PANORAMICA SUI GRATTACIELI DEL MONDO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PANORAMICA SUI GRATTACIELI DEL MONDO"

Transcript

1 Via Lungarini Casteldaccia (PA) PANORAMICA SUI GRATTACIELI DEL MONDO A) Premessa [1] Il grattacielo è un edificio di grandi dimensioni espanso verso l alto, costituito da un gran numero di piani abitati. Il termine è un calco dell inglese skyscraper, che significa appunto che gratta il cielo. La parola skyscraper veniva utilizzata nel XVIII secolo per indicare gli altissimi alberi maestri che reggevano le vele delle navi inglesi. Sin dagli inizi del XX secolo e in tutta l era moderna e contemporanea, il termine skyscraper indica tuttavia una particolare tipologia di edificio: una torre moderna caratterizzata da una struttura interna in acciaio o calcestruzzo, con scansione in piani. Solitamente viene considerato un grattacielo qualsiasi edificio abitabile di altezza superiore ai 100 m. Costruzioni di questo tipo sono presenti più o meno in quasi tutte le città del mondo; pere questo motivo una serie di architetti di primo piano riunitisi in un consiglio internazionale dell architettura (il Council of Tall Building della Federazione mondiale delle grandi torri) hanno stabilito un ulteriore distinzione che permettesse di distinguere gli edifici aventi numerosi piani dai veri e propri grattacieli, ancora oggi pochissimi al mondo. Fu creata così una classificazione ulteriore denominata appositamente supergrattacelo (dall inglese supertall) e da riferirsi solamente alle mega strutture, cioè a quegli edifici che, per dimensioni e proporzioni, abbiano raggiunto o superato gli 80 piani o che comunque abbiano un altezza minima di 300 metri. Attualmente meno di venti edifici in tutto il pianeta possono essere definiti come supergrattacieli e fra questi solamente 10 (a partire dalle Twin Towers o Torri Gemelle di 1

2 New York completate nel 1973 e distrutte durante gli attentati dell 11 settembre) hanno superato i 400 metri di altezza, mentre solo 6 edifici superano attualmente i 100 piani. B) Perché costruire edifici così alti? [2] La scelta di realizzare edifici molto alti è dettata da motivi diversi. In primo luogo l alto costo delle aree fabbricabili nei centri delle nuove città americane: per sfruttare al massimo l area a disposizione si fece ricorso alle nuove tecnologie costruttive che, insieme all invenzione dell ascensore, consentivano di realizzare edifici con diverse funzioni concentrate (uffici, alberghi, negozi, abitazioni) che assicuravano ingenti guadagni. Al fattore economico è legato anche il prestigio: una grande impresa poteva sfoggiare un edificio rappresentativo per la tecnologia o semplicemente l altezza. Nel Novecento abbiamo assistito a una vera e propria gara nel realizzare l edificio più alto, simile a ciò che avveniva nelle città medievali, quando le famiglie più ricche cercavano di primeggiare, realizzando torri altissime. C) Il problema strutturale [2] Dopo le prime esperienze della scuola di Chicago, per tutto il Novecento sono progredite le ricerche strutturali per realizzare edifici sempre più alti. Il grattacielo deve avere una struttura solida per resistere al suo peggior nemico, il vento, che nei piani alti spinge sull edificio con un effetto paragonabile a quello di una vela. E come una barca a vela deve piegarsi, anche un grattacielo deve essere flessibile e quindi oscillare per evitare di spezzarsi: un grattacielo alto 400 m oscilla in punta anche un metro! Al tempo stesso però la sua struttura deve essere anche leggera e poco ingombrante, per lasciare spazio libero all interno e per evitare il fenomeno chiamato collassa mento, cioè il crollo delle strutture sotto il loro peso. D) L evoluzione delle strutture [2] Le prime strutture a gabbia d acciaio sono state rinforzate mediante l inserimento di nuclei centrali in cemento armato e anche rinforzi a tralicci d acciaio, funzionanti coem vere e proprie cinture che hanno la funzione di irrigidimento. 2

3 Sul finire degli anni Sessanta si sperimentò una nuova struttura, detta a guscio metallico, funzionante come la fusoliera degli aeroplani: una fitta maglia di travi e pilastri corre lungo tutta la superficie esterna dell edificio (in questo modo vennero realizzate le due torri gemelle del World Trade Center a New York). Attraverso un evoluzione ulteriore si mise a punto nel 1974 la struttura a fascio di gusci applicata nella Sears Tower di Chicago, con i nove tubi di altezza diversa riuniti a formare una gabbia solidissima. E) Chicago: qui nacquero i grattacieli [2] Nel 1871 il centro di Chicago fu distrutto da un violentissimo incendio: nessuno, allora, avrebbe pensato che a causa di quel tragico evento si sarebbe sviluppato un nuovo tipo di edificio, il grattacielo. Dopo, infatti, che gli edifici di Chicago realizzati in metallo (ghisa o ferro, che avrebbero dovuto resistere alle fiamme) vennero distrutti, ci si accorse che la struttura più adatta per i nuovi edifici doveva essere l acciaio; in tal modo, inoltre, una fitta trama di pilastri e travi avrebbe permesso di raggiungere altezze oltre i dieci piani e le facciate, ridotte alla pura funzione di chiusura, potevano essere realizzate quasi interamente in vetro. La ricostruzione del centro di Chicago fu quindi la prima occasione per realizzare i grattacieli. Un gruppo di architetti, noti come scuola di Chicago, si impegnò nei progetti dei nuovi edifici multipiano, ridisegnando l immagine della città. [1] Il primo grattacielo è generalmente considerato quello della Home Insurance Company, di tredici piani, costruito a Chicago nel 1885, superato cinque anni più tardi dal Manhattan Building (sedici piani), costruito sempre a Chicago. Nell arco di alcuni anni negli Stati Uniti si iniziò a costruire edifici sempre più alti, generando una vera e propria competizione, che coinvolse centinaia di società finanziarie e migliaia di persone fra architetti, operai ed ingegneri, per la costruzione dei più alti edifici del mondo. 3

4 F) L isola dei grattacieli [1] All inizio del secolo XX, negli anni che vanno dal 1910 al 1941 sono state costruite nel centro e nella parte meridionale di Manhattan altissime torri di tantissimi piani. In breve tempo, nel periodo in cui il mondo si avviava verso la Seconda guerra mondiale l isola principale di New York divenne un concentrato di scienza e tecnologia; il crogiolo in cui l umanità del XX secolo dava sfoggio della propria potenza e della tecnologia raggiunta dopo millenni di storia della civiltà. Fra gli edifici più importanti che vennero costruiti in quel periodo nel Midtown (parte centrale) di Manhattan sono: 1. Il Chrysler Building [3] La storia del Chrysler Building, inizia agli albori della fortuna di Walter Percy Chrysler, che da apprendista presso i laboratori della Union Pacific Railroad, divenne uno dei più famosi produttori di automobili. 4

5 Nel 1925 fondò la compagnia che ancora oggi porta il suo nome e per dare una sede degnamente rappresentativa decise di riprendere una vecchia idea costruendo un grattacielo sulla Lexington. Chrysler voleva però un edificio che fosse un simbolo perciò doveva essere il palazzo più alto della città, se non del mondo intero. L edificio fu progettato da William Van Alen, allievo dell Ecol des Beaux Arts di Parigi. Il Chrysler Building fu ideato in stile Art Decò, con una guglia in acciaio inox che con le sue campate a 3 archi e le finestre triangolari doveva riprendere il motivo dei radiatori delle auto d epoca. Terminato nel 1930 alto 77 piani, detenne per un breve periodo il primato di edificio più alto del mondo, e anche quando fu superato in altezza dall Empire State Building, continuò a restare un simbolo inconfondibile della città. La guglia che sovrasta la cima dell edificio fu mantenuta segreta fino all ultimo per riuscire a superare in altezza la sede della Bank of Manhattan che, progettata da Severance rivale di Van Alen, stava per essere terminata nello stesso periodo. Segni particolari Il Chrysler Building è alto 319 metri e ha 77 piani, oggi è la costruzione cittadina più alta soggetta a vincolo monumentale. Il 30 piano, riservato alle attrezzature tecniche, è senza finestre ed al loro posto vi è un fregio bicolore in mattoni che rappresenta ruote di automobile con tanto di parafanghi in metallo. Gli angoli dell edificio sono invece ornati da fregi che riproducono, enormemente ingranditi, i tappi dei radiatori delle vetture della Chrysler. La parte più alta del grattacielo, prima della punta in acciaio, è ornata agli angoli da enormi doccioni che riproducono una testa d aquila, anch essi in acciaio inox. Tutta la parte alta del grattacielo è rivestita in acciaio inox ed ha una forma tanto caratteristica da esser unica. 5

6 In puro stile Art Decò, è composta da una seri di archi sovrapposti per ogni lato con le caratteristiche finestre triangolari, che durante la notte vengono illuminate. Infine troviamo la guglia di 60 metri di altezza che fu montata per ultima in gran segreto, la leggenda vuole che ci si impegnasse meno di due ore. All interno della base della guglia fu realizzata una lussuosa suite di due piani per lo stesso Chrysler. Se l esterno di questo prestigioso edificio è tanto particolare, l internon non può essere da meno. L atrio fu progettato come un immenso salone per esporre le automobili, nel 1978 fu restaurato e ancora oggi si possono ammirare le decorazioni in marmo, granito e acciaio cromato. Notevoli sono i 18 ascensori le cui porte sono in legno pregiato decorate ad intarsio con motivi che ricordano un loto stilizzato. Si può anche ammirare un soffitto dipinto da Edwardrumball che rappresenta i mezzi di trasporto del XX secolo. Particolarità da notare del Chrysler Building è che al contrario di altri edifici d epoca, non presenta né una terrazza panoramica, né ristoranti nei piani alti. 2. Il General Electric Building [1] Il GE Building venne completato nel 1933 come parte del Rockefeller Center. La costruzione dell edificio venne guidata da un team di architetti, supervisionati da Raymond Hood. Venne chiamato inizialmente RCA Building per via del suo principale inquilino: la Radio Corporation of America, fondata nel 1919 dalla General Electric. L edificio è stato il primo ad essere fornito di ascensori raggruppati nella parte centrale. Durante la costruzione dell edificio, nel 1932, il fotografo Charles Clyde Ebbets scattò la celeberrima fotografia Lunch atop Skyscraper 6

7 Anche la NBC, sempre di proprietà della General Electric, affittò spazio nel palazzo. L ufficio della Rockefeller Family occupava la stanza 5600 del 56 piano; adesso la stanza è occupata dalla Rockefeller Family & Associates, che utilizza l edificio dal 54 al 56 piano. Nel 1988 l edificio venne rinominato GE Building, due anni dopo la General Electric riacquistò la RCA Corporation. Caratteristiche Il GE Building è uno dei più famosi grattacieli di New York. L edificio è ornato da un fregio, eseguito da Lee Lawrie raffigurante la Sapienza, nel quel è scritto: Sapienza e conoscenza dovranno essere la stabilità dei suoi tempi ; il verso è stato tratto dal Libro di Isaia 33:6. Il fregio della facciata, funzionalmente espressivo, si integra con lo stile perfettamente Art Decò dell edificio. Il grattacielo è contrassegnato esternamente dalle grandi lettere GE posizionate nella parte alta della torre. 7

8 Sotto l edifico si trova un atrio dello shopping, collegato alla hall tramite una scala mobile. Questo grattacielo conosciuto anche come top of the rock è uno dei più importanti osservatori di Manhattan. 3. Il 500 Fifth Avenue [1] Il 500 Fifth Avenue è un grattacielo situato nella West 42nd Street a Manhattan. Nonostante questo edificio Art Decò non sia conosciuto quanto l Empire State Building, le due costruzioni hanno in comune due particolari: entrambi sono stati completati nel 1931 e progettati dalla stessa società (Shreve, Lamb & Harmon Associates). 8

9 4. L Empire State Building [3] L edificio dell Empire State Building sorge dove un tempo c era la prima sede del Walford Astoria Hotel. Nel 1929 il Walford spostò la sua sede in quella attuale e al posto venne edificato l Empire. Gli scavi delle fondamenta di questo prestigioso edificio iniziarono poche settimane prima del terribile crollo della borsa dell ottobre 1929 e i lavori vennero ultimati nel 1931, non molti mesi dopo l inaugurazione del Chrysler, a cui rubò il primato di edificio più alto del mondo, superandolo di circa 60 metri. 9

10 Per innalzare l Empire State Building occorsero 14 mesi di lavori serrati, durante i quali fu battuto il record di costruzione di quattro piani alla settimana e, cosa mai successa prima di allora, le spese furono inferiori a quelle previste durante la progettazione. L inaugurazione avvenne il 1 maggio del 1931 anche se meno della metà degli spazi erano già stati affittati, cosa che gli valse il nomignolo di Empty (vuoto) State Building. Ma il vero successo dell edificio che si affaccia sulla Fifth Avenue furono le terrazze panoramiche aperte al pubblico. Per la prima volta infatti si pensò di dotare un edifico di quell altezza di un osservatori panoramico aperto ai turisti. Alle terrazze, come ai piani superiori, ci si accedeva con gli ascensori in grado di arrivare all 86 piano in meno di un minuto. In un secondo momento si pensò di dotare l edificio di un pennone di attracco per dirigibili, ma l operazione risultò essere più ardua del previsto e così questo divenne una torre per la ricezione dei programmi televisivi. Il pennone alto 46 metri ancora oggi trasmette i programmi di diverse reti tv e radio in altri 4 stati oltre New York. Nel 1933 l Empire fece la sua apparizione nel cinema, diventando celebre la sua scalata da parte di King Kong, che da lassù cercava di catturare gli aerei che lo attaccavano. Infatti, negli ascensori che portano all 80 piano è possibile incontrare King Kong che vi tiene compagnia lungo il percorso verso l alto. Nel 1945 questo celebre edificio fu protagonista di un triste incidente in cui un caccia bombardiere, persosi nella nebbia della città, volando troppo basso andò a schiantarsi all altezza del 78 piano. Era il 28 luglio del 1945 e il tenente Franklin Smith su un Bombardiere B 25 voleva atterrare all aeroporto di Newark, non avendo ottenuto immediatamente l autorizzazione deviò verso l aeroporto di La Guardia, e quindi la torre di Newark gli diede il permesso immediato. 10

11 A questo punto al La Guardia lanciò il suo messaggio: al momento non riusciamo a vedere la sommità dell Empire State Building poco dopo, alle 9:49 il suo aereo si schiantò sul 79 piano dell edificio. Smith morì nello schianto, insieme al copilota, e ad un giovane marinaio di 20 anni che era stato rimandato a casa per assistere i genitori che avevano appena perso un altro figlio nel Pacifico. L Empire oscillò di circa 1 metro, mentre l aereo provocò un foro di 7 metri nella parete, il carburante fuoriuscito dai serbatoi provocò un incendio su due piani, il motore di sinistra attraversò l edifico e uscì dalla parte opposta andando a distruggere un attico della 34th Street. Il motore di destra cadde nella tromba di uno degli ascensori, tranciandone i cavi, e facendolo precipitare per circa 300 metri, ma grazie ai freni di emergenza, l addetta all ascensore Betty Lou Olive riuscì a sopravvivere nonostante le ferite riportate. Nell incidente persero la vita altre dieci persone, e questo perché non era un giorno lavorativo normale, altrimenti le vittime sarebbero state molte di più. [1] Altri edifici di imponenti dimensioni vennero costruiti sempre in quegli anni nella parte sud di Manhattan, nei pressi di Wall Street. Fra i più importanti bisogna ricordare il Woolworth Building (1913, 241 metri, 57 piani), il numero 40 di Wall Street (1930, 281 metri, 70 piani), il Singer Building (1908, 205 metri, 45 piani) costruito dalla celebre ditta che fabbricava macchine per cucire e distrutto nel 1960 per far posto al più imponente Chose Manhattan Plaza di 70 piani, alto 260 metri. Attualmente (2010), a New Work vi sono 655 grattacieli con altezza di almeno 100 metri. 11

12 5. Il Trump Building [1] Questo splendido edificio del 1930 si innalza all inizio di Wall Street, in un isolato interamente composto da edifici neoclassici, a due passi dalla Borsa Valori di New York a sud di Manhattan. È stato l edificio più alto del mondo per poco più di 2 settimane. È stato costruito in soli 11 mesi ed è stato protagonista in prima persona di quella guerra di grandezza che nel XX secolo ha tanto imperversato a Manhattan. Progettato dall architetto H. Craig Severance e inaugurato proprio qualche settimana prima che fosse montata nel Chrysler Building la famosa guglia di acciaio Nirosta, il colosso, alto 281 m abilmente distribuiti su 70 piani è stato subito definito uno degli edifici più belli al mondo paragonabile al Louvre di Parigi o alla Cattedrale di Notre Dame. 12

13 Ad impressionare tutta la critica internazionale fu soprattutto lo stile gotico delle torre che sembra riportarci (ormai in piena era industriale) allo splendore dei castelli medievali della Borgogna o delle Fiandre. In particolare la guglia verde (realizzata con particolari leghe di rame) che termina con un altissimo pennacolo nel quale è presente una loggetta (come quelle che il Bramante e il Brunelleschi montavano sulle bellissime chiese del 400 e del 500) suggerisce al visitatore l inizio di una nuova classicità capace di innalzare a nuovi livelli di bellezza e di sublime gli assoluti e perfetti stilemi del passato. Grazie a quella guglia Severance credeva di vincere la sfida della grandezza ma presto fu deluso e amareggiato dal Chrysler Building di Van Allen che, grazie alla nuova cuspide di metallo incrementava di ben 40 metri l altezza della nuova torre in costruzione nel centro di Manhattan, vanificando cos ogni possibile e artificioso tentativo di prolungare il record di altezza del gigante di Wall Street. Tuttavia l edificio è da sempre celebre per la sua bellezza e per questo motivo viene soprannominato dagli abitanti di New York il gioiello della corona di Wall Street, come per sottolineare la sua posizione di assoluta preminenza nello skyline di Manhattan. In un giorno di nebbia di maggio del 1946 un aereo della guardia costiera degli Stati Uniti si schiantò all altezza del 58 piano dell edificio per un problema di visibilità. Vi furono delle vittime nell incidente ma l edificio non rimase compromesso e dopo qualche riparazione poté riaprire i battenti mostrando ai visitatori la maestà di sempre. Oggi il colosso di Wall Street è parte della Trump Organization (società dell immobiliarista miliardario Donald Trump che possiede alcuni fra gli edifici più prestigiosi di Manhattan) da cui prende il nome (era chiamato precedentemente, quando ancora occupato dalla Banca di New York, semplicemente n 40 di Wall Street) e presenta al primo piano uno degli interni più belli di tutta New York, con ampie sale affrescate e volte a crociera. 13

14 G) World Trade Center [4] Le torri gemelle furono progettate dal giapponese Minuro Yamasaki, che introdusse delle soluzioni rivoluzionarie nell ambito delle tecniche di costruzione dei grattacieli. I grattacieli convenzionali sono costituiti da una struttura in acciaio e le pareti esterne sono solo un sottile rivestimento. Nelle Twins, invece le pareti sostenevano il carico dell edificio ed erano costituite da colonne verticali molto strette collegate tra loro orizzontalmente ad ogni piano. Le uniche colonne interne si trovavano al centro e sono quelle degli ascensori. La loro struttura era in grado di resistere a venti di 160 km/h, velocità alla quale le torri oscillavano di circa un metro per ogni lato. 14

15 La costruzione del centro, iniziata nel 1966, terminò nell aprile del Le torri erano alte 411 metri per un totale di 110 piani. Le due torri si distinguevano in WTC1, ovvero la north tower (quella con l antenna) e WTC2, la south tower (quella con l osservatorio). I numeri delle Twins sono veramente impressionanti. Più di un milione di metri cubi di terra e roccia sono stati rimossi per costruire le fondamenta. In ogni torre vi erano 23 ascensori espressi, 72 ascensori locali e 4 ascensori giganti per le merci. Le torri avevano finestre per un totale di mq. I sette edifici che costituiscono il World Trade Center avevano una superficie di mq. All interno vi lavoravano persone ed il centro era visitato da migliaia di visitatori ogni girono. Gli impianti di condizionamento trattavano tonnellate di aria fredda, l equivalente potrebbe servire case. Esisteva un programma di riciclaggio che consentiva di recuperare ogni giorno dieci tonnellate di carta e questo, secondo una stima, avrebbe permesso di salvare ogni anno circa alberi. Il World Trade Center era costituito da uffici, banche, un centro commerciale di circa 60 negozi, un hotel (il New York Marriot World Trade Center) di circa 800 stanze, ristoranti tra cui il famoso The Restaurant at Windows on the World che si trovava al 107 piano della north tower (WTC1), una scuola (The W.T. Institute and Language), sale per riunioni, un parcheggio per duemila auto infine l Observation Deck. Il costo complessivo per la realizzazione dell ambizioso progetto fu di 1 miliardo e mezzo di dollari. Alte 417 e 415 metri per 110 piani, le due torri furono per un anno gli edifici (abitabili) più alti del mondo, poi superate nel 1973 dalla Sears Tower di Chicago. Manterranno comunque il primato tra gli edifici di New York fino alla loro distruzione. Ogni torre aveva un area calpestabile di ben metri quadrati; questo significa che sommando complessivamente le superfici calpestabili dei due edifici ( metri quadrati) ed aggiungendovi ad esse quelle degli altri edifici facenti parte del complesso (oggi anch essi distrutti) si giungeva ad ottenere una superficie calpestabile complessiva di tutto il complesso pari ad oltre di metri quadrati. 15

16 Si trattava in assoluto (insieme al Pentagono e alla Muraglia cinese) dell opera più imponente costruita dall uomo sulla Terra. Gli edifici del complesso erano divisi tra il world trade center e il world financial center. Ognuno di essi si sviluppava sia verso l alto che verso il basso. In alto c erano gli uffici, mentre nelle parti sotterranee trovava posto un centro commerciale con negozi. H) One World Trade Center [4] Il One World Trade Center, meglio conosciuto come Freedom Tower (Torre della Libertà), sarà il grattacielo centrale del New World Trade Center di New York, complesso attualmente in costruzione in Lower Manhattan, sul sito delle precedenti Torri Gemelle distrutte negli attentati dell 11 settembre L altezza prevista è di 1776 piedi, pari a 514 metri. Il numero 1776 non è casuale, è stato scelto poiché rappresenta l anno dell indipendenza degli Sati Uniti d America. La torre sarà collocata nell angolo nord est del sito per un area complessiva di m 2. La costruzione della torre è stata iniziata ufficialmente il 27 aprile 2006 e il 19 dicembre dello stesso anno è stata eretta la prima colonna. Di fatto la costruzione è iniziata nel Altre tre torri sono previste per il sito lungo Greenwich Street, più una torre residenziale; il tutto circonda il National September 11 Memorial & Museum che è attualmente in fase di costruzione. L area sarà inoltre sede di un museo, che evidenzia molti dei diversi aspetti del passato e del futuro World Trade Center. La ricostruzione del World Trade Center è al momento affidata all architetto Daniel Libeskind e al suo Master Plan for the New World Trade Center. Le date previste per la realizzazione del nuovo complesso sono però ancora incerte, visto l acceso (e spesso polemico) dibattito e le tante pastoie burocratiche e politiche che circondano il progetto. 16

17 I) Aon Center [1] Costruita con l intento di donare alla città più importante del centro Nord America la grandezza austera delle Torri Gemelle di New York, questa torre di 346 metri di altezza 17

18 costituisce di fatto l unico tentativo finora intrapreso nel mondo di riproporre, per dimensioni e proporzioni, lo stesso modello delle Torri del World Trade Center di New York. Aperto al pubblico nel 1972, e insinuatosi nella rosa delle costruzioni più grandi della terra, quest edificio di 83 piani progettato da Edward Durell Stone e costruito nel Loop di Chicago ha rappresentato per anni una sfida tecnologica e architettonica senza precedenti. Prima ancora di essere costruito, dopo che il terreno era stato opportunamente preparato per ospitare la torre, fu ordinato ad un elicottero di issarsi in volo sopra la zona dove sarebbe dovuto sorgere l edificio e di fermarsi nel cielo sul punto esatto in cui la torre sarebbe dovuta culminare. Da questa vicenda un po bizzarra tutti si resero conto che il progetto per il nuovo grattacielo di Chicago era molto opulento e grandioso. All inizio del 1972 il cielo di Chicago era già stato stravolto dalla torre dell Aon Center che presentava allora un rivestimento delle facciate in marmo bianco di Carrara che donava all edificio un aspetto lucidissimo che ben si adattava all illuminazione del Sole, fornendo alla città, nota per le lunghe giornate invernali in cui il sole è appena visibile dalle nuvole, un aspetto più luminoso e soleggiato, dato che le migliaia di metri quadrati di marmo ben riflettevano ed amplificavano la luce naturale. Tuttavia il marmo cominciò a dare i primi problemi già alla fine degli anni 80. Il clima freddo di Chicago non era assolutamente compatibile con l elemento predominante dell edificio e, dopo alcuni giorni in cui la temperatura era scesa di molto sotto lo zero, il marmo della torre, aggredito dal ghiaccio cominciò a staccarsi dalle ampie facciate e a cadere nel vuoto a più di 300 metri di altezza dal suolo. La piazza antistante l edificio venne immediatamente chiusa per ragioni di sicurezza presto si dovette pensare ad una soluzione. Nonostante la sua bellezza l edifico doveva cambiare veste, e, in un modo o nell altro si doveva riuscire nell impresa di revisione della facciata senza compromettere né l integrità né soprattutto l immagine che ormai aveva cambiato il volto della città. 18

19 La soluzione che fu adottata fu costosissima e radicale ma mantenne l aspetto dell edifico incredibilmente invariato rispetto a prima: tutto il marmo presente all esterno della torre fu rimosso e le facciate furono tutte rivestite di una particolare specie di granito bianco in grado di preservare l immagine precedente dell edificio ma capace allo stesso tempo di resistere allo stress termico caratteristico del clima di Chicago. Così verso la fine del 1992 il gigante bianco dell Illinois tornò a risplendere nel cielo di una Chicago quanto mai fredda e moderna. L edificio è anche noto in tutto il mondo per aver cambiato nome un numero enorme di volte. Fra i nomi che gli sono stati attribuiti dalle varie aziende che lo hanno posseduto vi sono: Standard Oil Building (dal nome della famosa compagnia petrolifera americana nata alla fine del XIX secolo), Amoco Building e infine Aon Center (l attuale nome con il quale l edificio viene indicato in tutte le cartine stradali e negli elenchi telefonici). La piazza in cui sorge la torre è particolarmente nota per le grandi luci a proiezione che vengono accese ed orientate sulle superfici del grattacielo. Questa torre detiene un altro particolare primato, essendo uno degli edifici più alto al mondo a non avere antenne e ripetitori televisivi sul suo coronamento. 19

20 J) Le Torri Petronas [5] Le Torri Gemelle Petronas sono l edificio simbolo della Malesia moderna, famose in tutto il mondo per i loro 451,9 metri di altezza che le posizionano al primo posto nella classifica mondiale tra gli edifici gemelli più alti. Appartengono al gruppo Petronas, l agenzia nazionale malese di idrocarburi, al 13 posto tra le aziende più ricche in Asia. Il progetto iniziale delle Torri appartiene alla fase di boom economico della Malesia conosciuto nel corso degli anni 90, sullo slancio delle Tigri Asiatiche (di cui comunque la Malesia non faceva parte); nonché alla volontà politica dell amministrazione di quel periodo di dotare il paese di megastrutture di richiamo internazionale, che rendessero 20

21 evidenti le potenzialità della Malesia e le aspirazioni del paese più maturo economicamente ed industrialmente. In un certo senso questo intento ha avuto successo, poiché ancora oggi, il paese viene associato ad immagini che ricalcano i progetti attuati in quel periodo, quali l aeroporto internazionale KLIA, divenuto un hub importante, il circuito di F1 si Sepang e, innanzitutto, le Torri. L architetto che ha progettato gli imponenti edifici è l argentino americano Cèsar Pelli, con il contributo degli ingegneri malesi e designer filippini. Dall approvazione del progetto, sono occorsi sette anni per completare e inaugurare l opera nel 1998 (periodo peraltro contrassegnato dal contraccolpo economico della crisi delle tigri asiatiche ). Il sito che ospita il grattacielo è l area ai margini del centro storico dove prima sorgeva l ippodromo della città. Rimangono ad oggi la struttura più alta della Malesia e di tutta l area dei paesi circostanti. L edificio è visibile pressoché da qualunque direzione nella capitale Kuala Lumpur. Non sono l edificio più alto del mondo, ma occupano ancora la prima posizione, per altezza, tra gli edifici gemelli accoppiati. Le Torri hanno assunto un carattere iconico che, a distanza di anni, ancora non è stato scalfito. A causa della conformazione rocciosa del terreno sottostante, le fondamenta dell edificio raggiungono una profondità record al mondo di 120 metri. Sono occorsi infatti 12 mesi solo per realizzare parte dell edificio. Gli 88 piani di ciascuna Torre sono costruiti in gran parte in cemento armato. Tuttavia, a causa dei costi delle materie prime in quel periodo, in particolare dell acciaio, è stato utilizzato uno speciale cemento ad alta resistenza, persino più efficace dell acciaio ma due volte più pesante. Questo ha reso le Torri tra gli edifici più pesanti al mondo. 21

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Protezione dal Fuoco Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Chicago Art Istitute, Chicago (USA). Chi siamo Produciamo e trasformiamo vetro dal 1826. Questa

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project: serramenti in alluminio ad alte prestazioni Ricche dotazioni tecnologiche e funzionali Eccezionale isolamento termico Massima espressione

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

La Ville Radieuse di Le Corbusier

La Ville Radieuse di Le Corbusier Modelli 8: la città funzionale La Ville Radieuse di Le Corbusier Riferimenti bibliografici: - Le Corbusier, Verso una architettura, a cura di P. Cerri e P. Nicolin, trad. it., Longanesi, Milano, 1987 -

Dettagli

Burj al-arab. Tom Wright and Atkins

Burj al-arab. Tom Wright and Atkins Tom Wright and Atkins Esterni e dettagli costruttivi L esterno della struttura è caratterizzato da tre elementi: la pianta triangolare; l esoscheletro in acciaio; la tenda in teflon. La sagoma è poi interrotta

Dettagli

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza V90-3,0 MW Più efficienza per generare più potenza Innovazioni nella tecnologia delle pale 3 x 44 metri di efficienza operativa Nello sviluppo della turbina V90 abbiamo puntato alla massima efficienza

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI

3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI 3. GLI AEROSTATI: CARATTERISTICHE FUNZIONALI I E STRUTTURALI L aerostato è un aeromobile che, per ottenere la portanza, ossia la forza necessaria per sollevarsi da terra e volare, utilizza gas più leggeri

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico

Vetro e risparmio energetico Controllo solare. Bollettino tecnico Vetro e risparmio energetico Controllo solare Bollettino tecnico Introduzione Oltre a consentire l ingresso di luce e a permettere la visione verso l esterno, le finestre lasciano entrare anche la radiazione

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE

CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN ABS PER SOLAI MONODIREZIONALI. skyrail. sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE CASSAFORMA RIUTILIZZABILE IN PER SOLAI MONODIREZIONALI skyrail sistema per solai monodirezionali RIUTILIZZABILE MODULARE RESISTENTE w w w. g e o p l a s t. i t SOLAI 02 VISION Con la Sapienza di costruisce

Dettagli

Costruzioni in legno: nuove prospettive

Costruzioni in legno: nuove prospettive Costruzioni in legno: nuove prospettive STRUZION Il legno come materiale da costruzione: origini e declino Il legno, grazie alla sua diffusione e alle sue proprietà, ha rappresentato per millenni il materiale

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO

OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO CORSO DI INFORMAZIONE PER STUDENTI PREVENZIONE E SICUREZZA NEI CANTIERI EDILI OPERE PROVVISIONALI CADUTE DALL ALTO DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Prevenzione Ambienti Lavoro RISCHI DI CADUTA

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza

Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars. Trave Angelina TM. Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Long Carbon Europe Sections and Merchant Bars Trave Angelina TM Perfetta combinazione di forza, leggerezza e trasparenza Trave Angelina TM Un idea brillante, applicata ad un prodotto industriale Slanciata,

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. E. Cosenza NORME TECNICHE Costruzioni di calcestruzzo Edoardo Cosenza Dipartimento di Ingegneria Strutturale Università di Napoli Federico II 4.1 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO.. 7.4 COSTRUZIONI DI CALCESTRUZZO..

Dettagli

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone

Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE OPERE PROVVISIONALI. prof. ing. Pietro Capone Corsi di:produzione EDILIZIA E SICUREZZA - ORGANIZZAZIONE DEL CANTIERE prof. ing. Pietro Capone Opere realizzate provvisoriamente allo scopo di consentire l esecuzione dell opera, la loro vita è legata

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica

Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica Marco Citterio, Gaetano Fasano Report RSE/2009/165 Ente per le Nuove tecnologie,

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI

RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI RELAZIONE TECNICA 1. 1 - DESCRIZIONE GENERALE DELLE LAVORAZIONI Le lavorazioni oggetto della presente relazione sono rappresentate dalla demolizione di n 14 edifici costruiti tra gli anni 1978 ed il 1980

Dettagli

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA

IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA IMPIANTI FOTOVOLTAICI IN CONTO ENERGIA Un impianto solare fotovoltaico consente di trasformare l energia solare in energia elettrica. Non va confuso con un impianto solare termico, che è sostanzialmente

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI

ANALISI PREZZI AGGIUNTIVI PA.01 Oneri di discarica valutati a mc misurato sul volume effettivo di scavo o demolizione. Oneri di discarica MC 1.000 24.76 24.76 TOTALE 24.76 PREZZO TOTALE PER MC 24.76 Pagina 1 di 11 PA.02 Fornitura

Dettagli

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio 2 3 4 Tipo 10 e Tipo 15 Affidabilità per i centri commerciali Appositamente studiati per i centri commerciali, i

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria Quale frequenza di lavoro scegliere Geometria del pezzo da trattare e sue caratteristiche elettromagnetiche

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain

HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Communiqué de presse Octobre 2013 HI- MACS vous presente son nouveau mobilier contemporain Minimal e asimmetrici, due tavoli firmati Mjiila in HI-MACS Il design, è l arte di progettare degli oggetti per

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Università degli studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Corso di Topografia A Nuovo Ordinamento Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Nota bene: Questo documento rappresenta unicamente

Dettagli

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio

L ECO-UFFICIO. Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Comune di Udine L ECO-UFFICIO Buone pratiche per l efficienza energetica in ufficio Efficienza energetica: di necessità virtù L efficienza energetica non è semplice risparmio: è riduzione del consumo di

Dettagli

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio.

Carichi unitari. Dimensionamento delle sezioni e verifica di massima. Dimensionamento travi a spessore. Altri carichi unitari. Esempio. Carichi unitari delle sezioni e verifica di massima Una volta definito lo spessore, si possono calcolare i carichi unitari (k/m ) Solaio del piano tipo Solaio di copertura Solaio torrino scala Sbalzo piano

Dettagli

LE CAPRIATE Sviluppo delle strutture lignee di copertura

LE CAPRIATE Sviluppo delle strutture lignee di copertura LE CAPRIATE Sviluppo delle strutture lignee di copertura Premessa Fra le strutture di legno, le capriate reticolari costituiscono un tipo di costruzione diffuso che sfruttano pienamente i vantaggi potenziali

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante

Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante trasporto pesante Guida alla sicurezza e alle prestazioni di un impianto frenante www.brembo.com trasporto pesante L i m p i a n t o f r e n a n t e d i u n v e i c ol o pesante per trasporto d i m e r

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI

PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI PROGETTO DI TOMBINATURA DEL RIO SALSO IN LOC. FRATTA TERME tratto con sponde libere ( m. 65 circa ) OPERE COMPUTATE 1 - SCAVI E DEMOLIZIONI N. VOCE DESCRIZIONE LAVORAZIONE QUANTITA' PREZZO UNIT. TOTALE

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE

DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE DESCRIZIONE DEL TERMINALE DI GNL E DELLA SUA GESTIONE 1) PREMESSA...2 2) DESCRIZIONE DEL TERMINALE...2 2.1) RICEZIONE...3 2.2) STOCCAGGIO...3 2.3) RIGASSIFICAZIONE...4 2.4) RECUPERO BOIL-OFF GAS (BOG)...4

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA

SOLARE AEROVOLTAICO. R-Volt. L energia fronte-retro. www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SOLARE AEROVOLTAICO L energia fronte-retro www.systovi.com FABBRICATO IN FRANCIA SISTEMA BREVETTATO IL PUNTO DI RIFERIMENTO PER IL RISPARMIO ENERGETICO E IL COMFORT TERMICO Effetto fronte-retro Recupero

Dettagli

A. 5 m / s 2. B. 3 m / s 2. C. 9 m / s 2. D. 2 m / s 2. E. 1 m / s 2. Soluzione: equazione oraria: s = s0 + v0

A. 5 m / s 2. B. 3 m / s 2. C. 9 m / s 2. D. 2 m / s 2. E. 1 m / s 2. Soluzione: equazione oraria: s = s0 + v0 1 ) Un veicolo che viaggia inizialmente alla velocità di 1 Km / h frena con decelerazione costante sino a fermarsi nello spazio di m. La sua decelerazione è di circa: A. 5 m / s. B. 3 m / s. C. 9 m / s.

Dettagli

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA

2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2. FONDAMENTI DELLA TECNOLOGIA 2.1 Principio del processo La saldatura a resistenza a pressione si fonda sulla produzione di una giunzione intima, per effetto dell energia termica e meccanica. L energia

Dettagli

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO

EFFICIENZA E AUTOGESTIONE ENERGETICA A SCALA DI EDIFICIO Forum Internazionale Green City Energy MED LO SVILUPPO DELLE SMART CITIES E DEI GREEN PORTS NELL AREA MEDITERANEA Convegno La produzione di energia rinnovabile nella Smart City Sessione Integrazione dei

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 -

- GIOVEDÌ 9 APRILE DOMENICA 19 APRILE 2015 - COMUNICATO STAMPA PRESENTAZIONE DI UN ECCEZIONALE INSIEME DI CREAZIONI DI JEAN PROUVÉ E DI UNA SELEZIONE DI GIOIELLI E OROLOGI DA COLLEZIONE CHE SARANNO PROPOSTI NELLE PROSSIME ASTE. - GIOVEDÌ 9 APRILE

Dettagli

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino

Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino Cantiere Pastiglie Leone Rita Miccoli Cell. 335.80.22.975 r.miccoli@studioimmobiliareregina.it www.studioimmobiliareregina.it Studio Immobiliare Regina srl Via Villa della Regina n 1 10131 Torino RINASCE

Dettagli

Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480

Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480 Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480 Ministero dei lavori pubblici Direzione generale edilizia statale e sovvenzionata div. XVI-bis: Norme per i collaudi dei fabbricati costruiti da cooperative edilizie fruenti

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica).

AUTOLIVELLI (orizzontalità ottenuta in maniera automatica); LIVELLI DIGITALI (orizzontalità e lettura alla stadia ottenute in maniera automatica). 3.4. I LIVELLI I livelli sono strumenti a cannocchiale orizzontale, con i quali si realizza una linea di mira orizzontale. Vengono utilizzati per misurare dislivelli con la tecnica di livellazione geometrica

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura.

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura. FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72 Benessere da vivere. Su misura. 2 Qualità e varietà per la vostra casa Maggior comfort abitativo costi energetici ridotti cura e manutenzione minime FINSTRAL produce

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

GUIDA ALLE SOLUZIONI

GUIDA ALLE SOLUZIONI La caratteristica delle trasmissioni digitali è " tutto o niente ": o il segnale è sufficiente, e quindi si riceve l'immagine, oppure è insufficiente, e allora l'immagine non c'è affatto. Non c'è quel

Dettagli

Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare o installare il prodotto!

Legga attentamente questo manuale prima di utilizzare o installare il prodotto! MANUALE GENERALE Gentile cliente, benvenuto nella famiglia NewTec e grazie per la fiducia dimostrata con l acquisto di questi altoparlanti. Optando per un sistema audio di altissimo design ha dimostrato

Dettagli

Mod. Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore

Mod. Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore Mod Il rivoluzionario ammodernamento per il tuo Ascensore DIAMO VALORE AL VOSTRO EDIFICIO u v x OTIS presenta l ammodernamento con una tecnologia innovativa ad alta efficienza energetica u w v Azionamento

Dettagli

alluvioni e frane Si salvi chi può!

alluvioni e frane Si salvi chi può! alluvioni e frane Che cos è l alluvione? L alluvione è l allagamento, causato dalla fuoriuscita di un corso d acqua dai suoi argini naturali o artificiali, dopo abbondanti piogge, nevicate o grandinate,

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio

Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Aiuto alla compilazione del modulo Caratteristiche dell edificio Edificio Ai sensi dell art. 3 del ordinanza sul Registro federale degli edifici e delle abitazioni, l edificio è definito come segue: per

Dettagli

pianeti terrestri pianeti gioviani migliaia di asteroidi (nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove)

pianeti terrestri pianeti gioviani migliaia di asteroidi (nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove) mappa 3. Il sistema solare IL SISTEMA SOLARE il Sole Mercurio pianeti terrestri Venere Terra Marte 8 pianeti Giove Il Sistema solare 69 satelliti principali pianeti gioviani Saturno Urano Nettuno migliaia

Dettagli

Edizione Agosto 2006. Il grande cerchio per una protezione naturale

Edizione Agosto 2006. Il grande cerchio per una protezione naturale Edizione Agosto 2006 Il grande cerchio per una protezione naturale FERRONDO -Innovazione astuto dinamico di valore Con un unico profilo FERRONDO GRANDE combina protezione dai rumori e Design. La sua forma

Dettagli

Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti

Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti Gli impianti Schmack Biogas a rifiuti Gli impianti biogas a rifiuti 2/3 Gli impianti biogas a rifiuti La tecnologia Schmack Biogas per la digestione anaerobica della FORSU La raccolta differenziata delle

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

La dinamica delle collisioni

La dinamica delle collisioni La dinamica delle collisioni Un video: clic Un altro video: clic Analisi di un crash test (I) I filmati delle prove d impatto distruttive degli autoveicoli, dato l elevato numero dei fotogrammi al secondo,

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria

Relazione sull incontro con. Massimo Volante. Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Relazione sull incontro con Massimo Volante Esperto del Gruppo Astrofili Di Alessandria Il ciclo della vita di una stella (1) Protostella (2b) Nana bruna (2a) Stella (3) Gigante rossa Sono esaurite le

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

LO SVILUPPO SOSTENIBILE Il quadro generale di riferimento LA QUESTIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE La questione ambientale: i limiti imposti dall ambiente allo sviluppo economico Lo sviluppo sostenibile:

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata

LEADER EUROPEO. Blocchi e Solai in Legno Cemento. Struttura antisismica testata e collaudata LEADER EUROPEO Blocchi e Solai in Legno Cemento Struttura antisismica testata e collaudata Come da Linee Guida del Ministero LLPP Luglio 2011 TERREMOTO IN EMILIA 2012 Asilo a Ganaceto (MO) Intervento a

Dettagli

Svolgimento della prova

Svolgimento della prova Svolgimento della prova D1. Il seguente grafico rappresenta la distribuzione dei lavoratori precari in Italia suddivisi per età nell anno 2012. a. Quanti sono in totale i precari? A. Circa due milioni

Dettagli

REOXTHENE TECHNOLOGY

REOXTHENE TECHNOLOGY REOXTHENE Patented REOXTHENE TECHNOLOGY MEMBRANE IMPERMEABILIZZANTI DALLA TECNOLOGIA RIVOLUZIONARIA INNOVATIVO COMPOUND BITUME POLIMERO INCREDIBILE LEGGEREZZA (fino a 4 mm = 38 kg) MAGGIORI PRESTAZIONI

Dettagli