ANNO COMUNE DI COMQ rassegna stampa conszoll3o Edizione del 1 1 floy m 2m. La Frovinacia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANNO COMUNE DI COMQ rassegna stampa conszoll3o Edizione del 1 1 floy m 2m. La Frovinacia"

Transcript

1 ANNO COMUNE DI COMQ conszoll3o Edizione del 1 1 floy m 2m La Frovinacia [ IL WIURO DEUA CmÀ 3 Manhattan di MuggiÒ,via libera con polemica Il consiglro approva la realkzazions dei palazzoni di via Cumano, mu CQU i soli voti degli esponentlpd1 Cm1 nmesta volta non potranno dire che non sapevano niente#. Mario Lucini, conciliere del Pd e presidente delfa commissione urbanistia di Palazzo Cernezi, lancia il suo ctpoi non dite che non ve l avevamo dettox al Pdl che ha approvato dl unanimità [unico astenuto Pasquale Buono) il piano athiativo di via cufnano a Muggiò soprannominato la Manzlattan di Corno per le altezze dei P;iid quab edifici alti 32 mebi e un quinto di 26 metri che si teme possano osnrmre la vista del Monte Caj e dei Baradello. Il progetto era stato bocciato sia dalla commissione urbanistica che ddla circoscripone di Aibate pre sieduta dalla Lega Nord. Si temeva un eccessivo impatto ambientale e viabilistico. Quattro edifici di 11 piani si ergeramo dalla zona infossata im via Cumano, via Canturina e il viadotto dell Ohecol1e. I p~imi cinque piani arriveranno più o meno all aitezza del via- dotto, rnenbe i restanti sei si ergerannoho asupaareindtem, in linea d mia, Ie case in via Turati. <(Da Muggiò - ha tuonato in aula Lucini - non si, ve& piii il Baradello, e da via Tmti e via Scalabrini, invece, non si vedrà iù il Monte Goj». J? stato il sin a aco Stefano ~ru- ni, nella veste di assessore all urbanistica, a presentare al consigho il pmgetto delia Gamma Tre. Seconde Bruni si stimano n380 nuovi abitanti in arrivoa er le 182 unità immobiliari2 e verranno realizzate, Per Lucini SO~O aiteci, invece, molti più abitanti. L insediamento sarà tanto intenso ada causare problemi anche alla ViabilitaS. Brunl ha SOttOhEIto i punti di forza del piano atmtivo: ilmnzitto alà liqualificata la zona, inoltre la società darà al Comune al posto di un osteggio intenato, una serie P 7 appartamenti di comlescivi 250 metri quadrati, 7 E ox e 2 cantine da assegnare a giovani coppie, anziani O stu- I. -.- denti. Questo progetto avrà un impatto devastante culla città - ha concluso Lucjni - anche se non lo si può paragonare al lago perché l ma non ha lo stesso pregio. Adesso che la maggioranza ha ritrovato la compattezza non si fa problemi ad approvare una cattiva delibera, mentre prima di ritrovare l intesa in mplti si met- tevano di ~ ~ ~ V WSO~O S D per creare problemi, anche se magari Ie cielibere erano positive Questa volta però non potrete dire che non la sapevate, come avete fatto per il muro». Per il capopppo del Pd Luca Gaffuri mm è l atteggiamento di cui ha bisogno questa città. La logica adottata nell appmvare questo piano attuativo così come presentato è la stessa che ha portato a svalutare l area del Sant Anna e deila licosan. Per un attimo, anzi, per quasi un * ra, è sembrato che i1 progetto di via C-0 non venisse approvata E stata necessaria una sospensione chiesta dal capa-

2 COMUNE D1 COMO CONSIGLE0 La Provincia -4NNO XXX gruppo Marco Butti e durata ben 50 minuti anziché un quarto d ora, per ricondurre tutti i consiglieri alla compattezza. Del resto questa delibera era il primo vero banco di prova della ritrovata solidità dell amministrazione Bruni dopo il rimpasto della settimana scorsa. La delibera è passata con 19 voti favorevoli, tutti del Pdl, e l astensione dei due leghisti Giampiero Ajani e Guido Martinelii e dell unico pidiellino dissidente, Pasquale Buono. Contraria l opposizione. Assenti, invece, Magatti, Ghirri, Lionetti, Bottone, Magni e Sapere. «Mi meraviglio - ha attaccato Alessandro Rapinese di Area del coordinatore cittadino del Pdl, Stefano Rudilosso, che pur vivendo ad Albate ha approvato un simile progetto. Se ne ricordino gli albatesi e quelli di e ricordino pure di come la Lega non ha preso una posizione)). D. Al. Numeridelpipgotb, In via Cumano saranno realizzate 5 palazzine residenziali di cui quattro da 11 piani che raggiungeranno un alteua effettiva pari a 32 metri e una di 8 piani per un altezza di 26 metri per complessive 182 unità immobiliari mentre un edificio già esistente verrà destinato ad.attività terziario/commerciali. Il complesso prevede la realizzazione di 195 box (a servizio degli appartamenti) e 42 posti a raso Sette appartamenti, altrettanti box e due cantine saranno ceduti al Comune. Gli appartamenti ceduti sono ubicati tutti al primo piano abitabile. Gli appartamenti misurano insieme 250 mq. Previsti rnq di verde pubblico su via Cumano e altri su via Canturina. Una pista ciclabile da 379,27 mq su via Cumano e altri. 350 su via Canturina; 559 mq saranno destinati ad un filare alberato. Le monetizzazioni incassate dal Comune superano il mezzo milione di euro

3 ~ _I,,,z:,,,... ~... ~~~ ~... 4 i I"""""".,.,..... ~.-... "..._...I.._._ 28 rn. I Twrs dal c mllo Bara d e i i o n..." *..."... " -.., '.. i ~ ,, -, I_.._"..... " _... ;* "*.,.-.-i*uc i;i ",.-, -. i' t-- I 1.-!! - I-._ b t! 1- i 75 m. 127 m. Onmclilo Plrn111 a Mllann

4 COMUNE DI COMO CONSIGLE Edizione del ANNO xxx 1 1 ilav:2m CORRIERE DI COMO & I DOPO il rimpasto e 11 caso Caradonna Grattacieli a MuggiÒ, strappo leghista in aula Al primo test di tenuta del centrodestra, il corzsiglio comunalefinisce iiz bagnrre Dovem essere I1 primo banco di prova per la compattemaddellarnng~ieranza dopo i "tumulti'" politici legatial muro siil lungolago. Eppure il primo conciglio comunale del ciopo-caratlonna si è risolto con unzhltrostrappo leghista. Ma non solo. perché pure all'intwno del mp- pa pidiellino non sono mancate scintille e vistose assenze chi hnnchi al momento di votare 1.0~- Retto della ceduta. Omt- to che. per incifio. era il nuovo insediamento residenziale e commerciale piwicto in %la Cizmano. al confine tra i quartieri di MiiEqiòe dicamerlata. Un rnegitprogebta che consta di 4 pnlnmine ad uso esclu- sivamente residenziale (alte poco meno di 30 metri) e una quinta (alta 24 metri 1 destinata a fiinzioni A teninrio e commerciale. In totale. 182 unita immobiliari, 195 box. 42 posti a r'so 17 appartamenti. tut.ti al primo piano, %?ranno poi ceduti ai Comune 3. Le premese per il voto del considio non erano particolarmente incoraggianti. visto che sia lacircoscrizione 1 sia la stessa Commissione urbanistica di Palazzo Cernezzi. in tempi diversi. avevano letteralmente stroncato il progetto con una doppia bocciatura. E a raddrizza- re I*esito della ~ d unon h era servilo l'intervento del sindaco che awvaribadito nl'wsaiuta coerenza del progetto con il Piano remiatoseii, la volontà <di non fare favori n nessuno ma di non octacoiare la libera irnpresm e di dire basta nalla conta degli interessi dei shgoliii. L'intervento del consigliere del Pd, Mano Liicini. infatti ha creato non poco scornpiglia nella maqglornnza, evidenziando che (ci primi 5 piani delle palazzine arriveranno al livello del viadotto dell'oetrecollew, che da piccola via Cumano non è affatto adatta ad ospitare un simile insediamenton e che <ii palazzi oscureranno jl Monte Goi e persino lavishdel Baradella da MuWd». Uno scenario pesantissimo. che perb ha trovato terreno fertile nei due leghisti Ginrnpiero Ajmi e Guido MartineIli Instenuti al momento del voto), nei pidiellini Pasquale Buono (astenuto) e Claudio Corengin (assente dall'aulal e che ha fatto precipitnre il clima della nemtit. I1 Pdl. infatti, ha chiesto lasospensione del- la seduta e si è ritirato per o1 tre 40 minuti in una riunione tesissima dove pia di un consigliere(apartire dal presidente del consiglio. Mario Pant~~, pascando per Pasquale Buono e Arturo Arcellaschi) ha alzato la voce per contestare!i primi due) o sostenere (il terzo) il progetta. Nel csms gr3n~raie - con 1a seduta protratta oltre la canonicachiusurxdf mezzanotte -si èarrivatinl vota finale. I1 progetto di via Cumnno è dunque passato (19 voti favorevoli. 12 contrari) mn il primo test di tenuta della coalizione è stato ben poco esaltante. E.G.

5 COMUNE D1 COMO L ORDINE CONSIGLIO COMUNE TEIiIIURICO Basta il primo Piano attuativo per incendiare la miccia nel PdL IL I kl (1.I / IJii piikiuiiiie rlie tlovrii sorgere ;I Muggii) hloccu il griippo del I dl iii corisigh. AIIa fiiie la delibciu pussii, iiia il iiirrlcoiireiiio iiiieriio i. aiii). 1; il bello (i) il Iwuttu) deve ancora veiiire ieri scrivevamo del filo a cui è appesa l amministrazione cittadina. Ebbene, quel filo non si è già spezzato, ma manca pochissimo. Alla prima prova del fuoco, lunedì sera in consiglio comunale, la maggioranza che sostiene il sindaco Bruni si è incartata sull approvazione del primo Piano attuativo finito all ordine del giorno. Si tratta di un intervento previsto in via Cumano, nella zona tra Muggiò e Camerlata, sull area che ospitava fino a poco tempo fa una stamperia sorgerà un palazzone di sei piani. Ora, al di là delle questioni tecniche emerse sia in aula sia, precedentemente, in Commissione urbanistica, è la piega politica che ha preso la vicenda a rappresentare il dato più interessante. Perché la maggioranza, su quella delibera, ha già visibilmente vacillato. Prova ne è il fatto che per arrivare alla votazione, il gruppo del PdL ha dovuto sospendere il consiglio per una quarantina di minuti e chiudersi in sala giunta per trovare la cosiddetta quadra. A fare la parte della coscienza critica, due esponenti su tutti: il presidente del consiglio comunale, Mario Pastore e l ex capogruppo, Pasquale Buono. Quest ultimo, anche dopo l intesa raggiunta faticosamente, tra l altro non ha votato a favore del Piano, preferendo una più defilata astensione. I problemi hanno riguardato alcuni parametri della delibera. In sostanza, alla luce di un Piano non particolarmente apprezzato dall intera maggioranza (soprattutto per questioni estetiche e di impatto), gli attriti principali sono sorti suiia valutazione degli oneri chiesti alla società immobiliare titolare dell investimento. E sul tema e scoppiato un vero e proprio giallo, con bozze di delibere sostanzial-, mente diverse nelle mani dei due principali contendenti: Pastore e Bruni. Una volta chiarito l equivoco, i principali dissapori si sono, in qualche modo, sopiti. Ma non si pensi che l avallo dell aula sia giunto indolore. Tutt altro. Il clima all interno del gruppo ha raggiunto livelli di guardia, con qualche consigliere che non ha esitato a brandire la minaccia, ormai frequente di questi tempi, dell andiamo tutti a casa, ché è meglio : I1 Piano attuativo di via Cumano è soltanto il primo di una serie che metterà a dura prova la tenuta dell amministrazione. In teoria, l accordo politico sottoscritto nei giorni scorsi dal sindaco, dal coordinatore provinciale del PdL Butti e dal suo vice Pozzi, insieme con il gruppo consiliare, avrebbe dovuto garantire un percorso relativamente tranquillo ai vari atti di passaggio in aula. Almeno, in teoria. Nella pratica non è così e i sospetti che non tutto filerà via liscio erano latenti già prima del voto dell altra sera. I1 fatto è che l attrito in consiglio va in senso contrario all accordo raggiunto all interno del cosiddetto gruppo di lavoro : un pool formato da sei consiglieri comunali, uno per ogni componente politica della maggioranza, Lega compresa, che ha il compito di vagliare ogni pratica urbanistica destinata al consiglio comunale. I1 gruppone su via Cumano aveva espresso il proprio via libera, a dire il vero. Le magagne emerse in consiglio hanno, di fatto, delegittimato il loro approfondimento. E proprio per questo, i sei consiglieri sono tra i più adirati per quanto accaduto in aula. Questa volta c è una differenza rispetto alle situazioni passate. Mentre in precedenza i cosiddetti 17 avevano dimostrato una certa compattezza, ora il nocciolo duro del gruppo consiliare PdL sembra essere in via di sfaldamento. In particolare le posizione più estreme sono quelle di Mario Pastore e di Pasquale -4NNO XXX Edizione del 1 1 nov,2m Buono, i quali anche su via Cumano sono stati quelli che hanno presentato il maggior numero di critiche. Addirittura, nel corso della movimentata sospensione del consiglio comunale, i due consiglieri hanno chiesto un rinvio della votazione, per consentire all intero gruppo un maggior approfondimento della pratica. A loro, anche se in maniera meno netta, si è affiancato anche Stefano Rudilosso. Iniziativa che, però, non è stata accolta affatto bene dal resto della maggioranza, che, davanti alla proposta, ha invece invocato una maggior compattezza e un maggior allineamento, secondo i patti sottoscritti qualche giorno fa. La guerra dei Piani attuativi, insomma, è soltanto agli inizi. Su via Cumano si consumata soltanto una scaramuccia, ma saranno altri terreni di scontro vero. Per esempio l ormai famoso Piano di Albate centro, quello nella cui compagine societaria spiccano i nomi dell assessore provinciale Patrizio Tambini e del padre spirituale di Cielle, don Angelo Gasparro, ma anche quello di via Torriani e la delicatissima dell albergo del gruppo Limonta, in piazzale San Rocchetto, sull area dell ex Danzas. Senza dimenticare la questione Trevitex, prossima, pare, allo sblocco e all avvio di un nuovo accordo di programma tra il gruppo Esselunga, Comune e Provincia. Saranno quelli i fronti su cui la maggioranza di Bruni giocherà la sua partita. Una partita in cui il sindaco ha ormai una sola carta da giocare, quella delle dimissioni. Una carta, a quanto pare, ancora validissima, visto che sono in molti i consiglieri in carica che vedono nel voto anticipato la loro probabile fine politica. (Ser-vi:io riscivoio agli iiffici del Cotnilne di Conio)

Verbale III^ Commissione Consiliare n. 10 del 13/02/2015. L anno duemilaquindici, il giorno 13 del mese di Febbraio, presso la

Verbale III^ Commissione Consiliare n. 10 del 13/02/2015. L anno duemilaquindici, il giorno 13 del mese di Febbraio, presso la Verbale III^ Commissione Consiliare n. 10 del 13/02/2015 L anno duemilaquindici, il giorno 13 del mese di Febbraio, presso la sede Comunale di Palazzo Butera, si è riunita la III^ Commissione Consiliare:

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO

OPERAZIONE TAVINA. gli 8 motivi per cui pensiamo sia senza senso CEMENTO E SOLO CEMENTO CEMENTO E SOLO CEMENTO Il futuro di Salò non può essere ancora di mattoni, di seconde case, di case vuote e di case invendute. La volumetria approvata (oltre 250 appartamenti) corrisponde a circa il 10%

Dettagli

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1.

l emendamento, l art.21 del Regolamento di Polizia mortuaria: il Comune fornisce gratuitamente la cassa di cui l art.20.1.1 e 1.5.1. CONSIGLIO COMUNALE DEL 29.11.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Regolamento di polizia mortuaria. Modifiche ed integrazioni. Approvazione nuovo testo coordinato con le modifiche. Passiamo al sesto punto:

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 16.12.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Sistema Bibliotecario dell Area Metropolitana di Torino, Area Ovest (SBAM Ovest) Approvazione della bozza di convenzione e della bozza

Dettagli

COMUNE DI PRATO PIANO DI RECUPERO RELATIVO AD UN COMPLESSO IMMOBILIARE UBICATO IN VIA S.GONDA

COMUNE DI PRATO PIANO DI RECUPERO RELATIVO AD UN COMPLESSO IMMOBILIARE UBICATO IN VIA S.GONDA COMUNE DI PRATO PIANO DI RECUPERO RELATIVO AD UN COMPLESSO IMMOBILIARE UBICATO IN VIA S.GONDA Proprietà : COOP. S. GONDA. Progetto : Arch. Alessio Cantini Arch. Marco Benassai Ing. Sirio Chilleri RELAZIONE

Dettagli

COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 25 OGGETTO : "NUOVI PROGETTI DI INTERVENTI" PER I PICCOLI COMUNI. APPROVAZIONE PROVVEDIMENTI PREVISTI

Dettagli

PROFILO ATTIVITA 1946 oggi PAMA Società per Azioni Genova

PROFILO ATTIVITA 1946 oggi PAMA Società per Azioni Genova PROFILO ATTIVITA 1946 oggi PAMA Società per Azioni Genova Palazzo di proprietà e sede sociale in Genova Via Assarotti 17A 1 Sede sociale in Genova via Assarotti 17/A Capitale sociale uro 5.460.000,00 La

Dettagli

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO AL PROGETTO DEL PERCORSO PEDONALE MECCANIZZATO NELLA GALLERIA DEL COMMERCIO.

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 32 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: CONVENZIONE PER LA COSTITUZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE NEL SOTTOSUOLO PER LA REALIZZAZIONE DI OPERE FUNZIONALI

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

MENDRISIO VILLA FORESTA VENDESI CASA BIFAMILIARE

MENDRISIO VILLA FORESTA VENDESI CASA BIFAMILIARE MENDRISIO VILLA FORESTA Via Agostino Nizzola no. 12 VENDESI CASA BIFAMILIARE SERI INTERESSATI CONTATTARE FABRIZIO BORDOLI Via Filanda 1 6500 Bellinzona Tel. 079 670 08 24 o 091 825 13 77 Posizione: Villa

Dettagli

bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone

bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone bilancio partecipato del Comune di Monte Porzio Catone BP 2009 non solo parole Sbilanciamoci è un invito a partecipare alla scelta su come investire soldi pubblici, tramite il Bilancio Partecipato. Il

Dettagli

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis

Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Vincono famiglie e studenti pendolari: fino a giugno si viaggia gratis Un incontro dai toni piuttosto accesi è quello che si è svolto presso la sala consiliare del comune di Santa Croce. Da una parte genitori

Dettagli

COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA. Deliberazione del Consiglio Comunale. N. 9 del 26/02/2014

COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA. Deliberazione del Consiglio Comunale. N. 9 del 26/02/2014 COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA COPIA Deliberazione del Consiglio Comunale N. 9 del 26/02/2014 OGGETTO: APPROVAZIONE DELLA VARIANTE IN CORSO D OPERA AL PROGETTO DI EDIFICIO RESIDENZIALE

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

Comune di Putignano Area Metropolitna di Bari

Comune di Putignano Area Metropolitna di Bari Comune di Putignano Area Metropolitna di Bari COPIA DI DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE Delibera n 17 del 29-07-2015 Oggetto: IMU (IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA) - DETERMINAZIONI ALIQUOTE E DETRAZIONI

Dettagli

COMUNE DI LIERNA PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI LIERNA PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI LIERNA PROVINCIA DI LECCO N 1 COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA PRECEDENTE (DEL 27.11.2010) L anno DUEMILAUNDICI addì VENTISEI del mese di MARZO

Dettagli

COMUNE DI MELILLI. Provincia di Siracusa DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. 29 del 05-09-2014

COMUNE DI MELILLI. Provincia di Siracusa DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. 29 del 05-09-2014 COMUNE DI MELILLI Provincia di Siracusa DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 29 del 05-09-2014 Oggetto: I.U.C.: CONFERMA ALIQUOTE COMPONENTE I.M.U. ANNO 2014 L'anno duemilaquattordici, il giorno cinque,

Dettagli

Serena Righini, Vimercate: prove tecniche di sviluppo territoriale brianzolo

Serena Righini, Vimercate: prove tecniche di sviluppo territoriale brianzolo sito di urbanistica, società e altre cose -1/6 - http://eddyburg.it Serena Righini, Vimercate: prove tecniche di sviluppo territoriale brianzolo Siamo ai piedi delle colline brianzole, quasi al confine

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 66 DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: ESTINZIONE ANTICIPATA DI ALCUNI MUTUI PASSIVI CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI S.P.A. Oggi ventisei del mese di

Dettagli

OGGETTO: AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE A POSTE ITALIANE S.P.A. DEI LOCALI SITI IN MONTEROTONDO, Via G. GARIBALDI 9.

OGGETTO: AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE A POSTE ITALIANE S.P.A. DEI LOCALI SITI IN MONTEROTONDO, Via G. GARIBALDI 9. OGGETTO: AFFIDAMENTO IN LOCAZIONE A POSTE ITALIANE S.P.A. DEI LOCALI SITI IN MONTEROTONDO, Via G. GARIBALDI 9. Il Presidente, al termine della discussione ( Allegato C ), pone in votazione la seguente

Dettagli

Figura 1 - Inquadramento lotto d'intervento

Figura 1 - Inquadramento lotto d'intervento Indice 1. Inquadramento...2 2. Consistenza degli edifici esistenti...4 3. Regole urbanistiche e ambientali...4 4. Assetto planivolumetrico...6 5. Ubicazione e descrizione dell'area...6 6. Opere di urbanizzazione

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO PROVINCIA DI TARANTO

COMUNE DI MARUGGIO PROVINCIA DI TARANTO COMUNE DI MARUGGIO PROVINCIA DI TARANTO N. 36 REGISTRO DELIBERE REGISTRO COPIA DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: Realizzazione impianto fotovoltaico loc. Salete della Società Puglia Solar 2

Dettagli

Email ragioneria@comune.coreglialigure.ge.it E mail anagrafe@comune.coreglialigure.ge.it VERBALE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Email ragioneria@comune.coreglialigure.ge.it E mail anagrafe@comune.coreglialigure.ge.it VERBALE DEL CONSIGLIO COMUNALE COMUNE COREGLIA LIGURE Provincia di GENOVA Piazza G. Guainazzo 1 www.comune.coreglialigure.ge.it Tel e Fax 0185 334077 C.F. 00928950104 P. IVA 00173740994 Email ragioneria@comune.coreglialigure.ge.it E

Dettagli

PROVINCIA DI MANTOVA

PROVINCIA DI MANTOVA PROVINCIA DI MANTOVA Deliberazione della Giunta Provinciale Seduta n.1 del 29/08/2014 ore 09:00 delibera n. 102 OGGETTO: APPROVAZIONE DEL PIANO REGOLATORE PORTUALE DI MANTOVA QUALE PIANO D'AREA DEL PTCP

Dettagli

Comune di Montagnareale Provincia di Messina

Comune di Montagnareale Provincia di Messina REGOLAMENTO PER LA NOMINA ED IL FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE CONSILIARE PERMANENTE PER L ESAME DELLE NORME REGOLAMENTARI DELL ENTE INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento- definizioni. Art. 2 - Composizione,

Dettagli

COMUNE DI BUCCINASCO PROVINCIA DI MILANO

COMUNE DI BUCCINASCO PROVINCIA DI MILANO COMUNE DI BUCCINASCO PROVINCIA DI MILANO DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 52 DELL 11/12/2012 OGGETTO: REGOLAMENTO PER L APPLICAZIONE DELL ADDIZIONALE COMUNALE ALL IRPEF - MODIFICHE VERBALE DI DELIBERAZIONE

Dettagli

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA

INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE DI FORZA ITALIA GIANNI MONTALI SULL ACQUISTO DA PARTE DEL COMUNE DEL PALAZZETTO DELLA SCHERMA Il sottoscritto Gianni Montali consigliere comunale di Forza Italia,

Dettagli

RESOCONTO SOMMARIO 338.

RESOCONTO SOMMARIO 338. COMUNE DI MESSINA - CONSIGLIO COMUNALE RESOCONTO SOMMARIO 338. SEDUTA DI MERCOLEDI 21 NOVEMBRE 2012 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GIUSEPPE PREVITI Pag. Proposta di deliberazione: Calabrò Felice 3 Capurro Giuseppe

Dettagli

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Assistenza. Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI

COMMISSIONE CONSILIARE III. Sanità e Assistenza. Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI COMMISSIONE CONSILIARE III Sanità e Assistenza Seduta del 28 settembre 2011 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE MARGHERITA PERONI Argomento n. 4 all ordine del giorno: ITR N. 3113 Bando per l'accesso alla "Dote

Dettagli

PROFILO ATTIVITA 1946 2006 PAMA Società per Azioni Genova

PROFILO ATTIVITA 1946 2006 PAMA Società per Azioni Genova PROFILO ATTIVITA 1946 2006 PAMA Società per Azioni Genova Palazzo di proprietà e sede sociale in Genova Via Assarotti 17A 1 Sede sociale in Genova via Assarotti 17/A Capitale sociale uro 4.500.000 La società

Dettagli

IL CONSIGLIO. Preso atto che l attività dell Associazione si svolgerà in collaborazione con la Rete di Solidarietà del Quartiere 2;

IL CONSIGLIO. Preso atto che l attività dell Associazione si svolgerà in collaborazione con la Rete di Solidarietà del Quartiere 2; COMUNE DI FIRENZE CONSIGLIO DI QUARTIERE 2 L Estensore Il Funzionario P.O. Il Presidente Elisabetta Platania Paola Caputi Gianluca Paolucci DESTINATARI : Sindaco Vice Sindaco, Mobilità e Città Metropolitana

Dettagli

PROVINCIA DI BERGAMO SEDUTA DEL 25 MAGGIO 2015 R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A

PROVINCIA DI BERGAMO SEDUTA DEL 25 MAGGIO 2015 R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A PROVINCIA DI BERGAMO C O N S I G L I O P R O V I N C I A L E R E S O C O N T O D E L L A S E D U T A CONSIGLIO PROVINCIALE RESOCONTO L'anno DUEMILAQUINDICI, il giorno 25 del mese di MAGGIO alle ore 9:00,

Dettagli

CITTA DI SAN PRISCO PROVINCIA DI CASERTA VERBALE DI DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE. N. 52 del 29/11/2013

CITTA DI SAN PRISCO PROVINCIA DI CASERTA VERBALE DI DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE. N. 52 del 29/11/2013 CITTA DI SAN PRISCO PROVINCIA DI CASERTA COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DI CONGLIO COMUNALE N. 52 del 29/11/2013 Oggetto: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 169 DEL 18/11/2013 AVENTE PER OGGETTO:

Dettagli

COMUNE DI BARDELLO Provincia di Varese

COMUNE DI BARDELLO Provincia di Varese COMUNE DI BARDELLO Provincia di Varese VERBALE DI DELIBERAZIONE CONSIGLIO COMUNALE COPIA Numero 37 del 29-09-2009 Oggetto: L.R. 16 LUGLIO 2009 N. 13 - RIDUZIONE DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE E REPERIMENTO

Dettagli

copia N 54 del 28/07/2011

copia N 54 del 28/07/2011 CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE copia N 54 del 28/07/2011 OGGETTO : Acquisizione al Patrimonio comunale area distinta in catasto al Foglio 27, part. 339 sita

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE MINISTERO ECONOMIA E FINANZE DIPARTIMENTO DEL TESORO E AGENZIA DEL DEMANIO PROPOSTA IMMOBILI 2015 INVITO AGLI ENTI TERRITORIALI

Dettagli

Addì 13 maggio 2013, alle ore 16, presso la sede sociale in Alessandria, Via San

Addì 13 maggio 2013, alle ore 16, presso la sede sociale in Alessandria, Via San Verbale dell Assemblea del 13 maggio 2013 Addì 13 maggio 2013, alle ore 16, presso la sede sociale in Alessandria, Via San Lorenzo 21, Palazzo del Monferrato, previa regolare convocazione del Presidente,

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE C O P I A COMUNE DI SOMMARIVA PERNO PROVINCIA DI CUNEO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 11 OGGETTO: REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU). ESAME ED APPROVAZIONE.

Dettagli

GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA

GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA GIUNTA COMUNALE DI BRESCIA Delib. n. 643-17.11.2015 P.G.n. 175278 OGGETTO: Area Pianificazione Urbana e Mobilità. Settore Urbanistica. Approvazione progetto esecutivo e aggiornamento della Bozza modifica

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556

Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 Istituto Comprensivo Statale Pasquale Sottocorno Via Monte Popera, 12-20138 Milano C.F. 97504710159 Tel. 0288446556 VERBALE DEL CONSIGLIO D ISTITUTO DEL 18 OTTOBRE 2012 L anno 2012 il giorno 18 del mese

Dettagli

I BENI DELL ATAC IL CASO DELL EX RIMESSA VITTORIA

I BENI DELL ATAC IL CASO DELL EX RIMESSA VITTORIA Casa dell Architettura - Roma 24 gennaio 2013 USO PUBBLICO DELLE CASERME progetti di città nelle aree militari in dismissione I BENI DELL ATAC IL CASO DELL EX RIMESSA VITTORIA Coordinamento Cittadino Progetto

Dettagli

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola MILENA GABANELLI IN STUDIO Buonasera, l inchiesta di oggi è dedicata al centro unico di spesa di tutti gli uffici pubblici: se invece di comprare una sedia ne compro mille

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta di 1 a convocazione

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta di 1 a convocazione COPIA N 61 del Reg. Delibere COMUNE DI ISOLA DELLA SCALA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Seduta di 1 a convocazione Oggetto: DETERMINAZIONE ALIQUOTE PER L'APPLICAZIONE

Dettagli

Mappe catasto terreni Mappe catasto edifici Planimetria chiesa

Mappe catasto terreni Mappe catasto edifici Planimetria chiesa 1 E una rappresentazione in piano di una superficie, di un terreno o di un edificio. Equivale al concetto di pianta nel disegno tecnico (PO). Tutti i beni immobili vengono registrati al CATASTO, ufficio

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO Provincia di Palermo ********** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELL ASSEMBLEA N. 07 DEL 26/04/2011 PRESA ATTO SURROGA DEL CONSIGLIERE DIMISSIONARIO VETRANO OGGETTO: VINCENZO,

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

L espulsione di una Scuola a Monteverde per consentire la demolizione dell edificio per costruire nuovi appartamenti.

L espulsione di una Scuola a Monteverde per consentire la demolizione dell edificio per costruire nuovi appartamenti. L espulsione di una Scuola a Monteverde per consentire la demolizione dell edificio per costruire nuovi appartamenti. Premessa La scuola Arcobaleno (www.scuolaarcobaleno.org) si trova dal 1994 nel quartiere

Dettagli

Comune di Castiglione d Orcia

Comune di Castiglione d Orcia ORIGINALE Comune di Castiglione d Orcia (Provincia di Siena) Parco Artistico Naturale e Culturale della Val d Orcia Verbale di Deliberazione del Consiglio Comunale n. 34 del 28-06-2012 Oggetto: Imposta

Dettagli

COMUNE DI MARRUBIU Provincia di Oristano

COMUNE DI MARRUBIU Provincia di Oristano COMUNE DI MARRUBIU Provincia di Oristano Copia Conforme DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N. 42 DEL 02/08/2012 Oggetto: PROGRAMMA STRAORDINARIO DI EDILIZIA PER LA LOCAZIONE A CANONE SOCIALE - DELIBERAZIONE

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 3 Reg. Delibere in data 10/02/2015

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 3 Reg. Delibere in data 10/02/2015 COMUNE PONTE DI PIAVE Provincia di Treviso COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 3 Reg. Delibere in data 10/02/2015 Oggetto: PIANO DI CLASSIFICAZIONE ACUSTICA DEL TERRITORIO COMUNALE

Dettagli

Città di COLOGNO MONZESE. Area Torriani, l ipotesi di progetto per la riqualificazione dell area

Città di COLOGNO MONZESE. Area Torriani, l ipotesi di progetto per la riqualificazione dell area Area Torriani, l ipotesi di progetto per la riqualificazione dell area In questi mesi l Amministrazione ha presentato ai cittadini, nel corso di numerosi incontri pubblici, l ipotesi di riqualificazione

Dettagli

Rifiuti, nuovi calendari

Rifiuti, nuovi calendari ilcentro Extra - Il giornale in edicola http://quotidianiespresso.extra.kataweb.it/finegil/ilcentro/checksecurity.chk?action=... Page 1 of 1 04/01/2012 Elenco Titoli Stampa questo articolo MERCOLEDÌ, 04

Dettagli

Comune di Capannoli. Provincia di Pisa REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N.34 DEL 24/04/2002

Comune di Capannoli. Provincia di Pisa REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N.34 DEL 24/04/2002 Comune di Capannoli Provincia di Pisa Prot.n. del REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N.34 DEL 24/04/2002 OGGETTO: URBANISTICA ED ASSETTO DEL TERRITORIO.P.d.R. DI INIZIATIVA

Dettagli

Comune di Volterra. Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Comune di Volterra. Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Comune di Volterra Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 16 del 19/01/2016 OGGETTO: L.R.n 65/2014 Art.184. Adeguamento delle tabelle per la determinazione degli oneri di urbanizzazione

Dettagli

Un altro anno di crescita per Media Vending

Un altro anno di crescita per Media Vending edia Vending Un altro anno di crescita per edia Vending e i t e n d i v R l I e r c a t o d d e l V e n d i n g edia Vending è una dinamica rivendita che da alcuni anni opera con successo nella Provincia

Dettagli

Valutazione della convenienza economica di un progetto di costruzione di villette bifamiliari in zona turistica nei lidi ferraresi.

Valutazione della convenienza economica di un progetto di costruzione di villette bifamiliari in zona turistica nei lidi ferraresi. Caso 20 Copyright 2005 The Companies srl Valutazione della convenienza economica di un progetto di costruzione di villette bifamiliari in zona turistica nei lidi ferraresi. Indice 1 Quesito di stima...

Dettagli

CITTA' DI PORTO SAN GIORGIO

CITTA' DI PORTO SAN GIORGIO CITTA' DI PORTO SAN GIORGIO PROVINCIA DI FERMO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N 195 del 15/10/2013 OGGETTO: ADOZIONE PROGRAMMA TRIENNALE OO.PP. 2014-2016 ED ELENCO ANNUALE OO.PP.

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l'assessore Nespoli). ASSESSORE ARCH. FORNONI:

(Durante la discussione entra in aula l'assessore Nespoli). ASSESSORE ARCH. FORNONI: Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno n. 106 avente per oggetto: programma triennale dei lavori pubblici 2008-2010. Variazione all'elenco annuale per l'anno 2008. (Durante la discussione

Dettagli

DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 5/11/2014

DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 5/11/2014 DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N 42 DEL 5/11/2014 OGGETTO: FORMAZIONE COPERTURA TECNOLOGICA A TUNNEL PER PROTEZIONE AUTOVETTURE ANNESSA A EDIFICIO COMUNALE ADIBITO A CASA FAMIGLIA E RESIDENZA SITO

Dettagli

Copia N 08 del 07/02/2011

Copia N 08 del 07/02/2011 CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N 08 del 07/02/2011 OGGETTO : D.LGS. 163/2006 ART.128, COMMA 6. APPROVAZIONE PROGETTO PRELIMINARE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

Citta di Cinisello Balsamo ---------------- Provincia di Milano ------ DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Citta di Cinisello Balsamo ---------------- Provincia di Milano ------ DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA CONFORME Citta di Cinisello Balsamo ---------------- Provincia di Milano ------ Codice n. 10965 Data: 01/08/2005 GC N. 277 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: CONTRATTO DI QUARTIERE II -

Dettagli

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO:

COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COMUNE DI NOVARA ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione N. 305 OGGETTO: VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015. L anno duemilaquindici, il mese di SETTEMBRE, il

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ATTO n. 63 del 22/12/2011 OGGETTO: BILANCIO PREVENTIVO ECONOMICO 2012 E PLURIENNALE 2012/2014 - RELAZIONE

Dettagli

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 105522 del 16/04/2009

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 105522 del 16/04/2009 Regione Autonoma Valle d Aosta Région Autonome Vallée d Aoste AREA-07 Servizio: URBANISTICA Ufficio: URBANISTICA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE 105522 del 16/04/2009 OGGETTO: AREA N.

Dettagli

Nota Informativa_Viale Mazzini

Nota Informativa_Viale Mazzini GRUPPORIGAMONTI REAL ESTATE Nota Informativa_Viale Mazzini ROMA / Vendita COD. 02VE1292 Rigamonti Real Estate: International Advisor rigamontirealestate.com viale Giuseppe Mazzini L immobile è ubicato

Dettagli

COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G.

COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G. COMUNE DI CARMIANO CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2012 PUNTO 6 O.D.G. Realizzazione di una bretella stradale di collegamento tra la SP 13 Carmiano- Novoli e la SP 121 Carmiano-Villa Convento. Approvazione

Dettagli

I DATI IN SINTESI per la costruzione del Piano Strutturale

I DATI IN SINTESI per la costruzione del Piano Strutturale Forum Bologna. Città che cambia. I DATI IN SINTESI per la costruzione del Piano Strutturale 6. L EVOLUZIONE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Bologna aprile 2005 Indice 1. LE ABITAZIONI IN COMPLESSO...1 2. LE

Dettagli

e-mail : glimong2@tiscali.it

e-mail : <mailto:glimong2@tiscali.it> glimong2@tiscali.it RAY Era giugno dell'anno scorso, me l'hanno portato. Non soltanto aveva la tonsillite, un'infezione urinaria, diarrea cronica e parassiti, ma essendo stato privato sin da piccolo di ogni stimolo sensoriale

Dettagli

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 20 NOVEMBRE

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 20 NOVEMBRE COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 20 NOVEMBRE 2015 I. D. N. S.n.c. Istituto Dattilografico Nuorese di Uscidda Agostina & Co. Sede legale: Via Mannironi, 125 /FAX 0784/203726 Sede operativa: Via Nonnis,

Dettagli

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti

Il processo di partecipazione si articola in 4 momenti Questa che andrete a leggere è una simulazione di un bellissimo progetto realizzato a Canegrate, 12000 abitanti, nel milanese. Abbiamo sostituito date, nomi, cifre e progetti per renderlo aderente alla

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri

CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012. Interventi dei Sigg. consiglieri CONSIGLIO COMUNALE DEL 09.03.2012 Interventi dei Sigg. consiglieri Gestione del servizio di segreteria comunale in forma associata tra i comuni di Orbassano e Villar Dora. Costituzione ed approvazione

Dettagli

COMUNE DI VILLANOVA SOLARO

COMUNE DI VILLANOVA SOLARO COMUNE DI VILLANOVA SOLARO Provincia di Cuneo ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 17 OGGETTO: Approvazione Piano Finanziario Servizi Indivisibili e relative aliquote " TASI" anno

Dettagli

OPERA PIA ELETTO LUALDI N.28/12

OPERA PIA ELETTO LUALDI N.28/12 OPERA PIA ELETTO LUALDI N.28/12 4 DUEMILADODICI 19 DICEMBRE 18.00 PRESENTI cav. Pier Luigi De Angelis, Presidente, dott. Ing. Enrico Brustia, avv. Andrea Zanetta notaio dr. Renato Bucolo, dott. Andrea

Dettagli

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO

COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO DELIBERAZIONE N 212 COMUNE DI VILLACIDRO PROVINCIA DEL MEDIO CAMPIDANO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: Approvazione progetto Riqualificazione urbana del quartiere di ERP di via

Dettagli

Direzione Centrale Patrimonio, Commercio e Sist. Informativo 2013 00400/131 Servizio Associazioni - Contratti Attivi Amministrazione MP 3

Direzione Centrale Patrimonio, Commercio e Sist. Informativo 2013 00400/131 Servizio Associazioni - Contratti Attivi Amministrazione MP 3 Direzione Centrale Patrimonio, Commercio e Sist. Informativo 2013 00400/131 Servizio Associazioni - Contratti Attivi Amministrazione MP 3 CITTÀ DI TORINO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE 29 gennaio

Dettagli

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE C O M U N E D I C E R V I G N A N O D E L F R I U L I PROVINCIA DI UDINE Verbale di deliberazione del CONSIGLIO COMUNALE Registro delibere di Consiglio Comunale COPIA N. 12 OGGETTO: INTERROGAZIONE prot.

Dettagli

Città metropolitana di Bologna

Città metropolitana di Bologna Città metropolitana di Bologna COPIA n. 25 del 10.06.2015 OGGETTO: RIMODULAZIONE DESTINAZIONE FONDI 560/93 DESTINATI AL COMUNE DI PIANORO PER LA REALIZZAZIONE DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE SOCIALE/

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. 41 del 30-07-2015

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE. N. 41 del 30-07-2015 COMUNE DI MOGORO Provincia di Oristano COMUNU DE MÒGURU Provincia de Aristanis DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 41 del 30-07-2015 Oggetto: Criteri per la concessione di benefici economici per famiglie

Dettagli

Consiglio territoriale di partecipazione n.6 Porta a Lucca I Passi Gagno Porta Nuova San Francesco Santa Maria

Consiglio territoriale di partecipazione n.6 Porta a Lucca I Passi Gagno Porta Nuova San Francesco Santa Maria Consiglio territoriale di partecipazione n.6 Porta a Lucca I Passi Gagno Porta Nuova San Francesco Santa Maria VERBALE DELLA SEDUTA CONSILIARE DEL 10/09/2014 In allegato A foglio presenze. Segretario:

Dettagli

COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo

COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo COMUNE DI VILLA D ALMÉ Provincia di Bergamo Nr. 9 del 20/04/2009 Cod. Ente 10243 CONVENZIONE TRA I COMUNI DELLA GRANDE BERGAMO PER L ACQUISTO DI ENERGIA ELETTRICA E GAS NATURALE SUL LIBERO MERCATO. VERBALE

Dettagli

C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani

C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani C O MUNE DI PANTELLERIA Provincia di Trapani COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 21 del Reg. DATA: 22.02.2012 OGGETTO: Situazione Trasporti Marittimi Integrativi a carico della Regione Siciliana.

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO

COMUNE DI SAN GIOVANNI LUPATOTO !!"#!!$$! &$ #'$ $(! '! #) $ *+),+ $ # -$)-'!! "'$. )!/ #! '#$!#$ -'$ $0 1 1 2 1 3 1 1 1!45!!6!!!&$#$0$&"$! $$!! $ #' #)! $!!#' $ -!0$ 7$$$-$$!#$-$$$0&!-$ $ -!$*8,5 IL CONSIGLIO COMUNALE Ricbiamata la

Dettagli

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 3 EST DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE N. 3. N. 13 Seduta del 26.05.2011

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 3 EST DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE N. 3. N. 13 Seduta del 26.05.2011 COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 3 EST DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO CIRCOSCRIZIONALE N. 3 N. 13 Seduta del 26.05.2011 N. Reg.Speciale OGGETTO Nuova costruzione di edificio destinato a fornire spazi e servizi

Dettagli

Indici e parametri urbanistici

Indici e parametri urbanistici Collegamento con ciclopedonali esistenti Ambito 14.000 mq Collegamento con via Pertini e la rotonda Indici e parametri urbanistici sup. territoriale 14.158 mq sup. fondiaria totale 6240 mq sup. fondiaria

Dettagli

DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N 14 DEL 22/04/2013 APPROVAZIONE ISTANZA DI PROROGA DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE P.L. IPA. IMMEDIATA ESECUTIVITA.

DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N 14 DEL 22/04/2013 APPROVAZIONE ISTANZA DI PROROGA DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE P.L. IPA. IMMEDIATA ESECUTIVITA. DELIBERAZIONE DI CONSIGLIO COMUNALE N 14 DEL 22/04/2013 OGGETTO: APPROVAZIONE ISTANZA DI PROROGA DEL PIANO DI LOTTIZZAZIONE P.L. IPA. IMMEDIATA ESECUTIVITA. L anno DUEMILATREDICI il giorno VENTIDUE del

Dettagli

Visto altresì il Decreto Legge 6 marzo 2014, n. 16 che introduce alcune modifiche all impianto originario della disciplina del tributo;

Visto altresì il Decreto Legge 6 marzo 2014, n. 16 che introduce alcune modifiche all impianto originario della disciplina del tributo; OGGETTO: TRIBUTI. IMPOSTA UNICA COMUNALE - IUC. DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE DEL TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI (TASI) PER L'ANNO 2014. ESAME ED APPROVAZIONE. Proposta di deliberazione di iniziativa

Dettagli

REGOLAMENTO COLLEGIO APPROVATO CON DELIBERA NELLA SEDUTA DEL 12/11/2014

REGOLAMENTO COLLEGIO APPROVATO CON DELIBERA NELLA SEDUTA DEL 12/11/2014 REGOLAMENTO COLLEGIO APPROVATO CON DELIBERA NELLA SEDUTA DEL 12/11/2014 PARTE 1 ART. 1 Composizione e attribuzioni Il collegio docenti è composto dal personale docente a tempo indeterminato e determinato

Dettagli

CONSIGLIO COMUNALE DEL 21.06.2011. Interventi dei Sigg. consilieri

CONSIGLIO COMUNALE DEL 21.06.2011. Interventi dei Sigg. consilieri CONSIGLIO COMUNALE DEL 21.06.2011 Interventi dei Sigg. consilieri Prima Variazione di Bilancio per l esercizio in corso, della Relazione Previsionale e Programmatica e del Bilancio Pluriennale per il periodo

Dettagli

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO)

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 19 OGGETTO: Determinazione aliquote e detrazioni componente IMU anno 2014. L anno duemilaquattordici addì nove del

Dettagli

LE TRASFORMAZIONI URBANISTICHE A TORINO

LE TRASFORMAZIONI URBANISTICHE A TORINO LE TRASFORMAZIONI URBANISTICHE A TORINO La percezione del cambiamento della città negli ultimi vent anni IDENTITÀ GRAFICA: NOODLES Copertina: Ottobre 2015 Un progetto a cura di: Indagine realizzata da:

Dettagli

PIANO di GOVERNO del TERRITORIO

PIANO di GOVERNO del TERRITORIO Comune di Albairate Comune di Albairate via C. Battisti 2-20080 Albairate (MI) Ufficio Tecnico: tel. 02/94.981.326 fax 02/94.981.324 e-mail: sportello.utc@comune.albairate.mi.it PIANO di GOVERNO del TERRITORIO

Dettagli

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O M U N E D I A L A (Provincia di Trento) N. 54 Registro delibere Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: Lottizzazione area produttiva Cerè: acquisizione a titolo gratuito dalla Società

Dettagli