La pianificazione finanziaria personale!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La pianificazione finanziaria personale!"

Transcript

1 ! 1 La pianificazione finanziaria personale 1. L importanza della pianificazione finanziaria La pianificazione finanziaria viene rappresentata, in estrema sintesi, dall insieme degli obiettivi di vita, delle preferenze e dei vincoli dell investitore. Parlando di pianificazione finanziaria infatti, si fa riferimento alla rappresentazione degli obiettivi che l investitore ha, ai mezzi finanziari, intesi in senso quantitativo e qualitativo, ed ai diversi modi possibili di combinare tali mezzi al fine di raggiungere l obiettivo. Quando parlo di mezzi finanziari in senso quantitativo e qualitativo mi riferisco, da un lato, alle possibilità economiche che l investitore ha e, dall altro, alle diverse tipologie di strumenti finanziari utilizzabili per raggiungere l obiettivo fissato. Esisteranno sicuramente decine, forse centinaia di possibili combinazioni tra la molteplicità di strumenti finanziari per raggiungere l obiettivo, ma una soltanto che emergerà dal gruppo e che sarà definita la combinazione ideale. Per comprendere appieno l importanza della pianificazione personale, si può far riferimento ad uno strumento che ormai è di uso comune: il navigatore satellitare. Già pensando al momento in cui decidiamo di avvalerci di tale strumento si comprende la valenza della pianificazione finanziaria. Infatti, nel caso in cui decidessimo di fare una passeggiata senza meta, una gita domenicale senza una meta precisa, molto probabilmente saliremmo in auto e partiremmo senza particolari pensieri, fermandoci nei posti che durante il tragitto ci attraggono e decidendo al momento ogni cambio di direzione. In questo caso ogni luogo dovessimo raggiungere andrà sicuramente bene, perché non avevamo in mente un luogo ideale cui arrivare. Neanche l ora di arrivo costituirà un problema, trattandosi di una passeggiata domenicale rilassante, andando a zonzo qua e là. E evidente che nella situazione descritta non sapremmo cosa farne di un navigatore satellitare; è ovvio infatti che mai avremmo bisogno di uno strumento che ci indichi la strada se nemmeno noi sappiamo dove andare. Diversamente invece sarà nel caso in cui dovessimo raggiungere un determinato luogo ad uno specifico orario. Supponiamo ad esempio che il nostro migliore amico, trasferitosi da anni in una lontana città, si sposi e che ci abbia chiamati ad essere i testimoni di nozze. Subito dopo aver scelto il vestito, le scarpe, gli accessori (anche questa è pianificazione, pensateci bene!), il pensiero successivo sarà quello relativo al viaggio. Non conosciamo la città, non conosciamo la strada per raggiungerla, non abbiamo idea di quanto tempo ci possa volere, ma abbiamo un obiettivo preciso e misurabile: arrivare a destinazione almeno un ora prima dell inizio della funzione. In questa situazione il navigatore sarà di fondamentale importanza; imposteremmo quindi il luogo di partenza, la destinazione, le nostre preferenze e lui, valutando tutte le possibili combinazioni di percorso possibili in base alle preferenze indicate ci indicherà il percorso da seguire e, particolarmente importante, l ora di arrivo ed il tempo di percorrenza, in base ai quali sapremmo a che ora dovremmo partire per raggiungere l obiettivo di arrivare almeno un ora prima dell inizio della funzione.

2 ! 2 Il parallelismo con la pianificazione finanziaria è evidente: dovremmo avere innanzitutto un obiettivo di investimento (nell esempio del viaggio, raggiungere la città dove il nostro amico si sposa), altrimenti non avremmo modo di sapere se l investimento è andato bene o male, dovremmo sapere entro quanto tempo l obiettivo dovrà essere raggiunto (arrivare in città almeno un ora prima dell inizio della funzione), dovremmo sapere quanto denaro ci occorrerà per realizzare l obiettivo che abbiamo in mente e quanto denaro abbiamo a disposizione al momento (tempo di percorrenza ed orario di partenza). Diversamente ci limiteremmo ad investire di volta in volta somme di denaro casuali, per tempi di investimento casuali, su strumenti di investimento casuali e raggiungendo obiettivi...casuali. Un viaggio ideale di investimento quindi dovrà avere particolari requisiti: l obiettivo di investimento in base alle esigenze di vita, la quantificazione monetaria di tale obiettivo, l identificazione del tempo d investimento, la stima patrimoniale di partenza. Analizziamoli ora uno alla volta. A. Esigenze di vita ed obiettivo dell investimento. Per comprendere meglio cosa si intende per obiettivo di investimento ed arrivare quindi ad identificarlo correttamente, non si può prescindere dall analizzare prima le esigenze finanziarie che normalmente si hanno nelle diverse fasi della vita. Per far ciò ci viene in aiuto la teoria del Ciclo di vita elaborata dal premio Nobel Franco Modigliani. La sua teoria del ciclo vitale mette in relazione l analisi del risparmio delle famiglie ed i mercati finanziari, rappresentando uno schema di riferimento per l analisi delle scelte di consumo e di risparmio delle famiglie. Secondo Modigliani i consumatori hanno una forte preferenza per la stabilità del flusso di consumo, che li porta quindi a risparmiare nelle fasi di vita dove producono più reddito al fine di mantenere costanti i consumi nelle fasi di vita dove la produzione di reddito cesserà. Seguendo tale teoria deriverebbe uno schema temporale all interno del quale, determinati comportamenti portano ad altrettante determinate esigenze. Suddividendo quindi un ipotetica vita in fasce temporali saremmo concordi nel definire che, mediamente: tra 0 e 25 anni non si produce reddito, si resta quindi a carico dei propri genitori che pensano al sostentamento e mantenimento dei figli. Non si hanno esigenze finanziarie particolari. Generalmente tutto si risolve nella costituzione di una scorta finanziaria per le spese correnti. tra i 25 ed i 35 anni, a seconda del periodo destinato allo studio, generalmente si ha l ingresso nel mondo del lavoro con il conseguente aumento dei flussi di denaro a disposizione, dovuti appunto alla produzione di reddito. Le esigenze che normalmente affiorano in questo periodo riguardano in particolare l acquisto di mezzi di trasporto e l accumulo in vista della costituzione di una nuova famiglia. tra i 35 ed i 65 anni si ha in genere un progressivo aumento nella produzione di reddito, ma anche il massimo impegno economico per far fronte a bisogni derivanti dalle esigenze familiari o dal miglioramento dello standard qualitativo. Esempi possono esserne l acquisto della prima casa, il mantenimento dei figli, programmare le spese per il loro percorso di studio, migliorare il proprio standard di vita magari acquistando una casa per le vacanze, programmare un risparmio per aiutare i figli nel momento in cui decideranno di intraprendere un attività lavorativa o di formare una nuova famiglia, pianificare la propria pensione. Infine gestire in vita la propria successione. Ma, come è stato detto, capire le esigenze che possono derivare dall applicazione del ciclo di vita di Modigliani ha senso quanto più da queste esigenze scaturiranno degli obiettivi di investimento veri e propri.

3 ! 3 Si potrebbe obiettare che, una volta emerse le esigenze, queste sono già automaticamente un obiettivo. In realtà un obiettivo per essere tale deve avere delle caratteristiche particolari e cioè: Specifico: dovrà essere chiaro cosa, dove e come dovrò realizzarlo. Misurabile: dovrà essere possibile quantificarlo. Accessibile: dovrà essere possibile raggiungerlo. Realistico: dovrà essere possibile raggiungerlo non tanto in assoluto, ma rispetto al tempo stabilito. Temporalmente limitato: dovrà essere stabilito un tempo in cui l obiettivo dovrà essere raggiunto. Il definire in modo dettagliato tutte queste caratteristiche realizza diversi vantaggi, primo tra tutti il capire se l obiettivo è stato raggiunto o meno. Sembra abbastanza banale questo, anche se nella realtà non lo è affatto. Se infatti non si è stabilito un obiettivo specifico e misurabile ad esempio, si tenderà a valutare il risultato ottenuto non in base a ciò che sarebbe stato necessario ottenere, ma in base al paragone con altri investimenti magari fatti da persone che conosciamo. E evidente che in questo caso non avremmo mai raggiunto l obiettivo, o meglio la soddisfazione dall investimento, perché ci sarà sempre un investimento che sarà risultato migliore del nostro. Altro vantaggio della creazione di un obiettivo con le caratteristiche elencate è la possibilità di fare un punto nave una volta tracciata la rotta. Riprendendo il paragone con il navigatore satellitare, è vero che una volta stabilito il punto di arrivo, fissato il punto di partenza, il navigatore traccia il percorso andando anche a determinare un orario presunto di arrivo. Ma è altrettanto vero che, se durante il tragitto dovessimo imbatterci in un ingorgo, il navigatore ristabilirà la rotta, suggerendo se possibile un percorso alternativo o semplicemente aggiornando l ora di arrivo. Stessa cosa accade in un obiettivo di investimento specifico, misurabile, e temporalmente limitato: qualora durante il percorso dovessero presentarsi degli ingorghi (un calo dei mercati, un periodo di disoccupazione, altre spese impreviste, ecc...) sarà possibile creare dei percorsi alternativi, sapendo in ogni momento (grazie alle caratteristiche viste sopra) se si sta seguendo la rotta o se ci si è allontanati dal percorso. Un esempio chiarirà forse meglio cosa intendo. Supponendo che, essendo genitori, sentissimo l esigenza di accumulare denaro per provvedere agli studi universitari dei nostri figli, si potrebbe erroneamente pensare che avere necessità di accumulare denaro per l università dei figli sia già un obiettivo. In realtà, se questo fosse un obiettivo, sarebbe agevole comprendere che, qualsiasi sia la cifra con cui arriveremmo al momento dell iscrizione all università, ci riterremo soddisfatti qualora fossimo persone ottimiste/positive (diremmo per fortuna sono riuscito ad accumulare denaro, altrimenti oggi avrei dei pensieri ) o insoddisfatti qualora fossimo persone pessimiste/negative (diremmo infatti se invece di questo investimento avessi investito come Tizio, oggi avrei sicuramente di più). Entrambi gli esempi tralasciano totalmente il fatto se l obiettivo sia stato raggiunto o meno perché...non c era nessun obiettivo, ma solo delle esigenze non approfondite. Vediamo ora invece come, nella medesima situazione, si definirebbe un obiettivo. Abbiamo detto che si ha l esigenza di accumulare denaro per l università dei figli. Supponiamo che al momento il ragazzo abbia dieci anni, per cui andrà all università tra nove anni. Molto probabilmente, viste le aspirazioni, si iscriverà all Università Politecnica. La durata del corso di studi sarà di 5 anni ma, si sa come vanno le cose, feste, bagordi, mettiamo in conto un anno fuori corso. Mancando soltanto nove anni, supponiamo di non avere risorse sufficienti o di non avere intenzione di accendere un mutuo per acquistare un monolocale da far usare a nostro figlio per il periodo degli studi e quindi di ipotizzare

4 ! 4 che abiterà in affitto con altri ragazzi per dividere le spese. Per i pasti provvederà o in mensa o, facendo la spesa e cucinando a casa. Una volta stabiliti i parametri, chiederemo aiuto alla tecnologia e ad internet. Diversi siti danno indicazioni e strumenti per stabilire orientativamente i costi che si dovranno sostenere per completare un piano formativo universitario, ma quello che personalmente preferisco ed uso è quello reperibile nel sito de Il Sole 24 Ore, il Calcola Spese Università. Mettendo i parametri che si sono definiti nel calcolatore, quello che ne esce lo vediamo in figura: Immediatamente sapremo che per portare nostro figlio alla laurea avremo bisogno di circa ,00 in valore odierno che, dato che mancano ancora nove anni all iscrizione, a causa dell inflazione diventeranno ,00. Definita la cifra e sapendo che dovremo raggiungerla in nove anni, usando una normalissima calcolatrice finanziaria ed ipotizzando che, ad esempio, investissimo ad un rendimento netto del 4%, qualora non avessimo altre risorse iniziali con cui partire, dovremmo mettere da parte ogni mese 307,10 per raggiungere l obiettivo. A questo punto si potranno affrontare, con cognizione di causa, tutte le diverse valutazioni, in merito, ad esempio, alla sopportabilità o meno di un risparmio mensile di oltre 300,00 euro, sulla possibilità o meno di aggiungere un capitale iniziale anziché partire da zero, in modo da diminuire l accantonamento mensile, oppure valutare la possibilità di investire in mercati più performanti (se il tempo a disposizione lo permette); una serie di valutazioni che solo nel caso in cui si sa precisamente cosa voler ottenere e quando volerlo, possono essere realmente affrontate.

5 ! 5 B. La stima patrimoniale di partenza Una volta definito l obiettivo da raggiungere prima di mettere in atto il piano per raggiungerlo, c è una cosa fondamentale da fare: come in ogni viaggio occorre sapere...da dove si parte! Sembra una banalità, ma conoscere alla perfezione la propria situazione di partenza costituisce la base fondamentale per ogni buon piano finanziario. Per questo è di fondamentale importanza una attenta redazione del proprio conto economico e del proprio stato patrimoniale. 1. Il Conto Economico Il conto economico rappresenta la situazione economica personale. Vengono registrate in attivo le entrate (redditi, donazioni, ecc..) ed in passivo i consumi (acquisti di beni di ogni tipo, abbigliamento, elettronica, arredamento, vacanze, alimentazione, svago, ristorante, carburante, libri, abbonamenti, ecc...) e gli impegni finanziari (rate di mutui, prestiti, carte revolving, ecc). La differenza tra le voci attive e passive rappresenta innanzitutto l adeguatezza del tenore di vita. Infatti un saldo negativo indica che si sta spendendo più di quanto si stia guadagnando, un saldo positivo indica invece la quantità di reddito che si riesce a risparmiare. Da ciò deriva l importanza di redigere un attento conto economico come base fondamentale di ogni piano di investimento: solo attraverso questo infatti si saprà se il piano che si sta per affrontare è realizzabile, è possibile, è sostenibile o se è solo un bellissimo piano teorico senza purtroppo possibilità di essere applicato. Se ad esempio, prendendo l obiettivo di investimento descritto al paragrafo 1, si decidesse di intraprendere il piano di investimento per lo studio del proprio figlio accantonando i 300,00 euro mensili, è evidente come non si possa prescindere dall analisi del proprio conto economico. Le modalità di applicazione del piano saranno infatti diverse a seconda che dal conto economico derivi, ad esempio, un risparmio annuo di ,00 euro, un risparmio di 3.500,00 euro o, magari un deficit di 500 euro all anno. Nel primo caso è evidente che il piano possa essere affrontato senza problemi, mentre negli altri due casi non si può prescindere da un preventivo riesame delle spese allo scopo di trovare le risorse necessarie. Uno dei vantaggi del conto economico, infatti, è proprio l attenta analisi delle voci di spesa. Molto spesso infatti, analizzando nel dettaglio le spese, ci si accorge che sarebbe stato possibile mantenere il medesimo tenore di vita spendendo molto meno, cercando ad esempio di ottimizzare le spese non necessarie (ad esempio scegliendo di fare il pieno di carburante nei distributori che applicano sconti, o rinegoziando il contratto telefonico, o facendo più preventivi per l assicurazione auto anzichè rinnovare in automatico, ecc...) ed eliminando i momenti in cui...si buttano letteralmente via i soldi (ad esempio parcheggio a pagamento o multe per divieto di sosta per evitare di fare due passi in più, penale per ritardata consegna del dvd noleggiato, mora per il ritardato pagamento della bolletta, ecc...). Sotto viene riportata una tabella rappresentativa di un Conto Economico. Ovviamente è soltanto un esempio; le voci che vi sono rappresentate non sono esaustive ed ognuno può personalizzarlo a propria scelta plasmandolo più possibile su quella che è la propria reale situazione. Più il conto economico sarà personalizzato e dettagliato infatti, maggiore sarà la sua utilità e migliori saranno i risultati che permetterà di ottenere. Non dovrà inoltre essere uno strumento statico, ma in continuo aggiornamento, andando ad aggiungere nuove voci a cui non si aveva pensato o che al momento della redazione non erano

6 ! 6 presenti e togliendo quegli elementi che non sono più attuali. Ora che si sa dove va a finire il proprio denaro e quanto ne rimane per i risparmi, si potranno fare una miriade di considerazioni: dove e quanto risparmiare, come investire il denaro risparmiato e, finalmente, come far partire il proprio piano di investimento per il corso di studi universitari di nostro figlio. Tabella A. Esempio di Conto Economico CONTO ECONOMICO Attività Passività Voce Importo Voce Importo Reddito da lavoro Straordinari Premi Produzione Regali Affitti Affitto/Mutuo Alimentari Assicurazioni Auto - Manutenzione Auto - Assicurazione Auto - Tassa Possesso Auto - Carburante Casa - acqua Casa - gas Casa - elettricità Casa - abbonamenti Tv Personali - abbigliamento Personali - svago Personali - Ristoranti Personali - lavanderia Personali - libri, cd Personali - investimenti Multe - Penali TOTALE (A) TOTALE (P) SALDO (A - P)

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO Sommario In questo capitolo scoprirà alcune cose su come - gestire il suo denaro - identificare alcune questioni economiche collegate al gioco - cominciare ad operare dei

Dettagli

INDAGINE SUI CONSUMI FAMIGLIE SAMMARINESI E LO STILE DI VITA DELLE (ANNO DI RIFERIMENTO 2011)

INDAGINE SUI CONSUMI FAMIGLIE SAMMARINESI E LO STILE DI VITA DELLE (ANNO DI RIFERIMENTO 2011) REPUBBLICA DI SAN MARINO UFFICIO INFORMATICA, TECNOLOGIA, DATI E STATISTICA INDAGINE SUI CONSUMI E LO STILE DI VITA DELLE FAMIGLIE SAMMARINESI (ANNO DI RIFERIMENTO 2011) 1 Indagine sui consumi e lo stile

Dettagli

INDAGINE SUI CONSUMI FAMIGLIE SAMMARINESI E LO STILE DI VITA DELLE (ANNO DI RIFERIMENTO 2011)

INDAGINE SUI CONSUMI FAMIGLIE SAMMARINESI E LO STILE DI VITA DELLE (ANNO DI RIFERIMENTO 2011) REPUBBLICA DI SAN MARINO UFFICIO INFORMATICA, TECNOLOGIA, DATI E STATISTICA INDAGINE SUI CONSUMI E LO STILE DI VITA DELLE FAMIGLIE SAMMARINESI (ANNO DI RIFERIMENTO 2011) 1 Indagine sui consumi e lo stile

Dettagli

l presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione Europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e

l presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione Europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e l presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione Europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione) e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso

Dettagli

I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ITALIANE

I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ITALIANE in collaborazione I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ITALIANE RAPPORTO 2015 GENNAIO 2016 I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ITALIANE RAPPORTO 2015 LA SPESA DELLE FAMIGLIE E INFERIORE DEL 6,3% RISPETTO AL 2008 Nonostante un

Dettagli

Introduzione all analisi per flussi

Introduzione all analisi per flussi C 1 a p i t o l o Introduzione all analisi per flussi 1 I flussi finanziari L obiettivo di questo libro è illustrare una diversa visione d impresa: non più quella statica legata alla contabilità e all

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. (anno di riferimento 2013)

COMUNICATO STAMPA. (anno di riferimento 2013) San Marino, 4 Novembre 2014 COMUNICATO STAMPA Indagine sui consumi e lo stile di vita delle famiglie sammarinesi (anno di riferimento 2013) L Ufficio Statistica comunica la sintesi dell indagine sui consumi

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. (anno di riferimento 2012)

COMUNICATO STAMPA. (anno di riferimento 2012) San Marino, 26 Giugno 2013 COMUNICATO STAMPA Indagine sui consumi e lo stile di vita delle famiglie sammarinesi (anno di riferimento 2012) L Ufficio Statistica comunica la sintesi dell indagine sui consumi

Dettagli

a) 1670 b) 2285 c) 4520 d) 1300 b a) 865000 b) 640000 c) 725000 d) 645000 d a) 1 b) 2 c) 3 d) Non è possibile calcolarlo

a) 1670 b) 2285 c) 4520 d) 1300 b a) 865000 b) 640000 c) 725000 d) 645000 d a) 1 b) 2 c) 3 d) Non è possibile calcolarlo RB00001 Una banca offre un interesse sui suoi conti correnti a) 1.5 euro b) 3 euro c) 150 euro d) 300 euro b dello 0.05% annuo in capitalizzazione semplice. Quanto si ottiene di interessi investendo per

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

1. acquisire piena consapevolezza dei propri bisogni finanziari prioritari e delle risorse (presenti e future) disponibili per raggiungerle;

1. acquisire piena consapevolezza dei propri bisogni finanziari prioritari e delle risorse (presenti e future) disponibili per raggiungerle; Adotta un metodo Come già detto precedentemente ancor prima di valutare la validità di un investimento si rende necessaria maturare la chiarezza degli intenti che ci prefiggiamo e la modalità da adottare

Dettagli

Tasso fisso o tasso variabile?

Tasso fisso o tasso variabile? Tasso fisso o tasso variabile? Questa guida ti spiega perché è una decisione importante e ti suggerisce le domande da farti per scegliere al meglio LOGO BANCA 2 Tasso fisso o tasso variabile? CARO CLIENTE,

Dettagli

ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA

ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA AREA FINANZA DISPENSE FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto La Pianificazione Finanziaria ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA La pianificazione Finanziaria

Dettagli

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio

SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. SONDAGGIO IPSOS Acri Responsabilità individuali e collettive rispetto al risparmio NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al

Dettagli

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento

Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Il Piano Finanziario Parte 2: Equilibrio e Investimento Non aspettare, il tempo non potrà mai essere " quello giusto". Inizia da dove ti trovi, e lavora con qualsiasi strumento di cui disponi, troverai

Dettagli

Relatori. Dott.ssa Donatella Cajano. Dott. Paolo Pepe. Dott. Enrico Ales. Tel 06.45.48.10.63

Relatori. Dott.ssa Donatella Cajano. Dott. Paolo Pepe. Dott. Enrico Ales. Tel 06.45.48.10.63 Relatori Dott.ssa Donatella Cajano Dott. Paolo Pepe Dott. Enrico Ales Analisi & Mercati Fee Only S.r.l. Tel 06.45.48.10.63 1 Analisi & Mercati Fee Only s.r.l. è una società di consulenza finanziaria indipendente

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Indagine sui consumi e lo stile di vita delle famiglie sammarinesi. (anno di riferimento 2014)

COMUNICATO STAMPA. Indagine sui consumi e lo stile di vita delle famiglie sammarinesi. (anno di riferimento 2014) San Marino, 2 Settembre 2015 COMUNICATO STAMPA Indagine sui consumi e lo stile di vita delle famiglie sammarinesi (anno di riferimento 2014) L Ufficio Statistica comunica la sintesi dell indagine sui consumi

Dettagli

Valore attuale, obiettivi dell impresa e corporate governance. dott. Matteo Rossi

Valore attuale, obiettivi dell impresa e corporate governance. dott. Matteo Rossi Valore attuale, obiettivi dell impresa e corporate governance dott. Matteo Rossi Prospetto F/I Happy Finance Conto Economico 2008 2009 Reddito Netto 350-500 Ammortamenti 800 800 Accantonamenti 2000 300

Dettagli

Fondo Europeo per l integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Progetto MEDIARE.COM. Glossario. dei principali termini finanziari di uso quotidiano

Fondo Europeo per l integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Progetto MEDIARE.COM. Glossario. dei principali termini finanziari di uso quotidiano Fondo Europeo per l integrazione di Cittadini di Paesi Terzi Progetto MEDIARE.COM dei principali termini finanziari di uso quotidiano IL PROGETTO MEDIARE.COM La presente pubblicazione è stata curata da

Dettagli

Soggetto committente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa

Soggetto committente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa NOTA INFORMATIVA (in ottemperanza all art. 5 del Regolamento in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa approvato dall Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Dettagli

Welfare, servizi e equità sociale: un indagine delle Acli trentine

Welfare, servizi e equità sociale: un indagine delle Acli trentine Welfare, servizi e equità sociale: un indagine delle Acli trentine 1 La crisi colpisce più le valli L indagine realizzata dall Osservatorio delle Acli trentine ci dà modo di riflettere sulle condizioni

Dettagli

Indice p. 1. Introduzione p. 2. I Benefici quantificabili offerti dalle tariffe dell energia elettrica p. 3

Indice p. 1. Introduzione p. 2. I Benefici quantificabili offerti dalle tariffe dell energia elettrica p. 3 Energia elettrica: a quanto ammontano i risparmi aggiuntivi che derivano dai servizi accessori offerti con Indice: Indice p. 1 Introduzione p. 2 I Benefici quantificabili offerti dalle tariffe dell energia

Dettagli

Comprendere meglio la riforma Monti-Fornero. il raffronto Ante e Post Legge 214/2011

Comprendere meglio la riforma Monti-Fornero. il raffronto Ante e Post Legge 214/2011 Comprendere meglio la riforma Monti-Fornero il raffronto Ante e Post Legge 214/2011 Nello scorso articolo abbiamo spiegato, per sommi capi, le linee guida della recente riforma della previdenza pubblica,

Dettagli

PROT.69171/U/21.09.2011. Come migliorare il tuo. domani ENTE DI PREVIDENZA DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI PRESENTAZIONE

PROT.69171/U/21.09.2011. Come migliorare il tuo. domani ENTE DI PREVIDENZA DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI PRESENTAZIONE PROT.69171/U/21.09.2011 Come migliorare il tuo domani ENTE DI PREVIDENZA DEI PERITI INDUSTRIALI E DEI PERITI INDUSTRIALI LAUREATI PRESENTAZIONE Di cosa si tratta La previdenza ha il compito di garantire

Dettagli

LA VARIABILE CHE NON TI ASPETTI: LA DINAMICA DEI FLUSSI

LA VARIABILE CHE NON TI ASPETTI: LA DINAMICA DEI FLUSSI LA VARIABILE CHE NON TI ASPETTI: LA DINAMICA DEI FLUSSI In questa seconda parte affronteremo il vero problema che attanaglia tutti quei professionisti che fanno della raccolta e della relazione il loro

Dettagli

Guida Intelligente agli Acquisti: Come Sopravvivere ai Saldi

Guida Intelligente agli Acquisti: Come Sopravvivere ai Saldi Guida Intelligente agli Acquisti: Come Sopravvivere ai Saldi Gennaio è il periodo delle grandi svendite nella maggior parte delle principali piazze d Europa. Ma è lecito considerare Gennaio il mese migliore

Dettagli

Per esempio, se il tasso di interesse è il 10%, il punto A sarebbe: A = 60 000 + [ 50 000 x (1 + 0.1)] = 60 000 + 55 000 = 115 000

Per esempio, se il tasso di interesse è il 10%, il punto A sarebbe: A = 60 000 + [ 50 000 x (1 + 0.1)] = 60 000 + 55 000 = 115 000 Appendice 4A Valore attuale netto: principi-base di finanza In questa appendice illustriamo i fondamenti teorici del valore attuale netto. Prima spieghiamo come vengono effettuate le scelte individuali

Dettagli

INVESTIRE NEGLI STATI UNITI

INVESTIRE NEGLI STATI UNITI INVESTIRE NEGLI STATI UNITI L attuale periodo è caratterizzato da un forte disagio economico. Come sempre se da un lato c è crisi, dall altro esistono opportunità di investimento e di guadagno. Come non

Dettagli

Allestire un budget sull esempio del salario da apprendista. Dossier per altre scuole

Allestire un budget sull esempio del salario da apprendista. Dossier per altre scuole Allestire un budget sull esempio del salario da apprendista Dossier per altre scuole Indice Fondamenti... 3 Obiettivi didattici... 3 Fatti e cifre... 3 Allestire un budget... 4 Che andamento hanno le uscite

Dettagli

Capitolo 20: Scelta Intertemporale

Capitolo 20: Scelta Intertemporale Capitolo 20: Scelta Intertemporale 20.1: Introduzione Gli elementi di teoria economica trattati finora possono essere applicati a vari contesti. Tra questi, due rivestono particolare importanza: la scelta

Dettagli

Le famiglie, il motore dell economia

Le famiglie, il motore dell economia Le famiglie, il motore dell economia Sommario 1. Le famiglie, protagoniste dell'economia... 2 1.1 Le attività delle famiglie... 2 2. Il lavoro e le fonti di reddito... 2 3. I consumi... 3 3.1 La propensione

Dettagli

Calcola la tua Libertà Finanziaria. Guida all utilizzo del software di analisi del conto economico.

Calcola la tua Libertà Finanziaria. Guida all utilizzo del software di analisi del conto economico. Calcola la tua Libertà Finanziaria Guida all utilizzo del software di analisi del conto economico. 1 Prima ci presentiamo. Siamo Antonella Lamanna - Business Coach e Trainer e Amedeo Marinelli Networker

Dettagli

Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI

Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI Osservatorio Touring sul turismo scolastico Principali risultati dell a.s. 2012/2013 A cura del Centro Studi TCI Perché un Osservatorio sul turismo scolastico? L Osservatorio Touring sul turismo scolastico

Dettagli

Macroeconomia I a parte

Macroeconomia I a parte Macroeconomia I a parte Prof. Ing.. Giovanni Perrone Production Engineering Research WorkGROUP Agenda Perché studiare macroeconomia ; Risparmio ed Investimento; La determinazione del Reddito; # 2 1 Perché

Dettagli

Esercizio 1 Calcolare il montante F di 10.000 con un interesse semplice del 15% annuo, dopo 4 anni. [16.000 ]

Esercizio 1 Calcolare il montante F di 10.000 con un interesse semplice del 15% annuo, dopo 4 anni. [16.000 ] Esercizio 1 Calcolare il montante F di 10.000 con un interesse semplice del 15% annuo, dopo 4 anni. [16.000 ] Esercizio 2 Del precedente esercizio calcolare il montante in regime di capitalizzazione composta.

Dettagli

Sezione A: indicatori di scenario

Sezione A: indicatori di scenario Public Affairs S.r.l. Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO SONDAGGIO IPSOS ACRI 84ª Giornata Mondiale del Risparmio PRODUTTIVITA, RISPARMIO, SVILUPPO Risultati diffusi nell ambito della conferenza stampa

Dettagli

BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI

BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI BORTOLUSSI: DETASSARE LE TREDICESIME AI CASSAINTEGRATI Il costo per le casse pubbliche non dovrebbe superare i 150 milioni di euro. Secondo un sondaggio della CGIA, negli ultimi 10 anni la quota di spesa

Dettagli

Informazioni di base...3. Principali tipologie di prestito...5 PRESTITO FINALIZZATO...5 PRESTITO NON FINALIZZATO...6. Tipi di prestito...

Informazioni di base...3. Principali tipologie di prestito...5 PRESTITO FINALIZZATO...5 PRESTITO NON FINALIZZATO...6. Tipi di prestito... GUIDA SUI PRESTITI Sommario Informazioni di base...3 Principali tipologie di prestito...5 PRESTITO FINALIZZATO...5 PRESTITO NON FINALIZZATO...6 Tipi di prestito...7 PRESTITO PERSONALE...7 CESSIONE DEL

Dettagli

Le Rubriche di GEAM. Evoluzione dell area amministrativa. Pianificazione finanziaria TECNOLOGIE E GESTIONE AZIENDALE

Le Rubriche di GEAM. Evoluzione dell area amministrativa. Pianificazione finanziaria TECNOLOGIE E GESTIONE AZIENDALE TECNOLOGIE E GESTIONE AZIENDALE All esordio sul precedente numero di GEAM col titolo di Gestione Aziendale, la presente rubrica modifica leggermente la sua intestazione in Tecnologie e Gestione Aziendale,

Dettagli

I costi per crescere un figlio/a da 0 a 18 anni. 3 rapporto Osservatorio Nazionale Federconsumatori (su dati 2015)

I costi per crescere un figlio/a da 0 a 18 anni. 3 rapporto Osservatorio Nazionale Federconsumatori (su dati 2015) I costi per crescere un figlio/a da 0 a 18 anni. 3 rapporto Osservatorio Nazionale Federconsumatori (su dati 2015) Quadro generale Le famiglie si trovano in un quadro economico nazionale che risulta sconfortante:

Dettagli

GESTIONE DELLA CLIENTELA

GESTIONE DELLA CLIENTELA GESTIONE DELLA CLIENTELA Presupposto fondamentale per una corretta gestione, telefonica e diretta, dei clienti e delle relative richieste di finanziamento è l ottima conoscenza: 1) dei prodotti; 2) dei

Dettagli

Allestire un budget sull esempio del salario da apprendista. Dossier per la scuola superiore

Allestire un budget sull esempio del salario da apprendista. Dossier per la scuola superiore Allestire un budget sull esempio del salario da apprendista Dossier per la scuola superiore Indice Fondamenti... 3 Obiettivi didattici... 3 Vivere con il salario da apprendista... 3 Suggerimenti per il

Dettagli

OBBLIGAZIONI: AI CONFINI DELLA REALTÀ FINANZIARIA. Il 16% dei titoli di stato mondiali offre rendimenti negativi 46 BASICS

OBBLIGAZIONI: AI CONFINI DELLA REALTÀ FINANZIARIA. Il 16% dei titoli di stato mondiali offre rendimenti negativi 46 BASICS 46 BASICS INVESTORS supplemento Salone del Risparmio 2015 OBBLIGAZIONI: AI CONFINI DELLA REALTÀ FINANZIARIA Il 16% dei titoli di stato mondiali offre rendimenti negativi Il problema principale che abbiamo

Dettagli

Matematica finanziaria: svolgimento prova di esonero del 15 maggio 2007

Matematica finanziaria: svolgimento prova di esonero del 15 maggio 2007 Matematica finanziaria: svolgimento prova di esonero del 5 maggio 2 a. Assumendo che il colore dei capelli negli esseri umani sia determinato da una coppia di alleli, diciamo (B, S), presi a caso con probabilità

Dettagli

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1

Progetto costo I. O. I.A. A 5 9 4 B 8 15 9 C 4 3 3 D 9 7 1 Tecniche di Valutazione Economica Processo di aiuto alla decisione lezione 13.04.2005 Modello di valutazione Dobbiamo riuscire a mettere insieme valutazioni che sono espresse con dimensioni diverse. Abbiamo

Dettagli

Lavoratori salvaguardati: una vera emergenza sociale

Lavoratori salvaguardati: una vera emergenza sociale Lavoratori salvaguardati: una vera emergenza sociale Rita Cavaterra Responsabile Politiche previdenziali Area Welfare Roma, 17 luglio 2013 La questione dei lavoratori salvaguardati e da salvaguardare rappresenta

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

Soggetto committente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa

Soggetto committente: Acri Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa NOTA INFORMATIVA (in ottemperanza al regolamento dell Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di pubblicazione e diffusione dei sondaggi sui mezzi di comunicazione di massa: delibera 153/02/CSP,

Dettagli

UNINVEST UNIT LINKED EXTRANET

UNINVEST UNIT LINKED EXTRANET UNINVEST UNIT LINKED EXTRANET CARATTERISTICHE DEL TARGET Un analisi effettuata sul portafoglio ha permesso di tracciare il profilo del cliente tipo: età compresa fra i 35 e i 45 anni con appartenenza ai

Dettagli

Il disagio economico delle famiglie

Il disagio economico delle famiglie delle famiglie Cristina Freguja Dirigente Servizio Condizioni economiche delle famiglie Cagliari, 17 settembre 2010 Gli indicatori di deprivazione materiale L indagine reddito e condizioni di vita EU-SILC

Dettagli

Famiglie e Risparmio: nel 2011 si consumerà meno e si risparmerà di più per proteggersi dagli imprevisti

Famiglie e Risparmio: nel 2011 si consumerà meno e si risparmerà di più per proteggersi dagli imprevisti Osservatorio GFK Eurisko ING DIRECT Famiglie e Risparmio: nel 2011 si consumerà meno e si risparmerà di più per proteggersi dagli imprevisti Benessere finanziario delle famiglie: gli italiani si confermano

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE DI BARI

MERCATO IMMOBILIARE DI BARI MERCATO IMMOBILIARE DI BARI Nella seconda parte del 2012 le quotazioni delle abitazioni di Bari hanno segnalato una diminuzione del 5,5%. 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 +12,4% +17,0%

Dettagli

Esercizi: Equivalenze Percentuali Grafici

Esercizi: Equivalenze Percentuali Grafici Esercizi: Equivalenze Percentuali Grafici Lunghezze 1. Nella tabella sono indicati alcuni oggetti e a fianco alcuni valori. Quale valore si avvicina di più alla misura della lunghezza dell oggetto indicato?

Dettagli

FEDERCONSUMATORI FEDERAZIONE NAZIONALE CONSUMATORI E UTENTI

FEDERCONSUMATORI FEDERAZIONE NAZIONALE CONSUMATORI E UTENTI 17 Novembre 2014 V Rapporto sui costi degli Atenei italiani II parte: lo studente fuori sede Introduzione Gli studenti universitari in Italia sono circa 1.663.800 1. Questo significa che ci sono altrettante

Dettagli

educazione finanziaria atelier condividere con voi la mia esperienza di insegnamento

educazione finanziaria atelier condividere con voi la mia esperienza di insegnamento Ringrazio gli organizzatori e i colleghi che hanno deciso di dedicare il loro tempo a questa iniziativa. Mi presento. Io insegno EIF e FA nei corsi di Laurea di Economia: quindi insegno a ragazzi grandi

Dettagli

Come calcolare gli assegni di mantenimento nei casi di separazione e divorzio: l'approccio statistico

Come calcolare gli assegni di mantenimento nei casi di separazione e divorzio: l'approccio statistico Come calcolare gli assegni di mantenimento nei casi di separazione e divorzio: l'approccio statistico Mauro Maltagliati Gianni Marliani Firenze, 19 gennaio 2009 Dipartimento di Statistica Università di

Dettagli

Le 10 cose da condividere nel 2013 MDF.IT

Le 10 cose da condividere nel 2013 MDF.IT Le 10 cose da condividere nel 2013 MDF.IT Hai a disposizione una connessione internet, un computer e una buona predisposizione nei confronti degli altri? Allora il 2013 potrebbe essere l anno in cui cominciare

Dettagli

L ARTE DELLA GUERRA APPLICATA AGLI INVESTIMENTI FINANZIARI

L ARTE DELLA GUERRA APPLICATA AGLI INVESTIMENTI FINANZIARI SIMONE PERUGIA L ARTE DELLA GUERRA APPLICATA AGLI INVESTIMENTI FINANZIARI Le 7 abilità dei ricchi e le opzioni: come creare entrate con 900 e SIMONE PERUGIA L ARTE DELLA GUERRA APPLICATA AGLI INVESTIMENTI

Dettagli

IL GENIO DEL SALVADANAIO

IL GENIO DEL SALVADANAIO IL GENIO DEL SALVADANAIO L importanza di un Fondo Pensione per i giovani. Al tuo fianco, ogni giorno 6 ANNI L ISCRIZIONE AL FONDO PENSIONE Chiara ha 6 anni e il padre ha deciso di regalarle il Genio del

Dettagli

UD14. La ripartizione dei costi comuni. obiettivi

UD14. La ripartizione dei costi comuni. obiettivi _ MODULO 5 la gestione economica _ I UD14 La ripartizione dei costi comuni obiettivi Vedremo come si forma il costo e con quale metodologia i costi indiretti possono essere ripartiti tra i settori aziendali

Dettagli

Sondaggio realizzato da Ispos Public Affair IL RISPARMIO E LE GIOVANI ENERAZIONI

Sondaggio realizzato da Ispos Public Affair IL RISPARMIO E LE GIOVANI ENERAZIONI Via Mauro Macchi, 61 20124 MILANO Public Affairs S.r.l. Sondaggio realizzato da Ispos Public Affair IL RISPARMIO E LE GIOVANI ENERAZIONI NOTA INFORMATIVA da allegare al sondaggio (in ottemperanza al regolamento

Dettagli

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti

Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici. Giorgio Ricchiuti Un riepilogo di alcuni fenomeni macroeconomici Giorgio Ricchiuti Cosa abbiamo visto fin qui Abbiamo presentato e discusso alcuni concetti e fenomeni aggregati: 1) Il PIL, il risparmio e il debito pubblico.

Dettagli

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014 Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici Università degli Studi di Bari Aldo Moro Corso di Macroeconomia 2014 1. Assumete che = 10% e = 1. Usando la definizione di inflazione attesa

Dettagli

Indagine Gennaio 2016

Indagine Gennaio 2016 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa in collaborazione con IPSOS Indagine Gennaio 2016 Dati rilevati nel mese di Dicembre 2015 Milano, 8 gennaio Comunicato

Dettagli

SERVIZIO DI CONSULENZA ECONOMICA E PATRIMONIALE ALLE FAMIGLIE. ZEYGOS s.r.l. Corso Mazzini 160 Ancona

SERVIZIO DI CONSULENZA ECONOMICA E PATRIMONIALE ALLE FAMIGLIE. ZEYGOS s.r.l. Corso Mazzini 160 Ancona SERVIZIO DI CONSULENZA ECONOMICA E PATRIMONIALE ALLE FAMIGLIE La Nostra Mission La nostra mission consiste nell assicurare alle famiglie una maggiore serenità finanziaria e un miglior tenore di vita. Affianchiamo

Dettagli

[NRG] Power Sponsoring Video#5 Trascrizione del video :

[NRG] Power Sponsoring Video#5 Trascrizione del video : [NRG] Power Sponsoring Video#5 Trascrizione del video : "Come essere pagato per generare contatti " Bene, oggi parliamo di soldi, e come farne di più, a partire proprio da ora, nel tuo business. Quindi,

Dettagli

Collegio dei Periti Industriali della Provincia di Genova. Risparmio Energetico Ottimizzazione impiantistica nel riscaldamento degli edifici

Collegio dei Periti Industriali della Provincia di Genova. Risparmio Energetico Ottimizzazione impiantistica nel riscaldamento degli edifici Collegio dei Periti Industriali della Provincia di Genova Risparmio Energetico Ottimizzazione impiantistica nel riscaldamento degli edifici Relatore: per.ind. Russo Gaetano Fabio Genova, 24 Settembre 2005

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Ottobre 2013. 89ª Giornata Mondiale del Risparmio

Ottobre 2013. 89ª Giornata Mondiale del Risparmio Ottobre 2013 89ª Giornata Mondiale del Risparmio Obiettivi ACRI ha chiesto ad IPSOS di condurre un indagine con lo scopo di fornire informazioni e dati di trend, ove possibile dal 2001, rispetto a: Percezione

Dettagli

Dati e informazioni su ricchezza e povertà delle famiglie straniere in Italia nel 2008. Agosto 2011

Dati e informazioni su ricchezza e povertà delle famiglie straniere in Italia nel 2008. Agosto 2011 STUDI E RICERCHE SULL ECONOMIA DELL IMMIGRAZIONE Redditi, consumi e risparmi delle a confronto con le Dati e informazioni su ricchezza e povertà delle in Italia nel 2008 Agosto 2011 1 CONSIDERAZIONI E

Dettagli

bilancio previsionale preventivo finanziario budget di cassa mensile Lo stato patrimoniale dell anno x : I dati previsionali per l anno x+1

bilancio previsionale preventivo finanziario budget di cassa mensile Lo stato patrimoniale dell anno x : I dati previsionali per l anno x+1 un esempio molto semplice con la redazione di : bilancio previsionale preventivo finanziario budget di cassa mensile Lo stato patrimoniale dell anno x : ATTIVO Cassa 5.000 Fornitori Clienti 300.000 Banche

Dettagli

Scelte intertemporali e decisioni di risparmio

Scelte intertemporali e decisioni di risparmio CAPITOLO 4 Scelte intertemporali e decisioni di risparmio Esercizio 4.1. Tizio deve decidere la spesa per consumo corrente, c 0, e quella per consumo futuro,. Le sue preferenze sono rappresentate dalla

Dettagli

VIVREMO SEMPRE DI PIU. SCOPRI QUANTO TI SERVE E COME DEVI INVESTIRE PER VIVERE DI RENDITA

VIVREMO SEMPRE DI PIU. SCOPRI QUANTO TI SERVE E COME DEVI INVESTIRE PER VIVERE DI RENDITA VIVREMO SEMPRE DI PIU. SCOPRI QUANTO TI SERVE E COME DEVI INVESTIRE PER VIVERE DI RENDITA Date : 28/04/2015 Vivere di rendita ovvero con i frutti del patrimonio accumulato? Un miraggio per i più giovani

Dettagli

6.4 Risposte alle domande di ripasso

6.4 Risposte alle domande di ripasso Economia dell informazione e scelta in condizioni di incertezza 45 6.4 Risposte alle domande di ripasso 1. Se si potesse falsificare il segnale, questo cesserebbe di essere un segnale perché diventerebbe

Dettagli

Tutto sotto controllo! O di come riuscirà Moritz ad accumulare debiti per 80 000.- CHF in due anni e mezzo

Tutto sotto controllo! O di come riuscirà Moritz ad accumulare debiti per 80 000.- CHF in due anni e mezzo Tutto sotto controllo! O di come riuscirà Moritz ad accumulare debiti per 80 000.- CHF in due anni e mezzo Il primo reddito, un appartamento proprio e alcuni mobili nuovi Il mio sogno si avvera! Finalmente

Dettagli

IL CONTO CORRENTE E GLI INVESTIMENTI

IL CONTO CORRENTE E GLI INVESTIMENTI IL CONTO CORRENTE E GLI INVESTIMENTI Qualsiasi somma di denaro di pertinenza della parrocchia depositata sotto qualunque forma in un istituto bancario postale o investita (ad esempio, in titoli di Stato),

Dettagli

Negoziazione Assistita

Negoziazione Assistita Olgiate Molgora 8 maggio 2015 Negoziazione Assistita Sezione I Il contesto economico di base delle situazioni familiari, imprese o lavoro in genere, la scelta degli attori per seguire I processi 1 Attività

Dettagli

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani

Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Clima di fiducia e intenzioni di acquisto degli italiani Indagine gennaio 2014 Dati rilevati nel mese di dicembre 2013 Pubblicazione mensile A cura della Comunicazione Corporate di Findomestic Banca spa

Dettagli

Possiamo calcolare facilmente il valore attuale del bond A e del bond B come segue: VA A = 925.93 = 1000/1.08 VA B = 826.45 = 1000/(1.

Possiamo calcolare facilmente il valore attuale del bond A e del bond B come segue: VA A = 925.93 = 1000/1.08 VA B = 826.45 = 1000/(1. Appendice 5A La struttura temporale dei tassi di interesse, dei tassi spot e del rendimento alla scadenza Nel capitolo 5 abbiamo ipotizzato che il tasso di interesse rimanga costante per tutti i periodi

Dettagli

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO

CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO CAPITOLO CINQUE MANTENERE UNO STILE DI VITA SANO Sommario Questo capitolo l aiuterà a pensare al suo futuro. Ora che è maggiormente consapevole dei suoi comportamenti di gioco e dell impatto che l azzardo

Dettagli

Vincolo di bilancio del consumatore, paniere ottimo

Vincolo di bilancio del consumatore, paniere ottimo Microeconomia, Esercitazione 2 (26/02/204) Vincolo di bilancio del consumatore, paniere ottimo Dott. Giuseppe Francesco Gori Domande a risposta multipla ) Antonio compra solo due beni, sigarette e banane.

Dettagli

Nuovo identikit dello spettatore Fruizione cinematografica in sala e downloading da Internet

Nuovo identikit dello spettatore Fruizione cinematografica in sala e downloading da Internet Indagine realizzata con il contributo della Direzione Generale Cinema Ministero per i Beni e le Attività Culturali Presentazione dei risultati Roma, 6 febbraio 2007 Premessa L ANICA ha chiesto all'istituto

Dettagli

PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN

PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN PROFILO DEL VOSTRO MARKETING PLAN PERCHÉ ELABORARE UN MARKETING PLAN? Il marketing plan è un componente essenziale del vostro business. Quando si avvia una nuova azienda o si lanciano prodotti o servizi

Dettagli

Informazioni di base...3. Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO...

Informazioni di base...3. Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO... GUIDA SUI MUTUI Sommario Informazioni di base...3 Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO...7 MUTUO A DUE TIPI DI TASSO...8 MUTUO A TASSO

Dettagli

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV

Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Cos è un Fondo Comune d Investimento/SICAV Un Fondo Comune può essere paragonato ad una cassa collettiva dove confluiscono i risparmi di una pluralità di risparmiatori. Il denaro che confluisce in questa

Dettagli

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo:

Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: Sperimentazione tratta dalla tesi di Gaia Olivero dal titolo: ACCESSO AI CODICI MATEMATICI NELLA SCUOLA DELL INFANZIA ATTRAVERSO UNA DIDATTICA INCLUSIVA CENTRATA SUCAMPI DI ESPERIENZA E GIOCO. Anno accademico

Dettagli

Capitolo 22: Lo scambio nel mercato dei capitali

Capitolo 22: Lo scambio nel mercato dei capitali Capitolo 22: Lo scambio nel mercato dei capitali 22.1: Introduzione In questo capitolo analizziamo lo scambio nel mercato dei capitali, dove si incontrano la domanda di prestito e l offerta di credito.

Dettagli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli

La fiducia. alle scelte di risparmio. Educare i giovani alla finanza e. consapevoli dicembre 2010 Percorso formativo sperimentale di educazione economico-finanziaria Educare i giovani alla finanza e alle scelte di risparmio consapevoli La fiducia 2 La fiducia Durata: 1 ora. Obiettivo

Dettagli

Comunicato stampa. Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane

Comunicato stampa. Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Comunicato stampa Edizione autunnale dell Osservatorio ANIMA - GfK sul risparmio delle famiglie italiane Calano i progetti di spesa ma crescono quelli di risparmio I prodotti finanziari guadagnano ancora

Dettagli

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito

SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito SEGRETO 3: Come IO ho investito in immobili a reddito Vediamo adesso i conti di due operazioni immobiliari che ho fatto con la strategia degli immobili gratis a reddito. Via Nevio Via Nevio è stata la

Dettagli

Risparmio: italiani più ottimisti sul proprio futuro economico in un Italia di piccoli sacrifici e voglia di godersi la vita.

Risparmio: italiani più ottimisti sul proprio futuro economico in un Italia di piccoli sacrifici e voglia di godersi la vita. Risparmio: italiani più ottimisti sul proprio futuro economico in un Italia di piccoli sacrifici e voglia di godersi la vita. L Osservatorio di ING DIRECT e GFK Eurisko analizza comportamenti attuali e

Dettagli

C.O.E. COOPERATIVA OPERAIA EDILE società cooperativa Via Leopoldo Giuntini, 26 50053 EMPOLI (FI) Partita IVA 00428170484 CCIAA Firenze n.

C.O.E. COOPERATIVA OPERAIA EDILE società cooperativa Via Leopoldo Giuntini, 26 50053 EMPOLI (FI) Partita IVA 00428170484 CCIAA Firenze n. E POSSIBILE RIQUALIFICARE ENERGETICAMENTE UN IMMOBILE SENZA SPENDERE DI PIU DI QUELLO CHE SPENDIAMO OGGI ED AVENDO UN SICURO E CONSISTENZE RISPARMIO IN TEMPI BREVI? LA SOLUZIONE C E PARLIAMONE! In una

Dettagli

CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO

CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO Sommario Questo capitolo tratta di gioco d azzardo e di gioco d azzardo problematico. Le esercitazioni di questo capitolo le consentiranno

Dettagli

Acquisto finanziamento Acquisto di un auto... 13 Finanziamento dell acquisto... 15 Sorprese finanziarie... 16

Acquisto finanziamento Acquisto di un auto... 13 Finanziamento dell acquisto... 15 Sorprese finanziarie... 16 CONTENUTO Salario assicurazioni budget Ristrettezze... 4 Distinta di paga e imposte... 5 Sistema previdenziale... 6 Assicurazioni: a cosa servono?... 7 Controllo delle spese... 8 Commercio commercio online

Dettagli

DESCRIZIONE DEL CAMPIONE DI CITTADINI CHE HANNO COMPILATO IL QUESTIONARIO

DESCRIZIONE DEL CAMPIONE DI CITTADINI CHE HANNO COMPILATO IL QUESTIONARIO DESCRIZIONE DEL CAMPIONE DI CITTADINI CHE HANNO COMPILATO IL QUESTIONARIO I questionari sul credito al consumo sono stati somministrati ad un campione accidentale non probabilistico costituito da 1.725

Dettagli

Per CONOSCERE uno STRUMENTO UTILE a migliorare l Efficienza ed ottenere Espansione vedi nel mio sito la sezione intitolata: Migliorare i Risultati.

Per CONOSCERE uno STRUMENTO UTILE a migliorare l Efficienza ed ottenere Espansione vedi nel mio sito la sezione intitolata: Migliorare i Risultati. Per CONOSCERE uno STRUMENTO UTILE a migliorare l Efficienza ed ottenere Espansione vedi nel mio sito la sezione intitolata: Migliorare i Risultati. Esiste un metodo semplice per ottenere i Costi sotto

Dettagli