Guida alla compilazione delle comunicazioni per l esercizio

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida alla compilazione delle comunicazioni per l esercizio"

Transcript

1 - ASCENSORI - APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO (rispondenti alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s) - MONTACARICHI per il trasporto di sole cose Guida alla compilazione delle comunicazioni per l esercizio Il proprietario dello stabile o il legale rappresentante della proprietà dopo aver fatto installare un elevatore e prima di metterlo in funzione, deve inviare all Amministrazione Capitolina la comunicazione della messa in esercizio ai sensi art.12 del D.P.R. n. 162 del 1999 come modificato dal D.P.R. n. 214 del NOTE PER L UTENZA ATTENZIONE : il C/C postale n utilizzato per il versamento di Euro 5,16 per diritti di istruttoria NON E PIU OPERATIVO a seguito chiusura del conto. Effettuare pertanto il versamento con BONIFICO BANCARIO: Tesoriere di Roma Capitale, c/o Unicredit, filiale Roma 52, codice IBAN IT69P , inserendo come causale 12 Dip.to S.I.M.U. diritti istruttoria ascensori e montacarichi A decorrere da MAGGIO 2010 l invio della comunicazione del numero di matricola da parte dell Amministrazione Capitolina avviene in questo modo: - Alla proprietà dello stabile tramite posta ordinaria - All Organismo Notificato tramite fax A decorrere dal è entrato in vigore il D.P.R. n.214 del 5 ottobre regolamento recante modifiche al D.P.R. n.162 del 30/04/1999 per la parziale attuazione della Direttiva 2006/42/CE relativa alle macchine e che modifica la Direttiva 95/16/CE relativa agli ascensori -.

2 ASCENSORI Come fare per mettere in esercizio un impianto ascensore. - Richiedere l assegnazione del numero di matricola presentando la seguente comunicazione:

3 SCHEMA DI COMUNICAZIONE PER LA MESSA IN ESERCIZIO DI IMPIANTI ASCENSORI 12 Dipartimento S.I.M.U. U.O. Qualità e Controllo (IN BOLLO da 14,62) Via L.Petroselli,45 Il/La sottoscritto/a nato/a a il residente in n.c. cap Citta' Telef. C.F., in qualità di: Proprietario/a Legale rappresentante della (Società, Coop., etc.) proprietario/a Amministratore del Condominio proprietario dello stabile sito in n.c cap Roma COMUNICA ai sensi del DPR. n 162/99 art.12 e s.m.i., di aver installato nel suddetto stabile un ascensore. Il/La sottoscritto/a dichiara sotto la propria responsabilità ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dagli Art.482 e 483 del C.P. e Art.76 D.P.R. 445/2000 che lo stabile è conforme alla vigente disciplina edilizia. E altresì consapevole che ogni abuso sarà denunziato all Autorità Giudiziaria Penale. L elevatore di fabbricazione n.d.f è stato installato dalla ditta con sede in n.c. cap Città Telef.. L impianto elevatore ha le seguenti caratteristiche: Velocità Portata Corsa Numero delle fermate Tipo di azionamento Fa presente che la manutenzione dell impianto sarà affidata alla ditta con sede in n.c cap Città Telef. e che le verifiche periodiche saranno effettuate dall Organismo Notificato con sede in n.c. cap Città Telef. ( Fax Obbligatorio ) che ha accettato l incarico. Allega: Copia dichiarazione conformità alla direttiva n.95/16/ce rilasciata da il Diritti di istruttoria di 5,16 da pagare con bonifico bancario. Rispondenza dell impianto alla legge 13/89 (allegare, redatto da un tecnico qualificato,: Cerificato di Regolare Esecuzione o Perizia Giurata o Autocertificazione Le comunicazioni inerenti l impianto elevatore di che trattasi dovranno essere inviate a: (Nome e Cognome e/o Ragione Sociale) ( Via, Piazza, etc) (Cap) (Recapito Telefonico). Data Firma del proprietario (1) (1) Allegare fotocopia completa e leggibile del documento d identità.

4 APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO (rispondenti alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s) Guida alla compilazione delle comunicazioni per l esercizio Come fare per mettere in esercizio un apparecchio di sollevamento (rispondente alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s). - Richiedere l assegnazione del numero di matricola presentando la seguente comunicazione:

5 SCHEMA DI COMUNICAZIONE PER LA MESSA IN ESERCIZIO DI UN APPARECCHIO DI SOLLEVAMENTO (rispondente alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s) 12 Dipartimento S.I.M.U. U.O. Qualità e Controllo Via L.Petroselli,45 (IN BOLLO da 14,62) Il/La sottoscritto/a nato/a a il residente in n.c. cap Citta' Telef. C.F., in qualità di: Proprietario/a Legale rappresentante della (Società, Coop., etc.) proprietario/a Amministratore del Condominio proprietario dello stabile sito in n.c cap Roma COMUNICA ai sensi del DPR. n 162/99 art.12 e s.m.i. di aver installato nel suddetto stabile UN APPARECCHIO DI SOLLEVAMENTO. Il/La sottoscritto/a dichiara sotto la propria responsabilità ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dagli Art.482 e 483 del C.P. e Art.76 D.P.R. 445/2000 che lo stabile è conforme alla vigente disciplina edilizia. E altresì consapevole che ogni abuso sarà denunziato all Autorità Giudiziaria Penale. L elevatore di fabbricazione n.di f. è stato installato dalla ditta con sede in n.c. cap Città Telef.. L impianto elevatore ha le seguenti caratteristiche: Velocità Portata Corsa Numero delle fermate Tipo di azionamento Fa presente che la manutenzione dell impianto sarà affidata alla ditta con sede in n.c cap Città Telef. e che le verifiche periodiche saranno effettuate dall Organismo Notificato con sede in n.c. cap Città Telef. ( Fax Obbligatorio ) che ha accettato l incarico. Allega: Copia dichiarazione conformità alla direttiva n.2006/42/ce rilasciata da il Diritti di istruttoria di 5,16 da pagare con bonifico bancario. Attenzione se adibito al trasporto di persone o persone e cose occorre allegare rispondenza alla legge 13/89 (redatto, da un tecnico qualificato,: Cerificato di Regolare Esecuzione o Perizia Giurata o Autocertificazione). Le comunicazioni inerenti l impianto elevatore di che trattasi dovranno essere inviate a: (Nome e Cognome e/o Ragione Sociale) ( Via, Piazza, etc) (Cap) (Recapito Telefonico). Data Firma del proprietario (1) (1) Allegare fotocopia completa e leggibile del documento d identità.

6 LEGGE 13/89 Ai fini della Legge n. 13 del ( Prescrizioni tecniche necessarie a garantire l accessibilità, l adattabilità e la visitabilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica sovvenzionata e agevolata, ai fini del superamento e dell eliminazione delle barriere architettoniche) è necessario produrre in originale, solo per gli ascensori e per gli apparecchi di sollevamento (rispondenti alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s) adibiti al trasporto di persone o persone e cose, a secondo dei casi: - un certificato di regolare esecuzione redatto dal Direttore dei Lavori - una perizia giurata redatta da un tecnico abilitato - una certificazione redatta da un tecnico abilitato

7 Se il fabbricato è nuovo (costruito dopo l anno 1989) o ristrutturato durante l installazione dell impianto elevatore (in Bollo da 14,62) CERTIFICATO DI REGOLARE ESECUZIONE Dipartimento S.I.M.U. U.O. Qualità e Controllo Via L.Petroselli,45 CERTIFICATO DI REGOLARE ESECUZIONE Oggetto: Installazione impianto di sollevamento in. Il sottoscritto Direttore dei lavori di cui all oggetto dichiara che l ascensore l apparecchio di sollevamento di fabbricazione avente il numero di fabbricazione installato dalla Ditta in risponde (*) alla Legge 13/89. (*) se non risponde indicarne i motivi. Il Direttore dei Lavori Timbro e firma

8 Se il fabbricato è nuovo (costruito dopo l anno 1989) o ristrutturato durante l installazione dell impianto elevatore PERIZIA GIURATA ( presso il Tribunale Giudice di Pace Notaio ) Dipartimento S.I.M.U. U.O. Qualità e Controllo Via L.Petroselli,45 Oggetto: Installazione impianto elevatore in. Il sottoscritto dichiara che l ascensore l apparecchio di sollevamento di fabbricazione avente il numero di fabbricazione installato dalla Ditta in risponde (*) alla Legge 13/89. (*) se non risponde indicarne i motivi. Il Tecnico Timbro e firma

9 Se il fabbricato è stato costruito prima dell anno 1989 e non è stato ristrutturato durante l installazione dell impianto elevatore AUTOCERTIFICAZIONE (IN CARTA SEMPLICE) Dipartimento S.I.M.U. U.O. Qualità e Controllo Via L.Petroselli,45 Oggetto: Installazione impianto elevatore in. Il sottoscritto dichiara che: l ascensore l apparecchio di sollevamento di fabbricazione avente il numero di fabbricazione installato dalla Ditta in risponde(*)alla legge 13/89. Fa presente che il fabbricato di Via è preesistente all entrata in vigore della legge 13/89 e che nello stesso non sono stati eseguiti lavori di ristrutturazione durante l installazione dell ascensore suddetto. (*) se non risponde indicarne i motivi Il Tecnico Timbro e firma

10 MONTACARICHI per il trasporto di sole cose Come fare per mettere in esercizio un impianto montacarichi per trasporto di sole cose. - Richiedere l assegnazione del numero di matricola presentando la seguente comunicazione:

11 SCHEMA DI COMUNICAZIONE PER LA MESSA IN ESERCIZIO DI IMPIANTI MONTACARICHI per trasporto di sole cose 12 Dipartimento S.I.M.U. U.O. Qualità e Controllo (IN BOLLO da 14,62) Via L.Petroselli,45 Il/La sottoscritto/a nato/a a il residente in n.c. cap Citta' Telef. C.F., in qualità di: Proprietario/a Legale rappresentante della (Società, Coop., etc.) proprietario/a Amministratore del Condominio proprietario dello stabile sito in n.c cap Roma COMUNICA ai sensi del DPR. n 162/99 art.12 e s.m.i. di aver installato nel suddetto stabile un montacarichi. Il/La sottoscritto/a dichiara sotto la propria responsabilità ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dagli Art.482 e 483 del C.P. e Art.76 D.P.R. 445/2000 che lo stabile è conforme alla vigente disciplina edilizia. E altresì consapevole che ogni abuso sarà denunziato all Autorità Giudiziaria Penale. L elevatore di fabbricazione n. di f. è stato installato dalla ditta con sede in n.c. cap Città Telef.. Velocità Portata Corsa Numero delle fermate Tipo di azionamento Fa presente che la manutenzione dell impianto sarà affidata alla ditta con sede in n.c cap Città Telef. e che le verifiche periodiche saranno effettuate dall Organismo Notificato con sede in n.c. cap Città Telef. ( Fax Obbligatorio ) che ha accettato l incarico. Allega: Copia dichiarazione conformità alla direttiva n.2006/42/ce rilasciata da il Diritti di istruttoria di 5,16 da pagare con bonifico bancario. Le comunicazioni inerenti l impianto elevatore di che trattasi dovranno essere inviate a: (Nome e Cognome e/o Ragione Sociale) ( Via, Piazza, etc) (Cap) (Recapito Telefonico). Data Firma del proprietario (1) (1) Allegare fotocopia completa e leggibile del documento d identità.

12 Cosa fare quando ad un elevatore regolarmente in esercizio: A) è cambiata la proprietà dello stabile B) sono state apportate le modifiche di cui al D.P.R. 162/99 art. 2, comma 1, lettera i) e s.m.i. C) si perde la lettera della comunicazione del numero di matricola D) si vuole sospendere l esercizio per un lungo periodo tempo E) si vuole riattivare l esercizio dopo che è stata chiesta la sospensione F) si vuole demolire il proprietario dello stabile o il legale rappresentante della proprietà deve inviare all Amministrazione Capitolina rispettivamente le seguenti domande:

13 SCHEMA DI COMUNICAZIONE PER IL: CAMBIO DELLA PROPRIETA' DELLO STABILE (IN BOLLO da 14,62) 12 Dipartimento S.I.M.U. U.O. Qual. e Contr. Via L.Petroselli,45 Il/La sottoscritto/a... nato/a a... il... residente in Via... n.c.... cap..... Citta'... Telef C. F.... COMUNICA che lo stabile sito in Via...n.c... cap... Roma dove è installato l impianto - ascensore montacarichi apparecchio di sollevamento - matricola n è di PROPRIETA : del sottoscritto della (Soc.,Coop.,etc)..di cui il sottoscritto è il legale rappresentante del Condominio di cui il sottoscritto è l amministratore Allega: versamento diritti d'istruttoria di 5,16 da pagare con bonifico bancario. Firma (1) (1) Allegare la fotocopia completa e leggibile del documento d identità.

14 COMUNICAZIONE DI MODIFICHE COSTRUTTIVE (IN BOLLO da 14,62) 12 Dip.to S.I.M.U. U.O. Qualità e Controllo - Uff. Asc. e Mont. - Via L.Petroselli,45 Il/La sottoscritto/a... nato/a a... il... residente in Via... n.c.... cap... Citta'... Telef.... C. F.... in qualità di: Proprietario/a Legale rappresentante della....proprietario/a (Soc,Coop,etc.) Amministratore del Condominio proprietario dello stabile sito in Via... n.c.... cap... Roma COMUNICA ai sensi del D.P.R. n 162/99 art.12 comma 4 e s.m.i. di aver apportato le seguenti modifiche costruttive all impianto - ascensore montacarichi apparecchio di sollevamento - matricola installato nel suddetto stabile: Sostituzione macchinario NO - SI Sostituzione del supporto del carico con la sua intelaiatura NO - SI Sostituzione quadro elettrico NO - SI Sostituzione gruppo cilindro-pistone NO - SI Sostituzione porte di piano NO - SI Sostituzione difese del vano e di altri componenti principali NO - SI Sostituzione.. a seguito di tali modifiche, apportate dalla Ditta. con sede in Via. n.c.. cap.. Città... telef..., le caratteristiche dell impianto elevatore sono le seguenti: Numero di fabbricazione: variazione NO - SI = n Velocità: variazione NO - SI = m /s Portata.: variazione NO - SI = kg Corsa: variazione NO - SI = m Fermate: variazione NO - SI = n Tipo di azionamento: variazione NO - SI = Fa presente che la manutenzione dell impianto è affidata alla ditta... con sede in Via..... n.c cap...città... Telef.. e che la verifica straordinaria con esito positivo è stata effettuata da con sede in Via n.c... cap. Città.. telef.... Le verifiche periodiche saranno effettuate da.... con sede in Via n.c.. cap... Città.. Telef.. ( Fax Obbligatorio.) che ha accettato l incarico. Allega: Diritti di istruttoria di 5,16 da pagare con bonifico bancario. Fotocopia del verbale di verifica straordinaria. Le eventuali comunicazioni inerenti l impianto elevatore di che trattasi dovranno essere inviate a:. (Nome e Cognome e/o Ragione Sociale)(Via, Piazza, etc.)(cap)(recapito Telefonico) Data Firma del proprietario (1).. Allegare fotocopia completa e leggibile del documento d identità

15 SCHEMA DI DOMANDA PER OTTENERE IL: DUPLICATO DELLA COMUNICAZIONE DEL NUMERO DI MATRICOLA (IN BOLLO da 14,62) 12 Dipartimento S.I.M.U. U.O. Qual. e Contr. Via L.Petroselli,45 Il/La sottoscritto/a... nato/a a... il.... residente in Via... n.c cap... Città... Telef.... C. F....in qualità di : Proprietario/a Legale rappresentante della (Soc., Coop., etc.). proprietario/a Amministratore del Condominio proprietario dello stabile sito in Via... n.c.... cap.... Roma CHIEDE il DUPLICATO della nota di codesta Amministrazione relativa alla comunicazione del numero di matricola dello - ascensore montacarichi apparecchio di sollevamento - matricola n... installato nel suddetto stabile. Allega alla presente: Originale della denuncia di furto o smarrimento rilasciata dall'autorità competente. Versamento diritti d'istruttoria di 5,16 da pagare con bonifico bancario. Marca da bollo da 14,62. Firma (1) (1) Allegare fotocopia completa e leggibile del documento d identità.

16 SCHEMA DI COMUNICAZIONE PER LA: SOSPENSIONE (IN BOLLO da 14,62) 12 Dipartimento S.I.M.U. U.O. Qual. e Contr. Via L. Petroselli, 45 Il/La sottoscritto/a... nato/a a... il. residente in Via... n.c.... cap... Città... Telef... C. F.... in qualità di: Proprietario/a Legale rappresentante della(soc.,coop.,etc).... proprietario/a Amministratore del Condominio proprietario dello stabile sito in Via... n.c.... cap... Roma COMUNICA di SOSPENDERE l esercizio dello - ascensore montacarichi apparecchio di sollevamento - matricola n... installato nel suddetto stabile e di averlo comunicato anche alla ditta di manutenzione ed al soggetto di cui all art.13 del DPR 162 del e s.m.i.- Allega alla presente: Nota dell Amministrazione Capitolina relativa alla comunicazione del numero di matricola e/o libretto di immatricolazione. Versamento diritti d'istruttoria di 5,16 da pagare con bonifico bancario. Firma (1) (1) Allegare fotocopia completa e leggibile del documento d identità.

17 SCHEMA DI COMUNICAZIONE PER LA: RIATTIVAZIONE (IN BOLLO da 14,62) 12 Dipartimento S.I.M.U. U.O. Qual. e Contr. Via L. Petroselli,45 Il/La sottoscritto/a... nato/a a... il... residente in Via... n.c.... cap... Città... Telef.... C. F.... in qualità di Proprietario/a Legale rappresentante della (Soc.,Coop,etc).... proprietario/a Amministratore del Condominio proprietario dello stabile sito in Via... n.c.... cap... Roma intende RIATTIVARE l'impianto - ascensore montacarichi apparecchio di sollevamento - matricola n... installato nel suddetto stabile di cui è stata comunicata la sospensione in data.... Chiede pertanto la restituzione: libretto di matricola nota dell Amministrazione Capitolina relativa alla comunicazione del numero di matricola. Fa presente che l impianto è stato sottoposto a verifica straordinaria con esito positivo in data.. da.. La manutenzione sarà affidata alla ditta... con sede in Via... n.c cap... Città... Telef.... Le ispezioni periodiche all impianto saranno effettuate da con sede in Via... n.c... cap. Città. Telef... (Fax Obbligatorio.) che ha accettato l incarico.l incarico. Allega alla presente: Copia del verbale di verifica straordinaria Versamento diritti d'istruttoria di 5,16 da pagare con bonifico bancario. (1) Allegare fotocopia completa e leggibile del documento d identità. Firma (1)

18 SCHEMA DI COMUNICAZIONE PER LA: DEMOLIZIONE (IN BOLLO da 14,62) 12 Dipartimento S.I.M.U. U.O. Qual. e Contr. Via L.Petroselli,45 Il/La sottoscritto/a... nato/a a... il... residente in Via... n.c.... cap... Città... Telef.... C. F....in qualità di: Proprietario Legale rappresentante (Soc.,Coop.,etc). proprietario/a Amministratore del Condominio proprietario dello stabile sito in Roma Via..n.c..cap... avendo fatto DEMOLIRE l impianto - ascensore montacarichi apparecchio di sollevamento - matricola n... già installato nel suddetto stabile allega alla presente: libretto di immatricolazione o nota dell Amministrazione Capitolina relativa alla comunicazione del numero di matricola. versamento diritti d'istruttoria di 5,16 da pagare con bonifico bancario. Firma (1) (1) Allegare la fotocopia completa e leggibile del documento d identità

19 Fermo degli impianti elevatori Se nell installazione e nella gestione di un impianto elevatore non si osservano le normative vigenti (D.P.R. 162/99 e s.m.i., legge 13/89, etc.) l Amministrazione Capitolina predispone una Determinazione Dirigenziale di fermo impianto che verrà notificata al proprietario dello stabile o al suo legale rappresentante (all amministratore in caso di condominio) tramite i Comandi di Polizia Locale di Roma Capitale, la cui inottemperanza sarà perseguita a norma di legge. Aggiornamento maggio

- APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO (rispondenti alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s)

- APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO (rispondenti alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s) Aggiornato: Settembre 2011 - ASCENSORI - APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO (rispondenti alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s) - MONTACARICHI per il trasporto di sole

Dettagli

Presentazione della domanda

Presentazione della domanda Aggiornato ad Aprile 2015 Guida alla compilazione delle comunicazioni per la messa in esercizio degli ascensori, degli apparecchi di sollevamento e dei montacarichi Presentazione della domanda La presente

Dettagli

ASCENSORI MONTACARICHI per il trasporto di cose PIATTAFORME elevatrici per disabili

ASCENSORI MONTACARICHI per il trasporto di cose PIATTAFORME elevatrici per disabili Dicembre 2010 ASCENSORI MONTACARICHI per il trasporto di cose PIATTAFORME elevatrici per disabili Guida alla compilazione delle comunicazioni per l esercizio Il proprietario dello stabile o il suo legale

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI. Procedimenti relativi agli adempimenti di cui al D.P.R. n.162/1999 per gli impianti elevatori nel territorio comunale.

COMUNE DI CAGLIARI. Procedimenti relativi agli adempimenti di cui al D.P.R. n.162/1999 per gli impianti elevatori nel territorio comunale. COMUNE DI CAGLIARI SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA Unità Operativa Semplice N.2 Procedimenti relativi agli adempimenti di cui al D.P.R. n.162/1999 per gli impianti elevatori nel territorio comunale. L'Ufficio

Dettagli

ASCENSORI MONTACARICHI PIATTAFORME ELEVATRICI

ASCENSORI MONTACARICHI PIATTAFORME ELEVATRICI ASCENSORI MONTACARICHI PIATTAFORME ELEVATRICI (DPR 30.04.1999 n.162 e circolare del Ministero per l industria, il commercio e l artigianato 14.04.1997 n.157296) COMUNICAZIONE DI MESSA IN ESERCIZIO E RICHIESTA

Dettagli

Guida alla compilazione delle comunicazioni per la messa in esercizio degli ascensori, degli apparecchi di sollevamento e dei montacarichi

Guida alla compilazione delle comunicazioni per la messa in esercizio degli ascensori, degli apparecchi di sollevamento e dei montacarichi Aggiornato ad Aprile 2017 Guida alla compilazione delle comunicazioni per la messa in esercizio degli ascensori, degli apparecchi di sollevamento e dei montacarichi Presentazione della domanda La presente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Via Ravasi 2-21100 Varese

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Via Ravasi 2-21100 Varese REGOLAMENTO PER L'UTILIZZO IN SICUREZZA DI ASCENSORI, MONTACARICHI E PIATTAFORME ELEVATRICI Emanato con D.R. Rep. n. 16022/2010 prot. n. 7682 del 26/05/2010. Entrato in vigore l'11/06/2010. Regolamento

Dettagli

Ascensori e montacarichi - richiesta di immatricolazione

Ascensori e montacarichi - richiesta di immatricolazione Pag. 1 di 7 Istruzioni per l interessato: Modello per la richiesta di ascensore. Da presentarsi dopo aver effettuato tutte le attività previste dal D.Lgs. 162/1999. In particolare occorre identificare

Dettagli

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n.

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n. Allegato A (da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore: (Denominazione, indirizzo, telefono) Richiesta di attivazione della fornitura di gas: Codice n. RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

(da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore Denominazione Indirizzo Telefono

(da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore Denominazione Indirizzo Telefono Richiesta di attivazione della fornitura di gas REVISIONE: 1 DEL: 25.05.2005 PAG. 1 DI 1 178 Allegato A della Delibera 40/04 dell Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas (da compilarsi a cura del cliente

Dettagli

Richiesta idoneità sede didattica temporanea

Richiesta idoneità sede didattica temporanea ACCREDITAMENTO DEGLI ORGANISMI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE Richiesta idoneità sede didattica temporanea Allegato 4 al Dispositivo per l Accreditamento degli Organismi di Formazione Professionale REGIONE

Dettagli

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA'

RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITA' Aggiornamento 2014 PRATICA EDILIZIA N. / ORIGINALE/COPIA Al Comune di Opera (Provincia di Milano) PROTOCOLLO GENERALE SETTORE PIANIFICAZIONE GESTIONE DEL TERRITORIO, via Dante Alighieri, 12 20090 Opera

Dettagli

Verifiche Periodiche di Ascensori e Montacarichi D.P.R. 162/99 Linee Guida per gli adempimenti di Legge

Verifiche Periodiche di Ascensori e Montacarichi D.P.R. 162/99 Linee Guida per gli adempimenti di Legge SERVIZIO PREVENZIONE E RISCHIO TECNOLOGICO Verifiche Periodiche di Ascensori e Montacarichi D.P.R. 162/99 Linee Guida per gli adempimenti di Legge a cura del Servizio Prevenzione e Rischio Tecnologico

Dettagli

DI ANGUILLARA SABAZIA

DI ANGUILLARA SABAZIA 1 CITTÀ DI ANGUILLARA SABAZIA PROVINCIA DI ROMA Area Urbanistica - Edilizia Privata - Patrimonio - Edilizia Residenziale Pubblica MODULO C.I.L.A. In duplice copia COMUNICAZIONE DI INIZIO LAVORI ASSEVERATA

Dettagli

FAQ. Le domande più frequenti... sugli ascensori

FAQ. Le domande più frequenti... sugli ascensori FAQ Le domande più frequenti... sugli ascensori 1. Cosa devono appurare le verifiche periodiche? Le verifiche periodiche sono dirette ad accertare se le parti dalle quali dipende la sicurezza di esercizio

Dettagli

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n.

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n. Allegato A (da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore: (Denominazione, indirizzo, telefono) Richiesta di attivazione della fornitura di gas: Codice n. RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

(da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore Denominazione Indirizzo Telefono

(da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore Denominazione Indirizzo Telefono Richiesta di attivazione della fornitura di gas REVISIONE: 1 DEL: 25.05.2005 PAG. 1 DI 1 178 Allegato A della Delibera 40/04 dell Autorità per l Energia Elettrica ed il Gas (da compilarsi a cura del cliente

Dettagli

DOMANDA DI AGIBILITÀ

DOMANDA DI AGIBILITÀ Al Comune di Duino Aurisina Aurisina Cave 25 34011 Duino Aurisina (TS) Servizio Urbanistica Marca da bollo Il sottoscritto 1 DOMANDA DI AGIBILITÀ 1) Cognome Nome nato a data di nascita cod. fisc. nella

Dettagli

COMUNE DI MONTE DI MALO

COMUNE DI MONTE DI MALO COMUNE DI MONTE DI MALO Provincia di Vicenza MOD- RICHIESTA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA (Art. 24 del D.P.R. n. 380/01 e successive modificazioni ed integrazioni) Via Europa n. 14 36030 Monte di Malo (VI)

Dettagli

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CERCENASCO. OGGETTO: Dichiarazione di inizio attività di acconciatore - estetista - centro di abbronzatura.

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CERCENASCO. OGGETTO: Dichiarazione di inizio attività di acconciatore - estetista - centro di abbronzatura. Compilare in triplice copia AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI CERCENASCO OGGETTO: Dichiarazione di inizio attività di acconciatore - estetista - centro di abbronzatura. Il sottoscritto nato a (Prov. di ) il

Dettagli

OGGETTO: Localizzazione dell intervento: Individuazione catastale: Il sottoscritto, quale titolare del Permesso DICHIARA CHE

OGGETTO: Localizzazione dell intervento: Individuazione catastale: Il sottoscritto, quale titolare del Permesso DICHIARA CHE DENUNCIA DI I N I Z I O L A V O R I - art. 31 R.E.C. - = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = IL PRESENTE MODELLO SE NON COMPILATO IN TUTTE LE SUE PARTI E SENZA GLI ALLEGATI E PRIVO DI EFFICACIA

Dettagli

DOMANDA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA Ai sensi art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001

DOMANDA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA Ai sensi art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001 Settore Governo del Territorio Marca da Bollo Euro 16,00 Mod Agib_01 / 09.2014 DOMANDA DI CERTIFICATO DI AGIBILITA Ai sensi art. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001 (Da presentare entro 15 giorni dalla comunicazione

Dettagli

APRD800000 VARIAZIONE RAGIONE SOCIALE/DENOMINAZIONE in attività di panificazione, DIA Reg. Ce 852/2004, con Nulla osta acustico

APRD800000 VARIAZIONE RAGIONE SOCIALE/DENOMINAZIONE in attività di panificazione, DIA Reg. Ce 852/2004, con Nulla osta acustico ANAGRAFICA Il/la sottoscritto/a: Sportello Unico Attività Produttive del Comune di Genova Via di Francia 1 Genova Da inoltrare tramite Posta Elettronica Certificata Cognome:... Nome:... Codice Fiscale:......

Dettagli

COMUNICAZIONE DI: (AA01) o Inizio attività DICHIARA

COMUNICAZIONE DI: (AA01) o Inizio attività DICHIARA AGENZIE DI AFFARI (Art.115 TULPS) Al Comune di Bucine Servizio Attività Produttive Polizia Amministrativa COMUNICAZIONE DI: (AA01) o Inizio attività Il/La sottoscritto/a........ DICHIARA di iniziare la

Dettagli

MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE: Ristrutturazione prima casa

MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE: Ristrutturazione prima casa da inviare, tramite raccomandata r.r., a: Eurofer - via Bari, 20-00161 - Roma Modulo RA-2 MODULO RICHIESTA ANTICIPAZIONE: Ristrutturazione prima casa Il Sig...C.F. Nato/a a.. il / /, Residente a. Cap,

Dettagli

Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R. n 380/01 e s.m.i. per opere di:

Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R. n 380/01 e s.m.i. per opere di: Piverone, li Marca da Bollo 14,62 Ill.mo Signor Sindaco del Comune di PIVERONE C.a. Ufficio Tecnico Piazza G. Marconi n 1 10010 Piverone (TO) Oggetto: Richiesta di Certificato di Agibilità - art. 25, D.P.R.

Dettagli

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà

` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà ` Ç áàxüé wxääx \ÇyÜtáàÜâààâÜx x wx gütáñéüà Dipartimento per i trasporti la navigazione ed i sistemi informativi e statistici Direzione Generale Motorizzazione Divisione 5 Prot. n.10959 del 19 aprile

Dettagli

DOMANDA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ

DOMANDA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ DOMANDA DEL CERTIFICATO DI AGIBILITÀ (artt. 24 e 25 del D.P.R. 380/2001 T.U. in materia edilizia) MARCA DA BOLLO 16,00 Il sottoscritto Residente Via n. C.A.P. Municipio e mail / PEC telefono C.F/P.Iva

Dettagli

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ad efficacia immediata) Acconciatore - Estetista - Centro di abbronzatura

AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ad efficacia immediata) Acconciatore - Estetista - Centro di abbronzatura AL SIG. SINDACO DEL COMUNE DI OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (ad efficacia immediata) Acconciatore - Estetista - Centro di abbronzatura Il sottoscritto nato a (Prov. di ) il cittadinanza

Dettagli

AGENZIE DI AFFARI (Art.115 TULPS)

AGENZIE DI AFFARI (Art.115 TULPS) AGENZIE DI AFFARI (Art.115 TULPS) COMUNICAZIONE DI INIZIO ATTIVITA Al Settore Sviluppo Economico Servizio Attività Economiche 15057 TORTONA (AL) Il/La sottoscritto/a......... DICHIARA di iniziare la seguente

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I.

SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I. SEGNALAZIONE CERTIFICATA D INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AI SENSI DELL ART. 21 BIS DELLA L.R. N 16/2008 E S.M.I. All Ufficio Tecnico del Comune di Carasco Via IV Novembre 28 16042 CARASCO (GE) Carasco, li

Dettagli

SEGNALA di dare inizio

SEGNALA di dare inizio Protocollo generale n. AL SIG. SINDACO del Comune di CARONNO PERTUSELLA P.zza A. Moro, 1 21042 CARONNO PERTUSELLA (VA) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ ai sensi dell art. 19 legge n. 241/1990

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE RELATIVA ALLA INSTALLAZIONE DI ASCENSORE/MONTACARICHI/APPARECCHI

Dettagli

Il Sottoscritto nato a prov. il / /, residente in prov. Via n. int. C.F. Tel fax

Il Sottoscritto nato a prov. il / /, residente in prov. Via n. int. C.F. Tel fax Al Comune di FORNOVO DI TARO Servizio Attività Produttive Piazza Libertà 11 43045 FORNOVO DI TARO ZIONE DI INIZIO ATTIVITA' PER L'ESERCIZIO DI ATTIVITA' DI (di cui all art. 19 L. 7 agosto 1990, n. 241

Dettagli

Comune di Fabriano Sportello Unico per l Edilizia

Comune di Fabriano Sportello Unico per l Edilizia Perm. n. Prat. n. Anno del bollo All Ufficio dello Sportello Unico per l'edilizia Del Comune di PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice fiscale/partita

Dettagli

Nei locali posti in Taranto, Via/P.za n, per complessivi mq per un totale di nr vetture Con la rappresentanza di: ...nato a...il... ...nato a...il...

Nei locali posti in Taranto, Via/P.za n, per complessivi mq per un totale di nr vetture Con la rappresentanza di: ...nato a...il... ...nato a...il... AUTORIMESSE COMMERCIALI (DPR. N.480 DEL 19.12.2001) I I Comunicazione esente da bollo Da presentare in duplice copia NOLEGGIO SENZA CONDUCENTE (DPR. N. 481 del 19.12.2001) I SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA

Dettagli

Il sottoscritto nato/a il a. c.fiscale residente a via. n e-mail tel.

Il sottoscritto nato/a il a. c.fiscale residente a via. n e-mail tel. MODULO A DOMANDA DI AMMISSIONE AL FINANZIAMENTO DELLA SOSTITUZIONE DELL IMPIANTO TERMICO CON UN APPARECCHIO AD ELEVATA EFFICIENZA ENERGETICA ALIMENTATO A GAS METANO. Al Comune di Rovigo Il sottoscritto

Dettagli

COMUNE DI GIARDINELLO

COMUNE DI GIARDINELLO P.I.00532990827 COMUNE DI GIARDINELLO PROVINCIA DI PALERMO Ufficio Tecnico-Via U.Foscolo snc 90040 Giardinello(PA) Tel.091-8984394 8984394-fax 091-8789832 e-mail e comunegiardinelloutc@libero.it REGOLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI PIANORO PROVINCIA DI BOLOGNA RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA

COMUNE DI PIANORO PROVINCIA DI BOLOGNA RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA Marca da bollo COMUNE DI PIANORO PROVINCIA DI BOLOGNA 14,62 RISERVATO ALL UFFICIO Pratica edilizia n. del RICHIESTA DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA (ai sensi dell art. 24 del D.P.R.

Dettagli

RICHIESTA DI NULLA OSTA

RICHIESTA DI NULLA OSTA RICHIESTA DI NULLA OSTA Marca da bollo 14,62 Spazio riservato al Protocollo Al Comune di Gadesco Pieve Delmona Il/la sottoscritto/a - visto il D.P.R. 445/2000 C H I E D E il rilascio del nulla osta comunale

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività di somministrazione di alimenti e bevande. Codice Fiscale TEL FAX

Segnalazione certificata di inizio attività di somministrazione di alimenti e bevande. Codice Fiscale TEL FAX AREA COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE Sportello Unificato per il Commercio Timbro Protocollo MOD. 311 ESERCIZI PUBBLICI Servizio Attività economiche e di servizio SUAP Pianificazione Commerciale COMPILARE

Dettagli

Comune di San Giuliano Milanese Settore Tecnico e Sviluppo del Territorio Servizio Pianificazione Urbanistica ed Edilizia Privata

Comune di San Giuliano Milanese Settore Tecnico e Sviluppo del Territorio Servizio Pianificazione Urbanistica ed Edilizia Privata Settore Tecnico e Sviluppo del Territorio Servizio Pianificazione Urbanistica ed Edilizia Privata 6.1 Richiesta certificato di agibilità OGGETTO: Richiesta per ottenere il permesso di Agibilità. Al sig.

Dettagli

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA (C.E.A.)

COMUNICAZIONE DI ESEGUITA ATTIVITA (C.E.A.) Protocollo Generale Numero: Area Tecnica Sportello Unico edilizia Responsabile del servizio Geom. Benfatto Alessandro COMUNE DI CAGNO Provincia di COMO Piazza Italia, 1-22070 Cagno (CO) Tel. 031/806050

Dettagli

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO

1. Dati del dichiarante IL SOTTOSCRITTO Spazio per apporre il timbro di protocollo Spazio per la vidimazione Data L addetto alla ricezione N.B: Il presente documento è privo di validità in assenza di vidimazione da parte del SUAP. La vidimazione

Dettagli

ALL ORDINE DEI MEDICI VETERINARI DELLA PROVINCIA DI LECCE

ALL ORDINE DEI MEDICI VETERINARI DELLA PROVINCIA DI LECCE Domanda di iscrizione/reiscrizione all Ordine dei Veterinari della Provincia di Lecce Marca da bollo 16,00 ALL ORDINE DEI MEDICI VETERINARI DELLA PROVINCIA DI LECCE Il/La sottoscritto/a dr./dr.ssa codice

Dettagli

TIMBRO PROTOCOLLO. altri titolari oltre al presente dichiarante NO SI n. residente/con sede a... CAP. in via/piazza/località... n...

TIMBRO PROTOCOLLO. altri titolari oltre al presente dichiarante NO SI n. residente/con sede a... CAP. in via/piazza/località... n... ALLEGATO B di cui all art. 3 del Regolamento di attuazione della LR 19/2009 COMUNE DI DOGNA TIMBRO PROTOCOLLO SCHEDA 2 S.C.I.A. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA N. PRATICA Nominativo del dichiarante

Dettagli

SALA GIOCHI PER BAMBINI APERTURA SUBINGRESSO VARIAZIONI Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA ai sensi della Legge n. 122 del 30/07/2010)

SALA GIOCHI PER BAMBINI APERTURA SUBINGRESSO VARIAZIONI Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA ai sensi della Legge n. 122 del 30/07/2010) SALA GIOCHI PER BAMBINI APERTURA SUBINGRESSO VARIAZIONI Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA ai sensi della Legge n. 122 del 30/07/2010) AL SUAP COMUNE DI TIVOLI Piazza del Governo n. 1 DATI

Dettagli

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità Modello CA (01/02/2013) Allo Sportello Unico per l Edilizia Pagina 1 di 5 C O M U N E D I C A N D E L A (Provincia di Foggia) SETTORE TECNICO - URBANISTICO AMBIENTE - PATRIMONIO Protocollo Cod. Fisc. 80035910712

Dettagli

Provincia di Pistoia SERVIZIO SVILUPPO ECONOMICO STATISTICA CONTRATTI E TRASPORTI

Provincia di Pistoia SERVIZIO SVILUPPO ECONOMICO STATISTICA CONTRATTI E TRASPORTI MARCA DA BOLLO Provincia di Pistoia SERVIZIO SVILUPPO ECONOMICO STATISTICA CONTRATTI E TRASPORTI TRALB16A Piazza S.Leone,1 51100 Pistoia tel. 0573 374535 Fax 0573 374555 g.borgi@provincia.pistoia.it OGGETTO

Dettagli

DOMANDA DI LAUREA AL MAGNIFICO RETTORE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA

DOMANDA DI LAUREA AL MAGNIFICO RETTORE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA DOMANDA DI LAUREA AL MAGNIFICO RETTORE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) codice fiscale matricola n. nato/a a Prov. il _/ _/ residente in via n. CAP Comune di Prov.

Dettagli

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili Timbro Protocollo MOD. 1131 Servizio Attività Economiche e di Servizio SUAP Pianificazione Commerciale DIREZIONE COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE Sportello Unificato per il Commercio Marca da bollo (non

Dettagli

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n.

Richiesta di attivazione della fornitura di gas: RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA DI GAS per impianti soggetti alla legge 5 marzo 1990, n. Allegato A (da compilarsi a cura del cliente finale) Al distributore: (Denominazione, indirizzo, telefono) Richiesta di attivazione della fornitura di gas: Codice n. RICHIESTA DI ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA

Dettagli

COMUNE DI RE PROVINCIA DI VERBANIA

COMUNE DI RE PROVINCIA DI VERBANIA COMUNE DI RE PROVINCIA DI VERBANIA protocollo Al Sindaco del COMUNE DI RE P.zza Santuario, 1 28856 RE (Verbania) Nato/a a Prov. ( ) il Codice Fiscale Residente a Prov. ( ) C.a.p. indirizzo Nr. In qualità

Dettagli

Allo Sportello Unico Attività Produttive. Comune di

Allo Sportello Unico Attività Produttive. Comune di Allo Sportello Unico Attività Produttive Comune di PROT. N DEL SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LABORATORIO DI PANIFICAZIONE (Ai sensi dell art. 19 della L.241/90 e successive modifiche

Dettagli

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art.

OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A. ai sensi dell art. 19 Legge 07/08/1990, n. 241, come sostituito dall art. S.C.I.A. n. / (riservato al Comune) Timbro del Protocollo Generale AL COMUNE DI ROSTA UFFICIO TECNICO Piazza Vittorio Veneto 1 10090 Rosta Torino OGGETTO: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA S.C.I.A.

Dettagli

PROCEDURA PER L'ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA PER IMPIANTI DI UTENZA GAS NUOVI

PROCEDURA PER L'ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA PER IMPIANTI DI UTENZA GAS NUOVI PROCEDURA PER L'ATTIVAZIONE DELLA FORNITURA PER IMPIANTI DI UTENZA GAS NUOVI Procedura per richieste di attivazione della fornitura di gas pervenute al venditore a partire dall'1 aprile 2007 (art. 16,

Dettagli

COMUNE DI LAZZATE PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI LAZZATE PROVINCIA DI MILANO DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA (ex regime concessorio) ai sensi dell art. 41 della Legge Regionale 12/05 Il/ La sottoscritto/a Cod. fiscale/partita IVA residente /con sede in via n. CAP tel. in qualità proprietario

Dettagli

AUTORIZZAZIONE PER APERTURA/MODIFICA DI STRUTTURA RICETTIVA EXTRALBERGHIERA DI TIPO: CASE E APPARTAMENTI PER VACANZA

AUTORIZZAZIONE PER APERTURA/MODIFICA DI STRUTTURA RICETTIVA EXTRALBERGHIERA DI TIPO: CASE E APPARTAMENTI PER VACANZA ALLEGATO E Marca da bollo 11,00 Al Comune di Comune di Agropoli prot. n del / / AUTORIZZAZIONE PER APERTURA/MODIFICA DI STRUTTURA RICETTIVA EXTRALBERGHIERA DI TIPO: CASE E APPARTAMENTI PER VACANZA Il sottoscritto

Dettagli

Data di presentazione della DUAAP: N Protocollo / Pratica SUAP:

Data di presentazione della DUAAP: N Protocollo / Pratica SUAP: Spazio per la protocollazione/vidimazione MODELLO F - 3 Comunicazione di inizio e fine lavori Variazioni in corso di esecuzione N.B: La presente comunicazione deve essere obbligatoriamente presentata al

Dettagli

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA

DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA Timbro protocollo Bollo Comune di Crespellano Provincia di Bologna Al Responsabile dello Sportello Unico per l Edilizia DOMANDA DI RILASCIO DEL CERTIFICATO DI CONFORMITA EDILIZIA E AGIBILITA Ai sensi della

Dettagli

DICHIARAZIONE DI AGIBILITA DI EDIFICI DESTINATI AD ATTIVITA ECONOMICHE

DICHIARAZIONE DI AGIBILITA DI EDIFICI DESTINATI AD ATTIVITA ECONOMICHE MODULISTICA UNIFICATA REGIONE LOMBARDIA (ai sensi dell art. 5 della l.r. 1/2007) Al Comune di Merlino Settore Tecnico Sede DICHIARAZIONE DI AGIBILITA DI EDIFICI DESTINATI AD ATTIVITA ECONOMICHE Il/La sottoscritto/a

Dettagli

Il/La sottoscritto/a: nato/a il a (prov.) residente a via cittadinanza recapito telefonico n. fax e-mail: codice fiscale

Il/La sottoscritto/a: nato/a il a (prov.) residente a via cittadinanza recapito telefonico n. fax e-mail: codice fiscale AL COMUNE DI BRUINO Settore Polizia Locale SERVIZIO POLIZIA AMMINISTRATIVA Piazza del Municipio n. 2 10090 Bruino Segnalazione certificata di inizio attività nuova apertura/trasferimento di sede attività

Dettagli

COMUNICAZIONE DI INIZIO O FINE LAVORI,

COMUNICAZIONE DI INIZIO O FINE LAVORI, Allo Sportello Unico Attività Produttive del Comune di COMUNICAZIONE DI INIZIO O FINE LAVORI, DI SOSPENSIONE E RIPRESA, DI VARIAZIONI IN CORSO DI ESECUZIONE 1. Dati generali dell intervento IL SOTTOSCRITTO

Dettagli

APERTURA DI LOCALI PER L ESERCIZIO DI SALE GIOCHI (art. 86 T.U.L.P.S). NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE

APERTURA DI LOCALI PER L ESERCIZIO DI SALE GIOCHI (art. 86 T.U.L.P.S). NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE APERTURA DI LOCALI PER L ESERCIZIO DI SALE GIOCHI (art. 86 T.U.L.P.S). NOTA INFORMATIVA PER L UTENTE Il rilascio della licenza per l apertura di una sala giochi è subordinato ad un procedimento così distinto:

Dettagli

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico

COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico COMUNE DI MENDICINO (Provincia di Cosenza) AREA TECNICA Servizio Urbanistico Segnalazione Certificata di Inizio Attività -S.C.I.A.- ai sensi degli artt. 22 e 23 del D.P.R. n. 380/01 e s.m.i. come modificati

Dettagli

SI RICORDA CHE SONO AMMESSI AL CONTRIBUTO SOLO GLI INTERVENTI REALIZZATI NELL ANNO 2012

SI RICORDA CHE SONO AMMESSI AL CONTRIBUTO SOLO GLI INTERVENTI REALIZZATI NELL ANNO 2012 Marca da bollo Se non dovuta Barrare la casella a pag. 4 AL COMUNE DI BAGNO A RIPOLI Area 6 Pianificazione e Gestione del Territorio e del Paesaggio Piazza della Vittoria n. 1 50012 BAGNO A RIPOLI OGGETTO

Dettagli

COMUNE DI BUCCIANO PROVINCIA DI BENEVENTO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA

COMUNE DI BUCCIANO PROVINCIA DI BENEVENTO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA MARCA DA BOLLO COMUNE DI BUCCIANO PROVINCIA DI BENEVENTO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA Riservato all Ufficio ESTREMI DI RIFERIMENTO ARCHIVIAZIONE: Prot. Gen. Pratica Edilizia: n. del / / RICHIESTA CERTIFICATO

Dettagli

IMPRENDITORI AGRICOLI - VENDITA DIRETTA

IMPRENDITORI AGRICOLI - VENDITA DIRETTA SCIA SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ (ai sensi dell art. 4 D.Lgs. 228/2001 come modificato dal DL n 69/2013 convertito in legge) IMPRENDITORI AGRICOLI - VENDITA DIRETTA AL COMUNE DI SILVI (TE)...l...

Dettagli

In esecuzione della Deliberazione n. 187/002B/2014 del 12/03/2014 è indetta:

In esecuzione della Deliberazione n. 187/002B/2014 del 12/03/2014 è indetta: Sede legale: c.so Svizzera, 164-10149 TORINO 011/4393111 In esecuzione della Deliberazione n. 187/002B/2014 del 12/03/2014 è indetta: Selezione Pubblica per Titoli e Colloquio per l affidamento di 1 Borsa

Dettagli

COMUNE DI CANARO Provincia di Rovigo bollo

COMUNE DI CANARO Provincia di Rovigo bollo COMUNE DI CANARO Provincia di Rovigo bollo RICHIESTA DI AGIBILITA (Ai sensi del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380) Il sottoscritto.., nato a..., il... Codice fiscale, tel......, residente in..., località...,

Dettagli

AGENZIA D AFFARI (Art. n.115 T.U.L.P.S.)

AGENZIA D AFFARI (Art. n.115 T.U.L.P.S.) Timbro del Protocollo Generale COMUNE DI MAGLIANO ALPI Via Langhe 91 12060 MAGLIANO ALPI AGENZIA D AFFARI (Art. n.115 T.U.L.P.S.) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) (articolo 19 della

Dettagli

OGGETTO: Richiesta di certificato di agibilità.

OGGETTO: Richiesta di certificato di agibilità. Marca da bollo 16,00 All Ufficio Tecnico per l edilizia del Comune di 22032 ALBESE CON CASSANO OGGETTO: Richiesta di certificato di agibilità. Il/la sottoscritto/a nato a il codice fiscale/partita iva,

Dettagli

BANDO ROTTAMAZIONE CALDAIE 2008/09. Premessa

BANDO ROTTAMAZIONE CALDAIE 2008/09. Premessa DIREZIONE PARCHI, TERRITORIO, AMBIENTE, ENERGIA UFFICIO ATTIVITÀ TECNICHE ECOLOGICHE Servizio Politica Energetica Qualità dell Aria Inquinamento Acustico ed Elettromagnetico Rischio Ambiente SINA Via Passolanciano,

Dettagli

Modulistica Numero M 71 Edilizia Adempimenti vari (proroga, voltura, L. 46/1990, L. 10/1991 ecc..)

Modulistica Numero M 71 Edilizia Adempimenti vari (proroga, voltura, L. 46/1990, L. 10/1991 ecc..) Pag. 1 di 9 Istruzioni per l interessato: Modello per la presentazione di adempimenti vari in materia edilizia (comunicazione di voltura, richiesta di proroga, comunicazione di adempimenti i sensi della

Dettagli

DOMANDA PER RILASCIO DI LICENZA TEMPORANEA PERMANENTE ESERCIZIO:

DOMANDA PER RILASCIO DI LICENZA TEMPORANEA PERMANENTE ESERCIZIO: Bollo 14,62 AL SINDACO DEL COMUNE DI FOLLONICA Comando Polizia Municipale Ufficio Polizia Amministrativa Via Roma, 81 58022 FOLLONICA Grosseto DOMANDA PER RILASCIO DI LICENZA TEMPORANEA PERMANENTE ESERCIZIO:

Dettagli

COMUNE DI CAPRAUNA - PROV. DI CUNEO Piazza Sant'Antonino, 15-12070 Caprauna (CN) Cod. Fisc./P.I. 00495600041 Tel : 0174-391812

COMUNE DI CAPRAUNA - PROV. DI CUNEO Piazza Sant'Antonino, 15-12070 Caprauna (CN) Cod. Fisc./P.I. 00495600041 Tel : 0174-391812 COMUNE DI CAPRAUNA - PROV. DI CUNEO Piazza Sant'Antonino, 15-12070 Caprauna (CN) Cod. Fisc./P.I. 00495600041 Tel : 0174-391812 Timbro Ufficio Protocollo AL RESPONSABILE DELLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA

Dettagli

COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena

COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena COMUNE DI BERTINORO Provincia Forlì-Cesena PROTOCOLLO Settore Tecnico Urbanistica Servizio Edilizia Privata SCHEDA TECNICA DESCRITTIVA Dati della denuncia di inizio attività/permesso di costruire: (Legge

Dettagli

AL COMUNE DI MOTTOLA PROVINCIA DI TARANTO Settore Urbanistica

AL COMUNE DI MOTTOLA PROVINCIA DI TARANTO Settore Urbanistica Protocollo RICHIESTA CERTIFICATO AGIBILITA n del (Riservato all Ufficio) AL COMUNE DI MOTTOLA PROVINCIA DI TARANTO Settore Urbanistica MARCA DA BOLLO 14,62 RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITÀ ai sensi dell

Dettagli

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI CASE E APPARTAMENTI PER VACANZE IN FORMA IMPRENDITORIALE

SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI CASE E APPARTAMENTI PER VACANZE IN FORMA IMPRENDITORIALE A Roma Capitale Dipartimento Turismo Sportello Unico per le Attività Ricettive SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI CASE E APPARTAMENTI PER VACANZE IN FORMA IMPRENDITORIALE Il/la sottoscritta

Dettagli

ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE (Legge n. 122 del 5.2.1992 - D.P.R. n. 558 del 14.12.1999) (modulo SCIA aggiornato al 24 novembre 2010)

ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE (Legge n. 122 del 5.2.1992 - D.P.R. n. 558 del 14.12.1999) (modulo SCIA aggiornato al 24 novembre 2010) ATTIVITA DI AUTORIPARAZIONE (Legge n. 122 del 5.2.1992 - D.P.R. n. 558 del 14.12.1999) (modulo SCIA aggiornato al 24 novembre 2010) SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (SCIA) Questo modello va

Dettagli

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili

Timbro Protocollo. Riquadro da compilare in caso di presentazione da parte di società e simili Timbro Protocollo MOD. 1131 Settore Attività Economiche e di Servizio - SUAP DIVISIONE COMMERCIO Sportello Unificato per il Commercio Marca da bollo (non richiesta) agenzia d affari segnalazione certificata

Dettagli

Versione da allegare al preventivo per un nuovo allacciamento

Versione da allegare al preventivo per un nuovo allacciamento Allegato F Versione da allegare al preventivo per un nuovo allacciamento Gentile Cliente, la procedura descritta Le consentirà di assicurarsi la realizzazione del suo impianto di utilizzo del gas nel pieno

Dettagli

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art.

COMUNE DI SUISIO SCIA / PROVINCIA DI BERGAMO. SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) ex lege 07.08.1990 n.241, art. Spazio riservato al Protocollo COMUNE DI SUISIO PROVINCIA DI BERGAMO UFFICIO TECNICO Riservato all ufficio Numero pratica edilizia SCIA / OGGETTO : SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.)

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO UNICO DELL EDILIZIA. Via Marconi, 12-25128 BRESCIA Tel. (39) 030 2978500 Fax (39) 030 2978529

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO UNICO DELL EDILIZIA. Via Marconi, 12-25128 BRESCIA Tel. (39) 030 2978500 Fax (39) 030 2978529 COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO UNICO DELL EDILIZIA Via Marconi, 12-25128 BRESCIA Tel. (39) 030 2978500 Fax (39) 030 2978529 Marca da bollo Internet: http://sportelloedilizia.comune.brescia.it E-mail:

Dettagli

RICHIESTA ISCRIZIONE ALL'ELENCO SPECIALE DELLE ASSOCIAZIONI E ORGANISMI SENZA SCOPO DI LUCRO (L.R - 33/2002 art. 75)

RICHIESTA ISCRIZIONE ALL'ELENCO SPECIALE DELLE ASSOCIAZIONI E ORGANISMI SENZA SCOPO DI LUCRO (L.R - 33/2002 art. 75) IMPOSTA DI BOLLO DA ASSOLVERE VIRTUALMENTE Alla Provincia di Padova Settore Turismo Piazza Bardella, 2 35131 PADOVA RICHIESTA ISCRIZIONE ALL'ELENCO SPECIALE DELLE ASSOCIAZIONI E ORGANISMI SENZA SCOPO DI

Dettagli

COGNOME (1) NOME (2) Cittadinanza (3) nato/a (4) il (69) / / residente nel comune di Messina C a p via/piazza n. tel. fax e-mail C.

COGNOME (1) NOME (2) Cittadinanza (3) nato/a (4) il (69) / / residente nel comune di Messina C a p via/piazza n. tel. fax e-mail C. Scheda 3 SPV Barrare la casella interna ATTIVITA DI SPETTACOLO VIAGGIANTE D.M. 18/5/2007 Marca da bollo DOMANDA DI REGISTRAZIONE E ASSEGNAZIONE CODICE IDENTIFICATIVO PER NUOVA ATTIVITA Al Dipartimento

Dettagli

SCHEMA DI DOMANDA PER COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

SCHEMA DI DOMANDA PER COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SCHEMA DI DOMANDA PER COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE (Domanda da inviare in competente bollo a mano o a mezzo di Raccomandata A.R al Comune dal 23 maggio al 08 giugno 2013 a mezzo posta (farà fede il timbro

Dettagli

Modelli Urb.22-Urb.26 RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA

Modelli Urb.22-Urb.26 RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA Modelli Urb.22-Urb.26 RICHIESTA CERTIFICATO DI AGIBILITA Mod. Urb.22 Marca da bollo Richiesta certificato di agibilità. I... sottoscritt............ residente a............ via...... n....... in qualità

Dettagli

AZIONE 1 (Percorsi formativi universitari svolti in Italia)

AZIONE 1 (Percorsi formativi universitari svolti in Italia) ASSE 4 Capitale Umano ASSE 5 Interregionalità e Trasnazionalità Obiettivi specifici: 4.i - 5.m Progetto speciale Multiasse VOUCHER PER LA FORMAZIONE UNIVERSITARIA E PER L ALTA FORMAZIONE Edizione 2014

Dettagli

ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ PER EDILIZIA ABITATIVA (ai sensi dell art. 25 comma 5 bis D.P.R. 380/2001 e ss.mm.)

ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ PER EDILIZIA ABITATIVA (ai sensi dell art. 25 comma 5 bis D.P.R. 380/2001 e ss.mm.) ATTESTAZIONE DI AGIBILITÀ PER EDILIZIA ABITATIVA (ai sensi dell art. 25 comma 5 bis D.P.R. 380/2001 e ss.mm.) Spazio riservato all'ufficio Pratica n. Archiviata n. del Marca da bollo di 16,00 Al Responsabile

Dettagli

PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice fiscale/partita iva, residente/ con sede in Via civ.

PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice fiscale/partita iva, residente/ con sede in Via civ. PRATICA N ANNO BOLLO PROCEDIMENTO DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il/la sottoscritto/a nato a il codice fiscale/partita iva, residente/ con sede in Via civ. avente titolo alla presentazione della

Dettagli

Il sottoscritto. nato a il, residente a. via/piazza n., di cittadinanza, codice fiscale: ; titolare della omonima ditta individuale, partita i.v.a.

Il sottoscritto. nato a il, residente a. via/piazza n., di cittadinanza, codice fiscale: ; titolare della omonima ditta individuale, partita i.v.a. AL COMUNE DI MEZZANA Via IV Novembre n. 75 38020 Mezzana (TN) - riservato all ufficio protocollo - Segnalazione certificata di inizio attività (*) per variazione Responsabile tecnico attività Acconciatore

Dettagli

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità

Istanza per il rilascio del certificato di agibilità Modello CA (01/02/2013) Allo Sportello Unico per l Edilizia Pagina 1 di 6 COMUNE DI SAN GIOVANNI ROTONDO SETTORE TECNICO URBANISTICO - AMBIENTE - PATRIMONIO Cod. Fisc. 83001510714 P. IVA: 00464280718 Il

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA e DICHIARAZIONE DI RISPONDENZA

DICHIARAZIONE DI CONFORMITA e DICHIARAZIONE DI RISPONDENZA DICHIARAZIONE DI CONFORMITA e DICHIARAZIONE DI RISPONDENZA GROSSETO, 21 ottobre 2011 Al termine dei lavori, previa effettuazione delle verifiche previste dalle norme vigenti, comprese quelle di funzionalità,

Dettagli

Richiesta di Agibilità e Dichiarazione di conformità ai sensi dell art.25, comma 1, lettera b del D.P.R. 6 giugno 2001, n.380

Richiesta di Agibilità e Dichiarazione di conformità ai sensi dell art.25, comma 1, lettera b del D.P.R. 6 giugno 2001, n.380 N. Prot. Bollo.16,00 Provincia dell Aquila Sportello Unico per l Edilizia ALLO SPORTELLO UNICO PER L EDILIZIA DEL PROCEDIMENTO DI CERTIFICAZIONE DI AGIBILITÀ (art.25 D.P.R. n. 380/01) Il sottoscritto cod.

Dettagli

Allegato Mod. T (compilare in stampatello) il / / scadenza il / /

Allegato Mod. T (compilare in stampatello) il / / scadenza il / / Richiesta nominativa di nulla osta per Allo Sportello Unico per familiare al seguito ai sensi l Immigrazione dell art. 29 del D.LG.VO n.286/98 di come modificato dalla legge n.189/02 sigla provincia (1)

Dettagli

Al del Comune di CAPURSO Servizio Attività Produttive Largo S. Francesco 22

Al del Comune di CAPURSO Servizio Attività Produttive Largo S. Francesco 22 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA DI CIRCOLO PRIVATO CON LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE RISERVATA AI SOCI DEL CIRCOLO/ASSOCIAZIONE ADERENTE AD ENTE O ORGANIZZAZIONE NAZIONALE AVENTE

Dettagli

Redazione a cura di: Luigi Leccardi, Cristian Librici - Tecnici della Prevenzione - Servizio Verifiche Impianti di Sollevamento

Redazione a cura di: Luigi Leccardi, Cristian Librici - Tecnici della Prevenzione - Servizio Verifiche Impianti di Sollevamento Redazione a cura di: Luigi Leccardi, Cristian Librici - Tecnici della Prevenzione - Servizio Verifiche Impianti di Sollevamento PREMESSA Nei cantieri EXPO sono utilizzate attrezzature di lavoro per sollevamento

Dettagli

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale

CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale Marca da bollo da 16,00 CITTÀ DI TORRE DEL GRECO (PROVINCIA DI NAPOLI) 2^ Area Risorse Finanziarie e Programmazione 7 Settore Programmazione OO.PP. Edilizia Cimiteriale LAVORI DI EDILIZIA CIMITERIALE DENUNCIA

Dettagli

PAS PROCEDURA ABILITATIVA SEMPLIFICATA (D.Lgs n. 28 del 03.03.2011)

PAS PROCEDURA ABILITATIVA SEMPLIFICATA (D.Lgs n. 28 del 03.03.2011) Modello PAS PG PR Data di arrivo/deposito Allo Sportello Unico per l Edilizia Ufficio Ricezione Piazza Municipale, 21 PAS PROCEDURA ABILITATIVA SEMPLIFICATA (D.Lgs n. 28 del 03.03.2011) Il/La sottoscritto/a

Dettagli