Progetto grafico e impaginazione Elena Simen - Ruta Fotolito e Prestampa, Milano Stampa Tipografia Fratelli Verderio, Milano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto grafico e impaginazione Elena Simen - Ruta Fotolito e Prestampa, Milano Stampa Tipografia Fratelli Verderio, Milano"

Transcript

1

2 Direzione Culture Identità e Autonomie della Lombardia Unità Operativa Cinema e Nuovi Media LOMBARDIA CINEMA RAGAZZI è un iniziativa educativo-didattica realizzata in collaborazione con: Provincia di Bergamo, Como, Lecco, Lodi, Milano, Pavia, Sondrio, Varese e Comune di Cremona AGIS LOMBARDA Associazione Generale Italiana dello Spettacolo delegazione Lombarda Centro Studi per l Educazione all Immagine Si ringrazia la Banca Popolare di Milano per aver messo a disposizione i premi del concorso Il Piccolo Critico Progetto grafico e impaginazione Elena Simen - Ruta Fotolito e Prestampa, Milano Stampa Tipografia Fratelli Verderio, Milano

3 Promosso da in collaborazione con AGIS LOMBARDA Centro Studi per l Educazione all Immagine

4 La nuova edizione del circuito cinematografico regionale Arrivano i film promossa, con vigorosa passione, da Regione Lombardia-Assessorato alle Culture Identità e Autonomie in concerto con le Amministrazioni provinciali, l AGIS lombarda, la Fondazione Cineteca Italiana e il Centro Studi per l Educazione all Immagine, testimonia, direi in maniera paradigmatica, l importanza di una iniziativa ampiamente accreditata nel territorio e che ha di certo contribuito, nel corso degli anni, ad arricchire sensibilmente l offerta formativa del settore scolastico. Sullo sfondo del più ampio progetto regionale Lombardia Cinema Ragazzi, l iniziativa Arrivano i film esprime il maggiore coinvolgimento di insegnanti e studenti nell utilizzo dell immagine cinematografica come supporto didattico. È indubbio che nella società in cui viviamo, la comunicazione, la fruizione e la trasmissione di messaggi avviene secondo formule e parametri innovativi di cui il cinema, con il suo ricco patrimonio di forme, immagini, suoni e colori, offre eloquente testimonianza. Così la scelta di calendarizzare film di qualità nel corso dell anno scolastico offre l opportunità, soprattutto alle giovani generazioni, di riflettere su tematiche diversificate alle quali il docente potrà attingere individuando il percorso più congeniale, anche in base alla realtà scolastica in cui opera, all età degli alunni e agli obiettivi prefissati. Una novità va sottolineata per questa ventitreesima edizione. Si tratta del concorso Il cinema visto da noi che si presenta rispetto a Il piccolo critico da cui per altro prende le mosse in forma decisamente più articolata. Composto da tre sezioni distinte, Il cinema visto da noi mette alla prova la capacità di giudizio dei giovani attraverso una molteplicità di chiavi di lettura tematiche che prevede anche l ausilio delle cosiddette nuove tecnologie. Sono certo che questa lettura dell immagine cinematografica, secondo una formula innovativa, contribuirà a migliorare sempre più la capacità critica delle giovani generazioni, fornendo loro messaggi positivi su cui dibattere e riflettere. Un modo dunque di fare cultura che certamente farà scuola anche per le edizioni future. MASSIMO ZANELLO Assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia

5 Il catalogo del circuito cinematografico Arrivano i Film propone agli insegnanti per l anno scolastico 2007/2008 trentadue film di qualità adatti ai giovani per una fruizione in ambito scolastico. Tutte le proposte filmiche, indirizzate a diverse fasce d età, sono accompagnate da una scheda didattica. Abbiamo inoltre ritenuto utile segnalare due progetti ai quali le scuole possono aderire: Percorsi Africani proposto da Unidea - UniCredit Foundation e Mikado Film; Liberiamo dalla schiavitù del lavoro i bambini del mondo proposto dalla produzione del film Rosso Malpelo. In appendice, inoltre, sono segnalati alcuni titoli di film in uscita la prossima stagione cinematografica ritenuti interessanti per le scuole; le schede di questi saranno in seguito disponibili sui siti: e Sui medesimi siti sarà disponibile il catalogo di quest anno in formato PDF insieme alla documentazione e alle informazioni utili su tutte le iniziative realizzate nell ambito di Lombardia Cinema Ragazzi. Premio Regione Lombardia Arrivano i film assegnato a un progetto di particolare rilievo nell ambito del rapporto cinemaeducazione. Concorso a premi Il Cinema visto da noi assegnato ai migliori elaborati prodotti dai ragazzi che partecipano alle proiezioni di Arrivano i Film. Laboratori per le classi sul linguaggio delle immagini. Produzione e distribuzione di video educativo-didattici. Eventi e manifestazioni organizzate a livello provinciale.

6 INDICE FILM PROPOSTI DAI 4 ANNI CURIOSO COME GEORGE FELIX - IL CONIGLIETTO E LA MACCHINA DEL TEMPO THE REEF - AMICI PER LE PINNE IL TOPOLINO MARTY E LA FABBRICA DI PERLE PAG. FILM PROPOSTI DAI 7 ANNI HAPPY FEET LA TELA DI CARLOTTA LA GANG DEL BOSCO ANT BULLY - UNA VITA DA FORMICA I ROBINSON - UNA FAMIGLIA SPAZIALE FILM PROPOSTI DAI 9 ANNI ARTHUR E IL POPOLO DEI MINIMEI ERAGON AZUR E ASMAR INNAMORARSI A MANHATTAN MONSTER HOUSE FILM PROPOSTI DAGLI 11 ANNI UN PONTE PER TERABITHIA LISCIO ROSSO COME IL CIELO IN VIAGGIO CON EVIE UNA SCOMODA VERITÀ BORN INTO BROTHELS

7 INDICE PAG. FILM PROPOSTI DAI 14 ANNI DARATT WATER BOBBY LE ROSE DEL DESERTO IL COLORE DELLA LIBERTÀ IL SEGRETO DI ESMA FILM PROPOSTI DAI 16 ANNI LE VITE DEGLI ALTRI CENTOCHIODI LE FERIE DI LICU IL VENTO CHE ACCAREZZA L ERBA LITTLE MISS SUNSHINE MIO FRATELLO È FIGLIO UNICO SEGNALAZIONE PROGETTI PERCORSI AFRICANI ROSSO MALPELO PROSSIMAMENTE INDIRIZZI UTILI ELENCO DISTRIBUTORI

8

9 CURIOSO COME GEORGE FELIX - IL CONIGLIETTO E LA MACCHINA DEL TEMPO THE REEF - AMICI PER LE PINNE IL TOPOLINO MARTY E LA FABBRICA DI PERLE

10 Età consigliata dai 4 anni CURIOSO COME GEORGE Genere Animazione Titolo originale Curious George Regia Matthew O Callaghan Origine Usa, 2006 Durata 99 Distribuzione U.I.P. Per risollevare le sorti del museo archeologico Bloomsberry di New York e impedire che al suo posto venga costruito un parcheggio, l anziano direttore decide di partire per l Africa alla ricerca dell idolo di Zagawa, appartenuto a un antica tribù, e di riportarlo in America. Il giovane cicerone Ted s improvvisa archeologo e si offre di partire in missione al suo posto. Scortato da una guida locale Ted, dopo l incontro con la scimmietta George, trova una statuetta raffigurante l idolo. Il signor Bloomsberry però si aspetta una statua alta dodici metri e ha già organizzato una conferenza stampa e una mostra per presentarla al pubblico, realizzando perfino gadget pubblicitari. Così Ted rientra a New York e si prepara a essere licenziato. Nel frattempo George, che lo aveva seguito nel viaggio di ritorno, lo trascina in una serie di situazioni imbarazzanti: Ted deve nascondere la scimmia nel suo appartamento perché il padrone di casa non vuole animali nel condominio e il portiere Ivan è intransigente nel pretendere il rispetto delle regole; è costretto a rincorrerla allo zoo e a volare appeso ai palloncini per raggiungerla; deve precipitarsi nell appartamento di una cantante sua vicina di casa perché l animale ne ha imbrattato le pareti con vernici colorate A questo punto Ted rimanda George nel suo habitat naturale ma poi, preso dal rimorso, la raggiunge. In Africa questa volta l archeologo con l aiuto della scimmietta trova l idolo originale di dimensioni macroscopiche. La mostra ha un clamoroso successo e determina la rinascita del museo. Il modo migliore per apprendere è fare esperienza e lasciarsi guidare dalla curiosità. (Ted) Scimmietta socievole e dalla curiosità insaziabile, George fu ideato e disegnato nel 1941 dai coniugi tedeschi Hans August e Margret Rey, i quali ne hanno fatto il protagonista di una serie di libri per l infanzia famosissima in ambito anglosassone, in particolare negli Stati Uniti, e tradotta in diciassette lingue. L autografo dell autore si ritrova sull imbarcazione che conduce George in Africa per la seconda volta, battezzata appunto H.A. Rey. La prima vera trasposizione cinematografica delle avventure di questo animaletto, dopo difficoltà finanziarie durate un decennio, è stata coprodotta da Ron Howard, regista di film di grande successo come Apollo 13 e Il Codice da Vinci, ma soprattutto indimenticabile Ricky Cunningham della celeberrima serie Happy Days, pietra miliare della cultura televisiva statunitense. Il regista a cui è stata affidata è Matthew O Callaghan, autore precedentemente di Topolino - Strepitoso Natale, di scuola disneyana: si tratta infatti di un lungometraggio d animazione classico, realizzato in due dimensioni e in 3D solo per i fondali, con disegnatori veri, computer quasi inesistente e ambientazione essenziale. La grafica, infantile e rispettosa dei libri originali, è caratterizzata da caldi colori pastello, forme tondeggianti, fluidità approssimativa nei movimenti e sfondi lasciati in secondo piano. Marca distintiva del lavoro è pertanto la semplicità della storia e dello sguardo, che lo rende adatto anche a bambini molto piccoli, fornendo loro un quadro d insieme esemplare: si sottolinea l importanza del rispetto 8

11 per gli animali, della tenacia nelle cose in cui si crede, dell avventura come motore di creatività. Non mancano tuttavia spunti curiosi anche per un pubblico adulto e più sofisticato. In primo luogo tutti gli snodi principali dell intreccio sono basati su proiettori che dilatano le proporzioni delle figure e rivelano così verità inattese, proprio come il cinema: la fotografia scattata in Africa e mandata tramite il telefono cellulare da Ted al signor Bloomsberry fa sembrare la statuetta alta pochi centimetri un opera imponente, il fascio di luce del proiettore costruito dall inventore Clovis genera il medesimo effetto, e quando lo stesso proiettore viene trasportato sul furgone da Ted riproduce un immagine gigantesca di George sulle facciate dei grattacieli di New York, seminando il panico tra gli automobilisti e la folla dei passanti. Secondariamente, questa immagine alterata della scimmietta riporta alla memoria la celebre passeggiata nella metropoli del gorilla King Kong, protagonista dell omonimo film, mentre Ted, giovane guida timida e impacciata che si improvvisa esploratore in partenza per l Africa con una inconfondibile tenuta gialla, risulta una gustosa parodia di Indiana Jones. Avventura e amicizia, senso di libertà e divertimento, fascino per l incognito che desta curiosità caratterizzano questo film d animazione, che intreccia le atmosfere dinamiche e frenetiche proprie del contesto metropolitano con quelle dense di libertà e imprevisti tipiche della savana e delle foreste africane. Il lungometraggio, ispirandosi al genere avventuroso senza però tralasciare aspetti legati alla magia del fiabesco, punta l attenzione sul recupero di valori come l amicizia, l altruismo, la solidarietà e il rispetto per l ambiente e gli animali. Motore dell azione per Ted è il desiderio di andare a curiosare oltre oceano in una terra assolata e incontaminata, ricca di vegetazione, abitata da animali liberi, per riportare in America un pezzo di storia di un antica tribù africana. Quindi non è solo curioso George, come recita il titolo originale, ma prima di lui anche Ted. I due protagonisti compiono un doppio viaggio. Entrambi, spinti appunto dalla curiosità, vanno alla scoperta di una realtà ricca di novità, ma anche di imprevisti, che diventa occasione per recuperare la parte più innocente e pura di sé, quel senso di libertà che appartiene anche a chi vive fuori da schemi precostituiti. Entrambi soli per timidezza e temperamento, colmano questo vuoto recuperando un sentimento di affetto che li conduce a vivere insieme, attimo per attimo, il fascino di un percorso avventuroso aperto all imprevisto e al cambiamento, all incontro con l altro e al divertimento, un occasione per ritrovare se stessi e condividere esperienze bizzarre e insolite, tra fiaba e tradizione, sogno e realtà. Ted compie inoltre un viaggio di iniziazione e di crescita emotiva e psicologica: dall incontro con George, sorprendente e denso di tenerezza, all inevitabile e drastica separazione, dalla riflessione su ciò che sta accadendo dentro e intorno a lui al lieto fine, con il ritrovarsi che diventa occasione per far tesoro di preziosi valori come il rispetto per l altro, la generosità e la capacità di non perdere l entusiasmo e la gioia di vivere tipici della fanciullezza. Proprio la fanciullezza e l innocenza caratterizzano ogni gesto e comportamento di George, scimmietta curiosa, talvolta impertinente, ma bisognosa d affetto come dimostra il suo immediato attaccamento a Ted.Va sottolineato che George è un personaggio che non parla, a differenza della stragrande maggioranza degli animali nei film d animazione, quindi il suo 9

12 legame con Ted appare più naturale e realistico. I dialoghi, nella loro semplicità fluidi ed efficaci, e il disegno che unisce tratti della tradizionale scuola disneyana alla modernità dello stile giapponese, caratterizzano bene i personaggi, che risultano quasi tutti simpatici, compreso il cattivo Junior, figlio del direttore Bloomsberry, il quale soffre di complesso di inferiorità e prova invidia e gelosia nei confronti di Ted perché vede che è tenuto in grandissima considerazione da suo padre. Questo triangolo di rapporti, fin troppo caricaturale nella sua rappresentazione, risulta forse un limite del film. Suggestivi risultano gli ambienti e le ampie distese dell Africa delle sequenze iniziali, come anche gli angusti e popolosi spazi della città, tra grattacieli, strade affollate di persone e automobili, colori accesi che portano una ventata di allegria. Ad accompagnare i protagonisti in questa girandola di avvenimenti sono le sequenze musicali dei brani scritti e interpretati da Jack Johnson and Friends, il cui ritmo incalzante segue ogni loro vicissitudine tra l imprevisto e il divertimento, e la colonna sonora di Heitor Pereira. Tutta la pellicola ha un impostazione fortemente didattica, condensata in un messaggio centrale: il modo migliore per apprendere è fare esperienza e lasciarsi guidare dalla curiosità. Forte è la preoccupazione degli autori di non suggerire comportamenti sbagliati agli spettatori più piccoli: addirittura, quando verso la fine della storia Ted lancia l auto a tutta velocità per raggiungere nel porto l imbarcazione su cui si trova George, si rivolge con lo sguardo in macchina direttamente al pubblico esclamando: Bambini, non imitatemi! Il risultato finale è un film adatto a un pubblico di giovanissimi per i contenuti, espressi con immediatezza e genuinità, ma anche per le atmosfere fiabesche che lasciano spazio all immaginazione. a cura di Silvia Savoldelli 10 SPUNTI DI RIFLESSIONE Quali sono le caratteristiche principali di Ted? Durante lo svolgimento della storia rimangono immutate o cambiano in qualche aspetto? George è una scimmietta simpatica, ma anche molto dispettosa. Prova a fare un elenco in parallelo dei suoi pregi e dei suoi difetti. Perché Junior non vuole che Ted riesca a raggiungere l idolo e a diventare famoso? Il portiere Ivan, la cantante lirica, l inventore Clovis: quale di questi personaggi secondari ti è sembrato più divertente? Motiva la tua risposta. PERCORSI DIDATTICI Che cosa è un idolo? Con l aiuto dei tuoi insegnanti scopri i diversi significati che può assumere questo vocabolo. Sei mai stato a visitare un museo, oppure una mostra? Eri con la scuola o con la tua famiglia? Racconta. Immagina di poter scegliere la meta di un viaggio. Preferiresti partire per New York o per l Africa? Perché?

13 Età consigliata dai 4 anni FELIX - IL CONIGLIETTO E LA MACCHINA DEL TEMPO Genere Animazione Titolo originale Felix 2 - Der Hase und die verflixte Zeitmaschine Regia Giuseppe Maurizio Laganà Origine Germania, 2005 Durata 87 Distribuzione Moviemax Il coniglietto Felix, la sua amica Sophie e i fratellini di lei stanno costruendo un puzzle, ma non riescono a trovare un pezzo. Il papà li invita a lasciar perdere e li accompagna a visitare un museo. Qui Felix sale a bordo di una virtuale macchina del tempo con due ospiti del luogo, improvvisamente animatisi dopo aver schiacciato alcuni tasti dello strumento in riparazione: il baby mammut Wolli e la tartaruga Gertrude. La prima tappa è nell età della pietra, durante l era glaciale: mentre Gertude va in letargo, Felix insegna agli uomini preistorici la produzione del fuoco, il suo uso per riscaldarsi e per tenere lontani gli animali feroci, il modo di spegnere un incendio e far uscire il fumo con la costruzione del camino. In seguito arrivano nell antico Egitto, dove la regina Nefertiti, bella ma adirata e vendicativa, sequestra loro la macchina del tempo e decide di farne degli schiavi. Con l aiuto di un ancella riescono a liberarsi, Wolli però si ferma perché è innamorato della sovrana e Gertrude perché vuole nuotare nelle acque del Nilo, così Felix riparte da solo. La terza tappa è fra i Vichinghi: il figlio del loro capo vuole riportare il coniglietto a casa in barca, ma uscito dal fiordo non è più in grado di orientarsi. Le balene li salvano da una tempesta e li aiutano a ritrovare la nave degli adulti, finita tra gli iceberg. Insieme approdano a una terra sconosciuta, che Felix capisce essere l America. Intanto sul fondo dell oceano Gertude ha trovato un romantico corteggiatore. Nella tappa successiva il protagonista si trova tra gli Indiani pellerossa: qui conosce un ragazzino Sioux balbuziente e vittima di soprusi, impara da un castoro come si costruiscono le dighe e scrive una lettera a Sophie in cui le esprime il suo timore di non riuscire più a rincasare, perché la macchina del tempo è rimasta fra i Vichinghi. Per fortuna l inventore riesce a farla arrivare sull isola delle tartarughe, dove Gertude sta deponendo le uova, e Felix può tornare nell antico Egitto a riprendere Wolli. Insieme raggiungono la quinta e ultima tappa, il Medioevo, dove incontrano la principessa Matilda, destinata a sposare contro la sua volontà un cavaliere malvagio che ha sfidato il suo campione a duello. Per fortuna il coniglietto e il mammut riescono a sconfiggere il pretendente. A questo punto l inventore dà un calcio alla macchina del tempo e riesce a far tornare al presente Felix e Wolli. Il mammut si ferma a raccontare le sue avventure, mentre il coniglietto torna a casa con Sophie ed estrae dalla sua valigetta il pezzo mancante del puzzle: è l occhio di Nefertiti, che fa subito l occhiolino. 11

14 Per i bambini del ventesimo secolo, l unico Felix dell animazione era il famoso gatto nero con la coda a punto interrogativo, star del cinema muto, poi riproposto in una serie televisiva degli Anni Cinquanta e Sessanta. Per gli spettatori nati nel ventunesimo secolo è invece un coniglietto di peluche molto popolare specialmente fra i bambini tedeschi, che indossa un papillon rosso a quadretti con al centro un minuscolo campanello. Costantemente ottimista, sempre disponibile, coraggioso e altruista, in tutte le sue avventure Felix mantiene sempre l atteggiamento sereno e positivo del viaggiatore curioso del mondo, mentre gli esseri umani che incontra, soprattutto gli adulti, sono per lo più diffidenti e ostili verso ciò che non conoscono. Questo secondo lungometraggio d animazione che lo vede protagonista, dopo il precedente Felix il coniglietto giramondo, racconta in modo avvincente e istruttivo un movimentato viaggio nella storia. Il coniglietto infatti passa da avventura in avventura attraverso l età della pietra, l antico Egitto, i Vichinghi, gli Indiani d America e il Medioevo, fa molte nuove amicizie e scopre come vivevano gli uomini nelle epoche passate. Durante il viaggio non si dimentica mai della sua amica del cuore, Sophie, una bambina di otto anni alla quale indirizza alcune lettere dai diversi tempi e luoghi in cui si trova.tuttavia la scrittura delle lettere, che nel primo film era l espediente narrativo attraverso il quale si sviluppava tutta la trama, non ha in questo caso un ruolo altrettanto cruciale. La vicenda è tratta dal libro per bambini Nuove lettere di Felix, scritto, come gli altri, da Annette Langen e illustrato da Constanza Droop. Annette Langen, nata nel 1967, ha avuto la grande fortuna di crescere in una famiglia di librai. Come Sophie ha ricevuto in dono appena nata un coniglio di peluche e ha la stessa curiosità rispetto al mondo di Felix. Dopo le scuole superiori ha lavorato per dieci anni presso la casa editrice Coppenrath e durante questo periodo ha iniziato a scrivere libri per bambini. Nel 1994 esce il primo libro di successo, Lettere da Felix, premiato come libro di grande valore pedagogico che porta un contributo all intesa tra i popoli e alla solidarietà internazionale. A oggi la Langen ha scritto più di sessanta libri per l infanzia. Oltre che alla sua professione, l autrice si dedica al volontariato, promuovendo la convivenza pacifica fra esseri diversi. Constanza Droop, nata nel 1965, fin da piccola copiava scarabocchiando le piante degli edifici dal tavolo da disegno del padre architetto. Mentre studia grafica a Norimberga e a Münster, pubblica il suo primo libro di illustrazioni con protagonista Charly Bär, un piccolo orsetto. Nel 1993 disegna le prime avventure di Felix. A oggi, la Droop ha illustrato più di quaranta libri per diverse case editrici, ai quali vanno ad aggiungersi cartoline e calendari. Le avventure di Felix sono piuttosto elementari, come del resto tutta la costruzione narrativa, il tradizionale metodo del disegno a mano e l animazione, ma l insieme ha una sua particolare delicatezza. La regia è anche stavolta dell italiano Giuseppe Maurizio Laganà, formatosi alla scuola di Bruno Bozzetto e regista, fra gli altri, del televisivo Lupo Alberto. È importante ricordare che il film sostiene la campagna globale dell UNICEF per il

15 2010 Uniti per i bambini, uniti contro l AIDS : si devolverà per questa causa all associazione 1 euro per ogni VHS e DVD venduti. Inoltre hanno eccezionalmente offerto le loro voci Maria Grazia Cucinotta, che doppia la mamma di Sophie, e Alessio Boni, che doppia il papà della bambina. Anche l attrice Claudia Gerini, che interpreta la canzone leitmotiv del film, non ha ricevuto alcun compenso per la sua prestazione. a cura di Silvia Savoldelli SPUNTI DI RIFLESSIONE Quale tappa del viaggio di Felix e dei suoi amici ti ha appassionato maggiormente? Per quale ragione? Immagina di avere a disposizione anche tu, come Felix, una macchina del tempo. In quale periodo storico e parte del mondo vorresti arrivare? Perché? Raccontalo al tuo migliore amico. Se ti è piaciuto il personaggio di Felix, puoi trovare in libreria i testi di Annette Langen Lettere da Felix, Nuove lettere di Felix, Le nuove avventure di Felix, tutti pubblicati da Fabbri Editori.. PERCORSI DIDATTICI L età della pietra: come e dove vivevano i gruppi familiari? Quali erano i compiti degli uomini e delle donne? Cerca informazioni sul rito della caccia e sulla scoperta del fuoco. Gli antichi Egizi: chi erano i faraoni? Perché il fiume Nilo era tanto importante per questo popolo da essere adorato come un dio? Cosa sono le piramidi, chi le ha costruite e a che cosa servivano? I Vichinghi: sai dove vivevano? Come si spostavano? Quali erano le loro attività principali? Conosci altri film o fumetti che li vedono protagonisti? Gli Indiani pellerossa: perché venivano chiamati in questo modo? Dove abitavano? Ricordi i nomi di alcune delle tribù più importanti? Il Medioevo: che tipo di vita si conduceva all interno della corte? Quali erano i divertimenti principali in quel periodo? Come si svolgevano i tornei cavallereschi? 13

16 Età consigliata dai 4 anni THE REEF - AMICI PER LE PINNE Genere Animazione Titolo originale The Reef Regia Howard E. Baker Origine Corea del Sud/Usa, 2007 Durata 77 Distribuzione Mediafilm Tay, un giovane pesce di Boston, perde tragicamente i genitori, intrappolati nella rete di un pescatore. Appena prima di morire la madre del pesciolino gli chiede di farle una promessa: di recarsi nella barriera corallina per vivere con l eccentrica zia Wanna. Tay si mette in viaggio e, durante il tragitto, incontra la bella Rebecca un affascinante pesce femmina, top model, già celebrità locale di cui si innamora all istante. Arrivato alla barriera, non si rende subito conto che l oceano è governato da grandi e potenti squali che terrorizzano i più deboli. Tra questi, Troy, un terribile squalo tigre, interessato a Rebecca, ma da questa rifiutato. Rebecca teme che Troy possa far del male a Tay, quindi consiglia quest ultimo di non insistere nel corteggiarla e di starle lontano. Intanto il piccolo pesce ascolta le parole della zia Wanna una sorta di veggente che legge il futuro attraverso una perla rosa e cerca di conoscere meglio com è strutturata la scogliera e da chi è abitata. In compagnia del simpatico cuginetto Sammy, inizia a fare alcune scoperte: si avvicina al relitto di una grande nave di pirati che giace negli abissi da molto tempo e qui fa la conoscenza di Ulisse, un anziana tartaruga dagli occhi malinconici. Oltre l area della barriera corallina incontra gli esseri umani che cacciano i pesci dell oceano con le reti e con gli uncini. A un certo punto Tay si accorge che proprio Rebecca è stata catturata nella trappola degli umani. E, nonostante il consiglio che la pesciolina gli aveva dato in precedenza, accorre in suo aiuto: la libera e la porta in salvo. Finalmente, da questo momento, Tay e Rebecca hanno la possibilità di trascorrere un po di tempo insieme e Rebecca decide di invitare Tay a una festa con un grande spettacolo che si terrà quella stessa sera. Cala l imbrunire: i due pesci si ritrovano ma, quando si stanno avvicinando con tenerezza l uno all altra, arriva Troy a rovinare il momento magico. È intenzionato ad aggredire Tay, e Rebecca per salvare la vita al piccolo pesce promette allo squalo di sposarlo entro trenta giorni. Tay, disperato, chiede consiglio su come risolvere la situazione a tre pesci anziani e saggi: Bolla, Lisca e Branchia. In suo soccorso arriva anche Ulisse che gli insegna a sfruttare la forza e le risorse dell oceano, ma soprattutto a riconoscere le proprie doti, così da riuscire a sconfiggere il prepotente squalo bianco. Giunto il momento del duello, Tay nonostante l allenamento si trova in serie difficoltà, ma i suoi amici uniscono le forze, si buttano nella mischia e riescono a portare Troy in mare aperto e a farlo cadere nelle reti degli uomini. Tay é salvo! Ulisse, per molti anni, non è riuscita a perdonare coloro che le hanno portato via gli affetti più cari e come simbolo del suo doloroso passato conserva una perla blu; la consegna a Tay in segno di stima e di amicizia e, a sua volta, il piccolo pesce la donerà a Rebecca per chiederla in sposa. Rebecca accetterà con gioia la proposta di matrimonio del piccolo, ma coraggioso Tay. 14

17 L idea da cui è tratto il soggetto del film come racconta lo sceneggiatore Scott Clevenger è quella di un giovane idealista che incontra un personaggio più anziano e più saggio di lui che gli può dare consigli utili per sopravvivere in una città in questo caso nei fondali marini in cui entrambi si sentono incompresi e sono emarginati dagli altri abitanti. Il protagonista del nostro racconto, alla fine, riesce a esaudire tutti i suoi desideri: sfida e sconfigge il terribile Troy, si fa accettare dai suoi concittadini e conquista la bella Rebecca. Questi risultati sono resi possibili da due percorsi di crescita differenti che riguardano Tay, ma anche la nuova comunità in cui si trova a vivere: non si tratta, infatti, solamente di una lotta per la conquista da parte di un personaggio di un obiettivo individuale, ma di una conquista comune che, con lo scorrere della narrazione, vede coinvolti individui molto diversi tra loro. Tay viene allenato dalla vecchia tartaruga Ulisse affinché anche se piccolo e gracile possa affrontare il grande e minaccioso squalo tigre grazie a una buona dose di sicurezza in se stesso e di conoscenza profonda del mare; ma a questo si aggiunge il percorso di crescita dell intera comunità che abita la barriera corallina come, infatti, sostiene ancora Clevenger: Tocca ad un esterno far capire alla comunità che le cose potrebbero migliorare. E, alla fine, la comunità si coalizza e riesce a liberarsi dal feroce titranno. I due registi Howard E. Baker e John Fox hanno definito la pellicola un western in fondo al mare : con una netta differenza tra buoni e cattivi, con una fanciulla (qui pesce) da conquistare e da strappare alle grinfie del prepotente e tanti pericoli da superare. Per gli spettatori più piccoli The Reef: amici per le pinne è sicuramente un film che parla di ricerca dell identità, di amicizia, di solidarietà. Per il pubblico dei più grandi può svelare anche un discorso politico (è giusto che un esterno dica cosa sia meglio per una comunità che non conosce a fondo?). Per tutti è un buon film, realizzato anche se il ritmo degli avvenimenti risulta a volte troppo veloce (come ormai avviene spesso in animazione 3D, piuttosto spettacolare) con disegni ben curati e colori vivaci. Però la grafica ricorda molto quella del più famoso pesciolino Nemo. Interessante la colonna sonora: i brani sono firmati da una giovane band milanese i Mr.White Rabbit e i loro suoni intriganti sottolineano le immagini, suscitando, di volta in volta, suspance e commozione, spavento e allegria. Gli autori hanno realizzato, quindi, una storia frizzante, divertente e roccambolesca anche se qualche pausa di riflessione in più (resa soprattutto con il montaggio) avrebbe permesso agli spettatori di immedesimarsi meglio nei personaggi e di cogliere le sfumature dei loro sentimenti e delle loro emozioni. Ma, per fortuna, non mancano i primi piani sui dolcissimi occhioni di Tay. a cura di Alessandra Montesanto SPUNTI DI RIFLESSIONE Tay realizza un percorso interiore di crescita e di cambiamento. All inizio è insicuro e fragile, poi diventa forte e intraprendente. Quali sono le fasi che segnano questo suo percorso di formazione? Grazie a chi il protagonista riesce a scoprire le proprie qualità, a diventare adulto e a esaudire i propri desideri? Quali sono le qualità interiori che Tay scopre di avere? Branchia, Lisca, Bolla: in che cosa consiste la loro saggezza? 15

18 Analizza a fondo il personaggio di Ulisse. Qual è il suo passato? Cosa prova? Cerca di riscrivere la storia secondo il suo punto di vista. Secondo te avviene un cambiamento all interno della comunità che abita la barriera corallina? Cambiano i comportamenti degli abitanti della scogliera soprattutto nei confronti di Tay e di Ulisse? Tay e Ulisse sono due creature molto diverse tra loro eppure, all inizio, entrambe si sentono emarginate. Perché? Descrivi il personaggio di Troy. Se tu avessi dovuto affrontarlo, come ti saresti comportato? Cosa ti ha insegnato la vicenda di Tay? L uomo nella catena animale è l essere dotato di razionalità e di libero arbitrio: nel film gli esseri umani ti sembrano per qualche motivo superiori ai pesci? E i pesci presentano alcune caratteristiche proprie degli esseri umani? Secondo te è giusto affidarsi alla magia e alla superstizione come fa la zia Wanna per cercare di governare il destino? In cosa consiste il tesoro conservato da Ulisse? Qual è il significato simbolico della perla blu? PERCORSI DIDATTICI Esegui una ricerca sulla barriera corallina: dove si trova, quali sono le sue caratteristiche naturali e da quali specie è abitata, quali sono le sue risorse? Il mare, l oceano: non tutti hanno la fortuna di poterli conoscere nelle loro profondità, ma alcuni famosi esploratori subacquei lo hanno fatto. Leggi e commenta i loro saggi e approfondisci gli argomenti anche con la visione e l analisi di film e documentari che parlano della vita nei fondali marini.ti consigliamo, ad esempio, il film Profondo blu. Perché gli uomini sono spesso predatori? Sei a favore della caccia sulla terraferma e in mare? Motiva le tue risposte. Cosa può fare l essere umano per salvaguardare la natura? Sono sufficienti anche piccoli gesti per esempio nei confronti del mare, dei pesci, della spiaggia per cominciare a imparare ad avere rispetto per tutto ciò che si trova intorno a noi? Il terribile squalo tigre Troy è decisamente un bullo. Conosci il fenomeno del bullismo? Racconta qualche episodio. Da chi è composto un gruppo di bulli? Come si comportano i suoi componenti? Cosa significa, secondo te, avere coraggio? Coraggio di affrontare una persona, una situazione; coraggio di esporre le proprie idee Cosa significa, secondo te, perdonare? Quando è il caso di concedere il perdono a qualcuno? Fai alcuni esempi. Alla fine della vicenda i membri della scogliera decidono di ribellarsi al tiranno e di lottare per la propria indipendenza invece di vivere nella paura. Sei a cooscenza di qualche situazione analoga, magari avvenuta nel corso della storia? Cosa si intende per genere cinematografico? Quali sono le caratteristiche del genere western? Esistono i generi anche in letteratura? Fai alcuni esempi. 16

19 Età consigliata dai 4 anni IL TOPOLINO MARTY E LA FABBRICA DI PERLE Genere Animazione Titolo originale El ratón pérez Regia Juan Pablo Buscarini Origine Spagna/Argentina, 2006 Durata 90 Distribuzione Mediafilm Lucia è una bambina curiosa e vivace che, una sera, perde un dentino da latte. Papà Daniel, disoccupato, e mamma Linda l unica che lavora e che porta avanti il menage familiare fra mille difficoltà le raccontano la leggenda dei topolini: quando un bimbo perde un dente bisogna nasconderlo sotto il cuscino così, di notte, arriva un piccolo topo, lo prende e in cambio lascia una moneta. Nottetempo, infatti, il simpatico topolino Marty si mette in viaggio, si introduce attraverso la finestra e con un po di fatica nella cameretta di Lucia e cerca di compiere la sua missione. Ma cosa se ne fanno i topi dei dentini? I roditori li raccolgono e li portano su una grande nave-laboratorio in cui i denti vengono puliti, lavorati e trasformati in brillanti e preziosissime perle. Queste, però, fanno gola a molti malviventi che vogliono impossessarsene a tutti i costi. Marty esce dall abitazione di Lucia, si reca in giardino, ma qui una specie di grande ratto gli spruzza sul viso un narcotizzante, lo rapisce e lo nasconde in una scatolina di legno. Il piccolo roditore viene portato dal gioielliere Dante che, di solito, scambia le perle con il corrispettivo del loro peso in oro zecchino. Dante ha un nipote malvagio che, in combutta con il comandante della nave su cui vive e lavora Marty, lo ha, appunto, rapito per rubare la barca e il suo tesoro. Il mattino seguente Lucia non trova la moneta sotto il cuscino. Si preoccupa e così decide di andare a cercare Marty. Insieme al cugino Oliver la bambina entra nel negozio di Dante e con uno stratagemma riesce a trovare la scatola di legno: fa uscire il topolino e lo porta a casa con sé. Ma l avventura è appena incominciata! La nonna di Lucia, infatti, ha orrore dei topi e vorrebbe uccidere Marty. Marty scappa e, per ritrovare il dentino di Lucia e per sventare tutta la banda dei ladri, decide di chiedere aiuto a un suo conoscente, El Rata, un cantante vestito da rapper. In un primo momento il cinico El Rata dice a Marty che i bambini crescono e che, con l età, crollano tutte le illusioni per cui non ha senso alimentare le loro aspettative. Ma, in seguito, dopo aver visto una fotografia di Lucia insieme ai suoi genitori, deciderà di aiutare l amico topo perchè si rende conto che la ricchezza, se amministrata nel modo giusto, può far del bene, soprattutto alle persone in difficoltà. I delinquenti capeggiati dal perfido generale Fasten, comandante della flotta sono già sulla nave: a mezzanotte questa salperà per andare lontano, molto lontano. Marty riesce con un balzo a salire a bordo, si intrufola nei cunicoli, cerca di fermare la fuga dei malviventi. Lucia e Oliver, intanto, progettano una bicicletta su una zattera con la quale sperano di raggiungere la barca, già in altomare. A questo punto i genitori di Lucia si rendono conto di quello che sta accadendo al porto e corrono lì per salvare i due ragazzini che si trovano sulla zattera, fra le onde in tempesta. Miracolosamente la bicicletta inizia a volare (ricordate Miracolo a Milano di De Sica?): Lucia e Oliver piombano dal cielo 17

20 18 sulla prua della nave ma, appena arrivati a bordo, vengono subito catturati e rinchiusi in una cella. Marty, Lucia e Oliver sono in pericolo: stanno per essere lobotomizzati e, così, resi innocui e utili solo per ricevere gli ordini dai malvagi. Grazie all intervento provvidenziale di Dante, all arrivo dei genitori della bambina e all astuzia della segretaria Janine i protagonisti riusciranno a salvarsi e a recuperare la nave con il tesoro di perle. Marty regalerà parte dei suoi averi a Daniel che, finalmente, potrà ristrutturare una bettola fatiscente che diventerà un ristorante elegante e rinomato, di cui lui stesso sarà il capo chef, così com era nei suoi sogni. El ratón pérez: questo è il titolo originale della pellicola di Juan Pablo Buscarini, un lavoro prodotto da Spagna e Argentina. Nella versione italiana il topolino protagonista è stato ribattezzato col nome inglese Marty anche se il personaggio presenta tutti i tratti caratteriali propri dei sudamericani: temperamento vivace, generosità e intraprendenza. Il regista mixa, con talento, l azione dal vivo (il mondo degli esseri umani) con l animazione computerizzata (l universo dei roditori): la grafica e la riproduzione in miniatura dei topi e della fabbrica è di eccellente qualità; il disegno è tondeggiante e incisivo, preciso nei dettagli e nel rendere le espressioni dei vari personaggi. Le immagini sono accompagnate da una colonna sonora il cui tema principale ricorda le musiche dei film cult della Disney. L unica pecca nella realizzazione di questo film consiste in un montaggio a tratti troppo lento rispetto allo svolgimento della storia e al susseguirsi delle avventure. Molto interessante, invece, risulta la suddivisione simbolica dello spazio cinematografico. La città è divisa in due parti: una città sotterranea, in cui si muovono i roditori e una città in superficie in cui vivono gli esseri umani; l interno della nave-fabbrica in cui lavorano incessantemente i topolini in catena di montaggio, come automi alienati, e il mondo esterno dove anche gli uomini fanno spesso fatica a sbarcare il lunario. Per quasi tutta la durata della narrazione l atmosfera sullo schermo è buia e cupa: le azioni si svolgono di sera e di notte. Al buio si può sognare e fantasticare, ma al buio si può anche rubare oppure piangere; e poi pensare e riflettere su come migliorare la propria esistenza o fare del bene agli altri. Marty, ad esempio, sarà salvato grazie alla solidarietà dei suoi amici roditori e degli umani perchè tutti insieme fanno una vera e propria cordata di ingegno, coraggio e volontà e così riescono a ottenere il risultato positivo delle loro numerose peripezie. Il topolino Marty e la fabbrica di perle è un film, prima di tutto, per bambini, ma può essere valido anche per gli adulti perché le riflessioni si possono estendere a un analisi critica sulla società contemporanea. Per il pubblico dei più piccoli, quindi, i temi che il film suggerisce sono quelli dell amicizia e della collaborazione (come per realizzare una bella collana è necessario infilare, con pazienza e attenzione, una perla vicino all altra ), del superamento dei pregiudizi, dell importanza di credere nei sogni. Per il pubblico più adulto il discorso si può fare più complesso: ad esempio, il mestiere di Marty come riciclatore di denti da

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli MUSICA E IMMAGINE musica e cinema musica e TV musica e pubblicità Copyright Mirco Riccò Panciroli musica e cinema musica e cinema La colonna sonora colonna sonora Parlato inciso in varie lingue nelle sale

Dettagli

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni PIANO DI L ETTURA LA PIANTA MAGICA ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Orecchia Serie Azzurra n 81 Pagine: 87 Codice: 978-88-384-3564-2 Anno di pubblicazione: 2006 Dai 7 anni L AUTRICE Erminia Dell

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

Un film di Hiromasa Yonebayashi. Titolo originale: Karigurashi no Arrietty. Animazione. Durata 94 min. Giappone (2010).

Un film di Hiromasa Yonebayashi. Titolo originale: Karigurashi no Arrietty. Animazione. Durata 94 min. Giappone (2010). ARRIETTY Per i più grandi. Un film di Hiromasa Yonebayashi. Titolo originale: Karigurashi no Arrietty. Animazione. Durata 94 min. Giappone (2010). Sotto il pavimento di una grande casa nella campagna di

Dettagli

Comprendere e analizzare

Comprendere e analizzare PARTE PRIMA Il viaggio CAPITOLO 1 Comprendere e analizzare 1. Viki non riesce a capire la sua collocazione all interno della società italiana ed europea. Il padre gli spiega che «non tutti gli europei

Dettagli

Durata Quattro fasi di lavoro in un arco di tempo complessivo non inferiore a quattro settimane. Si stimano non meno di 16 ore di lavoro in classe.

Durata Quattro fasi di lavoro in un arco di tempo complessivo non inferiore a quattro settimane. Si stimano non meno di 16 ore di lavoro in classe. Laboratorio consigliato per la scuola primaria (II ciclo) Il grande mosaico dei diritti Hai diritto ad avere un istruzione/educazione. Art. 28 della CRC Hai diritto a essere protetto/a in caso di guerra

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

SCHEDA DIDATTICA LE LACRIME DEL PRINCIPE. La trama

SCHEDA DIDATTICA LE LACRIME DEL PRINCIPE. La trama SCHEDA DIDATTICA LE LACRIME DEL PRINCIPE La trama C è una regista teatrale che vuole mettere in scena la storia di una principessa che viveva tanto tempo fa in un regno bianco, grigio e nero. Ma in scena,

Dettagli

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI

ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI ALLEGATO P. O. F. QUESTIONARI CONOSCITIVI 1 ISTITUTO COMPRENSIVO ALDO MORO / CAROSINO Anno scolastico 2013-2014 QUESTIONARIO CONOSCITIVO Nota: Il presente questionario è predisposto per gli alunni del

Dettagli

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi

Concorso Nazionale di poesia città di Foligno. Sezione Ragazzi Concorso Nazionale di poesia città di Foligno Sezione Ragazzi LA VITA La vita è come un libro illustrato Dal quale spesso rimani affascinato A tal punto che resteresti incollato E vorresti sfogliarla tutta

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

SEGRETI PER IL SUCCESSO

SEGRETI PER IL SUCCESSO Produzioni Aurora SEGRETI PER IL SUCCESSO Segreti per il successo è una collezione di proverbi, consigli e detti ispiranti: proprio la cosa giusta per motivarti all inizio della giornata. 24 AGOSTO Dove

Dettagli

UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi

UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi Edizioni Disegni: Maria Elisa Cavandoli Copertina: Fabiano Fedi contributi alla seconda edizione: Fabrizio Carletti I edizione: 1998 ed. Creativ,

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO L entrata alla scuola dell infanzia rappresenta per il bambino una tappa fondamentale di crescita. La scuola è il luogo dove il bambino prende coscienza della sua abilità

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti (riflessione di un giovane) Considerazioni in merito agli incontri con giovani di una Scuola Media della Lombardia PRIMA DELL INCONTRO Secondo

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI Siamo il gruppo più numeroso della scuola e assieme alle maestre Meri e Silvia siamo diventati

Dettagli

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ Scuola Mater Gratiae Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ ASCOLTIAMO INSIEME GESÙ MOTIVAZIONE Una delle priorità importanti nel nostro progetto educativo didattico della scuola dell infanzia

Dettagli

*** SASHA per SEMPRE ***

*** SASHA per SEMPRE *** *** SASHA per SEMPRE *** Siamo una coppia di portoghesi che abita in Italia da più di 10 anni. Abbiamo un figlio piccolo e nel 2010 abbiamo deciso di avventurarci in un progetto di solidarietà e di Amore:

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007

PORCHIPINO. Periodo attuazione: ottobre/dicembre 2007 PORCHIPINO Temi: L incontro, lo stare e il partire. La narrazione della storia di Porchipino, un piccolo riccio rimasto solo nel bosco, introduce i bambini al tema dell incontro, dell accoglienza del diverso

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri.

1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) ATTIVITA Giochi, filmati, web, immagini, quadri. 1) Andare a visitare gli anziani all ospedale 2) Attività in gruppo: vengono proposte diverse immagini sull amore per discutere sui vari tipi di amore

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte!

Titivillus presenta. la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. Buon viaggio, si parte! Titivillus presenta la nuova collana I Diavoletti curata da Anna Dimaggio per piccini e grandi bambini. I Diavoletti per tutti i bambini che amano errare e sognare con le storie. Questi racconti arrivano

Dettagli

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori Il Principe Mezzanotte Scheda di approfondimento Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori La Compagnia Teatropersona ha deciso di creare queste schede per dare l opportunità alle

Dettagli

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni

PIANO DI ETTURA Dai 9 anni PIANO DI ETTURA Dai 9 anni Le arance di Michele Vichi De Marchi Illustrazioni di Vanna Vinci Grandi Storie Pagine: 208 Codice: 566-3270-5 Anno di pubblicazione: 2013 l autrice Vichi De Marchi è giornalista

Dettagli

Follow us on. Ciccio Pasticcio. pepita.it

Follow us on. Ciccio Pasticcio. pepita.it Follow us on Ciccio Pasticcio pepita.it Ciao, sono Ciccio Pasticcio! Forse ci siamo incontrati già da qualche parte, per cinque anni ho girato tutta l'italia per far divertire i bambini negli spettacoli

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

le immagini Di un AvventurA 1. Riordina, numerandole, le immagini dell avventura che Nerina e Furettola vivono insieme subito dopo essersi conosciute.

le immagini Di un AvventurA 1. Riordina, numerandole, le immagini dell avventura che Nerina e Furettola vivono insieme subito dopo essersi conosciute. 4 le immagini Di un AvventurA 1. Riordina, numerandole, le immagini dell avventura che Nerina e Furettola vivono insieme subito dopo essersi conosciute. 16 5 un FAtto DoPo l Altr o 1. Numera da 1 a 9 gli

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 1 programmazionescinfdonmandirc14.15 ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO DA VINCI LIMBIATE scuole dell infanzia don Milani e Andersen anno scolastico 2014-2015 ORGANIZZAZIONE DEL CURRICOLO 2 GIORNATA SCOLASTICA

Dettagli

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente L' amico del cuore Nuova edizione I testi base Studente Studente 1 a -2 a -3 a Cultura ed educazione insieme Nell elaborazione del testo si è voluto coniugare l aspetto culturale con l aspetto educativo,

Dettagli

Quale pensi sia la scelta migliore?

Quale pensi sia la scelta migliore? Quale pensi sia la scelta migliore? Sul nostro sito www.respect4me.org puoi vedere le loro storie e le situazioni in cui si trovano Per ogni storia c è un breve filmato che la introduce Poi, puoi vedere

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

Scuola Gianni Rodari Classe II Porto Sant Elpidio Docente Sabrina Gobbi

Scuola Gianni Rodari Classe II Porto Sant Elpidio Docente Sabrina Gobbi Scuola Gianni Rodari Classe II Porto Sant Elpidio Docente Sabrina Gobbi 1 MAPPA CONCETTUALE TRIBÙ insieme di CLAN insieme di FAMIGLIE GRUPPO organizzato variabile nel TEMPO SPAZIO generato da BISOGNO di

Dettagli

Istituto Comprensivo "NOTARESCO"

Istituto Comprensivo NOTARESCO Istituto Comprensivo "NOTARESCO" Anno Scolastico 2015/2016 PROGETTO ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA Insegnante Testa Maria Letizia MAPPA CONCETTUALE DIO HA POSTO IL MONDO NELLE NOSTRE

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

Paolo Beneventi David Conati

Paolo Beneventi David Conati Paolo Beneventi David Conati L animazione teatrale costituisce un momento molto importante della formazione di tutti, non solo dei bambini ma anche degli adulti. IMPARIAMO LE REGOLE Il teatro è soprattutto

Dettagli

Come ci si relaziona con gli adolescenti? Bruno Tagliapietra Pediatra

Come ci si relaziona con gli adolescenti? Bruno Tagliapietra Pediatra Come ci si relaziona con gli adolescenti? Bruno Tagliapietra Pediatra Firenze Pinguini 2010 Cosa accadra oggi Perche sono qui? Per parlarvi di una esperienza interessante che ho fatto e che voglio condividere

Dettagli

1. Scrivere ad amici e parenti

1. Scrivere ad amici e parenti 1. Scrivere ad amici e parenti In questo capitolo ci concentreremo sulle lettere per le persone che conosciamo. Normalmente si tratta di lettere i cui argomenti sono piuttosto vari, in quanto i nostri

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

Educazione di genere: impossibile non farla

Educazione di genere: impossibile non farla Educazione di genere: impossibile non farla Inizia prima della nascita Riguarda loro, ma innanzitutto noi Riguarda la soggettività individuale ma anche la struttura sociale E la struttura sociale a sua

Dettagli

Progetto intercultura relazione finale anno scolastico 2011-2012

Progetto intercultura relazione finale anno scolastico 2011-2012 Progetto intercultura relazione finale anno scolastico 2011-2012 Scuola dell infanzia Pariani Malcesine Responsabile del progetto insegnante De Santis Maria Pia Premessa La scuola è un laboratorio di vita

Dettagli

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6

Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 Learning News Giugno 2012, anno VI - N. 6 A che ruolo giochiamo? Il teatro al servizio della formazione di Francesco Marino Una premessa: di che cosa parliamo quando parliamo di Parleremo di teatro (che

Dettagli

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme!

Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera. Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Giugno 2015 Scuola dell Infanzia Maria Consolatrice di Verghera DIVERSITÀ E AMICIZIA Scuola dell Infanzia di Verghera: un anno da festeggiare insieme! Diversità e amicizia: questi i due temi della festa

Dettagli

LA GRANDE AVVENTURA. dagli 11 anni. Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 74 Pagine: 304 Codice: 978-88-566-4002-1 Anno di pubblicazione: 2011

LA GRANDE AVVENTURA. dagli 11 anni. Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 74 Pagine: 304 Codice: 978-88-566-4002-1 Anno di pubblicazione: 2011 dagli 11 anni LA GRANDE AVVENTURA Robert Westall Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 74 Pagine: 304 Codice: 978-88-566-4002-1 Anno di pubblicazione: 2011 L autore Scrittore inglese, nato nel 1929

Dettagli

I bambini vengono costretti a lavorare

I bambini vengono costretti a lavorare Un continente segnato dalle violenze, dai soprusi e dalle ingiustizie. Il destino di schiavitù che nei secoli scorsi ha colpito l'africa non si è esaurito nemmeno nel Terzo millennio. Nell'Ottocento, uomini

Dettagli

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI

BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI BIBLIOTECA CIVICA DEI RAGAZZI PROGRAMMA DI ATTIVITÀ PER LE SCUOLE 2010/2011 Bì, il centro per i bambini e i giovani che ospita al suo interno la Biblioteca Civica per i ragazzi, un importante spazio museale

Dettagli

Impariamo a volare...

Impariamo a volare... Impariamo a volare... Francesca Maccione IMPARIAMO A VOLARE... www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Francesca Maccione Tutti i diritti riservati L amore è longanime, è benigno, l amore non ha invidia,

Dettagli

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane

Maggio 2014 San Vito. Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane Maggio 2014 San Vito Laboratorio di narrazione con mamme straniere e italiane PRIMO INCONTRO In cerchio. Presentazione dell attività e delle regole Presentazione (sedute in cerchio). Mi chiamo.la favola/fiaba

Dettagli

Indice. Imparare a imparare

Indice. Imparare a imparare Indice Imparare a imparare Perché fai una cosa? 8 Attività 1 Il termometro della motivazione 8 Attività 2 Quantità o qualità? 9 Attività 3 Tante motivazioni per una sola azione 10 Organizzare il tempo

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente

La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente La Domanda Perfetta Scopri Subito Chi ti Mente Una tecnica di Persuasore Segreta svelata dal sito www.persuasionesvelata.com di Marcello Marchese Copyright 2010-2011 1 / 8 www.persuasionesvelata.com Sommario

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

ALLA RICERCA DEI COLORI PERDUTI

ALLA RICERCA DEI COLORI PERDUTI dai 7 anni SERIE ROSSA scuola primaria ALLA RICERCA DEI COLORI PERDUTI UNA FIABA SULL INQUINAMENTO AUTORE: M. Strianese SCHEDE DIDATTICHE: G. Marchegiani ILLUSTRAZIONI: V. Grassini PAGINE: 128 PREZZO:

Dettagli

UN REGALO INASPETTATO

UN REGALO INASPETTATO PIANO DI LETTURA dai 5 anni UN REGALO INASPETTATO FERDINANDO ALBERTAZZI Illustrazioni di Barbara Bongini Serie Bianca n 64 Pagine: 48 Codice: 566-0469-6 Anno di pubblicazione: 2012 L AUTORE Scrittore e

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

Finalità. Sensibilizzare al rispetto di genere per prevenire forme di discriminazione.

Finalità. Sensibilizzare al rispetto di genere per prevenire forme di discriminazione. Finalità. Sensibilizzare al rispetto di genere per prevenire forme di discriminazione. Obiettivi. Suscitare curiosità verso l altro. Indagare sulle diversità e i ruoli. Riconoscere e valorizzare le differenze.

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Le fondamenta del successo

Le fondamenta del successo 13 October 2014 Le fondamenta del successo Articolo a cura di Nicola Doro - Responsabile Commerciale Ad Hoc Le fondamenta del successo? Responsabilità al 100%! Le persone di successo si assumono il 100%

Dettagli

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino

Una proposta di itinerario per... sposi in cammino Una proposta di itinerario per... sposi in cammino dedicato a tutti gli sposi che hanno il desiderio di interrogarsi sul significato del loro matrimonio Sposi in cammino FAMIGLIA SORGENTE DI COMUNIONE

Dettagli

Documentazione e verifica del progetto PROGETTO LETTURA ( ANNO SCOLASTICO 2008/09) PREMESSA

Documentazione e verifica del progetto PROGETTO LETTURA ( ANNO SCOLASTICO 2008/09) PREMESSA Documentazione e verifica del progetto PROGETTO LETTURA ( ANNO SCOLASTICO 2008/09) PREMESSA La lettura e la narrazione sono strumenti essenziali di comunicazione con il singolo bambino e una potente chiave

Dettagli

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI

LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI LABORATORI DIDATTICI MULTIMEDIALI In un mondo che ha perso quasi ogni contatto con la natura, di essa è rimasta solo la magia. Abituati come siamo alla vita di città, ormai veder spuntare un germoglio

Dettagli

Cosa farò da grande?

Cosa farò da grande? Scuola dell Infanzia Paritaria Maestre Pie Rimini Progetto educativo Cosa farò da grande? Anno Scolastico 2009/2010 Quest anno abbiamo voluto coinvolgere i bambini e le famiglie in una programmazione incentrata

Dettagli

Tra le varie attività proposte sul tema dell acqua c è stata anche la visione di un film:

Tra le varie attività proposte sul tema dell acqua c è stata anche la visione di un film: Tra le varie attività proposte sul tema dell acqua c è stata anche la visione di un film: La prima richiesta fatta ai bambini è stata di indicare quali film conoscevano che raccontassero storie ambientate

Dettagli

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it

Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione. pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 pubblicazioni@unicef.it www.unicef.it Codice

Dettagli

Hai mai guidato una macchina?

Hai mai guidato una macchina? INDICE CAPITOLO UNO Al posto di guida 7 CAPITOLO DUE Un segreto sulla rabbia 13 CAPITOLO TRE Arrabbiarti ti aiuta a farti degli amici? 23 CAPITOLO QUATTRO Al fuoco, al fuoco! 27 CAPITOLO CINQUE Metodo

Dettagli

C È UN UFO IN GIARDINO!

C È UN UFO IN GIARDINO! dai 7 anni C È UN UFO IN GIARDINO! FABRIZIO ALTIERI Illustrazioni di Stefano Turconi Serie Azzurra n 131 Pagine: 160 Codice: 978-88-566-2708-4 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTORE Fabrizio Altieri è un

Dettagli

1 Laboratorio La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare

1 Laboratorio La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare 1 Laboratorio La gabbianella e il gatto che le insegnò a volare LA GABBIANELLA E IL GATTO Messaggio: -importanza della diversità -diversità come ricchezza -rispetto dell altro -sostegno del gruppo nella

Dettagli

Tutta un altra storia

Tutta un altra storia Elisabetta Maùti Tutta un altra storia Come spiegare ai bambini la diversità Illustrazioni di Salvatore Crisà Indice Introduzione 9 Il principe con due piedi destri (Cos è normale?) 13 E tu da dove vieni?

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum

QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum QUELLO CHE CERCHI C È Il mago di Oz - L. FrankBaum Questa storia è stata scelta perché ricca di spunti educativi. Nel periodo dell inserimento ci guiderà DOROTHY che ci aiuterà nella conoscenza delle regole

Dettagli

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco. L asilo nido Collodi, gestito dalla Cooperativa Accomazzi per conto della Città di Piossasco, accoglie 45 bambini dai 6 ai 36 mesi. Aspetto

Dettagli

GIORNATA DELLA MEMORIA. Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA. Film di R. Benigni

GIORNATA DELLA MEMORIA. Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA. Film di R. Benigni 27 gennaio 2013 GIORNATA DELLA MEMORIA Per non dimenticare CINEMA A SCUOLA Film di R. Benigni Attività di approfondimento svolte in VB - Scuola Primaria A. Schmid PRIMA DEL FILM : conversazione con la

Dettagli

1. perché per il bambino è un bene avere in casa un cane? Quali sinergie si sviluppano all interno del gruppo famigliare?

1. perché per il bambino è un bene avere in casa un cane? Quali sinergie si sviluppano all interno del gruppo famigliare? Intervista all educatore cinofilo E. Buoncristiani 1. perché per il bambino è un bene avere in casa un cane? Quali sinergie si sviluppano all interno del gruppo famigliare? Gli aspetti positivi di questa

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA PROGETTO IRC A.S. 2015/2016 IO HO DIRITTO Premessa La Scuola Cattolica si differenzia da ogni altra scuola che si limita a formare l uomo, mentre essa si propone

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA PRESENTAZIONE DELLA NUOVA FIAT PANDA Intervento dell Amministratore Delegato della Fiat, Sergio Marchionne Pomigliano d Arco (NA) - 14 dicembre 2011 h 9:00 Signore e signori, buongiorno a tutti. E un piacere

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO L alunno riflette su Dio Padre e si confronta con l esperienza religiosa. Cogliere nel proprio nome un mondo di potenzialità, dono di Dio Padre. Prendere coscienza

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

Lidia e Rolando Lidia aveva appena 15 anni quando ha conosciuto Rolando, che di anni ne aveva 21. Rolando era un appassionato giocatore di calcio e lei una tifosa, si sono incontrati dunque ad un campo

Dettagli

Progetto . Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguire virtute e canoscenza.

Progetto <L Apprendista Cittadino >. Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguire virtute e canoscenza. Progetto . Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguire virtute e canoscenza. Le tematiche offerte, gli spunti di riflessione, gli argomenti trattati sono risultati interessanti

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino Programmazione 2014/2015 Elaborato da: Aiello Valentina Scuola dell Infanzia San Matteo Nichelino Nella scuola dove siamo Quando in cerchio ci troviamo Si fa bella l esperienza Non possiamo farne senza!

Dettagli

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA.

COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. 2014 www.scuolafilmfest.it COMUNICARE CON LE IMMAGINI: AL VIA IL CONCORSO PER LA CINEMATOGRAFIA SCOLASTICA. PREMESSA Il concorso, giunto alla IV edizione, è promosso dall Associazione Lab CINECITTA Sicilia

Dettagli