Business white paper. Sette best practice per creare applicazioni che rispondano alle esigenze aziendali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Business white paper. Sette best practice per creare applicazioni che rispondano alle esigenze aziendali"

Transcript

1 Business white paper Sette best practice per creare applicazioni che rispondano alle esigenze aziendali

2 Indice 3 Sommario esecutivo 3 Introduzione 3 Best practice a livello aziendale 5 Best practice a livello di progetto 7 Creare un software più efficiente 8 Conclusione

3 Sommario esecutivo Uno dei fattori essenziali nello sviluppo di applicazioni in grado di soddisfare le esigenze aziendali, è l esatta definizione dei requisiti effettivi sin dalla fase iniziale. È necessaria una stesura chiara e concisa dei requisiti, che incorpori tuttavia le informazioni ottenute dalle varie parti interessate. Le best practice, a livello aziendale e a livello di progetto, per la definizione e la gestione dei requisiti forniscono un aiuto nello sviluppo di progetti rispondenti alle metriche aziendali previste. Eliminando i divari esistenti tra i processi eseguiti nei diversi silos IT, i team potranno offrire rapidamente applicazioni in risposta ai cambiamenti dei requisiti dell azienda. Introduzione Uno dei maggiori ostacoli nella creazione di applicazioni in grado di soddisfare i requisiti dell azienda è la difficoltà di ottenere una definizione ben strutturata di tali requisiti. Quando i requisiti vengono definiti da un individuo o da un gruppo di persone al fine di soddisfare le esigenze di gruppi diversi di utenti, è possibile che alcune informazioni vengano perse o non correttamente trattate nel corso del processo. Quando si verifica una simile condizione, è possibile che alcuni difetti vengano introdotti inavvertitamente nell applicazione durante la fase iniziale del ciclo di vita e che non vengano individuati quando la loro eliminazione è ormai troppo onerosa. In realtà, i budget di molti progetti sono stati esauriti a causa di rielaborazioni dovute alla necessità di riallineare le applicazioni ai requisiti aziendali in evoluzione. La distribuzione geograficamente sempre più estesa dei team incaricati dei progetti (dovuta ad outsourcing, fusioni, acquisizioni e ad altri fattori), rende la comunicazione più complessa accentuando questa criticità. Inoltre le applicazioni su cloud, mobili e composite aumentano ulteriormente la complessità del processo di definizione dei requisiti e delle applicazioni stesse. Per effetto della rapida evoluzione dei requisiti aziendali, molte organizzazioni stanno adottando tecniche di sviluppo Agile che implicano la messa a punto dei requisiti sulla base delle informazioni ottenute direttamente dalle parti interessate man mano che il progetto progredisce. I cambiamenti devono essere tracciati e comunicati in tempo reale a tutti i membri del team e possono influire su un requisito approvato precedentemente. Best practice a livello aziendale Le prime tre best practice sono implementate a livello aziendale. Attraverso la standardizzazione di tutta l azienda, un linguaggio e una tracciabilità comuni e la creazione di requisiti ben definiti, che forniscano continuità durante tutto il ciclo di vita dell applicazione, diventano parte della cultura aziendale. Standardizzazione di tutta l azienda: standardizzando la gestione dei requisiti a livello aziendale potrete promuovere la collaborazione ed eliminare i silos tra analisti, team di sviluppo e Quality Assurance (QA). Un sistema unico per la gestione completa dei requisiti garantisce ai team di progetto una versione finale della realtà effettiva al fine di individuare le informazioni più aggiornate. Ciò si rivela particolarmente importante in quanto i requisiti cambiano nel tempo, sia per effetto dei mutamenti nelle condizioni del business sia perché studiati come parte di un processo di sviluppo iterativo come Agile. Un sistema unico di gestione dei requisiti consente inoltre un miglior controllo, fornendo al responsabile delle applicazioni e ad altri dirigenti visibilità sul completamento dei requisiti. Linguaggio comune: fornite linee guida coerenti per il linguaggio utilizzato nella definizione di tutti i requisiti in modo da facilitarne la stesura e l osservanza. Ciò evita un lavoro eccessivo di aggiunta di dettagli non necessari e l impiego di ulteriore tempo per ottenere maggiori informazioni quando le descrizioni sono troppo vaghe. Per l inglese raccomandiamo linee guida che richiedano: : L utilizzo di frasi semplici, all imperativo (ad esempio, include only flights from origin to destination on the departing flights list (nell elenco dei voli in partenza includere solo i voli dalla partenza alla destinazione)). L utilizzo del presente indicativo: in altre parole, considerare di aggiungere una s al verbo. (ad esempio, The system requires a single sign-on (il sistema deve richiedere una singola registrazione). Evitare i caratteri punto e virgola o congiunzioni (e, o). Inserire un requisito per frase facilita la valutazione e l assegnazione del processo di sviluppo e verifica. Evitare l uso di can o may ( può o potrebbe ). I requisiti che contengono questi verbi risulteranno troppo imprecisi. Di fronte a queste difficoltà, in che modo le organizzazioni IT possono offrire applicazioni che siano maggiormente allineate ai requisiti, ai budget e ai programmi di business? In questo white paper verranno esaminate best practice, a livello aziendale e di progetto, che consentano di ottenere requisiti applicativi ben definiti. Queste procedure forniscono un aiuto ai team che utilizzano Agile e altri processi iterativi nonché ai team che impiegano metodi a cascata tradizionali. Il miglioramento della definizione dei requisiti e dei processi di gestione consente di ridurre i tempi necessari per fornire progetti software e aumenta la probabilità di successo. 3

4 Un altra best practice che incoraggia l uso di un linguaggio comune per i requisiti, è fornire un modello o un insieme di modelli per la definizione dei requisiti. Seguire queste linee guida non solo renderà i requisiti più efficaci e facili da seguire, ma ne consentirà inoltre la misurazione della qualità. Le metriche qualitative includono: Righe di testo: il numero di righe di testo nel documento contenente i requisiti. Se esiste uniformità nella descrizione dei requisiti, questo criterio di valutazione consente all utente di stimare la funzionalità e il livello di test richiesti per il software. Imperativi: il numero di imperativi nelle diverse categorie quali shall, must e will. Il numero di imperativi offre una stima approssimativa del livello di funzionalità del progetto richiesto nel software. Offre inoltre una stima del livello di test richiesto per soddisfare queste necessità. Frasi deboli: il numero di frasi poco efficaci contenenti espressioni quali large, fast, enough ( grande, rapido, sufficiente ),ecc. Uno stile poco efficace indica requisiti di progetto non delineati con chiarezza che quindi non sono verificabili. Completezza: la percentuale di requisiti che non contengono espressioni quali TBD (to be determined) e TBS (to be specified) ( da determinare e da specificare ). I requisiti che contengono queste espressioni sono considerati incompleti. Espressioni di possibilità: numero di espressioni quali can, may, I/we think ( può, potrebbe, penso/pensiamo ) ecc. Queste espressioni indicano requisiti che potrebbero essere difficili da soddisfare nella fase di sviluppo. Tracciabilità: agevolate la tracciabilità durante tutto il ciclo di vita dell applicazione, per determinare se il progetto corrente soddisfa i requisiti. La possibilità di tracciare bidirezionalmente i collegamenti tra requisiti e test, nonché tra requisiti e codice, consente agli analisti business e ad altre parti interessate di verificare che l ambiente IT offra quanto previsto dal business. Pone i requisiti alla base dei test per l applicazione, permettendo al team incaricato dell assicurazione di qualità (QA) di effettuare una verifica rispetto ai criteri definiti dal business. La tracciabilità da requisito a codice, consente agli sviluppatori il riutilizzo nel caso sia necessaria una funzionalità simile in applicazioni diverse. Per il team QA, la tracciabilità garantisce la registrazione della copertura del test case associato ai requisiti di business, essenziale per la segnalazione del difetto. La tracciabilità fornisce inoltre al responsabile incaricato delle applicazioni e ad altri dirigenti, la visibilità delle metriche di progresso più importanti, ovvero il livello di efficacia dell applicazione nel soddisfare le esigenze dell azienda. Tra le metriche di tracciabilità sono inclusi: Requisiti tracciati: il numero di requisiti tracciati verso o da ogni specifica. Requisiti non tracciati: numero di requisiti che non sono tracciati. Requisiti tracciati in modo non costante: numero di requisiti che vengono tracciati in modo non costante. Collegamenti: numero di collegamenti verso l alto e verso il basso per ogni requisito. Ciò consente di determinare il riutilizzo e l impatto dei cambiamenti sull applicazione nel complesso. Copertura: percentuale di requisiti tracciati per test superati, test non superati o test non eseguiti. 4

5 Best practice a livello di progetto Le successive quattro best practice si applicano a livello di progetto. L adozione di queste best practice apporta chiarezza al processo di definizione dei requisiti e aiuta ad eliminare le rielaborazioni nella fase di sviluppo e di test delle applicazioni. Inoltre, aiutano ad eliminare l eccesso di lavoro e le rielaborazioni nel processo stesso di definizione dei requisiti. Essere essenziali: non create asset di requisiti se non forniscono un valore effettivo al team incaricato dell applicazione. Gli asset con maggior valore saranno quelli riutilizzabili. Un approccio essenziale include l automatizzazione dei processi e l eliminazione degli sprechi. Un organizzazione sistematica dei requisiti, facilita l individuazione dei requisiti necessari e di quelli eliminabili. La standardizzazione del contenuto dei requisiti, mediante l uso di modelli e di un linguaggio comune, contribuisce a facilitarne la comprensione e ad eliminare le rielaborazioni. Iterazione: create iterativamente requisiti per generare feedback, promuovere la collaborazione e permettere ai team di identificare i difetti nelle fasi iniziali del ciclo di vita di sviluppo del software. Una best practice consiste nell avviare il processo con un requisito aziendale di livello elevato descrivendo chi necessita della funzionalità, per quale scopo e perché. Quindi, anziché lavorare in modo isolato, l analista business che scrive il requisito deve rivolgersi di nuovo ai soggetti interessati per ottenere informazioni in merito all efficacia descrittiva delle esigenze aziendali da parte del requisito di livello elevato. Gli sviluppatori devono inoltre fornire feedback sulla presenza di sufficienti informazioni per avviare la codifica. Se le informazioni risultano insufficienti, l analista deve eseguire analisi più approfondite per aggiungere ulteriori dettagli. Ma se le informazioni sono sufficienti, gli sviluppatori inizieranno il processo di sviluppo. Figura 1 HP ALM Coverage Analysis fornisce una tracciabilità in tempo reale di tutti gli elementi del ciclo di vita, tra cui attività, test e difetti. Requisiti diversi richiederanno livelli diversi di dettaglio. Risparmiate tempo e riducete la complessità fornendo il livello adeguato di elaborazione. Non è necessario descrivere eccessivamente requisiti facilmente comprensibili. 5

6 Quando in un progetto vengono effettuate iterazioni della definizione dei requisiti, è importante misurare il punto e la modalità di cambiamento di tali requisiti nel tempo. Tra i criteri di valutazione dei cambiamenti sono inclusi: Instabilità: il numero di requisiti aggiunti, eliminati e modificati classificati per motivo di cambiamento. Requisiti iniziali assegnati: il numero di requisiti tecnici e non tecnici originariamente forniti dal cliente. Questo criterio, insieme ai requisiti finali assegnati e alle modifiche per requisito, descrive in termini quantitativi il cambiamento dei requisiti. Requisiti finali assegnati: numero di requisiti tecnici e non tecnici utilizzati per creare il prodotto software finale. Modifiche per requisito: numero di modifiche apportate a ciascun requisito. Modifiche nel tempo: ad esempio numero di modifiche alla settimana. Questo criterio descrive il livello di instabilità dei requisiti. Verso la fine del ciclo di vita del software il numero deve ridursi a indicare la convergenza dei requisiti. Causa della modifica: la classificazione delle cause delle modifiche consente di identificare i motivi comuni che hanno portato alla modifica e può essere utilizzata per migliorare il processo. Origine della modifica: l identificazione dell origine della modifica (ovvero, chi ha richiesto la modifica), aiuta a prevedere in anticipo le origini di possibili modifiche future. Visualizzare: talvolta un immagine è realmente più efficace di mille parole. Utilizzate la visualizzazione per migliorare la comprensione dei requisiti nonché delle dipendenze tra requisiti. La visualizzazione facilita l identificazione dei potenziali problemi quali la mancanza di use case. Inoltre le immagini possono essere più facili da leggere ed esplorare dei requisiti basati su testo. I team che non desiderano seguire la procedura Agile di scrittura del codice in una fase precoce del processo, possono utilizzare la visualizzazione e le simulazioni per ricavare feedback anticipati al fine di raggiungere molti degli obiettivi previsti. Collaborare: per ottenere requisiti corretti, collaborate ed eliminate i silos tra gruppi fin dall inizio del processo. Ad esempio, sebbene un analista business possa avere ben chiaro il punto di vista dell utente riguardo a cosa dovrebbe rappresentare uno specifico requisito, la collaborazione con il team di sviluppo fornirà la visione necessaria a capire se l implementazione del requisito è realizzabile. Figura 2 Gli asset di requisiti che possono essere riutilizzati, ad esempio modelli di processi aziendali (Business Process Model, BPM) utilizzabili per generare requisiti, forniscono il maggior valore. 6

7 Creare un software più efficiente HP Application Lifecycle Management (ALM) è una piattaforma unificata scalabile che consente all IT di gestire l intero ciclo di vita dell applicazione, collegando i rilasci delle applicazioni dalla proposta di progetto alle operazioni di implementazione. Fornisce una funzionalità di gestione completa dei requisiti in un sistema unico al fine di allineare i team incaricati del progetto. HP ALM consente ai team di: Utilizzare modelli per requisiti e importare materiale da fonti originali in formati conosciuti dai business analyst, tra cui documenti Microsoft Word e Microsoft Excel. HP ALM fornisce un editor con funzionalità complete di elaboratore di testi (simile a Microsoft Word) per la modifica di use case e requisiti strutturati. Tracciare i requisiti per progettare i piani e creare gli indicatori prestazionali chiave (Key Performance Indicator, KPI) per l elaborazione dei requisiti. L analisi della copertura fornisce una tracciabilità in tempo reale di tutti gli elementi del ciclo di vita, tra cui attività, test e difetti. Generare automaticamente un framework del piano di test dai requisiti con tracciabilità completa, per consentire al team QA di verificare che cosa conta maggiormente per l azienda. HP ALM genera automaticamente una documentazione dei requisiti aziendali in formati personalizzati, distribuibile ai dirigenti e ad altri membri appropriati dell azienda. Riutilizzare gli asset di requisiti tramite l integrazione di HP ALM con molti strumenti di altri fornitori. Gli analisti business possono importare layout e mockup dell interfaccia utente nonché business process model (BPM). HP ALM identifica tutti i percorsi di progetto di un BPM e genera automaticamente requisiti per ogni percorso e fase del modello, risparmiando il tempo legato alla traduzione manuale. Gestire i requisiti per i dati allegando tabelle dati di Microsoft Excel. HP ALM supporta l organizzazione chiara dei requisiti con la possibilità di elencare i requisiti funzionali, non funzionali e per i dati. Adottare un approccio iterativo alla definizione dei requisiti utilizzando la gestione delle versioni a livello di requisito e lungo l intero processo. Creare e confrontare linee di base per identificare i cambiamenti tra generazioni, cicli e impegno. HP ALM offre la possibilità di far progredire i requisiti dai concetti iniziali al requisito reale, con convalida appropriata. Utilizzare numerose forme di visualizzazione dei requisiti tra cui modelli del processo, mockup di schermate, diagrammi di flusso dei dati e mappe delle funzionalità. Collaborate con altri team utilizzando un sistema unico per la gestione completa dei requisiti con accesso globale basato su Web. HP ALM fornisce la gestione delle versioni di tutte le definizioni di requisiti in un ampio archivio per un accesso e una collaborazione congiunti tra i team. Figura 3 Immagini e mockup di interfaccia utente possono essere più facili da leggere e comprendere rispetto alle descrizioni basate su testo. 7

8 HP Requirements Management è integrato in HP ALM per offrire una piattaforma unica e accessibile da browser per analisti aziendali, project manager, progettisti, sviluppatori, incaricati dei test e vicepresidente delle applicazioni. I requisiti gestiti in HP ALM sono visibili agli interessati principali durante l intero ciclo di vita dell applicazione nonché disponibili all istante per gli sviluppatori negli ambienti IDE più diffusi, quali Microsoft Visual Studio e Eclipse. È possibile rappresentare viste dashboard per tutti gli interessati in termini di relazioni con i requisiti (ad esempio la capacità di determinare quali moduli di codice sorgente per sviluppatore o test case soddisfano specifici requisiti). Ciò fornisce il contesto di business a tutte le aree di distribuzione dell applicazione. Dato che le modifiche di un requisito possono influire in modo significativo sugli altri requisiti e a sua volta su codice e test, tali modifiche possono essere gestite in tempo reale in HP ALM. Inoltre ognuna di queste modifiche può essere annullata poiché l intero sistema dispone del controllo delle versioni a livello operativo, fattore critico per una collaborazione globale. Conclusione Dopo l adozione di queste best practice, è molto probabile che i progetti soddisfino le metriche di business previste, inclusi budget, programmi e soddisfazione del cliente. Eliminando i divari esistenti tra i processi operativi eseguiti nei silos IT, HP ALM consente ai team di offrire rapidamente applicazioni in risposta ai cambiamenti dei requisiti dell azienda. Un azienda del settore sanitario a livello globale ha recentemente migliorato la gestione dei requisiti nell ambiente ERP. Grazie a HP Requirements Management, sono stati in grado di: Specificare e collegare i requisiti, facilitando la determinazione e l identificazione delle relazioni esistenti tra i diversi requisiti. Associare i requisiti a test case e codice, determinando un collegamento tracciabile alla definizione dei requisiti corrispondenti. Associare i difetti alle esecuzioni di test, al fine di vedere quali requisiti ne sono influenzati analizzando nel dettaglio esecuzione dei test, test case e requisiti collegati. Fornire un rapporto visivo che descriva nel dettaglio lo stato di tutti i test per identificare i livelli di qualità e i rischi associati. Passare a un ambiente di documentazione dei requisiti privo di documenti cartacei. Tutto ciò ha consentito ai team applicativi di garantire una tracciabilità più completa, agevolando la verifica della conformità ai requisiti e del collaudo positivo di tutto il materiale sviluppato. Grazie a una migliore comunicazione e collaborazione, gli analisti, i team di sviluppo, di QA e di progetto, hanno ottenuto una visione più chiara di ciò che doveva essere realizzato, riuscendo in tal modo a sviluppare un software perfettamente allineato alle aspettative del business e dell utente. Una poco lungimirante definizione dei requisiti aziendali aumenta la percentuale d errore e nuoce al business. Monitorate la qualità, evitate il rework e raggiungete i vostri obiettivi visitando hp.com/go/rm Restate connessi hp.com/go/getconnected Le tendenze tecnologiche, le novità e le soluzioni HP per il successo del tuo business Condividete questo documento con i vostri colleghi. Copyright 2011 Hewlett-Packard Development Company, L.P. Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le sole garanzie per i prodotti e i servizi HP sono previste espressamente nella garanzia che accompagna tali prodotti e servizi. Nessuna affermazione contenuta nel presente documento può essere ritenuta un estensione di tale garanzia. HP non è responsabile per errori tecnici o editoriali oppure omissioni contenuti nel presente documento. Microsoft è un marchio registrato USA di Microsoft Corporation. 4AA3-6360ITE, Creato Ottobre 2011; Modificato Aprile 2012, Rev. 1

Il modello di ottimizzazione SAM

Il modello di ottimizzazione SAM Il modello di ottimizzazione control, optimize, grow Il modello di ottimizzazione Il modello di ottimizzazione è allineato con il modello di ottimizzazione dell infrastruttura e fornisce un framework per

Dettagli

Supporto tecnico software HP

Supporto tecnico software HP Supporto tecnico software HP HP Technology Services - Servizi contrattuali Caratteristiche tecniche Il Supporto tecnico software HP fornisce servizi completi di supporto software da remoto per i prodotti

Dettagli

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, ANALISI, SVILUPPO, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DI SISTEMI INFORMATIVI SU PIATTAFORMA IBM WEBSPHERE BPM (EX LOMBARDI)

Dettagli

Portafoglio Silk: soluzioni leggere per test, sviluppo e gestione

Portafoglio Silk: soluzioni leggere per test, sviluppo e gestione Portafoglio : soluzioni leggere per test, sviluppo e gestione Leggere Includono solo le funzionalità effettivamente necessarie Convenienti Gratuite e con licenze flessibili Potenti Soluzioni software intuitive

Dettagli

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture

SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA. Service Oriented Architecture SOA è solo tecnologia? Consigli utili su come approcciare un progetto SOA Service Oriented Architecture Ormai tutti, nel mondo dell IT, conoscono i principi di SOA e i benefici che si possono ottenere

Dettagli

ProCurve Manager Plus 2.2

ProCurve Manager Plus 2.2 ProCurve Manager Plus 2.2 ProCurve Manager Plus 2.2 è una piattaforma di gestione di rete basata su Windows sicura ed avanzata che consente agli amministratori di rete di configurare, aggiornare, monitorare

Dettagli

Introdurre i dati di produzione nel testing prestazionale

Introdurre i dati di produzione nel testing prestazionale Business white paper Introdurre i dati di produzione nel testing prestazionale Il valore del testing continuativo delle prestazioni applicative Le problematiche più comuni nei test prestazionali Nel corso

Dettagli

IBM Software. Intersettoriale. IBM Blueworks Live. Snellire, documentare ed eseguire facilmente i processi nel cloud

IBM Software. Intersettoriale. IBM Blueworks Live. Snellire, documentare ed eseguire facilmente i processi nel cloud IBM Software Intersettoriale IBM Blueworks Live Snellire, documentare ed eseguire facilmente i processi nel cloud 2 IBM Blueworks Live Punti salienti Documentare - Scoprire, modellare e documentare processi

Dettagli

serena.com IL SUCCESSO DIPENDE DAI PROCESSI Velocizzateli con Serena TeamTrack

serena.com IL SUCCESSO DIPENDE DAI PROCESSI Velocizzateli con Serena TeamTrack serena.com IL SUCCESSO DIPENDE DAI PROCESSI Velocizzateli con Serena TeamTrack SERENA TEAMTRACK Serena TeamTrack è un sistema per la gestione dei processi e dei problemi basato sul Web, sicuro e altamente

Dettagli

PROFILO AZIENDALE 2011

PROFILO AZIENDALE 2011 PROFILO AZIENDALE 2011 NET STUDIO Net Studio è un azienda che ha sede in Toscana ma opera in tutta Italia e in altri paesi Europei per realizzare attività di Consulenza, System Integration, Application

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance CUSTOMER SUCCESS STORY Febbraio 2014 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Service Assurance PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Società: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

CA Clarity PPM. Panoramica. Vantaggi. agility made possible

CA Clarity PPM. Panoramica. Vantaggi. agility made possible SCHEDA PRODOTTO CA Clarity PPM agility made possible CA Clarity Project & Portfolio Management (CA Clarity PPM) supporta l'innovazione con agilità, trasforma il portafoglio con fiducia e sostiene il giusto

Dettagli

Ottimizzare Agile per la. agility made possible. massima innovazione

Ottimizzare Agile per la. agility made possible. massima innovazione Ottimizzare Agile per la agility made possible massima innovazione Agile accelera l'offerta di innovazione Lo scenario aziendale attuale così esigente e in rapida evoluzione ha enormemente amplificato

Dettagli

WebRatio. L altra strada per il BPM. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8

WebRatio. L altra strada per il BPM. Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 WebRatio L altra strada per il BPM Web Models s.r.l. www.webratio.com contact@webratio.com 1 / 8 Il BPM Il BPM (Business Process Management) non è solo una tecnologia, ma più a grandi linee una disciplina

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

I processi esistenti di pubblicazione della documentazione di manutenzione sono obsoleti e non scalabili

I processi esistenti di pubblicazione della documentazione di manutenzione sono obsoleti e non scalabili P T C. c o m Approfondimento Servizio migliore grazie a migliori informazioni di manutenzione Pagina 1 di 5 Fornitura di manutenzione a costi inferiori Le informazioni di manutenzione coerenti e aggiornate,

Dettagli

SCELTA DEL TEST DA ESEGUIRE

SCELTA DEL TEST DA ESEGUIRE SCELTA DEL TEST DA ESEGUIRE Tenete il passo dei cicli di rilascio sempre più veloci. Scoprite l automazione con il tocco umano. ESECUZIONE DI UN TEST 26032015 Test funzionali Con Borland, tutti i membri

Dettagli

Lista delle descrizioni dei Profili

Lista delle descrizioni dei Profili Lista delle descrizioni dei Profili La seguente lista dei Profili Professionali ICT è stata definita dal CEN Workshop on ICT Skills nell'ambito del Comitato Europeo di Standardizzazione. I profili fanno

Dettagli

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business

La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business 2 La guida CRM per eliminare le incertezze: prendete il controllo del vostro business (2 - migliorate la vostra credibilità: i 5 passi per dimostrare l efficacia del Marketing) Pagina 1 di 9 SOMMARIO PREMESSA...

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations

Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations CUSTOMER SUCCESS STORY LUGLIO 2015 Lexmark Favorisce la Trasformazione dell IT con le Soluzioni CA Agile Operations PROFILO DEL CLIENTE Settore: servizi IT Azienda: Lexmark Dipendenti: 12.000 Fatturato:

Dettagli

RELAZIONE E COMUNICAZIONE. Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a:

RELAZIONE E COMUNICAZIONE. Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a: RELAZIONE E COMUNICAZIONE Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a: Microsoft Office System 2007 Windows Vista Microsoft Exchange Server 2007 è ancora più potente ed efficace, grazie

Dettagli

WHITE PAPER CRM Novembre 2003

WHITE PAPER CRM Novembre 2003 WHIT E PAPER Novembre 2003 CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT Parlare di CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT significa parlare di come l Azienda gestisce il suo business. Se vogliamo dare una definizione di

Dettagli

Infor Ming.le Social Business

Infor Ming.le Social Business TM Social Business 1 Nuove modalità per risolvere vecchi problemi Una singola piattaforma per social collaboration e business process management I mezzi che utilizziamo per comunicare non sono perfetti.

Dettagli

Novità di Visual Studio 2008

Novità di Visual Studio 2008 Guida al prodotto Novità di Visual Studio 2008 Introduzione al sistema di sviluppo di Visual Studio Visual Studio Team System 2008 Visual Studio Team System 2008 Team Foundation Server Visual Studio Team

Dettagli

Requisiti sulla qualità del software secondo lo standard ISO/IEC 25010

Requisiti sulla qualità del software secondo lo standard ISO/IEC 25010 1. Premessa. Requisiti sulla qualità del software secondo lo standard ISO/IEC 25010 Domenico Natale AB Medica Versione 1 Riunione delle Commissione UNINFO Informatica Medica Milano, 30 settembre 2013 La

Dettagli

Best practice per il miglioramento di Salute, Sicurezza e Ambiente, dell'affidabilità e della qualità

Best practice per il miglioramento di Salute, Sicurezza e Ambiente, dell'affidabilità e della qualità Best practice per il miglioramento di Salute, Sicurezza e Ambiente, dell'affidabilità e della qualità Integrazione dei processi relativi a salute, sicurezza, ambiente nella gestione del lavoro e degli

Dettagli

LINEA PROJECT MANAGEMENT

LINEA PROJECT MANAGEMENT LINEA PROJECT MANAGEMENT ITIL FOUNDATION V3 46.10.3 3 giorni Il corso, nell ambito della Gestione dei Servizi IT, mira a: 1. Comprendere Struttura e Processi di ITIL V3 - Information Technology Infrastructure

Dettagli

INDICOD-ECR Istituto per le imprese di beni di consumo

INDICOD-ECR Istituto per le imprese di beni di consumo INDICOD-ECR Istituto per le imprese di beni di consumo GLOBAL SCORECARD Uno strumento di autovalutazione, linguaggio e concetti comuni Versione base - Entry Level Introduzione Introduzione La Global Scorecard

Dettagli

Accelerare la transizione verso il cloud

Accelerare la transizione verso il cloud White paper tecnico Accelerare la transizione verso il cloud HP Converged Cloud Architecture Sommario Computing rivoluzionario per l'impresa... 2 Aggiornate la vostra strategia IT per includere i servizi

Dettagli

siete in grado di incrementare l'innovazione in tutto il portfolio prodotti?

siete in grado di incrementare l'innovazione in tutto il portfolio prodotti? SOLUTION BRIEF Soluzioni Project & Portfolio Management per l'innovazione dei prodotti siete in grado di incrementare l'innovazione in tutto il portfolio prodotti? you can Le soluzioni Project & Portfolio

Dettagli

ISO/IEC 27001 Versioni a confronto: 2005 vs 2013

ISO/IEC 27001 Versioni a confronto: 2005 vs 2013 ISO/IEC 27001 Versioni a confronto: 2005 vs 2013 Introduzione Il primo ottobre 2015 la normativa ISO/IEC 27001: 2005 verrà definitivamente sostituita dalla più recente versione del 2013: il periodo di

Dettagli

Caratteristiche del prodotto

Caratteristiche del prodotto Caratteristiche del prodotto Assima Change Management Suite Assima Change Management Suite (ACMS) è la soluzione per guidare l adozione di nuovi processi e sistemi all interno delle aziende. ACMS presenta

Dettagli

Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive

Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive Comitato SGQ Comitato Ambiente Sistemi di Gestione: cosa ci riserva il futuro? Novità Normative e Prospettive Mercoledì, 23 febbraio 2005 - Palazzo FAST (Aula Morandi) Piazzale Morandi, 2 - Milano E' una

Dettagli

Ridurre i rischi. Ridurre i costi. Migliorare i risultati.

Ridurre i rischi. Ridurre i costi. Migliorare i risultati. Ridurre i rischi. Ridurre i costi. Migliorare i risultati. Servizi di approvvigionamento professionale. Essere più informati, fare scelte migliori. Achilles procurement toolkit Supporto per la selezione

Dettagli

TXT e-solutions. Passion for Quality. Marzo 2014

TXT e-solutions. Passion for Quality. Marzo 2014 TXT e-solutions Passion for Quality Marzo 2014 TXT e-solutions S.p.A. Fornitore Internazionale di prodotti e soluzioni software dedicati a Grandi Clienti Un azienda solida, con budget raggiunti e bilanci

Dettagli

SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO. Realizzazione di maggiore valore. con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto

SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO. Realizzazione di maggiore valore. con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto SERVIZI E SUPPORTO PROCESSI E INIZIATIVE SISTEMI DI SVILUPPO PRODOTTO PRODOTTI SOFTWARE SOLUZIONI VERTICALI Realizzazione di maggiore valore con le soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto

Dettagli

Servizio HP Performance Analysis per HP Disk Array

Servizio HP Performance Analysis per HP Disk Array Servizio HP Performance Analysis per HP Disk Array Servizi HP Care Pack Caratteristiche tecniche Il servizio HP Performance Analysis per HP Disk Array fornisce raccolta dati, analisi dettagliata di I/O

Dettagli

PROFILO AZIENDALE NET STUDIO 2015

PROFILO AZIENDALE NET STUDIO 2015 PROFILO AZIENDALE NET STUDIO 2015 NET STUDIO 2015 Net Studio è un azienda che ha sede in Toscana ma opera in tutta Italia e in altri paesi Europei per realizzare attività di Consulenza, System Integration,

Dettagli

Fase di offerta. Realizzazione del progetto

Fase di offerta. Realizzazione del progetto Linee guida per un buon progetto Commissione dell informazione e dei Sistemi di Automazione Civili e Industriali CONTENUTI A) Studio di fattibilità B) Progetto di massima della soluzione C) Definizione

Dettagli

Sotto i riflettori: La Business Intelligence estende il valore di PLM. La maturità del PLM consente di ottenere un nuovo valore dalle analisi

Sotto i riflettori: La Business Intelligence estende il valore di PLM. La maturità del PLM consente di ottenere un nuovo valore dalle analisi Sotto i riflettori: La Business Intelligence estende il valore di PLM La maturità del PLM consente di ottenere un nuovo valore dalle analisi Tech-Clarity, Inc. 2009 Sommario Sommario... 2 Presentazione...

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Una soluzione per la gestione del packaging online

Una soluzione per la gestione del packaging online Una soluzione per la gestione del packaging online WebCenter WebCenter è un efficiente piattaforma web per la gestione del packaging, dei processi aziendali, dei cicli di approvazione e delle risorse digitali.

Dettagli

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business.

Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. ACCREDITED PARTNER 2014 Consulenza, servizi su misura e tecnologia a supporto del business. Gariboldi Alberto Group Srl è una realtà

Dettagli

REQUISITI FUNZIONALI DELLE PROCEDURE ELETTRONICHE PER GLI APPALTI PUBBLICI NELL UE VOLUME I

REQUISITI FUNZIONALI DELLE PROCEDURE ELETTRONICHE PER GLI APPALTI PUBBLICI NELL UE VOLUME I REQUISITI FUNZIONALI DELLE PROCEDURE ELETTRONICHE PER GLI APPALTI PUBBLICI NELL UE VOLUME I GENNAIO 2005 eprocurement pubblico Clausola di esclusione della responsabilità Commissione europea Original document

Dettagli

Servizi HP Image and Application Services

Servizi HP Image and Application Services Scheda tecnica Servizi HP Image and Application HP Configuration HP può gestire l'immagine del vostro PC lasciandovi concentrare sul business Panoramica dei servizi I servizi HP Image and Application sfruttano

Dettagli

CREA VALORE DALLE RELAZIONI CON I TUOI CLIENTI

CREA VALORE DALLE RELAZIONI CON I TUOI CLIENTI Ideale anche per la tua azienda CREA VALORE DALLE RELAZIONI CON I TUOI CLIENTI La soluzione CRM semplice e flessibile MarketForce CRM è una soluzione di Customer Relationship Management (CRM) affidabile,

Dettagli

IBM Intelligent Operations Center for Cloud ottimizza la gestione delle città grazie a un modello Software-as-a-Service

IBM Intelligent Operations Center for Cloud ottimizza la gestione delle città grazie a un modello Software-as-a-Service ZP11-0355, 26 luglio 2011 IBM Intelligent Operations Center for Cloud ottimizza la gestione delle città grazie a un modello Software-as-a-Service Indice 1 Panoramica 3 Descrizione 2 Prerequisiti fondamentali

Dettagli

piattaforma comune miglioramento del processo adeguamento all anno 2000 sistemi legacy obsoleti visibilità dei dati standardizzazione di più sedi

piattaforma comune miglioramento del processo adeguamento all anno 2000 sistemi legacy obsoleti visibilità dei dati standardizzazione di più sedi AO automazioneoggi Facciamo un po d ordine L approccio ai progetti di implementazione di sistemi ERP è spesso poco strutturato e il processo di implementazione risulta essere frequentemente inefficiente

Dettagli

Maggiore efficienza > Conoscenza più approfondita > Valore superiore. Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

Maggiore efficienza > Conoscenza più approfondita > Valore superiore. Pagina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 Dieci motivi per utilizzare Windchill 10 Maggiore efficienza nell intero ciclo di vita del prodotto Conoscenza più approfondita delle prestazioni del prodotto Valore superiore dal sistema PLM NOTA: per

Dettagli

Your business to the next level

Your business to the next level Your business to the next level 1 2 Your business to the next level Soluzioni B2B per le costruzioni e il Real Estate New way of working 3 01 02 03 04 BIM Cloud Multi-Platform SaaS La rivoluzione digitale

Dettagli

LOGISAN S.p.A. Company Profile

LOGISAN S.p.A. Company Profile Company Profile tel.0552373019 - fax tel. 0552374069 - Pag. 1/7 Chi Siamo Nata nel 2004 dall'esigenza di un gruppo di strutture sanitarie Logisan è un azienda che aggrega il potere di acquisto e mette

Dettagli

Gestione Requisiti. Ingegneria dei Requisiti. Requisito. Tipi di Requisiti e Relativi Documenti. La gestione requisiti consiste in

Gestione Requisiti. Ingegneria dei Requisiti. Requisito. Tipi di Requisiti e Relativi Documenti. La gestione requisiti consiste in Ingegneria dei Requisiti Il processo che stabilisce i servizi che il cliente richiede I requisiti sono la descrizione dei servizi del sistema Funzionalità astratte che il sistema deve fornire Le proprietà

Dettagli

ESI International. Project Management & Business Analysis Solutions. www.esi-italy.it

ESI International. Project Management & Business Analysis Solutions. www.esi-italy.it ESI International Project Management & Business Analysis Solutions www.esi-italy.it Chi siamo Leader globali nei servizi di PERFORMANCE IMPROVEMENT in: Project Management Business Analysis Agile Project

Dettagli

Progettazione di siti Web

Progettazione di siti Web Progettazione di siti Web Tipi di siti Siti statici Siti dinamici Software di progetto/gestione Editor visuali Content Management System Portali Siti Internet Un sito Internet è come un qualsiasi altro

Dettagli

Data-sheet: Protezione dei dati OpsCenter Analytics

Data-sheet: Protezione dei dati OpsCenter Analytics Panoramica Di fronte alla proliferazione dei dati, le operazioni di backup e archiviazione stanno diventando sempre più complesse. In questa situazione, per migliorare la produttività è opportuno attenersi

Dettagli

ARIES. Architettura per l implementazione rapida dei sistemi aziendali

ARIES. Architettura per l implementazione rapida dei sistemi aziendali ARIES Architettura per l implementazione rapida dei sistemi aziendali P r e s e n ta z i o n e d e l l a m e t o d o l o g i a a r i e s ARIES è una metodologia che consente di implementare rapidamente

Dettagli

Linee guida per la gestione del rischio nei progetti di sviluppo e manutenzione dei sistemi

Linee guida per la gestione del rischio nei progetti di sviluppo e manutenzione dei sistemi Linee guida per la gestione del rischio nei progetti di sviluppo e manutenzione dei sistemi Quaderno N. 25 Ercole Colonese ercole@colonese.it Roma, 17 dicembre 2007 Argomenti trattati Valutazione del rischio

Dettagli

IS0 50001. Che cosa apporta la ISO 50001? La ISO 14001 già esiste: perché, quindi, optare per la ISO 50001?

IS0 50001. Che cosa apporta la ISO 50001? La ISO 14001 già esiste: perché, quindi, optare per la ISO 50001? IS0 50001 INFORMAZIONI UTILI VOLTE A UNA PREPARAZIONE OTTIMALE PER L OTTENIMENTO DELLA CERTIFICAZIONE Che cosa apporta la ISO 50001? La certificazione di un sistema di gestione dell energia secondo la

Dettagli

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000

Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Norme per l organizzazione - ISO serie 9000 Le norme cosiddette organizzative definiscono le caratteristiche ed i requisiti che sono stati definiti come necessari e qualificanti per le organizzazioni al

Dettagli

PROCESSI IT: Ottimizzazione e riduzione degli sprechi - Approccio Lean IT

PROCESSI IT: Ottimizzazione e riduzione degli sprechi - Approccio Lean IT CDC -Corte dei conti DGSIA Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati SGCUS Servizio per la gestione del Centro Unico dei Servizi PROCESSI IT: Ottimizzazione e riduzione degli sprechi - Approccio

Dettagli

Retail L organizzazione innovativa del tuo punto vendita

Retail L organizzazione innovativa del tuo punto vendita fare Retail L organizzazione innovativa del tuo punto vendita fareretail è una soluzione di by www.fareretail.it fareretail fareretail è la soluzione definitiva per la Gestione dei Clienti e l Organizzazione

Dettagli

Guida ai Sistemi di Gestione della Salute e della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro

Guida ai Sistemi di Gestione della Salute e della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Alberto Alberto ANDREANI ANDREANI Via Mameli, 72 int. 201/C Via Mameli, 72 int. 201/C 61100 PESARO Tel. 0721.403718 61100 PESARO Tel. 0721.403718 e.mail andreani@pesaro.com e.mail andreani@pesaro.com Guida

Dettagli

IL WHITE PAPER DELL EMAIL MARKETING Per l e-commerce

IL WHITE PAPER DELL EMAIL MARKETING Per l e-commerce IL WHITE PAPER DELL EMAIL MARKETING Per l e-commerce Editore Newsletter2Go L email marketing per l e-commerce Nel mondo altamente digitalizzato dei nostri giorni, l email è spesso l unico strumento di

Dettagli

IL PERFORMANCE MANAGEMENT

IL PERFORMANCE MANAGEMENT IT PROFESSIONAL SERVICES UNA SOLUZIONE PER IL PERFORMANCE MANAGEMENT for Enterprise Gestire il portfolio applicativo monitorando qualità, produttività e costi dello sviluppo applicativo Overview ARGOMENTI:

Dettagli

Verifica e Validazione del Simulatore

Verifica e Validazione del Simulatore Verifica e del Simulatore I 4 passi principali del processo simulativo Formulare ed analizzare il problema Sviluppare il Modello del Sistema Raccolta e/o Stima dati per caratterizzare l uso del Modello

Dettagli

Project Portfolio Management e Program Management in ambito ICT: la verifica di fattibilità del Piano.

Project Portfolio Management e Program Management in ambito ICT: la verifica di fattibilità del Piano. Project Portfolio Management e Program Management in ambito ICT: la verifica di fattibilità del Piano. di: Enrico MASTROFINI Ottobre 2004 Nella formulazione iniziale del Piano Ict sono di solito inseriti

Dettagli

Controllo qualità. Controllo qualità della confezione Controllo del contenuto netto

Controllo qualità. Controllo qualità della confezione Controllo del contenuto netto Controllo qualità della confezione Controllo del contenuto netto Miliardi di confezioni di ogni tipo vengono riempite ogni giorno in tutto il mondo. Tutti i prodotti preconfezionati per legge devono riportare

Dettagli

SysAround S.r.l. L'efficacia delle vendite è l elemento centrale per favorire la crescita complessiva dell azienda.

SysAround S.r.l. L'efficacia delle vendite è l elemento centrale per favorire la crescita complessiva dell azienda. Scheda Il CRM per la Gestione delle Vendite Le organizzazioni di vendita sono costantemente alla ricerca delle modalità migliori per aumentare i ricavi aziendali e ridurre i costi operativi. Oggi il personale

Dettagli

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi

Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Soluzioni per la gestione di risorse e servizi A supporto dei vostri obiettivi di business Ottimizzate i processi IT, massimizzate il ROA (return on assets) e migliorate il livello dei servizi Utilizzate

Dettagli

Allegato 2: Prospetto informativo generale

Allegato 2: Prospetto informativo generale Gara a procedura ristretta accelerata per l affidamento, mediante l utilizzo dell Accordo Quadro di cui all art. 59 del D.Lgs. n. 163/2006, di Servizi di Supporto in ambito ICT a InnovaPuglia S.p.A. Allegato

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ

PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ PROJECT MANAGEMENT SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT DI ELEVATA PROFESSIONALITÀ SERVIZI DI PROJECT MANAGEMENT CENTRATE I VOSTRI OBIETTIVI LA MISSIONE In qualità di clienti Rockwell Automation, potete contare

Dettagli

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture

Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture TRASFORMARE LE COMPAGNIE ASSICURATIVE Un approccio in tre passi per l evoluzione di applicazioni e infrastrutture Costruire la compagnia digitale? L approccio DDway alla trasformazione dell IT Un percorso

Dettagli

TECNICHE DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO

TECNICHE DI VALUTAZIONE DEL RISCHIO Per conto di AICQ CN 1 - Autore Giovanni Mattana - Consigliere di Giunta AICQ CN Presidente della Commissione UNI per i Sistemi di Qualità La norma è intesa come un supporto per la Iso 31000 e fornisce

Dettagli

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014)

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) Sommario: 1) Attivazione del prodotto; 2) Configurazione; 3) Contribuente; 4) Gestione operazioni rilevanti ai

Dettagli

2.1 Introduzione ai linguaggi di marcatura

2.1 Introduzione ai linguaggi di marcatura Fondamenti di Informatica Sistemi di Elaborazione delle Informazioni Informatica Applicata 2.1 Introduzione ai linguaggi di marcatura Antonella Poggi Anno Accademico 2012-2013 DIPARTIMENTO DI SCIENZE DOCUMENTARIE

Dettagli

Configuratore di Prodotto Diapason

Configuratore di Prodotto Diapason Configuratore di Prodotto Diapason Indice Scopo di questo documento...1 Perché il nuovo Configuratore di Prodotto...2 Il configuratore di prodotto...3 Architettura e impostazione tecnica...5 Piano dei

Dettagli

Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali

Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali Un potente sistema di monitoraggio delle performance aziendali Scenario di utilizzo Monitorare efficacemente e costantemente le performance aziendali diventa sempre più cruciale per mantenere alti i livelli

Dettagli

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente.

Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. Il tuo business si evolve. Fai evolvere il tuo gestionale. Costruiamo i motori di un pianeta più intelligente. esperienza + innovazione affidabilità Da IBM, una soluzione completamente nuova: ACG Vision4,

Dettagli

Le soluzioni SAP al servizio del processo di acquisto

Le soluzioni SAP al servizio del processo di acquisto Le soluzioni SAP al servizio del processo di acquisto Antonio Costa SAP Italia Agenda 1. Introduzione 2. Panoramica sulla soluzione SAP 3. Perché SAP? SAP Italia 2010 / Pagina 2 Cosa significa questo per

Dettagli

Ottimizzazione dello sviluppo software con Microsoft Visual Studio 2008

Ottimizzazione dello sviluppo software con Microsoft Visual Studio 2008 Ottimizzazione dello sviluppo software con Microsoft Visual Studio 2008 White paper Novembre 2007 Per informazioni aggiornate, visitare l indirizzo www.microsoft.com/italy/vstudio È possibile che a questo

Dettagli

Project Management. Modulo: Introduzione. prof. ing. Guido Guizzi

Project Management. Modulo: Introduzione. prof. ing. Guido Guizzi Project Management Modulo: Introduzione prof. ing. Guido Guizzi Definizione di Project Management Processo unico consistente in un insieme di attività coordinate con scadenze iniziali e finali, intraprese

Dettagli

Progettazione di siti Web

Progettazione di siti Web Progettazione di siti Web Tipi di siti Siti statici Siti dinamici Software di progetto/gestione Editor visuali Content Management System Siti Internet Un sito Internet è come un qualsiasi altro S.I. ma

Dettagli

Ciclo di Vita Evolutivo

Ciclo di Vita Evolutivo Ciclo di Vita Evolutivo Prof.ssa Enrica Gentile a.a. 2011-2012 Modello del ciclo di vita Stabiliti gli obiettivi ed i requisiti Si procede: All analisi del sistema nella sua interezza Alla progettazione

Dettagli

come posso migliorare le prestazioni degli SLA al cliente riducendo i costi?

come posso migliorare le prestazioni degli SLA al cliente riducendo i costi? SOLUTION BRIEF CA Business Service Insight for Service Level Management come posso migliorare le prestazioni degli SLA al cliente riducendo i costi? agility made possible Automatizzando la gestione dei

Dettagli

EMC Documentum Soluzioni per il settore assicurativo

EMC Documentum Soluzioni per il settore assicurativo Funzionalità EMC Documentum per il settore assicurativo La famiglia di prodotti EMC Documentum consente alle compagnie assicurative di gestire tutti i tipi di contenuto per l intera organizzazione. Un

Dettagli

Nordea risparmia 3,5 milioni di euro grazie a una migliore gestione del proprio portafoglio applicativo

Nordea risparmia 3,5 milioni di euro grazie a una migliore gestione del proprio portafoglio applicativo CUSTOMER SUCCESS STORY Nordea risparmia 3,5 milioni di euro grazie a una migliore gestione del proprio portafoglio applicativo CUSTOMER PROFILE Settore: servizi finanziari Azienda: Nordea Bank Dipendenti:

Dettagli

Classificazione Nuovo Esame PMP

Classificazione Nuovo Esame PMP Notizie sul nuovo esame PMP a partire dal Agosto 0 Classificazione Nuovo Esame PMP Questo è il link al documento del PMI: Crosswalk Between Current and New PMP Classifications del PMI Di seguito trovi

Dettagli

Business WFM: dalla gestione per funzioni, alla gestione per processi. Metodo Day Bologna 14.11.2013

Business WFM: dalla gestione per funzioni, alla gestione per processi. Metodo Day Bologna 14.11.2013 : dalla gestione per funzioni, alla gestione per processi Metodo Day Bologna 14.11.2013 Il ruolodel BPM Da un recente report 1 dell IBM si possono estrarre alcuni elementi chiave che rappresentano l orientamento

Dettagli

ARIES. Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES

ARIES. Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES ARIES Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES ARIES è una metodologia per implementare rapidamente sistemi informativi aziendali complessi,

Dettagli

Confronto tra Microsoft Office Project Standard 2007 e le versioni precedenti

Confronto tra Microsoft Office Project Standard 2007 e le versioni precedenti Confronto tra Microsoft Office e le versioni precedenti Office consente di pianificare, gestire e comunicare le informazioni sui progetti in modo più rapido ed efficace. Nella tabella riportata di seguito

Dettagli

excellent Sicurezza Sicurezza cantieri D.Lgs. 81/2008 e smi: PSC, POS DUVRI da professionisti

excellent Sicurezza Sicurezza cantieri D.Lgs. 81/2008 e smi: PSC, POS DUVRI da professionisti excellent Sicurezza Sicurezza cantieri D.Lgs. 81/2008 e smi: PSC, POS DUVRI da professionisti excellent Sicurezza nasce dall esigenza dei professionisti dell edilizia di utilizzare Excel e Word per fare

Dettagli

COMETA QUALITA. Presentazione

COMETA QUALITA. Presentazione COMETA QUALITA Presentazione Il software attraverso una moderna e quanto semplicissima interfaccia utente permette di gestire tutti gli aspetti legati al sistema di gestione per la qualità secondo la normativa

Dettagli

Sistemi Informativi DERIVAZIONE DEI REQUISITI FUNZIONALI. Obiettivi Specifica dei Requisiti Assembly Lines Esercizi

Sistemi Informativi DERIVAZIONE DEI REQUISITI FUNZIONALI. Obiettivi Specifica dei Requisiti Assembly Lines Esercizi Sistemi Informativi DERIVAZIONE DEI REQUISITI FUNZIONALI Obiettivi Specifica dei Requisiti Assembly Lines Esercizi Obiettivi Nelle lezioni precedenti abbiamo descritto come modellare i requisiti funzionali

Dettagli

Table of Contents. Il Workforce Management e i Processi Aziendali 3 Le Applicazioni in-house 4 Come Assicurare il Successo Dell Iniziativa 4

Table of Contents. Il Workforce Management e i Processi Aziendali 3 Le Applicazioni in-house 4 Come Assicurare il Successo Dell Iniziativa 4 White Paper Come affrontare un progetto di Workforce Management, dai Processi Aziendali al Ritorno Dell Investimento L adozione di un sistema integrato di workforce management nel contact center passa

Dettagli

SimplERP in sintesi. Open Source SimplERP è un progetto Open Source. Il software è pubblicato sotto licenza AGPL ed AGPL + Uso Privato.

SimplERP in sintesi. Open Source SimplERP è un progetto Open Source. Il software è pubblicato sotto licenza AGPL ed AGPL + Uso Privato. SimplERP in sintesi SimplERP è una suite completa di applicazioni aziendali dedicate alla gestione delle vendite, dei clienti, dei progetti, del magazzino, della produzione, della contabilità e delle risorse

Dettagli

Professional Services per contact center Mitel

Professional Services per contact center Mitel Professional Services per contact center Mitel Una struttura rigorosa per un offerta flessibile Rilevamento Controllo dello stato Requisiti della soluzione Architettura Roadmap strategica Ottimizzazione

Dettagli

Vi auguriamo un esperienza proficua e positiva con Oracle Siebel CRM On Demand!

Vi auguriamo un esperienza proficua e positiva con Oracle Siebel CRM On Demand! Introduzione Qui di seguito vengono esposte le risposte alle domande più frequenti relative a Oracle Siebel CRM On Demand. Inoltre, il Solutions Launchpad che contiene il link a questo documento offre

Dettagli

Misurare il successo Guida alla valutazione dei service desk per le medie imprese:

Misurare il successo Guida alla valutazione dei service desk per le medie imprese: WHITE PAPER SULLE BEST PRACTICE Misurare il successo Guida alla valutazione dei service desk per le medie imprese: Come scegliere la soluzione ottimale per il service desk e migliorare il ROI Sommario

Dettagli