Guida ai Servizi Sanitari per Immigrati

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida ai Servizi Sanitari per Immigrati"

Transcript

1 Guida aiservizisanitari perimmigrati Unostrumentodilavoro destinatoatuttiglioperatoripubblicieprivati nell areametropolitanaditorino cheoffronoservizisanitariapersoneimmigrate chenonsonoiscrittealserviziosanitarionazionale Settembre2012

2 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 AcuradelLaboratoriodeiDirittiFondamentalidiTorino,conilPatrociniodellaRegionePiemonte LeattivitàdelLaboratoriodeiDirittiFondamentalisonointeramentesostenutedalla Autori Dott.StefanoDacquino MedicoChirurgo,MedicinaInternaconindirizzoinMedicinaD Urgenza,A.O.Città dellasaluteedellascienzaditorino,aousangiovannibattistaditorino Dott. ssa AnnalisaBergallo Ostetrica,LaboratoriodeiDirittiFondamentalidiTorino

3 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 Presentazione Presentoconsincerasoddisfazionequestasecondaedizionedella Guidaperoperatorisanitarichesioccupanodi personeimmigrate. Glioperatorisanitaricheoperanonell areaditorinoecintura,semprepiùspesso,sitrovanoadassisterepersone immigratechenonsonoiscrittealsistemasanitarioregionalemachesonoassistibilicomestranieri temporaneamentepresenti,ocomecittadinieuropeinoniscrivibili. I dati epidemiologici recenti confermano il fatto che molti immigrati, pur arrivando nel Paese ospite in buone condizionidisalute,tendonoasvilupparemalattielegateacondizionidivitaprecarie,chesiaggravanoacausa dellascarsacoperturasanitariadicuiquestepersonepossonofruire. Lamaggiorefrequenzadimalattieinfettivefragliimmigrati,acquisiteinItaliaacausadelledifficilicondizionidi vita, può dare origine a focolai epidemici di non facile controllo, (questo può avvenire, ad esempio, con la tubercolosipolmonarecheinaumentoinquestiultimianni). Sappiamo, inoltre, che la disponibilità di servizi sanitari di base per gli immigrati temporaneamente presenti è vantaggiosa da un punto di vista sanitario per la popolazione residente e conveniente da un punto di vista economicoperilsistemasanitarioregionale.infatti,èmoltopiùimpegnativotrattarelemalattieunavoltache sonogravi,(odiffuseapiùpersonecomeaccadenelcasodellemalattieinfettive). La guida nasce dalla constatazione che molti stranieri accedono ogni giorno ai Pronto Soccorso degli ospedali torinesiincercadiassistenzasanitariadibase,congestionandointalmodolestrutturededicateall emergenza, senzaperaltrotrovarerisposteadeguateailorobisogniecausandounnotevolesprecodirisorse. Per ridurre un utilizzo improprio dei servizi di emergenza è nata questa Guida, che raccoglie informazioni utili sullestrutture,siapubblichesiadelvolontariato,chesioccupanodiassistenzasanitariaaglistranieri. Credochesitrattidiunostrumentoutileperglioperatorisanitaripoichépermettedisapere chifacosa,dovee quando,aiutandoadindividuaredeipercorsiappropriatioveindirizzarequestipazienti,inmododasoddisfarein modoadeguatoetempestivoilorobisognidisaluteeridurreglisprechidirisorse. RingrazioperillorolavoroilDott.StefanoDacquino,autoredellaGuida,elaDott. ssa OstetricaAnnalisaBergallo, che ha ricercato le informazioni utili al suo aggiornamento, mettendo in luce la ricchezza e la generosità del nostrosistemapubblico privato. Sono grato infine al Laboratorio dei Diritti Fondamentali di Torino, che, sotto la direzione di Vladimiro Zagrebelsky,hapromossol aggiornamentoeladiffusionedellaguida. Ing.PaoloMonferino AssessoreallaTuteladellaSaluteeSanità,EdiliziaSanitaria,A.Re.S.S., PoliticheSocialiePoliticheperlaFamiglia dellaregionepiemonte 5

4 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 StrutturadellaGuida La Guida ai Servizi Sanitari per Immigrati è uno strumento di lavoro destinato a tutti gli operatori pubblici e privati che offrono servizi sanitari a persone immigrate che non sono iscritte al Servizio Sanitario Nazionale nell areametropolitanaditorino. LaGuidaècompostadatrerubriche,lequalipermettonounrapidoaccessoaicontenutidiciascunasezione. Sièusatoilcolorebluperidentificarelasezionechepermetteunarapidaconsultazione dell offertaassistenziale,suddivisaperareetematiche. Sièusatoilcolorearancioperidentificarelasezionechepermetteunarapidaconsultazione deiprofilideiservizi,tramitedelleschedeinformative. Sièusatoilcoloreverdeperidentificarelasezionechepermetteunarapidaconsultazione dell offertadeiservizipermenoabbienti. LaGuidanellasuareviewsiproponecomestrumentodicollaborazioneemezzoinformativoalfinediagevolare l interconnessione socio sanitaria, fornendo agli operatori sanitari uno strumento volto all attuazione del processodicareinmanieraglobale. Nell ottica dell attuale multiculturalità sociale, la review della Guida propone un approfondimento dell inquadramento normativo della figura del migrante con una sezione dedicata al Profilo Giuridico del Migrante. Per segnalare variazioni e richiedere l inserimento di Enti e/o Servizi all interno del documento è possibile inoltrareunarichiestaalseguenteindirizzoe Perfacilitarelaconsultazioneèstatoinseritoquestosimbolopermettereinevidenzachel accesso ad alcuni servizi è consentito tramite prenotazione o possesso di tessera; la modalità di accesso specificadiognisevizioèconsultabilenellasezionededicataaiprofilideiservizi.

5 Introduzione GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 Le migrazioni, le diversità etno culturali, il diritto alla salute e l assistenza sanitaria sono oggi strettamente correlate. Per effetto dell incremento delle emigrazioni nel mondo, della globalizzazione e dell ampliamento dell UnioneEuropea,lecomunitàsisonodifferenziateanchealivellolocale. Negliultimivent anniunodeigrandicambiamentiosservatinelnostropaeseèstatalatrasformazionedapaese diemigrazioneaterradiimmigrazione. OggilapresenzadiimmigrantiinItaliarappresentaunadimensionestrutturaledellanostrasocietà. Tracciandounapanoramicadellasituazioneitaliana,l Istat 1 affermache: glistranieriresidentiinitaliaal1 gennaio2011sono laquotadicittadinistranierisultotaledeiresidenti,(italianiestranieri),continuaadaumentare: al1 gennaio2011èsalitaal7,5%dal7%registratounannoprima nel2010sononaticirca78.000bambiniconalmenoungenitorestraniero,il13,9%deltotaledeinatida residentiinitalia L 86,5%deglistranieririsiedenelNordenelCentrodelPaese,ilrestante13,5%nelMezzogiorno,inlinea conl offertadilavoro. Al 1 gennaio 2011 i cittadini rumeni, con quasi un milione di residenti, (9,1% in più rispetto all anno precedente),rappresentanolacomunitàstranieraprevalenteinitalia,(21,2%sultotaledeglistranieri). Nelcorsodel2010ècresciutoilnumerodeicittadinideiPaesidell Europacentro orientale,(siauesianon Ue):oltreallagiàcitataRomania,soprattuttoMoldova,(+24,0%),FederazioneRussa,(+18,3%),Ucraina, (+15,3%), e Bulgaria, (+11,1%). Anche i cittadini dei Paesi del sud est asiatico hanno fatto registrare incrementi importanti: Pakistan, (+16,7%), India, (+14,3%), Bangladesh, (+11,5%), Filippine, (+8,6%), Sri Lanka,(+7,6%). LacittàdiTorino,conunapopolazionedipocopiùdi abitanti 2,contapiùdi stranieriresidenti. In termini percentuali, gli immigrati costituiscono il 14,1% della popolazione totale, valore molto più elevato rispettoallamediaregionale,(8,5%),enazionale,(7,5%). IgruppidicittadinistranieriregolaripiùconsistentiinTorinosonoquellorumeno,ilmarocchinoedilperuviano 3. Se la percentuale di immigrati residenti in Torino è pari a circa il 14% della popolazione totale, si stima che la quota di immigrati temporaneamente presenti, comunemente detti irregolari, oscilli tra il 5 e il 10% della popolazioneimmigrataregolarmentepresente. Neconseguecheincittàvisonocirca12.000personeprivedicoperturadapartedelSistemaSanitariopubblico. AllalucedelReportonInternationalMigrationdell OMS 4,lacrescentediversitàsocialecostituisceunasfidaperla qualità delle cure. Questo sia perché lo stato di salute degli immigrati e delle minoranze etniche è spesso peggiorerispettoaquellodellapopolazioneresidente,siaperchéquestepersonesonopiùfragiliperledifficoltà culturali e linguistiche, per le esperienze traumatiche di migrazione e per la mancanza di un sostegno sociale adeguato. In passato il fenomeno migratorio in Italia era sostenuto soprattutto da soggetti giovani, con un patrimonio di salute pressoché integro, frutto di una selezione che precedeva la partenza dal paese originario, ( effetto 1 LapopolazionestranieraresidenteinItalia,ISTAT, DatoIstatal31/12/2011,Fonte:http://demo.istat.it/bilmens2011gen/index.html(u.c.09/12) 3 Bilanciodemograficoepopolazioneresidentestranieraal31dicembre2010persessoecittadinanza Istat ReportInternationalMigration,HealthandHumanRights,WHO,2003 7

6 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 migrante sano ). Spesso il loro patrimonio di salute veniva indebolito e compromesso dalle condizioni di vulnerabilità e precarietà correlate allo svantaggio economico, sociale e culturale in cui si ritrovano, ( effetto migrante esausto ). Oggi invece il fenomeno migratorio interessa la popolazione straniera a più livelli, e negli ultimi anni si è assistito all aumento dei minori, delle donne e degli anziani, (questi ultimi sia per i ricongiungimentifamiliari,siaperl invecchiamentodeiprimiarrivati). Secondo il Rapporto ISS Percorso nascita e immigrazione in Italia 5 più della metà della popolazione straniera regolarmentepresenteinitalia,ormaidadiversianni,ècostituitadadonne,ancheseconnotevolidifferenzeper Paese di provenienza. La componente femminile è superiore tra gli immigrati provenienti dall Europa orientale rispettoaquellidiorigineafricanaoasiatica. Anche il tipo di migrazione si differenzia in base alla provenienza. Tra le cittadine dell Est Europa, prevalgono donne sole o con figli che migrano individualmente piuttosto che raggiungere le proprie famiglie, come invece capitaperledonnedelmaghreb.ledonnesudamericanesonospessoilprimoanellodellacatenamigratoriae vengonoraggiuntedailoroconnazionalimaschi. Per esemplificare quanto affermato sopra, è accertato che, complessivamente, gli indicatori di qualità dell assistenzaallanascitatraledonnestranieresonoleggermentepeggiori 6 diquellidelledonneitaliane. Inoltre permangono, specie per alcune etnie, problemi nell accesso ai servizi e nella fruizione di alcune opportunitàassistenziali. Infatti,perquantoriguardalasalutedelneonato,irisultatidelleindaginiISSrelativiaunamaggioreproporzione dipartipreterminetraledonnestraniere 7,sonostaticonfermatidaunostudioitalianocondottodaipediatrisu oltre neonati 8. In questo lavoro sono stati osservati, oltre a una maggiore incidenza di prematurità, di basso peso alla nascita e di asfissia, alti tassi di natimortalità, (2,5/1000 nati), e mortalità neonatale precoce, (5,7/1000nativivi),neifiglidipersoneimmigrate,specienellefamigliecompostedagenitorientrambiimmigrati einparticolaretrainomadi,(8,6/1000nativivi). Risultatianaloghisonostatiottenutialivellointernazionale:unrecentearticolo,(Bollinietal 9 ),hapresentatoi risultatidiunarevisionesistematicadellaletteraturainternazionale,(65studi,pubblicatitrail1966eil2004,per un totale di 18 milioni di gravidanze analizzate), riguardante i principali esiti di salute alla nascita tra le donne straniererispettoalledonneautoctone,in12paesieuropei. Gli esiti considerati dalla revisione di Bollini e colleghi hanno riguardato il basso peso alla nascita,(<2500 g.), i partipretermine,(<37 +0 settimanedietàgestazionale),lamortalitàperinatale,(entrolaprimasettimanadivita), elemalformazionicongenite:emergeunprofilodisalutepeggioreperlapopolazioneimmigrataconrischiodi basso peso alla nascita tra i figli di donne immigrate incrementato del 43%,(odds ratio= 1,43), rischio di parto pretermineaumentatodel24%,dimortalitàperinataleaumentatodel50%edimalformazionicongenitedel61%. 5 PercorsonascitaeimmigrazioneinItalia,ISS, PercorsonascitaeimmigrazioneinItalia:leindaginidel2009,RapportoIstisan11/12 7 SpinelliA,GrandolfoM,DonatiS,AndreozziA,LonghiC,BucciarelliM,BaglioG.,Assistenzaallanascitatraledonneimmigrate.InMorroneA,Spinelli A,GeraciS,TomaL,AndreozziS(Ed).ImmigratieZingari:saluteedisuguaglianze.Roma:IstitutoSuperiorediSanità;2003(RapportoISTISAN03/4). 8 BonaG,ZaffaroniM,CataldoF,SandriF,Salvioli,InfantsofimmigrantparentsinItaly.Anationalmulticentrecasecontrolstudy.PanminervaMed, 2001;43: BolliniP,PampallonaS,WannerP,Kupelnick,Pregnancyoutcomeofmigrantwomenandintegrationpolicy:Asystematicreviewoftheinternational literature.socialscience&medicine2009;68:

7 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 Unaltroesempio:ancheseincondizionid irregolarità,unadonnachescelgadiinterrompereunagravidanzapuò farlo, ai sensi della legge n.194/1978. Dall introduzione della pillola abortiva Ru486 il 10/12/2009, all Ospedale Sant AnnadiTorinoil23%degliaborti 10 circaunosuquattro èstatoeseguitoconlaru486. Tuttavia,daqualchetemposièassistitoadunaumentodegliaccessiinospedaledapartedidonneimmigrateper emorragiedaabortospontaneo,inseguitoall utilizzodifarmaciimpropri,ingradodiindurrel interruzionealla gravidanza 11. Risultainfineevidentelapresenzadilegamicomplessitralasaluteedidirittiumani 12,infattilaviolazioneola mancanzadiattenzionealdirittodisalutepossonoavereconseguenzegraviperlostatodisalutedellepersone 13. Comeriportatonelseguenteschema,giànel2002l OMS 15 definivaleseguentilineediconnessionetralasalute edidirittiumani: laviolazionedeidirittiumanipuòriflettersiinconseguenzenegativeperlasalute,attraversolamessain attodipratichetradizionalidannose,violenzacontrodonneebambini,tortura,schiavitùetratta. unariduzionedellavulnerabilità,chesirifletteincondizionidistatodisalutenonottimale,puòessere promossaattraversolagaranziadeldirittoallasalute,all educazione,allanutrizione,allalibertàdaogni discriminazione,finoaldirittoallaprivacyeallapartecipazione. L'interpretazione più autorevole del diritto alla salute è indicata nell'articolo n.12 del dell'icescr 14, la quale è stataratificatada145paesinelmaggiodel2002. IlcommentogeneraledelComitatosuiDirittiEconomici,SocialieCulturalidelleNazioniUnitehariconosciutoche ildirittoallasaluteèstrettamentelegatoesubordinatoallarealizzazionedialtridirittiumani,compresoildiritto al cibo, alloggio, lavoro, istruzione, partecipazione, godimento dei benefici del progresso scientifico e delle sue applicazioni, la vita, la non discriminazione, l'uguaglianza, la proibizione della tortura, la privacy, l accesso alle informazionielelibertàdiassociazione,diriunioneedimovimento. InoltreilComitatohainterpretatoildirittoallasalutecomeundirittochesiestendenonsoloallecuresanitarie tempestive ed appropriate, ma anche alle determinanti alla base della salute, quali la sicurezza, l'accesso ad acqua potabile e a servizi igienici adeguati, l adeguato approvvigionamento di cibo, l alloggio, le condizioni ambientalielavorative,l accessoaiservizisanitari,laformazioneel informazione. Problematiche legate alla disoccupazione e alla scarsa tutela nel contesto lavorativo, il degrado abitativo, la malnutrizione e la discriminazione si intrecciano in un quadro di disuguaglianza ed esclusione sociale, in cui spessolebarrieregiuridiche,burocratiche,organizzativeerelazionalisicoalizzanoinunfrontecomunedirischio di non ricevere dal sistema sanitario gli stessi servizi di prevenzione, diagnosi e cura di cui la media della popolazionebeneficia /(u.c.:09/12) 11 IndaginesuipercorsidisalutedeimigrantiaTorino,GruppoAbele,G.L.,UfficioperlaPastoraledeiMigranti,Sermig,Mosaico,CamminareInsieme, SIMM,GrISPiemonte,CCM, QuestionsandAnswersonHealthandHumanRights,Health&HumanRightsPublicationSeriesNo.1,2002,WHO 13 MannJ,GostinL,GruskinS,BrennanT,LazzariniZ,andFinebergHV, HealthandHumanRights, HealthandHumanRights:AnInternationalJournal, Vol.1,No.1, InternationalCovenantonEconomic,SocialandCulturalRights,NazioniUnite 15 MarcecaM,GeraciS,MartinoA.Esperienzamigratoria,saluteedisuguaglianze.In:OsservatorioItalianosullaSaluteGlobale OISG. Acaroprezzo. Secondorapportosulledisuguaglianze.Pisa:EdizioniETS,2006;

8 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 Questedisparitàsulpianodellasaluteedell accessoaiservizipossonotrovareunriequilibrionellacreazionedi sistemidicurachesianoingradodiriconoscerelediversitàetno culturaliedioltrepassarebarrierechetalvolta precludonol erogazionediappropriateprestazioni. Questeaffermazionisiriflettononell approcciodellamedicinatransculturale 16,attentaesensibileallediversitàdi cultura, di atteggiamento, di aspettative e di contesto, scevra da pregiudizi e realtà precostituite, dove nulla è ovvio,dovel'attenzionemassimaèperlapersonanelsuocomplessoenonpersingoliorgani,apparatiomalattie, dovenonesistonorigidiprotocolli,senoncomeriferimentiscientifici,edilnon standardèquasilaregola,dove avvieneunincontropluridisciplinareconl'antropologia,lapsicologia,lasociologia,esoprattuttodoveilsanitario edilsocialecamminanoinsieme. LaDichiarazionediAmsterdam 17 raccoglieunaseriediraccomandazioniperisistemisanitarinazionalieuropei utili a realizzare organizzazioni migrant friendly 18 e culturalmente competenti; sebbene rispecchiare tali competenze richieda una stretta collaborazione multidisciplinare, il raggiungimento di tali obiettivi risulta oggi attuabileenecessario. La Regione Piemonte promuove l attuazione di tali raccomandazioni attraverso la rete dei Centri I.S.I., (InformazioneSaluteImmigrati),ambulatoripubblicidiffusinelterritoriopiemontese,deputatiallecureprimarie, all informazione e all educazione sanitaria di tutti coloro che non risultano iscrivibili al Sistema Sanitario Regionale. In quest ottica di approccio multidisciplinare, la Guida ai Servizi Sanitari per Immigrati è volta ad accrescere il livello di health literacy, in particolare per quanto riguarda l uso appropriato dei sistemi di assistenza sanitaria, favorendol empowermentdell interconnessionesocio sanitaria,fornendoaglioperatorisanitariunostrumento utileperillorolavoroquotidiano. AcuradellaDott. ssa OstetricaAnnalisaBergallo 16 Immigrazioneesalute:undirittodicarta?Viaggionellanormativainternazionaleitalianaeregionale,SalvatoreGeraci,CaritasDiocesanadiRoma 17 DichiarazionediAmsterdam,CommissioneEuropea MFH MigrantFriendlyHospitals,un iniziativaeuropeaperlapromozionedellasaluteedella healthliteracydeimigrantiedelleminoranzeetniche. 18 Migrant FriendlyHospitals,ProgettoEuropeo,http://www.mfh eu.net/public/home.htm,(u.c.:09/12)

9 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 Indice Presentazione...5 StrutturadellaGuida...6 Introduzione...7 Indice...11 OFFERTAASSISTENZIALE ASSISTENZAINFERMIERISTICA TERAPIAINIETTIVA ASSISTENZAAMBULATORIALEDIMEDICINAGENERALE ASSISTENZAPSICHIATRICA,ASSISTENZAPSICOLOGICA,TERAPIAFAMILIARE,COUNSELLING ASSISTENZAAMBULATORIALEPEDIATRICA VACCINAZIONI GINECOLOGIAEDOSTETRICIA DIAGNOSIECURADELLEMALATTIEINFETTIVE PREVENZIONE,DIAGNOSIETRATTAMENTODELLATUBERCOLOSI ESAMIDIAGNOSTICIPERMALATTIEINFETTIVEESESSUALMENTETRASMESSE DIAGNOSTICASTRUMENTALEEDILABORATORIO DIAGNOSTICAECOGRAFICA AMBULATORISPECIALISTICI ANGIOLOGIA CARDIOLOGIA CHIRURGIAGENERALE DERMATOLOGIA NEUROLOGIA ODONTOIATRIA OFTALMOLOGIA ORTOPEDIAEFISIATRIA OTORINOLARINGOIATRIA PNEUMOLOGIA UROLOGIA ASSISTENZAPROTESICA SCHEDEINFORMATIVEDEISERVIZI

10 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 Focus:IlConsultorioFamiliare...95 Focus:IlConsultorioPediatrico...96 Focus:SpazieCentrid ascoltoperadolescenti...97 Elencoservizicheoffronopercorsidiaiutopsicologico,tutelalegaleeaccompagnamentoversol autonomia,asostegno delledonne SOSTEGNOPERNONABBIENTI MENSEGRATUITEPERPERSONESENZADIMORAESTRANIERI SERVIZIODISTRIBUZIONEALIMENTI: CASEDIPRIMAACCOGLIENZANOTTURNA BAGNIPUBBLICI VESTIARIO FORNITURADIAUSILIVISIVI SERVIZIDIURNI CONTATTIPEREMERGENZASOCIALE INFORMAZIONEEDASSISTENZA,PRATICHEAMMINISTRATIVEEBUROCRATICHE Servizioadultiindifficoltàesenzadimora UfficioStranieri UfficioMinoriStranieri UfficioNomadieInsediamentiinemergenza SportelliInformaStranieri PuntiInformativi ILPROFILOGIURIDICODELMIGRANTE STRANIERINONCOMUNITARI Iscrizioneobbligatoria Iscrizionevolontaria Ingressoesoggiornopercuremediche Senzapermessodisoggiorno STP(StranieriTemporaneamentePresenti) STRANIERICOMUNITARI Iscrizioneobbligatoria Iscrizioneomantenimentodell iscrizionecononereacaricodell Istituzioneesteracompetente Assicurazionesanitariapubblica CodiceENI BIBLIOGRAFIA...130

11 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 OFFERTAASSISTENZIALE 1. ASSISTENZAINFERMIERISTICA CITTA DITORINO CENTROI.S.I. ASLTO1eASLTO4 CENTROI.S.I. ASLTO2 CroceRossaItaliana ComunediTorinoe ASLTO1 SERMIG ViaMonginevro130 Torino Tel /4677 Orariodiapertura:dallunedìalvenerdì,(escluselefestività), dalleore8. 30 alle edalleore alle ViaAzuni,8 Torino Tel Orariodiapertura: illunedìdalleore alle18. 00,presenzamediatoreinterculturale ilmartedìeilmercoledìdalleore8. 30 alle12. 30,presenza mediatoreinterculturaleemedico ilgiovedìdalleore9. 00 alle12. 00,presenzamediatoreinterculturale ilvenerdìdalleore8. 30 alle11. 30,presenzamedico;dalleore alle12. 30,presenzamediatoreinterculturale LungoDoraSavona,24 Torino Tel Orariodiapertura: dallunedìalvenerdìinorario: e ,presenza mediatoreinterculturale,presenzamedicadallunedìalgiovedì. ViaBologna,171 Torino Tel /411/470 Orariodiapertura: dallunedìalvenerdìdalleore9. 00 alle11. 30,ilmartedìeil mercoledìaperturapomeridianadalleore alle ViaSacchi,49 Torino Tel Orariodiapertura:dallunedìalsabatoinorario ViaAndreis,18/44A Torino Tel Orariodiapertura: illunedìeilmercoledìapartiredalleore ilgiovedìapartiredalleore ilvenerdìdalleore9. 00 alle

12 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 PRIMACINTURA CENTROI.S.I. ViaSanGiorgio,17 Chieri(1 piano) ASLTO5 Tel /4678/3625 Orariodiapertura: ilmartedìeilmercoledìdalleore9. 00 alle ViaVittimediBologna,20 Moncalieri(2 piano) Tel Orariodiapertura: illunedìeilgiovedìdalleore alle PROVINCIADITORINO CENTROI.S.I. ASLTO3 SportelloRivoli ViaBalegno,6 Rivoli Tel Orariodiapertura:ilmartedìdalleore alle SportelloCollegno ViaTorino,1 Collegno(VillaRosa) Tel Orariodiapertura:ilmercoledìdalleore alle SportelloOrbassano ViaPapaGiovanniXXIII,11 Orbassano Tel Orariodiapertura:ilgiovedìdalleore9. 00 alle SportelloSusa ViaFell,5 Susa Tel Orariodiapertura:ilvenerdìdalleore alle SportelloPinerolo StradaleFenestrelle,72 Pinerolo Tel Orariodiapertura:ilgiovedìdalleore alle17. 00

13 2.TERAPIAINIETTIVA ServizioassistenzialegarantitointuttiiCentriI.S.I.,edinoltre: CITTA DITORINO CamminareInsieme CroceRossaItaliana SuoreCappuccine ComunediTorinoe ASLTO1 SERMIG Poliambulatorio GiovanniPaoloII ASLTO1 Pediatriapreventiva esociale 15 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 ViaCottolengo,24/A Torino Tel Orariodiapertura:dallunedìalvenerdìinorario e ,ilsabatodalleore9. 00 alle ViaBologna,171 Torino Tel /411/470 Orariodiapertura: dallunedìalvenerdìdalleore9. 00 alle11. 30,ilmartedìeil mercoledìaperturapomeridianadalleore alle ViaCaluso,18 Torino Tel Responsabile:SuoraLuisa Orariodiapertura: dallunedìalsabatodalleore8. 00 alle edalleore alle ,ladomenicasurichiestaspecifica.Ilserviziovieneofferto ancheadomicilioerichiedeuncontributominimodi partecipazioneallaspesadiacquistodeimateriali. ViaSacchi,49 Torino Tel Orariodiapertura:dallunedìalsabatoinorario ViaAndreis,18/44A Torino Tel Orariodiapertura: illunedìeilmercoledìapartiredalleore ilgiovedìapartiredalleore ilvenerdìdalleore9. 00 alle Consultoriopediatrico ViaCandiolo,79 Torino Tel OraridiaperturadelConsultorio: illunedìinorario ,suappuntamento,presenzapediatra ilmartedìinorario presenzapediatra ilmercoledìinorario ilgiovedìinorario presenzapediatra Ilservizioèrivoltoadutenzainetàpediatrica,accessotramite prenotazionitelefonichedurantel orariodiapertura.

14 3.ASSISTENZAAMBULATORIALEDIMEDICINAGENERALE CITTA DITORINO CENTROI.S.I. ASLTO1eASLTO4 CENTROI.S.I. ASLTO2 CroceRossaItaliana ASLTO1 AmbulatorioSottopassodi PortaNuova CamminareInsieme SERMIG GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 ViaMonginevro130 Torino Tel /4677 Orariodiapertura:dallunedìalvenerdì,(escluselefestività), dalleore8. 30 alle edalleore alle Orariopresenzamedica:dallunedìalvenerdì,(esclusele festività),dalleore8. 30 alle11. 30,ilmercoledìpomeriggio,a settimanealterne,inorario ViaAzuni,8 Torino Tel Orariodiapertura: illunedìdalleore alle18. 00,presenzamediatoreinterculturale ilmartedìeilmercoledìdalleore8. 30 alle12. 30,presenza mediatoreinterculturaleemedico ilgiovedìinorario ,presenzamediatoreinterculturale ilvenerdìdalleore8. 30 alle11. 30,presenzamedico;dalleore alle12. 30,presenzamediatoreinterculturale LungoDoraSavona,24 Torino Tel Orariodiapertura: dallunedìalvenerdìinorario e ,presenza mediatoreinterculturale,presenzamedicadallunedìalgiovedì. ViaBologna,171 Torino Tel /411/470 Orariodiapertura:dallunedìalvenerdìdalleore9. 30 alle ViaSacchi,49 Torino Tel Orariodiapertura:dallunedìalsabatoinorario ViaCottolengo,24/A Torino Tel Orariodiapertura:dallunedìalvenerdìdalleore9. 00 alle edalleore alle16. 30,ilsabatodalleore9. 00 alle ViaAndreis,18/44A Torino Tel Orariodiapertura:illunedìeilmercoledìdalleore15. 30,il giovedìdalleore edilvenerdìdalleore9. 00 alle10. 30

15 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 PRIMACINTURA CENTROI.S.I. ViaSanGiorgio,17 Chieri(1 piano) ASLTO5 Tel /4678/3625 Orariodiapertura: ilmartedìeilmercoledìdalleore9. 00 alle ViaVittimediBologna,20 Moncalieri(2 piano) Tel Orariodiapertura: illunedìeilgiovedìdalleore alle PROVINCIADITORINO CENTROI.S.I. ASLTO3 SportelloRivoli ViaBalegno,6 Rivoli Tel Orariodiapertura:ilmartedìdalleore alle SportelloCollegno ViaTorino,1 Collegno(VillaRosa) Tel Orariodiapertura:ilmercoledìdalleore alle SportelloOrbassano ViaPapaGiovanniXXIII,11 Orbassano Tel Orariodiapertura:ilgiovedìdalleore9. 00 alle SportelloSusa ViaFell,5 Susa Tel Orariodiapertura:ilvenerdìdalleore alle SportelloPinerolo StradaleFenestrelle,72 Pinerolo Tel Orariodiapertura:ilgiovedìdalleore alle

16 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati ASSISTENZAPSICHIATRICA,ASSISTENZAPSICOLOGICA,TERAPIA FAMILIARE,COUNSELLING CITTA DITORINO CentroFranzFanon AssociazioneMamre CentroMigranti MarcoCavallo Psicologia,Psichiatria, PsicoterapiaTransculturale UfficioPastorale Migranti DiocesidiTorino ProgettoPrisma SDI ServizioDisabilitàe Immigrazione Sedeassociazionec/oCentroSerenoRegis: ViaGaribaldi,13 Torino Tel Ambulatorio:ViaVassalliEandi,18 Torino Orariodiapertura:illunedìeilmercoledìinorario StradaMaddalene,336/B Torino Tel Orariodiapertura:illunedìeilmartedìdalleore alle , ilmercoledìeilgiovedìdalleore9. 30 alle ViaSaluzzo,30 Torino Tel Necessariaprenotazione Sedeoperativa:pressoilocalidell'HubMulticulturale CecchiPoint,ViaAntonioCecchi,17 Torino Contatti: NanniPepino: MirandaRalli: MichelaViscovich: FaxeCentralino: Orariodiapertura:dallunedìalvenerdìdalleore9. 00 alle Necessariaprenotazione ViaCeresole,42 Torino Cel E Orariodiapertura: ilmartedì,mercoledìevenerdìinorario ViaPalazzodiCittà,13 Tel, Orariodiapertura: illunedìeilvenerdìinorario ,dopoleore su appuntamento ilmartedìsuappuntamento ilmercoledìinorario pressoilcentrodiascolto ComunitàStraniereeDisabilità,C.soVigevanon.50,Torino ilgiovedìchiuso ilsabatoinorario pressoilcentrodiascolto ComunitàStraniereeDisabilità,C.soVigevanon.50,Torino

17 CentridiAscolto peradolescenti GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 ARIA ViaGiolitti,40/B Torino Tel Web:http://www.comune.torino.it/infogio/aria/index.htm E Orariodiapertura:dagiugnoafinesettembreilmartedìeil mercoledìdalleore alle18. 00,ilgiovedìinorario Offertaassistenziale: Ilservizioègratuitoesirivolgearagazzi/edietàcompresatra i13ei21anni.e possibilepresentarsidirettamentepressola strutturaoprenotaretelefonicamente. CENTROADOLESCENTI ViaMoretta,55/bis Torino Tel Web:http://www.asl102.to.it/centroadolescenti.htm E Orariodiapertura:illunedìeilmercoledìdalleore alle ,ilvenerdìdalleore alle Inaltriorarisiricevesuappuntamento. Offertaassistenziale: Ilservizioègratuito,adaccessodirettoedèrivoltoaragazzi/e dellecircoscrizione2e3ditorino,dietàcompresatrai12ei 21anniedailorogenitori,peroffrireascolto,consulenzae sostegnonellesituazionididifficoltà,disagio,criticitàlegate allafasedicrescita. AREAG ViaSilvioPellico,34 Torino Tel Cell ,ilvenerdìdalle9. 00 alle Web:http://www.areag.net E Offertaassistenziale: AreaGèun associazionedipsicoterapeuti,patrocinatada RegionePiemonte,ProvinciadiTorinoeCircoscrizione8,chesi occupadellostudiodelledinamichegiovanili. Nell ambito del Progetto Incidenti offre gratuitamente n.8 10 colloqui, garantendo la massima riservatezza, a giovani di età compresatrai16ei24anniconblocchiemotiviconseguentia eventitraumatici. 19

18 SedideiCentridiAscoltodelVolontariato 19 CittàdiTorino GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 PressoiCentridiAscolto,(C.d.A.),deiServizidiVolontariatoèpossibileaccedereasportelliepuntidiaccoglienza aperti a tutti in maniera gratuita, i quali offrono servizi di ascolto, supporto di base, (presso alcuni C.d.A. è possibile accedere a servizi mensa, distribuzione vestiario ed accoglienza notturna, per maggiori informazioni consultarelarubricadiriferimento),perfavorirel orientamento,l accompagnamentoel integrazionedell utenza all internodellaretesocialeterritoriale. Circoscrizione1: VidesLaurita:ViaC.I.Giulio,8 Torino CentroAscoltoSant Agostino:ViaS.Chiara,9 Torino CentroAscoltoSantaBarbara:ViaPerrone,11 Torino CentroAscoltoBarbaroux:ViaBarbaroux,28 Torino CentroAscoltoSanSecondo:ViaAssietta,9 Torino Bartolomeo&Co:ViaCamerana,10/A Torino CentroAscoltoMadonnadegliAngeli:ViaCarloAlberto,39 Torino Soc.S.VincenzoConf.SanGiorgio:ViaSpallanzani,7 Torino CentroAscoltoMadonnadiPompei:ViaSanSecondo,90 Torino Circoscrizione2: CentroAscoltoSant Ignazio:ViaMonfalcone,150 Torino GruppoVolontariatoVincenziano:ViaGorizia,44 Torino CentroAscoltoPentecoste:ViaFiladelfia,237/11 Torino CentroAscoltoMadreMariadellaChiesa:ViaBaltimora,85 Torino CentroAscoltoSantaRita:ViaVernazza,26/B Torino CentroAscoltoAscensione:ViaBonfante,3 Torino NataledelSignoreAscolto:ViaBoston,37 Torino CentroAscoltoGesùRedentore:P.zaGiovanniXXIII,26 Torino CentroAscoltoSanGiovanniBosco:ViaPaoloSarpi,117 Torino Circoscrizione3: AccoglienzaCaritas:PiazzadelMonastero,5 Torino CentroAscoltoGesùNazareno:ViaPalmieri,39 Torino CentroAscoltoGesùBuonPastore:ViaMonteVodice,11 Torino CentroAscoltoSanBenedettoAbate:ViaDelleani,24 Torino V.I.D.E.S.Main:ViaCumiana,2 Torino CentroAscoltoGesùAdolescente:ViaLusernadiRorà,16 Torino CentroAscoltoSanBernardino:ViaS.Bernardino,11 Torino Circoscrizione4: CentroAscoltoSantaMariaGoretti:ViaActis,20 Torino CentroAscoltoSant Anna:ViaBrione,40 Torino GruppoVolontariatoVincenziano:ViaSaccarelli,21 Torino 19

19 GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 Circoscrizione5: CentroAscoltoSanPaolo:ViaMacherione,23 Torino CentroAscoltoSantaCaterinadaSiena:ViaSansovino,85 Torino CentroAscoltoSant Ambrogio:C.soCincinnato,225 Torino CentroAscoltoSanVincenzo:ViaSospello,124 Torino CentroAscoltoBeatoP.G.Trassati:ViaPietroCossa,280/2 Torino CentroAscoltoN.SignoradellaSalute:ViaVibò,24 Torino Circoscrizione6: CentroAscoltoL Approdo:C.soVercelli,206 Torino CentroAscoltoSanGiacomo:ViaDamianoChiesa,23 Torino CentroAscoltoMariaSperanzaNostra:ViaDesana,18 Torino CentroAscoltoMariaReginadellaPace:ViaMalone,19 Torino CentroAscoltoSanDomenicoSavio:ViaPaisiello,37 Torino CentroAscoltoSanGaetano:ViaSanGaetanodaThiene,2 Torino Circoscrizione7: CentroAscoltoLeDueTuniche:ViaSaintBon,68 Torino CentroAscoltoCottolengo:ViaV.Andreis,18/5 Torino CentroAscoltoSanGioacchino:ViaS.G.B.delaSalle,11 Torino CentroAscoltoSantaGiulia:PiazzaS.Giulia,5/bis Torino CentroAscoltoSS.moNomediGesù:C.soReginaMargherita,7 Torino CentroAscoltoNS.SS.Sacramento:ViaCasalborgone,16 Torino GruppoSolidarietàdellaParrocchiaS.Giuliod Orta:C.soCadore,17/3 Torino PuntoAscoltoMadonnadelRosario:P.zaG.dalleBandeNere,20 Torino Circoscrizione8: CentroAscoltoSacroCuorediGesù:ViaBrugnone,3 Torino CentroAscoltoSacroCuore:ViaNizza,56 Torino GentesCdAperstranieri:C.soCasale,48 Torino CentroFaàdiBruno:C.soMoncalieri,494/16 Torino Circoscrizione9: CentroAscoltoPatrocinioS.Giuseppe:ViaBaiardi,8 Torino CentroZonaleAccoglienzaStranieri:ViaSpotorno,59/F Torino CentroAscoltoSantaMonica:ViaVado,9 Torino CentroAscoltoSanMarco:ViaEdoardoDaneo,19 Torino CentroAscoltoImmacolataConcezioneeS.GiovanniB.:ViaMonteCorno,36 Torino CentroAscoltoAssunzioneMariaVergine:ViaNizza,355 Torino Circoscrizione10: CentroAscoltoBeatiParroci:ViaMonteCengio,8 Torino CentroAscoltoSantiApostoli:ViaTogliatti,35 Torino CentroAscoltoSanBarnaba:Str.CastellodiMirafiori,42 Torino 21

20 SedideiCentridiAscoltodelVolontariato 20 ProvinciadiTorino GuidaaiServiziSanitariperImmigrati 2012 DistrettoTorinoNord: Ala di Stura, Balangero, Balme, Barbania, Benne, Borgaro torinese, Brandizzo, Busano, Cafasse, Canischio, Cantoira, Casalborgone, Caselle Torinese, Castagneto Po, Castiglione Torinese, Ceres, Chialamberto, Ciriè, Coassolo Torinese, Corio, Cuorgnè, Favria, Fiano, Forno Canavese, Front, Gassino Torinese, Germagnano, Grosso, Lanzo Torinese, Lauriano, Leinì, Lemie, Levone, Mathi, Mezzenile, Monastero di Lanzo, Monasterolo, Nole, Oglianico, Pertusio, Pessinetto, Prascorsano, Pratiglione, Rivalba, Rivara, Rivarossa, Robassomero, Rocca Canavese, Salassa, San Carlo Canavese, San Colombano Belmonte, San Francesco al Campo, San Maurizio Canavese, San Mauro Torinese, San Ponso, San Sebastiano Po, Sciolze, SettimoTorinese,Traves,Usseglio,ValloTorinese,Valperga,Varisella,VaudaCanavese,VillanovaCanavese,Viù,Volpiano CdAConAltriOcchi:ViaVilla,3 Valperga CdAEmmaus:ViaBraccini,4 Ciriè CaritasParrocchialeMadonnadegliAngeli:ViaLeinì,4 CaselleTorinese CdAN.S.delSacroCuorediGesù:ViaGeneraleDallaChiesa,26 Mappano CdASanGiuseppeArtigiano:ViaEinaudi,6/bis SettimoTorinese PuntoD AscoltoFamiglia:ViaPapaGiovanniXIII,26 SanMauroTorinese DistrettoTorinoOvest: Alpignano, Avigliana, Beinasco, Borgaretto, Bruino, Buttigliera Alta, Caselette, Coazze, Collegno, Druento, Giaveno, Rivoletto,Grugliasco,LaCassa,Orbassano,Pianezza,Piossasco,Reano,RivaltadiTorino,Rivoli,Rosta,SanGillio,Sangano, Trana,ValdellaTorre,Valgioie,VenariaReale,Villarbasse. CdALaStella:ViaRisorgimento,20 Druento CaritasParrocchialeNativitàdiMariaVergine:P.zaAnnunziata,8 VenariaReale CdASanVincenzo:ViaPianezza,67 Alpignano ARADOnlus:ViaS.Francesco,36 Giaveno CdAdiRivoli:ViaExInternati,1 Rivoli PuntoAscolto:ViaMarcoPolo,17 Grugliasco CdAPierGiorgioTrassati:ViaMessina,4 Collegno CdAInterparrocchialeS.FrancescoeS.Apostoli:ViaTenenteNicola,2 Piossasco CdASanGiovanniBattista:ViaGiovanniXXIII Orbassano CdADonLuigiBalbiano:ViaPonsati,23 Volvera

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ

ESAMI DEL SANGUE GIORNI DEI PRELIEVI DISTRETTO SEDE MODALITÀ ESAMI DEL SANGUE Per sottoporsi agli esami del sangue non è in genere necessaria la prenotazione (salvo dove diversamente indicato). Per eseguire gli esami è possibile recarsi, con la ricetta del medico

Dettagli

Informazioni organizzate per farsi trovare pronti. OPPORTUNITA LA RUBRICA DELLE

Informazioni organizzate per farsi trovare pronti. OPPORTUNITA LA RUBRICA DELLE LA RUBRICA DELLE OPPORTUNITA Informazioni organizzate per farsi trovare pronti. Messaggio del Presidente della Provincia di Torino Colpisce spesso, improvvisamente, a tradimento. Travolge le persone come

Dettagli

I mercatini dell antiquariato in Piemonte

I mercatini dell antiquariato in Piemonte I mercatini dell antiquariato in Piemonte BIELLESE Mercatino dell antiquariato minore Biella (ultima domenica di marzo, giugno e settembre) Mercatino dell antiquariato Cossato (primo sabato del mese) CANAVESE

Dettagli

MONITORAGGIO stato avanzamento lavori relativo alle amministrazioni comunali della provincia di Torino

MONITORAGGIO stato avanzamento lavori relativo alle amministrazioni comunali della provincia di Torino Torino A.N.A.S. 1 0 0 0 1 1.700.000 0 0 0 1.700.000 Torino A.R.P.A. 1 0 0 0 1 284.000 0 0 0 284.000 Torino Ala di Stura 5 3 0 2 0 362.500 310.000 0 52.500 0 Torino Angrogna 10 1 4 5 0 2.314.000 400.000

Dettagli

Guida alle agevolazioni fiscali e ai contributi regionali per le persone disabili

Guida alle agevolazioni fiscali e ai contributi regionali per le persone disabili Guida alle agevolazioni fiscali e ai contributi regionali per le persone disabili Collana le Relazioni 2013 Pubblicazione a cura di: Agenzia delle Entrate e Regione Piemonte Agenzia delle Entrate Direzione

Dettagli

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A.

LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE. Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. LEGISLAZIONE DEI LIVELLI ASSISTENZIALI DEI PUNTI NASCITA E RIORGANIZZAZIONE SANITARIA IN PIEMONTE Tortona 6 ottobre 2012 dott. A. Marra PROGETTO OBIETTIVO MATERNO INFANTILE ( POMI) DM 24 APRILE 2000 TRE

Dettagli

Il Piano di sviluppo del teleriscaldamento nell area metropolitana torinese

Il Piano di sviluppo del teleriscaldamento nell area metropolitana torinese Il Piano di sviluppo del teleriscaldamento nell area metropolitana torinese Alberto Cucatto Provincia di Torino Servizio Qualità dell aria e Risorse Energetiche Giugno 2006 Analisi delle possibilità di

Dettagli

FATTI E CIFRE SULL ALCOL IN PIEMONTE

FATTI E CIFRE SULL ALCOL IN PIEMONTE ASSESSORATO TUTELA DELLA SALUTE E SANITA' FATTI E CIFRE SULL ALCOL IN PIEMONTE Informazioni derivate da: schede ministeriali 1996-2013 SPIDI ESPAD ISTAT PASSI SDO FATTI E CIFRE SULL ALCOL IN PIEMONTE

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema I CAS DELLE AZIENDE OSPEDALIERE DOTT. A. CAPALDI I.R.C.C.s Candiolo Regione

Dettagli

Cronache DAI CENTRI PER L IMPIEGO

Cronache DAI CENTRI PER L IMPIEGO NUMERO 9-2º anno di crisi DAI CENTRI PER L IMPIEGO Supplemento a Cronache da Palazzo Cisterna. Autorizzazione del Tribunale di Torino n. 1788 del 29.3.1966 - Poste Italiane. Spedizione in a.p. Cronache

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

SESTRIERE - PEROSA A. - PINEROLO - TORINO Orario in vigore dal 23 Febbraio 2015 integrato con

SESTRIERE - PEROSA A. - PINEROLO - TORINO Orario in vigore dal 23 Febbraio 2015 integrato con SESTRIERE - PEROSA A. - PINEROLO - TORINO Frequenza 123456 12345 GG 123456 12345 6 12345 78 12345 12345 12345 12345 6 123456 6 12345 12345 12345 12345 12345 Note A A A A A Scol A A V A A SESTRIERE PRAGELATO

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani

CARTA DEI SERVIZI. Il Direttore Sanitario Dr.ssa Renata Vaiani CARTA DEI SERVIZI Questa Carta dei Servizi ha lo scopo di illustrare brevemente il nostro Poliambulatorio per aiutare i cittadini a conoscerci, a rendere comprensibili ed accessibili i nostri servizi,

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA LIMITAZIONI AL PROGETTO: Si escludono missioni, soggiorni e trasferimenti temporanei di sede dei volontari in Italia e all'estero

Dettagli

SPECIE DI FAUNA ACQUATICA PER LE QUALI VIGE IL DIVIETO DI PESCA...22 SPECIE DI FAUNA ITTICA CHE POSSONO ESSERE PESCATE, NELLE ACQUE

SPECIE DI FAUNA ACQUATICA PER LE QUALI VIGE IL DIVIETO DI PESCA...22 SPECIE DI FAUNA ITTICA CHE POSSONO ESSERE PESCATE, NELLE ACQUE SOMMARIO FONTI NORMATIVE...3 CLASSIFICAZIONE DELLE ACQUE...4 PRINCIPALI MODALITÀ VIETATE IN TUTTE LE ACQUE SUPERFICIALI...5 ACQUE SALMONICOLE...6 DIRITTI DEMANIALI ESCLUSIVI DI PESCA (D.D.E.P.)...8 ACQUE

Dettagli

Guida alle prestazioni ambulatoriali

Guida alle prestazioni ambulatoriali Az i e n d a O s p e d a l i e r a O s p e d a l i Riuniti Papardo-Piemonte M e s s i n a P r e s i d i o O s p e d a l i e r o P AP AR D O Guida alle prestazioni ambulatoriali Gentile Signore/a, l Azienda,

Dettagli

ELEZIONI RSU - 3-4 - 5 MARZO 2015

ELEZIONI RSU - 3-4 - 5 MARZO 2015 Area Metropolitana Torino Canavese Notiziario n. 3 del 27 gennaio 2015 ELEZIONI RSU - 3-4 - 5 MARZO 2015 Si voterà dal 3 al 5 marzo 2015 in tutte le scuole per il rinnovo delle RSU. Negli stessi giorni

Dettagli

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE

CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE CURRICULUM DI STUDIO, FORMATIVO E PROFESSIONALE La sottoscritta Dr.ssa Franca CRINÒ, nata a Casignana (RC) il 04/03/1959, residente in Via Zittoro 19/4, 89030 - Casignana (RC) Tel.: 0964.956090, cell.:

Dettagli

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI

CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI CODICE DEL DIRITTO DEL MINORE ALLA SALUTE E AI SERVIZI SANITARI PREMESSO CHE Nel 2001 è stata adottata in Italia la prima Carta dei diritti dei bambini in ospedale. Tale Carta era già ispirata alle norme

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali

REGOLAMENTO Autorizzazione al funzionamento e Accreditamento delle strutture, Accreditamento Soggetti erogatori Servizi Sociali AMBITO TERRITORIALE DI AGNONE AGNONE BELMONTE DEL SANNIO CAPRACOTTA CAROVILLI CASTEL DEL GIUDICE CASTELVERRINO PESCOPENNATARO PIETRABBONDANTE POGGIO SANNITA SAN PIETRO AVELLANA SANT ANGELO DEL PESCO VASTOGIRARDI

Dettagli

GLI IMPIANTI IDROELETTRICI IN VALLE ORCO, VAL DI SUSA e SUL FIUME PO

GLI IMPIANTI IDROELETTRICI IN VALLE ORCO, VAL DI SUSA e SUL FIUME PO GLI IMPIANTI IDROELETTRICI IN VALLE ORCO, VAL DI SUSA e SUL FIUME PO Gli impianti idroelettrici Iren Energia è la società del Gruppo Iren che opera nei settori della produzione e distribuzione di energia

Dettagli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli

ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Gustav Klimt, 1905) CONSULTORIO FAMILIARE RIETI Responsabile: Dr. Attilio Mozzetti ORGANIZZAZIONE CORSI Referente: D.ssa Anna Incelli (Immagini tratte dal web e utilizzate per finalità istituzionali)

Dettagli

Il Numero e la Tessera Social Security

Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Il Numero e la Tessera Social Security Avere un numero di Social Security è importante perché è richiesto al momento di ottenere un lavoro, percepire sussidi dalla

Dettagli

Gran Fondo PUNT DEL DIAU

Gran Fondo PUNT DEL DIAU LANZO TORINESE - SABATO 04 OTTOBRE 2014 Gran Fondo PUNT DEL DIAU REGOLAMENTO LA GARA GRAN FONDO DI CORSA IN MONTAGNA PUNT DEL DIAU avrà una lunghezza di circa km.25 e un dislivello positivo di circa 1450

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015.

Carta Servizi. Poliambulatorio Sani.Med. 98 S.r.l. Medicina dello sport Medicina del lavoro 4 revisione- Gennaio 2015. Sani.Med. S.r.l. Via Palombarese km. 19,0 Marcosimone di Guidonia 00010 Roma Carta Servizi Prestazioni di: Fisioterapia Cardiologia Dermatologia Ginecologia Endocrinologia Oculistica Neurologia Reumatologia

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino

Pastorale. Iniziative E proposte alla diocesi 2015/16. Arcidiocesi di Torino Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To) Tel. 011 5156300 www.diocesi.torino.it Arcidiocesi di Torino Curia Metropolitana via Val della Torre, 3 10149 Torino (To)

Dettagli

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE

lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE lanzo torinese Gran Fondo Internazionale del Punt del Diau - 25 km (D+ 1450) 4 ottobre 2014 prova A PRENDERmi gara femminile - 1 a EDIZIONE l originale www.casadelcammino.it for SI RINGRAZIANO IN MODO

Dettagli

La Regione Piemonte e la politica europea: gli indirizzi locali per il rispetto delle direttive comunitarie

La Regione Piemonte e la politica europea: gli indirizzi locali per il rispetto delle direttive comunitarie Il trattamento della frazione organica dei rifiuti urbani: sfide locali e globali - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - La Regione Piemonte e la politica europea:

Dettagli

Specialisti in cere personalizzate

Specialisti in cere personalizzate Specialisti in cere personalizzate MISSIONE La SER è produttore europeo di cere industriali formulate in modo personalizzato sulle esigenze del cliente. L esperienza acquisita dal 1988 ha fatto constatare

Dettagli

I MIGRANTI VISTI DAI CITTADINI

I MIGRANTI VISTI DAI CITTADINI 11 luglio 2012 Anno 2011 I MIGRANTI VISTI DAI CITTADINI Il 59,5% dei cittadini afferma che nel nostro Paese gli immigrati sono trattati meno bene degli italiani. In particolare, la maggior parte degli

Dettagli

Lavoro e conciliazione dei tempi di vita

Lavoro e conciliazione dei tempi di vita CAPITOLO 3 Lavoro e conciliazione dei tempi di vita L importanza di una buona occupazione Un attività adeguatamente remunerata, ragionevolmente sicura e corrispondente alle competenze acquisite nel percorso

Dettagli

ARCA Convenzioni Piemonte

ARCA Convenzioni Piemonte ARCA Convenzioni Piemonte Via Ottavio Assarotti 6-10122 Torino - Tel 0115527711 Fax 0115527722 e-mail: piemontetur@arca-enel.it LE CONVENZIONI L ARCA svolge un importante attività nel campo delle convenzioni.

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Gli immigrati stranieri: il loro aumento negli anni 90 secondo le diverse fonti

Gli immigrati stranieri: il loro aumento negli anni 90 secondo le diverse fonti LA POPOLAZIONE 17 Gli immigrati stranieri: il loro aumento negli anni 90 secondo le diverse fonti Significato. La presenza nella popolazione di cittadini stranieri è ormai diventata di una certa consistenza

Dettagli

Stanno. Dicembre 2014

Stanno. Dicembre 2014 Cittadini Senza Diritti.. Rapporto Naga 2014. Stanno tutti bene Dicembre 2014 Cittadini senza diritti. Rapporto Naga 2014. Stanno tutti bene A cura di Simone Cremaschi European University Institute Carlo

Dettagli

L immigrazione in Italia è un fenomeno

L immigrazione in Italia è un fenomeno pubblicazioni Nursing e culture altre Tratto dalla Relazione al 5 0 Congresso Nazionale della Società italiana di medicina tropicale e delle migrazioni (SIMET-SIMVIM) settembre 2005 - Brescia Laura Aletto,

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO

ESENZIONI PER MOTIVI DI ETA' e/o REDDITO Il nucleo familiare è composto da : - Il richiedente l esenzione - il coniuge (non legalmente ed effettivamente separato) indipendentemente dalla sua situazione reddituale - dai familiari a carico fiscalmente

Dettagli

Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia

Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria dei Migranti in Italia progetto cofinanziato da UNIONE EUROPEA Fondo Europeo per l Integrazione di cittadini di Paesi Terzi migranti CITTADINANZA ECONOMICA SECONDO REPORT (2013) Osservatorio Nazionale sull Inclusione Finanziaria

Dettagli

Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale. La fase amministrativa

Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale. La fase amministrativa Procedura per il riconoscimento della Protezione Internazionale La fase amministrativa Nella prima fase, amministrativa, le autorità competenti in materia di protezione sono la Polizia uffici di frontiera

Dettagli

Le ragazze e le carriere scientifiche

Le ragazze e le carriere scientifiche Le ragazze e le carriere scientifiche La cittadinanza subalterna delle donne nelle carriere scientifiche Perché le donne sono tanto poco rappresentate ai vertici delle carriere scientifiche, sia nel settore

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI

PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI ASSOCIAZIONE ROS ACCOGLIENZA ONLUS Piazza del Popolo, 22 Castagneto Carducci (LI) Tel. 0565 765244 FAX 0586 766091 PROGETTO ACCOGLIENZA RIFUGIATI SOMALI Target I beneficiari del progetto saranno circa

Dettagli

ASSESSORATO TUTELA DELLA SALUTE E SANITÀ Direzione Sanità. Settore Igiene e Sanità Pubblica

ASSESSORATO TUTELA DELLA SALUTE E SANITÀ Direzione Sanità. Settore Igiene e Sanità Pubblica ASSESSORATO TUTELA DELLA SALUTE E SANITÀ Direzione Sanità Settore Igiene e Sanità Pubblica Alla redazione hanno collaborato: Michela AUDENINO Isabella MIOTTI Maria Vittoria ROSSI Caterina SALERNO Caterina

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, SERVIZIO ABITATIVO E PREMIO DI LAUREA. ANNO ACCADEMICO 2014/15

BANDO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, SERVIZIO ABITATIVO E PREMIO DI LAUREA. ANNO ACCADEMICO 2014/15 BANDO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, SERVIZIO ABITATIVO E PREMIO DI LAUREA. ANNO ACCADEMICO 2014/15 2 BANDO PER IL CONFERIMENTO DI BORSE DI STUDIO, SERVIZIO ABITATIVO E PREMIO DI LAUREA A.A. 2014/15

Dettagli

Un fenomeno complesso: il lavoro femminile immigrato

Un fenomeno complesso: il lavoro femminile immigrato Istituto Nazionale Previdenza Sociale Un fenomeno complesso: il lavoro femminile immigrato Coordinamento e Supporto attività connesse al Fenomeno Migratorio Un fenomeno complesso: il lavoro femminile immigrato

Dettagli

APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE

APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE APPLICAZIONE MODELLISTICA PER LA VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DELL ARIA NELL AREA DI INSEDIAMENTO DEL CENTRO AGRO ALIMENTARE TORINESE Introduzione La porzione di territorio situata a sud-ovest dell Area Metropolitana

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R.

Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. Catalogo dei servizi residenziali, semiresidenziali, territoriali e domiciliari di cui al Regolamento di attuazione della L.R. /2007 Sommario PREMESSA COMUNE ALLE SEZIONI A E B...3 SEZIONE A - SERVIZI

Dettagli

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti

Anno 2014. Anno 2014 Individuati nel sub obiettivo. Anno 2015. Individuati nel sub obiettivo. Anno 2014 Numero operatori della Struttura partecipanti A.S.L. TO4 Piano della performance ed obiettivi - S.C. Affari Generali Direttore: Dott.ssa Carla CIAMPORCERO FOR Sviluppare le attività di formazione su appropriatez prescrittiva farmaci e prestazioni

Dettagli

Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020. Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020

Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020. Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020 Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020 Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020 Simona De Luca, Anna Ceci UVAL DPS Roma 11 luglio 2013 Indice 1. Indicatori: un modo

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE

PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PROGETTO EDUCATIVO SULL'INTEGRAZIONE E LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E DELL'ABBANDONO SCOLASTICO PRECOCE PREMESSA La Dispersione Scolastica è un fenomeno complesso che riunisce in sé: ripetenze, bocciature,

Dettagli

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale

INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP. Relazione Generale SERVIZIO SANITARIO REGIONALE BASILICATA Azienda Sanitaria Locale di Potenza INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION SUL SERVIZIO DELL ASSISTENZA OSPEDALIERA DELLA ASP Relazione Generale A cura degli Uffici URP

Dettagli

I "social protection floors" per la giustizia sociale e una globalizzazione equa

I social protection floors per la giustizia sociale e una globalizzazione equa Conferenza Internazionale del Lavoro 101^ Sessione 2012 IV Rapporto (2B) I "social protection floors" per la giustizia sociale e una globalizzazione equa Quarto punto dell'agenda Ufficio Internazionale

Dettagli

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO Fino al 6 maggio 2011 è possibile presentare la domanda per accedere ai contributi a sostegno delle famiglie per le spese di istruzione

Dettagli

ABITARE GLI SPAZI RESIDUALI. CO-PROGETTAZIONE E AUTOCOSTRUZIONE NEL QUARTIERE DI BARRIERA DI MILANO

ABITARE GLI SPAZI RESIDUALI. CO-PROGETTAZIONE E AUTOCOSTRUZIONE NEL QUARTIERE DI BARRIERA DI MILANO ABITARE GLI SPAZI RESIDUALI. CO-PROGETTAZIONE E AUTOCOSTRUZIONE NEL QUARTIERE DI BARRIERA DI MILANO Relatore Prof.ssa Maspoli Rossella Candidate Campagnolo Romina Panella Marta LA PERIFERIA E I SUOI SPAZI

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa

Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa Affitti in nero: convenienza ZERO Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa A cura del Comando Provinciale Guardia di Finanza Studia e vivi Roma Studia e vivi Roma è una guida di

Dettagli

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza

Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Autorizzazione e vigilanza Dipartimento di Sanità Pubblica S a l u t e è S a p e r e Azioni di Prevenzione n. 2 28 Strutture sanitarie e Socio-assistenziali Indice Presentazione Strutture Sanitarie Introduzione Contesto Risultati

Dettagli

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA Si rende noto che è indetta una procedura selettiva per individuare un soggetto idoneo a ricoprire la posizione di Informatore/trice

Dettagli

Un sistema europeo comune di asilo. Affari interni

Un sistema europeo comune di asilo. Affari interni Un sistema europeo comune di asilo Affari interni Europe Direct è un servizio a vostra disposizione per aiutarvi a trovare le risposte ai vostri interrogativi sull Unione europea. Numero verde unico (*):

Dettagli

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati?

Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Cosa sappiamo sui costi dell assistenza sanitaria agli immigrati? Patrizia Carletti, Osservatorio sulle Diseguaglianze nella Salute / ARS Marche Giovanna Valentina De Giacomi, Ares 118 Lazio Norma Barbini,

Dettagli

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO

DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO DENUNCIARE I CASI DI ESCLUSIONE SOCIALE DEGLI IMMIGRATI SENZA PERMESSO DI SOGGIORNO L Autopresentazione dell organizzazione e il Modello di report sono stati sviluppati da PICUM con il sostegno di due

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO

CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO CARTA DEI VALORI DEL VOLONTARIATO PRINCIPI FONDANTI 1. Volontario è la persona che, adempiuti i doveri di ogni cittadino, mette a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità per gli altri, per

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 95,45 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE

TOTALE PERSONALE TOT. GG. LAVORATIVI GG. PRES./ GG.LAVORATIVI % CENTRO CONTROLLO DIREZIONALE 80,00 DIPARTIMENTO PREVENZIONE Tassi di assenza e di maggior presenza del personale in servizio presso nel mese /. Pag. di assenza ingiustificata, infortunio e permessi retribuiti vari (legge, avis, allattamento, matrimonio, lutto,

Dettagli

Elaborazione su dati base ISTAT. Elenco Comuni Italiani aggiornato al 1 gennaio 2015 - Esenzioni Imu terreni agricoli - Decreto Legge 4 del 23/01/15

Elaborazione su dati base ISTAT. Elenco Comuni Italiani aggiornato al 1 gennaio 2015 - Esenzioni Imu terreni agricoli - Decreto Legge 4 del 23/01/15 Codice Nord-ovest 01 Piemonte 004 Cuneo 001 A016 Acceglio 1.200 T =Totalmente Montano Comune ESENTE IMU sui Terreni Nord-ovest 01 Piemonte 006 Alessandria 001 A052 Acqui Terme 156 NM =Non montano Tutti

Dettagli

Lineamenti di storia del Consorzio Agricolo Piemontese per Agroforniture e Cereali Leopoldo Cassibba 1

Lineamenti di storia del Consorzio Agricolo Piemontese per Agroforniture e Cereali Leopoldo Cassibba 1 Lineamenti di storia del Consorzio Agricolo Piemontese per Agroforniture e Cereali Leopoldo Cassibba 1 Introduzione L elaborato ripercorre l evoluzione del CAPAC (Consorzio Agricolo Piemontese per Agroforniture

Dettagli

All inizio del diciannovesimo

All inizio del diciannovesimo Atlante 11 Un mondo di città All inizio del diciannovesimo secolo, il nostro pianeta contava un miliardo di esseri umani. All alba del ventunesimo ne accoglie sette. Questa esplosione demografica, che

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

I T A L I A N J O U R N A L O F P U B L I C H E A L T H. Migranti e accessibilità ai servizi sanitari: luci e ombre

I T A L I A N J O U R N A L O F P U B L I C H E A L T H. Migranti e accessibilità ai servizi sanitari: luci e ombre Migranti e accessibilità ai servizi sanitari: luci e ombre Salvatore Geraci 1, Issa El Hamad 2 1 Area sanitaria Caritas Roma; 2 1 Divisione Malattie Infettive-Spedali Civili di Brescia Autore per la corrispondenza:

Dettagli

Prova sul campo. Primavera 2014. OECD Organisation for Economic Cooperation and Development. Ministero della Pubblica Istruzione

Prova sul campo. Primavera 2014. OECD Organisation for Economic Cooperation and Development. Ministero della Pubblica Istruzione Ministero della Pubblica Istruzione Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e di Formazione OECD Organisation for Economic Cooperation and Development Prova sul campo

Dettagli

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,)

Preambolo. (La Sotto-Commissione*,) Norme sulle Responsabilità delle Compagnie Transnazionali ed Altre Imprese Riguardo ai Diritti Umani, Doc. Nazioni Unite E/CN.4/Sub.2/2003/12/Rev. 2 (2003).* Preambolo (La Sotto-Commissione*,) Tenendo

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013

STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA. Aggiornamento dicembre 2013 STRANIERI TEMPORANEAMENTE PRESENTI STP PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE IN STRUTTURE PRIVATE ACCREDITATE PROCEDURA OPERATIVA Aggiornamento dicembre 2013 1 ASPETTI DI SISTEMA 2 PRESTAZIONI DI RICOVERO RESE

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari

INFORMAZIONI PERSONALI ESPERIENZA LAVORATIVA. 2013 a tutt oggi ASL Cagliari O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Alessandra Aste Indirizzo VIA IS MIRRIONIS 92, 09121 CAGLIARI Telefono 070 6095934 3346152648 Fax 0706096059

Dettagli

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it

www.policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it A cura dell ufficio Comunicazione e accoglienza Ufficio stampa tel 059 4222213 poliurp@policlinico.mo.it Progetto grafico Avenida Stampa Artestampa srl Diffusione 50.000 copie Dicembre 2003 www.policlinico.mo.it

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna

Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Migrazioni dall Africa: scenari per il futuro Alessio Menonna Il modello Attraverso un modello che valorizza un insieme di dati relativi ai tassi di attività e alla popolazione prevista nel prossimo ventennio

Dettagli

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura

Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Capitolo 11 Gli anni di vita persi per morte prematura Introduzione Gli indicatori calcolati sugli anni di vita persi per morte prematura (PYLLs) combinano insieme le informazioni relative alla numerosità

Dettagli

REGOLAMENTO SPAZIO GIOCO PIMPIRULIN

REGOLAMENTO SPAZIO GIOCO PIMPIRULIN Comune di Bonate Sotto Provincia di Bergamo REGOLAMENTO SPAZIO GIOCO PIMPIRULIN Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale nr.11 del 2.3.2009 Pubblicato all Albo dal 19.3.2009 al 3.4.2009 Reg.nr.102

Dettagli

La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità

La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità La Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità Questa pubblicazione è stata realizzata con il contributo della Commissione europea, in occasione del 2007 - Anno europeo delle

Dettagli

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti

Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Lottare contro la discriminazione sul posto di lavoro è nell interesse di tutti Discriminazione sul posto di lavoro Quando una persona viene esclusa o trattata peggio delle altre a causa del sesso, della

Dettagli

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali

Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE DEL MONDO RURALE E DELLA QUALITÀ DIREZIONE GENERALE DELLA COMPETITIVITÀ PER LO SVILUPPO RURALE Prot. 7399

Dettagli

CONFERENZA DI CONSENSO

CONFERENZA DI CONSENSO CONFERENZA DI CONSENSO Politiche efficaci a contrastare la tubercolosi negli immigrati da paesi ad elevata endemia tubercolare DOCUMENTO DI CONSENSO CONFERENZA DI CONSENSO Politiche efficaci a contrastare

Dettagli

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA

CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA Collegno, 17 novembre 2014 CENTO ANNI FA: LA GRANDE GUERRA PROPOSTA DI TRENO STORICO RIEVOCATIVO DA TORINO A UDINE progetto per la realizzazione di una tradotta militare rievocativa, da Torino a Udine

Dettagli

PROGETTO DI SENSIBILIZZAZIONE

PROGETTO DI SENSIBILIZZAZIONE Logo Provincia Logo Provincia Rifiuti PROGETTO DI SENSIBILIZZAZIONE Anno scolastico 2001/2002 in collaborazione con Consorzio Smaltimento rifiuti Ciriè Via Don Lorenzo Giordano, 21 10073 Ciriè (TO) Tel.

Dettagli