Interventi per lo sviluppo dei sistemi e per l erogazione dei servizi di sanità elettronica in Sardegna

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Interventi per lo sviluppo dei sistemi e per l erogazione dei servizi di sanità elettronica in Sardegna"

Transcript

1 Progetto: [e-health-sardegna] Descrizione: Interventi per lo sviluppo dei sistemi e per l erogazione dei servizi di sanità elettronica in Sardegna Documento: Procedura aperta per l affidamento del contratto di servizi per la realizzazione della analisi, progettazione e sviluppo del Sistema di Governance del Rischio Clinico - Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES) CIG: CPV Importo a base d'appalto Determinazione di indizione Pubblicazione Ufficiale del Bando di gara Servizi di sviluppo di software ,00 IVA esclusa Determinazione dell Amministratore Delegato di Sardegna IT S.r.l. c.s.u. n del Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana, V Serie Speciale, Numero 135 del 18/11/ GURITEL pag. 75, permalink: Scadenza presentazione offerte: Prima seduta pubblica di gara: , ore , ore C/O Sardegna IT S.r.l. c.s.u. Viale dei Giornalisti n Cagliari Stazione appaltante: Sardegna IT S.r.l. c.s.u sede legale: Viale dei Giornalisti n Cagliari l Novembre 2013 Pagina 1 di 37

2 PROLOGO - Estratto da: Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana, V Serie Speciale, Numero 135 del 18/11/2013 GURITEL pag. 75, permalink: BANDO DI GARA D APPALTO A PROCEDURA APERTA - CIG: I.1) Amministrazione Appaltante: Sardegna IT srl, Viale Dei Giornalisti n Cagliari, Tel Fax , ; PEC ; sito: I.2) Indirizzo per ottenere ulteriori informazioni: punto I.1. I.3) Indirizzo per ottenere la documentazione: punto I.1. I.4) Indirizzo per inviare offerte/domande partecipazione: punto I.1. I.5) Tipo amministrazione aggiudicatrice Organismo di diritto pubblico. II.1.1) Denominazione dell appalto: Procedura aperta per l affidamento del contratto di servizi per la realizzazione della analisi, progettazione e sviluppo del Sistema di Governance del Rischio Clinico - Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES). II.1.2) Tipo appalto, luogo esecuzione, consegna o prestazione di servizi: Servizi, Sardegna II.1.3) L avviso riguarda: un appalto pubblico. II.1.5) Breve descrizione appalto: Servizi di analisi, progettazione e sviluppo, consegna, installazione e configurazione del Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES), compresi servizi successivi di formazione e affiancamento addetti, supporto specialistico, gestione sistemistica e garanzia del sistema realizzato. II.1.6) CPV: Servizi di sviluppo di software. II.1.7) Luogo di esecuzione appalto: Sardegna. II.1.8) Divisione in lotti: NO. II.2.1) Quantitativo totale: Euro ,00 IVA esclusa. II.3) Durata dell appalto: 18 mesi. III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste: Cauzione provvisoria e definitiva. III.1.3) Forma giuridica raggruppamento di imprenditori, fornitori o prestatori servizi aggiudicatario dell appalto: vedi art. 6 del disciplinare e art. 34 D.lgs 163/2006. III.2.1.1) Situazione giuridica - vedi art del disciplinare e artt D.lgs 163/2006. III.2.1.2) Capacità economica e finanziaria: vedi art del disciplinare Novembre 2013 Pagina 2 di 37

3 (fatturato globale triennio min ). III.2.1.3) Capacità tecnica: vedi art del disciplinare (servizi analoghi triennio min ). IV.1) Tipo di procedura: Aperta. IV.2) Criteri di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa. IV.3.4) Termine ricezione offerte e domande di partecipazione: ore 13:00. IV.3.6) Lingue utilizzabili offerte/domande di partecipazione: Italiano. IV.3.7) Periodo minimo offerente è vincolato: 180 giorni. IV.3.8) Modalità di apertura delle offerte: pubblica, , ore 15.30, C/O Sardegna IT srl, Viale Dei Giornalisti n Cagliari, 5 piano, sala riunioni. Il RUP: Dott. Alessio Cusenza Novembre 2013 Pagina 3 di 37

4 Interventi per lo sviluppo dei sistemi e per l erogazione dei servizi di sanità elettronica in Sardegna Procedura aperta per l affidamento del contratto di servizi per la realizzazione della analisi, progettazione e sviluppo del Sistema di Governance del Rischio Clinico - Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES) Sommario 1. Premesse Scopo del documento Contesto di riferimento Struttura della gara, vicende successive alla indizione e svolgimento della procedura ed al contratto Fonte di finanziamento L Appalto Definizioni Oggetto dell appalto Importo a base d appalto Specifiche e modalità di esecuzione dell appalto Funzionalità attese Elaborati tecnici Analisi del dominio Fase di analisi e progettazione della piattaforma Caratteristiche della Piattaforma software Test e collaudo Rilasci intermedi Ambiente di sviluppo e deployment Codice sorgente Servizi di supporto, assistenza specialistica e gestione del sistema Gestione della fornitura Piano di progetto Piano di qualità Relazioni periodiche Stati avanzamento lavori Profili professionali richiesti Garanzia Tempistiche di realizzazione, livelli di servizi e penali da ritardo Tempi di realizzazione e durata del progetto Livelli di servizio Penali da ritardo Soggetti ammessi, requisiti di ammissione e cause di esclusione Requisiti di partecipazione Situazione giuridica prove richieste Capacità economico - finanziaria - prove richieste: Capacità tecnico-professionale - prove richieste: Novembre 2013 Pagina 4 di 37

5 Requisiti inerenti sistemi certificati di assicurazione della qualità prove richieste Contributo all Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici Registrazione al sistema AVCPASS Modalità di presentazione delle offerte Domanda di partecipazione e documentazione a corredo Offerta tecnica Offerta economica Criteri di valutazione e modalità di svolgimento della procedura Criteri di valutazione tecnica per la fornitura (fino ad un massimo di 80 punti su 100) Soglie di Sbarramento tecnico Punteggio economico (fino ad un massimo di 20 punti su 100) Valutazione complessiva Sedute di gara Comprova dei requisiti di legge e stipulazione del contratto Cessione del contratto e subappalto Spese, obblighi, oneri, rischi e responsabilità Corrispettivo, fatturazione e pagamento Tracciabilità dei flussi finanziari Variazioni e varianti in corso d opera Risoluzione e recesso Trattamento dei dati personali Comunicazioni, informazioni, quesiti e richieste di chiarimento Ricorso avverso atti della procedura e Foro competente a conoscere il contratto Responsabile del procedimento Allegati...37 Novembre 2013 Pagina 5 di 37

6 Acronimi e termini Acronimo AS ASL Assessorato CSR CVS MdS NSIS PO UO RAS RCA RM RMA SardegnaIT SIMES SIRMES SISaR UAL URP Descrizione Azienda Sanitaria Azienda Sanitaria Locale Assessorato alla Sanita della RAS RAS Centro Servizi Regionali Comitato di Valutazione Sinistri Ministero della Salute Nuovo Sistema Informativo Sanitario Presidio Ospedaliero Unità Organizzativa Regione Autonoma della Sardegna Root Cause Analisys Risk Manager Risk Manager Aziendale Sardegna IT s.r.l. c.s.u. Sistema Informativo per il Monitoraggio degli Errori in Sanità Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità Sistema Informativo Sanitario Regionale Ufficio Affari Legali Ufficio Relazioni con il Pubblico Novembre 2013 Pagina 6 di 37

7 Interventi per lo sviluppo dei sistemi e per l erogazione dei servizi di sanità elettronica in Sardegna Procedura aperta per l affidamento del contratto di servizi per la realizzazione della analisi, progettazione e sviluppo del Sistema di Governance del Rischio Clinico - Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES) 1. Premesse 1.1. Scopo del documento Il presente documento riporta: - le specifiche tecniche, prestazionali e le modalità richieste per l espletamento di servizi di analisi, progettazione e sviluppo per la realizzazione del Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES); - le condizioni atte a regolamentare la gara e il rapporto contrattuale da stabilirsi con il soggetto aggiudicatario. Le specifiche del sistema software da realizzare sono descritte nell allegato 6, documento di specifica dei requisiti, di seguito citato Contesto di riferimento Per un analisi del contesto si rimanda all Allegato 6, Documento di analisi del contesto e dei requisiti Struttura della gara, vicende successive alla indizione e svolgimento della procedura ed al contratto La decisione di indire la gara in oggetto è stata adottata con Determinazione dell Amministratore Delegato di Sardegna IT S.r.l. c.s.u. n del La gara è bandita con procedura aperta pubblicata in Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana, V Serie Speciale, Numero 135 del 18/11/2013 GURITEL pag. 75, permalink: sul «profilo di committente» della stazione appaltante, sul sito internet istituzionale della Regione Sardegna, sul sito informatico del Ministero delle infrastrutture di cui al decreto del Ministro dei lavori pubblici 6 aprile 2001, n. 20, e sul sito informatico della Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici (Avcp) presso l'osservatorio, con l'indicazione degli estremi di pubblicazione sulla succitata Gazzetta Ufficiale. Nel prologo al presente documento (pagg. 2 e 3, subito dopo la copertina con intestazione e scheda di gara), è riportato l estratto del Bando di Gara di cui alla suddetta Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana, V Serie Speciale, Numero 135 del 18/11/2013. Le informazioni basilari della gara sono contenute in detto Bando, mentre tutte le informazioni e le documentazioni necessarie sono contenute nel presente disciplinare e nei suoi allegati, pubblicati ai siti internet sopra indicati, link costantemente aggiornati e che presenteranno tempestivamente ogni informazione a rettifica, specificazione, chiarimento, ivi compresi i Quesiti di gara proposti e le relative risposte. Il presente Disciplinare, quindi, descrive e disciplina le condizioni specifiche del servizio richiesto, i requisiti di partecipazione alla gara, i diritti, gli obblighi e i divieti per i concorrenti e per l aggiudicatario, le modalità di presentazione delle offerte, la scadenza del termine di presentazione delle offerte, la data di convocazione della prima seduta pubblica, i criteri di valutazione delle offerte, le penali e tutte le altre Novembre 2013 Pagina 7 di 37

8 informazioni di tipo tecnico, amministrativo e giuridico inerenti lo svolgimento della procedura e l esecuzione del contratto. La pubblicazione dell avviso di gara, del presente Disciplinare e degli allegati e la partecipazione alla gara, la formazione della graduatoria e la proposta di aggiudicazione avanzata dalla Commissione giudicatrice, non comportano per la stazione appaltante alcun obbligo di aggiudicazione, né, per i partecipanti alla procedura, alcun diritto a qualsivoglia prestazione da parte della stazione appaltante stessa. La stazione appaltante si riserva il diritto di non procedere all aggiudicazione nel caso in cui nessuna delle offerte presentate sia ritenuta idonea o in caso di presenza di pubblico interesse in tal senso. La stazione appaltante si riserva la facoltà di procedere allo svolgimento della fase di aggiudicazione del presente appalto anche in presenza di una sola offerta valida, sempre che la stessa sia considerata idonea dal punto di vista tecnico, ovvero di indire una procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara, ai sensi dell articolo 57, comma 2, lettera a) del D.lgs. 163/2006, nel caso di infruttuoso esperimento della presente procedura. La stazione appaltante si riserva la facoltà di agire in autotutela per sospendere, modificare e annullare la procedura di gara e/o di non aggiudicarla, in qualunque momento e qualunque sia lo stato di avanzamento della stessa, senza che gli interessati all aggiudicazione possano esercitare nei suoi confronti alcuna pretesa a titolo di compenso risarcimento, indennità, indennizzo o rimborso spese. La stazione appaltante si riserva la facoltà di affidare in futuro forniture, lavori e servizi complementari e/o analoghi a quelli già affidati all Aggiudicatario del contratto di cui alla presente procedura, indicendo una procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara, nei limiti, ai sensi e per gli effetti dell articolo 57, comma 3, lettera b), dell articolo 57, comma 5, lettera a) e dell articolo 57, comma 5, lettera b) del D.lgs. 163/2006. I concorrenti, con la presentazione delle offerte, consentono il trattamento dei rispettivi dati societari e personali, per le esigenze concorsuali, ai sensi del D.lgs. 196/2003, recante il Codice in materia di protezione dei dati personali. La semplice presentazione dell offerta non vincola in alcun modo la stazione appaltante che si riserva la facoltà insindacabile di sospendere la procedura e non procedere all aggiudicazione, segnatamente per ragioni di pubblico interesse e, comunque, ove si evidenziasse la irregolarità, non idoneità o non economicità e convenienza delle offerte presentate. Con la presentazione dell offerta l aggiudicatario s impegna a effettuare le prestazioni nei modi e nei termini dalla stessa stabiliti e, comunque, nel rispetto delle disposizioni del presente disciplinare e della normativa vigente. Nessun compenso o rimborso di spese spetta all offerente per effetto della presentazione dell offerta. A norma dell art. 2, comma 1-bis, D.lgs. 163/2006 (introdotto dall'art. 44, comma 7, del decreto-legge n. 201/2011, convertito dalla Legge 214/2011, quindi modificato dalla L.135/2012 di conversione del DL 95/2012) come modificato dalla Legge 96/2013 di conversione del D.L.69/2013, in vigore dal 21/08/2013, si specifica che la gara è stata impostata con un lotto unico di fornitura in quanto la base d appalto non elevata non rendeva necessaria né opportuna la suddivisione in più lotti a vantaggio della partecipazione delle PMI e, d altro canto, la stessa unicità e indivisibilità delle prestazioni dedotte in gara appalesavano la contrapposta necessità di tenere una univoca linea procedurale e contrattuale Fonte di finanziamento L appalto è finanziato con i fondi destinati al progetto e-health-sardegna tratti dal Bilancio Regionale Titolo II. 2. L Appalto 2.1. Definizioni Nel seguito del presente documento, con il termine: - Bando si intende il bando di gara; - si intende il presente documento, che contiene le informazioni relative alle condizioni ed alle modalità di redazione e presentazione delle offerte, alle cause di esclusione e di decadenza, ai criteri di selezione, agli obblighi dell aggiudicatario Novembre 2013 Pagina 8 di 37

9 per la stipula del contratto, nonché descrive la fornitura di servizi da acquisire con il presente appalto; - Stazione appaltante si intende SardegnaIT S.r.l. c.s.u., società in house della Regione Autonoma della Sardegna; - Aggiudicatario si intende il soggetto (Impresa singola o RTI, Consorzio, GEIE o rete di imprese) aggiudicatario dell appalto ad esito della presente procedura di gara Oggetto dell appalto Oggetto del presente appalto è la fornitura di servizi di analisi, progettazione e sviluppo per la realizzazione del Sistema Informativo Regionale per il Monitoraggio degli Errori in Sanità (SIRMES). I servizi richiesti nel presente appalto sono: 1. Progettazione definitiva del sistema informativo. 2. Realizzazione del sistema in coerenza con quanto definito dalla fase di progettazione 3. Servizi di consegna, installazione e configurazione del sistema 4. Servizi di formazione e affiancamento 5. Servizio di supporto specialistico 6. Gestione sistemistica 7. Garanzia Il Codice Identificativo Gara (CIG) assegnato alla presente fornitura è: Il CPV principale della presente procedura è il seguente: Servizi di sviluppo di software 2.3. Importo a base d appalto Per l esecuzione dell attività oggetto del contratto, l importo complessivo posto a base d appalto è fissato in ,00 (Euro centonovantacinque/00) IVA esclusa. Non sono ammesse offerte superiori alla base d appalto di cui sopra. Le prestazioni da affidare non comportano il prodursi di rischi da interferenze, non è pertanto dovuta la redazione del DUVRI e gli oneri di sicurezza sono pari a zero. Le spese per la sicurezza che gli offerenti dovessero eventualmente sostenere, diverse da quelle derivanti dalla redazione e applicazione del DUVRI, nonché tutte le altre somme non suscettibili di ribasso, dovranno essere pertanto ricomprese nel prezzo offerto. 3. Specifiche e modalità di esecuzione dell appalto La fornitura riguarda espressamente le attività per la realizzazione del sistema SIRMES e la sua messa in produzione. In dettaglio, la fornitura riguarda: - Attività di analisi, progettazione, realizzazione, test e collaudo del sistema; - Attivazione integrazioni col sistema SISaR; - Installazione e messa in esercizio del sistema con attivazione in una prima AS pilota e successiva estensione graduale alle rimanenti AS 1 ; - Consegna del codice sorgente del sistema software; - Predisposizione di un ambiente di sviluppo su una postazione/infrastruttura resa disponibile da SardegnaIT in accordo alle caratteristiche che verranno indicate dall Aggiudicatario; - Fornitura elaborati tecnici e manuali d uso del sistema; - Servizi professionali di formazione e affiancamento per il personale delle Aziende Sanitarie, della RAS e SardegnaIT; 1 Il sistema sanitario regionale della Sardegna si compone di 11 Aziende Sanitarie: 8 Aziende Sanitarie Locali, una Azienda Ospedaliera e due Aziende Ospedaliere Universitarie. Novembre 2013 Pagina 9 di 37

10 - Assistenza specialistica tramite Help Desk di 2 e 3 livello; - Servizi di gestione sistemistica; - Manutenzione e garanzia di tutte le componenti del sistema per 12 mesi a partire dall esito positivo del collaudo finale Funzionalità attese Per il dettaglio delle funzionalità attese si rimanda all Allegato 6, Documento di analisi del contesto e dei requisiti Elaborati tecnici Di seguito vengono identificati gli elaborati tecnici attesi per la realizzazione del modulo SIRMES: - Elaborati finali di specifica dei requisiti, comprendenti: o o o modellazione dei processi tramite UML activity diagram o in notazione BPMN; modello dei casi d uso con definizione degli attori, dei casi d uso e dei relativi scenari principali e secondari; specifica dei requisiti funzionali (preferibilmente tramite la descrizione dei casi d uso); o specifica dei requisiti supplementari o matrice ruoli/funzionalità - Elaborati di progettazione tecnica di dettaglio, comprendenti: o o o o documento di architettura software: definizione architetturale in termini di componenti principali e loro relazioni; Use Case Realisation per almeno i casi d uso architetturalmente più significativi; documento di specifica delle interfacce di integrazione; modellazione dei dati (modello concettuale, logico e fisico); o architettura fisica e definizione delle specifiche della fornitura hardware e software di base; la fornitura hw/sw di base dovrà essere concordata con il CSR regionale e verrà acquisita da SardegnaIT. - Piano di test, comprendente: o piano di test e di collaudo e report di esecuzione; - Manuali utente, amministrazione e gestione del sistema, inclusa la descrizione delle procedure di deployment e configurazione; - Relazioni periodiche; - Stati di avanzamento lavori. La modalità di consegna per la documentazione è quella elettronica. Tutti i documenti dovranno essere firmati digitalmente ed inoltrati a SardegnaIT via PEC. Ognuno degli elaborati di progetto richiesti (deliverable) sarà sottoposto a verifica da parte di SardegnaIT entro 15 giorni solari dalla consegna degli stessi; non è prevista l approvazione per tacito assenso. Gli eventuali rilievi, saranno comunicati dalla stazione appaltante in forma scritta, assegnando il termine per effettuare le correzioni. Il Fornitore dovrà provvedere all aggiornamento/correzione dei deliverable senza oneri aggiuntivi per la stazione appaltante. Tutti gli elaborati saranno soggetti a revisione e potranno considerarsi conclusi solo a seguito della loro formale approvazione da parte di SardegnaIT. Tutti gli elaborati tecnici dovranno essere aggiornati al momento del rilascio finale del sistema. La documentazione tecnica dovrà riguardare sia i moduli espressamente sviluppati sia quelli eventualmente acquisiti da terze parti Analisi del dominio In questa fase l aggiudicatario dovrà: Novembre 2013 Pagina 10 di 37

11 - concordare con il Committente il contenuto informativo e il layout grafico dei moduli e delle stampe (il formato minimo dei dati è quello definito dal debito informativo SIMES); - identificare la struttura e il modello organizzativo della rete di gestione del rischio presso le singole AS; - predisporre i file per la raccolta delle informazioni di configurazione della rete di gestione del rischio (utenti, ambiti operativi e rispettivi ruoli, etc.) la cui compilazione sarà a carico delle AS; l aggiudicatario dovrà effettuare il caricamento massivo dei dati prima dell attivazione del sistema ai fini della configurazione iniziale della rete di gestione del rischio aziendale. Output attesi: - file per la raccolta delle informazioni di configurazione; - modellazione dei processi tramite UML activity diagram o in notazione BPMN; - layout dei moduli e delle stampe 3.4. Fase di analisi e progettazione della piattaforma Gli output previsti per la fase sono gli elaborati finali di analisi dei requisiti e il documento di progettazione tecnica di dettaglio specificati al par Il documento finale di analisi dei requisiti dovrà riportare in modo esaustivo tutti i requisiti per la realizzazione della piattaforma, anche quelli non riportati espressamente nel Documento di analisi del contesto e dei requisiti elaborato da SardegnaIT (Allegato 6). La fase di analisi sarà condotta mediante interviste e il documento dovrà riportare per ciascun processo individuato la rappresentazione del medesimo tramite appositi tool di modellazione dei processi. Il documento di progettazione dovrà consentire la puntuale definizione dell architettura tecnica (software e fisica) e della soluzione adottata per ciascun requisito indicato nel documento di analisi. Il documento di Progettazione definitiva dovrà riportare: - documento di architettura software: definizione architetturale in termini di componenti principali e loro relazioni; - Use Case Realisation per almeno i casi d uso architetturalmente più significativi; - documento di specifica delle interfacce di integrazione; - modellazione dei dati trattati (modello concettuale, logico e fisico); - architettura fisica e definizione delle specifiche della fornitura hardware e software di base; - vincoli; - requisiti di sicurezza; - matrici di tracciabilità dei requisiti: requisiti generali requisiti software requisiti di implementazione casi di test; - Riferimenti ad ulteriore documentazione di interesse prodotta o preesistente. Il documento di Progettazione di dettaglio dovrà comunque essere coerente con la Metodologia agile di progetto, da adottare nel piano di progetto e nelle conseguenti attività Caratteristiche della Piattaforma software La piattaforma software dovrà garantire l assenza di bug e/o backdoor di qualsiasi tipo e natura. Oltre a requisiti funzionali sopraindicati il Fornitore, per la soluzione proposta, dovrà tenere conto dei seguenti requisiti non funzionali: - Usability: - Percezione: le informazioni e i comandi necessari per l'esecuzione dell'attività devono essere sempre disponibili e percettibili; - Comprensibilità: le informazioni e i comandi necessari per l'esecuzione delle attività devono essere facili da capire e da usare; Novembre 2013 Pagina 11 di 37

12 - Operabilità: informazioni e comandi sono tali da consentire una scelta immediata della azione adeguata per raggiungere l'obiettivo voluto; - Coerenza: stessi simboli, messaggi e azioni devono avere gli stessi significati in tutta la piattaforma; - Apprendibilità: indica le caratteristiche che l'ambiente deve possedere per consentire l'apprendimento del suo utilizzo da parte dell'utente in tempi brevi e con minimo sforzo - Performance: i tempi di risposta di ciascuna pagina dovranno essere tali da consentire l usabilità del sistema anche a pieno carico informativo. - Sicurezza: dovranno essere definiti criteri che possano identificare e tracciare le operazioni effettuate dai singoli operatori con la possibilità di memorizzare log di sistema. Il software deve prevedere strumenti minimi di auditing finalizzati al controllo dell operatività del sistema informativo. Il software dovrà, inoltre, prevedere la predisposizione e la gestione di diversi profili utenti per l accesso ai moduli, applicativi, sezioni del sistema, che consentano l impostazione di permessi su vari livelli (lettura, letturascrittura, lettura scrittura modifica, modifica). Il profilo, inoltre, consente di limitare l operatività a moduli specifici o gruppo di moduli - Flessibilità: la soluzione applicativa proposta dovrà essere flessibile in modo da garantire, anche attraverso un concetto di scalabilità di tipo tecnologico, l adeguamento alle mutanti esigenze della Stazione Appaltante sia in termini di numerosità di utenti che di aree applicative da implementare. In particolare è richiesto che: - Gli interventi fisici per installare o attivare nuovi moduli software non devono implicare interruzioni di servizio o re-implementazioni del sistema; - Il sistema dovrà saper esprimere ampie capacità di integrazione con altre componenti software esterne al sistema oggetto di fornitura; - Robustezza: La soluzione dovrà essere compatibile con architetture che offrano meccanismi di loadbalancing e fail-over di ciascuna componente del sistema. Dovrà essere possibile implementare soluzioni di disaster recovery e back-up/restore, che garantiscano la continuità del servizio applicativo. I backup devono essere consistenti rispetto al complesso dei dati gestiti dal Sistema Informativo e non devono essere necessari backup distinti di diversi sotto-sistemi. Il sistema dovrà poter offrire scalabilità sia di tipo verticale (sfruttando quindi sistemi multi-processore ed offrendo scalabilità delle performance, lineare con la crescita delle risorse di calcolo dei sistemi), che orizzontale (dovrà essere possibile suddividere il carico elaborativo di ciascuna componente tecnologica su macchine fisiche diverse). Il Sistema dovrà garantire un uso bilanciato delle risorse hardware in modo da suddividere equamente il carico elaborativo sulle varie macchine fisiche che ospitano componenti diverse del sistema (es. Application Server e/o Database Server). - Consistenza della base dati: I dati gestiti dal sistema oggetto di fornitura dovranno essere consistenti e non ridondati su basi dati diverse; in sintesi, il sistema dovrà essere basato su un unica base dati logica e fisica al fine di ridurre la frammentazione dei dati. Il modello dati fisico del sistema dovrà essere direttamente leggibile e completamente documentato nel suo schema E-R Test e collaudo È richiesta la stesura dei Piani di test e di collaudo. Deve essere previsto almeno un caso di test per ognuno dei flussi principali e secondari dei casi d uso. Si richiede l esecuzione dei test di copertura dai quali dovrà risultare che tutte le parte del software sono sollecitate e che non sono presenti parti del codice sorgente non utilizzate. Il rilascio di una specifica versione software dovrà essere corredata dai rispettivi report di esecuzione dei test. Le attività di collaudo saranno effettuate da apposita Commissione di Collaudo espressamente nominata; da SardegnaIT che effettuerà le attività di verifica funzionale e di conformità della fornitura Rilasci intermedi Per quanto concerne la consegna del sistema, l aggiudicatario dovrà provvedere, a proprio esclusivo onere, essendo ricompreso nel corrispettivo contrattuale: Novembre 2013 Pagina 12 di 37

13 - a richiedere ed ottenere eventuali permessi o autorizzazioni che si rendessero necessari per consegnare il sistema; - alla consegna di un Piano di test e collaudo contenente l articolazione delle prove proposte per il collaudo/verifica funzionale del sistema da distribuire durante il delivery delle sue componenti, con associati Report di esecuzione dei test specificati nel Piano di test e collaudo già eseguiti dall Aggiudicatario; - all installazione e configurazione (di base) del sistema secondo le specifiche indicate dal Committente; - all installazione e configurazione (di base) dei prodotti software oggetto della presente fornitura in armonia con il cronoprogramma contenuto nel piano di progetto presentato ed approvato; - alla verifica e la messa in funzione del sistema. L aggiudicatario, inoltre, dovrà: - garantire che tutti i prodotti consegnati siano esenti da virus. SardegnaIT si riserva di procedere alle verifiche di assenza di virus. - redigere e consegnare, al termine di ogni singola installazione, un Rapporto di fine installazione contenente l articolazione delle prove proposte per il collaudo; - accettare che il piano di test e collaudo comprenda, come parte integrante, anche le prove indicate dal Committente; - consegnare un DVD con i sorgenti del sistema. La verifica funzionale di ciascuna componente del sistema avverrà entro 10 (dieci) giorni solari decorrenti dalla consegna del Rapporto di fine installazione in contraddittorio con l aggiudicatario e consisterà nell effettuazione delle prove tecniche previste nel Piano di test e collaudo approvato da SardegnaIT. A seguito della verifica di un set di componenti verrà redatto apposito verbale. SardegnaIT comunicherà tempestivamente e con congruo avviso all aggiudicatario la data, l ora il luogo e le modalità previste per ogni verifica necessaria a testare la conformità delle prestazioni alle specifiche indicate nel presente documento, nell offerta dell aggiudicatario e, comunque, nel contratto. In caso di esito negativo delle verifiche e, comunque, in tutti i casi in cui il servizio non risulti perfettamente espletato, l aggiudicatario è obbligato a provvedere in merito alla risoluzione delle difformità riscontrate entro il congruo termine indicato dal referente dell esecuzione del contratto, periodo al termine del quale SardegnaIT provvederà all esecuzione di nuova verifica. L esecuzione di interventi correttivi, necessari a garantire la conformità ed il regolare espletamento del servizio, non interrompe i tempi richiesti contrattualmente per il completamento e regolare esecuzione del servizio. Nel caso di terzo esito negativo, conseguente alle verifiche di conformità, SardegnaIT ha facoltà di dichiarare la risoluzione di diritto del contratto Ambiente di sviluppo e deployment È richiesto che il fornitore predisponga un ambiente di sviluppo (completamente funzionante) presso idonea infrastruttura che verrà messa a disposizione da SardegnaIT. La procedura di deployment deve prevedere l installazione dell ultima versione del codice sorgente nell ambiente di sviluppo regionale, da cui generare gli eseguibili da installare negli ambienti di erogazione, sia di staging che di produzione. Non saranno ammesse deroghe al rispetto di tale proceduta di deployment. Questo vale sia per la prima installazione che per le eventuali successive versioni correttive. Il fornitore dovrà istruire il personale indicato da SardegnaIT sulla comprensione del codice sorgente fornito Codice sorgente All aggiudicazione, il fornitore dovrà effettuare una demo dell applicativo per permettere di identificare le aree funzionali eventualmente già implementate, quelle da realizzare e quelle da personalizzare: il codice sorgente espressamente sviluppato per il sistema SIRMES diventerà di proprietà della RAS. Novembre 2013 Pagina 13 di 37

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA

COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA COMUNE DI FIRENZE - DIREZIONE RISORSE FINANZIARIE SERVIZIO CENTRALE ACQUISTI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione Risorse Finanziarie, Servizio Centrale Acquisti,

Dettagli

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

del d.lgs. 163 del 2006 e s.m.i. recante il Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture. BANDO DI GARA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER l AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEL MUSEO NAZIONALE DELLE ARTI DEL XXI SECOLO - MAXXI CIG 593815615A SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE DENOMINAZIONE,

Dettagli

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia.

BANDO DI GARA. Le offerte vanno inviate a: Comune di Praiano, Ufficio Protocollo, Via Umberto I n.12 84010 Praiano Italia. BANDO DI GARA procedura aperta : art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio:offerta economicamente più vantaggiosa art. 83 del decreto legislativo n. 163 del 2006

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA

COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA COMUNE DI FOGGIA U.O. CONTRATTI E APPALTI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ESECUZIONE DEI LAVORI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO E MIGLIORAMENTO DELLA SOSTENIBILITA AMBIENTALE PRESSO LA SCUOLA MEDIA

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA

Comune di Ordona. Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it. ooooooooo BANDO DI GARA Comune di Ordona Piazza Aldo Moro, n. 1-71040 Ordona (FG) Tel. 0885/796221 - Fax 0885/796067 P.IVA: 00516330719 - C.F.: 81002190718 utc@comune.ordona.fg.it --PEC: utc@pec.comune.ordona.fg.it ooooooooo

Dettagli

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA

COMUNE DI CISTERNA DI LATINA COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d Argento al Valor Civile BANDO DI GARA Per l affidamento, mediante procedura aperta, della fornitura di materiali medicinali ed altri generi alla Farmacia Comunale

Dettagli

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA

COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA COMUNE DI ZIANO PIACENTINO PROVINCIA DI PIACENZA AVVISO DI SELEZIONE PER CONFERIMENTO INCARICO DI SERVIZI ATTINENTI L INGEGNERIA E L ARCHITETTURA DI IMPORTO INFERIORE A 100.000,00 EURO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

Azienda Regionale Centrale Acquisti S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: ARCA Azienda Regionale Centrale

Azienda Regionale Centrale Acquisti S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: ARCA Azienda Regionale Centrale Azienda Regionale Centrale Acquisti S.p.A. Bando di gara d appalto I.1) Denominazione indirizzi e punti di contatto: ARCA Azienda Regionale Centrale Acquisti S.p.A., Via Fabio Filzi, n. 22, 20124, Milano,

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17. denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Codice Identificativo Gara (CIG) 5493686D17 1. Amministrazione aggiudicatrice: denominazione UNIVERSITA DEGLI STUDI SUOR ORSOLA BENINCASA UNISOB indirizzo VIA SUOR ORSOLA

Dettagli

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE

Comune di Spoleto QUESITI E RISPOSTE Procedura aperta per fornitura chiavi in mano di una suite applicativa gestionale Web based completamente integrata e comprensiva dei relativi servizi di assistenza e manutenzione QUESITI E RISPOSTE Quesito

Dettagli

Ministero della Difesa

Ministero della Difesa Ministero della Difesa Direzione Generale dei Lavori e del Demanio BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione e indirizzo dell amministrazione aggiudicatrice

Dettagli

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto:

Ente appaltante Procedura aperta Oggetto dell appalto Codice Identificativo Gara 4582110CC7 Valore stimato dell appalto: COMUNE DI FIRENZE DIREZIONE SERVIZI SOCIALI P.O. SERVIZI CIMITERIALI PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO FUNERALI A CARICO DEL COMUNE DI FIRENZE * * * BANDO DI GARA Ente appaltante: Comune

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, Decreto Legislativo n. 163 del 2006 e ss.mm.ii. criterio: offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art.

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs.

AREA TECNICA. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA (ai sensi dell art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, del vigente D.Lgs. 163/2006) Per l appalto dei lavori di Riqualificazione urbanistica delle aree periferiche

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI SEZIONE I): AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Denominazione ufficiale: A.L.E.R. Milano. Punti di contatto: SETTORE

Dettagli

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA

BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO, MEDIANTE PROCEDURA APERTA, DELLA FORNITURA DI PRODOTTI VENDIBILI IN FARMACIA 1. STAZIONE APPALTANTE: AMEA SpA che gestisce la Farmacia Comunale di Paliano. La Stazione

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Definizioni REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELLE PROCEDURE DI ACQUISTO IN ECONOMIA, AI SENSI DELL ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/2006 E SS.MM.II. DELL AGENZIA REGIONALE PER LA TECNOLOGIA E L INNOVAZIONE Art. 1 Oggetto

Dettagli

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A.

ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. ACEA PINEROLESE INDUSTRIALE S.p.A. Via Vigone 42-10064 Pinerolo (TO) Tel. +390121236233/312 Fax: +390121236312 http://www.aceapinerolese.it e-mail: appalti@aceapinerolese.it BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Assessorato dei Trasporti Direzione Generale BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Assessorato dei Trasporti Direzione Generale BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Assessorato dei Trasporti Direzione Generale BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO 1. AMMINISTRAZIONE APPALTANTE: Regione Autonoma della Sardegna Assessorato dei Trasporti,

Dettagli

C o m u n e d i B a r i

C o m u n e d i B a r i C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA Servizi assicurativi polizze rischi: incendio, furto, rca/ard/infortuni, responsabilità civile patrimoniale dell ente, tutela legale, dal 1 gennaio 2012 al

Dettagli

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE PROVINCIA DI VARESE Ufficio Tecnico Comunale Settore Lavori Pubblici PIAZZA MAUCERI, N. 12 2104 VENENGONO SUPERIORE Tel: 0331/828447 Fax 0331/827314 e-mail ufficiotecnico@comune.venegonosuperiore.va.it

Dettagli

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione =

Tariffa Oraria Accordo Quadro x Ore stimate per la realizzazione = Spettabile (Ragione Sociale Impresa) (Indirizzo completo) (cap) (Città) (Sigla Provincia) Richiesta di offerta trasmessa a mezzo (PEC/fax) OGGETTO: APPALTO SPECIFICO NELL AMBITO DELL ACCORDO QUADRO STIPULATO,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE ALLEGATO 6 CAPITOLATO SPECIALE PER LA SICUREZZA DEL LAVORO NEI CONTRATTI D APPALTO, D OPERA O DI SOMMINISTRAZIONE Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente Capitolato, alle seguenti espressioni sono

Dettagli

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Ambito di applicazione

Art. 1 Oggetto. Art. 2 Ambito di applicazione Regolamento per l affidamento degli appalti di lavori, servizi e forniture di importo inferiore alla soglia di rilevanza comunitaria, ai sensi dell articolo 238, comma 7 del d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163.

Dettagli

COMUNE DI ARIANO IRPINO

COMUNE DI ARIANO IRPINO COMUNE DI ARIANO IRPINO Provincia di Avellino BANDO DI GARA PER LA FORNITURA DI APPARATI DI PROTEZIONE SU RETE LOCALE STAZIONE APPALTANTE Comune di Ariano Irpino Provincia di Avellino Piazza Plebiscito

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l.

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER LA SOCIETA ASCOLI SERVIZI COMUNALI S.u.r.l. ART. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO 1. Il servizio, qualificabile come

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Acquisizione Beni e Servizi

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca. Acquisizione Beni e Servizi Acquisizione Beni e Servizi Indice dei contenuti 1. SCHEDA SERVIZIO ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI...3 1.1. TIPOLOGIA... 3 1.2. SPECIFICHE DEL SERVIZIO... 3 1.2.1 Descrizione del servizio... 3 1.2.2 Obblighi

Dettagli

AUTORITA PORTUALE NORD SARDEGNA. Codice Fiscale 91025180901 BANDO DI GARA

AUTORITA PORTUALE NORD SARDEGNA. Codice Fiscale 91025180901 BANDO DI GARA AUTORITA PORTUALE NORD SARDEGNA Codice Fiscale 91025180901 BANDO DI GARA Procedura aperta per l appalto di progettazione esecutiva ed esecuzione dei lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento locali

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale,

AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO. Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale, AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI LECCO Servizio di conduzione e manutenzione completa ed integrale, ordinaria, programmata e a carattere di urgenza, pronto intervento e reperibilità degli impianti

Dettagli

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO

SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO SCHEMA CONTRATTO DI APPALTO REPUBBLICA ITALIANA L anno duemila. il giorno. del mese di. nella sede della stazione appaltante sita.., alla via.. n..., avanti a me dott, autorizzato a ricevere atti e contratti

Dettagli

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE. VALLE D AOSTA S.p.A.

R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE. VALLE D AOSTA S.p.A. R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA S.p.A. BANDO DI GARA 1. STAZIONE APPALTANTE: DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: R.A.V. RACCORDO AUTOSTRADALE VALLE D AOSTA

Dettagli

COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI

COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI COMUNE DI SPINEA SETTORE SERVIZI AI CITTADINI I.1) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Spinea - Provincia di Venezia Piazza Municipio, 1 Spinea (Ve), Tel 041-5071111, Ufficio Servizi Sociali Tel

Dettagli

ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE

ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE Allegato n. 1 alla Delib.G.R. n. 38/12 del 30.9.2014 ACQUISIZIONE DI BENI E SERVIZI IN ECONOMIA DI CUI ALL ART. 125 DEL D.LGS. n. 163/2006 DELLA REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. DIRETTIVA GENERALE SOMMARIO

Dettagli

AVVISO PER LA CONCLUSIONE DI UN ACCORDO QUADRO DI SERVIZI. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

AVVISO PER LA CONCLUSIONE DI UN ACCORDO QUADRO DI SERVIZI. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto AVVISO PER LA CONCLUSIONE DI UN ACCORDO QUADRO DI SERVIZI SEZIONE I): AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Denominazione ufficiale: A.L.E.R. Milano - Punti di

Dettagli

Le manifestazioni di interesse hanno il solo scopo di comunicare all APT Basilicata la disponibilità ad essere invitati a presentare offerte.

Le manifestazioni di interesse hanno il solo scopo di comunicare all APT Basilicata la disponibilità ad essere invitati a presentare offerte. AVVISO MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE ALLA PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REALIZZAZIONE PORTALE TURISTICA.COM INFORMAZIONI GENERALI L APT Basilicata, intende

Dettagli

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA

FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA DISCIPLINARE DI GARA OGGETTO DELLA FORNITURA Il presente appalto è relativo alla fornitura, consegna e installazione di attrezzature cardiovascolari, isotoniche e altro

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

ASSOCIAZIONE APRITICIELO BANDO DI GARA

ASSOCIAZIONE APRITICIELO BANDO DI GARA ASSOCIAZIONE APRITICIELO BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) Denominazione, indirizzo amministrazione aggiudicatrice, punti di contatto: Associazione Apriticielo Strada Osservatorio

Dettagli

SPECIFICA DI ASSICURAZIONE QUALITA

SPECIFICA DI ASSICURAZIONE QUALITA 1 di 8 1 PRESCRIZIONI PER LA GESTIONE DI SERVIZI DI PROGETTAZIONE SULLA BASE DI DOCUMENTI DI 2 Parte Titolo 3 PARTE I I.1 PREMESSA I.2 SCOPI I.3 PRESCRIZIONI RELATIVE ALL'ORGANIZZAZIONE AZIENDALE DELLA

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI

COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI COMUNE DI FOGGIA SERVIZIO CONTRATTI E APPALTI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA PARTECIPAZIONE AD UNA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SUPPORTO TECNICO, AMMINISTRATIVO, ECONOMICO E

Dettagli

BANDO DI GARA INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ED OPERE ACCESSORIE

BANDO DI GARA INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ED OPERE ACCESSORIE BANDO DI GARA INSTALLAZIONE IMPIANTI FOTOVOLTAICI ED OPERE ACCESSORIE Cuggiono (MI) Via Ugo Foscolo e Scuola Media 1 SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE 1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: E.E.S.CO.

Dettagli

Comune di Cagliari SERVIZIO IMPIANTI TECNOLOGICI ED ENERGIA

Comune di Cagliari SERVIZIO IMPIANTI TECNOLOGICI ED ENERGIA Comune di Cagliari SERVIZIO IMPIANTI TECNOLOGICI ED ENERGIA DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Oggetto: "SERVIZIO BIENNALE DI GESTIONE E CONDUZIONE DELL'IMPIANTO DI CREMAZIONE NEL CIMITERO DI SAN MICHELE". APPROVAZIONE

Dettagli

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE

DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE DISCIPLINARE SISTEMA DI QUALIFICAZIONE 1. ENTE AGGIUDICATORE: Nome: Azienda Napoletana Mobilità S.p.A. S Indirizzo : Via G.B. Marino, 1-80125 NAPOLI - Settore: Gare e Appalti Numeri di telefono: +39 0817632104

Dettagli

http://www.comune.fi.it/opencms/export/sites/retecivica/comune_firenze/bandi/elenco_bandi.html

http://www.comune.fi.it/opencms/export/sites/retecivica/comune_firenze/bandi/elenco_bandi.html Comune di Firenze - Direzione Avvocatura BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante: Comune di Firenze - Direzione Avvocatura - Piazza Signoria n. 1 - CAP 50122 Firenze (FI) - Tel. 055-2768479 e

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 9 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BANDO DI GARA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BANDO DI GARA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO - I.1) Denominazione: Università degli Studi di Milano, Divisione

Dettagli

Comune di Villa di Tirano

Comune di Villa di Tirano Comune di Villa di Tirano! "" #$% &' ( CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO 1. OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto l affidamento del servizio

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO

DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO Pagina 1 di 7 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio assicurativo della responsabilità civile

Dettagli

COMUNE DI MATTINATA. ooooooooo BANDO DI GARA

COMUNE DI MATTINATA. ooooooooo BANDO DI GARA COMUNE DI MATTINATA Provincia di Foggia www.comune.mattinata.fg.it tecnico@comune.mattinata.fg.it Corso Matino n. 68, Mattinata C. F. 83001290713 P. IVA 01009880715 SETTORE 3 SERVIZIO 1: PROGRAMMAZIONE

Dettagli

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-12 / 371 del 04/04/2013 Codice identificativo 886498

COMUNE DI PISA. TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-12 / 371 del 04/04/2013 Codice identificativo 886498 COMUNE DI PISA TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD N. atto DN-12 / 371 del 04/04/2013 Codice identificativo 886498 PROPONENTE Comunicazione - Serv. Informativi - Sp. Cittadino OGGETTO UFFICIO GESTIONE

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

ParmaInfanzia S.p.A.

ParmaInfanzia S.p.A. Sede Legale: via Tonale n. 6, 43100 Parma - Tel. 0521/709511; Sede Amministrativa: via Colorno n. 63, 43100 Parma; Tel. 0521/600611, Fax 0521/606260; Bando di gara mediante Pubblico Incanto per la gestione

Dettagli

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti:

La costituzione di raggruppamenti d imprese è finalizzata a dimostrare uno o più dei seguenti requisiti: SCHEDA FORME ASSOCIATIVE DI PARTECIPAZIONE Nessun concorrente partecipante a RTI può presentare più offerte, né potrà subentrare successivamente alla gara ove abbia presentato offerta in una qualsiasi

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 29 MAGGIO 2014 236/2014/A AVVIO DI UNA PROCEDURA DI GARA APERTA, IN AMBITO NAZIONALE, FINALIZZATA ALLA STIPULA DI UN CONTRATTO DI APPALTO AVENTE AD OGGETTO LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI DI TRADUZIONE

Dettagli

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Regione Calabria - BANDO SIAR - Chiarimenti e risposte ai quesiti 45 46 E possibile utilizzare, per la gestione del SIAR,

Dettagli

COMUNE DI PORTO CESAREO

COMUNE DI PORTO CESAREO COMUNE DI PORTO CESAREO PROVINCIA DI LECCE VIA PETRAROLI, 9-73010 porto cesareo (LE) Tel.: 0833,858309 / Fax: 0833,858350 BANDO DI GARA OGGETTO: PROGRAMMA OPERATIVO FESR 2007-2013 - ASSE II LINEA D INTERVENTO

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 10 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 24.05.2012 Capitolato tecnico. Capitolato tecnico Versione 1.0 del 24 maggio 2012 pag.

CAPITOLATO TECNICO. Versione Data di rilascio Commenti 1.0 24.05.2012 Capitolato tecnico. Capitolato tecnico Versione 1.0 del 24 maggio 2012 pag. CAPITOLATO TECNICO PER L ACQUISIZIONE IN ECONOMIA DELLA FORNITURA AVENTE AD OGGETTO IL MODULO DI APPRENDIMENTO E DISCOVERY POL DEL PROGETTO PORTALE DELLA PUBBLICITÀ LEGALE, ESTENSIONE DEL PROGETTO ITALIA.GOV.IT

Dettagli

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO:

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO: INRIM BANDO DI GARA SERVIZIO DI ACQUISIZIONE E GESTIONE DI ABBONAMENTI ELETTRONICI E CARTACEI A PERIODICI ITALIANI ED ESTERI, PER IL TRIENNIO 2014-2016 PER CONTO DELL ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA SETTORE 3 - UFFICIO TECNICO LL. PP. - MANUTENTIVO - SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA Corso M.Carafa, 47 - Tel 0824-861413 - Fax 0824-861888 E mail ufftecnicocerreto@libero.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA)

SCHEMA DI CONTRATTO. OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) SCHEMA DI CONTRATTO OGGETTO: Affidamento del servizio di. all' IMPRESA: (DENOMINAZIONE E CODICE FISCALE / P.IVA) L anno DUEMILA... il giorno del mese di in una sala del Comune di Trieste. Premesso che:

Dettagli

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO

COMUNE DI CANARO. Provincia di Rovigo Ufficio Tecnico Comunale IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO IL COMUNE DI CANARO RENDE NOTO AVVISO PUBBLICO Oggetto: indagine di mercato per la ricerca, individuazione e selezione di operatori economici da invitare alla procedura negoziata senza previa pubblicazione

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Appalto lavori

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Appalto lavori COMUNE di MAGLIANO SABINA PROVINCIA DI RIETI BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA Appalto lavori Offerta economicamente più vantaggiosa OGGETTO: Lavori di realizzazione di n.2 impianti fotovoltaici da 17.86

Dettagli

AVVISO DI CHIUSURA DEL PROCEDIMENTO ANNULLAMENTO IN AUTOTUTELA

AVVISO DI CHIUSURA DEL PROCEDIMENTO ANNULLAMENTO IN AUTOTUTELA Procedura aperta per l affidamento del servizio di Contact Center, Help Desk di primo livello e Call Center per Sardegna IT per una durata di sei mesi, prorogabile fino ad un massimo di ulteriori sei mesi.

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato

OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA Economato GARA DA ESPERIRE MEDIANTE PROCEDURA RISTRETTA (LICITAZIONE PRIVATA) PER L AFFIDAMENTO ANNUALE DEL SERVIZIO DI PULIZIA DELLA SEDE DELL OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI ROMA SITA IN MONTE PORZIO CATONE (RM) E

Dettagli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli

COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli COMUNE DI MELITO DI NAPOLI Provincia di Napoli Via S. Di Giacomo, 5 80017 Melito di Napoli Settore Entrate Segreteria www.comune.melito.na.it e-mail entrate@comune.melito.na.it Tel. 081\2386226 Fax 081\7112748

Dettagli

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo

1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI. - Telefono: 081-5476513 6158; Telefax: 081-5476571; Indirizzo BANDO DI GARA PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI PARTHENOPE, VIA AMM. ACTON, 38, 80133 NAPOLI - Servizio responsabile: AREA TECNICA Ufficio Tecnico I - Telefono:

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres.

L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres. L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres. Regolamento per l acquisizione in economia di lavori e servizi attinenti

Dettagli

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA Procedura Aperta PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006 N. 163 E DI-

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA

REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA REGIONE BASILICATA BANDO DI GARA I.1) Denominazione ufficiale: Ente Regione Basilicata Dipartimento Presidenza della Giunta Ufficio Sistema Informativo Regionale e Statistica (S.I.R.S.) Indirizzo postale:

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D

Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D Bando di gara d appalto a procedura ristretta accelerata C.I.G. n. 0293732B4D SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto Ministero delle Infrastrutture e

Dettagli

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA

COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA COMUNE DI AREZZO DIREZIONE SERVIZI FINANZIARI SERVIZIO GARE E PATRIMONIO DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE 1 In esecuzione della deliberazione di Consiglio

Dettagli

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra COMUNE DI CUNEO SETTORE ELABORAZIONE DATI ED ATTIVITA PRODUTTIVE Via Roma 28, 12100 CUNEO CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra Il Comune di Cuneo,

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE Clausola tipo 1 Definizioni L Assistenza telefonica e/o online ha ad oggetto un servizio di call center di helpline via telefonica e/o telematica (via email o web

Dettagli

CSI-PIEMONTE REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DI PROCEDURE DI GARA ELETTRONICHE

CSI-PIEMONTE REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DI PROCEDURE DI GARA ELETTRONICHE CSI-PIEMONTE REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DI PROCEDURE DI GARA ELETTRONICHE SOMMARIO ART. 1 OGGETTO E AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 ART. 2 DEFINIZIONI... 3 ART. 3 RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO...

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER L ASSUNZIONE DI MUTUI A TASSO VARIABILE PER IL FINANZIAMENTO DEGLI INVESTIMENTI PROGRAMMATI DEL S.I.I.

GARA A PROCEDURA APERTA PER L ASSUNZIONE DI MUTUI A TASSO VARIABILE PER IL FINANZIAMENTO DEGLI INVESTIMENTI PROGRAMMATI DEL S.I.I. Comuni dell Acquedotto Langhe Sud Occidentali S.p.A. Sede: V.le Prof. Gabetti 23/b 12063 DOGLIANI (CN) Capitale Sociale Euro 3.159.565 i.v. Registro imprese di CUNEO C.F.-P.I. 00451940043 Tel. 0173/70343-721423

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Assessorato dei Trasporti. Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A.

Regione Autonoma della Sardegna. Assessorato dei Trasporti. Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A. Regione Autonoma della Sardegna Assessorato dei Trasporti Società di Gestione SO.GE.A.OR. S.p.A. - BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO - 1) Stazione Appaltante: Assessorato Regionale dei Trasporti con sede

Dettagli

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092)

APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) MORROVALLE SERVIZI S.R.L. APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA SCOLASTICA A SOGGETTI DISABILI RESIDENTI NEL COMUNE DI MORROVALLE (MC) (CIG N 5238342092) Art. 20 Allegato IIB D.lgs. n 163/2006

Dettagli

AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO

AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO AVVISO DI GARA DI PROCEDURA APERTA SETTORI SPECIALI - PER L AFFIDAMENTO DELLA REALIZZAZIONE DEL AMPLIAMENTO E POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO DI DEPURAZIONE ACQUE REFLUE DI PONTE SASSO COMUNE DI FANO 1 STRALCIO

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA procedura: art. 3, comma 37 e art. 55, comma 5, decreto legislativo n. 163 del 2006 criterio: offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi dell art. 83 del decreto

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Potenza Centro Direzionale Zona Industriale 85050 TITO SCALO (PZ) Tel.0971/659111 Fax 0971/485881 Sito internet: www.consorzioasipz.it E-mail: asi@consorzioasipz.it

Dettagli

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1

COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA ART. 1 COMUNE di BADESI PROVINCIA OLBIA-TEMPIO Area Servizi Sociali BANDO DI GARA Il responsabile dell Area Servizi Sociali rende noto che questo Comune intende procedere all appalto del servizio in oggetto:

Dettagli

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE

PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE ALLEGATO D) PARAMETRI E CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE 1) MODALITA DI FORMULAZIONE DELL OFFERTA L offerta dovrà essere redatta in conformità alle prescrizioni del presente documento e alla vigente

Dettagli

ENAV S.p.A. BANDO DI GARA - SETTORI SPECIALI

ENAV S.p.A. BANDO DI GARA - SETTORI SPECIALI ENAV S.p.A. BANDO DI GARA - SETTORI SPECIALI SEZIONE I: ENTE AGGIUDICATORE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: ENAV S.p.A Indirizzo postale: Via Salaria n. 716 00138

Dettagli

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI. via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 - Comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Ente appaltante:comune di Firenze - Direzione SERVIZI TECNICI via GIOTTO n. 4 - CAP 50100 Firenze (Fi) - Tel. 0552624231 -

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 2 OLBIA (OT) BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO 1. STAZIONE APPALTANTE: Azienda Sanitaria Locale n. 2 con sede in Olbia v.le Aldo Moro - tel.0789/552326, telefax 0789/50396

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Pagina 1 ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA La busta B Gara Europea a Procedura aperta per la fornitura di servizi di supporto Offerta Tecnica, dovrà contenere un indice completo di

Dettagli