo in data 9 giugno 2012 conseguendo 3 crediti formativi per l anno 2012; 191. Al corso di aggiornamento Incontri con l esperto 2012: Stenosi aortica e ipertensione arteriosa tenutosi a Camposampiero in data 15 giugno 2012; 192. Al convegno BUON MANAGEMENT=BUONA SANITA tenutosi a Bassano del Grappa in data 25 giugno 2012; 16

20 193. Al corso di aggiornamento ECM Esperienze a confronto tra MMG e specialista: dai casi clinici alle Linee Guida su scompenso cardiaco, infezioni respiratorie e delle vie urinarie come responsabile scientifico e docente tenutosi a Asiago dal 10 ottobre al 28 novembre 2012; 194. Al convegno ECM La gestione del paziente a alto/altissimo rischio cardiovascolare nelle comorbilità come relatore sul tema Certezze e incertezze in tema di scompenso cardiaco nel diabetico tenutosi a Bassano del Grappa in data 8 novembre 2012; 195. Al convegno ECM Approccio multidisciplinare alle infezioni sternali e alle mediastinite postchirurgiche: diagnosi, terapia, prevenzione come comoderatore della sessione La terapia chirurgica ricostruttiva e riabilitativa tenutosi a Vicenza in data 21 novembre 2012; 196. Al convegno ECM II Convegno Cittadellese di Cardiologia Riabilitativa: focus sul paziente cardiooperato come comoderatore della sessione il trattamento e il follow up clinico strumentale tenutosi a Cittadella in data 24 novembre 2012; 197. Al corso ECM FAD Il cuore: conoscerlo e curarlo tenutosi dal 14/7/2011 al 31/12/2011 conseguendo 10 crediti per l anno 2011; 198. Al corso ECM Corso unico FAD riservato a medici internisti La malattia celiaca. Ipertensione e microalbuminuria: evidenze di trattamento.fans ed eventi avversi. Terapia empirica della polmonite. Tenuto dal 15/4/2011 al 31/12/2011 conseguendo 12 crediti formativi per l anno 2011; 199. Come tutore valutatore per gli esami di Stato dell Università di Padova per l abilitazione all esercizio della professione di Medico Chirurgo ha conseguito 12 crediti formativi per l anno 2007; 200. Come tutore valutatore per gli esami di Stato dell Università di Padova per l abilitazione all esercizio della professione di Medico Chirurgo ha conseguito 8 crediti formativi per l anno 2009; 201. Come tutore valutatore per gli esami di Stato dell Università di Padova per l abilitazione all esercizio della professione di Medico Chirurgo ha conseguito 4 crediti formativi per l anno 2010; 202. Al corso ECM dell ULSS n.4 Alto Vicentino Apprendimento e miglioramento dell inglese scientifico tenuto a Thiene dal 13 febbraio al 6 novembre 2003 conseguendo 44 crediti formativi per l anno 2003; 203. Al corso ECM dell ULSS n.4 Alto Vicentino Corso inglese anno livello tenuto a Thiene dal 12 febbraio al 6 maggio 2004 conseguendo 19 crediti formativi per l anno

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO

HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO HYPERMAP IPERTENSIONE E DANNO D'ORGANO: DALLE LINEE GUIDA ALLA GESTIONE CLINICA DEL PAZIENTE IPERTESO Generalità (per informazioni specifiche sui singoli corsi (date, sedi,) consultare il sito del provider

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta

Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Rete Oncologica Piemonte Valle d Aosta Il CAS (Centro Assistenza Servizi): Aspetti organizzativi e criticità Dott. Vittorio Fusco ASO Alessandria La Rete Oncologica: obiettivi Rispondere all incremento

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Indirizzo(i) LO CONTE Maurizio Viale Tigli, 20, I, 83031, Ariano Irpino - (AV) Telefono(i) +390825871118 / +390825824605 Mobile +39335415735

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA

EMANUELA NANNINI F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE La sottoscritta Nannini Emanuela nata ad Arezzo il 20.08.1965, consapevole della decadenza dai benefici di cui all art. 75 del DPR 445/2000 e dalle norme penali

Dettagli

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza

Realtà e problematiche relative alla qualità formativa: un esperienza Commissione Nazionale dei Corsi di Laurea in Infermieristica La valutazione dei risultati dell apprendimento e qualità formativa dei Corsi di laurea in Infermieristica Milano, 10 giugno 2011 Realtà e problematiche

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O

INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O INFORMAZIONI PER IL PAZIENTE CHE DEVE SOTTOPORSI A: SCINTIGRAFIA MIOCARDICA DA SFORZO O CON STRESS FARMACOLOGICO Per la diagnosi e il trattamento delle seguenti patologie è indicato effettuare una scintigrafia

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E

V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E V I C T O R I A A G E N C Y S E R V I C E Assistenza sanitaria e sociale a domicilio Servizio medico specialistico: Cardiologi, Chirurghi, Dermatologi Ematologi, Nefrologi, Neurologi Pneumologi, Ortopedici,

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971. Numero telefonico dell ufficio. Fax dell ufficio 079217088 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Pintus Francesco Data di nascita 01/11/1971 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente Medico AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale.

Migliorare la gestione del paziente con BPCO in Medicina Generale. Progetto di audit clinico. Migliorare la gestione del paziente con BPCO in. Razionale. Numerose esperienze hanno dimostrato che la gestione del paziente con BPCO è subottimale. La diagnosi spesso non è

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014

Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE. v. 1.6. 16 giugno 2014 Allegato 5. Documento tecnico di progetto ECM REGIONALE v. 1.6 16 giugno 2014 Indice Indice...2 1. Introduzione...3 1.1 Il debito informativo del Co.Ge.A.P.S....3 1.2 Il debito informativo regionale...3

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI

RAZIONALE OBIETTIVI DIDATTICI RAZIONALE L Iperplasia Prostatica Benigna (IPB), a causa dell elevata prevalenza e incidenza, in virtù del progressivo invecchiamento della popolazione maschile, e grazie alla disponibilità di adeguati

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE

CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Lega Friulana per il Cuore CHE COS E L IPERTENSIONE ARTERIOSA E COME SI PUO CURARE Materiale predisposto dal dott. Diego Vanuzzo, Centro di Prevenzione Cardiovascolare, Udine a nome del Comitato Tecnico-Scientifico

Dettagli

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2

ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 ASU San Giovanni Battista Torino S.C. Cardiologia 2 Il processo infermieristico espresso con un linguaggio comune: sviluppo delle competenze professionali attraverso la capacità di formulare diagnosi infermieristiche

Dettagli

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno.

Dal 2002 a tutt oggi è Direttore Sanitario dell Ospedale di Mormanno. C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome MARILENA MORANO Data di nascita 04-07-1956 Qualifica Direzione Sanitaria Amministrazione ASP COSENZA Incarico attuale DIRETTORE SANITARIO OSPEDALE

Dettagli

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità

La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità La Cartella Infermieristica quale strumento operativo di miglioramento della qualità Dott. Mag. Nicola Torina Coordinatore infermieristico Unità Terapia Intensiva di Rianimazione Metodologie operative

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Cardioaritmologia nel Lazio

Cardioaritmologia nel Lazio Cardioaritmologia nel Lazio Regione Lazio Roma, 27-28 marzo 2015 Ergife Palace Hotel PROGRAMMA AVANZATO Con il Patrocinio di ANCE Cardiologia Italiana del Territorio Sezione Regionale Lazio Coordinatori:

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica

I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I fattori predittivi e prognostici: il nuovo orizzonte della diagnostica anatomo patologica I Edizione 28 Settembre 2012 II Edizione 23 Novembre 2012 Martinengo - Sala Congressi Diapath L evento è stato

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva.

Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Attività di sorveglianza e controllo delle infezioni ospedaliere a livello aziendale: risultati di un indagine conoscitiva. Mario Saia CIO: Normativa Italiana Circolare Ministeriale 52/1985 Lotta contro

Dettagli

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT

Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT Giovedì 26 febbraio 2015 CONGRESSO NAZIONALE STAT 9.00-11.00 I SESSIONE L essenziale di... in Anestesia Presidente: A. De Monte Udine Moderatori: F.E. Agrò Roma, Y. Leykin Pordenone 9.00 La gestione delle

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale

Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica. Evento Formativo Residenziale Dipartimento Cure primarie ed attività distrettuali S.C. Medicina di base e specialistica Evento Formativo Residenziale PREVENZIONE ONCOLOGICA IN MEDICINA GENERALE Savona Aulla Magna,, Pallazziina Viigiiolla,,

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001

CONFERENZA STATO-REGIONI. Seduta del 20 dicembre 2001 (rep.atti n. 1358 del 20 dicembre 2001) CONFERENZA STATO-REGIONI Seduta del 20 dicembre 2001 OGGETTO: Accordo tra il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, sugli

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE

GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE 2013 GRUPPO DI LAVORO VALUTAZIONE CARDIOVASCOLARE IDENTIFICAZIONE DI PAZIENTI AD ALTO RISCHIO DI CARDIOTOSSICITA RADIOINDOTTA (RIHD) A cura di: Monica Anselmino (coordinatrice) Alessandro Bonzano Mario

Dettagli

Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco

Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco Consensus Conference Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco (G Ital Cardiol 2006; 7 (6): 387-432) 2006 CEPI Srl Per la corrispondenza: Dr. Andrea Di Lenarda S.C. di Cardiologia Università

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA. Obiettivi della giornata. Obiettivi del progetto

LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA. Obiettivi della giornata. Obiettivi del progetto LA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA Obiettivi della giornata Conoscere i presupposti normativi, professionali e deontologici della documentazione del nursing Conoscere gli strumenti di documentazione infermieristica

Dettagli

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011

ECOPED 2011. Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica. PISTOIA 27-30 Giugno 2011 Gruppo di Studio di Ecografia Pediatrica Società Italiana di Pediatria Corso di Perfezionamento in Ecografia Pediatrica ECOPED 2011 PISTOIA 27-30 Giugno 2011 PROGRAMMA DOCENTI E TUTORS Giuseppe Atti Carlo

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

Insufficienza mitralica

Insufficienza mitralica Insufficienza mitralica Cause di insufficienza mitralica Acute Trauma Disfunzione o rottura di muscolo papillare Malfunzionamento della protesi valvolare Endocardite infettiva Febbre reumatica acuta Degenerazione

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

Lo scompenso cardiaco nel Veneto

Lo scompenso cardiaco nel Veneto Lo scompenso cardiaco nel Veneto A cura del Coordinamento del SER Febbraio 2010 Questo rapporto è stato redatto dal Coordinamento del Sistema Epidemiologico Regionale Hanno contribuito alla sua stesura

Dettagli

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative

Curriculum Vitae. Titoli di Studio e Professionali ed Esperienze Lavorative Curriculum Vitae Nome Da Campo Gianluigi Data di nascita 07.12.1958 Qualifica Dirigente di 1 livello Amministrazione Azienda 12 Veneziana Incarico attuale Responsabile di struttura semplice in chirurgia

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma

Congresso. Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Congresso Roma, 14 Novembre 2014 Università Cattolica del Sacro Cuore Centro Congressi Europa-Sala Italia Largo F. Vito, 1-00168 Roma Nel corso degli ultimi anni lo studio degli aspetti nutrizionali, dei

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

Ministero, della Salute

Ministero, della Salute Ministero, della Salute DIPARTIMENTO DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA, DEI LIVELLI DI ASSISTENZA E DEI PRINCIPI ETICI DI SISTEMA UFFICIO III MORTE O GRAVE DANNO CONSEGUENTI

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove?

L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? L ospedale a misura di paziente: perché innovare, come innovare e, soprattutto, per arrivare dove? Anna Prenestini SDA Bocconi Area Public Policy and Management 09 ottobre 2012 1 Un futuro da scrivere

Dettagli

Dipartimento di Scienze Cardiovascolari, Respiratorie, Nefrologiche, Anestesiologiche e Geriatriche

Dipartimento di Scienze Cardiovascolari, Respiratorie, Nefrologiche, Anestesiologiche e Geriatriche D.R. n. 3048 Facoltà di Medicina e Odontoiatria Dipartimento di Scienze Cardiovascolari, Respiratorie, Nefrologiche, Anestesiologiche e Geriatriche BANDO DI CONCORSO ANNO ACCADEMICO 2014/2015 MASTER DI

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari

Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari Sistema Regionale ECM Pagina 1 di 7 1 Sviluppo di Excel base in Farmacia applicato al monitoraggio dei consumi di materiali sanitari 1. Presentazione: L evento, destinato alle figure professionali di Tecnici

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014

CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 Università Politecnica delle Marche Corso di Laurea in Infermieristica Ancona CONTRATTO FORMATIVO DI TIROCINIO Studenti II anno A.A. 2013-2014 U.O. : BLOCCO OPERATORIO I.N.R.C.A. Studente Guida di Tirocinio:

Dettagli

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Farmaci anticoagulanti Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Emostasi Emostasi Adesione e attivazione delle piastrine Formazione della fibrina

Dettagli

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011

Campus Universitario di Savona Via Magliotto, 2 Savona 3-4 Dicembre 2011 PROGRAMMA DEL CORSO: L'OCCHIO VEDE CIO' CHE L'OCCHIO CONOSCE: DAL NORMALE AL PATOLOGICO NELL'APPARATO LOCOMOTORE - APPLICAZIONE CLINICA DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DOCENTE : Dott. Nicola Gandolfo RESPONSABILE

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli