Interventi per lo sviluppo dei sistemi e per l erogazione dei servizi di sanità elettronica in Sardegna

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Interventi per lo sviluppo dei sistemi e per l erogazione dei servizi di sanità elettronica in Sardegna"

Transcript

1 Progetto: [e-health-sardegna] Descrizione: Interventi per lo sviluppo dei sistemi e per l erogazione dei servizi di sanità elettronica in Sardegna Documento: Procedura aperta per l affidamento del contratto di servizi per la realizzazione della analisi, progettazione e sviluppo del Sistema di Governance del Rischio Clinico - Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES) CIG: CPV Importo a base d'appalto Determinazione di indizione Pubblicazione Ufficiale del Bando di gara Servizi di sviluppo di software ,00 IVA esclusa Determinazione dell Amministratore Delegato di Sardegna IT S.r.l. c.s.u. n del Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana, V Serie Speciale, Numero 135 del 18/11/ GURITEL pag. 75, permalink: Scadenza presentazione offerte: Prima seduta pubblica di gara: , ore , ore C/O Sardegna IT S.r.l. c.s.u. Viale dei Giornalisti n Cagliari Stazione appaltante: Sardegna IT S.r.l. c.s.u sede legale: Viale dei Giornalisti n Cagliari l Novembre 2013 Pagina 1 di 37

2 PROLOGO - Estratto da: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana, V Serie Speciale, Numero 135 del 18/11/2013 GURITEL pag. 75, permalink: BANDO DI GARA D APPALTO A PROCEDURA APERTA - CIG: I.1) Amministrazione Appaltante: Sardegna IT srl, Viale Dei Giornalisti n Cagliari, Tel Fax , ; PEC ; sito: I.2) Indirizzo per ottenere ulteriori informazioni: punto I.1. I.3) Indirizzo per ottenere la documentazione: punto I.1. I.4) Indirizzo per inviare offerte/domande partecipazione: punto I.1. I.5) Tipo amministrazione aggiudicatrice Organismo di diritto pubblico. II.1.1) Denominazione dell appalto: Procedura aperta per l affidamento del contratto di servizi per la realizzazione della analisi, progettazione e sviluppo del Sistema di Governance del Rischio Clinico - Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES). II.1.2) Tipo appalto, luogo esecuzione, consegna o prestazione di servizi: Servizi, Sardegna II.1.3) L avviso riguarda: un appalto pubblico. II.1.5) Breve descrizione appalto: Servizi di analisi, progettazione e sviluppo, consegna, installazione e configurazione del Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES), compresi servizi successivi di formazione e affiancamento addetti, supporto specialistico, gestione sistemistica e garanzia del sistema realizzato. II.1.6) CPV: Servizi di sviluppo di software. II.1.7) Luogo di esecuzione appalto: Sardegna. II.1.8) Divisione in lotti: NO. II.2.1) Quantitativo totale: Euro ,00 IVA esclusa. II.3) Durata dell appalto: 18 mesi. III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste: Cauzione provvisoria e definitiva. III.1.3) Forma giuridica raggruppamento di imprenditori, fornitori o prestatori servizi aggiudicatario dell appalto: vedi art. 6 del disciplinare e art. 34 D.lgs 163/2006. III.2.1.1) Situazione giuridica - vedi art del disciplinare e artt D.lgs 163/2006. III.2.1.2) Capacità economica e finanziaria: vedi art del disciplinare Novembre 2013 Pagina 2 di 37

3 (fatturato globale triennio min ). III.2.1.3) Capacità tecnica: vedi art del disciplinare (servizi analoghi triennio min ). IV.1) Tipo di procedura: Aperta. IV.2) Criteri di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa. IV.3.4) Termine ricezione offerte e domande di partecipazione: ore 13:00. IV.3.6) Lingue utilizzabili offerte/domande di partecipazione: Italiano. IV.3.7) Periodo minimo offerente è vincolato: 180 giorni. IV.3.8) Modalità di apertura delle offerte: pubblica, , ore 15.30, C/O Sardegna IT srl, Viale Dei Giornalisti n Cagliari, 5 piano, sala riunioni. Il RUP: Dott. Alessio Cusenza Novembre 2013 Pagina 3 di 37

4 Interventi per lo sviluppo dei sistemi e per l erogazione dei servizi di sanità elettronica in Sardegna Procedura aperta per l affidamento del contratto di servizi per la realizzazione della analisi, progettazione e sviluppo del Sistema di Governance del Rischio Clinico - Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES) Sommario 1. Premesse Scopo del documento Contesto di riferimento Struttura della gara, vicende successive alla indizione e svolgimento della procedura ed al contratto Fonte di finanziamento L Appalto Definizioni Oggetto dell appalto Importo a base d appalto Specifiche e modalità di esecuzione dell appalto Funzionalità attese Elaborati tecnici Analisi del dominio Fase di analisi e progettazione della piattaforma Caratteristiche della Piattaforma software Test e collaudo Rilasci intermedi Ambiente di sviluppo e deployment Codice sorgente Servizi di supporto, assistenza specialistica e gestione del sistema Gestione della fornitura Piano di progetto Piano di qualità Relazioni periodiche Stati avanzamento lavori Profili professionali richiesti Garanzia Tempistiche di realizzazione, livelli di servizi e penali da ritardo Tempi di realizzazione e durata del progetto Livelli di servizio Penali da ritardo Soggetti ammessi, requisiti di ammissione e cause di esclusione Requisiti di partecipazione Situazione giuridica prove richieste Capacità economico - finanziaria - prove richieste: Capacità tecnico-professionale - prove richieste: Novembre 2013 Pagina 4 di 37

5 Requisiti inerenti sistemi certificati di assicurazione della qualità prove richieste Contributo all Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici Registrazione al sistema AVCPASS Modalità di presentazione delle offerte Domanda di partecipazione e documentazione a corredo Offerta tecnica Offerta economica Criteri di valutazione e modalità di svolgimento della procedura Criteri di valutazione tecnica per la fornitura (fino ad un massimo di 80 punti su 100) Soglie di Sbarramento tecnico Punteggio economico (fino ad un massimo di 20 punti su 100) Valutazione complessiva Sedute di gara Comprova dei requisiti di legge e stipulazione del contratto Cessione del contratto e subappalto Spese, obblighi, oneri, rischi e responsabilità Corrispettivo, fatturazione e pagamento Tracciabilità dei flussi finanziari Variazioni e varianti in corso d opera Risoluzione e recesso Trattamento dei dati personali Comunicazioni, informazioni, quesiti e richieste di chiarimento Ricorso avverso atti della procedura e Foro competente a conoscere il contratto Responsabile del procedimento Allegati...37 Novembre 2013 Pagina 5 di 37

6 Acronimi e termini Acronimo AS ASL Assessorato CSR CVS MdS NSIS PO UO RAS RCA RM RMA SardegnaIT SIMES SIRMES SISaR UAL URP Descrizione Azienda Sanitaria Azienda Sanitaria Locale Assessorato alla Sanita della RAS RAS Centro Servizi Regionali Comitato di Valutazione Sinistri Ministero della Salute Nuovo Sistema Informativo Sanitario Presidio Ospedaliero Unità Organizzativa Regione Autonoma della Sardegna Root Cause Analisys Risk Manager Risk Manager Aziendale Sardegna IT s.r.l. c.s.u. Sistema Informativo per il Monitoraggio degli Errori in Sanità Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità Sistema Informativo Sanitario Regionale Ufficio Affari Legali Ufficio Relazioni con il Pubblico Novembre 2013 Pagina 6 di 37

7 Interventi per lo sviluppo dei sistemi e per l erogazione dei servizi di sanità elettronica in Sardegna Procedura aperta per l affidamento del contratto di servizi per la realizzazione della analisi, progettazione e sviluppo del Sistema di Governance del Rischio Clinico - Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES) 1. Premesse 1.1. Scopo del documento Il presente documento riporta: - le specifiche tecniche, prestazionali e le modalità richieste per l espletamento di servizi di analisi, progettazione e sviluppo per la realizzazione del Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES); - le condizioni atte a regolamentare la gara e il rapporto contrattuale da stabilirsi con il soggetto aggiudicatario. Le specifiche del sistema software da realizzare sono descritte nell allegato 6, documento di specifica dei requisiti, di seguito citato Contesto di riferimento Per un analisi del contesto si rimanda all Allegato 6, Documento di analisi del contesto e dei requisiti Struttura della gara, vicende successive alla indizione e svolgimento della procedura ed al contratto La decisione di indire la gara in oggetto è stata adottata con Determinazione dell Amministratore Delegato di Sardegna IT S.r.l. c.s.u. n del La gara è bandita con procedura aperta pubblicata in Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana, V Serie Speciale, Numero 135 del 18/11/2013 GURITEL pag. 75, permalink: sul «profilo di committente» della stazione appaltante, sul sito internet istituzionale della Regione Sardegna, sul sito informatico del Ministero delle infrastrutture di cui al decreto del Ministro dei lavori pubblici 6 aprile 2001, n. 20, e sul sito informatico della Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici (Avcp) presso l'osservatorio, con l'indicazione degli estremi di pubblicazione sulla succitata Gazzetta Ufficiale. Nel prologo al presente documento (pagg. 2 e 3, subito dopo la copertina con intestazione e scheda di gara), è riportato l estratto del Bando di Gara di cui alla suddetta Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana, V Serie Speciale, Numero 135 del 18/11/2013. Le informazioni basilari della gara sono contenute in detto Bando, mentre tutte le informazioni e le documentazioni necessarie sono contenute nel presente disciplinare e nei suoi allegati, pubblicati ai siti internet sopra indicati, link costantemente aggiornati e che presenteranno tempestivamente ogni informazione a rettifica, specificazione, chiarimento, ivi compresi i Quesiti di gara proposti e le relative risposte. Il presente Disciplinare, quindi, descrive e disciplina le condizioni specifiche del servizio richiesto, i requisiti di partecipazione alla gara, i diritti, gli obblighi e i divieti per i concorrenti e per l aggiudicatario, le modalità di presentazione delle offerte, la scadenza del termine di presentazione delle offerte, la data di convocazione della prima seduta pubblica, i criteri di valutazione delle offerte, le penali e tutte le altre Novembre 2013 Pagina 7 di 37

8 informazioni di tipo tecnico, amministrativo e giuridico inerenti lo svolgimento della procedura e l esecuzione del contratto. La pubblicazione dell avviso di gara, del presente Disciplinare e degli allegati e la partecipazione alla gara, la formazione della graduatoria e la proposta di aggiudicazione avanzata dalla Commissione giudicatrice, non comportano per la stazione appaltante alcun obbligo di aggiudicazione, né, per i partecipanti alla procedura, alcun diritto a qualsivoglia prestazione da parte della stazione appaltante stessa. La stazione appaltante si riserva il diritto di non procedere all aggiudicazione nel caso in cui nessuna delle offerte presentate sia ritenuta idonea o in caso di presenza di pubblico interesse in tal senso. La stazione appaltante si riserva la facoltà di procedere allo svolgimento della fase di aggiudicazione del presente appalto anche in presenza di una sola offerta valida, sempre che la stessa sia considerata idonea dal punto di vista tecnico, ovvero di indire una procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara, ai sensi dell articolo 57, comma 2, lettera a) del D.lgs. 163/2006, nel caso di infruttuoso esperimento della presente procedura. La stazione appaltante si riserva la facoltà di agire in autotutela per sospendere, modificare e annullare la procedura di gara e/o di non aggiudicarla, in qualunque momento e qualunque sia lo stato di avanzamento della stessa, senza che gli interessati all aggiudicazione possano esercitare nei suoi confronti alcuna pretesa a titolo di compenso risarcimento, indennità, indennizzo o rimborso spese. La stazione appaltante si riserva la facoltà di affidare in futuro forniture, lavori e servizi complementari e/o analoghi a quelli già affidati all Aggiudicatario del contratto di cui alla presente procedura, indicendo una procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara, nei limiti, ai sensi e per gli effetti dell articolo 57, comma 3, lettera b), dell articolo 57, comma 5, lettera a) e dell articolo 57, comma 5, lettera b) del D.lgs. 163/2006. I concorrenti, con la presentazione delle offerte, consentono il trattamento dei rispettivi dati societari e personali, per le esigenze concorsuali, ai sensi del D.lgs. 196/2003, recante il Codice in materia di protezione dei dati personali. La semplice presentazione dell offerta non vincola in alcun modo la stazione appaltante che si riserva la facoltà insindacabile di sospendere la procedura e non procedere all aggiudicazione, segnatamente per ragioni di pubblico interesse e, comunque, ove si evidenziasse la irregolarità, non idoneità o non economicità e convenienza delle offerte presentate. Con la presentazione dell offerta l aggiudicatario s impegna a effettuare le prestazioni nei modi e nei termini dalla stessa stabiliti e, comunque, nel rispetto delle disposizioni del presente disciplinare e della normativa vigente. Nessun compenso o rimborso di spese spetta all offerente per effetto della presentazione dell offerta. A norma dell art. 2, comma 1-bis, D.lgs. 163/2006 (introdotto dall'art. 44, comma 7, del decreto-legge n. 201/2011, convertito dalla Legge 214/2011, quindi modificato dalla L.135/2012 di conversione del DL 95/2012) come modificato dalla Legge 96/2013 di conversione del D.L.69/2013, in vigore dal 21/08/2013, si specifica che la gara è stata impostata con un lotto unico di fornitura in quanto la base d appalto non elevata non rendeva necessaria né opportuna la suddivisione in più lotti a vantaggio della partecipazione delle PMI e, d altro canto, la stessa unicità e indivisibilità delle prestazioni dedotte in gara appalesavano la contrapposta necessità di tenere una univoca linea procedurale e contrattuale Fonte di finanziamento L appalto è finanziato con i fondi destinati al progetto e-health-sardegna tratti dal Bilancio Regionale Titolo II. 2. L Appalto 2.1. Definizioni Nel seguito del presente documento, con il termine: - Bando si intende il bando di gara; - si intende il presente documento, che contiene le informazioni relative alle condizioni ed alle modalità di redazione e presentazione delle offerte, alle cause di esclusione e di decadenza, ai criteri di selezione, agli obblighi dell aggiudicatario Novembre 2013 Pagina 8 di 37

9 per la stipula del contratto, nonché descrive la fornitura di servizi da acquisire con il presente appalto; - Stazione appaltante si intende SardegnaIT S.r.l. c.s.u., società in house della Regione Autonoma della Sardegna; - Aggiudicatario si intende il soggetto (Impresa singola o RTI, Consorzio, GEIE o rete di imprese) aggiudicatario dell appalto ad esito della presente procedura di gara Oggetto dell appalto Oggetto del presente appalto è la fornitura di servizi di analisi, progettazione e sviluppo per la realizzazione del Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES). I servizi richiesti nel presente appalto sono: 1. Progettazione definitiva del sistema informativo. 2. Realizzazione del sistema in coerenza con quanto definito dalla fase di progettazione 3. Servizi di consegna, installazione e configurazione del sistema 4. Servizi di formazione e affiancamento 5. Servizio di supporto specialistico 6. Gestione sistemistica 7. Garanzia Il Codice Identificativo Gara (CIG) assegnato alla presente fornitura è: Il CPV principale della presente procedura è il seguente: Servizi di sviluppo di software 2.3. Importo a base d appalto Per l esecuzione dell attività oggetto del contratto, l importo complessivo posto a base d appalto è fissato in ,00 (Euro centonovantacinque/00) IVA esclusa. Non sono ammesse offerte superiori alla base d appalto di cui sopra. Le prestazioni da affidare non comportano il prodursi di rischi da interferenze, non è pertanto dovuta la redazione del DUVRI e gli oneri di sicurezza sono pari a zero. Le spese per la sicurezza che gli offerenti dovessero eventualmente sostenere, diverse da quelle derivanti dalla redazione e applicazione del DUVRI, nonché tutte le altre somme non suscettibili di ribasso, dovranno essere pertanto ricomprese nel prezzo offerto. 3. Specifiche e modalità di esecuzione dell appalto La fornitura riguarda espressamente le attività per la realizzazione del sistema SIRMES e la sua messa in produzione. In dettaglio, la fornitura riguarda: - Attività di analisi, progettazione, realizzazione, test e collaudo del sistema; - Attivazione integrazioni col sistema SISaR; - Installazione e messa in esercizio del sistema con attivazione in una prima AS pilota e successiva estensione graduale alle rimanenti AS 1 ; - Consegna del codice sorgente del sistema software; - Predisposizione di un ambiente di sviluppo su una postazione/infrastruttura resa disponibile da SardegnaIT in accordo alle caratteristiche che verranno indicate dall Aggiudicatario; - Fornitura elaborati tecnici e manuali d uso del sistema; - Servizi professionali di formazione e affiancamento per il personale delle Aziende Sanitarie, della RAS e SardegnaIT; 1 Il sistema sanitario regionale della Sardegna si compone di 11 Aziende Sanitarie: 8 Aziende Sanitarie Locali, una Azienda Ospedaliera e due Aziende Ospedaliere Universitarie. Novembre 2013 Pagina 9 di 37

10 - Assistenza specialistica tramite Help Desk di 2 e 3 livello; - Servizi di gestione sistemistica; - Manutenzione e garanzia di tutte le componenti del sistema per 12 mesi a partire dall esito positivo del collaudo finale Funzionalità attese Per il dettaglio delle funzionalità attese si rimanda all Allegato 6, Documento di analisi del contesto e dei requisiti Elaborati tecnici Di seguito vengono identificati gli elaborati tecnici attesi per la realizzazione del modulo SIRMES: - Elaborati finali di specifica dei requisiti, comprendenti: o o o modellazione dei processi tramite UML activity diagram o in notazione BPMN; modello dei casi d uso con definizione degli attori, dei casi d uso e dei relativi scenari principali e secondari; specifica dei requisiti funzionali (preferibilmente tramite la descrizione dei casi d uso); o specifica dei requisiti supplementari o matrice ruoli/funzionalità - Elaborati di progettazione tecnica di dettaglio, comprendenti: o o o o documento di architettura software: definizione architetturale in termini di componenti principali e loro relazioni; Use Case Realisation per almeno i casi d uso architetturalmente più significativi; documento di specifica delle interfacce di integrazione; modellazione dei dati (modello concettuale, logico e fisico); o architettura fisica e definizione delle specifiche della fornitura hardware e software di base; la fornitura hw/sw di base dovrà essere concordata con il CSR regionale e verrà acquisita da SardegnaIT. - Piano di test, comprendente: o piano di test e di collaudo e report di esecuzione; - Manuali utente, amministrazione e gestione del sistema, inclusa la descrizione delle procedure di deployment e configurazione; - Relazioni periodiche; - Stati di avanzamento lavori. La modalità di consegna per la documentazione è quella elettronica. Tutti i documenti dovranno essere firmati digitalmente ed inoltrati a SardegnaIT via PEC. Ognuno degli elaborati di progetto richiesti (deliverable) sarà sottoposto a verifica da parte di SardegnaIT entro 15 giorni solari dalla consegna degli stessi; non è prevista l approvazione per tacito assenso. Gli eventuali rilievi, saranno comunicati dalla stazione appaltante in forma scritta, assegnando il termine per effettuare le correzioni. Il Fornitore dovrà provvedere all aggiornamento/correzione dei deliverable senza oneri aggiuntivi per la stazione appaltante. Tutti gli elaborati saranno soggetti a revisione e potranno considerarsi conclusi solo a seguito della loro formale approvazione da parte di SardegnaIT. Tutti gli elaborati tecnici dovranno essere aggiornati al momento del rilascio finale del sistema. La documentazione tecnica dovrà riguardare sia i moduli espressamente sviluppati sia quelli eventualmente acquisiti da terze parti Analisi del dominio In questa fase l aggiudicatario dovrà: Novembre 2013 Pagina 10 di 37

11 - concordare con il Committente il contenuto informativo e il layout grafico dei moduli e delle stampe (il formato minimo dei dati è quello definito dal debito informativo SIMES); - identificare la struttura e il modello organizzativo della rete di gestione del rischio presso le singole AS; - predisporre i file per la raccolta delle informazioni di configurazione della rete di gestione del rischio (utenti, ambiti operativi e rispettivi ruoli, etc.) la cui compilazione sarà a carico delle AS; l aggiudicatario dovrà effettuare il caricamento massivo dei dati prima dell attivazione del sistema ai fini della configurazione iniziale della rete di gestione del rischio aziendale. Output attesi: - file per la raccolta delle informazioni di configurazione; - modellazione dei processi tramite UML activity diagram o in notazione BPMN; - layout dei moduli e delle stampe 3.4. Fase di analisi e progettazione della piattaforma Gli output previsti per la fase sono gli elaborati finali di analisi dei requisiti e il documento di progettazione tecnica di dettaglio specificati al par Il documento finale di analisi dei requisiti dovrà riportare in modo esaustivo tutti i requisiti per la realizzazione della piattaforma, anche quelli non riportati espressamente nel Documento di analisi del contesto e dei requisiti elaborato da SardegnaIT (Allegato 6). La fase di analisi sarà condotta mediante interviste e il documento dovrà riportare per ciascun processo individuato la rappresentazione del medesimo tramite appositi tool di modellazione dei processi. Il documento di progettazione dovrà consentire la puntuale definizione dell architettura tecnica (software e fisica) e della soluzione adottata per ciascun requisito indicato nel documento di analisi. Il documento di Progettazione definitiva dovrà riportare: - documento di architettura software: definizione architetturale in termini di componenti principali e loro relazioni; - Use Case Realisation per almeno i casi d uso architetturalmente più significativi; - documento di specifica delle interfacce di integrazione; - modellazione dei dati trattati (modello concettuale, logico e fisico); - architettura fisica e definizione delle specifiche della fornitura hardware e software di base; - vincoli; - requisiti di sicurezza; - matrici di tracciabilità dei requisiti: requisiti generali requisiti software requisiti di implementazione casi di test; - Riferimenti ad ulteriore documentazione di interesse prodotta o preesistente. Il documento di Progettazione di dettaglio dovrà comunque essere coerente con la Metodologia agile di progetto, da adottare nel piano di progetto e nelle conseguenti attività Caratteristiche della Piattaforma software La piattaforma software dovrà garantire l assenza di bug e/o backdoor di qualsiasi tipo e natura. Oltre a requisiti funzionali sopraindicati il Fornitore, per la soluzione proposta, dovrà tenere conto dei seguenti requisiti non funzionali: - Usability: - Percezione: le informazioni e i comandi necessari per l'esecuzione dell'attività devono essere sempre disponibili e percettibili; - Comprensibilità: le informazioni e i comandi necessari per l'esecuzione delle attività devono essere facili da capire e da usare; Novembre 2013 Pagina 11 di 37

12 - Operabilità: informazioni e comandi sono tali da consentire una scelta immediata della azione adeguata per raggiungere l'obiettivo voluto; - Coerenza: stessi simboli, messaggi e azioni devono avere gli stessi significati in tutta la piattaforma; - Apprendibilità: indica le caratteristiche che l'ambiente deve possedere per consentire l'apprendimento del suo utilizzo da parte dell'utente in tempi brevi e con minimo sforzo - Performance: i tempi di risposta di ciascuna pagina dovranno essere tali da consentire l usabilità del sistema anche a pieno carico informativo. - Sicurezza: dovranno essere definiti criteri che possano identificare e tracciare le operazioni effettuate dai singoli operatori con la possibilità di memorizzare log di sistema. Il software deve prevedere strumenti minimi di auditing finalizzati al controllo dell operatività del sistema informativo. Il software dovrà, inoltre, prevedere la predisposizione e la gestione di diversi profili utenti per l accesso ai moduli, applicativi, sezioni del sistema, che consentano l impostazione di permessi su vari livelli (lettura, letturascrittura, lettura scrittura modifica, modifica). Il profilo, inoltre, consente di limitare l operatività a moduli specifici o gruppo di moduli - Flessibilità: la soluzione applicativa proposta dovrà essere flessibile in modo da garantire, anche attraverso un concetto di scalabilità di tipo tecnologico, l adeguamento alle mutanti esigenze della Stazione Appaltante sia in termini di numerosità di utenti che di aree applicative da implementare. In particolare è richiesto che: - Gli interventi fisici per installare o attivare nuovi moduli software non devono implicare interruzioni di servizio o re-implementazioni del sistema; - Il sistema dovrà saper esprimere ampie capacità di integrazione con altre componenti software esterne al sistema oggetto di fornitura; - Robustezza: La soluzione dovrà essere compatibile con architetture che offrano meccanismi di loadbalancing e fail-over di ciascuna componente del sistema. Dovrà essere possibile implementare soluzioni di disaster recovery e back-up/restore, che garantiscano la continuità del servizio applicativo. I backup devono essere consistenti rispetto al complesso dei dati gestiti dal Sistema Informativo e non devono essere necessari backup distinti di diversi sotto-sistemi. Il sistema dovrà poter offrire scalabilità sia di tipo verticale (sfruttando quindi sistemi multi-processore ed offrendo scalabilità delle performance, lineare con la crescita delle risorse di calcolo dei sistemi), che orizzontale (dovrà essere possibile suddividere il carico elaborativo di ciascuna componente tecnologica su macchine fisiche diverse). Il Sistema dovrà garantire un uso bilanciato delle risorse hardware in modo da suddividere equamente il carico elaborativo sulle varie macchine fisiche che ospitano componenti diverse del sistema (es. Application Server e/o Database Server). - Consistenza della base dati: I dati gestiti dal sistema oggetto di fornitura dovranno essere consistenti e non ridondati su basi dati diverse; in sintesi, il sistema dovrà essere basato su un unica base dati logica e fisica al fine di ridurre la frammentazione dei dati. Il modello dati fisico del sistema dovrà essere direttamente leggibile e completamente documentato nel suo schema E-R Test e collaudo È richiesta la stesura dei Piani di test e di collaudo. Deve essere previsto almeno un caso di test per ognuno dei flussi principali e secondari dei casi d uso. Si richiede l esecuzione dei test di copertura dai quali dovrà risultare che tutte le parte del software sono sollecitate e che non sono presenti parti del codice sorgente non utilizzate. Il rilascio di una specifica versione software dovrà essere corredata dai rispettivi report di esecuzione dei test. Le attività di collaudo saranno effettuate da apposita Commissione di Collaudo espressamente nominata; da SardegnaIT che effettuerà le attività di verifica funzionale e di conformità della fornitura Rilasci intermedi Per quanto concerne la consegna del sistema, l aggiudicatario dovrà provvedere, a proprio esclusivo onere, essendo ricompreso nel corrispettivo contrattuale: Novembre 2013 Pagina 12 di 37

13 - a richiedere ed ottenere eventuali permessi o autorizzazioni che si rendessero necessari per consegnare il sistema; - alla consegna di un Piano di test e collaudo contenente l articolazione delle prove proposte per il collaudo/verifica funzionale del sistema da distribuire durante il delivery delle sue componenti, con associati Report di esecuzione dei test specificati nel Piano di test e collaudo già eseguiti dall Aggiudicatario; - all installazione e configurazione (di base) del sistema secondo le specifiche indicate dal Committente; - all installazione e configurazione (di base) dei prodotti software oggetto della presente fornitura in armonia con il cronoprogramma contenuto nel piano di progetto presentato ed approvato; - alla verifica e la messa in funzione del sistema. L aggiudicatario, inoltre, dovrà: - garantire che tutti i prodotti consegnati siano esenti da virus. SardegnaIT si riserva di procedere alle verifiche di assenza di virus. - redigere e consegnare, al termine di ogni singola installazione, un Rapporto di fine installazione contenente l articolazione delle prove proposte per il collaudo; - accettare che il piano di test e collaudo comprenda, come parte integrante, anche le prove indicate dal Committente; - consegnare un DVD con i sorgenti del sistema. La verifica funzionale di ciascuna componente del sistema avverrà entro 10 (dieci) giorni solari decorrenti dalla consegna del Rapporto di fine installazione in contraddittorio con l aggiudicatario e consisterà nell effettuazione delle prove tecniche previste nel Piano di test e collaudo approvato da SardegnaIT. A seguito della verifica di un set di componenti verrà redatto apposito verbale. SardegnaIT comunicherà tempestivamente e con congruo avviso all aggiudicatario la data, l ora il luogo e le modalità previste per ogni verifica necessaria a testare la conformità delle prestazioni alle specifiche indicate nel presente documento, nell offerta dell aggiudicatario e, comunque, nel contratto. In caso di esito negativo delle verifiche e, comunque, in tutti i casi in cui il servizio non risulti perfettamente espletato, l aggiudicatario è obbligato a provvedere in merito alla risoluzione delle difformità riscontrate entro il congruo termine indicato dal referente dell esecuzione del contratto, periodo al termine del quale SardegnaIT provvederà all esecuzione di nuova verifica. L esecuzione di interventi correttivi, necessari a garantire la conformità ed il regolare espletamento del servizio, non interrompe i tempi richiesti contrattualmente per il completamento e regolare esecuzione del servizio. Nel caso di terzo esito negativo, conseguente alle verifiche di conformità, SardegnaIT ha facoltà di dichiarare la risoluzione di diritto del contratto Ambiente di sviluppo e deployment È richiesto che il fornitore predisponga un ambiente di sviluppo (completamente funzionante) presso idonea infrastruttura che verrà messa a disposizione da SardegnaIT. La procedura di deployment deve prevedere l installazione dell ultima versione del codice sorgente nell ambiente di sviluppo regionale, da cui generare gli eseguibili da installare negli ambienti di erogazione, sia di staging che di produzione. Non saranno ammesse deroghe al rispetto di tale proceduta di deployment. Questo vale sia per la prima installazione che per le eventuali successive versioni correttive. Il fornitore dovrà istruire il personale indicato da SardegnaIT sulla comprensione del codice sorgente fornito Codice sorgente All aggiudicazione, il fornitore dovrà effettuare una demo dell applicativo per permettere di identificare le aree funzionali eventualmente già implementate, quelle da realizzare e quelle da personalizzare: il codice sorgente espressamente sviluppato per il sistema SIRMES diventerà di proprietà della RAS. Novembre 2013 Pagina 13 di 37

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA

COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO. DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA COMUNITÀ MONTANA ALTO SANGRO ALTOPIANO DELLE CINQUEMIGLIA Castel di Sangro (AQ). BANDO DI GARA Oggetto: Affidamento, mediante appalto integrato e con procedura aperta, degli interventi per la Valorizzazione

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it Il nuovo incentivo per la progettazione Aggiornamento e tavolo aperto di discussione Lino BELLAGAMBA Prima stesura 4 ottobre 2014 Cfr. D.L. 24 giugno 2014, n. 90, art. 13, comma 1, nella formulazione anteriore

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT

Manuale CIG Vers. 2012-09 IT Informationssystem für Öffentliche Verträge Manuale CIG Vers. 2012-09 IT AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE PROVINZIA AUTONOMA DE BULSAN - SÜDTIROL Informationssystem

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Guida pratica per i contratti pubblici di servizi e forniture

Guida pratica per i contratti pubblici di servizi e forniture PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Segretariato Generale Dipartimento per le Politiche di Gestione e di Sviluppo delle Risorse Umane DIPRU 2 Guida pratica per i contratti pubblici di servizi e forniture

Dettagli

La Direzione dei Lavori

La Direzione dei Lavori La Direzione dei Lavori L istituzione della Direzione lavori. Ai sensi dell art.10, comma 1, lett.l, del Reg., l istituzione dell ufficio di direzione dei lavori è promossa dal responsabile del procedimento

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI

Capitolo 10. LE SOSPENSIONI DEI LAVORI LE SOSPENSIONI DEI LAVORI 10.1- Profili generali della sospensione dei lavori. 10.2- Le sospensioni legittime dipendenti da forza maggiore. Casi in cui si tramutano in illegittime. 10.3- Le sospensioni

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari,

Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari, Contratto pubblico inerente servizio di pulizia della sede di Sardegna IT di Cagliari, Viale dei Giornalisti 6, Edificio E, per una durata di 24 mesi. L anno duemilatredici, il giorno 07 del mese di agosto

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione

Autorità Nazionale Anticorruzione Autorità Nazionale Anticorruzione VIGILANZA CONTRATTI PUBBLICI Revisione ed aggiornamento della determinazione del 7 luglio 2010, n. 5 Linee guida per l affidamento dei servizi attinenti all architettura

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi COSTRUZIONI Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi di Mauro Cappello Mauro Cappello GEOCENTRO/magazine pubblica, di Mauro Cappello, Ingegnere e Ispettore Verificatore

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli