COMMISSIONE SUL CICLO RIFIUTI BOZZA NON CORRETTA 1/6

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMMISSIONE SUL CICLO RIFIUTI BOZZA NON CORRETTA 1/6"

Transcript

1 1/6 MISSIONE IN SICILIA 29 SETTEMBRE 2009 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle PRESIDENTE. Buongiorno. La ringraziamo per la presenza e segnaliamo che dell audizione viene steso il resoconto stenografico, per cui, se avesse notizie che ritiene debbano restare riservate, ci avvertirà in anticipo, in modo che si possa secretare la seduta. Come Agenzia delle dogane, soprattutto in questo momento, lei è al centro dell interesse, poiché attraverso le dogane passano i rifiuti transfrontalieri. Vorremmo qualche informazione su come funzioni il controllo e su quali elementi abbiate individuato. Un altra domanda, che dipende dalla mia ignoranza, riguarda la norma che applicate nel caso si verifichi un tentativo di esportazione di rifiuti. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Signor presidente, come dogana tengo a precisare che, oltre il controllo istituzionale e tributario, abbiamo anche un ruolo extra tributario: condurre la lotta alle violazioni di legge in qualsiasi materia, compreso quella del traffico transfrontaliero di rifiuti. Devo dire che la nostra Agenzia delle dogane, in particolare l ufficio centrale anti-frode, attraverso un attenta analisi dei flussi e dei rischi, ci ha allertato, assieme ad altre città italiane, in merito a un possibile traffico transfrontaliero di rifiuti a Catania. Per quanto riguarda la situazione di Catania, nei mesi scorsi e tuttora vengono effettuate spedizioni di rifiuti verso paesi extra CEE, in particolare verso la Cina e precisamente verso Hong Kong. Mi richiamo alla sua domanda circa quale sia la normativa. Naturalmente, come Agenzia delle dogane siamo le sentinelle della frontiera, quindi operiamo principalmente sulla base del regolamento comunitario n del 2006, e del decreto legislativo n. 152, cioè il Testo unico dell ambiente. Queste sono le nostre normative di riferimento. Facciamo sì che venga rispettata sia la normativa nazionale, sia, in particolare, la normativa comunitaria e devo dire che, anche a seguito di una nostra attività per la quale ci è stato dato l input dall ufficio centrale (operiamo dietro precise segnalazioni e direttive provenienti dall ufficio centrale anti-frode; è Roma, quindi, che sta effettuando quest attenta analisi su tutte le dogane),

2 2/6 sono stati effettuati alcuni sequestri, convalidati dall autorità giudiziaria, su alcuni dei quali sono ancora in corso le attività. PRESIDENTE. Vorrei che mi indicasse specificamente la norma che viene applicata, per esempio, per il sequestro da parte dell autorità giudiziaria. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Le norme che vengono applicate, per quanto riguarda il decreto legislativo, possono essere gli articoli 256, 259 o 260, in base al riscontro della documentazione. Dapprima esaminiamo la documentazione e, innanzitutto, l autorizzazione della ditta. Come dogana, effettuiamo anche un controllo sul rispetto dell autorizzazione e la conformità dei codici CER. Il non rispetto di un codice CER si potrebbe anche configurare come ipotesi di un profitto. Dagli input ricevuti dall ufficio anti-frode centrale e anche dalla nostra analisi, abbiamo potuto evidenziare come si tenda a minimizzare i costi per massimizzare i profitti. Tutto ciò si rapporta a una non conformità dei codici CER. GIOVANNI FAVA. Lei prima faceva cenno al fatto che sono avvenuti sequestri di materiale, anche recentemente, destinato ad Hong Kong. Vorrei che ci spiegasse come parta questo materiale, se si tratti di materiale plastico, o di rifiuti destinati al riutilizzo o allo smaltimento. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Questo materiale è stato scambiato come rottami e cascami di plastica, quindi non come rifiuto. GIOVANNI FAVA. In realtà era qualcosa di diverso, visto che l avete sequestrato. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Da un controllo visivo abbiamo visto che non si trattava di materiali, così come era stato dichiarato. Non c era corrispondenza tra il codice CER e la voce doganale dichiarata, in quanto non si trattava di cascami di metalli, bensì di merce che non aveva subito il trattamento di pulitura. GIOVANNI FAVA. Sostanzialmente, se capisco bene, erano rifiuti che venivano da piattaforme pubblico private di raccolta.

3 3/6 MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Probabilmente era materiale proveniente da serre, che si presentava anche sporco. Ci siamo limitati a verificare che non sussisteva una corrispondenza tra quanto dichiarato e quanto riscontrato GIOVANNI FAVA. Le domando se questo materiale venga trasportato abitualmente, se fosse la prima volta che a voi capitava un codice del genere, un carico di questo tipo e con quella destinazione, oppure se fosse già successo tante altre volte e semplicemente, per una serie di questioni, non ci fossero stati problemi, o non fosse stato effettuato il controllo visivo. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Le esportazioni di plastica, carta e cartone sono consuete e i controlli vengono effettuati. Abbiamo un circuito doganale di controllo che può selezionare una visita merce, un controllo documentale, nessun controllo, o addirittura un controllo scanner. I contenitori li facciamo passare allo scanner. Devo dire che si è posta una maggiore attenzione, a seguito dell allerta dell ufficio anti-frode centrale. GIOVANNI FAVA. Vorrei sapere se si trattasse di aziende che già controllavate, di aziende siciliane, oppure del nord. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Si tratta di aziende siciliane e anche di qualche azienda del nord. GIOVANNI FAVA. Le chiedo se, secondo lei, la scelta di partire dal porto di Catania sia casuale, oppure no. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. La scelta di partire dal porto di Catania è dell anti-frode centrale. Non è stata una nostra decisione autonoma GIOVANNI FAVA. No, vorrei sapere se, secondo lei, l operatore che sceglie di partire dal porto di Catania lo faccia in quanto esiste un organizzazione stabile in questo territorio che si occupa della commercializzazione di questi prodotti, o se invece si parte da tutti i porti d Italia. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Credo che sia un problema legato a dove si trova la ditta. Si parte anche da altri porti, ma noi ci limitiamo a effettuare il controllo nel momento

4 4/6 in cui la ditta presenta la dichiarazione doganale. Qualunque ditta, in qualunque territorio abbia la propria sede, può presentarla. GIOVANNI FAVA. Le chiedo se abbiate mai avuto segnalazioni o contestazioni all arrivo, dal porto di Hong Kong e se vi risulti che il materiale, quando è arrivato sia risultato conforme. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. A noi, come ufficio periferico, non sono arrivate segnalazione. Naturalmente, i rapporti vengono tenuti con la direzione generale. GIOVANNI FAVA. Vorrei ancora domandarle se, secondo lei, questi rifiuti derivavano da un ciclo urbano, oppure da un ciclo di rifiuti industriali. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Da un ciclo di rifiuti industriali, credo. Se desiderate sapere qualcosa di più approfondito, in qualità di direttore dell ufficio ho seguito GIOVANNI FAVA. Sarebbe importante capire l elemento quantitativo, sapere in un anno quanti container partano e quanto materiale, per questa codifica e con questa metodologia, arrivi in Cina. Un conto è un attività sporadica, un altro è un attività continuativa di smaltimento. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Non è un attività sporadica. Si può anche presentare una sola dichiarazione doganale nell arco di un mese, però, magari, ogni dichiarazione comprende la spedizione di più container. Si può avere la spedizione di cinque container, oppure di 10 o 20, dipende. È raro che si spediscano solo uno o due container. GIOVANNI FAVA. In ogni caso, quindi, si tratta di quantitativi rilevanti. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Direi proprio di sì. PRESIDENTE. Vorrei sapere se abbiate mai individuato il trasporto di materiali particolarmente pericolosi. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. No, non fino a questo momento.

5 5/6 PRESIDENTE. Vorrei sapere da quanto tempo è in dogana. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Sono in dogana dal dicembre 1989, ma sono direttore di questo ufficio dal gennaio di quest anno. È da molto tempo che lavoro in dogana. PRESIDENTE. Le domando se non le sia mai capitato di individuare un trasferimento di materiale radioattivo sulle navi. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Sui controlli da noi fino ad ora effettuati, non è mai capitato. PRESIDENTE. Mi spieghi bene come eseguite il controllo: se controllate tutto ciò che parte, o a campione; come agite, per esempio, se vi capitano bidoni con scritto sopra una cosa qualunque; o se, magari, agite solo su segnalazione. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. In questi ultimi mesi è stata svolta un attenta analisi dei flussi e, come ufficio dogane, siamo stati allertati. La nostra attività è stata posta in essere a seguito di un allerta dell ufficio anti-frode centrale. Adesso ci ritroviamo a controllare tutta la merce. Effettivamente, ho riscontrato che esiste un controllo capillare, al 100 per cento, di tutta la merce che viene spedita. PRESIDENTE. Questa mattina ci hanno parlato della nave che trasportava rifiuti pericolosi, di cui non ricordo il nome, che ha fatto il giro del mondo, è stata respinta a Hong Kong ed è tornata indietro. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. È tornata a Catania, parte della merce è stata anche sequestrata e c è un attività della magistratura in corso. GIOVANNI FAVA. Rinnovo la mia domanda a proposito dei quantitativi di questo flusso, anche di quello regolare, e le chiedo quanto materiale plastico vada ad essere riciclato ad Hong Kong. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Posso farvelo sapere con precisione, poiché posso interrogare il sistema.

6 6/6 ALESSANDRO BRATTI. Vorrei sapere, rispetto al materiale in entrata, come sia organizzato il porto di Catania relativamente ai controlli e se, a parte la vostra attività, lavoriate insieme all ASL, all ARPA, oppure no. MARIA CONCETTA CALANDRA, Agenzia Dogane. Dipende dal tipo di merce. In entrata non abbiamo avuto casi particolari. Quello che abbiamo rilevato sono le esportazioni verso i Paesi citati e ci siamo avvalsi della collaborazione dell ARPA per controllare la conformità del codice CER dichiarato, in quanto avevamo riscontrato che sull autorizzazione non era riportato il codice appropriato. Esisteva una difformità tra il materiale dichiarato e quello constatato, sia in riferimento al codice CER, sia in riferimento alla voce doganale. È stata dichiarata una voce diversa da quella relativa al materiale effettivamente trasportato. Come dogana, quindi avendo ruolo tributario, naturalmente prestiamo particolare attenzione a tutto ciò, anche perché, vorrei precisare, le ditte che esportano si costituiscono un plafond che va a costituire un credito di IVA. Questo, in definitiva, è il nostro lavoro primario: porre attenzione anche al merito fiscale delle esportazioni. PRESIDENTE. Grazie. Dichiaro chiusa l audizione. La seduta termina alle

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI GIOVEDÌ 26 MARZO 2015 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE ALESSANDRO BRATTI

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI GIOVEDÌ 26 MARZO 2015 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE ALESSANDRO BRATTI CAMERA DEI DEPUTATI 1/6 SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO

RESOCONTO STENOGRAFICO 1/10 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE IN LOMBARDIA 8 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA. La seduta inizia alle 18.06.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE IN LOMBARDIA 8 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA. La seduta inizia alle 18.06. 1/5 MISSIONE IN LOMBARDIA 8 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA La seduta inizia alle 18.06. PRESIDENTE. Buonasera. Ringrazio il presidente di Confindustria della provincia

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/6 MISSIONE IN CALABRIA 11 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 15.00. PRESIDENTE. Buongiorno. La Commissione la ringrazia. Ci scusiamo, ma come sempre siamo in

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO

RESOCONTO STENOGRAFICO 1/6 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti

Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica. xiv legislatura disegni di legge e relazioni documenti Camera dei Deputati 449 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 450 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 451 Senato della Repubblica Camera dei Deputati 452 Senato della Repubblica Camera dei

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/5 MISSIONE IN CALABRIA 10 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 18.10. PRESIDENTE. Buongiorno. Vi ringraziamo per la vostra presenza e per la collaborazione che

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA. La seduta inizia alle 18.29.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA. La seduta inizia alle 18.29. MISSIONE A BARI 26 gennaio 2010 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE VINCENZO DE LUCA 1/6 La seduta inizia alle 18.29. PRESIDENTE. Siamo in audizione durante la seconda missione in Puglia come Commissione parlamentare

Dettagli

Dom. 4 Mi puo' dire per favore la sua eta' in anni compiuti? (registrare, se minore di 18 chiudere l intervista)

Dom. 4 Mi puo' dire per favore la sua eta' in anni compiuti? (registrare, se minore di 18 chiudere l intervista) Buongiorno, sono un intervistatore/trice dell Istituto SWG Stiamo effettuando una ricerca per conto dell Università degli Studi di Torino e di AMIAT. L'azienda AMIAT (Azienda Multiservizi Igiene Ambiente

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 16 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.35.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 16 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.35. MISSIONE A CROTONE 16 GIUGNO 2010 1/14 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.35. PRESIDENTE. L audizione odierna rientra nell ambito dell approfondimento del traffico illecito

Dettagli

La truffa si sta diffondendo dal Canada con velocità impressionante.

La truffa si sta diffondendo dal Canada con velocità impressionante. Cari colleghi, vi volevo avvisare di questo nuovo metodo che usano i malviventi per cercare di raggirare le persone. Forse è il caso di avvisare pure le chiese di stare attenti e non fidarsi di nessuno

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A FIRENZE 7 FEBBRAIO 2012 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GIOVANNI FAVA

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A FIRENZE 7 FEBBRAIO 2012 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GIOVANNI FAVA 1/7 MISSIONE A FIRENZE 7 FEBBRAIO 2012 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GIOVANNI FAVA La seduta inizia alle 15.50. Audizione della dottoressa Patrizia Rabatti, rappresentante della Camera di commercio di Firenze.

Dettagli

INTERVENTO ON. BERGAMINI

INTERVENTO ON. BERGAMINI Informativa urgente del Governo sul trattamento riservato ai migranti nel Centro di soccorso e di prima accoglienza di Lampedusa, come emerso in un recente filmato trasmesso dalla RAI 21 dicembre 2013

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 11.20. 1/5 MISSIONE IN SICILIA 9 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 11.20. PRESIDENTE. Buongiorno. Innanzitutto la ringraziamo e ci scusiamo del ritardo, ma stiamo finendo

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE A VENEZIA GIOVEDÌ 27 NOVEMBRE 2014 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE ALESSANDRO BRATTI

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE A VENEZIA GIOVEDÌ 27 NOVEMBRE 2014 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE ALESSANDRO BRATTI CAMERA DEI DEPUTATI 1/7 SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/5 MISSIONE IN CALABRIA 10 marzo 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 19.45. PRESIDENTE. Buonasera. Noi abbiamo già assunto una serie di notizie che riguardano la presenza

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 16.45.

BOZZA NON CORRETTA. MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 16.45. 1/6 MISSIONE A TARANTO 14 settembre 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 16.45. PRESIDENTE. Vi ringrazio della vostra presenza, voi sapete naturalmente, anche per l impegno

Dettagli

Dai, domanda! 6. Vita romana

Dai, domanda! 6. Vita romana Italiano per Sek I e Sek II Dai, domanda! 6. Vita romana 9:46 minuti Olivia: Edward: Margherita Un vecchio proverbio dice che tutte le strade portano a Roma. E finalmente sono venuto qua, giusto in tempo

Dettagli

CIRCOLARE N. 43/E. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso. Roma, 12 maggio 2008

CIRCOLARE N. 43/E. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso. Roma, 12 maggio 2008 CIRCOLARE N. 43/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 12 maggio 2008 OGGETTO: Rifiuti e rottami trattamento fiscale ai fini IVA N. 127-sexiesdecies, della Tabella A Parte III allegata al DPR

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle MISSIONE A CROTONE 17 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle PRESIDENTE. Signor sindaco, la ringraziamo per la presenza. Stiamo completando l inchiesta sulla Calabria.

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

4. I verbi del comunicare Scrivete l esempio usando il LEI Sono lieto di Mi pregio Sono costretto a

4. I verbi del comunicare Scrivete l esempio usando il LEI Sono lieto di Mi pregio Sono costretto a 1 IL REGISTRO LINGUISTICO 2 Scrivere nel registro colto/solenne - esercitazioni 1. PER COMINCIARE Egregio Signore Gentile Signore/a Gentilissimo/a Chiarissimo Professore Spettabile Ditta (Egregio Sig.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE III SEZIONE PENALE

REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE III SEZIONE PENALE CORTE DI CASSAZIONE PENALE, SEZIONE III, SENTENZA DEL 6 FEBBRAIO 2008, N. 5804: le attività di cernita e adeguamento volumetrico della carta da macero e sostanze simili, poste in essere dalle ditte fornitrici

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO

RESOCONTO STENOGRAFICO 1/5 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

COMMISSIONE SUL CICLO RIFIUTI BOZZA NON CORRETTA 1/8

COMMISSIONE SUL CICLO RIFIUTI BOZZA NON CORRETTA 1/8 1/8 MISSIONE IN SICILIA 1 OTTOBRE 2009 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 10,23. PRESIDENTE. Ovviamente la ringraziamo. La relazione da lei predisposta ci consentirà di abbreviare

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN LIGURIA MERCOLEDÌ 21 GENNAIO 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN LIGURIA MERCOLEDÌ 21 GENNAIO 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI 1/5 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

(Atti per i quali la pubblicazione non è una condizione di applicabilità) COMMISSIONE

(Atti per i quali la pubblicazione non è una condizione di applicabilità) COMMISSIONE L 86/6 Gazzetta ufficiale dell Unione europea 5.4.2005 II (Atti per i quali la pubblicazione non è una condizione di applicabilità) COMMISSIONE DECISIONE DELLA COMMISSIONE del 22 marzo 2005 che stabilisce

Dettagli

La Trottola. Questa è una storia vera ma, se l avessi inventata, mi premierei per la fantasia! Questo e-book fa parte della collana Punture di Vespe

La Trottola. Questa è una storia vera ma, se l avessi inventata, mi premierei per la fantasia! Questo e-book fa parte della collana Punture di Vespe Questo e-book fa parte della collana Punture di Vespe La Trottola Questa è una storia vera ma, se l avessi inventata, mi premierei per la fantasia! Questo documento è stato realizzato da MarcaturaCe.Net.

Dettagli

Materiali da costruzione si

Materiali da costruzione si Materiali da costruzione si Antonio Oddo Seppur posticipato nel tempo, il passaggio da Direttiva a Regolamento determina rilevanti modifiche perché tocca diversi elementi di contenuto legati in primo luogo

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria Università di Genova MATEMATICA Il

Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria Università di Genova MATEMATICA Il Lezione 5:10 Marzo 2003 SPAZIO E GEOMETRIA VERBALE (a cura di Elisabetta Contardo e Elisabetta Pronsati) Esercitazione su F5.1 P: sarebbe ottimale a livello di scuola dell obbligo, fornire dei concetti

Dettagli

RISOLUZIONE N. 236/E

RISOLUZIONE N. 236/E RISOLUZIONE N. 236/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 25 agosto 2009 Oggetto: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 - Mancato rinnovo dell opzione per il consolidato

Dettagli

RISOLUZIONE N. 454/E

RISOLUZIONE N. 454/E RISOLUZIONE N. 454/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 01 dicembre 2008 OGGETTO: Interpello ai sensi dell articolo 11 della legge n. 212 del 2000 Trattamento Iva rifiuti Quesito La Società

Dettagli

LOCAZIONE SENZA CONDUCENTE DI AUTOCARRI LEGGERI - CHIARIMENTI - di Maurizio PIRAINO *

LOCAZIONE SENZA CONDUCENTE DI AUTOCARRI LEGGERI - CHIARIMENTI - di Maurizio PIRAINO * LOCAZIONE SENZA CONDUCENTE DI AUTOCARRI LEGGERI - CHIARIMENTI - di Maurizio PIRAINO * La questione che si pone è se sia applicabile a carattere residuale la violazione dell art. 82/8 e 10 comma del Nuovo

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 38

RESOCONTO STENOGRAFICO n. 38 XVII LEGISLATURA Giunte e Commissioni RESOCONTO STENOGRAFICO n. 38 4ª COMMISSIONE PERMANENTE (Difesa) INTERROGAZIONI 112ª seduta: mercoledì 21 gennaio 2015 Presidenza del presidente LATORRE IN 0487 TIPOGRAFIA

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7 1/7 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECIRE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE MARTEDÌ 14 LUGLIO 2009 PRESIDENZA

Dettagli

Un altro anno di crescita per Media Vending

Un altro anno di crescita per Media Vending edia Vending Un altro anno di crescita per edia Vending e i t e n d i v R l I e r c a t o d d e l V e n d i n g edia Vending è una dinamica rivendita che da alcuni anni opera con successo nella Provincia

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE

Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE Classi 1 A 1B 1C Scuola Aurelio Saffi di Siena LA POSTA DEL CUORE All inizio del mese di Febbraio abbiamo chiesto ai bambini di procurarsi delle buste da lettera nuove. Quando tutti le hanno portate a

Dettagli

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI

ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI ADOZIONE E ADOLESCENZA: LA COSTRUZIONE DELL IDENTITÀ E RICERCA DELLE ORIGINI DOTT. CARLOS A. PEREYRA CARDINI - PROF.SSA ALESSANDRA FERMANI PROF.SSA MORENA MUZI PROF. ELIO RODOLFO PARISI UNIVERSITÀ DEGLI

Dettagli

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole fare l intervento?. Ha chiesto la parola la consigliera Bosso, ne ha facoltà:

Presidente Ringrazio il Sindaco. Chiedo chi vuole fare l intervento?. Ha chiesto la parola la consigliera Bosso, ne ha facoltà: CONSIGLIO COMUNALE DEL 18.12.2015 Interventi dei sigg. consiglieri Armonizzazione dei sistemi e degli schemi contabili di cui al D.Lgs. n.118/2011, rinvio al 2016 dell adozione del principio della contabilità

Dettagli

QUESTIONARIO IGIENE URBANA

QUESTIONARIO IGIENE URBANA QUESTIONARIO IGIENE URBANA Dom. 1 L'azienda AMIAT (Azienda multiservizi Igiene Ambiente Torino S.p.A.) sta conducendo un'indagine tra la popolazione torinese, finalizzata ad indagare la qualità del servizio

Dettagli

GLI ADEMPIMENTI INTRASTAT

GLI ADEMPIMENTI INTRASTAT GLI ADEMPIMENTI INTRASTAT L anno 2008 non ha apportato sostanziali modifiche sia alle modalità sia ai termini di presentazione delle dichiarazioni intrastat. Pertanto con la presente trattazione ci limitiamo

Dettagli

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini

Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Intervento del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini Grazie, vi ringrazio molto di avermi invitato. Come Ministro dell Ambiente ho tratto più di uno stimolo dalla

Dettagli

GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa. interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del

GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa. interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del GAMBA: Noi abbiamo ritenuto opportuno e doveroso depositare questa interrogazione alla luce del fatto che il giorno stesso del deposito dell interrogazione è apparsa sui giornali locali la notizia che

Dettagli

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE

COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE COMUNE DI NUORO CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 NOVEMBRE 2011 I. D. N. S.n.c. Istituto Dattilografico Nuorese di Uscidda Agostina & Co. Sede legale: Via Mannironi, 125 /FAX 0784/203726 Sede operativa: Via Nonnis,

Dettagli

Questionario Trasporti pubblici e Igiene urbana

Questionario Trasporti pubblici e Igiene urbana 1. In quale comune risiede abitualmente? 1. Torino Proseguire 2. Milano Proseguire 3. Roma Proseguire 4. No (Chiudere intervista) 2. Sesso 1. Maschio 2. Femmina Domande Sociodemo Agenzia (8) 3. Mi può

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI VENERDÌ 17 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI VENERDÌ 17 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI CAMERA DEI DEPUTATI 1/7 SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

DEPOSITI IVA: IMMISSIONE IN LIBERA PRATICA CON INTRODUZIONE NEL DEPOSITO IVA REGISTRAZIONI CONTABILI

DEPOSITI IVA: IMMISSIONE IN LIBERA PRATICA CON INTRODUZIONE NEL DEPOSITO IVA REGISTRAZIONI CONTABILI DEPOSITI IVA: IMMISSIONE IN LIBERA PRATICA CON INTRODUZIONE NEL DEPOSITO IVA REGISTRAZIONI CONTABILI 1 Quesito La ditta Alfa Spa effettua l importazione in Italia di beni con immissione in libera pratica

Dettagli

GIULIO VALESINI FUORI CAMPO Il codice della strada parla chiaro, se si gira con la targa che si legge male, si rischia fino a 169 euro di multa.

GIULIO VALESINI FUORI CAMPO Il codice della strada parla chiaro, se si gira con la targa che si legge male, si rischia fino a 169 euro di multa. TARGA, MIA CARA di Giulio Valesini MILENA GABANELLI IN STUDIO Bene rimaniamo sulla Zecca, o meglio sul Poligrafico dello Stato, che stampa invece anche le targhe, qui la storia con i gettoni d oro non

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI. MISSIONE IN CASERTA 13 maggio 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 12.35.

SERVIZIO RESOCONTI. MISSIONE IN CASERTA 13 maggio 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 12.35. 1/7 MISSIONE IN CASERTA 13 maggio 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 12.35. PRESIDENTE. Buongiorno, avvocato. Lei è stato Presidente del Consorzio CE/3. FRANCESCO CUNDARI,

Dettagli

Sabato vengono due ragazzi che abitano nella Svizzera italiana a prendere il nostro cucciolo esotico.

Sabato vengono due ragazzi che abitano nella Svizzera italiana a prendere il nostro cucciolo esotico. Info entrata in Svizzera cucciolo Postato da Ale - 2008/01/09 10:45 Buongiorno a tutti. Mi servirebbe cortesemente un'informazione. Sabato vengono due ragazzi che abitano nella Svizzera italiana a prendere

Dettagli

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa

Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa A ACQUISIZIONE INCARICO PRESENTAZIONE DA 1 MINUTO Buongiorno vi ringrazio nuovamente per avermi invitato sono molto lieto di assistervi nella vendita della vostra casa Posso dare un occhiata veloce alla

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Reparto Ambientale Marino del Corpo delle Capitanerie di Porto Ufficio Secondo

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Reparto Ambientale Marino del Corpo delle Capitanerie di Porto Ufficio Secondo DESTINATARI: CAPITANERIE DI PORTO (tutte) Ministero dell Ambiente e della Tutela UFFICI CIRCONDARIALI MARITTIMI (tutti - tramite le Capitanerie di Porto) e, per conoscenza: DIREZIONE GENERALE PER LA QUALITÀ

Dettagli

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del PRESIDENTE: Passiamo adesso al terzo punto all'ordine del Giorno, avente ad oggetto: " Approvazione Regolamento sponsorizzazione per la disciplina e la gestione dello spazio pubblicitario on-line sul sito

Dettagli

Circolare n. 27/D. Roma, 18 luglio 2005. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI

Circolare n. 27/D. Roma, 18 luglio 2005. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI Circolare n. 27/D Protocollo: 3966 Rif.: Allegati: Vs. Roma, 18 luglio 2005 Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI Alle Direzioni Circoscrizionali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI

Dettagli

LA TASSA SUGLI ASCENSORI

LA TASSA SUGLI ASCENSORI LA TASSA SUGLI ASCENSORI La tassa sugli ascensori è prevista dal provvedimento attuativo (da stilare sotto forma di DPR) della direttiva comunitaria 2014/33/Ue sulla sicurezza degli ascensori, il cui schema,

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012

INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 INTERVENTO DEL DR. FABIO CERCHIAI, PRESIDENTE FeBAF XLIV GIORNATA DEL CREDITO ROMA, 3 OTTOBRE 2012 Si può essere quotati in Borsa e avere un ottica di lungo periodo? E come recuperare un merito creditizio

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 8 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 13.15.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN SICILIA 8 GIUGNO 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA. La seduta inizia alle 13.15. MISSIONE IN SICILIA 8 GIUGNO 2010 1/9 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle 13.15. PRESIDENTE. Buongiorno. Ringraziamo il dottor Paolo Lupi e ci scusiamo per la lunga attesa.

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli

Oggetto: Istanza di interpello. Aliquota Iva da applicare alle cessioni di preparazioni alimentari per cani e gatti.

Oggetto: Istanza di interpello. Aliquota Iva da applicare alle cessioni di preparazioni alimentari per cani e gatti. RISOLUZIONE N. 210/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 18 novembre 2003 Oggetto: Istanza di interpello. Aliquota Iva da applicare alle cessioni di preparazioni alimentari per cani e gatti.

Dettagli

Azienda USL n. 12 di Viareggio Dipartimento di Prevenzione U.F. Prevenzione Igiene e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro

Azienda USL n. 12 di Viareggio Dipartimento di Prevenzione U.F. Prevenzione Igiene e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Azienda USL n. 12 di Viareggio Dipartimento di Prevenzione U.F. Prevenzione Igiene e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro A dieci anni dall entrata in vigore del D.Lgs 494/96, (Attuazione della direttiva 92/57/CEE

Dettagli

7. TRIANGOLAZIONI CON INTERVENTO DI SOGGETTI NAZIONALI UE ED EXTRA UE

7. TRIANGOLAZIONI CON INTERVENTO DI SOGGETTI NAZIONALI UE ED EXTRA UE 7. TRIANGOLAZIONI CON INTERVENTO DI SOGGETTI NAZIONALI UE ED EXTRA UE Triangolazioni con intervento di soggetti nazionali UE ed extra UE 7. 7.1. INTRODUZIONE La globalizzazione dei mercati favorisce le

Dettagli

Cognizione, linguaggio e diritti degli animali Introduzione

Cognizione, linguaggio e diritti degli animali Introduzione Guardate queste immagini Università degli Studi di Milano Cognizione, linguaggio e diritti degli animali Introduzione Sandro Zucchi 2012-13 S. Zucchi: Cognizione, linguaggio e diritti degli animali 12-13

Dettagli

D.Lgs. 16 gennaio 2008, n. 4: la vidimazione del registro di carico e scarico tra altalene normative e rompicapo documentali

D.Lgs. 16 gennaio 2008, n. 4: la vidimazione del registro di carico e scarico tra altalene normative e rompicapo documentali D.Lgs. 16 gennaio 2008, n. 4: la vidimazione del registro di carico e scarico tra altalene normative e rompicapo documentali A cura della Dott.ssa Stefania Pallotta In data 29 gennaio 2008 è stato pubblicato

Dettagli

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE

OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE OPERAZIONI INTRACOMUNITARIE CESSIONI ACQUISTI NON IMPONIBILI IMPONIBILI CESSIONI INTRACOMUNITARIE Costituiscono cessioni intracomunitarie: le cessioni a titolo oneroso di beni,

Dettagli

ambientale ai fini sia dell Annuario dei dati ambientali che ogni anno pubblichiamo, sia di eventuali altri utilizzi di questi indicatori di

ambientale ai fini sia dell Annuario dei dati ambientali che ogni anno pubblichiamo, sia di eventuali altri utilizzi di questi indicatori di COM-PA 8 novembre 2006 Sintesi dell intervento dell Ing. Gaetano Battistella Mi occupo di protezione dell ambiente e porterò una testimonianza in un campo parallelo, ma che ha sicuramente forti legami

Dettagli

La IAAR si muove. Le iniziative si moltiplicano e le richieste d aiuto arrivano e portano i loro frutti.

La IAAR si muove. Le iniziative si moltiplicano e le richieste d aiuto arrivano e portano i loro frutti. La quota minima per essere membro della IAAR è di 10 euro l anno. Potete effettuare il vostro versamento sul contp in banca seguente de l IAAR - 2000 Antwerpen: IBAN: BE 757 33034737851 BIC: KREDBEBB O

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

benedizione papale di papa Francesco a Belen

benedizione papale di papa Francesco a Belen benedizione papale di papa Francesco a Belen Grazie per la sua benedizione. #sonotroppoemozionata #troppo #troppoperme. Siamo agli scoccioli, agli ultimi particolari sul matrimonio Belen Rodríguez La showgirl,

Dettagli

State pensando di acquistare una nuova macchina? Nei prossimi 60 secondi potrete risparmiare tantissimo denaro...

State pensando di acquistare una nuova macchina? Nei prossimi 60 secondi potrete risparmiare tantissimo denaro... State pensando di acquistare una nuova macchina? Nei prossimi 60 secondi potrete risparmiare tantissimo denaro... La scelta giusta fin dall inizio Lavorare in modo intelligente fa la differenza Un buon

Dettagli

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi

Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi In mare aperto: intervista a CasAcmos Di Luca Bossi, Giulia Farfoglia, Valentina Molinengo e Michele Cioffi Nel mese di aprile la Newsletter ha potuto incontrare presso Casa Acmos un gruppo di ragazzi

Dettagli

LA LETTERA D ACCOMPAGNAMENTO E LA LETTERA MOTIVAZIONALE

LA LETTERA D ACCOMPAGNAMENTO E LA LETTERA MOTIVAZIONALE D ACCOMPAGNAMENTO E LA LETTERA MOTIVAZIONALE DI PRESENTAZIONE o D ACCOMPAGNAMENTO Accompagna il cv (anzi lo anticipa): Spesso, infatti, la lettera di presentazione è chiamata lettera d accompagnamento.

Dettagli

LA COMBUSTIONE. Proposta didattica per la classe terza. Istituto Comprensivo di Barberino di Mugello Galliano. Anno scolastico 2011-2012

LA COMBUSTIONE. Proposta didattica per la classe terza. Istituto Comprensivo di Barberino di Mugello Galliano. Anno scolastico 2011-2012 LA COMBUSTIONE Proposta didattica per la classe terza Istituto Comprensivo di Barberino di Mugello Galliano Anno scolastico 2011-2012 IL FUOCO IO SO CHE Iniziamo il percorso con una conversazione: parliamo

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

L Agenzia per le ONLUS e l accountability del Terzo Settore a cura di ADRIANO PROPERSI. L accountability, cioè il rendere conto delle proprie

L Agenzia per le ONLUS e l accountability del Terzo Settore a cura di ADRIANO PROPERSI. L accountability, cioè il rendere conto delle proprie L Agenzia per le ONLUS e l accountability del Terzo Settore a cura di ADRIANO PROPERSI. L accountability, cioè il rendere conto delle proprie attività a tutti i soggetti interessati, è un valore per tutte

Dettagli

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea

Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Amministrazione federale delle dogane (AFD), Basilea Enzo De Maio, datore di lavoro Nella mia funzione di case manager e consulente HR della Direzione generale delle dogane, ho ricevuto una comunicazione

Dettagli

Una semplice visita in officina con intervista

Una semplice visita in officina con intervista Una semplice visita in officina con intervista Realizziamo così tante ringhiere diverse una dall altra che è difficile dire cosa sia per noi lo standard Il carpentiere metallico specializzato Rainer Plessing

Dettagli

Fogli Bis e autovalutazione finale

Fogli Bis e autovalutazione finale Laboratori di matematica di 2a elementare Fogli Bis e autovalutazione finale Informazioni e annotazioni per l insegnante Quest anno, oltre ai fogli Bis, così com erano previsti e proposti nei mini laboratori

Dettagli

Brand Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Introduzione

Brand Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Introduzione Il primo corso per gli imprenditori che vogliono imparare l arma segreta del Brand Positioning Un corso di Marco De Veglia Brand Positioning: la chiave segreta del marketing Mi occupo di Brand Positioning

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN LOMBARDIA. 10 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA. La seduta inizia alle 11.10.

BOZZA NON CORRETTA MISSIONE IN LOMBARDIA. 10 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA. La seduta inizia alle 11.10. MISSIONE IN LOMBARDIA 1/8 10 febbraio 2011 PRESIDENZA PROVVISORIA DEL SENATORE GENNARO CORONELLA La seduta inizia alle 11.10. PRESIDENTE. Buongiorno e grazie per essere qui. Sono il senatore Coronella

Dettagli

Il settore moto e il credito al consumo

Il settore moto e il credito al consumo Il settore moto e il credito al consumo Rapporto di ricerca ISPO per Marzo 2010 RIF. 1201V110 Indice 2 Capitolo 1: Lo scenario pag. 3 Capitolo 2: Il Credito al Consumo: atteggiamenti 13 Capitolo 3: Il

Dettagli

PROGETTO LA VIA DELLA CARTA MOTIVAZIONI OBIETTIVI

PROGETTO LA VIA DELLA CARTA MOTIVAZIONI OBIETTIVI PROGETTO LA VIA DELLA CARTA MOTIVAZIONI La motivazione che mi ha fatto optare per la stesura di questo progetto è l'interesse mostrato dai bambini per le scienze ed in particolare per il tema del riciclo.

Dettagli

Contrattazioni, contratti collettivi di lavoro e dialogo sociale nei periodi di crisi. Cofinanziato dall'unione Europea

Contrattazioni, contratti collettivi di lavoro e dialogo sociale nei periodi di crisi. Cofinanziato dall'unione Europea Contrattazioni, contratti collettivi di lavoro e dialogo sociale nei periodi di crisi 1 Cofinanziato dall'unione Europea Alcune semplici cose sulla crisi La crisi è iniziata negli USA nel 2008 come crisi

Dettagli

ATTIVITÀ D INDAGINE SUI RIFIUTI TRANSFRONTALIERI

ATTIVITÀ D INDAGINE SUI RIFIUTI TRANSFRONTALIERI 1.PROLOGO Signore e Signori buongiorno. Un particolare, cordiale saluto agli illustri componenti del tavolo di Presidenza, che ringrazio per il graditissimo invito a partecipare a questo convegno che ho

Dettagli

Percorso raccomandato:

Percorso raccomandato: Percorso raccomandato: 1) Ottenere una diagnosi accurata. 2) Crescere il paziente come un bambino o una bambina (il consiglio dei medici è di grande aiuto in questa fase). 3) Ottenere informazioni dettagliate

Dettagli

PAOLO VA A VIVERE AL MARE

PAOLO VA A VIVERE AL MARE PAOLO VA A VIVERE AL MARE Paolo è nato a Torino. Un giorno i genitori decisero di trasferirsi al mare: a Laigueglia dove andavano tutte le estati e ormai conoscevano tutti. Paolo disse porto tutti i miei

Dettagli

Perché un libro di domande?

Perché un libro di domande? Perché un libro di domande? Il potere delle domande è la base per tutto il progresso umano. Indira Gandhi Fin dai primi anni di vita gli esseri umani raccolgono informazioni e scoprono il mondo facendo

Dettagli

CIRCOLARE N. 23/D. Roma, 27 luglio 2007. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane L O R O S E D I. e, p.c.

CIRCOLARE N. 23/D. Roma, 27 luglio 2007. Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane L O R O S E D I. e, p.c. CIRCOLARE N. 23/D Roma, 27 luglio 2007 Protocollo: 2192/IV/2007 Rif: Alle Direzioni Regionali dell Agenzia delle Dogane L O R O S E D I Allegati: e, p.c. All Avvocatura Generale dello Stato Via dei Portoghesi,

Dettagli

Moda, accessori GUFO: il made in Sicily alla conquista del mondo

Moda, accessori GUFO: il made in Sicily alla conquista del mondo Moda, accessori GUFO: il made in Sicily alla conquista del mondo di Redazione Sicilia Journal - 20, set, 2015 http://www.siciliajournal.it/moda-accessori-gufo-il-made-in-sicily-alla-conquista-del-mondo/

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI

ELENCO CLIENTI E FORNITORI ELENCO CLIENTI E FORNITORI (COMUNICAZIONE TELEMATICA ART 21 DEL DL. 72/2010 - SPESOMETRO) Fiscal Software by ACS Data Systems Release: 10.01.2012 ACS Data Systems spa/ag 1 / 19 INDICE Indice... 2 Introduzione...

Dettagli

Diritto.it. Il bene si può definire statico, il servizio si può definire dinamico.

Diritto.it. Il bene si può definire statico, il servizio si può definire dinamico. Prestazione di servizi e contratto di assicurazione: resoconto del convegno sull argomento e intervista al Prof. Gabriele Racugno Presidente dell AIDA Sardegna, Ordinario di Diritto Commerciale e Avvocato

Dettagli

Quesito 6: Relativamente ai contenuti del lavoro i 50 reparti sono dislocati sul territorio nazionale? R. Sì, sono dislocati in tutte le regioni.

Quesito 6: Relativamente ai contenuti del lavoro i 50 reparti sono dislocati sul territorio nazionale? R. Sì, sono dislocati in tutte le regioni. Chiarimenti relativi alla gara per la realizzazione del servizio La comunicazione in tema di Sperimentazione Clinica dei medicinali verso i pazienti dei centri specialistici delle strutture sanitarie italiane

Dettagli

ISTITUTO DEGLI INNOCENTI DI FIRENZE

ISTITUTO DEGLI INNOCENTI DI FIRENZE ISTITUTO DEGLI INNOCENTI DI FIRENZE PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DI SERVIZI TIPOGRAFICI E DI ALTRI SERVIZI ACCESSORI PER L'ISTITUTO DEGLI INNOCENTI DI FIRENZE (CIG 2569798863) - CHAIRIMENTI D1 Le

Dettagli

Tutela del lavoro estero in Italia

Tutela del lavoro estero in Italia Tutela del lavoro estero in Italia La globalizzazione e la crisi economica cambiano continuamente i rapporti nel mondo del lavoro. Una parte consistente di imprenditori si sono trasferiti all estero, per

Dettagli

6 L art. 3 della direttiva IPPC fa riferimento agli obblighi fondamentali del gestore.

6 L art. 3 della direttiva IPPC fa riferimento agli obblighi fondamentali del gestore. Pagina 1 di 6 SENTENZA DELLA CORTE (Settima Sezione) 31 marzo 2011 (*) «Inadempimento di uno Stato Ambiente Direttiva 2008/1/CE Prevenzione e riduzione integrate dell inquinamento Condizioni di autorizzazione

Dettagli