CAPITOLATO SPECIALE PER LA RACCOLTA CARTA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE PER LA RACCOLTA CARTA"

Transcript

1 Pag. 1 di 15 CAPITOLATO SPECIALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA CARTA DA 240 LITRI A 1000 LITRI NELL AMBITO DEL COMUNE 1

2 Pag. 2 di 15 INDICE ART. 1 OGGETTO DELL'APPALTO...3 ART. 2 - DURATA DELL APPALTO...3 ART. 3 DISPOSIZIONI GENERALI...4 ART. 4 ASSUNZIONE E TRATTAMENTO ECONOMICO DEL PERSONALE DIPENDENTE...6 ART. 5 - SPECIFICHE TECNICHE DELLA PRESTAZIONE...6 ART. 6 - AUTORIZZAZIONI...9 ART. 7 SICUREZZA E RESPONSABILITÀ NELL ESECUZIONE DELLA PRESTAZIONE...9 ART. 8 - COPERTURE ASSICURATIVE...9 ART. 9 - RAPPRESENTANZA DELLA AGGIUDICATARIO...9 ART. 10 RENDICONTI...10 ART. 11 PENALITÀ E CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA...10 ART PAGAMENTI...11 ART TUTELA CONTRO AZIONI DI TERZI...12 ART DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO E SUBAPPALTO...12 ART GARANZIA FIDEIUSSORIA A TITOLO DI CAUZIONE DEFINITIVA...12 ART STIPULAZIONE DEL CONTRATTO...13 ART RICHIAMO ALLE LEGGI...14 ART ACCETTAZIONE CODICE ETICO DI A.M.I.U. GENOVA S.P.A. E CLAUSOLE DI CUI ALLLA CONVENZIONE SUAC SOTTOSCRITTA CON LA PREFETTURA DI GENOVA IN DATA 18 SETTEMBRE ART PRIVACY...14 ART TRACCIABILITÀ DEGLI ONERI FINANZIARI...14 ART FORO COMPETENTE

3 Pag. 3 di 15 ART. 1 OGGETTO DELL'APPALTO L appalto prevede l affidamento dei servizi di raccolta e trasporto della raccolta differenziata della carta (codice CER ) sul Territorio del Comune di Genova in particolare: vuotatura bidoncini da litri 240 a litri 360 e cassonetti da litri 1000 forniti e posizionati da A.M.I.U. Genova S.p.A. con diverse tipologie di automezzi, come meglio dettagliato nell allegato A1) per il lotto 1 Ponente e A2) per il lotto 2 Centro Levante trasporto del materiale raccolto, presso l impianto sito in Via Sardorella Genova o in altro impianto che sarà indicato da A.M.I.U. Genova S.p.A. comunque situato nel comune di Genova, e presso gli autocompattatori e/o scarrabili di cui al successivo art. 5.1 e 5.2 rispettivamente per il lotto 1) ponente e lotto 2) Centro levante. L Appalto è suddiviso in due distinti lotti così come meglio descritti al successivo art. 5 Lotto 1 Ponente cittadino (Centro Ovest-Val Polcevera-Medio Ponente-Ponente) Lotto 2 Centro-Levante cittadino (Centro Est-Bassa Val Bisagno-Val Bisagno-Medio Levante-Levante) ART. 2 - DURATA DELL APPALTO L appalto avrà inizio dal 02 gennaio 2015, ed avrà una durata di due anni con opzione per A.M.I.U. Genova S.p.A. di affidare il medesimo servizio per un ulteriore anno a tutte le condizioni tecnico economiche derivanti dall espletamento della gara d appalto. A tal fine si precisa che, ai sensi dell art. 29 comma 1 del D. Lgs. 163/06 e s.m.i. l importo totale di cui sotto tiene conto della suddetta opzione. A.M.I.U. Genova S.p.A. si riserva, ai sensi dell art. 57 comma 5 lett. b) la facoltà, alla scadenza del contratto compresa l opzione, di chiedere l esecuzione di nuovi servizi analoghi a quelli già affidati per una durata ed un importo complessivi non superiori alla durata e all importo contrattuale iniziale senza l opzione di cui sopra. Resta inteso che qualora A.M.I.U. Genova S.p.A. non esercitasse tale facoltà l appaltatore non potrà avanzare nessuna pretesa. Il valore complessivo ed onnicomprensivo posto a base di gara per l intero periodo è quantificato in ,00.= al netto di ,00.= per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso, corrispondente ad un importo annuo di ,00.= al netto di ,00.= per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso; così suddivisi per ogni singolo lotto: Lotto 1) Ponente: ,00.= al netto di ,00.= oltre IVA per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso, corrispondente ad un importo annuo di ,00.= al netto di ,00.= per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso. 3

4 Pag. 4 di 15 Lotto 2) Centro Levante: ,00.= al netto di ,00.= oltre IVA per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso, corrispondente ad un importo annuo di ,00.= al netto di ,00.= oltre IVA per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso. Gli importi sopra indicati sono da intendersi al netto dell IVA ed onnicomprensivi di tutti i costi accessori necessari per rendere il servizio a regola d arte. ART. 3 DISPOSIZIONI GENERALI Il servizio oggetto dell appalto è da intendersi a tutti gli effetti servizio pubblico e pertanto non potrà essere sospeso e/o abbandonato. L appaltatore è obbligato a garantire il servizio a sua cura e spese senza alcun aggravio per A.M.I.U. Genova S.p.A. In caso di arbitrario abbandono e/o sospensione, A.M.I.U. Genova S.p.A. potrà sostituirsi all appaltatore per l esecuzione d ufficio, addebitando tutti gli oneri sostenuti all appaltatore, restando fermo comunque il risarcimento da parte dell appaltatore del maggior danno nonché tutte le conseguenze legali derivanti dall interruzione di un pubblico servizio. A.M.I.U. Genova S.p.A., nel caso in cui dovesse procedere d ufficio per l esecuzione del servizio, potrà avvalersi anche di imprese esterne, restando comunque a carico dell appaltatore tutti i maggiori oneri e spese sostenuti. La Ditta aggiudicataria è responsabile, sia di fronte all A.M.I.U. Genova S.p.A. che di fronte a terzi dell esecuzione di tutti i servizi assunti, i quali per nessun motivo, salvo comprovati casi di forza maggiore, da valutarsi soltanto in via del tutto eccezionale e, comunque, con il più estremo rigore, non potranno subire interruzioni o sospensioni. I bidoncini e i cassonetti, indipendentemente dalle frequenze successivamente indicate, dovranno comunque essere svuotati non appena prossimi al loro riempimento nei termini indicati nel presente Capitolato Speciale. Dovrà essere evitata, in ogni caso, la saturazione dei bidoncini e/o dei cassonetti con conseguente caduta o deposito dei rifiuti fuori dagli stessi. La ditta aggiudicataria dovrà comunque provvedere entro 24 ore naturali successive e continue (sabati compresi ed esclusi i festivi) allo svuotamento di tutti i contenitori oggetto dell appalto a seguito di segnalazione via fax o inviata da A.M.I.U. Genova S.p.A. al responsabile della ditta. Le operazioni di svuotamento dei bidoncini e cassonetti e dei bidoncini devono avvenire in modo da non intralciare minimamente la normale attività lavorativa dell A.M.I.U. Genova S.p.A.; 4

5 Pag. 5 di 15 pertanto i turni di svuotamento devono essere preventivamente concordati con A.M.I.U. Genova S.p.A. Resta comunque inteso che lo svuotamento potrà avvenire nei turni mattinale (06/12) pomeridiano (13/19) e serale (20/02) nei giorni da Lunedì al Sabato, nei giorni festivi il servizio non sarà effettuato. Per le giornate festive A.M.I.U. Genova S.p.A. si riserva all occorrenza di richiedere all aggiudicatario interventi straordinari che, dovranno essere eseguiti, previo preventivo scritto che la ditta aggiudicataria presenterà al Direttore dell Esecuzione del Contratto (DEC) ogni qualvolta gli venga chiesto. Resta inteso che è facoltà del DEC accettare o meno tale preventivo. É fatto esplicito divieto alla aggiudicataria di apporre, sulle attrezzature per la raccolta differenziata, manifesti o altri strumenti pubblicitari, salvo quelli ispirati alle iniziative relative alla raccolta stessa e specificamente approvati dall A.M.I.U. Genova S.p.A. L utilizzo di eventuali spazi pubblicitari dovrà essere concordato con A.M.I.U. Genova S.p.A. la quale si riserva il diritto di decidere a suo insindacabile giudizio l utilizzo stesso ed il gradimento dell eventuale pubblicità. L aggiudicataria ha l obbligo di comunicare tempestivamente ad A.M.I.U. Genova S.p.A., in base ai risultati di prelievo e di cernita in suo possesso, le zone in cui il conferimento a cura del cittadino avviene in modo non corretto, con elevate frazioni di materiale estraneo e con costi supplementari per l appaltatore. In questi casi A.M.I.U. Genova S.p.A. si attiverà nelle forme che saranno ritenute più opportune per sensibilizzare gli utenti invitandoli ad una maggiore attenzione nelle modalità di conferimento. L appaltatore dovrà inoltre eseguire tutte le pratiche amministrative necessarie al momento della consegna del materiale e dovrà fornire adeguata documentazione di quanto sopra ad A.M.I.U. Genova S.p.A. Qualora per l espletamento del servizio occorressero delle deroghe alla circolazione stradale sarà cura della ditta aggiudicataria attivarsi presso le Autorità competenti al fine di ottenere dette deroghe. L appaltatore dovrà fornire elenco nominativo del personale impiegato, di norma, nell esecuzione del servizio oggetto del presente capitolato, con inquadramento contrattuale e suoi eventuali aggiornamenti. Inoltre l appaltatore deve garantire che il proprio personale sia facilmente riconoscibile (tramite divisa corredata da tesserino di riconoscimento con foto identificativa, da indossarsi sempre in stato di conveniente decoro) A.M.I.U. Genova S.p.A. durante lo svolgimento del servizio, si riserva la più ampia facoltà di procedere a controlli e collaudi sulla qualità del servizio. 5

6 Pag. 6 di 15 A.M.I.U. Genova S.p.A. si riserva inoltre la più ampia facoltà di controllare il corretto adempimento di tutte le clausole contrattuali e di legge. ART. 4 ASSUNZIONE E TRATTAMENTO ECONOMICO DEL PERSONALE DIPENDENTE L Aggiudicatario, in fase di esecuzione del contratto, è tenuto al riassorbimento del personale utilizzato dall appaltatore uscente (fatta salva la volontà dell appaltatore uscente di mantenere il personale alle proprie dipendenze) Il rispetto di tale clausola dovrà quindi essere inserito all interno del contratto che verrà stipulato con A.M.I.U. Genova S.p.A. Ai fini di cui sopra si precisa comunque che l oggetto dell appalto risulta solo in parte coincidente con quello del precedente affidamento. L appaltatore, nell esecuzione del servizio, dovrà garantire al personale in esso impiegato il trattamento economico normativo di cui al CCNL FISE/Federambiente. A.M.I.U. Genova S.p.A. resta, nel modo più assoluto, estranea ai rapporti giuridici conseguenti all assunzione ed al licenziamento di detto personale ed ai contratti di lavoro stipulati con esso dall impresa, salvo il diritto di considerare, se del caso, inadempienza contrattuale l'inosservanza, da parte dell'impresa, delle normative contrattuali e sindacali concernenti il settore nonché dei contratti di lavoro stipulati con il personale salariato. Tutti gli operatori, senza eccezione alcuna, a qualsiasi lavoro adibiti, dipendono unicamente all'impresa aggiudicataria. La ditta aggiudicataria, con l accettazione del Capitolato Speciale, dichiara implicitamente di essere a conoscenza che al termine dell appalto i dipendenti da essa impiegati per lo svolgimento del servizio non saranno assunti in A.M.I.U. Genova S.p.A.; dichiara altresì di impegnarsi a comunicare ai dipendenti medesimi che nulla potranno pretendere da A.M.I.U. Genova S.p.A. o da altra Azienda dalla stessa controllata per quanto riguarda il loro rapporto di lavoro dipendente, sia nel corso dell appalto sia a conclusione dello stesso. ART. 5 - SPECIFICHE TECNICHE DELLA PRESTAZIONE 5.1 Caratteristiche comuni ai due lotti: Lo svuotamento dovrà essere eseguito con idoneo mezzo corredato di attrezzatura voltabidoni compatibile con la tipologia di bidoncini e cassonetti posizionati sul territorio, dovrà altresì raccogliere e caricare sul mezzo eventuale cartone trovato accanto e/o in prossimità del bidoncino e/o del cassonetto, nonché provvedere alla pulizia di quanto dovesse cadere al suolo a seguito delle operazioni di svuotamento. 6

7 Pag. 7 di 15 L aggiudicataria, nell espletamento del servizio, dovrà altresì ripulire l area da qualsiasi materiale che si può trovare a terra nei pressi dei bidoncini e/o dei cassonetti, conferendo eventuali frazioni estranee nei cassonetti dei rifiuti idonei presenti nei pressi. Se nello svolgimento dell attività si manifestasse la necessità di spostare alcuni bidoncini e/o cassonetti si procederà ad una verifica congiunta delle nuove postazioni fermo restando l obbligo per l appaltatore di eseguire il servizio con le nuove postazioni senza che ciò gli dia diritto a riconoscimento economico di sorta. Il servizio dovrà essere effettuato con i mezzi indicati nella propria iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali ex D.Lgs. 152/06, dotati di apposito telone o di sistemi di confinamento atti ad evitare eventuali spargimenti del materiale raccolto durante il trasporto. Tutti i mezzi impiegati nelle attività di raccolta dovranno essere dotati di un sistema di rilevazione GPS e di un sistema di pesatura del cassone e/o vasca mediante celle di carico, i dati devono essere controllabili da parte di A.M.I.U. Genova S.p.A. I sistemi devono essere già funzionanti al momento di stipula del contratto pena la decadenza dello stesso. A.M.I.U. Genova S.p.A. si riserva la facoltà, per tutta la durata dell appalto, di chiedere alla ditta aggiudicataria di vuotare ulteriori bidoncini e/o cassonetti fino ad un numero pari 10% indifferentemente che si tratti di bidoncini e/o cassonetti e ciò senza maggiori oneri per A.M.I.U. Genova S.p.A. Nel caso si mettessero in servizio quote superiori alla percentuale di cui sopra, fino ad un massimo del 20% dell importo contrattuale, i maggiori costi verrebbero parametrizzati, con riferimento a ciascun lotto, in funzione del costo di vuotatura (comprensivo di tutto quanto indicato nel presente Capitolato Speciale) e dell importo complessivo offerto (corrispettivo = importo annuo del servizio offerto in gara relativamente alla vuotatura, diviso il numero totale di bidoncini e cassonetti posto in gara moltiplicato 156 (3 gg sett x 52 sett) che è il numero di giorni annuali in cui deve essere effettuato il servizio) A.M.I.U. Genova S.p.A. si riserva inoltre la facoltà, per tutta la durata dell appalto, di eliminare totalmente alcuni bidoncini e/o cassonetti, fino ad un massimo del 20%; in tale caso anche l importo contrattuale sarà decurtato secondo la formula sopra indicata per gli incrementi. Il materiale raccolto sarà di proprietà A.M.I.U. Genova S.p.A., pertanto la Ditta aggiudicataria ha l obbligo del trasporto del materiale raccolto all impianto di A.M.I.U. Genova S.p.A. sito in Via Sardorella, Genova o in altro impianto che sarà indicato da A.M.I.U. Genova S.p.A. o presso gli autocompattatori e/o scarrabili comunque situato nel comune di Genova. 7

8 Pag. 8 di Lotto 1) Ponente Sul territorio del Lotto 1 (ponente) sono presenti n bidoncini sino a 360 litri e 402 cassonetti da 1000 litri tutti di colore bianco per la raccolta carta, da vuotare 3 volte alla settimana e n 2 bidoncini sino a 360 litri e n 28 cassonetti da 1000 litri tutti di colore bianco per la raccolta carta, da vuotare 6 volte alla settimana come dettagliato nell allegato A1) posizionamento e frequenze di svuotamento contenitori e bidoncini. Per consentire una continuità di servizio, A.M.I.U. Genova S.p.A. metterà a disposizioni 1 autocompattatore e/o scarrabile in area che verrà concordata dove potrà essere conferita la carta proveniente dalle zone evitando in questo modo lunghi spostamenti sul territorio cittadino per conferimento all impianto. Resta inteso che qualora, tra il momento della gara e l avvio del servizio, si verificassero modifiche sia del numero dei bidoncini o cassonetti e/o dell ubicazione ( per un massimo del + o 10%) ciò non comporterà alcun maggiore compenso per la ditta aggiudicataria la quale nulla potrà pretendere oltre a quanto offerto in gara. Resta inoltre inteso che qualora A.M.I.U. Genova S.p.A.fosse, per qualsisi ragione, impedita al posizionamento dell autocompattatore o scarrabile, il servizio dovrà essere regolarmente svolto dall aggiudicatario utilizzando come punto di scarico l impianto indicato da A.M.I.U. Genova S.p.A.senza nessun onere aggiuntivo. 5.2 Lotto 2) Centro Levante Sul territorio del Lotto 2 (centro levante) sono presenti n bidoncini sino a 360 litri e 198 cassonetti da 1000 litri tutti di colore bianco per la raccolta carta, da vuotare 3 volte alla settimana e n 9 bidoncini sino a 360 litri e 6 cassonetti da 1000 litri tutti di colore bianco per la raccolta carta, da vuotare 6 volte alla settimana come dettagliato nell allegato A2) posizionamento e frequenze di svuotamento contenitori e bidoncini. Per consentire una continuità di servizio, A.M.I.U. Genova S.p.A. metterà a disposizioni 1 autocompattatore e/o scarrabile in area che verrà concordata dove potrà essere conferita la carta proveniente dalle zone evitando in questo modo lunghi spostamenti sul territorio cittadino per conferimento all impianto. Resta inteso che qualora, tra il momento della gara e l avvio del servizio, si verificassero modifiche sia del numero dei bidoncini o cassonetti e/o dell ubicazione (per un massimo del + o 10%) ciò non comporterà alcun maggiore compenso per la ditta aggiudicatari ala quale nulla potrà pretendere oltre a quanto offerto in gara. Resta inoltre inteso che qualora A.M.I.U. Genova S.p.A. fosse, per qualsiasi ragione, iimpedita al posizionamento dell autocompattatore o scarrabile, il servizio dovrà essere regolarmente svolto dall aggiudicatario utilizzando come punto di scarico l impianto indicato da A.M.I.U. Genova S.p.A. senza nessun onere aggiuntivo. 8

9 Pag. 9 di 15 ART. 6 - AUTORIZZAZIONI La ditta esecutrice dovrà essere iscritta all Albo Nazionale Gestori Ambientali ex D.Lgs. 152/06 almeno in una delle seguenti categorie per il CER : a) in caso di aggiudicazione lotto singolo cat. 1 classe B, anche solo per l attività oggetto del presente capitolato cat. 2 classe E o superiore b) in caso di aggiudicazione di due lotti cat. 1 classe A, anche solo per l attività oggetto del presente capitolato cat. 2 classe D o superiore ART. 7 SICUREZZA E RESPONSABILITÀ NELL ESECUZIONE DELLA PRESTAZIONE Durante lo svolgimento del servizio la ditta dovrà adottare tutti gli accorgimenti ritenuti più idonei a garantire l incolumità delle persone addette ai lavori e dei terzi, nonché ad evitare danni a beni pubblici e privati. In particolare la ditta è tenuta alla scrupolosa osservanza delle norme concernenti le misure di sicurezza, igiene e salute dei lavoratori con particolare riferimento a quanto previsto dal D.Lgs. 81/2008. L impresa aggiudicataria si impegna a collaborare, per quanto di competenza alla redazione del DUVRI, così come previsto dall art. 26 del citato D. Lgs. 81/08 e s.m.i. La ditta dovrà scrupolosamente osservare le disposizioni in materia di sicurezza contenute nel Capitolato Aziendale per la realizzazione in sicurezza di appalti di servizi e di forniture che sarà consegnato alla ditta aggiudicataria. ART. 8 - COPERTURE ASSICURATIVE La ditta aggiudicataria dovrà produrre, prima della stipula del contratto, apposita assicurazione che tenga indenne A.M.I.U. Genova S.p.A. da tutti i danni causati ad essa ed a terzi nell espletamento del servizio aggiudicato, per un massimale di = ART. 9 - RAPPRESENTANZA DELLA AGGIUDICATARIO La ditta ha l obbligo di farsi rappresentare da persona idonea, con adeguati poteri per quanto concerne la ricezione o l esecuzione di qualsiasi disposizione. Tale persona agisce in nome e per conto della ditta, sulla quale ricade ogni responsabilità per le eventuali inadempienze che si dovessero registrare. E fatto obbligo alla ditta di comunicare per iscritto ad A.M.I.U. Genova S.p.A., prima dell inizio del servizio, il nominativo, il recapito telefonico, il numero di fax e l indirizzo del responsabile della ditta e far sì che esso sia direttamente reperibile durante il normale orario di lavoro per ogni e qualsiasi comunicazione che si rendesse necessaria da parte dei funzionari di A.M.I.U. Genova S.p.A. 9

10 Pag. 10 di 15 ART. 10 RENDICONTI AMIU fornirà alla ditta l elenco delle postazioni dove si trovano i contenitori. La ditta aggiudicataria ha l obbligo, prima dell avvio dell appalto di fornire per ogni piazzola, le giornate e le fasce orarie (es mattina, pomeriggio e sera) di vuotatura. Nel caso vengano variate le giornate o i turni di svuotamento, gli stessi dovranno essere concordati con una settimana di anticipo con A.M.I.U. Genova S.p.A. La documentazione dovrà essere fornita su supporto cartaceo ed informatico secondo un tracciato concordato. Settimanalmente dovranno essere forniti report relativi all esecuzione del servizio, indicando le piazzole che sono state svuotate ed il turno di svuotamento, eventuali rotture di bidoncini e/o cassonetti o eventuali spostamenti degli stessi da parte di terzi, ricollocando gli stessi nella loro sede originale. Dovrà essere fornito inoltre report giornaliero di 1)eventuali rotture o danneggiamenti aii bidoncini e/o cassonetti 2) eventuali spostamenti degli stessi da parte di terzi. Tali report dovranno avere un tracciato e un formato stabilito ed essere inviati tramite (all indirizzo fornito da A.M.I.U. Genova S.p.A.) e posizionati sul sito FTP che verrà indicato in fase di avvio, corredati dei tracciati GPS di ogni percorso con relativo peso. L aggiudicatario deve anche relazionare circa lo svuotamento dei contenitori pieni segnalati da A.M.I.U. Genova S.p.A. entro 24 ore dall avvenuto svuotamento. Tutti i mezzi impiegati nelle attività di raccolta dovranno essere dotati di un sistema di rilevazione GPS, il cui tracciato dovrà essere visibile, tramite Web, da parte di A.M.I.U. Genova S.p.A., nei modi e tempi previsti per Legge. Tutti i suddetti dati dovranno pervenire ad A.M.I.U. Genova S.p.A. anche su supporto informatico. ART. 11 PENALITÀ E CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA In caso di inadempienze nell esecuzione del servizio verranno applicate le seguenti penalità: 1. In caso di ritardo nello svuotamento dei bidoncini e/o cassonetti pieni su segnalazione di A.M.I.U. Genova S.p.A. verrà applicata una penale pari ad Euro 258,00.= per ogni giorno naturale successivo e continuo di ritardo stesso; 2. In caso di mancato rispetto delle cadenze di svuotamento dei bidoncini e/o cassonetti indicate nel presente Capitolato Speciale verrà applicata una penale pari ad Euro 25,00.= per ogni giorno naturale successivo e continuo di ritardo stesso per ogni bidoncino e/o cassonetto non svuotato nei termini; 3. In caso di mancato rispetto dei termini indicati nel presente Capitolato Speciale per 10

11 Pag. 11 di 15 l eventuale spostamento e riposizionamento dei bidoncini e/o cassonetti verrà applicata una penale pari ad Euro 258,00.= per ogni giorno naturale successivo e continuo di ritardo rispetto ai citati termini; 4. In caso di irreperibilità del rappresentante della ditta, secondo quanto indicato al precedente art. 9, verrà applicata una penale di 25,00 per ogni giorno naturale successivo e continuo di irreperibilità; 5. In caso di mancato rispetto nella comunicazione dei dati e informazioni secondo quanto previsto al precedente art. 10 verrà applicata una penale di 25,00.= per ogni giorno di ritardo rispetto ai tempi previsti. Le penalità stabilite non prescindono dall azione per la risoluzione del contratto, qualora le inadempienze fossero di pregiudizio per la regolarità della prestazione e dall azione per il risarcimento del danno per l affidamento ad altri della prestazione stessa. Le penalità e le maggiori spese della fornitura eseguita in danno del fornitore saranno prelevate dalle somme dovute allo stesso per precedenti forniture o per quelle in corso e, ove mancasse il credito da parte della ditta stessa, saranno prelevate dall ammontare della cauzione. Il fornitore in tale ultimo caso, dovrà provvedere a ripristinare nel suo valore iniziale la cauzione nel termine di quindici giorni da quella del prelievo, sotto pena di decadenza dal contratto e della perdita della cauzione; la cauzione verrà incamerata senza bisogno di alcun atto. Il contratto si intenderà risolto in pieno diritto di A.M.I.U. Genova S.p.A. ed in totale in danno del soggetto appaltatore nei seguenti casi: 1) Gravi e reiterate (per più di due volte anche non consecutive) violazioni degli obblighi assunti con la sottoscrizione del contratto e non sanate nei tempi e nei modi indicati nella formale diffida di A.M.I.U. Genova S.p.A.; 2) In caso di cessione del contratto e/o violazione delle norme sul subappalto; 3) In caso di arbitraria interruzione del servizio da parte dell appaltatore; 4) In caso di violazioni delle norme di sicurezza ai sensi del D. Lgs. 81/08 e s.m.i 5) in caso di violazione degli obblighi derivanti dalla qualità di datore di lavoro dell appaltatore; 6) In tutti gli altri casi previsti dal Codice Civile. ART PAGAMENTI Il pagamento delle fatture, emesse mensilmente dall aggiudicatario che dovranno pervenire in originale, alla Direzione Amministrativa di A.M.I.U. Genova S.p.A. avverrà dopo approvazione del Direttore dell Esecuzione del Contratto (DEC), che verificherà che la ditta abbia garantito lo standard minimo di servizio, abbia inviato regolarmente i report di cui al precedente art. 10 e, conseguentemente, provvederà al pagamento del servizio eseguito. Dette fatture saranno pagate di norma a 60 giorni data fattura fine mese previa verifica della regolarità contributiva (DURC). 11

12 Pag. 12 di 15 Si segnala che, ai sensi del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, A.M.I.U. Genova S.p.A. per singoli pagamenti superiori a 10 mila euro è tenuta ad effettuare presso Equitalia la verifica dell esistenza di inadempienze del beneficiario derivanti dalla notifica di una o più cartelle di pagamento. In caso di inadempienze, si potrebbe determinare un ritardo fino a 30 gg nel pagamento ed anche l eventuale pignoramento totale o parziale della cifra dovuta. Stante il suddetto obbligo resta inteso che il mancato rispetto dei termini di pagamento contrattualmente previsti o gli eventuali mancati pagamenti derivanti dall applicazione della suddetta norma non potranno essere intesi come morosità e come tali non potranno impedire la regolare esecuzione del contratto. A.M.I.U. Genova S.p.A. si impegna a dare al fornitore sollecita informazione del blocco dei pagamenti imposti da Equitalia. ART TUTELA CONTRO AZIONI DI TERZI La ditta aggiudicataria assume ogni responsabilità per casi di infortuni e di danni arrecati eventualmente ad A.M.I.U. Genova S.p.A. e/o a terzi in dipendenza di dolo e/o colpa nella esecuzione degli adempimenti assunti con il contratto. La ditta aggiudicataria assume inoltre ogni responsabilità ed onere derivante da diritti di proprietà di terzi in ordine alle forniture. A fronte di quanto sopra la ditta aggiudicataria manleva espressamente l Azienda da ogni pretesa e/o azione dovesse essere intrapresa da terzi per fatti propri e/o di propri collaboratori e/o dipendenti ex art C.C., assumendosi l onere di rimborso di qualsiasi spesa conseguente anche per eventuali perizie tecniche od assistenze legali. ART DIVIETO DI CESSIONE DEL CONTRATTO E SUBAPPALTO 11.1 É espressamente vietata la cessione del presente contratto pena la risoluzione del contratto stesso e incameramento della cauzione definitiva prestata a garanzia della sua regolare esecuzione Fermo quanto previsto ai precedenti articoli da valersi in ogni caso e la piena ed esclusiva responsabilità del fornitore per tutte le obbligazioni contrattuali e per i fatti da lui dipendenti nei confronti di A.M.I.U. Genova S.p.A., è ammesso il subappalto ai sensi della normativa vigente. Si precisa che qualora i concorrenti intendessero avvalersene dovranno dichiarare in offerta quali parti intendano subappaltare. La mancata indicazione di quanto sopra comporterà l impossibilità per l appaltatore di avvalersi del subappalto. È fatto divieto all aggiudicatario di subappaltare o affidare in cottimo una quota superiore al 30% della categoria prevalente dell appalto. La mancata richiesta di autorizzazione o l esecuzione del subappalto senza l autorizzazione, sarà considerato grave inadempimento. ART GARANZIA FIDEIUSSORIA A TITOLO DI CAUZIONE DEFINITIVA Dopo l'aggiudicazione definitiva e prima della stipula del contratto d'appalto, le Imprese Aggiudicatarie di ciascun singolo lotto dovranno costituire la cauzione definitiva a garanzia 12

13 Pag. 13 di 15 dell'esecuzione di tutti gli obblighi contrattuali così come previsto dall art. 113 del D. Lgs. 163/06 e s.m.i. Detta garanzia (cauzione), previe eventuali necessarie proroghe, resterà vincolata per tutta la durata del servizio e fino a quando non sarà stato adottato il relativo provvedimento autorizzativo allo svincolo. La cauzione viene prestata a garanzia dell adempimento di tutte le obbligazioni del contratto e del risarcimento dei danni derivanti dall'eventuale inadempimento delle obbligazioni stesse, nonché a garanzia del rimborso delle somme pagate in più all'appaltatore rispetto alle risultanze della liquidazione finale, salva comunque il risarcimento del maggior danno. A.M.I.U. Genova S.p.A. ha il diritto di valersi della cauzione per l'eventuale maggiore spesa sostenuta per l esecuzione del servizio, nel caso di risoluzione del contratto disposta in danno dell appaltatore; ha inoltre il diritto di valersi della cauzione per provvedere al pagamento di quanto dovuto dall appaltatore per le inadempienze derivanti dalla inosservanza di norme e prescrizioni dei contratti collettivi, delle leggi e dei regolamenti sulla tutela, protezione, assicurazione, assistenza e sicurezza fisica dei lavoratori. A.M.I.U. Genova S.p.A. può richiedere all appaltatore la reintegrazione della cauzione ove questa sia venuta meno in tutto o in parte ; in caso di inottemperanza, la reintegrazione si effettua a valere sui ratei di prezzo da corrispondere all appaltatore ART STIPULAZIONE DEL CONTRATTO La stipulazione del contratto avrà luogo successivamente alla intervenuta esecutività del provvedimento di approvazione degli esiti di gara. Resta inteso che, ai sensi dell art. 11 comma 10 del D. Lgs. 163/06 e s.m.i., lo stesso sarà stipulato decorsi 35 giorni dalla comunicazione ai controinteressati del provvedimento di aggiudicazione definitiva ai sensi dell art. 79 del D. Lgs. 163/06 e s.m.i. Contestualmente e congiuntamente alla stipula di cui sopra le Parti dovranno sottoscrivere anche il presente Capitolato Speciale, costituendo, lo stesso, parte integrante ed essenziale del Contratto che regola precipuamente i rapporti tra A.M.I.U. Genova S.P.A. e l Appaltatore. Qualora l'aggiudicatario non si presenti alla stipulazione del Contratto e del presente Capitolato Speciale nel giorno stabilito potrà essere dichiarato decaduto dalla scelta, restando a suo carico la rifusione del danno derivante ad A.M.I.U. Genova S.p.A. per il conseguente ricorso ad altro fornitore a condizioni anche più onerose di quelle di aggiudicazione della gara, impregiudicati restando i diritti di rivalsa di A.M.I.U. Genova S.p.A. per i danni che potranno derivare dal ritardo nell avvio del servizio. Saranno a carico dell aggiudicatario tutte le spese di bollo (ove dovute) relative alla stipula del contratto, pertanto all atto della stipula stessa l impresa aggiudicataria dovrà produrre ad A.M.I.U. Genova S.p.A. il numero di marche da 16,00.= necessarie. (sul contratto, sul capitolato speciale ad esso allegato oltre che su ogni altro allegato, dovrà essere apposta una marca da bollo ogni foglio intendendo per tale n. 4 facciate). 13

14 Pag. 14 di 15 Saranno inoltre a carico dell aggiudicatario le spese per la pubblicazione di cui al secondo periodo del comma 7 dell'articolo 66 del decreto legislativo 12 aprile 2006 n. 163 e s.m.i., così come espressamente disposto dall art. 34 comma 5 del Decreto legge 18 ottobre 2012 n. 179 convertito con Legge 17 dicembre 2012 n ART RICHIAMO ALLE LEGGI Per quanto non prescritto dal presente documento si rinvia alla vigenti normativa comunitaria e nazionale in materia di appalti pubblici di servizi (D. Lgs. 163/06 e s.m.i e d.p.r. 207/2010 e s.m.i.) ed alla normativa in materia di rifiuti (D. Lgs. 152/06 e s.m.i.). ART ACCETTAZIONE CODICE ETICO DI A.M.I.U. GENOVA S.P.A. E CLAUSOLE DI CUI ALLLA CONVENZIONE SUAC SOTTOSCRITTA CON LA PREFETTURA DI GENOVA IN DATA 18 SETTEMBRE 2012 Con la partecipazione alla gara i concorrenti dichiarano di ben conoscere ed accettare il codice etico di A.M.I.U. Genova S.p.A. nella versione pubblicata sul sito internet alla data della pubblicazione del bando di gara. Inoltre dichiarano di conoscere ed accettare le clausole di cui alla convenzione SUAC sottoscritta con la Prefettura di Genova in data 18 settembre ART PRIVACY La ditta Aggiudicataria si adopererà al fine di assicurare che le obbligazioni nascenti dal contratto con A.M.I.U. Genova S.p.A. vengano adempiute nel pieno rispetto di qualsiasi legge applicabile sulla tutela della privacy o di qualsiasi regolamento applicabile emanato dal Garante della Privacy, ivi incluso, a mero titolo esemplificativo il D. Lgs. N. 196 del 30/06/2003 (Testo Unico in Materia di Protezione dei Dati Personali). A.M.I.U. Genova S.p.A. e l Appaltatore con la sottoscrizione del contratto daranno atto di essersi reciprocamente scambiate l informativa di cui all art. 13 del D. Lgs. 196/2003, manifestando, ove necessario, il relativo consenso al trattamento ai sensi dell art. 23 del D. Lgs. 196/2003. A.M.I.U. Genova S.p.A. e l Appaltatore daranno atto con la sottoscrizione del contratto che i rispettivi dati saranno trattati manualmente ovvero con l ausilio di mezzi informatici, elettronici o comunque automatizzati, per finalità strettamente connesse alla gestione ed esecuzione del presente rapporto contrattuale. ART TRACCIABILITÀ DEGLI ONERI FINANZIARI Ai sensi e per gli effetti della legge 13/8/2010 n. 136, la Compagnia di Assicurazione aggiudicataria dovrà comunicare ad A.M.I.U. Genova S.p.A. gli estremi identificativi dei conti correnti dedicati entro sette giorni dalla loro accensione, nonché, nello stesso termine, le generalità ed il codice fiscale delle persone delegate ad operare su di essi. Sempre ai sensi e per 14

15 Pag. 15 di 15 gli effetti della legge 13/8/2010 n. 136 la Compagnia di Assicurazione aggiudicataria dovrà assumersi gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari. ART FORO COMPETENTE Per qualsiasi controversia relativa alla validità, interpretazione ed esecuzione delle clausole del Disciplinare di gara, del Capitolato Speciale e del Contratto o comunque da esse derivate, è competente, in via esclusiva, il Foro di Genova. In ogni caso, per espressa e comune volontà delle Parti, anche in pendenza di controversia, l impresa appaltatrice si obbliga a proseguire ugualmente nell esecuzione del servizio, salvo diversa disposizione di A.M.I.U. Genova S.p.A. 15

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24

ALLEGATO 4. Allegato 5 Schema di Contratto Pag. 1 di 24 ALLEGATO 4 SCHEMA DI CONTRATTO PER I SERVIZI DI DISINFESTAZIONE, DISINFEZIONE, DERATTIZZAZIONE, SANIFICAZIONE E CURA DEL VERDE DA EFFETTUARSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI ROMA. Lotto Allegato 5 Schema

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

COMUNE DI CAMPORGIANO

COMUNE DI CAMPORGIANO COMUNE DI CAMPORGIANO PROVINCIA DI LUCCA Piazza Roma n. 1 Tel. 0583/618888 Fax. 0583/618433 C.F. 00398710467 E-mail : demografico@comune.camporgiano.lu.it CAPITOLATO D APPALTO AFFIDAMENTO MEDIANTE PROCEDURA

Dettagli

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431

CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO. Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 CONTRATTO DI LOCAZIONE AD USO ABITATIVO Ai sensi dell art. 1, comma 2, lett. A) della legge 9 dicembre 1998 n 431 e degli artt. 1571 e seguenti del codice civile. CON LA PRESENTE SCRITTURA PRIVATA la CAMERA

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica GARA D APPALTO PER LA STIPULA DI UN CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILIO E ATTREZZATURE IN DOTAZIONE

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it

15067 NOVI LIGURE AL. Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143 321556 e-mail: srtspa@srtspa.it Allegato 4) Regolamento... li... ALLA SRT - SOCIETA PUBBLICA PER IL RECUPERO ED IL TRATTAMENTO DEI RIFIUTI S.p.A. Strada Vecchia per Boscomarengo s.n. 15067 NOVI LIGURE AL Tel.: 0143 744516 - Fax: 0143

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA

L anno, il giorno del mese di in, con la presente scrittura privata valida a tutti gli effetti di legge TRA Allegato n.3 Schema di contratto per il comodato d uso gratuito di n. 3 autoveicoli appositamente attrezzati per il trasporto di persone con disabilità e n. 2 autoveicoli per le attività istituzionali

Dettagli

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente

Ente aderente. Ente aderente. Ente aderente STAZIONE UNICA APPALTANTE GUIDA ALLA CONVENZIONE AMBITO DI OPERATIVITA La si occupa dei seguenti appalti: lavori pubblici di importo pari o superiore ad 150.000,00 forniture e servizi di importo pari o

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport

Regione Autonoma della Sardegna. Direzione Generale dei Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport Servizio Spettacolo, Sport, Editoria e Inform azione GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI ATTIV ITA E SERV IZ I PER LA SARDEGNA FILM COMMISSION CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Regione Autonoma della

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE 2 PREMESSA Zètema, in virtù del Contratto di Servizio

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore delle ultime modifiche (D.Lgs. n. 153/2014): 26 novembre 2014 D.P.C.M. n. 193/2014 Regolamento

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

CORE Consorzio Recuperi Energetici S.p.A.

CORE Consorzio Recuperi Energetici S.p.A. SERVIZIO DI FORMAZIONE PONTEGGI ANNI 2015-2017 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO (14/M/006C) CIG N 61470301A1 SOMMARIO Articolo 1. OGGETTO DELL APPALTO Articolo 1bis DEFINIZIONI Articolo 2. LUOGO DI ESECUZIONE

Dettagli

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo

2) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ins. Maria Lorizio Istruttore Direttivo Amm.vo COMUNE DI PUTIGNANO BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA PER IL SERVIZIO DI FACCHINAGGIO E DI POSIZIONAMENTO, TENUTA IN EFFICIENZA E RIMOZIONE TRANSENNE E SEGNALETICA MOBILE. Allegato A alla determina dirigenziale

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE

JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Lavoro Modena, 02 agosto 2014 JOBS ACT : I CHIARIMENTI SUL CONTRATTO A TERMINE Legge n. 78 del 16 maggio 2014 di conversione, con modificazioni, del DL n. 34/2014 Ministero del Lavoro, Circolare n. 18

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, SORVEGLIANZA E PULIZIA, NELLE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE COMUNALI TRUZZI E G. RODARI DI GENZANO DI ROMA ANNI SCOLASTICI 2012/2013-2013/2014-2014/2015,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione)

LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE COMPARTO RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. ART. 1 ( Definizione) 1 REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale della Sanità Dipartimento regionale per la pianificazione strategica ********** Servizio 1 Personale dipendente S.S.R. LINEE DI INDIRIZZO PERSONALE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO Art. 1 - OGGETTO 1. Il presente capitolato ha per oggetto lo svolgimento,

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI REGOLAMENTO PER L UTILIZZO TEMPORANEO E/O OCCASIONALE DI SPAZI E LOCALI DELL ATENEO DA PARTE DI SOGGETTI ESTERNI (Emanato con D.R. n. 57 del 21 gennaio 2015) INDICE Pag. Art. 1 - Oggetto 2 Art. 2 - Procedura

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI

SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CITTÀ DI MARTINA FRANCA Provincia di Taranto SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI E LOCALI COMUNALI CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARTINA FRANCA - Piazza Roma, 32-74015 Martina Franca (Ta) Tel. 0804836111

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI

DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI DISCIPLINARE D INCARICO PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI VERIFICA FINALIZZATA ALLA VALIDAZIONE DEI PROGETTI ESECUTIVI DEI NUOVI OSPEDALI TOSCANI DI PRATO, PISTOIA, LUCCA, E DELLE APUANE, AI SENSI DELL

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA

PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA PROTOCOLLO D INTESA RELATIVO ALLE MODALITA E TEMPI DI RIVERSAMENTO DEL TRIBUTO PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI AMBIENTALI (TEFA) TRA L Amministrazione Città metropolitana di Roma Capitale, con sede in Roma,

Dettagli

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI MINISTERO DELLA GIUSTIZIA DIPARTIMENTO DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA DIREZIONE GENERALE DEL RISORSE MATERIALI DEI BENI E DEI SERVIZI CAPITOLATO TECNICO Servizio di pulizia, di facchinaggio interno

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Paghe. Labancaoreinbustapaga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro

Paghe. Labancaoreinbustapaga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro Labancaoreinbustapaga Bartolomeo La Porta e Barbara Bionda - Consulenti del lavoro Definizione Riposi compensativi La banca ore è un istituto contrattuale che consiste nell accantonamento, su di un conto

Dettagli

Arkema France Condizioni generali di vendita

Arkema France Condizioni generali di vendita Arkema France Condizioni generali di vendita Ai fini delle presenti Condizioni Generali di Vendita (di seguito CGV ), il termine Venditore indica Arkema France, Acquirente indica la persona a cui il Venditore

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850

MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 1/5 MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DOCUMENTO DI STIPULA RELATIVO A: Numero RdO 645850 Descrizione RdO Servizio ordinario di pulizia CIG ZDD118457B CUP non inserito Criterio di Aggiudicazione

Dettagli

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende)

RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing. (Enti e Aziende) RICHIESTA DI ABBONAMENTO AL SERVIZIO DI CAR SHARING Genova Car Sharing (Enti e Aziende) Richiesta di abbonamento del Il/La sottoscritta Nome Cognome Legale Rappresentante dell Azienda Attività Sede Legale

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli