Esercizi in Java. 22 novembre Anni Bisestili 3. 2 Massimo e Media di un array di 10 elementi 3. 3 Primi 10 Numeri Triangolari 4

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Esercizi in Java. 22 novembre 2005. 1 Anni Bisestili 3. 2 Massimo e Media di un array di 10 elementi 3. 3 Primi 10 Numeri Triangolari 4"

Transcript

1 Esercizi in Java 22 novembre 2005 Indice 1 Anni Bisestili 3 2 Massimo e Media di un array di 10 elementi 3 3 Primi 10 Numeri Triangolari 4 4 Bubble Sort 5 5 Crivello di Erastotene 5 6 Fattoriale 6 7 Grado di Ordinamento di un Array 7 8 Massimo Comun Divisore con Euclide 8 9 Ricerca di un Numero Primo 9 10 Numeri Triangolari 9 11 Sommatoria da 1 ad n Verifica se una stringa è Palindroma Data una stringa contenente è sostituisce con non è Anagrammi Rovescia una stringa conta Lettere e Spazi Dato un array e 2 interi mette a 0 quelli compresi /pag. 9 usare_emma.pdf 15 1

2 17 Esercizi di Conversione Main degli esercizi proposti Converte gradi Celsius in Fahrenheit Calcola le calorie in base al peso Calcola il BMI Calcola la potenza di un numero Il peso corporeo su altri pianeti Visualizzatore di array per double e per interi Età su altri pianeti Equazioni di secondo grado Calcola tasso interesse Calcola l N-esimo numero di Fibonacci Calcola la cresita di una Popolazione Scrivere un metodo che prende un array di stringhe e restituisci quella maggiore (in ordine alfabetico) o null se l array è vuoto o null Un metodo che restituisce un array di stringhe uguale a quello passato ma ordinato 23 2

3 1 Anni Bisestili public class bisestile int anno; System.out.print("Inserisci un Anno : "); anno=keyboard.nextint(); AnnoB(anno); public static void AnnoB (int anno) int Div4=anno%4; int Div100=anno%100; int Div400=anno%400; if ((Div4==0 && Div100!=0) Div400 ==0) System.out.println("L anno è Bisestile"); System.out.println("NO!!"); 2 Massimo e Media di un array di 10 elementi public class media_array_10 int a[]; float avg; int max; a = new int[10]; for (int i=0;i<=9;i++) System.out.print("Inserisci il Numero " +(i+1)+": "); a[i]=keyboard.nextint(); avg=media(a); System.out.println("La media del vettore è "+avg); max=max_v(a); 3

4 System.out.println("Il valore Massimo del vettore è "+max); public static float media(int a[]) float temp=0; for(int i=0; i<=9; i++) temp =temp +a[i]; return (temp/a.length); public static int max_v(int a[]) int max=0; for(int i=0; i<=9; i++) if (a[i]>max)max=a[i]; return max; 3 Primi 10 Numeri Triangolari public class triangolari_10 int a=0; System.out.println(">Ecco i primi 10 numeri triangolari"); for (a=1; a<=10; a++) System.out.println(">Triangolare " + a + " è " + n_triangolare(a)); public static int n_triangolare(int a) int result=0; result =a*(a+1)/2; return result; 4

5 4 Bubble Sort public class bubble_sort static int[] bsort (int[] lista, int a, int z) int scambio; int j; int k; for (j = a; j < z; j++) for (k = j+1; k <= z; k++) if (lista[k] < lista[j]) scambio = lista[k]; lista[k] = lista[j]; lista[j] = scambio; return lista; public static void main (String[] args) int[] lista = new int[args.length]; int i; for (i = 0; i < args.length; i++) lista[i] = Integer.valueOf(args[i]).intValue (); bsort (lista, 0, args.length-1); for (i = 0; i < lista.length; i++) System.out.println ("lista[" + i + "] = "+ lista[i]); 5 Crivello di Erastotene public class crivello_erastotene 5

6 int a=0; System.out.print(">Inserisci il Numero: "); a=keyboard.nextint(); int size=a; boolean[] flags; if (args.length > 0) size= Integer.parseInt(args[0]); flags = new boolean[size+1]; // array indicizzato da 0 a size sievemethod(flags); for(int i=2; i <= size; i++) // itera sul numero di argomenti if (flags[i]) System.out.print(i); //stampa numero primo. System.out.print(" "); System.out.println(); public static void sievemethod(boolean[] flags) int i,multiplo; for(i=2; i<flags.length; i++) // inizializza l array flags[i]=true; for(i=2; i<flags.length; i++) // itera su tutti i numeri if (flags[i]) // se non e stato marcato // marca tutti i suoi multipli for(multiplo=i+i; multiplo<flags.length; multiplo+=i) flags[multiplo]=false; 6 Fattoriale public class Fattoriale int a, fattoriale; int i; System.out.print("Inserisci un Numero : "); 6

7 a=keyboard.nextint(); fattoriale =fat1(a); System.out.println("Il fattoriale di " + a + " e " + fattoriale); public static int fat1(int fattoriale) if(fattoriale==1) return 1; return (fattoriale *fat1(fattoriale-1)); 7 Grado di Ordinamento di un Array public class Grado_ordinamento int a[],grado_o; a = new int[10]; for (int i=0;i<=9;i++) System.out.print("Inserisci il Numero " +(i+1)+": "); a[i]=keyboard.nextint(); grado_o=grado(a); System.out.print("Il grado dell array è " +grado_o); public static int grado(int a[]) int max; max=1; int seq=1; int c_v=0; for (int i=0; i<9; i++) if (a[i+1]>=a[i]) max++; if (max>seq) seq=max; 7

8 max=1; return (seq); 8 Massimo Comun Divisore con Euclide public class MCD int a,b; float risultato; System.out.print("Inserisci il primo Numero: "); a=keyboard.nextint(); System.out.print("Inserisci il secondo Numero: "); b=keyboard.nextint(); risultato =MCD(a,b); System.out.println("L MCD " + risultato); public static int MCD(int m, int n) if (n == m) return n; if (m < n) return MCD(m - n, n); return MCD(m,n-m); 8

9 9 Ricerca di un Numero Primo public class primo_1 static boolean prime (int x) boolean primo = true; int i = 2; int j; while ((i < x) && primo) j = x / i; j = x - (j * i); if (j == 0) primo = false; i++; return primo; public static void main (String[] args) int x; System.out.println ("Inserisci il numero"); x=keyboard.nextint(); if (prime (x)) System.out.println (x + " è un numero primo"); System.out.println (x + " non è un numero primo"); 10 Numeri Triangolari 9

10 public class triangolare static int valore1=0; int a; do System.out.print("Inserisci un Numero : "); a=keyboard.nextint(); while(a==0); if (n_triangolare(a)) System.out.println(">Il numero è un triangolo"); System.out.println(">Il numero NON e triangolo"); public static boolean n_triangolare(int a) int triang[],i; triang = new int[a+1]; for(i=0; i<=a; i++) triang[i]=i*(i+1)/2; if (cerca(triang,a))return true; return false; public static boolean cerca(int triang[],int a) for(int i=0; i<=a; i++) if (triang[i]==a) valore1=1; if (valore1==1)return true; return false; 10

11 11 Sommatoria da 1 ad n public class Sommatoria int a,somma=0; do System.out.print("Inserisci un Numero : "); a=keyboard.nextint(); while(a==0); somma =sum(a); System.out.println(">La sommatoria da 1 a "+a+" è " + somma); public static int sum(int a) int somma=0; int i=1; while (a!=0) somma =somma +i; a--; i++; return somma; 12 Verifica se una stringa è Palindroma public class palindroma public static boolean ispalin(string st) boolean ispalinflag; int i, j; i = 0; 11

12 j = st.length() - 1; ispalinflag = true; while ((i <= j) && ispalinflag) ispalinflag = st.charat(i++) == st.charat(j--); return ispalinflag; String name; System.out.print("Inserisci la parola : "); name=keyboard.next(); if (ispalin(name)) System.out.println("> E palindroma"); System.out.println(">La parola inserita NON epalindroma"); 13 Data una stringa contenente è sostituisce con non è public class sost_string System.out.print("Inserisci la Stringa: "); String name = keyboard.nextline(); //System.out.print("Stringa inserita: "+ name); char c; String temp=""; for (int i=0; i<=name.length()-1; i++) if ((c =name.charat(i))== è ) String b="non è"; temp=temp+b; temp=temp+c; 12

13 System.out.println("Stringa inserita: "+ temp); 14 Anagrammi public class anagrammi int s[]; int t[]; s = new int [6]; t = new int [6]; System.out.println(">Inserisci il primo array:"); for (int i=0;i<6;i++) System.out.print("Inserisci il Numero " +(i+1)+": "); t[i]=keyboard.nextint(); System.out.println(">Inserisci il secondo array:"); for (int i=0;i<6;i++) System.out.print("Inserisci il Numero " +(i+1)+": "); s[i]=keyboard.nextint(); int conta_p=0; int a=9; //boolean flags=true; while(a!=0) for (int i=0;i<5;i++) if(t[i+1]==t[i]) conta_p++; conta_p=1; 13

14 for (int f=0;f<5;f++) if(t[f]==s[f]) conta_p--; conta_p=1; if(conta_p!=0) //flags =false; System.out.println(">NON è anagramma"); // flags=true; System.out.println(">E anagramma"); a--; 15 Rovescia una stringa conta Lettere e Spazi public class reverse_string String input=""; System.out.print(">Inserisci la stringa: "); input=keyboard.nextline(); System.out.println(">Stringa R: "+reverse(input)); System.out.println(">ci sono: "+count_l(input)+" lettere"); System.out.println(">ci sono: "+count_s(input)+" spazi"); public static String reverse (String input) String temp=""; int inizio=0; int fine=input.length()-1; 14

15 for (int i=fine;i>=inizio;i--) temp=temp+input.charat(i); return temp; public static int count_l (String input) int num=0; int inizio=0; int fine=input.length()-1; for (int i=fine;i>=inizio;i--) if((input.charat(i)!= )) num++; ;; return num; public static int count_s (String input) int sp=0; int inizio=0; int fine=input.length()-1; for (int i=fine;i>=inizio;i--) if((input.charat(i)== )) sp++; ;; return sp; 16 Dato un array e 2 interi mette a 0 quelli compresi /pag. 9 usare_emma.pdf public class Esercizio1 //Primo percorso int a=1; 15

16 int b=5; int[] array =12,2,5,18,0,8,3,34,5,9; metodo(a,b,array); System.out.println("a=3 e b= 5 a=[1-7] -> > > "+ stampa(array)); public static void metodo(int a,int b,int [] array) /* int p_a=0,p_b=0;///utilizza gli indici: ma non era rischiesto!! for (int i=0; i<array.length; i++) if(array[i]==a)p_a=i; if(array[i]==b)p_b=i; for (int i=p_a; i<=p_b; i++) array[i]=0; *///Fine indici for (int i=0; i<array.length; i++) if(array[i]>=a & array[i]<=b)array[i]=0; if (array[i]<a)array[i]=-1; if (array[i]>b)array[i]=+2; public static String stampa(int [] array)//serve per fare vedre l array int i; String temp=""; for( i=0; i<array.length; i++) temp= temp+" " + array[i]; return temp; 16

17 17

18 17 Esercizi di Conversione 17.1 Main degli esercizi proposti public class gr_conv public static void main(string [] args) System.out.println("---Converit gradi Fare.."); System.out.println("20 Gradi > > > "+c_conv(20)); System.out.println("37 Gradi > > > "+c_conv(37)); System.out.println("---Kalorie"); System.out.println("55 Kg > > > "+c_kal(55)); System.out.println("60 Kg > > > "+c_kal(60)); System.out.println("---BMI"); System.out.println("55 Kg, 1.50 m > > > "+BMI(55,exp(1.50,2))); System.out.println("60 Kg, 1.75 m > > > "+BMI(60,exp(1.75,2))); System.out.println("---Pesi su i Pianeti"); System.out.println("Terra, Marcurio, Venere, Giove, Saturno > > > " + stampa_array_d(pesi_p(60))); System.out.println("---Età su altri pianeti"); System.out.println("Terra, Marcurio, Venere, Giove, Saturno > > > " + stampa_array_i(eta_p(21))); System.out.println("---Soluzione eq. Secondo grado"); System.out.println("Eq. 2 a=3 - b=2 - c=1" + stampa_array_d (eq_sec(3,2,1))); System.out.println("---Calcola interesse"); System.out.println("1000$, 5%, 1 anno > >" + tasso_i (1000,5,1)+"$"); System.out.println("---Fibonacci N"); System.out.println("Fibonacci 20 > >" + fibo(20)); System.out.println("---Calcola la crescita della popolazine"); System.out.println("PA=1M/1970,PB=2M/1990,PC=??/2000 > >" + c_pop(1970, ,1990, ,2000)); 17.2 Converte gradi Celsius in Fahrenheit public static double c_conv(double gr)//converte gradi Celsius in fahrenheit double temp=0; temp=(1.8*gr)+32; return temp; 18

19 17.3 Calcola le calorie in base al peso public static int c_kal (int peso) //Calcola le calorie in base al peso int calories=0; calories=peso*19; return calories; 17.4 Calcola il BMI Una quantita conosciuta come Body Mass Index (BMI) e usata per calcolare il rischio di problemi di salute dovuti al peso. Tramite la formula BMI = w h 2 Dove w è il peso mentre h 2 è l altezza. public static double BMI (double peso,double h)///calcola il BMI double BMI=0; BMI=peso/h; return BMI; 17.5 Calcola la potenza di un numero public static double exp(double base,double exp)//calcola elevamento potenza double result=0; for(int i=1;i<=exp;i++) result = base*base; return result; 17.6 Il peso corporeo su altri pianeti Il tuo peso e a dire il vero la quantita di attrazione gravitazionale esercitata dalla Terra su di te. Dato che la gravita della Luna e solo 1/6 della gravita della Terra, sulla Luna il tuo peso sarebbe 1/6 di quello sulla Terra. Scrivi unapplicazione che domanda allutente il suo peso sulla Terra e scrive il suo peso su Mercurio, Venere, Giove e Saturno. Usa i 19

20 valori della seguente tabella: Pianeta Moltiplica il peso sulla terra di: Marcurio 0.5 Venere 0.9 Giove 2.5 Saturno 1.1 public static double[] pesi_p (int peso)//il peso su altri pianeti double[] pesi=0,0,0,0,0; pesi[0]=peso; //Peso sulla terra pesi[1]=peso*0.4;; //Peso su mercurio pesi[2]=peso*0.9; //Peso su Venere pesi[3]=peso*2.5; //Peso su Giove pesi[4]=peso*1.1; //Peso su Saturno return pesi; 17.7 Visualizzatore di array per double e per interi public static String stampa_array_d(double array[])//mostra array di double String temp=""; for (int i=0; i<array.length;i++) temp=temp + " - " +array[i]; return temp; public static String stampa_array_i(int array[])//mostra array di int String temp=""; for (int i=0; i<array.length;i++) temp=temp + " - " +array[i]; return temp; 17.8 Età su altri pianeti public static int[] eta_p (int eta)//l età su altri pianeti 20

21 int[] etaa=0,0,0,0,0; etaa[0]=eta; //Peso sulla terra etaa[1]=(eta*365)/88; //Peso su mercurio etaa[2]=(eta*365)/225; //Peso su Venere etaa[3]=(eta*365)/4380;//peso su Giove etaa[4]=(eta*365)/10767;//peso su Saturno return etaa; 17.9 Equazioni di secondo grado public static double[] eq_sec (double a,double b,double c)///risolve le equazioni di 2 grado double[] risultato=0,0; double temp=0; temp=math.pow(b,2); temp-=4*a*c; temp=math.sqrt(temp); if(math.pow(b,2)<(4*a*c))temp=0; risultato[0]=(-b+temp)/(2*a); risultato[1]=(-b-temp)/(2*a); return risultato; Calcola tasso interesse public static double tasso_i (double p,double r,double n)//calcola interesse double risultato=0; double temp=0,temp2=0; double r1=r/100; temp=p*(1-math.pow(r1,n+1)); temp2=1-r1; risultato=temp/temp2; return risultato; Calcola l N-esimo numero di Fibonacci public static double fibo (double n)///calcola Fibonacci N double risultato=0; 21

22 double temp=0,temp2=0; temp=1/math.sqrt(5);///1/sqrt5 temp2=(((1+math.sqrt(5))/2));///1+sqrt5 double temp3=math.pow(temp2,n); double temp4=(((1-math.sqrt(5))/2));///1-sqrt5 double temp5=math.pow(temp4,n); risultato=temp*(temp3-temp5); return risultato; Calcola la cresita di una Popolazione public static double c_pop (double annoa, double pop_a, double annob, double pop_b, double annoc) double pop_c=0; double k1=0,div=0; div=pop_b/pop_a; k1=(1/(annob-annoa)); double k2=k1*(math.log(div)); double esp=k2*(annoc-annoa); pop_c= pop_a * (Math.exp(esp)); return pop_c; 18 Scrivere un metodo che prende un array di stringhe e restituisci quella maggiore (in ordine alfabetico) o null se l array è vuoto o null public class str_mag /*String array[] = new String[2]; array[0]="aaa"; array[1]="aab"; str_mag_1(array); System.out.println(str_mag_1(array));*/ public static String str_mag_1(string array[]) if (array == null)return null; String max=array[0]; 22

23 for (int i=1; i<array.length; i++) if(array[i].comparetoignorecase(max)>0) max=array[i]; return max; 19 Un metodo che restituisce un array di stringhe uguale a quello passato ma ordinato public class ordina_str String array[] = new String[3]; String nuovovett[] = new String[3]; array[0] = "b"; array[1] = "a"; array[2] = "d"; nuovovett = ordina_str1(array); //System.out.println("Valore nuovovett"+stampa_array_d(nuovovett)); System.out.println("Valore nuovovett> >" + nuovovett[0]); System.out.println("Valore nuovovett> >" + nuovovett[1]); System.out.println("Valore nuovovett> >" + nuovovett[2]); public static String[] ordina_str1(string array[]) if (array == null) return null; String nuovovett[] = new String[array.length]; for (int i = 0; i < array.length; i++) nuovovett[i] = str_mag_1(array); return nuovovett; public static String str_mag_1(string array[]) int indice_max=0; 23

24 if (array == null) return null; String max = array[0]; for (int i = 1; i < array.length; i++) if (array[i].comparetoignorecase(max) > 0) indice_max=i; max = array[i]; array[indice_max] = ""; return max; 24

3. La sintassi di Java

3. La sintassi di Java pag.9 3. La sintassi di Java 3.1 I tipi di dati statici In Java, come in Pascal, esistono tipi di dati statici predefiniti e sono i seguenti: byte 8 bit da -128 a 127 short 16 bit coincide con l integer

Dettagli

Algebra di Boole: Concetti di base. Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1. Fondamenti di Informatica

Algebra di Boole: Concetti di base. Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1. Fondamenti di Informatica Fondamenti di Informatica Algebra di Boole: Concetti di base Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Algebra di Boole E un algebra basata su tre operazioni logiche OR AND NOT Ed operandi che possono

Dettagli

Studente (Cognome Nome): Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2006-07 Secondo Compitino 21 Dicembre 2006

Studente (Cognome Nome): Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2006-07 Secondo Compitino 21 Dicembre 2006 Studente (Cognome Nome): Matricola: Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2006-07 Secondo Compitino 21 Dicembre 2006 Si noti che le soluzioni ai quesiti saranno considerate

Dettagli

Tipi primitivi. Ad esempio, il codice seguente dichiara una variabile di tipo intero, le assegna il valore 5 e stampa a schermo il suo contenuto:

Tipi primitivi. Ad esempio, il codice seguente dichiara una variabile di tipo intero, le assegna il valore 5 e stampa a schermo il suo contenuto: Tipi primitivi Il linguaggio Java offre alcuni tipi di dato primitivi Una variabile di tipo primitivo può essere utilizzata direttamente. Non è un riferimento e non ha senso tentare di istanziarla mediante

Dettagli

Algoritmi di Ricerca. Esempi di programmi Java

Algoritmi di Ricerca. Esempi di programmi Java Fondamenti di Informatica Algoritmi di Ricerca Esempi di programmi Java Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Ricerca in una sequenza di elementi Data una sequenza di elementi, occorre verificare

Dettagli

Esercizi di programmazione in C

Esercizi di programmazione in C Esercizi di programmazione in C Esercizio 1 Scrivere un programma in linguaggio C che legga da tastiera una sequenza di lunghezza ignota a priori di numeri interi positivi. Il programma, a partire dal

Dettagli

SAPIENZA Università di Roma Facoltà di Ingegneria dell Informazione, Informatica e Statistica

SAPIENZA Università di Roma Facoltà di Ingegneria dell Informazione, Informatica e Statistica SAPIENZA Università di Roma Facoltà di Ingegneria dell Informazione, Informatica e Statistica Esercitazioni di PROGETTAZIONE DEL SOFTWARE (Corsi di Laurea in Ingegneria Informatica ed Automatica ed Ingegneria

Dettagli

INFORMATICA GRAFICA - FONDAMENTI DI INFORMATICA Ing. Civile - Edile/Architettura Dott. Penzo SOLUZIONE PROVA SCRITTA DEL 16/09/2002.

INFORMATICA GRAFICA - FONDAMENTI DI INFORMATICA Ing. Civile - Edile/Architettura Dott. Penzo SOLUZIONE PROVA SCRITTA DEL 16/09/2002. INFORMATICA GRAFICA - FONDAMENTI DI INFORMATICA Ing. Civile - Edile/Architettura Dott. Penzo SOLUZIONE PROVA SCRITTA DEL 16/09/2002 Esercizio 4) import fiji.io.simplereader; class Programma{ public static

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2010-11 13 settembre 2011

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2010-11 13 settembre 2011 Cognome Nome Matricola Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2010-11 13 settembre 2011 Testo Il database di un videonoleggio è costituito da due vettori paralleli.

Dettagli

Le variabili. Olga Scotti

Le variabili. Olga Scotti Le variabili Olga Scotti Cos è una variabile Le variabili, in un linguaggio di programmazione, sono dei contenitori. Possono essere riempiti con un valore che poi può essere riletto oppure sostituito.

Dettagli

Laboratorio di Informatica Lezione 2

Laboratorio di Informatica Lezione 2 Laboratorio di Informatica Lezione 2 Cristian Consonni 30 settembre 2015 Cristian Consonni Laboratorio di Informatica, Lezione 2 1 / 42 Outline 1 Commenti e Stampa a schermo 2 Strutture di controllo 3

Dettagli

Esercizi Java. class somma2 { static int somma(int a,int b) {return a+b; }

Esercizi Java. class somma2 { static int somma(int a,int b) {return a+b; } Java è un linguaggio di programmazione c indipendente dalla piattaforma, ovvero un linguaggio di programmazione che permette di compilare i programmi una volta sola e di installarli su computer che usano

Dettagli

Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2005-06 Secondo Compitino 17 Dicembre 2005

Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2005-06 Secondo Compitino 17 Dicembre 2005 Studente (Cognome Nome): Matricola: Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2005-06 Secondo Compitino 17 Dicembre 2005 Si noti che le soluzioni ai quesiti saranno considerate

Dettagli

Polinomio di secondo grado: Calcolo delle soluzioni di una equazione di secondo grado: import GraphicIO.*; public class Polinomio2 {

Polinomio di secondo grado: Calcolo delle soluzioni di una equazione di secondo grado: import GraphicIO.*; public class Polinomio2 { Polinomio di secondo grado: public class Polinomio2 GraphicConsole.println ("Inserisci i coefficienti interi del polinomio di secondo grado"); int a = GraphicConsole.readInt("a ="); int b = GraphicConsole.readInt("b

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2 Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2 Dispensa 10 Strutture collegate - 2 A. Miola Febbraio 2008 http://www.dia.uniroma3.it/~java/fondinf2/ Strutture collegate - 2 1 Contenuti!Strutture

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2009-10 I scritto Febbraio 11 Febbraio 2011

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2009-10 I scritto Febbraio 11 Febbraio 2011 Cognome Matricola Nome Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2009-10 I scritto Febbraio 11 Febbraio 2011 Quesito La Biblioteca è costituita da due array: il primo

Dettagli

Nascita di Java. Che cos e Java? Caratteristiche di Java. Java: linguaggio a oggetti

Nascita di Java. Che cos e Java? Caratteristiche di Java. Java: linguaggio a oggetti Nascita di Java L uscita di Java, verso la metà degli anni novanta, fu accolta con molto entusiasmo dalla comunità dei programmatori e dei provider di servizi internet perché permetteva agli utenti del

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Dispensa E04 Esempi di algoritmi e programmi C. Limongelli - A. Miola Novembre 2011 1 Contenuti q Somma di una sequenza di numeri interi

Dettagli

Esempi di esercizi d esame

Esempi di esercizi d esame Esempi di esercizi d esame Fondamenti di Informatica L-B 1 Cellulare Testo esercizio: 1.Specifiche Si richiede di realizzare una classe che implementa il funzionamento di un telefono cellulare Tale classe

Dettagli

10 - Programmare con gli Array

10 - Programmare con gli Array 10 - Programmare con gli Array Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it

Dettagli

Soluzioni degli esercizi di riepilogo (Fondamenti di Informatica 1 Walter Didimo)

Soluzioni degli esercizi di riepilogo (Fondamenti di Informatica 1 Walter Didimo) Soluzioni degli esercizi di riepilogo (Fondamenti di Informatica 1 Walter Didimo) Soluzioni delle prove al calcolatore Esercizio 7 (esame del 08/01/2009) class TabellaDiNumeri{ private double[][] tabella;

Dettagli

Programmazione 1 A.A. 2015/2016

Programmazione 1 A.A. 2015/2016 Cognome e Nome Matricola (se disponibile) Programmazione 1 A.A. 2015/2016 Parziale del 4 Novembre 2015 Compito n 1 Esercizio 1 (4 punti) Convertire da base 16 a base 2 il numero FA1 Convertire da base

Dettagli

Esercizi della lezione 5 di Java

Esercizi della lezione 5 di Java Esercizi della lezione 5 di Java Esercizio 5 Create il tipo di dato Counter dell Esercizio 1 come sottoclasse del tipo di dato SimpleCounter. Esercizio 1 Create un tipo di dato Counter che abbia: un valore

Dettagli

La gestione dell input/output da tastiera La gestione dell input/output da file La gestione delle eccezioni

La gestione dell input/output da tastiera La gestione dell input/output da file La gestione delle eccezioni La gestione dell input/output da tastiera La gestione dell input/output da file La gestione delle eccezioni Autore: Prof. Agostino Sorbara ITIS "M. M. Milano" Autore: Prof. Agostino Sorbara ITIS "M. M.

Dettagli

/** * VETTORE DINAMICO elementi */ private Vector elementi; /** * METODO COSTRUTTORE */ public coda() { elementi=new Vector(); }

/** * VETTORE DINAMICO elementi */ private Vector elementi; /** * METODO COSTRUTTORE */ public coda() { elementi=new Vector(); } import java.util.*; class coda * Questa classe contiene tutti i metodi per la gestione della coda * @author D'Ambrosio Giovanni Classe 4D I.T.I.S. Grottaminarda * @version 26/02/2010 * VETTORE DINAMICO

Dettagli

Parcheggio.rtf 1/8 6 gennaio 2009. Prova di programmazione: parcheggio a pagamento

Parcheggio.rtf 1/8 6 gennaio 2009. Prova di programmazione: parcheggio a pagamento Parcheggio.rtf 1/8 6 gennaio 2009 Prova di programmazione: parcheggio a pagamento Si sviluppi il codice per la gestione di un parcheggio a pagamento mediante la classe Parcheggio, che ospita le auto rappresentate

Dettagli

Fondamenti di Informatica. Dichiarazione, creazione e gestione di array in Java

Fondamenti di Informatica. Dichiarazione, creazione e gestione di array in Java Fondamenti di Informatica Dichiarazione, creazione e gestione di array in Java Array in Java - creazione La creazione fa una inizializzazione implicita: num = new int[10]; con valore 0 per int e double,

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica - a.a. 2012-13 25 luglio 2013

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica - a.a. 2012-13 25 luglio 2013 Cognome Nome Matricola Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica - a.a. 2012-13 25 luglio 2013 Testo Il database di una banca è costituito da due vettori paralleli. Il

Dettagli

ARRAY E STRINGHE. G. Frosini Slide 1

ARRAY E STRINGHE. G. Frosini Slide 1 ARRAY E STRINGHE G. Frosini Slide 1 Array: VARIABILI ARRAY struttura dati costituita da elementi (anche nessuno, array vuoto) dello stesso tipo; tipo array: tipo degli elementi, non numero degli elementi;

Dettagli

Complessità computazionale

Complessità computazionale 1 Introduzione alla complessità computazionale Un problema spesso può essere risolto utilizzando algoritmi diversi Come scegliere il migliore? La bontà o efficienza di un algoritmo si misura in base alla

Dettagli

Vettori Algoritmi elementari di ordinamento

Vettori Algoritmi elementari di ordinamento Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Vettori Algoritmi elementari di ordinamento Corso di Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Informatica (Canale

Dettagli

3 - Variabili. Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java. Paolo Milazzo

3 - Variabili. Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java. Paolo Milazzo 3 - Variabili Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di

Dettagli

ARRAY BIDIMENSIONALI float [][] mx = new float[3][4]; (float []) [] mx = new float[3][4];

ARRAY BIDIMENSIONALI float [][] mx = new float[3][4]; (float []) [] mx = new float[3][4]; ARRAY BIDIMENSIONALI Si possono definire array di qualunque tipo di dato, quindi anche di altre array float [][] mx = new float[3][4]; ovvero.. (float []) [] mx = new float[3][4]; La loro motivazione (storica)

Dettagli

Algoritmi su array / 2

Algoritmi su array / 2 Corso di Informatica Algoritmi su array / Anno Accademico / Francesco Tortorella Algoritmi su array Operazioni tipiche sugli array: inizializzazione lettura stampa ricerca del minimo e del massimo ricerca

Dettagli

Programmazione ad Oggetti: JAVA. Esercitazione

Programmazione ad Oggetti: JAVA. Esercitazione Programmazione ad Oggetti: JAVA Esercitazione Docente Ing. Mariateresa Celardo mariateresa.celardo@uniroma2.it Scrivere la classe Motorino che ha i seguenti attributi colore: una stringa indicante il colore

Dettagli

Laboratorio di Fondamenti di Informatica anno accademico 2015-2016. Esercizi proposti il 09-12-2015

Laboratorio di Fondamenti di Informatica anno accademico 2015-2016. Esercizi proposti il 09-12-2015 Laboratorio di Fondamenti di Informatica anno accademico 2015-2016 Esercizi proposti il 09-12-2015 ESERCIZI GUIDATI Gli esercizi saranno svolti in aula dal docente di laboratorio per illustrare alcuni

Dettagli

Corso sul linguaggio Java

Corso sul linguaggio Java Corso sul linguaggio Java Modulo JAVA1 1.3 - Le strutture di controllo 1 Prerequisiti Istruzioni semplici Strutture di controllo Scittura di semplici applicazioni Java 2 1 Introduzione In molti casi le

Dettagli

Corso di Fondamenti di Informatica Algoritmi su array / 2

Corso di Fondamenti di Informatica Algoritmi su array / 2 Corso di Fondamenti di Informatica Algoritmi su array / Anno Accademico 00/009 Francesco Tortorella Algoritmi su array Operazioni tipiche sugli array: inizializzazione lettura stampa ricerca del minimo

Dettagli

Prova d Esame 07.04.2006 Compito A

Prova d Esame 07.04.2006 Compito A DOMANDA 1 (6 punti) Si analizzi il codice seguente e si scriva l output prodotto dai metodi main public class General { public static String s1 = "Ciao"; protected int n; public General() { n = 1; public

Dettagli

Unità B3 Strutture di controllo

Unità B3 Strutture di controllo (A) CONOSCENZA TERMINOLOGICA Dare una breve descrizione dei termini introdotti: I/O su console Package Blocco di controllo Oggetto System.out Oggetto System.in Oggetto Tastiera Metodo readline() Strutture

Dettagli

12 - Introduzione alla Programmazione Orientata agli Oggetti (Object Oriented Programming OOP)

12 - Introduzione alla Programmazione Orientata agli Oggetti (Object Oriented Programming OOP) 12 - Introduzione alla Programmazione Orientata agli Oggetti (Object Oriented Programming OOP) Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica,

Dettagli

Struttura di un programma Java

Struttura di un programma Java Struttura di un programma Java Un programma in Java è un insieme di dichiarazioni di classi. Una classe non può contenere direttamente delle istruzioni, ma può contenere la dichiarazione di metodi, che

Dettagli

COMPITO DI LABORATORIO DI PROGRAMMAZIONE 2001-2002 17 Luglio 2002. Soluzione degli Esercizi

COMPITO DI LABORATORIO DI PROGRAMMAZIONE 2001-2002 17 Luglio 2002. Soluzione degli Esercizi COMPITO DI LABORATORIO DI PROGRAMMAZIONE 2001-2002 17 Luglio 2002 degli Esercizi ESERCIZIO 1. Si consideri il seguente frammento di codice in linguaggio Java: int i=0, j=0; int[][] a=b; boolean trovato=false;

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Dispensa E01 Esempi di programmi A. Miola Ottobre 2011 1 Contenuti Vediamo in questa lezione alcuni primi semplici esempi di applicazioni

Dettagli

Esercizio 6 Realizzare una classe astratta per le Figure piane e due sottoclassi, la sottoclasse Quadrato e la sottoclasse Rettangolo.

Esercizio 6 Realizzare una classe astratta per le Figure piane e due sottoclassi, la sottoclasse Quadrato e la sottoclasse Rettangolo. Esercizio 6 Realizzare una classe astratta per le Figure piane e due sottoclassi, la sottoclasse Quadrato e la sottoclasse Rettangolo. public abstract class FiguraPiana2{ private double base; public FiguraPiana2(double

Dettagli

Programmazione I - Laboratorio

Programmazione I - Laboratorio Programmazione I - Laboratorio Esercitazione 2 - Funzioni Gianluca Mezzetti 1 Paolo Milazzo 2 1. Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ mezzetti mezzetti di.unipi.it 2.

Dettagli

Studente (Cognome Nome): Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2007-08 Primo scritto 11 Gennaio 2008

Studente (Cognome Nome): Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2007-08 Primo scritto 11 Gennaio 2008 Studente (Cognome Nome): Matricola: Corso di Informatica Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale a.a. 2007-08 Primo scritto 11 Gennaio 2008 Si noti che le soluzioni ai quesiti saranno considerate valide

Dettagli

If a cascata, switch, boolean

If a cascata, switch, boolean If a cascata, switch, boolean If a cascata Switch Il tipo boolean Operatori logici, valutazione pigra 1 If a cascata Consideriamo una semplice classe che deve descrivere con una stringa gli effetti di

Dettagli

QUEUE : considerazioni. QUEUE : considerazioni. QUEUE : esempio. QUEUE : esempio

QUEUE : considerazioni. QUEUE : considerazioni. QUEUE : esempio. QUEUE : esempio QUEUE : considerazioni QUEUE : considerazioni Si è realizzata una struttura dati complessa utilizzandone una primitiva, l array. Il pregio di tale implementazione è il basso costo computazionale, mentre

Dettagli

void funzioneprova() { int x=2; cout<<"dentro la funzione x="<<x<<endl; }

void funzioneprova() { int x=2; cout<<dentro la funzione x=<<x<<endl; } FUNZIONI 57. Cosa servono le funzioni? A spezzare il programma in diverse parti relativamente indipendenti fra loro, ovvero interagenti sono attraverso i parametri di input ed IL VALORE di uscita. In questo

Dettagli

Esercizi sulla definizione di classi (Fondamenti di Informatica 1 Walter Didimo) Soluzioni

Esercizi sulla definizione di classi (Fondamenti di Informatica 1 Walter Didimo) Soluzioni Esercizi sulla definizione di classi (Fondamenti di Informatica 1 Walter Didimo) Soluzioni Esercizio 1 Nella classe definita di seguito indicare quali sono le variabili di istanza, quali sono le variabili

Dettagli

La selezione binaria

La selezione binaria Andrea Marin Università Ca Foscari Venezia Laurea in Informatica Corso di Programmazione part-time a.a. 2011/2012 Introduzione L esecuzione di tutte le istruzioni in sequenza può non è sufficiente per

Dettagli

Esercizi classi e array

Esercizi classi e array Esercizi classi e array Raffaella Brighi, a.a. 2006/07 Corso di Algoritmi e programmazione. A.A. 2006-07 CdL Operatore Informatico Giuridico. Progetto DataSet Realizzare una classe DataSet per la gestione

Dettagli

Laboratorio di Programmazione Lezione 2. Cristian Del Fabbro

Laboratorio di Programmazione Lezione 2. Cristian Del Fabbro Laboratorio di Programmazione Lezione 2 Cristian Del Fabbro Prossima lezione GIOVEDÌ 29 OTTOBRE 14:00 Input da tastiera package input; import java.io.*; public class Input { public static void main(string[]

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2012-13 14 giugno 2013

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2012-13 14 giugno 2013 Cognome Nome Matricola Postazione PC Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Esame di Informatica a.a. 2012-13 14 giugno 2013 Testo Il database di una banca è costituito da due vettori paralleli. Il primo

Dettagli

Libreria standard Java possiede un enorme libreria di classi standard organizzata in vari package che raccolgono le classi secondo un organizzazione

Libreria standard Java possiede un enorme libreria di classi standard organizzata in vari package che raccolgono le classi secondo un organizzazione Libreria standard Java possiede un enorme libreria di classi standard organizzata in vari package che raccolgono le classi secondo un organizzazione basata sul campo d utilizzo. I principali package sono:

Dettagli

FUNZIONI. La libreria standard del C fornisce una ricca collezione di funzioni, come le funzioni:

FUNZIONI. La libreria standard del C fornisce una ricca collezione di funzioni, come le funzioni: FUNZIONI La libreria standard del C fornisce una ricca collezione di funzioni, come le funzioni: double sqrt(double) double pow (double, double) della libreria matematica, che abbiamo già usato anche senza

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Dispensa 19 Ricorsione A. Miola Marzo 2012 http://www.dia.uniroma3.it/~java/fondinf/ Ricorsione 1 Contenuti q Funzioni e domini definiti

Dettagli

Realizzazione di una classe con un associazione

Realizzazione di una classe con un associazione Realizzazione di una classe con un associazione Nel realizzare una classe che è coinvolta in un associazione, ci dobbiamo chiedere se la classe ha responsabilità sull associazione. Diciamo che una classe

Dettagli

Algoritmi e Strutture Dati & Laboratorio di Algoritmi e Programmazione

Algoritmi e Strutture Dati & Laboratorio di Algoritmi e Programmazione Algoritmi e Strutture Dati & Laboratorio di Algoritmi e Programmazione Appello dell 8 Febbraio 2005 Esercizio 1 (ASD) 1. Dire quale delle seguenti affermazioni è vera giustificando la risposta. (a) lg

Dettagli

Esercizi di Algoritmi e Strutture Dati

Esercizi di Algoritmi e Strutture Dati Esercizi di Algoritmi e Strutture Dati Moreno Marzolla marzolla@cs.unibo.it 18 marzo 2011 Problema basato su 10.5 del libro di testo La CINA (Compagnia Italiana per il Noleggio di Automobili) dispone di

Dettagli

esercizi Esercizi / problemi

esercizi Esercizi / problemi Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): esercizi 1 Esercizi / problemi 1. Creare un applicazione che calcoli la media aritmetica dei seguenti valori interi: 35, 117, 23 e ne visualizzi il

Dettagli

Corso di Laurea in Matematica

Corso di Laurea in Matematica Corso di Laurea in Matematica Laboratorio di Informatica (a.a. 2002-03) Esercizi 1 Docente: Monica Nesi 1. Scrivere un programma in C che, dati in ingresso due numeri naturali, calcola il loro prodotto

Dettagli

Breve riepilogo della puntata precedente:

Breve riepilogo della puntata precedente: Breve riepilogo della puntata precedente: 1. In C, il passaggio dei parametri alle funzioni avviene sempre per copia, ovvero il valore del parametro viene copiato all'interno della variabile che rappresenta

Dettagli

Esempi di Problemi Iterativi

Esempi di Problemi Iterativi Corso di Laurea Ingegneria Civile Elementi di Informatica Esempi di Problemi Iterativi C. Limongelli Esempi di Problemi Iterativi 1 Contenuti Esercizi: Palindroma Anagramma Fibonacci Esempi di Problemi

Dettagli

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2

Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2 Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica 2 Dispensa E08 Soluzione Esercizi F. Gasparetti, C. Limongelli Marzo 2008 http://www.dia.uniroma3.it/~java/fondinf1/ Soluzione Esercizi

Dettagli

Prova d Esame 07.04.2006 Compito B

Prova d Esame 07.04.2006 Compito B DOMANDA 1 (6 punti) Si analizzi il codice seguente e si scriva l output prodotto dai metodi main public class General { public static String s1 = "ciao"; protected int n; public General() { n = 3; public

Dettagli

Reflection in Java. Linguaggi Corso M-Z - Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2009-2010

Reflection in Java. Linguaggi Corso M-Z - Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2009-2010 Linguaggi Corso M-Z - Laurea in Ingegneria Informatica A.A. 2009-2010 Alessandro Longheu http://www.diit.unict.it/users/alongheu alessandro.longheu@diit.unict.it Reflection in Java 1 Reflection Riflessione

Dettagli

Definizione di classi con array di oggetti

Definizione di classi con array di oggetti Definizione di classi con array di oggetti 1. (Esame scritto del 18/9/2002, Esercizio 6.) La banca dati di un agenzia assicurativa per auto è caratterizzata da un insieme di polizze di assicurazioni per

Dettagli

Esempi di Problemi Iterativi

Esempi di Problemi Iterativi Corso di Laurea Ingegneria Informatica Fondamenti di Informatica Dispensa E07 C. Limongelli Dicembre 2011 1 Contenuti q Esercizi: Palindroma Anagramma Fibonacci 2 Palindroma q Scrivere un programma che

Dettagli

Trattamento delle STRINGHE in C(++)

Trattamento delle STRINGHE in C(++) Trattamento delle STRINGHE in C(++) Le cose che qui vengono dette valgono sia per il linguaggio C che per il C++. Nel linguaggio C non esiste, a differenza di quel che avviene per altri linguaggi di programmazione

Dettagli

Fondamenti di Informatica 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011

Fondamenti di Informatica 1. Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011 Fondamenti di Informatica 1 Prof. B.Buttarazzi A.A. 2010/2011 Sommario Paradigma OO Incapsulamento Polimorfismo e Overloading Ereditarietà e Overriding Esercizi svolti Esercizi proposti Paradigma OO Le

Dettagli

13 - Gestione della Memoria nella Programmazione Orientata agli Oggetti

13 - Gestione della Memoria nella Programmazione Orientata agli Oggetti 13 - Gestione della Memoria nella Programmazione Orientata agli Oggetti Programmazione e analisi di dati Modulo A: Programmazione in Java Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/

Dettagli

String, Array e Main. Lezione 7

String, Array e Main. Lezione 7 String, Array e Main Lezione 7 Scopo della Lezione Presentare la classe String ed il tipo Stringa; Presentare ed imparare ad usare gli array in Java; Approfondire la conoscenza con il metodo speciale main.

Dettagli

Algebra di Boole: Concetti di base. E un algebra basata su tre operazioni logiche

Algebra di Boole: Concetti di base. E un algebra basata su tre operazioni logiche Fondamenti di Informatica Algebra di Boole: Concetti di base Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL Algebra di Boole E un algebra basata su tre operazioni logiche OR AND NOT Ed operandi che possono

Dettagli

Un esercizio d esame. Flavio De Paoli

Un esercizio d esame. Flavio De Paoli Un esercizio d esame e note sulla gestione dei dati Flavio De Paoli Il testo (Appello 22 ottobre 2001) Una stazione di servizio dispone di n distributori di benzina. I clienti si presentano a uno dei distributori

Dettagli

Semplici Algoritmi di Ordinamento

Semplici Algoritmi di Ordinamento Fondamenti di Informatica Semplici Algoritmi di Ordinamento Fondamenti di Informatica - D. Talia - UNICAL 1 Ordinamento di una sequenza di elementi Esistono molti algoritmi di ordinamento. Tutti ricevono

Dettagli

10.4. La classe File e gli attributi di directory e file

10.4. La classe File e gli attributi di directory e file pag.143 10.4. La classe File e gli attributi di directory e file Questa classe, molto utile per operare con i file su disco, consente di accedere alle directory, verificare e acquisire le caratteristiche

Dettagli

Ricorsione. Corso di Fondamenti di Informatica

Ricorsione. Corso di Fondamenti di Informatica Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Ricorsione Corso di Fondamenti di Informatica Laurea in Ingegneria Informatica (Canale di Ingegneria delle Reti e

Dettagli

Esercitazione 6. Tutor: Ing. Diego Rughetti. Anno Accademico 2007/2008

Esercitazione 6. Tutor: Ing. Diego Rughetti. Anno Accademico 2007/2008 Dipartimento di Informatica e Sistemistica Antonio Ruberti Sapienza Università di Roma Esercitazione 6 Corso di Tecniche di programmazione Laurea in Ingegneria Informatica (Canale di Ingegneria delle Reti

Dettagli

Algoritmi e Strutture Dati. Tipo di dato astratto e Strutture dati elementari

Algoritmi e Strutture Dati. Tipo di dato astratto e Strutture dati elementari Algoritmi e Strutture Dati Tipo di dato astratto e Strutture dati elementari 1 Argomenti della lezione Tipi di dato astratto Strutture dati elementari Liste o Implementazione di liste in Java Stack Code

Dettagli

Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 6 Introduzione al linguaggio C

Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 6 Introduzione al linguaggio C Università di Roma Tre Facoltà di Scienze M.F.N. Corso di Laurea in Matematica Appunti del corso di Informatica 1 (IN110 Fondamenti) 6 Introduzione al linguaggio C Marco Liverani (liverani@mat.uniroma3.it)

Dettagli

Flussi, lettori e scrittori

Flussi, lettori e scrittori Flussi, lettori e scrittori Per sequenze di byte, InputStream, OutputStream e loro sottoclassi. Es: InputStream in = ; int next = in. read(); if (next!= -1) byte b = (byte) next; Per sequenze di caratteri,

Dettagli

Prossime lezioni. Dai TDA agli oggetti. Riassunto. Riassunto TDA. Oggi. Stefano Mizzaro 1

Prossime lezioni. Dai TDA agli oggetti. Riassunto. Riassunto TDA. Oggi. Stefano Mizzaro 1 Prossime lezioni Dai TDA agli oggetti Stefano Mizzaro Dipartimento di matematica e informatica Università di Udine http://www.dimi.uniud.it/mizzaro mizzaro@dimi.uniud.it Programmazione, lezione 18 19 gennaio

Dettagli

Esercitazione n 4. Obiettivi

Esercitazione n 4. Obiettivi Esercitazione n 4 Obiettivi Progettare e implementare per intero un componente software in Java Linguaggio Java: Classi astratte Utilizzo di costruttori e metodi di superclasse Polimorfismo Esempio guida:

Dettagli

Iprogrammi scritti in Java sono formati da Classi che

Iprogrammi scritti in Java sono formati da Classi che Capitolo 3. Pesci e Animali Domestici Le Classi di Java Translated by Francesco Orciuoli Iprogrammi scritti in Java sono formati da Classi che rappresentano gli oggetti del mondo reale. Sebbene le persone

Dettagli

Informatica B. Sezione D. Scuola di Ingegneria Industriale Laurea in Ingegneria Energetica Laurea in Ingegneria Meccanica

Informatica B. Sezione D. Scuola di Ingegneria Industriale Laurea in Ingegneria Energetica Laurea in Ingegneria Meccanica Scuola di Ingegneria Industriale Laurea in Ingegneria Energetica Laurea in Ingegneria Meccanica Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria Informatica B Sezione D Franchi Alessio Mauro,

Dettagli

Java, Oggetti e Strutture Dati di G. Callegarin - Edizioni CEDAM

Java, Oggetti e Strutture Dati di G. Callegarin - Edizioni CEDAM Java, Oggetti e Strutture Dati di G. Callegarin - Edizioni CEDAM ERRATA CORRIGE dei programmi della prima stampa (Aprile 2004) aggiornato al 20/05/2017 Nota: il codice corretto è ottenibile da quella errato

Dettagli

Politecnico di Milano. Ingegneria del Software a.a. 2006/07. Appello del 14 settembre 2007 Cognome Nome Matricola

Politecnico di Milano. Ingegneria del Software a.a. 2006/07. Appello del 14 settembre 2007 Cognome Nome Matricola Politecnico di Milano Ingegneria del Software a.a. 2006/07 Appello del 14 settembre 2007 Cognome Nome Matricola Sezione (segnarne una) Baresi, Ghezzi, Morzenti, SanPietro Istruzioni 1. La mancata indicazione

Dettagli

Linguaggio C - Funzioni

Linguaggio C - Funzioni Linguaggio C - Funzioni Funzioni: Il linguaggio C è di tipo procedurale; ogni programma viene suddiviso in sottoprogrammi, ognuno dei quali svolge un determinato compito. I sottoprogrammi si usano anche

Dettagli

Ricorsione. Laboratorio di Programmazione II Corso di Laurea in Bioinformatica Dipartimento di Informatica - Università di Verona.

Ricorsione. Laboratorio di Programmazione II Corso di Laurea in Bioinformatica Dipartimento di Informatica - Università di Verona. Laboratorio di Programmazione II Corso di Laurea in Bioinformatica Dipartimento di Informatica - Università di Verona Sommario Implementazione di Utilizzo ricorsione per processare dati in java vs. multipla

Dettagli

SOLUZIONE ESERCIZIO 1

SOLUZIONE ESERCIZIO 1 SOLUZIONE ESERCIZIO 1 Progettare un algoritmo che dati tre numeri (voti) a, b, c che possono assumere i valori interi da 18 a 30, calcoli la loro media. #include void main() { int a, b, c; float

Dettagli

Corso di Tecniche di Programmazione

Corso di Tecniche di Programmazione Corso di Tecniche di Programmazione Corsi di Laurea in Ingegneria Informatica ed Automatica Anno Accedemico 003/004 Proff. Giuseppe De Giacomo, Luca Iocchi, Domenico Lembo Dispensa : Algoritmi di Ordinamento

Dettagli

Funzioni in C. Violetta Lonati

Funzioni in C. Violetta Lonati Università degli studi di Milano Dipartimento di Scienze dell Informazione Laboratorio di algoritmi e strutture dati Corso di laurea in Informatica Funzioni - in breve: Funzioni Definizione di funzioni

Dettagli

Appunti introduttivi sulla progettazione degli algoritmi

Appunti introduttivi sulla progettazione degli algoritmi Appunti introduttivi sulla progettazione degli algoritmi Marco Liverani Ottobre 2007 Nelle pagine seguenti sono riportati alcuni problemi e le relative soluzioni costituite da semplici algoritmi espressi

Dettagli

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Da JavaScript a Java

Luca Mari, Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori) appunti delle lezioni. Da JavaScript a Java Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): appunti delle lezioni Da JavaScript a Java Versione 3.4.05 Per la prima lezione in aula e la prima esercitazione in laboratorio 1 Da JavaScript a Java

Dettagli

Programmazione 1 A.A. 2015/2016

Programmazione 1 A.A. 2015/2016 Cognome e Nome Matricola Programmazione 1 A.A. 2015/2016 Appello del 16 Dicembre 2015 Compito n 1 Prima parte Esercizio 1 (10 punti) Cosa stampa il seguente frammento di codice Java? int[] A = {3, 8, 91,

Dettagli

dall argomento argomento della malloc()

dall argomento argomento della malloc() Allocazione dinamica Quando? Tutte le volte in cui i dati possono crescere in modo non prevedibile staticamente a tempo di sviluppo Un array con dimensione i fissata a compile-time non è sufficiente È

Dettagli

Iterazione e ricorsione. Cicli, Array e Programmazione su Sequenze. Ciclo while. Cicli

Iterazione e ricorsione. Cicli, Array e Programmazione su Sequenze. Ciclo while. Cicli Iterazione e ricorsione Dal punto di vista della teoria della computazione, affinché un linguaggio di programmazione imperativo (C, Pascal, codice nei metodi del Java, ecc.) raggiunga la potenza di calcolo

Dettagli

3) Il seguente numerale A1F0 in base 16 a quale numero in base 10 corrisponde?

3) Il seguente numerale A1F0 in base 16 a quale numero in base 10 corrisponde? Leggete attentamente le domande del test e date la/le vostra/e risposta/e. 1) Per quanto tempo la memoria RAM di un personal computer conserva le informazioni? Finchè lo hard disk funziona in modo corretto

Dettagli