PANORAMICA SUI GRATTACIELI DEL MONDO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PANORAMICA SUI GRATTACIELI DEL MONDO"

Transcript

1 Via Lungarini Casteldaccia (PA) PANORAMICA SUI GRATTACIELI DEL MONDO A) Premessa [1] Il grattacielo è un edificio di grandi dimensioni espanso verso l alto, costituito da un gran numero di piani abitati. Il termine è un calco dell inglese skyscraper, che significa appunto che gratta il cielo. La parola skyscraper veniva utilizzata nel XVIII secolo per indicare gli altissimi alberi maestri che reggevano le vele delle navi inglesi. Sin dagli inizi del XX secolo e in tutta l era moderna e contemporanea, il termine skyscraper indica tuttavia una particolare tipologia di edificio: una torre moderna caratterizzata da una struttura interna in acciaio o calcestruzzo, con scansione in piani. Solitamente viene considerato un grattacielo qualsiasi edificio abitabile di altezza superiore ai 100 m. Costruzioni di questo tipo sono presenti più o meno in quasi tutte le città del mondo; pere questo motivo una serie di architetti di primo piano riunitisi in un consiglio internazionale dell architettura (il Council of Tall Building della Federazione mondiale delle grandi torri) hanno stabilito un ulteriore distinzione che permettesse di distinguere gli edifici aventi numerosi piani dai veri e propri grattacieli, ancora oggi pochissimi al mondo. Fu creata così una classificazione ulteriore denominata appositamente supergrattacelo (dall inglese supertall) e da riferirsi solamente alle mega strutture, cioè a quegli edifici che, per dimensioni e proporzioni, abbiano raggiunto o superato gli 80 piani o che comunque abbiano un altezza minima di 300 metri. Attualmente meno di venti edifici in tutto il pianeta possono essere definiti come supergrattacieli e fra questi solamente 10 (a partire dalle Twin Towers o Torri Gemelle di 1

2 New York completate nel 1973 e distrutte durante gli attentati dell 11 settembre) hanno superato i 400 metri di altezza, mentre solo 6 edifici superano attualmente i 100 piani. B) Perché costruire edifici così alti? [2] La scelta di realizzare edifici molto alti è dettata da motivi diversi. In primo luogo l alto costo delle aree fabbricabili nei centri delle nuove città americane: per sfruttare al massimo l area a disposizione si fece ricorso alle nuove tecnologie costruttive che, insieme all invenzione dell ascensore, consentivano di realizzare edifici con diverse funzioni concentrate (uffici, alberghi, negozi, abitazioni) che assicuravano ingenti guadagni. Al fattore economico è legato anche il prestigio: una grande impresa poteva sfoggiare un edificio rappresentativo per la tecnologia o semplicemente l altezza. Nel Novecento abbiamo assistito a una vera e propria gara nel realizzare l edificio più alto, simile a ciò che avveniva nelle città medievali, quando le famiglie più ricche cercavano di primeggiare, realizzando torri altissime. C) Il problema strutturale [2] Dopo le prime esperienze della scuola di Chicago, per tutto il Novecento sono progredite le ricerche strutturali per realizzare edifici sempre più alti. Il grattacielo deve avere una struttura solida per resistere al suo peggior nemico, il vento, che nei piani alti spinge sull edificio con un effetto paragonabile a quello di una vela. E come una barca a vela deve piegarsi, anche un grattacielo deve essere flessibile e quindi oscillare per evitare di spezzarsi: un grattacielo alto 400 m oscilla in punta anche un metro! Al tempo stesso però la sua struttura deve essere anche leggera e poco ingombrante, per lasciare spazio libero all interno e per evitare il fenomeno chiamato collassa mento, cioè il crollo delle strutture sotto il loro peso. D) L evoluzione delle strutture [2] Le prime strutture a gabbia d acciaio sono state rinforzate mediante l inserimento di nuclei centrali in cemento armato e anche rinforzi a tralicci d acciaio, funzionanti coem vere e proprie cinture che hanno la funzione di irrigidimento. 2

3 Sul finire degli anni Sessanta si sperimentò una nuova struttura, detta a guscio metallico, funzionante come la fusoliera degli aeroplani: una fitta maglia di travi e pilastri corre lungo tutta la superficie esterna dell edificio (in questo modo vennero realizzate le due torri gemelle del World Trade Center a New York). Attraverso un evoluzione ulteriore si mise a punto nel 1974 la struttura a fascio di gusci applicata nella Sears Tower di Chicago, con i nove tubi di altezza diversa riuniti a formare una gabbia solidissima. E) Chicago: qui nacquero i grattacieli [2] Nel 1871 il centro di Chicago fu distrutto da un violentissimo incendio: nessuno, allora, avrebbe pensato che a causa di quel tragico evento si sarebbe sviluppato un nuovo tipo di edificio, il grattacielo. Dopo, infatti, che gli edifici di Chicago realizzati in metallo (ghisa o ferro, che avrebbero dovuto resistere alle fiamme) vennero distrutti, ci si accorse che la struttura più adatta per i nuovi edifici doveva essere l acciaio; in tal modo, inoltre, una fitta trama di pilastri e travi avrebbe permesso di raggiungere altezze oltre i dieci piani e le facciate, ridotte alla pura funzione di chiusura, potevano essere realizzate quasi interamente in vetro. La ricostruzione del centro di Chicago fu quindi la prima occasione per realizzare i grattacieli. Un gruppo di architetti, noti come scuola di Chicago, si impegnò nei progetti dei nuovi edifici multipiano, ridisegnando l immagine della città. [1] Il primo grattacielo è generalmente considerato quello della Home Insurance Company, di tredici piani, costruito a Chicago nel 1885, superato cinque anni più tardi dal Manhattan Building (sedici piani), costruito sempre a Chicago. Nell arco di alcuni anni negli Stati Uniti si iniziò a costruire edifici sempre più alti, generando una vera e propria competizione, che coinvolse centinaia di società finanziarie e migliaia di persone fra architetti, operai ed ingegneri, per la costruzione dei più alti edifici del mondo. 3

4 F) L isola dei grattacieli [1] All inizio del secolo XX, negli anni che vanno dal 1910 al 1941 sono state costruite nel centro e nella parte meridionale di Manhattan altissime torri di tantissimi piani. In breve tempo, nel periodo in cui il mondo si avviava verso la Seconda guerra mondiale l isola principale di New York divenne un concentrato di scienza e tecnologia; il crogiolo in cui l umanità del XX secolo dava sfoggio della propria potenza e della tecnologia raggiunta dopo millenni di storia della civiltà. Fra gli edifici più importanti che vennero costruiti in quel periodo nel Midtown (parte centrale) di Manhattan sono: 1. Il Chrysler Building [3] La storia del Chrysler Building, inizia agli albori della fortuna di Walter Percy Chrysler, che da apprendista presso i laboratori della Union Pacific Railroad, divenne uno dei più famosi produttori di automobili. 4

5 Nel 1925 fondò la compagnia che ancora oggi porta il suo nome e per dare una sede degnamente rappresentativa decise di riprendere una vecchia idea costruendo un grattacielo sulla Lexington. Chrysler voleva però un edificio che fosse un simbolo perciò doveva essere il palazzo più alto della città, se non del mondo intero. L edificio fu progettato da William Van Alen, allievo dell Ecol des Beaux Arts di Parigi. Il Chrysler Building fu ideato in stile Art Decò, con una guglia in acciaio inox che con le sue campate a 3 archi e le finestre triangolari doveva riprendere il motivo dei radiatori delle auto d epoca. Terminato nel 1930 alto 77 piani, detenne per un breve periodo il primato di edificio più alto del mondo, e anche quando fu superato in altezza dall Empire State Building, continuò a restare un simbolo inconfondibile della città. La guglia che sovrasta la cima dell edificio fu mantenuta segreta fino all ultimo per riuscire a superare in altezza la sede della Bank of Manhattan che, progettata da Severance rivale di Van Alen, stava per essere terminata nello stesso periodo. Segni particolari Il Chrysler Building è alto 319 metri e ha 77 piani, oggi è la costruzione cittadina più alta soggetta a vincolo monumentale. Il 30 piano, riservato alle attrezzature tecniche, è senza finestre ed al loro posto vi è un fregio bicolore in mattoni che rappresenta ruote di automobile con tanto di parafanghi in metallo. Gli angoli dell edificio sono invece ornati da fregi che riproducono, enormemente ingranditi, i tappi dei radiatori delle vetture della Chrysler. La parte più alta del grattacielo, prima della punta in acciaio, è ornata agli angoli da enormi doccioni che riproducono una testa d aquila, anch essi in acciaio inox. Tutta la parte alta del grattacielo è rivestita in acciaio inox ed ha una forma tanto caratteristica da esser unica. 5

6 In puro stile Art Decò, è composta da una seri di archi sovrapposti per ogni lato con le caratteristiche finestre triangolari, che durante la notte vengono illuminate. Infine troviamo la guglia di 60 metri di altezza che fu montata per ultima in gran segreto, la leggenda vuole che ci si impegnasse meno di due ore. All interno della base della guglia fu realizzata una lussuosa suite di due piani per lo stesso Chrysler. Se l esterno di questo prestigioso edificio è tanto particolare, l internon non può essere da meno. L atrio fu progettato come un immenso salone per esporre le automobili, nel 1978 fu restaurato e ancora oggi si possono ammirare le decorazioni in marmo, granito e acciaio cromato. Notevoli sono i 18 ascensori le cui porte sono in legno pregiato decorate ad intarsio con motivi che ricordano un loto stilizzato. Si può anche ammirare un soffitto dipinto da Edwardrumball che rappresenta i mezzi di trasporto del XX secolo. Particolarità da notare del Chrysler Building è che al contrario di altri edifici d epoca, non presenta né una terrazza panoramica, né ristoranti nei piani alti. 2. Il General Electric Building [1] Il GE Building venne completato nel 1933 come parte del Rockefeller Center. La costruzione dell edificio venne guidata da un team di architetti, supervisionati da Raymond Hood. Venne chiamato inizialmente RCA Building per via del suo principale inquilino: la Radio Corporation of America, fondata nel 1919 dalla General Electric. L edificio è stato il primo ad essere fornito di ascensori raggruppati nella parte centrale. Durante la costruzione dell edificio, nel 1932, il fotografo Charles Clyde Ebbets scattò la celeberrima fotografia Lunch atop Skyscraper 6

7 Anche la NBC, sempre di proprietà della General Electric, affittò spazio nel palazzo. L ufficio della Rockefeller Family occupava la stanza 5600 del 56 piano; adesso la stanza è occupata dalla Rockefeller Family & Associates, che utilizza l edificio dal 54 al 56 piano. Nel 1988 l edificio venne rinominato GE Building, due anni dopo la General Electric riacquistò la RCA Corporation. Caratteristiche Il GE Building è uno dei più famosi grattacieli di New York. L edificio è ornato da un fregio, eseguito da Lee Lawrie raffigurante la Sapienza, nel quel è scritto: Sapienza e conoscenza dovranno essere la stabilità dei suoi tempi ; il verso è stato tratto dal Libro di Isaia 33:6. Il fregio della facciata, funzionalmente espressivo, si integra con lo stile perfettamente Art Decò dell edificio. Il grattacielo è contrassegnato esternamente dalle grandi lettere GE posizionate nella parte alta della torre. 7

8 Sotto l edifico si trova un atrio dello shopping, collegato alla hall tramite una scala mobile. Questo grattacielo conosciuto anche come top of the rock è uno dei più importanti osservatori di Manhattan. 3. Il 500 Fifth Avenue [1] Il 500 Fifth Avenue è un grattacielo situato nella West 42nd Street a Manhattan. Nonostante questo edificio Art Decò non sia conosciuto quanto l Empire State Building, le due costruzioni hanno in comune due particolari: entrambi sono stati completati nel 1931 e progettati dalla stessa società (Shreve, Lamb & Harmon Associates). 8

9 4. L Empire State Building [3] L edificio dell Empire State Building sorge dove un tempo c era la prima sede del Walford Astoria Hotel. Nel 1929 il Walford spostò la sua sede in quella attuale e al posto venne edificato l Empire. Gli scavi delle fondamenta di questo prestigioso edificio iniziarono poche settimane prima del terribile crollo della borsa dell ottobre 1929 e i lavori vennero ultimati nel 1931, non molti mesi dopo l inaugurazione del Chrysler, a cui rubò il primato di edificio più alto del mondo, superandolo di circa 60 metri. 9

10 Per innalzare l Empire State Building occorsero 14 mesi di lavori serrati, durante i quali fu battuto il record di costruzione di quattro piani alla settimana e, cosa mai successa prima di allora, le spese furono inferiori a quelle previste durante la progettazione. L inaugurazione avvenne il 1 maggio del 1931 anche se meno della metà degli spazi erano già stati affittati, cosa che gli valse il nomignolo di Empty (vuoto) State Building. Ma il vero successo dell edificio che si affaccia sulla Fifth Avenue furono le terrazze panoramiche aperte al pubblico. Per la prima volta infatti si pensò di dotare un edifico di quell altezza di un osservatori panoramico aperto ai turisti. Alle terrazze, come ai piani superiori, ci si accedeva con gli ascensori in grado di arrivare all 86 piano in meno di un minuto. In un secondo momento si pensò di dotare l edificio di un pennone di attracco per dirigibili, ma l operazione risultò essere più ardua del previsto e così questo divenne una torre per la ricezione dei programmi televisivi. Il pennone alto 46 metri ancora oggi trasmette i programmi di diverse reti tv e radio in altri 4 stati oltre New York. Nel 1933 l Empire fece la sua apparizione nel cinema, diventando celebre la sua scalata da parte di King Kong, che da lassù cercava di catturare gli aerei che lo attaccavano. Infatti, negli ascensori che portano all 80 piano è possibile incontrare King Kong che vi tiene compagnia lungo il percorso verso l alto. Nel 1945 questo celebre edificio fu protagonista di un triste incidente in cui un caccia bombardiere, persosi nella nebbia della città, volando troppo basso andò a schiantarsi all altezza del 78 piano. Era il 28 luglio del 1945 e il tenente Franklin Smith su un Bombardiere B 25 voleva atterrare all aeroporto di Newark, non avendo ottenuto immediatamente l autorizzazione deviò verso l aeroporto di La Guardia, e quindi la torre di Newark gli diede il permesso immediato. 10

11 A questo punto al La Guardia lanciò il suo messaggio: al momento non riusciamo a vedere la sommità dell Empire State Building poco dopo, alle 9:49 il suo aereo si schiantò sul 79 piano dell edificio. Smith morì nello schianto, insieme al copilota, e ad un giovane marinaio di 20 anni che era stato rimandato a casa per assistere i genitori che avevano appena perso un altro figlio nel Pacifico. L Empire oscillò di circa 1 metro, mentre l aereo provocò un foro di 7 metri nella parete, il carburante fuoriuscito dai serbatoi provocò un incendio su due piani, il motore di sinistra attraversò l edifico e uscì dalla parte opposta andando a distruggere un attico della 34th Street. Il motore di destra cadde nella tromba di uno degli ascensori, tranciandone i cavi, e facendolo precipitare per circa 300 metri, ma grazie ai freni di emergenza, l addetta all ascensore Betty Lou Olive riuscì a sopravvivere nonostante le ferite riportate. Nell incidente persero la vita altre dieci persone, e questo perché non era un giorno lavorativo normale, altrimenti le vittime sarebbero state molte di più. [1] Altri edifici di imponenti dimensioni vennero costruiti sempre in quegli anni nella parte sud di Manhattan, nei pressi di Wall Street. Fra i più importanti bisogna ricordare il Woolworth Building (1913, 241 metri, 57 piani), il numero 40 di Wall Street (1930, 281 metri, 70 piani), il Singer Building (1908, 205 metri, 45 piani) costruito dalla celebre ditta che fabbricava macchine per cucire e distrutto nel 1960 per far posto al più imponente Chose Manhattan Plaza di 70 piani, alto 260 metri. Attualmente (2010), a New Work vi sono 655 grattacieli con altezza di almeno 100 metri. 11

12 5. Il Trump Building [1] Questo splendido edificio del 1930 si innalza all inizio di Wall Street, in un isolato interamente composto da edifici neoclassici, a due passi dalla Borsa Valori di New York a sud di Manhattan. È stato l edificio più alto del mondo per poco più di 2 settimane. È stato costruito in soli 11 mesi ed è stato protagonista in prima persona di quella guerra di grandezza che nel XX secolo ha tanto imperversato a Manhattan. Progettato dall architetto H. Craig Severance e inaugurato proprio qualche settimana prima che fosse montata nel Chrysler Building la famosa guglia di acciaio Nirosta, il colosso, alto 281 m abilmente distribuiti su 70 piani è stato subito definito uno degli edifici più belli al mondo paragonabile al Louvre di Parigi o alla Cattedrale di Notre Dame. 12

13 Ad impressionare tutta la critica internazionale fu soprattutto lo stile gotico delle torre che sembra riportarci (ormai in piena era industriale) allo splendore dei castelli medievali della Borgogna o delle Fiandre. In particolare la guglia verde (realizzata con particolari leghe di rame) che termina con un altissimo pennacolo nel quale è presente una loggetta (come quelle che il Bramante e il Brunelleschi montavano sulle bellissime chiese del 400 e del 500) suggerisce al visitatore l inizio di una nuova classicità capace di innalzare a nuovi livelli di bellezza e di sublime gli assoluti e perfetti stilemi del passato. Grazie a quella guglia Severance credeva di vincere la sfida della grandezza ma presto fu deluso e amareggiato dal Chrysler Building di Van Allen che, grazie alla nuova cuspide di metallo incrementava di ben 40 metri l altezza della nuova torre in costruzione nel centro di Manhattan, vanificando cos ogni possibile e artificioso tentativo di prolungare il record di altezza del gigante di Wall Street. Tuttavia l edificio è da sempre celebre per la sua bellezza e per questo motivo viene soprannominato dagli abitanti di New York il gioiello della corona di Wall Street, come per sottolineare la sua posizione di assoluta preminenza nello skyline di Manhattan. In un giorno di nebbia di maggio del 1946 un aereo della guardia costiera degli Stati Uniti si schiantò all altezza del 58 piano dell edificio per un problema di visibilità. Vi furono delle vittime nell incidente ma l edificio non rimase compromesso e dopo qualche riparazione poté riaprire i battenti mostrando ai visitatori la maestà di sempre. Oggi il colosso di Wall Street è parte della Trump Organization (società dell immobiliarista miliardario Donald Trump che possiede alcuni fra gli edifici più prestigiosi di Manhattan) da cui prende il nome (era chiamato precedentemente, quando ancora occupato dalla Banca di New York, semplicemente n 40 di Wall Street) e presenta al primo piano uno degli interni più belli di tutta New York, con ampie sale affrescate e volte a crociera. 13

14 G) World Trade Center [4] Le torri gemelle furono progettate dal giapponese Minuro Yamasaki, che introdusse delle soluzioni rivoluzionarie nell ambito delle tecniche di costruzione dei grattacieli. I grattacieli convenzionali sono costituiti da una struttura in acciaio e le pareti esterne sono solo un sottile rivestimento. Nelle Twins, invece le pareti sostenevano il carico dell edificio ed erano costituite da colonne verticali molto strette collegate tra loro orizzontalmente ad ogni piano. Le uniche colonne interne si trovavano al centro e sono quelle degli ascensori. La loro struttura era in grado di resistere a venti di 160 km/h, velocità alla quale le torri oscillavano di circa un metro per ogni lato. 14

15 La costruzione del centro, iniziata nel 1966, terminò nell aprile del Le torri erano alte 411 metri per un totale di 110 piani. Le due torri si distinguevano in WTC1, ovvero la north tower (quella con l antenna) e WTC2, la south tower (quella con l osservatorio). I numeri delle Twins sono veramente impressionanti. Più di un milione di metri cubi di terra e roccia sono stati rimossi per costruire le fondamenta. In ogni torre vi erano 23 ascensori espressi, 72 ascensori locali e 4 ascensori giganti per le merci. Le torri avevano finestre per un totale di mq. I sette edifici che costituiscono il World Trade Center avevano una superficie di mq. All interno vi lavoravano persone ed il centro era visitato da migliaia di visitatori ogni girono. Gli impianti di condizionamento trattavano tonnellate di aria fredda, l equivalente potrebbe servire case. Esisteva un programma di riciclaggio che consentiva di recuperare ogni giorno dieci tonnellate di carta e questo, secondo una stima, avrebbe permesso di salvare ogni anno circa alberi. Il World Trade Center era costituito da uffici, banche, un centro commerciale di circa 60 negozi, un hotel (il New York Marriot World Trade Center) di circa 800 stanze, ristoranti tra cui il famoso The Restaurant at Windows on the World che si trovava al 107 piano della north tower (WTC1), una scuola (The W.T. Institute and Language), sale per riunioni, un parcheggio per duemila auto infine l Observation Deck. Il costo complessivo per la realizzazione dell ambizioso progetto fu di 1 miliardo e mezzo di dollari. Alte 417 e 415 metri per 110 piani, le due torri furono per un anno gli edifici (abitabili) più alti del mondo, poi superate nel 1973 dalla Sears Tower di Chicago. Manterranno comunque il primato tra gli edifici di New York fino alla loro distruzione. Ogni torre aveva un area calpestabile di ben metri quadrati; questo significa che sommando complessivamente le superfici calpestabili dei due edifici ( metri quadrati) ed aggiungendovi ad esse quelle degli altri edifici facenti parte del complesso (oggi anch essi distrutti) si giungeva ad ottenere una superficie calpestabile complessiva di tutto il complesso pari ad oltre di metri quadrati. 15

16 Si trattava in assoluto (insieme al Pentagono e alla Muraglia cinese) dell opera più imponente costruita dall uomo sulla Terra. Gli edifici del complesso erano divisi tra il world trade center e il world financial center. Ognuno di essi si sviluppava sia verso l alto che verso il basso. In alto c erano gli uffici, mentre nelle parti sotterranee trovava posto un centro commerciale con negozi. H) One World Trade Center [4] Il One World Trade Center, meglio conosciuto come Freedom Tower (Torre della Libertà), sarà il grattacielo centrale del New World Trade Center di New York, complesso attualmente in costruzione in Lower Manhattan, sul sito delle precedenti Torri Gemelle distrutte negli attentati dell 11 settembre L altezza prevista è di 1776 piedi, pari a 514 metri. Il numero 1776 non è casuale, è stato scelto poiché rappresenta l anno dell indipendenza degli Sati Uniti d America. La torre sarà collocata nell angolo nord est del sito per un area complessiva di m 2. La costruzione della torre è stata iniziata ufficialmente il 27 aprile 2006 e il 19 dicembre dello stesso anno è stata eretta la prima colonna. Di fatto la costruzione è iniziata nel Altre tre torri sono previste per il sito lungo Greenwich Street, più una torre residenziale; il tutto circonda il National September 11 Memorial & Museum che è attualmente in fase di costruzione. L area sarà inoltre sede di un museo, che evidenzia molti dei diversi aspetti del passato e del futuro World Trade Center. La ricostruzione del World Trade Center è al momento affidata all architetto Daniel Libeskind e al suo Master Plan for the New World Trade Center. Le date previste per la realizzazione del nuovo complesso sono però ancora incerte, visto l acceso (e spesso polemico) dibattito e le tante pastoie burocratiche e politiche che circondano il progetto. 16

17 I) Aon Center [1] Costruita con l intento di donare alla città più importante del centro Nord America la grandezza austera delle Torri Gemelle di New York, questa torre di 346 metri di altezza 17

18 costituisce di fatto l unico tentativo finora intrapreso nel mondo di riproporre, per dimensioni e proporzioni, lo stesso modello delle Torri del World Trade Center di New York. Aperto al pubblico nel 1972, e insinuatosi nella rosa delle costruzioni più grandi della terra, quest edificio di 83 piani progettato da Edward Durell Stone e costruito nel Loop di Chicago ha rappresentato per anni una sfida tecnologica e architettonica senza precedenti. Prima ancora di essere costruito, dopo che il terreno era stato opportunamente preparato per ospitare la torre, fu ordinato ad un elicottero di issarsi in volo sopra la zona dove sarebbe dovuto sorgere l edificio e di fermarsi nel cielo sul punto esatto in cui la torre sarebbe dovuta culminare. Da questa vicenda un po bizzarra tutti si resero conto che il progetto per il nuovo grattacielo di Chicago era molto opulento e grandioso. All inizio del 1972 il cielo di Chicago era già stato stravolto dalla torre dell Aon Center che presentava allora un rivestimento delle facciate in marmo bianco di Carrara che donava all edificio un aspetto lucidissimo che ben si adattava all illuminazione del Sole, fornendo alla città, nota per le lunghe giornate invernali in cui il sole è appena visibile dalle nuvole, un aspetto più luminoso e soleggiato, dato che le migliaia di metri quadrati di marmo ben riflettevano ed amplificavano la luce naturale. Tuttavia il marmo cominciò a dare i primi problemi già alla fine degli anni 80. Il clima freddo di Chicago non era assolutamente compatibile con l elemento predominante dell edificio e, dopo alcuni giorni in cui la temperatura era scesa di molto sotto lo zero, il marmo della torre, aggredito dal ghiaccio cominciò a staccarsi dalle ampie facciate e a cadere nel vuoto a più di 300 metri di altezza dal suolo. La piazza antistante l edificio venne immediatamente chiusa per ragioni di sicurezza presto si dovette pensare ad una soluzione. Nonostante la sua bellezza l edifico doveva cambiare veste, e, in un modo o nell altro si doveva riuscire nell impresa di revisione della facciata senza compromettere né l integrità né soprattutto l immagine che ormai aveva cambiato il volto della città. 18

19 La soluzione che fu adottata fu costosissima e radicale ma mantenne l aspetto dell edifico incredibilmente invariato rispetto a prima: tutto il marmo presente all esterno della torre fu rimosso e le facciate furono tutte rivestite di una particolare specie di granito bianco in grado di preservare l immagine precedente dell edificio ma capace allo stesso tempo di resistere allo stress termico caratteristico del clima di Chicago. Così verso la fine del 1992 il gigante bianco dell Illinois tornò a risplendere nel cielo di una Chicago quanto mai fredda e moderna. L edificio è anche noto in tutto il mondo per aver cambiato nome un numero enorme di volte. Fra i nomi che gli sono stati attribuiti dalle varie aziende che lo hanno posseduto vi sono: Standard Oil Building (dal nome della famosa compagnia petrolifera americana nata alla fine del XIX secolo), Amoco Building e infine Aon Center (l attuale nome con il quale l edificio viene indicato in tutte le cartine stradali e negli elenchi telefonici). La piazza in cui sorge la torre è particolarmente nota per le grandi luci a proiezione che vengono accese ed orientate sulle superfici del grattacielo. Questa torre detiene un altro particolare primato, essendo uno degli edifici più alto al mondo a non avere antenne e ripetitori televisivi sul suo coronamento. 19

20 J) Le Torri Petronas [5] Le Torri Gemelle Petronas sono l edificio simbolo della Malesia moderna, famose in tutto il mondo per i loro 451,9 metri di altezza che le posizionano al primo posto nella classifica mondiale tra gli edifici gemelli più alti. Appartengono al gruppo Petronas, l agenzia nazionale malese di idrocarburi, al 13 posto tra le aziende più ricche in Asia. Il progetto iniziale delle Torri appartiene alla fase di boom economico della Malesia conosciuto nel corso degli anni 90, sullo slancio delle Tigri Asiatiche (di cui comunque la Malesia non faceva parte); nonché alla volontà politica dell amministrazione di quel periodo di dotare il paese di megastrutture di richiamo internazionale, che rendessero 20

21 evidenti le potenzialità della Malesia e le aspirazioni del paese più maturo economicamente ed industrialmente. In un certo senso questo intento ha avuto successo, poiché ancora oggi, il paese viene associato ad immagini che ricalcano i progetti attuati in quel periodo, quali l aeroporto internazionale KLIA, divenuto un hub importante, il circuito di F1 si Sepang e, innanzitutto, le Torri. L architetto che ha progettato gli imponenti edifici è l argentino americano Cèsar Pelli, con il contributo degli ingegneri malesi e designer filippini. Dall approvazione del progetto, sono occorsi sette anni per completare e inaugurare l opera nel 1998 (periodo peraltro contrassegnato dal contraccolpo economico della crisi delle tigri asiatiche ). Il sito che ospita il grattacielo è l area ai margini del centro storico dove prima sorgeva l ippodromo della città. Rimangono ad oggi la struttura più alta della Malesia e di tutta l area dei paesi circostanti. L edificio è visibile pressoché da qualunque direzione nella capitale Kuala Lumpur. Non sono l edificio più alto del mondo, ma occupano ancora la prima posizione, per altezza, tra gli edifici gemelli accoppiati. Le Torri hanno assunto un carattere iconico che, a distanza di anni, ancora non è stato scalfito. A causa della conformazione rocciosa del terreno sottostante, le fondamenta dell edificio raggiungono una profondità record al mondo di 120 metri. Sono occorsi infatti 12 mesi solo per realizzare parte dell edificio. Gli 88 piani di ciascuna Torre sono costruiti in gran parte in cemento armato. Tuttavia, a causa dei costi delle materie prime in quel periodo, in particolare dell acciaio, è stato utilizzato uno speciale cemento ad alta resistenza, persino più efficace dell acciaio ma due volte più pesante. Questo ha reso le Torri tra gli edifici più pesanti al mondo. 21

Torre Isozaki. 1 di 7

Torre Isozaki. 1 di 7 Torre Isozaki Location: Milano, ex polo urbano della Fiera Developer: CityLife S.p.A. Architetti: Arata Isozaki, con Andrea Maffei Destinazione: uffici Tenant: Gruppo Allianz General contractor: Colombo

Dettagli

The Solaire L ESEMPIO

The Solaire L ESEMPIO L ESEMPIO The Solaire The Solaire, situato nella Battery Park City di New York, su un area nella parte occidentale di Manhattan, direttamente adiacente a Ground Zero, è il primo edificio progettato in

Dettagli

BENVENUTI NEL FUTURO DI ROMA

BENVENUTI NEL FUTURO DI ROMA BENVENUTI NEL FUTURO DI ROMA CITTÀ DEL SOLE È UN INNOVATIVO PROGETTO URBANO ED ARCHITETTONICO NATO CON L INTENTO DI CREARE UN LUOGO CAPACE DI CONCILIARE LA MISURA E LA VIVIBILITÀ DI QUARTIERE CON I CANONI

Dettagli

Alexandre Gustave Eiffel Digione, 15 dicembre 1832 Parigi, 27 dicembre 1923

Alexandre Gustave Eiffel Digione, 15 dicembre 1832 Parigi, 27 dicembre 1923 Alexandre Gustave Eiffel Digione, 15 dicembre 1832 Parigi, 27 dicembre 1923 BREVE BIOGRAFIA Nato in una famiglia agiata si diplomò come ingegnere chimico e successivamente sia affermò come imprenditore.

Dettagli

LA NUOVA DEUTSCHE BANK DI MARIO BELLINI

LA NUOVA DEUTSCHE BANK DI MARIO BELLINI LA NUOVA DEUTSCHE BANK DI MARIO BELLINI La Deutsche Bank ha un nuovo quartier generale nella sua sede storica di Francoforte. A firmarlo è l architetto milanese Mario Bellini che ha radicalmente rinnovato

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO GIULIO DE PETRA CASOLI (CH) DIR. SCOLASTICO: DOTT.SSA ANNA DI MARINO

ISTITUTO COMPRENSIVO GIULIO DE PETRA CASOLI (CH) DIR. SCOLASTICO: DOTT.SSA ANNA DI MARINO ISTITUTO COMPRENSIVO GIULIO DE PETRA CASOLI (CH) DIR. SCOLASTICO: DOTT.SSA ANNA DI MARINO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO - CASOLI CORSO DI TECNOLOGIA INS. MARIO DI PRINZIO INS.

Dettagli

NAVETTE E ALTA VELOCITÀ PER FRANCOFORTE

NAVETTE E ALTA VELOCITÀ PER FRANCOFORTE AEROPORTI & FRANCOFORTE NAVETTE E ALTA VELOCITÀ PER FRANCOFORTE Con la recente inaugurazione del nuovo terminal 2 il maggiore scalo tedesco guarda al futuro del trasporto aereo, affidandosi a un complesso

Dettagli

MICHELE PERLINI. la villa DEL FUTURO. 74 ristrutturare

MICHELE PERLINI. la villa DEL FUTURO. 74 ristrutturare MICHELE PERLINI la villa DEL FUTURO Indipendente, economica, a basso impatto ambientale. Ecco la casa progettata dall`architetto e designer Veronese Michele Perlini 74 ristrutturare ristrutturare 75 76

Dettagli

AMBIENTE COSTRUITO IN MODO SOSTENIBILE

AMBIENTE COSTRUITO IN MODO SOSTENIBILE AMBIENTE COSTRUITO IN MODO SOSTENIBILE _ PROGETTO PER UN FABBRICATO MULTIFUNZIONALE E RIDEFINIZIONE DI UN AREA CENTRALE A CERNUSCO LOMBARDONE 5 Febbraio 2014 Da parte del Gruppo 6 Mark Lukacs, Quian Yang,

Dettagli

Torre pendente di Pisa Pisa, Italia

Torre pendente di Pisa Pisa, Italia Torre pendente di Pisa Pisa, Italia Torre pendente di Pisa La costruzione della torre di Pisa ha richiesto quasi 200 anni. Il famoso campanile occupa la sua posizione, accanto alla Cattedrale, da oltre

Dettagli

Proposta intitolazione parco interno residenze Parco Vittoria, Portello. Milano / 12 dicembre 2014

Proposta intitolazione parco interno residenze Parco Vittoria, Portello. Milano / 12 dicembre 2014 Proposta intitolazione parco interno residenze Parco Vittoria, Portello Milano / 12 dicembre 2014 INDICE 3 / TRE 4 / QUATTRO 6 / SEI 9 / NOVE 10 / DIECI 12 / DODICI 13 / TREDICI 14 / QUATTORDICI Storia

Dettagli

Il Molino Stucky a Venezia - ora Hilton Molino Stucky Venice

Il Molino Stucky a Venezia - ora Hilton Molino Stucky Venice Il Molino Stucky a Venezia - ora Hilton Molino Stucky Venice Il Molino Stucky a Venezia è uno di quei siti di archeologia industriale in Italia nel quale l efficienza si è sposata con la volontà di erigere

Dettagli

PETRARCA 20 LA MAGIA DI IERI INCONTRA LA TECNOLOGIA DI OGGI

PETRARCA 20 LA MAGIA DI IERI INCONTRA LA TECNOLOGIA DI OGGI P REATR R PET C AA2 R 0 CA 20 P PETRARCA 20 LA MAGIA DI IERI INCONTRA LA TECNOLOGIA DI OGGI IL PROGETTO Petrarca 20 nasce da un armoniosa unione tra classicità e design. Inizialmente opificio con abitazione

Dettagli

Il complesso edilizio NEGOZI. Il nuovo segno sul territorio della città di Udine

Il complesso edilizio NEGOZI. Il nuovo segno sul territorio della città di Udine Il complesso edilizio MERIDIANA si compone di 6 piani per un totale di 50 mila metri cubi con tre differenti destinazioni d uso: Spazi commerciali sono disponibili al piano terra e 1 piano Uffici e ambienti

Dettagli

Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi

Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi Lezione 1 - pag.1 Lezione 1: come si descrive la posizione dei corpi 1.1. Tutto si muove Tutto intorno a noi si muove. Le nuvole nel cielo, l acqua negli oceani e nei fiumi, il vento che gonfia le vele

Dettagli

LONDRA: The STRATA SE1 Razor bioedilizia all inglese

LONDRA: The STRATA SE1 Razor bioedilizia all inglese LONDRA: The STRATA SE1 Razor bioedilizia all inglese Per l'ennesima volta Londra cambia skyline. Ultimo ambizioso progetto un green building a Elephant & Castle, capolinea della Bakerloo Line. Nome ufficiale

Dettagli

L edificio amministrativo Pollmeier

L edificio amministrativo Pollmeier L edificio amministrativo Pollmeier Il nuovo edificio amministrativo dell azienda Pollmeier di Creuzburg (Germania), una segheria con 400 collaboratori, ha ricevuto nel 2002, per la sua architettura, il

Dettagli

VILLINO SIMON VIOLET INTERVENTO DI FRAZIONAMENTO E VENDITA DESCRIZIONE

VILLINO SIMON VIOLET INTERVENTO DI FRAZIONAMENTO E VENDITA DESCRIZIONE VILLINO SIMON VIOLET INTERVENTO DI FRAZIONAMENTO E VENDITA DESCRIZIONE L immobile è ubicato nella primissima periferia cittadina in un contesto di alta qualità, con abitazioni circostanti prevalentemente

Dettagli

Osservatorio Fillea sulla Casa Scheda di censimento Alloggio sostenibile

Osservatorio Fillea sulla Casa Scheda di censimento Alloggio sostenibile Osservatorio Fillea sulla Casa Scheda di censimento Alloggio sostenibile Regione Lombardia Progetto City Life, riqualificazione di un quartiere storico della Fiera di Milano Scheda Milano n. 27 http://www.archiportale.com/immagini/fileprogetto/immaginigrandi/2446_1.jpg?961,8799

Dettagli

abitare il benessere case in legno

abitare il benessere case in legno abitare il benessere Noi della LEGNOMAX riteniamo che vivere in una casa in legno dia un senso di benessere difficilmente riscontrabile in altre costruzioni; la salubrità e il comfort di una casa in legno

Dettagli

NEMO. Il progetto. Museo della scienza e della tecnica - Amsterdam Renzo Piano Building Workshop. Prospetti metallici

NEMO. Il progetto. Museo della scienza e della tecnica - Amsterdam Renzo Piano Building Workshop. Prospetti metallici NEMO Museo della scienza e della tecnica - Amsterdam Renzo Piano Building Workshop Il progetto Dove una strada principale si inabissa nel porto di Amsterdam, una rampa pedonale conduce sul tetto di un

Dettagli

L Elicoidale Snc Relazione aziendale sulla nostra produzione di scale elicoidali in c.a.

L Elicoidale Snc Relazione aziendale sulla nostra produzione di scale elicoidali in c.a. L Elicoidale Snc Relazione aziendale sulla nostra produzione di scale elicoidali in c.a. L Elicoidale Snc nasce il 13/01/1998 dall idea dei due soci fondatori, Zandonà Renzo e Bicego Domenico, di realizzare

Dettagli

Presentazione del progetto architettonico Centre Pompidou Malaga

Presentazione del progetto architettonico Centre Pompidou Malaga Presentazione del progetto architettonico Centre Pompidou Malaga Committente Architetti: Francisco Javier Pérez de la Fuente Juan Antonio Marín Malavé Sito: Lo spazio espositivo si trova all angolo tra

Dettagli

Immagini. Gli impianti tecnici di Palazzo Lombardia: matrimonio riuscito fra tecnologia e rispetto dell ambiente

Immagini. Gli impianti tecnici di Palazzo Lombardia: matrimonio riuscito fra tecnologia e rispetto dell ambiente ImmagInI CONFRONTI 4/2012 65 Immagini Gli impianti tecnici di Palazzo Lombardia: matrimonio riuscito fra tecnologia e rispetto dell ambiente Nel premiare Palazzo Lombardia come miglior grattacielo d Europa

Dettagli

Sono sicuro che le prossime slides vi sorprenderanno

Sono sicuro che le prossime slides vi sorprenderanno Sono sicuro che le prossime slides vi sorprenderanno In esse verra mostrata l incredibile espansione della citta didubai esse dimostrano che i proventi petroliferi servono a questa povera gente per poter

Dettagli

home Living huf haus art 3

home Living huf haus art 3 42 Home comfort & design avanti nel tempo Design, tecnologia, stile, sono le caratteristiche che contraddistinguono ogni abitazione firmata Huf Haus, leader nel settore delle case prefabbricate di lusso.

Dettagli

ARCH BUERO KALTENEGGER. Uffici. Grosswilfersdorf (A)

ARCH BUERO KALTENEGGER. Uffici. Grosswilfersdorf (A) ARCH BUERO KALTENEGGER Uffici Grosswilfersdorf (A) _1 L entrata all edificio. È ben evidente la struttura portante a telaio, soprattutto in questa parte vetrata _2 Vista sud-est 2 Form follows climate

Dettagli

Appalto da 105 milioni di euro aggiudicato alla ditta altoatesina

Appalto da 105 milioni di euro aggiudicato alla ditta altoatesina Doppelmayr sul tetto d Europa: le nuove funivie del Monte Bianco Appalto da 105 milioni di euro aggiudicato alla ditta altoatesina Dopo tre mesi di complessa valutazione delle offerte, la Doppelmayr Italia

Dettagli

Torre di controllo del porto di Lisbona

Torre di controllo del porto di Lisbona Torre di controllo del porto di Lisbona Il progetto Gonçalo Sousa Byrne G.B. Arquitectos Prima che i Portoghesi, a metà del XVIII sec. costruissero il primo faro, il margine occidentale d Europa è stato

Dettagli

Desert Learning Centre, Emirati Arabi Un opera sostenibile con pezzi unici PERI

Desert Learning Centre, Emirati Arabi Un opera sostenibile con pezzi unici PERI Desert Learning Centre, Emirati Arabi Un opera sostenibile con pezzi unici PERI Basiano, 9 Ottobre 2012 E un vero e proprio edificio scultura ecosostenibile e sta sorgendo ad Al Ain: è il Desert Learning

Dettagli

Nella Zona Industriale di Padova. nuovo Centro. Servizi. Consorzio Zona Industriale e Porto Fluviale di Padova

Nella Zona Industriale di Padova. nuovo Centro. Servizi. Consorzio Zona Industriale e Porto Fluviale di Padova Nella Zona Industriale di Padova nuovo Centro Servizi L edificio sorgerà nella zona industriale di Padova, a un centinaio di metri dal casello autostradale Padova Zona Industriale della A13, Pd-Bo. Il

Dettagli

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011 Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti Ponti termici e Serramenti Novembre 2011 Cosa sono i ponti termici I Ponti Termici sono punti o zone dove il comportamento termico dell edificio è diverso

Dettagli

Tipologie edilizie e costi

Tipologie edilizie e costi Parcheggi 8-10-2007 11:46 Pagina 18 o- o PROGETTARE TECNOLOGIA Progetto Realizzazione Gestione 18 Tipologie edilizie e costi Parcheggi: quanto costa realizzarli Quanto costa realizzare un parcheggio fuori

Dettagli

La natura non è un posto da visitare, è casa nostra

La natura non è un posto da visitare, è casa nostra Una grande magnolia, un oasi verde in città, un corso d acqua, un foglio bianco. La natura non è un posto da visitare, è casa nostra gary Snider il progetto nasce così, con una sfida: dare vita a un nuovo

Dettagli

CONOSCERE IL SOLARE TERMICO

CONOSCERE IL SOLARE TERMICO CONOSCERE IL SOLARE TERMICO Parte I - Conoscere il solare termico COLLETTORE, FLUIDO, SERBATOIO CIRCOLAZIONE NATURALE E FORZATA Parte II Sistemi a circolazione naturale IL COLLETTORE I SELETTIVI RENDONO

Dettagli

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Sistemi di riscaldamento Sistemi di distribuzione/emissione. Novembre 2011

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Sistemi di riscaldamento Sistemi di distribuzione/emissione. Novembre 2011 Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti Sistemi di riscaldamento Sistemi di distribuzione/emissione Novembre 2011 Sistema di Riscaldamento Quando si parla di impianto di riscaldamento si comprendono

Dettagli

RISTORANTE E CAFFETTERIA DEL MUSEO D ARTE CONTEMPORANEA M.A.C.RO DI ROMA ALLEGATO 2 A

RISTORANTE E CAFFETTERIA DEL MUSEO D ARTE CONTEMPORANEA M.A.C.RO DI ROMA ALLEGATO 2 A RISTORANTE E CAFFETTERIA DEL MUSEO D ARTE CONTEMPORANEA M.A.C.RO DI ROMA ALLEGATO 2 A RELAZIONE DESCRITTIVA DEI LOCALI ADIBITI A BAR- CAFFETTERIA ELENCO DI ARREDI ED ATTREZZATURE. PARTE 1- Descrizione

Dettagli

di Paolo Enzo Mazzanti

di Paolo Enzo Mazzanti 8 Una famiglia di imprenditori edili di particolare ingegno. E l erede, Michele Vona, si inventa un modello residenziale per la casa flessibile. Con un appello a fondi e grandi investitori: ecco la soluzione

Dettagli

Int Reesrtior auro 126 VILLE&CASALI

Int Reesrtior auro 126 VILLE&CASALI Interior Rest auro 126VILLE&CASALI La quiete dentro Un intimo approdo per barche, soavemente immerso nel lago d Orta, diventa uno spazio simbolico per il tempo libero testo di FRANCESCA TAMBERLANI foto

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA EXPO 2015 MILANO

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA EXPO 2015 MILANO NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA EXPO 2015 MILANO Tema dell Expo Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. L alimentazione è l energia vitale del Pianeta necessaria per uno sviluppo sostenibile basato

Dettagli

Buono Microclima confortevole

Buono Microclima confortevole Temperatura superficiale della parete radiante 45 40 35 30 25 Comfort termico mediante convezione e irradiazione (secondo Dr. Ledwina). Tratto dal materiale didattico del Corso di Architettura Bioecologica

Dettagli

L uso di modelli per la verifica della sicurezza antincendio delle facciate ventilate

L uso di modelli per la verifica della sicurezza antincendio delle facciate ventilate L uso di modelli per la verifica della sicurezza antincendio delle facciate ventilate Ing. Giovanni Longobardo Area V Protezione passiva giovanni.longobardo@vigilfuoco.it Negli ultimi decenni il numero

Dettagli

LA CASA CHE SOGNI A 2 PASSI DA TE

LA CASA CHE SOGNI A 2 PASSI DA TE SENIGALLIA LA CASA CHE SOGNI A 2 PASSI DA TE RINASCE UN AREA DI SENIGALLIA Si chiama RESIDENZE SAN SEBASTIANO. Un nome che già appartiene all identità cittadina: San Sebastiano è il nome dell antistante

Dettagli

L allarme scattò esattamente alle tredici e zero due. Il capo della polizia diramò personalmente l ordine con una telefonata giú al Sedicesimo

L allarme scattò esattamente alle tredici e zero due. Il capo della polizia diramò personalmente l ordine con una telefonata giú al Sedicesimo 1. L allarme scattò esattamente alle tredici e zero due. Il capo della polizia diramò personalmente l ordine con una telefonata giú al Sedicesimo distretto, e novanta secondi piú tardi i campanelli cominciarono

Dettagli

Edificio Tamedia, Zurigo

Edificio Tamedia, Zurigo Shigeru Ban Architects Jean De Gastines Ernst Basler+Partner traduzione Studio Associato Bozzola Edificio Tamedia, Zurigo Le travi luminose La sede del gruppo editoriale svizzero Tamedia è situata nel

Dettagli

Le barriere radianti sulle coperture ventilate

Le barriere radianti sulle coperture ventilate Le barriere radianti sulle coperture ventilate C A R A T T E R Z Z A Z I O N E T E R M I C A D E L L E C O P E R T U R E V E N T I L A T E M U N I T E D I B A R R I E R A R A D I A N T E, I N R E L A Z

Dettagli

ENERGIA SOLARE: Centrali fotovoltaiche e termosolari. Istituto Paritario Scuole Pie Napoletane - Anno Scolastico 2012-13 -

ENERGIA SOLARE: Centrali fotovoltaiche e termosolari. Istituto Paritario Scuole Pie Napoletane - Anno Scolastico 2012-13 - ENERGIA SOLARE: Centrali fotovoltaiche e termosolari L A V E R A N A T U R A D E L L A L U C E La luce, sia naturale sia artificiale, è una forma di energia fondamentale per la nostra esistenza e per quella

Dettagli

ARCO DI ROMA. alle Terme di Caracalla. Progetto: Ing. Marco Peroni Marco Peroni Ingegneria - Faenza (Ra)

ARCO DI ROMA. alle Terme di Caracalla. Progetto: Ing. Marco Peroni Marco Peroni Ingegneria - Faenza (Ra) ARCO DI ROMA alle Terme di Caracalla Progetto: Ing. Marco Peroni Marco Peroni Ingegneria - Faenza (Ra) Roma è la città eterna. Per qualità, numero e ampiezza dell arco storico delle sue opere d arte, delle

Dettagli

PANORAMICHE TUTTOVETRO

PANORAMICHE TUTTOVETRO PANORAMICHE TUTTOVETRO Panoramiche Tuttovetro è un sistema esclusivo di chiusure in vetro senza profili. È una soluzione ottima per abitazioni o attività commerciali. Inoltre nelle stagioni più disagiate,

Dettagli

Nel cielo di Londra la scheggia di vetro di Renzo Piano Sarà la torre più alta d Europa COSTRUIRE

Nel cielo di Londra la scheggia di vetro di Renzo Piano Sarà la torre più alta d Europa COSTRUIRE COSTRUIRE Copyright by Sellar Group Vista area del progetto (rendering) Nel cielo di Londra la scheggia di vetro di Renzo Piano Sarà la torre più alta d Europa Si dice che debba il suo soprannome, Shard

Dettagli

Il primo Cool Roof in Italia.

Il primo Cool Roof in Italia. Il primo Cool Roof in Italia. Abbiamo realizzato il primo Cool Roof in Italia. Si trova a Modena presso i Laboratori della Facoltà di Ingegneria : è un prodotto in grado di contenere il consumo energetico

Dettagli

LEZIONE 4. Indice CORSO E-LEARNING LEZIONE 4

LEZIONE 4. Indice CORSO E-LEARNING LEZIONE 4 CORSO E-LEARNING LEZIONE 4 Indice Efficienza Energetica negli Edifici o Infissi esterni o Progettazione bioclimatica o Consigli per incrementare l efficienza energetica Note sui diritti d autore Il presente

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Le scale di accesso alle zone soppalcate sono tutte in metallo a giorno, gli infissi esterni ed interni sono in legno e, nella generalità, originari.

Le scale di accesso alle zone soppalcate sono tutte in metallo a giorno, gli infissi esterni ed interni sono in legno e, nella generalità, originari. UNITÀ IMMOBILIARE: Sita in Roma via Giacomo Venezian, 22, piano primo interno 1 con asservito posto auto via Gaetano Sacchi,19 - DESTINAZIONE D USO: abitazione Prezzo Appartamento più Garage: 870.000 Euro

Dettagli

Casa unifamiliare a Morcote, Svizzera A. Paolella, WWF Ricerche e Progetti

Casa unifamiliare a Morcote, Svizzera A. Paolella, WWF Ricerche e Progetti Casa unifamiliare a Morcote, Svizzera A. Paolella, WWF Ricerche e Progetti Il laterizio costituisce il principale materiale da costruzione della casa. La scelta di adottare elementi naturali e sostenibili

Dettagli

Progetti. monestiroli architetti associati Due nuove piazze e tre edifici a Pioltello, Milano. Igor Maglica

Progetti. monestiroli architetti associati Due nuove piazze e tre edifici a Pioltello, Milano. Igor Maglica Progetti Igor Maglica monestiroli architetti associati Due nuove piazze e tre edifici a Pioltello, Milano Dettaglio dell atrio centrale dell edificio della nuova stazione ferroviaria. fotografie Marco

Dettagli

Guida Tecnica MEFA. Antisismica per: Impianti di Ventilazione Impianti Elettrici e Speciali Impianti di Distribuzione dei Fluidi Impianti Antincendio

Guida Tecnica MEFA. Antisismica per: Impianti di Ventilazione Impianti Elettrici e Speciali Impianti di Distribuzione dei Fluidi Impianti Antincendio Guida Tecnica MEFA Antisismica per: Impianti di Ventilazione Impianti Elettrici e Speciali Impianti di Distribuzione dei Fluidi Impianti Antincendio Rev.0 Marzo_2011 MEFA Italia S.r.l. Via G.B. Morgagni,

Dettagli

CONCORSO ILETE SUGLI EDIFICI A BASSO CONSUMO ENERGETICO BACIATA DAL SOLE

CONCORSO ILETE SUGLI EDIFICI A BASSO CONSUMO ENERGETICO BACIATA DAL SOLE CONCORSO ILETE SUGLI EDIFICI A BASSO CONSUMO ENERGETICO BACIATA DAL SOLE Ristrutturazione di una casa di montagna monofamiliare Progetto: architetti Giancarlo Ravagni e Sergio Nuvoloni Progetto impianti:

Dettagli

Meccanismi di collasso per effetto di solai di copertura spingenti V. Bacco

Meccanismi di collasso per effetto di solai di copertura spingenti V. Bacco Meccanismi di collasso per effetto di solai di copertura spingenti V. Bacco L evento sismico che ha colpito la città de L Aquila ha messo in evidenza le debolezze dei diversi sistemi costruttivi, soprattutto

Dettagli

Edifici antisismici in calcestruzzo armato. Aurelio Ghersi

Edifici antisismici in calcestruzzo armato. Aurelio Ghersi Incontro di aggiornamento Edifici antisismici in calcestruzzo armato Aspetti strutturali e geotecnici secondo le NTC08 1 Esame visivo della struttura Orizzonte Hotel, Acireale 16-17 dicembre 2010 Aurelio

Dettagli

Domus Aventino. La tua residenza nel cuore di Roma. www.domusaventino.it

Domus Aventino. La tua residenza nel cuore di Roma. www.domusaventino.it Domus Aventino. La tua residenza nel cuore di Roma. www.domusaventino.it Aventino: la vita al centro della Storia. Vivere sul colle Aventino significa essere nel cuore della Storia. Le antiche famiglie

Dettagli

Tecnologia made in Italy

Tecnologia made in Italy cemento & calcestruzzo Zoom su un progetto internazionale Tecnologia made in Italy Marco Costa L impresa Pizzarotti partecipa alla realizzazione, a Marsiglia, di un importante terminal per la ricezione

Dettagli

Case ecologiche in legno a basso consumo energetico

Case ecologiche in legno a basso consumo energetico Legno - il materiale del futuro 5000/HF/04.07. Case ecologiche in legno a basso consumo energetico Vivere la propria abitazione ai massimi livelli di comfort, sicurezza e risparmio energetico. haus.idea

Dettagli

La Vostra Casa per le Vacanze a Basso Consumo Energetico nel Posto più Bello!!!

La Vostra Casa per le Vacanze a Basso Consumo Energetico nel Posto più Bello!!! La Vostra Casa per le Vacanze a Basso Consumo Energetico nel Posto più Bello!!! Chalet di Montagna progettati in CLASSE A+ sulle Piste da Sci Per informazioni: PERGHER COSTRUZIONI Via Luigi Cadorna n.

Dettagli

Soc...a r.l., con sede in., via., n.., CF. .., iscritto all ordine, della provincia di.., al n.. RELAZIONE TECNICA

Soc...a r.l., con sede in., via., n.., CF. .., iscritto all ordine, della provincia di.., al n.. RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la costruzione di un edificio residenziale, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, composto da n.. alloggi, da realizzare nella zona di, in via, denominata. Ditta: Soc...a r.l.,

Dettagli

Nuovo Municipio di Camparada (Mi)

Nuovo Municipio di Camparada (Mi) Progetti Roberto Gamba La Brianza, da Monza, si prolunga verso le Prealpi del Comasco e del Lecchese. Il suo nome pare derivi dalle parole celtiche brig e anth, monte e passaggio. Oggi la regione è ricca

Dettagli

LE FONTI ENERGETICHE

LE FONTI ENERGETICHE LE FONTI ENERGETICHE Le fonti energetiche Nella vita di tutti i giorni utilizziamo, per gli scopi più diversi, energia; essa è immagazzinata in svariati corpi e materiali disponibili in natura. Quasi tutta

Dettagli

Il ruolo della normativa tecnica nella progettazione e costruzione delle facciate

Il ruolo della normativa tecnica nella progettazione e costruzione delle facciate Workshop Questioni di facciata Facciate complesse per edifici @ Klimainfisso Bolzano, 7 marzo 2013 CATTEDRA UNCSAAL E POLITECNICO DI MILANO Progettazione dell involucro edilizio Il ruolo della normativa

Dettagli

VIA ANDREA COSTA, 187 BOLOGNA

VIA ANDREA COSTA, 187 BOLOGNA VIA ANDREA COSTA, 187 BOLOGNA Le Case in Legno sono il sistema costruttivo più diffuso nei paesi del Nord Europa e si stanno diffondendo anche nel nostro paese, soprattutto al Nord (grazie all'influenza

Dettagli

Sistemi per verande in alluminio

Sistemi per verande in alluminio Sistemi per verande in alluminio Luce e spazio per il vostro benessere Tecnologia verde per il Pianeta blu Energia pulita da Sistemi solari e Finestre 2 Schüco Indice Indice Sistemi per verande Schüco

Dettagli

Le attività del centenario

Le attività del centenario Le attività del centenario Il Comune di Milano, la Fondazione AEM ed A2A in occasione dei 100 anni della costituzione dell Azienda Elettrica Municipale (dicembre 1910), per ricordare l importante ricorrenza,

Dettagli

ARCA la certificazione di qualità delle costruzioni in legno.

ARCA la certificazione di qualità delle costruzioni in legno. ARCA la certificazione di qualità delle costruzioni in legno. ARCA il marchio di qualità degli edifici in legno ARCA, ARchitettura Comfort Ambiente è il primo sistema di certificazione dedicato alle costruzioni

Dettagli

CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA

CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA Rif 374 - CASTELLO GALLENGA STUART Trattativa Riservata CASTELLO IN VENDITA IN UMBRIA. PERUGIA Perugia - Perugia - Umbria www.romolini.com/it/374 Superficie: 3500 mq Terreno: 6 ettari Camere: 28 Bagni:

Dettagli

I cappotti ad elevato spessore: la corretta posa in opera. CONVEGNO AIPE - MADE 2011 6 Ottobre 2011

I cappotti ad elevato spessore: la corretta posa in opera. CONVEGNO AIPE - MADE 2011 6 Ottobre 2011 I cappotti ad elevato spessore: la corretta posa in opera. CONVEGNO AIPE - MADE 2011 6 Ottobre 2011 Che cosa vuol dire IPERISOLAMENTO DISPERSIONI TERMICHE DELL INVOLUCRO minime unbeheizt unbeheizt WSVO

Dettagli

Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Agosto 2007)

Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Agosto 2007) Direttiva tecnica per il programma di calcolo CasaClima (Agosto 2007) Per problemi con il programma di calcolo si deve considerare principalmente la guida all uso della scheda operativa per il calcolo

Dettagli

Sede centrale I Guzzini. Giorni/ Ore d impiego: 9 ore. Studio di Architettura Mario Cucinella

Sede centrale I Guzzini. Giorni/ Ore d impiego: 9 ore. Studio di Architettura Mario Cucinella Sede centrale I Guzzini Giorni/ Ore d impiego: 9 ore Progettisti: Studio di Architettura Mario Cucinella Ingegneri: Studio di Architettura Mario Cucinella Sorgenti di energia: Ventilazione naturale Copertura

Dettagli

MAREMMAXLAM S.r.l. Maremmaxlam S.r.l.

MAREMMAXLAM S.r.l. Maremmaxlam S.r.l. Cartesio ci ricordava che: Chi cerca la verità deve una volta nella vita dubitare di tutto, per quanto è possibile. Lui si riferiva al fatto che il sapere tradizionale con le sue certezze si andava sbriciolando

Dettagli

L ANTICO MONASTERO SANTA CHIARA

L ANTICO MONASTERO SANTA CHIARA Beni culturali SCHEDA DI DOCUMENTAZIONE N 13 L ANTICO MONASTERO SANTA CHIARA Posizione Si trova in contrada Omerelli, all estremità nord del centro storico di San Marino. Epoca Risale ai secoli XVI e XVII.

Dettagli

Ordine degli Ingegneri di Monza e Brianza. Monza, 18 novembre 2010. Aspetti Generali. prof. ing. Antonio Migliacci. Migliacci - 1

Ordine degli Ingegneri di Monza e Brianza. Monza, 18 novembre 2010. Aspetti Generali. prof. ing. Antonio Migliacci. Migliacci - 1 Ordine degli Ingegneri di Monza e Brianza Monza, 18 novembre 2010 Aspetti Generali prof. ing. Antonio Migliacci Migliacci - 1 Obiettivi generali (anche nell ottica della Sostenibilità ) fu unz. tà sta

Dettagli

I NUOVI PROGETTI DEL XXI sec.

I NUOVI PROGETTI DEL XXI sec. MARTA MATTIOLO CHIARA ROTA MARIA CRIPPA -PROGETTO 21- I NUOVI PROGETTI DEL XXI sec. Negli ultimi anni numerosi sono stati gli interventi architettonici all' interno della città di Lecco. Alcuni di questi

Dettagli

I fabbricati industriali

I fabbricati industriali I fabbricati industriali Fabbricati industriali 1 Generalità La scelta di un tipo di fabbricato è determinata dal plant layout, ossia dalla sistemazione dei macchinari, dei reparti dei servizi e quant

Dettagli

EX LIBRIS RELAZIONE ILLUSTRATIVA

EX LIBRIS RELAZIONE ILLUSTRATIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA REALIZZAZIONE DELLA NUOVA BIBLIOTECA IN MARANELLO RELAZIONE ILLUSTRATIVA I vincoli dati dai confini e l esigenza di evitare costi eccessivi, ci hanno indotto a scelte il

Dettagli

La biblioteca universitaria di Brema

La biblioteca universitaria di Brema RISTRUTTURAZIONE ENERGETICA La biblioteca universitaria di Brema Veduta dal viale dell università L Università di Brema, fondata nel 1971 (l autore partecipò al relativo concorso architettonico con un

Dettagli

Sistemi METRA per applicazioni fotovoltaiche

Sistemi METRA per applicazioni fotovoltaiche Frangisole Integrazione Architettonica Totale Tipologie di interventi valide ai fini del riconoscimento dell'integrazione architettonica (D.M. 19 febbraio 2007 Art. 2, comma 1, lettera b3). Tipologia specifica

Dettagli

Programma Operativo Interregionale "Energie rinnovabili e risparmio energetico" 2007-2013 COMUNE DI CARMIANO

Programma Operativo Interregionale Energie rinnovabili e risparmio energetico 2007-2013 COMUNE DI CARMIANO Programma Operativo Interregionale "Energie rinnovabili e risparmio energetico" 2007-2013 COMUNE DI CARMIANO PROGETTO ESECUTIVO INTERVENTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI E UTENZE ENERGETICHE

Dettagli

ARCA la certificazione di qualità delle costruzioni in legno.

ARCA la certificazione di qualità delle costruzioni in legno. ARCA la certificazione di qualità delle costruzioni in legno. ARCA il marchio di qualità degli edifici in legno ARCA, ARchitettura Comfort Ambiente è il primo sistema di certificazione dedicato alle costruzioni

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO,FACOLTA DI INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA RI(S)TRUTTURAZIONE DI CERNUSCO LOMBARDONE

POLITECNICO DI MILANO,FACOLTA DI INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA RI(S)TRUTTURAZIONE DI CERNUSCO LOMBARDONE POLITECNICO DI MILANO,FACOLTA DI INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA RI(S)TRUTTURAZIONE DI CERNUSCO LOMBARDONE 12esima EDIZIONE DEL PREMIO DI STUDIO Laure Larouzè AMBIENTE_COSTRUITO_IN_MODO_SOSTENIBILE Progetto

Dettagli

Il cassero isolante in plastica per la costruzione di vespai areati

Il cassero isolante in plastica per la costruzione di vespai areati CRAB solution Il cassero isolante in plastica per la costruzione di vespai areati Il cassero isolante CRAB prodotto da Gibox Italia utilizzando materiale plastico riciclato è adatto alla creazione di intercapedini

Dettagli

Opere in cartongesso

Opere in cartongesso Rendering di opere in cartongesso realizzate grazie ai Sistemi Costruttivi a Secco Knauf Opere in cartongesso Leggero ma resistente, economico ma altamente performante, è un materiale sempre più utilizzato

Dettagli

UNIONE DI MENTI, CONDIVISIONE DI OBIETTIVI, INTERCONNESSIONE DI AFFARI.

UNIONE DI MENTI, CONDIVISIONE DI OBIETTIVI, INTERCONNESSIONE DI AFFARI. UNIONE DI MENTI, CONDIVISIONE DI OBIETTIVI, INTERCONNESSIONE DI AFFARI. LACITY è un progetto di Iniziative Immobiliari Abruzzesi Spa, una società costituita da affermate realtà imprenditoriali locali,

Dettagli

Milano punta in alto: la tecnologia PERI protagonista nella costruzione delle torri di Porta Nuova Garibaldi

Milano punta in alto: la tecnologia PERI protagonista nella costruzione delle torri di Porta Nuova Garibaldi Milano punta in alto: la tecnologia PERI protagonista nella costruzione delle torri di Porta Nuova Garibaldi Basiano, 8 luglio 2010 La riqualificazione dall area di Porta Nuova contribuisce a ridefinire

Dettagli

Le strutture di FONDAZIONE

Le strutture di FONDAZIONE Le strutture di FONDAZIONE Laboratorio di Tecnologia dell Architettura Prof.ssa Paola Gallo A.A. 2012-2013 Strutture di fondazione Le fondazioni sono elementi strutturali che trasferiscono i carichi delle

Dettagli

Biocasa Impresa Edile Lerra

Biocasa Impresa Edile Lerra Attenzione e sensibilità all ambiente, passione e professionalità, hanno permesso all Impresa Edile Lerra, di affacciarsi, dopo ricerche e verifiche, nell ambito della bioedilizia. L azienda è così in

Dettagli

RICOSTRUZIONE L AQUILA PROGETTO C.A.S.E. E OPERE FONDAZIONE

RICOSTRUZIONE L AQUILA PROGETTO C.A.S.E. E OPERE FONDAZIONE RICOSTRUZIONE L AQUILA PROGETTO C.A.S.E. E OPERE FONDAZIONE 1 Data di inizio dei lavori: 11 luglio 2009 Entità dell appalto affidato al Gruppo Orceana Wolf Haus ETS: costruzione di 21 edifici a struttura

Dettagli

Facoltà di Economia e Commercio progetto di ristrutturazione dell edificio ex I. R. VE.

Facoltà di Economia e Commercio progetto di ristrutturazione dell edificio ex I. R. VE. Facoltà di Economia e Commercio progetto di ristrutturazione dell edificio ex I. R. VE. LA STORIA DELL EDIFICIO GENERALE La nuova sede dell Ospizio di Carità (Regio Istituto di Riposo per la Vecchiaia),

Dettagli

ha un elevata massa termica ed emette un basso valore di anidride

ha un elevata massa termica ed emette un basso valore di anidride CIL141 IN PRIMO PIANO pagine IX-XIV tp bennett architects Quartiere generale della Hanson Building Products Ltd a Stewartby, Regno Unito Stewartby è un villaggio operaio che prende il nome da Sir Malcolm

Dettagli

LE VALVOLE TERMOSTATICHE PERCHE FANNO RISPARMIARE E COME UTILIZZARLE AL MEGLIO

LE VALVOLE TERMOSTATICHE PERCHE FANNO RISPARMIARE E COME UTILIZZARLE AL MEGLIO LE VALVOLE TERMOSTATICHE PERCHE FANNO RISPARMIARE E COME UTILIZZARLE AL MEGLIO In questa breve guida non ci si soffermerà sul funzionamento delle valvole e non si entrerà in dettagli tecnici e costruttivi.

Dettagli

NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE

NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE Decreto Ministero dell interno 16 maggio 1987, n. 246 Norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione. (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 148 del 27 giugno 1987) Il testo del presente

Dettagli