Indice. XI Prefazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indice. XI Prefazione"

Transcript

1 Indice XI Prefazione 3 Capitolo 1 Introduzione alle macchine a fluido e ai sistemi energetici Introduzione storica Fonti di energia Macchine a fluido e sistemi energetici 25 Capitolo 2 Principi fondamentali per lo studio delle macchine a fluido Introduzione Classificazione delle macchine a fluido Le turbomacchine Triangoli di velocità Equazioni fondamentali per lo studio delle macchine Equazione di conservazione della massa Principio per i sistemi chiusi, conservazione dell energia Il 2 principio e l entropia Il 1 principio per i sistemi aperti, conservazione dell energia e lavoro Equazione di eulero per le turbomacchine La conservazione dell energia per l osservatore relativo Lo strato limite nelle macchine Sollecitazioni meccaniche nelle palette 79 Capitolo 3 La similitudine Introduzione L analisi dimensionale e il teorema π L analisi dimensionale e la similitudine nelle macchine idrauliche, p Sul significato di «punti di funzionamento corrispondenti», p La scelta della macchina ottima: velocità specifica e diametro specifico, p Limiti della similitudine idraulica

2 VI Indice 113 Capitolo 4 Macchine idrauliche operatrici Equazioni di bilancio per flussi incomprimibili Bilancio di massa per flussi incomprimibili, p Bilancio dell Energia, prevalenza ed efficienza idraulica, p Impianti di pompaggio Cavitazione nelle pompe Fenomenologia ed effetti della cavitazione, p NPSH ed altezza massima di aspirazione, p Turbo-pompe Pompe centrifughe, p Pompe a flusso misto e assiali, p Pompe volumetriche Pompe alternative, p Pompe rotative, p Ventilatori 167 Capitolo 5 Macchine idrauliche motrici Introduzione e generalità L energia disponibile e il «Salto Motore» Turbine idrauliche Turbina pelton Triangoli di velocità e ottimizzazione, p Avviamento e re go lazione, p Dimensionamento di massima e diagrammi statistici, p Turbine a reazione Diffusori e cavitazione nelle turbine idrauliche a reazione, p Altezza massima di scarico per una turbina idraulica, p La turbina Francis Triangoli di velocità e ottimizzazione, p Regolazione e curve di funzionamento, p Le turbine assiali: la ruota Kaplan e le turbine ad elica Triangoli di velocità e regolazione, p Le turbine a bulbo, p Scelta della turbina idraulica 227 Capitolo 6 Elementi di Gasdinamica Influenza della comprimibilità Bilancio di massa per flussi a densità variabile, p Bilancio dell Energia Meccanica e valutazione del lavoro tecnico, p Moto comprimibile monodimensionale in un condotto Impostazione del problema, p Propagazione di onde acustiche, velocità del suono e numero di Mach, p Soluzione generale del flusso isentropico nei condotti. Parametrizzazione in Mach, p Efflusso isentropico in condotti a sezione variabile Relazione tra sezione del condotto e velocità del fluido, p Soluzione isentropica del flusso in un ugello puramente convergente, p Soluzione isentropica del flusso in un condotto convergente-divergente (ugello di De Laval), p. 243

3 Indice VII Onde d urto normali Soluzione non isentropica del flusso in un condotto convergente-divergente, p Capitolo 7 Compressori Introduzione Trasformazioni termodinamiche Trasformazioni termo-fluidodinamiche nelle macchine Parametri prestazionali, p Turbo-compressori Aspetti generali, p Punto di funzionamento, p Teoria delle Similitudine estesa a macchine con efflusso comprimibile, p Macchine centrifughe, p Macchine assiali, p Regolazione nei turbocompressori, p Compressori volumetrici Compressori volumetrici alternativi, p Compressori rotativi, p Anello liquido, p Capitolo 8 Turbine a gas e a vapore Introduzione Trasformazioni termodinamiche Trasformazioni termo-fluidodinamiche nelle macchine, p Parametri prestazionali, p Aspetti generali delle turbine Aspetti geometrici, p Curve caratteristiche, p Forza scambiata tra le pale e fluido, p Estensione della teoria della similitudine, p Turbine assiali Ripartizione del salto entalpico tra i vari stadi, p Fonti di perdita, p Angolo di deviazione, p Numero di pale, p Grado di reazione e rendimento, p Calcolo semplificato di uno stadio, p Stadi ad azione semplice, p Stadi a salti di velocità Stadi a reazione, p Stadi a grado di reazione variabile, p Architettura delle turbine multistadio e problemi specifici Turbine radiali Macchine centripete, p Macchine centrifughe, p Capitolo 9 Cicli Rankline ed impianti a vapore Assetto dei cicli termodinamici realizzati con sistemi fluenti Cenni alle trasformazioni con cambiamento di fase Il ciclo Rankine Layout del ciclo, p Calcolo termodinamico del ciclo, p Analisi termodinamica del ciclo, p. 436

4 VIII Indice Condensazione, condensatori, torri evaporative Surriscaldamento e ri-surriscaldamento Rigenerazione Fondamento termodinamico, p Analisi energetica dei cicli rigenerativi, p Tecnologia della rigenerazione nelle centrali a vapore, p Il degasatore, p Layout e prestazioni di centrali a vapore rigenerative, p Tecnologia delle caldaie nelle centrali termoelettriche a vapore Prestazioni delle moderne centrali termoelettriche a vapore 459 Capitolo 10 Cicli a gas Introduzione Il ciclo chiuso ideale Il ciclo aperto ideale Il ciclo aperto reale Il raggiungimento di alte temperature Componenti delle turbine a gas Il turboespansore, p Il turbocompressore, p Il combustore, p Tipologie di combustori, p Cicli a gas complessi: varianti del ciclo semplice La rigenerazione, p Compressione interrefrigerata, p Ricombustione, p Combinazione di intercooling, rigenerazione e ricombustione, p Applicazioni aeronautiche Il fan, p L ugello semplicemente convergente, p L ugello convergente-divergente, p Inversione della spinta, p La ricombustione, p Capitolo 11 Cicli combinati e cogenerazione Cicli combinati Cicli a recupero ideali, p Aspetti termodinamici, p Caldaie a recupero, p Configurazioni dei cicli combinati, p Ciclo a due livelli, p Ciclo combinato a tre livelli, p La caldaia a recupero, p Rendimenti dei cicli combinati, p Cicli combinati con postcombustione, p La cogenerazione Configurazioni ed indici caratteristici, p Tipologie d impianto basate su ciclo Rankine, p Cogenerazione con impianto turbogas, p Cogenerazione con motore alternativo, p Capitolo 12 Energia nucleare Definizioni Storia dell energia nucleare Produzione di energia nucleare nel mondo Potenzialità e prospettive future del nucleare

5 Indice IX Questioni non ancora risolte Reazioni nucleari Fissione, p Fusione, p Combustibili Reazione a catena, p I neutroni, p I moderatori, p Reattori nucleari Reattori BWR, p Reattori PWR, p Reattori CANDU, p Reattori a gas, p Reattori veloci o autofertilizzan ti, p Caratteristiche costruttive 561 Capitolo 13 Motori a combustione interna: fondamenti Classificazioni Campi d impiego Grandezze caratteristiche Cicli ideali Rendimento dei cicli ideali Cicli limite Cicli reali o indicati 591 Capitolo 14 Motori a combustione interna: prestazioni Grandezze indicate Grandezze effettive Rendimento organico Consumo specifico Ricambio del fluido di lavoro Coefficiente di riempimento, p Influenza dei parametri motoristici, p Fasature effettive delle valvole, p Tipico andameto del coefficiente di riempimento, p Curve caratteristiche Curve di coppia e potenza effettive, p Consumi specifici di combustibile, p Processi di combustione Combustione nel motore otto tradizionale, p Combustione nel motore diesel tradizionale, p Forme di combustione innovative, p Prospettive di sviluppo futuro

Indice. I Energie e Richiami di Termodinamica 1

Indice. I Energie e Richiami di Termodinamica 1 Indice I Energie e Richiami di Termodinamica 1 1 Fonti di energia 3 1.1 Cenni storici....................................... 3 1.2 Fonti di energia..................................... 3 1.3 Energia idraulica....................................

Dettagli

Esercizi non risolti

Esercizi non risolti Esercizi non risolti 69 Turbina idraulica (Pelton) Effettuare il dimensionamento di massima di una turbina idraulica con caduta netta di 764 m, portata di 2.9 m 3 /s e frequenza di rete 60 Hz. Turbina

Dettagli

1. CLASSIFICAZIONE DELLE MACCHINE

1. CLASSIFICAZIONE DELLE MACCHINE 1. CLASSIFICAZIONE DELLE MACCHINE Si definisce macchina un insieme di organi meccanici, fissi e mobili, collegati tra loro in maniera cinematicamente definita, dei quali almeno uno è in movimento soggetto

Dettagli

CORSO di. MACCHINE e SISTEMI ENERGETICI. per allievi meccanici (2 anno) Prof: Dossena, Osnaghi, Ferrari P. RACCOLTA DI ESERCIZI.

CORSO di. MACCHINE e SISTEMI ENERGETICI. per allievi meccanici (2 anno) Prof: Dossena, Osnaghi, Ferrari P. RACCOLTA DI ESERCIZI. CORSO di MACCHINE e SISTEMI ENERGETICI per allievi meccanici (2 anno) Prof: Dossena, Osnaghi, Ferrari P. RACCOLTA DI ESERCIZI con soluzione 5 Aprile 2004 AA: 2003-2004 DOMANDE TEORICHE 1. Descrivere molto

Dettagli

Corso di Macchine a Fluido A.A. 2014-2015

Corso di Macchine a Fluido A.A. 2014-2015 Corso di Macchine a Fluido A.A. 2014-2015 Docente: Pierpaolo Puddu ORA Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì 08-09 09-10 X 10-11 X 11-12 X 12-13 X 15-16 X 16-17 X X 17-18 X 18-19 19-20 1 OBIETTIVI DEL

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA. 2. Sistemi motori gas/vapore. Roberto Lensi

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA. 2. Sistemi motori gas/vapore. Roberto Lensi Roberto Lensi 2. Sistemi motori gas/vapore Pag. 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA 2. Sistemi motori gas/vapore Roberto Lensi DIPARTIMENTO DI ENERGETICA Anno Accademico 2003-04 Roberto

Dettagli

MACCHINE Lezione 8 Impianti idroelettrici e Turbine Idrauliche

MACCHINE Lezione 8 Impianti idroelettrici e Turbine Idrauliche MACCHINE Lezione 8 Impianti idroelettrici e Turbine Idrauliche Dr. Paradiso Berardo Laboratorio Fluidodinamicadelle delle Macchine Dipartimento di Energia Politecnico di Milano Generalità Impianti idroelettrici

Dettagli

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014

PIANO di LAVORO A. S. 2013/ 2014 Nome docente ROMEO ANGELO Materia insegnata MACCHINE A FLUIDO Classe 5A sez. IPSIA Previsione numero ore di insegnamento ore complessive di insegnamento 132 di cui in compresenza di cui di sostegno Nome

Dettagli

MACCHINE-Lezione1 introduzione

MACCHINE-Lezione1 introduzione MACCHINE-Lezione1 introduzione Dr. ParadisoBerardo Laboratorio Fluidodinamica delle Macchine Dipartimento di Energia Politecnico di Milano Indice Informazioni generali Docenti Programma lezioni/esercitazioni

Dettagli

Esercitazioni del corso di MACCHINE. per Allievi Energetici. a.a. 2013/14

Esercitazioni del corso di MACCHINE. per Allievi Energetici. a.a. 2013/14 Corso di Macchine a fluido Dipartimento di Energia, Politecnico di Milano Esercitazioni del corso di MACCHINE per Allievi Energetici a.a. 2013/14 Indice 1 Equazioni di conservazione 3 2 Impianti di sollevamento

Dettagli

Esercizi sui Compressori e Ventilatori

Esercizi sui Compressori e Ventilatori Esercizi sui Compressori e Ventilatori 27 COMPRESSORE VOLUMETRICO (Appello del 08.06.1998, esercizio N 2) Testo Un compressore alternativo monocilindrico di cilindrata V c = 100 cm 3 e volume nocivo V

Dettagli

Capitolo 17 - Argomenti vari

Capitolo 17 - Argomenti vari Appunti di Fisica Tecnica Capitolo 7 - Argomenti vari Ugelli e diffusori... Turbine... Parti principali... Turbine idrauliche (lettura)...3 Turbine a gas (lettura)...3 Turbine a vapore (lettura)...3 Impianti

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA. 1. Complementi sui sistemi termici. Roberto Lensi

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA. 1. Complementi sui sistemi termici. Roberto Lensi Roberto Lensi 1. Complementi sui sistemi termici Pag. 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA 1. Complementi sui sistemi termici Roberto Lensi DIPARTIMENTO DI ENERGETICA Anno Accademico

Dettagli

ARGOMENTI CONTENUTI OBIETTIVI DIDATTICI TIPO DI VERIFICA

ARGOMENTI CONTENUTI OBIETTIVI DIDATTICI TIPO DI VERIFICA Periodo: Settembre - Ottobre La turbina a vapore La turbina a gas nella propulsione Funzionamento e struttura di una turbina a vapore Gli ugelli per la trasformazione dell entalpia in energia cinetica

Dettagli

Prof. Federico Rossi

Prof. Federico Rossi VOLUME PRIMO TEMI ASSEGNABILI ALL'ESAME DI FISICA TECNICA (Corso di Laurea in Ingegneria Industriale) Prof. Federico Rossi Le sezioni A relative al Primo volume sono le seguenti: A1 Diagramma di stato

Dettagli

Rendimento globale: Assegnati combustibile. rapporto

Rendimento globale: Assegnati combustibile. rapporto Esoreattore (turbogetti o ramjets) Spinta: Velocità efficace: Resistenza ram Spinta del getto: Spinta netta (condizioni adattamento: ): Impulso specifico all aria: Consumo specifico di combustibile (TSFC):

Dettagli

Tipologie di sistemi di sovralimentazione

Tipologie di sistemi di sovralimentazione Definizioni e tipologie di sistemi di sovralimentazione Architettura e soluzioni tecniche specifiche dei turbocompressori Generalità Specificità inerenti le diverse applicazioni Sistemi di controllo Sovralimentazione

Dettagli

Ventilatori. Generalità e classificazione VENTILATORI. Apparecchi per il trasporto degli aeriformi (pneumofore) e pompe da vuoto

Ventilatori. Generalità e classificazione VENTILATORI. Apparecchi per il trasporto degli aeriformi (pneumofore) e pompe da vuoto Generalità e classificazione Apparecchi per il trasporto degli aeriformi (pneumofore) e pompe da vuoto MACCHINE PNEUMOFORE BASSE P applicano energia cinetica Elicoidali In base al moto dell aria Centrifughi

Dettagli

Temi per la prova orale di Fisica Tecnica 2014-2015

Temi per la prova orale di Fisica Tecnica 2014-2015 I temi elencati nel seguito vogliono essere una guida alla preparazione della prova orale dell esame di Fisica Tecnica cosicché gli allievi possano raggiungere una preparazione completa sugli argomenti

Dettagli

CAPITOLO 1 CICLO RANKINE (CICLO A FLUIDO BIFASE) TURBINE A VAPORE

CAPITOLO 1 CICLO RANKINE (CICLO A FLUIDO BIFASE) TURBINE A VAPORE CAPITOLO 1 CICLO RANKINE (CICLO A FLUIDO BIFASE) TURBINE A VAPORE 1 CICLO RANKINE IL CICLO TERM ODINAM ICO RANKINE E COMPO STO DA Q UATTRO TRASFO RM AZIO NI PRINCIPALI (COMPRESSIO NE, RISCALDAM ENTO, ESPANSIO

Dettagli

Introduzione alle Macchine Operatrici (macchine a fluido) IV A IPS M.CARRARA

Introduzione alle Macchine Operatrici (macchine a fluido) IV A IPS M.CARRARA Introduzione alle Macchine Operatrici (macchine a fluido) IV A IPS M.CARRARA Macchine Operatrici Nel presente modulo si vogliono fornire cenni circa le principali macchine operatrici impiegate negli impianti

Dettagli

Ciclo Rankine. Macchina tipica di un ciclo a vapore

Ciclo Rankine. Macchina tipica di un ciclo a vapore di Piraccini Davide OBBIETTIVI : Inserire un impianto ORC (Organic Rankine Cycle) nel ciclo di bassa pressione della centrale Enel di Porto Corsini e studiare la convenienza tramite il confronto dei rendimenti

Dettagli

Prefazione...III. 2.2.6 Impianto idrico con o senza serbatoio di compenso...18 2.2.7 Macchine e attrezzature produttive di riserva...

Prefazione...III. 2.2.6 Impianto idrico con o senza serbatoio di compenso...18 2.2.7 Macchine e attrezzature produttive di riserva... Indice Prefazione...III CAPITOLO 1 GENERALITÀ SUGLI IMPIANTI MECCANICI DI SERVIZIO PER L INDUSTRIA 1.1 Contenuti e finalità...2 1.2 Definizione e classificazione degli impianti industriali...2 1.3 Definizione

Dettagli

Turbine idrauliche 1/8. Classificazione

Turbine idrauliche 1/8. Classificazione Classificazione Turbine idrauliche 1/8 Una turbina è una macchina che estrae energia da un fluido in possesso di un carico idraulico sufficientemente elevato. Tale carico (o caduta) è generato dal dislivello

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA. 8. Sistemi Termici Operatori. Roberto Lensi

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA. 8. Sistemi Termici Operatori. Roberto Lensi Roberto Lensi 8. Sistemi Termici Operatori Pag. 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA 8. Sistemi Termici Operatori Roberto Lensi DIPARTIMENTO DI ENERGETICA Anno Accademico 2005-06 Roberto

Dettagli

Corso di Macchine a Fluido

Corso di Macchine a Fluido Università degli Studi di Udine Facoltà di Ingegneria Corso di Macchine a Fluido a cura di P. Pinamonti, L. Casarsa 1 Nota introduttiva Il presente testo è stato redatto sulla base degli appunti delle

Dettagli

FACOLTÀ DI INGEGNERIA. 3. Sistemi di Conversione. Roberto Lensi

FACOLTÀ DI INGEGNERIA. 3. Sistemi di Conversione. Roberto Lensi Roberto Lensi 3. Sistemi di Conversione Pag. 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA 3. Sistemi di Conversione Roberto Lensi DIPARTIMENTO DI ENERGETICA Anno Accademico 2002-03 Roberto Lensi

Dettagli

Impianti motori termici

Impianti motori termici Impianti motori termici Classificazione: impianto motore termico con turbina a vapore il fluido evolvente nell impianto è acqua in diversi stati di aggregazione impianto motore termico con turbina a gas

Dettagli

PROBLEMA 1. Soluzione

PROBLEMA 1. Soluzione PROBLEMA 1 Prendendo come riferimento la pressione atmosferica di 1013 mbar agente sulla superficie libera di un corso d acqua, risulta che la pressione idrostatica sott acqua raddoppia a una profondità

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA. 4. Sistemi Termici Motori. 4.3. Sistemi Combinati. Roberto Lensi

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA. 4. Sistemi Termici Motori. 4.3. Sistemi Combinati. Roberto Lensi Roberto Lensi 4. Sistemi Termici Motori 4.3. Sistemi Combinati Pag. 1 di 30 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA 4. Sistemi Termici Motori 4.3. Sistemi Combinati Roberto Lensi DIPARTIMENTO

Dettagli

LA TURBINA A VAPORE NELLA PROPULSIONE NAVALE

LA TURBINA A VAPORE NELLA PROPULSIONE NAVALE LA TURBINA A VAPORE NELLA PROPULSIONE NAVALE La propulsione marina a vapore ha inizio nei primi decenni del 1800. Fino verso la fine del 1800 si usarono motrici alternative a vapore, sia con ruote a pale

Dettagli

Pompe. Testi di Riferimento. Versione: 2.0. Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2014

Pompe. Testi di Riferimento. Versione: 2.0. Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2014 Versione: 2.0 Pompe Ultimo aggiornamento: 18 Maggio 2014 Testi di Riferimento Japikse, D. Centrifugal Pump Design and Performance, ISBN 0-933283-09-1 Pag. 1 Argomenti: Pompe centrifughe pompe assiali Potenza

Dettagli

MESI DI SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE

MESI DI SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE MESI DI SETTEMBRE OTTOBRE NOVEMBRE DICEMBRE A- Idrostatica o Principali proprietà dei fluidi (densità, peso specifico, viscosità, comprimibilità e dilatabilità) o Nozione di liquido reale e liquido ideale.

Dettagli

9. TRASFORMAZIONI TERMODINAMICHE E CICLI REALI

9. TRASFORMAZIONI TERMODINAMICHE E CICLI REALI 9. TRASFORMAZIONI TERMODINAMICHE E CICLI REALI 9. Introduzione I processi termodinamici che vengono realizzati nella pratica devono consentire la realizzazione di uno scambio di energia termica o di energia

Dettagli

3 ANNO. COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Progettare strutture ed organi meccanici

3 ANNO. COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Progettare strutture ed organi meccanici PECUP SECONDO BIENNIO (3 E 4 ANNO) Meccanica, Meccatronica ed Energia Articolazione: Meccanica e Meccatronica Disciplina: Meccanica, Macchine ed Energia 3 ANNO Macro-competenze A Progettare strutture,

Dettagli

Impianto di Sollevamento Acqua

Impianto di Sollevamento Acqua CORSO DI FISICA TECNICA e SISTEMI ENERGETICI Esercitazione 3 Proff. P. Silva e G. Valenti - A.A. 2009/2010 Impianto di Sollevamento Acqua Dimensionare un impianto di sollevamento acqua in grado di soddisfare

Dettagli

Formulario di Fisica Tecnica Matteo Guarnerio 1

Formulario di Fisica Tecnica Matteo Guarnerio 1 Formulario di Fisica Tecnica Matteo Guarnerio 1 CONVENZIONI DI NOTAZIONE Calore scambiato da 1 a 2. Calore entrante o di sorgente. Calore uscente o ceduto al pozzo. CONVERSIONI UNITÀ DI MISURA PIÙ FREQUENTI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA. 3. Impianti per la cogenerazione. Roberto Lensi

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA. 3. Impianti per la cogenerazione. Roberto Lensi Roberto Lensi 3. Impianti per la cogenerazione Pag. 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PISA FACOLTÀ DI INGEGNERIA 3. Impianti per la cogenerazione Roberto Lensi DIPARTIMENTO DI ENERGETICA Anno Accademico 2003-04

Dettagli

δ = F i CAPITOLO 8 TEORIA DELLA SIMILITUDINE Premessa.

δ = F i CAPITOLO 8 TEORIA DELLA SIMILITUDINE Premessa. CAPITOLO 8 TEORIA DELLA SIMILITUDINE Premessa. La teoria della similitudine ha una duplice fondamentale importanza nel campo delle macchine in quanto, da una parte, consente di mettere in relazione le

Dettagli

Classificazione delle pompe. Pompe cinetiche centrifughe ed assiali. Pompe cinetiche. Generalità POMPE CINETICHE CLASSIFICAZIONE

Classificazione delle pompe. Pompe cinetiche centrifughe ed assiali. Pompe cinetiche. Generalità POMPE CINETICHE CLASSIFICAZIONE Pompe cinetiche centrifughe ed assiali Prof.ssa Silvia Recchia Classificazione delle pompe In base al diverso modo di operare la trasmissione di energia al liquido le pompe si suddividono in: POMPE CINETICHE

Dettagli

Banca da quesi Macchine

Banca da quesi Macchine anca da quesi Macchine Prog. Domanda Risp. correa 1 In un compressore alternavo il pistone effeua la sua corsa: ) Dal fondo del cilindro alla testa del cilindro; ) Dal PMI al PMS ) Dal baricentro del cilindro

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2014/2015. Conoscere i principi

SCHEDA PROGRAMMA SVOLTO A.S. 2014/2015. Conoscere i principi Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE BUCCARI MARCONI Indirizzi: Trasporti Marittimi / Apparati ed Impianti

Dettagli

LA CENTRALE TORINO NORD

LA CENTRALE TORINO NORD LA CENTRALE TORINO NORD Iren Energia è la società del Gruppo Iren che opera nei settori della produzione e distribuzione di energia elettrica, nella produzione e distribuzione di energia termica per teleriscaldamento

Dettagli

Politecnico di Torino Laurea a Distanza in Ingegneria Meccanica Corso di Macchine

Politecnico di Torino Laurea a Distanza in Ingegneria Meccanica Corso di Macchine 5.5 LE TURBOPOMPE Le turbopompe sono turbomacchine idrauliche operatrici, per le quali, quindi, il lavoro massico interno compiuto sul fluido può essere calcolato mediante l equazione seguente: L i = u'

Dettagli

Turbine a gas Modifiche del ciclo

Turbine a gas Modifiche del ciclo urbine a gas Modifiche del ciclo Versione:.00.03 Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2005 Realizzato da: C. Carcasci, B.Facchini, G. Manfrida esti di Riferimento Acton, Caputo, Introduzione allo studio delle

Dettagli

CAPITOLO 4 IMPIANTI IDRAULICI

CAPITOLO 4 IMPIANTI IDRAULICI CAPITOLO 4 IMPIANTI IDRAULICI 4.1. Introduzione In questo paragrafo verranno trattate le problematiche relative agli impianti idraulici, limitatamente al caso degli impianti di sollevamento acqua. Si parlerà

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie. Corso di Meccanica e. Meccanizzazione Agricola

Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie. Corso di Meccanica e. Meccanizzazione Agricola Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie Corso di Meccanica e Meccanizzazione Agricola Prof. S. Pascuzzi 1 Motori endotermici 2 Il motore endotermico L energia da legame chimico, posseduta dai combustibili

Dettagli

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO

PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO IPIA C.A. DALLA CHIESA OMEGNA PROGETTO ALTERNANZA SCUOLA LAVORO classi 4 e 5 MANUTENTORI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI RISPARMIO ENERGETICO prof. Massimo M. Bonini MACCHINE A FLUIDO PER LA

Dettagli

CENTRALI TERMOELETTRICHE

CENTRALI TERMOELETTRICHE CENTRALI TERMOELETTRICHE Le centrali termoelettriche sono impianti che utilizzano l energia chimica dei combustibili per trasformarla in energia elettrica. Nelle centrali termoelettriche la produzione

Dettagli

Tipi di turbina a vapore

Tipi di turbina a vapore TURBINA Macchina motrice rotante che converte in energia meccanica l'energia cinetica di un fluido in movimento. L'elemento essenziale della turbina è la girante, o rotore, che può essere costituita da

Dettagli

Le macchine aerauliche sono macchine operatrici che operano su un fluido comprimibile (normalmente aria) conferendogli energia di pressione.

Le macchine aerauliche sono macchine operatrici che operano su un fluido comprimibile (normalmente aria) conferendogli energia di pressione. Capitolo 3 Macchine Aerauliche Le macchine aerauliche sono macchine operatrici che operano su un fluido comprimibile (normalmente aria) conferendogli energia di pressione. La classificazione delle macchine

Dettagli

CAPITOLO 3 CICLO OTTO E CICLO DIESEL MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA

CAPITOLO 3 CICLO OTTO E CICLO DIESEL MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA CAPITOLO 3 CICLO OTTO E CICLO DIESEL MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA 1 CICLO OTTO E CICLO DIESEL MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA I MOTORI A COMBUSTIONE INTERNA SONO MACCHINE MOTRICI E POSSONO ESSERE BASATI SU

Dettagli

Esercizi di Fisica Tecnica 2013-2014. Termodinamica

Esercizi di Fisica Tecnica 2013-2014. Termodinamica Esercizi di Fisica Tecnica 2013-2014 Termodinamica TD1 In un sistema pistone-cilindro, 1 kg di gas ( = 1,29 ed R * = 190 J/(kg K)) si espande da 5 bar e 90 C ad 1 bar. Nell'ipotesi che la trasformazione

Dettagli

ITALCOGEN Un Associazione vicina a te

ITALCOGEN Un Associazione vicina a te ITALCOGEN Un Associazione vicina a te Nuove Tecnologie per la cogenerazione Alessandro Fontana - Segretario - Rimini, 10 Novembre 2011 Federata Associazione dei costruttori e distributori di impianti di

Dettagli

Classificazione delle pompe. Pompe rotative volumetriche POMPE ROTATIVE. POMPE VOLUMETRICHE si dividono in... VOLUMETRICHE

Classificazione delle pompe. Pompe rotative volumetriche POMPE ROTATIVE. POMPE VOLUMETRICHE si dividono in... VOLUMETRICHE Classificazione delle pompe Pompe rotative volumetriche POMPE VOLUMETRICHE si dividono in... POMPE ROTATIVE VOLUMETRICHE Pompe rotative volumetriche Principio di funzionamento Le pompe rotative sono caratterizzate

Dettagli

Programmazione modulare a.s. 2015-2016 Disciplina: Meccanica

Programmazione modulare a.s. 2015-2016 Disciplina: Meccanica Programmazione modulare a.s. 2015-2016 Disciplina: Meccanica Classe: 5 Meccanica Docente prof. Angelo Rinaldi Ore settimanali previste: 4 ore ro totale di ore 4x33=132 ore Libro di testo Corso di Meccanica

Dettagli

Introduzione ai Motori a Combustione Interna

Introduzione ai Motori a Combustione Interna IPS Mario Carrara Guastalla (RE) Tecnologie e Tecniche di Installazione e Manutenzione Docente: Prof. Matteo Panciroli Introduzione ai Motori a Combustione Interna 1 Classificazione delle macchine MACCHINE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi)

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi) DISCIPLINA...IMPIANTI TERMOTECNICI... A.S. 2012/2013 di dipartimento individuale del/i docente/i...... per la/e classe/i 4^ TSE 1) PREREQUISITI Saper eseguire dei semplici calcoli matematici. Saper invertire

Dettagli

Sommario INTRODUZIONE 1. Capitolo 1. 1.1 grandezze fisiche 1 1.2 UNITà DI MISURA 1

Sommario INTRODUZIONE 1. Capitolo 1. 1.1 grandezze fisiche 1 1.2 UNITà DI MISURA 1 Sommario Capitolo 1 INTRODUZIONE 1 1.1 grandezze fisiche 1 1.2 UNITà DI MISURA 1 1.2.1 Unità di misura fondamentali 2 1.2.2 Unità derivate 3 1.2.3 Unità supplementari 4 1.3 SISTEMI 7 1.4 STATO DI UN SISTEMA

Dettagli

TEST TECNICO PER ALLIEVO UFFICIALE DI MACCHINA

TEST TECNICO PER ALLIEVO UFFICIALE DI MACCHINA TEST TECNICO PER ALLIEVO UFFICIALE DI MACCHINA 1. 1 m 3 equivale a: A 10 dm 3 B 100 dm 2 X 1 000 dm 2 D 1 0000 dm 2 2. 1 m 2 equivale a: A 10 cm 2 B 100 cm 2 C 1 000 cm 2 X 10 000 cm 2 3. Anche se non

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO. Disciplina MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA Classe 3^ Meccanica meccatronica

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO. Disciplina MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA Classe 3^ Meccanica meccatronica Anno Scolastico2015/2016 Istituto Tecnico Tecnologico E. Barsanti Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 10 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA

Dettagli

14.4 Pompe centrifughe

14.4 Pompe centrifughe 14.4 Pompe centrifughe Le pompe centrifughe sono molto diffuse in quanto offrono una notevole resistenza all usura, elevato numero di giri e quindi facile accoppiamento diretto con i motori elettrici,

Dettagli

ESERCITAZIONI FISICA TECNICA. Prof. Fabio Polonara Prof. Gianni Cesini. Corso di Ingegneria Meccanica

ESERCITAZIONI FISICA TECNICA. Prof. Fabio Polonara Prof. Gianni Cesini. Corso di Ingegneria Meccanica ESERCITAZIONI FISICA TECNICA Prof. Fabio Polonara Prof. Gianni Cesini Corso di Ingegneria Meccanica 2 TERMODINAMICA APPLICATA Termodinamica degli stati 3 ESERCIZIO TA-T8 Utilizzando il piano P-T e le tabelle

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE. Macchine operatrici idrauliche

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE. Macchine operatrici idrauliche UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI CASSINO E DEL LAZIO MERIDIONALE Macchine operatrici idrauliche Prevalenza Si definisce prevalenza manometrica (H m ) di una pompa l'energia di pressione per unità di peso che

Dettagli

SISTEMA DI POMPAGGIO (introduzione)

SISTEMA DI POMPAGGIO (introduzione) SISTEMA DI POMPAGGIO (introduzione) Si utilizzano le pompe, per il sollevamento dell acqua dai pozzi e per inviarla ai serbatoi o inviarla ad una rete di distribuzione e comunque per trasferire l acqua

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore Minerario Giorgio Asproni Enrico Fermi PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DEL DOCENTE

Istituto di Istruzione Superiore Minerario Giorgio Asproni Enrico Fermi PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DEL DOCENTE Istituto di Istruzione Superiore Minerario Giorgio Asproni Enrico Fermi PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE DEL DOCENTE Anno scolastico 2014\/2015 Classe IV Corso Tecnologie Chimiche DOCENTE: Ritano Riccardo

Dettagli

Materiale didattico di supporto al corso di Macchine 4. a cura di Michele Manno

Materiale didattico di supporto al corso di Macchine 4. a cura di Michele Manno Materiale didattico di supporto al corso di Macchine 4 a cura di Michele Manno Anno Accademico 2010/2011 Indice Introduzione 4 Nomenclatura 7 I Componenti 10 1 La similitudine 11 1.1 Generalità..............................

Dettagli

Architettura dei GENERATORI di VAPORE

Architettura dei GENERATORI di VAPORE Corso di IMPIEGO INDUSTRIALE dell ENERGIA L energia, fonti, trasformazioni i ed usi finali Impianti a vapore I generatori di vapore Impianti turbogas Cicli combinati e cogenerazione Il mercato dell energia

Dettagli

Funzionamento reale dei MCI

Funzionamento reale dei MCI Funzionamento reale dei MCI Aspirazione, espulsione e scarico nei motori 4T pc p ρ c cil = A 2 2 2 2 p 2c n β j + n 2 a 2 j Aj Aa A p 2 2 ( 1 + β ) c Effetto RAM Effetti di risonanza delle onde di pressione

Dettagli

Applicazioni del secondo principio. ovvero. Macchine a vapore a combustione esterna: Macchine a vapore a combustione interna: Ciclo Otto, ciclo Diesel

Applicazioni del secondo principio. ovvero. Macchine a vapore a combustione esterna: Macchine a vapore a combustione interna: Ciclo Otto, ciclo Diesel Termodinamica Applicazioni del secondo principio ovvero Macchine a vapore a combustione esterna: macchina di Newcomen e macchina di Watt Macchine a vapore a combustione interna: Ciclo Otto, ciclo Diesel

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI UDINE DIPARTIMENTO DI ENERGETICA E MACCHINE Impianti di accumulo mediante pompaggio: caratteristiche generali e peculiarità funzionali Piero Pinamonti 1 Potenza efficiente degli

Dettagli

Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria Facoltà di Ingegneria Esame di Stato per l Abilitazione all Esercizio della Professione di

Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria Facoltà di Ingegneria Esame di Stato per l Abilitazione all Esercizio della Professione di Esame di Stato per l Abilitazione all Esercizio della Professione di Ingegnere Traccia di Meccanica Vecchio Ordinamento Sessione: Novembre 2005, 2 a Sessione Descrivere sinteticamente i manovellismi con

Dettagli

Università degli Studi di Udine Dottorato di Ricerca in Tecnologie Chimiche ed Energetiche Ciclo XX

Università degli Studi di Udine Dottorato di Ricerca in Tecnologie Chimiche ed Energetiche Ciclo XX Università degli Studi di Udine Dottorato di Ricerca in Tecnologie Chimiche ed Energetiche Ciclo XX Tesi di Dottorato di Ricerca UN MODELLO PER LA SIMULAZIONE DELLO STALLO ROTANTE IN COMPRESSORI CENTRIFUGHI

Dettagli

La propulsione navale

La propulsione navale Facoltà di Ingegneria Università degli Studi di Lecce In condizioni di moto uniforme la spinta deve uguagliare la resistenza globale incontrata nell avanzamento della nave (che dipende dalle proprietà

Dettagli

ALLEGATO C1 Classificazione degli impianti idroelettrici in base alla potenza

ALLEGATO C1 Classificazione degli impianti idroelettrici in base alla potenza ALLEGATO C1 Classificazione degli impianti idroelettrici in base alla potenza Classificazione Portata d acqua Salto lordo Potenza netta Piccola taglia < 10 m 3 /s < 50 m < 5 kw (pico centrali) < 100 kw

Dettagli

CORSO DI IMPIANTI DI PROPULSIONE NAVALE

CORSO DI IMPIANTI DI PROPULSIONE NAVALE ACCADEMIA NAVALE 1 ANNO CORSO APPLICATIVO GENIO NAVALE CORSO DI IMPIANTI DI PROPULSIONE NAVALE Lezione 09 Motori diesel lenti a due tempi A.A. 2011 /2012 Prof. Flavio Balsamo Nel motore a due tempi l intero

Dettagli

Cogenerazione: tecnologie a confronto

Cogenerazione: tecnologie a confronto CESI RICERCA Cogenerazione: tecnologie a confronto MILANO 8 ottobre 2008 Fabio Armanasco fabio.armanasco@cesiricerca.it 1. Definizione di CHP 2. Motori primi convenzionali Turbine a vapore Turbine a gas

Dettagli

CAPITOLO 6 IMPIANTI IDRAULICI ED IDROELETTRICI

CAPITOLO 6 IMPIANTI IDRAULICI ED IDROELETTRICI CAPITOLO 6 IMPIANTI IDRAULICI ED IDROELETTRICI 6.. Introduzione In questo capitolo verranno trattati due argomenti principali quali gli impianti idroelettrici e gli impianti idraulici, limitatamente al

Dettagli

CORSO DI MACCHINE E SISTEMI ENERGETICI A.A. 2014/2015 --- Prova di valutazione intermedia del 9 Gennaio 2015

CORSO DI MACCHINE E SISTEMI ENERGETICI A.A. 2014/2015 --- Prova di valutazione intermedia del 9 Gennaio 2015 CORSO DI MACCHINE E SISTEMI ENERGETICI A.A. 2014/2015 --- Prova di valutazione intermedia del 9 Gennaio 2015 C= prima lettera del cognome C = 0 Nome e Cognome Matricola Corso di Studio A B C D E F G H

Dettagli

Impianti a ciclo binario (ORC) con espansore a geometria variabile per applicazioni geotermiche con fluidi a bassa entalpia

Impianti a ciclo binario (ORC) con espansore a geometria variabile per applicazioni geotermiche con fluidi a bassa entalpia Impianti a ciclo binario (ORC) con espansore a geometria variabile per applicazioni geotermiche con fluidi a bassa entalpia Claudio Spadacini (Exergy) Reza Agahi (Atlas Copco - Gas and Process) Marco Frassinetti

Dettagli

RECUPERO MECCANICA E MACCHINE

RECUPERO MECCANICA E MACCHINE I.T.T.L. Nautico San Giorgio - GENOVA Modulo 0 RECUPERO MECCANICA E MACCHINE Programma di riferimento classi IV A.S. 2013/2014 Introduzione, prerequisiti. 1. Unità di misura; analisi dimensionale. 2. Composizione

Dettagli

LEZIONI DI MACCHINE A FLUIDO PROF. ING. GIOVANNI BOTTAINI IPSIA PACINOTTI DI PESCIA

LEZIONI DI MACCHINE A FLUIDO PROF. ING. GIOVANNI BOTTAINI IPSIA PACINOTTI DI PESCIA LEZIONI DI MACCHINE A FLUIDO PROF. ING. GIOVANNI BOTTAINI IPSIA PACINOTTI DI PESCIA a Edizione 005 a Edizione 006 3 a Edizione 007 4 a Edizione 008 5 a Edizione 0 PREMESSA Dopo aver insegnato la materia

Dettagli

Centrali per Teleriscaldamento

Centrali per Teleriscaldamento DISTRICT HEATING POWER PLANTS Centrali per Teleriscaldamento Amarc DHP progetta e produce una gamma completa di centrali e impianti per soddisfare tutte le esigenze di teleriscaldamento. www.amarcdhp.it

Dettagli

Gli impianti idroelettrici si dividono principalmente in impianti a bacino (o a serbatoio), fig. 12.1, e ad acqua (o vena) fluente, fig 12.2.

Gli impianti idroelettrici si dividono principalmente in impianti a bacino (o a serbatoio), fig. 12.1, e ad acqua (o vena) fluente, fig 12.2. CAPITOLO 12 IMPIANTI IDROELETTRICI E TURBINE IDRAULICHE 12.1) Impianti idroelettrici. Le macchine motrici per fluidi incomprimibili sono essenzialmente destinate alla produzione d'energia elettrica e,

Dettagli

Corso di Macchine a Fluido

Corso di Macchine a Fluido Università degli Studi di Udine Facoltà di Ingegneria Corso di Macchine a Fluido a cura di P. Pinamonti, L. Casarsa 1 Nota introduttiva Il presente testo è stato redatto sulla base degli appunti delle

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi)

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ( modulo redatto da prof. A. Rossi) DISCIPLINA: IMPIANTI TERMOTECNICI A.S. 2012-2013 di dipartimento individuale del/i docente/i...... per la/e classe/i 5^ TSE 1) PREREQUISITI Avere acquisito gli obiettivi dichiarati per il corso della stessa

Dettagli

MATERIA Meccanica, Macchine ed Energia. DIPARTIMENTO DI Meccanica

MATERIA Meccanica, Macchine ed Energia. DIPARTIMENTO DI Meccanica Anno scolastico: 2014-2015 Classe: 4^BMM MATERIA Meccanica, Macchine ed Energia Insegnante: Gaspare Di Como Insegnante Compresente: Francesco Porco DIPARTIMENTO DI Meccanica PROGRAMMAZIONE SVOLTA MODULO

Dettagli

Per cogenerazione di energia si intende la generazione di energia elettrica ed energia termica nella stesso processo di

Per cogenerazione di energia si intende la generazione di energia elettrica ed energia termica nella stesso processo di COGENERAZIONE (Ing. Pietro Innocenzi 1 ) Per cogenerazione di energia si intende la generazione di energia elettrica ed energia termica nella stesso processo di generazione: si recupera il calore a valle

Dettagli

CLASSE 4 B TECNICO Anno scolastico 2014/2015

CLASSE 4 B TECNICO Anno scolastico 2014/2015 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca USR per il Lazio Ambito territoriale provinciale di Latina Istituto Omnicomprensivo Giulio Cesare Via Conte Verde 04016 Sabaudia Tel.: 0773515038

Dettagli

LA CENTRALE TORINO NORD

LA CENTRALE TORINO NORD LA CENTRALE Iren Energia è la società del ruppo Iren che opera nei settori della produzione e distribuzione di energia elettrica, nella produzione e distribuzione di energia termica per teleriscaldamento

Dettagli

POMPE DI CALORE. Introduzione

POMPE DI CALORE. Introduzione POMPE DI CALORE Introduzione In impianto tradizionale di riscaldamento si utilizza il potere calorifico di un combustibile (gasolio, metano, legno, carbone, ecc.) per riscaldare a bassa temperatura dei

Dettagli

Fisica Tecnica Ambientale

Fisica Tecnica Ambientale Università degli Studi di Perugia Sezione di Fisica Tecnica Fisica Tecnica Ambientale Lezione del aprile 05 Ing. Francesco D Alessandro dalessandro.unipg@ciriaf.it Corso di Laurea in Ingegneria Edile e

Dettagli

MODALITA DI PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA

MODALITA DI PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA ALLEGATO 3.A MODALITA DI PRODUZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA Autorizzazione Integrata Ambientale Impianto IPPC SEDAMYL S.p.A. (AIA n.1018 del 12/10/2007) Comune SALUZZO INDICE 1 di 17 PREMESSA... 3 CARATTERISTICHE

Dettagli

Premessa... Indice...

Premessa... Indice... Indice Premessa... Indice... V VII Capitolo 1 Introduzione... 1 1.1 La produzione di energia elettrica... 2 1.2 Il tele riscaldamento... 4 1.3 Hard Dry Rock... 4 1.4 La bassa entalpia... 6 1.5 La climatizzazione

Dettagli

2.2.3 Comportamento degli organi che trasformano l energia meccanica 32 2.2.3.1 Effetti inerziali 32 2.2.3.2 Effetto della rigidezza e dello

2.2.3 Comportamento degli organi che trasformano l energia meccanica 32 2.2.3.1 Effetti inerziali 32 2.2.3.2 Effetto della rigidezza e dello Indice Prefazione IX 1. Un nuovo approccio alla progettazione e costruzione di macchine 1 1.1 Sistemi tecnici nella costruzione di macchine: esempi 1 1.2 Concetti essenziali del nuovo approccio alla progettazione

Dettagli

MACCHINE IDRAULICHE Le macchine idrauliche si suddividono in. ELEMENTI DI IDRODINAMICA (3 a PARTE)

MACCHINE IDRAULICHE Le macchine idrauliche si suddividono in. ELEMENTI DI IDRODINAMICA (3 a PARTE) ELEMENTI DI IDRODINAMICA (3 a PARTE) PERDITE DI CARICO NEI TUBI Le tubature comunemente utilizzate in impiantistica sono a sezione circolare e costante, con conseguente velocità del liquido uniforme e

Dettagli

Materiale didattico di supporto al corso di COMPLEMENTI DI MACCHINE TURBOMACCHINE. ultimo aggiornamento: 31 ottobre 2014

Materiale didattico di supporto al corso di COMPLEMENTI DI MACCHINE TURBOMACCHINE. ultimo aggiornamento: 31 ottobre 2014 Materiale didattico di spor al corso di COMPLEMENTI DI MACCHINE TURBOMACCHINE ultimo aggiornamen: 3 otbre 04 Michele Manno Dipartimen di Ingegneria Industriale Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Dettagli

L EVOLUZIONE DEL SISTEMA DI TELERISCALDAMENTO TORINESE CON IL PROGETTO TORINO NORD EST

L EVOLUZIONE DEL SISTEMA DI TELERISCALDAMENTO TORINESE CON IL PROGETTO TORINO NORD EST 1 Convegno TELERISCALDAMENTO: verso la SMART GRID L EVOLUZIONE DEL SISTEMA DI TELERISCALDAMENTO TORINESE CON IL PROGETTO TORINO NORD EST Torino Lingotto Fiere, 25 maggio 2012 Ing. Carmelo TRIPODI Direttore

Dettagli

Esercizi di Macchine a Fluido

Esercizi di Macchine a Fluido Università degli Studi di Udine Facoltà di Ingegneria Esercizi di Macchine a Fluido a cura di L. Casarsa Esercizi proposti nelle prove scritte dell esame di Macchine I e II modulo dai docenti G.L Arnulfi,

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI COMPORTAMENTALI

PIANO DI LAVORO ANNUALE ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI COMPORTAMENTALI Disciplina: MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA Classe: 3^AM Docente: Fucci Luigi e Fabio Vigolo A.S.2015/2016 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Per la maggior parte degli alunni il livello cognitivo

Dettagli