SUPPLEMENTO PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all Offerta Pubblica di Sottoscrizione di azioni ordinarie

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SUPPLEMENTO PROSPETTO INFORMATIVO. relativo all Offerta Pubblica di Sottoscrizione di azioni ordinarie"

Transcript

1 SUPPLEMENTO al PROSPETTO INFORMATIVO relativo all Offerta Pubblica di Sottoscrizione di azioni ordinarie Denominazione: CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa. Sede legale in Fanzolo di Vedelago (Cap 31050), via Stazione 3/5 iscritta all Albo delle Aziende di Credito al n. 941, all Albo delle Società Cooperative al n. A e al Registro delle Imprese di Treviso , Codice Fiscale e Partita IVA Capitale Sociale al 31/12/2010 : ,46 Riserve al 31/12/2010: ,00 Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo Aderente al Fondo di Garanzia degli Obbligazionisti del Credito Cooperativo Supplemento al Prospetto Informativo relativo all Offerta Pubblica di Sottoscrizione di azioni ordinarie CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa, depositato presso la Consob in data 04/10/2011 a seguito di approvazione comunicata con nota del 07/09/2011, protocollo n Il presente Supplemento al Prospetto Informativo è stato depositato presso la Consob in data 1 agosto 2012, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 26 luglio 2012 ed è disponibile gratuitamente presso le Filiali e la Sede Legale di CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa, ed è altresì consultabile sul sito internet dell Emittente all indirizzo web Il presente documento è stato predisposto da CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa, ai sensi degli articoli 94, comma 7, e 95 bis, comma 2, del D.lgs n. 58/1998 ed ai sensi dell articolo 9 del Regolamento adottato dalla CONSOB con delibera n in data 14 maggio 1999, come successivamente modificato ed integrato ( Regolamento Emittenti ), a seguito approvazione del Bilancio dell Emittente in occasione dell Assemblea Ordinaria dei Soci in data 06/05/2012. L adempimento di pubblicazione del presente Supplemento al Prospetto Informativo non comporta alcun giudizio della CONSOB sull opportunità dell investimento proposto e sul merito dei dati e delle notizie allo stesso relativo.

2 INDICE I N D I C E PREMESSA Considerazioni preliminari Considerazioni di carattere generale Avvertenza...3 I N T E G R A Z I O N E a l P R O S P E T T O I N F O R M A T I V O...5 NOTA di SINTESI...6 SEZIONE PRIMA - DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE SEZIONE SECONDA - NOTA INFORMATIVA APPENDICI Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 2

3 1. PREMESSA 1.1 Considerazioni preliminari Il presente documento completa e integra il Prospetto Informativo relativo all Offerta Pubblica di Sottoscrizione di azioni ordinarie CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa (di seguito: Emittente ), già depositato presso la Consob in data 4 ottobre 2011 a seguito di approvazione comunicata con nota del 07/09/2011, protocollo n , ed il successivo Supplemento al Prospetto Informativo depositato presso la Consob in data 10 febbraio 2012, a seguito di approvazione comunicata con nota n del 02 febbraio 2012, predisposto dall Emittente a seguito delle modifiche introdotte allo Statuto dell Emittente dall Assemblea Straordinaria dei Soci della Banca in data 4 dicembre Considerazioni di carattere generale Il presente documento è stato predisposto da CREDITO TREVIGIANO Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa, ai sensi degli articoli 94, comma 7, e 95 bis, comma 2, del D.lgs n. 58/1998 ed ai sensi dell articolo 9 del Regolamento adottato dalla CONSOB con delibera n in data 14 maggio 1999, come successivamente modificato ed integrato ( Regolamento Emittenti ). L Assemblea Ordinaria dei Soci dell Emittente ha infatti approvato, in data 06 maggio 2012, il Bilancio d Esercizio, relativo all esercizio chiuso al 31 dicembre 2011; risulta pertanto necessario aggiornare il Prospetto Informativo con i nuovi dati contabili estratti dal Bilancio dell Emittente. La predisposizione e la pubblicazione del presente Supplemento, si rendono necessarie e vengono effettuate esclusivamente a seguito di tale approvazione. Il Bilancio d esercizio 2011 dell emittente è stato predisposto in conformità agli standard IFRS adottati dall Unione Europea, ed in conformità a quanto stabilito da Banca d Italia nella Circolare n. 262 del 22 dicembre 2005, e successivi aggiornamenti, ed è stato assoggettato a revisione contabile dalla Società di Revisione Deloitte & Touche S.p.A. che ha emesso la propria relazione, senza rilievi, in data 11 aprile La Relazione della Società di Revisione è allegata in appendice al presente Supplemento al Prospetto Informativo; la stessa, unitamente al Bilancio d Esercizio 2011, è disponibile presso la Sede sociale dell Emittente e nel sito internet dell Emittente I termini non espressamente definiti nel presente Supplemento, hanno il medesimo significato ad essi attribuito nel Prospetto Informativo all Offerta Pubblica di Sottoscrizione delle azioni ordinarie di Credito Trevigiano Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa (il Prospetto Informativo ), depositato presso la Consob in data 04/10/2011 a seguito di approvazione comunicata con nota del 07/09/2011, protocollo n I rinvii alle Sezioni, ai Capitoli e ai Paragrafi si riferiscono alle Sezioni, Capitoli e Paragrafi del Prospetto Informativo. 1.3 Avvertenza Come previsto dall Art. 2.5 della Nota di Sintesi del Prospetto Informativo, e del Documento di Registrazione, e conformemente a quanto previsto dall'art. 95-bis comma 2 del TUF, in seguito alla pubblicazione del presente supplemento, coloro i quali hanno formulato la Richiesta di Sottoscrizione, o sottoscritto le Azioni, prima della pubblicazione del supplemento stesso, hanno il diritto, esercitabile entro il termine indicato nel seguito, di revocare la loro Richiesta di Sottoscrizione. Tale termine viene qui fissato a 10 (dieci) giorni lavorativi dall avvenuta pubblicazione del presente Supplemento. In caso di revoca della Richiesta di Sottoscrizione a seguito della pubblicazione del supplemento al Prospetto Informativo, il Consiglio di Amministrazione dell Emittente, alla prima adunanza utile e al più tardi, nel corso del mese successivo alla pubblicazione del supplemento al Prospetto Informativo: Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 3

4 a. per quanto attiene alle eventuali revoche inerenti a sottoscrizioni, cui non abbia ancora fatto seguito l emissione e consegna delle relative Azioni, preso atto delle revoche, non emetterà le Azioni oggetto di Richiesta di Sottoscrizione revocate; b. per quanto attiene invece alle eventuali revoche inerenti a sottoscrizioni che abbiano già prodotto effetti, con emissione e consegna delle relative Azioni e versamento del prezzo da parte dell investitore, preso atto delle revoche, procederà alla restituzione del prezzo versato al socio per la sottoscrizione e al conseguente annullamento delle Azioni. In caso di revoca della Richiesta di Sottoscrizione a seguito della pubblicazione del supplemento al Prospetto Informativo, la somma da restituire al revocante la Richiesta di Sottoscrizione, sarà corrisposta dall Emittente, entro il decimo giorno lavorativo successivo alla data del Consiglio di Amministrazione, che ha preso atto della revoca, mediante accredito nel conto corrente presso Credito Trevigiano Banda di Credito Cooperativo Società Cooperativa. Tale somma sarà remunerata al tasso legale. Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 4

5 I N T E G R A Z I O N E a l P R O S P E T T O I N F O R M A T I V O Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 5

6 NOTA di SINTESI Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 6

7 AGGIUNTE ALLA NOTA DI SINTESI 1) Il Paragrafo 3 della Nota di Sintesi Principali dati patrimoniali, finanziari reddituali relativi all attività dell emittente viene integrato con le seguenti tabelle: Principali dati patrimoniali (dati in migliaia di euro) 31/12/ /12/2010 Var. assoluta Raccolta da banche ,28% Raccolta diretta clientela (esclusi C.B.O.) ,10% Raccolta indiretta ,25% Mezzi di terzi amministrati ,54% Crediti verso clientela ,04% Crediti verso banche ,25% Attività finanziarie ,15% Totale dell'attivo ,22% Patrimonio netto (compreso utile di periodo) ,11% Patrimonio netto per azione (dati in euro) ,37% nb: dati espressi in migliaia di Euro salvo alla riga Patrimonio netto per azione ove sono espressi in euro. Conto Economico Var. assoluta Interessi attivi e proventi assimilati ,62% Interessi passivi e oneri assimilati ,81% Margine di interesse ,33% Commissioni attive ,15% Commissioni passive ,03% Commissioni nette ,81% Dividendi e proventi simili ,19% Risultato netto dell attività di negoziazione ,61% Risultato netto dell attività di copertura ,13% Utili (perdite) da cessione o riacquisto di: ,69% b) attività finanziarie disponibili per la vendita ,53% d) passività finanziarie ,53% Risultato netto delle attività e passività finanziarie valutate al fair value ,37% Margine di intermediazione ,99% Rettifiche/riprese di valore nette per deterioramento di: ,47% a) crediti ,27% b) attività finanziarie disponibili per la vendita ,10% Risultato netto della gestione finanziaria ,21% Spese amministrative: ,28% a) spese per il personale ,36% b) altre spese amministrative ,02% Accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri ,12% Rettifiche/riprese di valore nette su attività materiali ,20% Rettifiche/riprese di valore nette su attività immateriali ,27% Altri oneri/proventi di gestione ,22% Costi operativi ,69% Utili (Perdite) da cessione di investimenti ,14% Utile (Perdita) dell operatività corrente al lordo delle imposte ,39% Imposte sul reddito dell esercizio dell operatività corrente ,14% Utile (Perdita) dell operatività corrente al netto delle imposte ,39% Utile (Perdita) d esercizio ,39% nb: dati espressi in Euro. Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 7

8 Stato Patrimoniale ATTIVO Var. assoluta Attività finanziarie ,15% Crediti verso banche ,25% Crediti verso clientela ,04% Altre tipologie di attività ,05% Totale ,22% Stato Patrimoniale PASSIVO Var. assoluta Debiti verso banche ,29% Debiti verso clientela ,29% Debiti verso soc. veicolo per mutui cartolarizzati ,55% Obbligazioni e C.D ,28% Obbligazioni C.B.O ,00% Fondi e passiv. diverse ,10% Patrimonio e utile ,11% Totale ,22% Patrimonio di Vigilanza Var. assoluta A. Patrimonio di base prima dell'applicazione dei filtri prudenziali ,74% B. Filtri prudenziali del patrimonio di base: ,44% B.1 Filtri prudenziali Ias/Ifrs positivi (+) B.2 Filtri prudenziali Ias/Ifrs negativi (-) ,44% C. Patrimonio di base al lordo degli elementi da dedurre (A+B) ,60% D. Elementi da dedurre dal patrimonio di base E. Totale patrimonio di base (TIER 1) (C-D) ,60% F. Patrimonio supplementare prima dell'applicazione dei filtri prudenziali G. Filtri prudenziali del patrimonio supplementare: G. 1 Filtri prudenziali Ias/Ifrs positivi (+) G. 2 Filtri prudenziali Ias/Ifrs negativi (-) ,68% H. Patrimonio supplementare al lordo degli elementi da dedurre (F+G) ,68% I. Elementi da dedurre dal patrimonio supplementare L. Totale patrimonio supplementare (TIER 2) (H-I) ,68% M. Elementi da dedurre dal totale patrimonio di base e supplementare ,00% N. Patrimonio di vigilanza (E+L-M) ,75% O. Patrimonio di terzo livello (TIER 3) P. Patrimonio di vigilanza incluso TIER 3 (N+O) ,75% Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 8

9 Requisiti prudenziali di Vigilanza Totale attività di rischio ( attività rischio di cassa + titoli non imm.+ att.rischio fuori bilancio) Var. assoluta ,72% Attività di rischio ponderate ,05% Attività di rischio per cassa ,20% Requisito del 8% ,51% Rischi di mercato netti ,52% Altri requisiti / Rischio operativo (dal 31/03/2008) calcolato sulla media del triennio precedente * il 15% ,49% Requisiti patrimoniali totali ,05% Eccedenza/deficenza ,79% nb: dati espressi in Euro. Coefficienti di Vigilanza Variazione Patrimonio di base/attività di rischio ponderate (Tier one capital ratio) 13,60% 13,53% +0,07% Patrimonio supplementare/attività di rischio ponderate 0,41% 0,59% -0,18% Patrimonio di vigilanza/requisito patrimoniale rischio di credito/controparte 188,82% 191,22% -2,40% Patrimonio di vigilanza/requisiti patrimoniali totali 175,09% 176,50% -1,41% Patrimonio di vigilanza/attività di rischio ponderate (Total capital ratio) 14,01% 14,12% -0,11% Eccedenza/attività di rischio ponderate 6,01% 6,12% -0,11% Eccedenza/requisiti patrimoniali totali 75,09% 76,50% -1,41% Coefficiente operatività fuori zona (massimo 5%) 4,41% 3,77% +0,64% Coefficiente operatività con socio verso attività a ponderazione nulla (minimo 50%) 50,88% 51,22% -0,34% Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 9

10 SEZIONE PRIMA - DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 10

11 AGGIUNTE AL CAPITOLO III INFORMAZIONI FINANZIARIE SELEZIONATE 1) Il Paragrafo 3.1. della Sezione I, Capitolo III viene aggiornato con le seguenti tabelle: Principali dati patrimoniali (dati in migliaia di euro) 31/12/ /12/2010 Var. assoluta Raccolta da banche ,28% Raccolta diretta clientela (esclusi C.B.O.) ,10% Raccolta indiretta ,25% Mezzi di terzi amministrati ,54% Crediti verso clientela ,04% Crediti verso banche ,25% Attività finanziarie ,15% Totale dell'attivo ,22% Patrimonio netto (compreso utile di periodo) ,11% Patrimonio netto per azione (dati in euro) ,37% nb: dati espressi in migliaia di Euro salvo alla riga Patrimonio netto per azione ove sono espressi in euro. Conto Economico Var. assoluta Interessi attivi e proventi assimilati ,62% Interessi passivi e oneri assimilati ,81% Margine di interesse ,33% Commissioni attive ,15% Commissioni passive ,03% Commissioni nette ,81% Dividendi e proventi simili ,19% Risultato netto dell attività di negoziazione ,61% Risultato netto dell attività di copertura ,13% Utili (perdite) da cessione o riacquisto di: ,69% b) attività finanziarie disponibili per la vendita ,53% d) passività finanziarie ,53% Risultato netto delle attività e passività finanziarie valutate al fair value ,37% Margine di intermediazione ,99% Rettifiche/riprese di valore nette per deterioramento di: ,47% a) crediti ,27% b) attività finanziarie disponibili per la vendita ,10% Risultato netto della gestione finanziaria ,21% Spese amministrative: ,28% a) spese per il personale ,36% b) altre spese amministrative ,02% Accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri ,12% Rettifiche/riprese di valore nette su attività materiali ,20% Rettifiche/riprese di valore nette su attività immateriali ,27% Altri oneri/proventi di gestione ,22% Costi operativi ,69% Utili (Perdite) da cessione di investimenti ,14% Utile (Perdita) dell operatività corrente al lordo delle imposte ,39% Imposte sul reddito dell esercizio dell operatività corrente ,14% Utile (Perdita) dell operatività corrente al netto delle imposte ,39% Utile (Perdita) d esercizio ,39% nb: dati espressi in Euro. Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 11

12 A. ATTIVITA' OPERATIVA Rendiconto finanziario - metodo indiretto Gestione risultato d'esercizio (+/-) plus/minusvalenze su attività finanziarie detenute per la negoziazione e su attività/passività finanziarie valutate al fair value (-/+) plus/minusvalenze su attività di copertura (-/+) rettifiche/riprese di valore nette per deterioramento (+/-) rettifiche/riprese di valore nette su immobilizzazioni materiali e immateriali (+/-) accantonamenti netti a fondi rischi ed oneri ed altri costi/ricavi (+/-) imposte e tasse non liquidate (+) rettifiche/riprese di valore nette dei gruppi di attività in via di dismissione al netto dell'effetto fiscale (+/-) - altri aggiustamenti (+/-) Liquidità generata/assorbita dalle attività finanziarie attività finanziarie detenute per la negoziazione attività finanziarie valutate al fair value - attività finanziarie disponibili per la vendita crediti verso banche: a vista crediti verso banche: altri crediti crediti verso clientela altre attività Liquidità generata/assorbita dalle passività finanziarie debiti verso banche: a vista debiti verso banche: altri debiti - debiti verso clientela titoli in circolazione passività finanziarie di negoziazione - passività finanziarie valutate al fair value altre passività Liquidità netta generata/assorbita dall'attività operativa B. ATTIVITA' DI INVESTIMENTO 1. Liquidità generata da vendite di partecipazioni - dividendi incassati su partecipazioni - vendite di attività finanziarie detenute sino alla scadenza - vendite di attività materiali vendite di attività immateriali - vendite di rami d'azienda 2. Liquidità assorbita da acquisti di partecipazioni - acquisti di attività finanziarie detenute sino alla scadenza - acquisti di attività materiali acquisti di attività immateriali acquisti di rami d'azienda Liquidità netta generata/assorbita dall'attività d'investimento C. ATTIVITA' DI PROVVISTA - emissioni/acquisti di azioni proprie emissioni/acquisti di strumenti di capitale - distribuzione dividendi e altre finalità Liquidità netta generata/assorbita dall'attività di provvista LIQUIDITA' NETTA GENERATA/ASSORBITA NELL'ESERCIZIO nb: dati espressi in Euro. Riconciliazione Cassa e disponibilità liquide all'inizio dell'esercizio Liquidità totale netta generata/assorbita nell'esercizio Cassa e disponibilità liquide alla chiusura dell'esercizio nb: dati espressi in Euro. Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 12

13 Patrimonio Patrimonio di base (TIER 1) Patrimonio supplementare (TIER 2) Patrimonio di vigilanza incluso TIER Requisiti prudenziali di Vigilanza Totale attività di rischio ( attività rischio di cassa + titoli non imm.+ att.rischio fuori bilancio) Var. assoluta ,72% Attività di rischio ponderate ,05% Attività di rischio per cassa ,20% Requisito del 8% ,51% Rischi di mercato netti ,52% Altri requisiti / Rischio operativo (dal 31/03/2008) calcolato sulla media del triennio precedente * il 15% ,49% Requisiti patrimoniali totali ,05% Eccedenza/deficenza ,79% nb: dati espressi in Euro. Coefficienti di Vigilanza Variazione Patrimonio di base/attività di rischio ponderate (Tier one capital ratio) 13,60% 13,53% +0,07% Patrimonio supplementare/attività di rischio ponderate 0,41% 0,59% -0,18% Patrimonio di vigilanza/requisito patrimoniale rischio di credito/controparte 188,82% 191,22% -2,40% Patrimonio di vigilanza/requisiti patrimoniali totali 175,09% 176,50% -1,41% Patrimonio di vigilanza/attività di rischio ponderate (Total capital ratio) 14,01% 14,12% -0,11% Eccedenza/attività di rischio ponderate 6,01% 6,12% -0,11% Eccedenza/requisiti patrimoniali totali 75,09% 76,50% -1,41% Coefficiente operatività fuori zona (massimo 5%) 4,41% 3,77% +0,64% Coefficiente operatività con socio verso attività a ponderazione nulla (minimo 50%) 50,88% 51,22% -0,34% Dati per azione 31/12/ /12/2010 Var. assoluta Numero azioni ordinarie ,27% Utile d'esercizio per azione (dati in euro) 18,94 50,50-31,56-62,49% Crediti netti a clientela Var. assoluta a) Sofferenze ,46% b) Incagli ,43% c) Esposizioni ristrutturate ,74% d) Esposizioni scadute ,95% Totale crediti deteriorati ,97% Totale crediti in bonis ,66% Totale GENERALE CREDITI NETTI ,04% Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 13

14 Rettifiche di valore complessive 31/12/ /12/2010 a) Sofferenze b) Incagli c) Esposizioni ristrutturate d) Esposizioni scadute 25 5 Totale rettifiche di valore su crediti deteriorati Totale rettifiche su crediti in bonis Totale GENERALE RETTIFICHE Crediti lordi a clientela 31/12/ /12/2010 a) Sofferenze b) Incagli c) Esposizioni ristrutturate d) Esposizioni scadute Totale crediti deteriorati Totale crediti in bonis Totale GENERALE CREDITI LORDI Si riporta di seguito il rapporto "sofferenze lorde/totale impieghi" del Credito Trevigiano a confronto con le BCC Venete (Fonte: Federazione Veneta delle BCC). Rapporto Sofferenze Lorde / Totale impieghi 31/12/ /12/2010 Media BCC Regione Veneto 6,14% 4,17% Credito Trevigiano 6,47% 3,26% Il rapporto sofferenze/impieghi dell Emittente a fine 2011 si attesta a 6,47%, in aumento rispetto al 2010 a causa dell incremento dei crediti deteriorati e della contestuale contrazione del montante complessivo degli impieghi. Si tratta di una conseguenza del perdurare e dell aggravarsi della crisi economica in atto, fenomeno comune alle BCC del Veneto ma particolarmente significativo nel territorio di competenza dell Emittente, dove tale dinamica è risultata più accentuata di quella regionale. Peraltro a maggio 2012 il rapporto sofferenze/impieghi dell Emittente manifesta un leggero miglioramento (6,34%), tornando al di sotto del valore evidenziato dalle BCC venete (6,67%). Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 14

15 FATTORI DI RISCHIO AGGIUNTE AL CAPITOLO IV FATTORI DI RISCHIO 1) Al Paragrafo della Sezione I, Capitolo IV è aggiunta la seguente tabella e relativo commento: Rischio di credito Aggregati e indicatori 31/12/ /12/2010 Totale crediti deteriorati LORDI (A) Totale crediti verso la clientela LORDI (B) Incidenza crediti deteriorati su totale crediti verso la clientela: (A)/(B) 13,06% 7,72% Rettifiche di valore su crediti deteriorati (C) Rapporto di copertura dei crediti deteriorati: (C)/(A) 16,99% 17,70% Sofferenze nette dell'emittente Patrimonio di Vigilanza dell'emittente Rapporto tra sofferenze nette e patrimonio di Vigilanza dell'emittente 29,27% 14,86% L ulteriore aumento dei crediti deteriorati nel corso dell esercizio 2011 è dovuto al perdurare e all aggravarsi della crisi economica in atto. Si tratta di un fenomeno comune alla media di tutto il sistema bancario, peraltro particolarmente incisivo nel territorio di competenza della banca. A fronte dell'incremento dei crediti deteriorati (+58,6%), la banca ha aumentato in misura quasi proporzionale (+52,2%) le rettifiche su crediti. Ciò ha consentito di preservare la sostanziale stabilità del "tasso di copertura" (ovvero il rapporto tra l ammontare delle rettifiche e l esposizione lorda dei crediti deteriorati), mantenendosi anche elevata l'incidenza delle garanzie reali che assicurano, in caso di necessità, il recupero dei crediti per la parte non svalutata. Le dinamiche cennate, unitamente ai minori utili conseguiti nel periodo, hanno altresì determinato il rialzo del rapporto tra sofferenze nette e patrimonio di vigilanza. Nelle tabelle sottostanti vengono messi a confronto alcuni indicatori relativi ai crediti ed alle sofferenze con i valori riscontrati a livello della provincia di Treviso e della Regione Veneto (Fonte: Federazione Veneta delle BCC): Rapporto sofferenze / impieghi BCC Provincia di Treviso Regione Veneto 31/12/2011 6,47% 3,93% 6,14% 31/12/2010 3,26% 2,72% 4,17% Fonte: Federazione Veneta delle BCC Il rapporto sofferenze/impieghi dell Emittente sale, come già evidenziato, dal 3,26% di fine 2010 al 6,47% di fine Tale peggioramento è riscontrabile sia nell ambito della Provincia di Treviso (da 2,72% a 3,93%) sia in quello della Regione Veneto (da 4,17% a 6,14%). Peraltro, a maggio 2012 il valore del rapporto sofferenze/impieghi dell Emittente manifesta un leggero miglioramento attestandosi al 6,34%, a fronte di una dinamica ancora negativa sia in Provincia (da 3,93% a 4,21%) che in Regione (da 6,14% a 6,67%) Nella tabella sottostante viene infine presentata la variazione percentuale dei crediti in sofferenza al 31/10/2011 rispetto al 31/12/2010, ed al 31/05/2012 rispetto a fine anno 2011: Dinamica dei crediti in sofferenza BCC Provincia di Treviso Regione Veneto dic / dic ,96% +43,69% +44,71% maggio 2012 / dic ,41% +6,33% +7,97% Fonte: Federazione Veneta delle BCC Nel corso del 2011 l Emittente ha registrato un aumento delle sofferenze più che proporzionale rispetto al valore della media delle BCC di provincia e regione e dovuto al perdurare ed all intensificarsi della crisi economica che ha particolarmente colpito la zona di competenza della BCC. Da inizio anno le sofferenze risultano invece in diminuzione del -2,41%, in controtendenza rispetto al dato medio registrato tra le BCC della provincia (+6,33%) e della regione (+7,97%). Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 15

16 FATTORI DI RISCHIO AGGIUNTE AL CAPITOLO IV FATTORI DI RISCHIO 2) Al Paragrafo della Sezione I, Capitolo IV è aggiunto il testo seguente: Rischio di liquidità L indicatore LCR Liquidity Coverage Ratio misura la capacità delle riserve di liquidità della banca di coprire il fabbisogno netto potenziale relativo ad uno scenario di moderata tensione di liquidità su un orizzonte temporale di 1 mese. Al 30/06/2012 l Emittente presentava un saldo netto di risorse liquide positivo, pertanto su un orizzonte temporale di 1 mese non vi è nessun fabbisogno di liquidità da finanziare. Tale situazione dipende dal un lato dall assenza di deflussi rilevanti previsti nel periodo considerato, dall altro dalla disponibilità su margini di linee di credito ricevute. L indicatore NSFR stabilisce invece un ammontare minimo accettabile di raccolta stabile, basato sulle caratteristiche di liquidità delle attività e delle operazioni dell Emittente, su un orizzonte di un anno. Al 30/06/2012, tale valore è pari a 1,04, segno che l Emittente dispone di sufficiente raccolta stabile a copertura degli impieghi da finanziare. Per quanto riguarda l attività di raccolta, nella tabella sottostante si dà evidenza dei Prestiti Obbligazionari in scadenza nel prossimo triennio, che l Emittente dovrà sostituire con nuove emissioni: Scadenzario Obbligazioni Secondo semestre Dal 2015 in poi Totale Obbligazioni in scadenza Importo (*) Nb: dati espressi in Euro. (*) comprese obbligazioni sottoscritte da Investitori istituzionali. L entità degli importi da ricollocare, unitamente alla sofferenza dei mercati finanziari, determinata dall acuirsi della crisi internazionale, fanno sì che reperire risorse e funding sia sempre più complesso; tale fenomeno si inquadra inoltre in una situazione di mercato che, a causa della concorrenza dei titoli di stato italiani, costringe l Emittente, per difendere le proprie masse, ad aumentare la remunerazione della raccolta. Non è pertanto possibile escludere che un eventuale incremento dei crediti, rispetto al calo od alla stabilità dei volumi della raccolta, possa incrementare il rischio di liquidità; per ovviare a ciò, e per conseguire un miglioramento degli indicatori citati, in data 29/09/2011 è stata deliberata dal CdA dell Emittente una autocartolarizzazione di mutui con ICCREA denominata CF10, che è entrata in fase operativa nel mese di aprile 2012, con la cessione di mutui per circa 112 milioni di euro. Inoltre è in fase avanzata la predisposizione una ulteriore cartolarizzazione di mutui commerciali sempre con ICCREA, denominata CF11, per ulteriori 60 milioni di euro circa. Detti titoli, potranno essere portati a garanzia delle operazioni di finanziamento presso la BCE a seguito dell adesione alle Operazioni di Mercato Aperto (OMA) per il tramite di Banca d Italia. Sono state ampliate le linee di credito passive confermate ed inoltre è stata accolta l istanza presentata a Banca d Italia per ricorrere alla garanzia dello Stato sulle passività dell Emittente per un importo di 41 milioni di Euro (riferimento all art. 8 della Legge 22/12/2011 numero 214). Si ritiene che tali iniziative possano contribuire efficacemente al contenimento del rischio di liquidità entro i limiti previsti dalle normative vigenti, nazionali e comunitarie. Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 16

17 FATTORI DI RISCHIO AGGIUNTE AL CAPITOLO IV FATTORI DI RISCHIO 3) Al Paragrafo della Sezione I, Capitolo IV è aggiunta la seguente tabella e relativo commento: Rischio finanziario Nella tabella sottostante, già presentata nel paragrafo relativo al rischio di Liquidità, si dà evidenza dei Prestiti Obbligazionari in scadenza nel prossimo triennio, che l Emittente dovrà sostituire con nuove emissioni: Scadenzario Obbligazioni Secondo semestre Dal 2015 in poi Totale Obbligazioni in scadenza Importo (*) Nb: dati espressi in Euro. (*) comprese obbligazioni sottoscritte da Investitori istituzionali. Alla data del 30 Giugno 2012, il valore della riserva da valutazione delle attività finanziarie disponibili per la vendita presentava un saldo negativo di ,92. L Emittente ha optato per la neutralizzazione completa delle plusvalenze e delle minusvalenze generate da titoli di debito detenuti nel portafoglio Attività finanziarie disponibili per la vendita. Si segnala inoltre che l Emittente, al 30 giugno 2012, ha nel proprio portafoglio titoli emessi dallo Stato Italiano per un controvalore di circa 173 milioni di euro. Il VaR del Portafoglio Titoli, inteso come la perdita massima che ci si può aspettare nel 99% dei casi su un orizzonte temporale di 10 giorni dal portafoglio in essere al termine del primo semestre 2012, è pari al 4,33% del portafoglio titoli esposto al rischio di mercato. Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 17

18 AGGIUNTE AL CAPITOLO V INFORMAZIONI SULL EMITTENTE 1) Al Paragrafo della Sezione I, Capitolo V viene aggiunta la seguente tabella: Investimenti in immobilizzazioni materiali (valori in migliaia di euro) 31/12/ /12/2010 Attività ad uso funzionale a) terreni b) fabbricati c) mobili d) impianti elettronici e) altre Attività detenute a scopo di investimento Fabbricati 275 Totale Investimenti in immobilizzazioni immateriali (valori in migliaia di euro) 31/12/ /12/2010 Software applicativo Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 18

19 AGGIUNTE AL CAPITOLO VI ATTIVITA DELL EMITTENTE 1) Al Paragrafo della Sezione I, Capitolo VI vengono aggiunte le seguenti tabelle: Raccolta Diretta con CLIENTELA Var. assoluta Conti correnti passivi ,79% Depositi a risparmio ,11% Operazioni pronti contro termine ,00% TOTALE RACCOLTA escl. CARTOLARIZZ ,84% Debiti vs.società veicolo e fondi di terzi in amministrazione ,41% TOTALE RACCOLTA a BREVE TERMINE ,48% Obbligazioni clienti ,52% Obbligazioni CBO ,00% Certificati di deposito ,69% TOT.RACC. a MEDIO-LUNGO TERM ,12% TOTALE GENERALE RACCOLTA ,09% Raccolta INDIRETTA Var. assoluta Fondi comuni ,32% Assicurazioni ,48% Azioni-borsa di terzi ,63% Titoli di terzi ,76% TOTALE RACCOLTA INDIRETTA ,25% IMPIEGHI a CLIENTELA Var. assoluta Conti correnti ,26% Mutui e altre sovvenzioni ,10% Finanziamenti per anticipi ,70% Portafoglio finanziario/agrario ,42% Crediti in sofferenza ,46% Altre voci ,20% TOTALE IMPIEGHI a CLIENTELA ,95% Contratti di capitalizzazione e altri titoli ,19% TOTALE GENERALE IMPIEGHI ,04% Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 19

20 AGGIUNTE AL CAPITOLO IX RESOCONTO DELLA SITUAZIONE GESTIONALE E FINANZIARIA 1) Al Paragrafo 9.1 della Sezione I, Capitolo IX vengono aggiunte le seguenti tabelle: Voci dell'attivo 31/12/ /12/2010 Cassa e disponibilità liquide Attività finanziarie detenute per la negoziazione Attività finanziarie disponibili per la vendita Crediti verso banche Crediti verso clientela Derivati di copertura Partecipazioni Attività materiali Attività immateriali Attività fiscali a) correnti b) anticipate Altre Attività nb: dati espressi in Euro. Voci del passivo e del patrimonio netto Totale dell'attivo /12/ /12/2010 Debiti verso banche Debiti verso clientela Titoli in circolazione Passività finanziarie di negoziazione Passività finanziarie valutate al fair value Passività fiscali a) correnti b) differite Altre passività Trattamento di fine rapporto del personale Fondi per rischi e oneri Riserve da valutazione Riserve Sovrapprezzi di emissione Capitale Utile (Perdita) d esercizio (+/-) Totale del passivo e del patrimonio netto nb: dati espressi in Euro. IMPIEGHI a CLIENTELA Var. assoluta Conti correnti ,26% Mutui e altre sovvenzioni ,10% Finanziamenti per anticipi ,70% Portafoglio finanziario/agrario ,42% Crediti in sofferenza ,46% Altre voci ,20% TOTALE IMPIEGHI a CLIENTELA ,95% Contratti di capitalizzazione e altri titoli ,19% TOTALE GENERALE IMPIEGHI ,04% Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 20

21 Crediti netti a clientela 31/12/ /12/2010 a) Sofferenze b) Incagli c) Esposizioni ristrutturate d) Esposizioni scadute Totale crediti deteriorati Totale crediti in bonis Totale GENERALE CREDITI NETTI Rettifiche di valore complessive 31/12/ /12/2010 a) Sofferenze b) Incagli c) Esposizioni ristrutturate d) Esposizioni scadute 25 5 Totale rettifiche di valore su crediti deteriorati Totale rettifiche su crediti in bonis Totale GENERALE RETTIFICHE Crediti lordi a clientela 31/12/ /12/2010 a) Sofferenze b) Incagli c) Esposizioni ristrutturate d) Esposizioni scadute Totale crediti deteriorati Totale crediti in bonis Totale GENERALE CREDITI LORDI Si riporta di seguito il rapporto "sofferenze lorde/totale impieghi" del Credito Trevigiano a confronto con le BCC Venete (Fonte: Federazione Veneta delle BCC). Rapporto Sofferenze Lorde / Totale impieghi 31/12/ /12/2010 Media BCC Regione Veneto 6,14% 4,17% Credito Trevigiano 6,47% 3,26% Il rapporto sofferenze/impieghi dell Emittente a fine 2011 si attesta a 6,47%, in aumento rispetto al 2010 a causa dell incremento dei crediti deteriorati e della contestuale contrazione del montante complessivo degli impieghi. Si tratta di una conseguenza del perdurare e dell aggravarsi della crisi economica in atto, fenomeno comune alle BCC del Veneto ma particolarmente significativo nel territorio di competenza dell Emittente, dove tale dinamica è risultata più accentuata di quella regionale. Peraltro a maggio 2012 il rapporto sofferenze/impieghi dell Emittente manifesta un leggero miglioramento (6,34%), tornando al di sotto del valore evidenziato dalle BCC venete (6,67%). Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 21

22 Raccolta Diretta con CLIENTELA Var. assoluta Conti correnti passivi ,79% Depositi a risparmio ,11% Operazioni pronti contro termine ,00% TOTALE RACCOLTA escl. CARTOLARIZZ ,84% Debiti vs.società veicolo e fondi di terzi in amministrazione ,41% TOTALE RACCOLTA a BREVE TERMINE ,48% Obbligazioni clienti ,52% Obbligazioni CBO ,00% Certificati di deposito ,69% TOT.RACC. a MEDIO-LUNGO TERM ,12% TOTALE GENERALE RACCOLTA ,09% Raccolta INDIRETTA Var. assoluta Fondi comuni ,32% Assicurazioni ,48% Azioni-borsa di terzi ,63% Titoli di terzi ,76% TOTALE RACCOLTA INDIRETTA ,25% Patrimonio Patrimonio di base (TIER 1) Patrimonio supplementare (TIER 2) Patrimonio di vigilanza incluso TIER Requisiti prudenziali di Vigilanza 31/12/ /12/2010 Totale attività di rischio ( attività rischio di cassa + titoli non imm.+ att.rischio fuori bilancio) Attività di rischio ponderate Attività di rischio per cassa Requisito del 8% Rischi di mercato netti Altri requisiti 0 0 Rischio operativo (dal 31/03/2008) calcolato sulla media del triennio precedente * il 15% Requisiti patrimoniali totali Eccedenza/deficienza nb: dati espressi in Euro. Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 22

23 Coefficienti di Vigilanza 31/12/ /12/2010 Patrimonio di base/attività di rischio ponderate (Tier one capital ratio) 13,60% 13,53% Patrimonio supplementare/attività di rischio ponderate 0,41% 0,59% Patrimonio di vigilanza/requisito patrimoniale rischio di credito/controparte 188,82% 191,22% Patrimonio di vigilanza/requisiti patrimoniali totali 175,09% 176,50% Patrimonio di vigilanza/attività di rischio ponderate (Total capital ratio) 14,01% 14,12% Eccedenza/attività di rischio ponderate 6,01% 6,12% Eccedenza/requisiti patrimoniali totali 75,09% 76,50% Coefficiente operatività fuori zona (massimo 5%) 4,41% 3,77% Coefficiente operatività con socio verso attività a ponderazione nulla (minimo 50%) 50,88% 51,22% Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 23

24 2) Al Paragrafo 9.2 della Sezione I, Capitolo IX vengono aggiunte le seguenti tabelle: Conto Economico Interessi attivi e proventi assimilati ,62% Interessi passivi e oneri assimilati ,81% Margine di interesse ,33% Commissioni attive ,15% Commissioni passive ,03% Commissioni nette ,81% Dividendi e proventi simili ,19% Risultato netto dell attività di negoziazione ,61% Risultato netto dell attività di copertura ,13% Utili (perdite) da cessione o riacquisto di: ,69% b) attività finanziarie disponibili per la vendita ,53% d) passività finanziarie ,53% Risultato netto delle attività e passività finanziarie valutate al fair value ,37% Margine di intermediazione ,99% Rettifiche/riprese di valore nette per deterioramento di: ,47% a) crediti ,27% b) attività finanziarie disponibili per la vendita ,10% Risultato netto della gestione finanziaria ,21% Spese amministrative: ,28% a) spese per il personale ,36% b) altre spese amministrative ,02% Accantonamenti netti ai fondi per rischi e oneri ,12% Rettifiche/riprese di valore nette su attività materiali ,20% Rettifiche/riprese di valore nette su attività immateriali ,27% Altri oneri/proventi di gestione ,22% Costi operativi ,69% Utili (Perdite) da cessione di investimenti / Utile (Perdita) dell operatività corrente al lordo delle imposte ,39% Imposte sul reddito dell esercizio dell operatività corrente ,14% Utile (Perdita) dell operatività corrente al netto delle imposte ,39% Utile (Perdita) d esercizio ,39% nb: dati espressi in Euro. Composizione del Margine d'interesse Attività finanziarie detenute per la negoziazione ,95% Attività finanziarie disponibili per la vendita ,96% Crediti verso banche ,24% Crediti verso clientela ,77% Derivati di copertura ,26% Totale interessi ATTIVI e proventi assimilati ,62% Debiti verso banche ,75% Debiti verso clientela ,75% Titoli in circolazione ,05% Passività finanziarie valutate al fair value ,39% Altre passività e fondi ,85% Totale interessi ATTIVI e proventi assimilati ,81% Margine d'interesse ,33% Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 24

25 Commissioni NETTE Garanzie rilasciate ,29% Servizi di gestione, intermediazione e consulenza ,96% Servizi di incasso e pagamento ,89% Servizi di servicing per cartolarizzazione ,82% Tenuta e gestione dei conti correnti ,37% Altri servizi ,27% Totale commissioni ATTIVE ,13% Servizi di gestione e intermediazione ,62% Servizi di incasso e pagamento ,33% Altri servizi ,00% Totale commissioni PASSIVE ,01% Totale COMMISSIONI NETTE ,80% Rettifiche di valore NETTE Per deterioramento di crediti verso clientela ,27% Per deterioramento di attività finanziarie disponibili per la vendita ,31% Totale rettifiche di valore NETTE ,47% Altri oneri di gestione Insussistenze e sopravvenienze non riconducibili a voce propria ,15% Oneri per malversazioni e rapine ,00% Ammortamento delle spese per migliorie su beni di terzi non separabili ,82% Interventi al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo ,68% Totale altri oneri di gestione ,70% Altri proventi di gestione Recupero di imposte e tasse ,42% Rimborso spese legali per recupero crediti ,68% Recupero premi di assicurazione 6 6 0,00% Altri affitti attivi ,80% Insussistenze e sopravvenienze non riconducibili a voce propria ,14% Altri proventi di gestione ,80% Totale altri proventi di gestione ,33% nb: dati espressi in migliaia di Euro Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 25

26 . AGGIUNTE AL CAPITOLO X RISORSE FINANZIARIE 1) Al Paragrafo 10.2 della Sezione I, Capitolo X viene aggiunta la seguente tabella: Flussi di cassa Liquidità netta generata/assorbita dalla gestione Liquidità generata/assorbita dalle attività finanziarie Liquidità generata/assorbita dalle passività finanziarie Liquidità netta generata/assorbita dall attività di investimento Liquidità netta generata/assorbita dall attività di provvista Liquidità netta generata/assorbita nell'esercizio nb: dati espressi in Euro. 2) Al Paragrafo 10.3 della Sezione I, Capitolo X viene aggiunta la seguente tabella: 31/12/2011 voci / scadenze temporali a vista fino a 3 mesi tra 3 e 6 mesi tra 6 mesi e 1 anno tra 1 e 5 anni tra 5 e 10 anni oltre 10 anni Totale Debiti verso banche Debiti verso clientela Titoli di debito Totali nb: dati espressi in migliaia di Euro (non vengono prese in considerazione le altre valute che hanno comunque un incidenza marginale sul totale). Supplemento al Prospetto Informativo relativo all offerta Pubblica di Sottoscrizione di Azioni Ordinarie Credito Trevigiano 26

Dati al 30 Giugno 2015

Dati al 30 Giugno 2015 Dati al 30 Giugno 2015 www.biverbanca.it info@biverbanca.it Sede Legale e Direzione Generale: 13900 Biella Via Carso, 15 Capitale Sociale euro 124.560.677,00 Registro delle Imprese di Biella Partita Iva

Dettagli

SCHEMI DI BILANCIO DELL IMPRESA

SCHEMI DI BILANCIO DELL IMPRESA SCHEMI DI BILANCIO DELL IMPRESA Stato Patrimoniale Conto Economico Prospetto delle variazioni del Patrimonio Netto Rendiconto Finanziario Stato Patrimoniale Voci dell'attivo 2007 2006 10. Cassa e disponibilità

Dettagli

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Estratto per la pubblicazione

BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Estratto per la pubblicazione BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 Estratto per la pubblicazione BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 1. STATO PATRIMONIALE Voci dell'attivo 31.12.2014 31.12.2013 10. Cassa e disponibilità liquide 341 153 60. Crediti:

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009

COMUNICATO STAMPA. Bilancio d esercizio consolidato al 31 dicembre 2009 SOCIETÀ PER AZIONI Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale Euro 155.247.762,00 i.v. Cod. fisc. e num. iscriz. al Registro

Dettagli

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009

BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BILANCIO DELL ESERCIZIO 2009 PROSPETTI DEL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2009 BANCA DI ROMAGNA SPA SEDE LEGALE IN FAENZA CORSO GARIBALDI 1. SOCIETÀ APPARTENENTE AL GRUPPO UNIBANCA SPA (ISCRITTO ALL'ALBO DEI

Dettagli

Pitagora SpA - Semestrale al 30/06/2014

Pitagora SpA - Semestrale al 30/06/2014 B i l a n c i o s e m e s t r a l e a l 3 0 g i u g n o 2 0 1 4 BILANCIO SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2014 Pitagora SpA - Semestrale al 30/06/2014 STATO PATRIMONIALE Voci dell'attivo 30/06/2014 31/12/2013

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Risultati preliminari di bilancio consolidati al 31 dicembre 2015

COMUNICATO STAMPA Risultati preliminari di bilancio consolidati al 31 dicembre 2015 Società per Azioni con Sede Legale in Cagliari Viale Bonaria, 33 Codice fiscale e n di iscrizione al Registro delle Imprese di Cagliari 01564560900 Partita IVA 01577330903 Iscrizione all Albo delle Banche

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA Euro 44,4 milioni (ex Euro 2 milioni)

COMUNICATO STAMPA. RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA Euro 44,4 milioni (ex Euro 2 milioni) COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. HA APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2015 NOTA: A SEGUITO DELL AVVENUTO CONFERIMENTO

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2009 DATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO

Dettagli

TITOLO. Consiglio di amministrazione del 6 novembre 2013: approvazione del resoconto intermedio di gestione consolidato al 30 settembre 2013.

TITOLO. Consiglio di amministrazione del 6 novembre 2013: approvazione del resoconto intermedio di gestione consolidato al 30 settembre 2013. Società cooperativa per azioni - fondata nel 1871 Sede sociale e direzione generale: I - 23100 Sondrio So - Piazza Garibaldi 16 Iscritta al Registro delle Imprese di Sondrio al n. 00053810149 Iscritta

Dettagli

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007)

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007) CREDITO BERGAMASCO: il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale. Crescono i ricavi. Continua espansione dei prestiti a piccole e medie imprese e della raccolta diretta complessiva.

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO IL BILANCIO CONSOLIDATO E IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE AL 31 DICEMBRE 2007 DATI DI BILANCIO

Dettagli

APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013. Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%)

APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013. Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%) COMUNICATO STAMPA APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2013 Dati Consolidati: Margine d Interesse 119,3 mln di euro (+6,7%) Commissioni nette 41,1 mln di euro (-5,6%1*) Margine di intermediazione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA Euro 146,6 milioni (ex Euro 134,3 milioni)

COMUNICATO STAMPA. RISULTATO DELLA GESTIONE OPERATIVA Euro 146,6 milioni (ex Euro 134,3 milioni) COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA CAPOGRUPPO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE CONSOLIDATO AL 30 SETTEMBRE 2015 NOTA: LA COMPARAZIONE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IWBANK S.P.A.: APPROVATI I DATI DEL PRIMO SEMESTRE 2008

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IWBANK S.P.A.: APPROVATI I DATI DEL PRIMO SEMESTRE 2008 COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IWBANK S.P.A.: APPROVATI I DATI DEL PRIMO SEMESTRE 2008 Confermato l ottimo trend di crescita del Gruppo Utile netto semestrale consolidato a circa 7,0

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE

PRIMO SUPPLEMENTO AL DOCUMENTO DI REGISTRAZIONE UBI Banca Private Investment Società per Azioni avente unico socio Sede Legale e Direzione Generale: Brescia, Via Cefalonia, 74 Codice Fiscale ed Iscrizione al Registro delle Imprese di Brescia n. 00485260459,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA BANCA POPOLARE DI SPOLETO SPA: CIRCOLARE BANCA D ITALIA. BILANCIO 2005.

COMUNICATO STAMPA BANCA POPOLARE DI SPOLETO SPA: CIRCOLARE BANCA D ITALIA. BILANCIO 2005. COMUNICATO STAMPA BANCA POPOLARE DI SPOLETO SPA: CIRCOLARE BANCA D ITALIA. BILANCIO 2005. In data 3 aprile u.s. la Banca d Italia ha emanato una circolare a tutti gli intermediari creditizi con cui disciplina

Dettagli

RELAZIONI E BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2009

RELAZIONI E BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2009 RELAZIONI E BILANCIO D ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2009 Banca di Cascina Credito Cooperativo Banca di Cascina 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35

Dettagli

Approvati i risultati dei primi nove mesi del 2015

Approvati i risultati dei primi nove mesi del 2015 Comunicato Stampa Approvati i risultati dei primi nove mesi del 2015 Utile netto consolidato a 7,6 milioni di Euro (+52,3% a/a) Ricavi consolidati a 44,8 milioni di Euro (+2,1% a/a) Risultato della gestione

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Banca Popolare di Ancona Spa Sede Legale e Direzione Generale: Jesi (AN), Via Don Battistoni, 4 Iscritta all Albo delle Banche al n. 301 ABI n. 05308.2 Appartenente al Gruppo bancario Unione di Banche

Dettagli

Banca IFIS, il CDA ha approvato il progetto di bilancio 2015. Proposto all Assemblea un dividendo di 0,76 euro per azione.

Banca IFIS, il CDA ha approvato il progetto di bilancio 2015. Proposto all Assemblea un dividendo di 0,76 euro per azione. COMUNICATO STAMPA RISULTATI ESERCIZIO 2015 Banca IFIS, il CDA ha approvato il progetto di bilancio 2015. Proposto all Assemblea un dividendo di 0,76 euro per azione. Mestre (Venezia), 02 febbraio 2016

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA CAPOGRUPPO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA CAPOGRUPPO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA CAPOGRUPPO BANCO DI DESIO E DELLA BRIANZA S.P.A. HA APPROVATO IL BILANCIO CONSOLIDATO E IL PROGETTO DI BILANCIO INDIVIDUALE AL 31 DICEMBRE 2014 NOTA:

Dettagli

AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano

AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale. Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21. Registro delle Imprese di Milano AD Adelante Dolmen Società Cooperativa Sociale Sede legale in Milano - Via Boltraffio, 21 Registro delle Imprese di Milano Codice fiscale e numero di iscrizione 12237260158 Numero di iscrizione all Albo

Dettagli

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013)

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2014 GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) Il risultato è influenzato dagli oneri

Dettagli

INFORMAZIONI FINANZIARIE INFRANNUALI AL 30 GIUGNO 2010

INFORMAZIONI FINANZIARIE INFRANNUALI AL 30 GIUGNO 2010 INFORMAZIONI FINANZIARIE INFRANNUALI AL 30 GIUGNO 2010 Società Cooperativa Sede Sociale 47900 Rimini Via XX Settembre, 63 Iscritta al Registro Imprese C.C.I.A.A. di Rimini R.E.A. 287035 Codice Fiscale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IW BANK S.P.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IW BANK S.P.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 COMUNICATO STAMPA CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI IW BANK S.P.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 Utile netto a 5,0 milioni di euro (2,5 milioni di euro al 30 giugno 2006, +100%) Margine

Dettagli

Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario. anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti

Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario. anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti Il Bilancio e i Principi Internazionali IAS-IFRS: Il Conto Economico e il Rendiconto finanziario anno accademico 2007-2008 Valentina Lazzarotti 1 Il Conto Economico Il prospetto di CE può essere redatto:

Dettagli

BANCA POPOLARE DI SPOLETO: RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2011

BANCA POPOLARE DI SPOLETO: RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2011 www.bpspoleto.it BANCA POPOLARE DI SPOLETO: RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2011 Spoleto, 24 Agosto 2011 CRESCITA DELLA BANCA REALE Base Clientela a 137.943 unità (+2,8% rispetto al 31/12/10) Conti Correnti

Dettagli

In merito ai punti all ordine del giorno della parte Ordinaria, l Assemblea ha deliberato:

In merito ai punti all ordine del giorno della parte Ordinaria, l Assemblea ha deliberato: ASSEMBLEA ORDINARIA E STRAORDINARIA VENETO BANCA I Soci hanno approvato il bilancio al 31 dicembre 2014 e nominato quattro Consiglieri di Amministrazione. Si è svolta oggi a Villa Spineda, a Venegazzù

Dettagli

Azimut Holding. Progetto di Bilancio al 31 dicembre 2010: dividendo a 0,25 per azione

Azimut Holding. Progetto di Bilancio al 31 dicembre 2010: dividendo a 0,25 per azione COMUNICATO STAMPA Azimut Holding. Progetto di Bilancio al 31 dicembre 2010: dividendo a 0,25 per azione Ricavi consolidati: 358,4 milioni ( 347,4 milioni nel 2009) Utile netto consolidato: 94,3 milioni

Dettagli

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008.

Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Approvati dal Consiglio di Amministrazione i Bilanci della Banca Popolare di Milano e del Gruppo Bipiemme al 31 dicembre 2008. Utile netto consolidato a 75,3 milioni di euro: risente dell andamento negativo

Dettagli

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro:

- Principali dati economico-finanziari contabili consolidati espressi in migliaia di Euro: MITTEL S.P.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz 7 Capitale sociale 66.000.000 i.v. Codice Fiscale - Registro Imprese di Milano - P. IVA 00742640154 R.E.A. di Milano n. 52219 Iscritta all U.I.C. al n. 10576

Dettagli

il margine di interesse risulta stabile, attestandosi a 30,6 Milioni di Euro

il margine di interesse risulta stabile, attestandosi a 30,6 Milioni di Euro COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. approva il Bilancio consolidato ed il Bilancio d esercizio al 31 dicembre 2012: Raccolta complessiva

Dettagli

CREDEM, IL CDA HA APPROVATO I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2013: UTILE +11,2% A/A, CORE TIER 1 AL 10%

CREDEM, IL CDA HA APPROVATO I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2013: UTILE +11,2% A/A, CORE TIER 1 AL 10% CREDEM, IL CDA HA APPROVATO I RISULTATI AL 30 SETTEMBRE 2013: UTILE +11,2% A/A, CORE TIER 1 AL 10% Utile netto consolidato a 100,3 milioni di euro, +11,2% a/a; investimenti per lo sviluppo dei canali di

Dettagli

BANCA CARIGE SpA - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15

BANCA CARIGE SpA - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 BANCA CARIGE SpA - Cassa di Risparmio di Genova e Imperia Sede legale in Genova, Via Cassa di Risparmio, 15 SCHEDA DI SINTESI E INDICATORI DI GESTIONE Situazione al Variazione % 31/12/07 30/09/07 31/12/06

Dettagli

VENETO BANCA, IL CDA HA ESAMINATO GLI SCHEMI PRELIMINARI DI BILANCIO 2015 E APPROVATO L AGGIORNAMENTO DEL PIANO INDUSTRIALE

VENETO BANCA, IL CDA HA ESAMINATO GLI SCHEMI PRELIMINARI DI BILANCIO 2015 E APPROVATO L AGGIORNAMENTO DEL PIANO INDUSTRIALE VENETO BANCA, IL CDA HA ESAMINATO GLI SCHEMI PRELIMINARI DI BILANCIO 2015 E APPROVATO L AGGIORNAMENTO DEL PIANO INDUSTRIALE DOPO L ESITO POSITIVO DELL ASSEMBLEA DEL 19 DICEMBRE 2015 E LA CONSEGUENTE TRASFORMAZIONE

Dettagli

G L O S S A R I O. Analitico - Indicatori Gestionali Individuali SISTEMA A 5 INDICATORI. segnalazione trimestrale

G L O S S A R I O. Analitico - Indicatori Gestionali Individuali SISTEMA A 5 INDICATORI. segnalazione trimestrale G L O S S A R I O Analitico - Indicatori Gestionali Individuali SISTEMA A 5 INDICATORI segnalazione trimestrale Alineato alla circolare 272/08-5 aggiornamento luglio 2013 PROFILO GESTIONALE: RISCHIOSITA'

Dettagli

Informativa al pubblico

Informativa al pubblico ZENITH SERVICE S.P.A. Informativa al pubblico In ottemperanza alle norme relative alla vigilanza prudenziale sugli intermediari inscritti nell Elenco speciale ex art. 107 TUB (Circolare della Banca d Italia

Dettagli

G L O S S A R I O. Analitico - Indicatori Gestionali Individuali SISTEMA A 5 INDICATORI. segnalazione trimestrale

G L O S S A R I O. Analitico - Indicatori Gestionali Individuali SISTEMA A 5 INDICATORI. segnalazione trimestrale G L O S S A R I O Analitico - Indicatori Gestionali Individuali SISTEMA A 5 INDICATORI segnalazione trimestrale Alineato alle circolari n. 272/08 (5 aggiornamento luglio 2013) e n. 286/2013 (1 aggiornamento

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO ZERO COUPON BCC

Dettagli

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE

BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE Tema d esame BILANCIO DELLE IMPRESE BANCARIE E INDUSTRIALI di Lucia BARALE ATTIVITÀ DIDATTICHE 1 MATERIE AZIENDALI (classe 5 a ITC) Il tema proposto è articolato in tre parti, di cui l ultima con tre alternative

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE Credito Cooperativo ravennate e imolese Soc. Coop. Sede e Direzione Generale: Piazza della Libertà,14 48018 Faenza (RA) Iscritta all Albo delle Banche al n. 5387 Codice ABI: 8542-3 Capitale sociale Euro

Dettagli

Consiglio di amministrazione del 28 agosto 2014: approvazione del bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2014.

Consiglio di amministrazione del 28 agosto 2014: approvazione del bilancio consolidato semestrale abbreviato al 30 giugno 2014. Società cooperativa per azioni - Fondata nel 1871 Sede sociale e direzione generale: I - 23100 Sondrio SO - Piazza Garibaldi 16 Iscritta al Registro delle Imprese di Sondrio al n. 00053810149 Iscritta

Dettagli

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE in qualità di Emittente Sede legale in Cantù, Corso Unità d Italia 11 Iscritta all Albo delle Banche al n. 719 (Cod. ABI 08430), all Albo delle Cooperative al n. A165516, al Registro delle Imprese di Como

Dettagli

BANCA POPOLARE VOLKSBANK IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI BANCA POPOLARE VOLKSBANK APPROVA I RISULTATI DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2013

BANCA POPOLARE VOLKSBANK IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI BANCA POPOLARE VOLKSBANK APPROVA I RISULTATI DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2013 BANCA POPOLARE VOLKSBANK IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI BANCA POPOLARE VOLKSBANK APPROVA I RISULTATI DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2013 Utile lordo di Euro 35,6 mln e utile netto di 18,8 mln

Dettagli

STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO RICLASSIFICATO (in milioni di euro) ATTIVO 2012 2011

STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO RICLASSIFICATO (in milioni di euro) ATTIVO 2012 2011 STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO RICLASSIFICATO (in milioni di euro) ATTIVO 2011 Crediti verso clientela 30.712,6 29.985,5 727,1 2,4% Crediti verso banche 4.341,4 3.491,8 849,6 24,3% Attività finanziarie

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al PROSPETTO DI BASE SUL PROGRAMMA Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2009 Euro 6.671.440

Dettagli

Allegato "14" Piero Luigi Montani Consigliere Delegato Contesto economico 2011 Scenario macroeconomico Economia mondiale 2011: crescita debole del PIL ed elevata instabilità finanziaria a causa delle tensioni

Dettagli

CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2010

CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2010 CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2010 Margine di intermediazione consolidato pari a Euro 4,14 milioni (Euro 5,96 milioni al IH2009) Perdita netta di competenza del gruppo

Dettagli

2. Rendiconto (produzione e distribuzione del valore aggiunto)

2. Rendiconto (produzione e distribuzione del valore aggiunto) 2. Rendiconto (produzione e distribuzione del valore aggiunto) 2.1. Dati significativi di gestione Nelle pagine che seguono sono rappresentate le principali grandezze economico-patrimoniali, ottenute dalla

Dettagli

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE

CASSA RURALE ED ARTIGIANA DI CANTÙ Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE in qualità di Emittente Sede legale in Cantù, Corso Unità d Italia 11 Iscritta all Albo delle Banche al n. 719 (Cod. ABI 08430), all Albo delle Cooperative al n. A165516, al Registro delle Imprese di Como

Dettagli

Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011

Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011 Azimut Holding: Semestrale al 30 giugno 2011 COMUNICATO STAMPA Nel 1H11: Ricavi consolidati: 174,0 milioni di euro (+1,4% sul 1H10) Utile ante imposte: 48,6 milioni di euro (+2,7% sul 1H10) Utile netto

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Società per Azioni avente unico socio Sede Legale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto 8 Iscritta all'albo delle Banche al n. 5561-ABI n. 5428.8 Appartenente al Gruppo bancario Unione

Dettagli

PRIMO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

PRIMO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2011

CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2011 CONAFI PRESTITO : APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2011 Margine di intermediazione consolidato pari a 5,68 milioni di euro (4,14 milioni di euro al IH2010) Risultato della gestione operativa

Dettagli

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

TERZO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Unione di Banche Italiane S.c.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: Bergamo, Piazza Vittorio Veneto, 8 Sedi operative: Brescia e Bergamo Codice Fiscale, Partita IVA ed Iscrizione al Registro delle Imprese

Dettagli

Cassa Padana 11/05/2009 11/11/2011 Tasso Fisso 2,50% ISIN IT0004490352

Cassa Padana 11/05/2009 11/11/2011 Tasso Fisso 2,50% ISIN IT0004490352 ALLEGATO 2 - MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE Cassa Padana Banca di Credito Cooperativo Società Cooperativa Sede Sociale: Via Garibaldi 25, Leno Brescia Iscritta all Albo delle Banche al n. 8340.2 Iscritta

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PRINCIPALI DATI PATRIMONIALI RACCOLTA

COMUNICATO STAMPA PRINCIPALI DATI PATRIMONIALI RACCOLTA COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA BANCA POPOLARE DI SPOLETO S.P.A. HA APPROVATO I RISULTATI PRELIMINARI DELL ESERCIZIO 1 AGOSTO 2014 31 DICEMBRE 2014 PRIMO BILANCIO D ESERCIZIO IN

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA

CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA SEZIONE 4 Società per Azioni CONDIZIONI DEFINITIVE alla NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA "BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA S.p.A. OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA CRV CASSA DI RISPARMIO DI VIGNOLA

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO FISSO BCC

Dettagli

Dati significativi di gestione

Dati significativi di gestione 182 183 Dati significativi di gestione In questa sezione relativa al Rendiconto Economico sono evidenziati ed analizzati i risultati economici raggiunti da ISA nel corso dell esercizio. L analisi si focalizza

Dettagli

Viene confermata la focalizzazione della Banca sulla concessione del credito e sulla gestione delle

Viene confermata la focalizzazione della Banca sulla concessione del credito e sulla gestione delle COMUNICATO STAMPA Il Consiglio d Amministrazione di Banca del Mezzogiorno MedioCredito Centrale approva il nuovo Piano Industriale Triennale 2015 2017 e la Relazione Semestrale al 30 giugno 2015 Roma,

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Perdite pregresse

COMUNICATO STAMPA. Perdite pregresse COMUNICATO STAMPA ***** Consiglio di Amministrazione del 19 marzo 2013 approvato il Progetto di Bilancio al 31 dicembre 2012 e la Relazione sul Governo Societario; approvate la Relazione sulla Remunerazione

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO RELATIVO ALL OFFERTA IN OPZIONE AGLI AZIONISTI E ALL AMMISSIONE A QUOTAZIONE SUL MERCATO TELEMATICO AZIONARIO ORGANIZZATO E GESTITO DA BORSA ITALIANA S.P.A. DI AZIONI ORDINARIE

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Sede Legale e Direzione Generale in Asti, Piazza Libertà n. 23 - Iscritta all Albo delle Banche autorizzate al n. 5142 - Capogruppo del Gruppo Bancario Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. - Iscritto all

Dettagli

L analisi del bilancio della banca

L analisi del bilancio della banca L analisi del bilancio della banca Agenda 2 L analisi del bilancio bancario: alcune considerazioni preliminari L analisi del bilancio bancario L analisi dei bilanci consolidati 2009-2011 del gruppo Unicredit

Dettagli

CASSA DI RISPARMIO DI ASCOLI PICENO SPA BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2005

CASSA DI RISPARMIO DI ASCOLI PICENO SPA BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2005 CASSA DI RISPARMIO DI ASCOLI PICENO SPA BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2005 13.069.800 Attivo - - Sezione

Dettagli

Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop.

Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop. Cassa Raiffeisen della Valle Isarco Soc. coop. Sede legale ed amministrativa: 39042 Bressanone, via Croce 7 Home-page: www.raiffeisen.it/eisacktal, Indirizzo e-mail: RK_Eisacktal@rolmail.net Tel. +39 0472

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione

CONDIZIONI DEFINITIVE relative al Prospetto di base sul Programma di emissione Società per Azioni Sede Legale in Aprilia (LT), Piazza Roma, snc Iscrizione al Registro delle Imprese di Latina e Codice Fiscale/Partita Iva n.00089400592 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 Euro 6.671.440

Dettagli

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del Fondo BNL Portfolio Immobiliare

BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del Fondo BNL Portfolio Immobiliare BNP Paribas REIM SGR p.a. approva il rendiconto annuale 2014 del Fondo BNL Portfolio Immobiliare BNL Portfolio Immobiliare: valore di quota pari a Euro 937,084 con un rendimento medio annuo composto (TIR)

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015

Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015 Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015 Data/Ora Ricezione 23 Settembre 2015 17:54:31 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Societa' : GO internet S.p.A. Identificativo Informazione Regolamentata

Dettagli

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE relative al programma di prestiti obbligazionari denominato

PROSPETTO BASE. CONDIZIONI DEFINITIVE relative al programma di prestiti obbligazionari denominato CASSA RURALE DI TRENTO - Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa con sede legale in Trento, via Belenzani 6. Iscritta all albo delle banche tenuto dalla Banca d'italia al n. 2987.6; al Registro

Dettagli

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251

**** Tel.: +39.02.29046441 Tel.: +39.02.7606741 Fax: +39.02.29046454 Fax: +39.02.76017251 Comunicato Stampa Il CDA de I GRANDI VIAGGI approva il progetto di bilancio 2013 Ricavi a 61,3 milioni (67,5 milioni nel 2012) EBITDA 1 a -2,1 milioni (-2,6 milioni nel 2012) EBIT 2 a -7,2 milioni (-8,0

Dettagli

Sezione 8 - Il capitale, le riserve, il fondo per rischi bancari generali e le passività subordinate

Sezione 8 - Il capitale, le riserve, il fondo per rischi bancari generali e le passività subordinate Sezione 8 - Il capitale, le riserve, il fondo per rischi bancari generali e le passività subordinate Variazioni della voce 100 Fondo per rischi bancari generali Saldo al 1.1.2002... 516 Variazione dell

Dettagli

Utile netto della capogruppo Anima Holding: 72,4 milioni di euro (+38% sul 2013)

Utile netto della capogruppo Anima Holding: 72,4 milioni di euro (+38% sul 2013) COMUNICATO STAMPA ANIMA Holding: risultati esercizio 2014 Ricavi totali consolidati: 226,9 milioni (+3% sul 2013) Utile netto consolidato: 84,9 milioni (-29% sul 2013 che includeva proventi straordinari)

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO INFORMATIVO

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO INFORMATIVO SUPPLEMENTO AL PROSPETTO INFORMATIVO relativo all Offerta Pubblica di azioni ordinarie di Supplemento ex articolo 94, comma 7, e 95-bis, comma 2, del D.Lgs n. 58/98 ed ex articolo 8 del Regolamento Consob

Dettagli

Investimento e Sviluppo Mediterraneo spa. Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008

Investimento e Sviluppo Mediterraneo spa. Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Comunicato Stampa Investimenti e Sviluppo Mediterraneo S.p.A.: Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Trimestre: gennaio 2008 marzo 2008 Margine di interesse pari a euro 327.660 Margine di intermediazione

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable.

CONDIZIONI DEFINITIVE. Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable. CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA relativa al programma di emissioni denominato Banca di Forlì Credito Cooperativo Obbligazioni a Tasso Step-Up e Obbligazioni a Tasso Step-Up Callable. Banca

Dettagli

MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCA DI IMOLA A TASSO FISSO

MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCA DI IMOLA A TASSO FISSO MODELLO DELLE CONDIZIONI DEFINITIVE DEL PROGRAMMA DI EMISSIONE DI OBBLIGAZIONI BANCA DI IMOLA A TASSO FISSO Sede sociale e Direzione Generale: Imola, Via Emilia n. 196 Capitale Sociale 7.668.082,80 Euro

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO

CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO CONDIZIONI DEFINITIVE TASSO FISSO Per l offerta relativa al programma di emissione denominato ROVIGOBANCA - TASSO FISSO IT0004750425 RovigoBanca 01/08/2015 TF 3,60% Le presenti Condizioni Definitive sono

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE

CONDIZIONI DEFINITIVE CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO SOCIETA COOPERATIVA Sede sociale in Via Matteotti 11, 35044 Montagnana (Padova) Iscritta all Albo delle Banche al n. 5411, all Albo delle Società Cooperative

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BCC Casalgrasso-S.Albano Tasso Variabile

CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BCC Casalgrasso-S.Albano Tasso Variabile Banca di Credito Cooperativo di Casalgrasso e Sant Albano Stura Società Cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO BCC Casalgrasso-S.Albano

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L utile di periodo evidenzia un sostanziale pareggio, al netto dell accantonamento per 87,5 /milioni a Fondo Rischi Finanziari Generali, destinato alla copertura del

Dettagli

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10

TEMI SPECIALI DI BILANCIO. Il rendiconto finanziario OIC 10 TEMI SPECIALI DI BILANCIO Il rendiconto finanziario OIC 10 Parma, 1 Ottobre 2014 1 Indice 1. Finalità del principio 3 2. Ambito di applicazione 4 3. Definizioni 5 4. Contenuto e struttura 6 5. Classificazione

Dettagli

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE

SUPPLEMENTO AL PROSPETTO DI BASE Credito Trevigiano Banca di Credito Cooperativo - Società Cooperativa in qualità di Emittente Società Cooperativa con sede legale in Fanzolo di Vedelago (TV), Via Stazione n.3-5 iscritta all Albo delle

Dettagli

SCHEDA PRODOTTO TASSI/CEDOLE. Semestrale, al 01 maggio e 01 novembre sino al 01/11/2021 incluso. PREZZO/QUOTAZIONE

SCHEDA PRODOTTO TASSI/CEDOLE. Semestrale, al 01 maggio e 01 novembre sino al 01/11/2021 incluso. PREZZO/QUOTAZIONE Emittente Rating Emittente Denominazione delle Obbligazioni Codice ISIN Grado di Subordinazione del Prestito Autorizzazione all emissione Ammontare totale del prestito Valore Nominale e Taglio Minimo Periodo

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente

Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente Banca di Credito Cooperativo di Alba, Langhe e Roero società cooperativa in qualità di Emittente CONDIZIONI DEFINITIVE ALLA NOTA INFORMATIVA SUL PROGRAMMA BANCA D ALBA CREDITO COOPERATIVO TASSO VARIABILE

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

Informativa al pubblico

Informativa al pubblico Informativa al pubblico Terzo pilastro di Basilea 2 al 31 dicembre 2009 Le disposizioni emanate dalla Banca d Italia in applicazione della normativa europea in materia di Convergenza internazionale della

Dettagli

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Fisso

Condizioni Definitive alla Nota Informativa per l offerta di Banco di Sardegna S.p.A. Obbligazioni a Tasso Fisso BANCO DI SARDEGNA S.P.A. Sede legale: Cagliari - Viale Bonaria 33 Sede amministrativa e Direzione generale: Sassari - Viale Umberto 36 Capitale sociale al 31 dicembre 2007 euro 155.247.762,00 i.v. Cod.

Dettagli

L ordine del giorno, pubblicato nei termini e modi di legge, in data 6 luglio 2015, è il seguente:

L ordine del giorno, pubblicato nei termini e modi di legge, in data 6 luglio 2015, è il seguente: SINTESI SOCIETA DI INVESTIMENTI E PARTECIPAZIONI S.p.A. Sede in Milano, Via Carlo Porta n. 1 Capitale sociale sottoscritto e versato Euro 721.060,67 Registro delle Imprese di Milano n. 00849720156 Sito

Dettagli

Prospetto di Base Banca di Credito Cooperativo di Cambiano (Castelfiorentino Firenze) Società Cooperativa per Azioni

Prospetto di Base Banca di Credito Cooperativo di Cambiano (Castelfiorentino Firenze) Società Cooperativa per Azioni BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CAMBIANO (CASTELFIORENTINO FIRENZE) SOCIETÀ COOPERATIVA PER AZIONI Sede legale: Piazza Giovanni XXIII, 6 50051 Castelfiorentino (FI) - Codice ABI 08425.1 - Iscritta all

Dettagli

Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino

Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino Banca di Credito Cooperativo del Chianti Fiorentino in qualità di Emittente Società Cooperativa con sede legale in piazza Arti e Mestieri, San Casciano Val di Pesa Firenze iscritta all Albo delle Banche

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO. Isin IT0004233943

CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO. Isin IT0004233943 BANCA DI CESENA CREDITO COOPERATIVO DI CESENA E RONTA SOCIETA COOPERATIVA CONDIZIONI DEFINITIVE della NOTA INFORMATIVA BANCA DI CESENA OBBLIGAZIONI A TASSO FISSO BANCA DI CESENA 01/06/07-01/06/10 - TF

Dettagli

RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2011

RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2011 RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 DICEMBRE 2011 Costante supporto all economia reale dei territori di insediamento: circa 3 miliardi di euro di crediti erogati alle famiglie e alle PMI, in condizioni di liquidità

Dettagli

Tavola 5 Rischio di credito: informazioni generali riguardanti tutte le banche

Tavola 5 Rischio di credito: informazioni generali riguardanti tutte le banche Tavola 5 Rischio di credito: informazioni generali riguardanti tutte le banche Informativa qualitativa La definizione a fini contabili delle esposizioni in default (sofferenza, incaglio, credito ristrutturato

Dettagli

- un nuovo piano industriale che tenga conto del deterioramento dell attuale scenario rispetto alle originarie previsioni, entro il 31/5/2016;

- un nuovo piano industriale che tenga conto del deterioramento dell attuale scenario rispetto alle originarie previsioni, entro il 31/5/2016; PRESS RELEASE COMUNICATO STAMPA APPROVATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE IL PROGETTO DI BILANCIO D ESERCIZIO DELLA BANCA E IL BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2015 APPROVATA LA RELAZIONE SUL GOVERNO

Dettagli

CREDEM, RISULTATI CONSOLIDATI: NEL PRIMO SEMESTRE 2015 UTILE +20,6% A/A, PROSEGUE LA CRESCITA DEI PRESTITI +5,3% A/A.

CREDEM, RISULTATI CONSOLIDATI: NEL PRIMO SEMESTRE 2015 UTILE +20,6% A/A, PROSEGUE LA CRESCITA DEI PRESTITI +5,3% A/A. CREDEM, RISULTATI CONSOLIDATI: NEL PRIMO SEMESTRE 2015 UTILE +20,6% A/A, PROSEGUE LA CRESCITA DEI PRESTITI +5,3% A/A. IMPORTANTE SOSTEGNO ALL ECONOMIA Prestiti a clientela (1) : +5,3% a/a (vs sistema -0,6%

Dettagli

Dati significativi di gestione

Dati significativi di gestione Relazione economica Posso dire che ritengo oggi ci siano tutte le condizioni per riportare la Banca al ruolo che le compete anche grazie all impegno dei colleghi, che ho potuto apprezzare in questo periodo,

Dettagli

CONFERMATA LA CAPACITÀ DEL GRUPPO DI EROGARE CREDITO IN MODO SANO ED EQUILIBRATO

CONFERMATA LA CAPACITÀ DEL GRUPPO DI EROGARE CREDITO IN MODO SANO ED EQUILIBRATO CREDEM: RISULTATI PRELIMINARI (1) CONSOLIDATI 2015: UTILE +9,5% A/A, PRESTITI +5,3% A/A, ELEVATA SOLIDITA CON CET1 (2) A 13,52% AMPIAMENTE SOPRA AL REQUISITO MINIMO SREP (7%) COSTANTE REDDITIVITA E GENERAZIONE

Dettagli