LA C.A.A NEGLI INTERVENTI IN ETÀ EVOLUTIVA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA C.A.A NEGLI INTERVENTI IN ETÀ EVOLUTIVA"

Transcript

1 PROGRAMMA DIDATTICO SABATO 01OTTOBRE ,15-08,30 Registrazione dei partecipanti 08,30-09,00 Introduzione alla CAA: cenni storici e prospettive di sviluppo 09,00-10,00 Tipologie di pazienti che possono beneficiare di interventi di CAA 10,00-10,15 Pausa 10,15-11,15 Le barriere della comunicazione 11,15-12,15 Le strategie non assistite di CAA: sguardo, postura, gesti,linguaggio e mimica 12,15-13,15 I partner comunicativi e i contesti della comunicazione:allargare il cerchio della comunicazione 13,15-14,30 Pausa Pranzo 14,30-15,30 La valutazione nella CAA 15,30-15,45 Pausa 15,45-16,45 CAA: come iniziare 16,45-17,45 Presentazione di casi portati dal docente 17,45-18,45 Monitorare e valutare l'intervento riabilitativo della comunicazione 18,45-19,15 Riferimenti istituzionali e centri specializzati DOMENICA 02 OTTOBRE ,30-09,00 Tipologie di ausili: ausili informatici e tecnologici 09,00-10,00 Tipologie di ausili: ausili poveri Etran e tabelle per la comunicazione 10,00-10,15 Pausa 10,15-11,15 I sistemi grafico-simbolici perla comunicazione 11,15-12,15 Programmi di Editor per la costruzione di tabelle per la comunicazione 12,15-13,15 I vocas: comunicatori mono messaggio,comunicatori alfabetici e comunicatori simbolici 13,15-14,30 Pausa Pranzo 14,30-15,30 I comunicatori dinamici 15,30-15,45 Pausa 15,45-16,15 Utilizzo del computer come ausilio per la comunicazione 16,15-16,45 Valutare l accessibilità del computer:periferiche alternative e periferiche standard 16,45-17,45 Sistemi a scansione 17,45-18,45 Software per la comunicazione 18,45-19,15 Gli ausili per la comunicazione nel nomenclatore tariffario del Servizio Sanitario Nazionale SABATO 29OTTOBRE ,15-10,15 Osservare e valutare il rispetto dell alternanza dei turni, la gestualità, l uso del sì e del no, la comprensione dei nessi di causa ed effetto 10,15-10,30 Pausa 10,30-11,30 Lavorare sulla motivazione e l intenzionalità comunicativa 11,30-12,30 Favorire le abilità comunicative emergenti 12,30-13,30 Il gioco nella valutazione e nell intervento di CAA 13,30-14,45 Pausa Pranzo 14,45-15,45 Il caso delle paralisi cerebrali infantili:studio della postura per le attività di tipo ludico, il posizionamento del giocattolo ed altri adattamenti per l accessibilità dell ambiente di gioco 15,45-16,00 Pausa 16,00-17,00 Adattamenti e modifiche di giocattoli di uso comune per utilizzatori CAA 17,00-18,00 Altre attività occupazionali nella CAA 18,00-19,00 Allargare il cerchio della comunicazione: alcune buone prassi

2 DOMENICA 30 OTTOBRE ,30-10,00 Linguaggio e comunicazione nei casi di paralisi cerebrale infantile 10,00-11,30 Tipologie di paralisi cerebrale infantile e problematiche specifiche nell area del linguaggio e della comunicazione 11,30-11,45 Pausa 11,45-13,15 Linguaggio e comunicazione in presenza di altre patologie neuromotorie, congenite o acquisite e nei casi di ritardo dello sviluppo psicomotorio 13,15-14,30 Pausa Pranzo 14,30-16,00 Favorire una postura corretta negli interventi di CAA rivolti a bambini con paralisi cerebrale infantile: valutazione e studio posturale 16,00-16,15 Pausa 16,15-17,15 Posture per la comunicazione, nei casi di P.C.I.: la postura seduta, il piano di lavoro, i sistemi di fissazione 17,15-18,15 La valutazione iniziale nei casi di P.C.I. 18,15-19,15 L intervento nei casi di P.C.I SABATO 26NOVEMBRE ,30-10,00 Linguaggio e comunicazione nei casi di disturbi generalizzati dello sviluppo 10,00-11,30 Tipologie di disturbi generalizzati dello sviluppo e problematiche specifiche nell area del linguaggio e della comunicazione 11,30-11,45 Pausa 11,45-13,15 Autismo e apprendimento visivo: uso di simboli e figure 13,15-14,30 Pausa Pranzo 14,30-16,00 CAA e interazione sociale nell autismo 16,00-16,15 Pausa 16,15-17,15 Riduzione dei problemi comportamentali connessi all autismo per mezzo di strategie di CAA 17,15-18,15 La valutazione iniziale nei casi di autismo 18,15-19,15 L intervento nei casi di autismo DOMENICA 27NOVEMBRE ,15-09,15 Costruzione e aggiornamento delle tabelle di comunicazione 09,15-10,15 Scegliere e ampliare il vocabolario 10,15-10,30 Pausa 10,30-11,30 Ampliare il cerchio della comunicazione 11,30-13,30 CAA e famiglia 13,30-14,45 Pausa Pranzo 14,45-16,45 La CAA nella scuola 16,45-17,00 Pausa 17,00-18,00 Verso l acquisizione della letto scrittura 18,00-19,00 La riuscita di un intervento in un ottica ecologica 19,00-20,00 Somministrazione Test ECM

3 Razionale scientifico PREMESSA Negli ultimi venti anni la clinica ha messo a punto percorsi terapeutici in grado di sostituire e rinforzare modalità comunicative diverse dal linguaggio orale, qualora non sussistano realistiche possibilità di acquisizione di un linguaggio funzionale, a causa di deficit permanenti o temporanei. La lingua parlata non è infatti che una delle molteplici possibilità comunicative umane, pur rappresentando il codice privilegiato. Il linguaggio dei segni, la mimica, l indicare oggetti, figure, simboli, lettere o parole sono tutte forme alternative di linguaggio che possono rivelarsi altrettanto funzionali e gratificanti. Questo approccio multimodale, noto come Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA) è un settore della pratica clinica che si pone come obiettivo la compensazione di una disabilità (temporanea o permanente) del linguaggio espressivo e il superamento degli ostacoli sociali e relazionali dovuti al deficit del linguaggio; vengono infatti create le condizioni affinché il disabile abbia l opportunità di comunicare in modo efficace, ovvero di tradurre il proprio pensiero in una serie di segni intelligibili per l interlocutore. Lo sviluppo delle nuove tecnologie informatiche, in particolare, offre una grande varietà di soluzioni a servizio di chi non può parlare; pensiamo ad esempio ai comunicatori portatili con uscita in voce (Vocas), alle sintesi vocali e a tutti quei dispositivi che permettono l accesso alla videoscrittura anche a persone con limitazioni gravissime del movimento.

4 A questi ausili tecnologici si aggiungono e si integrano strumenti più poveri e di facile costruzione come le tabelle cartacee, etran, i quaderni dei resti etc. L obiettivo è quello di colmare l evidente discrepanza tra linguaggio espressivo (parola) e capacità ricettive (pensiero). Il progressivo diffondersi delle pratiche di Comunicazione Aumentativa e Alternativa ha aperto la strada dell intervento anche ad altre patologie: ritardo mentale, disprassia, disfasia, alcune forme di autismo, traumi cranici, malattie neurologiche evolutive, sindromi genetiche come la sindrome di Angelman e quella di Rett. OBIETTIVI L'obiettivo principale del corso proposto è quello di informare e formare i vari professionisti interessati all argomento dando loro gli strumenti di base. L intervento formativo si articolerà in sei giornate intensive e sarà accompagnato da momenti di confronto con un esperto su casi clinici. In particolare le figure coinvolte avranno modo di: Conoscere l'approccio alla C.A.A. nelle sue generalità Apprendere alcune tecniche di facilitazione delle interazioni comunicative Confrontare e valutare le esperienze cliniche di pazienti con disturbi severi di linguaggio

5 C U R R I C U L U M V I T A E Francesca Caprino Via Augusto Riboty Roma Nata a Roma il 27 giugno 1971 ESPERIENZE PRINCIPALI Da Giugno 2010 ad Agosto 2010 è vincitrice di borsa di studio presso l Università della Valle D Aosta per collaborazione ad attività di ricerca sull argomento Giochi Robotici per Tutti presso la facoltà di scienze della formazione cattedra di Pedagogia Speciale. Luglio Ottobre 2009 È ricercatrice presso l Università della Valle D Aosta sull argomento Metodologie di indagine, tecniche e strumenti di valutazione delle abilità di gioco del bambino con disabilità grave, con specifico riguardo all uso delle tecnologie, delle tecnologie assistive e della robotica nell ambito del progetto europeo IROMEC ( VI programma quadro) presso la facoltà di scienze della formazione cattedra di Pedagogia Speciale Da novembre 2006 a Luglio 2007 attività di ricerca svolta per conto dell Università La Sapienza di Roma e del CIRPS (centro interuniversitario per lo sviluppo sostenibile) nell ambito del progetto europeo EU4ALL (European Unified Approach for Accessibile Life Long Learning) nell analisi dei fabbisogni di studenti universitari disabili finalizzata alla messa a punto di standard di accessibilità e di buone pratiche per l erogazione di corsi in ambienti di apprendimento a distanza. Dal 2006 ad oggi, libera professionista in interventi riabilitativi a favore di bambini con disturbi specifici dell apprendimento. Dal 2002 ad oggi, per la società Leonardo di Reggio Emilia, attività di progettazione e consulenza sulle tecnologie assistive; docenza in corsi di formazione su tematiche riabilitative rivolti a professionisti dei servizi socio sanitari e personale docente; consulenze nella scelta di ausili per l integrazione scolastica, l inserimento lavorativo il diritto allo studio e l autonomia di disabili, bambini e adulti.

6 Dal 2005 al 2006, presso l agenzia Irecoop Toscana di Firenze, attività di docenza, selezione, orientamento, coordinamento didattico e progettazione all interno di progetti finanziati dal Fondo Sociale Europeo. Dal 1998 al 2000 attività di riabilitazione in età evolutiva per l Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici (A.N.G.S.A. Onlus) e per la Cooperativa Didasco di Roma. Dal 1992 al 1996 assistente domiciliare a disabili gravi a per conto della Cooperativa Agorà di Roma. ALTRE COLLABORAZIONI Nel 2008 incarico di collaborazione con L Università della Valle d Aosta avente come oggetto Indagine comparativa dei servizi di accoglienza e supporto nelle Università italiane rivolte a studenti con disabilità al fine di avviare un servizio nell università della Valle D Aosta Dal 2001 al 2003, per conto della cooperativa Il Cammino, operatrice in progetti dell Agenzia comunale per le tossicodipendenze di Roma (prevenzione, consulenza) rivolti ad adolescenti. Negli anni conduttrice di gruppi-classe di scuole medie ed elementari in un progetto biennale di educazione socioaffettiva per Gea - progetto salute Onlus. Nel 2000 Partecipazione al progetto di prevenzione della dispersione scolastica Orientarsi per non disperdersi presso varie scuole del Comune di Roma nel corso del tirocinio formativo post laurea, in collaborazione con l Università la Sapienza di Roma FORMAZIONE 2009 Fondazione Don Carlo Gnocchi onlus, Milano Corso Metodologia della ricerca Biomedica: come valutare ed eseguire progetti scientifici secondi i principi di medicina dell evidenza (Evidence Based Medicine) 2009 Università della Valle d Aosta Corso di specializzazione di 60 ore su Comunità di formazione on line 2007 CEERNT (Centre Europeen D Etude), Bruxelles Corso di aggiornamento su progettazione nell ambito del VII programma dell Unione Europea quadro rivolto a ricercatori e professionisti operanti nelle università statali Studio T.I.V.A., Roma

7 Master post universitario biennale Formazione formatori di 330 ore condotto dal prof. Francesco Avallone 2001 Scuola Medica Ospedaliera, Roma Corso di specializzazione in Counseling familiare ed approccio gruppo analitico nella situazione di disagio adolescenziale e di sviluppo dei disturbi di personalità I.S.P. (Istituto per lo Studio delle Psicoterapie), Roma, tirocinio formativo nelle aree della psicologia generale e sociale 2000 Università degli Studi La Sapienza, Roma Facoltà di Psicologia Laurea in psicologia Clinica e di comunità, Votazione 110 con lode 1998 Centro Studi sulla Comunicazione Facilitata Corso di specializzazione in Comunicazione Facilitata 1992 Corso di formazione di 600 ore riconosciuto dalla Regione Lazio rilasciante la qualifica di assistente domiciliare 1990 Liceo Classico Statale Dante Alighieri Roma Diploma di maturità classica, votazione 60/60 LINGUE Inglese - Eccellente capacità di lettura - Buona capacità di scrittura - Buona capacità di espressione orale Francese - Buona capacità di lettura - Discreta capacità di scrittura - Discreta capacità di espressione orale CONOSCENZE INFORMATICHE - Ottime conoscenze dei principali pacchetti Office del sistema operativo Windows - Buone conoscenze di alcuni applicativi del sistema operativo Linux

8 - Ottime conoscenze degli ausili informatici hardware e software e dei software per la didattica INCARICHI DI DOCENZA PRESSO UNIVERSITA A.A , Università La Sapienza, Roma, facoltà di Psicologia 1 Docente all interno del Master inter universitario in Tecnologie Assistive per la disabilità presso la facoltà di Psicologia 1 dell Università la Sapienza di Roma A.A , Università di Tor Vergata, facoltà di Lettere e Filosofia (Roma) Docenza (3 ore)su tecniche dell intervista nel Master comunicazione e tecnologie per lo sviluppo del turismo e dei Beni Culturali A.A , Università degli Studi di Firenze Docenza (6 ore) su Metodologia della ricerca in scienze della formazione presso la Scuola di dottorato della Facoltà di scienze della formazione A.A , Università della Valle D Aosta Université de la Vallée d Aoste Tutor on line nell ambito dell insegnamento Scienze psicologiche dell educazione e dell integrazione (30 ore) presso il corso di Laurea in Scienze e Tecniche psicologiche A.A , Università della Valle D Aosta Université de la Vallée d Aoste Incarico di insegnamento in laboratorio dal titolo: La sfida educativa delle famiglie e degli operatori nel lavoro con il disabile adulto grave (15 ore) presso la facoltà di Scienze della Formazione. ATTIVITA DI DOCENZA E DI PROGETTAZIONE FORMATIVA Attività di docenza e progettazione formativa su tematiche didattico - riabilitative Giugno 2002, Cooperativa arl Didasco (Roma) La riabilitazione cognitiva del disabile Docenza (50 ore) in corso di formazione rivolto a operatori psicologi ed educatori della cooperativa. Febbraio 2003, 177 Circolo Didattico, Scuola elementare Gianni Rodari (Roma) Nuove tecnologie per l integrazione scolastica Docenza in seminario (4 ore) ore rivolto a insegnanti di sostegno e curricolari. Marzo - Luglio 2003, Cooperativa Metamorfosi (Roma) Handicap e computer, quali ausili? Docenza (60 ore) in corso di specializzazione per psicologi. Aprile 2003 Abramotel srl, (Catanzaro) Software didattici nel contesto scolastico Docenza (16 ore) in corso di formazione rivolto ad insegnanti delle scuole primarie e medie del distretto di Soveria Mannelli (CZ) all interno del progetto finanziato dal Fondo Sociale Europeo Soveria.it.

9 Ottobre 2003 Sistema Bibliotecario della Valle del Sacco (Frosinone) Disabilità sensoriali e problemi di lettura : come accedere al testo scritto Relatrice in seminario rivolto a operatori e responsabili di biblioteche pubbliche. Novembre 2003 Febbraio 2004, Enaip Toscana I disturbi specifici dell apprendimento nel contesto scolastico Docenza (30 ore) in corso rivolto a insegnati di scuole primarie e medie del distretto di Manciano (Grosseto). Febbraio 2004, Cooperativa Noi Insieme (Roma) Handicap e computer, quali ausili Docenza (4 ore) in seminario rivolto ad insegnanti e operatori socio-sanitari. Settembre Novembre 2004, Leonardo srl (Reggio Emilia) Relatrice in ciclo di incontri dal titolo Ausili informatici e per la comunicazione loro prescrivibilità, della durata di 4 ore ciascuno, rivolti a psicologi, neuropsichiatri infantili, fisioterapisti e logopedisti presso i seguenti centri di riabilitazione pubblici della regione Lazio: - NPI Anagni (FR) - ASL Frosinone presidio Ceccano Borgo Santa Lucia (FR) - ASL Formia (LT) - ASL Latina, Distretto Cisterna Aprilia, TSRMEE Aprilia - ASL Sora - Atina (LT) - TSRMEE ASL Roma C Via Monza - Servizio materno infantile ASL Roma G Palestrina - ASL RM H Pomezia - Servizio materno - infantile ASL Roma A Via Dina Galli Settembre 2004, ASL 12 di Perugia L assistive Technology nel contesto riabilitativo Docenza (3 ore) in corso di aggiornamento per operatori dei servizi riabilitativi. Ottobre 2004, Cooperativa Agorà scarl Senigallia (Ancona) Corso per operatori dei servizi sociali Docenza (12 ore) su tematiche relative a tecnologie assistive per la riabilitazione, l autonomia e l integrazione scolastica di minori disabili all interno di corso di formazione finanziato dal Fondo Sociale Europeo Ottobre 2004, Associazione Onlus Anni Verdi (Roma) Comunicare senza parlare Docenza (8 ore) in corso di formazione rivolto a medici, psicologi, logopedisti, fisioterapisti, terapisti della neuropsicomotricità sul tema degli ausili per la comunicazione e delle strategie di Comunicazione Aumentativa e Alternativa rivolte a minori con deficit severi del linguaggio.

10 Novembre 2004, ASL Frosinone Unità Territoriale di Riabilitazione di Sora (Frosinone) L assistive Technology nel contesto riabilitativo Docenza (20 ore) in corso di formazione rivolto agli operatori dell UTR (psicologi, fisioterapisti, terapisti della neuropsicomotricità, logopedisti. Novembre 2004, XI Circolo didattico di Taranto (Taranto) I disturbi specifici dell apprendimento Docenza (20 ore) in corso di formazione per insegnati curricolari e di sostegno delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Taranto Dicembre 2004, 1 circolo didattico (Cosenza) Nuove tecnologie per l integrazione scolastica Docenza (4 ore) in corso di formazione per insegnati curricolari e di sostegno della scuola primaria. Aprile 2005, Associazione Anni Verdi Onlus (Roma) L Assistive Technology nel contesto riabilitativo Docenza in corso di formazione per psicologi, logopedisti, terapisti della neuropsicomotricità e fisioterapisti operanti nel settore della riabilitazione pediatrica. Aprile 2005, Cooperativa ALSS, Sant Arcangelo di Mugnano (Perugia) L Assistive Technology nel contesto riabilitativo Docenza (20 ore) in corso di formazione per operatori di centro diurno per disabili adulti (terapisti occupazionali, educatori professionali, psicologi). Novembre 2005, ASL 2 di Grosseto (Grosseto) L assistive Technology nel contesto riabilitativo Docenza (4 ore) in corso di aggiornamento per educatori del servizio di riabilitazione. Novembre 2005, Cooperativa Didasco arl di (Roma) L utilizzo delle nuove tecnologie nei disturbi specifici dell apprendimento Docenza (13 ore) in corso accreditato dal Ministero della salute (ECM) rivolto a psicologi, logopedisti e terapisti della neuropsicomotricità. Gennaio 2006, Cooperativa Didasco arl (Roma) L utilizzo delle nuove tecnologie nei disturbi specifici dell apprendimento, (seconda edizione) Docenza (13 ore) in corso accreditato dal Ministero della Salute (ECM) rivolto a logopedisti e terapisti della neuro psicomotricità. Febbraio 2006, Cooperativa Agorà scarl Senigallia (Ancona)

11 Incarico di docenza (8 ore) nel corso Intraprendere nel sociale: Handicap e tecnologie Bando multimisura Ob.3 misura D3 F.S.E. 2005, rivolto a studenti del 4 e 5 anno del liceo psicopedagogico, studenti universitari (scienze della formazione - educatori professionali). Ottobre 2006, Cooperativa Didasco arl (Roma) Attività ludiche in condizione di handicap Docenza (6 ore) in corso di formazione accreditato dal ministero della Salute (ECM), rivolto a logopedisti, psicologi e terapisti della neuropsicomotricità. Novembre 2006, S. I. Fo. P. - Centro di riabilitazione R.S.A. San Vincenzo Onlus (Napoli) Ausili e programmi nei disturbi neuropsicologici in età evolutiva Docenza (10 ore) in corso di formazione accreditato dal Ministero della Salute (ECM) rivolto a neuropsichiatri infantili, psicologi, logopedisti. Novembre 2006, Cooperativa Didasco arl (Roma) Comunicazione aumentativa e alternativa e ausili informatici Docenza (6 ore) in corso di formazione accreditato dal ministero della salute (ECM), rivolto a logopedisti, fisioterapisti e terapisti della neuropsicomotricità. Marzo 2007, Leonardo srl (Reggio Emilia) Nuove tecnologie per la didattica interattività e multimedialità come risorse didattiche per l integrazione scolastica degli allievi disabili- Docenza (4 ore) in corso di aggiornamento professionale per autorizzato dall Ufficio Scolastico Provinciale di Reggio Emilia. Marzo 2007, Leonardo srl (Reggio Emilia) L utilizzo delle nuove tecnologie nei disturbi specifici dell apprendimento Strategie compensative e strumenti didattici per l acquisizione delle abilità di lettura, di scrittura e di calcolo- Docenza (8 ore) in corso di aggiornamento professionale per a docenti di tutti gli ordini scolastici autorizzato dall Ufficio Scolastico Provinciale di Reggio Emilia Marzo 2007, Leonardo srl (Reggio Emilia) Giochi adatti e giochi adattati attività ludiche rivolte a bambini in situazione di handicap grave- Docenza (4 ore) in corso di per insegnanti della scuola dell infanzia autorizzato dall Ufficio Scolastico provinciale di Reggio Emilia. Aprile 2007, I.R.FOR. (Foggia) Strategie di intervento con soggetti in situazione di pluri - handicap:

12 ruolo degli ausili e delle nuove tecnologie. Docenza (10 ore) in corso di formazione rivolto a operatori sociosanitari. Aprile 2007, XI Circolo didattico (Taranto) Nuove tecnologie per la didattica rivolta ad alunni in situazione di handicap. Docenza (20 ore) in corso di formazione rivolto a personale docente delle scuole elementari e medie. Maggio 2007, Cooperativa Didasco (Roma) Attività ludiche in condizioni di handicap. Il gioco in riabilitazione.docenza (16 ore) in corso di formazione accreditato dal Ministero della Salute (ECM) rivolto a terapisti della riabilitazione. Giugno 2007, Leonardo srl (Reggio Emilia) Macchine per imparare: tecnologie per le attività di recupero degli apprendimenti scolastici di base. Docenza (8 ore) in corso di formazione accreditato dal Ministero della Salute (ECM) rivolto a logopedisti ed educatori professionali. Settembre 2007 Circolo didattico Umberto I, (Roma) Intervento su Disturbi neuropsicologici in età evolutiva all interno di seminario rivolto a insegnanti e genitori della scuola primaria e secondaria di primo grado. Ottobre 2007 Cooperativa Didasco (Roma) Ausili informatici nei percorsi riabilitativi. Docenza (13 ore) in corso di formazione accreditato dal Ministero della Salute (ECM) rivolto a logopedisti, terapisti della neuro e psicomotricità in età evolutiva ed educatori professionali. Ottobre 2007 Cooperativa Didasco (Roma) Comunicare senza parlare. Docenza (6 ore) in corso di formazione accreditato dal Ministero della Salute (ECM) rivolto a psicologi, logopedisti e terapisti della neuro e psicomotricità in età evolutiva. Dicembre 2007 Leonardo srl (Reggio Emilia) Il gioco nella riabilitazione del bambino con handicap grave: costruire opportunità per mezzo di strategie e adattamenti dei giocattoli e delle attività di gioco. Docenza (6 ore) in corso di formazione accreditato dal Ministero della Salute (ECM) rivolto a terapisti della neuro psicomotricità in età evolutiva. Marzo 2008 Centro Polivalente Le Rondini Alatri (Fr) Comunicazione Aumentativa e alternativa e ausili. Docenza (6 ore) in corso di formazione rivolto a professionisti della riabilitazione in età evolutiva. Aprile 2008 Leonardo srl (Reggio Emilia) Progettare l integrazione: Ausili e Tecnologie nel Piano Educativo individualizzato. Docenza (4 ore) in corso di per insegnanti autorizzato dall Ufficio Scolastico provinciale di Reggio Emilia. Aprile 2008 Leonardo srl (Reggio Emilia)

13 Prevenzione e screening dei disturbi dell apprendimento nelle scuole elementari e dell infanzia. Docenza (4 ore) in corso di per insegnanti della scuola dell infanzia e della scuola primaria autorizzato dall Ufficio Scolastico provinciale di Reggio Emilia. Ottobre 2008 ASL Roma G (Roma) Comunicazione Aumentativa e Alternativa Docenza (6 ore) in corso per neuro-psichiatri infantili, medici legali e pediatri accreditato dal Ministero della Salute (ECM). Ottobre 2008 Cooperativa Didasco (Roma) Utilizzo di software didattici e strumenti multimediali per il recupero nelle aree della letto scrittura e della matematica. Docenza (14 ore) in corso di formazione accreditato dal Ministero della Salute (ECM) rivolto a logopedisti ed educatori professionali. Dicembre 2008 Cooperativa Didasco (Roma) Mappe concettuali e didattica metacognitiva.docenza (13 ore) in corso di formazione accreditato dal Ministero della Salute (ECM) rivolto a logopedisti ed educatori professionali. Dicembre 2008 Leonardo srl (Reggio Emilia) Il gioco nell'intervento con bambini con Paralisi Cerebrale Infantile. Docenza (6 ore) in corso di formazione accreditato dal Ministero della Salute (ECM) rivolto a logopedisti e psicologi. Gennaio 2009 ASL Roma G (Roma) Comunicazione Aumentativa e Alternativa Docenza (6 ore) in corso per logopedisti, psicologi, terapisti della neuro-psicomotricità accreditato dal Ministero della Salute (ECM). Febbraio 2009 Centro Territoriale per il Supporto all Handicap della provincia di Cosenza (Rende, Cosenza) Il software autore Clicker 5 nella didattica curricolare e per alunni con disabilità. Docenza (13 ore) in corso di formazione su software didattico rivolto ad insegnanti. Marzo 2009 Centro Territoriale per l Integrazione Scolastica (Ascoli Piceno) Strategie di integrazione per alunni con disabilità grave. Docenza (7 ore) in corso di formazione rivolto ad insegnanti. Giugno 2009 Febbraio 2010 Centro S. Maria al Castello, Scuola Speciale Fondazione Don Carlo Gnocchi (Pessano con Bornago, Milano) Il gioco nella disabilità marcata. Docenza (8 ore) in corso di aggiornamento rivolto ad insegnanti. Marzo 2010 Leonardo srl (Reggio Emilia) Adattare e semplificare i materiali didattici Docenza (4 ore) in corso di per insegnanti autorizzato dall Ufficio Scolastico provinciale di Reggio Emilia.

14 Marzo 2010 Leonardo srl (Reggio Emilia) Risorse informatiche per la didattica dell italiano come L2 Docenza (4 ore) in corso di per insegnanti autorizzato dall Ufficio Scolastico provinciale di Reggio Emilia. Altre Attività di docenza e progettazione formativa Ottobre 2003, Lega delle cooperative del Lazio (Roma) Corso di formazione per volontari del servizio civile. Docenza (12 ore) in corso di formazione rivolto a volontari del servizio civile impegnati in cooperative sociali sulle seguenti tematiche: il lavoro di gruppo, la relazione di aiuto, la motivazione dei volontari 2004 Febbraio Marzo 2004 Agenzia formativa Service Lazio (Roma) / I.O.M. International Organization for Migration. Orientamento di base degli immigrati in Italia. Docenza (40 ore) in corso di formazione per immigrati, moduli di: orientamento alla società e alla cultura italiana, orientamento psico sociale Febbraio-Marzo Leader Formazione, Milano Docenza (20 ore) in corso di formazione rivolto a giovani in cerca di occupazione su: comunicazione efficace, time management, sicurezza sul lavoro. Giugno Ottobre 2005 Irecoop Toscana (Firenze) Diverso: Donne immigrate verso un identità professionale. Docenza (40 ore) in corso di formazione finanziato dal Fondo Sociale Europeo per assistenti di base rivolto a donne extracomunitarie (moduli di psicologia e sociologia generale). Giugno Gennaio 2006, Irecoop Toscana (Firenze) Corso per addetti alla sorveglianza e alla sicurezza.docenza (20 ore) in corso di formazione finanziato dal Fondo sociale Europeo (moduli di psicologia generale e sociologia generale). Giugno 2005 Settembre 2005, Irecoop Toscana (Firenze) O.P.M.S. Operatore Marginalità social. Coordinamento didattico in corso finanziato dal Fondo Sociale Europeo. Novembre 2006 Lega delle cooperative del Lazio (Roma) Corso di formazione per volontari del servizio civile. Docenza (12 ore) in corso di formazione rivolto a volontari del servizio civile impegnati in cooperative sociali sulle seguenti tematiche: la risoluzione dei conflitti, il lavoro nel sociale

15 Pubblicazioni a carattere scientifico 1. Ben Robins, Ester Ferrari, Kerstin Dautenhahn, Gernot Kronreif, Barbara Prazak-Aram, Gert-jan Gelderblom, Bernd Tanja, Francesca Caprino, Elena Laudanna and Patrizia Marti (2010) Human-centred design methods: Developing scenarios for robot assisted play informed by user panels and field trials. International Journal of Human-Computer Studies 68 (12) pp Ben Robins, Ester Ferrari, Kerstin Dautenhahn, Gernot Kronrief, Barbara Prazak, Gert-Jan Gerderblom, Francesca Caprino, Elena Laudanna (2010). A Case Study in Human-centred Design Methods: Developing Scenarios for Robot Assisted Play Informed by User Panels and Field Trials. IEEE Transactions on Robotics. 3. Francesca Caprino, Elena Laudanna, (2010) Tecnologie Assistive per le attività ludiche nelle situazioni di disabilità. L integrazione Scolastica e Sociale, 9 (5) Erickson Trento 4. Serenella Besio, Francesca Caprino, Elena Laudanna (2010), Guidelines for using robots in education and play therapy sessions for children with disabilities. In: Miesemberger, K., Klaus, J., Zagler, W., Karshmer, A. (eds) Computers Helping People with Special Needs 12 th International Conference, ICCHP 2010, 12 th International Conference, ICCHP 2010pag Springer Hedielberg/Berlin 5. Elena Laudanna, Maria Bulgberoni, Serenella Besio, Francesca Caprino (2010), Making mainstreaming videogames more accessible: a pilot study applied to Buzz! TM Junior Monster Bluster for Play Station. In: Miesemberger, K., Klaus, J., Zagler, W., Karshmer, A. (eds) Computers Helping People with Special Needs - 12 th International Conference, ICCHP 2010, vol.1, pag Springer Hedielberg/Berlin 6. Francesca Caprino (2010), La valutazione delle capacità di gioco nel bambino con disabilità motoria. In S. Besio (a cura di), Gioco e giocattoli per il bambino con disabilità motoria, Unicopli, Milano, pp Serenella Besio, Francesca Caprino (2010), Le tecnologie robotiche a sostegno del gioco del bambino con disabilità motoria. Riflessioni metodologiche ed esempi. In S. Besio (a cura di), Gioco e giocattoli per il bambino con disabilità motoria, Unicopli, Milano, pp

16 8. Francesca Caprino, Elena Laudanna (2010), Tecnologie Assistive e accessibilità per il gioco: idee e risorse su Internet. In S. Besio (a cura di) Gioco e giocattoli per il bambino con disabilità motoria, Unicopli, Milano, pp Francesca Caprino (2010). Play, disability and robotics. The reason of an encounter. In S. Besio (a cura di): Guidelines for using robots in educational and therapy sessions for children with disabilities, Uniservice, Trento, pp Francesca Caprino (2010). Using robots to promote play in children with disabilities. In S. Besio (a cura di): Guidelines for using robots in educational and therapy sessions for children with disabilities, Uniservice, Trento, pp Francesca Caprino (2009). Literature Analysis on play assessment methodologies. In S. Besio (a cura di): Methodological framework to set up educational and therapy sessions with IROMEC, Uniservice, Trento, pp Francesca Caprino, Elena Laudanna, E. (2009) Methodological framework to set up educational and therapy sessions with robotic technology: the IROMEC proposal. X Conferenza internazionale AAATE, Firenze, 31 Agosto - 2 Settembre. In: Emiliani, P.L., Burzagli, L., Como, A., Gabbanini, F., Salminen, A.L. (Eds) Adaptive Technology from adapted equipement to inclusive environments, Amsterdam, Olanda: IOS Press. 13. Francesca Caprino, Elena Laudanna. Technology meets motor impaired children s play: the state of the art. X Conferenza internazionale AAATE, Firenze, 31 Agosto - 2 Settembre. In: Emiliani, P.L., Burzagli, L., Como, A., Gabbanini, F., Salminen, A.L. (Eds) Adaptive Technology from adapted equipement to inclusive environments, Amsterdam, Olanda: IOS Press. 14. Serenella Besio, Francesca Caprino, Elena Laudanna (2009) Robots helping children with motor impairments to reach their learning potential through play: the IROMEC Project experience. Atti della II Conferenza internazionale Education For All, Varsavia, Polonia, Settembre. 15. Serenella Besio, Francesca Caprino, Elena Laudanna (2009). How to use robots for play in therapy and educational context? The IROMEC methodological proposal. Atti del Convegno Creative Interactive Play, Como, Giugno Francesca Caprino, Elena Laudanna, Maria Francesca Potenza, Andrea Scebba (2009). Making robotic toys accessible for children with motor disability. Atti del Convegno Creative Interactive Play, Como, Giugno Serenella Besio, Francesca Caprino (2009). Il diritto al gioco nei contesti speciali. Scuola Materna, 8(96) La Scuola, Brescia. 18. Serenella Besio, Francesca Caprino, Elena Laudanna (2008) Profiling Robot-Mediated Play for Children with Disabilities through ICF-CY: The Example of the European Project IROMEC. In: Computers Helping People with Special Needs 11 th International Conference, ICCHP 2008 pag Springer Hedielberg/Berlin

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 INFORMAZIONI PERSONALI Nome Papalia Grazia Maria Data di nascita 29/06/1959 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA

Dettagli

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA

IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA UFFICIO FORMAZIONE E ECM IRCCS ASSOCIAZIONE OASI MARIA SS TROINA Mod. -0701-08 a Rev. 02 Del 10/07/2011 LA COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: STRATEGIE E STRUMENTI LOW ED HIGH TECH PER LA COMUNICAZIONE,

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI PREMESSA L integrazione è un processo di conoscenza di sé e dell altro, di collaborazione all interno della classe finalizzato a creare le migliori condizioni

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

Disturbi dell Apprendimento

Disturbi dell Apprendimento Master in Disturbi dell Apprendimento in collaborazione con IPS nelle sedi di MILANO ROMA PADOVA BARI CAGLIARI CATANIA RAGUSA Questo modulo d iscrizione, unitamente alla fotocopia della ricevuta del versamento

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di

Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Programma di CORSO. Con il patrocinio di Mod. S4 Rev. 3 del 19/02/2013, Pagina 1 di 7 Con il patrocinio di Corso di formazione ECM con metodo Problem Based Learning LE MALFORMAZIONI VASCOLARI CONGENITE: IL SOSPETTO DIAGNOSTICO E LA COMUNICAZIONE

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass I Informazioni personali Cognome(i/)/Nome(i) Rouame Abdelaziz Indirizzo(i) 7, via S. Andrea, 48022, Lugo di Romagna, Italia Telefono(i) 051 6597766/ 0545 24698 Mobile: 3282119380

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura

Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura Dip.to di Continuità Assistenziale - U.O.C. di Geriatria Gestione dei problemi della persona anziana nei contesti di cura 1^ ed. 6 maggio 2014 Centro Servizi alla Persona Fondazione Zanetti di Oppeano

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DECRETO 30 settembre 2011. Criteri e modalità per lo svolgimento dei corsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ai sensi degli articoli 5 e 13 del decreto

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile

Staff - S.C. Neuropsichiatria Infantile INFORMAZIONI PERSONALI Nome Attilio Vercelloni Data di nascita 28/01/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio dirigente medico ASL DI VERCELLI Staff - S.C. Neuropsichiatria

Dettagli

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista

Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online in Management delle Cure primarie e Territoriali: il Professionista Specialista Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse Le ragioni della

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

Didattiche con la LIM

Didattiche con la LIM Didattiche con la LIM Modelli e prospettive Luca Ferrari Dipartimento di Scienze dell Educazione, Università di Bologna Index 1. Scenario 2. Definizione e caratteristiche 3. Un modello didattico problematico

Dettagli

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Indicazioni ai fini della stesura del PDP 1. Informazioni

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area

ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework for the European Higher Education Area Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l università, l alta formazione artistica, musicale e coreutica e per la ricerca ISTRUZIONE SUPERIORE Qualifications Framework

Dettagli

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO

CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA E ALTERNATIVA: DAL GIOCO ALL AUSILIO Rif. Organizzatore 8568-10035201 IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM CORSO SULLE STRATEGIE DI COMUNICAZIONE AUMENTATIVA

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE

I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO SPORTELLO D ASCOLTO PSICOLOGICO UNO SPAZIO PER PENSARE, PER ESSERE, PER DIVENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di Sc. Materna Elementare e Media LENTINI 85045 LAURIA (PZ) Cod. Scuola: PZIC848008 Codice Fisc.: 91002150760 Via Roma, 102 - e FAX: 0973823292 I. C. LENTINI LAURIA PROGETTO

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo

Tirocinio indiretto. per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Tirocinio indiretto per la classe di abilitazione 91A e 92A Piano organizzativo Studentesse/Studenti senza riduzione oraria: 75 ore indiretto, di queste 15 ore dedicate all inclusione Studentesse/Studenti

Dettagli

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI: LA PROSPETTIVA IN BASE AL MODELLO ICF LA NORMATIVA SULL INCLUSIONE SCOLASTICA: LA RISPOSTA DELLA SCUOLA AI BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Ins. Stefania Pisano CTS I.C. Aristide

Dettagli

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI

A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri. La documentazione. Dall ICF alla DF al PDF al PEI A cura dei Supervisori SSIS-Sostegno Modena. E.Tarracchini V.Bocchini A.Barbieri La documentazione Dall ICF alla DF al PDF al PEI La Diagnosi Funzionale (DF) 1. Utilizzo degli items di ICF nella definizione

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Protocollo per l inclusione degli alunni con Bisogni Educativi Speciali L Istituto Leopoldo Pirelli si propone di potenziare la cultura dell inclusione per rispondere in modo efficace alle necessità di

Dettagli

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA:

RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: RAPPORTO GLI ALUNNI CON DISABILITÀ NELLA SCUOLA ITALIANA: BILANCIO E PROPOSTE Edizioni Erickson Presentano il Rapporto: Attilio Oliva Vittorio Nozza Andrea Gavosto Intervengono: Valentina Aprea Maria Letizia

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Psicopatologia della DI, QdC, QdV

Psicopatologia della DI, QdC, QdV La psicopatologia nella disabilità intellettiva Dr. Luigi Croce psichiatra, docente all Università Cattolica di Brescia Ravenna 09/03/2012 Luigi Croce Università Cattolica Brescia croce.luigi@tin.it Disabilità,

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI. Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI. Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale AUTISMO E SPORT: ASPETTI LUDICI ED EDUCATIVI Dott.ssa Sara Ambrosetto Psicologa e Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale Che cos è lo sport? Lo sport viene definito come l'insieme delle attività, individuali

Dettagli

DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE

DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE DALL INTEGRAZIONE ALL INCLUSIONE IL PASSAGGIO da INTEGRAZIONE a INCLUSIONE NON si basa sulla misurazione della distanza da normalità/standard ma sul processo di piena partecipazione e sul concetto di EQUITA.

Dettagli

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E

Torino, 03 Gennaio 1963 Cod. Fisc. DLPLRA63A43L219E Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DELPIANO Laura Indirizzo Via Torino n. 112 int. 2 10036 SETTIMO TORINESE Telefono 011.898.26.34 Mobile: 333.10.60.176 Fax 011.898.26.34 E-mail laura.delpiano@cespi-centrostudi.it

Dettagli

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE

EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE EDUCATRICE ed EDUCATORE PROFESSIONALE 1. CARTA D IDENTITÀ...2 2. CHE COSA FA...4 3. DOVE LAVORA...5 4. CONDIZIONI DI LAVORO...6 5. COMPETENZE...7 CHE COSA DEVE ESSERE IN GRADO DI FARE...7 CONOSCENZE...10

Dettagli

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259

Iscrizione Albo Regione Sardegna n. 259 CURRICULUM VITAE EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI Nome Cognome Data e luogo di nascita ESPERIENZE LAVORATIVE ANTONELLO CATOGNO 13/06/1974 - Alghero (SS) Indirizzo Via Degli Orti, 68 Cap, Città 07041 Alghero

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

Metodologie di comunicazione con persone disabili

Metodologie di comunicazione con persone disabili Metodologie di comunicazione con persone disabili Eleonora Castagna Terapista della Neuropsicomotricità dell Età Evolutiva Antonia Castelnuovo Psicomotricista Villa Santa Maria, Tavernerio Polo Territoriale

Dettagli

Presentazione di un caso

Presentazione di un caso Presentazione di un caso Corso Tutor per l autismo (Vr) Roberta Luteriani Direzione Didattica (BS) Caso: Giorgio 8 anni! Giorgio è un bambino autistico verbalizzato inserito in seconda elementare. Più

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N.1

ISTITUTO COMPRENSIVO N.1 PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE ANNO SCOLASTICO 2013-2013 Sommario PIANO ANNUALE PER L INCLUSIONE... 1 Bisogni educativi speciali... 2 Sezione 1. Definizioni condivise... 3 I B.E.S. non sono una categoria...

Dettagli

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita

Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita Adult Literacy and Life skills (ALL) - Competenze della popolazione adulta e abilità per la vita 1 di Vittoria Gallina - INVALSI A conclusione dell ultimo round della indagine IALS (International Adult

Dettagli

Descrizione della pratica: 1. Identificazione:

Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Descrizione della pratica: 1. Identificazione: Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica: Al momento attuale (maggio 2008) partecipano al progetto n. 47 plessi di scuola primaria e n. 20 plessi di

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione

CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO. AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA Dirigente - U.O.C di Anestesia e Rianimazione INFORMAZIONI PERSONALI Nome Data di nascita 27/07/1957 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio CIOFFI SQUITIERI FRANCESCO II Fascia AZIENDA OSPEDALIERA S CARLO POTENZA

Dettagli

L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione Continua in Medicina (ECM), Ente formativo non profit già

L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione Continua in Medicina (ECM), Ente formativo non profit già MASTER BIENNALE ECM NEUROSCIENZE PER LA CLINICA ESPERTA DELLE DISABILITA' COGNITIVE ASSOCIAZIONE PSIONLUS ROMA ANNO 2012-2014 L'Associazione Psionlus di Roma, provider formativo Ministero Salute per l'educazione

Dettagli

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE

L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE L ADOZIONE DEI LIBRI DI TESTO NELLE SCUOLE EUROPEE I rapporti di Eurydice PREMESSA Questo breve rapporto sull adozione dei libri di testo è nato in seguito a una specifica richiesta all unità italiana

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe

Vademecum per il sostegno. Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Vademecum per il sostegno Pratiche condivise di integrazione all interno del Consiglio di classe Gli strumenti della programmazione DIAGNOSI FUNZIONALE: descrive la situazione clinicofunzionale dello stato

Dettagli

CURRICULUM. Dati Anagrafici

CURRICULUM. Dati Anagrafici SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE S.C. Formazione Aziendale Codice: Curriculum Data: AGOSTO 2012 Pagina 1 di 6 CURRICULUM Dati Anagrafici Descrizione del profilo Titolo di studio ed esperienza

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 31 gennaio 2011 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 24 del 31 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Giocare é comunicare.

Giocare é comunicare. Giocare é comunicare. Presentazione del progetto ADIO, AdioScan (realizzazione e copyright CID, Centro Informatica Disabilità cp 61 CH 6903 Lugano (Svizzera)). Gabriele Scascighini, direttore del Centro

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E 1 F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TELATTIN PIERLUIGI Indirizzo V.le Stadio 24/a 23100- SONDRIO (Italy) Telefono 0039/0342/201666; 0039/338/6421337

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

RELAZIONE a.s. 2009-10

RELAZIONE a.s. 2009-10 per l'innovazione scolastica e l'handicap "Mario Tortello RELAZIONE a.s. 2009-10 a.s. 2009-10 Ampliamento patrimonio librario Aggiornamento sito Seminario Alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

La dimensione etica nella riabilitazione: criteri e norme di orientamento - 1996 - Bosisio Parini (Lc)

La dimensione etica nella riabilitazione: criteri e norme di orientamento - 1996 - Bosisio Parini (Lc) Corrssii perr operrattorrii delllle ssedii de La Nossttrra Famiiglliia A n n o 1 9 9 4 Corso di aggiornamento per insegnanti della scuola elementare La relazione educativa tra insegnante e alunno 1994

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP

GRUPPO DI LAVORO PER L INCLUSIONE DSA/BES/HANDICAP SCUOLA PRIMARIA PARITARIA SCUOLA PRIMARIA PARITARIA via Camillo de Lellis, 4 35128 Padova tel. 049/8021667 fax 049/850617 e-mail: primaria@donboscopadova.it website: www.donboscopadova.it GRUPPO DI LAVORO

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Presentazione ai Dirigenti Scolastici

Presentazione ai Dirigenti Scolastici Il Progetto Adolescenza del Lions Quest International Presentazione ai Dirigenti Scolastici La scuola sta vivendo, da alcuni anni, un periodo molto complesso Potersi dotare di strumenti che facilitino

Dettagli

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti

Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori: il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti Relatore: Prof.ssa Chiara Frassineti, genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente)

Dettagli

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA

DELF DALF ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO. www.testecertificazioni.it ITALIA DELF DALF Le certificazioni ufficii della lingua francese ESAMI 2014-2015 IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO www.testecertificazioni.it IL FRANCESE UNA LINGUA VICINA PER ARRIVARE LONTANO

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

La Nostra Famiglia. Chi siamo:

La Nostra Famiglia. Chi siamo: Chi siamo: La Nostra Famiglia L'Associazione LA NOSTRA FAMIGLIA è un Ente Ecclesiastico civilmente riconosciuto con D.P.R. n. 765 del 19.6.58, che svolge anche attività ONLUS di assistenza sanitaria, socio-sanitaria,

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli