Vigilanza sulle Entrate - Capitoli 3402, 3404, 3405, 3629, 3645, 3646 e 3802 del Capo XII Presidenza del Bilancio della Regione Siciliana.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Vigilanza sulle Entrate - Capitoli 3402, 3404, 3405, 3629, 3645, 3646 e 3802 del Capo XII Presidenza del Bilancio della Regione Siciliana."

Transcript

1 REPUBBLICA ITALIANA NUMERO DI CODICE FISCALE NUMERO DI PARTITA IVA REGIONE SICILIANA PRESIDENZA Dipartimento Regionale del Personale dei Servizi Generali di Quiescenza Previdenza ed Assistenza del Personale Servizio di Gestione Economica del Personale in Servizio Unità Operativa II Vigilanza Sulle Entrate Viale Regione Siciliana Palermo Tel. 091/ Fax 091/ RISPOSTA A NOTA n. DEL Prot. N.. Allegati... Palermo Apr OGGETTO: Vigilanza sulle Entrate - Capitoli 3402, 3404, 3405, 3629, 3645, 3646 e 3802 del Capo XII Presidenza del Bilancio della Regione Siciliana. A Tutti i Dipartimenti Regionali Uffici di Gestione Economica del Personale Loro Sedi A Tutti gli Uffici Speciali Loro Sedi A Tutti gli Uffici di Diretta Collaborazione Loro Sedi All Assessorato Bilancio e Finanze - Servizio Bilancio - Via Notarbartolo n Palermo Al Servizio di Gestione Giuridica del Personale in Servizio U.O.I - Adempimenti relativi allo stato giuridico del personale proveniente da altri enti e aziende pubbliche - mobilità, trasferimenti, comandi, assegnazioni U.O.II - Riscatti e ricongiunzioni SEDE Al Dirigente del Servizio di Gestione Economica e Giuridica del Personale in Quiescenza SEDE Al Servizio di Gestione Economica e Giuridica del Personale in Quiescenza U.O. II - CED - Buonuscita SEDE

2 A seguito del D.D.G. n. 214 del 27/1/2009 L unità operativa Vigilanza sulle Entrate è stata incardinata nel Servizio di Gestione Economica del Personale in Servizio di questo Dipartimento della Presidenza con conseguente relativa modifica degli ambiti di sua competenza. Di seguito si forniscono le consuete indicazioni annuali sugli adempimenti che gli uffici di gestione economica del personale sono tenuti ad effettuare con riguardo ai capitoli di entrata del Capo XII Presidenza del Bilancio della Regione Siciliana per l esercizio finanziario Con la circolare n. 3 del 23/1/2009 prot. n. 3250/A.2 il Dipartimento Bilancio e Finanze, ha definito il quadro di classificazione delle entrate per l esercizio finanziario Sulla base del quadro di classificazione aggiornato, e della nota prot. n con la quale è stata disposta l assegnazione dei capitoli del capo XII, i capitoli di entrata di competenza dell U.O. II del Servizio di Gestione Economica per i quali permane una vigilanza diretta risultano i seguenti: 3402 Contributi di quiescenza e previdenza a carico del personale regionale (ex cap. 3301) 3402/1 - Contributi di Quiescenza 3402/2 - Contributi di Previdenza 3403 Contributi dovuti dall'inps o da altri enti previdenziali, per la ricongiunzione presso la Regione, ai fini pensionistici e di buonuscita, di periodi assicurativi (ex cap. 3302) 3403/1 - Contributi di Quiescenza 3403/2 - Contributi di Previdenza 3404 Contributi dovuti dal personale regionale, a seguito di riscatti o per la ricongiunzione presso la regione, ai fini pensionistici e di buonuscita, di periodi assicurativi (ex cap. 3303) 3404/1 - Contributi di Quiescenza 3404/2 - Contributi di Previdenza 3405 Contributi ordinari di quiescenza e previdenza sugli emolumenti di qualsiasi natura corrisposti al personale regionale da altre amministrazioni pubbliche. 3405/1 - Contributi di Quiescenza 3405/2 - Contributi di Previdenza 3629 Oneri sociali a carico dell Amministrazione Regionale 3629/1 - Contributi di Quiescenza 3629/2 - Contributi di Previdenza 3645 Entrate derivanti dall'acquisizione al patrimonio della regione del patrimonio delle casse integrazioni pensioni delle soppresse Aziende Autonome di Soggiorno e Turismo 3646 Entrate derivanti dall'acquisizione al patrimonio della regione del patrimonio delle casse integrazioni pensioni delle soppresse Aziende Provinciali per l Incremento Turistico Rimborso delle quote dovute dagli enti competenti per pensioni e per indennità di buonuscita, in relazione al servizio prestato nelle amministrazioni di provenienza dal personale transitato alla regione 3802/1 - Quote dovute per pensioni 3802/2 - Quote dovute per indennità di buonuscita Per i seguenti capitoli di entrata di competenza del Servizio di Quiescenza questo ufficio continuerà a svolgere una attività di vigilanza di tipo indiretto in relazione all attività di coordinamento funzionale che lo stesso svolge Rimborso delle anticipazioni della quota a carico del personale della regione per premi di assicurazione sulla vita del personale medesimo, stipulate per le finalità dell'art. 8 della legge regionale 23 febbraio 1962, n Rientri per rate di ammortamento dei prestiti concessi al personale in quiescenza delle soppresse Aziende Autonome di Soggiorno e Turismo e delle Aziende Autonome Provinciali per l Incremento Turistico dietro cessione di quote dello stipendio. 5404/1 - Rientri dietro cessione di quote dello stipendio per il personale in quiescenza delle ex AA.S.T. 5404/2 - Rientri dietro cessione di quote dello stipendio per il personale in quiescenza delle ex AA.AA.P.I.T Rientri per rate di ammortamento dei prestiti concessi al personale in quiescenza della regione dietro cessione di quote della pensione La vigilanza diretta ricade sul servizio di Quiescenza che dovrà assicurare anche la gestione degli adempimenti relativi ai capitoli quali il monitoraggio trimestrale dei flussi di cassa. 2

3 Per i seguenti capitoli di entrata di competenza diretta del Servizio di Gestione Economica di questo Dipartimento della Presidenza, nelle more che si proceda ad una riorganizzazione complessiva del medesimo Servizio e alla eventuale assegnazione di detti capitoli all U.O. II l attività operativa di vigilanza sugli stessi continuerà ad essere svolta dagli operatori e funzionari che a ciò erano stati preposti Rimborso delle quote dovute dallo Stato per gli emolumenti corrisposti ai componenti del Consiglio di Giustizia Amministrativa designati dal Presidente della Regione Somme corrisposte da terzi per compensi dovuti ai dirigenti dell'amministrazione Regionale per qualsiasi incarico conferito agli stessi dalla regione o su designazione della medesima da destinare al trattamento economico accessorio della dirigenza Rientri per rate di ammortamento dei prestiti concessi al personale in servizio delle soppresse Aziende Autonome di Soggiorno e Turismo e delle Aziende Autonome Provinciali di Incremento Turistico, dietro cessione di quote dello stipendio Rientri per rate di ammortamento dei prestiti concessi al personale in servizio della Regione dietro cessione di quote dello stipendio. Di seguito, si indicano gli adempimenti di competenza degli uffici di gestione economica relativamente ai capitoli di entrata 3402, 3403, 3404, 3405, 3645, 3646, 3629 e Capitolo 3402 Contributi di quiescenza e previdenza a carico del personale regionale Questo capitolo accoglie il versamento delle ritenute contributive operate ai fini pensionistici e di buonuscita per il personale di ruolo che presta servizio direttamente presso l Amministrazione Regionale. Le ritenute contributive operate per fini diversi da quelli di quiescenza e previdenza relative ad eventuali altre prestazioni assicurative devono essere versate sull articolo 2 del cap Tutti gli uffici di gestione economica del personale, con riferimento alle ritenute per contributi ordinari di quiescenza e previdenza a carico del personale regionale, devono rilasciare all U.O. II idonee attestazioni sull ammontare delle ritenute contributive operate, riscosse e versate, in conto entrata del Bilancio della Regione Siciliana, Esercizio 2008, Capo XII. Per la contabilizzazione in entrata delle ritenute di cui sopra, le amministrazioni attive provvedo ad emettere, a valere sui pertinenti capitoli di spesa destinati al pagamento degli stipendi, appositi titoli speciali di spesa c.d. mandati verdi da estinguersi mediante semplice registrazione delle scritture con imputazione al capitolo di entrata Relativamente alle modalità si rinvia alla nota prot. n del e alla circolare n. 11 del 6/11/2008 prot. n /A2 del Dipartimento Bilancio e Tesoro. Capitolo 3403 Contributi dovuti dall'inps o da altri enti previdenziali, per la ricongiunzione presso la Regione, ai fini pensionistici e di buonuscita, di periodi assicurativi (ex cap. 3302) Ai fini della vigilanza sul capitolo 3403 ed anche sui capitoli 3404 e 3802 si rende necessario che l U.O. II - Riscatti e Ricongiunzioni - del Servizio di Gestione Giuridica del Personale in Servizio di questo Dipartimento curi costantemente l aggiornamento degli schemi dei decreti di riscatto e ricongiunzione in funzione delle variazioni intervenute nel quadro di classificazione delle entrate, verificando nei propri schemi di provvedimento, la giusta indicazione dei pertinenti capitoli di entrata. In particolare, per il corrente esercizio finanziario verificherà la corretta indicazione dei capitoli: per le entrate derivanti da oneri rateizzati a carico dei dipendenti; per le entrate derivanti da ricongiunzioni a domanda (ex DPR 1092/73, ex Leggi 29/79 e 45/90); per le entrate derivanti da ricongiunzioni d ufficio (personale transitato ex legge ai sensi del DPR 1092/73). 3

4 Capitolo 3404 Contributi dovuti dal personale regionale, a seguito di riscatti o per la ricongiunzione presso la regione, ai fini pensionistici, di periodi assicurativi Il capitolo 3404 è destinato ad accogliere il versamento delle ritenute contributive originate da provvedimenti di riscatto o ricongiunzione con onere a carico del personale appartenente ai ruoli dell Amministrazione Regionale. Per la contabilizzazione in entrata delle ritenute per contributi dovuti dal personale regionale, a seguito di riscatto o ricongiunzione, le amministrazioni attive provvedono ad emettere, a valere sui pertinenti capitoli di spesa destinati al pagamento degli stipendi, appositi titoli speciali di spesa ( mandati verdi ) da estinguersi mediante semplice registrazione delle scritture con imputazione al capitolo di entrata Anche per i mandati verdi correlati al capitolo di entrata 3404 si rinvia alla nota prot. n del e alla circolare n. n. 11 del 6/11/2008 prot. n /A2 del Dipartimento Bilancio e Tesoro. Gli uffici di gestione economica sono tenuti a trasmettere all U.O. II opportune certificazioni di inizio e fine rateizzazione nella considerazione che per la formalizzazione dei provvedimenti di accertamento è necessario conoscere il mese a partire dal quale viene operata la prima trattenuta. Onde velocizzare l attività procedimentale si chiede che copia di dette certificazioni venga trasmessa per fax al n. 091/ o per agli indirizzi e per le ritenute originate da decreti da riscatto, e all indirizzo per le ritenute originate da provvedimenti di ricongiunzione ex Leggi 29/79 e 45/90. Capitolo 3629 Oneri sociali a carico dell Amministrazione Regionale Il capitolo 3629, da utilizzarsi nelle more della stipula della convenzione con l INPDAP di cui all art. 5 della L.R. 2/2002, allo stato attuale, è destinato unicamente a consentire la contabilizzazione in entrata della quota di contribuzione ai fini pensionistici a carico del datore di lavoro (24,20%) relativa al personale di ruolo che presta servizio direttamente presso l Amministrazione Regionale. Dal lato della spesa gli oneri contributivi a carico dell Amministrazione vengono contabilizzati nei capitoli già esistenti (per ogni assessorato) che portano la dicitura Oneri sociali a carico dell Amministrazione Regionale. Per la contabilizzazione in entrata della quota di contribuzione ai fini di pensione a carico del datore di lavoro (24,20%) le amministrazioni attive provvederanno ad emettere con cadenza trimestrale, a valere sul pertinente capitolo di spesa destinato al pagamento degli oneri sociali, appositi titoli speciali di spesa ( mandati verdi ) con imputazione al citato capitolo Per le modalità si rinvia alla nota prot. n del e alla circolare n. n. 11 del 6/11/2008 prot. n /A2 del Dipartimento Bilancio e Tesoro. Essendo la convenzione citata riferita solo all aspetto pensionistico detto capitolo non deve essere utilizzato con riferimento alla contribuzione a carico del datore di lavoro finalizzata alla buonuscita o per contribuzioni relative ad altre finalità. Gli uffici di Gestione Economica del Personale, analogamente, dovranno rilasciare all U.O. II idonee attestazioni sull ammontare della contribuzione a carico dell amministrazione contabilizzata mediante mandati verdi in conto entrata sul capitolo 3629 del Bilancio della Regione Siciliana, Capo XII, per l esercizio finanziario

5 Per il personale delle Scuole Materne Regionali di cui alla L.R. 67/1975 e per il personale degli Istituti Regionali Pareggiati inserito nel ruolo speciale istituito con L.R. 34/1990 si fa rinvio alle note prot. n del 19/12/2007 e prot. n del 25/3/2008. Ai fini dell attività di vigilanza, il Dipartimento Regionale della Pubblica Istruzione curerà l acquisizione da parte degli Uffici Scolastici Provinciali (U.S.P.) e degli Istituti Regionali Pareggiati della rendicontazione annuale sulla gestione dei capitoli , , e Sulla base di detta rendicontazione, il Dipartimento Regionale della Pubblica Istruzione, entro 60 giorni dalla chiusura del passato esercizio finanziario, dovrà trasmettere all U.O. II idonea certificazione o attestazione sull ammontare delle ritenute contributive a carico dei dipendenti e della quota di contribuzione ai fini pensionistici a carico del datore di lavoro (24,20%) inerenti il 2008 allegando, per ogni Ufficio Scolastico Provinciale (U.S.P.) e per ogni Istituto Regionale P.P., l elenco nominativo del relativo personale con l indicazione degli imponibili contributivi e della contribuzione. Sulla base della rendicontazione annuale fornita dagli Uffici Scolastici Provinciali (U.S.P.) e dagli Istituti Regionali Pareggiati il Dipartimento Regionale della Pubblica Istruzione, nell ambito della propria attività di vigilanza, avrà cura di verificare che sia le somme impegnate per le ritenute previdenziali ed assistenziali sia i versamenti sui capitoli di entrata 3402 e 3404 corrispondano a quanto dovuto e che gli ordini di accreditamento e i mandati diretti vengono emessi complessivamente per stipendi e ritenute. Ciò nella considerazione che si rende necessario un controllo successivo sulla spesa, essendo i capitoli , , e destinati congiuntamente al pagamento degli stipendi e al versamento delle ritenute previdenziali Per quanto concerne la quota di contribuzione ai fini pensionistici a carico del datore di lavoro (24,20%) l onere relativo grava per le Scuole Materne Regionali sul capitolo di spesa e per gli Istituti Regionali Pareggiati sul capitolo Dovendo corrispondere gli importi movimentati sui capitoli di spesa e a quanto contabilizzato in entrata sul capitolo 3629 e, non rendendosi necessaria l effettiva erogazione di dette risorse finanziarie agli Uffici Scolastici Provinciali (U.S.P.) e agli Istituti Regionali Pareggiati mediante ordini di accreditamento o mandati diretti, il Dipartimento Regionale della Pubblica Istruzione (per la contabilizzazione di detta quota contributiva) provvederà ad emettere a valere rispettivamente sui capitoli di spesa e (in base alla rendicontazione acquisita) appositi mandati speciali di spesa ( mandati verdi ) correlati allo stesso capitolo di entrata In ordine ai titoli speciali di spesa (mandati verdi) relativi ai capitoli di entrata 3402, 3404 e 3629, si raccomanda a tutti gli uffici interessati di verificare nel corso della gestione dei correlati capitoli di spesa che il plafond di cassa a fine anno, considerati lo stanziamento iniziale di bilancio e le successive variazioni, sia tale da consentire l emissione dei suddetti titoli speciali evitando, così, il realizzo di conseguenti economie. Si rammenta che, pur essendo l emissione dei mandati speciali di spesa un adempimento contabile obbligatorio e non derogabile, qualora l amministrazione attiva non vi abbia per qualsiasi ragione provveduto, è necessario che la stessa certifichi sul pertinente capitolo di spesa il conseguimento di una equivalente economia. Si invitano, al riguardo, tutte le amministrazioni attive a prestare la massima attenzione nell espletare correttamente l adempimento descritto in considerazione del fatto che le somme stanziate per la contribuzione ordinaria non possono essere in alcun modo destinate ad altre finalità con il conseguente rischio, nel caso di inosservanza di detto vincolo, dell eventuale avvio di un possibile giudizio di responsabilità contabile. 5

6 Capitolo 3405 Contributi ordinari di quiescenza e previdenza sugli emolumenti di qualsiasi natura corrisposti al personale regionale da altre amministrazioni pubbliche Il capitolo 3405 accoglie i contributi ordinari di quiescenza e previdenza calcolati sugli emolumenti di qualsiasi natura corrisposti al personale regionale in posizione di comando, distacco o utilizzo presso altre amministrazioni pubbliche. Si precisa che, per le fattispecie cui si riferisce, detto capitolo è destinato ad accogliere la contribuzione complessiva, pertanto, sia la quota a carico del datore di lavoro sia la quota a carico del dipendente. Con note prot. n del e n del opportune indicazioni sono state fornite alle amministrazioni di comando distacco o utilizzo alle quali si rinvia. I dipartimenti regionali di appartenenza del personale in questione, su cui parimenti ricadono analoghi obblighi di vigilanza, sono tenuti a verificare la corretta applicazione delle istruzioni fornite da questo ufficio con le suddete note da parte delle amministrazioni presso le quali presta servizio il personale. Relativamente al capitolo 3405, si richiama per gli Uffici di Gestione Economica del Personale, l osservanza della nota prot. n del 31/12/2006 finalizzata ad onde evitare possibili situazioni di evasione contributiva derivanti da una impropria applicazione della circolare INPDAP n. 29 del 27/5/1998 da parte delle amministrazioni presso le quali presta servizio il personale regionale in posizione di distacco, comando o utilizzo. Capitolo 3645 Capitolo 3646 Entrate derivanti dall'acquisizione al patrimonio della regione del patrimonio delle casse integrazioni pensioni delle soppresse Aziende Autonome di Soggiorno e Turismo Entrate derivanti dall'acquisizione al patrimonio della regione del patrimonio delle casse integrazioni pensioni delle soppresse Aziende Provinciali per l Incremento Turistico. Ai fini della vigilanza sulle entrate di cui ai capitoli 3645 e 3646 il dipartimento Turismo,, è invitato a trasmettere copia dei bilanci definitivi di liquidazione delle Casse Integrazioni Pensioni (CIP) delle Aziende Autonome Soggiorno e Turismo (AAST) e delle Aziende Provinciali per l Incremento Turistico (AAPIT) che, ai sensi dell art. 4, comma 4 ter, e dell art. 10, comma 2 ter, della L.R. 15 settembre 2005, n. 10 e successive modifiche ed integrazioni, va acquisito al patrimonio della Regione Siciliana. Capitolo 3802 Rimborso delle quote dovute dagli enti competenti per pensioni e per indennità di buonuscita, in relazione al servizio prestato nelle amministrazioni di provenienza dal personale transitato alla regione L U.O.B. I dell Assessorato Bilancio e Finanze - Servizio Bilancio, con riguardo al capitolo 3802 fornirà a questo ufficio, non appena disponibile, la stampa dell estratto conto di Tesoreria Regione Siciliana - c/c di Tesoreria centrale dello Stato n /526 - Leggi varie aggiornato alla data di chiusura dell esercizio finanziario. Si rammenta, inoltre, che, in vigenza e piena operatività della riforma pensionistica che ha introdotto il c.d. sistema contributivo, tutti gli Uffici di Gestione Economica del Personale dovranno comunicare l importo delle retribuzioni imponibili e la quota di oneri contributivi a carico del datore di lavoro contabilizzata tra le voci di spesa nei diversi capitoli di pertinenza di ogni Assessorato con la dicitura Oneri sociali a carico dell Amministrazione Regionale distinguendo le contribuzioni per il calcolo, ai fini pensionistici, dei montanti contributivi dalle altre contribuzioni. 6

7 7

18 Dic 2007. Prot. N.. Palermo

18 Dic 2007. Prot. N.. Palermo REPUBBLICA ITALIANA NUMERO DI CODICE FISCALE 012000826 NUMERO DI PARTITA IVA 02711070827 REGIONE SICILIANA PRESIDENZA Dipartimento Regionale del Personale dei Servizi Generali di Quiescenza Previdenza

Dettagli

142691 3/10/2006. Palermo. Prot. N.. Allegati...

142691 3/10/2006. Palermo. Prot. N.. Allegati... REPUBBLICA ITALIANA NUMERO DI CODICE FISCALE 012000826 NUMERO DI PARTITA IVA 02711070827 REGIONE SICILIANA PRESIDENZA Dipartimento Regionale del Personale dei Servizi Generali di Quiescenza Previdenza

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Num. rep. A0301B/43/2015 Data: 21 aprile 2015 Direzione: A0301B

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Num. rep. A0301B/43/2015 Data: 21 aprile 2015 Direzione: A0301B REGIONE PIEMONTE BU20 21/05/2015 Consiglio Regionale DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE Num. rep. A0301B/43/2015 Data: 21 aprile 2015 Direzione: A0301B Approvazione dei modelli della disciplina e della convezione

Dettagli

Contabilizzazione dei mutui a cura di Mauro Bellesia - Dirigente Comune di Vicenza - Pubblicista

Contabilizzazione dei mutui a cura di Mauro Bellesia - Dirigente Comune di Vicenza - Pubblicista Contabilizzazione dei mutui a cura di Mauro Bellesia - Dirigente Comune di Vicenza - Pubblicista Rilevazioni contabili: vecchia e nuova contabilità a confronto Premessa La Rubrica Rilevazioni contabili:

Dettagli

FABINFORMA NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO

FABINFORMA NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO GLI ISCRITTI F.A.B.I. DELLE B.C.C. RAGGIUNTI I 10.000 FORTUNATI ESODATI CHE POTRANNO ACCEDERE ALLA PENSIONE DI ANZIANITÀ CON LA NORMATIVA PREVIGENTE L I.N.P.S., con messaggio 14952 del 14.04.05 fa sapere

Dettagli

CONVENZIONE CENTRALIZZATA IN MATERIA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO FASE DI SPERIMENTAZIONE. Tra

CONVENZIONE CENTRALIZZATA IN MATERIA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO FASE DI SPERIMENTAZIONE. Tra CONVENZIONE CENTRALIZZATA IN MATERIA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO FASE DI SPERIMENTAZIONE Tra il Ministero dell Economia e delle Finanze, Dipartimento degli Affari Generali, del Personale e dei

Dettagli

Roma, 12 febbraio 2002

Roma, 12 febbraio 2002 Roma, 12 febbraio 2002 DIREZIONE CENTRALE ENTRATE CONTRIBUTIVE VIA A. BALLARIN 42 00142 ROMA Agli Enti iscritti alla CPDEL, CPS, CPI (tramite gli Uffici Provinciali INPDAP) e.p.c. Alla Segreteria degli

Dettagli

CONVENZIONE CENTRALIZZATA IN MATERIA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO FASE DI SPERIMENTAZIONE

CONVENZIONE CENTRALIZZATA IN MATERIA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO FASE DI SPERIMENTAZIONE CONVENZIONE CENTRALIZZATA IN MATERIA DI CONTRATTI DI ASSICURAZIONE RC AUTO FASE DI SPERIMENTAZIONE tra il Ministero dell Economia e delle Finanze, Dipartimento degli Affari Generali, del Personale e dei

Dettagli

DETERMINAZIONE NR. 441 DEL 21/07/2008 OGGETTO: AFFIDAMENTO INCARICO PROFESSIONALE IN MATERIA PENSIONISTICA. IMPEGNO DI SPESA.

DETERMINAZIONE NR. 441 DEL 21/07/2008 OGGETTO: AFFIDAMENTO INCARICO PROFESSIONALE IN MATERIA PENSIONISTICA. IMPEGNO DI SPESA. DETERMINAZIONE NR. 441 DEL 21/07/2008 OGGETTO: AFFIDAMENTO INCARICO PROFESSIONALE IN MATERIA PENSIONISTICA. IMPEGNO DI SPESA. IL DIRETTORE Visto e richiamato il Regolamento sull Ordinamento degli Uffici

Dettagli

U. O. n 2 Ufficio 2. Prot. n. 1358/r Cosenza, 09/01/2015

U. O. n 2 Ufficio 2. Prot. n. 1358/r Cosenza, 09/01/2015 Prot. n. 1358/r Cosenza, 09/01/2015 Ai Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche Statali di ogni ordine e grado della provincia LORO SEDI e,p.c. All U. S. R. per la Calabria Via Lungomare 259 88100 CATANZARO

Dettagli

Roma, 09/09/2004 CIRCOLARE N. 55. Alla Direzione Centrale per la segreteria del Consiglio di Amministrazione Organi Collegiali e Affari Generali SEDE

Roma, 09/09/2004 CIRCOLARE N. 55. Alla Direzione Centrale per la segreteria del Consiglio di Amministrazione Organi Collegiali e Affari Generali SEDE istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Direzione Centrale Pensioni Ufficio I Normativa Tel. 0651017626 Fax. 0651017625 e-mail: dctrattpensuff1@inpdap.it Roma, 09/09/2004

Dettagli

Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti

Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti Deliberazione del 10 febbraio 1999 Disposizioni in materia di trasparenza dei fondi pensione nei rapporti con gli iscritti LA COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Visto il decreto legislativo 21

Dettagli

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Posizione Assicurativa Coordinamento Generale Legale.

Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Posizione Assicurativa Coordinamento Generale Legale. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Posizione Assicurativa Coordinamento Generale Legale Roma, 01/04/2016 Circolare n. 58 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia Oggetto: Parere del Responsabile dell Area Economico-Finanziaria ai sensi dell art. 153 del D.Lgs 267/2000. Bilancio di previsione anno 2014. Bilancio Pluriennale 2014/2016. Il sottoscritto Stefano Baldoni,

Dettagli

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE

DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE DIPARTIMENTO DELLA PUBBLICA SICUREZZA DIREZIONE CENTRALE PER LE RISORSE UMANE ALLEGATO A Art. 1 I competenti Uffici periferici del Dipartimento della Pubblica Sicurezza operano le ritenute sulle competenze

Dettagli

Prot. n. AOOUSPNA.0005 Napoli, 04 gennaio 2016

Prot. n. AOOUSPNA.0005 Napoli, 04 gennaio 2016 Ministero dell Istruzione, Università e Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania Ufficio VI - Ambito Territoriale di Napoli Ufficio Pensioni Prot. n. AOOUSPNA.0005 Napoli, 04 gennaio 2016 Ai

Dettagli

COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) DISCIPLINARE DELL ESERCIZIO DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE

COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) DISCIPLINARE DELL ESERCIZIO DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE COMUNE DI FIUMICINO (Provincia di Roma) DISCIPLINARE DELL ESERCIZIO DEGLI AGENTI CONTABILI INTERNI DEL COMUNE Approvato con deliberazione consiliare n. 48 del 10 maggio 2000 INDICE Art. 1 Attribuzione

Dettagli

INPDAP DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI Via C. Colombo, 44-00147 ROMA

INPDAP DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI Via C. Colombo, 44-00147 ROMA INPDAP DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI Via C. Colombo, 44-00147 ROMA Roma. 17 febbraio 1997 UFFICIO IV Prot. 63486 ALLE SEDI PERIFERICHE I.N.P.D.A.P. A TUTTI GLI ENTI CON PERSONALE ISCRITTO

Dettagli

Schema convenzione tipo per contratti di assicurazione

Schema convenzione tipo per contratti di assicurazione Schema convenzione tipo per contratti di assicurazione CONVENZIONE L Università degli Studi di Roma La Sapienza (codice fiscale 80209930587) di seguito Amministrazione, nella persona di., nato il... a.,

Dettagli

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica DIREZIONE GENERALE Roma, 04 Ottobre 2007 istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Circolare n. 27 E p.c. A Tutti gli Enti ed alle Amministrazioni Pubbliche Agli Enti

Dettagli

Ai Dirigenti generali Ai Dirigenti degli Uffici centrali e periferici. Ai Coordinatori delle consulenze professionali

Ai Dirigenti generali Ai Dirigenti degli Uffici centrali e periferici. Ai Coordinatori delle consulenze professionali Roma, 08.06.2000 DIREZIONE CENTRALE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI UFFICIO III - COORDINAMENTO Circolare n. 29 Ai Dirigenti generali Ai Dirigenti degli Uffici centrali e periferici Ai Coordinatori delle consulenze

Dettagli

.1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA

.1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA .1.1.1 RITENUTE E CONTRIBUTI SULLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA.1.1.2 Aspetti Previdenziali Sulle competenze lorde del personale dipendente gravano ritenute previdenziali di varia natura e misura,

Dettagli

Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007

Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007 ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 12 17 MARZO 2008 Le scritture contabili per la rilevazione del TFR al 31 dicembre 2007 Copyright

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 20 DICEMBRE 1999 «Trattamento di fine rapporto e istituzione dei fondi pensione dei pubblici dipendenti». (Gazzetta Ufficiale n. 111 del 15 maggio 2000

Dettagli

CONVENZIONE TRA. CONSIDERATE le norme di riordino del servizio della riscossione di cui alla legge delega 28 settembre 1998, n.

CONVENZIONE TRA. CONSIDERATE le norme di riordino del servizio della riscossione di cui alla legge delega 28 settembre 1998, n. CONVENZIONE Integrativa per il miglioramento della riscossione tramite ruolo della TARSU Nel giorno del mese di Maggio dell anno 2006 TRA ESATRI ESAZIONE TRIBUTI S.p.A., concessionario del Servizio di

Dettagli

COMUNE DI PONTOGLIO. Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI PONTOGLIO. Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI PONTOGLIO Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Indice Art. 1 Servizio di Economato Art. 2 Economo Comunale Art. 3 Funzioni del Servizio di Economato Art. 4 Indennità

Dettagli

DECRETO N. 6931 Del 24/08/2015

DECRETO N. 6931 Del 24/08/2015 DECRETO N. 6931 Del 24/08/2015 Identificativo Atto n. 761 DIREZIONE GENERALE ISTRUZIONE, FORMAZIONE E LAVORO Oggetto FPV - APPROVAZIONE PROGETTO DI RICERCA RIVOLTO AD APPRENDISTI ASSUNTI AI SENSI DELL

Dettagli

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese

L Istituto di Credito con sede in Via iscritto al Registro delle Imprese ALLEGATO 1 CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA tra L Associazione Pistoia Futura Laboratorio per la Programmazione Strategica della Provincia di Pistoia, con sede in Pistoia Piazza San

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO. Redatto secondo le istruzioni di vigilanza di Banca d Italia

FOGLIO INFORMATIVO PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO. Redatto secondo le istruzioni di vigilanza di Banca d Italia Pagina 1 di 5 FOGLIO INFORMATIVO Redatto secondo le istruzioni di vigilanza di Banca d Italia Documento n 05 - data ultimo aggiornamento APRILE 2010 NOTA BENE: le parti evidenziate in giallo sono state

Dettagli

TESTO UNIFICATO N. 304-328

TESTO UNIFICATO N. 304-328 Atti consiliari - XIV Legislatura - Documenti - Progetti di legge e relazioni CONSIGLIO REGIONALE DELLA SARDEGNA TESTO UNIFICATO N. 304-328 Riforma della legge regionale 5 maggio 1965, n. 15 (Istituzione

Dettagli

Prot. n. 2446 del 13 Aprile 2012. All'Istituzione scolastica

Prot. n. 2446 del 13 Aprile 2012. All'Istituzione scolastica Dipartimento per la programmazione la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione Generale per la politica finanziaria e per il bilancio Ufficio settimo Prot. n. 2446 del 13 Aprile

Dettagli

ASP Lazzarelli San Severino Marche

ASP Lazzarelli San Severino Marche CAPITOLATO SPECIALE APPALTO SERVIZIO TESORERIA ASP LAZZARELLI PERIODO 2015/2019 1. OGGETTO DELLA CONVENZIONE...2 2. ESERCIZIO FINANZIARIO...2 3. GRATUITÀ DEL SERVIZIO...2 4. INDICAZIONE DEI REGISTRI CHE

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Il sistema previdenziale italiano, da oltre un decennio, è stato oggetto di numerose riforme volte, da un lato, a riorganizzare ed armonizzare i trattamenti previdenziali assicurati

Dettagli

CONVENZIONE TIPO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI ENASARCO

CONVENZIONE TIPO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI ENASARCO CONVENZIONE TIPO FINALIZZATA ALLA CONCESSIONE DI PRODOTTI DI FINANZIAMENTO A PENSIONATI ENASARCO L anno, il giorno del mese di in Roma Via TRA La FONDAZIONE ENASARCO, con sede in Roma, Via Antoniotto Usodimare

Dettagli

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.30, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato

Il giorno 13.05.2009 alle ore 09.30, presso la sede dell ARAN, ha avuto luogo l incontro tra: firmato Contratto Collettivo nazionale di lavoro del personale non dirigente del comparto delle Istituzioni e degli Enti di Ricerca e Sperimentazione per il biennio economico 2008-2009 Il giorno 13.05.2009 alle

Dettagli

RISOLUZIONE N. 102/E

RISOLUZIONE N. 102/E RISOLUZIONE N. 102/E Roma, 26 novembre 2012 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Interpello ART. 11, legge 27 luglio 2000 n. 212 FONDO DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA BANCA Regime fiscale

Dettagli

Città di Ugento Provincia di Lecce

Città di Ugento Provincia di Lecce Originale Città di Ugento Provincia di Lecce DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE Settore 1 - Affari Generali e Istituzionali N. 1480 Registro Generale DEL 31/10/2013 N. 784 Registro del Settore DEL 23/10/2013

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri (ANDREOTTI) di concerto col Ministro del Tesoro (STAMMATI)

DISEGNO DI LEGGE. presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri (ANDREOTTI) di concerto col Ministro del Tesoro (STAMMATI) SENATO DELLA VII LEGISLATURA (N. 226) DISEGNO DI LEGGE presentato dal Presidente del Consiglio dei Ministri (ANDREOTTI) di concerto col Ministro del Tesoro (STAMMATI) ;ol Ministro del Bilancio e della

Dettagli

Le operazioni di finanziamento contro cessione del quinto dello stipendio e della pensione. Criteri di segnalazione.

Le operazioni di finanziamento contro cessione del quinto dello stipendio e della pensione. Criteri di segnalazione. DIPARTIMENTO INFORMATICA SERVIZIO RILEVAZIONI STATISTICHE (839) DIVISIONE CENTRALE DEI RISCHI (008) Rifer. a nota n. del AI CAPI DEI SERVIZI E DELLE FILIALI Classificazione IX 4 1 Oggetto Le operazioni

Dettagli

Comunicazione di debito e provvedimento di recupero di somme erogate indebitamente.

Comunicazione di debito e provvedimento di recupero di somme erogate indebitamente. Inpdap: la procedura per il recupero degli indebiti (Inpdap, Nota Operativa 20.6.2006 n. 39) Sono in arrivo le comunicazioni Inpdap relative alle somme indebitamente percepite dai pensionati. L istituto

Dettagli

CIRCOLARE N. 11 /E INDICE. Premessa...2. 1. Redditi dell anno 2012...3. 2. Determinazione dell imposta sostitutiva...4

CIRCOLARE N. 11 /E INDICE. Premessa...2. 1. Redditi dell anno 2012...3. 2. Determinazione dell imposta sostitutiva...4 CIRCOLARE N. 11 /E Direzione Centrale Normativa Roma, 30 aprile 2013 OGGETTO: Imposta sostitutiva sulla retribuzione di produttività - Art. 1, comma 481, della legge n. 228/2012 (legge di stabilità 2013)

Dettagli

L Assessore dell Igiene, Sanità e dell Assistenza Sociale

L Assessore dell Igiene, Sanità e dell Assistenza Sociale DELIBERAZIONE N. 9/7 Oggetto: Terzo provvedimento dell esercizio 2005 assunto ai sensi dell art. 35 della Legge 30.03.1981, n. 119 e degli artt. 49 e 63 della L.R. 26.01.1995, n. 5. Trasferimento alle

Dettagli

AXA MPS PREVIDENZA PER TE - FONDO PENSIONE APERTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

AXA MPS PREVIDENZA PER TE - FONDO PENSIONE APERTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE AXA MPS PREVIDENZA PER TE - FONDO PENSIONE APERTO DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Il presente documento integra il contenuto della Nota Informativa relativa al fondo pensione aperto a contribuzione definita

Dettagli

gli incentivi sulla progettazione l art. 92 comma 5 del d.lgs 163/2006

gli incentivi sulla progettazione l art. 92 comma 5 del d.lgs 163/2006 NON ASSIMILABILITA DEI DIRITTI DI ROGITO ALLA DISCIPLINA PREVISTA PER GLI ONERI CONTRIBUTIVI AFFERENTI GLI ISTITUTI INCENTIVANTI LA PROGETTAZIONE ED I DIRITTI DELLE AVVOCATURE NEGLI ENTI LOCALI. In una

Dettagli

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Circolare numero 123 del 18-10-2012. e, per conoscenza,

Istituto Nazionale della Previdenza Sociale. Circolare numero 123 del 18-10-2012. e, per conoscenza, Istituto Nazionale della Previdenza Sociale Circolare numero 123 del 18-10-2012 Direzione Generale Roma, 18/10/2012 Circolare n. 123 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai

Dettagli

Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale. Gestione contabile spese del personale

Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale. Gestione contabile spese del personale Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale Gestione contabile spese del personale PROCEDURA AMMINISTRATIVO-CONTABILE Vers. 0.0 Gestione contabile spese del personale Data 08/11/2010

Dettagli

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE CONTRATTO COLLETTIVO NAZIONALE DI LAVORO DELL'AREA DELLA DIRIGENZA MEDICO VETERINARIA DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE SECONDO BIENNIO ECONOMICO 2008-2009 TITOLO I CAPO I Disposizioni generali Art. 1 Campo

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 18 DEL 22 DICEMBRE 2009

NOTA OPERATIVA N. 18 DEL 22 DICEMBRE 2009 DIREZIONE CENTRALE ENTRATE Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica UFFICIO I Gestione del rapporto contributivo e contenzioso Roma, 22 dicembre 2009 Ai Alle Agli

Dettagli

U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI

U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI U.O. PATRIMONIO GARE E CONTRATTI Determinazione nr. 1061 Trieste 07/04/2014 Proposta nr. 762 Del 03/04/2014 Oggetto: Regolamento Regionale n.116/pres. dd. 28/05/2010 - Fondo Sociale Europeo Obiettivo 2

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 25. Roma, 23 giugno 2011. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Ai Dirigenti Generali Centrali e Regionali

NOTA OPERATIVA N. 25. Roma, 23 giugno 2011. Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Ai Dirigenti Generali Centrali e Regionali Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Previdenza Ufficio III TFS,TFR, ASV e Previdenza Complementare Roma, 23 giugno 2011 NOTA OPERATIVA N.

Dettagli

Circolare N.23 del 13 Febbraio 2014

Circolare N.23 del 13 Febbraio 2014 Circolare N.23 del 13 Febbraio 2014 CUD 2014. Scade il 28 febbraio il termine per la consegna ai contribuenti Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che il prossimo 28.02.2014 scade il termine

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

CITTA di SARZANA Provincia della Spezia REGOLAMENTO

CITTA di SARZANA Provincia della Spezia REGOLAMENTO REGOLAMENTO ISTITUTIVO E DI GESTIONE DEL FONDO DI ASSISTENZA, PREVIDENZA ED INCENTIVAZIONE DEI SERVIZI SVOLTI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA CIRCOLAZIONE STRADALE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE

Dettagli

CONVENZIONE. per la disciplina delle operazioni di delegazione di pagamento di cui al D.P.R. 180/1950 Il giorno del mese di dell anno 2015 in Firenze

CONVENZIONE. per la disciplina delle operazioni di delegazione di pagamento di cui al D.P.R. 180/1950 Il giorno del mese di dell anno 2015 in Firenze CONVENZIONE per la disciplina delle operazioni di delegazione di pagamento di cui al D.P.R. 180/1950 Il giorno del mese di dell anno 2015 in Firenze TRA - L Azienda Regionale per il Diritto allo Studio

Dettagli

CONVENZIONE TRA PREMESSO

CONVENZIONE TRA PREMESSO CONVENZIONE TRA ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE (di seguito denominato INPS), nella persona di Gabriella Di Michele nata a L Aquila il 27 Febbraio 1959 e domiciliata per la carica presso INPS

Dettagli

SCADENZIARIO GIUGNO 2013

SCADENZIARIO GIUGNO 2013 P SCADENZIARIO GIUGNO 2013 a cura di Eugenio Piscino e Claudia Giraudo Lo scadenziario è aggiornato al d.l. n. 35 del 8 aprile 2013. 1 GIUGNO Denuncia mensile Trasmettere, entro il corrente mese, telematicamente

Dettagli

MUTUI IPOTECARI AGLI ISCRITTI PICCOLO PRESTITO

MUTUI IPOTECARI AGLI ISCRITTI PICCOLO PRESTITO MUTUI IPOTECARI AGLI ISCRITTI La prestazione fornisce mutui ipotecari, per l'acquisto della prima casa di abitazione, della durata di 10, 15, 20, 25 o 30 anni. Il beneficio è riservato agli iscritti alla

Dettagli

Documentazione di Rito

Documentazione di Rito Documentazione di Rito I requisiti generali di accesso al pubblico impiego (art. 2 DPR 487/94 e legge n.104/92), di norma, sono certificati con i seguenti documenti di rito: certificato di cittadinanza

Dettagli

Roma, 27 dicembre 2005

Roma, 27 dicembre 2005 DIREZIONE GENERALE Roma, 27 dicembre 2005 ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL AMMINISTRAZIONE PUBBLICA DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE UFF. I NORMATIVA Uff. II - DENUNCE CONTRIB. E

Dettagli

Regolamento degli agenti contabili interni (Approvato con delibera C.C. n. 3 del 21.01.2003)

Regolamento degli agenti contabili interni (Approvato con delibera C.C. n. 3 del 21.01.2003) Regolamento degli agenti contabili interni (Approvato con delibera C.C. n. 3 del 21.01.2003) Art. 1 Attribuzione delle funzioni 1) Le funzioni di agente contabile interno con maneggio di denaro o con incarico

Dettagli

Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati. Agli Enti di Patronato. e, p.c.

Ai Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali. Alle Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati. Agli Enti di Patronato. e, p.c. ISTITUTO Roma lì, 01/03/2004 NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA Direzione Centrale Trattamenti Pensionistici Ufficio I - Normativa e-mail: dctrattpensuff1@inpdap.it

Dettagli

Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale. Gestione contabile spese del personale

Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale. Gestione contabile spese del personale Procedura Amministrativo-Contabile Amministrazione del Personale Gestione contabile spese del personale 1. OBIETTIVO...4 2. REFERENTI DELLA PRODURA...4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE...4 4. DEFINIZIONI ED ACRONIMI...5

Dettagli

Assicurato/Beneficiario: il soggetto cui l Impresa deve corrispondere l indennizzo in caso di sinistro.

Assicurato/Beneficiario: il soggetto cui l Impresa deve corrispondere l indennizzo in caso di sinistro. Condizioni di Assicurazione della Polizza per l Assicurazione sul Credito a garanzia delle perdite patrimoniali derivanti dalla Contraente in caso di perdita dell impiego del mutuatario relativa a prestiti

Dettagli

SCADENZIARIO MAGGIO 2013

SCADENZIARIO MAGGIO 2013 SCADENZIARIO MAGGIO 2013 a cura di Eugenio Piscino e Claudia Giraudo Lo scadenziario è aggiornato al d.l. n. 35 del 8 aprile 2013. 02 MAGGIO (essendo il 01 maggio festivo il termine è fissato al 2 maggio

Dettagli

SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO QUINQUENNALE

SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO QUINQUENNALE COMUNE DI CASANDRINO ROVINCIA DI NAPOLI SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E SVILUPPO ECONOMICO SERVIZIO RISORSE FINANZIARIE BILANCIO TRIBUTI E CONTROLLO DI GESTIONE SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO QUINQUENNALE

Dettagli

Direzione Generale. Roma, 18/10/2012

Direzione Generale. Roma, 18/10/2012 Direzione Generale Roma, 18/10/2012 Circolare n. 124 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania CENTRO DI SERVIZI AMMINISTRATIVI BENEVENTO

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Campania CENTRO DI SERVIZI AMMINISTRATIVI BENEVENTO AREA DELLE RISORSE UMANE - Trattamenti giuridico - economici - Comparto scuola Prot. n. 8701 A 33 Benevento, 30.11.2006 Ai Dirigenti Scolastici della Provincia LORO SEDI e p.c. Alla Sede Provinciale dell

Dettagli

n. 10 del 14 marzo 2005 Sommario

n. 10 del 14 marzo 2005 Sommario Notiziario settimanale della Segreteria Nazionale del Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia Sede legale e redazione: via Vicenza 26, 00185 Roma - tel. 06/4455213 r.a. - telefax 06/4469841 Direttore

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e servizi fiscali

Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e servizi fiscali Istituto Nazionale Previdenza Sociale Direzione Centrale Pensioni Direzione Centrale Bilanci e servizi fiscali Roma, 05/03/2010 Circolare n. 33 Allegati n.2 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Direttori

Dettagli

Bilanci consuntivi INPDAP e, dal 2012, Bilanci consuntivi INPS 2 ; Nucleo di Valutazione della Spesa pensionistica (NVSP) 3 ;

Bilanci consuntivi INPDAP e, dal 2012, Bilanci consuntivi INPS 2 ; Nucleo di Valutazione della Spesa pensionistica (NVSP) 3 ; RELAZIONE NELL AMBITO DEL CONTO ANNUALE RELATIVA AGLI ANDAMENTI DELLA SPESA PENSIONISTICA E DELLE RELATIVE ENTRATE CONTRIBUTIVE PER I DIPENDENTI PUBBLICI 1 1. L articolo 65 del decreto legislativo n. 29/1993,

Dettagli

CIRCOLARE N. 17 Agli Enti di Patronato

CIRCOLARE N. 17 Agli Enti di Patronato ISTITUTO Roma lì, 23/05/2005 NAZIONALE DI PREVIDENZA PER I DIPENDENTI DELL'AMMINISTRAZIONE PUBBLICA Direzione Centrale Pensioni Ufficio I - Normativa e-mail: dctrattpensuff1@inpdap.it Ai Direttori delle

Dettagli

Relazione sullo schema di bilancio annuale di previsione per l esercizio finanziario 2015 e pluriennale 2015-2017

Relazione sullo schema di bilancio annuale di previsione per l esercizio finanziario 2015 e pluriennale 2015-2017 Relazione sullo schema di bilancio annuale di previsione per l esercizio finanziario 2015 e pluriennale 2015-2017 Lo schema di bilancio annuale di previsione per l esercizio 2015 è stato predisposto ai

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Segretario Generale

Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Segretario Generale Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Segretario Generale RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULLA GESTIONE DELL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2013 Il rendiconto

Dettagli

Roma, 22 dicembre 2009. Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati Enti di Patronato

Roma, 22 dicembre 2009. Direttori delle Sedi Provinciali e Territoriali Organizzazioni Sindacali Nazionali dei Pensionati Enti di Patronato DIREZIONE CENTRALE ENTRATE Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica UFFICIO I Gestione del rapporto contributivo e contenzioso Roma, 22 dicembre 2009 Alle Agli e

Dettagli

Regolamento interno di contabilità e tesoreria del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Pisa

Regolamento interno di contabilità e tesoreria del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Pisa Regolamento interno di contabilità e tesoreria del Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Pisa PREMESSA Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Pisa, visto l art. 24, comma 3, L. 247/2012, che prevede

Dettagli

Prot. n. 1443 Vicenza, 07/02/2013

Prot. n. 1443 Vicenza, 07/02/2013 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Ufficio XIII - Ufficio scolastico di Vicenza Borgo Scroffa 2-36100 Vicenza Prot.

Dettagli

Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Direzione Centrale Previdenza. Roma, 02-10-2012. Messaggio n. 15914

Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Direzione Centrale Previdenza. Roma, 02-10-2012. Messaggio n. 15914 Direzione Centrale Entrate e Posizione Assicurativa Direzione Centrale Previdenza Roma, 02-10-2012 Messaggio n. 15914 OGGETTO: versamento degli oneri relativi ai piani di ammortamento scaturiti da provvedimenti

Dettagli

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica

istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Roma, 18/03/2008 DIREZIONE CENTRALE ENTRATE E POSIZIONE ASSICURATIVA UFF. I NORMATIVA E CONTENZIOSO istituto nazionale di previdenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica Ai Direttori delle Sedi

Dettagli

Art. 1 Definizioni 1. Ai fini della presente convenzione si intende per: a) modello F24, il modello di pagamento F24, di cui al capo III, sezione I,

Art. 1 Definizioni 1. Ai fini della presente convenzione si intende per: a) modello F24, il modello di pagamento F24, di cui al capo III, sezione I, CONVENZIONE TRA L AGENZIA DELLE ENTRATE E L ISTITUTO NAZIONALE PER L ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO PER IL PAGAMENTO MEDIANTE IL MODELLO F24 DEI PREMI E DEI CONTRIBUTI DI SPETTANZA DELL

Dettagli

Oggetto: Personale ISPRA (ex A.P.A.T.-Agenzia per la Protezione dell Ambiente e per i servizi tecnici).

Oggetto: Personale ISPRA (ex A.P.A.T.-Agenzia per la Protezione dell Ambiente e per i servizi tecnici). Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Previdenza Ufficio III- Prestazioni Previdenziali Roma, 18/02/2010 Ai Direttori delle Sedi Provinciali

Dettagli

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO, SALARIO, COMPENSO

INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO, SALARIO, COMPENSO Aggiornato al 01/04/2015 IDENTITA E CONTATTI DEL FINANZIATORE INFORMAZIONI PUBBLICITARIE PRESTITO CONTRO CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO, SALARIO, COMPENSO Finanziatore Credito Emiliano SpA Iscrizione

Dettagli

PROSPETTO GENERALE DEI LIMITI DI DELEGA DI SPESA Allegato n. 2 DELEGATI CAPITOLI Direttore Direttore Dipartimento

PROSPETTO GENERALE DEI LIMITI DI DELEGA DI SPESA Allegato n. 2 DELEGATI CAPITOLI Direttore Direttore Dipartimento CAPITOLI Dipartimento della Affari Generali Ufficio Speciale PROSPETTO GENERALE DEI LIMITI DI DELEGA Allegato n. 2 CAPITOLI Dipartimento della Affari Generali Ufficio Speciale Cap. 110 - Compensi al Presidente

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE PER LA ISTITUZIONE DI FORME DI PREVIDENZA E ASSISTENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE del COMUNE DI CORATO (Regolamento approvato con deliberazione di C.C.

Dettagli

Dipartimenti regionali

Dipartimenti regionali REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA ASSESSORATO REGIONALE PER IL BILANCIO E LE FINANZE DIPARTIMENTO REGIONALE BILANCIO E TESORO RAGIONERIA GENERALE DELLA REGIONE Servizio 6 Vigilanza Unità Operativa

Dettagli

CONTI ECONOMICI DEI FONDI DI PREVIDENZA

CONTI ECONOMICI DEI FONDI DI PREVIDENZA CONTI ECONOMICI DEI FONDI DI PREVIDENZA F O N D O D I P R E V I D E N Z A G E N E R A L E Q U O T A " A " Pensioni 172.294.396,94 Contributi quota base 349.875.067,11 Prestazioni assistenziali 7.826.178,12

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. N. 7786/2016 Approvazione della Certificazione Unica CU 2016, relativa all anno 2015, unitamente alle istruzioni di compilazione, nonché del frontespizio per la trasmissione telematica e del quadro

Dettagli

PRESTAZIONE DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE ART. 2222 del codice civile

PRESTAZIONE DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE ART. 2222 del codice civile PRESTAZIONE DI LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE ART. 2222 del codice civile Tra L Università di, Dipartimento di con sede in alla Via, codice fiscale, in persona del rappresentante legale sig., di seguito denominata

Dettagli

Regolamento di contabilità CAPO I FINALITA E CONTENUTO

Regolamento di contabilità CAPO I FINALITA E CONTENUTO Regolamento di contabilità Indice CAPO I FINALITA E CONTENUTO Art. 1 CAPO II BILANCIO E PROGRAMMAZIONE CAPO III GESTIONE DEL BILANCIO CAPO IV BILANCIO D ESERCIZIO CAPO V REVISIONE ECONOMICO-FINANZIARIA

Dettagli

La rilevazione in P.D. degli acquisti di servizi

La rilevazione in P.D. degli acquisti di servizi C 7 a p i t o l o La rilevazione in P.D. degli acquisti di servizi 1 Quadro generale In linea di massima, la struttura contabile relativa all acquisizione di servizi non è sostanzialmente diversa dall

Dettagli

Roma, 30-6-2003. Agli. Alle. Alle. Alla. Alla. Alla

Roma, 30-6-2003. Agli. Alle. Alle. Alla. Alla. Alla Roma, 30-6-2003 DIREZIONE CENTRALE DELLE ENTRATE Agli le le la la la Enti iscritti alla CPDEL, CPS, CPI Corti d Appello Università Presidenza del Consiglio dei Ministri Corte Costituzionale della Repubblica

Dettagli

Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32

Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32 Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32 Bilancio di Previsione 2009 e Pluriennale Triennio 2009 2011 (B. U. Regione Basilicata N. 60 del 29 dicembre 2008) Articolo 1 Stato di Previsione dell Entrata 1.

Dettagli

Organizzazione del Fondo di quiescenza del personale della Regione siciliana - Fondo pensioni Sicilia. exz ÉÇx f v Ä tçt \Ä cüxá wxçàx

Organizzazione del Fondo di quiescenza del personale della Regione siciliana - Fondo pensioni Sicilia. exz ÉÇx f v Ä tçt \Ä cüxá wxçàx Regolamento attuativo dell art. 15, comma 11, legge regionale 14 maggio 2009, n.6 Organizzazione del Fondo di quiescenza del personale della Regione siciliana - Fondo pensioni Sicilia DPReg exz ÉÇx f v

Dettagli

Comune di Stigliano (Prov. Matera)

Comune di Stigliano (Prov. Matera) Comune di Stigliano (Prov. Matera) REPUBBLICA ITALIANA BOLL O SCHEMA DI C O N V E N Z I O N E per il conferimento in appalto del servizio di tesoreria L anno duemila... (...), il giorno... (...) del mese

Dettagli

Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie. Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere

Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie. Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere Prot. 35081/2012 Ai Direttori Generali delle Aziende Sanitarie Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliere Ai Direttori Generali degli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico LORO SEDI

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITÀ E TESORERIA DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI

REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITÀ E TESORERIA DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI REGOLAMENTO INTERNO DI CONTABILITÀ E TESORERIA DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI Il Consiglio dell'ordine di Padova visto l'art. 24 comma 3 della Legge 247/2013che prevede che gli Ordini Circondariali

Dettagli

Legge 23 aprile 2003, n. 109

Legge 23 aprile 2003, n. 109 Legge 23 aprile 2003, n. 109 "Modifiche ed integrazioni al decreto del Presidente della Repubblica 5 gennaio 1967, n. 18, recante ordinamento del Ministero degli affari esteri " (pubblicata nella Gazzetta

Dettagli

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive, gestione, criticità IL FONDO ROTATIVO PER KYOTO PAGAMENTI E RENDICONTAZIONE Antonio Rattà, Roma 17 aprile 2015 Definizione E il processo di consuntivazione

Dettagli

CONVENZIONE. premesso che

CONVENZIONE. premesso che Schema di convenzione- tipo per contratti di finanziamento CONVENZIONE L Università degli Studi di Roma La Sapienza (codice fiscale 80209930587) di seguito Amministrazione, nella persona di., nato il...

Dettagli

Commissione Bilancio e Patrimonio del CIV INAIL. Parere in merito alla Variazione al Bilancio di previsione 2015 Provvedimento n.

Commissione Bilancio e Patrimonio del CIV INAIL. Parere in merito alla Variazione al Bilancio di previsione 2015 Provvedimento n. Commissione Bilancio e Patrimonio del CIV INAIL Parere in merito alla Variazione al Bilancio di previsione Provvedimento n. 2-0 Premessa Al fine di fornire al Consiglio di Indirizzo e Vigilanza i necessari

Dettagli

OPERA PIA ASILO SAVOIA Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza

OPERA PIA ASILO SAVOIA Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza OPERA PIA ASILO SAVOIA Il giorno 17 del mese di aprile dell anno 2015 il Presidente dell Ente nominato con Decreto del Presidente della Regione Lazio n. T00264 del 7 agosto 2014, pubblicato sul BUR n.

Dettagli