ASSOCIAZIONE PER L ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA AI LAVORATORI DELL ATC E DELLA MOBILITA CONVENZIONE CON ISTITUTO RAMAZZINI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASSOCIAZIONE PER L ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA AI LAVORATORI DELL ATC E DELLA MOBILITA CONVENZIONE CON ISTITUTO RAMAZZINI"

Transcript

1 ASSOCIAZIONE PER L ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA AI LAVORATORI DELL ATC E DELLA MOBILITA A SEGUITO DELLA FUSIONE DI ATC SPA E FER SRL COME DA ORDINE DI SERVIZIO DEL , L AZIENDA PUBBLICA DI RIFERIMENTO DAL è DENOMINATA TPER SPA CONVENZIONE CON ISTITUTO RAMAZZINI L ASSOCIAZIONE, IN OTTEMPERANZA ALL ART. 2 DELLO STATUTO CHE PREVEDE FRA GLI SCOPI LA PROMOZIONE DI INIZIATIVE E DI EDUCAZIONE SANITARIA A TUTELA DELLA SALUTE E DELL INTEGRITA FISICA DEI LAVORI HA SOTTOSCRITTO CON L ISTITUTO RAMAZZINI UNA CONVENZIONE PER INCENTIVARE I PROPRI SOCI A EFFETTUARE CONTROLLI PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI MALATTIA CHE PURTROPPO OGGIGIORNO E SEMPRE IN AGGUATO. Pensiamo che non ci sia bisogno di presentazione dell istituto con cui abbiamo siglato l intesa : si tratta di ente di chiara fama a livello nazionale ed europeo che è nato proprio per lo studio, la prevenzione e la cura dei tumori; la convenzione avrà decorrenza dal 1/10/2006, (chi è interessato può richiederne il testo completo anche via mail all indirizzo ) e come fase d accesso comprende uno screening generale composto da vari esami a seconda del sesso: i prezzi sono già più bassi che in certi centri, inoltre al nostro socio, al momento del pagamento, dietro presentazione della tessera, verrà effettuato uno sconto del 10% a cui seguirà il contributo dell associazione previsto per le visite specialistiche. Poiché crediamo molto nel valore di questa iniziativa; siamo alla ricerca un partner che ci affianchi nel progetto, per poter offrire al socio un maggior rimborso: ma su questo vi sapremo dire in seguito. Con l intenzione di aver reso un valido servizio al nostro socio; di seguito per questioni di spazio (che il circolo Dozza ci offre gratuitamente ) pubblichiamo i passaggi che ci sembrano più importanti : PREMESSO CHE I tumori sono una malattia frequente ed in aumento; I tumori colpiscono anche in età lavorativa ed anzi, in questa fascia di età, rappresentano la prima causa di morte per singola malattia; Il rischio di tumore cresce con l aumentare dell età; La diagnosi precoce di lesioni precancerose e la loro bonifica può evitare l insorgenza dei tumori; La diagnosi precoce, grazie alle terapie oggi disponibili, può consentire la guarigione di molti tumori; Le lesioni precancerose ed i tumori iniziali sono quasi sempre silenti, essi possono essere diagnosticati solo mediante controlli periodici, che si basano su esami in parte di base, ed in parte mirati, a seconda dell età, degli stili di vita, della familiarità e dell anamnesi patologica; Dopo la diagnosi è necessaria una programmazione terapeutica, definita sulla base delle caratteristiche biologiche, patologiche e cliniche delle lesioni diagnosticate; Dopo la terapia primaria sono necessari controlli periodici (follow-up) per verificare lo stato di salute e per diagnosticare tempestivamente possibili recidive e procedere con conseguenti terapie; Gli interventi, dei quali ai punti 6,7,8, per essere efficaci, vanno eseguiti presso centri altamente qualificati; CONSIDERATO CHE Nell ambito della sanità pubblica i centri di cui al precedente punto 9 non sempre riescono a rispondere tempestivamente alla domanda; L Istituto Nazionale per lo Studio e il Controllo dei Tumori e delle Malattie Ambientali B. Ramazzini (di seguito denominato Istituto Ramazzini) ha attivato a Bologna un Poliambulatorio oncologico situato in Via Libia 11/A 13/A - per svolgere appunto le attività di cui ai punti precedenti 6-8; L Associazione per l Assistenza Sanitaria Integrativa ai Lavoratori ATC e della Mobilità ha deciso, nell interesse della tutela della salute dei suoi Soci, di proporre un programma di controlli oncologici per la diagnosi precoce delle lesioni precancerose e dei tumori, ed altresì la consulenza terapeutica ed il follow-up di patologie neoplastiche; PRESO ATTO CHE L Associazione per l Assistenza Sanitaria Integrativa ai Lavoratori ATC e della Mobilità ha deciso di dare vita ad una campagna per la promozione della sorveglianza oncologica fra i suoi Soci a partire dal 1 ottobre 2006 L Istituto Ramazzini si è reso disponibile a gestire per i Soci dell Associazione per l Assistenza Sanitaria Integrativa ai Lavoratori ATC e della Mobilità, il programma di sorveglianza oncologica di cui sopra; TUTTO CIÒ PREMESSO SI CONVIENE CHE I Soci e i loro familiari/conviventi dell Associazione per l Assistenza Sanitaria Integrativa ai Lavoratori ATC e della Mobilità che lo richiedano, verranno sottoposti a controlli di sorveglianza oncologica di cui al successivo punto 9, per la diagnosi precoce di patologie preneoplastiche e neoplastiche; Gli esami ed i controlli di cui al precedente punto 1 saranno programmati tenendo conto della fascia di età, e di ogni altro fattore di rischio; I Soci dell Associazione per l Assistenza Sanitaria Integrativa ai Lavoratori ATC e della Mobilità con patologia di interesse oncologico potranno fruire di consulenza terapeutica e di follow-up, di cui al successivo punto 9;

2 2 I controlli diagnostici verranno eseguiti sulla base della prenotazione effettuata di persona o telefonicamente dal Socio interessato; I controlli diagnostici verranno eseguiti in tempi tecnici, così come in tempi tecnici verranno redatti i referti; Avranno diritto di accedere gratuitamente alle prestazioni sotto riportate tutti i soci dell Associazione per l Assistenza Sanitaria Integrativa ai Lavoratori ATC e della Mobilità e i loro familiari/conviventi che abbiano già superato i 65 anni di età. Ai soci ed ai loro familiari/conviventi dell Associazione per l Assistenza Sanitaria Integrativa ai Lavoratori ATC e della Mobilità che ancora non hanno raggiunto l età di 65 anni verrà applicato il tariffario per le varie prestazioni (Allegato 1) riservato ai soci dell Istituto Ramazzini (che attualmente prevede uno sconto del 10% rispetto alle tariffe standard). Si precisa che gli interessati potranno scegliere liberamente di effettuare anche solo visite e/o esami previsti nella cosiddetta seconda istanza, sempre comunque previo parere medico. Il pacchetto di prestazioni cliniche e di laboratorio di prima istanza per i maschi comprende: Visita oncologica specialistica, completa di esame clinico della prostata Esame citologico del sedimento urinario Esame citologico dell escreato Sangue occulto delle feci Il pacchetto di prestazioni cliniche e di laboratorio di prima istanza per le femmine comprende: Visita oncologica specialistica Ecografia mammaria/mammografia (la mammografia non viene eseguita nelle donne di età superiore ai 50 anni, che abbiano eseguito questo esame da meno di un anno) Pap-test - Sangue occulto delle feci- Esame citologico del sedimento urinario - Esame citologico dell escreato

3 3

4 4

5 5 Tutto ciò premesso, tra -l Associazione per l Assistenza Sanitaria Integrativa ai Lavoratori ATC e dell Mobilità, con sede in Via Saliceto n.3 a Bologna, cf , legalmente rappresentata dal Presidente GIACOMO ZIRONI, nato a Bologna il 17/08/1974 (cf:zrngcm74m17a944s) e -l Istituto Ramazzini, con sede in Bologna, Via Libia 13/a, cf e part. IVA: , legalmente rappresentato dal Presidente Simone Gamberoni, nato a Bologna il 02/12/1973; l Associazione per l Assistenza Sanitaria Integrativa ai Lavoratori ATC e della Mobilità non sosterrà alcun costo per le prestazioni sanitarie dei suoi Soci, ma si impegna a promuovere attraverso i propri organi d informazione ai Soci l attività di sorveglianza oncologica svolta nel Poliambulatorio dell Istituto Ramazzini. La convenzione,avrà effetto del 01 luglio 2009 e avrà durata di 3 anni da tale data. Si potranno apportare variazioni alla convenzione solo col previo consenso scritto di entrambe le parti. In difetto di disdetta, la convenzione si intenderà tacitamente rinnovata di anno in anno. Clausola compromissoria Eventuali controversie in ordine alla esecuzione della presente convenzione saranno demandate alle decisioni di un collegio arbitrale costituito da tre membri, dei quali uno sarà designato dall Istituto Ramazzini, uno dall Associazione per l Assistenza Sanitaria Integrativa e della Mobilità ed il terzo,con funzioni di presidente, dal Presidente del Tribunale di Bologna. Il collegio avrà sede in Bologna e deciderà secondo le norme di diritto anche in merito alle spese ed agli onorari del collegio stesso. Per qualsiasi controversia che dovesse insorgere tra le parti,per la quale non sia possibile giungere ad una composizione bonaria, è competente il Foro di Bologna.Clausola compromissoria. Eventuali controversie in ordine alla esecuzione della presente convenzione saranno demandate alle decisioni di un collegio arbitrale costituito da tre membri, dei quali uno sarà designato dall Istituto Ramazzini, uno dall Associazione per l Assistenza Sanitaria Integrativa ai lavoratori ATC e della Mobilità ed il terzo,con funzioni di presidente, dal Presidente del Tribunale di Bologna. Il collegio avrà sede in Bologna e deciderà secondo le norme di diritto anche in merito alle spese ed agli onorari del collegio stesso. Per qualsiasi controversia che dovesse insorgere tra le parti,per la quale non sia possibile giungere ad una composizione bonaria, è competente il Foro di Bologna. Bologna, li 29/06/2009 Il Presidente dell Istituto Ramazzini Simone Gamberoni Il Presidente dell Associazione Ass. Sanit. Integr. Lavoratori ATC e della Mobilità Giacomo Zironi

CONVENZIONE. ACLI Service Bolzano Srl./. A.V.I.S. Comunale Bolzano

CONVENZIONE. ACLI Service Bolzano Srl./. A.V.I.S. Comunale Bolzano CONVENZIONE ACLI Service Bolzano Srl./. A.V.I.S. Comunale Bolzano PER L ELABORAZIONE DELLE DICHIARAZIONI DEI REDDITI MOD. 730/2013 e UNICO 2013 ED ULTERIORI SERVIZI FISCALI A FAVORE DEI SOCI, COLLABORATORI,

Dettagli

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Informazione per pazienti Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Questo opuscolo è stato realizzato per fornire alcune utili informazioni sul percorso seguito

Dettagli

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. La guida rosa per la prevenzione. screening femminile. Programma di screening dei tumori femminili

LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA. La guida rosa per la prevenzione. screening femminile. Programma di screening dei tumori femminili LAZIOSANITÀ AGENZIA DI SANITÀ PUBBLICA La guida rosa per la prevenzione dei tumori femminili screening femminile prevenzione del tumore del collo dell utero Ogni donna residente fra i 25 e i 64 anni ha

Dettagli

L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA:

L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: L ASSOCIAZIONE ITALIANA GASTROENTEROLOGI ED ENDOSCOPISTI DIGESTIVI OSPEDALIERI PRESENTA: LO SCREENING DEL CANCRO COLON-RETTALE AIGO PER I PAZIENTI: INFORMAZIONE SANITARIA A CURA DELLE COMMISSIONI AIGO

Dettagli

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI A CURA DI Centro screening - Dipartimento di Sanità Pubblica Programma Screening per la prevenzione dei tumori-direzione Sanitaria AUSL Bologna I tumori rappresentano

Dettagli

POLIAMBULATORIO DI PREVENZIONE ONCOLOGICA

POLIAMBULATORIO DI PREVENZIONE ONCOLOGICA POLIAMBULATORIO DI PREVENZIONE ONCOLOGICA VIA LIBIA, 13/A 40138 BOLOGNA poliambulatorio@ramazzini.it CARTA DEI SERVIZI S/CDS - Rev. 5 (marzo 2013) Gentile Signora / Egregio Signore, il documento che sta

Dettagli

www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it

www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it www.mutuaperlamaremma.it info@mutuaperlamaremma.it 1 La Mutua per la Maremma La Banca della Maremma che, coerentemente con i propri principi ispiratori, valorizza la centralità della persona, ha deli berato

Dettagli

PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING. Relatore: Brunella Spadafora

PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING. Relatore: Brunella Spadafora PROGETTAZIONE E ORGANIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI SCREENING Relatore: Brunella Spadafora Epidemiologia e prevenzione dei tumori maligni I tumori nel loro insieme, costituiscono la seconda causa di morte,

Dettagli

GUIDA ALL ASSISTITO - CAMPAGNA PREVENZIONE 2014-2015 -

GUIDA ALL ASSISTITO - CAMPAGNA PREVENZIONE 2014-2015 - GUIDA ALL ASSISTITO - CAMPAGNA PREVENZIONE 2014-2015 - Prospetto dei protocolli di prevenzione per la campagna 2014-2015 La Cassa Uni.C.A. ha approvato la Campagna di prevenzione per l anno 2014/2015,

Dettagli

PREVENZIONE. Prevenzione per la Donna. Esami del Sangue e Delle Urine. Esame emocromocitometrico Colesterolo HDL, Colesterolo LDL, Trigliceridi

PREVENZIONE. Prevenzione per la Donna. Esami del Sangue e Delle Urine. Esame emocromocitometrico Colesterolo HDL, Colesterolo LDL, Trigliceridi PREVENZIONE Migliaia di persone in tutto il mondo hanno guadagnato anni di vita grazie agli screening oncologici; e altre migliaia si sono salvate dall infarto, dall ictus o dal coma diabetico, per merito

Dettagli

COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA

COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA COMUNE DI RAVELLO PROVINCIA DI SALERNO REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA Allegato A alla delibera di C. C. n. 14 del 30.08.2012 INDICE Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art.

Dettagli

Le proponiamo un appuntamento per il giorno alle ore <00.00> presso l ambulatorio di via , Roma

Le proponiamo un appuntamento per il giorno <gg/mm/aaa> alle ore <00.00> presso l ambulatorio di via <indirizzo>, Roma La Regione Lazio e la ASL Roma XY La invitano a partecipare ad un programma di prevenzione del tumore del collo dell utero rivolto alle donne di età compresa fra i 25 e 64 anni. Il programma ha lo scopo

Dettagli

8. Valutazione degli screening di prevenzione delle patologie tumorali nell ASL di Mantova

8. Valutazione degli screening di prevenzione delle patologie tumorali nell ASL di Mantova 8. Valutazione degli screening di prevenzione delle patologie tumorali nell ASL di Mantova I programmi di screening per la prevenzione dei tumori della mammella, del colon retto e della cervice uterina

Dettagli

ENPAM. Offerta salute

ENPAM. Offerta salute ENPAM Offerta salute Offerta salute Per Te Salute Reale Garanzia Gravi patologie Garanzia Assistenza Preventivo Salute Facile Reale Garanzia Indennità Interventi Chirurgici Preventivo Focus I servizi offerti

Dettagli

Conf.E.bur CONFEDERAZIONE EUROPEA BURRACO

Conf.E.bur CONFEDERAZIONE EUROPEA BURRACO CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE Con la presente scrittura privata, da valersi ad ogni effetto di legge, tra la Società / Ente, con sede legale in, CAP, prov. di, via, N., Partita IVA, Codice Fiscale, iscritta

Dettagli

Gentile signora, Carlo Lusenti

Gentile signora, Carlo Lusenti Gentile signora, I programmi di screening per la prevenzione e la diagnosi precoce dei tumori della mammella e del collo dell utero sono in corso nella nostra regione dal 1996, rappresentando un elemento

Dettagli

Mini Guida Informativa per i dipendenti

Mini Guida Informativa per i dipendenti ASSICASSA Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per i dipendenti Sintesi delle Condizioni del Piano Sanitario MINI GUIDA AL PIANO SANITARIO ASSICASSA

Dettagli

Prevenzione e stili di vita al femminile: sviluppi ed impatti a lungo termine

Prevenzione e stili di vita al femminile: sviluppi ed impatti a lungo termine Sanità 2040: progetti per innovare LUISS BUSINESS SCHOOL 27 Marzo 2015 Prevenzione e stili di vita al femminile: sviluppi ed impatti a lungo termine Riccardo Masetti Professore Ordinario di Chirurgia Generale

Dettagli

CONFERENZA STAMPA. Presentazione del convegno Prevenzione Brescia. 10 anni di screening oncologico 19 gennaio 2015

CONFERENZA STAMPA. Presentazione del convegno Prevenzione Brescia. 10 anni di screening oncologico 19 gennaio 2015 DIREZIONE GENERALE SERVIZIO ATTIVITA SPERIMENTALI E MALATTIE RARE U.O. Comunicazione viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030/3838315 Fax 030/3838280 E-mail: comunicazione@aslbrescia.it CONFERENZA

Dettagli

Centro di Prevenzione Oncologica

Centro di Prevenzione Oncologica Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Oncoematologico Centro di Prevenzione Oncologica Guida ai Servizi Presidio Ospedaliero di Ravenna Dipartimento Oncoematologico Centro di Prevenzione Oncologica

Dettagli

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria FWA PREVENZIONE DONNE. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria FWA PREVENZIONE DONNE. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO servizi d integrazione sanitaria FWA PREVENZIONE DONNE Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto FWA PREVENZIONE DONNE FORMA DI ASSISTENZA BASE Contributo associativo

Dettagli

CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE

CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE CONTRATTO DI SPONSORIZZAZIONE Con la presente scrittura privata, da valersi ad ogni effetto di legge, tra la Società / Ente, con sede legale in, CAP, prov. di, via, n., Partita IVA, Codice Fiscale, iscritta

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 3308

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 3308 Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 3308 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa del senatore FLERES COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 21 MAGGIO 2012 Norme per l istituzione di strutture di riferimento per il

Dettagli

Consistono nell applicazione di una procedura che consente l identificazione di una malattia in una fase iniziale una condizione a rischio

Consistono nell applicazione di una procedura che consente l identificazione di una malattia in una fase iniziale una condizione a rischio Consistono nell applicazione di una procedura che consente l identificazione di una malattia in una fase iniziale una condizione a rischio Prof.ssa G. Serio, Prof. P. Trerotoli, Cattedra di Statistica

Dettagli

Medici e Pediatri di Famiglia

Medici e Pediatri di Famiglia Medici e Pediatri di Famiglia L assistenza del medico e del pediatra di famiglia Il Medico di Medicina Generale (MMG) ed il Pediatra di Famiglia (PdF) sono le figure di riferimento per ogni problema che

Dettagli

Ilcestodiciliege ONLUS. Lega Italiana per la lotta contro i tumori di Modena

Ilcestodiciliege ONLUS. Lega Italiana per la lotta contro i tumori di Modena Ilcestodiciliege ONLUS Lega Italiana per la lotta contro i tumori di Modena Ilcestodiciliege onlus e la Lega per la lotta contro i tumori di Modena (per la lotta e la cura del tumore al seno) Per l aspetto

Dettagli

LA VACCINAZIONE CONTRO IL PAPILLOMAVIRUS UMANO (HPV) S.S. Pediatria Territoriale Servizio di Medicina Scolastica

LA VACCINAZIONE CONTRO IL PAPILLOMAVIRUS UMANO (HPV) S.S. Pediatria Territoriale Servizio di Medicina Scolastica LA VACCINAZIONE CONTRO IL PAPILLOMAVIRUS UMANO (HPV) S.S. Pediatria Territoriale Servizio di Medicina Scolastica LO SCREENING Uno dei principali obiettivi della medicina è diagnosticare una malattia il

Dettagli

L.I.L.T. Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Bologna

L.I.L.T. Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Bologna L.I.L.T. Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Bologna un po di storia la sezione di Bologna 1922 il 25 febbraio nasce a Bologna la Federazione Italiana per la lotta contro

Dettagli

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO ITALIA LAVORO

FONDO SANITARIO INTEGRATIVO ITALIA LAVORO FONDO SANITARIO INTEGRATIVO ITALIA LAVORO GUIDA OPERATIVA Edizione 01/2014 Questo manuale è stato predisposto in modo da costituire un agile strumento esplicativo; in nessun caso può sostituire il contratto,

Dettagli

Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale - Mammella

Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale - Mammella Opuscolo informativo Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale PDTA Mammella 1 Gentilissima Signora, lei è stata invitata ad eseguire esami di accertamento perché dopo aver visto l ultima mammografia

Dettagli

Deliberazione N.: 50 del: 28/01/2015

Deliberazione N.: 50 del: 28/01/2015 Deliberazione N.: 50 del: 28/01/2015 Oggetto : CONTRATTO CON L OSPEDALE SAN PELLEGRINO DI CASTIGLIONE D/S S.R.L. PER EROGAZIONE DI PRESTAZIONI DI ANATOMIA PATOLOGICA DA PARTE DELLE EQUIPES DEI SERVIZI

Dettagli

Screening oncologici

Screening oncologici Screening oncologici Il Centro Screening Oncologici, fa parte della UOC di Igiene e Sanità Pubblica nel Dipartimento di Prevenzione ed il Responsabile della struttura è il Dott. Francesco Silvio Congiu.

Dettagli

Comune di Sala Consilina

Comune di Sala Consilina Comune di Sala Consilina Provincia di Salerno rep. n Anno 2015 SCHEMA CONTRATTO-CONVENZIONE PER INCARICO PROFESSIONALE PER DIRETTORE OPERATIVO DELLA SICUREZZA - DIRETTORE OPERATIVO DEI LAVORI - ISPETTORE

Dettagli

Tutti gli associati a Mutua Nuova Sanità posseggono la TESSERA AZZURRA sulla quale viene applicato ogni anno il bollino di convalida.

Tutti gli associati a Mutua Nuova Sanità posseggono la TESSERA AZZURRA sulla quale viene applicato ogni anno il bollino di convalida. SERVIZI BASE ( estesi gratuitamente al nucleo famigliare) CONVENZIONI SPECIALISTICHE ED OSPEDALIERE Tutti gli associati a Mutua Nuova Sanità posseggono la TESSERA AZZURRA sulla quale viene applicato ogni

Dettagli

Centro di Prevenzione Oncologica Guida ai Servizi

Centro di Prevenzione Oncologica Guida ai Servizi Dipartimento Oncoematologico Centro di Prevenzione Oncologica Guida ai Servizi Dipartimento Oncoematologico Centro di Prevenzione Oncologica Guida ai Servizi Il presente opuscolo è stato realizzato a cura

Dettagli

Convenzione. tra. Premesso che

Convenzione. tra. Premesso che Convenzione tra L AdEPP, Associazione degli Enti Previdenziali Privati, con sede in Roma, via E. Quirino Visconti 8, c.f. 96318570585 in persona del suo Presidente e Legale Rappresentante avv. Maurizio

Dettagli

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA COMUNE DI MARCIGNAGO Prov. Pavia REGOLAMENTO PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA Approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 7 del 13.03.2006 INDICE ART.1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO

Dettagli

Uni.C.A. UniCredit Cassa Assistenza

Uni.C.A. UniCredit Cassa Assistenza Uni.C.A. UniCredit Cassa Assistenza Incontri di presentazione della Campagna di Prevenzione 2014-2015 Il Comitato Scientifico: Antonio Colombo, Eugenio Villa, Francesco Violante Cologno Monzese, 28 gennaio

Dettagli

Contratto di Assistenza e manutenzione del software applicativo e di fornitura di assistenza sistemistica della PANTAREI INFORMATICA S.r.l.

Contratto di Assistenza e manutenzione del software applicativo e di fornitura di assistenza sistemistica della PANTAREI INFORMATICA S.r.l. Contratto di Assistenza e manutenzione del software applicativo e di fornitura di assistenza sistemistica della PANTAREI INFORMATICA S.r.l. N del Tra la PANTAREI INFORMATICA S.r.l. - Via degli Innocenti,

Dettagli

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA Direzione Sanitaria PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA Il carcinoma della mammella rappresenta la neoplasia più frequente nel sesso femminile, in tutte le fasce

Dettagli

Risultati del programma di screening dei tumori del colon retto a Ferrara

Risultati del programma di screening dei tumori del colon retto a Ferrara Risultati del programma di screening dei tumori del colon retto a Ferrara Aldo De Togni direttore Unità Operativa Organizzazione Oncologica Dipartimento di Sanità Pubblica Il tumore del colon-retto è un

Dettagli

il programma che si prende cura della tua salute

il programma che si prende cura della tua salute il programma che si prende cura della tua salute A proposito di salute Prendersi cura è più che curare Vivere bene e più a lungo possibile è da sempre il primo desiderio di ogni uomo. Un numero sempre

Dettagli

La Prevenzione e la Diagnosi Precoce in Azienda

La Prevenzione e la Diagnosi Precoce in Azienda ...UN CAMMINO INSIEME... La Prevenzione e la Diagnosi Precoce in Azienda Anno 2010 ...UN CAMMINO INSIEME... C'E UN FILO SOTTILE MA MOLTO FORTE CHE UNISCE LA LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI ALL'IMPEGNO

Dettagli

COME PREVENIRE IL CANCRO. Dott.ssa Giulia Marini

COME PREVENIRE IL CANCRO. Dott.ssa Giulia Marini COME PREVENIRE IL CANCRO Dott.ssa Giulia Marini LA PREVENZIONE DEL CANCRO Prevenire il cancro è possibile: 1. Prima che si manifesti la malattia: con stili di vita adeguati e vaccini contro il cancro 2.

Dettagli

ANMI Associazione Nazionale Marinai Italia

ANMI Associazione Nazionale Marinai Italia CONVENZIONE SUSSIDI SANITARI Stipulata tra Soc.Gen.Mutuo Soccorso Mutua Basis Assistance Di seguito definita MBA Sede Legale: Via Gemona del Friuli, 22, Roma cap 00188 E ANMI Associazione Nazionale Marinai

Dettagli

Convenzione CAMPA/SIRBO

Convenzione CAMPA/SIRBO Via Calori, 2/g 40122 Bologna Tel. 051 6490098 iscrizioni@campa.it Convenzione CAMPA/SIRBO Gentilissimo/a Commercialista, La C.A.M.P.A. (Cassa Nazionale Assistenza Malattie Professionisti Artisti e Lavoratori

Dettagli

Sede nazionale: Via Ravenna, 34 00161 Roma - Tel.: 06.4403763 www.ail.it

Sede nazionale: Via Ravenna, 34 00161 Roma - Tel.: 06.4403763 www.ail.it marsteller/ B-M Healthcare Sede nazionale: Via Ravenna, 34 00161 Roma - Tel.: 06.4403763 www.ail.it IN COLLABORAZIONE CON: SI RINGRAZIA: PER AVER SOSTENUTO L AIL NELLA DIFFUSIONE DI QUESTO MESSAGGIO. L

Dettagli

(CIG 6337230F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI CHIARIMENTI RICHIESTI CAPITOLATO TECNICO

(CIG 6337230F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI CHIARIMENTI RICHIESTI CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta, ai sensi del d. lgs. n. 163/2006, per l affidamento del servizio di assistenza sanitaria per il personale dell Istituto per gli anni 2016 e 2017 (CIG 6337230F9E) RISPOSTE IN ORDINE AI

Dettagli

Società Generale di Mutuo Soccorso Mutua Basis Assistance di seguito definita anche MBA. E Unione Nazionale Chinesiologi di seguito definita anche UNC

Società Generale di Mutuo Soccorso Mutua Basis Assistance di seguito definita anche MBA. E Unione Nazionale Chinesiologi di seguito definita anche UNC CONVENZIONE PER L EROGAZIONE DI SUSSIDI SANITARI stipulata tra Società Generale di Mutuo Soccorso Mutua Basis Assistance di seguito definita anche MBA Sede Legale:Via di Santa Cornelia, 9 00060 - Formello

Dettagli

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria FWA ODONTOIATRIA MINORI. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto

SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO. servizi d integrazione sanitaria FWA ODONTOIATRIA MINORI. Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto SOCIETÀ DI MUTUO SOCCORSO servizi d integrazione sanitaria FWA ODONTOIATRIA MINORI Allegato al Regolamento applicativo dello Statuto FWA ODONTOIATRIA MINORI FORMA DI ASSISTENZA BASE Contributo associativo

Dettagli

SCREENING DEL TUMORE DELLA MAMMELLA

SCREENING DEL TUMORE DELLA MAMMELLA SCREENING DEL TUMORE DELLA MAMMELLA Il tumore della mammella è il più frequente nella popolazione femminile. E asintomatico per un lungo periodo di tempo; la tempestività della diagnosi e della terapia

Dettagli

La continuità assistenziale: il modello PAI. Divisione Oncologia Medica

La continuità assistenziale: il modello PAI. Divisione Oncologia Medica La continuità assistenziale: il modello PAI LIVIA DE SIO Divisione Oncologia Medica ACO A.C.O. SanFilippoNeriRoma RETE SANITARIA IN ONCOLOGIA: obiettivi Presa in carico del paziente in modo globale Riconoscimentoi

Dettagli

DIPARTIMENTO ONCOLOGICO DELLA PROVINCIA DI PAVIA DOCUMENTO DI ANALISI E INDIRIZZO TRIENNALE

DIPARTIMENTO ONCOLOGICO DELLA PROVINCIA DI PAVIA DOCUMENTO DI ANALISI E INDIRIZZO TRIENNALE DIPARTIMENTO ONCOLOGICO DELLA PROVINCIA DI PAVIA DOCUMENTO DI ANALISI E INDIRIZZO TRIENNALE INDICE PREMESSA ANALISI DELLE CRITICITA' TERRITORIALI AREE PRIORITARIE DI INTERVENTO NEL RISPETTO DEGLI INDIRIZZI

Dettagli

guida Piano Sanitario per gli addetti e le addette delle cooperative sociali

guida Piano Sanitario per gli addetti e le addette delle cooperative sociali guida SINTETICA AL Piano Sanitario per gli addetti e le addette delle cooperative sociali Diagnostica e terapie specialistiche Se il tuo medico curante ti prescrive delle terapie e/o degli accertamenti,

Dettagli

Prof. Marisa Arpesella Dipartimento di Sanità Pubblica e Neuroscienze Sezione igiene

Prof. Marisa Arpesella Dipartimento di Sanità Pubblica e Neuroscienze Sezione igiene Screening Prof. Marisa Arpesella Dipartimento di Sanità Pubblica e Neuroscienze Sezione igiene Definizione Con il termine di screening, si intende un esame sistematico condotto con mezzi clinici, strumentali

Dettagli

CONTRATTO DI PUBBLICITÀ

CONTRATTO DI PUBBLICITÀ CONTRATTO DI PUBBLICITÀ Con la presente scrittura privata, da valersi ad ogni effetto di legge, tra la ASSOCAZIONE CULTURALE THELEMA, con sede legale in TRIESTE, CAP 34133, prov. di TS, via PADUINA, N.9,

Dettagli

IL TUMORE DELLA MAMMELLA NEL MONDO

IL TUMORE DELLA MAMMELLA NEL MONDO IL TUMORE DELLA MAMMELLA NEL MONDO In tutto il mondo il carcinoma della mammella è il tumore più frequente nella popolazione femminile, sia per incidenza sia per mortalità. L Organizzazione Mondiale della

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE: Articolo 1 (Premesse)

TUTTO CIO PREMESSO SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE: Articolo 1 (Premesse) CONVENZIONE TRA LA REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA E LA REGIONE PIEMONTE PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO INTERREGIONALE DI COORDINAMENTO PER LE MALATTIE RARE. TRA la Regione Piemonte, codice fiscale 800876770016,

Dettagli

Gentile signora, Giovanni Bissoni Assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna

Gentile signora, Giovanni Bissoni Assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna Gentile signora, dal 1 gennaio 2010 in Emilia Romagna il programma di screening per la diagnosi precoce dei tumori della mammella è esteso a tutte le donne dai 45 ai 74 anni. La Giunta regionale ha preso

Dettagli

Analisi organizzativa

Analisi organizzativa Dott.ssa Cristina Nicolai Responsabile Organizzativa Screening Analisi organizzativa Revisione 05/04/2011 Revisione gennaio 2015 Massa Carrara, 9/07/2009 Protocollo organizzativo Mammografia Screening

Dettagli

ASSICURAZIONI SEZIONE ASSISTENZA SERVIZI PER LA SALUTE: GARANZIA BASE PER IL NUCLEO FAMILIARE SERVIZI PER LA SALUTE: GARANZIA PLUS

ASSICURAZIONI SEZIONE ASSISTENZA SERVIZI PER LA SALUTE: GARANZIA BASE PER IL NUCLEO FAMILIARE SERVIZI PER LA SALUTE: GARANZIA PLUS 1036/ASS ASSICURAZIONI SEZIONE ASSISTENZA SERVIZI PER LA SALUTE: GARANZIA BASE PER IL NUCLEO FAMILIARE SERVIZI PER LA SALUTE: GARANZIA PLUS EDIZIONE 01/05/2004 INDICE Servizi per la salute: garanzia base

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIALE Servizio sociale dei comuni Ambito Distrettuale Sud 6.3 C O M U N E DI Z O P P O L A PROVINCIA DI PORDENONE Via Romanò n. 14 CAP. 33080 tel. 0434/577509 fax 0434/574390 C.F. 80000950933 P.I. 00194930939

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

OBBLIGO DELLA MEDIAZIONE

OBBLIGO DELLA MEDIAZIONE Iscritto al n. 453 del Registro degli organismi deputati a gestire tentativi di conciliazione/mediazione a norma dell'articolo 38 del D.Lgs. 17/01/2003, n. 5 OBBLIGO DELLA MEDIAZIONE Le nuove disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DENOMINATO TAXI SOCIALE

REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DENOMINATO TAXI SOCIALE CITTA' DI MONOPOLI Provincia di Bari REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO DENOMINATO TAXI SOCIALE Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 17 del 20.03.2009 1 Art.1 Finalità del Servizio 1.

Dettagli

GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE

GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE GLOSSARIO E DISPOSIZIONI OPERATIVE GLOSSARIO ( Valide per tutti i piani sanitari relativamente alle forme di assistenza in essi previsti ) Franchigia/ scoperto Parte del danno indennizzabile, espressa

Dettagli

1 GIORNATA DI STUDIO SUL PROGRAMMA DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLON-RETTO

1 GIORNATA DI STUDIO SUL PROGRAMMA DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLON-RETTO 1 GIORNATA DI STUDIO SUL PROGRAMMA DI SCREENING PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI DEL COLON-RETTO SIGNIFICATO E RUOLO DEL CENTRO SCREENING NELLA GESTIONE E CONTROLLO DEL PROGRAMMA BOLOGNA, 10 MARZO 2005 dr.ssa

Dettagli

LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI Oltre 90 anni di Prevenzione

LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI Oltre 90 anni di Prevenzione LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI Oltre 90 anni di Prevenzione La Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), medaglia d oro al merito della Sanità Pubblica è un Ente Pubblico di notevole

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA LA CITTA METROPOLITANA DI MILANO E L UFFICIO D AMBITO DELLA CITTA METROPOLITANA DI MILANO AZIENDA SPECIALE * * * Tra

PROTOCOLLO D INTESA TRA LA CITTA METROPOLITANA DI MILANO E L UFFICIO D AMBITO DELLA CITTA METROPOLITANA DI MILANO AZIENDA SPECIALE * * * Tra PROTOCOLLO D INTESA TRA LA CITTA METROPOLITANA DI MILANO E L UFFICIO D AMBITO DELLA CITTA METROPOLITANA DI MILANO AZIENDA SPECIALE * * * Tra La Città Metropolitana di Milano C.F.08911820960, con sede in

Dettagli

Percorso Clinico-Assistenziale della Paziente con Tumore della Mammella

Percorso Clinico-Assistenziale della Paziente con Tumore della Mammella DIPARTIMENTO EMATOLOGIA, ONCOLOGIA E MEDICINA DI LABORATORIO - DIRETTORE: PROF. F.W. GRIGIONI DIPARTIMENTO EMERGENZA/URGENZA, CHIRURGIA GENERALE E DEI TRAPIANTI - DIRETTORE: PROF. A.D. PINNA DIPARTIMENTO

Dettagli

Mini Guida Informativa per i dipendenti

Mini Guida Informativa per i dipendenti Piano Sanitario Dipendenti a cui si applica il CCNL Telecomunicazioni Mini Guida Informativa per i dipendenti Sintesi delle Condizioni del Piano Sanitario MINI GUIDA AL PIANO SANITARIO PER I DIPENDENTI

Dettagli

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA

SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA Comune di CASTELLAMONTE Provincia di Torino REGOLAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA (Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 65 del 30 settembre 2009) 1 INDICE Art. 1 - Oggetto del regolamento,

Dettagli

CONVENZIONE PER L EMISSIONE DELLA CARTA DI CREDITO DESTINATA AGLI ISCRITTI ALLA CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA

CONVENZIONE PER L EMISSIONE DELLA CARTA DI CREDITO DESTINATA AGLI ISCRITTI ALLA CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA CONVENZIONE PER L EMISSIONE DELLA CARTA DI CREDITO DESTINATA AGLI ISCRITTI ALLA CASSA NAZIONALE DI PREVIDENZA E ASSISTENZA A FAVORE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI CARTA DOTTORI COMMERCIALISTI BANCA POPOLARE

Dettagli

PROGETTO SIMULTANEOUS HOME CARE. Dr Mauro Bandera Oncologo

PROGETTO SIMULTANEOUS HOME CARE. Dr Mauro Bandera Oncologo PROGETTO SIMULTANEOUS HOME CARE Dr Mauro Bandera Oncologo I progressi nella terapia dei tumori hanno portato ad una sopravvivenza a 5 anni dei 2/3 dei pazienti e di circa la metà a 10 anni dalla diagnosi.

Dettagli

Sfera PerSempre RSM. Piano Sanitario Rimborso Spese Mediche a vita intera. Primula Società di Mutuo Soccorso (persone fisiche)

Sfera PerSempre RSM. Piano Sanitario Rimborso Spese Mediche a vita intera. Primula Società di Mutuo Soccorso (persone fisiche) linea SALUTE Nome del prodotto: Sfera PerSempre RSM SCHEDA PRODOTTO Tipologia di prodotto: Piano Sanitario Rimborso Spese Mediche a vita intera Contraenza: Persone Fisiche e Giuridiche Compagnia assicurativa:

Dettagli

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE:

SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE: CONVENZIONE tra MyASSISTANCE S.r.l con sede legale in Milano, Via Luigi Soderini, 55 C.F./P.IVA 08667860962 nella persona dell Amministratore Delegato Cohen Malca Esther (di seguito denominato anche "COMMITTENTE")

Dettagli

PROPOSTA DI CONVENZIONE

PROPOSTA DI CONVENZIONE PROPOSTA DI CONVENZIONE Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale di Macerata - Ordine degli Avvocati di Macerata Commissione Pari Opportunità Campagna di Prevenzione 2011-2012 1 Indice:

Dettagli

Nella ricerca, il benessere per l umanità

Nella ricerca, il benessere per l umanità Nella ricerca, il benessere per l umanità Sei interessato a partecipare a studi clinici finalizzati allo sviluppo di nuovi farmaci in Sardegna? Diventa volontario con Fase 1 srl. Che cos è Fase 1 srl?

Dettagli

Programmazione territoriale per il benessere e la salute: quale ruolo per il consultorio

Programmazione territoriale per il benessere e la salute: quale ruolo per il consultorio Programmazione territoriale per il benessere e la salute: quale ruolo per il consultorio Dott.ssa Simona Arletti Assessore alla Salute e Pari Opportunità Comune di Modena Funzione dei consultori familiari

Dettagli

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA

GUIDA PRATICA all ASSISTENZA SANITARIA INTEGRATIVA. Iprass ASSISTENZA GUIDA PRATICA all SANITARIA INTEGRATIVA Iprass C A S S A D I Sintesi a titolo esemplificativo delle prestazioni riconosciute dal Piano Sanitario Integrativo. Si rimanda alla lettura della Guida pratica

Dettagli

REGOLAMENTO SIA/CERSOI

REGOLAMENTO SIA/CERSOI REGOLAMENTO SIA/CERSOI per l Attestazione degli Studi Medici di Andrologia I N D I C E Articolo 1) - Oggetto Articolo 2) - Condizioni generali Articolo 3) - Attivazione iter certificativo, istruzione della

Dettagli

PSA SCREENING NEL TUMORE DELLA PROSTATA

PSA SCREENING NEL TUMORE DELLA PROSTATA PSA SCREENING NEL TUMORE DELLA PROSTATA Prof. Giuseppe Martorana Clinica Urologica Alma Mater Studiorum Università di Bologna Convegno medico UniSalute Appropriatezza ed efficacia degli screening Bologna,

Dettagli

meditel Centro Medico Polispecialistico

meditel Centro Medico Polispecialistico meditel Centro Medico Polispecialistico ILProgetto Un vantaggio per LaDonna che accede a percorsi a lei dedicati, nella sicurezza di una struttura qualificata e supportata a livello ospedaliero. IlTerritorio

Dettagli

CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA:

CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA: HPV-test Pap-test 71% CARCINOMA DELLA CERVICE UTERINA: FALSI MITI & REALTÀ DA CONOSCERE 1 Il carcinoma della cervice uterina colpisce solo donne in età avanzata 1 Studi recenti hanno evidenziato che il

Dettagli

Agenzia Speciale Aziende 2002 Allegato a polizza 2002.122.51843137 CONVENZIONE TRA:

Agenzia Speciale Aziende 2002 Allegato a polizza 2002.122.51843137 CONVENZIONE TRA: CONVENZIONE TRA: ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI CONSULENTI DEL LAVORO DELLA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA CON SEDE IN VIA CHE GUEVARA, 4 42100 REGGIO EMILIA E COMPAGNIA ASSICURATRICE UNIPOL S.P.A. VIA STALINGRADO,

Dettagli

euronet Soluzio ni ICT per Enti ed Aziende

euronet Soluzio ni ICT per Enti ed Aziende CONTRATTO DI ASSISTENZA SOFTWARE S.A.P. e S.A.T. Servizio Aggiornamento Programmi N 01/ARFAN ANNO 2012 Con la seguente scrittura privata si elencano le: Condizioni Per La Fornitura Dei Servizi Di Aggiornamento

Dettagli

COMUNE DI MISSAGLIA. Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA *** TRA

COMUNE DI MISSAGLIA. Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA *** TRA COMUNE DI MISSAGLIA Approvata con deliberazione della G.C. n. 136 del 29/11/2012 Provincia di Lecco CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI TRASPORTO SOCIO ASSISTENZIALE A FAVORE DEI CITTADINI DI MISSAGLIA PERIODO

Dettagli

COORDINAMENTO ATTIVITÀ DI RICERCA SETTORE V CONVENZIONI, CONTRATTI E FONDAZIONI

COORDINAMENTO ATTIVITÀ DI RICERCA SETTORE V CONVENZIONI, CONTRATTI E FONDAZIONI COORDINAMENTO ATTIVITÀ DI RICERCA SETTORE V CONVENZIONI, CONTRATTI E FONDAZIONI 6.1) STIPULA DELLA CONVENZIONE QUADRO TRA L UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TOR VERGATA E LA SAN RAFFAELE S.P.A. Si sottopone

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 50/20 DEL 3.12.2013

DELIBERAZIONE N. 50/20 DEL 3.12.2013 Oggetto: Piano regionale della Prevenzione 2010-2012. 2012. Stato di attuazione e ripartizione tra le Aziende Sanitarie della Sardegna delle somme disponibili nel Bilancio regionale 2013 (UPB S02.04.010

Dettagli

Società Generale di Mutuo Soccorso Mutua Basis Assistance di seguito definita anche MBA

Società Generale di Mutuo Soccorso Mutua Basis Assistance di seguito definita anche MBA CONVENZIONE PER L EROGAZIONE DI SUSDI SANITARI stipulata tra Società Generale di Mutuo Soccorso Mutua Basis Assistance di seguito definita anche MBA Sede Legale: Via di Santa Cornelia, 9 00060 Formello

Dettagli

Guida al Servizio. Anatomia Patologica

Guida al Servizio. Anatomia Patologica Guida al Servizio Anatomia Patologica Ospedale Gorizia Responsabile dott. Antonio Colonna Edificio Principale - Sesto Piano Area O Viale Fatebenefratelli, 34 Centralino Ospedale tel. 0481/5921 Ospedale

Dettagli

DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P.

DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P. DEL FONDO SANITARIO PLURIAZIENDALE della S.M.P. PIANO COMPLEMENTARE Regolamento applicativo di assistenza sanitaria integrativa per il personale di PGF In vigore dal 01 GENNAIO 2014 1. Adesioni L adesione

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. PARODI ACQUI TERME

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. PARODI ACQUI TERME ACQUI TERME Corso di formazione Divieto di assunzione bevande alcoliche per gli insegnanti Linee di indirizzo della Regione Piemonte per la verifica di assenza di rischi alcolcorrelati del 22 ottobre 2012

Dettagli

Carcinoma mammario nelle giovani donne

Carcinoma mammario nelle giovani donne Carcinoma mammario nelle giovani donne RELATORI E MODERATORI Eraldo O. Bucci Responsabile - UO Oncologia Medica MultiMedica Castellanza Azzurra Cangiano Psicooncologia UO Oncologia Medica MultiMedica Castellanza

Dettagli

RE-INGEGNERIZZAZIONE DELLA PREVENZIONE INDIVIDUALE E PROGRAMMI DI SCREENING: EFFICACIA, QUALITÀ E SOSTENIBILITÀ

RE-INGEGNERIZZAZIONE DELLA PREVENZIONE INDIVIDUALE E PROGRAMMI DI SCREENING: EFFICACIA, QUALITÀ E SOSTENIBILITÀ Workshop ONS Venezia, 26 maggio 2010 RE-INGEGNERIZZAZIONE DELLA PREVENZIONE INDIVIDUALE E PROGRAMMI DI SCREENING: EFFICACIA, QUALITÀ E SOSTENIBILITÀ Tavola rotonda con le Regioni Gianni Amunni Istituto

Dettagli

Regione Toscana e ASL 1 di Massa e Carrara Servizio Sanitario della Toscana Liceo Artistico Statale Artemisia Gentileschi Progetto per migliorare l informazione ed il rapporto con i cittadini, attuato

Dettagli

che le morti per cancro della mammella tendono ad aumentare in conseguenza della tendenza demografica all aumento dell età media della popolazione;

che le morti per cancro della mammella tendono ad aumentare in conseguenza della tendenza demografica all aumento dell età media della popolazione; A.G.C. 20 - Assistenza Sanitaria - Deliberazione n. 451 del 25 marzo 2010 Progetto " Sorveglianza di donne ad alto rischio eredo-familiare per carcinoma mammario madiante tomografo- RM dedicato alla senologia"

Dettagli

per gravi malattie Prestazioni private Anche nelle situazioni più difficili, FASCHIM c è.

per gravi malattie Prestazioni private Anche nelle situazioni più difficili, FASCHIM c è. Prestazioni private per gravi malattie Anche nelle situazioni più difficili, FASCHIM c è. Il Fondo rimborsa, per il periodo 1/1/2012-31/12/2014, le spese di riabilitazione e di cura connesse alle seguenti

Dettagli

PDTA - 04 Rev. 0 del 24/10/2013

PDTA - 04 Rev. 0 del 24/10/2013 PDTA - 04 Rev. 0 del 24/10/2013 Certificato N 9122 AOLS Data applicazione Redazione Verifica Approvazione 24.10.2013 Dr.ssa S. Ferrario Dr.ssa M.V. Forleo Dr.ssa E. Piazza Dr.ssa G. Saporetti Dr. E. Goggi

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ISTITUZIONE E LA TENUTA DEL REGISTRO DELLE DICHIARAZIONI ANTICIPATE DI VOLONTA (cd. TESTAMENTO BIOLOGICO)

REGOLAMENTO SULL ISTITUZIONE E LA TENUTA DEL REGISTRO DELLE DICHIARAZIONI ANTICIPATE DI VOLONTA (cd. TESTAMENTO BIOLOGICO) REGOLAMENTO SULL ISTITUZIONE E LA TENUTA DEL REGISTRO DELLE DICHIARAZIONI ANTICIPATE DI VOLONTA (cd. TESTAMENTO BIOLOGICO) Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 45 del 26/09/2013 Entrato

Dettagli