C O M U N E D I M O N T E V E G L I O Provincia di Bologna

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "C O M U N E D I M O N T E V E G L I O Provincia di Bologna"

Transcript

1 C O M U N E D I M O N T E V E G L I O NORME PER L'APPOSIZIONE DI LAPIDI E DEI CIPPI FUNEBRI PRESSO I CIMITERI COMUNALI approvate con deliberazione della giunta comunale n. 77 dell I riferimenti sono al REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA PER LA GESTIONE DEI SERVIZI FUNEBRI E DELLE ATTIVITA CIMITERIALI NORME DI CARATTERE GENERALE 1) Per la posa di lapidi e cippi, o per il completamento delle tombe di famiglia, il concessionario dovrà presentare, all ufficio tecnico comunale, apposita domanda corredata di schema grafico di quanto intende installare; entro 15 giorni dalla presentazione della domanda al protocollo del comune, l ufficio competente può rigettare la domanda, motivando il diniego, o rilasciare autorizzazione condizionata, dandone comunicazione a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno sia al concessionario che al soggetto incaricato dell installazione; qualora nei 15 giorni successivi la presentazione della domanda non pervenga diniego, o autorizzazione condizionata, la domanda si intende accettata. 2) Il controllo per l'esatta applicazione delle norme contenute nel presente allegato è effettuata dall ufficio tecnico comunale, al quale spetta anche, previa segnalazione al Responsabile del Servizio Cimiteriale ed al concessionario, di ritirare tutte le lapidi ed oggetti vari, che siano stati posti in opera abusivamente o che non corrispondano ai requisiti richiesti. 3) Alla sepoltura, sia inumazione che tumulazione, il concessionario dovrà apporre manufatto provvisorio che dovrà contenere l indicazione del nome, del cognome, della data di nascita e di morte del defunto. 4) Sono a carico dei concessionari tutti gli oneri per la fornitura, la lavorazione e la posa delle lapidi e dei monumenti funebri. 5) Le lapidi ed i monumenti funebri non possono essere lavorati all interno del cimitero ma dovranno esservi introdotti già completamente finiti e pronti per il montaggio. 6) Gli installatori dovranno comunicare/concordare con il personale comunale la data e l ora per tutte le operazioni da svolgere all interno del cimitero. INSTALLAZIONE DI CIPPI NEI CAMPI DI INUMAZIONE - Art. 12 del Regolamento Decorsi mesi 6 dall inumazione il Comune può autorizzare l apposizione di lapidi, croci, lampade, fregi, ritratti od altri manufatti. Comune di Monteveglio - Piazza Libertà n Monteveglio (BO) Tel Fax C.F P.IVA

2 Prescrizioni tecniche: - Il lapidone di base dovrà avere le seguenti dimensioni: a) lunghezza massima mt. 1,50; b) larghezza massima mt. 0,60; c) altezza massima mt. 0,15; d) rifascio esterno mt. 0,10. In alternativa alla posa del lapidone il concessionario può essere autorizzato alla delimitazione dell area con cordolo in pietra naturale (dimensioni esterne mt. 1,60 x 0,70) ed alla finitura interna diversa dalla pietra naturale o gesso, ciò a condizione che la sistemazione proposta non esca dal perimetro e non crei problemi e/o difficoltà alla manutenzione dell area cimiteriale, e non precluda il decoro dell area. - Il lapidone dovrà essere posto in opera, rispettando sia gli allineamenti del campo che degli altri esistenti, su pedana in cemento ed avere un rifascio esterno di larghezza cm. 10 dello stesso materiale. - In alternativa alla posa su pedana il lapidone può essere posto in opera su due travetti in cls (testa e piedi); in entrambe le soluzioni i supporti in cls non dovranno sporgere dalla quota finita del terreno. - Il cippo di testata dovrà avere larghezza pari a quella del lapidone di base ed altezza massima di mt Sul lapidone di base dovrà essere realizzata un apertura di qualsiasi forma avente dimensione minima pari a 0,40 mq. - Il cippo dovrà contenere l indicazione del nome, del cognome, della data di nascita e di morte del defunto. - Nell'angolo destro in basso (ai piedi della salma) dovrà essere indicato il numero della fossa corrispondente utilizzando gli stessi caratteri dell'epigrafe sul cippo. - Sono ammessi cippi in pietra naturale o gesso in opera (escluso laterizio e legno) con pedana in cemento a condizione che le dimensioni massime non eccedano quelle indicate per i cippi marmorei con la sola esclusione della larghezza di base che potrà essere pari a 70 cm. - Nel perimetro del lapidone (mt 1,50x0,60) è consentita la coltivazione di fiori ed arbusti purché questi non assumano proporzioni eccessive (altezza massima mt. 1,00), non escano dal perimetro della invadendo le sepolture dei vicini, e/o percorsi, e non arrechino danni alle strutture cimiteriali. INSTALLAZIONE DI LAPIDI SU SEPOLTURE PRIVATE (loculi e ossari) - Art. 14 del Regolamento Entro 3 (tre) mesi dalla data di utilizzo della sepoltura la lapide deve essere completata e ricollocata. Prescrizioni tecniche: - Le lapidi in dotazione al loculo dovranno essere eventualmente ristuccate e rilucidate al momento dell utilizzo del loculo, se si presenta la necessità di cambiare la lapide dovrà essere dello stesso tipo di marmo o granito e della stessa cromia. - Alla fornitura della lapide, nei loculi ove l Amministrazione comunale non ha provveduto, vi provvederà direttamente il concessionario entro 3 (tre) mesi dalla data di utilizzo della sepoltura; in tal caso la lapide dovrà esser esclusivamente in marmo bianco di Carrara. - Tutte le lapidi saranno ancorate alla struttura del loculo con borchie già in dotazione del loculo Pag. 2 / 5

3 stesso. - Le iscrizioni potranno essere o incise nel marmo o in rilievo di bronzo e, nella stessa lapide dovrà essere utilizzato un solo carattere, pure di diverse dimensioni; i caratteri incisi potranno esser colorati internamente solo di colore bronzo. - La lapide dovrà contenere l indicazione del nome, del cognome, della data di nascita e di morte del defunto. - Sul lato sinistro in alto della lapide deve essere riportato il numero corrispondente del loculo, utilizzando lo stesso carattere e materiale delle iscrizioni di cui sopra, altezza della scritta cm È concessa la installazione di immagini sacre, fiori o tralci in bronzo ma della stessa cromia delle epigrafi per una dimensione massima di cm. 40x15. È concessa la sola incisione di immagini sacre o fiori per una dimensione massima di cm. 15x25. Non è permessa alcuna mensola. - Gli accessori, un portafiori ed un portalampada per lapide devono essere dello stesso marmo della lapide e le relative dimensioni non possono superare la larghezza di cm. 20. Il portafiori (vaso) può essere sostituito da fiori, tralci di fiori, immagini sacre (dimensione massima 40x15), in questo caso i fiori, tralci di fiori, immagini sacre sul portalampada dovranno essere per tutta la lapide dello stesso tipo e cromia. - I bordi delle lapidi, per una profondità di cm. 5, non dovranno in nessun caso essere manomessi o coperti da accessori e non sono ammesse mensole che coprano parti comuni in grado di collegare loculi della stesa fila. TOMBE DI FAMIGLIA Il concessionario della tomba di famiglia dovrà a propria cura ed onere completare la tomba di famiglia entro 12 (dodici) mesi dalla data di stipulazione del contratto di concessione. Prescrizioni tecniche per le tombe di famiglia: - Sulla sommità della tomba dovrà esser installata piattabanda in marmo bianco di Carrara dell altezza di cm. 60 su cui riportare il nome della famiglia con lettere in bronzo a rilievo a carattere romano dell altezza di cm Per il rivestimento delle pareti, con inserimento delle lastre di chiusura dei loculi e degli ossari, nonché per la pavimentazione, si dovranno utilizzare in marmo bianco di Carrara. - Il piano di calpestio dovrà essere allo stesso livello della pavimentazione esterna e l eventuale cancellino di accesso, in metallo color antracite, dovrà essere interamente apribile o asportabile; la tomba potrà altresì esser chiusa esternamente con lastre di cristallo interamente apribile o asportabile. - La pavimentazione della lastra di chiusura la parte interrata, attualmente in porfido, può esser sostituita con marmo bianco di Carrara. - Tutte le lastre di chiusura saranno ancorate alla struttura del loculo con borchie in bronzo; la lastra, entro il termine massimo di 6 (sei) mesi dalla data di utilizzo della sepoltura, dovrà contenere l indicazione del nome, del cognome, della data di nascita e di morte del defunto. Pag. 3 / 5

4 C O M U N E D I M O N T E V E G L I O L indicazione del nome, del cognome, della data di nascita e di morte del defunto tumulato nella parte interrata della tomba dovrà esser apposta nella parete fuori terra della tomba (vedi schema allegato). - Le iscrizioni potranno essere o in acciaio inox o in bronzo e, nella stessa tomba dovrà essere utilizzato un solo carattere, sia pure di diverse dimensioni. - Nelle tombe è possibile l inserimento dell altare (vedi schema allegato) in marmo bianco di Carrara, in unica lastra da parete a parete ed amovibile, con sostegni in marmo bianco di Carrara; gli accessori a completamento dell altare (ostensorio, candelieri, ecc.) dovranno essere in metallo. - Nelle tombe è altresì consentito l inserimento di gruppo scultoreo amovibile in marmo bianco di Carrara. - È concessa la installazione di immagini sacre, fiori o tralci in acciaio o bronzo ma della stessa cromia delle epigrafi per una dimensione massima di cm. 40x15. È concessa la sola incisione di immagini sacre o fiori per una dimensione massima di cm. 15x25. - È concessa la installazione di immagini sacre, fiori o tralci in acciaio o bronzo ma della stessa cromia delle epigrafi per una dimensione massima di cm. 40x15. È concessa la sola incisione di immagini sacre o fiori per una dimensione massima di cm. 15x25. Non è permessa alcuna mensola. - Gli accessori, un portafiori ed un portalampada per lapide devono essere dello stesso marmo della lapide e le relative dimensioni non possono superare la larghezza di cm. 20. Il portafiori (vaso) può essere sostituito da fiori, tralci di fiori, immagini sacre (dimensione massima 40x15), in questo caso i fiori, tralci di fiori, immagini sacre sul portalampada dovranno essere per tutta la lapide dello stesso tipo e cromia. Comune di Monteveglio - Piazza Libertà n Monteveglio (BO) Tel Fax C.F P.IVA

5 AVVERTENZE FINALI Il Comune, in caso di mancato rispetto delle norme sopra riportate, ordinerà al concessionario di provvedere direttamente alla rimozione o all adeguamento di quanto difforme. In ogni caso si riserva la facoltà di rimuovere quanto installato e di collocare il materiale presso il magazzino comunale fino all avvenuto adeguamento a cura del concessionario. Verrà data comunicazione preventiva al concessionario del loculo, della fossa di inumazione, della tomba di famiglia o dell ossario. Qualora il concessionario non provveda direttamente alla rimozione o all adeguamento di quanto difforme dalle presenti norme, provvederà il Comune dandone comunicazione allo stesso ed addebitandogli le spese. Pag. 5 / 5

INDICE. CAPO V - DISPOSIZIONI VARIE E FINALI Art. 19 - Riferimenti normativi e legislativi Art. 20 - Disposizioni finali

INDICE. CAPO V - DISPOSIZIONI VARIE E FINALI Art. 19 - Riferimenti normativi e legislativi Art. 20 - Disposizioni finali INDICE CAPO I - TITOLI ABILITATIVI Art. 1 - Segnalazione Certificata di Inizio Attività Art. 2 - Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata Art. 3 - Comunicazione di Inizio Lavori Art. 4 - Imprese autorizzate

Dettagli

NORME DI ATTUAZIONE. Art 1) Pietre tombali per campi comuni ed aree ventennali

NORME DI ATTUAZIONE. Art 1) Pietre tombali per campi comuni ed aree ventennali NORME DI ATTUAZIONE Art 1) Pietre tombali per campi comuni ed aree ventennali Sulle sepolture dei campi comuni (concessione gratuita per 10 anni, come previsto nella normativa) il Comune provvede a proprie

Dettagli

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE

PIANO REGOLATORE CIMITERIALE IL TECNICO ESTENSORE IL SINDACO IL SEGRETARIO COMUNALE IN ALLEGATO ALLA DELIBERA N DEL PIANO REGOLATORE CIMITERIALE Comune di GENIVOLTA Provincia di Cremona Allegato n. : B Titolo : 1 NORME TECNICHE DI

Dettagli

REGOLAMENTO CIMITERIALE

REGOLAMENTO CIMITERIALE COMUNE DI LAVARONE Provincia di Trento REGOLAMENTO CIMITERIALE Approvato con deliberazione del Consiglio comunale n. 36 di data 31.08.2007. Modificato con deliberazione consiliare n. 23 dd. 18.09.2013

Dettagli

D I O S C O E D I F R E G G I O

D I O S C O E D I F R E G G I O R E G O L A M E N T O D E I C I M I T E R I C O M U N A L I D I O S C O E D I F R E G G I O MUNICIPIO DI OSCO 2 TITOLO I - ORGANIZZAZIONE Art. 1 Definizione, proprietà e amministrazione I cimiteri di Osco

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE SEPOLTURE PRIVILEGIATE PER I CIMITERI COMUNALE

REGOLAMENTO DELLE SEPOLTURE PRIVILEGIATE PER I CIMITERI COMUNALE REGOLAMENTO DELLE SEPOLTURE PRIVILEGIATE PER I CIMITERI COMUNALE Approvato con deliberazione C.C. 563 del 16.12.1974 e successivamente modificato con deliberazioni C.C.114 DEL 30.05.1991 e C.C. 28 del

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Selma Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ...4 II. SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2 Autorità

Dettagli

Comune delle Centovalli. Regolamento dei cimiteri di Bordei Camedo Costa s.borgnone Golino Intragna Lionza Moneto Palagnedra Rasa Verdasio

Comune delle Centovalli. Regolamento dei cimiteri di Bordei Camedo Costa s.borgnone Golino Intragna Lionza Moneto Palagnedra Rasa Verdasio Comune delle Centovalli Regolamento dei cimiteri di Bordei Camedo Costa s.borgnone Golino Intragna Lionza Moneto Palagnedra Rasa Verdasio IL CONSIGLIO COMUNALE DEL COMUNE DELLE CENTOVALLI d e c r e t a:

Dettagli

Comune di Castaneda REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Castaneda REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Castaneda Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 11 Indice I GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale... 4 Art. 2 Autorità

Dettagli

Regolamento e tariffe del cimitero comunale

Regolamento e tariffe del cimitero comunale Comune di Mendrisio Quartiere di Arzo Regolamento e tariffe del cimitero comunale I. SORVEGLIANZA DEL CIMITERO Art. 1 Sono di competenza del Municipio la sorveglianza e la manutenzione del cimitero. Art.

Dettagli

COMUNE DI VALFLORIANA REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERIALE

COMUNE DI VALFLORIANA REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERIALE COMUNE DI VALFLORIANA PROVINCIA DI TRENTO REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERIALE Approvato con deliberazione consiliare nr. 20 dd. 22.09.2005, integrato con la deliberazione consiliare nr. 3 dd. 08.02.2010 e

Dettagli

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA COMUNE DI CUASSO AL MONTE Provincia di Varese REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con delibera del Consiglio comunale n. in data 1 TITOLO I DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE Art. 1 Oggetto

Dettagli

MUNICIPIO DI PONTE TRESA

MUNICIPIO DI PONTE TRESA MUNICIPIO DI PONTE TRESA CH 6988 Ponte Tresa 091 606 16 86 091 606 70 47 info@pontetresa.ch Regolamento Capitolo 1 AMMINISTRAZIONE Art. 1 Ubicazione Il cimitero del Comune di Ponte Tresa si trova alla

Dettagli

COMUNE DI CAPO D ORLANDO

COMUNE DI CAPO D ORLANDO COMUNE DI CAPO D ORLANDO REGOLAMENTO DI EDILIZIA CIMITERIALE Approvato con delibera C.C. n. 28 del 30/07/2007 Art. 1 Premesse Il Comune di Capo D Orlando di recente ha provveduto a realizzare le opere

Dettagli

Comune di Castelnovo ne Monti

Comune di Castelnovo ne Monti ALLEGATO A AL CAPITOLATO PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI NEL CAPOLUOGO E NELLE FRAZIONI DESCRIZIONE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITÀ A SERVIZIO SEPOLTURE ED ATTIVITA CONNESSE A1 -

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DEL COMUNE DI GRANCIA ==========================

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DEL COMUNE DI GRANCIA ========================== REGOLAMENTO DEL CIMITERO DEL COMUNE DI GRANCIA ========================== INDICE 1. Amministrazione e sorveglianza 2. Suddivisione e utilizzazione dell area del cimitero 3. Disposizioni per il campo comune

Dettagli

COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia

COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n, 19 del 27 aprile 2001 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

COMUNE DI LEGNAGO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI O COLOMBARI E DI CELLE-OSSARIO NEI CIMITERI COMUNALI

COMUNE DI LEGNAGO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI O COLOMBARI E DI CELLE-OSSARIO NEI CIMITERI COMUNALI COMUNE DI LEGNAGO REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI O COLOMBARI E DI CELLE-OSSARIO NEI CIMITERI COMUNALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 133 del 15.12.2005 1 REGOLAMENTO PER

Dettagli

COMUNE DI GIORNICO REGOLAMENTO DEL CIMITERO. Giornico, ottobre 1996/ dicembre 1998

COMUNE DI GIORNICO REGOLAMENTO DEL CIMITERO. Giornico, ottobre 1996/ dicembre 1998 1 COMUNE DI GIORNICO REGOLAMENTO DEL CIMITERO Giornico, ottobre 1996/ dicembre 1998 2 INDICE A. Norme generali Art. 1 Basi legali pag. 3 Art. 2 Competenze pag. 3 B. Inumazioni Art. 3 Diritto all inumazione

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI NOVAGGIO

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI NOVAGGIO REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI NOVAGGIO SORVEGLIANZA DEL CIMITERO Art. 1 Sono di competenza del Municipio la sorveglianza e la manutenzione del Cimitero. Art. 2 Il Municipio, a tale scopo, nomina la Commissione

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Cauco Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2

Dettagli

REGOLAMENTO. Comune di Follonica. per la concessione dei sepolcri del Cimitero Comunale. Delibera del Consiglio Comunale n. 52 del 28 giugno 2005

REGOLAMENTO. Comune di Follonica. per la concessione dei sepolcri del Cimitero Comunale. Delibera del Consiglio Comunale n. 52 del 28 giugno 2005 Comune di Follonica per la concessione dei sepolcri del Cimitero Comunale Delibera del Consiglio Comunale n. 52 del 28 giugno 2005 REGOLAMENTO SOMMARIO SOMMARIO Articolo 1 Oggetto dell attività 1 Articolo

Dettagli

Comune di Verdabbio REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Verdabbio REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Verdabbio Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Pagina 1 di 13 REGOLAMENTO SUL CIMITERO (del 09 dicembre 2008 ) L`assemblea del comune Politico di Verdabbio - vista la legge Cantonale

Dettagli

INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Regolamento comunale sulla cremazione, affidamento e dispersione delle ceneri.

INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Regolamento comunale sulla cremazione, affidamento e dispersione delle ceneri. INTEGRAZIONE AL REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Regolamento comunale sulla cremazione, affidamento e dispersione delle ceneri. APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N.43 DEL 28.12.2009 TITOLO 1

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CIMITERI

REGOLAMENTO SUI CIMITERI Comune di Lostallo Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUI CIMITERI Regolamento sui cimiteri Pagina 1 di 11 Indice I. NORME GENERALI...4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2 Oggetto...4 Art. 3 Competenza...4 Art.

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANICO DEL NUOVO CIMITERO

REGOLAMENTO ORGANICO DEL NUOVO CIMITERO REGOLAMENTO ORGANICO DEL NUOVO CIMITERO Capo primo Amministrazione e sorveglianza Art. 1 Art. 2 Il Cimitero, proprietà comunale, è amministrato dal Municipio con la collaborazione dei dicasteri competenti,

Dettagli

Comune di Leggia REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Leggia REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Leggia Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Pagina 1 di 13 REGOLAMENTO SUL CIMITERO L`assemblea del comune Politico di Leggia - vista la legge Cantonale sull`igiene pubblica del 2 dicembre

Dettagli

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico OGGETTO: ISTRUTTORIA PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE CIMITERIALI. IL RESPONSABILE DEL SETTORE PREMESSO che: Le tariffe di

Dettagli

ALLEGATO SUB A: TABELLA TARIFFE 2014

ALLEGATO SUB A: TABELLA TARIFFE 2014 ALLEGATO SUB A: TABELLA TARIFFE 2014 TARIFFE DI CONCESSIONE LOCULI CIMITERIALI, OSSARI ETC. Per nuove concessioni trentennali loculi in prima e seconda fila contando dal basso 1.932,00 loculi in terza

Dettagli

COMUNE DI TIVOLI. Descrizione analitica dei servizi in appalto:

COMUNE DI TIVOLI. Descrizione analitica dei servizi in appalto: COMUNE DI TIVOLI Settore VIII Ufficio Piano Quadro Cimiteriale Capitolato Speciale d Appalto Servizi Funebri Cimiteriali di valenza biennale (24 mesi naturali e consecutivi) Allegato A1al Capitolato Generale

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Braggio Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERO (del 2 giugno l997)

REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERO (del 2 giugno l997) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERO (del 2 giugno l997) TITOLO I Principi generali Scopo Art.1 Il presente regolamento disciplina l utilizzazione degli spazi di proprietà del Comune adibiti all inumazione dei

Dettagli

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA E SUL CIMITERO. (del 1 giugno 1981) IL CONSIGLIO COMUNALE DI BIASCA

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA E SUL CIMITERO. (del 1 giugno 1981) IL CONSIGLIO COMUNALE DI BIASCA 1 REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA E SUL CIMITERO (del 1 giugno 1981) IL CONSIGLIO COMUNALE DI BIASCA - visti gli art. 181 e 182 RC; - visto il messaggio municipale no. 2 del 31 marzo 1981; decreta: CAMPO

Dettagli

Le operazioni di esumazione

Le operazioni di esumazione Le operazioni di esumazione Nota informativa allegata a: MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLE ESUMAZIONI Le operazioni di esumazione Nota informativa allegata a: MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLE ESUMAZIONI 1 PERCHÉ

Dettagli

Regolamento del cimitero comunale

Regolamento del cimitero comunale Comune di Mendrisio Quartiere di Rancate Regolamento del cimitero comunale I. DISPOSIZIONI GENERALI Ubicazione, definizione Art. 1 Il cimitero di Rancate, di proprietà comunale, è situato sul mappale 414

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CIMITERI DI ALTANCA CATTO QUINTO

REGOLAMENTO SUI CIMITERI DI ALTANCA CATTO QUINTO REGOLAMENTO SUI CIMITERI DI ALTANCA CATTO QUINTO REGOLAMENTO SUI CIMITERI DI ALTANCA, CATTO E QUINTO del 5 ottobre 2011 Il Consiglio comunale del comune di Quinto, in applicazione dell art. 40 della Legge

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI POSA LAPIDE MORTUARIA CON CONTORNI TOMBA Ai sensi dell art. 36 del Regolamento di Polizia Mortuaria

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI POSA LAPIDE MORTUARIA CON CONTORNI TOMBA Ai sensi dell art. 36 del Regolamento di Polizia Mortuaria li / /20 MARCA DA BOLLO 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI CLES COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI POSA LAPIDE MORTUARIA CON CONTORNI TOMBA Ai sensi dell art. 36 del Regolamento di Polizia Mortuaria Il/La

Dettagli

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA

COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA COMUNE DI DOLO *** PROVINCIA DI VENEZIA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEI CIMITERI DI DOLO - ARINO - SAMBRUSON APPROVATO DAL CONSIGLIO COMUNALE CON DELIBERA N. 123 DEL 18.12.1995 Modificato con

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 2. Art. 1 Regolamento comunale del sevizio cimiteriale... 2 Art. 2 Definizioni, ambiti di applicazione...

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 2. Art. 1 Regolamento comunale del sevizio cimiteriale... 2 Art. 2 Definizioni, ambiti di applicazione... TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI... 2 Art. 1 Regolamento comunale del sevizio cimiteriale... 2 Art. 2 Definizioni, ambiti di applicazione... 2 TITOLO II USI DEL SUOLO, ATTIVITA E FUNZIONI... 2 Art. 3 Sepolture...

Dettagli

NUOVE TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI

NUOVE TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI Allegato E alla DGC n del CITTÀ DI GRUGLIASCO PROVINCIA DI TORINO NUOVE TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI CONCESSIONI LOCULI 40 anni 30 anni 20 anni LOCULI NUOVI 1ª fila dal basso 3.370,00 2.737,00 2.448,00

Dettagli

30 ANNI NON RINNOVABILI 30 ANNI NON RINNOVABILI

30 ANNI NON RINNOVABILI 30 ANNI NON RINNOVABILI TABELLA: A DEFUNTI RESIDENTI (o precedentemente residenti da almeno DIECI anni nel Comune di Fivizzano che si siano trasferiti in altro comuneda neno di SEI mesi) O VIVENTI RESIDENTI. (DELIBERA N 5 DEL

Dettagli

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale.

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Comune di Bracciano Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Tariffe relative ai diritti sui servizi a domanda individuale e sulle operazioni da effettuare nei cimiteri comunali;

Dettagli

TABELLA TARIFFE AREA DI SEGRETERIA E SERVIZI GENERALI ANNO 2015

TABELLA TARIFFE AREA DI SEGRETERIA E SERVIZI GENERALI ANNO 2015 TABELLA TARIFFE AREA DI SEGRETERIA E SERVIZI GENERALI ANNO 2015 TARIFFE DI CONCESSIONE AREE CIMITERIALI PER 99 ANNI 20.000 per i lotti doppi aventi dimensioni planimetriche pari a CIRCA mt. 3,70 x 4,40

Dettagli

INTEGRAZIONI ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 87 DEL 16/07/2008: APPROVAZIONE DISPOSIZIONI IN MERITO ALL'EDILIZIA CIMITERIALE

INTEGRAZIONI ALLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 87 DEL 16/07/2008: APPROVAZIONE DISPOSIZIONI IN MERITO ALL'EDILIZIA CIMITERIALE COPI A DELIBERAZIONE N.115 --------------------- COMUNE DI GUASTALLA PROVINCIA DI REGGIO NELL EMILIA ------------------- Verbal e di del i berazi one del l a GIUNTA COMUNALE OGGETTO: INTEGRAZIONI ALLA

Dettagli

Regolamento comunale Cimitero

Regolamento comunale Cimitero C o m u n e di Canobbio Regolamento comunale Cimitero Regolamento comunale Cimitero Pagina di Regolamento Comunale Cimitero Indice Capitolo I Principi Generali Scopo Beni comunali Autorità competente 4

Dettagli

Regolamento cimiteri

Regolamento cimiteri Regolamento cimiteri APPROVATO DALL ASSEMBLEA COMUNALE DEL 13 SETTEMBRE 2012 INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 Art. 10 Art. 11 Art. 12 Art. 13 Art. 14 Art. 15 Art. 16

Dettagli

Regolamento del cimitero del Comune di Lumino

Regolamento del cimitero del Comune di Lumino Regolamento del cimitero del Comune di Lumino Comune di Lumino Regolamento del cimitero del Comune di Lumino 2 CAPITOLO I: Organizzazione del cimitero Art. 1 Autorità competente Art. 2 Registrazione Art.

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE

REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE INDICE AMMINISTRAZIONE... 5 Art. 1 Amministrazione e sorveglianza... 5 CAPITOLO I SEPOLTURE E INUMAZIONI... 5 Art 2. Norme Tecniche... 5 Art. 3. Autorizzazione... 5 Art.

Dettagli

INDICE. M U N I C I P I O di G O R D O L A. Capitolo 1 Organizzazione Art. 1 - Amministrazione sorveglianza e manutenzione

INDICE. M U N I C I P I O di G O R D O L A. Capitolo 1 Organizzazione Art. 1 - Amministrazione sorveglianza e manutenzione INDICE Capitolo 1 Organizzazione Art. 1 - Amministrazione sorveglianza e manutenzione Capitolo 2 Suddivisione e utilizzazione dell area del cimitero Art. 2 - Suddivisione Capitolo 3 Inumazioni Art. 3 -

Dettagli

C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE

C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE 1 Disciplina generale per la concessione di aree e loculi cimiteriali C O M U N E DI CREMENAGA PROVINCIA DI VARESE DISCIPLINA GENERALE PER LA CONCESSIONE DI AREE E LOCULI CIMITERIALI APPROVATO CON DELIBERAZIONE

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Scopo Proprietà, ubicazione Amministrazione Registro delle sepolture Art. 1 Il presente regolamento disciplina l utilizzazione degli spazi

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO

REGOLAMENTO DEL CIMITERO REGOLAMENTO DEL CIMITERO II INDICE TITOLO PRIMO : SORVEGLIANZA Art. 1 Competenza pag. 1 TITOLO SECONDO : SEPOLTURE, ESUMAZIONI, SPURGHI Art. 2 Autorizzazione alla sepoltura pag. 1 Art. 3 Diritto alla sepoltura

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI:

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI: COMUNE DI ESPORLATU PROVINCIA DI SASSARI UFFICIO TECNICO Esporlatu,li 02/10/2008 Prot. 2030 BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI: N. 8 TOMBE DI FAMIGLIA TIPOLOGIA b1 (Tipologia Doppia alternata ) N. 4 TOMBE DI

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE

REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE T I T O L O I AMMINISTRAZIONE E SORVEGLIANZA DEL CIMITERO Art. 1 Il Cimitero è di proprietà del comune e come tale sottoposto alla vigilanza del Municipio. Art. 2 Il Municipio

Dettagli

PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE

PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE COMUNE DI PEREGO Provincia di Lecco PIANO CIMITERIALE NORMATIVA TECNICA DI ATTUAZIONE Contenuti del Piano Cimiteriale Comunale Il Piano Cimiteriale Comunale è redatto ai sensi dell art. 6 del Regolamento

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI ASTANO

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI ASTANO REGOLAMENTO DEL CIMITERO DI ASTANO Gestione del cimitero Art. 1 Sono di competenza del Municipio la gestione e la manutenzione del cimitero. Art. 2 Il Municipio nomina la Commissione del cimitero e un

Dettagli

OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI ELENCO PREZZI UNITARI

OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI ELENCO PREZZI UNITARI OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI ELENCO PREZZI UNITARI \\cluster\settore4\p_paoli\cimitero38\garaservizicimiteriali\2011 nuova gara\determina approvazione disciplinare\elenco

Dettagli

Regolamento comunale dei cimiteri

Regolamento comunale dei cimiteri Regolamento comunale 1 TITOLO I AMMINISTRAZIONE Art. 1 Amministrazione I cimiteri di Aurigeno, Coglio, Giumaglio, Lodano, Maggia, Moghegno e Someo sono amministrati dal Municipio, riservate le competenze

Dettagli

Prot. n. / Spett.le Comune di Lugo Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo. nata a ( ) il (c.f.: ) CHIEDE

Prot. n. / Spett.le Comune di Lugo Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo. nata a ( ) il (c.f.: ) CHIEDE Prot. n. / Spett.le Comune di Lugo Piazza dei Martiri 1 48022 Lugo OGGETTO: Istanza per illuminazione votiva. Con la presente istanza il sottoscritto nata a ( ) il (c.f.: ) residente a in Via (Tel.: )

Dettagli

COMUNE DI PADOVA CONCESSIONE MANUFATTI E AREE CIMITERIALI. approvato con delibera G.C. n. 642 del 21.12.2010. Servizi Cimiteriali

COMUNE DI PADOVA CONCESSIONE MANUFATTI E AREE CIMITERIALI. approvato con delibera G.C. n. 642 del 21.12.2010. Servizi Cimiteriali COMUNE DI PADOVA Servizi Cimiteriali approvato con delibera G.C. n. 642 del 21.12.2010 Tariffe anno 2011 Manufatti ed aree cimiteriali servizi cimiteriali ed illuminazione votiva cremazioni autorizzazioni

Dettagli

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Soazza Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Legge comunale sulla costruzione di abitazioni a scopo sociale Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...

Dettagli

COMUNE DI BAGNOLO PIEMONTE

COMUNE DI BAGNOLO PIEMONTE COMUNE DI BAGNOLO PIEMONTE PROVINCIA DI CUNEO REGOLAMENTO COMUNALE PER ISCRIZIONI LAPIDI PER LOCULI E CELLETTE CIMITERI CAPOLUOGO-VILLAR-VILLARETTO P.zza Divisione Alpina Cuneense, n 5-12031 BAGNOLO PIEMONTE

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE DI MONTE CARASSO EDIZIONE 09.92 REG.CIM

REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE DI MONTE CARASSO EDIZIONE 09.92 REG.CIM REGOLAMENTO DEL CIMITERO COMUNALE DI MONTE CARASSO EDIZIONE 09.92 REG.CIM IL CONSIGLIO COMUNALE DI MONTE CARASSO visti gli art. 12, 35 e 157 LOC d e c r e t a: CAPITOLO I Amministrazione Art. 1 Proprietà

Dettagli

CANTONE DEI GRIGIONI COMUNE DI GRONO. Regolamento sul cimitero 29.04.1998 COMUNE DI GRONO REGOLAMENTO SUL CIMITERO 1

CANTONE DEI GRIGIONI COMUNE DI GRONO. Regolamento sul cimitero 29.04.1998 COMUNE DI GRONO REGOLAMENTO SUL CIMITERO 1 CANTONE DEI GRIGIONI COMUNE DI GRONO Regolamento sul cimitero 29.04.1998 COMUNE DI GRONO REGOLAMENTO SUL CIMITERO 1 Indice I Norme generali Art. 1 Oggetto Art. 2 Competenza Art. 3 Delega Art. 4 Doveri

Dettagli

Capitolo I. Definizione - gestione

Capitolo I. Definizione - gestione Capitolo I Definizione - gestione Art. 1 Definizione Il cimitero del Comune di Riva San Vitale sorge sul mappale 1766 RFD di proprietà comunale. E luogo destinato ad ospitare salme, ceneri o resti di salme

Dettagli

CITTA DI STRESA Provincia del Verbano Cusio Ossola Servizi Demografici e Cimiteriali

CITTA DI STRESA Provincia del Verbano Cusio Ossola Servizi Demografici e Cimiteriali CITTA DI STRESA Provincia del Verbano Cusio Ossola Servizi Demografici e Cimiteriali SERVIZI CIMITERIALI - CONCESSIONE CIMITERIALE DI SEPOLTURA INDIVIDUALE I servizi cimiteriali si occupano di tutti gli

Dettagli

COMUNE DI ALTO MALCANTONE REGOLAMENTO DEI CIMITERI

COMUNE DI ALTO MALCANTONE REGOLAMENTO DEI CIMITERI COMUNE DI ALTO MALCANTONE REGOLAMENTO DEI CIMITERI del 0 ottobre 009 INDICE TITOLO I Disposizioni generali Art. Scopo, proprietà, ubicazioni Art. Autorità competente Art. Competenza Art. 4 Registro delle

Dettagli

REGOLAMENTO CIMITERO DI SEMENTINA

REGOLAMENTO CIMITERO DI SEMENTINA REGOLAMENTO CIMITERO DI SEMENTINA Capitolo I - L amministrazione e l organizzazione Base legale Art. 1 Oggetto Art. 2 Competenze Art. 3 Delega Art. 4 L art. 40 della Legge sulla promozione della salute

Dettagli

Richiesta autorizzazione amministrativa per decorazione funeraria (colombaro/celletta- ossario/nicchia cineraria)

Richiesta autorizzazione amministrativa per decorazione funeraria (colombaro/celletta- ossario/nicchia cineraria) Richiesta autorizzazione amministrativa per decorazione funeraria (colombaro/celletta- ossario/nicchia cineraria) Al Sindaco del Comune di Settimo Milanese Piazza degli Eroi, 5 20019 Settimo Milanese Marca

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI CIMITERI Allegato A alla deliberazione C.C. n. 18 del 28.9.2011 Il segretario comunale De Marco dott. Roberto COMUNE DI BORGHI Provincia di Forlì - Cesena REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ILLUMINAZIONE VOTIVA DEI

Dettagli

REGOLAMENTO ORGANICO DEI CIMITERI DI

REGOLAMENTO ORGANICO DEI CIMITERI DI REGOLAMENTO ORGANICO DEI CIMITERI DI FUSIO - SAN CARLO PECCIA - PRATO/SORNICO BROGLIO MENZONIO - BRONTALLO AMMINISTRAZIONE E SORVEGLIANZA Amministrazione e competenza Art. 1 I cimiteri di Fusio, S. Carlo,

Dettagli

COMUNE DI CAMPORANCO

COMUNE DI CAMPORANCO COMUNE DI CAMPORANCO Provincia di Caltanissetta REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI COMUNALI Approvato con Deliberazione di C. C. n. 88 del 29/12/1998 successive modifiche ed integrazioni apportate

Dettagli

COMUNE DI MONTECENERI. Regolamento Cimitero

COMUNE DI MONTECENERI. Regolamento Cimitero COMUNE DI MONTECENERI Regolamento Cimitero Art. 1 Oggetto Art. 2 Competenze Art. 3 Delega Art. 4 Registro inumazioni Art. 5 Suddivisioni Il presente atto legislativo ha per oggetto la determinazione delle

Dettagli

COMUNE DI DIMARO PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI DIMARO PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI DIMARO PROVINCIA DI TRENTO MODIFICAZIONE ED AGGIORNAMENTO DEL REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA IN RELAZIONE ALLE ATTIVITA CIMITERIALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

IMPORTI TARIFFE DIRITTI CIMITERIALI CONCESSIONI

IMPORTI TARIFFE DIRITTI CIMITERIALI CONCESSIONI COMUNE SAN MARTINO BUON ALBERGO (PROVINCIA DI VERONA) UFFICIO POLIZIA CIMITERIALE IMPORTI & TARIFFE DIRITTI CIMITERIALI & CONCESSIONI ANNO 2012 APPROVATE CON DELIBERE DI G.C. NN. 99-100-101 - DEL 08.06.2012

Dettagli

9^ - 10^ - 11^ - 12^ fila 88,00 8 Concessione ventennale ossari/cinerari doppi

9^ - 10^ - 11^ - 12^ fila 88,00 8 Concessione ventennale ossari/cinerari doppi ALLEGATO A TARIFFE CONCESSIONI CIMITERIALI 2012 1 Concessione quarantennale di loculo di 1.610,00 punta. Dal corrispettivo della concessione sono escluse le operazioni di apertura loculo, l inserimento

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DEL COMUNE DI CADEMPINO

REGOLAMENTO DEL CIMITERO DEL COMUNE DI CADEMPINO COMUNE DI CADEMPINO REGOLAMENTO DEL CIMITERO DEL COMUNE DI CADEMPINO settembre 007 pagina di 9 INDICE INDICE DELLE ABBREVIAZIONI E DELLE FONTI...6 CAPITOLO I...7 Disposizioni generali... 7 Art. Campo d

Dettagli

Regolamento per la concessione di posti distinti e delle aree per la costruzione e l uso dei sepolcreti privati nei cimiteri comunali

Regolamento per la concessione di posti distinti e delle aree per la costruzione e l uso dei sepolcreti privati nei cimiteri comunali COMUNE DI CAMPI BISENZIO Regolamento per la concessione di posti distinti e delle aree per la costruzione e l uso dei sepolcreti privati nei cimiteri comunali Approvato con Deliberazione del Consiglio

Dettagli

TARIFFARIO DEI SERVIZI CIMITERIALI. del Comune di Ravenna anno 2015

TARIFFARIO DEI SERVIZI CIMITERIALI. del Comune di Ravenna anno 2015 Comune di Ravenna AZIMUT SpA TARIFFARIO DEI SERVIZI CIMITERIALI del Comune di Ravenna anno 2015 2 3- ATTIVITA' CIMITERIALI Attività - inumazione salme indigenti _ - inumazione salme e/o resti mortali 227,02

Dettagli

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto)

Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI. (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) Comune di Soave Provincia di Verona AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CIMITERIALI (Cimiteri di Soave capoluogo, Costeggiola, Castelcerino/Fittà e Castelletto) ALLEGATO A) OPERE CIMITERIALI OPERAZIONI

Dettagli

RLCjULAMJLIN i U C ivi

RLCjULAMJLIN i U C ivi COMUNE DI CICONIO -. Provincia dì Torino ******** T>17'/^t^%l RLCjULAMJLIN i U C ivi ERlALJi 4 A TT7!XrrTì^\l TT'TT? T^ 1 4 T T7 i Art. 1 II cimitero sì compone: a) di fosse comuni; b) di tombe di famiglia;

Dettagli

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con deliberazione di C.C. n.10 del 29.02.2000 Modificato con deliberazione di C.C. n. 11 del 29.05.2012 Integrato e modificato con deliberazione di C.C. n. 9

Dettagli

REGOLAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI In vigore dal 01.01.2013 atto CC 45/2012

REGOLAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI In vigore dal 01.01.2013 atto CC 45/2012 CF e PI 00259290518 http://wwwcivichianait REGOLAMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI In vigore dal 01012013 atto CC 45/2012 TITOLO I POLIZIA MORTUARIA - PRESCRIZIONI D'IGIENE SEPOLTURE E LAPIDI Art 1 Art 2 Art

Dettagli

AVVISO AL PUBBLICO. IL DIRIGENTE del Settore Servizi al Cittadino

AVVISO AL PUBBLICO. IL DIRIGENTE del Settore Servizi al Cittadino Città di Arzignano Provincia di Vicenza Servizi Cimiteriali AVVISO AL PUBBLICO Prot. n. 38670 CONCESSIONE NOVANTANOVENNALE DI TOMBA DI FAMIGLIA SCOPERTA A CELLA SOTTERRANEA DA DIECI POSTI SALMA PRESSO

Dettagli

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE

NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE COMUNE DI SALERANO SUL LAMBRO Provincia di Lodi ALLEGATO 1 PIANO CIMITERIALE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE IL SINDACO IL SEGRETARIO COMUNALE IL TECNICO Studio Tecnico geomm. BORIANI & SIVIERO Le seguenti

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (PROVINCIA DI GROSSETO) CONVENZIONE PER CONCESSIONE LOCULO/POSTO A TERRA CIMITERIALE Repertorio n. L anno duemila questo giorno

COMUNE DI ORBETELLO (PROVINCIA DI GROSSETO) CONVENZIONE PER CONCESSIONE LOCULO/POSTO A TERRA CIMITERIALE Repertorio n. L anno duemila questo giorno COMUNE DI ORBETELLO (PROVINCIA DI GROSSETO) CONVENZIONE PER CONCESSIONE LOCULO/POSTO A TERRA CIMITERIALE Repertorio n. L anno duemila questo giorno del mese di in Orbetello, nella sede del Comune ubicata

Dettagli

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa

COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa COMUNE DI SANTA CROCE SULL ARNO Provincia di Pisa Regolamento recante disciplina sulla conservazione, l affidamento e la dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti. Art. 1 Oggetto

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI COMUNE DI SAN PIETRO IN GUARANO (Prov. di COSENZA) IV SETTORE - SERVIZI CIMITERIALI Largo Municipio n 1 87047 San Pietro in Guarano (CS) Tel./Fax 0984.4725.24/44 E-mail: servizicimiteriali@comune.sanpietroinguarano.cs.it

Dettagli

CITTA DI AMANTEA (Prov. di Cosenza)

CITTA DI AMANTEA (Prov. di Cosenza) CITTA DI AMANTEA (Prov. di Cosenza) REGOLAMENTO SERVIZIO ILLUMINAZIONE LOCULI CIMITERIALI APPLICAZIONE E RISCOSSIONE DEI CANONI DELLE LAMPADE VOTIVE APPROVATO CON DELIBERAZIONE N. 04 ADOTTATA DAL CONSIGLIO

Dettagli

COMUNE DI STRA REGOLAMENTO EDILIZIO ARCHITETTONICO CIMITERIALE STUDIO DI FATTIBILITA RELATIVO AL NUOVO AMPLIAMENTO DEL CIMITERO DI S.

COMUNE DI STRA REGOLAMENTO EDILIZIO ARCHITETTONICO CIMITERIALE STUDIO DI FATTIBILITA RELATIVO AL NUOVO AMPLIAMENTO DEL CIMITERO DI S. COMUNE DI STRA REGOLAMENTO EDILIZIO ARCHITETTONICO CIMITERIALE STUDIO DI FATTIBILITA RELATIVO AL NUOVO AMPLIAMENTO DEL CIMITERO DI S. PIETRO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 57 del 29.09.2004

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 50 del Reg. Delib. N. 6642 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Valeria Antecini VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

C O M U N E D I F O R M I A (PROVINCIA DI LATINA)

C O M U N E D I F O R M I A (PROVINCIA DI LATINA) C O M U N E D I F O R M I A (PROVINCIA DI LATINA) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 01 del 13.02.2012 e successiva

Dettagli

Venerabile Arciconfraternita di Misericordia di Castelfiorentino REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI EI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO DI CASTELFIORENTINO

Venerabile Arciconfraternita di Misericordia di Castelfiorentino REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI EI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO DI CASTELFIORENTINO Venerabile Arciconfraternita di Misericordia di Castelfiorentino REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI EI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO DI CASTELFIORENTINO approvato dall Assemblea Generale degli Iscritti tenutasi

Dettagli

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO

CAPITOLATO D APPALTO SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO Provincia di Milano CAPITOLATO D APPALTO SERVIZI CIMITERIALI COMUNE DI SAN ZENONE AL LAMBRO ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO I servizi che il Comune affida alla Appaltatrice da

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE DEL CIMITERO

REGOLAMENTO COMUNALE DEL CIMITERO REGOLAMENTO COMUNALE DEL CIMITERO Sommario TITOLO I Base legale, proprietà, scopo, sorveglianza e manutenzione del cimitero... 4 Art. 1 Base legale, proprietà e scopo... 4 Art. 2 Amministrazione, sorveglianza

Dettagli

COMUNE DI LADISPOLI Provincia di Roma

COMUNE DI LADISPOLI Provincia di Roma COMUNE DI LADISPOLI Provincia di Roma Regolamento di Polizia Mortuaria. (Approvato con delibera di C.C. n. 69 del 20.09.1999) (Modificato con delibera di C.C. n. 79 del 12.12.2001) INDICE GENERALE TITOLO

Dettagli

COMUNE DI STAZZANO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI

COMUNE DI STAZZANO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI COMUNE DI STAZZANO PROVINCIA DI ALESSANDRIA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 47

Dettagli

C.C. n.15 del 9.06.2008: REGOLAMENTO COMUNALE DI ILLUMINAZIONE VOTIVA APPROVAZIONE. IL CONSIGLIO COMUNALE

C.C. n.15 del 9.06.2008: REGOLAMENTO COMUNALE DI ILLUMINAZIONE VOTIVA APPROVAZIONE. IL CONSIGLIO COMUNALE C.C. n.15 del 9.06.2008: REGOLAMENTO COMUNALE DI ILLUMINAZIONE VOTIVA APPROVAZIONE. IL CONSIGLIO COMUNALE Attesa la necessità di approvare un nuovo testo del Regolamento Comunale di Illuminazione Votiva,

Dettagli

Comune di Casalmorano

Comune di Casalmorano Comune di Casalmorano Provincia di Cremona 26020 CASALMORANO (CR) Via Roma, 13 Tel.0374/374080 Fax.0374/374037 Cod. Fisc. 00314350190 Email: commune.casalmorano@pec.regione.lombardia.it CAPPELLA CIMITERIALE

Dettagli

REGOLAMENTO CIMITERI E FUNERALI DEL COMUNE DI ARBEDO-CASTIONE

REGOLAMENTO CIMITERI E FUNERALI DEL COMUNE DI ARBEDO-CASTIONE REGOLAMENTO CIMITERI E FUNERALI DEL COMUNE DI ARBEDO-CASTIONE I. AMMINISTRAZIONE E SORVEGLIANZA Articolo 1 Autorità competente I cimiteri di Arbedo e Castione sono amministrati dal Municipio. Articolo

Dettagli