Attività editoriale a cura de Il Sole 24 ORE Business Media. LO SCENARIO / Indagine Censis Servizi su un campione di 200 master

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Attività editoriale a cura de Il Sole 24 ORE Business Media. LO SCENARIO / Indagine Censis Servizi su un campione di 200 master"

Transcript

1 E enti TERRITORIO ISTITUZIONI IMPRESE Settimanale - Anno 5 N 54 Spedizione con tariffa Posta Target Magazine conv. naz./304/2008 del Alma Mater Studiorum Università di Bologna VIII edizione Attività editoriale a cura de Il Sole 24 ORE Business Media alexandre zveiger - Fotolia.com FORMAZIONE I prestiti medi per master e corsi pari a euro Nonostante la crisi, la formazione continua a essere vista come un investimento per il quale non vanno risparmiate risorse: non si parla solo di spese scolastiche per libri e quaderni, perché a farla da padrone sono i master e i corsi di perfezionamento. Secondo il broker online Prestiti.it (www.prestiti.it) nel primo semestre del 2012 banche e finanziarie hanno concesso oltre 30 milioni di euro in prestito agli italiani per pagare le spese scolastiche. Analizzando le richieste pervenute sul sito le domande di chi voleva finanziare scuola e formazione puntavano a ottenere, mediamente, euro. La somma media richiesta, tuttavia, è nettamente inferiore a quella della rilevazione del 2011: si registra una riduzione del 45%, a dimostrazione di una difficoltà economica che obbliga al contenimento dei costi. Anche se si tratta di investire sul futuro dei propri figli. LO SCENARIO / Indagine Censis Servizi su un campione di 200 master Le tendenze del post-lauream: in crescita le ore dedicate a stage e didattica online L offerta è dinamica e innovativa: un corso su quattro è alla prima edizione. La durata media è di ore annue Quello dell alta formazione è un universo in continua evoluzione e crescita, anche se, a oggi, difficilmente misurabile. Non esiste infatti alcuna fonte ufficiale che indichi quanto ampio sia il fenomeno della partecipazione ai master di 1 o 2 livello. Un piccolo aiuto - più di livello qualitativo che quantitativo - arriva dall esperienza di Censis Guida, il portale sull alta formazione che ha compiuto un anno di vita. L analisi si basa sui dati forniti da oltre 200 master presenti sulla guida nonché dal confronto temporale su un campione di circa 130 master presenti nell edizione 2008/2009 del medesimo prodotto. Emerge innanzitutto un panorama caratterizzato da un offerta dinamica e innovativa: il 26% dei master è infatti alla sua prima edizione, il 28% ha avuto fino a tre edizioni e solo il 16% ne ha all attivo oltre dieci. Anche sotto il profilo organizzativo c è una tendenza a rinnovarsi: quattro master su dieci sono offerti con formula weekend, segno tangibile della volontà di facilitare la partecipazione di laureati fuori sede o di persone già inserite nella vita lavorativa. La durata media di un master è di ore annue, così distribuite: 365 (pari al 27,3%) di didattica frontale, 129 (9,7%) di attività integrative, 446 (33,4%) di studio individuale, 334 (25%) di stage e 62 (4,%) di didattica a distanza. Sebbene si tratti di campioni diversi, il confronto con i dati del 2008/2009 sembra evidenziare una leggera contrazione delle ore d aula a vantaggio di una marginale crescita della didattica online e delle ore destinate allo stage. L opportunità di effettuare uno stage durante il corso o nella fase immediatamente successiva alla fine delle lezioni rappresenta un valore aggiunto nel quadro competitivo del mercato e gli enti proponenti lo considerano decisamente come un jolly su cui puntare: il 71,2% dei master analizzati assicura a tutti i partecipanti l opportunità di entrare in azienda, mentre una quota del 13,6% prevede lo stage solo per alcuni iscritti. Il 5% dei master con stage, inoltre, garantisce l esperienza presso partner stranieri. Il prezzo di iscrizione medio nel 2011/2012 è pari a euro. Confrontando i dati su un sottocampione di 130 master, già esistenti quattro anni or sono, la variazione del prezzo di vendita dei corsi è pari a +8,3% (al netto dell inflazione +3%). In chiave di politica di marketing, la leva prezzo assume sostanzialmente due identità: il 54,4% ha aumentato il costo d iscrizione (forse per riequilibrare leggeri cali nelle iscrizioni); il 45,6% ha invece mantenuto o ridotto il prezzo di vendita. Oggi 4 master su 10 sono offerti con formula weekend, per facilitare la partecipazione di laureati fuori sede e di chi già lavora Il Master in Sicurezza e Prevenzione nell Ambiente di lavoro promosso dall Alma Mater Studiorum-Università di Bologna si propone di formare specialisti nella sicurezza sul lavoro, nella prevenzione dei rischi, nel benessere organizzativo. Il programma formativo è particolarmente dedicato alla formazione continua e all aggiornamento professionale delle seguenti figure: Tecnico della prevenzione, Responsabile e Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione, Esperto d analisi e progettazione della sicurezza, Negoziatore sindacale e RLS, Medico competente, Project Manager della sicurezza, Esperto della qualità del lavoro e certificazione ambientale, Consulente aziendale per la sicurezza. La frequenza permette di conseguire il diploma di Master e gli attestati ai Moduli A-B-C previsti per il Responsabile/Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione secondo il d.lgs. 81/2008. Sede dell attività didattica: Complesso Universitario Belmeloro, Via Belmeloro, 14, BOLOGNA Accesso al master: laurea (almeno triennale ) o titolo equipollente Scadenza iscrizioni: 18/12/2012 Inizio attività didattica: 24/01/2013 (giovedì 9-17; venerdì 9-13) Costo del Master: 3.541,87 euro (tasse incluse) Stage: presso aziende private, organizzazioni ed enti pubblici partners del Master (INAIL; Ministero Interno-Dipartimento Vigili del Fuoco; Direzione Territoriale Lavoro; Azienda Usl). Segreteria organizzativa: Via Zamboni, 22, BOLOGNA 12 Premi di studio INAIL DIR. REG. EMILIA ROMAGNA Per maggiori info: tutor Master /

2 2 Formazione Eventi UNIVERSITÀ CATTOLICA DI MILANO / La facoltà di Economia e Centrimark aiutano a inserirsi nel mondo del lavoro Master di I livello in Marketing management Un corso professionalizzante di un anno rivolto sia a neolaureati sia a giovani che già lavorano Giunto alla sua nona edizione, il master in Marketing management promosso dalla facoltà di Economia e da Centrimark, il Centro di ricerche di marketing dell Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, si rivolge, con due differenti edizioni, diurna e serale, sia a neolaureati sia a giovani che già lavorano. Si tratta di un master professionalizzante afferma il direttore Renato Fiocca basato su contenuti solidi. Non da meno, è un corso continuamente aggiornato e rivisto alla luce delle ricerche condotte da Centrimark in tema di marketing e sulla base delle esigenze espresse dalle imprese con cui l Università ha stretti legami. La forte sinergia con Centrimark rappresenta un plus per questo master. Centrimark è infatti un Centro formato da circa 15 professori e ricercatori, costituito per promuovere un attività di ricerca diretta a identificare e analizzare le più recenti tendenze espresse dai mercati, fonte di problematiche sempre nuove per le imprese. In questo senso, i risultati acquisiti dalle ricerche non solo vengono messi a disposizione delle imprese stesse, ma vengono utilizzati per arricchire i programmi di sviluppo professionale. Tra i più recenti asset richiesti alle aziende emergono aspetti quali il rispetto, la sostenibilità, e l attenzione alla dimensione sociale che va coniugata con la dimensione economica e quella ambientale spiega Fiocca. Questi principi sono perfettamente in linea con la mission dell Università Cattolica e diventano materia di studio all interno del master. Più in generale, il master può contare su un comitato scientifico che indica le priorità più rilevanti, nonché su tutto il patrimonio di articoli nazionali e internazionali che Centrimark pubblica annualmente. Il corso, svolto da docenti della facoltà di Economia dell Università Cattolica di Milano e di altri importanti atenei a livello nazionale, nonché da manager ed esperti qualificati, si rivolge ogni anno a circa 50 studenti provenienti sia dalla Cattolica (50%) che da altre università Cerimonia di consegna diplomi del master in Marketing management: Renato Fiocca, direttore scientifico del master; Giacomo Archi, presidente Henkel Italia; Domenico Bodega, preside della facoltà di Economia, Università Cattolica del Sacro Cuore in Italia e nel mondo, purché con una buona conoscenza della lingua inglese. Ha la finalità di sviluppare le conoscenze, le abilità e le competenze necessarie ad operare nell ambito delle attività di marketing delle imprese industriali, commerciali e di servizi. La formulazione e lo sviluppo del programma privilegiano le componenti analitiche e decisionali proprie del processo di marketing, debitamente integrate con le conoscenze di natura economica, aziendale, giuridica e quantitativa neces- sarie ad operare nell area del marketing di imprese modernamente organizzate e fortemente orientate al mercato. In questo senso, vengono affrontate in sequenza tutte le tematiche moderne di marketing, dagli aspetti più tradizionali che riguardano il marketing strategico, il branding, il product management, la comunicazione, il pricing, le ricerche, il marketing internazionale e settoriale, agli aspetti più innovativi inerenti il Web marketing, il marketing non convenzionale, il marketing sistemico e così via. Il corso ha la durata di un anno e prevede 8 mesi di lezione in aula e almeno 3 mesi di stage (solo per gli iscritti al diurno), anche se è consigliabile trascorrere in azienda almeno 6 mesi. Ogni studente riceve una o due richieste da parte delle aziende partner dell Università Cattolica, siano esse grandi imprese, società di consulenza, agenzie di pubblicità e di comunicazione, e società di ricerche di marketing afferma Fiocca. Il Consiglio dei Docenti si riserva poi di valutare eventuali proposte spontanee provenienti dai partecipanti. Non da ultimo, gli studenti vengono seguiti anche postmaster, qualora nei primi anni della loro carriera necessitino di un supporto, di una integrazione alla preparazione o di contatti con altre imprese. Sebbene non sia il nostro lavoro, non siamo infatti una realtà di job marketing, pensiamo che sia opportuno diffondere il curriculum di persone che conosciamo e stimiamo conclude Fiocca. Come a dire: c è una buona corrispondenza tra chi porta a termine il master e chi trova lavoro entro l anno. L impegno della Provincia di Pisa nelle politiche per la formazione: opportunità di finanziamento ai progetti di formazione professionale Finanziamenti per circa di euro destinati a progetti presentati da organismi formativi, in attuazione del Programma Operativo Regionale Obiettivo 2 Competitività regionale e occupazione del Fondo Sociale Europeo : la risposta della Provincia di Pisa- Servizio Lavoro e Sociale alla crisi occupazionale passa anche attraverso investimenti rilevanti nell ambito della formazione con l obiettivo di sviluppare l insieme delle capacità, competenze e caratteristiche che consentono ad un individuo di immettersi, re-immettersi o di restare nel mondo del lavoro. Le strategie di intervento sono quelle enucleate nei primi quattro Assi defi niti nel Programma Operativo Regionale del Fondo Sociale Europeo , fi nalizzati a garantire l accesso alla formazione continua per favorire la riqualifi cazione degli occupati, sviluppare politiche del lavoro attive secondo un ottica preventiva che dia impulso alla competitività e all imprenditorialità e promuovere politiche e servizi per anticipare e gestire il cambiamento. Gli interventi specifi ci, indicati nei bandi, su cui devono vertere i percorsi formativi dei progetti presentati, sono il frutto di un attenta programmazione calibrata sulla realtà economica provinciale e sulle esigenze dei principali attori imprenditoriali, sociali ed istituzionali con cui è stato preliminarmente avviato un assiduo confronto attraverso una serie di incontri svolti sul territorio. I diversi progetti dovranno, così, essere calzanti con i bisogni occupazionali del tessuto imprenditoriale locale: i settori più coinvolti sono quelli del cosiddetto T.A.C. (tessile- abbigliamento-calzaturiero), della nautica, dell edilizia in cui particolare attenzione è riservata ai temi della bioedilizia e del risparmio energetico. E ancora delle energie rinnovabili e dell agroalimentare, ambito in cui è stato concesso uno spazio rilevante all agricoltura biologica e alle tecniche di promozione e marketing che valorizzino le tipicità locali. Nodo centrale, tra gli altri, è quello relativo alla creazione una cultura condivisa dell innovazione, che è stato tradotto, ad esempio, nell ampio spazio riservato alle moderne tecnologie informatiche, attraverso la certifi cazione di competenze relative, da un lato, all uso dei programmi più aggiornati e ampiamente utilizzati nei diversi settori considerati, dall altro ai software Open source il cui utilizzo è destinato ad un target più ampio di utenza. Il tentativo è stato anche quello di dettare delle linee di intervento che defi niscano percorsi formativi effi - caci e spendibili, differenziando allo stesso tempo gli ambiti di azione. In questo modo si è tenuto conto di una pluralità di destinatari dedicando particolare attenzione a soggetti svantaggiati come i disabili o le donne in diffi coltà e a basso reddito, con l intento di favorirne l inserimento occupazionale: un ulteriore contributo, insieme anche al Centro Antidiscriminazioni, al quale possono rivolgersi tutti coloro che ritengono di aver subito discriminazioni anche in ambito lavorativo, con cui l ente defi nisce gli strumenti concreti per dare attuazione alle proprie politiche di integrazione e antidiscriminazione. FSE. Investiamo nel vostro futuro. Cresce l Europa. Cresce la Toscana.

3 Eventi Lunedì 19 novembre FSE pag 2012 Sole24Ore.pdf 1 16/10/12 11:28 Formazione 3 C M Y CM MY CY CMY K

4 4 Formazione Eventi UNIV. DI URBINO / Tempo fino al 30 novembre per iscriversi al master in Tecniche per la riabilitazione Disturbi d apprendimento, come uscirne Il corso annuale è promosso con le Università di Modena e Reggio Emilia e di San Marino Per l anno accademico 2012/2013, l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, l Università di Modena e Reggio Emilia e l Università di San Marino hanno attivato congiuntamente il master di I livello in Tecniche per la riabilitazione dei disturbi specifici di apprendimento (Dsa). Di durata annuale, il corso si pone l obiettivo di formare, in maniera altamente qualificata, professionisti di discipline diverse, quali logopedisti, psicomotricisti ed educatori professionali, per metterli in grado di fornire, a singoli utenti e a enti sanitari ed educativi, servizi di consulenza, trattamento e prevenzione nell ambito dei disturbi specifici di apprendimento. Il master - ha spiegato Giacomo Stella, direttore scientifico dell iniziativa - intende formare operatori dell area clinica e della riabilitazione che svolgono con titolarità e autonomia professionale, nei Università degli Studi di Urbino, l Aula Magna della Facoltà di Scienze della Formazione confronti dei singoli individui e della collettività, attività dirette alla prevenzione, alla cura, alla riabilitazione dei Dsa. Il corso si propone quindi i seguenti obiettivi: acquisire conoscenze teorico pratiche sulla fisiopatologia dei processi di apprendimento in età evolutiva; acquisire la capacità di elaborare progetti rieducativi globali ed efficaci per i diversi disturbi; discutere le tecniche rieducative più utili per il recupero delle difficoltà; presentare i più attuali strumenti informatici e tecnologici di supporto all apprendimento; conoscenza delle tecniche di rieducazione dei disturbi di apprendimento in età evolutiva; conoscenza delle tecniche di rieducazione attraverso l impiego del computer; capacità di costruire un piano di lavoro per il potenziamento di un abilità; capacità di costruire un progetto di rieducazione e di verificarne l efficacia. Al termine del corso, l esperto potrà svolgere attività libero professionale e in équipe multidisciplinare per il trattamento specifico e indivi- dualizzato dei Dsa, abilitando alla lettura della diagnosi, alla definizione e applicazione di piani di trattamento. Inoltre, sarà in grado di definire un piano di trattamento a partire dalla lettura della diagnosi funzionale fino al monitoraggio dell attività in itinere in stretta collaborazione con i clinici e gli insegnanti, per una presa in carico completa del bambino. Il percorso didattico è articolato in due moduli formativi, uno di indirizzo generale e uno di indirizzo specifico. Il modulo generale si svolgerà nella sede distaccata dell Università di Urbino di Pesaro nel periodo da gennaio a giugno Il modulo specifico si svolgerà nella sede dell Università di San Marino nel periodo da luglio a dicembre. Più in dettaglio, il modulo di indirizzo generale è finalizzato alla costruzione di competenze comuni con i clinici. Mentre il percorso specifico ha lo scopo di formare le competenze tecniche e di abilitare al trattamento, fornendo conoscenze sui più aggiornati strumenti e sulle Università degli Studi di Urbino, l ingresso della segreteria studenti metodologie di intervento più efficaci per la riabilitazione, il potenziamento e la prevenzione dei Dsa. Il master è a numero chiuso e prevede un massimo di 90 iscritti. Possono partecipare al corso coloro i quali siano in possesso del titolo di laurea di durata almeno triennale in psicologia, logopedia e lauree in professioni sanitarie della riabilitazione, o titolo equipollente rilasciato all estero e riconosciuto idoneo, ai soli limitati fini dell iscrizione al corso medesimo, dal comitato direttivo del master. Il rilascio del titolo di Master di I Livello in Tecniche per la riabilitazione dei disturbi specifici di apprendimento è subordinato dall acquisizione di 60 crediti formativi universitari (Cfu) pari a ore e dal superamento delle verifiche di profitto e della prova finale. Sarà inoltre obbligatorio svolgere attività di tirocinio. È previsto un esame intermedio al termine del modulo generale. La prova finale consiste, invece, in una tesi su un argomento concordato con il direttore o con un docente del corso. Il titolo sarà rilasciato congiuntamente dalle Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, dall Università di Modena e Reggio Emilia e dall Università di San Marino. La domanda di ammissione alla selezione, redatta su apposito modulo e corredata dalla documentazione richiesta deve essere presentata o fatta pervenire per posta entro il 30 novembre Il modulo della domanda di ammissione ed eventuali ulteriori informazioni sono disponibili ai seguenti indirizzi Internet: e Corso di Alta Formazione in Economia e Gestione del Credito Cooperativo Gennaio - Maggio 2013 Il Corso di Alta Formazione in Economia e Gestione del Credito Cooperativo è diretto a dirigenti, funzionari, quadri e impiegati dei sistemi regionali delle Banche di Credito Cooperativo e delle loro strutture associative locali e nazionali, nonché a giovani laureati in discipline economiche e giuridiche interessati ad avviare un percorso lavorativo nel settore della cooperazione di credito. Sarà possibile presentare le domande di partecipazione entro il termine del 17 dicembre Il Bando di Concorso per accedere alla III Edizione del Corso di Alta Formazione in Economia e Gestione del Credito Cooperativo è pubblicato sul portale internet dell Università di Bologna (www.unibo.it; sezione Offerta Formativa>Corsi di alta formazione) ed è disponibile anche sul sito web della Federazione regionale Per le informazioni di carattere didattico o scientifico (ovvero concernenti l organizzazione generale dei lavori dell annualità), è possibile contattare la Segreteria Didattica del Corso di Alta Formazione ai seguenti recapiti: Alma Mater Studiorum - Università di Bologna Polo Scientifico Didattico di Forlì Scuola di Economia Università di Bologna Facoltà di Economia Piazza Antonino Scaravilli, Bologna Telefono: Fax: ; Ufficio Master Via San Giacomo, Bologna Tel Fax

5 Eventi Formazione 5 UNIVERSITÀ DI MODENA E REGGIO EMILIA / Per la seconda edizione del master biennale di primo livello sono previsti 30 posti Tutto l apporto della medicina non convenzionale per parti più semplici e cure di maggiore efficacia La formazione riguarderà tecniche di agopuntura, omeopatia, cure Ayurvediche, tocco terapeutico, tecniche di meditazione Le lezioni avranno inizio il 25 febbraio 2013 per un totale di ore fronte di una sensibilità A che si va diffondendo e delle richieste che giungono da parte degli operatori sanitari che già da anni sono inseriti nel mondo del lavoro, la facoltà di Medicina e Chirurgia dell Università di Modena e Reggio Emilia ha istituito la seconda edizione del master biennale di primo livello in Medicine non Convenzionali nell assistenza ostetrica e infermieristica. Le lezioni avranno inizio il 25 febbraio 2013, per un totale di ore con la successiva attestazione di 60 crediti formativi. Al master possono accedere i possessori di laurea triennale dell area sanitaria in Ostetricia e Infermieristica, nonché quanti hanno conseguito un diploma universitario equipollente. Il direttore del master, la dottoressa Isabella Neri, spiega che tale percorso si propone di formare ostetriche ed infermieri che siano in grado di organizzare, consigliare ed eventualmente applicare interventi di medicina non convenzionale. Neri aggiunge inoltre che l argomento è di crescente interesse poiché i luoghi dove tali pratiche sono istituzionalizzate sono ancora pochi in Italia e la proposta formativa nasce anche a seguito delle richieste che giungono da quanti già sono inseriti nel mondo del lavoro. Il fine, prosegue la responsabile, è quello di formare una figura di ostetrico e di infermiere che acquisisca conoscenze e competenze organizzative circa l applicazione di tecniche e interventi non convenzionali che si siano dimostrati efficaci alla luce della medicina basata sull evidenza. Il master consentirà un background culturale e conoscenze specifiche riguardo le tecniche di agopuntura, medicina omeopatica, medicina Ayurvedica, tocco terapeutico, tecniche di meditazione e riflessologia, nonché sull uso di integratori ali- mentari e fitoterapici. Inoltre, si svilupperà la conoscenza e l applicazione di modelli di assistenza sanitaria integrata. La prospettiva e l auspicio è di riuscire ad offrire una formazione adeguata affinché YURI ARCURS - FOTOLIA.COM le tecniche e gli interventi di medicina non convenzionale possano essere utilizzati dagli operatori sanitari che ne riscontrano l utilità, naturalmente di intesa con i propri responsabili con il fine ultimo di diffondere sul territorio italiano ambulatori istituzionali in cui si pratichino le medicine non convenzionali. Il direttore Neri ricorda a questo proposito che presso il corso di laurea in Ostetricia, diretta dal professor Fabio Facchinetti, già da diversi anni è presente l insegnamento di Medicina non Convenzionale. Nell ambito di questo insegnamento le studentesse possono frequentare anche il tirocinio presso l ambulatorio di agopuntura in Ostetricia, già attivo da un decennio presso la Clinica Ostetrica di Modena. Per la seconda edizione del master sono a disposizione 30 posti e il costo è di euro. Maggiori informazioni su:

6 6 Formazione Eventi ALMA MATER STUDIORUM / Un corso di I livello per nuovi professionisti Master in sicurezza e prevenzione Borse e premi di studio erogati anche dagli enti Inpdap e Inail UNIVERSITÀ DI URBINO / Un percorso per insegnare agli stranieri Professionisti della lingua italiana Gli studenti trovano impiego ancora prima della fine del corso Con l introduzione del decreto legislativo n. 81/2008 (Testo Unico della sicurezza sul lavoro), in ogni ambito lavorativo sono richieste figure professionali con competenze specifiche e specialistiche in materia di sicurezza e prevenzione dei rischi. Presso l Alma Mater Studiorum-Università di Bologna anche per l anno 2012/13 è attivo il master in Sicurezza e prevenzione nell ambiente di lavoro, pensato proprio per offrire tutte le competenze professionali previste dalla normativa del settore. Il master, diretto dalla professoressa Patrizia Tullini, è giunto all ottava edizione ed è stato selezionato dagli enti pubblici interessati alla prevenzione dei rischi lavorativi (Inpdap e Inail) che ogni anno erogano borse e premi di studio ai partecipanti. Questo corso annuale prevede uno stage presso enti pubblici convenzionati che sono partner del master (Direzione territoriale del lavoro, Inail, Dipartimento Vigili del fuoco, azienda Usl) e presso aziende private dei diversi settori produttivi - afferma la tutor Anna Il master Sicurezza e prevenzione nell ambiente di lavoro offre elevate possibilità di collocazione qualificata Rota -. Intendiamo offrire una conoscenza specialistica e approfondita degli aspetti giuridico-istituzionali, economici, gestionali e organizzativi connessi alla sicurezza nei luoghi di lavoro, ma anche una visione pratica delle diverse realtà aziendali. Ogni anno un alta percentuale di studenti, alla fine del corso di studi, trova un occasione d impiego nel settore e una collocazione qualificata nel mondo del lavoro. Il master utilizza, oltre alla didattica in aula, innovative metodologie via Web attra- - molti studenti, provenienti da tutta Italia, trovano occupazione prima della scadenza naturale del master; la loro solida preparazione li fa conoscere nelle aziende e nelle scuole in cui fanno il tirocinio, dove vengono direttamente reclutati. E il master si serve anche di un blog, molto ben curato, dove domanda e offerta di lavoro s incontrano. Un successo, questo, decretato anche dagli studenti stranieri. Infatti, dopo una collaborazione saltuaria con la Villanova Business School (Usa), è stato istituzionalizzato un nuovo corso Italian Language and Culture in the Global Economy, in inglese, che forma esperti traverso la piattaforma informatica dell Università di Bologna. Gli studenti possono confrontarsi nel forum interattivo, dialogare a distanza con il tutor, affrontare casi di studio ed esercitazioni guidate su problemi concreti. Oltre al diploma di master, il corso permette di conseguire gli attestati di partecipazione ai Moduli A-B-C previsti dalla normativa per la qualificazione professionale del responsabile del servizio di protezione e prevenzione. Il bando si chiude il 18 dicembre Dall insegnamento fino all imprenditoria, in ambito nazionale ed estero. Offrono sbocchi occupazionali di grande attualità i master di primo livello della facoltà di Lingue e letterature straniere dell Università Carlo Bo di Urbino. L ampia domanda di professionisti specializzati - spiega Antonella Negri, direttore di due master - ci ha spinto a proporre indirizzi altamente professionalizzanti nell ambito dell insegnamento dell italiano a stranieri. Sono infatti tre i percorsi del master Insegnare italiano a stranieri: scuola, università. Uno forma facilitatori linguistici e docenti di italiano L2 per migranti adulti e bambini presso scuole, enti locali, aziende in Italia; un altro prepara insegnanti, collaboratori linguistici e culturali presso scuole di italiano, università e aziende all estero; infine, l indirizzo economico-aziendale forma consulenti linguisticoculturali in Italia e all estero. Non secondario è che il corso sia stato progettato non solo per chi studia, ma anche per chi lavora, prevedendo la frequenza solo di venerdì e di sabato mattina. Da 7 anni - sottolinea Negri sversali negli ambiti economico-commerciali e aziendali italiani e globali: da ricercatori e analisti dei mercati internazionali, a operatori di finanza e imprenditori, per costruire profili professionali con competenze nei settori economici e aziendali italiani e stranieri e nelle politiche di internazionalizzazione e cooperazione tra l Italia e i mercati globali. Analogo respiro globale per il master in lingua, intercultura e internazionalizzazione d impresa, all esordio quest anno. Diretto da Alessandra Brezzi, il master verte sulle lingue e le culture dei principali paesi emergenti: arabo, cinese e russo. Antonella Negri, direttore di due master della facoltà di Lingue e letterature straniere dell Università Carlo Bo di Urbino

7 Eventi Formazione 7 UNIVERSITÀ DI PISA / Il dipartimento di Economia e Management promuove la crescita dell ateneo Un innovativo iter di specializzazione Master di primo e secondo livello tra le proposte per l anno accademico 2012/2013 Al top nel territorio nazionale ma non solo: il dipartimento di Economia e Management dell Università di Pisa ha conquistato nel tempo un alta considerazione a livello accademico. Ciò è stato possibile grazie alla passione e alla competenza di tutte quelle persone che, nel corso degli anni, hanno lavorato per far crescere l ateneo, promuovendo una serie di iniziative e di master in grado di elevare la qualità dell offerta didattica. Qualità ma non solo: la tradizione dell Università di Pisa in generale (e del dipartimento di economia e management in particolare) assicura ai suoi studenti alta considerazione nel mondo del lavoro. In più, per quanto riguarda l offerta formativa sulle aree di management, auditing, finanza e controllo, devono essere evidenziate l integrazione dei contenuti e l originalità del modello formativo utilizzato (associando full time, part time e on-line). Infine ampio interesse per ciò che riguarda il concetto di innovazione, sia per ciò che concerne gli strumenti didattici (piattaforma e-learning utilizzata sia a Allievi della Formazione avanzata Economia distanza che in presenza), sia per la forza nei rapporti con le imprese. Sempre in tema di innovazione, da non dimenticare l utilizzo della formula Mba e l attività svolta anche su Milano e Roma. Attualmente sono a disposizione diversi master di primo e secondo livello: per l anno accademico (quindicesima edizione) è possibile scegliere tra 4 master di primo livello e altrettanti di secondo livello. Fanno parte della prima categoria il master Auditing e Controllo di Gestione (orientamenti full time e part time unificati con quelli dei corrispondenti master di II livello direttore: Luciano Marchi), Bilancio e amministrazione aziendale (part time direttore: Roberto Verona), Management aziendale (part time direttore: Daniele Dalli), Business Administration (Mba) (full time in lingua inglese direttore: Marco Allegrini). A essi si aggiungono i 4 master di secondo livello: Auditing e controllo interno (2 orientamenti full time, 2 part time su I professori Marchi e D Onza con altri docenti del master Auditing e Controllo di Gestione Pisa, 1 part time su Milano, 1 on-line) con direttore: Giuseppe D Onza), Economia aziendale e management (part time direttore: MariaCristina Bonti), Finanza e controllo di gestione (1 orientamento part time su Pisa, 1 part time su Roma, 1 on-line) con direttore Iacopo Cavallini e Management delle aziende sanitarie (Part Time direttore: Luca Anselmi). Questa è l attualità ma la storia dell offerta formativa ha origini antiche e risale a oltre dieci anni fa: il primo master del dipartimento, infatti, fu istituito e attivato nell anno accademico 1998/1999 con la denominazione Auditing e Controllo Interno. Le richieste sempre più numerose di sviluppare qualificati e innovativi percorsi di formazione, provenienti da aziende di produzione, di servizi, enti e associazioni, furono tra i motivi principali che diedero il via a un itinerario di cui, ancora oggi, si vedono le tracce tangibili. Il percorso formativo, all epoca, era fortemente centrato sulle tematiche della revisione contabile e dell internal auditing, con un organizzazione didattica definita per soddisfare contemporaneamente le esigenze di neolaureati e di laureati già inseriti nel mondo del lavoro. Da quell anno la crescita fu esponenziale: aumentarono gli orientamenti, il numero degli allievi, le proposte formative. Con la quinta edizione, il master si allargò ulteriormente inglobando anche l area finanza e realizzando un corso sulle tematiche di Finanza e Controllo di Gestione, per un totale di 124 allievi divisi in sei aule (2 full-time e 4 parttime). La settima edizione vide la nascita del nuovo master in Finanza e Controllo di Gestione, con l ottava si realizzò la separazione dei master di primo livello dai master di secondo livello, con la nona si sbarcò a Milano. Il numero degli allievi salì a 236 in 12 aule. Nella decima edizione venne attivato su Roma un nuovo orientamento rivolto ai Cfo (Chief Financial Officer) del master in Finanza e controllo di gestione. La dodicesima edizione, con la trasformazione del master in governance e strategia aziendale, venne attivato il Master in business administration (Mba) interamente in lingua inglese. Da quel momento il numero complessivo delle aule si stabilizzò in 15 e gli allievi in Per quanto riguarda la provenienza di questi ultimi, i master hanno un bacino di utenza nazionale e internazionale, come testimonia la presenza in aula di numerosi laureati di nazionalità anche extra-europea. L eterogeneità delle provenienze e la ricchezza delle conoscenze-esperienze apportate dai docenti con la partecipazione attiva dell aula, costituisce un patrimonio prezioso per la crescita personale e professionale degli allievi. CISITA PARMA / Le iniziative dell ente di formazione professionale dell Unione Parmense degli Industriali e del Gruppo Imprese Artigiane In laboratorio per condividere la flessibilità In occasione dei 25 anni di attività presentati il Cisita Lab - HR Community e un volume di esperienze formative Ci sono la formazione, il territorio, il rapporto con le imprese, l attenzione ai giovani e all occupazione; la ricerca e la sperimentazione. Quello di Cisita Parma, ente di formazione professionale dell Unione Parmense degli Industriali (Confindustria) e del Gruppo Imprese Artigiane (Confartigianato) è un mondo multicolore, in cui ogni attività è sottesa alla formazione professionale di alto livello. Che si tratti di aziende e occupati, o di giovani e persone in cerca di lavoro, ciò che conta in Cisita Parma è congiungere nel segno della domanda e offerta, e far progredire la cultura industriale. Per svolgere questi compiti al meglio, l ente sceglie la tecnologia come fattore abilitante, e la applica a quei contesti in cui è necessaria una maggiore collaborazione tra i protagonisti che ruotano intorno al mondo industriale e professionale parmense. Prova di questa attenzione nei confronti di una relazione proficua tra persone e aziende è la recente realizzazione di Cisita Lab-HR Community, definito proprio laboratorio tra addetti ai lavori, uno strumento in grado Cesare Azzali (direttore dell Unione Parmense degli Industriali - in piedi), Corrado Beldì (a sinistra) e Alessandro Rigolli (a destra), rispettivamente presidente e responsabile Area Promozione e Sviluppo di Cisita Parma in occasione della presentazione del Cisita Lab - HR Community del 2 ottobre scorso di accrescere il dialogo tra Cisita Parma e manager, direttori, responsabili, referenti per il personale delle aziende clienti. Cisita Lab è stato inaugurato nel mese di ottobre di quest anno, proprio in occasione dei 25 anni di attività dell ente: concentra in unico luogo virtuale e fa incontrare il mondo di Cisita Parma e dei suoi partner (docenti, esperti e formatori) con quello delle aziende e dei suoi diversi interlocutori. Cuore del progetto è il portale, un sito articolato in sei sezioni, che comprendono pubblicazioni, notizie, le presentazioni dei docenti che collaborano con l ente; la chat per l interazione in tempo reale su un certo argomento; il forum, l agenda con gli appuntamenti fissati in calendario (eventi, conve- gni, incontri, corsi, sessioni di chat). Il venticinquesimo anno di vita di Cisita Parma non ha solo visto nascere la piattaforma web, ma anche un volume, Formare il futuro-nuove prospettive per le aziende di domani (FrancoAngeli) che, grazie alle testimonianza di professionisti che hanno collaborato con l ente, traccia alcune prospettive sulla formazione di domani e illustra le nuove declinazioni che Cisita Parma intende continuare a mettere a disposizione delle aziende. Questa riflessione sulla formazione che è in continuo divenire, e che vede l organizzazione evolvere per modelli e obiettivi, tenendo presente le richieste dell industria e del mercato, oltre che la realizzazione del lavoratore, è ben illustrata dal presidente di Cisita Parma, Corrado Beldì: Siamo consapevoli che la formazione può rappresentare un fondamentale contributo all evoluzione aziendale, non solo in condizioni di sviluppo, ma anche e soprattutto in periodi di crisi e di profondo mutamento dello scenario economico come quelli che stiamo attraversando. Ma tutto ciò è possibile solo se la formazio- ne diventa l elemento che lega a doppio filo l organizzazione aziendale nel suo complesso con l accrescimento professionale del singolo collaboratore. Tutti i contributi raccolti nel volume sono accomunati dallo sguardo verso il futuro della formazione, intesa come strumento innovativo di crescita per le aziende e per le persone che abitano le aziende stesse. Agli autori è stato chiesto di redigere il proprio contributo individuando un tema particolarmente rilevante e di loro interesse in base alle singole specifiche esperienze. In questo modo il volume raccoglie e racchiude una serie di punti di vista diversi, nell intento di offrire spunti di riflessione e approfondimento interessanti sugli scenari presenti e futuri del mondo della formazione. L obiettivo, conclude Beldì, è quello di: Condividere, tutti insieme, un valore di fondo, la flessibilità, ovvero la capacità di un azienda e delle persone che la compongono, dal collaboratore più giovane al manager con più responsabilità, di far fronte in maniera repentina ai cambiamenti, adeguando interventi e ricette alle differenti situazioni che di volta in volta si presentano. Il pubblico intervenuto alla presentazione del Cisita Lab - HR Community. Si nota (prima a sinistra) Elisabetta Zini, direttore di Cisita Parma

8 8 Formazione Eventi SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA / Attivato il master in Patologie dell articolazione temporo-mandibolare: diagnosi e terapia La riabilitazione in un ottica multidisciplinare Il percorso formativo è rivolto a odontoiatri, ortodontisti, chirurghi maxillo facciali e fisioterapisti Il costante aumento dell osservazione clinica di pazienti affetti da patologie dolorose e disfunzionali del distretto cranio-cervicomandibolare e rachideo, che presentano frequenti e complesse interconnessioni etiopatogenetiche, rende sempre più necessario disporre di figure operative con conoscenze interdisciplinari. Al fine di formare una moderna figura professionale che, nel rispetto della propria competenza disciplinare, integri le varie conoscenze per ottenere una Riabilitazione Occlusale, Chirurgica e Posturale dei pa- zienti, la Facoltà di Medicina e Odontoiatria della Sapienza Università di Roma ha attivato un master interdisciplinare di I livello in Patologie dell articolazione temporomandibolare: diagnosi e terapia. Questo percorso formativo - ha spiegato Piero Cascone, direttore del master - nasce dall unione dell esperienza decennale di precedenti corsi, che sono stati unificati per confrontare le differenti discipline in un ottica multidisciplinare. E gli apprezzamenti riscontrati in tutte le precedenti edizioni del master sono il segno del riconoscimento da parte dei numerosi partecipanti, dell importanza sempre maggiore che riveste il confronto tra le diverse discipline medico-chirurgiche, odontoiatriche e fisioterapiche nell attività che si svolge quotidianamente. Rivolto a odontoiatri, ortodontisti, chirurghi maxillo facciali e fisioterapisti, il master prevede lezioni teoriche ed esercitazioni pratiche interattive, sia con l assistenza dei docenti afferenti alla Sapienza Università di Roma sia di docenti provenienti dal mondo accademico nazionale e inter- I docenti e i partecipanti al master 2011/2012 Piero Cascone, direttore del master nazionale, che porteranno il loro contributo foriero di profonde conoscenze e di esperienza umana e professionale. Il corso - ha aggiunto Cascone - comprende un ciclo di didattica frontale, che è lo stesso per le quattro categorie di professionisti, e una parte pratica costituita da percorsi differenziati in funzione della professionalità dei discenti. L integrazione interdisciplinare contribuirà ad aumentare le capacità professionali e a completare la formazione di ogni specialista che sarà in grado così di effettuare un reale trattamento globale. Tali professionalità potranno esplicarsi, ognuna per la propria competenza professionale e nel rispetto delle regole giuridiche specifiche e ordinistiche, nelle strutture pubbliche e private. Costituiscono elementi fondamentali del percorso formativo del master le più avanzate conoscenze: sull occlusione in un ottica gnatologica interdisciplinare; dell anatomia e della fisiologia dell Atm; dei muscoli, della neurofisiologia stomatognatica e del dolore oro-facciale; dei rapporti di tutte queste strutture con la postura e l equilibrio nonché sulle procedure cliniche e le moderne acquisizioni tecnologiche da utilizzare nel processo diagnostico; la diagnosi differenziale delle principali patologie dell Atm e dei disturbi associati; l impostazione del piano terapeutico; le principali terapie conservative; gli splint occlusali e le indicazioni alla finalizzazione ortodontica e protesica; le principali terapie chirurgiche, dalle artrocentesi alle terapie di chirurgia aperta ed endoscopica. Verranno trattate in modo specifico le principali indicazioni e le tecniche di fisioterapia (metodo Rocabado e tecniche di terapia manuale e osteopatica) applicata ai principali quadri di patologie disfunzionali, dolorose, malformative, traumatiche e di supporto alla terapia chirurgica. Il corso prevede anche un modulo di attività pratica che rappresenta la sezione caratterizzante del master - ha commentato Carlo Di Paolo, direttore scientifico del master - che si svolge con specifiche esercitazioni pratiche per tutti gli iscritti, che sotto la guida di tutors hanno la possibilità di frequentare gli ambulatori di gnatologia clinica, di chirurgia maxillo-facciale e quello di riabilitazione fisioterapica della Sapienza Università di Roma. Ogni discente verrà istruito a visitare il paziente disfunzionale e con dolori oro-facciali, ad applicare le metodiche scientifiche idonee per formulare una diagnosi di lavoro valida ed integrata (gnatologica, posturale e chirurgica). Si avrà inoltre la possibilità di vedere in diretta interventi di artroscopia, artrocentesi e chirurgia dell Atm, di mettere in pratica i principali metodi conservativi di terapia, in particolare il trattamento con splint occlusali e la riabilitazione fisioterapica, seguendo e gestendo direttamente i pazienti dalla diagnosi al trattamento. Ulteriori informazioni sul master e sulle modalità di iscrizione sono riportate nel Bando master pubblicato on line sul sito Internet offerta formativa/master. INFORMAZIONE PUBBLICITARIA Imparare ad avere un atteggiamento mentale positivo A.A Master di 2 livello in Qualità e Sicurezza degli Alimenti Direttore Prof. Fabio Vianello Dipartimento di Biomedicina Comparata e Alimentazione SCADENZA BANDO: 16 gennaio 2013 Per informazioni: dr.ssa Elena Quagliato Dipartimento di Biomedicina Comparata e Alimentazione Viale dell Università 16, Legnaro (PD) - tel Fax Migliorare la propria vita, trovare nuovi stimoli in campo lavorativo, voltare pagina con brillantezza ed entusiasmo per rivedere la luce nei momenti di particolare difficoltà: Anthony Di Nunzio, professionista con oltre trentanove anni di esperienza nel mondo del marketing e del management, ha sostenuto e arricchito l esistenza di tantissime persone che hanno potuto mettere in atto i suoi insegnamenti. È titolare della Di Nunzio Consulting Group, realtà di alto livello qualitativo nelle proposte rivolte ad aziende e privati. È giunto al successo durante una vita fatta di studio e impegno familiare: padre di 4 figli, divenuti maturi grazie al suo esempio (divorziato dalla moglie nel 1982, ha cresciuto da solo con sacrifici e soddisfazioni i piccoli William-2 anni-, Kimberly -5-, Mattew -7- e Cristian-10- dalla pubertà all età adulta). Tutto ciò senza mai Anthony Di Nunzio mettere in disparte la formazione personale: Ho studiato e letto oltre 300 libri in tutti questi anni. Ho un master alla Columbia University (università fra le prime 10 nel mondo) e 3 certificazioni nella programmazione neuro linguistica, una delle quali ricevuta direttamente dal cofondatore della PNL, Richard Bandler. Da questo grande impegno come uomo e professionista, è nata la Di Nunzio Consulting Group. Lo scopo dell azienda è quello di ottimizzare tutti gli aspetti che riguardano le performance individuali all interno del settore di riferimento. I numeri che caratterizzano la carriera di Anthony Di Nunzio sono il miglior biglietto da visita per la sua società: ha svolto più di seminari, preparato oltre persone ad affrontare le proprie mansioni sul posto di lavoro, portato le sue conoscenze e la sua autorevole organizzazione in tre continenti differenti. Sono numerosi e specifici i corsi sostenuti personalmente da Anthony Di Nunzio: si spazia dall A.M.I. (atteggiamento mentale interiore) all A.M.P (atteggiamento mentale positivo), dalla programmazione neuro linguistica alla power sales system (tecniche di vendita ma non solo), dalla dinamica mentale al time management (per imparare a organizzarsi al meglio dominando il tempo). La dedizione di Anthony Di Nunzio e del suo staff è tale gestire ogni singolo corso in maniera personalizzata per il cliente, dopo un analisi accurata delle sue necessità. Particolarmente utile il discorso relativo al one to one life coaching : È rivolto a quelle persone che, in qualche modo, si bloccano temporaneamente nel cammino della loro vita, spiega il dott. Di Nunzio che continua: Sfruttando tecniche di PNL aiuteremo queste persone a raggiungere i propri obiettivi, dotandoli di un incremento di autostima, allegria e piacere di vivere. Un team coach composto da 7 persone, la sicurezza di essere accompagnati nel tragitto da professionisti per la durata di 6 mesi / un anno, un costante sostegno al cliente senza la minima attesa: tutto questo e molto di più è alla base del sistema positivamente sperimentato alla Di Nunzio Consulting Group, realtà in grado di fornire eccellenza, onestà, correttezza e concretezza. Risultati, prima di tutto. Come per il corso intitolato firewalk (camminata sui carboni ardenti): 2 giorni per imparare a superare i propri timori di fallimento e insuccesso, il terrore di essere rifiutati e di parlare in pubblico, trasformando in risorse le negatività presenti in ognuno. E a fine corso, anche la camminata suoi carboni ardenti sarà possibile.

9 Eventi Formazione 9 ASSOTOSCA / Numerose le iniziative dell Associazione Toscana Spedizionieri e Corrieri e Autotrasportatori Un punto di riferimento per spedizione e trasporto L Associazione fa parte di un sistema confederale e aderisce a Confetra, Fedespedi e Fedit Creata con l intento di salvaguardare gli interessi comuni della categoria - siano essi di carattere sindacale, tecnico, economico e legislativo - a livello regionale, provinciale e locale, ASSO.To.S.C.A. muove i suoi primi passi nel 1963, in qualità di Associazione Spedizionieri Toscani. Qualche anno più tardi, allarga la partecipazione della base associativa alle aziende operanti nel settore dei trasporti nazionali. Viene redatto un nuovo Statuto e l Associazione cambia la sua denominazione in Associazione Toscana Spedizionieri e Corrieri e Autotrasportatori. Oggi fa parte di un sistema confederale e aderisce, in qualità di Associazione territoriale, a Confetra (Confederazione generale italiana dei trasporti e della logistica), a Fedespedi (Federazione nazionale delle imprese di spedizioni internazionali) e a Fedit (Federazione italiana trasportatori). Più in dettaglio, fa parte del consiglio direttivo di Fedespedi ed è presente in varie commissioni della stessa: Commissione Lavoro, Commissione Dogane, Commissione Legale e Commissione Servizi alle Imprese. Fa inoltre parte del consiglio direttivo e della commissione legale della Fedit. L organo principale di ASSO.To.S.C.A. è il consiglio direttivo formato da alcuni associati e più precisamente da 15 consiglieri facenti parte della Sezione Spedizionieri e della Sezione Corrieri e Autotrasporto, da tre revisori dei conti, e presieduto da un presidente. Nel corso degli anni, i vari presidenti, consiglieri e direttori, insieme con i propri collaboratori, hanno fatto sì che il nome di ASSO. To.S.C.A. divenisse un punto di riferimento per le attività della spedizione e del trasporto. In tutti questi anni ha infatti sempre svolto il ruolo di Associazione di categoria, assumendo a livello regionale il mandato di rappresentatività per quanto concerne tutte quelle informazioni necessarie alla conoscenza generale del settore spedizioni, trasporti e logistica. Le attività e i servizi resi dall Associazione quali seminari, convegni, pubbliche relazioni, hanno fatto sì che il numero degli iscritti si sia incrementato sempre di più. Da parte della direzione di AS- SO.To.S.C.A. è stata condotta un ottima politica di rappresentatività verso le istituzioni quali Regione, Provincia, Comune, Agenzia delle Dogane, Camera di Commercio impegnandosi con le stesse a tutte le partecipazioni e collaborazioni possibili. Nell attività quotidiana ASSO.To.S.C.A. provvede a informare i propri associati trasmettendo gli aggiornamenti delle varie normative, procedure di legge, scadenze fiscali, scadenze sociali, affinché gli stessi abbiano i mezzi per condurre con tranquillità ed efficacia la gestione delle proprie aziende. Il servizio informativo si fonda sulla diffusione agli associati di noti- ziari con cadenza settimanale e comunicazioni quotidiane in materia fiscale, sindacale, previdenziale e tecnica. Tra i servizi, l Associazione può inoltre fornire a tutti i membri che ne fanno richiesta i nominativi di vari professionisti quali legali, commercialisti, consulenti del lavoro. ASSO. To.S.C.A. non solo organizza Da sinistra Alberto Bartolozzi e Carlo Chinnici, rispettivamente presidente e direttore di ASSO.To.S.C.A. Promuove corsi di aggiornamento obbligatori per il traffico aereo, terrestre e marittimo, oltre a corsi di formazione legati alle normative vigenti convegni ed incontri legati alle problematiche inerenti le categorie da essa rappresentate, ma promuove corsi di aggiornamento obbligatori per legge per il traffico aereo, terrestre e marittimo e pone particolare attenzione a tutti i corsi professionali inerenti al settore. In particolare, in collaborazione con Fedespedi, organizza periodicamente corsi di aggiornamento e formazione legati alle normative vigenti così da colmare quella carenza di formazione specifica nelle scuole e così da garantire alle aziende personale qualificato e preparato sotto l aspetto teorico e pratico che non è spesso reperibile sul mercato. Nel 2012 ha realizzato con la compartecipazione finanziaria della Camera di Commercio di Firenze, un Corso di Logistica a numero chiuso, dedicato a 26 partecipanti e affidato a docenti dell Università di Pisa e Genova. Per maggiori informazioni visitare il sito internet MASTER / Collaborazione tra l Ente Nazionale per il Microcredito e l Univ. di Bologna Microcredito e Social Business La crisi si supera anche sviluppando capabilities ad hoc UNIVERSITÀ DI CAMERINO / Parte la seconda edizione del master Cosmetica e dermatologia senza segreti Formulazione, produzione ma anche vendita e controllo qualità Microcredito e imprenditoria sociale. Due tematiche quanto mai attuali che possono offrire un significativo contributo al superamento della crisi economica in atto quali espressione di una forma di capitalismo centrato sullo sviluppo delle risorse umane. È in questo contesto che nasce, presso l Università di Bologna, il master di I livello in Microcredito e Imprenditoria Sociale, promosso dall Università congiuntamente all Ente Nazionale per il Microcredito. Un master che si costruisce sull idea che sia necessaria una formazione professionale specifica per essere operatore di microcredito commenta il direttore Luisa Brunori. È neces- sario che gli operatori del settore abbiano una competenza professionale che non si esaurisca nella conoscenza delle tecnicalità bancarie, ma che sia in grado di attivare lo sviluppo delle capabilities di persone, i poveri, che tali sono anche per la mancanza di sviluppo delle loro potenzialità. L identità del microcredito comprende infatti elementi tangibili e intangibili che devono essere collocati in una relazione virtuosa dove ciascuno attiva l altro e viceversa. L approccio didattico si fonda su una analisi critica dei diversi modelli di microcredito esistenti a partire dal modello Grameen, sviluppato dal prof. Muhammad Yunus, premio Nobel per la Pace 2006, che è Luisa Brunori (al centro) e a sin. il prof. Muhammad Yunus finali, consentendo di evitare il rischio di fenomeni tossici ed allergici dovuti ad un uso non appropriato di principi e prodotti di scarsa qualità e sicurezza. Il master affronta infatti tutte le problematiche legate alla formulazione e produzione dei preparati cosmetici e dermatologici, attraverso il coinvolgimento teorico-pratico degli studenti. Il contatto con il mondo professionale è favorito sia durante i corsi teorico-pratici sia, in particolare, durante il tirocinio in azienda. La maggior parte dei corsi - sottolinea Di Martino - sono tenuti da professionisti del settore, provenienti dagli ambiti della produzione, del marquello che meglio coniuga le valenze tangibili e intangibilirelazionali e che in America ha già portato risultati notevoli in un breve volgere di tempo (dal 2007, beneficiari, 100% tasso di restituzione). Materia del master è anche il Social Business, un altro concetto sviluppato da Yunus che si basa su una prospettiva di business il cui scopo principale è la soluzione dei problemi sociali. Non si tratta di imprese filantropiche ma di imprese la cui idea economica è legata a sostenibilità e reinvestimento del profitto proprio per dare vigore all esigenza di generare lavoro. Lavoriamo a stretto contatto con la famiglia Grameen (presso cui è possibile fare degli stages), ovvero con la Grameen Italia Foundation, di cui io sono vice presidente, costituita da un accordo tra Grameen Trust, Università di Bologna e Unicredit Foundation attraverso un piano di ricerca e di seminari e conferenze che si svolgeranno nei prossimi mesi in concomitanza con il master stesso dove abbiamo invitato come testimonial autorevoli personalità che portano avanti questa linea di pensiero conclude Luisa Brunori. Sull onda crescente del mercato cosmetico italiano, aumenta anche la domanda di professionisti del settore. L Università di Camerino, visti gli ottimi risultati del master in Scienza dei prodotti cosmetici e dermatologici inaugurato lo scorso anno accademico, lancia la seconda edizione, offrendo questa promettente possibilità di specializzazione ai laureati in Farmacia, Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, Biotecnologia e Biologia, Chimica, Medicina e Chirurgia (o titolo equiparato). Il mercato dei cosmetici - spiega Piera Di Martino, direttrice del corso - rappresenta uno dei pochi settori economici in continua evoluzione, registrando negli ultimi anni una crescita continua media di circa l 1% (dati Unipro). Notevoli possibilità occupazionali si aprono dunque per professionisti competenti che, a diversi livelli, sappiano guidare la popolazione verso una scelta consapevole ed adeguata del prodotto cosmetico e dermatologico da impiegare; sappiano formulare e produrre correttamente un preparato cosmetico e dermatologico, nonché controllare la qualità di materie prime e prodotti Un laboratorio dell Università di Camerino, tra le sedi del master di II livello in Scienza dei prodotti cosmetici e dermatologici keting e della sicurezza. Un plusvalore che rende il nostro corso competitivo sul piano dell inserimento nel mondo del lavoro. Formiamo infatti una figura professionale poliedrica, che possa operare come farmacista esperto nella preparazione e nella vendita, come esperto nella formulazione, nella produzione industriale, nel controllo della qualità, nonché nella valutazione della sicurezza ed efficacia. È previsto inoltre un modulo dedicato alla formazione di una figura imprenditoriale, capace di sviluppare la propria idea cosmetica e di gestirla dalla fase di ideazione (business plan), fino alla progettazione, produzione e controllo.

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE -

MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - UNIVERSITÀ TELEMATICA LEONARDO DA VINCI A.A 2012/2013 MASTER DI II LIVELLO IN DIREZIONE E MANAGEMENT DELLE AZIENDE SANITARIE (DIMAS) - II EDIZIONE - Direttore Prof. Massimo Sargiacomo Università G. d Annunzio

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA DIREZIONE STUDENTI - AREA POST-LAUREAM MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE SEDE DI TRENTO A.A. 2012/13 Livello I Durata Annuale CFU 60 (1 anno) ANAGRAFICA DEL CORSO - A Lingua Italiano

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche

Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) Le informazioni relative agli elementi asteriscati non sono pubbliche I.a. Presentazione del Corso di Studio Denominazione del Corso di Studio Denominazione

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI

SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI SUA CDL - CORSI GIA ATTIVI La Scheda Unica Annuale (SUA) è lo strumento di programmazione dei Corsi di Laurea e attraverso il quale l ANVUR farà le proprie valutazioni sull accreditamento (iniziale e periodico)

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo

Guida all accesso ai Corsi di Laurea Magistrale (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo 1 2 Guida all accesso ai Corsi di Laurea (ordinamento D.M. 270/04) attivati nell A.A. 2014/2015 dall Ateneo di Palermo Anno Accademico 2014/2015 3 4 Concept and graphic design: Marketing e Fundraising

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15

Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Presidio di Qualità Note di compilazione della Scheda SUA 2014-15 Introduzione Al fine di uniformare e facilitare la compilazione delle schede SUA-CdS, il Presidio ha ritenuto utile pubblicare queste note

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04

REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 REGOLAMENTO DIDATTICO DI ATENEO AI SENSI DEL D.M. 270/04 1 Indice Art. 1 - Definizioni...4 Art. 2 - Autonomia Didattica... 5 Art. 3 - Titoli, Corsi di studio e Corsi di Alta Formazione.... 5 Art. 4 - Rilascio

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA

RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA RELAZIONE FINALE PROGETTO IDA VENUTI UN FORMATORE AID NELLA TUA SCUOLA A CURA DELLA DOTT.SSA MARIANGELA BRUNO (LOGOPEDISTA E FORMATRICE AID) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 1 INDICE 1. ARTICOLAZIONE DEL PROGETTO...

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Possono iscriversi.. tutti i lavoratori stabilmente o temporaneamente occupati, coloro che sono in attesa di lavoro, i disoccupati, le casalinghe.

Possono iscriversi.. tutti i lavoratori stabilmente o temporaneamente occupati, coloro che sono in attesa di lavoro, i disoccupati, le casalinghe. Che cos'è il Progetto SIRIO? Il PROGETTO SIRIO (IGEA) è un corso serale per il conseguimento del Diploma di Ragioniere che riteniamo di particolare interesse per quanti non abbiano conseguito un diploma

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

Il Progetto Orient@mente

Il Progetto Orient@mente Il Progetto Orient@mente Presentazione, 25 marzo 2015 Marina Marchisio Dipartimento di Matematica G. Peano Orient@mente Progetto di UNITO che ha come scopo la realizzazione di un orientamento in ingresso

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA

ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA Bando di concorso per l ammissione al Master universitario di I livello in International Management - MIEX Sede di Bologna codice: 8367 Anno Accademico 2014-2015 Scadenza bando: 14 luglio 2014 ore 13,00

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli