Vecchi e nuovi personaggi della famiglia degli Apioni nei documenti papiracei Giuseppina Azzarello

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Vecchi e nuovi personaggi della famiglia degli Apioni nei documenti papiracei Giuseppina Azzarello"

Transcript

1 Proceedings of the Twenty-Fifth International Congress of Papyrology, Ann Arbor 2007 American Studies in Papyrology (Ann Arbor 2010) Vecchi e nuovi personaggi della famiglia degli Apioni nei documenti papiracei È esperienza comune a tutti i papirologi che la lettura e la rilettura dei testi riservi talora sorprese imprevedibili. Ciò si verifica in modo particolarmente eclatante nel campo delle ricerche prosopografiche, dove la lettura di un nome proprio all'interno di un testo può condurre persino a sconvolgere teorie consolidate da parecchi anni. Gli esempi in questo senso sarebbero numerosi. Ai fini di questo contributo, mi limiterò perciò solo a menzionare il caso dell'ipotesi formulata da Nikolaos Gonis in un recente volume della ZPE 1 a proposito del primo rappresentante della famosa famiglia ossirinchita degli Apioni a portare questo nome, cioè Fl. Apion I. Prendendo spunto dall'edizione di P.Bingen 135, nel quale compare un Apion, proprietario terriero in Herakleopolites (rr. 1, 5, 6, 10, 12), Gonis suggerisce che si tratti appunto di Apion I e che questi fosse originario di tale regione e non dell'oxyrhynchites. Apion I sarebbe inoltre figlio di un proprietario terriero di nome Fl. Flavianos, e non di Fl. Strategios I, come la ben nota consuetudine di alternanza onomastica all'interno del casato apionico aveva sempre indotto a pensare. La ben motivata ipotesi di Gonis si basa in particolare sulla pressochè inesistente attestazione della presenza di Fl. Apion I nell'oxyrhynchites, cui fa riscontro invece la menzione in alcuni papiri di sue proprietà terriere ( / ) nell'herakleopolites. In generale la documentazione relativa al personaggio è scarna e singolare nella sua distribuzione: egli viene menzionato poche volte nei papiri, la maggior parte delle quali come "padre di Fl. Strategios II," mentre un ruolo da protagonista gli riservano fonti letterarie storico-cronachistiche. Tuttavia le notizie tradite dagli autori bizantini si rispecchiano solo debolmente nelle fonti papiracee, e un collegamento tra di esse è per lo più solo indirettamente deducibile. 2 All'arricchimento del dossier di Fl. Apion I e al possibile chiarimento del suo rapporto con l'oxyrhynchites nonché all'individuazione di un dato comune a fonti letterarie e papirologiche, intendo ora contribuire con la presentazione di un papiro inedito della Washington University e la reinterpretazione di due papiri già pubblicati, ma non ancora messi in relazione con la famiglia degli Apioni. Lo studio del papiro Washington University rientra in un progetto di pubblicazione avviato da Todd M. Hickey, che ringrazio per avermi voluto coinvolgere in esso affidandomi, tra gli altri, il testo che qui verrà presentato in forma preliminare. 1 N. Gonis, "P.Bingen 135 and Flavius Apion I," ZPE 146 (2004) Nell'attribuzione delle fonti al personaggio seguo l'impostazione di J. Gascou, "Les grands domaines, la cité et l'état en Égypte byzantine," T&MByz 9 (1985) 61 75, accolta normalmente dai papirologi, e non quella di J.R. Martindale, PLRE II che le assegna a più di un personaggio. Quest'ultima interpretazione è stata ripresa recentemente da P. Sarris, Economy and Society in the Age of Justinian (Oxford 2006) 17 18, con n. 41 e da id., "Aristocrats and Aliens in early Byzantine Constantinople," in E.M. Jeffreys (cur.), Byzantine Style, Religion and Civilization (Oxford 2006) ; cfr., a tal proposito, Gonis, P.Oxy. LXVII 4615, comm. a r. 4 (p. 237).

2 34 Anzitutto mi sembra utile ripercorrere brevemente la documentazione relativa a Fl. Apion I nei suoi punti salienti. 3 Procederò in ordine di tempo, cioè in base alla data (certa o stimata) di redazione dei papiri e in base alla cronologia delle notizie riportate nelle fonti letterarie. Iniziamo con un testo problematico, P.Oxy. XVI 1886, una petizione indirizzata a Fl. Apion, defensor civitatis di Oxyrhynchos (r. 1). Dal momento che l'epiteto onorifico a lui riservato, μ (eloquentissimus o disertissimus o facundissimus), 4 è meno elevato rispetto a quelli riportati negli altri papiri, l'identificazione di Fl. Apion I con il defensor non è considerata del tutto priva di dubbi. Se si pensasse tuttavia che il testo fosse precedente al resto della documentazione, si potrebbe così spiegare l'assenza dei titoli di rango senatoriale, 5 anche se come ha osservato Gascou, essa potrebbe essere imputata alla semplice funzione di defensor civitatis che Apion svolgeva in quel momento. 6 Il papiro, la cui formula di datazione è quasi del tutto perduta (ma cfr. più avanti e n. 35) sarebbe l'unico testimone di una presenza attiva di Fl. Apion I nell'oxyrhynchites. L'attestazione successiva è il già menzionato P.Bingen 135, proveniente dall'herakleopolites. Il testo, datato ad una VI indizione, è stato attribuito da Gonis al 19 marzo 468 oppure al 483. Una datazione posteriore non sarebbe infatti possibile, dal momento che Apion viene qui definito spectabilis, mentre già meno di dieci anni dopo, si fregierà dell'appellativo di gloriosissimus. Se l'ekdikos di P.Oxy. XVI 1886 fosse davvero lo stesso Apion, allora il papiro sarebbe precedente al 19 marzo 468 oppure al 483 (cfr. anche più avanti con n. 35). Quanto al contenuto, P.Bingen 135 testimonia il pagamento di canoni effettuato per tramite di un μ 7 di Apion e del clarissimus Flavianos (rr. 1 2, 5, 6 7, 9 10 e 12). Secondo l'ipotesi di Gonis (cfr. sopra, n. 1), i due sarebbero fratelli e avrebbero ereditato dal padre Flavianos proprietà terriere nell'herakleopolites. Fl. Apion avrebbe quindi sposato Fl. Isis, la figlia di Fl. Strategios I, proprietario terriero nell'oxyrhynchites, e dal matrimonio sarebbe nato Fl. Strategios II. Proprio in qualità di padre di quest'ultimo, il nostro Apion compare nei successivi papiri che lo testimoniano. In P.Flor. III 325, un contratto d'affitto di terreno del 20 maggio 489, 8 il destinatario, il claris- 3 Cfr. anche la presentazione del personaggio in Gascou, op.cit (sopra, n. 2) 61 63; R. Mazza, L'archivio degli Apioni (Bari 2001) Cfr. P. Koch, Die byzantinischen Beamtentitel von 400 bis 700 (Diss. Jena 1903) 84 85, 82 e 94; O. Hornickel, Ehrenund Rangprädikate (Diss. Giessen 1930) Di tale assenza si meraviglia appunto Gonis, op.cit. (sopra, n. 1) 176 con n Gascou, op.cit. (sopra, n. 2) 63 con n. 353: lo studioso colloca lo svolgimento della defensio civitatis da parte di Apion, o meglio di un suo delegato, nell'intervallo di tempo compreso tra la prefettura del pretorio (518) e la sua morte (dopo il 524 prima del 532), cfr. più avanti con nn Accade effettivamente che persino uno spectabilis venga contrassegnato con il titolo di, quando funge da, cfr. BGU II (Arsinoiton polis; 25 marzo 618), cfr. Koch, op.cit. (sopra, n. 4) 85 con n. 4. Mi chiedo a questo proposito se il Fl. Serenos, ekdikos di Oxyrhynchos in PSI VII (con BL VII, 236) del 1 genn. 31 marzo 546 (?) (con BL VIII, 401 e F. Reiter, "Datierungen nach dem Postkonsulat des Basilius in Papyrusdokumenten," ZPE 145 [2003] 238 con n. 51), non possa essere identificato con il figlio di Martyrios e nipote di Eulogios attestato ca. quattro anni dopo in qualità di μ μ, cfr. P.Oxy. I (con BL I, 317 e XI, 143) del 26 apr. 550 (con BL VII, 128 e R.S. Bagnall, K.A. Worp, "Chronological Notes on Byzantine Documents. V," BASP 17 [1980] 20 21). 7 Sul significato di questo termine, che originariamente designava un ufficiale coinvolto nella raccolta dell'annona, e, a partire dal IV sec., impiegati al servizio di oikoi privati, cfr. B. McGing, P.Bingen 135, comm. a r Cfr. BL VII, 53.

3 Vecchi e nuovi personaggi della famiglia degli Apioni nei documenti papiracei 35 simus e curialis della città di Oxyrhynchos, Fl. Strategios II, viene chiamato "figlio dell'excellentissimus" e forse "ex consulibus Apion" (rr. 2 3). 9 Il testo presenta ancora due elementi significativi: da una parte Strategios viene definito, "proprietario terriero" ad Oxyrhynchos, dall'altra egli viene rappresentato da Theodoros. Questi due fatti vengono interpretati da Gonis, che ha parzialmente rivisto il testo (cfr. sopra), come indizio della possibilità che le proprietà terriere di Fl. Strategios I, forse alla morte della figlia Fl. Isis, 10 passarono in eredità al nipote Strategios II, senza che il padre di questi, Apion, ne avesse parte. Probabilmente ancora minorenne alla morte della madre, Strategios II sarebbe stato così affiancato nell'amministrazione dell'eredità da una sorta di tutore, Theodoros, e non dal padre, in modo che questi venisse tenuto lontano dal patrimonio del suocero. Sarebbe tuttavia anche possibile che la presenza di Theodoros accanto al giovane Strategios sia dovuta all'assenza del padre dall'egitto. Come ha suggerito Gonis, infatti, l'ascesa politica di Apion potrebbe essere iniziata in concomitanza con la vendita di uffici imperiali da parte dell'imperatore Zeno, 11 il cui regno si colloca tra il 474 e il 491. Si potrebbe allora immaginare che, nell'anno in cui fu scritto il papiro, cioè il 489, Apion si trovasse alla corte di Costantinopoli. I successivi tre papiri provengono invece da Herakleopolis e testimoniano l'esistenza in questa città della casata di Apion. Secondo P.Eirene II 12, del 17 giugno 492, all'oikos di Apion, definito gloriosissimus e excellentissimus (r. 3), toccava lo svolgimento dell'ufficio municipale della logisteia (cfr. rr ). Di questo servizio potrebbe restare traccia in un papiro viennese, CPR V 17 (tardo V sec.), nel caso in cui, come suggerisce l'editore J.R. Rea, l'oikos menzionato nel testo (r. 10) come incaricato della logisteia fosse quello di Apion. In SPP XX 129, del 4 febbraio 497, è contenuta una petizione indirizzata al defensor civitatis di Herakleopolis da parte di un μ dell'usia di Apion, alla cui titolatura viene aggiunto anche ex consulibus (rr. 1 3). 12 È evidente che questi testimoni non contrastano con l'ipotesi espressa prima sulla probabile assenza di Apion dall'egitto negli anni in questione, dal momento che notoriamente i titolari degli oikoi egiziani nel V VI sec. si dedicavano principalmente alla propria carriera politica, abitando a Costantinopoli e dando in gestione le proprietà terriere in Egitto ad un fitto apparato di amministratori locali Cfr. BL VII, 53 e Gonis, P.Oxy. LXVII 4614, comm. a r. 1 e 4615, comm. a rr. 4 5 (p ). 10 Gonis, op.cit. (sopra, n. 1) Questi introdusse il consolato onorario, in vendita per 100 pezzi d'oro, allo scopo di finanziare l'acquedotto di Costantinopoli, cfr. Gonis, op.cit. (sopra, n. 1) 176 con n. 9. Sulla possibilità che Apion acquisisse il suo, proprio in questi anni (la prima testimonianza sicura è tuttavia SPP XX [con BL VIII, 468] del 4 febbr. 497 [cfr. più avanti nel testo]; in P.Flor. III il titolo è solo integrato, cfr. BL VII, 53), cfr. in particolare il già menzionato Gonis, P.Oxy. LXVII 4615, comm. a rr. 4 5 contra PLRE II Cfr. BL VIII, Un chiaro esempio di ciò è costituito da P.Oxy. LXIII 4397 (17 marzo 545), una lunga lettera indirizzata dal monastero di Abbas Hierax a Fl. Apion II per tramite del consueto oiketes Menas: in essa si menziona il fatto che Apion viveva a Costantinopoli con la madre Leontia, moglie del defunto Strategios II (rr ; ; ).

4 36 Sempre nel 497 Apion è menzionato, stavolta in qualità di padre di Strategios, in P.Oxy. XVI 1982, una ricevuta per un pezzo di ricambio di una macchina per l'irrigazione, datata al 1 ottobre. 14 La sua titolatura comprende per la prima volta l'epiteto di famosissimus ( μ, cfr. r. 5) che sembra rimpiazzare quello di gloriosissimus, forse una peculiarità dell'oxyrhynchites rispetto all'herakleopolites, come suggerisce Gonis. 15 Fl. Strategios, divenuto magnificentissimus e gloriosissimus comes devotissimorum domesticorum (cfr. rr. 3 4), agisce qui senza il tutore Theodoros: egli è quindi ormai entrato nella maggiore età. Da fonti letterarie 16 apprendiamo come, in occasione della campagna di guerra contro i Persiani, l'imperatore Anastasius nominò Apion amministratore finanziario dell'esercito e praefectus praetorio Orientis vacans. 17 Di questa praefectura ad hoc resta traccia in un papiro di Oxyrhynchos, un contratto d'affitto di terreno del 3 settembre 505 (P.Oxy. LXVII 4615), indirizzato a Fl. Strategios II, definito figlio di Apion "famosissimus ed excellentissimus ex consulibus e," appunto, "e praefectis" (rr. 3 5). Questo è anche il papiro più tardo finora conosciuto che menzioni Apion. Le fonti letterarie continuano invece a informarci delle sue azioni successive. Secondo Theophanes 18 Apion avrebbe abbandonato la spedizione persiana a causa di dissensi con il collega Areobindos 19 e per volere dell'imperatore, tornando a Costantinopoli nel 505; secondo Ioannes Stylites 20 invece si sarebbe recato ad Alessandria nel maggio 504 per procurare rifornimenti per l'esercito. Alcuni autori riportano poi come l'imperatore Anastasius, adirato per il fallimento della spedizione persiana, rivolse nel 510 la sua ira contro Apion ed altri personaggi, ordinandone l'esilio e la confisca dei beni. 21 Secondo Gascou 22 la disgrazia di Apion fu piuttosto dovuta all'inasprimento dei conflitti dottrinali tra monofisiti e ortodossi. 23 Non è chiaro se la confisca dei beni coinvolgesse davvero anche Apion: di certo, nessun papiro finora noto è indirizzato all'oikos di Apion o di Strategios tra il 510 e il 518 e persino fino al 28 ottobre 523 (P.Oxy. XVI 1984, cfr. per la data da ultimo Gonis, P.Oxy. LXVII 4616, comm. a rr. 2 3). 14 Cfr. P.J. Sijpesteijn, "Some Remarks on Roman Dates in Greek Papyri," ZPE 33 (1979) P.Oxy. LXVII 4615, comm. a rr. 4 5, in particolare p Cfr. Gascou, op.cit. (sopra, n. 2) 62 con n Cfr. Gonis, P.Oxy. LXVII 4615, comm. a r (p. 237) con bibliografia. 18 Cfr. Gascou, op.cit. (sopra, n. 2) 62 con n I due sembrano invece in buoni rapporti nell'anno precedente, quando Areobindos, deluso dall'invidia degli altri due comandanti Patrikios e Hypatios, esprime l'intenzione di tornare a Costantinopoli e viene trattenuto proprio da Apion, cfr. Theophanes, AM Cfr. Gascou, op.cit. (sopra, n. 2) 62 con n Cfr. Gascou, op.cit. (sopra, n. 2) 62 con n Cfr. n. precedente. 23 Apion potrebbe essere rimasto coinvolto nell'accusa mossa a Severus, futuro vescovo di Antiochia, di essere un seguace di Eutyches: per difendersi, egli scrisse infatti un'opera che dedicò ai patrizi Apion e Paulos, cfr. Mazza, op.cit. (sopra, n. 3) 56 con n. 44. Gascou, op.cit. (sopra, n. 2) 62, n. 347 vede nella dedica piuttosto un indizio del fatto che Apion godesse di grande credito presso la corte di Anastasios.

5 Vecchi e nuovi personaggi della famiglia degli Apioni nei documenti papiracei 37 Da Theodoros Anagnostes 24 apprendiamo come nella disgrazia di Apion fu coinvolto anche il figlio di questi, Herakleidas. 25 I due sarebbero stati costretti a prendere gli ordini religiosi e, mentre Herakleidas ricevette il sacramento di buona grazia, Apion si ribellò bestemmiando, dal momento che, dice Theodoros, egli era un pederasta ed un blasfemo. Tornato dall'esilio, Apion ricoprì la carica di praefectus praetorio nel per volere del nuovo imperatore Iustinus I. Sulla data della sua morte siamo indirettamente informati da un'epistola di Innocentius di Maronaea relativa ad un colloquio tra monofisiti e ortodossi organizzato da Iustinianus nel 532. In essa si riporta che il defunto Apion si sarebbe convertito all'ortodossia perchè persuaso dai piissimi atque fidelissimi nostri imperatores. Se, come sostiene Gascou, questi fossero da identificare con Iustinianus e Theodora, la morte di Apion si collocherebbe tra il matrimonio dei due sovrani (avvenuto nel 524) e la data del colloquio (532). 27 Dopo aver tracciato così brevemente la cronologia delle testimonianze relative a Fl. Apion I, passerò ora a presentare i nuovi papiri inserendoli nel quadro appena descritto. Si ricorderà come l'unica possibile attestazione di una presenza attiva ad Oxyrhynchos da parte di Fl. Apion I riguardi la sua attività di defensor civitatis testimoniata da un papiro di Oxyrhynchos (P.Oxy. XVI 1886) di data incerta (cfr. sopra). Un testo inedito della collezione Washington potrebbe ora fornire nuova testimonianza del defensor Apion. Si tratta di P.Wash.Univ. inv. 26, uno scritto, forse una petizione, indirizzato a Fl. Apion (r. 1: ( ) [ ] ), al quale è rivolto l'epiteto di, che appare abbreviato e con il secondo omicron al posto di ( ( )). Il titolo che si trova alla fine del rigo è invece danneggiato. L'aggettivo, tipico dei defensores civitatis, suggerisce che si tratti, come in P.Oxy. XVI , di. Tuttavia il papiro sembra riportare piuttosto un sigma legato ad un chi ( ) e non le prime due lettere di, come ci si aspetterebbe. La difficoltà può essere però superata. Poiché è noto infatti che spesso i defensores civitatis erano definiti anche, si potrebbe tentare di leggere questa parola anche nelle tracce in questione e integrare la carica di ekdikos, preceduto o meno da, nella lacuna successiva. Se così fosse, il papiro sarebbe il primo testimone di in riferimento ad Apion: questo titolo, quasi un grado accademico, come lo definisce felicemente B. Palme, sembrerebbe far pensare che egli avesse conseguito un'educazione retorico/giuridica che lo preparava allo svolgimento di cariche statali e municipali. 28 Ma forse è dovuto solo al legame con la funzione di, del quale potrebbe essere diventato quasi un epiteto Hist. Eccl. 137 e A questo personaggio Sarris, op.cit. (sopra, n. 2) 420, attribuisce la paternità di Apion vir spectabilis e advocatus fisci menzionato in una costituzione imperiale del 539, cfr. PLRE III, APION Cfr. Gascou, op.cit (sopra, n. 2) 63 con n. 350 e Mazza, op.cit. (sopra, n. 3) 56 con n Cfr. Gascou, op.cit (sopra, n. 2) 63 con n Un'altra possibilità, meno probabile, è che gli imperatores debbano identificarsi con Iustinus e Iustinianus, cfr. PLRE II, s.v. Apion 2, p Cfr. Palme, CPR XXIV 4 (Hermopolites; I metà del V sec.), comm. a r. 4 con bibliografia; si cfr. inoltre le testimonianze recentemente pubblicate CPR XXV 3.2 (Hermopolites (?); IV sec.) e BGU XIX (Hermupolis; 9 marzo 523) con i rispettivi commenti. Sullo svolgimento di cariche municipali da parte di scholastikoi cfr. A. Claus, (Diss. Colonia 1965) ; sul ruolo degli scholastikoi, consiglieri e segretari nella chiesa, cfr. T.M. Hickey, "A Fragment of a Letter from a Bishop to a Scholastikos," ZPE 110 (1996) , in particolare Che uno scholastikos potesse

6 38 Il testo, privo di data, non contribuisce purtroppo a chiarire se il defensor in questione possa essere identificato con Fl. Apion I. Si ricorderà che ad una tale identificazione sembra opporsi il fatto che Apion è attestato finora solo come proprietario terriero nell'herakleopolites. E ciò tanto più se si accetta l'ipotesi di Gonis, secondo cui Apion sarebbe originario di questa regione e non dell'oxyrhynchites. L'ekdikia era infatti un munus che spettava ai notabili di una comunità e veniva da essi espletato a turno. Lo rivela una legge del 535 (Nov. 15) che usa a questo proposito l'espressione. 30 Di un simile ciclo relativo allo svolgimento di una carica municipale, e precisamente la riparia, abbiamo un esempio nel P.Oxy. XVI 2039, risalente forse al 562/3: in esso viene rendicontato il servizio espletato dai notabili ossirinchiti nel corso di ca. 100 anni. 31 Si può comunque tentare di trovare una spiegazione. È possibile per esempio che Apion fungesse da ekdikos in quanto membro della famiglia di un proprietario terriero del luogo, Fl. Strategios I, per averne sposato la figlia. In altre parole, Apion svolgerebbe il servizio di defensor civitatis per conto dell' del suocero o per conto della moglie, che ha ereditato le proprietà del padre. Theodosios II nel 442 stabilisce p.es. come gli illustres potessero esimersi dallo svolgimento diretto delle cariche municipali, nominando un sostituto. Il nominator rimaneva tuttavia responsabile dell'espletamento del servizio. 32 Nel caso della riparia, ciò è testimoniato da P.Oxy. VI 904 (II metà del V sec., cfr. D. Feissel e J. Gascou, La pétition à Byzance [Parigi 2004] 175): dal testo (cfr. in particolare rr. 3 5) si deduce infatti che la persona cui spettava il munus poteva incaricare un sostituto di espletare il servizio in sua vece, mettendogli però a disposizione i mezzi necessari per farlo. Ci si può quindi ben immaginare come un oikos coinvolto regolarmente nei munera municipali non impiegasse nello svolgimento diretto del servizio sempre il proprio capofamiglia, ma anche altri suoi membri e persone legate al casato. Una testimonianza in tal senso, relativa proprio all'ekdikia, viene da un papiro già pubblicato, ma non ancora messo in relazione con l'oikos degli Apioni. Si tratta di P.Oxy. XVI 1885 del 29 novembre 509, una petizione indirizzata ad un defensor civitatis, il cui nome è perduto in lacuna (r. 1). Il papiro sarebbe stato ritrovato insieme ad altri due testi che riguardano un ekdikos di nome Flavios Hermias, uno dei quali (P.Oxy. XVI 1883, cfr. al r. 1) datato al 21 dicembre 504. Di conseguenza gli editori suggeriscono che anche il defensor di P.Oxy. XVI 1885 possa essere Fl. Hermias (cfr. ibid., comm. a rr. 1 3). A questo piccolo dossier si potrebbe aggiungere anche P.Oxy. XVI 1884, una petizione mutila della parte iniziale, ma indirizzata senza dubbio ad un, come si evince dal vocativo appartenere all'aristocrazia terriera dimostra p.es. P.Bingen 129 (Oxyrhynchos; 10 [?] luglio 501), dove uno di essi viene definito (rr. 1 6) e dà in affitto una casa ad un singularios dell'ufficio del praeses. 29 Similmente accade per gli aggettivi e μ, che accompagnano costantemente la carica di defensor, dal momento che essa era inizialmente legata agli ambienti retorico-giudiziari, cfr. Gascou, op.cit (sopra, n. 2) 63 con n Cfr. A. Laniado, Recherches sur les notables municipaux dans l'empire protobyzantin (Parigi 2002) 223 con n. 205 e Cfr. G. Azzarello, "P.Oxy. XVI 2039 e la nascita della domus gloriosa degli Apioni," ZPE 155 (2006) , in particolare Cfr. Laniado, op.cit. (sopra, n. 30) 222 con n. 198.

7 Vecchi e nuovi personaggi della famiglia degli Apioni nei documenti papiracei 39 al r. 14. Il papiro è datato infatti al 27 ottobre 504, quindi allo stesso anno in cui Fl. Hermias svolgeva la funzione di defensor secondo P.Oxy. XVI Torniamo ora a P.Oxy. XVI Sebbene il documento sia rivolto ad una persona, il mittente dichiara nella consueta formula finale, "di avere presentato la petizione all' " (r. 18: ( ) [ ] ). Se si trattasse, come è molto probabile, della domus gloriosa degli Apioni, allora il defensor in questione svolgerebbe il munus per conto di questa casata. Si osservi poi come, a giudicare da P.Oxy. XVI 2039, posto che la datazione del papiro al 562/3 sia esatta, l'oikos degli Apioni non era impegnato nello svolgimento della riparia né nel 504/505 (cfr. P.Oxy. XVI 1883) né nel 509/510 (cfr. P.Oxy. XVI 1885): un suo coinvolgimento nella ekdikia in questi anni sarebbe quindi ben immaginabile. 33 Posto dunque che l'oikos degli Apioni prendesse parte, come sembra, allo svolgimento della defensio civitatis così come della riparia, anche per tramite di terzi, appare plausibile che Fl. Apion I, persino in qualità di genero di Fl. Strategios I, svolgesse il servizio di ekdikos, testimoniato da P.Oxy. XVI 1886, per conto dell'. Sulla base di questo presupposto, si può tentare un riesame della lacunosa formula di datazione, con l'aiuto della foto digitale: 34 l'analisi delle tracce rivela come essa potrebbe essere compatibile con il Se così fosse, se ne dedurrebbero alcune precisazioni in merito alla datazione di 33 Cfr. Azzarello, op.cit. (sopra, n. 31) ; inoltre più avanti, n Cfr. l'immagine ad alta risoluzione, disponibile in rete all'indirizzo: <http:// /gsdl/collect/poxy/index/assoc/hash019d/61b8eec4.dir/poxy.v0016.n1886.a.01.hires.jpg>. 35 La datazione consiste in un post-consolato, ma, a parte la formula introduttiva μ, restano solo tracce del nome del (primo?) console preceduto dal gentilizio. Gli editori trascrivono questa porzione di testo come [( ) ] [ ] [ e sottolineano che una lettura ] [ ] [ non sembra loro possibile, in quanto non si vede traccia della verticale del iniziale, come invece ci si aspetterebbe. Sarebbe tuttavia possibile pensare che il in questione non si sviluppasse in alto (ciò accade p.es. al r. 16 in [ ] [ ] ) e per questo motivo sia andato perduto al di sotto della linea di frattura. In tal caso, tuttavia, il testo daterebbe al 505, anno in cui Apion era coinvolto nella guerra persiana e quindi non sembrerebbe probabile che assumesse l'ekdikia ad Oxyrhynchos. (A ben guardare, tuttavia, la cronaca di Ioannes Stylites lo dice ad Alessandria nel 504: che fosse tornato poi ad Oxyrhynchos e avesse assunto il munus? In tal caso si dovrebbe pensare che lo svolgesse per l'anno 504/505 piuttosto che per il 505/506, dal momento che in P.Oxy. LXVII 4615 del 3 sett. 505, Apion I viene menzionato con titoli di ben più alto grado [rr. 4 5, cfr. sopra]. Inoltre, poiché il figlio Strategios II è già almeno dal 1 ott. 497 cfr. sopra con n. 14 proprietario a tutti gli effetti delle terre di Oxyrhynchos, si dovrebbe pensare che il padre svolgesse il munus per conto di questi. Ma questa ricostruzione è inverosimile.). Un'altra possibilità è di interpretare la lineetta verticale di andamento lievemente obliquo verso sinistra, che sporge al di sopra della lacuna e che gli editori hanno letto come ma che per questa lettera sembra troppo inclinata (mentre è di solito dritto, cfr. p.es. più indietro sullo stesso rigo, o inclinato nella direzione opposta a quella della nostra traccia, cfr. al rigo precedente in ) piuttosto come la parte finale di una lettera del rigo superiore: quest'ultima, prolungata verso il basso, finirebbe cioè incurvandosi verso sinistra e ripiegandosi verso l'alto. Un simile ductus (ma molto più inclinato verso sinistra nella parte finale) presenta p.es. lo iota in : se si osserva infatti il del rigo sottostante, si vede come il tratto obliquo che sporge a sinistra non appartenga alla lettera, ma sia la parte finale della verticale dello iota di al rigo precedente. Dal momento che nella lacuna alla fine di questo rigo ci si aspetta la forma verbale, si potrebbe pensare che la traccia lievemente obliqua al di sopra dell'ultimo rigo del testo appartenga allo di questa parola, la cui curva, proprio come in, giungerebbe fino a oltre due lettere più indietro: il tratto finale dello iota prolungato di si trova infatti in linea con l'omicron del precedente. Se così fosse, l'unica lettera del nome del console ad essere sopravvisuta sarebbe l', di cui si vede la parte estrema del tratto superiore. In tal modo, una data possibile sarebbe il 472, cioè dopo il consolato dell'imperatore Leo I per la IV volta e di Probinianos: il fatto che mancherebbe l'apposizione μ prima del nome del sovrano (cfr. p.es. le formule relative ai primi tre consolati riportate in

8 40 altri due testi del dossier: P.Bingen 135, che testimonia forse Apion ad uno stadio posteriore della sua carriera, dovrebbe cioè datarsi al 19 marzo 483 (cfr. sopra), e P.Wash.Univ. inv. 26 sarebbe precedente a questa data. Inoltre, dal momento che Apion agirebbe come ekdikos in qualità di genero di Strategios, egli doveva essere sposato a Fl. Isis già nel 472. Da quest'ultima ipotesi conseguono alcune riflessioni sul piano della cronologia interna relativa ai membri della famiglia. Si ricorderà infatti che, secondo P.Flor. III 325 (cfr. sopra), Fl. Strategios II, presunto figlio di Apion e Isis, era probabilmente ancora un minore il 20 maggio 489, dal momento che, forse a causa dell'assenza del padre, aveva bisogno di un tutore. Egli doveva quindi essere nato non prima nel 476: come ha sottolineato Palme, 36 infatti, le norme del diritto romano di periodo classico, mantenute anche nel diritto giustinianeo, prevedevano che i maschi potessero agire senza tutore sin dall'età di 14 anni. È dunque possibile, che Strategios non fosse il primo figlio della coppia. Ed effettivamente si ricorderà come, secondo la testimonianza di Theodoros Anagnostes, Apion avesse anche un altro figlio, Herakleidas, con il quale aveva condiviso l'esilio e l'ordinazione. E proprio il fatto che questi seguì il padre almeno nell'ultima fase delle sue vicende politiche prima dell'esilio, sembrerebbe confermare che egli fosse maggiore di età rispetto al fratello Fl. Strategios II, che invece rimase in Egitto. Veniamo dunque all'ultimo testo analizzato in questo contributo. Si tratta di un papiro viennese, CPR VI 79, datato su base paleografica al V sec. e proveniente da Nilupolis in Herakleopolites. Il testo è un contratto d'affitto anomalo, in quanto l'inquilino è anche proprietario dell'immobile, ma lo ha precedentemente ipotecato a favore di un di Herakleopolis, che ora appunto glielo dà in affitto (cfr. in particolare rr. 1 7 con BL IX, 67). Ebbene, il in questione si chiama Septimios Herakleides, figlio di Apion (rr. 1 2). È quindi un'irresistibile tentazione quella di identificarlo con il figlio del nostro Fl. Apion I, quello testimoniato finora dal solo Theodoros Anagnostes! A favore di questa ipotesi, oltre all'identità onomastica del figlio e del padre (Herakleidas ed Herakleides sono infatti varianti ortografiche dello stesso nome), 37 si noti come il titolo di di Herakleopolis è riferito all'altro figlio di Apion, Fl. Strategios II, forse già nel 528 (P.Oxy. LXX ), sicuramente il 23 settembre 530 (P.Oxy. LXX ) e fino almeno al 28 luglio 535 (P.Oxy. XVI ). Il fatto che Herakleides porti il gentilizio Septimios, mentre il padre normalmente quello di Flavios, non costituisce difficoltà alla proposta d'interpretazione, dal momento che Septimios potrebbe essere il gentilizio originario della famiglia, mentre Flavios denoterebbe lo status raggiunto da Apion durante la sua carriera pubblica. Come CSBE 2, ) non farebbe difficoltà, dal momento che ciò si verifica in tutti gli altri testimoni papiracei che riportano tale datazione, cfr. CSBE 2, 199. Se l'ipotesi fosse corretta, il passo sarebbe dunque da trascrivere: [( ) ] [. Sulla base della tabella che si ricava da P.Oxy. XVI 2039 (cfr. sopra con nn. 31 e 33), alla domus gloriosa non toccava in questo anno l'espletamento della riparia un fatto con il quale ben si accorda il suo possibile coinvolgimento nello svolgimento della ekdikia. 36 B. Palme, "Strategius Paneuphemos und die Apionen," ZRG 115 (1998) 306, n Il papiro presenta il nome nella forma, mentre in Theodoros Anagnostes è tradito (ed. Hansen). Il primo con la sua variante più prossima è frequente nei papiri; il secondo con la sua variante vi si trova invece solo sporadicamente, cfr. P.Med. 21 b.1 (Lykopolis; II sec. a.c. con BL VIII, 206) e P.Fay (Euhemereia; 13 sett. 95 o 10 maggio 96).

9 Vecchi e nuovi personaggi della famiglia degli Apioni nei documenti papiracei 41 ha infatti dimostrato J.G. Keenan, 38 i gentilizi Flavios ed Aurelios nel V sec. non contrassegnano più l'appartenenza ad una famiglia, ma indicano uno status sociale. Accade così che una stessa persona possa portare due gentilizi allo stesso tempo, o persino differenti gentilizi in contesti diversi: 39 è il caso di Flavios Septimios Paulos, riparios ad Oxyrhynchos nel 392/393 e noto anche come Septimios Paulos, 40 ed anche quello recentemente esaminato da Palme, 41 del riparios di Aphrodites Kome, attestato a partire dal 5 14 luglio 521 e fino al 5 apr. 585 (data in cui è già defunto), chiamato sia Klaudios Apollos che Flavios Apollos. Similmente padre e figli possono essere contraddistinti da nomina gentilia differenti, che riflettono la loro carriera: così sappiamo dai documenti relativi alla famiglia di Eulogios, che questi è Flavios già nel 466 (P.Oxy. LXVIII 4693, 3 del 27 (?) febbr.), ma nel 487 i suoi figli Apfus e Martyrios sono entrambi Aurelii (P.Oxy. XVI 1961, 4 del 14 apr., cfr. BL XI, 156). Tornando a Septimios, questo gentilizio, alla pari di tutti quelli diversi da Aurelios e Flavios, è estremamente raro nel V sec. e contrassegna, come ha dimostrato Keenan 42 e come è stato recentemente ribadito da Gonis, 43 i membri delle élites municipali di antica data, che appartengono alla classe dei curiales. Il nome si rivela relativamente frequente in Herakleopolites, dove nel V sec. contraddistingue ben tre uno dei quali è il nostro Herakleides cioè, secondo la recente analisi di Fabian Reiter in P.Köln XI 460, introd., , membri dell'aristocrazia municipale che detengono considerevoli proprietà terriere. Il gentilizio Septimios potrebbe quindi costituire un segno di identificazione familiare e fornire così un ulteriore argomento all'ipotesi di Gonis, secondo cui Fl. Apion I sarebbe figlio di un proprietario terriero herakleopolita di nome Flavianos. Uno dei o di Herakleopolis a portare il gentilizio Septimios si chiama infatti proprio Flavianos ed a lui è indirizzato un documento datato al 25 giugno 421 (P.Select. 13.1: μ (l. μ ) ( ) ). Sarebbe quindi possibile, come lo stesso Gonis ha considerato, 44 che Septimios Flavianos fosse il padre di Apion e il nonno di Septimios Herakleides J.G. Keenan, "The Names Flavius and Aurelius as Status Designations in Later Roman Egypt," ZPE 11 (1973) e 13 (1974) Per un esempio all'interno persino di uno stesso testo cfr. P.Oxy. LXVII 4602 (28 ott. 26 nov. 361) con comm. a r Cfr. rispettivamente P.Rein. II (27 marzo 25 apr. 393, cfr. BL VII 169 e, recentemente, N. Gonis, "Notes on Miscellaneous Documents III," ZPE 159 [2006] 270) e P.Oxy. VII (18 ott. 392); egli è forse da identificare con il Flavios (?) Paulos, curator civitatis di Oxyrhynchos menzionato in PSI X (2 sett. 381, cfr. BL VII, 239 e, da ultimo, Gonis, "Two new Arsinoite curatores civitatis?," ZPE 137 [2001] 221 con n. 3). In questo senso mi sembra possibile che l'ekdikos Klaudios Hermias menzionato in P.Oxy. XLIV del 14 giugno 331 sia da identificare con Fl. Hermias che svolgerà la carica di logistes per l'anno successivo, cfr. PSI VII e 8 del 7 (?) nov. (?) 331 (cfr. BL VIII 401 e IX 317); P.Oxy. XII e XLIII (entrambi del 332), cfr. già P.Oxy. LIV (spec. 226), s.v. "Flavius Hermias," dove viene tuttavia preferita per il logistes un'altra identificazione. 41 B. Palme, "Die riparii des Dorfes Aphrodite," in H. Heftner and K. Tomaschitz (edd.), Ad fontes! Festschrift für Gerhard Dobesch zum fünfundsechzigsten Geburtstag (Vienna 2004) Keenan, op.cit. (sopra, n. 38) 51 con n. 81 e 13 (1974) 292 con n "Six Small Byzantine Papyri from the Duke Collection," BASP 37 (2000) 72 73, comm. a r Op.cit. (sopra, n. 1) con n. 21, A questa interpretazione non mi sembra faccia difficoltá il fatto che il fratello Strategios porti il gentilizio Flavios sin dalla prima testimonianza. È possibile infatti che in Herakleopolites, dove Herakleides abita, a differenza che in Oxyrhynchites,

10 42 Allo stesso modo potremmo forse giungere a identificare un altro membro della famiglia. Si tratta di Septimios Ptolemaios, il terzo ed ultimo di Herakleopolis constraddistinto da questo gentilizio. È infatti stato proposto da Gonis (cfr. sopra) che il Septimios Flavianos menzionato in P.Select. 13 possa essere identificato con Fl. Flavianos, vir clarissimus e forse poi spectabilis, attestato in un gruppo di esercizi di scrittura e in due documenti della collezione di Vienna 46 provenienti dall'herakleopolites, che fu sicuramente comes primi ordinis sacri consistorii e proprietario terriero in Herakleopolites, forse anche praetor, consularis e persino praeses nella prima metà del V sec. 47 In alcuni degli esercizi di scrittura egli è menzionato insieme al fratello Ptolemaios, anch'egli vir clarissimus ed e praetoribus, 48 e i due vengono dove abita Strategios, il legame onomastico con il nonno Septimios, del quale Herakleides forse ha ereditato persino i beni (cfr. sotto), fosse particolarmente sentito. 46 Si tratta rispettivamente di P.Rain. Unterricht con BL X, 131 (intorno al 420); e 33 con BL X, 131 (dopo il 430, forse 434/5, cfr. Palme, CPR XXIV, 57); P.Vindob. inv. G (dopo il 439; B. Palme, "Flavius Flavianus Von Herakleopolis nach Kostantinopel?" BASP 45 (2008) ); 56.3(?) 4 P.Rain. Unterricht 8 9 e 10 (?); ; (cfr. B. Palme, "Fl. Olympios, der 'kaiserliche Hofrat'," in F. Beutler e W. Hameter [edd.], "Eine ganz normale Inschrift" und Ähnliches zum Geburtstag von Ekkehard Weber [Vienna 2005] 464), 6 9(?) e 11; 103, 9 (tutti del V sec., cfr. Palme, CPR XXIV, 57, n. 8) e di CPR XXIV 8.1 2, CPR XXIV 9 nonché di P.Vindob. inv. G e 35278a (Palme [2008], op.cit., e ) (metà del V sec.): di essi P.Rain. Unterricht 95 e CPR XXIV 8 presenterebbero una scrittura simile a quella di P.Bingen 135, cfr. Palme, CPR XXIV 8, Sulla possibilità che CPR XXIV 9 si riferisca piuttosto all'omonimo figlio di questo personaggio, cioè a quello menzionato in P.Bingen 135 cfr. Gonis, op.cit. (sopra, n. 1) 177, n. 22 e Palme (2008), op.cit., n. 27. Al dossier apparterrebbe anche SPP XX 108, a 90 0 rispetto al testo principale (V sec.), cfr. BL IX, 345 e Palme, CPR XXIV, 57, n. 8. Sulla possibilità che anche P.Rain.Unterricht 57 appartenga al dossier cfr. Palme (2008), op.cit. (sopra, n. 28). 47 Cfr. per il titolo di clarissimus P.Rain.Unterricht 63.44; e 33; e 9 (?); con BL X, 131 e CPR XXIV 8.1; per spectabilis forse (cfr. sopra, n. 46) CPR XXIV 9.1 e forse P.Vindob. inv. G 10851, 2 (op.cit. [sopra, n. 46]); per comes/ex comite primi ordinis P.Vindob. inv. G 10851, 2 3; CPR XXIV 8.1 e forse (cfr. sopra, n. 46); per (comes) sacri consistorii CPR XXIV 8.1 e P.Vindob. inv. G 35278a, 1 (op.cit. [sopra, n. 46]); per / P.Rain.Unterricht con BL X, 131; 95.33; ; CPR XXIV 8.2 e forse 9.2; per e praetoribus/e praetore P.Rain.Unterricht e ; per e consularibus P.Rain.Unterricht ; per e praeside P.Rain.Unterricht e 33. Sembra ben probabile che il titolo di praetor, attestato raramente in Egitto e riferito probabilmente alla carica di pretore di Costantinopoli, sia autentico e così anche gli altri gradi indicati negli esercizi cfr. Palme, CPR XXIV con n. 10 nonché; id., (sopra, n. 46) ; inoltre, più avanti. Sulla possibilità che Flavianos fosse un praeses della Thebais, cfr. D. Hagedorn, "Bemerkungen zu Papyri: 70. MPER XV 103," Tyche 7 (1992) 228. Che egli sia da identificare con il praeses dell'arcadia menzionato in CPR XXIV 17, viene escluso dall'editore, che data quest'ultimo testo all'inizio del VI sec. La datazione si basa sulla presenza nel papiro dell'espressione, che secondo Palme entra in uso solo intorno all'anno 500. Tuttavia, come ha sottolineato Gonis in "Three Notes on Governors of Byzantine Egypt," ZPE 132 (2000) 180, n. 6, la formula è attestata già all'inizio del V sec. Di conseguenza, non è impossibile che CPR XXIV 17 sia da retrodatare (cfr. le osservazioni paleografiche dell'editore, ibid., p. 111, che supportano una datazione al V sec.) e che il praeses lì menzionato sia da identificare con il Fl. Flavianos degli esercizi di scrittura e di CPR XXIV 8 e 9. Come sottolinea Gonis (op.cit. [sopra, n. 1] 177, n. 21), non c'è invece alcun indizio (a parte l'omonimia) di una possibile relazione tra questo personaggio e il Fl. Flavianos figlio di Agathinos, cui è indirizzato il contratto d'affitto di un immobile P.Oxy. XVI del 28 marzo Cfr. per vir clarissimus P.Rain.Unterricht e SB XXII (cfr. Palme 2008, op.cit. [sopra, n. 46] n. 29); per vir clarissimus e e praetoribus e P.Rain.Unterricht (cfr. anche Palme, [sopra, n. 46] ) e P.Vindob. inv. G 35278a, 1 2 (op.cit. [sopra, n. 46]) nonché forse P.Vindob. inv. G 10851, 2 4 (cfr. Palme 2008, op.cit. [sopra, n. 46] 164) mentre in P.Rain. Unterricht è definito solo come "fratello" di Flavianos e in nonché la relazione di parentela non si evince. Ptolemaios è poi forse menzionato in un documento della collezione viennese proveniente dall Herakleopolites, P.Vindob. inv. G (G. Azzarello, "Petizione di un carcerato al dello zio (?) di Fl. Apion I," in H. Knuf,

11 Vecchi e nuovi personaggi della famiglia degli Apioni nei documenti papiracei 43 definiti proprietari terrieri nell'herakleopolites. Essi ricorrono forse anche in un altro documento del V sec., SPP VIII , la cui provenienza dall'herakleopolites è stata riconosciuta a ragione da Gonis. 49 Torniamo dunque al nostro terzo ed ultimo di Herakleopolis, Septimios Ptolemaios. Il documento che lo menziona, il contratto di prestito SPP XX (cfr. BL VIII, 469), proviene forse da Costantinopoli ed è stato datato su base paleografica al V VI sec. Poiché un riesame della scrittura lo rivela invece compatibile con una datazione intorno alla metà del V sec., 50 sarebbe possibile pensare che il Septimios Ptolemaios ivi menzionato sia il fratello di Septimios/Flavios Flavianos. Sia il gentilizio Septimios che il titolo di costituiscono infatti indizi significativi per una tale identificazione. Una conferma in questo senso potrebbe venire dal fatto che, secondo P.Rain.Unterricht , Ptolemaios fu praetor, cioè probabilmente pretore della città di Costantinopoli, cfr. sopra con nn Ciò si adatterebbe infatti al quadro presentato da SPP XX 146, secondo cui il documento fu scritto a Costantinopoli (cfr. rr. 2 3), dove abitava il creditore Septimios Ptolemaios (cfr. r. 3) e dove il debitore ha ricevuto in prestito la somma (cfr. r. 8). Se l'ipotesi fosse esatta, i tre Septimioi attestati in Herakleopolites nel V sec. si rivelerebbero appartenenti alla stessa famiglia, cioè forse la famosa famiglia degli Apioni. Tornando ad Herakleides, il fatto che questi fosse implica, come dicevamo, che egli abbia ricevuto dal padre o dal nonno in una data imprecisata proprietà nell'herakleopolites. Ciò potrebbe essere avvenuto per esempio in occasione dell'assenza di Apion nella prima fase del suo impegno politico, quando cioè anche Strategios ricevette i beni dell'oxyrhynchites: il papiro viennese dovrebbe quindi essere posteriore alla data di P.Bingen 135, secondo cui Apion si trovava ancora in Egitto nel 483 (cfr. sopra con n. 35), e anteriore al 510, anno della caduta in disgrazia di Apion insieme al figlio (cfr. sopra con nn. 21 e 24). Il fatto che due papiri, l'uno del 492 e l'altro del 497, menzionino rispettivamente l' (P.Eirene II 12.3 e 14) e l' (SPP XX 129, 2) di Apion (e non di Herakleides) in Herakleopolites (cfr. per entrambi all'inizio di questo articolo), non implica che Apion si trovasse in quella regione, anzi potrebbe essere un indizio del fatto che egli fosse già lontano dall'egitto. Quanto a Herakleides, è possibile egli non fosse comunque a capo del casato e persino che, alla data dei due testi, avesse abbandonato l'egitto per seguire il padre alla corte di Anastasius. Per comodità del lettore, riassumo dunque in una tabella i testi che costituiscono il dossier di Apion I, ricostruito secondo le ipotesi sopra esposte. Nello schema sono indicate le date (con gli elementi principali Ch. Leitz, D. von Recklinghausen [curr.], Honi soit qui mal y pense. Studien zum pharaonischen, griechisch-römischen und spätantiken Ägypten zu Ehren von Heinz-Josef Thissen. OLA 194 (2010 [in stampa]), dove porta il titolo di clarissimus (r. 2). 49 Op.cit. (sopra, n. 1) 177, n Ringrazio Bernhard Palme che ha intrapreso per me l'analisi paleografica sull'originale: la scrittura, una tipica "Geschäftsschrift" caratterizzata da lunghe aste verticali che si estendono al di sopra e al di sotto del rigo in lettere come,,, (quest'ultima con la forma di una "h" latina), troverebbe paralleli in BGU II 609 del 12 nov. 441 o 442 (cfr. BL VIII, 30 e P.Oxy. LXVIII 4688, comm. a r. 2; immagine p.es. in W. Schubart, Papyri Graecae Berolinenses [Bonn 1911] Taf. 42 b) e P.Wisc. I 10 del 10 ott. 468 (immagine ibid., Pl. IV). Ad una datazione di SPP XX 146 alla metà del V sec. non si oppone la menzione, nel testo, di un protokometes (rr. 5 6) né di monete definite (r. 9), cioè ad uno standard di 23 keratia invece che di 24 (cfr. K. Maresch, Nomisma und Nomismatia. Pap.Col. XXI [Opladen 1994] 26 28), dal momento che sia la carica che lo standard monetario occorrono nei testi del V sec., cfr. rispettivamente P.Rain. Cent (15 23 giugno 478) e P.Harrauer (V sec. con A. Papathomas, "Textkritische Bemerkungen zu einem griechischen Geschäftsbrief," ZPE 136 [2001] 177).

12 44 in grassetto) dei papiri e degli avvenimenti descritti nelle fonti letterarie; inoltre il luogo da cui proviene il testo e quello in cui presumibilmente si trovava Apion a quel tempo (ogni cambiamento di sede è evidenziato in grassetto); infine la citazione (nel caso di papiri) o il riassunto (nel caso di fonti letterarie) del passo in cui il personaggio compare (con la relativa titolatura in grassetto): Data Pubblicazione Luoghi Citazione 472 (?) 51 P.Oxy. XVI Oxyrhynchos [ ] μ( ) ( ) [ ( )] prima del 19 marzo 483 (?) P.Wash.Univ. inv. 26, 1 Oxyrhynchos ( ) [ ] ( ) [ (?) (?) ( ) (?)] ( μ ) [ 19 marzo ( ) ] μ P.Bingen e 5 Herakleopolis 483 (?) 52 e ( μ ) ( ) μ Nilupolis, dopo il Herakleopolites μ 19 marzo CPR VI (Herakleides); 483 (?) 53 Costantinopoli (Apion) (?) [ ( ) μ ] [ ] Oxyrhynchos [ ] μ 20 maggio (Strategios); P.Flor. III [ ( ) Costantinopoli ] [ ] [ ] (Apion) (?) Herakleopolis 492 P.Eirene II (oikos); Costantinopoli (Apion) (?) Herakleopolis (usia); [ ] μ [μ ] 4 febbr. SPP XX Costantinopoli ( ) 497 (Apion) (?) 51 Cfr. sopra, n Per questa e per la precedente datazione cfr. sopra con n Cfr. sopra, p Cfr. sopra, n Cfr. sopra, n Cfr. sopra, n. 12.

13 Vecchi e nuovi personaggi della famiglia degli Apioni nei documenti papiracei 45 [ ] [ ] [ ] μ - Oxyrhynchos μ - 1 ott P.Oxy. XVI (Strategios); Costantinopoli μ μ, μ, (Apion) (?) μ μ Herakleopolis tardo V sec. CPR V (oikos); Costantinopoli μ (Apion) (?) 503 Lydus, De magistratibus III 17, et alii 58 Amida nominato da Anastasios amministratore finanziario dell'esercito e praefectus praetorio Orientis vacans 504 Theophanes, Chron., AM 5997 Amida trattiene Areobindos che vuole tornare a Costantinopoli, deluso dall'invidia degli altri due comandanti 505 o 504 Theophanes, Chron., AM 5998; Ioannes Stylites, Chron. 58 Costantinopoli o Alexandria abbandona Amida per dissensi con Areobindos oppure per cercare approvvigionamenti [ ] μ 3 sett. 505 P.Oxy. LXVII Oxyrhynchos (Strategios); Costantinopoli o Alexandria (Apion) μ μ [ μ] < > μ [ ca. 7 ] [ ] [ ] μ μ 510 Lydus, De magistratibus, III 17, et alii 59 Nicaea (Apion); Prusa (Herakleidas) esilio e ordinazione religiosa forzata insieme al figlio Herakleidas 518 Malalas, Chron. XVI 9 e XVII 3 et alii 60 Costantinopoli ritorna dall'esilio e diventa praefectus praetorio Orientis per volere di Iustinus Ep. de coll. cum Severianis, Costantinopoli (?) conversione all'ortodossia per intercessione dei piissimi atque fidelissimi nostri imperatores; morte Per concludere, un'osservazione sul titolo di di Herakleopolis. Dal momento che Fl. Strategios II viene così definito solo a partire dal 528 (P.Oxy. LXX 4783) o 530 (P.Oxy. LXX 4784), almeno 5 anni dopo essere chiamato per la prima volta "proprietario anche nell'oxyrhynchites" (P.Oxy. XVI del 28 ott. 523), e quindi nell'herakleopolites, è evidente che ben due sono gli avvenimenti accaduti in 57 Cfr. sopra, n Cfr. sopra, n Cfr. sopra, n Cfr. sopra, n. 26.

14 46 prossimità di tali date: il primo potrebbe avere a che fare con il matrimonio tra Strategios II e Leontia. È possibile infatti che il padre di questa sia da identificare, come ha proposto J. Rea (cfr. P.Oxy. LXIII 4397, comm. a r. 120), con il Leontios insieme al quale Strategios svolge forse la carica di riparios ad Herakleopolis nel 506 (CPR XIV con BL XI, 77). Egli doveva quindi essere proprietario terriero in questa città. In seguito al matrimonio con Leontia o alla morte del suocero, Strategios potrebbe dunque aver ereditato i beni (o parte dei beni) herakleopoliti di Leontios. 61 Il secondo avvenimento, a ridosso del 528 o 530, potrebbe essere la morte del padre Apion, in seguito alla quale Strategios avrebbe forse assunto i beni dell'herakleopolites e il titolo di, di cui il fratello Herakleides si era fregiato prima di lui. Sulla sorte di quest'ultimo non abbiamo a tutt'oggi ulteriori notizie. Tuttavia, a giudicare dal fatto che Strategios ottenne beni e titolo ad Herakleopolis, non sembra probabile che egli tornò in Egitto. Ma il terreno sta diventando scivoloso Concludo dunque qui il mio castello di ipotesi, sperando almeno di aver suggerito spunti per ulteriori ricerche su questa interessante famiglia che forse dovremmo più esattamente chiamare "dei Septimii Apiones." 61 Considerato che tra il 506 e il 523 non ci sono pervenuti papiri riguardanti la famiglia degli Apioni (cfr. sopra con n. 23) è possibile che ciò si sia verificato già intorno al 510/511: a partire da questo anno, infatti, la parte di responsabilità municipale della domus gloriosa ad Oxyrhynchos, sembra aumentare del 50%, mentre quella della casata di Leontios sembra diminuire della stessa percentuale, cfr. la nuova ed. di P.Oxy. XVI 2039, op.cit. (sopra, n. 31) , n. 8.

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO?

IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? IL TESTAMENTO: COME E PERCHÉ FARLO? La maggior parte di noi non si pone neppure la domanda. In Italia, quella di fare testamento è una pratica poco utilizzata. Spesso ci rifiutiamo per paura, per incertezza

Dettagli

Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO»

Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO» Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO» ROMA SOCIETÀ EDITRICE DEL «FORO ITALIANO» 1969 (2014) Norme per la preparazione di sentenze da pubblicarsi ne «IL FORO ITALIANO»

Dettagli

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale)

STRUTTURA DELL ELABORATO Copertina frontespizio indice testo appendici (eventuali) bibliografia sitografia (eventuale) NORME ESSENZIALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA 1 (per i corsi di laurea in Lingue e culture moderne e Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale) STRUTTURA DELL ELABORATO

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI

PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI DIREZIONE GENERALE PER flash 29 L INCLUSIONE E LE POLITICHE SOCIALI PRIMI DATI SULLA SPERIMENTAZIONE DEL SOSTEGNO PER L INCLUSIONE ATTIVA (SIA) NEI GRANDI COMUNI Roma, 1 settembre 2014 Il punto di partenza:

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014

RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 Nucleo di Valutazione RELAZIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE AL CONTO CONSUNTIVO 2014 (ex art. 5, comma 21 della Legge 24 dicembre 1993 n. 537) - GIUGNO 2015 - DOC 07/15 Sommario: 1. Obiettivi e struttura

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Vediamo concretamente come si fa l edizione critica di un manoscritto recante

Vediamo concretamente come si fa l edizione critica di un manoscritto recante COME SI FA UN EDIZIONE CRITICA Vediamo concretamente come si fa l edizione critica di un manoscritto recante varie serie di correzioni. Prendiamo come esempio un testo leopardiano molto noto, e particolarmente

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO DEL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI D.P.R. 12 aprile 2006 n. 184 in relazione al capo V della L. 7 agosto 1990 n. 241 e successive modificazioni (Delibere del Consiglio dell

Dettagli

NORME GENERALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA

NORME GENERALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA NORME GENERALI PER LA REDAZIONE DELLA TESI DI LAUREA La Tesi va suddivisa in capitoli numerati e titolati, i capitoli possono (ma non necessariamente) prevedere al loro interno paragrafi numerati e titolati

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera

Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera Legge federale su l acquisto e la perdita della cittadinanza svizzera (Legge sulla cittadinanza, LCit) 1 141.0 del 29 settembre 1952 (Stato 1 gennaio 2013) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera,

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART-TIME, DELLE INCOMPATIBILITA' E DEI SERVIZI ISPETTIVI Approvato con D.G. N.40 DEL 10.04.2000 Modificato con D.G. N.79 DEL 04.11.2002 Modificato con D.G. N.70 DEL 13.11.2006

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

NORME PER GLI AUTORI E COLLABORATORI DELLA CASA EDITRICE LEO S. OLSCHKI

NORME PER GLI AUTORI E COLLABORATORI DELLA CASA EDITRICE LEO S. OLSCHKI NORME PER GLI AUTORI E COLLABORATORI DELLA CASA EDITRICE LEO S. OLSCHKI La Casa editrice Olschki è da sempre particolarmente attenta alla cura e uniformità grafica delle proprie pubblicazioni. Nell intento

Dettagli

PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA

PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA FONDAZIONE VITAE MYSTERIUM NUOVO STATUTO DELLA FONDAZIONE VITAE MYSTERIUM Preambolo La Fondazione autonoma "Vitae Mysterium" è stata eretta canonicamente dall'em.mo Card. Angelo

Dettagli

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti.

4) In ogni caso, a prescindere dal rimedio scelto la vittima dell altrui inadempimento potrà comunque agire per il risarcimento dei danni subiti. LA RISOLUZIONE. PREMESSA Sappiamo che un contratto valido può non produrre effetto, o per ragioni che sussistono sin dal momento in cui lo stesso viene concluso (ad es. la condizione sospensiva), o per

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A.

C.L. Tecniche della prevenzione nell ambiente e nei luoghi di lavoro Polo di Rieti. Calendario Lezioni 3 anno 2 Semestre - A.A. I Settiman 2-6 Ore Lunedi 2 Martedi 3 Mercoledi 4 Giovedì 5 Venerdì 6 II 09-13 Ore Lunedì 9 Martedì 10 Mercoledì 11 Giovedì 12 Venerdì 13 III 16-20 Ore Lunedì 16 Martedì 17 Mercoledì 18 Giovedì 19 Venerdì

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

Dell'incertezza nelle attività umane e delle conseguenze nefaste della sua eliminazione attraverso il dirigismo statale

Dell'incertezza nelle attività umane e delle conseguenze nefaste della sua eliminazione attraverso il dirigismo statale Dell'incertezza nelle attività umane e delle conseguenze nefaste della sua eliminazione attraverso il dirigismo statale Introduzione Questo saggio si pone come finalità la discussione di una citazione

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO

LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO LA NUOVA MODALITA PER OTTENERE L ESENZIONE DAL TICKET PER LE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE IN BASE AL REDDITO A. LA NUOVA MODALITA 3 B. RILASCIO DELL ATTESTATO DI ESENZIONE 5 C. REQUISITI PER L ESENZIONE

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni

COMUNE DI BRIGNANO GERA D ADDA (Provincia di Bergamo) Regolamento recante la disciplina dei Controlli interni COMUNE DI BRIGNANO GERA D'ADDA (c_b178) - Codice AOO: AOOBRIGNANOADDA - Reg. nr.0001628/2013 del 18/02/2013 ALLEGATO A alla deliberazione del Consiglio comunale n. 2 del 04.02.2013 COMUNE DI BRIGNANO GERA

Dettagli

Rapporto esplicativo

Rapporto esplicativo Rapporto esplicativo concernente l approvazione del Protocollo n. 15 recante emendamento alla Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell uomo e delle libertà fondamentali 13 agosto 2014 Compendio

Dettagli

POSIZIONE MATRIMONIALE

POSIZIONE MATRIMONIALE Mod. I Prot. n. DIOCESI DI PARROCCHIA Via Comune Cap Provincia POSIZIONE MATRIMONIALE GENERALITÀ Fidanzato Fidanzata Cognome e nome 1 Luogo e data di nascita Luogo e data di battesimo Religione Stato civile

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Anno 1413 Il nuovo re d'inghilterra, Enrico V di Lancaster persegue gli ambiziosi progetti di unificare l'inghilterra e di conquistare la corona

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

di: Francesco Zanardi

di: Francesco Zanardi LE PISTOLE A RAFFICA di: Francesco Zanardi Tra i tanti argomenti di cui si parla nei poligoni di tiro non mancano mai le pistole a raffica. Queste armi un po particolari hanno sempre affascinato gli appassionati

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

www.lacan-con-freud.it

www.lacan-con-freud.it JACQUES LACAN NOTE SUL BAMBINO Storia delle Note sul bambino e delle loro vicissitudini Le "Notes de Jacques Lacan sur l'enfant", come precisa Anne-Lise Stern in La France hospitaliere Drancy Avenir 1,

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Regolamento applicabile alla procedura seguita dinanzi al Consiglio costituzionale per il contenzioso dell elezione dei deputati e dei senatori 1

Regolamento applicabile alla procedura seguita dinanzi al Consiglio costituzionale per il contenzioso dell elezione dei deputati e dei senatori 1 Regolamento applicabile alla procedura seguita dinanzi al Consiglio costituzionale per il contenzioso dell elezione dei deputati e dei senatori 1 Modificato dalle decisioni del Consiglio costituzionale

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente.

2 e3 anno I GIORNI DELLA TARTARUGA. ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. 2 e3 anno narrativa CONTEMPORAN scuola second. di I grado EA I GIORNI DELLA TARTARUGA ROMANZO A SFONDO SOCIALE Una storia di bullismo e disagio giovanile, appassionante e coivolgente. AUTORE: C. Elliott

Dettagli

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/

What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King. Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ What Is A Kahuna? Cos'è un Kahuna? By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Esistono ancora moltissimi malintesi circa cos è un kahuna hawaiano. Scrivo questo articolo per

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA Una circolare dell Agenzia delle entrate chiarisce il trattamento fiscale delle spese di rappresentanza Con la circolare in oggetto, l Agenzia delle

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013

COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI. Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 COMUNE DI CAMINO (AL) REGOLAMENTO SUI CONTROLLI INTERNI Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 3 del 25/1/2013 INDICE TITOLO I PRINCIPI GENERALI... 3 Articolo 1 Oggetto... 3 Articolo 2 Sistema

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile,

Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, Tra gli odori inconfondibili del tartufo, dal prezzo mai come quest anno, inarrivabile, e della cioccolata, in una cornice resa particolarmente suggestiva dal sole che illuminava la bella valle circostante,

Dettagli

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.)

LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) LA SOCIETÀ IN NOME COLLETTIVO (art. 2291 c.c./ 2312c.c.) COSTITUZIONE DELLA SOCIETA INVALIDITA DELLA SOCIETA L ORDINAMENTO PATRIMONIALE Mastrangelo dott. Laura NOZIONE (ART. 2291 C.C) Nella società in

Dettagli

Contesti ceramici dai Fori Imperiali

Contesti ceramici dai Fori Imperiali Contesti ceramici dai Fori Imperiali a cura di BAR International Series 2455 2013 Published by Archaeopress Publishers of British Archaeological Reports Gordon House 276 Banbury Road Oxford OX2 7ED England

Dettagli

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE

PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 41 DEL 5 SETTEMBRE 2006 1 PARTE PRIMA ATTI DELLA REGIONE REGOLAMENTI DELLA GIUNTA REGIONALE REGOLAMENTO N. 2 del 31 luglio 2006 Regolamento per l accesso

Dettagli

Aspetti economici della separazione e del divorzio: differenze tra la legislazione italiana e inglese.

Aspetti economici della separazione e del divorzio: differenze tra la legislazione italiana e inglese. Aspetti economici della separazione e del divorzio: differenze tra la legislazione italiana e inglese. È a tutti noto che ormai da alcuni anni sono in aumento, anche in materia di diritto di famiglia,

Dettagli

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

G.U. 11 luglio 2002, n. 161 IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 maggio 2002 Conoscenza e uso del dominio internet ".gov.it" e l'efficace interazione del portale nazionale "italia.gov.it" con le IL PRESIDENTE DEL

Dettagli

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE REPORT ANNUALE - 2011 - ITALIA (Aprile 2011) Prof. Alessandra PIOGGIA INDICE 1. LA PRIVATIZZAZIONE 2. LE COMPETENZE

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

Catalogo d esame per la maturità di stato. Anno scolastico 2011/2012 SOCIOLOGIA. SOCIOLOGIJA 2012 tal.indd 1 10.3.2012 11:28:11

Catalogo d esame per la maturità di stato. Anno scolastico 2011/2012 SOCIOLOGIA. SOCIOLOGIJA 2012 tal.indd 1 10.3.2012 11:28:11 Catalogo d esame per la maturità di stato. Anno scolastico 2011/2012 SOCIOLOGIA SOCIOLOGIJA 2012 tal.indd 1 10.3.2012 11:28:11 Commissione tecnica per l elaborazione dei materiali d esame di Sociologia:

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa

Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa Il requisito del pubblico concorso per enti anche formalmente o solo sostanzialmente pubblici. Pubblicizzazione giurisprudenziale e legislativa di Sandro de Gotzen (in corso di pubblicazione in le Regioni,

Dettagli

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail

Windows Mail Outlook Express 6 Microsoft Outlook 2003 Microsoft Outlook 2007 Thunderbird Opera Mail Mac Mail Configurare un programma di posta con l account PEC di Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account ii nel programma di

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

Linee guida per l autor*

Linee guida per l autor* Linee guida per l autor* Margini: superiore 3,5 cm; inferiore 3,5 cm; destro 3 cm; sinistro 3 cm. Carattere: Times New Roman Dimensione del carattere: 12 per il testo, i titoli come nell esempio che segue:

Dettagli

Estensione di un servizo di messaggistica per telefonia mobile (per una società di agenti TuCSoN)

Estensione di un servizo di messaggistica per telefonia mobile (per una società di agenti TuCSoN) Estensione di un servizo di messaggistica per telefonia mobile (per una società di agenti TuCSoN) System Overview di Mattia Bargellini 1 CAPITOLO 1 1.1 Introduzione Il seguente progetto intende estendere

Dettagli

JI~~J~J deii~erlella ~ q;~fu»e ii~ educativo cii ~ e cii~ q;~ ~fu»eil[!/)~../~

JI~~J~J deii~erlella ~ q;~fu»e ii~ educativo cii ~ e cii~ q;~ ~fu»eil[!/)~../~ ca MIUR _Ministero dell'istruzione dell'universuà e della Ricerca AOODPIT _DIPARTIMENTO DELL'ISTRUZIONE REGISTRO DECRETI DIPARTIMENTALI Prot. n. 0000767 _ 17/07/2015 _ REGISTRAZIONE 1111_11111 JI~~J~J

Dettagli

Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet

Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet scrivere in medicina Come scrivere un articolo scientifico La bibliografia: citare da Internet L emergere di Internet come fonte preziosa di informazioni, ha reso necessaria la definizione di alcune regole

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO

CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO CODICE DI COMPORTAMENTO INTEGRATIVO ARTICOLO 1 OGGETTO 1. Il presente Codice di Comportamento integrativo definisce, in applicazione dell'art. 54 del DLgs. n. 165/2001 come riformulato dall'art.1, comma

Dettagli

Matrimonio alle Seychelles

Matrimonio alle Seychelles Benvenuti nella nostra pagina Matrimoni! Qui potrete definire ogni dettaglio per il Vostro meraviglioso matrimonio a Praslin, La Digue o in qualsiasi piccola isola delle Seychelles, scegliendo sia le decorazioni

Dettagli

1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione

1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione Nota della Redazione 1. «LE CAS D HOMME DE PILTDOWN» di Teilhard de Chardin apparve sulla rivista di divulgazione scientifica Revue des questions scientifiques n. XXVII del 1920. Benché le Œuvres edite

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Sostegno della maternità e della paternità - Legge 8 marzo 2000, n. 53. (Circolare n. 4/1-S-729, in data 10 giugno 2000, del Min. Giustizia, Org.

Sostegno della maternità e della paternità - Legge 8 marzo 2000, n. 53. (Circolare n. 4/1-S-729, in data 10 giugno 2000, del Min. Giustizia, Org. Sostegno della maternità e della paternità - Legge 8 marzo 2000, n. 53. (Circolare n. 4/1-S-729, in data 10 giugno 2000, del Min. Giustizia, Org. giud., Uff, II) Con la presente nota-circolare si ritiene

Dettagli

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di famiglia, e stabilisce condizioni proprie per assegnare questa

Dettagli

a cura di Elena Longoni (aprile 2011)

a cura di Elena Longoni (aprile 2011) Rapporto di indagine qualitativa: opinioni ed esperienze di tirocinanti e studenti part-time nella biblioteca di Lingue e letterature moderne 2 (LM2) dell'università di Pisa a cura di Elena Longoni (aprile

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari.

Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Legge 20-11-1982, n. 890 Notificazioni di atti a mezzo posta e di comunicazioni a mezzo posta connesse con la notificazione di atti giudiziari. Preambolo La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

COMUNE DI VILLACHIARA. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI

COMUNE DI VILLACHIARA. Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI COMUNE DI VILLACHIARA Provincia di Brescia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL PART TIME, DELLE INCOMPATIBILITA E DEI SERVIZI ISPETTIVI (Approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 174 del 22/10/1997,

Dettagli

TUTTO CIO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE SUI DANNI A TAPPETI!!!

TUTTO CIO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE SUI DANNI A TAPPETI!!! TUTTO CIO CHE AVRESTE SEMPRE VOLUTO SAPERE E NON AVETE MAI OSATO CHIEDERE SUI DANNI A TAPPETI!!! LIBERA CHIACCHIERATA CON UN CONSULENTE DEL SOTTOSCRITTO, ESPERTO CONOSCITORE DI TAPPETI. Durante l attività

Dettagli