SOMMARIO. p.04 p.04 p.06 p.12. p.14. p.17. p.19. p.22. p.24 p.25. p.26. p.27. p.28

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SOMMARIO. p.04 p.04 p.06 p.12. p.14. p.17. p.19. p.22. p.24 p.25. p.26. p.27. p.28"

Transcript

1

2 SOMMARIO Identità e Futuro Missione Carta dei Valori Codice Etico Ambito di applicazione Rapporti con i Dipendenti Formazione Organizzazioni Sindacali Conflitto di interessi Sicurezza e salute Libere associazioni tra Dipendenti Rapporti con i Soci Politica dei dividendi Offerta specifica Trasparenza Rapporti con i Clienti Prodotti Consulenza Preparazione professionale Privacy Rapporti con le Istituzioni La Pubblica Amministrazione Gli Organi di Vigilanza I Partiti Rapporti con i Concorrenti Rapporti con i Fornitori I criteri di selezione La Comunicazione Comunicazioni istituzionali e pubblicitarie La Responsabilità sociale Le sponsorizzazioni e la beneficenza Rispetto ambientale Modalità di applicazione Adozione Diffusione Comitato Etico Violazioni p.04 p.04 p.06 p.12 p.14 p.17 p.19 p.22 p.24 p.25 p.26 p.27 p.28 03

3 IDENTITÀ E FUTURO Nella nostra esperienza valori e scopi rappresentano la base sulla quale si sviluppano gli obiettivi strategici, la cultura d impresa, le procedure e gli assetti organizzativi. In Banca Etruria le politiche di crescita dimensionale, di sviluppo e di creazione di valore tengono conto del contesto socio economico e delle aspettative degli stakeholder (portatori di interesse). È sulla base di tale filosofia che in tanti anni di attività è stata consolidata la capacità di coniugare la crescita dimensionale con lo sviluppo sostenibile e la creazione di valore. In linea ai medesimi principi la Banca affronta la contingenza attuale e le sfide future. LA NOSTRA MISSIONE La finalità che da sempre ci proponiamo è quella di... Rappresentare il motore della crescita del sistema economico e finanziario di cui ci sentiamo parte. Attraverso la tradizionale attività creditizia combinata all'offerta di servizi finanziari innovativi, intendiamo far evolvere il radicamento territoriale che ci caratterizza in opportunità di business, così da costituire il riferimento su cui convergono l'interesse degli stakeholder e lo sviluppo del territorio. 04

4 CONVINZIONI E TRATTI DISTINTIVI Per questo ci riconosciamo come una Banca... che partecipa alla vita economica e sociale del proprio contesto locale (una Banca integrata nel contesto socio economico); che affianca e supporta le realtà imprenditoriali, contribuendo all'evoluzione ed alla crescita di un intero sistema (una Banca che supporta le imprese e la crescita del territorio); che promuove iniziative di carattere sociale e culturale per uno sviluppo non solo economico della società civile (una Banca che favorisce lo sviluppo sociale e culturale); con la quale è semplice dialogare perché allenata acomprendere peculiarità e bisogni (una Banca attenta al dialogo e all ascolto); in cui lavorano persone qualificate, in grado di proporre soluzioni tramite un approccio consulenziale (una Banca che predilige un approccio professionale e consulenziale); trasparente nelle offerte e nelle condizioni, per la quale la fiducia del Cliente è un valore prezioso (una Banca orientata alla trasparenza e al Cliente); efficiente e pronta a rispondere a esigenze sempre più sofisticate tramite un'offerta articolata e completa (una Banca efficiente nell offerta e reattiva nelle risposte). 05

5 CARTA DEI VALORI 06

6 In questa sezione Banca Etruria rappresenta la sua identità: in evidenza ci sono i Valori che la Banca, nella sua storia secolare, ha rafforzato al suo interno e che le hanno permesso di affermarsi come realtà solida e ben radicata nella sua comunità, mantenendo una propria identità e autonomia in un mercato in continua evoluzione. I Valori che rappresentano Banca Etruria sono il risultato della propria storia e dell indagine svolta dal progetto Diamo valore ai nostri valori, nel corso del quale è stato chiesto ad un vasto campione composto da Personale dipendente, Soci, Clienti e Fornitori di descrivere la Banca attraverso i principi fondanti che la rappresentano. I Valori che meglio rappresentano Banca Etruria sono i seguenti: Radicamento territoriale Crescita del territorio Centralità dei Soci Condivisione della cultura d impresa Flessibilità ed efficacia dei sistemi gestionali Valorizzazione delle Risorse Umane Riferimento per i Clienti Professionalità 07

7 RADICAMENTO TERRITORIALE Banca Etruria affonda le sue radici in una precisa realtà territoriale che ne ha permeato fortemente l identità e la cultura d impresa. Col tempo questo legame si è consolidato intrecciando la realtà economica e istituzionale ad elementi sociali e culturali: ne ha tratto vigore il senso di localismo della Banca, inteso come la capacità di rispondere alle esigenze specifiche della comunità, ai bisogni di Soci, famiglie, imprese e professionisti. Per questo la politica aziendale resta saldamente ancorata alla volontà di crescere in continuità con le sue radici e tradizioni. CRESCITA DEL TERRITORIO Il radicamento territoriale e il localismo che contraddistinguono l identità di Banca Etruria sono alla base della predisposizione alla sua coscienza sociale. La volontà di partecipare alla promozione e alla valorizzazione economica, sociale e culturale della comunità si affianca alla convinzione della possibilità concreta di uno sviluppo sostenibile che tuteli il Personale di Banca Etruria, i suoi Soci, i Clienti e gli stakeholder in generale. Già dal 1998 la Banca pubblica annualmente il Bilancio Sociale dimostrando come le iniziative di sensibilità sociale e ambientale siano gestite con la stessa professionalità e tensione al risultato che Banca Etruria pone nella gestione d impresa. 08

8 CENTRALITÀ DEI SOCI Una Banca Popolare si fonda su un rapporto di onestà professionale e sul dialogo proficuo con i Soci. La costante opera di fidelizzazione dei Clienti Primari si traduce nella continua ricerca di soluzioni mirate a raggiungere gli obiettivi di crescita economica e aziendale attese dai Soci. Per questo Banca Etruria stimola il confronto con i propri Soci e ne massimizza il coinvolgimento, conscia che tale collaborazione rende possibile il successo della Banca. CONDIVISIONE DELLA CULTURA D IMPRESA Banca Etruria si impegna a far crescere la propria organizzazione attraverso una cultura d impresa diffusa, capace di innovarsi di continuo per essere sempre competitiva nelle sfide che il futuro le proporrà. Investire sul proprio capitale umano e supportare la diffusione naturale di un forte senso di appartenenza alla Banca - già oggi saldamente diffuso - sono le linee guida che la Banca adotta per far crescere un impresa dalla precisa identità e dai valori condivisi. 09

9 FLESSIBILITÀ ED EFFICACIA DEI SISTEMI GESTIONALI Banca Etruria s impegna a sviluppare e promuovere tutti quei sistemi gestionali che garantiscono la massima produttività ed efficacia, conservando la flessibilità che permette alla Banca di rispondere in maniera reattiva alle esigenze dei propri Clienti, Fornitori e Dipendenti. VALORIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE Da sempre Banca Etruria crede che una buona organizzazione e un corretto funzionamento del gruppo dipendano anche dal valore che viene attribuito alle persone che operano all interno dell azienda. Banca Etruria ritiene che il proprio capitale umano sia l elemento strategico più importante per lo sviluppo della Banca e del suo business: per questo Banca Etruria dedica molta attenzione alla selezione delle risorse umane, ponendo attenzione ai principi di integrità, fiducia e lealtà nei confronti dei colleghi e dei Clienti. La centralità del capitale umano è garante dell elevato livello di servizio di Banca Etruria: per questo la Banca supporta costantemente la crescita formativa del proprio Personale e l aggiornamento rispetto alle evoluzioni del mercato. 10

10 RIFERIMENTO PER I CLIENTI Banca Etruria ama definirsi Banca di casa e cioè la Banca che desidera migliorare costantemente il rapporto con i propri Clienti al fine di perfezionare l offerta ed elevare il livello di soddisfazione del Cliente. Per Banca Etruria il Cliente è qualcosa di più che un mercato di riferimento: è lo specchio che riflette i propri progressi e successi. Per questo Banca Etruria si impegna nella cura del servizio in tutti i suoi aspetti, dal Personale, professionale e disponibile, ai sistemi gestionali garanti di sicurezza e riservatezza, alla comunicazione chiara e trasparente, allo sviluppo di un offerta attenta ai bisogni ed alle aspettative dei propri Clienti e delle realtà in cui operano. PROFESSIONALITÀ Banca Etruria garantisce la qualità del suo operato tramite la chiarezza, la correttezza e la trasparenza dei sistemi di gestione e la professionalità di tutti coloro che lavorano e collaborano con la Banca. Investendo sulla trasparenza delle relazioni, Banca Etruria intende incrementare l immagine di una Banca dei Valori che fa dell onestà professionale il proprio collante. Migliorarsi giorno dopo giorno deve essere l obiettivo di ciascuno, indipendentemente dal grado e dal ruolo ricoperto, per consentire uno sviluppo costante e duraturo all Azienda nel suo insieme. 11

11 IL CODICE ETICO 12

12 AMBITO DI APPLICAZIONE Il presente Codice definisce i principi generali che ispirano tutte le azioni di Banca Etruria, siano esse di natura strategica, di coordinamento o di natura operativa, indipendentemente da quale sia il ruolo aziendale e la categoria professionale di appartenenza. Le disposizioni contenute nel Codice sono da ritenersi esemplificative degli obblighi generali di sana e prudente gestione, correttezza e trasparenza, diligenza, lealtà ed imparzialità così come definito dalle normative vigenti. Il Consiglio di Amministrazione svolge i propri compiti nel pieno rispetto delle norme contenute nel Codice Etico, facendosi garante dell adozione e della sua diffusione a tutta l organizzazione. Nella definizione delle azioni per la promozione della conoscenza del Codice stesso e il controllo della sua osservanza, il Consiglio di Amministrazione si affida a un Comitato Etico. Nell'ambito della loro attività, gli Amministratori, i Dipendenti e i Collaboratori di Banca Etruria sono tenuti a perseguire l eccellenza ed i propri obiettivi aziendali solo ed esclusivamente nel rispetto di tutte le normative vigenti, in particolare relative ai principi concernenti: la Dichiarazione Universale dei Diritti dell Uomo; le pari opportunità e uguaglianza sociale; il lavoro forzato; il lavoro minorile e infantile; la libertà e diritto sindacale; la libertà di associazione e diritto alla contrattazione collettiva; la tutela dei Dipendenti, inclusa quella ambientale, sociale ed economica; la formazione continua dei Dipendenti sia in ambito professionale che etico e sociale; il rispetto e la piena integrazione della banca nella comunità locale in cui opera; salute e sicurezza. Banca Etruria nella sua attività rifiuta qualsiasi forma di discriminazione. 13

13 RAPPORTI CON I DIPENDENTI Il Personale rappresenta la Banca nella relazione diretta con tutti gli interlocutori ed è proprio per questo suo ruolo centrale che la Banca investe sul proprio Personale con politiche di sviluppo mirate a garantirne una forte professionalità. Costante è l attenzione della Banca nel perfezionamento dei sistemi di valutazione, processo di ricerca e selezione del Personale e nella individuazione delle caratteristiche di profili professionali emergenti. In ogni caso tutti i Dipendenti e Collaboratori sono assunti con regolari contratti a norma di legge, nel completo rifiuto da parte di Banca Etruria di qualunque forma di sfruttamento sul lavoro. Sia nella fase di selezione del Personale che in quella di sviluppo della carriera viene evitata ogni discriminazione. Ogni Dipendente cura le proprie competenze e professionalità, arricchendole con l esperienza e la collaborazione dei colleghi; assume un atteggiamento costruttivo e propositivo, stimolando la crescita professionale della squadra a cui appartiene. Un risultato che si ottiene anche coltivando la generosità d animo in ogni rapporto interpersonale. FORMAZIONE La Banca è impegnata continuamente a sviluppare le attitudini e le potenzialità di ciascun Dipendente, svolgendo iniziative formative finalizzate alla diffusione delle conoscenze all interno della realtà aziendale ed alla definizione di percorsi di aggiornamento professionale mirati per ruolo. 14

14 ORGANIZZAZIONI SINDACALI Banca Etruria coltiva un proficuo dialogo con le Organizzazioni Sindacali nel rispetto dei reciproci ruoli nei termini definiti dalla normativa di legge e di contratto vigenti con rapporti improntati a principi di correttezza, imparzialità ed indipendenza. CONFLITTO DI INTERESSI Ogni Collaboratore deve evitare situazioni che lo pongano di fronte ad un conflitto di interesse, configurabile come scelta di privilegiare interessi diversi da quelli propri della Banca e della sua missione, al fine di trarne vantaggio per sé o per altri. SICUREZZA E SALUTE La tutela della sicurezza e della salute del proprio Personale si sostanzia in una continua attenzione al miglioramento degli ambienti di lavoro ed al loro adeguamento alle normative previste. La Banca vuole infatti creare le migliori condizioni di vivibilità, accoglienza e funzionalità necessarie all espletamento in sicurezza dei compiti assegnati a ciascuno. 15

15 LIBERE ASSOCIAZIONI TRA DIPENDENTI Come testimonianza dell attenzione rivolta ai propri Collaboratori, la Banca sostiene iniziative di socializzazione al di fuori dell orario di lavoro contribuendo tra l altro alle iniziative del Circolo Dipendenti Gruppo Etruria, attraverso il quale si favoriscono varie occasioni di aggregazione fra i colleghi e si rafforza lo spirito di squadra. Inoltre la Banca dà il proprio contributo anche al Fondo di Assistenza Gruppo Etruria: un organizzazione autonoma a cui possono iscriversi tutti i Dipendenti delle Società appartenenti al Gruppo per far fronte alle necessità assistenziali dei propri iscritti. Gli scopi e le finalità del Fondo sono condivisi dalla Cassa Mutua di Assistenza per gli ex Dipendenti della Banca di Credito Cooperativo di Vitolini, anch essa sostenuta dalla Banca. 16

16 RAPPORTI CON I SOCI Banca Etruria è una Società Cooperativa e pertanto i Soci della Banca rappresentano il destinatario naturale dell attività, la clientela primaria da soddisfare in termini di remunerazione attesa. La particolare forma societaria scelta dall Istituto assegna a ciascun Socio un voto in Assemblea indipendentemente dal capitale posseduto, garantendo in tal modo una concreta democrazia nelle decisioni assunte. Banca Etruria è innanzitutto una società di persone in cui la presenza di operatori economici locali nell azionariato e di diverse categorie sociali, testimonia che la compagine societaria è espressione reale del territorio di radicamento. POLITICA DEI DIVIDENDI Nel formulare la proposta di ripartizione dell utile di esercizio annuale all Assemblea dei Soci, Banca Etruria ritiene prioritaria la soddisfazione dei propri azionisti. Una soddisfazione che si attua non solo a livello economico diretto tramite la corresponsione del dividendo, ma anche attraverso le politiche di bilancio definite in modo da garantire solidità patrimoniale costante all Istituto. OFFERTA SPECIFICA Banca Etruria riserva per i propri Soci prodotti e servizi dedicati per i quali sono previsti condizioni particolari di acquisto e fruizione. 17

17 TRASPARENZA Banca Etruria adotta un sistema di Corporate Governance conforme a quanto previsto dalla legge e già dal 2001 ha integralmente adottato il Codice di Autodisciplina delle Società quotate di Borsa Italiana. Inoltre, Banca Etruria ha deciso di adottare un costante processo di autovalutazione del sistema di Corporate Governance stesso. Tutte le comunicazioni che possono avere effetti sull andamento in Borsa del titolo Banca Popolare dell Etruria e del Lazio vengono tempestivamente messe a disposizione del mercato attraverso gli strumenti definiti dalla legge e dai regolamenti previsti dagli organi di vigilanza e controllo. Ciò garantisce l Azionista circa la rispondenza tra fatti e accadimenti societari e la valutazione del mercato espressa attraverso i corsi di Borsa. 18

18 RAPPORTI CON I CLIENTI La centralità del Cliente e la sua soddisfazione sono il cuore dell attività commerciale di Banca Etruria che si fonda sulla cultura dell ascolto, del confronto e della responsabilità. Banca Etruria struttura quindi il proprio portafoglio prodotti plasmandolo sulle esigenze dei Clienti e sulle evoluzioni più recenti del mercato. La Banca è orientata al continuo miglioramento in termini di rapidità ed efficacia delle procedure interne e delle tecnologie informatiche. PRODOTTI Banca Etruria si impegna a mantenere ampia e diversificata la propria gamma di prodotti/servizi per rispondere in maniera sempre più mirata alle aspettative dei Clienti. Soluzioni sartoriali e personalizzate quindi, proposte con l impegno di rendere sempre edotta la propria clientela in merito ai rischi connessi alla natura delle operazioni poste in essere. La Banca si impegna inoltre al miglioramento continuo degli aspetti contrattuali in modo da renderli improntati alla massima trasparenza e onestà. 19

19 CONSULENZA Banca Etruria si pone come Banca di casa per la propria clientela: ciò significa non solo erogare prodotti e servizi in maniera efficiente, ma soprattutto significa sapersi porre come riferimento per i Clienti, ascoltandone i bisogni. La Banca investe nella specializzazione di figure professionali ad hoc per le diverse tipologie di Cliente con cui opera con una particolare attenzione anche allo sviluppo del territorio in cui il Cliente si trova ad operare e a vivere. PREPARAZIONE PROFESSIONALE La specializzazione dei diversi ruoli professionali presenti in Banca Etruria è l elemento organizzativo che garantisce la capacità di soddisfare il Cliente. Pertanto la Banca ha attivato specifici piani formativi mirati sulle competenze e capacità necessarie al Personale per operare nel proprio ruolo con professionalità e per essere sempre aggiornato sulle normative vigenti, sulle evoluzioni del mondo bancario e sulle soluzioni adottate. 20

20 PRIVACY Banca Etruria opera nel rispetto del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs.196/03) e garantisce che il trattamento dei dati personali avviene tramite strumenti manuali, elettronici e telematici, nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell'interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all'identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Tali informazioni riservate sono utilizzate esclusivamente ai fini del perseguimento dell attività professionale. 21

21 RAPPORTI CON LE ISTITUZIONI Banca Etruria ritiene il rapporto con gli Organi di Vigilanza e le Istituzioni fondamentale per poter svolgere la propria attività in sintonia con le attese del territorio in cui è radicata. Nel rispetto dei ruoli di ciascuno, ciò permette infatti alla Banca di poter esercitare a pieno titolo il diritto di cittadinanza nelle comunità servite. LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Banca impronta i rapporti con le Istituzioni innanzi tutto ad una leale collaborazione, che crei occasioni di sviluppo reale per il territorio. In ogni contatto con la Pubblica Amministrazione i Collaboratori della Banca hanno il dovere di attenersi a comportamenti di correttezza, trasparenza e non ingerenza. La Banca si impegna ad adottare uno stile di rapporti che eviti azioni anche solo interpretabili come di natura collusiva o contrarie al rispetto di tali principi e della normativa in corso. 22

22 GLI ORGANI DI VIGILANZA Per Banca Etruria i rapporti con gli organismi preposti al controllo e alla vigilanza, quali la Banca d Italia, la Borsa Italiana e la Consob, sono un impegno costante che si concretizza nella trasmissione di informazioni, dati, documenti e nella puntuale risposta a tutte le richieste ricevute. L intera operatività è costantemente segnata dalla massima trasparenza anche nei confronti del Mercato in relazione allo status di società quotata al segmento STAR della Borsa. In tale prospettiva Banca Etruria attua ogni iniziativa per raggiungere la scrupolosa osservanza della normativa vigente e delle regole dettate da tali Autorità. I PARTITI Nel rispetto della libera espressione democratica di ogni opinione politica, Banca Etruria si astiene dal dare il proprio supporto istituzionale a iniziative o manifestazioni con fini esclusivamente o prevalentemente politici. Allo stesso modo è da ritenersi vietato qualsiasi tentativo di influenza o pressione nei confronti di esponenti politici. 23

23 RAPPORTI CON I CONCORRENTI Una sana competizione viene considerata come favorevole alla crescita dell azienda e stimolo costante al miglioramento, anche per questo Banca Etruria si impegna ad astenersi da forme dirette e indirette di concorrenza sleale, tese esclusivamente e volutamente a danneggiare le altre aziende. 24

24 RAPPORTI CON I FORNITORI Banca Etruria considera i Fornitori veri e propri partner aziendali, il cui lavoro influisce sull eccellenza dell offerta della Banca. Perciò Banca Etruria si impegna a istaurare con essi trattative in condizioni di parità e correttezza reciproca, rispettando il loro contributo e riconoscendo la necessità di trasmettere richieste chiare e precise e di regolare puntualmente quanto dovuto. La Banca privilegia un rapporto con Fornitori che rispettano le linee guida del presente Codice. I CRITERI DI SELEZIONE La selezione si svolge secondo criteri chiari e rintracciabili, basati sull oggettiva rispondenza della proposta alle esigenze manifestate dalla Banca e su una reale convenienza e qualità dell offerta, sempre in coerenza con i principi etici espressi nel presente codice e nella Carta dei Valori. É fatto divieto ad ogni rappresentante della Banca di accettare doni, regali, omaggi e ogni altra forma di beneficio volto a garantire l assegnazione diretta di un incarico. 25

25 LA COMUNICAZIONE Banca Etruria riconosce una particolare importanza al rapporto con gli organi di comunicazione, anche per il ruolo informativo che questi rivestono nei confronti dell opinione pubblica. Tale rapporto è riservato alle funzioni competenti interne all Istituto, che si impegnano a garantire una collaborazione senza discriminazione basata sulla correttezza e completezza dello scambio di notizie, pur nei limiti delle esigenze di riservatezza. COMUNICAZIONI ISTITUZIONALI E PUBBLICITARIE Banca Etruria seleziona con cura le proprie comunicazioni istituzionali e di prodotto, garantendo in ogni occasione il rispetto dei valori etici della società civile in cui opera, oltre alla veridicità e alla chiarezza dei contenuti. Per favorire un libero accesso a tutte le informazioni e le notizie che la riguardano, Banca Etruria tiene costantemente aggiornato il sito internet, sia dal punto di vista dei contenuti che da quello delle soluzioni di navigabilità. La Banca si impegna nel mantenimento di un sito istituzionale che risponda alle aspettative degli utenti, curando le diverse sezioni dedicate con efficacia e completezza. 26

26 LA RESPONSABILITÀ SOCIALE Il ruolo ininterrottamente svolto a sostegno della collettività nasce dalla natura stessa di Banca Etruria, erede di banche popolari legate fin dalla loro fondazione ai bisogni del territorio. Un ruolo costruttivo e dinamico in linea con la propria missione, che la Banca si impegna a svolgere sostenendo iniziative di carattere sociale e culturale per contribuire alla valorizzazione delle comunità locali in cui opera. LE SPONSORIZZAZIONI E LA BENEFICENZA La Banca nell erogare contributi a favore di iniziative sociali, culturali e sportive si impegna a non sostenere l attività di soggetti il cui interesse sia apertamente lesivo nei confronti di terzi. Per questo nella scelta degli interventi Banca Etruria adotta tutte le procedure necessarie accertandosi direttamente e indirettamente sulle finalità, gli scopi e l organizzazione delle manifestazioni e/o degli eventi. RISPETTO AMBIENTALE Banca Etruria è orientata verso la tutela ambientale e in tal senso predispone azioni che le permettono di ottenere risultati nel tempo sempre più importanti e tangibili in termini di riduzione dei consumi energetici, riduzione delle fonti inquinanti, smaltimento controllato e riciclo dei materiali di consumo. Il raggiungimento di tali obiettivi necessita dell impegno di tutti i Collaboratori ad un comportamento responsabile ispirato alla salvaguardia del patrimonio ambientale. 27

27 MODALITÀ DI APPLICAZIONE 28

28 ADOZIONE Il Codice Etico è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione di Banca Etruria, con il consenso del Collegio Sindacale. È un documento in evoluzione ed ogni sua revisione sarà adottata dall Istituto e diventerà sostitutiva del precedente Codice solo dopo approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione stesso. Tutti gli Amministratori, i Sindaci, i Dipendenti ed i Collaboratori di Banca Etruria sono tenuti al rispetto dei principi e delle norme presenti nel Codice Etico. DIFFUSIONE Per assicurare una chiara diffusione del Codice, Banca Etruria si impegna a rendere disponibile a tutti coloro che attualmente e nel futuro abbiano rapporti con l Istituto una copia cartacea del Codice Etico. Adeguata visibilità viene data al Codice anche all interno del portale internet istituzionale, ( dove è stata creata una sezione specifica. Una copia cartacea è distribuita a tutti i Dipendenti della Banca. 29

29

30 VIOLAZIONI Eventuali violazioni del Codice Etico devono essere segnalate da chi ne ha conoscenza per iscritto e non in forma anonima al Presidente del Comitato. La segnalazione può avvenire anche tramite all indirizzo Il Comitato Etico esamina ogni singola segnalazione e procede alle eventuali verifiche in collaborazione con la competente funzione della Banca. Ogni Amministratore e Dipendente dovrà se richiesto collaborare con le indagini, mantenendo il rispetto della confidenzialità delle informazioni di cui viene a conoscenza. Nel caso vengano accertate violazioni del Codice, il Comitato Etico le segnala al Consiglio di Amministrazione per le opportune valutazioni in conformità anche con le normative vigenti. La massima attenzione verrà riservata in qualunque momento al mantenimento della completa riservatezza delle segnalazioni. 31

31 Via Calamandrei, Arezzo tel

32

Codice Etico del Gruppo Poste Italiane

Codice Etico del Gruppo Poste Italiane Codice Etico del Gruppo Poste Italiane 28 settembre 2009 Approvato nell adunanza del 28 settembre 2009 del Consiglio di Amministrazione Indice 1. PREMESSA E OBIETTIVI............................. 2 2.

Dettagli

Codice Etico. Gennaio 2010

Codice Etico. Gennaio 2010 Codice Etico Gennaio 2010 ( SOMMARIO ) CAPO I IL VALORE DEL CODICE ETICO Pag. 2 CAPO II DESTINATARI E AMBITO DI APPLICAZIONE Pag. 2 CAPO III MISSIONE Pag. 3 CAPO IV STRUMENTI DI ATTUAZIONE DELLA MISSIONE

Dettagli

D.Lgs. 231/01 Normativa e Modello di organizzazione Sispi Codice Etico

D.Lgs. 231/01 Normativa e Modello di organizzazione Sispi Codice Etico 1. Principi generali La Sispi S.p.A., persegue la sua missione aziendale attraverso lo svolgimento di attività che hanno impatto sulla vita della collettività oltreché dei singoli. In tale percorso l esigenza

Dettagli

CODICE ETICO AZIENDALE

CODICE ETICO AZIENDALE Testo approvato dal Consiglio di Amministrazione di Orienta S.p.a del 15/12/2010 INDICE 1. INTRODUZIONE 3 2. VALORI ETICI 3 3. CRITERI DI CONDOTTA 3 4. COMPORTAMENTO SUL LUOGO DI LAVORO 6 5. CONFLITTTO

Dettagli

REGOLE DI COMPORTAMENTO

REGOLE DI COMPORTAMENTO REGOLE DI COMPORTAMENTO Missione e valori La Finprest Srl, agente in attività finanziaria con iscrizione BANCA D ITALIA nr. A7739, opera nel settore del credito al consumo mediante concessione di finanziamenti

Dettagli

CODICE ETICO. Emissione 01 : G2008-050R01E01-JAC/MAZ/rc Milano, 3 Giugno 2008. Emissione 02 : G2015-032R01E01-JAC/MAZ/sc Milano, 30 Aprile 2015

CODICE ETICO. Emissione 01 : G2008-050R01E01-JAC/MAZ/rc Milano, 3 Giugno 2008. Emissione 02 : G2015-032R01E01-JAC/MAZ/sc Milano, 30 Aprile 2015 CODICE ETICO Emissione 01 : G2008-050R01E01-JAC/MAZ/rc Milano, 3 Giugno 2008 Emissione 02 : G2015-032R01E01-JAC/MAZ/sc Milano, 30 Aprile 2015 (revisione approvata con delibera del Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Codice Etico di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Codice Etico. di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Pagina 1

Codice Etico di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Codice Etico. di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Pagina 1 Codice Etico di Pietro Signorini e Figli S.p.A. Codice Etico di Pietro Signorini e Figli S.p.A. 2012 Pagina 1 INDICE Sommario MISSION... 3 1. FINALITA E AMBITO DI APPLICAZIONE... 3 2. PRINCIPI DEL CODICE

Dettagli

BOTTO POALA S.p.A. BOTTO POALA S.P.A. CODICE ETICO AZIENDALE. approvato dal C.D.A. di Botto Poala S.p.A. il 29 Marzo 2012 rev 00 INDICE

BOTTO POALA S.p.A. BOTTO POALA S.P.A. CODICE ETICO AZIENDALE. approvato dal C.D.A. di Botto Poala S.p.A. il 29 Marzo 2012 rev 00 INDICE BOTTO POALA SpA Pagina 1 di 5 Rev 00 del BOTTO POALA SPA CODICE ETICO AZIENDALE approvato dal CDA di Botto Poala SpA il 29 Marzo 2012 rev 00 INDICE 1 Premessa - Definizioni Pag 1 2 Obiettivi e valori Pag

Dettagli

CODICE ETICO. DI ANTHILIA CAPITAL PARTNERS SGR S.p.A.

CODICE ETICO. DI ANTHILIA CAPITAL PARTNERS SGR S.p.A. CODICE ETICO DI ANTHILIA CAPITAL PARTNERS SGR S.p.A. Versione valida dal 1 gennaio 2015 INDICE Parte I PREMESSA ED OBIETTIVI Art. 1 Destinatari Art. 2 Principi Generali Art. 3 Riservatezza Art. 4 Imparzialità

Dettagli

VICINI S.p.A. CODICE ETICO

VICINI S.p.A. CODICE ETICO VICINI S.p.A. CODICE ETICO INDICE 1. PREMESSA 2. AMBITO DI APPLICAZIONE 3. PRINCIPI DI RIFERIMENTO E NORME DI COMPORTAMENTO 4. EFFICACIA DEL CODICE ETICO E SUE VIOLAZIONI 1. PREMESSA Il presente Codice

Dettagli

Premessa. STIMA S.p.A. si impegna a diffondere il contenuto di questo Codice a quanti entreranno in relazione con l azienda.

Premessa. STIMA S.p.A. si impegna a diffondere il contenuto di questo Codice a quanti entreranno in relazione con l azienda. Codice Etico Premessa Il Codice Etico STIMA S.p.A. individua i valori aziendali, evidenziando l insieme dei diritti, dei doveri e delle responsabilità di tutti coloro che, a qualsiasi titolo, operano nella

Dettagli

CODICE ETICO e di CONDOTTA. Della Monica & Partners Srl. Società tra Professionisti

CODICE ETICO e di CONDOTTA. Della Monica & Partners Srl. Società tra Professionisti CODICE ETICO e di CONDOTTA Della Monica & Partners Srl Società tra Professionisti Giugno 2014 INDICE... 2 ARTICOLO 1 PREMESSA... 3 ARTICOLO 2 OBIETTIVI E VALORI... 3 ARTICOLO 3 SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO...

Dettagli

CODICE ETICO. Onlus SOMMARIO. 1 Premessa 2 Principi generali. 3 Organo di vigilanza 4 Sanzioni disciplinari 5 Disposizioni finali

CODICE ETICO. Onlus SOMMARIO. 1 Premessa 2 Principi generali. 3 Organo di vigilanza 4 Sanzioni disciplinari 5 Disposizioni finali CODICE ETICO SOMMARIO 1 Premessa 2 Principi generali 2.1 Principio di legittimità morale 2.2 Principio di equità e uguaglianza 2.3 Principio di diligenza 2.4 Principio di trasparenza 2.5 Principio di onestà

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.ORSELLI.IT

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.ORSELLI.IT 1 CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.ORSELLI.IT Versione 1.0 2 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. PROFESSIONALITA 3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELL INFORMAZIONE 4. RISERVATEZZA DELLE INFORMAZIONI

Dettagli

CAPO V... 5. SISTEMA SANZIONATORIO... 5 Art. 13 Applicazione dei provvedimenti... 5

CAPO V... 5. SISTEMA SANZIONATORIO... 5 Art. 13 Applicazione dei provvedimenti... 5 Sommario PREMESSA... 2 CAPO I... 3 DISPOSIZIONI GENERALI... 3 Art. 1 - Ambito di applicazione e Destinatari 3 Art. 2 - Principi generali... 3 Art. 3 - Comunicazione... 3 Art. 4 - Responsabilità... 3 Art.

Dettagli

CODICE ETICO. Sommario MAC COSTRUZIONI S.R.L. UNIPERSONALE

CODICE ETICO. Sommario MAC COSTRUZIONI S.R.L. UNIPERSONALE CODICE ETICO MAC COSTRUZIONI S.R.L. UNIPERSONALE Sommario Premessa 2 0.1 Obiettivi 2 0.2 Adozione 2 0.3 Diffusione 2 0.4 Aggiornamento 2 Rapporti con l esterno 3 1.1 Competizione 3 1.2 Relazioni 3 1.3

Dettagli

approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31/07/05

approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31/07/05 MASTER ITALIA S.p.A. approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 31/07/05 PREMESSA Questo codice etico, redatto volontariamente da Master Italia S.p.A. e approvato dal suo consiglio di amministrazione,

Dettagli

CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S.

CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S. Pagina 1 di 6 CONSORZIO TORINO INFANZIA COOPERATIVA SOCIALE O.N.L.U.S. Sede Legale in Torino (TO), Corso Lombardia n. 115 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO Allegato 1 Codice Etico ai sensi

Dettagli

Bimecar Carrelli Elevatori S.r.l. Codice etico

Bimecar Carrelli Elevatori S.r.l. Codice etico Bimecar Carrelli Elevatori S.r.l. Codice etico Sommario Premessa 0.1 Obiettivi 0.2 Adozione 0.3 Diffusione 0.4 Aggiornamento Parte I Regole di comportamento Sezione I Rapporti con l esterno 1.1 Competizione

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.IMMOBILIAREPRIMA.IT

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.IMMOBILIAREPRIMA.IT 1 CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.IMMOBILIAREPRIMA.IT Versione 1.0 2 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. PROFESSIONALITA 3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELL INFORMAZIONE 4. RISERVATEZZA

Dettagli

ASSOCIAZIONE ANTICRISI NETWORK PROFESSIONALE CODICE ETICO

ASSOCIAZIONE ANTICRISI NETWORK PROFESSIONALE CODICE ETICO ASSOCIAZIONE ANTICRISI NETWORK PROFESSIONALE CODICE ETICO PREMESSA L Associazione "ANTICRISI NETWORK PROFESSIONALE o più brevemente ANTICRISI.NET, ha scelto di dotarsi di un Codice Etico. Adottare un Codice

Dettagli

L AMMINISTRATORE UNICO

L AMMINISTRATORE UNICO CUALBU S.R.L. Sede in Cagliari Via Galassi n.2 Capitale sociale euro 1.560.000,00 i.v. Codice Fiscale e n di iscrizione al Registro Imprese di Cagliari 00264500927 e R.E.A. 84787 Si dà atto che in data

Dettagli

OPAS CONSULTING - MANIFESTO ETICO

OPAS CONSULTING - MANIFESTO ETICO OPAS CONSULTING - MANIFESTO ETICO Questo Manifesto Etico è stato redatto per garantire che i valori etici fondamentali di OPAS CONSULTING siano definiti in modo chiaro e costituiscano i punti basilari

Dettagli

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE Titolo 8 POLITICHE DEL PERSONALE: VALORIZZAZIONE E TUTELA DEL CAPITALE UMANO Art. 68 - Salute organizzativa Art. 69 - Strumenti per la

Dettagli

Sommario. Premessa. Parte I Regole di comportamento. Parte II. Modalità di attuazione. Sezione I - Rapporti con l esterno

Sommario. Premessa. Parte I Regole di comportamento. Parte II. Modalità di attuazione. Sezione I - Rapporti con l esterno CODICE ETICO AZIENDALE Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 23 dicembre 2009 1 Sommario Premessa 1. 0.1 Obiettivi 2. 0.2 Adozione 3. 0.3 Diffusione 4. 0.4 Aggiornamento Parte I Regole di comportamento

Dettagli

CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE. CRALPoste CODICE DI COMPORTAMENTO

CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE. CRALPoste CODICE DI COMPORTAMENTO CIRCOLO RICREATIVO AZIENDALE LAVORATORI DI POSTE ITALIANE CRALPoste CODICE DI COMPORTAMENTO Roma, 31 Marzo 2005 INDICE Premessa pag. 3 Destinatari ed Ambito di applicazione pag. 4 Principi generali pag.

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.GUERRINOSTYLE.IT

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.GUERRINOSTYLE.IT 1 CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.GUERRINOSTYLE.IT Versione 1.0 2 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. PROFESSIONALITA 3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELL INFORMAZIONE 4. RISERVATEZZA DELLE

Dettagli

CODICE ETICO. LA CASCINA Soc. Coop. p.a. D. Lgs. 231/01

CODICE ETICO. LA CASCINA Soc. Coop. p.a. D. Lgs. 231/01 CODICE ETICO LA CASCINA Soc. Coop. p.a. D. Lgs. 231/01 INDICE INTRODUZIONE 3 1. PRINCIPI GENERALI 3 2. GESTIONE DEGLI AFFARI 4 3. AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETÀ 5 4. RAPPORTI CON I TERZI 6 5. TUTELA DELLA

Dettagli

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO

Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO Pag. 1 di 8 Consorzio Train Modello di ORGANIZZAZIONE GESTIONE e CONTROLLO conforme ai requisiti del D.lgs. 8 giugno 2001, n. 231, e smi Codice Etico Pag. 2 di 8 CAPITOLO 1 INTRODUZIONE 1.1 FINALITA, CONTENUTI

Dettagli

CODICE ETICO Articolo 1 Soluzioni HR

CODICE ETICO Articolo 1 Soluzioni HR CODICE ETICO Articolo 1 Soluzioni HR Aut. Min. Lav. 1118/SG del 26/11/04 INDICE 1.INTRODUZIONE 3 2.VALORI ETICI 3 3.CRITERI DI CONDOTTA 4 4 Relazioni con gli azionisti 4 Relazioni con interlocutori esterni

Dettagli

Codice Etico v 1.0 del 09/12/2014 CODICE ETICO CODICE ETICO

Codice Etico v 1.0 del 09/12/2014 CODICE ETICO CODICE ETICO CODICE ETICO CODICE ETICO Sommario DESTINATARI DEL CODICE... 3 ETICITA DEL LAVORO... 4 ETICITA VERSO IL MERCATO... 5 ETICITA VERSO L AMBIENTE... 7 ATTUAZIONE DEL CODICE ETICO... 8 DESTINATARI DEL CODICE

Dettagli

CODICE DI ETICA PROFESSIONALE 1 PREMESSA

CODICE DI ETICA PROFESSIONALE 1 PREMESSA CODICE DI ETICA PROFESSIONALE 1 PREMESSA Il nostro settore svolge un ruolo di primo piano nello sviluppo economico del Paese e nel dialogo fra imprese e consumatori, fra Pubblica Amministrazione e cittadino

Dettagli

Telecom Italia S.p.A. Piazza degli Affari, 2 20123 - Milano www.telecomitalia.com

Telecom Italia S.p.A. Piazza degli Affari, 2 20123 - Milano www.telecomitalia.com CODICE ETICO E DI CONDOTTA DEL GRUPPO TELECOM ITALIA 3 Ottobre 2013 Telecom Italia S.p.A. Piazza degli Affari, 2 20123 - Milano www.telecomitalia.com SOMMARIO Principi Generali 6 I nostri Valori 7 I nostri

Dettagli

CODICE ETICO DI COMPORTAMENTO MAS S.R.L.

CODICE ETICO DI COMPORTAMENTO MAS S.R.L. CODICE ETICO DI COMPORTAMENTO MAS S.R.L. Codice Etico Indice 1. Missione e valori...1-2 2. Regole generali...3 2.1 Osservanza delle regole generali e comportamento etico.3 2.2 Esclusività...4 3. Responsabilità...4

Dettagli

COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Ai sensi della Circolare Banca d Italia n 285 del 17 dicembre 2013, 1 aggiornamento del 6 maggio 2014: Titolo IV, Capitolo 1 Governo

Dettagli

CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE DI PSICOLOGI PER I POPOLI - FEDERAZIONE E DELLE ASSOCIAZIONI TERRITORIALI AD ESSA ADERENTI

CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE DI PSICOLOGI PER I POPOLI - FEDERAZIONE E DELLE ASSOCIAZIONI TERRITORIALI AD ESSA ADERENTI CODICE ETICO E COMPORTAMENTALE DI PSICOLOGI PER I POPOLI - FEDERAZIONE E DELLE ASSOCIAZIONI TERRITORIALI AD ESSA ADERENTI 1. PREMESSA Il Codice Etico di Psicologi per i Popoli Federazione è la Carta dei

Dettagli

Policy La sostenibilità

Policy La sostenibilità Policy La sostenibilità Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 27 aprile 2011. 1. Il modello di sostenibilità di eni 3 2. La relazione con gli Stakeholder 4 3. I Diritti Umani 5 4. La

Dettagli

Gruppo Helvetia. Il nostro profilo aziendale

Gruppo Helvetia. Il nostro profilo aziendale Gruppo Helvetia Il nostro profilo aziendale Il nostro motto Primi per crescita, redditività e lealtà dei clienti. Il profilo aziendale del Gruppo Helvetia definisce la missione e i valori fondamentali

Dettagli

"Pure Performance" per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune

Pure Performance per i Partner. Una direzione chiara per una crescita comune "Pure Performance" per i Partner Una direzione chiara per una crescita comune 2 "Pure Performance" per i Partner "Pure Performance" per i Partner 3 Alfa Laval + Partner Valore per il Cliente Partner per

Dettagli

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ex D.Lgs. 231/2001 CODICE ETICO. Revisione 11.12.2014 Pag. 1/8 Codice Etico

MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO ex D.Lgs. 231/2001 CODICE ETICO. Revisione 11.12.2014 Pag. 1/8 Codice Etico CODICE ETICO Revisione 11.12.2014 Pag. 1/8 Codice Etico Revisionato e approvato dal Consiglio di Amministrazione in data 11.12.2014 INDICE PREMESSA pag. 04 1. Ambito di applicazione pag. 05 2. Valore contrattuale

Dettagli

LA PICCOLA CASA DEL RIFUGIO Ente Morale R. D. 13 Ottobre 1885 Via Antonini 3, 20141, Milano

LA PICCOLA CASA DEL RIFUGIO Ente Morale R. D. 13 Ottobre 1885 Via Antonini 3, 20141, Milano Residenza Sanitario - assistenziale per Anziani (RSA) Residenza Sanitario - assistenziale per Disabili (RSD) Centro Diurno Integrato per Anziani (CDI) CODICE ETICO Approvato il 1 dicembre 2014 LA PICCOLA

Dettagli

Società italiana di scienze applicate alle piante officinali e ai prodotti per la salute

Società italiana di scienze applicate alle piante officinali e ai prodotti per la salute Società italiana di scienze applicate alle piante officinali e ai prodotti per la salute CODICE ETICO Al fine di favorire la qualità e il prestigio dell attività svolta dalla Società Italiana delle scienze

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE 1 CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.IMMOBILIAREANDREACRUCIANI.IT Versione 1.0 2 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. PROFESSIONALITA 3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELL INFORMAZIONE 4. RISERVATEZZA

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO FORNITORI E PARTNER. del Gruppo Poste Italiane

CODICE DI COMPORTAMENTO FORNITORI E PARTNER. del Gruppo Poste Italiane CODICE DI COMPORTAMENTO FORNITORI E PARTNER del Gruppo Poste Italiane 28 settembre 2009 Approvato nell adunanza del 28 settembre 2009 del Consiglio di Amministrazione INDICE 1. PREMESSA 3 2. OBIETTIVI

Dettagli

CODICE ETICO GRUPPO ESPRESSO

CODICE ETICO GRUPPO ESPRESSO CODICE ETICO GRUPPO ESPRESSO 1 1. PREMESSA 3 2. MISSIONE E VISIONE ETICA 3 3. AMBITO DI APPLICAZIONE DEL CODICE 3 4. PRINCIPI E NORME DI RIFERIMENTO 5 4.1 Rispetto della Legge 5 4.2 Onestà e correttezza

Dettagli

LINEE GUIDA PER L ADOZIONE DI UN CODICE ETICO

LINEE GUIDA PER L ADOZIONE DI UN CODICE ETICO LINEE GUIDA PER L ADOZIONE DI UN CODICE ETICO Premessa L Associazione degli Enti di Previdenza Privati, di seguito denominata AdEPP, in piena adesione ai principi di lealtà, imparzialità, riservatezza

Dettagli

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.TRCSHIPPING.EU

CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.TRCSHIPPING.EU 1 CODICE DI CONDOTTA CARTA DI TRASPARENZA PER IL CLIENTE WWW.TRCSHIPPING.EU Versione 1.0 2 INDICE 1. INTRODUZIONE 2. PROFESSIONALITA 3. TRASPARENZA E COMPLETEZZA DELL INFORMAZIONE 4. RISERVATEZZA DELLE

Dettagli

CODICE ETICO Approvato dai membri del CDA a ottobre 2011

CODICE ETICO Approvato dai membri del CDA a ottobre 2011 CODICE ETICO Approvato dai membri del CDA a ottobre 2011 2 Premessa Con il la Belli S.r.l. vuole creare una sorta di carta dei diritti e doveri morali che definiscono la responsabilità etico-sociale di

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

CODICE ETICO 1. PREMESSA

CODICE ETICO 1. PREMESSA CODICE ETICO 1. PREMESSA 1.1.L Istituto Universitario di Studi Europei (di seguito l Istituto ) è un'associazione senza scopo di lucro che ha ottenuto dalla Regione Piemonte l'iscrizione nel registro regionale

Dettagli

Policy. Le nostre persone

Policy. Le nostre persone Policy Le nostre persone Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 28 luglio 2010 LE NOSTRE PERSONE 1. L importanza del fattore umano 3 2. La cultura della pluralità 4 3. La valorizzazione

Dettagli

Responsabilità della societá

Responsabilità della societá Responsabilità della societá I.B.P., Slu è una societá legalmente costituita in Spagna, soggetta alla normativa legale e fiscale di questo paese. Si include anche quella referente alla protezione dei dati

Dettagli

Allegato del Modello di Organizzazione e di Gestione (D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231 e art. 30 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n.81)

Allegato del Modello di Organizzazione e di Gestione (D. Lgs. 8 giugno 2001, n. 231 e art. 30 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n.81) Sommario 2 3 6 8 Principi di comportamento Principi d azione Rispetto della legalità Rispetto della salute e della sicurezza sul lavoro Rispetto dell ambiente e della collettività Rapporti con fornitori

Dettagli

Codice Etico Ducati. I rapporti di Ducati con le istituzioni pubbliche sono basati sulla trasparenza, la correttezza e la collaborazione.

Codice Etico Ducati. I rapporti di Ducati con le istituzioni pubbliche sono basati sulla trasparenza, la correttezza e la collaborazione. Codice Etico Ducati Premessa Ducati 1 è una realtà a vocazione internazionale che opera all insegna della costante ricerca del primato, nelle piste e nell innovazione tecnologica, così come nel rispetto

Dettagli

COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA OTTIMALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA OTTIMALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA OTTIMALE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APRILE 2015 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO... 4 3 PROFILO TEORICO DEL CONSIGLIERE... 5 3.1 Ruoli

Dettagli

DOCUMENTO DELLA QUALITA

DOCUMENTO DELLA QUALITA DOCUMENTO DELLA QUALITA INTRODUZIONE Il Documento della Qualità di Share Training srl ha come obiettivo quello di rendere note le caratteristiche della propria attività secondo criteri di trasparenza,

Dettagli

CODICE ETICO. Premesse

CODICE ETICO. Premesse CODICE ETICO Premesse I. La Confederazione Generale Italiana delle Imprese, delle Attività Professionali e del Lavoro Autonomo, denominata in breve Confcommercio-Imprese per l Italia o anche Confederazione,

Dettagli

Codice etico del Consultorio UCIPEM Cremona- Fondazione ONLUS

Codice etico del Consultorio UCIPEM Cremona- Fondazione ONLUS Codice etico del Consultorio UCIPEM Cremona- Fondazione ONLUS Via Milano, 5/c 26100 Cremona Tel. 0372 20751/34402 Fax 0372-1960388 Codice fiscale 80011480193 Partita Iva 01273220192 mail: segreteria@ucipemcremona.it

Dettagli

MEDIOBANCA BANCA DI CREDITO FINANZIARIO S.p.A. CODICE ETICO DEL GRUPPO MEDIOBANCA

MEDIOBANCA BANCA DI CREDITO FINANZIARIO S.p.A. CODICE ETICO DEL GRUPPO MEDIOBANCA MEDIOBANCA BANCA DI CREDITO FINANZIARIO S.p.A. CODICE ETICO DEL GRUPPO MEDIOBANCA Versione: 2 Stato: Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 20/06/2013 Data emissione: 20/06/2013 Sommario 1. INTRODUZIONE

Dettagli

CODICE ETICO E DI LEGALITA

CODICE ETICO E DI LEGALITA CODICE ETICO E DI LEGALITA INTRODUZIONE Carbotrade Gas S.p.A. è una società commerciale con esperienza pluridecennale nel settore dell energia, il cui fine è la commercializzazione e la vendita di G.P.L.

Dettagli

CODICEETICO EDICONDOTTA

CODICEETICO EDICONDOTTA CODICEETICO EDICONDOTTA Dicembre2013 CODICE ETICO E DI CONDOTTA DEL GRUPPO ALMAVIVA ARTICOLO 1 - PREMESSA Il presente Codice Etico e di Condotta (Codice) definisce i principi etici di riferimento e le

Dettagli

CODICE ETICO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE. Agorà delle Donne

CODICE ETICO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE. Agorà delle Donne CODICE ETICO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE Agorà delle Donne Premessa Agorà delle Donne nasce, nei giardini di Villa Genuardi ad Agrigento, il 14 luglio 1995. Agorà delle Donne nasce per tessere una tela

Dettagli

C.R.P. S.R.L. CENTRO RADIOLOGICO POLISPECIALISTICO CODICE ETICO

C.R.P. S.R.L. CENTRO RADIOLOGICO POLISPECIALISTICO CODICE ETICO C.R.P. S.R.L. CENTRO RADIOLOGICO POLISPECIALISTICO CODICE ETICO Sommario PREMESSA... 1 1 - MISSIONE DEL CENTRO... 2 2 - VALORI ETICI - SOCIALI... 3 3 - CONDUZIONE DEGLI AFFARI... 4 3.1 Principi generali...

Dettagli

SECONDO REGOLE DI COMPORTAMENTO NELLE RELAZIONI ESTERNE SEZIONE I

SECONDO REGOLE DI COMPORTAMENTO NELLE RELAZIONI ESTERNE SEZIONE I CODICE ETICO CODICE ETICO SOMMARIO CAPO PRIMO Valori Aziendali Principi Etici CAPO SECONDO REGOLE DI COMPORTAMENTO NELLE RELAZIONI ESTERNE SEZIONE I - Rapporti con i clienti SEZIONE II - Rapporti con i

Dettagli

generalità 2 importanza del miglioramento continuo 2 Impegno professionale 2 Rispetto delle persone 2 Integrità 2 Lealtà 3 Partecipazione 3

generalità 2 importanza del miglioramento continuo 2 Impegno professionale 2 Rispetto delle persone 2 Integrità 2 Lealtà 3 Partecipazione 3 Codice etico Allegato del Modello di Organizzazione e di Gestione articolo 25-septies e articolo 25 undecies del D.Lgs. 231/01 20/01/2012 Approvato dal Consiglio di Amministrazione SOMMARIO generalità

Dettagli

ARPAT. Politica per la Qualità

ARPAT. Politica per la Qualità ARPAT Politica per la Qualità POLITICA PER LA QUALITÀ La missione di ARPAT L Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana (ARPAT) concorre alla promozione dello sviluppo sostenibile e contribuisce

Dettagli

DETTAGLI AFFILIAZIONE APE WWW.APE1.IT 1

DETTAGLI AFFILIAZIONE APE WWW.APE1.IT 1 DETTAGLI AFFILIAZIONE APE WWW.APE1.IT 1 Introduzione APE è un Marchio che contraddistingue una catena di agenzie in affiliazione, che si occupano di servizi per la ristrutturazione e la manutenzione di

Dettagli

Modello di organizzazione ex D.Lgs. n. 231/01. Codice etico e di comportamento

Modello di organizzazione ex D.Lgs. n. 231/01. Codice etico e di comportamento Modello di organizzazione ex D.Lgs. n. 231/01 Codice etico e di comportamento Sommario 1. Principi generali 3 1.1 1.2 1.3 Preambolo Destinatario Gli obblighi e doveri dei destinatari 3 3 3 2. Politiche

Dettagli

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE

CODICE ETICO ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE CODICE ETICO di ASVI - SCHOOL FOR MANAGEMENT & SOCIAL CHANGE INDICE 1. Definizione della Vision di ASVI, School for Management & Social Change 2. Definizione della Mission di ASVI, School for Management

Dettagli

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6

Rev. 03 del 28/11/2010. Company profile. Pag. 1 di 6 Pag. 1 di 6 L Informedica è una giovane società fondata nel 2004 che opera nel settore dell'information Technology per il settore medicale. Negli ultimi anni attraverso il continuo monitoraggio delle tecnologie

Dettagli

Introduzione: scopo del documento, organizzazione e funzioni dell amministrazione

Introduzione: scopo del documento, organizzazione e funzioni dell amministrazione PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L'INTEGRITA' art. 10 d. lgs. 33/2013 Sommario Introduzione: scopo del documento, organizzazione e funzioni dell amministrazione... 1 1. Procedimento di elaborazione

Dettagli

Liberi di fare la differenza.

Liberi di fare la differenza. Liberi di fare la differenza. 4 l azienda il profilo Consulenza, a pieno titolo. Valori & Finanza Investimenti è una SIM (Società di Intermediazione Mobiliare) indipendente che opera secondo un modello

Dettagli

Codice Deontologico. Centro di Coordinamento Nazionale Pile e Accumulatori

Codice Deontologico. Centro di Coordinamento Nazionale Pile e Accumulatori Codice Deontologico Approvato dall Assemblea Ordinaria dei Consorziati con Delibera del 28/09/2011 INDICE 1. Premessa 2. Destinatari 3. Scopo 4. Principii, doveri, responsabilità e modelli di comportamento

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO. per lavorare e vivere meglio. A cura dei Comitati Paritetici sul fenomeno del Mobbing Area Comparto e Dirigenza (*)

CODICE DI COMPORTAMENTO. per lavorare e vivere meglio. A cura dei Comitati Paritetici sul fenomeno del Mobbing Area Comparto e Dirigenza (*) CODICE DI COMPORTAMENTO per lavorare e vivere meglio A cura dei Comitati Paritetici sul fenomeno del Mobbing Area Comparto e Dirigenza (*) PREMESSA: Elementi di grande importanza negli ambienti di lavoro

Dettagli

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ

D.O.C. s.c.s. POLITICA AMBIENTE SICUREZZA E QUALITÀ Pagina 1 di 7 D.O.C. s.c.s., ai sensi della legge 381/91, è una cooperativa sociale di tipo A, che vede al centro della sua crescita organizzativa i valori cooperativi della centralità della persona, della

Dettagli

Codice di condotta. Titolo I. Oggetto e campo di applicazione

Codice di condotta. Titolo I. Oggetto e campo di applicazione Codice di condotta Titolo I. Oggetto e campo di applicazione 1. Definizione Il codice di condotta contiene l insieme dei principi e delle regole che orientano e guidano il comportamento del Formatore nell

Dettagli

REGOLAMENTO ETICO ASSOCIAZIONE MEDICI DI STRADA. Deliberato dal Consiglio Direttivo in data 24 febbraio 2015

REGOLAMENTO ETICO ASSOCIAZIONE MEDICI DI STRADA. Deliberato dal Consiglio Direttivo in data 24 febbraio 2015 REGOLAMENTO ETICO ASSOCIAZIONE MEDICI DI STRADA Deliberato dal Consiglio Direttivo in data 24 febbraio 2015 Sommario INTRODUZIONE... 3 Art.1- Che cos'è il Codice Etico... 3 Art.2- Motivazione dei Volontari

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE DELLE IMPRESE CORPORATE SOCIAL RESPONSABILITY

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE DELLE IMPRESE CORPORATE SOCIAL RESPONSABILITY Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 10/10/2007. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

PARTE GENERALE 3. CODICE ETICO 3.1. PREMESSA

PARTE GENERALE 3. CODICE ETICO 3.1. PREMESSA 3. CODICE ETICO 3.1. PREMESSA Il CODICE ETICO costituisce parte integrante del MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO adottato ed implementato da I valori e i principi ivi dichiarati rispecchiano

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL PATRIMONIO APPROVATO DAL CONSIGLIO GENERALE NELL ADUNANZA DEL 28/06/2013 Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro 1 INDICE AMBITO DI APPLICAZIONE p. 3 TITOLO I: PRINCIPI

Dettagli

APAM. esercizio spa CODICE ETICO E DI COMPORTAMENTO. APAM esercizio spa - Codice etico e di comportamento

APAM. esercizio spa CODICE ETICO E DI COMPORTAMENTO. APAM esercizio spa - Codice etico e di comportamento APAM esercizio spa 1 CODICE ETICO E DI COMPORTAMENTO Indice 1. PREMESSA BREVE PROFILO DELLA SOCIETÀ pag. 3 2. PRINCIPI GENERALI 2.1 Contenuto e finalità del codice etico pag. 4 2.2 Destinatari del codice

Dettagli

società di revisione legale iscritta al registro dei revisori legali al n. 166055 del MEF

società di revisione legale iscritta al registro dei revisori legali al n. 166055 del MEF società di revisione legale iscritta al registro dei revisori legali al n. 166055 del MEF Le giuste soluzioni alle sfide del futuro società di revisione legale RENOVA AUDIT Srl è una giovane realtà che

Dettagli

LA VALUTAZIONE DEL PERSONALE NEGLI ENTI LOCALI

LA VALUTAZIONE DEL PERSONALE NEGLI ENTI LOCALI LA VALUTAZIONE DEL PERSONALE NEGLI ENTI LOCALI Premesse e riferimenti normativi La valutazione del personale, che costituisce un processo centrale nell ambito del management pubblico, ha registrato negli

Dettagli

DAMA DEMOLIZIONI E SMONTAGGI S.R.L.

DAMA DEMOLIZIONI E SMONTAGGI S.R.L. DAMA DEMOLIZIONI E SMONTAGGI S.R.L. D.Lgs 231/2001 Codice Etico 1 INDICE 1. Introduzione Pag. 3 2. Politiche di condotta negli affari Pag. 3 2.1 Dipendenti, collaboratori e consulenti Pag. 5 3. Salute,

Dettagli

III.A.1. CODICE ETICO

III.A.1. CODICE ETICO III.A.1. CODICE ETICO 1. FINALITA' La Casa di Cura Villa Aurora S.p.a., al fine di definire con chiarezza e trasparenza l insieme dei valori ai quali l'ente si ispira per raggiungere i propri obiettivi,

Dettagli

A. Principi di Condotta

A. Principi di Condotta Introduzione Il Gruppo Oerlikon (di seguito denominato Oerlikon ) detiene una posizione unica di leader mondiale nella fornitura di tecnologie, prodotti e servizi all avanguardia. I nostri prodotti e le

Dettagli

SOMMARIO PREMESSA DESTINATARI PRINCIPI GENERALI - DI LEGALITÀ; - DI CORRETTEZZA; - DI LEALTÀ; - DI TRASPARENZA;

SOMMARIO PREMESSA DESTINATARI PRINCIPI GENERALI - DI LEGALITÀ; - DI CORRETTEZZA; - DI LEALTÀ; - DI TRASPARENZA; SOMMARIO PREMESSA DESTINATARI PRINCIPI GENERALI - DI LEGALITÀ; - DI CORRETTEZZA; - DI LEALTÀ; - DI TRASPARENZA; - RISPETTO DELLA DIGNITÀ DELLE PERSONE; RESPONSABILITÀ DIFFUSIONE DEL CODICE RAPPORTI CON

Dettagli

CODICE ETICO. ANFFAS onlus di Varese. ANFFAS Onlus di VARESE CODICE ETICO

CODICE ETICO. ANFFAS onlus di Varese. ANFFAS Onlus di VARESE CODICE ETICO ANFFAS Onlus di VARESE CODICE ETICO Contenuti 1. INTRODUZIONE 3 2. IL CODICE ETICO 3 3. I DESTINATARI 4 4. EMANAZIONE, VERIFICA E SANZIONI 4 5. PRINCIPI DI CONDOTTA 8 5.1 RELAZIONI CON IL PERSONALE DIPENDENTE

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO. Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale

CODICE DI COMPORTAMENTO. Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale 1111 CODICE DI COMPORTAMENTO Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale INDICE 1 INTRODUZIONE...4 La separazione funzionale nel settore energetico...

Dettagli

Società LegalMedia - Organismo di mediazione - società a responsabilità limitata. CODICE ETICO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE

Società LegalMedia - Organismo di mediazione - società a responsabilità limitata. CODICE ETICO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE Allegato B al Regolamento Società LegalMedia - Organismo di mediazione - società a responsabilità limitata. CODICE ETICO DELL ORGANISMO DI MEDIAZIONE LegalMedia Organismo di mediazione Società a responsabilità

Dettagli

Codice Etico INDICE INTRODUZIONE I PRINCIPI GENERALI RELAZIONI CON GLI STAKEHOLDER SALVAGUARDIA AMBIENTALE PRESCRIZIONI SPECIFICHE

Codice Etico INDICE INTRODUZIONE I PRINCIPI GENERALI RELAZIONI CON GLI STAKEHOLDER SALVAGUARDIA AMBIENTALE PRESCRIZIONI SPECIFICHE Codice Etico INDICE INTRODUZIONE I PRINCIPI GENERALI RELAZIONI CON GLI STAKEHOLDER SALVAGUARDIA AMBIENTALE PRESCRIZIONI SPECIFICHE COMITATO DI CONTROLLO DEL CODICE ETICO DENUNCIA DELLE VIOLAZIONI 2 3 3

Dettagli

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA

PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE ALTA VAL TAGLIAMENTO (Comuni di: Ampezzo, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Preone, Sauris, Socchieve) PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PROGRAMMA TRIENNALE

Dettagli

MODIFICA A PRECEDENTI DOCUMENTI / VERSIONI

MODIFICA A PRECEDENTI DOCUMENTI / VERSIONI CODICE ETICO INDICE 1. DESTINATARI... 3 2. MODIFICA A PRECEDENTI DOCUMENTI / VERSIONI... 3 3. DEFINIZIONI... 3 4. PRINCIPI GENERALI... 4 5. PRINCIPI DI CONDOTTA NELLE RELAZIONI CON I CLIENTI... 8 6. PRINCIPI

Dettagli

CDD IL FILÉREMO ASSOCIAZIONE ONLUS IL FILÉREMO CODICE ETICO

CDD IL FILÉREMO ASSOCIAZIONE ONLUS IL FILÉREMO CODICE ETICO CENTRO DIURNO DISABILI Il Filéremo CDD IL FILÉREMO ASSOCIAZIONE ONLUS IL FILÉREMO CODICE ETICO DELIBERATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Vigevano, li 16 marzo 2009 C.D.D. Il Filéremo - ONLUS - Via Rossini,

Dettagli

Carta dei Valori. agriturismo Corte San Girolamo

Carta dei Valori. agriturismo Corte San Girolamo Carta dei Valori agriturismo Corte San Girolamo LA MISSION PRODUCIAMO VALORE ATTRAVERSO I VALORI L Agriturismo Corte San Girolamo, gestito con familiarità e cortesia, desidera offrirvi un soggiorno di

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO RIGHT HUB Srl

CODICE DI COMPORTAMENTO RIGHT HUB Srl CODICE DI COMPORTAMENTO RIGHT HUB Srl Il Business è nulla senza l etica. Il Codice di Comportamento esprime gli impegni e le responsabilità, nella conduzione degli affari, assunti da Right Hub verso tutti

Dettagli

CODICE ETICO DI AMBIENTE ITALIA SRL

CODICE ETICO DI AMBIENTE ITALIA SRL DI AMBIENTE ITALIA SRL Q-D-02-03 SISTEMA GESTIONE QUALITA Gennaio 2013 Sistema di gestione per la qualità certificato da DNV UNI EN ISO 9001:2008 CERT-12313-2003-AQ-MIL-SINCERT Sistema di gestione ambientale

Dettagli

ReFIMED. Ricerca e finanza d impresa nel Mediterraneo

ReFIMED. Ricerca e finanza d impresa nel Mediterraneo ReFIMED Ricerca e finanza d impresa nel Mediterraneo Finanza agevolata Finanza ordinaria e servizi finanziari alle PMI Comunicazione e Sviluppo Commerciale Formazione Sistemi per la Qualità ReFIMED è vicina

Dettagli

( Decreto Legislativo 150/09 Decreto Brunetta) TITOLO I: Principi generali ( articoli 11 e 28 del d.lgs. 150/09)

( Decreto Legislativo 150/09 Decreto Brunetta) TITOLO I: Principi generali ( articoli 11 e 28 del d.lgs. 150/09) Regolamento di disciplina della misurazione, valutazione e trasparenza della performance ( Decreto Legislativo 150/09 Decreto Brunetta) Il presente Regolamento è assunto ai sensi degli artt. 16 e 31 del

Dettagli

Rev. 1 del 10.09.2014 CODICE ETICO

Rev. 1 del 10.09.2014 CODICE ETICO Rev. 1 del 10.09.2014 CODICE ETICO INDICE INTRODUZIONE... 1 I. PRINCIPI GENERALI... 2 II. COMPORTAMENTO nella GESTIONE degli AFFARI... 3 A) Rapporti con i clienti.... 3 B) Rapporti con i fornitori....

Dettagli